Page 1

Nuovo Chienti e Potenza - pag 11

11 maggio 2011

Università di Camerino

UNICAM per i 150 anni dell’Unità d’Italia Al via le iniziative Unicam dedicate all’Unità d’Italia: lo scorso 6 maggio si sono tenuti due incontri nell’ambito delle attività dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia aventi per oggetto il tema del Risorgimento e dell’Unità d’Italia in una prospettiva di tipo storico-giuridico. ‘In occasione dei Centocinquanta anni dal compimento dell’Unità d’Italia - afferma la professoressa Carlotta Latini organizzatrice degli eventi - sono ancora molti i punti di discussione e le questioni aperte: le Guerre di Indipendenza e il loro valore ideologico, la comprensione dell’edificazione dell’identità

del Paese. L’unificazione legislativa, detta ‘a vapore’, proprio per la modalità di tipo graduale con cui fu realizzata si accompagnò alla formazione della nazione e del cittadino italiano, ma si rivelò problematica, su vari fronti. In questo senso, anche l’educazione del cittadino e quindi la riforma dell’Università, all’indomani dell’unificazione del Paese, con la fine dello Stato della Chiesa, presenta non poche criticità.’ La mostra ‘Tra accentramento e autonomia’ inaugurata il 6 maggio, contiene documenti che riguardano l’assetto dell’Università di Camerino in età preunitaria e nell’età successiva, fino agli inizi del Novecento,

rappresenta un percorso fondamentale per comprendere la costruzione di una identità italiana comune tra mito e realtà civile. Attraverso immagini, fotografie e documenti, si sono voluti ripercorrere i momenti più salienti della vita dell’Ateneo di Camerino e ricordare l’impegno civile di molti giuristi e scienziati. La mostra rimarrà aperta fino al 28 maggio presso il complesso San Domenico - Piazza dei Costanti Aula San Sebastiano. Per maggiori informazioni consultare il sito www.unicam.it sezione eventi.

UNICAM e Imprese ancora insieme per lo sviluppo del territorio Ancora una significativa iniziativa che sancisce l’importanza della collaborazione tra università e imprese per l’innovazione e lo sviluppo tecnologico del nostro territorio provinciale. L’Università di Camerino, l’Associazione Industriali della Provincia di Macerata, la Camera di Commercio di Macerata e l’Istituto Italiano di Tecnologia hanno presentato un accordo volto alla formazione di capitale umano altamente specializzato su tematiche di maggiore interesse per le aziende, con particolare riferimento ai ‘nuovi materiali’ e ai prodotti e servizi innovativi. Sono quattro le aziende (Tombolini, Faggiolati Pumps, Guzzini, Nuova Simonelli) che in questa fase di avvio dell’iniziativa hanno dato la propria disponibilità e finanzieranno quattro dottorati di ricerca della School of Advanced Studies di Unicam per giovani motivati che saranno impegnati in progetti di ricerca stabiliti dalle imprese, orientati allo studio, sviluppo e preparazione di prodotti e servizi innovativi per la produzione e per la realizzazione di prodotti e servizi di qualità. Altre due borse di studio saranno finanziate dalla Camera di Commercio e dall’Associazione degli industriali di Macerata. ‘Ho sempre ritenuto importante - ha dichiarato Nando Ottavi, Presidente dell’Associazione degli Industriali di Macerata - il connubio università e impresa, non solo personalmente come imprenditore ma anche come presidente dell’associazione degli industriali. Il colloquio continuo con l’università fornisce alle imprese talenti ed idee innovative e dà ai gio-

vani l’opportunità di formarsi e di applicare il lavoro di ricerca in azienda. Molto spesso, poi, questa collaborazione porta occupazione, aspetto sicuramente di primaria importanza per i giovani che avvertono, in questo momento più che mai, la necessità di ottenere un qualificato ed immediato inserimento nel mondo del lavoro al termine del percorso di studi’.

