Page 1

pag 12 - Nuovo Chienti e Potenza

22 febbraio 2012

Università di Camerino

Inaugurazione del 676° anno accademico dell’Università di Camerino Fervono i preparativi per l’inaugurazione del 676mo Anno Accademico dell’Università di Camerino e si scopre qualche dettaglio in più. Tutta nuova la scenografia che accoglierà gli ospiti in teatro, mentre rimane pressochè immutata la sequenza degli interventi. Chiara Borghetti, studentessa UNICAM e rappresentante degli studenti in seno al comitato pari opportunità, aprirà gli indirizzi di saluto, seguita da Irina Korneva, dottoranda della School of Advanced Studies di UNICAM, che rappresenterà gli sudenti stranieri iscritti ad UNICAM, sarà quindi la volta del garante del personale tecnico amministrativo, dott.Stefano Belardinelli e della dott.ssa Silvia Preziuso, in rappresentanza del personale docente ricercatore.

Il saluto del direttore amministrativo, dott. Luigi Tapanelli, precederà la relazione del magnifico rettore e dei presidenti CRUI E ANVUR, proff.ri Marco Mancini e Stefano Fantoni. Focus su MARCO MANCINI Nel 2006 viene eletto Segretario generale della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (C.R.U.I.) e riconfermato nel 2008; ha cura in modo particolare le questioni attinenti alla valutazione e al finanziamento delle Università. Membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione C.R.U.I., il braccio operativo della Conferenza dei Rettori, che gestisce rilevanti progetti di ricerca con finanziamenti a livello europeo e italiano, soprattutto per i giovani universitari. Dal 2011 è stato eletto Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (C.R.U.I.) e della Fondazione C.R.U.I.

Focus su STEFANO FANTONI Laureato in Fisica presso l’Istituto di Fisica dell’Università di Pisa nel 1968, ha conseguito il Perfezionamento in Fisica, presso la Scuola Normale Superiore di Pisa nel 1970. Diventa professore ordinario nel 1986 e viene chiamato a coprire la cattedra di Fisica Nucleare presso l’Università di Lecce. Nel 1991 dirige il Laboratorio Interdisciplinare della SISSA di Trieste, incarico accademico che ha ricoperto per nove anni. Dal 1992 e fino al 2011 è stato ordinario di Teoria delle forze nucleari presso la SISSA, dove all’attività didattica e di ricerca ha accompagnato anche quella della direzione della Scuola a partire dal 2004, per due mandati, fino al 2010. Dal 3 maggio 2011 è Presidente dell'Agenzia per la Valutazione di Università e Ricerca - ANVUR.

Incontri sull’Europa: Le politiche culturali come fattore di nuova crescita Incontro a Camerino presso la sala degli Stemmi Si è svolto lo scorso 21 febbraio 2012 presso la Sala degli Stemmi di Camerino il convegno ‘Le politiche culturali come fattore di nuova crescita’ per il ciclo di Incontri sull’Europa. L’incontro introdotto dal consigliere provinciale Daniele Salvi che coordinerà anche gli interventi dell’Assessore alla Cultura Regione Marche Pietro Marcolini e Fabrizio Bracco, assessore alla cultura e turismo della Regione Umbria. Sono intervenuti il Rettore dell’Università di Camerino, professor Flavio Corradini , gli assessori regionali al turismo Serenella Moroder, all’industria e artigianato Sara Gianni e il vicepresidente della Regione Marche Paolo Petrini. All’incontro hanno partecipato anche i sindaci dei comuni di Camerino, Fabriano e Macerata. Le conclusioni sono state affidate all’europarlamentare Roberto Gualtieri. L’incontro si è posto l’obiettivo di stabilire una sinergia tra i diversi ambiti delle politiche regionali per avviare una collaborazione con le regioni confinanti a partire dall’Umbria e di collegare le progettualità territoriali con le opportunità della politica europea. L’evento è stato organizzato dall’associazione di Cultura Politica ‘Nuovo Riformismo’ in collaborazione con l’Università di Camerino. Due domande all’Assessore Marcolini:

Perché proprio le politiche culturali saranno un fattore di crescita?

