Issuu on Google+

y(7HB8C4*NLNKKN( +:!=!#!"![

0.50¤

Martedì 4 Novembre 2008

Direttore Enzo Cirillo

Anno V N° 238 www.ilsardegnablu.it

Ma

il Sardegna

4

La rapina. Finisce nel sangue il blitz alla filiale del Banco di Sardegna di Perfugas. Un 77enne in Rianimazione

Inferno di piombo in banca fuoco sui clienti, due feriti Trebanditinascostineibagnidallanottedidomenicaaspettanol'aperturadegli uffici.Arrivanoicarabinieriesiscatenailfinimondo.Uncompliceall'esterno.

Unorgoleseincella,mailresto dellabandaèinfuga. P.29

La battaglia

L'alluvione

Listadeidanni aCapoterra «Servono 118milioni» ■ ■ Il bilancio del disastro è stato

comunicato ieri dal Comune alle commissioni Ambiente e Lavori Pubblici della Provincia durante un sopralluogo. P. 22

Cronache Ex assessori in aula ■ ■ Artigiancassa: dirigenti

regionali testimoni d'accusa per Masala e Frongia. P. 25

Melanzane gratis

Toto candidati ■ ■ Ancora caos nel Pdl per

■ ■ Blitz

dei vigili davanti al mercato occupato. Gli operatori regalano frutta e verdura in via Roma. P. 23

l'anti-Soru: il nome di Silvio sotto l'albero di Natale. P. 28

ANNUNCIO A PAGAMENTO

L'election day

Viale Trieste

Il caso

StatiUnitialvoto Obamainvolata McCaincorteggia l'elettoratobianco

«Nondovevifarla prostituire» feritocolcoltello perlasquillorom

ViaggiaNewYork ilComunepaga eoral'opposizione passaall'attacco

■ ■ Il vantaggio del democratico è tra i 7 e gli 11 punti. P. 2-3

■ ■ Fermato fuori da un locale il presunto aggressore. P. 21

■ ■ l contributi dei Servizi sociali

ALCEA srl

a una classe del Dettori. P. 23

- www.alceasrl.it - info@alceasrl.it - tel. 06.41400000 - fax 06.41400925

Finalmente è pronta la pillola dimagrante? Di recente concezione, si tratta di un integratore alimentare in compresse che contribuirebbe al dimagrimento. Il nuovo prodotto è finalmente disponibile da ieri in farmacia col nome di Redasan.


2

Il Sardegna 4 Novembre 2008

lfattodelgiorno

Ilgiornodelvoto

Il oss con arac Sul palco del comizio di Obama a Cleveland in O io è salito anc e la roc star Bruce Springsteen c e a confermato il suo appoggio.

Casa ianca. Negli ultimi sondaggi il vantaggio dei democratici oscilla tra i 7 e gli 11 punti percentuali

e ia sa gi in r nan M ain nta s ll elett rat Se le previsioni fossero confermate il senatore afroamericano avrebbe la meglio in sei degli otto Stati c iave

a a ian

Nelle ultime ore il candidato repubblicano a tentato di recuperare terreno con un tour de force di comizi

omenico accaria domenico.zaccaria epolis.sm ■ «Presto cambieremo il mondo!». Barack Obama ostenta ottimismo in vista dell'election day di oggi, e non potrebbe essere altrimenti: il trend elettorale è decisamente dalla sua parte e i principali media americani escludono la possibilità di una clamorosa rimonta di McCain. Il candidato repubblicano, che nelle ore ha programmato una maratona di comizi in sette Stati, non si dà però per vinto e conta su un “rigurgito” in suo favore da parte dell'elettorato bianco. I sondaggi, intanto, continuano a parlare democratico. Per “Gallup” il vantaggio di Obama si è assestato sugli 11 punti percentuali (55 a 44) e l'istituto statistico definisce “improbabile” un'inversione di tendenza.

E di questo trend arriva anche dall'ultima rilevazione di “Zogby”, che dà il candidato afroamericano in vantaggio attorno al 7% con la possibilità di conquistare 6 degli 8 Stati chiave. Obama supera McCain in Florida (2 punti), Ohio (6), Missouri (1), Virginia (6), Nevada (8) e Pennsylvania (11). Oltre ad essere avanti in tutti gli Stati conquistati nel 2004 dal candidato democratico John Kerry (per un totale di 252 voti elettorali), il senatore dell'Illinois è in vantaggio in 5 Stati vinti dal repubblicano George W. Bush: Iowa, Nuovo Messico, Virginia, Colorado e Nevada. Se le previsioni venissero confermate, Obama otterrebbe 328 voti elettorali, superando con ampio margine i 270 necessari per conquistare la Casa Bianca. Il candidato democratico si mostra ottimista ma allo stesso tempo invita i suoi sostenitori a non mollare e a non fidarsi dei EL C

ffluenza record alle urne sar superato il tetto del e stime

Si va verso un'affluenza record alle urne, che potrebbe ulteriormente favorire Obama. L'istituto di sondaggi “Gallup” ha ulteriormente alzato le stime, pronosticando che il 64% degli americani si recherà ai seggi invece del 60% inizialmente ipotizzato. In uno dei paesi con il ■■

più basso indice di votanti al mondo, si raggiungerebbe quindi un nuovo record, considerando che il tetto del 60% di votanti è stato superato solo nel 1960, 1964 e 1968. Ma allora il numero dei votanti si aggirava attorno ai 70 milioni. I sondaggisti parlano di «nuova era di partecipazione politica».

sondaggi. Concetti ribaditi nuovamente nel comizio di Cleveland, al quale ha partecipato anche il rocker Bruce Springsteen. «Alzi la mano chi guadagna meno di 250mila dollari», ha detto Obama rivolgendosi alla stragrande maggioranza di americani - circa il 95% - che trarranno beneficio dal suo piano fiscale. E il senatore afroamericano ha trovato anche il modo di ironizzare quando, proprio mentre citava il vice-presidente Cheney, è iniziato a piovere: «Questo è quello che succede quando si nomina Cheney!». McCain però non si arrende, e nelle ul-

time ore ha affrontato un vero e proprio tour de force partito da Tampa, in Florida, e concluso con un comizio di mezzanotte a Prescott. Il senatore dell'Arizona punta tutto sul voto dei bianchi, dove è nettamente avanti al rivale con il 54% dei consensi. I repubblicani sperano nel cosiddetto “effetto Bradley”, ovvero in una clamorosa rimonta dell'ultima ora come avvenne agli inizi degli anni 80' in California, quando il candidato repubblicano a governatore George Deukmejian smentì tutti i sondaggi e superò il democratico (e afroamericano) Tom Bradley. ■


Il Sardegna 4 Novembre 2008

steri dell Ue si sono riuniti per c iedere al prossimo presidente degli Usa di rifondare il partenariato transatlantico per tener conto

del ruolo accresciuto dell Ue di fronte alle crisi. uesta riunione a lo scopo di trovare un accordo su un documento c e dovr essere sottoposto al presidente eletto.

.

35

L' e chiede un paternariato e uilibrato ■ ■ I ministri degli

3

Gli tati in cui si devono rinnovare i governatori

seggi del enato in palio repubblicani e democratici

ltimi fuochi. Le Torri emelle in un video dei conservatori: «Barac è un pericolo per la nostra sicurezza»

uerra di spot fra gli sc ieramenti l'incubo dell'11 infiamma lo scontro q Sull'altrofronte ilre-

ducedel ietnamviene accostatoall'attuale amministrazioneBus

■ o stress da campagna elettorale fa una vittima alla vigilia del voto: è morto di infarto uno dei collaboratori di Obama, Terence Tolbert. Il direttore dello sforzo elettorale del candidato dei democratici alla Casa Bianca in Nevada aveva 44 anni ed era arrivato a Obama dopo aver lavorato fianco a fianco con il sindaco di New ork, Michael Bloomberg. In Nevada,

uno stato incerto, Obama è in vantaggio di oltre il 6% secondo la media di ealclearpolitics.com. Intanto, alla vigilia del voto, la campagna si è incattivita e gli attacchi si sono fatti sempre pi scorretti, anche a colpi di spot. Come quello, finanziato dall'associazione conservatrice “ ight Change”, che fa rivivere agli sa l'incubo dell'11 settembre. Nello spot, intitolato “Crisis”, si vede il crollo delle Torri Gemelle e una voce fuori campo ammonisce: «Non permettere a Obama di mettere in pericolo la nostra sicurezza nazionale». n chiaro richiamo ai rischi, in ottica repubbli-

ANSA

3 l crollo delle orri Gemelle

cana, di una politica estera pi guardinga che Obama sembra intenzionato a portare avanti qualora fosse eletto. Il gruppo conservatore che ha pagato lo spot è a sua volta finanziato da un manager farmaceutico del

North Carolina, Fred Eshelman, si era già fatto notare per una pubblicità dal titolo “ es we ta ”, uno dei principali slogan della campagna elettorale di Obama trasformato in elogio delle tasse. Ma i democratici di

certo non stanno a guardare, e rispondono colpo su colpo contro McCain. Ieri ha debuttato puntuale lo spot che accomuna il senatore dell Arizona all attuale amministrazione Bush, nonostante gli sforzi di McCain di prenderne quanto pi possibile le distanze. IL C I E T di cui abbiamo bisogno», spiega il video di 30 secondi che, oltre ad attaccare il senatore dell'Arizona, ricorda i nomi dei vip che in questi mesi si sono schierati dalla parte di Obama, dall investitore miliardario Warren Buffett all e segretario di Stato, Colin Powell. «McCain si è guadagnato l appoggio di Cheney conclude una voce fuori campo - sostenendo le scelte di Bush nel 90 % dei casi». n duro colpo per il candidato repubblicano, visto che l'e vice-presidente, secondo recenti sondaggi, sarebbe il politico statunitense pi impopolare della storia. E considerando anche il tentativo di McCain di prendere il pi possibile le distanze dallo stesso George Bush. ■

E adesso che ne sarà dei tuoi soldi?

Gratis per te da Altroconsumo la Guida alla crisi finanziaria. Una difesa autorevole e indipendente per tutelarti come consumatore e come risparmiatore. La crisi finanziaria: tutti ne parlano, molti anche da esperti, ma quanti sono davvero dalla tua parte? Altroconsumo, l’Associazione libera da qualsiasi interesse o condizionamento, ti aiuta a fronteggiare la situazione con uno strumento sicuro: la Guida alla Crisi Finanziaria. Per non rimanere solo con i tuoi dubbi, richiedila subito: non ti costa assolutamente nulla. Chiama subito il Numero Verde 800.12.27.56 oppure vai sul sito www.altroconsumo.it e riceverai la Guida alla crisi finanziaria direttamente a casa tua, completamente gratis!

Conto Corrente: quando è protetto.

Che cos’è il Fondo Interbancario di garanzia? Quali depositi garantisce? Come ottenere i rimborsi in caso di fallimento? Risposte chiare e semplici alle domande che ti stanno più a cuore in questo momento, spiegate con un linguaggio accessibile anche ai meno esperti. È questa la scelta che ha fatto Altroconsumo infatti la Guida alla crisi finanziaria contiene spiegazioni facilmente comprensibili a tutti per permettere anche ai piccoli risparmiatori di conoscere i propri diritti e di farli valere.

Per riceverla gratis telefona o vai sul sito

Cosa fare dei tuoi investimenti?

Se vuoi fare le scelte più prudenti e oculate Guida alla crisi finanziaria è lo strumento ideale per decidere con tranquillità grazie alle analisi degli esperti di Altroconsumo.

Fondi pensione: come stare tranquilli sul futuro. - La Guida alla crisi finanziaria guarda anche oltre l’immediata attualità: ti aiuta a capire come proteggere da eventuali scossoni i fondi pensione, i soldi che garantiranno il tuo futuro.

per conoscere con precisione tutte le garanzie offerte sui soldi depositati presso gli istituti di credito in Italia e nel mondo.

800.12.27.56 Lun/sab 9.00 - 19.00. In più, chiamando puoi anche, se vuoi, diventare Socio di Altroconsumo!

Spesso la casa è una parte importante degli investimenti di una famiglia, per questo Altroconsumo ha dedicato un’intera sezione della Guida alla crisi finanziaria proprio al “mattone” per permetterti di comprendere bene tutte le garanzie che proteggono la tua casa e aiutarti a scegliere che tipo di mutuo fa per te in questo momento. O decidere di cambiarlo se quello che hai non soddisfa più le tue esigenze.

Investire anche in tempo di crisi: su

Troverai una tabella comparativa dei conti di deposito più convenienti per far fruttare la tua liquidità, potrai farti un’idea chiara sugli strumenti più vantaggiosi e sicuri cui affidare i tuoi risparmi e avrai le risposte che cerchi su Etf, “Pronti contro termine”, Index linked e ogni altro tipo di investimento perché quando si tratta dei tuoi soldi devi vederci sempre chiaro.

Garanzie sulle somme depositate in banca. - Una tabella di comprensione immediata

Mutui: metti al sicuro la tua casa.

cosa puntare? - Una guida completa ai prodotti più sicuri per investire senza eccessive preoccupazioni in un momento di confusione sui mercati finanziari: BoT, Conti di deposito e strumenti affidabili. Il glossario della crisi, dalla A alla Z.

Parole sconosciute, vocaboli nuovi e tecnicismi possono “mettere soggezione”: conoscere il gergo finanziario per comprendere a fondo il momento attuale è un passo importante per avere sempre il polso della situazione. Per questo La Guida alla crisi finanziaria contiene un glossario completo e chiarissimo dove troverai tutti i termini che hai sentito tante volte ma che pochi si sono fermati a spiegarti.

GRATIS ANCHE DAI CELLULARI!

Altroconsumo associazione di consumaconsuma Altroconsumo, tori senza scopo di lucro, realizza assiduamente test comparativi su migliaia di prodotti e servizi. A garanzia dell’obiettività nelle inchieste e nei suggerimenti ai soci dei Migliori Acquisti dei prodotti, non accetta né pubblicità né finanziamenti dai produttori. Altroconsumo è assolutamente indipendente: accordaci la tua completa fiducia!

L’ Associazione Indipendente di Consumatori sempre dalla tua parte.

www.altroconsumo.it Inserisci il tuo numero di telefono nell’apposita sezione. Ti chiameremo noi quando vuoi tu. Se sei già Socio di Altroconsumo, vai sul sito nell’area riservata ai Soci, farai ancora prima.


Il Sardegna 4 Novembre 2008

lfattodelgiorno

lgiornodelvoto

I

avi me io o o

SC E Nato in Svizzera 1 anni fa è opinionista e commentatore televisivo L'Arena con iletti uelli c e il calcio con la entura . a scritto I conta balle un saggio sulle promesse dei politici in campagna elettorale.

INT R ISTA

ada come vada negli Stati Uniti esiste gi un vincitore: è Internet e ir nti re i enti e i ono ri iti tr orm re ete in n erb toio i n ovi voti. i ib ttiti in tv nno er o oro im ort n di Silvia ingaropoli LAPR SS

na partita giocata sul filo della Rete. Già perché, vada come vada, il grande carrozzone elettorale Usa eleva ufficialmente Internet al rango di “strumento di persuasione di massa”. E i due candidati ne hanno saputo sfruttare al massimo le potenzialità. Vedremo chi la spunterà. Per ora ha vinto il Web.

M lti es nenti ella aggi ranzasis n s erti a iani

Esatto: vadano loro a spiegare che si vogliono prendere ad un'etnia precisa le impronte dei minori. Credo che questo ci cancellerebbe da qualsiasi considerazione da parte di Obama. Da seppellirsi di vergogna.

l inizi i na n a era al nt i ista e iati

Senza dubbio. Internet è stato la vera rivoluzione: nelle scorse elezioni ha contato, ma non è stato in grado di portare nuovi elettori. Questa volta invece Obama in primis, ma anche McCain - sono riusciti a trasformare la Rete in un serbatoio di nuovi voti. a tele isi ne a ers i tanzain esta a agna

Ma arlia ella alin stata n erang erM ain

r

Direi che la strategia classica dei dibattiti ha contato meno delle altre volte. Poi ci sono gli spot celebrativi, gli spot killer per “uccidere” l'avversario... ma sembra che l'aggressione si sia tenuta più in Rete e sulla carta stampata, piuttosto che in tv. i

agine ei an i ati ssia el e ra resentan a n tat i ei nten ti

I contenuti questa volta sono stati dettati dalla crisi economi-

che gli italiani, un popolo che va contro qualsiasi modernità, comincino a viaggiare: la multirazzialità è il futuro. Ma se vincesse Obama, chi gli spiega che vogliamo prendere le impronte digitali ai bambini rom? Non è un passaggio marginale.

3Una partita giocata sul filo della rete

Se vincesse Obama c i gli va a spiegare c e vogliamo prendere le impronte digitali ai bimbi rom Non è un fatto marginale. Da morire di vergogna

ca che ha dato una grossa mano al candidato democratico. Detto questo, sicuramente il saper porsi, la modernità di un candidato come Obama, l'ha favorito. Ma i giochi non sono fatti.

a a ina an e la s ena internazi nale Ma s l er il l re ellas a elle

Sarebbe una rivoluzione epocale se vincesse un nero. Spero

Non credo, è una donna inedita, forte. Si è messa in gioco, ha capito che stava sbagliando e si è corretta in corsa. Il boomerang se c'è stato, è perché è stata sbattuta lì senza scelte meditate. Ma si saprà far valere: anche se dovessero perdere, tornerà in gioco tra quattro anni. n

re i iliis n aggi

Non saprei dire, tutto dipende da come voteranno i bianchi. Pure Gore sembrava avesse vinto, ma si è visto come è andata. se in esse M

ain

Avremmo ancora quattro anni di prosecuzione della politica di Bush. Ma se è una scelta democratica, mi va bene. ■

FLAS VELT

I

ono molto sorpreso ora tutti per Barack q«È sorprendente l’improvvisa infatuazione per Barack Obama di molti politici e commentatori italiani secondo il segretario del Pd Walter Veltroni. «Innanzitutto voglio dire che il risultato è ancora aperto, può succedere di tutto perché le elezioni americane hanno dimostrato di essere sempre imprevedibili». «Certo - continua Veltroni - guardo con una certa sorpresa alla dilagante trasformazione in senso 'obamiano' della vita politica italiana». ■ . .................................................................

L

SS

cegliere di sc ierarsi è solo da provinciali q«È provinciale - ha afferma-

to il ministro della Difesa La Russa - dividersi fra Obama e McCain. «È molto italiano - ha continuato - vederli come Bartali e Coppi o come Berlusconi e Veltroni. Guardo con attenzione e interesse a quello che sarà l'esito dell’elezione negli Stati uniti - ha precisato - ma non ci sto a dire 'sono per questo o per quello'. Anche perché quello che può essere la cosa migliore per gli Stati uniti, potrebbe non esserlo per l’Europa». . .................................................................

ST

CE

l repubblicano è un film gi visto q«Se vince McCain, la triste storia della gendarmeria mondiale continua». Se invece «vince Obama, è una rivoluzione». Il segretario nazionale della Destra, Francesco Storace, sceglie di schierarsi a sostegno del candidato democratico. Se dovesse prevalere McCain, dice Storace, «immaginiamo già la Palin in giro per il mondo a sparare cannonate contro chiunque rifiuti l’unicità di pensiero». ■


on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80

Il Sardegna 4 Novembre 2008

5 .


Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

rgomenti b m o in e rivo ione o t tanotte sapremo se Barack Obama sarà stato eletto Presidente, come previsto dai sondaggi, oppure il 44 presidente sarà John McCain, che utilizzando l “effetto Bradley” (gli elettori non confessano il loro razzismo) avrà sovvertito, come mai è accaduto dopo il 1948, la tendenza espressa dalle intenzioni di voto. Se McCain vincerà l affidabilità degli istituti di sondaggio sarà messa in discussione e si aprirà una fase nuova della democrazia moderna, che prevede una continua analisi del grado di fiducia dei governi, ed il mondo (a causa di una vittoria generata da un latente razzismo e non dai programmi) avrà perso una buona occasione. Oggi, rifuggendo i pronostici, è possibile, sulla base dei programmi, sostenere che chiunque vinca si modificherà di poco la politica estera sa, con una sola eccezione: la reazione al nucleare iraniano. na vittoria di McCain accorcerebbe la “pausa di riflessione” imposta dal cambio di leadership alla Casa Bianca. a politica interna, invece, si modificherà sostanzialmente e influirà sulle scelte economiche del pianeta. Con Obama Presidente la “caduta del Muro di Wall Street” non sarà solo un episodio doloroso ma transeunte del sistema economico imposto dalla rivoluzione del mercato di eagan, e mai sostanzialmente contraddetto da Clinton, ma segnerà “il Cambio”, un nuovo inizio del controllo di Stato nei sistemi finanziari, e gli aiuti federali interverranno in programmi di solidarietà sociale. Se poco cambierà nell impegno militare sa chiunque sia il Presidente, vi saranno cambi di “attenzione”, di priorità. McCain, contro l apparato del suo partito accusato anche di strapotere economico, è il senatore che si è battuto contro Guantanamo e le leggi speciali antiterrorismo ed ha chiesto la legalizzazione di massa di milioni di immigrati clandestini. Nello stesso tempo McCain proseguirà in una politica di “dolce” controllo delle tentazioni egemoniche russe e avrà un occhio di riguardo per l Asia. Di converso Obama avrà una diversa attenzione per l Europa ed i rapporti Transatlantici, accettando di modificare quel soft power (la capacità di una potenza di provocare empatia ed adesione ad un progetto politico e culturale) basato sull immagine della superpotenza, che - secondo un guru dei conservatori sa, Kagan - ha creato l immagine sa di nazione pericolosa, soprattutto in Europa.

■ DIRETTORE: En o Cirillo ■ CAPOREDATTORE CENTRALE:

30.8 5

aolo Guzzanti D

Il punto di iuseppe Scanni

sms 335.

A

e-mail it i i

r e n b .it

Berlusconi in merito alla Carfagna « ra basta con la mignottocrazia, ci spieg i quali sono i meriti del ministro. a sua è stata una nomina di scambio». eguir un bordello di dic iarazioni...

