Page 1

CHAPEAUNews nr. 13 Aprile 2012

D’ISPIRAZIONE Le “Bombonnière” FOCUS ON GIRO D’ITALIA in 60 BOMBONIERE

SALVAVITA

BUSINESS PLAN del CREATIVO

QUATTRO CHIACCHIERE GLASSA COLORATA FAIDATE’ PASSATE PAROLA

PROTAGONISTE della CREATIVITA’


D’ISPIRAZIONE

Le “Bombonnière” La parola “bomboniera” deriva da un termine francese che indicava una preziosa scatoletta contenente i bonbon, dolci tipici dell’epoca: la “Bombonnière” appunto.

EDITORIALE Un ciao a tutti i lettori di ChapeauNews e un “sorry” di cuore, perché nel mese di Marzo alla fine la pubblicazione è letteralmente saltata! Impegni e vicissitudini mi hanno travolta, senza lasciarmi spazio sufficiente da dedicare al nostro angolo di curiosità e news, quindi vedremo di recuperare con il mese di Aprile! Possiamo dire che con questo prorompente inizio di primavera possiamo sbocciare anche noi con una miriade di idee e suggerimenti, allora avanti tutta e se ne avete voglia scrivetemi! info@chapeaunews.com

Era di gran moda tra gli uomini e le nobildonne delle corti francesi e veniva esibito con orgoglio come vero e proprio Francesca Paganelli status symbol da cui attingere di tanto in tanto deliziosi dolcetti o sfiziosi confetti. Ma nel suo significato attuale, come simbolo ed espressione del matrimonio, la bomboniera ha origini ben più antiche, grazie alle quali è possibile ripercorrere la storia delle cerimonie nuziali. Di certo c’è che nel corso dei secoli questo prezioso dono è sempre stato oggetto di buon augurio e di prosperità. Nel corso dei secoli la preziosa scatoletta ha subito svariate trasformazioni, soprattutto nei materiali utilizzati. Madreperla, avorio dipinto, smalti, oro e argento, sono solo alcuni dei più utilizzati, per arrivare ai giorni nostri in cui è comparso il vetro, la maiolica e il gres. Dal secondo dopoguerra si afferma, soprattutto in Italia, la tradizione della bomboniera in tutte le ricorrenze importanti, come battesimi, comunioni e cresime, gesto di riconoscenza verso ospiti e amici. La tendenza odierna è cercare di regalare un oggetto il meno possibile superfluo o addirittura utile, facendo donazioni o preparando dolcetti da incartare in maniera sfiziosa. Le bomboniere eco-friendly, poi, sono molto gettonate, semplici piantine aromatiche, simpatiche piante grasse o confezioni di miscele e tisane biologiche da degustare a casa.

CURIOSITA’

Cerimonie: dovete calcolare una bomboniera per ciascun nucleo familiare presente al ricevimento. Nel caso in cui sia presente al ricevimento una coppia di fidanzati, è buona norma regalare la bomboniera ad entrambi. Confetti: da ultimo ricordatevi di non farli mai mancare nella confezione della bomboniera, ma sempre in numero dispari, a simboleggiare l’indivisibilità del matrimonio. Di solito il numero perfetto è 5, numero appunto indivisibile.

FOCUS ON

IL GIRO D’ITALIA IN 60 BOMBONIERE Quando si dice di necessità virtù! Chiara e Maurizio di Milano si sono sposati, ma in un Italia che ci getta sempre più spesso nelle braccia degli stenti, anche loro hanno dovuto scegliere una formula che gli permettesse di risparmiare il più possibile sui costi del matrimonio. Oggi ci si può sposare davvero con qualsiasi budget, tuttavia per unire l’utile al dilettevole, i futuri sposini hanno optato per idea davvero creativa: farsi fare le bomboniere da creativi attinti dal web! Alla base di tutto l’opportunità per ogni creativo, che avesse voluto partecipare al progetto, di mettere a disposizione degli sposi una propria creazione come bomboniera, avendo così la possibilità indiretta di pubblicizzarsi e farsi conoscere. Nel contempo i futuri coniugi avrebbero regalato oggetti unici e completamente realizzati a mano a costo praticamente nullo. L’iniziativa ha funzionato molto bene, tante creative hanno risposto, Chiara e Maurizio hanno avuto l’occasione di conoscere sessanta persone nuove, tutte diversissime, e hanno viaggiato tutt’Italia per ritirare gli oggetti personalmente, parlare e condividere con loro passioni e progetti. Chapeau!

www.chapeaunews.com


PRENDIAMO UN CAFFE’ CON... GLI ARTISTI DELLE BOMBONIERE

Barbara Parietti, Luino. Meglio conosciuta come Speedy Creativa, l’inguaribile creativa. Non può fare a meno di pasticciare, tagliare, cucire, trasformare, pitturare, riciclare tutto quelo che le capita sottomano! Il tutto in compagnia di due figli, un marito,una gatta matta e un bassotto pestifero. Le sue bomboniere sono colorate e curatissime, un vero piacere per gli occhi. Predilige il feltro, ma sa rielaborare tanti altri materiali, se volete vedere quello che realizza non vi resta che dare un’occhiata al suo sito. www.speedycreativa.com

