Page 1

Thype! Logo design: quaderno degli esercizi

Politecnico di Torino 5/6/7 maggio 2010


Matteo Modena

Laura Lonighi

Chiara Zavattaro

®

®

Matteo Cardamone

®

gatto

®

TM

Davide Ragazzo

®

Valentina Caldarola

®

Alessandro Mingione ®

Mariaelena Gianmoena

gatto

®

Matteo Rostagno

®

TM

Matteo Modena

Laura Lonighi

Chiara Zavattaro

®

®

Matteo Cardamone

®

gatto

®

TM

Davide Ragazzo

®

Valentina Caldarola

®

Alessandro Mingione ®

gatto

Mariaelena Gianmoena

®


Guillermo Gori ®

Alberto Grasso

®

Carlo Camorali

Davide Guglielmino

®

®

gatto

Anna Tomietto

®

®

GATTO

Roberta Farese

Riccardo Bergadano

®

®

Simone Congiu

®

Simone Spedicato

TM

®

Guillermo Gori ®

Alberto Grasso

®

Carlo Camorali

Davide Guglielmino

®

®

gatto ®

Anna Tomietto

®

GATTO

Roberta Farese

Riccardo Bergadano

®

®

Simone Congiu

®


Thype!



Thype! 6 - ­7

Thype! curatori Nicolò Brusa Francesco Carletto Matteo Pont

con il patrocinio di Politecnico di Torino Aiap Progresso Grafico con il supporto di Canon Agfa Seat Pagine Gialle ENIPG - Ente Nazionale Istruzione Professionale Grafica Birra Baladin media partner Busta Draft Polkadot Picame Bloggokin Designaside

workshop logo design Undesign Michele Bortolami Tommaso Delmastro Dario Aschero

quaderno di lavoro progetto grafico Undesign con Vito Raimondi ritratti p.12, 30-35: White.to.it reportage fotografico Sara Vindrola


Thype! Logo design: quaderno degli esercizi

Politecnico di Torino 5/6/7 maggio 2010


Thype! 8 - ­9

Thype! esprime il desiderio di dar voce all’arte TipoGrafica, il termine nasce dall’incontro del termine “type” con “hype”, vocabolo che indica l’esplosione promozionale di un prodotto.


Thype! Senza tanti giri di parole.

La TipoGrafica e, nello specifico, le lettere, vengono considerate un “bisogno invisibile”. Essa, seppur in punta di piedi, ha giocato un ruolo assolutamente fondamentale nella storia della nostra comunicazione. Spesso però le lettere, che a loro volta formano parole, che infine costruiscono frasi, ci interessano solo per quello che comunicano. Non ci importa di nient’altro: della struttura, degli spazi delle forme, della loro origine. Il nostro unico bisogno è quello di riuscire a scrivere e leggere nel minor tempo possibile. Thype! nasce per aiutarci ad approfondire il rapporto con la parola, conoscere da vicino gli aspetti più nascosti del carattere, provare a leggere tra le righe.


Thype! 10 - ­11

Gli ideatori della tre giorni di workshop: Thype! nasce come progetto di tesi di Matteo Pont, Francesco Carletto e Nicolò Brusa.


I tipi di Thype “iniziare a trattare i caratteri come elementi dotati di vita propria”

Thype! nasce letteralmente con un obiettivo: “hype the type”. Nella Torino di Bodoni e dello studio artistico Nebiolo, mancano oggi momenti di discussione e formazione sul carattere. Ancora studenti al Politecnico ci siamo allora detti: “Creiamo un evento per dare il giusto peso alla TipoGrafica e cammuffiamolo da tesi” e, con tante ore di sonno perse, siamo riusciti a laurearci organizzando successivamente Thype! nel Maggio 2010. Ragazzi da tutta Italia si sono così messi in gioco, approcciando il mondo dei caratteri in una veste insolita accompagnati dagli studi e dai professionisti che hanno preso parte all’iniziativa con altrettanta passione e divertimento.


Thype! 12 - 足13

Gli undesigner: in centro Michele Bortolami e Tommaso Delmastro, a sinistra Paolo Anselmetti e Dario Aschero, a destra Marco Nicastro.


Gli undesigner Design less, design better.