Voce nel deserto

o evo i ie ere i i iD nte adhouan en mara

l Demon-cratico governo di Mr. B., ci accusa, noi, insegnanti e ricercatori nici, educatori e nobili genitori nici, di (I)strumentalizzazione, per il semplice fatto che consideriamo l Istruzione e la Cultura, la Formazione e la icerca come i veri polmoni di ogni progredire sociale, culturale e politico. Noi siamo colpevoli perch siamo i figli e nipoti di Montaigne e Dante, di Averroè e Avicenna, di Sant Agostino e Giordano Bruno, della ivoluzione Francese, di Proudhon e ousseau, di Mar e Gramsci, di ussu e Sartre, dei gran viaggiatori d Oriente e d Occidente, e ben altri. Noi chiediamo solo di poter completare il nostro percorso cul-

turale e la nostra inascita sociale per non subire una morte-doppia non vogliamo morire di questa vita che il governo di Mr B. ci impone. Nessun drago o dragone, alato o cinereo di fiamme, possa mangiare le nostre parole o divorare i nostri obiettivi! Noi insegnanti sfruttati, precarizzati e mal pagati camminiamo sempre secondo il doppio passo di ogni testo o brano di testo che insegniamo i passi sono per noi la vera strada per il Capitale di ogni Conoscenza e Cognizione. E la nostra condizione umana e il nostro condominio esistenziale. Vedere i miei colleghi insegnanti sfilare e manifestare la loro rabbia contro la riforma “gelato” della Germini, è stato per me una vera “trance sufi”, una sinfonia, un possesso visuale nutrito di una grande gioia sostanziale! E la vista pi profonda che nessun Dio possa eludere o sottrarre. a

manifestazione del 30 ottobre a Cagliari era un vero Fiume: una protesta fluida, scorrevole, organizzata, contenuta perch era e rimane la Causa, il Desiderio di tutti gli amanti della cultura e del cultus- icerca. appresenta la profondità mitologica: la chance del sensibile e del sensato è la testimonianza che la cultura esplora la vita come un mezzo di conoscenza e d immaginazione ma la cultura per poter svilupparsi deve necessariamente lottare continuamente contro i baroni e i ciarlatani della televisione, e in seguito vegetare e creare le condizioni favorevoli per la sua esistenza. Quando si parla per esempio di un bel tappeto, si dice spesso che ha un ritmo, che la sua trama racconta una storia, un segreto, una dimora di segni e non di seggi. a manifestazione di venerdì era un vero tappeto persiano. ocente universitario

iliardino

rb re

i

ino onnis

i capita di seguire da tifoso le sorti calcistiche dei giocatori sardi, dovunque essi giochino. Vado a leggere i resoconti delle serie minori, o chiedo notizie a Nanni Boi. Da un po di tempo il mio orgoglio non viene deluso. Giocano bene, sono titolari, segnano, si mettono in mostra. a stessa cosa, purtroppo, non succede in politica. Seguo i parlamentari sardi ma non è la stessa cosa:

n o i n o eri r i nessuno di loro è titolare, non segnano, non si mettono in luce. Ogni tanto poi, ci fanno eleggere un non sardo che puntualmente giura impegno per le vicissitudini della nostra isola, delle quali si è ben informato: problema parcheggi in Costa Smeralda, attracco panfili, scottature solari, bronzetti falsi. Appena affittano un appartamento a oma, si dimenticano dei propositi. Non mi sono mai illuso. ultimo è stato Barbareschi. Voglio ricordarlo perch nessuno si è pi interessato a lui. Invece dobbiamo tenere presente come ci hanno fatto sprecare i nostri voti di rappresentanza.

Gli indigeni non fanno meglio, ma almeno, da loro possiamo pretendere. I parlamentari sardi eletti nell isola curano solo il proprio particulare. Non pensano a cosa fare per la Sardegna, ma a cosa fare per ottenere la candidatura per governare la Sardegna. Pili non ha programmi (vedi esigenza copiatura), pensa solo a come screditare Soru, Artizzu pure, a Spisa anche, Soru pure. Quando arriverà il momento io voterò uigi Cogodi, ever-red, anche se non verrà candidato. Nel caso, sarà un bel modo per farmi annullare la scheda. crittore

lessandro Ledda ■ SOCIETÀ EDITRICE: E Polis Sp , sede legale V.le Trieste 40 Cagliari ■ REG. TRIB. CA N. 18/04 DEL 13.05.2004 ■ PRESIDENTE: lberto igotti assimo Chiabotto, rancesco uscigno, mberto Seregni ■ EDITORE INCARICATO: Carlo omigliano ■ COLLEGIO SINDACALE: auro arciano, ranco anconi, iuseppe Virga ■ RESP. TRATTAMENTO EX CODICE PRIVACY D.L. 196/03: rancesco uscigno ■ STAMPA: Sarprint Srl Macomer SS 131 ■ CONCESSIONARIA PUBBLICITÀ: P LIEPolis Sp ,via Nardini Famiano, 1/C - Roma, tel. 06.977.406.48 ■ PUBBLICITÀ TERRITORIALE: P LIEPolis Sp , piazza Castello, 11 - Sassari, tel. 079.20301 - via Caprera, 9 - Cagliari, tel. 070.65.008.01 ■ DISTRIBUZIONE: Societ Europea di Edi ioni Sp , Milano ■ AD: Sara Cipollini ■ CDA: Luigi arone,

Certificato 6242 del 11.12.2007 La tiratura di oggi è di 612.630 copie


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail it i i

« ggi la societ a scoperto le diversit c e bisogna rispettare non perc si è cattolici ma perc si è persone civili. Nessuno a in tasca l infallibilit ». Mazzi contro i dogmi d'ogni specie.

ntonio Mazzi A

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

D

gnazio a Russa N

D

AD

A

Il disertore

ulvio bbate

la signora Moratti la si vede appare sullo sfondo fra egizio e assiro-babilonese della Stazione Centrale del capoluogo lombardo, con indosso un paio di jeans (ma nel suo caso, vista l andatura un po retrò, potremmo ancora parlare di blue-jeans) svasati, molto svasati, per non dire a “zampa d elefante”, con quel suo eco anni Settanta, con quel suo eco da capetto “vintage”, roba che fa venire in mente l epopea stracciarola di Fiorucci,

Perch ilsindaco ascelto dimettersii eanssdruciti Dellaserie:saic etidico Mimettoaddosso laprima cosac emicapitaatiro

or tti quando appunto il jeans conquistò il mondo, dal doppiopetto al “Maggiolone” Wolkswagen. Domanda: perch lo ha fatto Perch mai il sindaco Moratti ha scelto di spezzare il settimo della sobrietà “ ouis Vuitton” Ora, fermo restando che il jeans non esclude la griffe, perfino il pi sdrucito, perfino il pi ciancicato, perfino quello che assomiglia alla sacra sindone, assodato questo, c è magari da immaginare che abbia avuto voglia di sentirsi “sportiva”, scendendo così sulla terra del casual, dimostrando in questo modo di credere nella “democrazia”, nella “cordialità”, nella “simpatia”, della serie: sai che ti dico Mi metto addosso la prima cosa che mi capita a tiro, ma sì, oggi mi va di sembrare una hippy Sarà, prendiamola per buona, crediamole, ma anche se così fosse, jeans o tailleur, l effetto finale che la signora ci consegna mostra sempre e comunque una “sciura” incoronata da una messa in piega inossidabile, immobile, bench piazzata nel tunnel del vento della cronaca. Segno che l abito non farà il monaco, mentre il sindaco Moratti, sì. crittore

ivinparlando

i toriin Leonardo omanelli

vedere il comportamento delle squadre di calcio di serie A in questo primo scorcio di campionato, sembra che nessun allenatore abbia la ricetta infallibile per

« provinciale dividersi fra bama e McCain. molto italiano e fuori da ogni logica vederli come Bartali e Coppi o come Berlusconi e Veltroni». Meglio vederli come a Russa e Gregorio

Lapis in fabula

bito non i mon o m etizia Moratti, sindaco di Milano, si è sempre distinta per una certa sobrietà. Sobrietà “borghese”. Sobrietà milanese. Da tailleur e sciarpa tempestata di decori da equitazione. Avvolta insomma da un abbigliamento che sa molto di “etichetta”, un modo di vestire “nei limiti”, lontano dal chiasso delle mode, lontano dal caos. Perch così pretende un certo galateo, perch è così che si esce da una portineria di via Monte Napoleone per poi magari scendere a passeggiare in via Manzoni. Punto. D altronde, mica siamo a oma dove c è lo struscio, dove perfino le contesse, spesso e volentieri, si conciano per assomigliare a delle pazze sfollate. Con la Moratti siamo appunto a Milano. Capitale della moda, ma anche della sobrietà. E se non ci credi prova a rileggere i libri di Dino Buzzati, con certi cieli gessati d antracite. Succede però che improvvisamente

.

o i

eri

riuscire a costruire un team vincente con regolarità le tante partite giocate e di conseguenza l impossibilità di recuperare le forze, sono scuse che non reggono. Bene ha fatto, a questo riguardo Mourinho, l allenatore dell Inter, a ricordare che è molto pi stanco un operaio dopo una giornata di lavoro che un calciatore dopo la partita: che si tratti allora di

un problema alimentare Tramontata la classica dieta a base di riso e bistecca, da consumare alle 10 di mattina, sono subentrate in seguito le colazioni modello “brunch” all americana, dove sono abolite le proteine della carne e del pesce, per essere sostituite dai carboidrati delle crostate e del pane. Forse però non basta a dare energia, visto l evidente calo di forza dei campioni, che vagano nel campo come tranquilli vecchietti in passeggiata: parlare di integratori e ri-

costituenti non suona bene in tempi di lotta al doping, meglio ricorrere ai vecchi metodi della nonna. Fra le ricette da testare per un sano rinvigorimento, sarebbe da rispolverare lo zabaione al caffè, o l ottimo “Brodo della partoriente”, un concentrato di sapore che veniva preparato per le donne che avevano appena avuto un bambino. Se risollevava loro, forse è in grado di dare lucidità e sostegno ai moderni artisti della pedata. Enogastronomo

eiveeni iieri torn noo i r itrem re Chicco allus

ggi fanno novanta anni giusti giusti dal 4 novembre del 1918. a fine della Grande Guerra. Ci saranno moltissime cerimonie in tutta Italia. Sembrano un tempo lunghissimo, novanta anni. Sotto certi aspetti magari è cambiato tutto. Dopotutto chi lo avrebbe immaginato, nel 18, che un giorno Francia e Germania, Italia ed Austria avrebbero avuto le frontiere senza sbarre, e perfino la stessa moneta. Chi avrebbe immaginato che questi cambiamenti sarebbero stati frutto di accordi e non di conquiste O che il prestigio di una nazione si sarebbe misurato anche con criteri diversi dalla conta delle corazzate, dei reggimenti e dei cannoni Per altri versi invece novanta anni non sono mica tanti. Sono passati solo pochi giorni da quando se ne è andato l ultimo italiano che ha preso parte in divisa a quell orrore. E solo due giorni fa a Treviso un uomo ha avuto l idea folle di forare con il trapano una granata di quella guerra, trovata sul greto del Piave. Dalla granata è uscito fosgene, uno dei gas che hanno fatto strage nelle trincee. e targhe e i monumenti hanno fatto in tempo ad invecchiare, ma quel proiettile conservava ancora gelosamente il suo veleno. Come se lo spirito stesso di quella guerra, in cui ogni scienza ed ogni tecnologia possibile sono state usate per uccidere, ci avesse voluto mostrare che novanta anni sono nulla. E che le guerre non si vincono mai. crittore satirico

Edizioni locali di IIIIIIIIIII I E Polis oma 06.42883523, roma epolisroma.it E Polis ilano 02.31033196, milano epolismilano.it E Polis Torino 011.5263150, torino epolistorino.it il ari 080.9645231, ari il ari.com Il ergamo 035.235221 ergamo il ergamo.it Il ologna 051.520146, ologna il ologna.com Il rescia 030.288981, rescia il rescia.com Il iren e 055.293701, firenze ilfirenze.it Il estre 041.25731, mestre ilmestre.it Il apoli 081.198.04.229, napoli ilnapoli.sm Il Padova 049.7808845, padova ilpadova.it Il Sardegna Sud 070.66501, cagliari gds.sm Il Sardegna ord 079.238220, sassari ins.sm Il Treviso 0422.546.591, treviso iltreviso.it Il Vene ia 041.25731, venezia ilvenezia.it Il Verona 045.823971, verona ilverona.it Il Vicen a 0444.239911, vicenza ilvicenza.it


8

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Posta Vi e rie te 40.0

rgomenti

S SMS

rodi aveva aumentato il bonus bebè a . 00 euro, erlusconi lo vuole aumentare a mila da restituire in 48 comode rate... he cosa dire... ra più semplice dire che veniva abolito Carlo ■■

n Governo specializzato in mondezza con obbiettivo di riportare i lavoratori allo sfruttamento estremo dove il salario non è piu sufficiente a dare una vita dignitosa. Ma come si pu votare un Governo del genere se non si è miliardari o mafiosi ino 53 ■■

■ ■ Speriamo che la raccolta del vetro venga posticipata di qualche ora. Il sonno è una cosa davvero importante. aria C. Monserrato

23.

i ri

Telefono 0 0. 50.

ax 0 0.330.

sms 335.

3

urioso di vedere se il omune di Monserrato sposta l'orario per il ritiro del vetro. n residente furioso ■■

overa Mariastella buttata allo sbaraglio da altri Ma le sembrava davvero cos semplice e facile modificare, per altro a suo nome, la scuola italiana Ma domandiamoci, giusto per un paragone, se un allenatore, che deve governare 11, o al massimo diciamo

■■

Per chi scrive.

e-mail ettori i

r e n b .it

ettori individui, se non dà risultati viene rimosso, come pu pretendere, di rimanere al suo posto, lei che fra l altro è digiuna della materia on è evidente che, poverina, le è stato detto ai avanti tu, che a me scappa da ridere Seb . La egione ha assegnato a ciascun omune le risorse per il rimborso delle spese sostenute dalle famiglie per l acquisto dei libri di testo per i propri figli dove è previsto un taglio del 40% circa. el modo di sostenere l istruzione. ome mai il centrosinistra non protesta auri io Ena ■■

ergogna, il cavaliere per “aiutare” le famiglie numerose le indebita con il prestito oneroso. n lettore

■■

ialzati Italia prima che questa destra ti spiaccichi ancora nel fango omeo

■■

o di erlusconi alla detassazione delle tredicesime, si detassa lo straordinario perch le aziende hanno proibito di fare straordinario nnesima buffonata del circo destropolitico n lettore

I SARDI D

ONO SM TT R DI BRONTOLAR S MPR

l igitale a gran e l s la

Egidio oi illaputzu

In Europa il salto dall analogico al digitale è stato molto fluido e senza proteste. Olanda, Paese per eccellenza, il digitale esiste già da una decina d anni, nessuno ha mai esternato la sua contrarietà come qui da noi. In Sardegna il digitale sembra una catastrofe. Noi sardi avvezzi a cavalcare l asinello, ci troviamo ora in sella a un purosangue e, apriti cielo. Capisco che la differenza è enorme, però cerchiamo almeno di ragionare e di convivere con la nuova tecnologia. Nessuno è soddisfatto, tutti a starnazzare ai 4 venti che il digitale è figlio del diavolo. Questa gigantesca innovazione ha affiancato la nostra Isola alle grandi Nazioni Europee ove col digitale convivono da tanti anni. E anche per questo dobbiamo essere fieri dei nostri tecnici italiani che ci hanno fatto assaporare l ebbrezza di questa tecnologia futuristica e sofisticata. Noi sardi dobbiamo rimboccarci le maniche, accettare e capire che anche in Sardegna l era delle fumate da una torre all altra fa parte di un mondo che ormai non esiste pi . a Sardegna è stata sempre la Cenerentola dell Italia, accettiamo almeno questo benedetto digitale senza brontolare.

■■

er tutti quelli che sono convinti che a io e rutti d oro siano solo i ricconi ad aver perso la villa, vorrei dirvi che tante famiglie di semplici impiegati e operai hanno comprato casa fuori agliari per risparmiare ed ora vedono svanire il sacrificio di tutta la vita. Simona orre degli livi ■■

30.8 5

Grazie ministro Gelmini di aver messo mano alla scuola italiana, fatta di docenti incompetenti che hanno fatto della scuola italiana la vergogna dell uropa... icordatevi che questi signori... li paghiamo noi n lettore ■■

■ ■ er gli studenti avreste fatto più notizia andando a dare una mano nei siti alluvionati... Carlo agliari ■■ ecreto salva-coste Mi piacerebbe sapere chi tutela i litorali visto che a Santa Mar-

gherita di ula, fronte orte illage si pu bucare la roccia e piantare impunemente gli ombrelloni sulle stesse rocce di fronte al mare, ma la battigia non dovrebbe essere libera per legge utto facilmente documentabile, con dispiacere. auro

contro gli studenti. ergogna a chi l ha votato P. ario ■ ■ Scandaloso L 8 per mille destinato alla fame nel mondo, erlusconi lo sta regalando alle banche in crisi. n lettore

Sono d accordo con il paziente dell'Ospedale Militare, ho avuto modo di conoscere il signor inna e la signora nedda e vi garantisco che sono veramente grandi. na pa iente

tutti i destrofili che scaricano da internet il vostro Governo ha preparato un decreto legge che prevede il blocco di internet per chi scarica musica, film o altro, senza pagare n lettore

■ ■ Il venditore di pentole gioca a fare il piccolo dittatore argentino promettendo miracoli e togliendo aiuti ai lavoratori e alle famiglie e mandando manganellatori fascisti

■ ■ Lo Stato risarcisca solo gli alluvionati bisognosi, gli altri provvedano da sè vi assicuro che molti di loro hanno cospicui conti in banca e beni immobili. nel potere della ma-

■■ ■■

r e n bb i o inioni re i e on i i i intere e ener e em re ri etto i e e er one e e e i tit ioni. o ibi mente e ettere non ovr nno i re ione e irettore. e ettere ovr nno ervenire on nome o nome in iri o e re ito te e oni o e mittente. e e nonime non r nno re e in on i er ione.

er re e 20 ri

gistratura effettuare i controlli dei conti bancari e di quanto altro possiedono. on togliete ai poveri per dare ai ricchi. non appellatevi alle leggi sulle calamità naturali questa non è una calamità naturale. na lettrice ■ ■ orrei ringraziare di cuore il rimario Giuseppe ngioni che all Ospedale SS rinità di agliari ha visitato mio figlio Stefano e gli ha fatto la flebo per una brutta gastroenterite. Ora sta molto meglio grazie... La mamma di Stefano

apisco i disagi dei cittadini di Monserrato, anche noi a lmas alle 6 del mattino abbiamo lo stesso problema. ranco lmas

■■

■■ on mi pare sia passato molto tempo da dichiarazioni trionfalistiche, da parte del Governo, quali abbiamo abolito l Ici bravi bbiamo pulito apoli bravi bbiamo salvato litalia bugiardi n lettore ■■ isposta alla lettera bocciamo la prepotenza. Mi sa che ti sfugge il motivo della protesta. L' niversità che tanto ami potrebbe, un d , non esserci più. artyna ■ ■ er Gianna e un lettore parlate d ignoranza dei giovani... osa credete che crei la riforma scolastica Ignoranza e disoccupazione na lettrice ■■ litalia in crisi. iloti e hostess che alloggiano in alberghi a quattro e cinque stelle... scendete dal piedistallo e andate a zappare. Pablo ■ ■ Il d invita erlusconi a prendere le distanze da Gelli. Io invito il d a prendere le distanze da erlusconi. na lettrice

e e otr nno e ere ri otte.

bb i

ione

r


on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80

Il Sardegna 4 Novembre 2008

9 .


1

Il Sardegna 4 Novembre 2008

on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail it i i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

ttualit

11 .

Pdl riammesso Pericolo scampato per i candidati Pdl alle elezioni in Abruzzo. Dopo l'esclusione con riserva le liste e 7 sono state riammesse.

Istru ione. Il governo rinuncia al decreto. A Milano irruzione degli studenti di Azione giovani nell'aula magna

nta il l er le ni ersit litz all a ert ra el lite ni OMNIMILANO

q eltroni:«Ritirare

itagli». asparrireplica: «Noalconfronto conc idicebugie»

Serena artucci serena.martucci epolis.sm ■ 'Onda non molla. Anomala anche nella protesta. Non si ferma nonostante l'approvazione del decreto sulla scuola del ministro Mariastella Gelmini e riesce a strappare il primo dietrofront del governo. Per l'annunciata riforma del sistema universitario, infatti, probabilmente non ci sarà nessun decreto, ma si procederà attraverso un disegno di legge. Aperto al dialogo in Parlamento e negli atenei.

C E IE I gli universitari hanno fatto sentire la loro voce. A Milano, in occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico al Politecnico, i ragazzi hanno dato vita ad un “assedio culturale”. Circa duecento studenti degli atenei milanesi si sono radunati davanti al piazzale della stazione per seguire le lezioni sotto i portici, altri facevano volantinaggio per spiegare le ragioni della rivolta, mentre un paio di manifestanti di Azione niversitaria, organiz-

3Carabinieri all'ingresso del olitecnico di Milano

I dati rime denunce

A Milano le prime denunce per occupazione. uattro studenti sono stati identificati per aver cercato di bloccare un istituto magistrale. ■■

trategia della tensione

Cosa è avvenuto a Piazza Navona Famiglia Cristiana si interroga sugli scontri di Roma e accusa «i cattivi maestri c e istigano alla violenza».

■■

zazione vicina ad An, hanno interrotto la cerimonia ufficiale mostrando degli striscioni che recitavano “Voi baroni preoccupati, noi studenti disoccupati ”. Alcuni sono stati fatti uscire e identificati. Perfino il presidente della egione, oberto Formigoni nel suo intervento ha invocato un ripensamento sui tagli affermando che «non si può

risparmiare senza badare alla qualità». Sit in e lezioni all'aperto hanno tenuto banco anche nelle altre città italiane. A oma, all'università Tor Vergata, l'esponente del Pdl Italo Bocchino è stato duramente contestato dagli studenti contrari alla manovra di Tremonti, davanti al ministero dell Pubblica Istruzione i ragazzi delle superiori hanno organizzato un presidio, a Firenze ricercatori e docenti della facoltà di Scienze politiche scenderanno oggi in piazza nelle vesti di lavavetri per spiegare agli automobilisti le loro ragioni mentre a Genova universitari, alunni delle elementari e docenti hanno addirittura organizzato un Festival della cultura che ha come sottofondo la sirena della seconda guerra mondiale intesa come allegoria dell'emergenza scolastica. 'Onda monopolizza anche le discussioni politiche. E spacca la maggioranza. Se il leghista oberto Calderoli si augura che la riforma universitaria venga varata anche con l'appoggio dell'opposizione, Maurizio Gasparri, senatore del Pdl, si scaglia contro il suo collega di partito ribadendo che «non è possibile dialogare con chi mente». ega e An tentano il confronto, ma è il Pd a dare l'aut aut: cancellare i tagli è l'unica strada per ripartire insieme. ■

La nota politica. Lega e An aprono all'opposizione ma l'ultima parola spetta al Cavaliere LAPR SS

Prove di dialogo in vista delle riforme n n i ss r s n s i ni s n s i p i p i in ni rsi r r i m i i ri s r p ss m i rn n i r m i r n pp si i n mpr i s m n in i n nr ■

s r si s n i ir s n s m r nr m r r rs p r n s i ni n n p i n r m rsi n n i r n ri s i n n i rs p r r ssi n si i in n i p ssi i i i rn r ni rsi in i mm insi m

ri si ni i i m si s pr is i m ni rsi is n i n n mm n s r ni s s n i i ni

i s

n rir

i ri r rri r p r np r r i r i p s n

3 pertura di ormigoni

m

i ri ir i i p s r i i n ni rsi ri si n n in n i ri n i i im n m ii ii r s im r s s sp s p r p r i r s ni s n i i i s n n i rr i n r rmi ni m im p r pr mi r s r m n n i imp ssi i r r pp r i ni n rm ■ E R


12

Il Sardegna 4 Novembre 2008

ttualit La privati

Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail it i i

r e n b .it

talia a ione. L'Anpav lascia l'assemblea ma vota con le altre sigle autonome il rigetto del lodo Letta

litalia resiste il r nte el n ta l sar s i er q Ilcommissario

straordinario ainiziatol'analisidell'offerta vincolantediCai Cristina Cossu cristina.cossu epolis.sm

■ Pronti alla lotta. Nonostante il “fronte del no” abbia perso un pezzo, le cinque sigle hanno deciso di non firmare l'accordo con Cai e si preparano allo sciopero. Attendono ora la riconvocazione al tavolo da parte del governo: «Se non lo faranno, la nostra risposta sarà decisa e ferma».