F. Esposito - N. Ottavi - G. Bianchi

‘Credo che quella intrapresa - ha dichiarato Giuliano Bianchi, Presidente della Camera di Commercio di Macerata - sia proprio la strada giusta. Investire sui giovani è assolutamente necessario, perché sono un patrimonio di conoscenze e competenze vitale per il nostro territorio. Questa iniziativa rappresenta un modo per continuare a ‘seminare’ sull’innovazione che ritengo sia il vero elemento che farà vincere la sfida al nostro paese e superare la crisi economica’. ‘Sono estremamente soddisfatto - ha affermato il Rettore Esposito - perché questa colla-

borazione va proprio nella direzione indicata anche dall’Unione Europea nella linea strategica per il 2020, secondo la quale l’Europa, per colmare il gap di innovazione e sviluppo con USA e Giappone, necessita di almeno un milione di ricercatori in più, ricercatori che vanno inseriti non solo nel mondo accademico ma anche nell’azienda privata. Lo strumento migliore è proprio il dottorato di ricerca svolto in collaborazione con le imprese ed è questa la strada che stiamo percorrendo’. ‘L’impegno dell’Università - ha proseguito il Rettore Esposito - è quello di selezionare dei giovani validi, da offrire alle aziende del nostro territorio per promuovere nuove idee e sviluppo, naturalmente con una ricaduta positiva sugli stessi giovani ai quali in questa maniera offriamo anche delle occasioni di occupazione. Occupazione per i giovani, dunque e sviluppo per le aziende ed il territorio’. I sei giovani dunque saranno selezionati dall’Università di Camerino con il prossimo bando che si aprirà nel mese di giugno e conseguiranno il titolo di dottore di ricerca presso l’Ateneo camerte; durante i tre anni del percorso formativo avranno la possibilità di operare in azienda, in Ateneo e presso l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. L’iniziativa è stata presentata nei giorni scorsi a Macerata presso la sede di Confindustria alla presenza di Nando Ottavi, Presidente Assindustria Macerata, Giuliano Bianchi, Presidente della Camera di Commercio di Macerata e Fulvio Esposito, Rettore dell’Università di Camerino.


pag 12 - Nuovo Chienti e Potenza

11 maggio 2011

Università di Camerino

Ancora un successo per CORTILI IN FIORE Lo scorso week end Camerino ha ospitato la quinta edizione di ‘Cortili in fiore’, promossa nel centro cittadino dalla sede di Camerino dell’Archeoclub d’Italia. ‘Cortili in fiore’ è un’iniziativa nata dalla semplice idea di come si può legare la conoscenza del patrimonio monumentale di una città alla valorizzazione del contesto paesaggistico-ambientale in cui il centro urbano è inserito. È inoltre un’occasione per riscoprire, anche da parte degli stessi abitanti del luogo, i piccoli grandi tesori che ogni città, piccola o grande che sia, può offrire. L’idea, che ha riscosso successo tra gli abitanti sin dalla prima edizione, vede la collaborazione del Polo Museale e dell’Orto Botanico d’Ateneo, si avvale del patrocinio del Comune di Camerino e della collaborazione dell’Associazione Camerte Commercianti e Artigiani. Il programma è stato come sempre ricco ed articolato: alle visite ed agli allestimenti floreali in piazze e cortili si sono affiancate attività per bambini, conferenze, incontri, mostre, apertura dei monumenti, angolo della bellezza, stand d’artigianato e di prodotti naturali, aperitivi in musica e, con il Ri-orto, divertenti idee sul riciclo. Tra gli appuntamenti da segnalare ‘Tutti al Polo Museale per far fiorire la Pace’ per la presentazione del libro ‘Lo sai che i papaveri’ di Nadia Nicoletti (Ed. Laboratorio Salani), alla quale è seguito un laboratorio per bambini e famiglie a cura dell’autrice. Hanno riscosso un grande successo poi ‘Il tè nell’Orto: musiche dal vivo all’Orto Botanico’ e l’Happy hour in musica al Pino Argentato con il Vincenzo Correnti Quintet, ‘Il gioco del fiore’ per grandi e piccoli al Quadriportico del Palazzo Ducale, ‘Tavole in fiore’ idee per una tavola fiorita nella Sala Giulio Cesare, Palazzo Ducale.

