Issuu on Google+

21

(763) ANNO DELLA FEDE

Unità Pastorale della Val Liona Domenica 27 ottobre 2013 – XXX del tempo ordinario Uff. dell’Unità Pastorale a SPIAZZO Orario: giovedì e venerdì 9.30-12.00 mercoledì 15.30-19.00 (anche per prenotazione e, su richiesta, ricerche per archivio)

Telefono fisso 0444/889557 Cell. Parrocchia 347 3327097 e-mail: unitapastorale.valliona@alice.it bollettino e notizie inrete www.upvalliona.joomlafree.it

DOMENICA 27 Ottobre „13

Venerdì 1° novembre

LA PAROLA dal Vangelo di Luca 18,9-14

SOLENNITÀ DI TUTTI I SANTI dal Vangelo di Matteo 5,1-12

In quel tempo, Gesù disse ancora questa parabola per alcuni che avevano l’intima presunzione di essere giusti e disprezzavano gli altri: «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: “O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello che possiedo”. Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me peccatore”. Io vi dico: questi, a differenza dell’altro, tornò a casa sua giustificato, perché chiunque si esalta sarà umiliato, chi invece si umilia sarà esaltato».

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: «Beati i poveri in spirito,perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto,perché saranno consolati. Beati i miti,perché avranno in eredità la terra. Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia. Beati i puri di cuore,perché vedranno Dio. Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli. Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti perseguitarono i profeti che furono prima di voi».

Se domenica scorsa abbiamo meditato sulla «necessità di pregare sempre, senza stancarsi» (Lc 18,1) per generare vita, oggi il vangelo Gesù ci fornisce un altro insegnamento sulla preghiera, per continuare a generare fede, ponendoci una precisa domanda: quale immagine di Dio, di noi stessi e degli altri muove la nostra preghiera? L’annotazione con cui si apre il brano tocca ciascuno di noi (presunzionedisprezzo): siamo infatti sempre tentati di sentirci giusti, di giustificare ogni nostro comportamento. La via più breve per giungere a questo scopo consiste nel condannare gli errori altrui, il che consente di lasciare in pace la nostra coscienza ed evita la fatica di ammettere i propri peccati. Dimenticando il monito di Gesù „sono venuto a chiamare i peccatori‟. Dobbiamo presentarci realisti, ciò che siamo realmente. Solo chi ha «il cuore spezzato» (Sal 51,11) da questa consapevolezza può rivolgere a Dio, in comunione con i fratelli e le sorelle, «la preghiera dell’umile che penetra le nubi» (Sir 35,17). Ecco che per aiutarci a sapere chi siamo, ci viene incontro la solennità di tutti i Santi che ci invita, non ponendoci una domanda, ma la realtà di chi siamo: Beati voi che… beata la vostra vita e il suo tempo. Generare è accogliere la nostra vita reale “Siate santi”, allora, significa “siate altri”, siate capaci di sottrarvi alla seduzione idolatrica quotidiana, quella che impedisce di vedere oltre, di essere “altrimenti”, di sentire l’inenarrabile – lo straordinario, di credere all’indicibile. E, di conseguenza, “santificare il tempo” significa viverlo altrimenti, vivere quel tempo nell’intenzione voluta da Dio, significa soprattutto affermare che non solo c’è un giorno che sta alla fine del tempo ma che il fine, lo scopo del tempo è questo: vivere in comunione con Dio. (segue in ultima pagina)


S. MESSE dal 27 ottobre al 3 novembre DA QUESTA SETTIMANA LE S.MESSE FERIALI SARANNO CELEBRATE NELLE CAPPELLINE DOMENICA 27 ottobre XXIX del Tempo Ordinario

Prima lettura Sir 35,15-17.20-22 Sal 33 Seconda lettura Tm 4,6-8.16-18 Vangelo Lc 18,9-14

9.00 S.GERMANO

10.30 GRANCONA

Ottobre missionario: 5^ settimana – RINGRAZIAMENTO “Ti rendo grazie perché mi hai risposto, perché sei stato la mia salvezza” (sal. 11.21) LUNEDÌ 28 VILLA ore 19.00 Ss. Simone e Giuda,apostoli - Matteazzi Andrea – ann. Franchetto Matilde e Ceretta Alessandro – Molon Diana MARTEDÌ 29 CAMPOLONGO ore 7.30 (mattino) s.Onorato di Vercelli - fam. Mistrorigo – fam. Montesello Enzo e Dina – fam. Roncaglia MERCOLEDÌ 30 S.GERMANO ore 19.30 - ann. Bertoldo Rino – san Germano, vescovo S.Messa solenne per il patrono – segue in casa del Giovane “marronata” per tutti GIOVEDÌ 31 SPIAZZO ore 19.00 prefestiva - ann. Chiodi Francesco e famigliari - Degli Antoni Ezio Prima lettura Ap 7,2-4.9-14 Sal 23 VENERDI’ 1° novembre Seconda lettura Gv 3,1-3 Vangelo Mt 5,1-12 SOLENNITA’ DI TUTTI I SANTI