Un logotipo non è solo un segno, è la sintesi di un intero mondo. Un contenitore capace di comunicare esperienze e valori. Deve essere progettato perchè sia esclusivo e senza tempo. Grazie ad Undesign e al workshop di logo design, sarà possibile studiarne le principali caratteristiche. Nel corso dei tre giorni si passerà dall’apprendimento di un metodo, alla realizzazione di progetti da esporre durante l’ultimo giorno. Seguire fin dalla nascita la produzione di un logotipo grazie all’aiuto di chi, prima ancora della grafica, studia quegli aspetti apparentemente nascosti ma sicuramente fondamentali del mondo del design. Give joy.


Thype! 14 - 足15



­7 Thype! 16 - 1

La griglie utilizzate per la progettazione dei logotipi e simboli sono di due tipi: a base triangolare per l’utilizzo di circonferenze, a base quadrata per porzioni di figure non circolari.


Dopo una prima fase di lavoro, Dario Aschero e Tommaso Delmastro correggono le bozze dei ragazzi in vista della presentazione finale.


Thype! 18 - 19

Durante il workshop i ragazzi lavorano singolarmente al proprio progetto. Seguiti passo a passo dagli undesigner fino alla conclusione del proprio lavoro.



­1 Thype! 20 - 2

Per ricercare la perfezione c’è bisogno di pazienza, un lavoro minuzioso frutto di continue modifiche. Non fermarsi alla prima soluzione, mettere da parte e rincominciare con una nuova variante.


Ragazzi provenienti da tutta Italia si sono dati appuntamento a Torino per i tre giorni di Thype!. Fin da Roma con il proprio bagaglio di esperienze da condividere con altri giovani creativi.


Thype! 22 - 足23

Durante la presentazione finale, Michele Bortolami e Tommaso Delmastro illustrano i lavori portati a termine dai ragazzi. Presenti anche i rappresentanti degli altri workshop.



Thype!


0.0 il tuo logo in 5� Cinque secondi per illudersi che la grafica sia per tutti.

5 maggio

0 h 0 min

DifficoltĂ : nulla


Thype! 26 - ­27

abcdef ghijklm nopqrs tuvwxyz Helvetica Neue 75 bold

A disposizione l’intero set di ventisei lettere offerto dall’alfabeto, tutto, ma proprio tutto in Helvetica Neue bold.


0.1 il tuo logo in 5� Helvetica. Sempre sia lodato. Perfetto. Equilibrato. Deciso. Semplice ed efficace. Ben fatto sotto ogni aspetto. Prenditi qualche minuto, non conteggiato ovviamente, per godere appieno della suite. Pochi istanti per esaminarne forme e struttura. Ecco. Ora serve davvero poco altro per creare il tuo logo. Trovato il carattere tipografico giusto, basta mettere in fila due parole che ti rappresentino nella tua interezza. Essendo il logo sintesi perfetta di valori e concetti, concentrare in pochi termini la totalità della tua persona potrebbe forse rappresentare un problema. Permettendoci allora di metter becco, due dritte: Nome e Cognome. Dovrebbe bastare.


Thype!

Nome Cognome kern -60 pt

10

1


0.2 il tuo logo in 5” NC

Nome Cognome

®

NC Nome Cognome


Thype! 30 - 足31

Matteo Modena

MM

Anna Tomietto

AT

Davide Ragazzo

DR


Chiara Zavattaro

CZ

Carlo Camorali CC

Laura Lonighi LL


Thype! 32 - 足33

Valentina Caldarola

VC

Riccardo Bergadano

RB

Mariaelena Gianmoena

MG


Matteo Cardamone

MC

Roberta Farese 速

RF

Matteo Rostagno

MR


Thype! 34 - 足35

Guillermo Gori 速

GG

Davide Guglielmino

DG

Simone Congiu

SC


Alberto Grasso

AG

Alessandro Mingione 速

AM

Simone Spedicato

SS


Thype!


1.0 ego al quadrato Spropositatamente grande in ogni creativo che SI rispetti.

5 maggio

4h 0 min

DifficoltĂ : facile


Thype! 38 - 足39

Otto pezzi da poter disporre a piacimento. Ruotabili, interscambiabili, applicabili su una griglia a base quadrata.


1.1 ego al quadrato É opinione comune di chi ci osserva intraprendere con fatica la via della creatività e del design, che il grafico (soprav)viva unicamente grazie ad un graduale e periodico incremento della propria (auto)stima e del proprio ego. Com’è vero che una rondine non fa primavera, il lavoro del creativo è sicuramente molto di più. Combinare, ruotare, comporre, spostare: tutto questo per poter raggiungere quel genere di soddisfazione che spesso ci appare irraggiungibile. Regole imprescindibili con le quali bisogna fare i conti prima di potersi (auto)convincere che il lavoro va bene così com’è. Si, d’accordo...scrivi Ego. Ma fallo con questi pezzi e su questa griglia.