C TI T I di piloti e assistenti di volo, Sdl, Avia, Anpac, Anpav e p, hanno bocciato all'unanimità il documento del 31 ottobre, sottoscritto a Palazzo Chigi, sui contratti e sui criteri di assunzione (il cosiddetto “lodo etta”). 'assemblea - che si è tenuta ieri a oma a porte chiuse - ha inoltre approvato una mozione con cui si I SI

chiede alla Filt-Cgil di ritirare il suo via libera. Approvato anche un mandato per ogni azione sindacale utile a cancellare l'accordo del 31 ottobre e a far sì che si ricostituiscano le relazioni con i sindacati che rappresentano realmente i lavoratori di Alitalia. Il “fronte del no” giudica troppo selettivi e penalizzanti i criteri di assunzione (accettati invece da Cgil, Cisl, il e gl) nella compagnia che nascerà e che dovrebbe decollare il primo dicembre. Ma nel corso dell'incontro la tensione è salita e l'Anpav ha lasciato la riunione per «l'impossibilità - come spiega il presidente Massimo Muccioli - di manifestare le proprie ragioni, a fronte di una contestazione sicuramente precedentemente organizzata, che non ha permesso di esprimere la propria posizione». Il leader dell'associazione a cui sono iscritti in 500 fra hostess e steward sostiene di essere stato contestato per aver firmato a settembre l'accordo con Cai un giorno prima (26 settembre) rispetto agli altri. « 'Anpav deci-

ANSA

3 ssistenti di volo litalia all'assemblea di ieri a Roma

derà in piena autonomia a fronte delle novità e dei chiarimenti se aderire o meno agli accordi già sottoscritti dai confederali». Intanto yanair non esclude la possibilità di assumere piloti Alitalia: «Ci sono tanti comandanti di diverse compagnie europee che hanno deciso di venire a lavorare con noi yanair selezionerà sempre i migliori,

ma la domanda supera l'offerta», ha spiegato l'investor relator del vettore low cost irlandese, David Broderick. Intanto è iniziata l'analisi dell'offerta vincolante presentata da Colaninno e soci. « offerta di Compagnia aerea italiana ha ad oggetto l acquisto di complessi di beni e di contratti di Alitalia inee Aeree Italiane,

di Alitalia Servizi, di Alitalia E press, di Alitalia Airport e di Volare», comunica in una nota il commissario straordinario, Augusto Fantozzi, precisando che l offerta «è vincolante e irrevocabile fino al 30 novembre ed è unica e inscindibile, per cui l accettazione sarà efficace solo se riferita alla stipulazione di tutti i contratti». ■

celio

Offerta su giubbotti, parka e cappotti - 15 € - 20 € - 25 € dal 5 al 17 Novembre 2008

Via Manno 4 - Cagliari Tel.070.650721


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

ttualit

e-mail it i i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

Il aticano si adegua è guerra ai fannulloni

LE E

POLIS

Tommaso iraglia tommaso.miraglia epolis.sm ■

3Novit in Vaticano via libera alla meritocrazia

Avvisi sanitari Prof. Vito Contreas

Dott.ssa Anna Mereu

Chirurgo Plastico

Specialista in Chirurgia Plastica e Chirurgia Generale

Via Caboni, 10 09125 CAGLIARI Cell.(+39)368 38 06 990 Tel. 070 30 53 93 • Fax 070 34 34 78 Web: www.annamereu.com e-mail: info@annamereu.com

iffama ione

verno italiano: gli orologi sono stati predisposti da tempo e le schede di valutazione applicano un regolamento approvato a fine 2007.

Timbrano tutti impiegati e capiufficio laici e religiosi. Ma ualcuno protesta: «Metodo inadatto agli ecclesiastici».

Roma - c/o c.a.p via Nemorenese 90 Tel. 06.86206090 - Fax 06.86206842 Cagliari - Viale Diaz (int.3) Tel. 070.3481078 - Fax 070. 344308 cell. 335.323832 Riceve per appuntamento www.lachirurgiaplastica.it www.vitocontreas.it vitocontreas@doctor.com

.

talia

Sacre riforme. Introdotti cartellini e segnatempo per controllare i dipendenti

I lavativi, a quanto pare, non esistono solo nel mondo secolare. Con un provvedimento che farebbe la felicità del ministro per la Pubblica amministrazione, enato Brunetta, anche in Vaticano parte una crociata contro i fannulloni e perditempo nei luoghi di lavoro. Negli uffici oltre le sacre mura infatti è arrivato il cartellino. Si timbra in entrata e in uscita con un modernissimo badge elettronico a banda magnetica di colore blu. Timbrano tutti, dai minutanti ai capiufficio, laici o ecclesiastici o religiose che siano. E dal primo gennaio 2009 entreranno in funzione anche le schede di valutazione per misurare il rendimento e collegare le retribuzioni al merito. Via libera dunque alla meritocrazia in salsa vaticano, che precede e non segue quella varata dal go-

13

I

IT

I IPE

E TI

sono diversificate: mentre le schede di valutazione sembrano apprezzate, il segnatempo crea problemi ad alcuni prelati, convinti che il controllo troppo rigido dell'orario di lavoro, specialmente dei due rientri pomeridiani a settimana, non si concili con le loro attività pastorali fuori del Vaticano. Alcuni monsignori si spingono pi in là e ricordano che nel 1960 papa Giovanni III abolì il segnatempo proprio perch non idoneo all'uso in ambiente ecclesiastico. Il cartellino versione 2008 è una scheda blu a banda magnetica voluta dai Servizi economici del Governatorato della Città del Vaticano che sta gradualmente sostituendo le varie tessere in uso nel piccolo Stato, da quelle per accedere ai distributori di benzina e allo spaccio, ai tesserini identificativi di alcuni uffici, tra cui quelli della adio vaticana. In un primo tempo si era pensato di usarlo anche come documento di identità per i cittadini vaticani, ma al momento l'idea è stata accantonata. E chissà che queste novità non facciano cambiare idea a quanti pensano che la Chiesa sia arretrata e non al passo con i tempi. ■

a ar agna ntr a l erela is ai zzanti ■ Par condicio giudiziaria nella famiglia Guzzanti. Il ministro per le Pari opportunità Mara Carfagna, dopo aver querelato Sabina Guzzanti, ricorre alla carta bollata anche contro il padre Paolo, giornalista e parlamentare del Pdl. 'esponente del governo si è sentita diffamata da un commento pubblicato sul blog da Guzzanti senior. E ha deciso di denunciare anche lui. Nel suo sito l'e presidente della commissione Mitrokhin ha definito Mara Carfagna «calendarista dalle pari opportunità», sostenendo di non voler parlare della persona ma di un principio: «Il punto, lasciamo perdere la Carfagna, facciamo finta che non esista è: è ammissibile o non ammissibile, in una democrazia ipotetica, che il capo di un governo nomini ministro persone che hanno il solo e unico merito di averlo servito, emozionato, soddisfatto personalmente ». a Carfagna ha già chiesto un milione di euro di danni a Sabina Guzzanti per alcune pesanti dichiarazioni durante una manifestazione dell'Idv nei mesi scorsi. Ora il bis giudiziario contro suo padre. ■

Dott. Alessandro Covacivich

Dott. Nicola Monni

Dott.ssa M.Teresa Ogno

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica STUDIO MEDICO

Via Peretti 11 - Cagliari CELL.: 393 07 23 923 CELL.: 333 78 97 168 doctmonni@yahoo.it

MEDICO CHIRURGO Specialista Chirurgia Plastica Riceve per Appuntamento Via Mates 50 Cagliari TEL.: 070 52 33 65 CELL.: 349 81 49 832 www.teresaogno.com

MILANO: STUDIO MEDICOtel.028054378 Foro Bonaparte 59 ang.Via Ricasoli 1/1 CAGLIARI: ClinicaVilla Elenatel.070494891 Via Dante, 133 covacivich@interfree.it www.alessandrocovacivich.it

Dott. Sergio Cabras

Dott. Guido Garau

Dr. Carlo Obino Dr.ssa Chiara Obino

Odontoiatra Protesista Dentario

STUDIO MEDICO DENTISTICO OBINO

Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica Medico Chirurgo CAGLIARI:ViaTiziano, 3 tel. 070 485 068 ORISTANO:Via Brunelleschi, 35 tel. 0783 303 333 • cell. 368 550 874 e-mail: sergio.cabras@tiscali.it

Via Dante, 77 09128 CAGLIARI Tel./Fax 070 49 83 13 Urg. 338 40 64 771 E-mail: pieroeguidogarau@tiscali.it

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

Implantologia, chirurgia orale, protesi dentale estetica del sorriso, sbiancamenti

Via della Pineta, 109/A 09125 CAGLIARI Tel. 070 34 04 19


1

Il Sardegna 4 Novembre 2008

ttualit

Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail it i i

r e n b .it

talia

arlasco. Per la procura l'e fidanzato di C iara è responsabile dell'omicidio

l

ie e il r ess tasi l ni l e le POLIS

q L'angosciadellama-

dreperlaragazza:« ogliolaverit madobbiamocontinuareavivere» Valentina e Stefano italia epolis.sm

Con la richiesta di rinvio a giudizio di Alberto Stasi la Procura di Vigevano ha messo definitivamente la parola fine alle indagini sull'omicidio di Chiara Poggi e ha passato il caso al giudice dell'udienza preliminare. Toccherà ora al giudice valutare se disporre il processo per il giovane, accusato di aver ucciso la sua fidanzata, trovata con il cranio fracassato e in un lago di sangue il 13 agosto dell'anno scorso a Garlasco. A distanza di poco pi di venti giorni dalla chiusura formale dell'inchiesta, il pm osa Muscio ha messo nero su bianco le sue conclusioni: per lei Alberto, che da indagato è diventato imputato, è l'unico responsabile di quell'assassinio e quindi deve essere giudicato davanti alla Corte d'Assise di Pavia. E non è tutto: il giovane dovrà rispondere anche di detenzione e diffusione di materiale pedopornografico, in quanto nel suo pc sono stati scoperti foto e film pornografici, ma anche alcuni filmati a sfondo sessuale con protagonisti dei minorenni. Nei diciotto faldoni di materiale raccolto ci sarebbe poi anche una consulenza assegnata dalla Procura a un docente di Torino con la quale, in base ai rilievi nella villetta del delitto, si stabilisce come sia stato impossibile che Alberto, al momento del ritrovamento ■

3 lberto tasi accusato dell'omicidio della sua e fidanzata

Il dato a difesa

«Ce l'aspettavamo visto c e sono scaduti i termini dei venti giorni e c e la Procura non ci a concesso la proroga delle indagini da noi ric iesta sostenendo c e non è prevista

■■

dal codice». il commento di Angelo iarda legale di Alberto c e a escluso di c iedere un giudizio con rito abbreviato. Per Alberto punta al proscioglimento con l'arc iviazione della posizione.

FLAS P LI

Minori gambizzati si indaga su una lite q na lite scoppiata il giorno

del cadavere della fidanzata, non si sia sporcato le scarpe. Tra gli atti di indagine ci sono i dialoghi intercettati di Alberto, compresi gli sms che in questi mesi si è scambiato con un paio di ragazze, e anche di persone mai indagate ma i cui discorsi sono stati ritenuti utili ai fini dell'inchiesta, come quelli del suo amico fraterno Marco Panzarasa, delle cugine di Chiara, le gemelle Cappa, e di altre persone con le quali la ragazza aveva avuto a che fare. Adesso questa montagna di carte dovrà essere esaminata dal gup Stefano Vitelli, il quale, entro cinque giorni, dovrà fissare la data dell'udienza preliminare. a notizia non ha colto di sorpresa la famiglia Poggi. a madre di Chiara ieri non ha voluto fare alcun commento ma ha ripetuto, come una dolente cantilena, le sue parole sconsolate. «Voglio la verità per mia figlia, voglio che si sappia chi è stato e ci aspettiamo che il giudice valuti tutto il materiale raccolto in maniera approfondita». «Non è un bel momento. Noi dobbiamo continuare purtroppo e non abbiamo altra scelta». a voce della donna è rotta dall'emozione quando racconta il “dovere” di continuare a vivere. « o un altro figlio di 20 anni e davanti a lui non posso permettermi nessun cedimento». I ricordi intanto non vanno via: «Non si dimentica niente. Mia figlia - sottolinea - è sempre qua, in questa casa. Vive ancora: la sento, la vedo, vedo le sue cose e mi ricordo tanti momenti passati qui». Neanche il dolore svanisce: «Mi manca e mi è stata tolta all'improvviso in modo così tragico». ■

ari. L'uomo potrebbe aver ricevuto un organo malato. Indaga la Procura ANSA

Muoredopoiltrapianto fegatoinfetto ■ n uomo di 66 anni, che nel maggio scorso aveva subito un trapianto di fegato nel policlinico di Bari, è morto domenica nel nosocomio barese perch - denuncia un suo familiare in una querela - l'organo che gli era stato impiantato era infetto dal virus dell'epatite B. a vittima è

Carmelo Solimeo, originario di Mesagne e residente a Bari. Sul decesso il pubblico ministero del tribunale di Bari, Angela Morea, ha aperto un'indagine per omicidio colposo a carico di persone da identificare e disporrà nelle prossime ore l'autopsia che affiderà ad un medi-

co legale e ad un infettivologo per stabilire le effettive cause del decesso. A quanto si è saputo, Solimeo nel maggio scorso aveva subito il trapianto di fegato in settembre aveva cominciato ad avere febbre che non si sarebbe mai attenuata del tutto, fino a quando l'uomo è morto. ■

3 l centro trapianti

prima dell'agguato in un centro ricreativo di Secondigliano. Potrebbe essere la causa che ha portato alla sparatoria di sabato sera nella quale sono stati gambizzati cinque minorenni, tra gli 11 e i 16 anni. Nella rissa sarebbero rimasti coinvolti parenti dei giovani feriti il raid sarebbe dunque una rappresaglia in seguito alla lite. ■ . .................................................................

L

ccoltella la fidanzata e si uccide per amore qPrima l'ha massacrata con otto coltellate, poi si è ucciso: tutto perch non accettava la fine della loro storia. Protagonisti dell'omicidio-suicidio avvenuto ieri alla periferia di Bologna, sono due romeni: Ionel Constantin, 51 anni, e Maria Aurica ngureanu, di vent'anni pi giovane. Nel delitto passionale è rimasta ferita anche M.P., 25enne bolognese incinta, che ospitava l'amica romena nell'appartamento dove vive con la madre e sta scontando una condanna agli arresti domiciliari. ■ . .................................................................

S V

nziano morto in casa ritrovato dopo giorni

q na storia di solitudine in

iguria. P.C., anziano di 85 anni, è morto nella sua casa per un malore, ma il suo cadavere è stato scoperto solo dopo una settimana. Ad avvertire gli agenti sono stati i vicini di casa. 'anziano viveva in una situazione di forte degrado. ■


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

ttualit

e-mail it i i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

15 .

talia

Il caso. Il gup di Perugia revoca la custodia cautelare. Ora lascer Santo Domingo

Sanit . In ersilia

Luciano aucci torna in Italia «Non mi occuper di calcio»

e nati rti il ri ari s s es er n ese

POLIS

q « ogliofaresololo

spettatoreesedovr testimoniarein ualc eprocessolofar » Luciano Gaucci, anni, non è più «latitante» per la bancarotta fraudolenta del Perugia calcio e può tornare in Italia. Il gup del ribunale di Perugia, Paolo Micheli, ha revocato l' ordinanza di custodia cautelare in carcere che era stata emessa il primo febbraio , quando lui da molti mesi era già nel suo «buen retiro» di Santo Domingo, tra spiagge sabbiose e palme. Il giudice, lo stesso dell'udienza preliminare per l' uccisione della studentessa inglese Meredith ercher, ha accolto una richiesta in tal senso dei suoi legali, gli avvocati Angelo Sammarco e atiana Minciarelli. Suo fratello è gravemente malato, in coma, e Luciano aveva chiesto di potere rientrare in Italia per andare al suo capezzale. Ma non solo, per lui la difesa ha anche presentato la richiesta di patteggiamento: tre ■

3 uciano Gaucci

anni di reclusione che sarebbero quindi completamente coperti dall' indulto. «Lucianone» insomma, accusato di bancarotta fraudolenta per distrazione ci sarebbero milioni di debito con il fisco e sei milioni di stipendi non pagati difficil-

mente sarebbe andato comunque in galera. Il giudice dovrebbe decidere il novembre prossimo se accogliere questa richiesta di patteggiamento. Micheli la scorsa settimana, subito dopo avere pronunciato il suo verdetto per l' omicidio del-

la studentessa inglese, era passato ad esaminare la richiesta dei difensori di Gaucci sulla quale anche il pm Antonella Duchini aveva espresso parere favorevole. Venerdì scorso la sua decisione. Da Santo Domingo, dove vive con una nuova e giovane fidanzata dominicana ed ha una azienda agricola, Luciano Gaucci «ringrazia» ed annuncia che vuole rientrare in Italia. « orno ma non per occuparmi di calcio. Voglio fare solo lo spettatore». Assicura anche che se chiamato a «testimoniare in qualche processo» lo farà. Di quello per il fallimento del suo Perugia però non vuole parlare: «È stato tutto ingigantito, ma se posso tornare vuol dire che forse le cose si stanno chiarendo». Per il fallimento della società, deciso dal tribunale il novembre del , furono invece arrestati il primo febbraio dalla guardia di finanza i suoi figli, Riccardo, di anni, vice presidente del Perugia, e Alessandro, di , amministratore delegato e poi presidente del Perugia fino al , successivamente scarcerati. ■

Il direttore del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale Versilia, Giovanni Paolo Cima, è stato sospeso in via cautelativa e per un periodo di trenta giorni dopo il caso dei tre neonati morti nel giro di giorni. La decisione è stata presa dal direttore generale della Asl di Viareggio, Giancarlo Sassoli: una decisione «adottata anche allo scopo di tutelare il professionista», si legge in una nota. Dal canto suo Cima ha chiesto di fare chiarezza sull'accaduto, offrendo piena disponibilità a collaborare. «Per promuovere una revisione delle procedure attualmente in uso si legge ancora - l'Unità Operativa sarà affiancata da due professionisti esterni»: il dirigente dell'Unità operativa dell'Ospedale di Lucca, insieme con un professionista del Dipartimento materno infantile dell'Ospedale di Careggi. Una scelta, questa, dettata anche dalle indicazioni del Gruppo regionale di rischio clinico, che ha proseguito anche oggi il lavoro di analisi e valutazione dei tre casi, evidenziando alcune carenze. ■


1

Il Sardegna 4 Novembre 2008

on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80

Ci prendiamo cura di te.

Ti ser ve liquidità? Prestiti personali* da € 2.500,00 a € 50.000,00

Prestiti Personali Mutui Casa Cancellazioni Regolarmente iscritta all’Albo dell’Ufficio Italiano Cambi U.I.C. al n. 25317

CAGLIARI 09123 Via Pola, 5 Tel. 06/874617 SIAMO PRESENTI ANCHE A: MILANO ROMA TORINO NAPOLI FIRENZE BERGAMO BOLOGNA VERONA MODENA PISA

PESCARA TRIESTE VENEZIA CHIETI L’AQUILA BRESCIA TREVISO TERAMO LANCIANO COLLEGNO

Firma singola, altri prestiti in corso, pensionati, dipendenti, liberi professionisti, autonomi, artigiani, extracomunitari con permesso di soggiorno, etc, etc. Quante volte hai chiesto un prestito ...ma per colpa di una segnalazione in banca dati non sei riuscito ad ottenerlo?    

Riabilitazione-cancellazione protesti di assegni e cambiali Riabilitazione fallimentare Cancellazione dalle banche dati: CRIF, EXPERIAN, CTC, CAI, SIA Ammortamento titoli

CONSOLIDAMENTO DEBITI Ti piacerebbe unificare in un’unica rata i vari prestiti che hai in corso allungando il periodo si rateizzazione e abbassando la quota mensile? CON NOI PUOI PRESTITI PERSONALI A PENSIONATI FINO A 80 ANNI Con rate da 6 a 120 mesi Si esaminano protestati cattivi pagatori altri prestiti in corso I NOSTRI CONSULENTI SONO A VOSTRA DISPOSIZIONE PER DARVI TUTTE LE INFORMAZIONI IN SEDE *Salvo approvazione istituto erogante TAN dal 5,75 al massimo consentito dalla legge fogli analitici in loco


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

e-mail it i i

30.8 5

ttualit

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

1

.

Mondo

uerra civile. Un convoglio di aiuti umanitari dell'Onu raggiunge Ruts uru ma la popolazione è gi fuggita

ng arri an i ri i s ai a i r g is n PA

q Unmilionee

milasfollatisenzaac uae cibotentanodiallontanarsidaicombattimenti

■ n primo convoglio umanitario dell'Onu è arrivato a utshuru, la città nella parte orientale del Congo divenuta la roccaforte dei ribelli del Congresso nazionale per la difesa del popolo guidati dal generale aurent Nkunda che si oppongono al presidente Joseph Kabila. Il convoglio, partito da Goma e scortato dai caschi blu, trasportava acqua e medicinali destinati alla popolazione stremata dopo una settimana di combattimenti. Oltre un milione e 600mila persone, secondo l'Onu, sono fuggite dalle loro case perchè terrorizzate dalle violenze compiute dai ribelli ma anche dai soldati governativi.

TS

I S CC

IT

La chiave Un generale capo dei ribelli

2

l Governo no a trattative

3

'Ue cambiare regole ingaggio

I ribelli del Congresso nazionale per la difesa del popolo guidati dall'e generale tutsi N unda vogliono cacciare dal potere il presidente osep abila. anno occupato una vasta area nella parte orientale.

Il presidente osep abila a ribadito c e non è disposto a trattare. A oma minacciata dai ribelli c e anno inflitto una pesante sconfitta all'esercito regolare è stato imposto il coprifuoco. ■■

3Una colonna di profug i in fuga

a arnesina meno truppe Secondo il ministro degli steri italiano ranco rattini, «prima di pensare di inviare truppe» in ongo, bisogna «rafforzare la missione Monuc delle azioni nite che ha a disposizione un grande numero di peace eeper e di mezzi». ■■

combattimenti. Il governo di Kinshasa rifiuta di avviare negoziati diretti con il generale Nkunda, che dal canto suo ha lanciato un ultimatum: se non ci saranno trattative, scatenerà un'offensiva per cacciare il presidente Kabila. Finora i ribelli hanno inflitto pesanti sconfitte alle forze governative e controllano un ampio territorio nel nord Kivu. Il governo però rifiuta di scendere a patti. Per l' nione europea la soluzione alla crisi in Congo è «politica e non militare». o ha detto il mini-

L'ex top Valeria a a inguaiata con il fisco Secondo il quotidiano “ ronica”, l'argentina aleria Mazza avrebbe frodato fra il 00 e il 00 oltre 1,6 milioni di euro all'erario nazionale.

FLAS

stro degli Esteri francese, Bernard Kouchner, presidente di turno del Consiglio e, al termine dell'incontro dei capi delle diplomazie dei 27 a Marsiglia. Secondo Kouchner «in Congo ci sono già 17mila soldati della missione Onu, non serve a niente mandare altri militari». Anche perchè, ha aggiunto, «le loro regole di ingaggio non sono sufficienti, o sono troppo restrittive». Come dire: se si vogliono ottenere risultati, ed evitare una strage, queste regole devono essere cambiate. ■ .M.

