Issuu on Google+

chienti_6MARZO_Layout 1 06/03/13 12.37 Pagina 1

6 marzo 2013

pag 8 - Nuovo Chienti e Potenza

Università di Camerino

Docenti Unicam in Camerun per l’avvio della Facoltà di Farmacia Proseguono con entusiasmo le attività previste nell’ambito del progetto di cooperazione interuniversitaria che vede protagonisti l’Università di Camerino, l’Università di Urbino e l’Università di Dschang in Camerun per l’istituzione di una Facoltà di Farmacia nel paese africano. Le professoresse Gabriella Marucci e Catia Lambertucci, della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute dell’Università di Camerino, sono infatti tornate nei giorni scorsi dall’Africa, dove dal 10 gennaio al 17 febbraio hanno tenuto la loro parte di lezioni e di attività di laboratorio.

Prof.ssa Marucci, perché si è scelto di tenere questa parte di attività formative direttamente in Camerun? “L’idea di formare dei giovani direttamente nel paese di origine e al tempo stesso di creare delle strutture quali i laboratori è nata per far sì che il master in Farmacia possa in un futuro abbastanza vicino partire in maniera autonoma, direttamente presso l’Università di Dschang. La Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute di Unicam, in collaborazione con la Facoltà di Farmacia dell’Università di Urbino, ha erogato due corsi nel periodo novembre-dicembre, due nel periodo gennaio-febbraio e due sono in corso di svolgimento. Tali corsi hanno previsto, oltre a lezioni teoriche, anche esercitazioni e attività in laboratorio. Vorrei aggiungere poi un ringraziamento al Rotary Club 20/90 di cui fanno parte le regioni Marche, Abruzzo, Umbria e Molise, grazie al cui aiuto finanziario abbiamo potuto allestire i laboratori. Avete trovato delle difficoltà? “Sì, nel nostro periodo di permanenza a Dschang abbiamo trovato delle difficoltà sia nello svolgimento delle lezioni sia nella fruizione dei laboratori, dal momento che spesso non abbiamo avuto corrente elettrica e mai abbiamo avuto acqua corrente. La sete e la voglia di sapere degli studenti e la loro di superare e di affrontare le avversità, ci ha

comunque permesso di superare ogni inconveniente. Gli studenti stessi, infatti, andavano a prendere l’acqua ad una fonte vicino e la trasportavano fino in laboratorio, percorrendo ogni volta 80 scalini dal momento che il laboratorio è ubicato al quarto piano! Tutti gli studenti selezionati dall’Università di Dschang sono stati sempre molto interessati e curiosi tanto che le lezioni sono sempre state piene di domande: credo che siano rimasti soddisfatti di quanto hanno appreso quanto lo siamo state noi!”.

Dott.ssa Lambertucci, com’è stato l’impatto al vostro arrivo in Africa? “L’impatto che abbiamo avuto appena arrivati a Dschang, in Camerun, è stato molto forte perché il modo di vivere è molto diverso dal nostro. Sicuramente gran parte di questa difficoltà iniziale è dovuta all’abitudine a tutte le comodità che noi abbiamo e diamo per scontate, mentre qui non lo sono affatto. Prima fra tutte la corrente elettrica, che spesso e volentieri non è fruibile con la conseguenza di ore della giornata o anche giorni interi in cui non è possibile accedere agli strumenti elettrici. Poi l’acqua: chiaramente se non c’è corrente, non c’è neanche l’acqua. Ci sono poi molte abitazioni che non sono proprio dotate di un impianto idraulico, per cui nelle ore serali si vede la popolazione, bambini compresi, che forniti di taniche e altri contenitori si recano alla fonte più vicina per approvvigionare la famiglia sia di acqua potabile che di acqua per tutti gli altri usi domestici”.