Thype! 40 - 足41


1.2 ego al quadrato SC

SC Simone Congiu


Thype! 42 - 足43

CC

GG

AT

CC Carlo Camorali, GG Guglielmo Gori, AT Anna Tomietto


VC

SC

MR

RF

LL

GG

VC Valentina Caldarola, SC Simone Congiu, MR Matteo Rostagno RF Roberta Farnese, LL Laura Lonighi, GG Guillermo Gori


Thype! 44 - 足45

AG

AM

SS

MR

DG

VC

AG Alberto Grasso, AM Alessandro Mingione, SS Simone Spedicato MR Matteo Rostagno, DG Davide Guglielmino, VC Valentina Caldarola


AM

MR

CZ

AM Alessandro Mingione, MR Matteo Rostagno, CZ Chiara Zavattaro


Thype! 46 - 足47

AG

AM

MG

AG Alberto Grasso, AM Alessandro Mingione, MG Mariaelena Gianmoena


MC

MM

AG

DR

AM

RF

MC Matteo Cardamone, MM Matteo Modena, AG Alberto Grasso DR Davide Ragazzo, AM Alessandro Mingione, RF Roberta Farnese


Thype!


2.0 il triangolo no Come volevasi dimostrare.

5 maggio

4h 30 min

DifficoltĂ : facile


Thype! 50 - 足51

Disegna un fiore facendo coincidere i centri delle circonferenze con i punti di incontro delle linee. Il nero scrive. Il bianco cancella.


2.1 il triangolo no Le rigide regole del design cambiano di continuo spiazzando il creativo in erba. A doverti preoccupare non è quello che vedi, ma quello che è nascosto, che sta sotto. L’erba appunto. Ogni fiore ha una griglia sulla quale posarsi, una precisa struttura che gli permetterà di risultare equilibrato. Il triangolo. Che non avevi considerato. Gli opposti si attraggono e due figure apparentemente agli antipodi, se combinate con una giusta formula, daranno risultati diversissimi l’uno dall’altro. La precisione nel gestire forme diverse che, nel loro insieme, daranno vita a prodotti di un unico teorema. La geometria non è un reato.


Thype! 52 - 53


2.2 il triangolo no MG

MG Mariaelena Gianmoena


Thype! 54 - 足55

CZ

RF

DG

CZ Chiara Zavattaro, RF Roberta Farese, DG Davide Guglielmino


AM

VC

DR

SC

CC

CZ

AM Alessandro Mingione, VC Valentina Caldarola, DR Davide Ragazzo SC Simone Congiu, CC Carlo Camorali, CZ Chiara Zavattaro


Thype! 56 - 足57

AG

AT

GG

VC

RB

MG

AG Alberto Grasso, AT Anna Tomietto, GG Guillermo Gori VC Valentina Caldarola, RB Riccardo Bergadano, MG Mariaelena Gianmoena


DG

MC

RB

LL

MR

GG

DG Davide Guglielmino, MC Matteo Cardamone, RB Riccardo Bergadano LL Laura Lonighi, MR Matteo Rostagno, GG Guillermo Gori


Thype! 58 -59

MC

VC

AG

AT

AM

SS

MC Matteo Cardamone, VC Valentina Caldarola, AG Alberto Grasso AT Anna Tomietto, AM Alessandro Mingione, SS Simone Spedicato


MR

MC

MG

MR Matteo Rostagno, MC Matteo Cardamone, MG Mariaelena Gianmoena


Thype!


3.0 brutte figure Da fare proprio mentre tutti ti guardano.

6 maggio

2h 30 min

DifficoltĂ : media


Thype! 62 - 足63

Utilizzando gli elementi a disposizione, sfrutta la griglia per produrre figure impossibili sul modello di quelle di Escher.


3.1 brutte figure L’istinto è quello di seguirne il percorso con il dito per provare ad arrivare ad una soluzione plausibile. Un inizio ed una fine. La curiosità ti spinge a studiare l’inspiegabile percorso delineato da solidi sospesi. Il delirio mentale di un creativo. Può esistere un approccio logico per produrre qualcosa che, in effetti, non ha un senso? Cosa dovrebbe spingerti ad utilizzare un metodo ben preciso per produrre un giochino grafico nel quale finirai per perderti? La verità è che un designer lavora anche senza un vero e proprio scopo. Il gusto di dare alle persone un buon pretesto per non avere punti di riferimento. Solo con triangoli e linee.