Siria, stretta su intellettuali umenta in Siria il numero di intellettuali e attivisti che non possono lasciare il aese.

Berlino non condivide le critic e a Napolitano

Un cuoco musulmano denuncia cotland Yard

Cinque persone uccise in un campo omeless

Berlino

Londra

Los Angeles

Islamabad

q Dopo che il giornale tedesco

q

n cuoco musulmano che lavorava per Scotland ard ha fatto causa alla forza di polizia londinese per discriminazione razziale e religiosa dopo che quest'ultima si è rifiutata di garantire nel suo contratto che non sarebbe stato obbligato a cucinare carne di maiale. a causa è appoggiata dell'associazione nazionale dei poliziotti neri.

q Cinque persone sono state

q Il presidente pachistano Asi

“Faz” aveva attaccato il presidente Napolitano per il suo discorso sull'insostenibilità delle ragioni del nazi-fascismo, Berlino si è dissociata, bollando come irresponsabili le critiche al Colle e alla giustizia italiana. Incidente chiuso, visto che è stato un portavoce di Berlino a difendere il capo dello Stato.

1 ■■

I

hanno trovato vuoti e rasi al suolo tre campi che di recente ospitavano circa 11mila sfollati. 'organismo umanitario non è quindi riuscito a distribuire gli aiuti come previsto. a guerra civile ha costretto la popolazione a vagare senza meta nella giungla, priva di acqua e cibo, e sarebbero già centinaia, forse migliaia, i morti tra gli anziani e le persone pi deboli. na vera e propria catastrofe umanitaria che sembra di difficile soluzione, se prima non cesseranno i

rsi ti

trovate morte in un campo per senzatetto alla periferia di os Angeles. a polizia ha accertato che le cinque persone, due donne e tre uomini, sono state uccise a colpi di pistola, alcune di loro con pi colpi. Inspiegabili le ragioni. a polizia ha riferito di avere molte difficoltà nello svolgimento delle indagini.

Al termine di un incontro fra i capi delle diplomazie dei 7 a Marsiglia il ministro degli steri francese Bernard ouc ner presidente di turno del Consiglio Ue a detto c e in Congo bisogna cambiare le regole d'ingaggio dei 17mila soldati della missione Onu.

■■

emen, cadaveri in spiaggia I cadaveri di 60 migranti clandestini sono stati ritrovati su una spiaggia dello emen.

akistan, incontro li ardari etraeus

Ali Zardari ha chiesto al generale David Petraeus, a capo del Centcom, il Comando centrale delle forze sa, di fermare gli attacchi con gli aerei senza pilota contro i talebani nascosti nelle regioni pachistane al confine con l'Afghanistan, perchè controproducenti . o riporta l'agenzia di stampa pachistana App.

3 avid etraeus


18

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

Economia

Mercati

E

$

Un euro vale

Un dollaro vale

1,2822

0,7799

+

Le previsioni d'autunno. Il

8 si c iuder con crescita zero il

sms 335.

30.8 5

Cambi

diun azionecoordinata alivelloeuropeoper sostenerel economia gata iondini italia epolis.sm

■ Tira aria di crisi economica in Europa e il nostro Paese è coinvolto in pieno nella bufera. 'allarme arriva dalle nuove stime della Commissione europea, secondo cui nella seconda metà del 2008 l'Italia «è entrata in una recessione tecnica» che le farà chiudere l'anno con una crescita zero.

LE P EVISI

I

'

T

diffuse ieri dall' e prevedono «una ulteriore perdita di competitività» per il nostro Paese. E il commissario e per gli affari economici, Joaquin Almunia,

otori

avverte: oggi per l'Europa la recessione è un «rischio concreto. 'orizzonte di queste ultime previsioni è un po' cupo e la recessione è un rischio concreto per alcuni Paesi, per la zona euro e per l'intera e». Secondo i dati, l'Italia registrerà una crescita zero quest'anno e nel prossimo, mentre nel 2010 il Pil tornerà a crescere al 0,6%. e precedenti stime e davano una crescita del Pil italiano pari allo 0,5% per quest'anno e allo 0,8% per il 2009. 'inflazione crescerà quest'anno del 3,6% nel 2009 è previsto un rallentamento al 2%, mentre nel 2010 Bru elles stima un 2,1%. Il rapporto deficit-pil dell'Italia salirà nel 2008 al 2,5% e al 2,6% nel 2009. Nel 2010 scenderà al 2,1%. Quanto al debito pubblico italiano, si attesterà nel 2008 al 104,1%, nel 2009 salirà al 104,3% e nel 2010 scenderà al 103,8%.

r e n b .it

Ribor / Euribor 50

VALORE

1 EURO

Dollaro USA Sterlina Franco Svizzero Yen Corona Danese Corona Svedese Corona Norvegese Corona Ceca Fiorino Ungherese Zloty Polacco Corona Estone Dollaro Canadese Dollaro N Zelanda

1.2822 0.7969 1.4832 126.38 7.4443 9.8512 8.48 24.28 258.36 3.5593 15.6466 1.534 2.1836

PERIODO

1 sett 1mese 2 mesi 3 mesi 4 mesi 5 mesi 6 mesi 7 mesi 8 mesi 9 mesi 10 mesi 11 mesi 12 mesi

RILEV. 360

ANSA

RILEV. 365

3,811 4,412 4,655 4,733 4,761 4,774 4,786 4,804 4,812 4,825 4,833 4,839 4,845

andr peggio spiragli per il

allar e i r elles er l talia e anni i re essi ne q Almunia:c'èbisogno

e-mail it i i

3,864 4,473 4,72 4,799 4,827 4,84 4,852 4,871 4,879 4,892 4,9 4,906 4,912

1

I dati sull'eurozona rilevano poi che i 15 Paesi dell'area sono entrati in recessione. Dopo essere cresciuta dello 0,7% nel primo trimestre, l'economia dell'area è arretrata dello 0,2% nel secondo trimestre e scenderà dello 0,1% nel terzo e nel quarto trimestre. Complessivamente il Pil dell'eurozona dovrebbe crescere dell'1,2% nel 2008 per poi salire di appena lo 0,1% nel 2009. Si tratta della prima recessione nell'area euro dall'introduzione della moneta unica. Anche l'economia dell' e nel suo complesso dovrebbe registrare una recessione, con una contrazione dello 0,1% nel terzo e nel quarto trimestre del 2008. Non è finita. Il tasso di disoccupazione nell'eurozona è infatti destinato a salire di oltre l'1% nel 2010: salirà dal 7,6% di quest'anno all'8,4% nel 2009, per poi arrivare all'8,7% nel 2010. 'inflazione dell'eurozona crescerà nel 2008 del 3,9%. Nel 2009 l'indice registrerà un 2,4%. ■

Il dato spettando il G

Per il ministro dell' conomia iulio Tremonti la crescita zero fotografata dall'Ue è «in linea» con il dato di altri Paesi dell' urozona. Ieri a Bru elles il vertice cofin in vista dell'appuntamento di venerd convocato da Sar oz in preparazione del del 1 novembre. ■■

3 l commissario Ue agli ffari monetari, oaquin lmunia

a ione. L'Anfia: la contrazione è dovuta alle conseguenze della crisi internazionale POLIS

Immatricolazioni in calo del 1 ■ Immatricolazioni di nuove auto in calo del 18,89% a ottobre rispetto allo stesso mese del 2007. Dai dati diffusi dalla motorizzazione a ottobre 2008 si ricava che sono state immatricolate 167.940 autovetture rispetto a ottobre 2007, durante il quale furono immatricolate

207.049 autovetture. Per la Fiat il calo è del 13,2%. Nello stesso periodo sono state registrati 476.371 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -4,05%. Il volume globale delle vendite (644.311 autovetture) ha dunque interessato per il 26,07% auto nuo-

ve e per il 73,93% auto usate. Commentando i dati, l Anfia sottolinea che la contrazione è dovuta alle conseguenze che la crisi finanziaria internazionale ha prodotto sull'economia reale e sulla fiducia dei consumatori. a raccolta degli ordini, inoltre, rispecchia fedelmente il quadro

3 mmatricolazioni in calo

tratteggiato dall andamento delle vendite. Sulla base di un preliminare scambio di dati fra Anfia e nrae, nel mese sono stati siglati oltre 174.000 contratti, con un calo del 15% rispetto a ottobre 2007. I contratti siglati da inizio anno si attestano a quasi 1.740.000. a flessione registrata in confronto ai primi dieci mesi dello scorso anno è del 17,5%, pi marcata, quindi, del trend del mercato. ■


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

e-mail it i i

30.8 5

19

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

.

i i R

E

E

R

C

R E

E

R

C C 0

E R

16.755

21.607

4.443,28

5.026,84

8.576,98

3.527,97

2.610,04

1,52

1,12

1,51

0,78

0,00

1,17

0,71

r ai

Indagine E ma. Un'Italia divisa in tre

I cittadini del nord sono pi soddisfatti dei servizi pubblici q Brunettasperanelfe-

deralismo:sideveottenere ualit spendendo tuttilestessecifre Un paese diviso in tre: al nord i cittadini esprimono un buon giudizio complessivo sui servizi di regioni, province e comuni, al centro le valutazioni positive calano, al sud precipitano lo scarto col nord è di , punti per le regioni e di , per comuni e province . È il quadro in chiaroscuro, dopo un’analisi quadriennale, fornito dall’istituto demoscopico Ekma. Che ne ha presentato i risultati in una conferenza stampa con il ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta. A livello regionale i servizi più apprezzati sono protezione civile, cultura e turismo, mentre agli ultimi tre posti ci sono formazione, sanità e mobilità. Sul podio delle province, cultura, protezione civile e turismo con edilizia, viabilità e servizi alle imprese in coda. Quanto ai comuni, i servizi più apprezzati sono anagrafe Stato civile, illuminazione delle strade e cultura nelle retrovie viabilità, parcheggi, e infine le politiche per le imprese. Ma ci sono diverse varia■

I OLO

FLAS I ISTE

bili. anto che Brunetta - che non ha commissionato lo studio - parla di un paese «con figli e figliastri, cicale e formiche». Squilibrio che la riforma della pubblica amministrazione, nell'ambito del riassetto federalista di competenze e responsabilità specie riguardo a tasse locali e trasferimenti dello Stato verso gli enti territoriali dovrebbe risolvere. Brunetta fa notare che servirebbero dati «disaggregati per le singole realtà e ponderati rispetto a competenze e risorse». Per le quali mancano «gli standard»: per esempio, la spesa sanitaria pr pi non è uguale in tutt'Italia. Ecco perché «figli e figliastri». Il ministro ricorda che sia i lombardi che i toscani sono soddisfatti del servizio sanitario. Se non che, la oscana spende di più, e «così è troppo facile». Poi annuncia un progetto già realizzato in Cina per le Olimpiadi. Dare ai cittadini la possibilità di valutare in tempo reale, cliccando su un’emoticon una faccina sorridente o triste, il servizio ricevuto. Alla fine Brunetta snocciola altri dati: a settembre si registra un calo del , nel tasso di assenteismo degli operatori scolastici, calo che tra i vigili del fuoco raggiunge il . ■ .G. POLIS

3 l ministro Brunetta

ELL'EC

I

l fabbisogno statale sale di , miliardi qIl settore statale ha registrato nei primi mesi dell'anno un fabbisogno di circa , miliardi, informa il ministero dell'Economia. «Si tratta di un aumento di circa , miliardi rispetto a quello dell'analogo periodo del . Si sconta una concentrazione di spesa, connessa a maggiori pagamenti per interessi per oltre miliardi, dovuti alle ingenti scadenze di buoni postali e all'erogazione di interessi sui conti fruttiferi accesi presso la esoreria statale. ■ . .................................................................

TI

T

I S CI LI

er la Cigs mln nella inanziaria

qArrivano direttamente in Finanziaria i milioni di euro previsti per rifinanziare la cassa integrazione straordinaria Cigs . Queste risorse sono infatti previste in un emendamento del relatore alla manovra depositato in commissione Bilancio. Le nuove risorse che dovevano essere inserite nel ddl lavoro, che ha avuto la scorsa settimana l'ok della Camera, aumentano così di milioni il fondo di milioni già previsto in attesa della riforma degli ammortizzatori sociali. ■ . .................................................................

TISC LI

rattative con B k B il titolo vola a , qIl titolo iscali è balzato del

, a , euro, recuperando ben , milioni di capitalizzazione in un solo giorno. Nel giorno in cui ha confermato di avere in corso discussioni con il gruppo BSk B relativamente ai propri asset nel Regno Unito, il gruppo ora vale in Borsa milioni di euro. Gli scambi sono stati sostenuti, nonostante le numerose sospensioni del titolo per eccesso di rialzo: sono passate di mano circa , milioni di azioni, pari al , del capitale. ■

PRE

llean a tlantia uto rill 2a M. a c i iena o Milano anco o olare ul ari u i Unicem Enel Eni E re o a t e iat inmeccanica ondiaria ai enerali eo m re ilo nte a an aolo

O

VARIA IOR .

5,419 14,3 6,647 1,494 1,503 4,67 9,63 5,785 9,458 5,345 18,462 1,243 14,931 6,23 10,293 15,747 19,9 5,786 2,121 2,91

4,21 0,07 6,22 4,84 -0,46 2,64 -0,62 -0,74 -0,03 2,39 -0,37 6,7 7,56 0,89 7,79 7,71 1,22 0,54 3,36 2,43

PRE

VARIA IOR .

VARIA . 1A O

-39,04 -44,85 -42,95 -52,39 -49,7 -49,89 -36,48 -39,49 -50,04 -34,3 -26,3 -59,25 -40,54 -64,79 -47,88 -44,16 -35,81 -58 -54,1 -41,44

I OLO

PRE

talcementi ottomatica u ottica rou Media et Medio anca Mediolanum Mondadori armalat irelli e . r mian ai em eat a ine ialle nam ete a Microelectronic elecom talia enari erna U i anca Unicredit Uni ol

O

VARIA IOR .

9 19,289 16,033 4,733 8,955 3,147 2,787 1,391 0,2945 9,571 15,343 0,0689 4,035 6,668 0,887 8,128 2,463 12,8 1,861 1,351

-0,66 5,72 1,86 11,5 0,84 3,45 0,87 1,53 7,09 1,28 5,7 1,17 1,82 4,11 -0,89 5,94 -2,46 -2,51 -1,43 -2,1

PRE

VARIA IOR .

VARIA . 1A O

-38,48 -23,09 -26,29 -31,46 -36,58 -42,64 -50,41 -45,24 -50,01 -43,33 -44,02 -74,53 -7,67 -32,37 -58,26 -46,81 -10,7 -31,95 -67,23 -28,78

ar I OLO

ctelio ede icon taldi i o Etruria e a io ie e ol oni rem o em re entrale del atte o o ra nternational mico mt ucati Motor Ema iera Milano e ran raniti iandre ma nter um rce a ro

E

a

O

3,674 0,5828 0,5407 3,486 6,51 5,428 5,096 1,965 5,996 3,329 2,248 2,098 0,88 1,464 19,094 1,676 3,9 4,95 3,325 3,998 14,51 4,565 1,58 2,8

0,99 13,94 4,93 2,38 -1,36 6,75 1,29 2,34 3,56 2,43 0,14 4,76 3,1 7,86 0,48 -1,02 0,73 0,61 8,05 -1,89 2,58 -1,25 1,27

PRE

VARIA IOR .

VARIA . 1A O

-43,21 -83,3 -73,84 -32,9 -27,74 -40,37 -60,69 -49,51 -44,28 -46,67 -42,51 -67,12 -52,76 -46,76 -46,96 16,88 -26,42 4,12 -35,62 -53,99 4,54 -35,15 -39,23 -43,18

I OLO

uventu a oria Mariella urani . . Marr Melior anca Mirato Mutuionline avi a ione Montanari e ri o i ice mnia et or anaria rou eno e Medici a a ae etter ae etter rnc ocot erm o ei te anel te anel rnc revi an ometal ittoria a i na o etro

O

0,7659 1,096 10,29 4,31 2,9 5,16 3,213 0,598 2,702 0,4672 2,29 0,1668 15,668 8,215 8,184 2,395 1,32 0,4248 3,21 1,142 9,24 3,936

0,82 -0,48 1,94 1,22 0,68 4,9 2,89 3,94 -0,35 -1,01 -4,88 0,8 -1,99 7,88 3,53 3,61 2,42 1,19 1,78

PRE

VARIA IOR .

VARIA . 1A O

-21,59 -35,07 -45,24 -38,41 -18,65 -38,35 -26,89 -26,22 -26,58 -78,07 -47,53 -71,49 -29,42 -60,06 -52,8 -61,98 -66,18 -63,06 -27,47 -62,66 -26,08 -14,55

i

I OLO

ntic i ellettieri ulia ronto r imedica uto Meridionali di ondrio Emilia oma na ea er e t Union om an iancamano ioera or o e ia or o e ia rnc out ealt care ale i ia o eme et ona i re tito Enervit nm reenvi ion

Euro o

O

4 0,2984 1,199 9,91 7 10,1 3 2,323 2,17 4,39 1,28 1,268 0,766 1,463 0,213 3,14 1,164 1,549 0,503 22,5

2,19 -0,08 0,72 3,59 -5,3 -1,08 -4,25 -1,22 0,19 0,16 -0,68 -0,39 0,8 2,27

VARIA . 1A O

-57,89 -66,48 -32,83 -54,01 -31,37 -36,88 -40 -22,5 -59,46 -19,95 -36,09 -40,16 -60,95 -32,38 -36,69 -49,33 -25,48 -

I OLO

an er el Mondo E Monti cen ori oemali e ova e ierrel i uadro ramac c rou ealt ailo i o creen ervice ervi i talia am uri erniener ia o cana inan a al oia or ville n

O

2,274 9,99 0,5417 2,208 5,9 1,7 3,978 1,15 1,89 1,035 2,105 1,807 1,245 0,478 3,72 1,499 1,599 0,8854 2,953 0,7195

1,74 2,66 4,78 -0,76 0,71 1,95 2,72 5,25 -2,35 4,79 -0,2 0,44 -1,57 2,89 -1,37

VARIA . 1A O

-36,43 -6,2 -65,05 -26,4 -23,38 41,67 -45,28 -47,22 -44,41 -49,59 -35,19 -8,74 -63,43 -42,24 -27,51 -68,57 -54,92 -1,51

50

I E

e on ir i uide llian l tom rcelorMittal a a a er v r entaria ari a

PRE

O VARIA .

3,133 68,995 60,45 39,085 21,99 14,54 27,54 43,73 9,16 55,42 8,25 arre our 33,55 redit ricole 11,355 aimlerc r ler 26,82 eut c e an 31,2 eut c e oe. a 60,57 t. ele om 11,725

-1,26 2,51 4,19 1,98 9,65 -2,09 5,64 1,32 1,89 -1,04 -1,43 1,91 1,07 0,04 5,98 -2,29 1,25

I E

PRE

O VARIA .

Enel 5,345 Eni 18,462 E. n 31,77 orti l Eo 24 0,994 rance elecom 19,55 d ue 35,185 enerali 19,9 rou e anone 44,78 erdrola 5,82 roe ert. 7,61 nte a an aolo 2,91 on ili Elect 14,85 vm M. enne 53,095 M. uec ver 101,46 o ia or 12,33 real 59,2

2,39 -0,37 7,11 9,23 -0,76 1,53 1,22 3,08 3,37 5,18 2,43 3,48 2,37 -1,4 1,23 0,31

I E

PRE

O VARIA .

enault 23,385 e ol 15,21 e 68 aint o ain 30,24 ano i venti 49,155 a t . . 28,38 c neider Electric 47,6 iemen 47,7 oc. enerale 42,33 elecom talia 0,887 ele onica, . . 14,6 otal 43 Unicredit 1,861 Unilever 19,065 inci 28,25 ivendi 21,615 ol a en 393

-1,99 2,49 4,95 0,72 -0,56 2,83 1,93 2,67 0,37 -0,89 1,25 0,43 -1,43 1,19 0,93 5,93 -21,32


2

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

GrandeCagliari

sms 335.

30.8 5

e-mail i ri i

r e n b .it

Toto candidature Caos nel centrodestra per la scelta dell'anti-Soru. Berlusconi è pronto a decidere: il nome sotto l'albero di Natale. P. 28

La battaglia. endita pi difficile per l'intervento della polizia municipale.

gli operatori invadono via Roma

litz ei igili r ani al er at ele e ar te gratis er r testa IUS PP UN ARI

q MailComunediceno allastrutturapubblica. Lasoluzione Soltanto conun'areaprivata

Ennio eri cagliari epolis.sm ■ Frutta e verdura gratis per tutti. Mercato all aperto sotto i portici di via oma, davanti all ingresso del Municipio. Melanzane, carote, pomodori, mandarini, carciofi e peperoni distribuiti ai cagliaritani. E la merce che i grossisti di viale Monastir non hanno potuto vendere l'altra notte, a causa delle azioni di disturbo della municipale. E in tarda mattina il faccia a faccia con il sindaco Emilio Floris. esta la disponibilità per le autorizzazioni ad un eventuale struttura in città, purch sia privata: il Comune non ha alcuna intenzione di mantenere o realizzare un mercato pubblico. Ieri doveva essere la giornata decisiva. I grossisti, temendo l arrivo dei vigili o della polizia per lo sgombero, cominciano le operazioni alle due di notte, mezz ora prima del solito. iescono però a scaricare soltanto la merce in arrivo da Arborea e poco altro. Perch nel frattempo arrivano i vigili della Municipale. Fanno un rapido sopralluogo dopodich piazzano le auto davanti agli ingressi principali di viale Monastir e di viale Elmas, bloccando le operazioni. Qualche momento di tensione e c è pure un cassonetto che va in fiamme. Agli operatori non resta altro da fare che a scaricare la merce a mano, portando le cassette dentro il mercato con un lunghissimo passamano. I salti mortali per poter vendere. Anzi, per vendicchiare, come diranno pi tardi, registrando la riduzione del volume d affari della giornata. Tante le cassette invendute. Che farne S inter-

3 rutta e verdura gratis davanti al Comune

entenze del ar in agguato possono cambiare la storia l bivio

Sentenze ar in arrivo su viale Monastir. el maggio 007 a Sestu inaugura il nuovo mercato ortofrutticolo di una società legata al gruppo uncheddu. na cinquantina di operatori lascia viale Monastir, ma 7 grossisti decidono di restare. Il luglio 007 la giunta delibera la chiusura del mercato pubblico per il 0 giugno 008. nel gennaio 008 il omune triplica il canone da 9, 0 a 8 euro. icorso al ■■

ar, che, in attesa del pronunciamento, non concede la sospensiva. Intanto dopo la prima occupazione loris concede la proroga fino al 1 gennaio 009, in attesa che gli operatori trovino l alternativa. Operatori che intanto, continuano a pagare il vecchio canone. Il omune per decide chiede i soldi mancanti. Il dirigente Spiga prima sollecita e poi revoca le concessioni nell ottobre scorso. uovo ricorso al ar contro le concessioni. ■ EN.NE.

