Issuu on Google+

Anno Accademico 2011-2012


Sommario 1. CALENDARIO DELLE SCADENZE .....................................................................................3

2. TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI – A. A. 2011/2012...............................................4 2.1 VALUTAZIONE DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE ....................................................................... 4 2.2 DETERMINAZIONE DELLE FASCE DI MERITO ............................................................................... 5 2.3 DETERMINAZIONE FASCE FINALI DI APPARTENENZA ................................................................. 6 2.4 RIPARTIZIONE DELL’IMPORTO FINALE IN TASSE E CONTRIBUTI .............................................. 7

3. MODALITÀ E TERMINI PER L’IMMATRICOLAZIONE E L’ISCRIZIONE .................7 3.1 STUDENTI CHE SI ISCRIVONO AL PRIMO ANNO (TRIENNALI E E MAGISTRALI) ........................ 7 3.2 STUDENTI CHE SI ISCRIVONO AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO (TRIENNALI E MAGISTRALI) . 8

4. ULTERIORI CONTRIBUTI UNIVERSITARI ......................................................................9

5. SITUAZIONI PARTICOLARI................................................................................................9 5.1 TRASFERIMENTO............................................................................................................................ 9 5.2 ISCRIZIONI PER IL CONSEGUIMENTO DEL II° TITOLO ACCADEMICO ..................................... 10 5.3 AGEVOLAZIONI ............................................................................................................................ 10 5.4 STUDENTI FUORI CORSO.............................................................................................................. 10 5.5 STUDENTI STRANIERI .................................................................................................................. 10 5.6 RINUNCIA AGLI STUDI ................................................................................................................. 10 5.7 CONGELAMENTO CARRIERA ...................................................................................................... 11 5.8 STUDENTI NON LAVORATORI ..................................................................................................... 11 5.9 STUDENTI LAVORATORI ............................................................................................................. 11 5.10 STUDENTI PART- TIME ............................................................................................................... 11

6. ESONERO TOTALE O PARZIALE DAL PAGAMENTO DELLE TASSE E DEI CONTRIBUTI ............................................................................................................................12 6.1 ESONERO TOTALE .............................................................................................................12 6.2 ESONERO PARZIALE ................................................................................................................... 12

6.2.1 RICOGNIZIONE .............................................................................................................12 6.2.2 DECADENZA..................................................................................................................13

Università degli Studi della Tuscia

2


1. CALENDARIO DELLE SCADENZE

1 AGOSTO 2011

Inizio iscrizioni A.A.2011/2012 (lauree triennali e magistrali)

31 OTTOBRE 2011

Termine ultimo per sostenere esami utili ai fini del calcolo dei crediti per la determinazione della fascia di merito per gli studenti che si iscrivono ad anni successivi al primo

7 NOVEMBRE 2011

Termine iscrizioni A.A. 2011/2012 (lauree triennali – II anno lauree magistrali)

30 DICEMBRE 2011

Termine iscrizioni A.A. 2011/2012 (I anno lauree magistrali)

30 DICEMBRE 2011

Termine presentazioni certificato ISEE

30 DICEMBRE 2011

Termine di presentazione di richieste di passaggio di corso di laurea interno all’Ateneo o presso altro Ateneo

31 MAGGIO 2012

Termine pagamento II rata

Università degli Studi della Tuscia

3


2. TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI – A. A. 2011/2012 L’ammontare delle tasse e dei contributi universitari è determinato in base a:  valutazione delle condizioni economiche del nucleo familiare dello studente;  merito dello studente. 2.1 VALUTAZIONE DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE In conformità con l’ art. 5 del D.P.C.M. 9 aprile 2001 riguardante l’ ”Uniformità di trattamento sul diritto agli studi universitari, ai sensi dell’art. 4 della legge 2 dicembre 1991, n. 390”, le condizioni economiche dello studente sono individuate sulla base dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE). L’attestato ISEE si richiede, attraverso la presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica, presso i centri di assistenza fiscale (C.A.F.), i Comuni e le sedi territoriali dell’I.N.P.S. L’ISEE valido ai fini del calcolo delle tasse e contributi universitari è riferito ai redditi del nucleo familiare dello studente relativi all’anno precedente. STUDENTE INDIPENDENTE. Lo studente è considerato indipendente quando sussistano contemporaneamente le due seguenti condizioni: a) residenza esterna all’unità abitativa del nucleo familiare, evidenziata dal certificato storico-anagrafico, da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda di iscrizione e in locali non di proprietà di un componente della famiglia stessa; b) redditi da lavoro dipendente o assimilati fiscalmente dichiarati, da almeno due anni, non inferiori a € 6.500 con riferimento ad un nucleo familiare di una persona. In mancanza delle condizioni di cui sopra, ai fini della determinazione dell’ISEE, si fa riferimento alla famiglia convenzionale di origine. DETERMINAZIONE DELLA FASCIA DI REDDITO EQUIVALENTE Sulla base della certificazione ISEE prodotta dall’interessato si procede a determinare l’appartenenza dello stesso ad una fascia di reddito tra le otto di seguito indicate: Tabella 1