Cheap & Chic Bomboniere e Altro, Modena. Piccoli oggetti deliziosi, per piccoli prezzi, questa la filosofia di questo marchio, che nasce dalla volontà di proporre e utilizzare prodotti il più possibile naturali, come la pasta di mais, la yuta, il vetro. Provare per credere! www.cheapandchicbomboniere.blogspot.com Sposenonconvenzionali, ovvero Valeria una neosposa non convenzionale, che sostiene di avere veramente avuto il coraggio di fare ciò che professa sul suo blog. In un primo momento aveva deciso di aprire un blog solo per condividere le sue scelte di matrimonio un pò fuori dalle righe, ma successivamente ha continuato a pubblicare nella speranza di dare utili consigli, suggerimenti e dritte per scelte “non convenzionali” riguardo a bomboniere, ricevimenti, feste e allestimenti. Davvero una ragazza piena di idee interessanti e da cui attingere per prendere spunti innovativi. E voi siete convenzionali o no? Scopritelo su www.sposenonconvenzionali.wordpress.com

www.chapeaunews.com


SALVAVITA

IL BUSINESS PLAN DEL CREATIVO

Sei creativo? Hai intenzione di buttarti in questa avventura anima e corpo e di realizzare il tuo sogno vivendo di creatività? Ti serve un “business plan”! Hai mai pensato che un piano di questo tipo ti potesse realmente servire? No? Ebbene è stato un errore, perché per quanto sia grande o piccolo il business che andrai ad intraprendere, il piano aiuta a mettere insieme le idee, a fare delle scelte specifiche rispetto ad altre, a trasformare un’idea vaga in una attività concreta. Il piano può essere anche solo a tuo uso personale e quindi avere un format creativo e meno professionale oppure può essere utilizzato per scopi commerciali differenti e più tradizionali. In quel caso si trovano su internet linee guida interessanti e facilitate per creare un “Business Plan” efficace. Un piano commerciale o Business Plan è come una mappa, mostra dove sei, con cosa parti e dove andrai, quali obiettivi ti sei prefissato e le tempistiche che ti sei dato. Ma cosa devo scriverci? Innanzitutto non esiste una vera e propria formula per redigere un piano di questo tipo, tuttavia vi sono degli elementi abbastanza ricorrenti che si possono riassumere a grandi linee così: Il sommario Ovvero una diapositiva del tuo piano che contenga per sommi capi i tuoi obiettivi e il tuo profilo L’analisi di mercato In sintesi tutte le informazioni relative ad eventuali concorrenti e a specifiche aree di appartenenza del tuo business, raccolte dopo una ricerca accurata. La descrizione Cosa fai? Quali sono le differenze con altri business simili al tuo? Quale è il tuo target di riferimento (adulti, bambini, coppie, sposi etc.) La promozione e la comunicazione Linee guida per veicolare i tuoi contenuti e i tuoi servizi. Dove? Come? In quanto tempo? Hai delle strategie vincenti? Questa è la sezione giusta dove annotarle. Investimenti Anche se è un piccolo business, è sempre meglio annotare le spese che ci accingiamo a intraprendere. Costi di produzione (il tempo ad es.), costo dei materiali, sconti e promozioni. Realizzata questa lista, siete praticamente quasi pronti ad affrontare il vostro piccolo mondo da commercianti, certamente sarete un pochino più consapevoli di quello che state per fare e questo non guasta davvero mai! Per tutto il resto solo il tempo vi darà ragione o torto delle vostre scelte, quindi in bocca la lupo!

PASSATEPAROLA

PROTAGONISTE DELLA CREATIVITA’ Un vero e proprio concorso patrocinato da Hobbydonna.it, il portale degli hobby femminili, che si prefigge lo scopo di individuare 36 progetti creati con tecniche diverse che verranno utilizzati per realizzare il Calendario Della Creatività 2013 e l’Annuario della Creatività 2013. Il concorso è completamente gratuito e aperto a tutte le lettrici private, negozi, associazioni, club, etc. Il Tema del concorso di quest’anno è “LA MIA CASA”. Dopo che i lavori saranno inviati alla redazione di Hobbydonna una commissione di esperti prenderà visione dei lavori e selezionerà quelli ritenuti più meritevoli per esecuzione, originalità e gusto. La selezione avverrà entro il 31 maggio 2012. Per tutti i dettagli potete consultare il regolamento qui www.protagonistecreativita.blogspot.it good luck!

QUATTRO CHIACCHIERE

GLASSA COLORATA FAIDATE’ Sull’onda della moda per il cake design e la creazione di bomboniere eco-friendly riporto qui una ricetta semplicissima per realizzare della fantastica glassa colorata, che sarà utilissima per decorare biscotti e cupcake di tutte le forme! Secondo la vostra fantasia potranno agevolmente diventare delle simpatiche bomboniere per i vostri battesimi, le vostre comunioni e i vostri matrimoni! due tazze di zucchero a velo 2 albumi 1 cucchiaio di acqua 1 cucchiaio di succo di limone coloranti alimentari in gel aromi da associare a ciascun colore della glassa (per esempio menta per il verde, banana per il giallo, mandorla o cocco per il bianco, secondo vostre preferenze) Frullate insieme tutti gli ingredienti eccetto coloranti e aromi, aggiungendo l’acqua man mano che vi sembri necessario per ammorbidire la lavorazione con le fruste elettriche. Dividete il composto ottenuto in diversi contenitori in modo da colorarli e aromatizzarli in maniera diversa, aggiungete i coloranti naturali e decorate a piacere sfoggiando tutta la vostra fantasia!

www.chapeaunews.com

CHAPEAUNews nr.13  

La Newletter dai creativi per i creativi. Notizie, curiosità, informazioni dal web.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you