Il dato a commissione ttivit produttive a proposta

Intanto oggi nuovamente frutta e verdura gratis sotto il Municipio. Un bis c e sar particolarmente gradito Sempre uesta mattina è in programmauna conferenza stampa della commissione Attivit produttive presieduta dal consigliere comunale Paolo Casu. Tra le proposte lanciate in uesti giorni anc e uella di uno spazio autogestito dagli operatori in viale Monastir. ■■

rogano i grossisti. Trovata l idea. Verso le 5 del mattino l ingresso principale del Municipio si riempie di cassette di frutta e verdura. Gratis. Senegalesi, zingari e badanti ucraine non credono ai loro occhi e approfittano della generosità degli operatori. Poco dopo le 11 il sindaco Emilio Floris riceve nel suo studio una delegazione (tre rappresentanti) dei grossisti, un faccia a faccia tra primo cittadino e operatori. Alla fine dell incontro Beppe Putzu, presidente del consorzio: «Il sindaco ci ha detto che non può nulla contro la revoca che è un atto amministrativo del dirigente», spiega, «però ci garantisce la collaborazione, in termini di autorizzazioni, per una nuova struttura privata». ■


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail i ri i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

21 .

GrandeCagliari Viale Trieste. Accusato di aver messo sulla strada la giovane Franco Putzolu a reagito con l'aggressione

Insulti e coltellate per la s uillo rom pregiudicato fermato nella notte POLIS

q Fermatodagliagenti

fuoridaunlocalenotturno aammessodi averferitoilconoscente Carla rogheri carla.frog eri epolis.sm

■ Rissa, botte e persino un accoltellamento. utto per una giovane donna di etnia rom e soprattutto la sua reputazione. Vedendola domenica sera che si prostituiva sul ciglio della strada in viale rieste, N.C., pregiudicato di anni originario di Oristano ma residente a Quartu, è andato su tutte le furie e, indignato, ha chiamato quello che riteneva essere il suo protettore. «Complimenti», ha ringhiato sarcastico al telefono contro Franco Putzolu, pregiudicato di anni di Quartu e sua conoscenza. «L'hai ributtata per strada», ha continuato, accusandolo di costringere la giovane a vendersi a clienti occasionali. Dall'altra parte del telefono, il cinquantenne non ha preso bene gli insulti e le insinuazioni. Dopo qualche secondo era anche lui in viale rieste, all'altezza del civico , poco prima dell'area parcheggio, e tra i due pregiudicati è iniziata una rissa.

P I LI I S LTI, poi qualche spinta, all'improvviso tra le mani di Putzolu è comparso un coltello con il quale il cinquanten-

Is

3 l cinquantenne è stato arrestato nella notte dalla polizia

La chiave

1

C iamate al dei residenti

Allarmati dalla violenta collutazione in corso in viale Trieste a decine domenica sera anno c iamato al 11 per c iedere l'intervento delle olanti. uando Putzolu è scappato sull'auto anc e il ferito a c iamato la polizia per c iedere aiuto.

■■

2

ieci giorni tra cure e visite

I medici anno riscontrato due ferite da punta all emitorace sinistro con contusioni e abrasioni multiple sul dorso alle braccia e all anca destra c e guariranno in 1 giorni. N.C. è stato ricoverato per verificare eventuali lesioni della parete toracica. ■■

ne ha colpito N.C. all'emitorace sinistro, facendolo cadere a terra per poi continuare a infierire contro di lui con pugni e calci. Non erano ancora le otto di sera e quel tratto di strada, più o meno all'altezza dell'assessorato regionale al urismo, era ancora abbastanza trafficato. È stato proprio l'intervento di alcuni passanti, che hanno invitato Putzolu a smettere di accanirsi contro N.C., a farlo desistere da continuare il pestaggio. Ancora furioso, il cinquantenne ha preso la giovane rom con sé, è salito sulla sua Fiat Panda rossa, con

una “P” incollata sul paraurti ed è scomparso. Mentre l'ambulanza del accompagnava il enne all'ospedale San Giovanni di Dio affinché gli venissero medicate le ferite da taglio, gli agenti della squadra Volanti della Questura, coordinati dal dirigente Gianfranco Murgia, si sono messi sulle tracce del pregiudicato. L'uomo è stato fermato solo un paio di ore dopo, in via Mameli, all'uscita di un locale notturno. Quando hanno riconosciuto l'utilitaria, i poliziotti si sono infatti appostati e hanno aspettato che Putzolu facesse ritorno per poi ammanettarlo con l'accusa di lesioni aggravate e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. E T L' T infatti gli agenti hanno recuperato, da sotto un tappetino, un tubo metallico munito di una impugnatura rudimentale che gli inquirenti ritengono servisse a Putzolu per scopi offensivi e difensivi. Anche se non è stato recuperato il coltello con il quale è stato ferito N.C., gli agenti sono comunque sicuri della colpevolezza di Putzolu, per via di una serie di testimonianze dirette. Il cinquantenne peraltro ha confermato l'aggressione, ammettendo di conoscere da tempo N.C. e dicendo di aver agito per reazione al tono offensivo delle parole dell'aggredito nei confronti della donna rom, della quale si sono perse le tracce. ■

irrionis. Una casalinga aveva lasciato acceso il fornello della cucina ed era andata a fare la spesa

Pentola a pressione scatena il panico ■ Il pranzo era già avviato. Messa la pentola a pressione sul fuoco, un'anziana casalinga residente al quarto piano di un palazzo all'angolo tra via Pertusola e via Is Mirrionis, ha pensato di fare un salto rapido al negozio per acquistare alcuni viveri e altre cose per la casa. Si sarebbe assentata di casa solo un attimo, ha pensato, e per questo non ha ritenuto neces-

sario spegnere il gas, lasciando la pentola a cuocere anche in sua assenza. Qualcosa invece è andato storto. E ad un certo punto, intorno alle . , una vicina ha visto uscire un filo di fumo dalla finestra della cucina della donna e preoccupata ha chiamato i vigili del fuoco. IC si è diffuso per tutta via Is Mirrionis in poco tempo.

IL P

Uno dopo l'altro infatti, tutti i residenti del palazzo e di quelli affianco hanno iniziato a sentire l'odore di bruciato e hanno temuto il peggio. A sirene spiegate, sul posto sono arrivate due squadre dei vigili del fuoco e tutto il traffico della zona è rimasto per qualche minuto paralizzato. La proprietaria di casa stava rincasando proprio nel momento in cui i vigili erano pronti a sfondare la porta. Ricordando di aver lasciato il fornello della cucina acceso e terrorizzata per quello che sarebbe potuto accadere, ha fornito lei stessa le chiavi dell'ingresso ai soccorri-

POLIS

3 ul posto i vigili del fuoco

tori, così da accelerare le procedure di spegnimento dell'incendio. Quando i vigili sono entrati in casa, la lieta scoperta. A parte la pentola a pressione da buttare e una leggera puzza di bruciato che aveva saturato l'aria dell'appartamento, infatti, i danni per il piccolo incendio sono molto contenuti e non c'è nessun pericolo per lo stabile. Fortunatamente infatti la pentola a pressione non è esplosa: è partita la valvola di sicurezza e il calore della cucina ha consumato completamente le verdure e gli altri alimenti che erano all'interno , senza però bruciare null'altro. ■ C. R.


22

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail i ri i

r e n b .it

GrandeCagliari lluvione. Sopralluogo nella zona del disastro delle commissioni provinciali Ambiente e Lavori pubblici

a terra la lista nera r nta er n ili ni i e r POLIS

q Sulpostoèoperativa

dagiorniunas uadradi 1 personec estaoperandocondiversimezzi Eleonora ullegas cagliari epolis.sm

« a stima complessiva dei danni per quanto riguarda il territorio del Comune di Capoterra è di 118 milioni di euro». o ha detto l assessore comunale ai avori pubblici Efisio Demuru, ieri in un sopralluogo effettuato nella zona di Bellavista dal presidente del consiglio provinciale oberto Pili e dai rappresentanti delle commissioni avori pubblici e Ambiente. ■

S L P ST è operativa da diversi giorni una squadra di 12 persone che sta lavorando con diversi mezzi, tra cui tre escavatori e altrettanti camion. Il sopralluogo è stato programmato a distanza di quasi due settimane dall alluvione, per

capire in quali condizioni si trova il territorio e, soprattutto, per mettere a punto una strategia di intervento efficace. a delegazione ha incontrato il sindaco di Capoterra, Giorgio Marongiu. Pili ha rimarcato che la Provincia farà tutto il possibile, anche dal punto di vista economico, per rimarginare le ferite del territorio. « a risposta delle istituzioni a questa tragedia - ha detto - deve riuscire a ristabilire la fiducia dei cittadini nei confronti della politica». Il presidente della commissione avori pubblici Ignazio Congiu ha detto che «tutti abbiamo un dovere: evitare che fatti di questo genere si ripeta-

no». Sulla stessa linea di pensiero anche il presidente della commissione Ambiente Francesco Trudu che ha sottolineato che «la protezione civile ha svolto un lavoro straordinario ma come Provincia dobbiamo fare molto di pi e chiedere con forza, in primo luogo, la predisposizione dei piani di protezione civile locale». a delegazione ha fatto poi tappa a Poggio dei Pini, e nei comuni di Assemini e Decimomannu. Oggi intanto sono previsti sopralluoghi anche nei territori di Sestu e Monserrato. Alle 9,30 la delegazione provinciale si incontrerà sotto la sede del Municipio di Elmas. ■

I dati l sindaco

iorgio Marongiu a c iesto c e «si investa pi in sicurezza prevenzione tecnologia e ricerca perc la politica in certe situazioni ■■

3Un'immagine c e documenta il disastro dell'alluvione

deve basarsi sui dati tecnici. Non è possibile c e si registri uno scostamento dalle previsioni del 1 per cento come successo a Poggio dei Pini».

Emergen a. Le previsioni meteorologic e

Nuovo stato di allerta temporali nell'Iglesiente ■ Da oggi e fino a giovedì sono previste precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporali a forte intensità. Il dipartimento di Protezione civile regionale ha diffuso un avviso di criticità moderata per il rischio idrogeologico per l'Iglesiente. In base alle previsioni, la pioggia sarà accompagnata da raffiche di vento, lampi e fulmini. 'avvertimento di stato d'allerta è stato comunicato a tutte le strutture di protezione civile. Sono state, inoltre, informate anche le prefetture. Oggi, intanto, con la pubb l i c a z i o n e s u l B o l l e tt i n o ufficiale della egione, è entrata in vigore la legge che stanzia 20 milioni di euro per interventi straordinari per far fronte ai danni causati dall alluvione del 22 ottobre scorso nell area cagliaritana. I fondi sono destina-

ti ai comuni per le operazioni di emergenza, ai gestori dei pubblici servizi per riparare le infrastrutture, ai privati per i beni mobili e immobili andati distrutti fino ad un erogazione massima di 40 mila euro, alle imprese per riavviare l attività con contributo fino al 30 mila euro. ■

Il dato l fondo di solidariet

Ai familiari delle cin ue vittime del nubifragio viene concessa la possibilit di accedere al fondo di solidariet istituzionale della Regione istituito per aiutare i congiunti dei morti sul lavoro. ■■


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail i ri i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

23 .

GrandeCagliari Via oma. Il preside del liceo c iede soldi e l'assessorato alle Politic e sociali li concede. Il Pd: « l'istruzione »

Il Comune paga i viaggi al Dettori mila euro per la gita a Ne or q Durainterrogazione

dell'opposizionesul passaggiodicompetenzeall'ufficiodiAdaLai

Dettorini in viaggio a Ne ork con i soldi del Comune. Dei Servizi sociali, per essere precisi. Sedici studenti su venticinque della classe I G dell’istituto di via Cugia beneficeranno di un contributo pubblico di . euro per un “viaggio di istruzione a Ne ork”. ■

I T E I P VE I. Un po’ costosa come gita: . euro a partecipante. Non tutti ce la fanno. Si corre il rischio di “discriminare” i ricchi che se lo possono permettere dai meno abbienti che devono rinunciare al sogno a stelle e strisce. Così il preside dell'istituto, Antonio Dimitri, invece di dirottare la classe verso mete didattiche meno onerose, chiede fondi al Comune per andare nella Grande Mela. E li trova. Pubblica istruzione? No. Servizi sociali.

Per “aiutare alunni che versano in precarie condizioni economiche”. Dura la reazione del Pd. In un’interrogazione i consiglieri Andrea Scano, Marco Espa e Ninni Depau chiedono a sindaco e assessore competente «se non ritengano che sarebbe stato più appropriato invece che finanziare singoli viaggi scolastici, potenziare i fondi della Pubblica istruzione per progetti contro la dispersione scolastica e per favorire il proseguimento agli studi». E poi, una valanga di accuse vestite da dubbi. Come il presunto “vizietto” delle politiche sociali: «Appropriarsi di competenze di altre strutture amministrative grazie alla copertura politica del partito di maggioranza al quale appartiene la dirigente delle Politiche sociali Ada Lai, mai nominata nel documento, ndr », oltre ad un «quadro di spese di quel Servizio finalizzate alla autopromozione del dirigente e dell’assessore». I consiglieri Pd criticano l’impegno di fondi per le gite alla luce delle gravi emergenze povertà, invo-

POLIS

3 o storico liceo classico ettori

cando un monitoraggio severo delle spese comunali per distinguere quelle con carattere realmente sociale da quelle di propaganda o di svago. E infine un’altra accusa: Scano, Depau ed Espa, sollevano dubbi su «scelte di opacità politica e amministrativa, favorite dal gravissimo ritardo che si registra nell’informatizzazione di tutti gli atti amministrativi nonostante le deliberazioni del Consiglio Comunale». Un riferimento alle determinazioni dirigenziali ancora non rintracciabili su Internet. Ignorando un voto unanime del consiglio, alla faccia della trasparenza effettiva e anche della democrazia. Sul viaggio a Ne ork interviene l’assessore. «Il preside ci ha chiesto i soldi - spiega Anselmo Piras - e noi per non discriminare gli alunni poveri, dato che il Dettori non è una scuola per ricchi, abbiamo deciso di concedere il finanziamento. Ce lo consente il Plus, del resto. È da ignoranti limitare le politiche sociali all’elemosina». ■ EN.NE.


2

Il Sardegna 4 Novembre 2008

on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80

ABBIGLIAMENTO SPORTIVO - CALZATURE

OBIETTIVO

AL PRIMO PIANO

MASSIMO

IN PRIMO PIANO!

RISPARMIO

VIA CALAMATTIA 4

CAGLIARI

risport

DIADORA

NIKE

STONE

ORARI: feriali continuato h 09,00 - 21,00 (stessi festivo h 09,00 - 13,30

HAVEN

superpan)


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail i ri i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

25 .

GrandeCagliari Tribunale. Caso Artigiancassa: dirigenti regionali testimoni d'accusa contro Italo Masala e Roberto Frongia

assess ri in a la er t r ati a l an n e ess i tere POLIS

q Nonostanteilnodell'arealegale la iunta modific ire uisitiper selezionareunabanca Elena Laudante elena.laudante epolis.sm ■ «Eccesso di potere e disparità di trattamento tra concorrenti». Difficile trovare qualcuno che in egione appoggiasse la virata adottata dalla Giunta, nei giorni sofferti della preparazione della gara per scegliere la banca erogatrice dei fondi comunitari all'artigianato. Non gli uffici amministrativi dell'assessorato Programmazione, contrari alla modifica dei parametri proposta dall'allora assessore Italo Masala, che aveva introdotto il requisito della certificazione di qualità posseduto da uno solo (Artigiancassa con Bnl e Sfirs) dei tre concorrenti: Banco di Sardegna con San Paolo Imi e Banca di credito di Arborea e Banca Cis con Banca Intesa. « 'introduzione di quel requisito sulla qualità rappresentava un eccesso di potere: fino ad allora le banche che avevano lavorato con la egione non lo avevano mai avuto», ha spiegato ieri alla prima sezione del Tribunale Cristina Malavasi, dirigente del Servizio credito della Programmazione. Testimone d'accusa chiamata in aula dal procuratore aggiunto Mario Marchetti, convinto che Masala e l'allora assessore al Turismo oberto Frongia abbiano avvantaggiato la cassa degli artigiani nella gara da due milioni per distribuire 108 milioni di fondi comunitari. Masala e

3 talo Masala e il difensore rancesco nnis davanti al ribunale

La chiave

1

re associazioni per un bando

Tre le associazioni di banc e c e parteciparono al bando per erogare fondi Ue agli artigiani: Artigiancassa - Bnl - Sfirs Banco di Sardegna - San Paolo Imi Banca di credito di Arborea Banca Cis - Banca Intesa. ■■

2

rezzo, sportelli e certificazione

Stessa offerta economica avanzata dalle concorrenti mentre per il numero di sportelli era favorito il Banco di Sardegna. Poi fu inserito un nuovo parametro: la certificazione di ualit . Ce l'aveva solo Artigiancassa.

■■

Frongia - difesi dagli avvocati Guido Manca-Bitti e Francesco Onnis - sono sotto processo per abuso d'ufficio e turbativa d'asta. Perch secondo l'accusa seguita alla denuncia del presidente di Banca Cis, Giorgio Mazzella, a buste già aperte i due e assessori avrebbero cambiato le carte in tavola, «inducendo la Giunta a firmare la delibera definitiva comprensiva della modifica». Fermo restando il punteggio garantito dall'offerta economica - che nella valutazione della commissio-

ne rappresentava l'80 per cento - il requisito della diffusione degli sportelli sul territorio isolano era stata dimezzata. Dal 20 per cento, avrebbe in seguito contribuito solo per il 10 per cento, per lasciar posto al requisito della certificazione di qualità (il restante 10 per cento). Ma quando Masala portò la bozza con la proposta di modifica in Giunta, nel 2002, l'organismo congelò l'esame per interpellare l'ufficio legale: era necessario un parere che prevenisse eventuali contestazioni. «I funzionari dell'ufficio elaborarono un parere contrario», ha spiegato il capo dell' fficio legale di viale Trento, Graziano Campus, sentito dal collegio composto da Claudio Gatti, Giampaolo Casula e Giovanni Massidda. «C'era il rischio che si configurasse un eccesso di potere e una disparità di trattamento tra concorrenti». Onnis ha provato a chiedere una valutazione su quel parere «tutto al condizionale - ha ricordato il legale - ”potrebbe suscitare perplessità in ordine...potrebbe presentare profili di illegittimità”», ha citato dal documento trasmesso alla Giunta il 4 settembre 2002. Ma il pm ha sollevato l'opposizione alla domanda, accolta dal presidente Gatti. Dalla prossima udienza del 9 febbraio inizieranno a sfilare i testimoni della difesa. Onnis e Manca-Bitti tenteranno di dimostrare che il requisito della certificazione sebbene posseduto da uno solo dei concorrenti - era stato inserito in corso di gara perch così imponeva la tipologia di bando europeo. E poi quella modifica, si sostiene, aveva avuto l'avallo dell'intera Giunta. ■


2

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail i ri i

r e n b .it

GrandeCagliari ulinu ecciu. Riunione di presidenti e consiglieri dei parlamentini contro l'assessore Daniela Noli

ir s rizi ni nite ntr i tagli enza s l i alle rne a s li q «Senonesistessimo

laresponsabile alDecentramentosarebbetitolaredelnulla»

■ Attacchi all’assessore al Decentramento Daniela Noli e minacce di addio in massa alla poltroncina rionale. Una riunione dei presidenti dei parlamentini con sindaco e un consiglio comunale ad hoc sul decentramento dovranno chiarire il destino delle circoscrizioni. Ieri riunite, presidenti e consiglieri, nella sede della circoscrizione di Mulinu Becciu in via Montevecchio. I parlamentini sono pronti all’aut aut: o deleghe o addio. E si annunciano addirittura disposti a scendere in campo alle prossime politiche con liste civiche. Intanto Giorgio Adamo, presidente della commissione Decentramento, per ora non si dimette ma si definisce “in stand b ”, in attesa di un chiarimento al vertice di maggioranza pre-

visto per lunedì. Nessuno tra i consigli delle circoscrizioni ha digerito lo smacco del mese scorso. La delibera della dirigente Maria Ersilia uveri che taglia le indennità dei consiglieri ha messo tutti, maggioranze e opposizioni, sul piede di guerra. Facendo esplodere un malessere che già covava sotto la cenere per quelle deleghe e per quelle risorse da sempre promesse e mai concesse. Grande l’imbarazzo tra i consiglieri di centrodestra: dopo aver portato l’acqua al mulino della maggioranza, si trovano ora coi viveri tagliati dalla stessa Giunta che hanno sostenuto politicamente. Ma il sindaco Emilio Floris la sforbiciata ai costi della politica doveva darla. a cominciato dallo sgarbo ai meno potenti. Anzi, a quelli che in pratica non contano nulla. «Mi chiedo se gli sprechi del Comune siano quelli delle circoscrizioni, il trait d’union tra cittadini e amministrazione - si chiede retoricamente Gianfranco Carboni, presidente del Centro storico,

POLIS

3 guerra tra il Comune e i parlamentini si tagli al decentramento

l’unico d’opposizione - e non i segretari degli assessori, la convegnistica o le consulenze». «Le beghe politiche non mi interessano - ribatte Simone Crisponi, presidente di Mulinu Becciu - le circoscrizioni non devono rimanere scatole vuote. Per questo chiediamo le deleghe già previste e risorse adeguate». Nel mirino anche l’as-

sessore al Decentramento Daniela Noli. «Abbiamo criticato il fatto che questa comunicazione non l’abbia fatta l’assessore prosegue Crisponi - ma il dirigente. Ma se le circoscrizioni non esisteranno più, il rischio per la Noli è che diventi l’assessore del nulla». «Sono in stand b », ammette intanto Giorgio Adamo, anche lui ieri in

via Montevecchio, «ma soltanto perché il sindaco mi ha detto di rimanere calmo. È assurdo cominciare a tagliare proprio dalle circoscrizioni». I presidenti delle circoscrizioni avevano pronta una delibera da spedire la consiglio sull’abolizione dei parlamentini. Ma l’hanno ritirata. Per ora preferiscono non forzare la mano. ■ EN.NE.


on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80

Il Sardegna 4 Novembre 2008

2 .


28

4 Novembre 2008

Regione egionali. Caos per la scelta dell'anti-Soru: l'ultima parola a Berlusconi. ntro l'anno

l a ia an e al entr an i at i il i a atale

FLAS ST

POLIS

q IlCavaliereavrebbe

gi unnomesicuro.Ma ancoranoninterviene. La uestioneUdc Stefano mbu cagliari epolis.sm

■ Berlusconi sta a guardare. Ma è pronto a intervenire. Però aspetta. E, se non dovesse arrivare un nome (di suo gradimento) dal basso, deciderà dall'alto. Non prima di Natale. Ma non dopo. Morale della favola: decide lui. Perchè i papabili sono troppi. E non c'è, dopo il no di Beppe Pisanu, modo di uscirne vivi. a soluzione A sorpresa potrebbe essere ancora Pisanu. Nel senso che l'Antimafia non esclude la candidatura. Anzi, la rafforzerebbe. E di fronte a un Beppe, pensaci tu del Cavaliere, Beppe potrebbe davvero ripensarci.

