Page 1

21

(735) ANNO DELLA FEDE

Unità Pastorale della Val Liona Domenica 24 febbraio 2013 – II di Quaresima Uff. dell’Unità Pastorale a SPIAZZO Orario: martedì-mercoledì-giovedì 9.30-12.00 Mercoledì e giovedì ore 15.30-19.00 Mercoledì pom. (su richiesta) anche per archivio Giovedì pom. anche per prenotazione case e stanze

Domenica 24 febbraio

Telefono fisso 0444/889557 Cell. Parrocchia 347 3327097 e-mail: unitapastorale.valliona@alice.it bollettino e notizie in rete www.upvalliona.joomlafree.it

La PAROLA dal Vangelo di Luca (9, 28b-36)

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elìa, apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme. Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui. Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elìa». Egli non sapeva quello che diceva. Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All’entrare nella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo!». Appena la voce cessò, restò Gesù solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto.

Siamo entrati nel deserto per uscirne più veri, più autentici, per superare la tentazione dello sconforto e del menefreghismo, così diffusi in questi fragili tempi. La tentazione, la cui parola significa "passare attraverso", è la dimensione abituale in cui viviamo e ci colpisce proprio perché credenti e pieni di Spirito Santo. Paradossalmente, è buon segno essere tentati, significa che siamo nella logica della conversione. L'obiettivo della quaresima non è quello di lucidare la nostra bella immagine spirituale, ma di salire sul Tabor. Abbiamo bisogno di vedere la bellezza di Dio per vivere. È bellissimo il fatto che la Chiesa, dopo averci invitato alla conversione, all'essenzialità, ci indichi il Tabor, il luogo in cui i discepoli, per la prima volta, vedono oltre l'apparenza, scoprono la bellezza di Dio. La liturgia, provocatoriamente, pone la trasfigurazione all'inizio del cammino penitenziale, per indicarci il luogo da raggiungere per vedere la gloria del Maestro. Quando siamo sul Tabor capiamo che la vita reale è fatta anche di croci. Solo nella bellezza possiamo affrontare il dolore. Saliamo sul Tabor con la nostra fede, per vedere la gloria di Gesù! Un Gesù che riconosciamo nel Credo,

Credo in Gesù Cristo suo unico figlio e nostro Signore… La fede cristiana confessa che Gesù di Nazaret, il profeta della Galilea, morto crocifisso e risuscitato da Dio, è anche veramente Dio, nell’unità della Sua persona di Figlio eterno del Padre. Se Dio si è fatto uomo, l’umanità di Gesù non è in concorrenza alla sua divinità, ma è, anzi, il luogo concreto in cui il volto di Dio si è rivelato per noi. Proprio in questa umanità umile e profonda, così come ci è data conoscere dai Vangeli, e che è stata oggetto di grande amore da parte dei santi, in questa vicenda umana di Gesù di Nazaret, ci è dato conoscere quanto grande sia la vicinanza del Dio trinitario alla nostra umanità, che così acquista una dignità senza pari. Insieme a questa riscoperta dell’umanità di Dio, è necessario ribadire la divinità di Cristo: il messaggio scandaloso ed esaltante che il crocifisso dai potenti e risuscitato il terzo giorno, è il Figlio di Dio. Senza questo annuncio, non avrebbe valore né la riscoperta della nostra dignità di persone umane a partire da Gesù Cristo, né la fiducia nella liberazione dal peso della colpa di origine, né la speranza della gloria che in lui ci è rivelata. Se Gesù fosse soltanto un uomo, sia pure il più grande tra i figli dell’uomo, egli non ci avrebbe salvati, non ci avrebbe dato la vita che viene dall’alto e che è eterna: la morte non sarebbe vinta, né lo sarebbe il peccato.


Nel Figlio di Dio che muore per noi abbiamo la garanzia che è possibile vincere l’egoismo e il peccato, che è possibile amare e superare nell’amore la morte, che l’ultima parola della vita e della storia non sarà l’ingiustizia e il dolore, ma la pace fatta di giustizia e di gioia senza fine. Emerge l’esigenza di evidenziare un’altra prospettiva risolutiva: è solo la rivelazione storica di Dio che offre all’uomo i criteri capaci di discernere i valori presenti nel cuore degli uomini. La fede cristiana riconosce questo criterio nella persona e nell’opera di Gesù di Nazaret, Signore e Cristo: è in lui che Dio ci ha parlato in pienezza; è in lui che ci ha raccontato la sua storia di Padre che ama, di Figlio che è amato e in cui noi siamo amati, di Spirito che è vita dell’amore; è in lui che ci è dato accesso a questa storia divina dell’amore, perché anche noi diventassimo capaci di amare. Cristo si offre come la risposta alla nostalgia di Assoluto che ogni religione storica porta con sé, fondata come luogo d’incontro fra il cielo e la terra, fra gli uomini e Dio. Ma è un incontro realizzato nella Pasqua di morte e risurrezione, laddove le domande umane vengono anch’esse crocifisse per essere purificate e risolte nella resurrezione. Cristo diventa allora luce per chi accetta di camminare nelle tenebre e accetta lo scandalo del morire con lui. In questo modo si spiega anche perché il Vangelo non è un’evidenza, non si impone mai, ma interpella e per essere significativo ha bisogno della libertà e decisione coraggiosa dell’uomo. La novità cristiana è dunque la storia dell’amore di Dio e degli uomini che si aprono a lui credendo in Gesù Cristo. Ma questa novità apre al Cristianesimo un orizzonte missionario pur nella chiara consapevolezza ch’esso non può essere imposta a nessuno, anche se proposta a tutti. il Figlio: l’Amato E’ colui che da sempre si è lasciato amare. Non è divino soltanto l’amare: lo è anche il lasciarsi amare, il ricevere amore. Non è divina soltanto la gratuità: è divina anche la gratitudine. Il Figlio, l’Amato, sa dire grazie all’Amore, si fa accoglienza eterna.

