Issuu on Google+

18 marzo 2014 Comunicato stampa

MALATTIE VASCOLARI, UN NUOVO STRUMENTO DI PREVENZIONE : IL “FeeTest”, “TESTA LE ARTERIE DEI TUOI PIEDI”. DIAGNOSI PRECOCE E A BASSO COSTO

In occasione delle prime Giornate Europee per le Malattie Vascolari previste il 19 e il 20 marzo gli specialisti dell’ Angiologia dell’Ospedale Sacco insegneranno ai cittadini l’autopalpazione delle arterie dei piedi, nuovo strumento di prevenzione economico ed efficace.

Il 19 e il 20 marzo prendono il via per la prima volta le Giornate Europee di prevenzione e informazione interamente dedicate alle patologie vascolari, in particolare alla Arteriopatia Obliterante Cronica degli arti inferiori – AOCP (all’estero nota come PAD Peripheral Arterial Disease – Arteriopatia Periferica). Obiettivo delle giornate è accendere i riflettori su queste patologie attraverso il diretto coinvolgimento della popolazione e dei pazienti nell’auto-sospetto diagnostico e nel facilitare i propri Medici di Medicina Generale e gli specialisti nel raggiungere gli obiettivi di prevenzione sia della malattia che della sua evoluzione. Ma cosa vuol dire e come arrivare all’auto-sospetto diagnostico? “Il FeeTest può portare all’autosospetto diagnostico cioè ad avere il sospetto di una Arteriopatia degli arti inferiori – spiega la prof.ssa Mariella Catalano, Responsabile della Struttura di Angiologia dell’Ospedale Sacco e Coordinatore Scientifico dell’Associazione Scientifica Europea VAS - Attraverso il “FeeTest” si chiederà ai cittadini l’autocompilazione di un questionario e si insegnerà l’autopalpazione delle arterie dei piedi (progetto mai disegnato prima). In caso di questionario a risposta dubbia o positiva e/o quando il cittadino non dovesse sentire un’arteria dei piedi o quando esista una forte diversità fra i due piedi, allora il cittadino sarà invitato a parlarne con il proprio Medico di Medicina Generale che, se necessario, chiederà l’esecuzione di un esame chiamato ABI, molto semplice per il paziente (misurazione in contemporanea della pressione al braccio e alle arterie dei piedi) e assolutamente attendibile e a basso costo per il sistema sanitario.”

MARCHIO DEPOSITATO

via G.B Grassi, 74; 20157 Milano; tel. 02.3904.1; www.hsacco.it; CF: 80083130155; PI: 04410920153


Nelle giornate e nella prevenzione la PAD avrà un posto centrale. E’ infatti una malattia diffusa per la quale è possibile , con una diagnosi precoce, fare molto. I pazienti con PAD hanno un triplice rischio: una mortalità molto più alta del resto della popolazione , un’alta presenza di eventi acuti non mortali (infarto, ictus, amputazione d’arto etc. ) e una bassa qualità della vita. Tutte queste complicanze hanno una stretta relazione con la gravità dell’Arteriopatia. Prevenire il peggioramento significa , quindi, anche intervenire sulla prevenzione di eventi importanti e cambiare il destino del paziente. Un esempio è l’amputazione d’arto. Una prevenzione e un follow-up dei pazienti con PAD può prevenire le amputazioni d’arto e farle sostanzialmente scomparire. Diviene , quindi, fondamentale ed eticamente obbligatorio fornire a questi pazienti la possibilità di una diagnosi precoce, per altro non invasiva e di basso costo. Il FeeTest può, se adeguatamente diffuso e pubblicizzato, essere un eccezionale strumento per garantire in vaste popolazioni una diagnosi precoce o in tempi validi per interrompere una progressione verso stadi più avanzati, riducendo costi umani e sociali rilevanti. Tale intervento di sensibilizzazione ed educazione della popolazione diviene ancora più incisivo nella prospettiva di un aumento della popolazione anziana , essendo tale patologia cronica e favorita dall’avanzare dell’età. Il progetto europeo è organizzato da VAS-Vascular-Independent Research and EducationEuropean Organisation (Associazione Scientifica Europea no-profit , network di Centri, ricercatori, clinici ed Istituzioni.) che opera da oltre vent’anni e in Italia è coordinato da AmaVAS, con la collaborazione di SIAPAV e AMD. Sia VAS che AmaVAS hanno sede presso il Centro di Ricerca per la Prevenzione e la Terapia della Patologia Vascolare Periferica (Research Center on Vascular Diseases)-UO di Angiologia Ospedale Sacco Università degli Studi di Milano. Il progetto rientra fra i pochi pubblicizzati dalla WHOEuropa (Organizzazione Mondiale Sanità). APPROFONDIMENTI VAS – Vascular Independent Research and Education European Organization: Associazione scientifica europea no profit, network di centri, ricercatori, clinici e istituzioni che opera da oltre vent’anni è coordinata ed ha sede presso il Centro di Ricerca per la Prevenzione e la Terapia della Patologia Vascolare Periferica (Research Center on Vascular Diseases) Università degli Studi di Milano -UO di Angiologia – Ospedale Sacco. Per info: http://www.vas-int.org http://www.vas-int.net La versione italiana si trova sul sito AmaVas Associazione contro le Malattie Vascolari (Onlus) http://www.amavas.it

MARCHIO DEPOSITATO

via G.B Grassi, 74; 20157 Milano; tel. 02.3904.1; www.hsacco.it; CF: 80083130155; PI: 04410920153


IN AGENDA:  19 Marzo 2014 ore 10.00-12.30 Palazzo Marino - Sala Alessi Convegno per la popolazione "Arteriopatia Periferica come prevenirla".  20 Marzo 2014 ore 9.00-16.00 presso Angiologia Ospedale Sacco - Via G.B. Grassi 74, Prime Visite Angiologiche Gratuite (senza appuntamento) e insegnamento del FeetTest (autopalpazione delle arterie dei piedi).

Comunicazione e Ufficio Stampa Per info: Ida Mannelli mannelli.ida@hsacco.it 335 1781098

MARCHIO DEPOSITATO

via G.B Grassi, 74; 20157 Milano; tel. 02.3904.1; www.hsacco.it; CF: 80083130155; PI: 04410920153


Cs prevenzione malattie vascolari