Il Corriere di Barriera 28_Settembre/ottobre 2015

Page 17

17

BARRIERA AMICA solidarietà e cura

quando da luglio 2011 a gennaio 2015

operatori al lavoro arancioni

Il progetto, sostenuto da Compagnia di

Giubbottini

San Paolo all'interno del bando “Reciproca

catarifrangenti, materiale informativo, paletta

solidarietà e lavoro accessorio”, ha perseguito

e scopa alla mano: ecco gli operatori di

un duplice obiettivo: contrastare la crisi

Barriera Amica che avrete incontrato tante

occupazionale integrando il reddito dei

volte in quartiere in questi tre anni di attività.

nuclei familiari in difficoltà, e rafforzare il

Hanno

senso di appartenenza e il rispetto per gli

informazioni sul Programma Urban attraverso

spazi comuni nella comunità locale rendendo

la distribuzione del Corriere di Barriera, ma

disponibili risorse lavoro da dedicare alla

anche incontrando gli abitanti del quartiere

collettività.

nei luoghi “strategici”: il mercato, i giardini

contribuito

a

con

il progetto in numeri

27 21.200

bande

diffondere

le

pubblici, le aree residuali, i corsi e le vie di maggiore affluenza. Sono stati una presenza costante nelle aree verdi e nel Borgo Storico, prendendosi cura del territorio accanto agli operatori di Amiat. Ma il lavoro degli operatori di Barriera Amica non è finito qui. Importanti sono state anche le azioni di supporto organizzativo di eventi e feste, senza dimenticare le attività di sostegno alle scuole del quartiere, come

mesi

73

ore di servizio operatori impegnati

45 28

37

ITALIANI STRANIERI DA

36

22 A 59 ANNI DI ETà la settimana tipo

160

ORE DI SERVIZIO

10 PiEDIBUS 30 comunicazione e presenza inforoni 110 cura del territorio 10 supporto attività varie

la presenza durante l'uscita degli studenti e l'organizzazione del Piedibus.

BARRIERA BENE COMUNE

30 segnalazioni raccolte a settimana quando da aprile a dicembre 2015

programma nella manutenzione ordinaria, ma

SPAZIO PUBBLICO = BENE COMUNE

che risultano di grande importanza per l'intera comunità. Molti giovani del quartiere hanno partecipato concretamente rimboccandosi le

Il progetto “Barriera Bene Comune”, sostenuto

maniche e armandosi di ramazza e paletta,

dal Servizio Rigenerazione Urbana della Città

altri hanno supportato i “lavoratori” con acqua

di Torino, è nato con l'obiettivo di coinvolgere

o caffè.

la cittadinanza in azioni di cura del territorio

Tutti hanno contribuito donando delle ore

per migliorare la qualità della vita in quartiere

del loro tempo libero, che hanno deciso di

e promuovere un uso positivo dello spazio

reinvestire per rendere più accogliente lo

pubblico come bene comune.

spazio pubblico di Barriera.

cura barriera

GRAZIE A TUTTI! Gli interventi sono stati realizzati con lʼaiuto dei ragazzi dellʼassociazione ACMOS e del Gruppo Abele, il signor Giuseppe, il signor Claudio, il signor Filippo, i giovani volontari del campo lavoro estivo della parrocchia Maria SS. Speranza Nostra provenienti da Barriera e dalla provincia di Treviso.

gli interventi realizzati

Quante volte passeggiando per il quartiere

Ecco gli spazi di Barriera di Milano che abbiamo

avete notato muri e facciate imbrattate dai

migliorato insieme con interventi strutturati

graffiti, panchine da ridipingere e aiuole

e condivisi: i giardinetti di piazza Rostagni,

infestate dalle erbacce? Con il servizio Cura

piazza Respighi e l'aiuola all'incrocio tra via

Barriera, promosso insieme alla Circoscrizione

Cherubini e via Mercadante con la verniciatura

6, abbiamo dato una risposta a questo tipo di

delle panchine, l'angolo tra corso Vercelli e via

segnalazioni, che spesso arrivano al nostro

Desana con la pulizia del muro sotto lʼopera di

sportello, programmando interventi condivisi.

Marcus Kreiss, il Trincerone di via Sempione con

Gli abitanti di Barriera di Milano sono stati

la pulizia dalle erbacce sul marciapiede, il Centro

protagonisti attivi di interventi di cura e di

Crisi di via Leoncavallo 27 e il condominio di via

manutenzione, che non rientrano o non sono in

Desana 19 con la copertura dei graffiti.

Il servizio sarà attivo fino a dicembre 2015: continuate a segnalarci gli interventi da realizzare insieme!