Gli impegni e le iniziative di quaresima  ogni domenica durante la S.Messa pregheremo il Credo con il Simbolo Apostolico (vedere i cartoncini nei banchi in chiesa - nel retro ci sono domande per riflettere. Chi lo desidera può portare le riflessioni, fatte in famiglia o singolarmente, negli appositi cestini: diventeranno “parole da pregare”  In tutte le chiese sono a disposizione i libretti “Seguire Gesù autore e perfezionatore della fede”, preparati dalla diocesi per la preghiera in famiglia e nei gruppi.  Ogni domenica, alle porte delle chiese, saranno raccolte le offerte “Un pane per amor di Dio” – quanto donato sarà interamente destinato alla solidarietà attraverso i missionari.  Ogni venerdì alle ore 20.00 Via Crucis itinerante nelle cinque chiese (v. impegni settimanali)

CATECHESI per I GENITORI e per LA COMUNITA’ MARTEDÌ 26 FEBBRAIO a SPIAZZO ore 20.30 Imparare a leggere la mia vita come vocazione chiede il coraggio di iniziare un cammino in profondità: ho il coraggio di entrare in questa prospettiva e darmi il tempo per mettermi in ascolto di Dio che mi chiama? Don Andrea Peruffo ci aiuterà a riflettere su questa e altre domande nel quarto incontro programmato per l’Anno della fede, rivolto ai genitori del catechismo, ai giovani, ai gruppi ecclesiali e agli adulti di tutta la comunità. MESSE DAL 24 febbraio al 3 marzo 2013


ATTENZIONE AI CAMBI DI LUOGO E ORARIO Prima lettura Genesi 15,5-12.17-18 Sal 26 Seconda lettura Filippesi 3,17-4,1

DOMENICA 24 febbraio 2^ di quaresima 8.30 S.GERMANO Pro-popolo

Vangelo Luca 9,28-36

10.30 VILLA

10.30 SPIAZZO 15.00 CAMPOLONGO

Lunedì 25 VILLA ore 19.00 - ann. Pigatto Catterina – def. Fasolo Rosetta e amici di Nicola – def. Matteazzi Andrea - def. Famiglia Cogo e Cervellin - def. Andretto Giovanni e Stella Martedì 26 CAMPOLONGO ore 7.15 (mattina) - def. Famiglia Vighetto – def. Famiglia Mistrorigo Mercoledì 27 GRANCONA ore 19.00 - ann. Marcon Angelo – ann. Grotti Franco – def. Ferron Gianni – def. Etenli Gaetano e fam. Giovedì 28 SPIAZZO ore 19.00 - def. Frealdo Andrea – ann. Lunardi Primo e Canevarollo Angela – ann. Costa Virginia Venerdì 1° marzo S.GERMANO ore 19.00 - ann. Brun Nerina e Muraro Ottone – ann. Faccioli Bruno e Brun Elsa  SPIAZZO ore 20.00 la Via Crucis SABATO 2 marzo S.GERMANO ore 18.30 prefestiva Prima lettura Esodo 3,1-8.13-15 Sal 102 Seconda lettura Corinzi 10,1-6.10-12

DOMENICA 3 marzo 2013 3^ di quaresima 8.30 SPIAZZO

Vangelo Luca 13,1-9

10.30 GRANCONA

10.30 VILLA pro-popolo

15.00 CAMPOLONGO

Impegni settimanali dell’Unità Pastorale Domenica 24

Martedì 26

Mercoledì 27 Giovedì 28 Venerdì 1 Sabato 2

Domenica 3

SPIAZZO VILLA VILLA CAMPOLONGO SPIAZZO VICENZA SPIAZZO GRANCONA SPIAZZO Com. INTEGRA SPIAZZO SPIAZZO SPIAZZO SPIAZZO SPIAZZO S.GERMANO MONTICELLO S.GERMANO S.GERMANO GRANCONA GRANCONA

10.15 10.10 10.30 15.00 15.00 15.30 20.30 18.30 20.45 18.00 20.30 20.00 20.30 8.30 9.30 15.00 16.30 18.30 9.30 10.30 12.30

