Page 34

A cura di Marco Magalini

34/ Design 76

Copenaghen > Tessuti d’autore reinterpretati Kvadrat è un brand fondato in Danimarca nel 1968 le cui radici sono nella tradizione del design scandinavo famoso nel mondo. Kvadrat lavora costantemente per ampliare i confini estetici, tecnologici e artistici dell’uso dei tessuti attraverso una lunga serie di collaborazioni con alcuni dei migliori designer, architetti e artisti del mondo, tra cui Ronan e Erwan Bouroullec, Akira Minagawa, Tord Boontje, Thomas Demand e Olafur Eliasson. Durante la design week il brand lancia una nuova interpretazione del tradizionale tessuto Divina. Si tratta di uno dei tessuti più pregiati della linea Kvadrat per la sua capacità di presentare i colori in tutta la loro bellezza. Ecco che per celebrare il Divina, Kvadrat ha invitato 22 Designer Internazionali a reinterpretare il tessuto nel contesto del design contemporaneo creando un pezzo unico. La mostra sarà presentata a Milano durante il Salone Internazionale del Mobile.

Stoccolma > Carl Kleiner, foto d’artista Flos presenta Architectural Lighting, la mostra fotografica del giovane talento svedese Carl Kleiner. è l’occasione per celebrare, insieme a un pubblico di grandi professionisti, architetti, lighting designer, nonché appassionati di grafica e fotografia, il nuovo catalogo della collezione dei prodotti illuminotecnici dell’azienda, realizzato grazie alla collaborazione con l’art director Omar Sosa. Composizioni astratte, allineamenti geometrici, mix di cromie pop. Queste le basi stilistiche delle immagini in mostra, concepite dal giovane artista di fotografia e moving image che ha voluto giocare con le forme e i dettagli delle ultime novità presentate da Flos nel settore architetturale. Tre settimane di lavoro a Stoccolma per un percorso ritmico straordinariamente carico di energia, la cui consultazione risulta gradevole, dinamica e molto più visiva rispetto al tradizionale ‘catalogo tecnico’.

Kyoto > Stellar Works da Designjunction La poesia delle estetiche giapponesi, la ricchezza degli ornamenti cinesi, la passione del design italiano e poi la raffinatezza del lusso francese e il less-is-more del disegno scandinavo. È la visione di Stellar Works, che si dedica alla progettazione di arredamenti con un approccio cross-culturale, caratterizzato dall’apertura mentale più assoluta. Pensate per funzionare sia in ambienti domestici che commerciali, le collezioni giocano su un contrasto armonioso ed equilibrato osaka Sliding Nature by Panasonic Lo

studio Torafu Architects ha ideato Sliding Nature, un progetto che s’ispira alla tradizione giapponese e che vuole definire, attraverso l’uso delle tipiche porte scorrevoli di carta o tessuto, spazi diversificati. Con lo stesso concetto Panasonic affronta Sliding Nature, una casa che vuole stabilire un dialogo dinamico con la natura, indagando la possibilità di dare origine a spazi flessibili e diversi stili di vita, attraverso porte scorrevoli, così come l’opportunità di creare differenti atmosfere con una diversa modulazione della luce • milano Discipline, giocattolo eco

La nuova collezione 2014 del marchio resta fedele all’utilizzo di soli materiali naturali, ampliandone la gamma: oltre al sughero, al bambù, al rame, Discipline introduce anche il legno di eucalipto, la porcellana e la pietra. Di grande impatto, o meglio di impatto zero, è Pomme, disegnato da Lars Beller Fjetland per il brand, che per questo prodotto utilizza solo gli scarti di produzione dell’azienda per creare un ferma carte da scrivania su cui è possibile fissare con una puntina note e memo •

di comfort, eleganza e allo stesso tempo intimità. Anche nella collezione di nuovi prodotti che lancerà a EDIT, l’evento organizzato da Designjunction durante la Milan Design Week, lo story-telling è ciò che al meglio rappresenta la realtà Stellar Works. Ponendosi come un ponte tra passato e presente, percorrendo il quale è possibile sbirciare al futuro, i prodotti, come i designer che li hanno ideati, condividono l’investigazione sugli incroci tra culture, la riscoperta delle qualità materiche dei materiali naturali e le lavorazioni artigianali.

lecco Casamania, canarini lumière L’idea di Jake Phipps del-

la gabbia ripercorre la tradizione del passato del canarino nelle case: dalle civiltà egizie ai tempi dei romani, alle corti inglesi in cui era segno di buona educazione. Si tratta di Tweetie, un sistema di lampade progettato da Jake Phipps per Casamania, in collaborazione con BOSA. La struttura è in tondino di metallo verniciato nero o placcato oro. Il corpo illuminante a led è nella base della gabbia, coperto da una doppia schermatura in policarbonato, che da un lato illumina l’ambiente, dall’altro l’interno della gabbia • sunderland Designjunction meets Michael Young Michael Young ha pro-

gettato una nuova collezione di lampade per il brand di Hong Kong EOQ. Grande attesa per l’evento Designjunction durante la Design Week, quando sarà presentato assieme alla sua nuova sedia Yi. EOQ è radicata in uno spirito di ricerca e di avventura industriale, offrendo dei classici rivisitati alla perfezione, nei quali funzione e qualità delle finiture sono ben bilanciate. Impegnata ad offrire la massima qualità assieme all’impiego di metodi sostenibili, le prime tre collezioni di Michael Young lavorano con estrusi di alluminio •

Urban 120  

Il colore protagonista assoluto di una pulizia stilistica che ne amplifica la forza. Un estetismo puro che dà il via ad un nuovo inizio. + s...

Urban 120  

Il colore protagonista assoluto di una pulizia stilistica che ne amplifica la forza. Un estetismo puro che dà il via ad un nuovo inizio. + s...

Advertisement