Perché come si evidenzia a livello europeo la cultura è un settore trasversale di sostegno allo sviluppo economico e sociale quindi la cultura non solo ha un suo specifico intervento che è quello tradizionale dello spettacolo, dell’arte ma è anche un settore fertilizzante sul piano ‘dell’innovazione tecnologica e della ricerca scientifica’. Quindi cultura intesa in senso lato come conoscenza, innovazione, formazione, istruzione, e una cultura a stretto contatto con altri settori come il turismo, la difesa del paesaggio e l’ambiente, ma anche sostegno alla ricerca scientifica e all’innovazione tecnologica. Tutto questo qui a Camerino, sede di una università importante e in collaborazione con i colleghi della regione Umbria con i quali abbiamo numerosi rapporti dalla Quadrilatero alla ricostruzione post terremoto. Una collaborazione che ci permette di fare massa critica per poter presentare insieme progetti sul piano nazionale ed europeo.

Il ruolo che la Regione Marche riveste in questo settore è quindi fondamentale e parimenti strategico è il ruolo dell’Università. Ce lo auguriamo, abbiamo fatto scelte di bilancio ad hoc e, coerentemente, questa impostazione viene sostenuta in maniera diffusa sul piano dell’azione amministrativa regionale e proprio per questo motivo a questo incontro insieme al collega della Regione Umbria sono intervenuti il Vice Presidente della Regione Marche Paolo Petrini che si

occupa anche di agricoltura, e gli assessori Moroder al turismo e Giannini Industria e Sviuluppo tecnologico. L’Università è un agente di sviluppo molto importante, per questo abbiamo scelto di svolgere questo incontro proprio a Camerino e ringraio la pronta disponibilità del Magnifico Rettore, affinché il ruolo dell’Università sia fondamentale: nei programmi di ricerca scientifica e di innovazione tecnologica il rapporto è immediato. Università come fattore di socializzazione della conoscenza, come motore dello sviluppo. Ci sono moltissimi programmi che vanno dall’informazione alla formazione, dal sostegno alla riconversione del tessuto produttivo fino all’anticipazione di nuove professioni, possiamo e dobbiamo lavorare insieme.


Nuovo Chienti e Potenza - pag 13

22 febbraio 2012

Università di Camerino

Studenti delle scuole superiori alla scoperta della Chimica La sezione di Chimica della Scuola di Scienze e Tecnologie di UNICAM sta attivamente procedendo nella organizzazione di nuove attività e incontri nell’ambito del Piano Lauree Scientifiche finanziato dal MIUR, un progetto nazionale che ha l’obiettivo di far conoscere le materie scientifiche, tra cui la chimica, agli studenti degli Istituti Superiori e stimolare le vocazioni scientifiche. Dopo il grande successo dell’anno precedente, dallo scorso ottobre ha preso il via la nuova edizione del progetto: i docenti di chimica di UNICAM, da ottobre a dicembre, hanno tenuto una serie di attività sperimentali e dimostrative in moltissime scuole superiori delle Marche; è iniziata invece a fine gennaio la seconda fase del progetto che porterà direttamente gli studenti delle scuole in UNICAM. Sono previste circa 20 giornate nelle quali intere classi di studenti dei Licei Scientifici e Classici della Regione svolgeranno attività sperimentali di laboratorio presso le strutture di UNICAM, sotto la supervisione dei docenti di Chimica. Verranno coinvolti più di 800 studenti e trenta docenti in attività centrate su argomenti curriculari dei programmi di chimica dei Licei. Tali attività permetteranno di acquisire crediti formativi qualora gli studenti decideranno poi di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Questo grande sforzo organizzativo si pone tra gli obiettivi quello di attrarre nuovi studenti motivati nel corso di laurea di chimica di UNICAM, che ha ottenuto nel 2011 la certificazione ‘Eurobachelor’ a livello europeo. L’organizzazione del progetto è a cura del gruppo di ricerca dei Proff. Fabio Marchetti e