UNICAM per le energie rinnovabili Nei giorni scorsi, il Centro Studi OMPSI in collaborazione con la società di consulenza Unikey International e la società di energia rinnovabile Q-Life Group hanno organizzato a Montecarlo il convegno ‘Impianti solari termodinamici: potenzialità di applicazione e nuove prospettive di crescita’. Il Convegno è stato patrocinato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Camerino e dalla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia. L’iniziativa ha segnato la nascita del Centro Studi Energy e Green Economy e ha avuto lo scopo di affrontare un argomento di interesse strategico su scala mondiale cercando il sostegno e la partecipazione di tutti gli enti pubblici e privati che possano contribuire, a livello di ricerca scientifica e tecnologica, all’ottimizzazione e allo sviluppo della produzione energetica da fonti rinnovabili. Sua Altezza Serenissima Alberto II di Monaco, tramite il proprio capo di Gabinetto, ha voluto onorare l’evento con un messaggio augurale e il Ministero dell’Ambiente Italiano - Dipartimento della Tutela del Territorio e del Mare ha plaudito all’iniziativa in quanto ben inserita nelle attività di promozione della tecnologia sostenibile come argomento prioritario su scala politica internazionale.

Sono intervenuti al convegno, in qualità di relatori, esperti e professionisti del mondo dell’energia rinnovabile: il prof. Gianni Bidini, Preside della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia; il prof. Francesco Fantozzi dell’Università di Perugia; il prof. Domenico Villacci dell’Università del Sannio; il dott. ing. Duccio Tempesti dell’Università di Firenze; il dott. Fabio Indeo, esperto e ricercatore di geostrategie energetiche; il dott. Elvio Ciccardini, esperto di Economia dell’Energia e dell’Ambiente; il dott. Bruno Commini del CNR. Hanno partecipato al convegno anche il Presidente della Q-Life, dott. Giampiero Rossetti e l’Amministratore delegato, dott. Marco Ginanneschi. L’Università di Camerino è stata presente all’evento con la partecipazione di due docenti della Facoltà di Giurisprudenza: la prof.ssa Lucia Ruggeri, che ha illustrato la recentissima normativa italiana e comunitaria in materia di energie rinnovabili e la prof.ssa Catia Eliana Gentilucci, promotrice e coordinatrice dell’incontro, che ha evidenziato il ruolo fondamentale svolto dalla diffusione di sistemi in grado di produrre energia da fonti rinnovabili per uno sviluppo sostenibile in tutti quei paesi nei quali la crescita economica sia affiancata da una crescente domanda energetica.

prossimamente

UNICAM Da www.unicam.it sezione EVENTI L. Ruggeri - C.E. Gentilucci - M. Ginanneschi

UNICAM ’s got

talent talent2

11 maggio ore 9 - Giurisprudenza Il trust 12 maggio ore 15 - Polo Alta Formazione Mitochondria and stress conditions 12 - 13 maggio Scienze e Tecnologie - sezione Geologia Materiali, procedure operative e strumenti qualificati per calcestruzzi qualificati 14 maggio - Polo Museale Notte dei Musei 19 maggio ore 9.30 - Giurisprudenza Centro e periferia tra unificazione giuridica e nuove prospettive

Camerino martedì 31 maggio 2011 ore 21.15 Centro culturale Benedetto XIII Colle Paradiso - via Le Mosse Ufficio Stampa, Comunicazione, Attività ricreative e culturali UNICAM tel. 0737 402767- 402762 - fax 0737 402100 comunicazione.relazioniesterne@unicam.it www.unicam.info Unicam Ufficio Stampa twitter.com/UnicamUffStampa youtube.com/videounicam inserto a cura di UNICAM Ufficio Comunicazione Nucleo ideazione e realizzazione grafica

per aderire scrivi a unicamsgottalent2@unicam.it entro sabato 14 maggio

19 maggio ore 9.15 - Palazzo Ducale Progetto ‘Il volto della Terra’ Ambiente ed illegalità 20 maggio pre 9.30 - Palazzo Ducale Acquisizione delle competenze in contesti non formali e informali: riconoscimento, validazione, certificazione

Comitato Pari Opportunità UNICAM attività realizzata con i fondi per le attività culturali, sociali e ricreative degli studenti UNICAM in collaborazione con Comune di Camerino, Ersu di Camerino, CON.TR.A.M.

Da www.unicam.it sezione AVVISI Collaborazioni per attività di tutorato di supporto Scadenza: 19 maggio


Nuovo Chienti e Potenza - pag 13

11 maggio 2011

UniversitĂ di Camerino

UNICAM su nuovo Chienti e Potenza 11 maggio  

UNICAM su nuovo Chienti e Potenza 11 maggio