Come siete state accolte dalla comunità locale? “L’approccio con la popolazione, debbo dire, è stato veramente molto simpatico! Si sono dimostrati tutti sicuramente molto gentili, ma allo stesso tempo erano anche molto curiosi. Nonostante sia frequente vedere europei in zona, erano comunque incuriositi da queste due donne che giravano per la città, ci chiamavano spesso “le blanc” e ci salutavano

www.unicam.it/studenti/CompetenzeTrasversali/index.asp

sempre con “Bonjour madame”. Comunque se volete avere uno scorcio della nostra esperienza a Dschang, con scene di vita quotidiana, attività tipiche di queste popolazioni, lezioni, vi consigliamo caldamente di collegarvi al blog che abbiamo realizzato all’indirizzo http://urcadschang.wordpress.com, in cui potete trovare fotografie e commenti. http://urcadschang.wordpress.com


chienti_6MARZO_Layout 1 06/03/13 12.37 Pagina 2

6 marzo 2013

Nuovo Chienti e Potenza - pag 9

Università di Camerino

CORSO DI AGGIORNAMENTO DI LEGAMBIENTE AL POLO MUSEALE UNICAM

Il Polo Museale dell’Università di Camerino ha ospitato lo scorso venerdì 1 marzo uno dei tre incontri previsti dal corso di aggiornamento professionale per docenti, operatori educativi e animatori su “Scienza e Coscienza”, promosso da Legambiente nell’ambito del Premio nazionale “Un libro per l’Ambiente”. Il Polo Museale Unicam da qualche anno infatti collabora con Legambiente, portando il premio nella Provincia di Macerata e sostenendo la partecipazione di diverse scuole del territorio. L’incontro di Camerino, al quale hanno partecipato insegnanti e dirigenti scolastici, ha avuto come tema “La scrittura ambientale e l’editoria scientifica per ragazzi in Italia: ruolo e funzioni per le competenze scientifiche e di cittadinanza”. “Il Polo Museale dell’Università di Camerino – ha affermato la Direttrice, la prof. Chiara Invernizzi – ha aderito all’iniziativa con interesse ed entusiasmo, impegnandosi a collaborare attivamente con Legambiente per la migliore riuscita del Premio. Riteniamo infatti che la salvaguardia dell’ambiente ed il rispetto della biodiversità siano temi cruciali nell’educazione delle nuove generazioni. Forniamo pertanto con piacere anche in questa

occasione il nostro contributo per iniziative di aggiornamento professionale su queste importanti tematiche ”. Il corso, che prevede altri due appuntamenti, propone l’approfondimento di alcuni nodi educativi che permettano di conoscere meglio contenuti e strategie per utilizzare appieno il percorso del Premio nelle sue possibilità di relazione con la formazione e con la didattica, insieme ai contenuti dell’educazione alla cittadinanza attiva e allo sviluppo sostenibile. Il corso affronta alcuni dei temi legati all’acquisizione di competenze scientifiche collegate con i generi divulgativi e letterari, concependoli non come due aree distinte, ma come declinazioni diverse delle medesime competenze. www.unicam.it/polomusealeateneo/

UNICAM www.unicam.it sezioni eventi/avvisi

dal 4 marzo al 2 maggio Corso di lingua tedesca livello intermedi A2

12 marzo - San Benedetto del Tronto Dieta Anti infiammatoria a Basso Indice Glicemico 13 marzo HORIZON 2020, e i fondi europei per la ricerca e l’innovazione: opportunità e prospettive

14 marzo Young Biologists on Olympic Stage. La palestra delle Olimpiadi delle Scienze Naturali 15 marzo UNISTEM DAY 2013

15 marzo (scadenza bando) Borse di eccellenza 15 marzo (scadenza bando) Borse di merito

16 marzo - Camerino Giochi internazionali della Matematica (Università Bocconi di Milano)

Laureata Unicam selezionata per uno stage alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