Fasce di reddito (ISEE) fino a 10.600,00 8 da 10.600,01 a 16.000,00 7 da 16.000,01 a 23.900,00 6 da 23.900,01 a 35.000,00 5 da 35.000,01 a 50.000,00 4 da 50.000,01 a 70.000,00 3 da 70.000,01 a 90.000,00 2 oltre 90.000,00 1

Università degli Studi della Tuscia

4


In caso di mancata presentazione della certificazione ISEE nei termini previsti (30 dicembre 2011), l’immatricolato o l’iscritto sarà inserito nella fascia di reddito più elevata e decade dal diritto di richiedere i benefici di reddito relativi alle tasse. 2.2 DETERMINAZIONE DELLE FASCE DI MERITO DETERMINAZIONE FASCE DI MERITO PER STUDENTI ISCRITTI AL I°ANNO (TRIENNALE O MAGISTRALE)

La distribuzione del merito per gli studenti immatricolati alle lauree di I livello è ripartita in 5 fasce calcolate considerando il voto di diploma: Tabella 2

Voto diploma

Fascia

98-100 5 93-97 4 81-92 3 73-80 2 60-72 1 La distribuzione del merito per gli studenti iscritti al primo anno del corso di laurea di II livello (magistrali) è ripartita in 5 fasce calcolate considerando il voto di laurea triennale: Tabella 3

Voto Laurea

Fascia

108-110 e 110 e lode 102-107 89-101 80-88 66-79

5 4 3 2 1

DETERMINAZIONE FASCE DI MERITO PER STUDENTI ISCRITTI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO

La fascia di merito di appartenenza per gli studenti che si iscrivono ad anni successivi al primo viene determinata in base al numero dei crediti formativi conseguiti entro il 31 ottobre 2011 e alla media riportata negli esami stessi espressa in trentesimi. 1. Si calcola la media di tutti gli esami sostenuti e si determina un coefficiente moltiplicativo nella maniera seguente: Tabella 4

Media esami sostenuti

Coefficiente

Tra 18,00/30 e 22,99/30

0,50

Tra 23,00/30 e 26,99/30

0,75

Tra 27,00/30 e 30,00/30

1,00

Le idoneità sono conteggiate come esami superati, ma non concorrono alla

Università degli Studi della Tuscia

5


determinazione della media così come le lodi non concorrono al calcolo della media. Moltiplicando il totale dei crediti conseguiti per il coefficiente ricavato dalla media si ottiene il valore che, arrotondato (±0,5), restituisce il valore S da utilizzare per stabilire l’appartenenza ad una fascia di merito. Lauree I livello (triennali): Tabella 5

Fascia 5 4 3 2 1

II anno S >= 40 30<=S<40 20<=S<30 10<=S<20 S <10

III anno S >= 100 90<=S<100 80<=S<90 70<=S<80 S <70

Lauree II livello (biennale): Tabella 6

Fascia 5 4 3 2 1

II anno S >= 40 30<= S<40 20<= S<30 10<= S<20 S <10

2.3 DETERMINAZIONE FASCE FINALI DI APPARTENENZA Dalla combinazione delle fasce di merito e di reddito si ricava la fascia finale di appartenenza e, conseguentemente, l’importo totale da corrispondere per tasse e contributi universitari, mediante la griglia e la tabella di seguito riportate. Fascia finale di appartenenza: Tabella 7

MERITO

REDDITO

8 7 6 5 4 3 2 1

5 9 9 8 7 6 5 4 3

4 9 8 7 6 5 4 3 2

3 8 7 6 5 3 2 2 1

2 7 6 5 4 2 2 1 1

1 6 5 4 3 2 1 1 1

La FASCIA FINALE 9 è stata introdotta per individuare coloro che hanno diritto alla restituzione anche della prima rata (escluse tasse regionali e bollo virtuale).

