Issuu on Google+

pag 8 - Nuovo Chienti e Potenza

29 agosto 2012

Università di Camerino

Per un eccellente futuro, aperte le iscrizioni alla Scuola di Studi Superiori ‘Giacomo Leopardi’ sezione di Camerino Sono aperte le iscrizioni per essere ammessi alla Scuola di Studi Superiori ‘G. Leopardi’, sezione di Camerino. Grazie alla collaborazione con l’Università di Macerata, anche in UNICAM è infatti attiva la Scuola con la quale l’Ateneo sceglie di premiare il talento degli studenti particolarmente meritevoli per indirizzarli verso un eccellente futuro. A Camerino la Scuola si articola su due Classi: la Classe delle Scienze Sperimentali e Sociali per gli studenti universitari che scelgono i corsi di studio delle Scuole di Bioscienze e Biotecnologie, Giurisprudenza, Scienze Ambientali, Scienze e Tecnologie; la Classe delle Scienze della Salute per gli studenti universitari che scelgono i corsi di studio delle Scuole di: Scienze del Farmaco e dei Prodotti

della Salute, Scienze Mediche Veterinarie. ‘L’interdisciplinarietà tra le aree scientifiche, giuridiche e sanitarie - sottolinea il prof. Enrico Marcantoni, Direttore della Sezione di Camerino della Scuola di Studi Superiori Giacomo Leopardi - consentirà agli studenti di apprendere dall’interazione con i colleghi e dalle attività integrative alcuni dei fondamenti teorici delle discipline, anche al di là del proprio corso di studio. Approccio critico al sapere e apertura culturale necessaria per competere nelle migliori posizioni professionali: è questa la strada da scegliere per essere eccellente’. Scegliere la Scuola di Studi Superiori ‘Giacomo Leopardi’ a Camerino significa dunque voler affrontare in modo consapevole le sfide

Ricordando un amico Nei giorni scorsi si è spento a Macerata l’attore e regista Andrea Caldarelli, amico e collaboratore di UNICAM, regista per l’Ateneo di due cortometraggi sulla vita e il ruolo dei ricercatori universitari nella nostra società, girati nel 2005 e nel 2006 in occasione della Notte europea dei ricercatori.

Professionista impeccabile, uomo dalle rare doti umane, Andrea sapeva unire preparazione, talento e ironia in un’alchimia unica con la macchina da presa, sua immancabile compagna di lavoro. Ciao Andrea e ... GRAZIE.

del futuro, confrontarsi con il mondo, con l’aiuto di docenti e studiosi stranieri, attraverso soggiorni di studio e di ricerca nelle migliori Università e Centri di ricerca Internazionali, sviluppare il proprio talento, in un ambiente ricco di servizi e strutture di qualità. Gli allievi ammessi hanno diritto ad un contributo onnicomprensivo di 1.400 euro e all’alloggio gratuito presso il campus universitario, nonché all’esonero dalle tasse e contributi di iscrizione. Per l’anno accademico 2012/2013 sono disponibili 10 posti. La domanda di ammissione deve essere presentata entro il 20 settembre 2012. Il bando e tutte le informazioni sono disponibili nel sito www.unicam.it/Scuolastudisuperioricamerino


Nuovo Chienti e Potenza - pag 9

29 agosto 2012

Università di Camerino

Successo per la prima edizione della summer school EUCHEME L’Università di Camerino ha ospitato dal 7 al 18 agosto la prima edizione della Summer school ‘EUCHEME - EUropean CHemists for Energy, Materials and Environment’, corso intensivo di chimica organometallica e dei materiali, finanziato dall’Agenzia Nazionale Erasmus e coordinato dal prof. Claudio Pettinari, Prorettore Vicario UNICAM e docente della Scuola di Scienze del farmaco e dei prodotti della salute. ‘Abbiamo fortemente voluto organizzare questo corso - ha dichiarato il prof. Claudio Pettinari - perché riteniamo che il chimico oggi debba assolutamente essere parte attiva della società, parte attiva del territorio e preoccuparsi di quelle che sono le problematiche del terzo millennio. Si tratta dell’unico corso finanziato in Italia dall’Agenzia Nazionale Erasmus nel settore della chimica e unico nella Regione Marche, realizzato grazie alla collaborazione con Ate-