Thype! 64 - 足65


3.2 brutte figure AM

AM Alessandro Mingione


Thype! 66 - 足67

MR

GG

MG

MR Matteo Rostagno, GG Guillermo Gori, MG Mariaelena Gianmoena


RF

DG

CZ

LL

AG

RB

RF Roberta Farese, DG Davide Guglielmino, CZ Chiara Zavattaro LL Laura Lonighi, AG Alberto Grasso, RB Riccardo Bergadano


Thype! 68 - 足69

AM

VC

MM

AM Alessandro Mingione, VC Valentina Caldarola, MM Matteo Modena


DR

SC

MG

DR Davide Ragazzo, SC Simone Congiu, MG Mariaelena Gianmoena


Thype! 70 - 足71

MG

CC

DR

DG

AM

MC

MG Mariaelena Gianmoena, CC Carlo Camorali, DR Davide Ragazzo DG Davide Guglielmino, AM Alessandro Mingione, MC Matteo Cardamone


SS

VR

DG

SS Simone Spedicato, VR Vito Raimondi, DG Davide Guglielmino


Thype!


4.0 non dire gatto Nella buona e nella cattiva sorte

6 maggio

5h 0 min

DifficoltĂ : difficile


Thype! 74 - 足75

Sfruttando la griglia che preferisci e gli elementi grafici degli esercizi precedenti, studia il logo GATTO. Simbolo e logotipo.


4.1 non dire gatto La convivenza, un passo importante. Simbolo e logotipo hanno bisogno di completarsi a vicenda. Un rapporto biunivoco che permetta di avere una relazione stabile e duratura. Il segreto sta nella preparazione. Il carattere tipografico va scelto tra centinaia. All’occorrenza modificato. Il simbolo invece va studiato da zero per essere unico e riconoscibile. Compito del creativo è preparare l’incontro con parsimonia. Entrambi devono raccontare la stessa cosa, ma con linguaggi differenti. Il grafico deve lavorare, sfoltire, sintetizzare, per garantire la buona riuscita del rapporto. Devono assolutamente essere fatti l’uno per l’altro o il logo non s’ha da fare.


Thype! 76 - 7 足7


4.2 non dire gatto CC

CC Carlo Camorali


Thype! 78 - ­79

gatto

CZ

MG

TM TM

MR

CZ Chiara Zavattaro, MG Mariaelena Gianmoena, MR Matteo Rostagno


gatto 速

gatto

TM

VC

LL

DG

MM

GATTO CC

AT

VC Valentina Caldarola, LL Laura Lonighi, DG Davide Guglielmino MM Matteo Modena, CC Carlo Camorali, AT Anna Tomietto


Thype! 80 - 足81

CZ

SS

AM

CZ Chiara Zavattaro, SS Simone Spedicato, AM Alessandro Mingione


TM

SS

DR

MG

SC Simone Congiu, DR Davide Ragazzo, MG Mariaelena Gianmoena


Thype!


5.0 bye bye bodoni Si parte da Thype per arrivare ad Hype

6/7 maggio

9h 0 min

DifficoltĂ : impossibile


Thype! 84 - ­85

01

02

Utilizzando i triangoli a diposizione, comporre il logo in modo che i neri e i bianchi siano bilanciati.

Attraverso l’utilizzo di triangoli di dimensioni diverse, il logo rimane ugualmente bilanciato.

03

04 riflessione rotazione 30° rotazione 60° rotazione 90°

Sono previste solo alcuni tipi di trasformazione per ogni singolo triangolo.

Puoi applicare delle correzioni ottiche per donare ulteriori effetti al logo.


5.1 bye bye bodoni Cos’è un designer senza un sogno? Quale creativo non ha mai desiderato di realizzare un sistema di identità variabile per una compagnia aerea? Il cliente da milioni di dollari. Bene. Dimenticati i soldi e concentrati su Hype e sulla sua nuova flotta d’aerei da condividere con i tuoi colleghi. Difficile però mettere d’accordo tutti per il bene della creatività. Purtoppo nulla è lasciato al caso: colori, dimensioni, proporzioni. Dal simbolo alla texture, un insieme di elementi che siano in grado di comunicare il medesimo messaggio. Un’ultimo sforzo da fare insieme, per una stimolante esperienza collettiva non retribuita.


