Page 1

pag 12 - Nuovo Chienti e Potenza

4 aprile 2012

Università di Camerino

PORTALE DEL PLACEMENT PER I MEDICI VETERINARI

Importante iniziativa della Scuola di Scienze Mediche Veterinarie per i propri laureati È stato presentato nei giorni scorsi a Matelica il ‘Portale del placement per i Medici Veterinari’, una importante iniziativa voluta dalla Scuola di Scienze Mediche Veterinarie di UNICAM, per sostenere i laureati anche al termine del loro percorso di studi e garantire loro tutte quelle opportunità che possano permettere di collocarsi con successo nel mondo del lavoro. ‘Si tratta di un progetto estremamente innovativo - ha dichiarato il prof. Giacomo Rossi, Delegato alle attività di Stage e Placement per la Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - unico non solo in Italia ma anche a livello europeo. Abbiamo già avuto conferme positive di adesione al progetto da parte di oltre cento cliniche e ambulatori con ospedale veterinario H24, che esprimano un alto profilo qualitativo, e siamo pertanto molto orgogliosi di poter

dare l’avvio a questo progetto’. Tramite questo portale, che sarà accessibile dal sito web della Scuola www.unicam.it/veterinaria, il neolaureato - che ha conseguito l’abilitazione ed è iscritto regolarmente all’Ordine Professionale - sarà messo in contatto con una delle strutture italiane di eccellenza che hanno aderito al progetto e che esprima un lavoro/specializzazione che si confanno al candidato. ‘Grazie a questa collaborazione - ha proseguito il prof. Rossi - l’Ateneo garantisce sulla competenza del laureato, le strutture si impegnano a garantire un primo impiego a pochi mesi dal conseguimento del titolo. Impiego che naturalmente tutti ci auguriamo possa essere definitivo, ma che in ogni caso garantisce un rapido e qualificato inserimento nel mondo del lavoro’.

Il Portale del Placement rappresenta dunque un percorso di eccellenza ed una iniziativa di concreta cooperazione tra il mondo accademico e quello della libera professione.

www.unicam.it/veterinaria

UNICAM e le Camere di Commercio marchigiane hanno organizzato il primo incontro regionale dedicato alla professione di Mediatore Lo scorso 21 marzo ha avuto completa attuazione la riforma della giustizia civile avviata nel 2010 con l’introduzione anche in Italia della mediazione in materia civile e commerciale. Da tale data, infatti, anche le liti in materia di risarcimento danni da sinistri stradali e di condominio dovranno essere gestite da organismi di mediazione pubblici, quali le Camere di Commercio e gli Ordini degli Avvocati o da società private accreditate presso il Ministero della Giustizia. Si tratta di una riforma epocale che, partita nel 2010, ha condotto a deflazionare le aule dei tribunali introducendo forme di mediazione obbligatoria per importanti settori del diritto civile e commerciale, quali la proprietà, i diritti reali, la responsabilità medica, le divisioni ereditarie, i contratti bancari e assicurativi. Nelle Marche operano circa 40 organismi di mediazione su un totale di quasi 800 orga-

nismi insediati nel territorio nazionale, i quali avvertono sempre più l’esigenza di mantenere standard elevati di qualità per poter essere competitivi nello scenario nazionale. Alle esigenze di formazione anche specialistica di questa nuova importante categoria di professionisti, ha voluto dare una risposta l’incontro regionale che si è tenuto ad Ancona lo scorso 23 marzo, evento organizzato dall’organismo di formazione dei mediatori dell’Università di Camerino e dalla Camera di Commercio di Ancona, che ha messo a disposizione la bella sede della Loggia dei Mercanti. Gli enti camerali di Macerata, Pesaro, Urbino, Fermo e Ascoli hanno aderito all’iniziativa che ha visto riuniti oltre 150 mediatori provenienti dall’intero territorio marchigiano e anche da altre regioni italiane. L’Ordine degli Avvocati di Ancona e quello dei Commercialisti ed esperti contabili di Ancona hanno accre-

ditato l’iniziativa per i loro iscritti. I relatori, docenti della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Camerino nonché mediatori e professionisti forensi, hanno affrontato numerose questioni quali i rapporti tra mediazione e processo, il ruolo del mediatore e dell’avvocato nelle sessioni di mediazione, l’omologazione dell’accordo di conciliazione e le principali agevolazioni fiscali introdotte per incentivare il ricorso dei cittadini alla mediazione. I lavori sono stati coordinati dal prof. Giovanni Arieta, già membro della Commissione ministeriale in materia di riforma del diritto societario e responsabile scientifico dell’organismo di mediazione dell’Università di Camerino. L’incontro ha segnato l’avvio di una stretta collaborazione tra Università e professioni per migliorare la qualità dei servizi di mediazione e assicurare ai cittadini un’efficiente erogazione del servizio giustizia.

Corso di perfezionamento in

Digital Forensics San Benedetto del Tronto 20 aprile - 29 giugno 2012 Camerino 23 - 28 luglio 2012 Info alberto.polzonetti@unicam.it fausto.marcantoni@unicam.it concetta.devivo@unicam.it