Università degli Studi della Tuscia

6


2.4 RIPARTIZIONE DELL’IMPORTO FINALE IN TASSE E CONTRIBUTI Tabella 8

FASCIA TASSE E CONTRIBUTI TASSA FINALE 2011/2012 REGIONALE

9 8 7 6 5 4 3 2 1

BOLLO VIRTUALE

TOT. TASSE E CONTRIBUTI (I+II RATA) 1

Rimborso prima rata escluso Adisu e bollo virtuale 333,38 118,00 14,62 466,00 595,38 118,00 14,62 728,00 767,38 118,00 14,62 900,00 888,38 118,00 14,62 1.021,00 1.043,38 118,00 14,62 1.176,00 1.165,38 118,00 14,62 1.298,00 1.263,38 118,00 14,62 1.396,00 1.433,38 118,00 14,62 1.566,00

3. MODALITÀ L’ISCRIZIONE

E

TERMINI

PER

I RATA II RATA

466,00 466,00 466,00 466,00 466,00 466,00 466,00 466,00

- 333,38 262,00 434,00 555,00 710,00 832,00 930,00 1.100,00

L’IMMATRICOLAZIONE

E

3.1 STUDENTI CHE SI IMMATRICOLANO AL I° ANNO LAUREE TRIENNALI E CHE SI ISCRIVONO AL I° ANNO LAUREE MAGISTRALI) 1. Entro il 7 novembre (per gli immatricolati al I° anno Lauree Triennali) ed entro il 30 dicembre (per gli iscritti al I° anno Lauree Magistrali) consegnare o spedire alla Segreteria Unica (Via Santa Maria in Gradi, 4 – 01100 Viterbo) i seguenti documenti:  la domanda di immatricolazione firmata e compilata on line sul sito www.unitus.it;  la ricevuta del versamento della prima rata;  una fotocopia del documento di identità;  2 foto tessere;  Permesso di soggiorno (solo per cittadini extracomunitari);  Diploma in originale con traduzione e dichiarazione di valore, necessari 12 anni di scolarità riconosciuti (solo per cittadini stranieri); 2. Entro il 30 dicembre presentare il certificato ISEE riferito ai redditi dell’anno 2010. Il certificato è rilasciato dall’INPS, dai Comuni o dai CAF e deve recarne il relativo timbro e firma del Responsabile. 3. Entro il 31 maggio 2012 consegnare in segreteria la ricevuta del pagamento della II rata, effettuato tramite il MAV (lo studente potrà scaricare il modulo attraverso il Portale dello Studente). Sono esonerati dal pagamento della seconda rata gli studenti risultati vincitori o idonei alla borsa di studio LAZIODISU e gli altri studenti che hanno titolo all’esonero totale. Per l’importo della II rata vedere tabella 8.

1

comprensivo di tassa regionale (€ 118,00) e bollo virtuale (€14,62).

Università degli Studi della Tuscia

7


NOTA BENE  La data di pagamento della prima rata determina l’effettiva data di iscrizione dello studente all’anno accademico in corso.  L’iscrizione si intende perfezionata con la consegna della relativa domanda in Segreteria Studenti;  Il perfezionamento dell’immatricolazione al I° anno delle lauree triennali è comunque subordinato all’effettuazione del test di verifica ai sensi dell’art.6 DM 270/04. L’esito del test non preclude la possibilità di iscriversi ai corsi di laurea, ma serve a predisporre attività di sostegno per gli studenti che presentino carenze di preparazione, in modo da rendere più proficua la frequenza ai singoli corsi. Informazioni e date sono disponibili nel sito di Ateneo.  L’iscrizione alla laurea magistrale è subordinata al possesso dei requisiti curriculari e al superamento della prova di ingresso.  Per accedere ai benefici Laziodisu è necessario che l’iscrizione degli studenti sia perfezionata con consegna della domanda di iscrizione alla Segreteria Studenti, entro la data indicata dall’azienda regionale (www.adisuvt.it) 3.2