nei di undici diverse nazioni con UNICAM come capofila, a testimonianza della volontà del nostro Ateneo di porsi come riferimento in quest’area e all’interno della nostra Regione. La valutazione che l’Agenzia Nazionale ha fatto del corso è stata tale da averlo tra le iniziative di qualità e di successo con cui promuovere la mobilità internazionale degli studenti e dei docenti a livello europeo. Di ciò siamo naturalmente molto soddisfatti’. Il corso, al quale hanno partecipato oltre 35 studenti stranieri e 14 docenti provenienti dalle 11 istituzioni partner, si è articolato in corsi introduttivi, corsi intensivi e attività di laboratorio, per fornire una panoramica completa ed equilibrata degli aspetti più importanti relativi alla chimica organometallica, materiali avanzati, green chemistry. Avendo ottenuto un finanziamento triennale, il corso verrà riproposto anche il prossimo anno e nel 2014.

prossimamente

UNICAM www.unicam.it sezioni eventi/avvisi

27 agosto - 27 settembre UNICAM orienta in estate ... apre le porte al tuo futuro 10 - 25 settembre Corso di Matematica e Logica 14 - 15 settembre La giustizia disciplinare nelle professioni legali 27 - 28 settembre Giornate di Ambientamento per le matricole 24 - 25 ottobre - Abbadia di Fiastra Career Day 2012 UNICAM orienta in estate … apre le porte al tuo futuro dal 23 luglio al 3 agosto e dal 27 agosto al 27 settembre 2012 Consulta il calendario e prenota on-line la tua visita ad UNICAM! Vai al sito www.unicam.it/scuola/orientamento/porteaperteestate/index.asp oppure telefona al numero 0737 404606.05

made in UNICAM

Studio UNICAM sul sedano selvatico Il gruppo di ricerca sulla Qualità e Sicurezza Alimentare dell’Università di Camerino, coordinato dal Prof. Sauro Vittori, si occupa da vari anni anche dello studio dei costituenti di piante di interesse alimentare che crescono spontanee nel centro Italia, anche collaborando con il ricercatore UNICAM Filippo Maggi, della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute. Recentemente, oggetto degli studi del gruppo è stata una pianta chiamata ‘sedano selvatico’ (Smyrnium olusatrum), che cresce in alcune località dell’entroterra maceratese. Di origine nordafricana, e diffusa in Italia soprattutto nelle regioni costiere, è nota fin dall’antichità per le proprietà culinarie, tanto che gli antichi Romani la fecero coltivare in tutto l’Impero. Oggi ne rimane traccia in quelle zone in cui veniva coltivato all’interno degli orti al fine di apprezzare l’aroma pungente delle sue parti. Il suo uso come verdura o spezia a tavola è andato diminuendo, fino a scomparire a partire dal

XVI sec., quando fu gradualmente sostituito dal sedano comune (Apium graveolens), anche per l’aroma più delicato. Dalle analisi effettuate in laboratorio si evidenzia che il sedano selvatico contiene significativi livelli di una molecola appartenente al gruppo dei furanosesquiterpeni; tale sostanza risulta avere, dai dati presenti nella letteratura scientifica, un’apprezzabile attività antitumorale. In particolare, sono riportati studi sia in vitro sia in vivo sul tumore del seno e su quello della cervice uterina. I risultati della ricerca sullo Smyrnium sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista internazionale Food Chemistry. Gli studi all’Università di Camerino proseguono, e si auspica che il sedano selvatico venga riconsiderato dal punto di vista culinario al fine di stimolare un ritorno alla sua coltivazione, che potrebbe costituire una potenzialità anche economica per il territorio.

laser pointer

Punto informativo UNICAM Camerino - Palazzo Ducale numero verde 800 054000 www.unicam.it/studenti/unicam_shop.asp

Ufficio Stampa, Comunicazione, Attività ricreative e culturali UNICAM tel. 0737 402767- 402762 - fax 0737 402100 comunicazione.relazioniesterne@unicam.it www.unicam.info Unicam Ufficio Stampa twitter.com/UnicamUffStampa youtube.com/videounicam radio.unicam.it inserto a cura di UNICAM Ufficio Comunicazione Nucleo ideazione e realizzazione grafica


29_08_2012_UNICAM chienti e potenza