9.00 S.GERMANO

10.30 VILLA 10.30 GRANCONA POMERIGGIO 1° novembre Liturgia della Parola e benedizione nei tre cimiteri: ore 14.00 Villa del Ferro - ore 15.00 Grancona (parte vecchia) –

ore 15.00 S.Germano

SABATO 2 novembre S.Messe nei Cimiteri COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI  Ore 15.00 GRANCONA (parte nuova) – in memoria dei giovani di Grancona e Spiazzo – - 30° Ferron Nevando – Marzotto Arrigo - ann. Barbato Albina e Visentin Giuseppe - Gianesin Carlo, Alfredo e Mettifogo Maria - Fam. Targon  Ore 15.00 S.GERMANO – in memoria dei giovani di S.Germano e Campolongo – - ann. Gobbo Santolino e sorelle – ann. Zucchi Cesare e sorelle – Castagna Gino e fam. - ann. Zorzetto Ernesto e Giovanna – Ghirardi Idelma e Basso Nebridio  Ore 15.00 VILLA DEL FERRO – in memoria dei giovani di Villa – - Matteazzi Andrea e Luigi – ann. De Marchi Umberto e Ida – ann. Panozzo Maria - Pasqualotto Vittorio e Corazza Luigi – ann. Franchetto Matilde e Ceretta Alessandro - ann. Matteazzi Cesare, Giselda e Mattiolo Ottavio - ann. Crestani Lucilla

CAMPOLONOGO ore 18.30 S.Messa prefestiva DOMENICA 3 novembre 2013 XXXI del tempo ordinario

9.00 SPIAZZO

Prima lettura Sap 11,22-12,2 Sal 144 Seconda lettura Ts 1,11-2,2 Vangelo Lc 19,1-10

10.30 VILLA

Ottobre missionario: Nella chiesa di Spiazzo, lunedì, martedì e mercoledì alle ore 20.00 si recita il Santo Rosario per tutti gli ammalati della Val Liona


Domenica 27 Martedì 29 Mercoledì 30 Giovedì 31

Impegni settimanali dell‟Unità Pastorale LONIGO 9.15 Convegno chierichetti (vedi riquadro) GRANCONA 10.30 Presentazioni battezzandi (vedi riquadro) SPIAZZO 14.00 Incontro tutte le coppie fidanzati 6° gruppo S.GERMANO 8.30 accoglienza gruppo Amici della Montagna MONTEBELLO 20.30 Incontro con la biblista A. Anghinoni (vedi riquadro) SPIAZZO S.GERMANO

17.30 19.30

SPIAZZO

20.30

Coppie guida battesimi Dopo la S.Messa “marronata per tutti” offerta dal gruppo Alpini Gruppo vicariale giovani dai 20 anni in poi

SPECIALE CATECHESI Anticipazione: AVVISO IMPORTANTEA TUTTI IGENITORI dei baMBINI E DEI RAGAZZI DALLA 1^ ELEMENTARE ALLA 3^ MEDIA VENERDì 8 NOVEMBRE, ALLE ORE 20.30, INCONTRO A SPIAZZO, IN CHIESA, pER iniziaRE l’anno catEchistico

Lettera aperta ai coristi dell’Unità Pastorale Val Liona Care coriste e coristi che animate le nostre celebrazioni, a breve la presidenza del CPU verrà ad incontrarvi per aggiornamenti sulle nuove scelte pastorali dettate dall’ultima nota del Vescovo “Generare alla vita di fede”e sulla programmazione liturgico-pastorale della nostra comunità. La presidenza del cpu New dal vicariato Prima della conclusione dell’anno della Fede che sarà domenica 24 novembre, Festa di Cristo Re, avremo ancora a Montebello la biblista ANTONELLA ANGHINONI che ci aiuterà a riflettere e approfondire la nostra fede. Il primo incontro sarà martedì 29 ottobre alle ore 20.30 (oratorio di Montebello) “La fede genera amore”: la donna unge Gesù (Mc 14.1-11) Il secondo incontro è fissatro pe rmercoledì 20 novembre ore 20.30 (oratorio di Montebello) “La fede genera la vita”: la vedova di Nain (Lc 7,11-17) Tutti siamo invitati AVVERTENZE: Per qualsiasi motivo pastorale (documenti, info sui sacramenti, sulle Messe, ecc.) e non (es. inviti, appuntamenti, prenotazioni,ecc.) vi invito a chiamare il cellulare della parrocchia o il tel. fisso dell’ufficio parrocchiale che trovate in prima pagina del bollettino, con gli orari. Il numero personale del parroco, anche se l’avete, è a disposizione per motivi personali- personali e privati (lutti, situazioni difficili). Per il resto anch’io devo vedere l’agenda. Questo per aiutarci a condividere al meglio le nostre risorse. Grazie DD IL PARROCO RINGRAZIA QUANTI HANNO PRESO IN PRESTITO I CACHI DALLA PIANTA, SITA A SPIAZZO, FORSE BASTAVA CHIEDERLI. GRAZIE BUONA MARMELLATA O ALTRO...