STUDENTI CHE SI ISCRIVONO AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO MAGISTRALI)

(TRIENNALI E

 Entro il 7 novembre consegnare o spedire alle Segreterie Studenti i seguenti documenti: o la domanda di iscrizione firmata; o la ricevuta del versamento della I rata da versare tramite modulo MAV  Entro il 30 dicembre presentare il certificato ISEE riferito ai redditi dell’anno 2010. Il certificato è rilasciato dall’INPS, dai Comuni o dai CAF e deve recarne il relativo timbro e firma del Responsabile.  Entro il 31 maggio 2012 consegnare la ricevuta del pagamento della II rata, effettuato tramite il MAV (lo studente potrà scaricare il modulo attraverso il Portale dello Studente). Sono esonerati dal pagamento della seconda rata gli studenti risultati vincitori o idonei alla borsa di studio LAZIODISU e gli altri studenti che hanno titolo all’esonero totale. Per l’importo della II rata vedere tabella 8

NOTA BENE  La data di pagamento della prima rata determina l’effettiva data di iscrizione dello studente all’anno accademico in corso.  L’iscrizione si intende perfezionata con la consegna della relativa domanda in segreteria studenti.

Università degli Studi della Tuscia

8


 Per accedere ai benefici laziodisu è necessario che l’iscrizione degli studenti sia perfezionata con consegna della domanda di iscrizione alla segreteria didattica, entro la data indicata dall’azienda regionale (www.adisuvt.it)

4. ULTERIORI CONTRIBUTI UNIVERSITARI Tabella 9

Iscrizione corsi singoli per studenti iscritti * Iscrizione corsi singoli per studenti non iscritti Duplicato libretto di iscrizione Ritardo pagamento I e II rata tasse entro gg. 30 dalla scadenza Ritardo pagamento I e II rata tasse oltre gg. 30 dalla scadenza Trasferimento presso altri atenei Ritardo presentazione certificato ISEE ** Equipollenza titoli di studio Contributo per il rilascio del diploma del titolo di studio ***

52,00€ 152,00€ 10,00€ 50,00€ 100,00€ 100,00€ 150,00€ 260,00€ 50,00€

NOTE * Gli studenti che abbiano necessità di iscriversi a corsi singoli legati ai settori scientificodisciplinari in cui devono recuperare CFU e sostenere i relativi esami prima della prova di ingresso ai corsi di laurea magistrale dell’Università della Tuscia, sono esonerati da versamento del contributo di iscrizione. ** € 150,00 se presentato entro il 28/02/2012 (sessantesimo giorno successivo al 30 dicembre 2011). In assenza della presentazione della certificazione ISEE entro la data suddetta, lo studente sarà collocato nella fascia di reddito più alta. *** Il contributo viene corrisposto in occasione del rilascio del primo certificato di laurea. Il Consiglio di Amministrazione ha disposto l’esonero del pagamento del contributo per gli studenti che conseguano la laurea con votazione 110/110 e lode e 110/110.

5. SITUAZIONI PARTICOLARI 5.1 TRASFERIMENTO Come stabilito con nota MIUR prot. n. 908/02 del 18 marzo 2002, in caso di trasferimento da altra Università, lo studente non è tenuto a pagare nuovamente la tassa di iscrizione comprensiva della prima rata dei contributi, qualora l’abbia già versata all’Ateneo di provenienza al momento della presentazione della relativa domanda entro i previsti termini di scadenza. In caso di trasferimento ad altra Università lo studente è tenuto comunque alla corresponsione dell’importo delle tasse dovute fino all’ultimo Anno Accademico di iscrizione o ricognizione utile. Gli studenti provenienti per trasferimento dai corsi di studio delle Università statali e legalmente riconosciute, degli istituti universitari e degli istituti superiori di grado universitario, con sede legale nella regione del Lazio, sono esonerati dal pagamento della