ital Dig sics n Fore

Bando www.unicam.it/laureati/formazione/continua.asp


Nuovo Chienti e Potenza - pag 13

4 aprile 2012

Università di Camerino

AD UNICAM IMPORTANTE EVENTO SU LEGALITÀ E IMPRESE prossimamente È giunto in Ateneo anche il saluto del Ministro della Giustizia Paola Severino Una sala gremita di studenti, docenti, professionisti e imprenditori ha seguito con estrema attenzione nel pomeriggio di venerdì 23 marzo il convegno su ‘Giustizia penale e imprese alla luce del d.lgs. n. 231/2001’, promosso dall’Osservatorio sulla Legalità d’Impresa dell’Università di Camerino in collaborazione con l’ISTAO di Ancona. A confermare l’estrema attualità degli argomenti trattati, è stato anche l’interesse al convegno da parte del Ministro della Giustizia Paola Severino, che non è potuta intervenire per i numerosi impegni istituzionali, ma non ha voluto far mancare il suo contributo, inviando un indirizzo di saluto ed un breve commento. Il Ministro ha espresso profondo apprezzamento per iniziative come questa ‘da elogiare sia per l’attualità dei temi affrontati sia per l’assoluto rilievo dei relatori inviati’. ‘Solo la scelta della legalità nella gestione della vita dell’impresa, una convinta adesione alla via di una moderna etica d’impresa - ha concluso il ministro Severino nel suo messaggio - possono garantire un ricorso razionale allo strumento penale nel pieno rispetto dei principi che lo governano e della piena affermazione costituzionale delle libertà personali. È con questo spirito che rivolgo il mio indirizzo di saluto agli organizzatori dell’odierno incontro di studio e formulo a tutti i parteci-

panti il mio augurio di buon lavoro’. Il convegno è stato anche l’occasione per presentare ufficialmente le attività dell’Osservatorio sulla legalità d’impresa dell’Università di Camerino, costituito recentemente e coordinato dalla prof.ssa Maria Lucia Di Bitonto, docente UNICAM di procedura penale. ‘L’Osservatorio - ha dichiarato la prof.ssa Di Bitonto - costituisce un centro di ricerca indipendente e qualificato che mira a sviluppare preziose e feconde sinergie con il mondo delle imprese. Si propone inoltre di esplorare il fenomeno della legalità d’impresa coniugando l’approfondimento scientifico degli istituti giuridici del procedimento penale contro le imprese con la verifica ‘sul campo’ della prassi quotidiana degli uffici giudiziari’.

www.unicam.it - sezioni eventi/avvisi

4 aprile Happy numbers. Aperitivi di Matematica 11 aprile Happy numbers. Aperitivi di Matematica 12 aprile - Palazzo Ducale Giornata conclusiva DiLex La sicurezza stradale 12 aprile - Palazzo Ducale Ricerca tra Università e Impresa 16 aprile - Polo di Alta Formazione The role of Eph/EphrinB system in post-natal angiogenesis 18 aprile Seminari per gli insegnanti sulla didattica delle Scienze Naturali - Progetto ‘UNICAM_earth’ 18 aprile Happy numbers. Aperitivi di Matematica 19 aprile - Palazzo Ducale Aspetti della disciplina costituzionale della giustizia amministrativa italiana 28 - 29 aprile VI edizione Cortili in fiore 28 aprile - Museo delle Scienze La filigrana orientale nela carta a base di piante 29 aprile - Orto botanico L’uomo che piantava gli alberi 9 maggio UNICAM’s got talent 3

UNICAM PER IL TERRITORIO: AL VIA LA ‘CONSULTA PERMANENTE PER LO SVILUPPO’ Proseguono con successo le iniziative che UNICAM mette in campo per il territorio. È stato firmato infatti lo scorso 2 aprile nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso la Sala degli Stemmi del Palazzo Ducale il protocollo d’intesa tra l’Università di Camerino ed i Comuni di Camerino, Castelraimondo, Matelica, San Severino Marche e Tolentino per l’avvio della ‘Consulta permanente per lo Sviluppo’. Erano presenti il Rettore UNICAM Flavio Corradini, il Pro Rettore ai Rapporti con istituzioni ed enti pubblici e privati del territorio Andrea Spaterna, il Vice Sindaco di Camerino Gianluca Pasqui, il Sindaco di Castelraimondo Renzo Marinelli, il Vice Sindaco di Matelica Mauro Canil, il Sindaco di San Severino Marche Cesare Martini, il Sindaco di Tolentino Luciano Ruffini. La ‘Consulta permanente per lo Sviluppo’ ha l’obiettivo di individuare le strategie più opportune per favorire lo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio, grazie alla collaborazione degli Enti che ne fanno parte nel coordinare e mettere a fattore comune professionalità, progetti ed iniziative. ‘È davvero una grande soddisfazione - ha dichiarato il Rettore Corradini - quella di essere riusciti a far sedere tutti intorno allo stesso

UNICAM

tavolo i Sindaci dei Comuni del nostro circondario. Abbiamo oggi dato l’avvio a questa Consulta, che è comunque aperta e pronta ad accogliere quanti vogliano farne parte. UNICAM ha già da qualche anno avviato con successo il Comitato dei Sostenitori con l’intento di avvicinare l’Ateneo alle imprese: con l’avvio di questo tavolo di lavoro abbiamo voluto estendere questa importante iniziativa anche ai Comuni’. Nel corso della conferenza stampa è stato anche presentato un vademecum destinato alle aziende pubbliche e private, che raccoglie tutte le competenze che la ricerca UNICAM può mettere a disposizione per l’innovazione e lo sviluppo del territorio.

made in UNICAM

Polo da uomo Punto informativo UNICAM Camerino - Palazzo Ducale numero verde 800 054000 www.unicam.it/studenti/unicam_shop.asp

Ufficio Stampa, Comunicazione, Attività ricreative e culturali UNICAM tel. 0737 402767- 402762 - fax 0737 402100 comunicazione.relazioniesterne@unicam.it www.unicam.info Unicam Ufficio Stampa twitter.com/UnicamUffStampa youtube.com/videounicam radio.unicam.it inserto a cura di UNICAM Ufficio Comunicazione Nucleo ideazione e realizzazione grafica

04_04_2012_chienti e potenza  
04_04_2012_chienti e potenza  

04_04_2012_UNICAM su chienti e potenza

Advertisement