Thype! 86 - ­87

3.85°

90°

60°


5.2 bye bye bodoni RF

RF Roberta Farese


Thype! 88 - 足89

AM

CC

AT

GG

AG

SC

AM Alessandro Mingione, CC Carlo Camorali, AT Anna Tomietto GG Guillermo Gori,t AG Alberto Grasso, SC Simone Congiu


MC

VC

DR

MC Matteo Cardamone, VC Valentina Caldarola, DR Davide Ragazzo


Thype! 90 - 足91

MR

DG

MG

MR Matteo Rostagno, DG Davide Guglielmino, MG Mariaelena Gianmoena


LL

MM

CZ

RF

RB

SS

LL Laura Lonighi, MM Matteo Modena, CZ Chiara Zavattaro RF Roberta Farese, RB Riccardo Bergadano, SS Simone Spedicato


Thype! 92 - 足93

CC

AM

DR

CC Carlo Camorali, AM Alessandro Mingione, DR Davide Ragazzo


AG

MC

MG

AG Alberto Grasso, MC Matteo Cardamone, MG Mariaelena Gianmoena


Thype! 94 - 足95

SC

MR

VC

SC Simone Congiu, MR Matteo Rostagno, VC Valentina Caldarola


RB

SS

DG

RB Riccardo Bergadano, SS Simone Spedicato, DG Davide Guglielmino


Thype! 96 - 足97

GG

AT

CZ

GG Guillermo Gori, AT Anna Tomietto, CZ Chiara Zavattaro


MM

RF

LL

MM Matteo Modena, RF Roberta Farese, LL Laura Lonighi


Thype!


6.0 serendipity Con affetto. Dal profondo dell’inconscio.

5/6/7 maggio

?

?

(cos’è il tempo?)

Difficoltà: non prevedibile ? ? ? ?


Thype! 100 - 1 足 01

VC

MC

MG

AM

AT

CC

VC Valentina Caldarola, MC Matteo Cardamone, MG Mariaelena Gianmoena AM Alessandro Mingione, AT Anna Tomietto, CC Carlo Camorali


®

®

AG

VC

bulldog

®

GG

RB

CC

AG Alberto Grasso, VC Valentina Caldarola, GG Guillermo Gori RB Riccardo Bergadano, CC Carlo Camorali


Thype! 102 - 1 足 03


alla fine... fate come volete! E la morale? Alla fine della fiaba ci deve pur essere un insegnamento. Consigli pratici per il grafico dilettante, i sacri comandamenti della TipoGrafica... Niente. Undesign sembra non avere alcuna pillola di saggezza. Solo un metodo di lavoro. Il migliore sicuramente, ma non l’unico in circolazione. Va bene essere presuntuosi, ma un filo di possibilità lo si da a tutti. “L’approccio Undesign” non è nulla di imposto, solo una serie di consigli da poter seguire o meno. Sta a voi trovare il metodo che più vi si addice per esprimere la vostra creatività. E se non è una morale questa, poco ci manca.


“You can do a good work without good thypography, but you can’t do a great work without a great thypography”. H. Lubain



Matteo Modena

Laura Lonighi

Chiara Zavattaro

®

®

Matteo Cardamone

®

gatto

®

TM

Davide Ragazzo

®

Valentina Caldarola

®

Alessandro Mingione ®

Mariaelena Gianmoena

gatto

®

Matteo Rostagno

®

TM

Matteo Modena

Laura Lonighi

Chiara Zavattaro

®

®

Matteo Cardamone

®

gatto

®

TM

Davide Ragazzo

®

Valentina Caldarola

®

Alessandro Mingione ®

gatto

Mariaelena Gianmoena

®


Guillermo Gori ®

Alberto Grasso

®

Carlo Camorali

Davide Guglielmino

®

®

gatto

Anna Tomietto

®

®

GATTO

Roberta Farese

Riccardo Bergadano

®

®

Simone Congiu

®

Simone Spedicato

TM

®

Guillermo Gori ®

Alberto Grasso

®

Carlo Camorali

Davide Guglielmino

®

®

gatto ®

Anna Tomietto

®

GATTO

Roberta Farese

Riccardo Bergadano

®

®

Simone Congiu

®


Thype!

undesign.it


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.