Page 20

1 6

R E P O R T

tassi inferiori a 20 su 100.000. Queste cifre indicano un progresso rapido e notevole: negli ultimi 30 anni, le morti di minori a causa di incidenti sono diminuite di circa il 50 per cento nei paesi dell’OCSE8. Tuttavia, alcuni paesi hanno evidentemente raggiunto livelli di sicurezza dei bambini e degli adolescenti maggiori di altri e le differenze sono significative. Se tutti i paesi dell’OCSE avessero lo stesso tasso di morti di minori per lesioni della Svezia, per esempio, sarebbe possibile evitare circa 12.000 morti di bambini all’anno. Come spesso avviene, la probabilità che un bambino

C A R D

I N N O C E N T I

7

sia ferito o ucciso è associata con la povertà , con il fatto di avere un solo genitore, con un ridotto livello di istruzione della madre, con la precoce età della madre al parto, con cattive condizioni di alloggio, con il fatto di avere deboli legami con la famiglia e con l’abuso di stupefacenti oppure di alcool da parte dei genitori9.

proposito, sono stati presi in considerazione i tassi nazionali di suicidio presso gli adolescenti, ma la ricerca ha indicato che il suicidio deve essere considerato piĂš come un evento raro e collegato a circostanze particolari che come indicatore della generale salute mentale dei giovani di un determinato paese.

Omissioni

Sarebbe stato molto utile anche un indicatore relativo al livello di maltrattamenti e trascuratezza nei confronti dei bambini in ogni paese. La mancanza di definizioni e di metodologie di ricerca comuni, unita all’attuale assenza di un sistema coerente nei vari paesi per la classificazione e registrazione dei maltrattamenti nei confronti dei bambini, hanno reso ciò impossibile per il momento. La Report Card n. 5 (settembre 2003) riferiva che un piccolo gruppo di paesi dell’OCSE Spagna, Grecia, Italia, Irlanda e Norvegia – aveva i minori tassi di morti di bambini dovute a maltrattamenti. Anche qui, i fattori di rischio piÚ strettamente e costantemente associati con i maltrattamenti e la trascuratezza nei confronti dei bambini sono la povertà , lo stress, e l’abuso di stupefacenti e alcool da parte dei genitori.

In questo quadro della salute e sicurezza dei bambini ci sono alcune importanti omissioni. In particolare, degli indicatori diretti della salute mentale ed emozionale dei bambini sarebbero stati un’aggiunta preziosa. A questo

Figura 2.3 Numero di morti a causa di incidenti e lesioni su 100.000 individui di etĂ inferiore ai 19 anni (media degli ultimi tre anni disponibili) 1BFTJ0$4& 4WF[JB 3FHOP6OJUP 1BFTJ#BTTJ *UBMJB *TMBOEB 4QBHOB 4WJ[[FSB 'SBODJB (JBQQPOF /PSWFHJB (FSNBOJB (SFDJB $BOBEB 'JOMBOEJB *SMBOEB "VTUSJB "VTUSBMJB #FMHJP 6OHIFSJB 1PMPOJB 3FQVCCMJDBDFDB 1PSUPHBMMP 4UBUJ6OJUJ /VPWB;FMBOEB 1BFTJOPO0$4& .BMUB $SPB[JB 4MPWFOJB -JUVBOJB &TUPOJB -FUUPOJB 'FEFSB[JPOFSVTTB *TSBFMF 















%BUB 'JOMBOEJB 6OHIFSJB *TMBOEB 1BFTJ#BTTJ /PSWFHJB  1PMPOJB 4WF[JB  "VTUSBMJB #FMHJP (FSNBOJB   4QBHOB 4UBUJ6OJUJ  $BOBEB 'SBODJB /VPWB;FMBOEB 3FHOP6OJUP  "VTUSJB *SMBOEB *UBMJB 1PSUPHBMMP   4WJ[[FSB (SFDJB /PO0$4&*TSBFMF  'FEFSB[JPOFSVTTB  -JUVBOJB  &TUPOJB 4MPWFOJB  -FUUPOJB  .BMUB $SPB[JB  

In totale, circa 3.500 bambini (di età inferiore ai 15 anni) muoiono ogni anno nei paesi OCSE a causa di maltrattamenti, abusi fisici e trascuratezza. Incidenti stradali, annegamenti, cadute, ustioni e avvelenamenti portano questo totale a piÚ di 20.000 bambini ed adolescenti che muoiono ogni anno10. Sono cifre che possono non essere considerate elevate in relazione alla popolazione totale di bambini e adolescenti nei paesi OCSE. Ma, come affermava la Report Card n. 2 nel 2001, le cifre devono essere lette alla luce dell’inimmaginabile angoscia e dolore delle famiglie colpite, e del fatto che il numero di morti è solo la punta di un iceberg fatto di traumi e invalidità. ᔥ

Di me n si o n e 2

Sal u te e s i cu r ez z a

Report card n. 7 Un quadro comparativo del benessere dei bambini nei paesi ricchi  

Un'approfondita valutazione sulla condizione e sul benessere dei bambini e degli adolescenti nei paesi economicamente avanzati

Report card n. 7 Un quadro comparativo del benessere dei bambini nei paesi ricchi  

Un'approfondita valutazione sulla condizione e sul benessere dei bambini e degli adolescenti nei paesi economicamente avanzati

Advertisement