Claudio Pettinari, rispettivamente coordinatore del progetto e prorettore di UNICAM, assieme ai loro ricercatori, assegnisti e dottorandi. ‘Sono molto soddisfatto - ha affermato il prof.Marchetti - anche quest’anno stiamo organizzando moltissime giornate di laboratorio per la chimica nell’ambito del Piano Lauree Scientifiche: numerosissime sono infatti le classi dei licei scientifici, provenienti da tutta la regione, che vengono presso l’Università di Camerino a svolgere attività didattiche sperimentali. L’aspetto sperimentale delle discipline scientifiche è fondamentale: i giovani hanno una naturale predisposizione per manipolare, filtrare, separare componenti e sostanze, hanno una splendida curiosità scientifica innata. C’è solamente da indirizzare questa naturale predisposizione verso attività che possono essere utili anche dal punto di vista didattico e dello sviluppo formativo dei giovani. E’ importante, quindi, che l’Università possa contribuire a queste attività handzone presso i propri laboratori, per fare in modo che i giovani possano sperimentare direttamente, naturalmente con il supporto ed il controllo dei nostri docenti’.

prossimamente

UNICAM www.unicam.it - sezioni eventi/avvisi

21 - 22 - 24 - 27 febbraio Presentazione del Bando di Ateneo Mobilità Erasmus per lo studio 22 - 24 febbraio (San Benedetto del Tronto) Italian Association of Developmental and Comparative Immunology (IADCI) 22-23-24 e 27-28-29 febbraio Stage in UNICAM web.unicam.it/scuola/orientamento/prog_crediti_stage/stage.asp

23 febbraio - San Benedetto del Tronto Inaugurazione del Master in Manager di Dipartimenti Farmaceutici 28 febbraio Inaugurazione 676° anno accademico 28 febbraio - 31 maggio Corsi di lingua Inglese centro.cambridge@unicam.it 2 marzo - Palazzo Ducale Inaugurazione del Master in Sicurezza nella gestione dei chemicals e implementazione dei regolamenti REACH e CLP

made in UNICAM

‘Brevetta il tuo futuro’: novità della terza edizione di Expandere 10mila euro in servizi di consulenza, questo il premio complessivo del concorso ‘Brevetta il tuo futuro’, che si inserisce nell’ambito della terza edizione di Expandere with Matching, promosso dalla Compagnia delle Opere Marche Sud in collaborazione con ‘Innova & Partners’, Compagnia delle Opere Umbria e in collaborazione con UNICAM. I premi, del valore di 5.000 euro ognuno in servizi di consulenza, consistono nella redazione e deposito di domanda di brevetto di invenzione in Italia e nella ricerca d’anteriorità brevettuale mondiale ed analisi di brevettabilità per l’elaborato oggetto del progetto e/o per il prototipo. Ovviamente, i due progetti e/o prototipi vincitori non devono essere stati divulgati prima della premiazione al pubblico. La domanda di partecipazione in carta libera dovrà essere presentata presso CdO Marche Sud, o mezzo posta indirizzandola a CdO Marche Sud via Lungomare Gramsci nord, 1 63822 Porto San

Giorgio (FM) con oggetto ‘Concorso Brevetta il tuo futuro’ o tramite e-mail all’indirizzo expandere@cdomarchesud.it. Per maggiori informazioni contattare il numero 0734 672467. La premiazione avverrà in occasione della manifestazione Expandere with Matching che si svolgerà il prossimo 18 aprile all’Abbadia di Fiastra. L’iniziativa permetterà a ciascun partecipante la possibilità di incontrare più di 150 aziende, prevalentemente di Marche e Umbria, in un’unica giornata, per sviluppare contatti che potranno diventare collaborazioni, partnership, opportunità e saranno anche favoriti, all’interno della manifestazione, incontri tra aziende dello stesso settore destinati a favorire la nascita di possibilità di collaborazioni stabili. Maggiori informazioni possono essere reperite sul sito www.cdomarchesud.it e a breve sul sito www.expandere.org

anello in argento 925 Punto informativo UNICAM Camerino - Palazzo Ducale numero verde 800 054000 www.unicam.it/studenti/unicam_shop.asp

Ufficio Stampa, Comunicazione, Attività ricreative e culturali UNICAM tel. 0737 402767- 402762 - fax 0737 402100 comunicazione.relazioniesterne@unicam.it www.unicam.info Unicam Ufficio Stampa twitter.com/UnicamUffStampa youtube.com/videounicam radio.unicam.it inserto a cura di UNICAM Ufficio Comunicazione Nucleo ideazione e realizzazione grafica

22_02_2012_Chienti e Potenza  

22_02_2012_Unicam su Chienti e Potenza

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you