Coro Aquiloni per cantare la S. Messa Bambini e genitori Camm.Battesimale A+B (1-2 el.) Ragazzi ACR per la S.Messa Incontro Coppia fidanzati Catechiste camm.Crismale B per programma Corso catechiste “L’archivio parr.” (Laghetto) ANNO DELLA FEDE: Don Andrea Peruffo Incontro 5^ tappa, S.Messa + attività (sala Speranza) Prove Schola Val Liona Incontro per un cresimando CPAE di Grancona VIA CRUCIS Coppie fidanzati 5° gruppo A Incontro con il gruppo Sichem Coppie fidanzati 5° gruppo B Prove Coro Aquiloni Animatori Cba (ritrovo a Spiazzo ore 16.15) Ragazzi Camm.Crismale A Bambini Camm. Battesimale B (2^ elem.) Ragazzi e famiglie Camm.Eucaristico A+B Incontro preti per pastorale giovanile

SPECIALE CATECHESI


 CAMM. CRISMALE anno A: i ragazzi e le famiglie sono attesi sabato 2 marzo alle ore 18.30 a S.Germano per la S.Messa. Seguirà in Casa del Giovane la visione delle foto di Venezia e si concluderà con la cena.

 CAMM. BATTESIMALE anno B (2^ elem.) incontro di catechismo, solo bambini, domenica 3 marzo ore 9.30 a S.Germano

 CAMM. EUCARISTICO anni A+B: i ragazzi sono attesi dalle loro catechiste alle ore 10.30 a Grancona domenica 3 marzo per partecipare alla S.Messa

Sabato 2 marzo a S.Germano ore 18.30 accoglieremo con il Battesimo VITTORIA CANDIAN La comunità l’affida a Gesù risorto e prega per lei e per la sua famiglia 1° MARZO anniversario dell’inizio della costruzione del Muro GIORNATA di PREGHIERA e di RIFLESSIONE SUL MURO di SEPARAZIONE La costruzione del muro israeliano di separazione ha avuto inizio nel giugno del 2002. Per il governo israeliano il muro è una struttura temporanea (barriera di separazione) per separare fisicamente la West Bank (la Cisgiordania) da Israele al fine di prevenire gli attentati suicida contro i cittadini israeliani. Per l’Autorità Nazionale Palestinese si tratta invece di un “muro di apartheid” che confisca decisamente all’interno delle proprie terre centinaia di migliaia di persone che non possono muoversi liberamente nemmeno all’interno della loro proprietà. Preghiamo: o Signore, dona a tutti i prigionieri del muro la forza di perseguire progetti grandiosi di pace, di credere ancora nella giustizia e dona loro il coraggio di rimanere attaccati con tutte le forze alla volontà di fratellanza tra gli uomini. Amen

INIZIATIVE PER L’ANNO DELLA FEDE in diocesi e in vicariato RASSEGNA d’ARTE – dell’Unione Cattolica Artisti Italiani Rassegna d’arte in memoria del Beato Angelico, Palazzo Opere Sociali piazza Duomo Vicenza, aperta fino al 3 marzo. Orario tutti giorni 9/12 e 15.30/19 anche il sabato e la domenica. ORIGINI E SIGNIFICATO DEL TRIDUO PASQUALE a Madonna di Lonigo (centro parr.) don Pierangelo Ruaro parlerà del Tempo di Quaresima e delle antiche origini dei riti della Settimana Santa. Quattro incontri al giovedì ore 20.30 (secondo incontro giovedì 28 febbraio.)

Notizie dalla comunità civile PRO LOCO VAL LIONA: Lunedì 4 Marzo alle ore 20.30 a Spiazzo presso la sede in via Spiazzo, si terrà l’assemblea ordinaria per la relazione del Presidente e il bilancio consuntivo e preventivo. CINEFORUM a S.GERMANO dei Berici, organizzato dalla Biblioteca e dall’Ass. alla Cultura presso la sala della Comunità alle ore 20.30, ingresso libero. Lunedì 4 marzo “IO SONO LI” regia di A.Segre PELLEGRINAGGIO MEDJUGORIE organizzato dall’Unione Colli Berici Val Liona, 24-27 aprile. Info uff. anagrafe 0444.889989, dare l’adesione entro il mese di febbraio COMUNE DI GRANCONA: SI AVVISA CHE IL COMUNE GARANTISCE UN SERVIZIO DI TRASPORTO GRATUITO AI SEGGI ELETTORALI AL FINE DI GARANTIRE L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO DEGLI ELETTORI NON DEAMBULANTI O PORTATORI DI HANDICAP. IL SERVIZIO FUNZIONERÀ NELLA GIORNATA DI DOMENICA 24 FEBBRAIO 2013 DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 17.00. PER USUFRUIRE DEL SERVIZIO DI TRASPOSTO È SUFFICIENTE TELEFONARE ALL’UFFICIO ELETTORALE 0444.889522 E COMUNICARE COGNOME E NOME DELL’ELETTORE, INDIRIZZO DI RESIDENZA E UN RECAPITO TELEFONICO.braio per

24-3marzo  

24 - 3 marzo