Page 1

EDUCAZIONE AL PATRIMONIO CULTURALE E NATURALE MODI E FORME DELL’ABITARE SOSTENIBILE

Cercando casa… Un percorso sul territorio di Cinisello Balsamo dal passato al presente attraverso l'esperienza del movimento cooperativo. A cura di Cristina Moretti Centro di Documentazione Storica del Comune di Cinisello Balsamo in collaborazione con il Centro Elica del Comune di Cinisello Balsamo in collaborazione con le cooperative UniAbita, La Nostra casa, Diaz di Cinisello Balsamo

PREMESSA Il progetto si propone di riunire istituzioni con finalità e culture differenti per costruire insieme un progetto educativo rivolto agli alunni della scuola primaria del comune di Cinisello Balsamo che si apra al territorio coinvolgendo utenti diversi in un continuo scambio di saperi ed esperienze. FINALITA’ DEL PROGETTO Il progetto ha come finalità prioritaria l’educazione della persona che conosce il proprio patrimonio culturale e naturale, è consapevole del suo valore e si impegna nella sua valorizzazione e salvaguardia e nella progettazione del futuro. IMPORTANZA DEL PATRIMONIO NELL’EDUCAZIONE Il patrimonio culturale, inteso come insieme di tracce ed espressioni del comportamento e della comunicazione umana ereditate dai nostri antenati e che scegliamo di conservare, sia come individui sia come collettività, perché attribuiamo ad esse un valore e il patrimonio naturale costituiscono una risorsa educativa fondamentale a cui attingere per formare la persona che diventerà cittadino italiano e, al tempo stesso, cittadino dell’Europa e del mondo perché arricchiscono “… l’esperienza quotidiana dello studente con culture materiali, espressioni artistiche, idee e valori …”1 e lo educano alla coscienza della propria identità e al riconoscimento delle proprie radici in un costante rapporto di dialogo, scambio e collaborazione con le persone e le culture di paesi diversi. QUALE PATRIMONIO? Il progetto si propone di studiare un aspetto del patrimonio relativo al paesaggio antropizzato del comune di Cinisello Balsamo e a come è stato forgiato nel tempo anche attraverso l’intervento del Movimento Cooperativo cinisellese. In particolare si tratterrà di esplorare il territorio di Cinisello Balsamo con le sue abitazioni studiando la storia, l’origine e la funzione delle sue costruzioni al fine di ricostruire una parte della vita e della storia locale . ABITARE


Il tema dell’abitare, delle sue diverse tipologie legate a culture e società differenti, le varie soluzioni di cooperazione attivate per rispondere a questa esigenza fondamentale sarà svolto partendo dall’esperienza personale degli alunni e dall’osservazione diretta del loro ambiente di vita. “…le esperienze personali che i bambini… hanno degli aspetti più prossimi della natura, della cultura, della società e della storia sono una via d’accesso importante per la sensibilizzazione ai problemi più generali e per la conoscenza di problemi più estesi nello spazio e del tempo.”2 Si tratterà dunque di prendere in considerazione inizialmente la zona più importante della loro realtà quotidiana per riflettere sull’importanza di conoscere il suo aspetto attuale e la sua storia che si collega alla storia della comunità in cui vivono e a quella delle comunità migranti che, nel tempo, si sono trasferite sul territorio. COOPERATIVE Inoltre il riferimento alle cooperative consentirà di evidenziare anche alcuni aspetti sociali e culturali della vita cooperativistica utili alla formazione del giovane cittadino. “L’educazione alla cittadinanza viene promossa attraverso esperienze significative che consentono apprendere il concreto prendersi cura di se stessi , degli altri e dell’ambiente e che favoriscano forme di cooperazione e solidarietà”3. SOSTENIBILITÀ Infine un accento particolare verrà posto sul concetto di sostenibilità: il nostro patrimonio culturale e naturale è fragile ed è stato, in più occasioni, minacciato seriamente dalla crescente urbanizzazione senza regole, dalla povertà, dai disastri naturali, dall’inquinamento e così via. La conservazione dei monumenti e dei paesaggi deve costituire un obiettivo primario così come il consumo delle risorse deve essere equilibrato in modo tale che la generazione successiva riceva la stessa quantità di risorse che noi abbiamo ricevuto dalla generazione precedente. In entrambi i casi si tratta di un compito arduo ed i giovani devono collaborarvi attivamente partendo dalla loro esperienza personale nell’ambiente in cui vivono. Il percorso didattico dunque, oltre ad insegnare che i beni architettonici e paesaggistici, ad essi strettamente connessi, sono sempre più minacciati dalle trasformazioni impresse dall'uomo, intende trasmettere ai ragazzi alcune buone pratiche sulla gestione eco-sostenibile del nostro patrimonio, illustrando alcune delle soluzioni messe in pratica in quest'ultimo periodo sia in Italia, sia negli Stati europei che più si distinguono per l'attenzione verso l'ambiente.

ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO Il progetto che prevede la costituzione di un gruppo di lavoro interistituzionale i cui componenti, di formazione diversa, lavorano insieme alla realizzazione del percorso didattico contempla:  un incontro del gruppo di lavoro per progettare insieme  un laboratorio di arte terapia per gli insegnanti  due/tre incontri con le classi secondo il laboratorio  un evento finale di presentazione del lavoro. GLI INCONTRI DI PROGETTAZIONE Per realizzare il progetto sono previsti, per il gruppo, tre incontri: • un incontro nel corso del quale si presenta la proposta educativa, e si lavora insieme alla costruzione del percorso didattico inerente al tema proposto, in particolare, insieme alle insegnanti; • un laboratorio di arte terapia


• un incontro per sperimentare insieme il laboratorio, dare le indicazioni di lavoro e i materiali per realizzare la casetta e le illustrazioni del libro.

ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO DIDATTICO CON LE CLASSI Il percorso didattico, costruito dal gruppo di lavoro, si divide in tre parti: una parte a cura dell’insegnante per la raccolta della documentazione familiare relativa al tema dell’abitare (fonti scritte e orali relative alle abitazioni degli alunni, fotografie delle abitazioni e degli eventi correlati da utilizzare per realizzare le illustrazioni del libro) e per la realizzazione delle immagini del libro; una parte a cura del CDS che prevede due/tre incontri con l’educatore sul territorio (eventualmente nelle sedi delle cooperative) e in laboratorio, la realizzazione del libretto; un evento finale a cura del CDS, delle Cooperative e delle scuole partecipanti al progetto per presentare il lavoro delle classi e il libro. OBIETTIVI FINALI DEL PERCORSO DIDATTICO     

Conoscere il lavoro delle cooperative operanti nel territorio di Cinisello Balsamo. Indicare vari tipi di abitazione che corrispondono a varie tipologie dell’abitare. Indicare gli eventi legati al temi dell’abitare: matrimonio, nascita, feste familiari… Progettare, in gruppo; un’abitazione ideale. Realizzare le immagini per il libro che verrà realizzato a conclusione dell’attività. METODOLOGIA

Il metodo didattico si basa sull’attivazione di strategie didattiche attive: • la conversazione guidata, • il gioco, • l’attività di laboratorio. IL GIOCO Per il percorso sul territorio è stato realizzato un gioco che mediante l’uso di una piantina del centro di Cinisello Balsamo guiderà gli alunni a scoprire i luoghi prescelti per l’attività. Ogni alunno riceverà la sua piantina con il questionario. Per l’attività di laboratorio si attiverà il “Gioco della cooperativa” che porterà alla progettazione e realizzazione dell’abitazione della classe e del libretto. Per realizzare il gioco si potranno effettuare interviste nelle sedi delle cooperative di Cinisello Balsamo o prevedere interventi in classe per spiegare la finalità e il funzionamento di una cooperativa e i nuovi principi di ecosostenibilità. IL LABORATORIO “Per favorire l’operatività e la creatività e allo stesso tempo il dialogo e la riflessione su quello che si fa. Il laboratorio è una modalità di lavoro incoraggia la sperimentazione e la progettualità , coinvolge gli alunni nel pensare - realizzare-valutare attività vissute in modo condiviso e partecipato con altri.”4 L’attività di laboratorio, al termine del percorso didattico, si configura come verifica mediante la quale gli alunni rielaborano creativamente alcuni temi trattati, sperimentando nuove tecniche. Il laboratorio prevede due attività per le classi III, IV e V, secondo il progetto di classe, basato sulle tecniche presentate durante il corso d’aggiornamento


La casetta Progettazione di un’abitazione ideale e decorazione di un modello a misura di bambino tenendo conto dei nuovi principi di ecosostenibilità a cui si attengono attualmente le cooperative nel progettare e costruire nuove case per i soci. Si tratterà di progettare un’abitazione ideale bella e confortevole, secondo i sogni dei bambini, ma perfettamente in linea con il concetto di sostenibilità, senza porre limite alcuno alla creatività e alla sperimentazione..

Il libro (Illustrazione) Per l’anno scolastico 2011/12 si propone una nuovo laboratorio di illustrazione per realizzare le immagini del libro in progetto. Il libro racconterà più storie, scritte sulle base di testimonianze dirette e indirette, che consentiranno di ricostruire l’evoluzione delle forme e modi dell’abitare a Cinisello Balsamo mettendo in luce nel contempo l’importanza delle cooperative nell’offrire soluzioni sempre adeguate e attualmente eco-sostenibili all’esigenza primaria di avere una casa. Il volume, realizzato con la collaborazione degli alunni delle scuole partecipanti, potrà essere distribuito nelle scuole.

STRUMENTI E MATERIALI Il percorso didattico si attuerà attraverso l’uso schede informative e attive. Per la realizzazione del progetto sarà inoltre necessario il materiale di laboratorio. In particolare le case da progettare e decorare e tutto il materiale per la realizzazione delle illustrazioni del libretto.

LA VERIFICA Il progetto prevede un incontro di verifica collegiale, mentre la verifica del percorso didattico sarà a cura dell’insegnante. L’EVENTO Alla fine del lavoro è previsto un evento di presentazione del lavoro delle scuole e del libretto a cura del CDS, delle scuole e delle cooperative. Nell’ambito dell’evento finale, verrà inaugurata una mostra dei lavori dei ragazzi.

cercando casa 2011-2012  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you