E L SC I deve fare i conti anche con l' dc (e con il centro in generale). dc che in Sardegna non è Pierferdinando Casini, ma Giorgio Oppi. Potrebbe essere un fattore decisivo. In questo senso avrebbe una chance in pi chi, nei classici tempi non sospetti, ha sempre chiamato tutti a raccolta. Tra gli altri il sindaco di Cagliari Emilio Floris e l'e coordinatore regionale Piergiorgio Massidda, in ascesa. Bisogna vedere quali sono i criteri di scelta che ha in mente il Cavaliere. Adesso vale tutto: i risultati delle precedenti elezioni, i sondaggi sulle possibili sfide tra questo o quel candidato e Soru (ognuno ne ha in tasca uno) e appeal me-

LE

lla guida da ubriac i due denunciati qControlli a tappeto da parte della stradale contro chi si mette al volante nonostante abbia bevuto. Nel fine settimana due giovani, sui 61 automobilisti controllati, sono risultati positivi all'alcol test e indagati per guida in stato di ebbrezza. Si tratta di un 32enne di Serramanna fermato in via oma e di un trentenne cagliaritano fermato in viale Calamosca, al quale gli agenti hanno anche confiscato il veicolo. ■ . .................................................................

I IS

contro sulla quattro feriti lievi qQuattro giovani sono rimasti

lievemente feriti in un tamponamento avvenuto ieri alle 19, sulla statale 131, all'altezza di Nuraminis. Il 118 ha portato due feriti all'ospedale di San Gavino e due al Marino. Sul posto ha operato la stradale. ■ . .................................................................

3Berlusconi, ili e Nizzi per il Cavaliere la scelta è sempre pi complicata

Il dato Urbanistica in aula adesso si riparte Verso il voto

Legge Urbanistica ora si riprende. Il cammino dopo l'approvazione dei primi uattro articoli per il momento dovrebbe andare avanti senza problemi. La maggioranza per potrebbe avere ualc e guaio uando si tratter dei punti pi discussi e caldi della nuova normativa. La minoranza è in agguato: per Soru è un importante test in vista delle elezioni.

■■

diatico e popolare. Nelle ultime, sfortunate elezioni, Berlusconi provò a coinvolgere nel suo progetto (per il listino) anche personaggi del calcio locale. iva disse no grazie, Cellino disse sì. Difficile che il Cavaliere, visto che non andò bene, si ributti sullo stesso campo. Ma una mossa a sorpresa, se non per il candidato, almeno per la squadra dei “sicuri” consiglieri, è data quasi per scontata. IL SI riporta su Pisanu, ma dice anche che Alberto Scanu tiene botta. 'imprenditore cagliaritano, per la verità, non ha mai alzato la mano per dire ci sono anch'io. E non è detto che, se chiamato, dica sì di sicuro. Ma ha una lunga e in-

vidiabile serie di persone pronte a parlare bene di lui a Berlusconi: da Tremonti a Montezemolo passando per Alfano. Gli altri rimangono tutti in gioco. Almeno sino a Natale. Da Sergio Zuncheddu (un altro imprenditore) ai politici Mauro Pili, Salvatore Cicu, Ugo Cappellacci e Settimo Nizzi. Importante anche il coinvolgimento degli alleati e dei possibili alleati. I iformatori, che avevano chiesto le primarie, nei giorni scorsi hanno provato a fare un po' di nomi. Pescando dai non politici. E questa, al di là del gradimento degli stessi nomi, sembra già un'indicazione di metodo molto chiara. Ora bisogna capire che cosa dice Alleanza Nazionale. ■

I1E2

ecentramento e riqualificazione qConsiglio della Circoscrizio-

ne 1 riunito domani alle 17 per discutere sul Decentramento. Sempre domani sera riunita anche la Circoscrizione 2 sulla riqualificazione di piazza Medaglia Miracolosa. ■ POLIS

3 .za Medaglia Miracolosa

Via Tigellio 16 CAGLIARI

OCCHIALE completo di lenti sottili, infrangibili, trattamento antiriflesso Euro

CI C SC I I

40,00

TRAVERSA CORSO VITTORIO EMANUELE

Euro ottica

OCCHIALE completo con lenti progressive infrangibili (con garanzia di adattamento) Euro 85,00

SCEGLI TRA 1200 NUOVE MONTATURE ESPOSTE 3

PREVENTIVI TELEFONICI 070/664112


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail i ri i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

29 .

Regione Sassari. Tre uomini nascosti all'interno della filiale blitz fallito. Nella sparatoria ferito un anziano: è grave

Perfugas commando in azione fuoco sui clienti in fila al Banco ANSA

q Inmanetteunodei

presuntirapinatori èun ventennediOrgosolonipotedi razianoMesina

Luca iori luca.fiori epolis.sm ■ n inferno di fuoco sugli anziani in fila per ritirare la pensione. na pioggia di proiettili ha investito la filiale del Banco di Sardegna di Perfugas, ieri mattina pochi minuti dopo l'apertura. 'assalto di un commando armato all'istituto di credito, nel giorno del pagamento delle pensioni, è finito con una sparatoria tra banditi e carabinieri, durante la quale quattro pensionati che si trovavano dentro l'agenzia sono rimasti feriti, di cui uno in modo grave.

EI P ES TI componenti della banda, fuggita dopo l'intervento dei militari senza riuscire a portare via il denaro, è stato arrestato poco dopo lo scontro a fuoco. Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza lo hanno scovato sotto un fuoristrada, all'interno di un garage di una villetta alla periferia del paese. In manette è finito Giuseppe Crissantu, un ventenne disoccupato di Orgosolo che ora deve rispondere di tentato omicidio, tentata rapina e porto di arma da fuoco. Il giovane, incensurato, è uno dei nipoti di Graziano Mesina, l e primula rossa del banditismo sardo che ha ottenuto la grazia nel 2004 da Carlo Azelio Ciampi. Sono invece riusciti a fuggire a piedi gli altri tre componenti del

Sassari. Studente di

3Mezzo dei carabinieri davanti alla filiale del Banco presa d'assalto

Gli spari vicinissimi all'asilo a maestra

ue ore dopo l'inferno di fuoco ha ancora le lacrime agli occhi. rema e non riesce a darsi pace la maestra del bab par ing che si trova a pochi metri dalla filiale del anco, mentre racconta quello che ha sentito dall'asilo poco prima delle 8. 0. « rano già arrivati due bam■■

anni ai domiciliari per atti sessuali con una portotorrese di 1 conosciuta via Internet

es a in re in ■ Arrestato. 'articolo 609 quater del codice penale, “atti sessuali con minorenne”, equipara il reato a quello di violenza sessuale del 609 bis, e dunque lui, studente ventiquattrenne di Sassari, rischia grosso. ei, studentessa portotorrese di tredici anni, è crollata presto,

bini e gli altri dovevano arrivare. oteva accadere anche mentre fuori sparavano all'impazzata. oi eravamo dentro - continua - e per fortuna i piccoli non si sono resi conto di niente. Io per ho avuto paura, soprattutto per loro». no dei bossoli è stato ritrovato a pochi metri dall'ingresso dell'asilo.

commando. Il pensionato ferito in modo grave, Giorgino Piana di 77 anni, è stato trasportato all'ospedale di Tempio, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico per l'estrazione di un proiettile dal torace, e poi trasferito all'ospedale di Sassari. Non preoccupano invece le condizioni di uca Pischedda, di 79 anni, di Bortigiadas, colpito di striscio da un proiettile. 'assalto alla banca è iniziato poco prima delle 8.30. n bandito armato di una carabina è rimasto fuori per fare da palo,

mentre gli altri tre sono entrati in banca da un buco ricavato nel pavimento durante la notte all'interno di un garage che si trova sotto l'istituto di credito. Quando i tre impiegati sono entrati in banca, insieme a una decina di clienti, i banditi erano già dentro che li attendevano. A dare l'allarme è stato il direttore della filiale che in quel momento non si trovava in banca, ma stava parlando al telefono con uno degli impiegati e ha capito che stava accadendo qualcosa di strano. Sul posto si è precipitato un appuntato dei carabinieri della stazione di Perfugas. Subito dopo è scoppiato l'inferno. Il malvivente che si trovava fuori, vedendo arrivare il militare ha aperto il fuoco. no dei quattro colpi sparati si è infilato nella cornice in alluminio della finestra blindata e ha colpito in pieno petto Giorgino Piana. Il carabiniere ha risposto al fuoco sparando tre colpi di pistola che non sono andati a segno. Subito dopo i banditi sono fuggiti dal buco nel pavimento da dove erano entrati. Due sono saltati su un'Alfa 33 (risultata rubata a Oniferi qualche giorno fa) e altri due si sono fatti consegnare una Ford Focus da un abitante di Perfugas minacciandolo con la pistola. Dopo poche centinaia di metri i malviventi hanno abbandonato le auto e sono fuggiti a piedi per le campagne. Nel mentre a Perfugas sono arrivate decine di uomini delle forze dell'ordine e due elicotteri dell'Arma. Sul luogo della rapina sono arrivati i is da Cagliari per eseguire i rilievi. e impronte e i bossoli sparati potrebbero incastrare gli altri banditi. ■

POLIS

at arrestat

quando i genitori hanno indagato sull'età della persona che ormai di frequente andava a trovare. Tanti, troppi viaggi in autobus verso il capoluogo, ogni volta una scusa diversa, hanno spinto i genitori a mettere la bambina con le spalle al muro. Il risultato è la denuncia

ai carabinieri, e poi l'ordinanza di custodia cautelare trasformata in arresti domiciliari, nella stessa casa in cui sarebbero avvenuti gli incontri amorosi. Tutto per una storia nata in chat, strumento di approccio facile e immediato. Non un sito per cuori solitari, ma uno dei

3Minore al pc

servizi messenger presenti in ete. Conversazioni nate per caso, su otmail, e divenute presto molto confidenziali. Nessun atto di violenza, a sentirla descrivere la storia, ma per la legge l'età del consenso comincia al compimento dei 14 anni. E così i carabinieri del nucleo operativo di Porto Torres, cui la famiglia portotorrese si è rivolta sporgendo denuncia, hanno aperto l'inchiesta. ■


3

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

ulture

e-mail inem

i

r e n b .it

ro ramma io EPOLIS

Ca iari Ci

a ro

i

AC AD

VIA LORU, 31 070/306392

ala 1

a ra da

Ci

a ro a

ala 1

i o

a ro a

ala 1

GER 2008. 155 MINUTI ULI EDEL MARTINA GEDECK, MORITZ

BLEIBTREU, JOHANNA WOKALEK

i ra i a i igli della genera zione nazista g idati da Andreas aader Ulri e einho e dr n Ensslin com attono na violenta g erra contro l im eri alismo americano

Eu a ia

i oo u i a U I AL.I diplomandi Troy e Gabriella affrontano la prospettiva della separazione, dovendo proseguire gli studi in college diversi. Affiancati dagli altri membri dei Wildcats, mettono in scena un elaborato musical di primavera, che riflette le loro esperienze, aspettative e paure per il futuro... DIR O , r o o or DRA A I O.Le traversie e l'apparente solidarietà di una famiglia di New York che da generazioni lavora nella polizia. La morale e l'etica del clan vengono messe alla prova quando si fa largo il sospetto che uno dei membri della famiglia possa essere implicato in un gravissimo caso di corruzione... DIR O , , i a or O EDIA.Philippe Abrams, un responsabile dell'ufficio postale di Salonde-Provence, una adorabile cittadina del sud della Francia, cerca di ottenere a tutti i costi un trasferimento, in una città sulla costa. Purtroppo per lui, ottiene sì il trasferimento, ma in una città sulla costa del nord della Francia, dove gli abitanti sono per la maggior parte rozzi agricoltori... DIR O , a a o u a rra ra i ra DRA A I O. La vita normale e noiosa da borghese di Giorgio, subisce una rigorosa iniezione di "brio", dopo che il ragazzo fa la conoscenza di Francesco che si mantiene imbrogliando al gioco. Il carisma di Francesco, attirano Giorgio e fra i due nasce subito una forte amicizia... DIR O ,

ub r

ala 13

Mamma Mia

i

E a

AC AD

ala E

a cla e Entre le mur

ala

a anda aader Mein o

1915 21 30

18 00 21 00

Ci

ub ama i oo

Ci

a ar a

VIALE TRIESTE, 126 070/275271

ala 1

AC AD DS SB

VIALE MONASTIR, 128 070/2086096

ala 1

a anda aader Mein o

ala 2

all E

18 30 21 30

16 45

ala 2

ic

Ci

ri tina arcelona

ro ic

1715 19 30 21 45

ala e

i

ala e

uomo c e ama

ala u

on e

ala u

ic

under

20 00

all E

18 00 20 15 22 30

ala 5

l re o dell onore 1730 20 00 22 30

ala a

a lon . .

1725 19 55 22 25

all E i

ala i

ro ic

ala Ma

a mummia a tom a dell im eratore dra one

under

1730 20 00 22 35

i a ter Movie

18 25 20 25 22 25

l a iara

ala Eu

Mamma Mia

ala l

l a ato e una terra traniera

ote

ala i

all E

ala 7

a lon . .

ala i

i

ala 8

i

20 40

ala 9

l ilm

1730 20 00 22 30

rmi ruba i a

i o

o

i

a

AC AD DS

VIALE TRIESTE, 84 070/271709

ala

i uo are

ala

ic

1915 21 30

r

Ci

ma

AC AD DS SB

VIA DELLE SERRE (QUARTUCCIU) 070/83622171

ala 1

l a ato e una terra traniera 16 20 1905 21 40

ala 2

a anda aader Mein o

ala 2

uomo c e ama

ala 3

i uo are

ala 4

ic

ala 5

all E

16 50 19 20 21 50

1725 19 45 22 05

i i

ala 9 ala 10

iu al nord 20 30 22 30

a ro

r i

c ool Mu ical 3

16 30 1900 21 30

c ool Mu ical 3

1740 20 10 22 40

ro ic

under

1730 19 50 22 20

l re o dell onore 1750 20 10 22 25

iu al nord

1715 19 35 21 55

AD DS SB

i oo

ro iramar

AC AD DS

PIAZZA SULIS, 1 079/976344

ala 1

i

1720 19 40 22 00

ala 7 ala 8

ri tina arcelona

18 30

ala 1

ic

ala 2

i

ala 1

i ri

AD SB

i oo

ala 4

a lon . .

ala 5

ro ic

ala 6

all E

ala 6

l a iara

ala 6

o an

16 40 18 35 20 40 22 40

AC AD DS SB

c ool Mu ical 3

18 00 21 15

AC AD DS SB

i oo

ra o

16 30

18 30 20 25

VIA CARLO FELICE 079/847354

c ool Mu ical 3

21 30

l ilm

22 35

uo o u

r i

ma

AC AD DS SB

VIA SATTA, 53 0781/64251

i

ro ic

18 30 20 40 22 40

c ool Mu ical 3

15 50 18 00 20 10 22 20

or

AC AD DS

ala 1

iu al nord

ala 1

l a iara

ala 2

ro ic

ala 3

o an

ala 3

a lon . .

18 15 22 30

20 30

c ool Mu ical 3

18 15 20 30 22 40

l re o dell onore 18 00 20 30 22 50

ala 5

all E

ala 5

uomo c e ama

18 00 20 30

18 00

ala 4

on e

ala 4

uomo c e ama

ala 5

ic

ala 6

all E

ala 6

o an

ala 7

i

rca di oe

a

a lon . .

o

20 15 22 30

AC AD DS SB

i oo

18 00 20 15 22 30

ri a o AC AD DS SB

ala 2

iu al nord

l re o dell onore 18 00 20 15 22 30

a rr i r o

AC AD DS

ala 1

all E

ala 1

o an

Ci

18 00 20 00 22 00

io o ma

ala 1

c ool Mu ical 3

ala 3

l re o dell onore

ala 4

a cla e Entre le mur

ala 4

l a iara

Ci

16 30 1915 22 00

all E

ala 1

e Mi t

a mummia a tom a dell im eratore dra one

i i a ro

ur ia

ala 1

l ilm

i oo

u ama ro a r Cam a AC AD DS SB

AD DS SB

PIAZZA ITALIA, 6 070/939010

ala 1

1700 1900

a lon . . 21 00

ama i

21 00

a ia

i ar a

AD DS

PIAZZA ITALIA, 4 0709388041 AC AD

Mamma Mia 21 30

Aria condizionata

AC AD SB

VIA PIO PIRAS, 2 329/0344291

16 45 19 20

ri

AC DS

21 00

u

1715 19 45 22 15

ala 1

i oo

VIA E. D’ARBOREA, 22 078182262

1700 19 30 22 00

22 20

c ool Mu ical 3

18 00 20 15 22 30

a

ri o

i

ri tina arcelona

18 00 20 15 22 30

VIA CAGLIARI, 2 0781/966744

Co a i o

ala 1

ote

18 15

ala 8

20 40 22 45

under

20 30 22 30

22 30

18 20

l ilm

18 00 20 15 22 30

under

18 20 20 30 22 45

i

Ci

AC AD DS SB

ala 2

ala 1

under

1730 20 10 22 30

ala 1

all E

ala 1

i a ter Movie

CORSO UMBERTO I, 211 0785/54047

i i

18 15 20 15

iu al nord

o

orra ba ala 1

ri tina arcelona

ala 1

VIA SEBASTIANO SATTA 079/758666

Car o

1720 20 00 22 30

LOCALITÀ MONTE FIGU 0781/33510

VIA DELLE CONCE 070/271709

18 00 20 00 22 00

i ri ala 1

1745 20 15 22 35

l re o dell onore

ala 1

16 45

u i

o a

c ool Mu ical 3

16 30 18 30 20 30 22 30

ia

ala 1

Co

c ool Mu ical 3

a ro Ci i o

AC AD DS SB

VIA DIAZ, 1A 0783/212020

VIA POLITEAMA 079239479

16 50 22 10

20 00

ala 6

AC AD DS SB

all E

ala 1

i

AC AD DS SB

all E

ala 1

18 00 21 00

ala 1

i oo

iu al nord

VIA SATTA, 13 0785/71098

l re o dell onore

VIA V. EMANUELE 079239369

VIA DE CANDIA

i

ala 2

Carbo ia

a om r AD DS SB

ua ro Co o

AC AD SB

i oo

ala 1

rro iario

i oo

ala 1

i

ala 6

1730 20 00 22 30

r o

ri tina arcelona

a ro Ci i o

ar

o

a u

ala 6

VIALE UMBERTO, 18 079/236754

1915 21 30

ala 1

ala 1

i oo

c ool Mu ical 3

a ro

ro

ala 1

ala 4

CORSO VICO, 14 340/4695962

i oo

a io

c ool Mu ical 3

AD DS SB

i

r i i a

ala 3

16 00

18 10 20 20 22 30

VIALE TRENTO, 5 079/291273

Ci

VIA SAN GIACOMO, 80 346/3987196

ala 1

21 50

ala 1

r a i a ura

LOCALITA’ PRATO SARDO 0854/13000

1720 19 30

ri o

1730 20 00 22 30

l a ato e una terra traniera

i oo

ra i

a ari

c ool Mu ical 3

AC AD

VIA MANZONI, 2 0784/36078

1700 19 35 22 05

on e

l a iara

l ilm

2005

ala 7

a

obar o

uoro

ala Eu

e Mi t

a

AC AD DS SB

ala 1

ala 3

CORSO UMBERTO, 57/59 0782/622088

18 10 20 20 22 30

all E

a

ariba i

c ool Mu ical 3

ala Ur

ri tina arcelona

19 30 22 00

a

u i aa

or o

16 00

1745 22 30

1700

ala 1

1730 20 00 22 30

ala o

c ool Mu ical 3

VIALE DON BOSCO, 1 0782/622088

l re o dell onore

ala Ur

ala 7

ic

o i

LOCALITÀ ZINNIGAS 0783/359945

1730 20 00 22 30

a ro o io

16 15 18 15 20 15 22 15

ala o

AC AD DS SB

CENTRO SERVIZI TAPHROS 0789/754684

ri tina arcelona

iu al nord

18 45 22 40

ala

C

16 00 18 00

uomo c e ama 1700

all E

a a

2000 22 20

ala 6

20 15

i

ala

ala 1

ote

ala 6

18 00 22 30

ala

21 30

ala Ma

Mamma Mia

ala 4

c ool Mu ical 3

o an

bia

LUNGOMARE AMM. MIRABELLO

1710 19 20

ala Me

a ro

rimo o

16 00

1730 22 30

ala 3

AC AD DS SB

iu al nord

18 45 20 40 22 40

ala 3

i a

a a iu a

ma

VIA DELLE TERME, 2 0789/28773

1745 20 15 22 35

ala e

i oo

or

Ci

u

AD

VIA OSPEDALE, 4 329/0380299

ala 1

bia

16 45 1915 21 45

1755 20 05 22 15

ala e

VIA SASSARI, 67 070/666859

Ci

a lon . .

aa

i oo

Ci

DRAMMATICO

ala 12

LOC. MORE CORRAXE - C/O CENTRO COMM.LE LA CORTE DEL SOLE - EX S.S. 131 KM 10,800 0702326049

VICO COLLEGIO, 2 070/659392

ER E

a terra a ul la o

AC AD DS SB

i oo

Ci

bbbbb

ala 11

21 40

VIA TRENTINO, 15 070/201691

C N

30.8 5

inema

im

D

sms 335.

Acceso disabili

Servizio bar

19 30 21 00

Dolby sourround


on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80

Il Sardegna 4 Novembre 2008

31 .


32

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

ulture

sms 335.

e-mail te evi ione i

30.8 5

elevi ioni Ca 5 or

l

0

a ia

, 2006

e ene

or

0

a

o .

,

or

0

a ren eit 9 11

,

Rai

, 2004 ,

6

7.00 9.45

6.45 Unomattina 10.00 erdetto inale 10.50 untamento al cinema 11.00 cc io alla e a e tem o a 1 12.00 a rova del cuoco 13.30 1 14.00 1 Economia 14.10 e ta taliana

10.00 11.00 13.00 13.30 13.55 14.00 14.45 16.15 17.20

16.15 a vita in diretta 16.45 arlamento 16.50 erimonia cele rativa del 90 nniver ario di ittorio eneto 17.30 a vita in diretta 18.50 eredit . 20.00 1 20.30 ari tuoi.

18.05 18.10 18.30 18.50 19.35

,

,

,

,

22.35 a

1 otte

Ca a 5

6.35 9.05 10.10 12.15 12.25 13.00 13.40

5 re 10 orum 5 Meteo 5 eauti ul ento etrine Uomini e onne.

16.15 mici 16.55 omeri

l ,

23.30

14.30 15.00 15.55 16.50 17.10 17.25 17.50 18.05 18.30 19.05

io in ue.

20.00 5 Meteo 5 20.31 tri cia la oti ia della u len a. 21.10

14.05

5 Minuti i vuol e ere milionario

18.50

0.50 1.05 1.15

,

, ,

-

,

am ion .

, 2006

,

,

Matri ,

5 2008 ,

a voce

,

-

19.00 3 e ione Meteo 20.00 lo 20.10 rodolce 20.35 Un o to al ole 21.05 3 21.10 allar 23.20 arla con me.