Università degli Studi della Tuscia

9


tassa regionale qualora risulti dal foglio di congedo che detta tassa è stata già pagata dallo studente per l’A.A. di riferimento. (Lo studente sarà tenuto al pagamento delle tasse e dei contributi universitari dovuti a questa Università calcolati sulla base delle regole della presente disciplina). Dette istituzioni universitarie sono:  Università “La Sapienza” di Roma,  Università “Tor Vergata” di Roma,  Università degli Studi di Roma III,  Università LUISS di Roma,  Istituto Superiore di Educazione Fisica ISEF di Roma,  Università degli Studi di Cassino,  Libera Università “Maria SS. Assunta” di Roma,  Libero Istituto Universitario Campus Bio-Medico di Roma,  Istituto di Studi Politici “San Pio V” di Roma. 5.2 ISCRIZIONI PER IL CONSEGUIMENTO DEL II° TITOLO ACCADEMICO Vanno in fascia di merito 1 le seguenti categorie di studenti:  studenti in possesso della laurea regolata dall’ordinamento previgente al D.M. n.509/99 (vecchi ordinamenti) in quanto iscritti per il conseguimento di un secondo titolo accademico;  i laureati di primo livello che si iscrivono ad un’altra laurea di primo livello;  i laureati di secondo livello che si iscrivono ad un’altra laurea di primo livello o di secondo livello. 5.3 AGEVOLAZIONI Hanno diritto alle agevolazioni di merito le seguenti categorie di studenti:  coloro che sono in possesso di un Diploma universitario e chiedono l’iscrizione ad una laurea di primo livello;  coloro che sono in possesso della laurea di primo livello e del Diploma universitario e si iscrivono per la prima volta ad una laurea di secondo livello. 5.4 STUDENTI FUORI CORSO Gli studenti che si iscrivono per la prima volta fuori corso, sono considerati come gli iscritti dell’ultimo anno di corso. 5.5 STUDENTI STRANIERI Gli studenti stranieri sono equiparati agli studenti italiani per la determinazione delle fasce di merito e di reddito. 5.6 RINUNCIA AGLI STUDI Gli studenti stranieri borsisti del Governo italiano sono esonerati dal pagamento delle tasse e dei contributi universitari. La rinuncia agli studi comporta il pagamento delle tasse arretrate qualora lo studente si iscriva di nuovo al medesimo corso nell’anno accademico successivo, chiedendo il riconoscimento dei CFU conseguiti oggetto di rinuncia nella carriera.

Università degli Studi della Tuscia

10


In caso di interruzione di un anno o più è tenuto al pagamento di un diritto fisso annuo così stabilito: 150 Euro annui fino ad un massimo complessivo di 750 Euro per ricongiungere tutti gli anni di interruzione. Nel caso in cui lo studente rinunciatario si iscriva ad altro corso nell’anno accademico successivo, con contestuale richiesta di riconoscimento dei CFU conseguiti, sarà tenuto al pagamento una tantum di un diritto fisso pari a 150 euro oltre alla normale iscrizione 5.7 CONGELAMENTO CARRIERA E’ previsto il congelamento, cioè l’interruzione temporanea della carriera dello studente, nei seguenti casi:  Proseguimento degli studi all’estero;  Iscrizione presso gli Istituti di Formazione Militare fino al completamento dei relativi corsi;  Frequenza di Corsi di Dottorato di ricerca (o altri corsi di specializzazione universitaria). All’atto della presentazione della domanda di congelamento lo studente deve essere in regola con le tasse e non può più compiere alcun atto di carriera fino alla nuova iscrizione. Per gli anni di congelamento, nei casi sopra descritti, lo studente è esonerato dal pagamento delle relative tasse universitarie. 5.8 STUDENTI NON LAVORATORI  Dal secondo anno fuori corso incluso, gli studenti non lavoratori sono assegnati alla fascia di merito 1. 5.9 STUDENTI LAVORATORI  Gli studenti lavoratori iscritti al secondo anno fuori corso sono considerati come gli iscritti in corso all’ultimo anno di corso, ma collocati nella fascia di merito immediatamente inferiore.  Agli studenti lavoratori fuori corso sono riconosciuti i benefici di cui sopra per un numero di anni fuori corso non superiore alla durata legale del corso di studi. Al termine di questo periodo sono assegnati alla classe di merito 1. 5.10 STUDENTI PART TIME  Vedi Regolamento per l’iscrizione a tempo parziale ai sensi del DM 22/10/2004 n.270, consultabile nel sito www.unitus.it.  E’ prevista la corresponsione dell’80% delle tasse e contributi universitari oltre alla tassa regionale e l’imposta di bollo.