La dott.ssa Silvia Rivelli, laureata Unicam in Giurisprudenza, ha egregiamente superato la selezione indetta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in relazione al “Programma di tirocini formativi” e, dal primo marzo al 30 giugno 2013, svolgerà l’attività di tirocinio a Roma. Obiettivo del programma è quello di far acquisire agli studenti universitari italiani una conoscenza diretta e concreta dell’attività che si svolge nell’ambito delle competenze della Presidenza del Consiglio dei Ministri attraverso le proprie strutture. I tirocinanti sono stati selezionati tra i neolaureati con una votazione di 110/110 dei corsi di laurea specialistica o magistrale in Giurisprudenza, Economia, Ingegneria civile ed industriale, Scienze politiche, sociologia e comunicazione, Lettere Filosofia lingue e letterature straniere, Ingegneria informatica e statistica. “Sono molto onorata di aver superato questa selezione e di essere arrivata ai primi posti nella graduatoria stilata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - ha dichiarato la dott.ssa Rivelli – e, per questo, vorrei ringraziare la Scuola di Giurisprudenza Unicam che ha proposto la mia candidatura e mi ha dato l’opportunità di fare un’esperienza così interessante. Sono stata collocata presso il Dipartimento delle Riforme Istituzionali e mi occuperò della parte relativa ai rapporti con le Istituzioni, gli Enti locali e di tutte le riforme che riguardano ciò che lo Stato si trova ad affrontare sia a livello normativo che giurisprudenziale. Credo che per il superamento della selezione – prosegue la dott.ssa Rivelli – oltre allo studio siano state rilevanti anche le esperienze extra

prossimamente

curriculari: ho, infatti, già avuto la possibilità di svolgere uno stage presso il tribunale di Camerino e di fare un’esperienza lavorativa presso un istituto bancario”. “La notizia – ha sottolineato la Prof.ssa Lucia Ruggeri, delegato della Scuola di Giurisprudenza Unicam per i tirocini e le attività di stage – ci ha reso particolarmente lieti e rappresenta un risultato importante non solo per la dott.ssa Rivelli, ma anche per la nostra Scuola. Sicuramente la presenza di stage obbligatori, all’interno del corso di laurea magistrale Unicam in Giurisprudenza, fornisce ai nostri laureati una marcia in più. Come dimostrano le rilevazioni nazionali AlmaLaurea, i laureati della Scuola di Giurisprudenza risultano occupati a due anni dalla laurea per il 43,8% mentre la percentuale media nazionale si attesta al 29,4%. Si tratta di risultati significativi frutto anche dell’implementazione di una didattica innovativa, il progetto DILEX, ricca di attività e laboratori utili per il mondo del lavoro. Rivolgo i miei complimenti alla dott.ssa Rivelli, nella certezza che l’esperienza presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri dia a questa giovane laureata la possibilità di acquisire abilità e competenze stimolanti che potranno esserle utili per un futuro inserimento nel mondo del lavoro”.

20 marzo - Giurisprudenza La Protezione Civile come espressione di solidarietà e sussidiarietà

UNICAM ’s got talent4 Camerino mercoledì 8 maggio 2013 ore 21.15 scadenza adesioni lunedì 25 marzo 2013 email unicamsgottalent@unicam.it Unicam’s got talent 4

made in UNICAM

zaino trolley

Punto informativo UNICAM Camerino - Palazzo Ducale numero verde 800 054000 www.unicam.it/studenti/unicam_shop.asp

Ufficio Stampa, Comunicazione, Attività ricreative e culturali UNICAM tel. 0737 402767- 402762 - fax 0737 402100 comunicazione.relazioniesterne@unicam.it www.unicam.info Unicam Ufficio Stampa

twitter.com/UnicamUffStampa youtube.com/videounicam

radio.unicam.it inserto a cura di UNICAM Ufficio Comunicazione Nucleo ideazione e realizzazione grafica


06_03_2013_UNICAM chienti e potenza