(segue dalla prima pagina) Ed infine la commemorazione dei defunti: ci porta attorno al mistero della morte ma ancor più al mistero della nostra salvezza. Illuminati dalla luce del Risorto, e in attesa della trasfigurazione di ogni creatura, noi ritroviamo la Vergine Maria, incontriamo Pietro e Paolo gli apostoli, e tutti i Santi, memorie viventi della buona notizia del vangelo di Gesù. Incontriamo anche i nostri cari che hanno condiviso con noi la buona notizia. Tutto questo ci rigenera perché ci aiuta a riscoprire le umili radici, il nostro non essere migliori degli altri, il nostro ritornare sereni a quella terra da cui siamo tratti e che abbiamo tanto amato.

Possano queste Festività essere luoghi in cui fare tappa per ripensare a noi stessi, al senso della nostra esistenza, al dono di chi ci sta accanto, per poi poter ripartire colmi di gratitudine e di fiducia verso l’unico “luogo” capace di colmare la nostra sete: il volto stesso di Dio. _____________________________________________________________________________________________________________________________________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

MUSEO DIOCESANO DI VICENZA: domenica 27 ottobre alle ore 16.00 avrà inizio un ciclo di conferenze per la chiusura dell’anno della fede. Quattro appuntamenti condotti dal direttore mons. Francesco Gasparini, approfondiranno, con il linguaggio colorato e magnificente dell’arte, il Credo. Ingresso libero. Info 0444.226400 www.museodiocesanovicenza.it Una terra di santi e beati Bartolomeo da Breganze, secondo la tradizione, nacque l’8 settembre 1200 dalla nobile famiglia vicentina dei Da Breganze. Abbracciò l’ordine domenicano ricevendo l’investizione dallo stesso fondatore san Domenico. Viaggiò molto predicando il Vangelo; papa Alessandro IV lo nomino Vescovo di Vicenza nel 1255. Istituì a Vicenza scuole pubbliche e un ospedale, favorì l’inserimento di ordini religiosi e restaurò la Cattedrale. Fece costruire la chiesa di Santa Corona per accogliere i fratelli domenicani e custodire la Sacra Spina, un frammento della vera Croce di Cristo che aveva ricevuto in dono dal re francese Luigi IX, suo personale amico. Morì nel 1270 ed è sepolto nella chiesa di Santa Corona a Vicenza. Si festeggia il 27 ottobre. Notizie dalla comunità civile ASSEMBLEA PUBBLICA: martedì 29 ottobre aula magna dell‟Istituto comprensivo a Grancona ore 20.30 “TARES – IMU –IVA – TRISE… CHE COS‟ALTRO CI ASPETTA?” indirizzi e spiegazioni su come orientarsi nell‟attuale groviglio fiscale. Organizza il Comune di Grancona. Tutta la cittadinanza è invitata. CELEBRAZIONI IN ONORE DEI CADUTI: domenica 3 novembre ore 9.15 ritrovo davanti al Municipio di S.Germano, deposizione corona di alloro monumento dei Caduti, poi a Campolongo. Ore 10.30 S.Messa a Villa e cerimonia commemorativa al monumento. Lunedì 4 ore 10.30 cerimonia al monumento di S.Germano riservata agli alunni delle scuole. CINEFORUM A SAN GERMANO: giovedì 31 ottobre, sala della comunità proiezione del film “Educazione Siberiana” ore 20.30, ingresso libero. MOSTRA: in Biblioteca a S.Germano esposizione di Artigianato Tessile. Ingresso libero. ULSS 6 (territorio di S.Germano, Villa e Campolongo) informa che dal giorno 11 novembre è possibile fare il vaccino anti-influenzale presso i proprio medico di famiglia. È gratuito per persone di oltre 65 anni, esenti da ticket per malattie respiratorie, di cuore, diabetici, ecc. CLASSE 1948: stiamo organizzando la Festa del 65° per domenica 17 novembre. Chi non avesse ricevuto l‟invito personale, magari perché non esatto l‟indirizzo di casa, contatti Antonio 0444.889436


27ott 3nov