Università degli Studi della Tuscia

11


6.ESONERO TOTALE O PARZIALE DAL PAGAMENTO DELLE TASSE E DEI CONTRIBUTI 6.1 ESONERO TOTALE Ai sensi dell’art. 8 del D.P.C.M. 9 aprile 2001 questo Ateneo esonera totalmente dalla tassa di iscrizione e dai contributi universitari, per tutti i corsi di cui all’articolo 3, comma 1, 2 e 3, del citato D.P.C.M.: a) gli studenti beneficiari delle borse di studio e dei prestiti d’onore concessi dalle regioni e dalle province autonome; b) gli studenti risultati idonei al conseguimento delle borse di studio concesse dalle regioni e dalle province autonome che per scarsità di risorse non siano risultati beneficiari di tale provvidenza; c) gli studenti in situazione di handicap con un’invalidità riconosciuta pari o superiore al sessantasei per cento (66%). d) gli studenti stranieri beneficiari di borsa di studio del Governo italiano nell’ambito dei programmi di cooperazione allo sviluppo e degli accordi intergovernativi culturali e scientifici e relativi periodici programmi esecutivi. Negli anni accademici successivi al primo, l’esonero è condizionato al rinnovo della borsa di studio da parte del Ministero degli affari esteri. 6.2 ESONERO PARZIALE 6.2.1 RICOGNIZIONE Gli studenti che intendano ricongiungere la loro carriera dopo un periodo di interruzione degli studi di almeno due anni accademici, per gli anni accademici in cui non siano risultati iscritti, sono tenuti al pagamento di un diritto fisso annuo così stabilito: 150 Euro annui fino ad un massimo complessivo di 750 Euro per ricongiungere tutti gli anni di interruzione. a) L’interruzione minima per usufruire del beneficio è ridotta ad un anno per gli studenti per l’anno di svolgimento del servizio civile, per le studentesse per l’anno di nascita di ciascun figlio e per gli studenti che siano costretti ad interrompere gli studi a causa di infermità gravi e prolungate debitamente certificate. b) Gli studenti predetti non possono effettuare negli anni accademici di interruzione degli studi alcun atto di carriera. La richiesta di tale beneficio non è revocabile nel corso dell’anno accademico e il periodo di tale interruzione non è preso in considerazione ai fini della valutazione del merito di cui al presente regolamento per gli anni successivi al Università degli Studi della Tuscia

12


primo. Per il primo anno di iscrizione dopo l’interruzione gli studenti sono collocati in prima fascia di merito. c) Nel caso in cui lo studente, che ha interrotto gli studi da almeno tre anni, intenda compiere atti di carriera nella restante parte dell’ultimo anno accademico di interruzione si procederà come segue: per gli anni di interruzione precedenti l’ultimo 150 Euro all’anno; per l’ultimo anno dovrà pagare i 3/7 delle tasse dovute e potrà effettuare atti di carriera solamente a decorrere dalla data del loro pagamento. 6.2.2 DECADENZA Gli studenti che sono decaduti per non aver rinnovato l’iscrizione per 8 anni accademici oppure per non aver sostenuto esami per lo stesso numero di anni, possono chiedere l’iscrizione entro i termini previsti per l’anno in corso, sanando la situazione pregressa previa procedura di valutazione culturale e amministrativa della carriera da parte del Consiglio di Corso di Studio con particolare attenzione alla verifica della non avvenuta obsolescenza dei contenuti degli esami superati e mediante il pagamento di un contributo fisso la cui entità è determinata dal Consiglio di Amministrazione. 6.2.3 SITUAZIONI DI DISABILITÀ Gli studenti in situazione di handicap con invalidità compresa tra il 40 per cento incluso ed il 66 per cento escluso è previsto l’esonero del pagamento del 50% dei contributi universitari dovuti. L’esonero ed il rimborso si riferiscono solo ai contributi universitari, fatto salvo il pagamento dell’importo minimo di tasse. 6.2.4 RIMBORSO PER GLI STUDENTI MERITEVOLI Gli studenti che concludano gli studi entro i termini previsti dai rispettivi ordinamenti: hanno diritto al rimborso, a richiesta, del 30% dei contributi versati nell’ultimo anno di iscrizione. La predetta disposizione non si applica agli studenti iscritti a corsi in convenzione che prevedono la determinazione forfettaria dell’importo delle tasse e contributi.

Università degli Studi della Tuscia

13


Tasse e contributi Universitari