Media o in ita da tre a arlie n el unter e re d amore ianca 4 ie d talia noti ie ul tra ico M li e Un detective in cor ia 4 Meteo e ione omeridiana il tri unale di orum 15.00 am ur i tretto 21 15.55 entieri 16.05 uomo del iume nevo o , 1982 , , , -

18.40 em e ta d amore 18.55 20.20

-

2 unto di vi ta arlamento i ola dei amo i

0.00 0.10 1.00

4 Meteo al er e a

an er

21.10 amore a due acce , 1996 , , , , , irt

3 inea notte e ione Meteo 3 untamento al cinema

,

-

ari orc i , 2005 , , ,

a

artoni animati tar utc u ercar econdo voi tudio erto Meteo tudio ort at m de tin ra on all ne iece utti ll rrem a io im on a o adelant ild ire M Melod o ni di ma ia ormiti daten um ro atman tudio erto Meteo utto in ami lia

19.35 a al a a al a ive 20.30 a uota della ortuna 21.10 e ene o . , 23.55 aturda i t ive. ,

,

1.05 ime i u ... e la vita il re ente 1.25 tudio ort 1.55 tudio erto a iornata 2.10 alent 1 la er

7.00 9.15 10.10 10.15 10.25 11.30 12.30 13.00 14.00

16.15

tlantide di mondi

19.00 tar ate 20.00 20.30

5.00

18.00 18.05 19.05 19.30 20.05 21.00 21.30 22.00 22.35 23.30

, 1972 , -

torie di uomini e

a7 tto e me o.

eciale ne

a7

,

, ,

Mtv on idential Mtv ecial

la nto t e Mu ic la Mtv Euro e Mu ic ard otli t ideo ra la a aru la Mtv on idential e t la luele a ari ull Metal anic eat ote la er ictoria talo mericano omele Edition

i ia 19.21

1

21.30 a ren eit 9 11 2004 , , , 23.45

14.00 14.30 15.00 16.05 17.05

mni u . , , mni u i e. , unto 2 Un i ro l tocco di un an elo Matloc a7 ort 7 uore e atticuore , , l candidato , , , ,

,

nda su onda

6.30 7.05 7.30 8.30 9.30 10.30 11.30 11.38 11.40 12.40 13.30 14.00

23.50

2

a ia

6.00 5 rima a ina 7.55 ra ico 7.57 Meteo 5 7.58 or a e Monete 8.00 5 Mattina 8.40 Mattino in ue. 11.00 13.00 13.39 13.40 14.10 14.45

rder

, 23.25 Marted

23.15 1 23.20 orta a orta

R

9.55 ominciamo ene 12.00 3 ort oti ie Meteo 3 12.25 3 unto donna 12.45 e torie iario italiano 13.05 erra no tra 14.00 e ione Meteo 14.20 3 Meteo 3 14.50 eonardo ea oli 15.10 3 la .. . 15.15 a dei ra a i 17.00 o e dell altro eo eo eo Meteo 3

20.25 E tra ioni del otto

, -

,

6.30 l ca di orradino Mineo 7.30 uon iorno e ione 8.00 e 24 Mornin e 8.15 ai Edu rt e a toria iamo noi 9.15 er a volant 9.20 ominciamo ene rima

20.30 2 20.30 21.05 en a traccia

accontami a itolo

3

Rai r

artoon la e ai Edu rac ol etta Meteo 2 2 unto.it n ieme ul ue 2 iorno 2 o tume e ociet Medicina 33 calo 76 ar o talia allo ecc io icomincio da u e i trict Meteo 2 2 la .. . ai ort 2 i ola dei amo i uadra eciale o ra 11

,

,2

Rai u

0

orta a orta.

-

-

Raiu o

or

2001,

1

21.10

r e n b .it

r

elitto a o illi o c iama a oli 1967 ,

ondra ,

,

,

20.48 om 20.52 om inema e dintorni 20.57 a toria di una monaca , 1959 , , , , , 23.24 24 16 00

3

15 00

e tionD m t ob e e r boi o Claudio oriconi culture epolis.sm

D

al punto di vista televisivo, per seguire al meglio l'Election Day presidenziale dovremmo essere alieni come il Bowie de m s rr , guardando i quindici schermi in simultanea cantati in . Alimentata per mesi dai creativi pagati in million dollars , la curiosità per l'evento americano è diventata così febbrile che molti italiani sentono un po' proprio l'avvenimento, parteggiando per McCain o per Obama, per simpatia e per convinzione politica. E lo stesso in altre nazioni, trasformando così la sfida Obama-McCain nell'evento globale, match del secolo nel quale i pugni sono solo virtuali. Sostituiti però da spot elettorali al corpo , schivate dialettiche, sorrisi d'incontro e affondi programmatici decisivi per l'esito finale. asciando agli specialisti le parole serie, presumo che per l'occasione scendano in campo i direttori che contano, da iotta in camicia senza giacca a Mimun con la sua camicia coi baffi . Telespettatori privilegiati i parabolati, grazie alle dirette dell' informazione di SkyTg e alla possibilità di vedere i notiziari sa, schierati come Fo News o pi neutrali come CNN. Oltre ai talk-show pi seguiti, dal David etterman con sottotitoli ( aiSat E tra) al Jay eno di mezzanotte (Cnbc Europe). a7 copre l'evento da ad mni s di domani, passando per Michael Moore. Io tifavo illary, ma spero d'essere un perdente di successo. ■


on e ion ri er oi A

bb i it

Digitali

TV

Telefono 0 0. 500.80

Il Sardegna 4 Novembre 2008

33 .

MediaShopping è il primo canale dedicato interamente allo SHOPPING!

Seguici tutti i giorni sul Digitale Terrestre e sul satellite (808).

6.50 Hot rod - Uno svitato in moto (Film) 8.25 Una parola per un sogno(Film) 10.20 Reign over me (Film) 12.30 Lezioni di cioccolato (Film) 14.30 Die hard - Vivere o morire (Film) 17.00 Una parola per un sogno (Film) 18.55 Reign over me (Film) 21.00 Matrimonio alle bahamas (Film)

7.20 Voce del verbo amore (Film) 11.05 Sognando Beckham (Film) 13.00 Home of the brave Eroi senza gloria (Film) 15.10 Il tempo delle mele (Film) 17.05 Una vacanza indimenticabile (Film) 19.00 Family plan - Un’estate sottosopra (Film) 21.00 Stepping (Film) 23.00Porky college 2 (Film)

7.45 L’inventore di favole (Film) 9.45 Malcolm x (Film) 15.00 Recount (Film) 17.00 Death of a president (Film) 19.00 Bobby (Film) 21.00 I soliti sospetti (Film) 22.50 Io non sono qui (Film) 1.10 Operazione paura (Film) 2.40 Il colpo (Film) 5.55 I cavalieri dalle lunghe ombre (Film)

8.00Playerlist (Sport) 10.00Sintesi serie A (Sport) 15.30 Guarda che Lupa (Sport) 18.30 SpaccaNapoli (Sport) 19.30 Playerlist (Sport) 20.00Prepartita (Sport) 22.45 Postpartita (Sport) 23.30 Highlights UEFA Champions League (Sport) 0.00Calcio Internazionale (Sport) 2.00 Playerlist (Sport)

7.30 Wrestling WWE (Sport) 9.30 Motori sintesi (Sport) 10.30 Volley sintesi (Sport) 11.30 Rugby sintesi (Sport) 13.00 Wrestling WWE (Sport) 14.00Basket (Sport) 16.00 Volley sintesi (Sport) 17.00 Rugby Sintesi (Sport) 20.00 Storie di gran premio (Sport) 20.30 R & B (Sport) 21.00 NBA (Sport)

12.45 Amici 2008 sintesi daily (Reality) 13.45 Sei piu’ bravo di un ragazzino di 5° (Reality) 14.45 Hilite la talpa (Reality) 15.30 Intm 2 daily (Reality) 16.00 Isola 2008 (Reality) 18.00 Sei piu’ bravo di un ragazzino di 5° (Reality) 21.15 Italia’s next top model (Reality) 22.15 America’s next top model (Reality)

7.40 Kebab for breakfast (Telefilm) 8.05 Sabrina vita da strega (Telefilm) 9.25 Streghe (Telefilm) 13.05 La vita secondo Jim (Telefilm) 18.55 La vita secondo Jim (Telefilm) 19.25 Dr. House (Telefilm) 20.20I Simpson (Telefilm) 23.25 Duro a morire (Telefilm) 1.10 Stargate Atlantis (Telefilm)

9.00 Quinta marcia (Documentario) 10.00 Come nasce una 4X4 (Documentario) 11.00 Come è Fatto (Documentario) 21.00 Lotta all’ultimo uomo (Documentario) 23.00Afghanistan in prima linea (Documentario) 1.00 Lavori sporchi (Documentario)

7.30 Lost Junction (Film) 9.05 Maxie (Film) 10.40 La pupa del gangster (Film) 12.20 Scarlatti (Film) 14.10 Il mistero von Bulow (Film) 16.00 Viaggio con Anita (Film) 17.40 Il mio uomo é una canaglia (Film) 21.00 La mia droga si chiama Julie (Film)

8.00 Ogni viaggio un capriccio (Documentario) 10.30 Non lo sapevo! (Documentario) 14.00 Scienziati pazzi (Documentario) 18.00 Super-portaerei (Documentario) 19.00 Megacittà (Documentario) 21.00 Grande, più grande (Documentario) 22.00 Megastrutture (Documentario)

14.00 Il mondo di Patty (Altro) 16.10 La mia vita con Derek (Altro) 16.35 the latest buzz (Sit com) 17.30 Cory alla casa bianca (Sit com)) 19.25 Disney i maghi di waverly (Sit com)

6.30 Carabinieri (Telefilm) 7.20 Vita da strega (Film) 7.45 Una bionda per papà (Telefilm) 8.15 Doc (Telefilm) 8.55 Er - Medici in prima linea (Telefilm) 9.45 Nati ieri (Telefilm) 10.35 Cold case (Telefilm) 11.30 Vita da strega (Telefilm) 11.55 Er - Medici in prima linea (Fiction) 12.40 Doc (Telefilm) 13.25 Law & Order: Unità speciale (Film) 14.50 Ultime dal cielo (Fiction)) 15.35 L&O: Criminal intent (Telefilm) 16.20 Nati ieri (Telefilm) 21.40 Law & Order: Unità speciale (Telefilm)

6.10 Beautiful (Telefilm) 6.30 Tempesta d’amore (Telefilm) 7.20 Dharma & Greg (Telefilm) 7.55 Bianca (Telefilm) 8.40 Man in trees (Telefilm) 9.25 Gossip girl (Telefilm) 10.10 Tempesta d’amore (Telefilm) 11.10 La tata (Telefilm) 11.25 Men in trees (Telefilm) 12.15 Bianca (Telefilm) 13.00 La tata (Telefilm) 13.25 Quai (Telefilm) 14.15 Gossip girl (Telefilm) 14.55 Boston legal (Film) 17.10 Ally mc beal (Film) 17.55 Espiazione (Film) 19.50 Gossip girl (Film) 20.30Dharma & Greg (Film) 20.55 Ballet shoes (Film)

6.00 Distretto di polizia (Telefilm) 7.45 Codice rosso (Telefilm) 8.45 Special unit (Film) 9.35 R.I.S. 3 (Film) 11.25 Buffy l’ammazzavampiri (Telefilm) 12.55 West wing -Tutti gli uomini del presidente (Telefilm) 13.45 Bowfinger (Telefilm) 15.15 Thunderbrids (Telefilm) 16.05Smallville (Telefilm) 16.55 La bimba scomparsa (Telefilm) 17.40 West wing (Film) 19.10 R.I.S. 3 (Telefilm) 20.15 Hamburger distretto (Telefilm) 22.45 Senza traccia (Film) 0.15 Tripping the rift (Film)

MediaShopping, lo shopping a casa tua!

Tutti i giorni 24/24h sul digitale terrestre e satellite (808).

7.55 Decima giornata (Sport) 7.55 Manchester - Celtic (Sport) 9.55 Inter -Anorthosis (Sport) 12.10 Bayer Monaco Fiorentina (Sport) 14.55 Chelsea - Roma (Sport)


3

Il Sardegna 4 Novembre 2008

on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail t re i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

Culture

35 .

Il suo cognome riesce a rispecc iare fedelmente e perfettamente il meglio di me CC

SI

E I

usica

i i m A mi et timo voro e rti t n i o m t ro e i ibr to e e n n n ov

n e to i o me o vo t mi nim b

i e t nto ore . . di Luca Trambusti

Il mio nome è Tiziano Ferro POLIS

on c'è niente da ridere in un momento così». Così, un po' per scherzo, iziano Ferro spiega la serietà della foto che lo ritrae sulla copertina di i . «È un disco in cui ci sto mettendo la faccia in senso artistico ed umano», dice. La faccia «Seriosa ma non arrabbiata» precisa. Immagine come anteprima dei contenuti. Sogni, debolezze, speranze ed aspettative. «Lo spiego - afferma - nella title track in cui dico «mi sento come chi sa piangere ancora alla mia età». C ESSI E insomma. «Esatto - continua - Ammetto le debolezze da essere umano con grande dignità, chiedendo aiuto o perdono, anziché fingere allegria». Lui, lo sa bene. «Scrivo di me stesso - ma anche dell'essere umano. Mi piace la psicologia: ascoltare le persone, dare una lettura ai problemi degli altri se riesco. La canzone ha il privilegio d'impossessarsi della verità e di lasciarla lì, registrata per sempre». Canzoni impegnate, quindi? «Non sono mai stato capace, questo forse è un limite, di parlare di politica, di condizione umana in senso sociale, delle ingiustizie». utto questo si concretizza nella scrit-

La chiave

1

Battiato ossati ospiti speciali

2

a passione live da Rimini il tour

3

uoni londinesi e un altro erro

■ ■ Alla Mia t vede anc e il contributo alla scrittura di Ivano Fossati. Franco Battiato firma insieme a Ferro il brano in cui duetta. Il brano scritto con Fossati è proposto anc e nella versione in inglese cantata da Ferro e ell Ro land.

3 iziano erro

Il dato utti gli dicevano « occa erro» iziano

c ili orsono

Da ragazzino il cantante di Latina era decisamente sovrappeso: «Lo sport preferito dai miei compagni era uello di rincorrermi e uando mi raggiungevano gridavano tocca Ferro ».

■■

tura in prima persona. Al centro delle canzoni c'è iziano Ferro. « Scrivere in terza persona mi è difficile, forse lo farò in un romanzo le canzoni le sento mie». «Le idee però arrivano anche dal confronto con gli altri, possono essere emozioni o storie che io prendo dalle vite altrui». Racconti catartici. «Vivo lo scrivere come un senso di responsabilità verso me stesso. Da questo album ho escluso una canzone - svela - per

E P I P ECIS

darla a Fiorella Mannoia ed ho scritto anche per Gius Ferreri. Brani pensati per me che avrei dovuto o potuto cantare io, ma Gius mi ha confessato di trovare molto “suo” ciò che ho composto...». Sette anni di attività, album. E poi la consapevolezza di aver sepolto immagine del “cantante per ragazzine”. « rovo “Alla Mia Età” conclude Ferro - un disco equilibrato. o recuperato anche cose del passato come l'R B, abbandonando toni crepuscolari ma non l'onestà verso il pubblico». ■

■ ■ Parte da Rimini il 18 aprile il tour. 1 date c e si concluderanno il iugno. Un concerto ogni due giorni. A Milano previste due date.

La produzione è di Mic ele Canova Iorfida. li arc i suonati dalla London Orc estra agli Abbe Road. Nel brano Assurdo pensare la batteria è suonata dal fratello di 17 anni di Ferro Flavio.

■■

a venerd sopra gli scaffali. Nel nuovo lavoro di Fiorella oltre a Ligabue anc e Battiato ovanotti e Daniele

Mann ia ■ Dieci canzoni scritte da grandi artisti. Da venerdì sette novembre Fiorella Mannoia torna nei negozi di dischi con im n r , il suo ultimo lp di inediti. «Questo è un album di emozioni forti - ha detto a proposito la cantante -, sentimenti oggi talmente rari

in is le e da sembrare rivoluzionari. Fin dal titolo e dalla foto in copertina - spiega l’artista romana - si percepisce la mia idea del dare: aprirsi agli altri, amare le differenze culturali e cercare di capire il prossimo invece che esserne spaventato». Insomma un disco p i i rr e

POLIS

zi ni rti pieno di sorprese, con molti autori che per la prima volta hanno scritto appositamente una canzone per Fiorella: a partire da Luciano Ligabue che ha firmato ss ir i i mini, il singolo già in radio dal ottobre, e continuando con Franco Battiato, che regala

3 iorella Mannoia

alla Mannoia il brano che dà il titolo all'album. Non potevano mancare tra i grandi nomi iziano Ferro, Lorenzo ovanotti, Pino Daniele, Bungaro, l'amico di sempre Ivano Fossati e Piero Fabrizi, produttore e arrangiatore dell'album fatto di dieci tracce tra cui sr rim r r i i m r pp in n n inis s r r ip p i r ssi s n i i ■


3

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

sms 335.

e-mail t re i

30.8 5

r e n b .it

Culture Il fenomeno

a oggi in onda

igh School

on o tre 4 mi ioni i e ro eb tto i m i rimo r ino e o io tro i m Di ne

e la

er e e en ei teen er . di icola Pisu

emi ra al inema LAPR SS

issione compiuta. 'operazione di portare al cinema un film ideato e nato per la televisione si è conclusa. n trionfo. Perch i si fa sognare, ballare ma soprattutto fa gongolare i produttori. Kenny Ortega compreso. Già, proprio lui. no dei coreografi pi apprezzati nel mondo che decide di creare il “mondo” igh School, diari compresi. la vera macchina da guerra assemblata da Ortega ha spiazzato tutto e tutti. a formula del terzo episodio è semplice: far crescere i protagonisti. Troy, interpretato dall'idolo delle teenager Zac Efron e Gabriella (Vanessa udgins), insieme ai loro compagni della East igh, Sharpay, Chad, yan, Taylor e Kelsie, affrontano l'anno della maturità e si preparano per il college. O forse, ipotizzano il passaggio alla vita. Quella vera. Il passaggio alle rinunce magari: alla partita E S , PE C

3 ac Efron e Vanessa udgens

di basket con gli amici o a quella festa di fine anno che si trasforma in musical cinematografico. Dal cinema ai teatri, quelli veri, il balzo è breve. O viceversa. Dal teatro alla televisione. E così Kenny Ortega arriva a oma, prima al Festival poi magica-

NUO V A A R U T R APE

mente appare nel piccolo schermo. Ad mi i di Maria De Filippi. Dove improvvisa un casting alla vigilia dell'uscita del suo film nelle sale. Boom: 4 milioni di euro l'incasso dell'esordio nelle sale italiane per i si . Missione

compiuta. O no a febbre aumenta come la curiosità di scoprire cosa vuol fare da grande Troy (Zac Efron), a parte scrivere libri, o meglio una sorta di diario zeppo di sue fotografie, poster compresi: già tra i preferiti da mettere sotto l'albero di Natale. Anche questo è “ igh School Musical”, parte terza. S L la cattiva Gabrielle riuscirà a trovare il senso della felicità. Oppure, la politicamente scorretta Sharpay riuscirà a far prevalere il lato pi dolce rispetto a quello aggressivo. Storie insomma. Che si intrecciano con una colonna sonora che, come negli altri due episodi, è il valore aggiunto. Dieci nuove canzoni scritte e musicate in laboratorio. Testi e coreografie ad hoc per far lievitare il fenomeno. Ancora di pi . Colori tanti, e scenografie altrettanto accese che rendono il tutto perfettamente applicabile al progetto: portare le storie dei liceali dalla televisione al grande schermo. Operazione riuscita. Boom. ■

Veltroni padrino della ed di ' lema ■ Il conto alla rovescia è finito. Da oggi, anzi da questa notte con la diretta sulle elezioni sa inizia l'avventura di . A fare gli auguri alla nuova televisione (canale 890 di Sky),il leader del Pd Walter Veltroni. ed tv nasce dall'intesa tra “Nessuno Tv” e la fondazione “Italianieuropei”. a sfida è ambiziosa. «Noi - spiega il direttore Claudio Caprara - siamo interessati alla tv partecipativa: interazione con i nostri utenti». Dopo il saluto di Caprara, prenderà la linea ula Jebreal per una valutazione insieme a Piero Fassino e Carlo ossella. a prima messa in onda (ore 21) dagli studi di Palazzo Grazioli. ■ POLIS

3 ' lema e Veltroni

orario continuato 9.00 - 21.00 DOMENICA APERTO CASALINGHI • CALZATURE • BORSE ABBIGLIAMENTO DONNA UOMO BAMBINO GIOCATTOLI • ARTICOLI DA REGALO

SINO AL 31/12/08 SCONTO 10% SU TUTTI GLI ARTICOLI DI ABBIGLIAMENTO

S.S. 554 Km 5,800 Monserrato (CA) - Tel. 070/584746 - 320/4516486


on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80

Il Sardegna 4 Novembre 2008

3 .


38

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail t re i

r e n b .it

Culture In tourn e per la Sardegna

D

iove 2 novembre e ett o i er otto nt menti ne o on o i eVenti Verti om ni rom no e mbi ro ettiv vi iv e o ett o o. di Valentina Lo ianco

i

ea ro on la e a allin uando una parete sostituisce il palcoscenico può succedere che per assistere a uno spettacolo teatrale si debba rimanere col naso all'insù. Il risultato è una innovativa interpretazione dello spazio, dove il pubblico viene coinvolto in un “inganno prospettico”. Questa è l'idea messa in scena dalla compagnia “eVenti Verticali” formata da Luca e Andrea Piallini, romagnoli di nascita, trasferiti da qualche anno in Sardegna. Partendo da Atzara e arrivando fino a Cagliari, la coppia di fratelli porta in tournée per l'Isola i suoi due spettacoli i i ni n i e n i i ni r i i, nell'ambito del progetto “Un'isola in festival”. Da giovedì al 26 novembre le pareti dei centri storici di Atzara, Olbia, Cabras, Sant'Antioco, Assemini, Jerzu, Guspini e infine Cagliari, faranno da suggestiva cornice a una performance ai confini incerti tra danza e teatro. P EC S E di questa forma di spettacolo è la danza verticale. Le sue radici affondano nella nuova espressione della danza contemporanea nata in Europa attorno agli anni '70. Ma i due artisti forlivesi tengono a precisare che si tratta di cosa diversa rispetto a quello che fanno loro: «Non siamo né ballerini, né acrobati, né tantomeno circensi» spiega Luca. «Siamo degli at-

POLIS

La chiave a danza verticale e le sue origini In uropa l espressione artistica in verticale è spesso limitato alla danza: in Italia la danza verticale è rappresentata dalla compagnia veneziana Il posto e dal loro progetto Proteo . ■■

Una compagnia unica nel genere

3 oto di scena

Il dato e divagazioni fluttuano nell'aria l via la tournèe

ioved alle 1 nel centro storico di Atzara con Divagazioni fluttuanti prende il via la tournèe della compagnia e enti erticali inserita nel programma di Un'isola in Festival 8.

■■

tori che sfruttano lo spazio verticale al posto di quello orizzontale, scegliendo di sostituire al legno del palcoscenico o all'asfalto della strada, i muri, le facciate, i monumenti, le scogliere e tutto ciò che è perpendicolare all'orizzonte». Partiti dal teatro classico,sisonoapertipoiaquello di strada. Chiarendo però che: «Per teatro di strada si possono intendere molte cose a iniziare dalla prosa portata all'aperto invece che sul palco, arrivando fino alla giocoleria, alle attività circensi e così via». Nelle perfor-

La stagione concertistica del Lirico

21 dove, con un raffinato gioco di contrasti e variazioni tra slanci lirici e incalzanti staccati si dipanano le avventurose trame schumaniane, seguite dalle note della Fantasia in fa diesis minore, la Sonate écossaise di Mendelssohn. La libertà e il rigo r e d e i K l av i e r s t ü c ke d i Brahms lasceranno infine spazio alla Légende di Liszt ispirata a un miracolo “marino” di San Francesco di Paola. ■ .B.

mance degli eVenti Verticali il linguaggio non è quello della parola. A comunicare sono le dinamiche dei corpi laddove il pubblico, anche molto numeroso, non può mai perdere di vista i movimenti. Non ci sono testi, se non alcune registrazioni che fanno da tappeto sonoro assieme alle musiche che in alcuni casi vengono suonate dal vivo. Come nello spettacolo n i i ni r i i dove le composizioni di Gipo Gurrado assieme alle incursioni elettroniche accompagnano i movimenti degli attori. ■

ra Venezia e il ime in azz Tra le manifestazioni c e anno scandito il percorso di e enti erticali figurano l'inaugurazione del Carnevale di enezia 7 sulle pareti del campanile di San Marco Time in azz sulle note live della ocani Or estar e Paolo Fesu e Un Confine erticale sui 11 metri della Diga di Ridracoli .

■■

ggi e domani alla onda ione Siotto POLIS

a ann a iszt n il ian i nri a e ■ Evocative melodie e acrobazie sulla tastiera per un’antologia del Romanticismo in musica: stasera alle 20.30 al Teatro Lirico di Cagliari il pianista riminese Enrico Pace (al posto di Lars Vogt) interpreterà affascinanti partiture di Robert Schumann e Felix Mendelssohn-Bartholdy, Johannes Brahms e Franz Liszt. Il concerto si aprirà sulla ricca tavolozza espressiva delle Noveletten op.

e enti erticali è l'unica compagnia in Italia e tra le poc e al mondo c e lavora esclusivamente sul verticale non utilizzando la danza come elemento espressivo ma il teatro. Non uello della parola ma uello della comunicazione corporea.

■■

Musica contemporanea tra le parole di Ungaretti Voci e suoni del terzo millennio ne “Le Salon de Musique”. Due performance de El Cimarrón Ensemble stasera e domani alle 20.30 alla Fondazione “Giuseppe Siotto” in via dei Genovesi 114 a Cagliari daranno il la al secondo capitolo di Suoni & Pause, nel segno della modernità. Le percussioni di Ivan Mancinelli s’intrecceranno al canto di Robert Koller per un itinerario che accosta le sugge■

3 l pianista Enrico ace

stioni del Gregoriano alle parole di Ungaretti in “Un’altra notte” di Thüring Bräm, e il “Carme Sibyllae” di Balz Trümpy, tra pagine di Iannis Xenakis, Gordon Stout e Keiko Abe. La chitarra di Christina Schorn terrà banco domani insieme a marimba e percussioni di Mancinelli, sulle note inedite di Sabine E. Panzer e Trümpy, “The Book” di Riley e pezzi di Toshimitsu Tanaka e Minoru Miki. ■ .B.


on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80

Il Sardegna 4 Novembre 2008

39

La lebbra è una malattia odiosa perché nasce dalla povertà e dall’ignoranza, infligge terribili sofferenze, sfigura l’integrità del corpo. Dal 1961 l’AIFO è al fianco dei malati di lebbra, in tutto il mondo, per ridare loro la speranza e sconfiggere l’emarginazione e il pregiudizio.

SALVIAMO LA BELLEZZA DELL’UOMO DALLA LEBBRA .

56a giornata mondiale dei malati di lebbra. Numero verde 800 550303

www.aifo.it

.


Il Sardegna 4 Novembre 2008

port

Telefono 0 0. 50.

ggi la ripresa uesto pomeriggio la ripresa degli allenamenti alle 1 in previsione della trasferta di Catania.

sms 335.

30.8 5

e-mail ort i

r e n b .it

Via rrigoni, c' Sinisa Il Bologna esonera Daniele Arrigoni dopo il -1 subito a Cagliari e c iama al suo posto Sinisa Mi a lovic. Oggi la presentazione.

Cagliari. Era l'ultimo della classe poi si è trasformato in un gruppo imbattibile e pieno di orgoglio

E VI ' CCI I

Irossobl orasonobalzatialdecimopostonellaclassificadell'attaccoe annorealizzatodiecigolinaltrettantegare L'importanzadiunabuonapreparazioneatleticael'ostinazionediAc uafresca ormaipuntaindispensabileperAllegri IUS PP UN ARI

Virginia Saba virginia.saba epolis.sm ■ Per cinque gare di fila, a testa bassa, i rossobl sono andati a riprendere la palla oltre la linea della propria porta. Poi, una corsa velocissima verso il centrocampo per cancellare le orme degli avversari, rimettere la sfera sul prato e ricominciare tutto da capo. Calcio, mondo di splendori e miserie, direbbe Eduardo Galeano. importante, comunque è rialzarsi. Non mollare, che si vinca o che si perda. Il Cagliari allora ha sangue argentino nelle vene perch non si è mai fermato.

E LTI , tantomeno adesso che ha vinto tre gare su cinque, con un preziosissimo pareggio col diavolo e una sconfitta dopo però, l'ennesima buona prova. Che sia diventato come un rullo compressore lo dicono le facce nel dopo gara, e lo dicono le parole dei protagonisti. n disco incantato che ricorda a tutti gli esaltati del momento concetti del tipo “il cammino è ancora lungo” o “non abbiamo fatto niente”. 'entusiasmo viene metabolizzato nell'immediato e trasformato in energia. Dei complimenti, ora che sono i rossobl a insaccare la palla nella porta altrui, il Cagliari non se ne fa niente. Perch la squadra di Allegri ha trovato la forza dentro s . Come lo stesso tecnico. Entrato come ultimo della classe nella lista allenatori della serie A, si è già fatto un nome e si sta assicurando un futuro. a risalita è iniziata col Milan. Ma bisogna dirlo a bassa voce perch il tecnico rossobl continua a difendere il gioco della sua squadra sin dalla prima giornata. E allora bisogna precisare sempre che la risalita in classifica, è cominciata col Milan. Dal primo punto fino

a oggi, con il dieci nella parte del numero magico. Perch sono dieci i punti realizzati in cinque gare, esattamente uno in pi rispetto a tutto il girone d'andata dello scorso anno. E decima è anche la posizione in attacco raggiunta dopo un'aridità di gol che iniziava davvero a fare paura. Ancora, dieci sono anche le reti realizzate in queste prime dieci gare. Cabala a parte, il merito del risveglio in attacco va soprattutto ad Acquafresca. a iniziato a divertirsi perch è ostinato come pochi. Non si accontenta, ama superarsi, vuole essere il migliore. Anche lui processato, precisamente per una condizione fisica non ottimale, ha realizzato quattro gol in quattro gare e si è conquistato interamente i 90' sul campo.

Sorprende la capacit di trarre da ogni risultato positivo o negativo l'energia per la partita dopo

3 a grinta di aniele Conti in contrasto con Castellini del Bologna

«Perch non ho sostituito obert Perch avevo finito i cambi», ha detto scherzando Allegri alla fine della gara col Bologna, cosapevole di non poter pi fare a meno del giovane bomber. Dall'altra parte Acquafresca sorride: «Non me l'aspettavo. Finalmente ho giocato una partita intera!». E a proposito di condizione fisica, non resta che dare merito al preparatore atletico Simone Folletti. o ha ribadito Allegri e lo ribadisce il campo ogni volta che i rossobl arrivano prima degli altri sulla palla. Agostini, Biondini e Pisano in particolare sfrecciano all'impazzata. Vietato rallentare perch ora si va a Catania, poi arriva la Fiorentina. D'accordo coi rossobl , il film deve ancora iniziare. ■


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail ort i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

.

1

port Il brasiliano felice. Nove presenze ma soltanto cinque da titolare, sta ritrovando la miglior forma

DA LA PRIMA DOPPI TTA IN A «ORA IL FUTURO FA M NO PAURA»

« roottimistaanc e uandolecosenonandavano immaginarsiadesso.Siamounbelgruppo èlanostraforza» Sergio emuru sport epolis.sm ■ Se si volta indietro, Capucho Jeda un po' di apprensione la prova. Forse inconsciamente, l'attaccante cagliaritano cominciava a porsi domande. Non era tranquillo. 'impatto con la serie A, lo scorso anno, era stato folgorante. Arrivo a gennaio e subito determinante il brasiliano, che collezionava prove importanti. Venti presenze e tre gol in metà torneo. Non male per un quasi esordiente nella massima serie. In questo primo scorcio di stagione, invece, pochi gettoni dall'inizio. Solo cinque volte. Quattro subentri a partita in corso, compresa quella di domenica col Bologna, quando ha realizzato la prima doppietta in serie A, pur entrando a giochi virtualmente fatti.

C I I E atletica che stentava ad ottimizzarsi. «Io cerco sempre di dare il meglio di me stesso - dice il brasiliano -

Certo, fa piacere a tutti giocare fin da subito ed io non faccio certo eccezione alla regola. Tuttavia sono consapevole che l'allenatore deve fare le proprie scelte. Anche basandosi sulle risultanze degli allenamenti che facciamo in settimana. Non mi pesa il fatto di entrare dalla panchina. Anzi. Talvolta potrebbe essere un vantaggio. e difese, con il trascorrere dei munuti, allentano un po' la presa. 'importante è farsi trovare pronti quando si viene chiamati in causa. E' questo il segreto». Arrivato un po' tardi alla ribalta della serie A, questo brasiliano ventinovenne, nativo di Santarèm, a Cagliari pare districarsi nel proprio habitat naturale. « n clima simile a quello della mia terra» chiosa. n po' zingaro del calcio. 'Italia l'ha girata tutta, dopo aver giocato nella serie B del proprio paese, nell' niao Sao Joao. Da Vicenza e Piacenza, quasi sempre in B, ma anche con 11 presenze in A (e un gol) in terra veneta nella stagione 2000-'01. Per approda-

IUS PP UN ARI

3 eda è nato a antarem Brasile nel

x

re poi in squadre del profondo sud: le sue mete sono state Palermo, Catania e Crotone. E poi ecco la svolta a imini. «Due anni incredibili, in omagna, dove ho giocato con straordinaria continuità» dice Jeda. In due campionati 58 presenze, condite da 25 gol. Insomma, una sorta di consacrazione. «Nella nostra squadra - dice l'attaccante - siamo tutti in grado di poter andare in gol. I nostri schemi prevedono tante opzioni, che permettono a chiunque di rendersi utile in fase conclusiva. Quando non mi riesce di realizzare, tuttavia tento di contribuire a creare opportunità per i miei compagni. Sono anche stato sfortunato, quando a Torino ho colpito l'incrocio dei pali. Io sono sempre stato ottimista.-continua-Anche quando le cose non andavano per il verso giusto. Siamo un gruppo unito. Abbiamo ancora tanti e tali margini di miglioramento, potremmo toglierci parecchie soddisfazioni. Ora il futuro fa un po' meno paura». ■


2

Il Sardegna 4 Novembre 2008

Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail ort i

r e n b .it

port Serie . 'ad del Milan « ralascerei i brividi internazionali...» Polemiche. Gli azzurri contestano Rocc i

TTI- LLI I E SC ETT

Ilpatrondell'Inter:«Datantononsentivanoilbrividodelprimoposto» LI

RANI

abio Salis fabio.salis epolis.sm

Il sorpasso di Dino Risi, con protagonista Vittorio De Sica a rappresentare il boom economico degli anni Sessanta, è tra i più bei film in assoluto della cinematografia italiana. Nel campionato di serie A, il sorpasso del Milan ai danni dell'Inter è roba di mercoledì scorso, reso ancora più attuale questa domenica dal fatto che i rossoneri, dopo l' - al Napoli, hanno ritrovato la vetta solitaria dopo quattro anni e mezzo l'ultima volta fu il maggio . ■

L'I TE , chehadominatoinque-

sti anni, è un punto dietro a .Ilderb scudettoèpartitovia etere con scambi di battute reciproche tra i vertici dei due club milanesi. Il primo affondo è del patron nerazzurro Massimo Moratti: «Mi aspettavo che il Milan facesse bene in questo periodo in cui ci possono essere alternanze, manonsapevofosserotantianni che non avesse il brivido del pri-

3Moratti e Galliani

mo posto, quindi va benissimo». A stretto giro di posta arriva la risposta dell'ad rossonero Adriano Galliani: «Io tralascerei i brividi, nazionali... o internazionali ». E così, a spiegare la scalata del Milan, vittorie e un pari col Cagliari, capace poi di fare altri punti in gare , dopo le iniziali due sconfitte con Bologna e Genoa, ci pensa il suo tecnico, Carlo

Ancelotti: «Il segreto? La forte volontà di superare le difficoltà di inizio stagione in una squadra molto rinnovata, con giocatori importanti che dovevamo avere il tempo di inserirsi». Se si aggiungono i disastri in amichevole e un allenatore nella graticola, ilrischiocheilgrupposisfasciasse era grosso. Invece, si è consolidato. Merito dei risultati, di un pizzico di fortuna in più e di qualche decisione arbitrale favorevole. Ma Ancelotti svela qual è stata la molla di tutto: «Ci fu una dichiarazione di akà che ha fatto da spartiacque: disse che non sarebbe bastato il talento. All'inizio non si riusciva a difendere eadattaccare.Èimportanteilsacrificiochemettonoigiocatoridi qualità. Questo è un gruppo che mantiene la filosofia del Milan di Sacchi, basato sulla cultura del lavoro con degli esempi come Maldini, Gattuso e Ambrosini. E che mantiene un'identità italiana». È un Milan, insomma, «che fa il suo dovere e che deve vincere lo scudetto», chiude Ancelotti. ■

ARBITRI D RRORI: NAPOLI TORINO L ULTIM IN LISTA Amoruso:«Inventatoilmiofuorigiocosulgol» Arbitri sempre più nel mirino. Non appena si accende la bagarre aumentano i casi e le proteste di coloro che prendono i “fischietti” per fiaschi. Domenica è stato il Napoli a contestare la direzione arbitrale di Rocchi, apparsa poco equilibrata, a prescindere dal rigore dato al Milan, soprattutto per quanto riguarda la gestione della partita in termini disciplinari vedi le ammonizioni a Maggio e quelle non comminate a akà e ambrotta . E se Marino e Re a hanno evitato di surriscaldare l'ambiente, il presidente De Laurentiis ha visto «un Milan cattivo e nervoso», aggiungendo che «sono più felice io che ho perso ma ho una squadra che sa esprimere certi valori piuttosto di chi è in testa ma questi valori non li esprime». Mourinho invece chiede che «la legge sia uguale per tutti». Salvo poi correggere il tiro: «Io credo che in Italia ci sia un livello professionale molto alto, con un grande capo degli arbitri». Maggiore attenzione reclama anche il o■

LAPR SS

3 moruso in amp orino

rino, con la voce di Nicola Amoruso, dopo il clamoroso errore arbitrale che gli ha negato un gol regolare contro la Samp: «L'arbitro ha detto di aver fischiato un fuorigioco di Diana, ma anche le immagini dicono che questo fuorigioco è inventato: al momento del cross ero quattro metri dietro... Siamo al terzo episodio sfavorevole». ■


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail ort i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

.

3

port Champions League. eve battere il C elsea per rimanere agganciato al treno dell'Europa c e conta

ULTIMA C IAMATA P R LA ROMA SC ND IN CAMPO ANC TOTTI

LucianoSpallettic iedetrepunti:«Cipotrebberosbloccare.Ionon opauraenontrasmettotimoreallas uadra» atteo e Santis sport epolisroma.it

Così in campo ore

■ Stasera c'è il Chelsea all'Olimpico, ma gli spettri che aleggiano sopra rigoria non si chiamano Lampard, err o Deco. Il vero fantasma è la sbertucciata Roma di questi tempi, in attesa che la burrasca possa finalmente passare. « rasmettere timore alla squadra ha esordito Spalletti in conferenza sarebbe la mossa peggiore per un allenatore. Non ho paura, ma dovremmo riuscire a trasformare le cose facili in difficili e viceversa. Il nostro è un problema psicologico, le difficoltà creano altre difficoltà. Dobbiamo correggere alcuni errori, ma non possiamo neanche buttare via tutte le cose belle fatte in passato».

SP LLETTI E L

S

, chi

più e chi meno, ci hanno almeno messo la faccia, qualcuno vorrebbe sentire la voce di chi comanda leggasi società : «So quale è il mio ruolo, questo quesito andrebbe posto a qualcun altro. Comunque siamo noi quelli che dobbiamo uscire da questa situazione». Una delle spiegazioni del momentaccio potrebbe essere una sorta di noia spuntata all'interno del gruppo dopo tre anni insieme? «Deve essere la società a valutare se esista o meno questo aspetto, dal mio punto di vista non c'è». Argomento futuro: «Il mio è qui, e mi rivedranno molto

.

rbitro Medina Cantale o

pagna

R M

ll palletti a di rtur, oria, Cicin o, Brig i, onetto, Menez, Baptista. Doni

Panucci

Mexes

Juan

De Rossi

Pizarro

Perrotta

Taddei

Riise

Vucinic

Totti Anelka Malouda

Deco

Lampard

J. Cole

Mikel Bridge

Terry

Alex

Bosingwa

Cech

C E

E

ll colari a di Cudicini, vanovic, erreira, alou, .................................................................................................................................................................. . Belletti, rogba, i anto. N E. N GR C . .................................................................................................................................................................. .

spesso a Roma a prescindere dalla mia vita professionale». Daniele De Rossi sgombra il campo da possibili dissidi tra giocatori e allenatore: «Noi sentiamo che a livello di critica è l'allenatore che paga di più in questo momento. E dire che giocheremo per lui mi sembrerebbe di fare il melodrammatico. Di sicuro noi speriamo che lui resti

saldo su questa panchina. Da tanto tempo ci diciamo che dobbiamo ritrovare la brillantezza ed è proprio questa la caratteristica del metodo Spalletti, non siamo affatto annoiati da lui». LI il momento-no della squadra: «Abbiamo problemi psicologici, tecnici, tattici e fisici, è una speL'

cie di circolo vizioso. La gara di orino è stata l'immagine esatta del nostro momento». Sul ritiro, “Capitan Futuro” è stato schietto: «Noi giocatori siamo sempre contro i ritiri. I fatti hanno dimostrato che non servono a molto per i risultati». De Rossi ha promesso che la Roma «giocherà con il coltello tra i denti», anche se il Chelsea «è una squadra impressionante, una delle più forti del mondo che ha tanti giocatori eccezionali e che dopo aver sfiorato l'accoppiata Champions-Premier è ripartita col piede giusto». Spalletti invece, se potesse scegliere una vittoria tra Chelsea, Bologna e Lazio, opterebbe per la gara di oggi: «Perché ci potrebbe sbloccare in vista delle altre sfide». ELL' LTI allenamento prima della partita col Chelsea, lavoro a parte, oltre che per il lungodegente Cassetti, per uan e onetto. Apparizione in campo invece solo per esercizi di corsa nella seconda parte della seduta per il capitano giallororro. Francesco otti, che è tra i convocati, entrando a rigoria, aveva risposto con un secco «gioco» alla domanda di alcuni tifosi curiosi. E così, nel - - - di Spalletti, Perrotta, addei, Baptista e Vucinic potrebbero scambiarsi le maglie da titolare, i ruoli e le mansioni solo in base a quello che sarà il destino del capitano. ■

Il programma e gare di oggi

Risc ia il Bordeau ■ ■ ir A: Roma -C elsea 7 Clu - Bordeau . ■ ■ ir B: erder Brema -Panat inai os Anort osis -Inter 7 . ■ ■ ir C: Sporting Lisbona -S a tar Barcellona -Basilea . ■ ■ ir D: Liverpool 7 -Atletico Madrid 7 Marsiglia -Psv ind oven .

a gare di domani

uve a Madrid ■ ■ ir : Aalborg 1 illarreal 7 Celtic 1 Manc ester 7 . ■ ■ ir F: Fiorentina -Ba ern 7 Lione -Steaua 1 . ■ ■ ir : Arsenal 7 Fenerb a e 1 Dinamo iev - Porto . ■ ■ ir : Bate Borisov enit San Pietroburgo 1 R. Madrid - uventus 7 .

Inter. osè Mourin o a le idee c iare per la sfida di stasera a Nicosia contro i ciprioti dell'Anort osis

V LI VI CE E PE IL P I P ST lessio gnelli sport epolismilano.it

Qualificazione e primo posto nel girone. Questa sera, a Nicosia, contro l'Anorthosis Famagosta di etsbaia, piegato a fatica nella sfida di due settimane fa al Meazza, l'Inter di osè Mourinho potrebbe già chiudere i conti in Champions League, strappando il visto anticipato per gli ottavi di finale. Lo Spe■

cial One fissa le priorità. «Questo è il nostro primo obiettivo: vincere con l'Anorthosis per passare il turno. Anche se dovessimo fare punti in partite con i ciprioti, la situazione sarebbe comunque positiva. Poi vogliamo chiudere primi, per giocare il ritorno degli ottavi in casa. L'Anorthosis è una squadra difficile per tutti, perché sta giocando bene sia nei preliminari che nel girone, ma noi

scenderemo in campo per vincere». Come è sempre stato nella filosofia di è Mario e sempre sarà, nonostante qualche azzardo tattico di troppo le punte schierate a Reggio Calabria , «perché io voglio divertirmi, vedendo la mia squadra, e far divertire. E se, alla fine, abbiamo vinto, è perché abbiamo utilizzato un modulo molto offensivo». Un - - che contro l' di etsbaia dovrebbe, però, cedere il passo al - - . «Ibra sta giocando splendidamente: per la squadra. È il solito grande giocatore del passato, ma ha migliorato la fase difensiva. Farlo riposare? Quando un giocatore

PA

3 osè Mourin o

sta bene, sta bene». Al fianco dello svedese Quaresma, che «conosco da anni e non da settimane e so quanto vale, anche se da lui mi aspetto di più», e Balotelli «bravo a Reggio» , che dovrebbe essere preferito a Mancini. Dubbio Cambiasso in mediana e possibili straordinari per Vieira, con anetti e Stankovic a completare il reparto. In difesa spazio a Maicon, Cordoba, Burdisso e Ma ell. Quanto ad Adriano, il messaggio di Mourinho è: «Se lo vorrà troverà ancora spazio. Non è con noi in questa occasione, ma mancano altre partite in Champions e se lo vorrà troverà spazio». ■


Il Sardegna 4 Novembre 2008

on e ion ri er oi A

bb i it

Telefono 0 0. 500.80


Telefono 0 0. 50.

sms 335.

30.8 5

e-mail ort i

Il Sardegna 4 Novembre 2008

r e n b .it

.

5

port .1. l presidente Montezemolo applaude amilton e loda lo spirito di gruppo errari

C

PLI E TI LE IS I SI PI TI

DomenicalisuRai onen:«Miaspettoc etornifortecome aleRossidopoilsuogrigio PA

avide archi davide.marc i epolis.sm ■ «Come ho festeggiato Bevendo solo due coppe di champagne, e poi sedendomi a pensare alle ultime curve e al sorpasso a Timo Glock che mi ha permesso di vincere. Poi a un certo punto al party del Mc aren il dj ha passato “We are the champions” dei Queen. Allora mi son seduto in un angolo a guardare: e ho visto mio padre e i ragazzi del team cantare ed esultare. o capito quanto li avevo resi felici, mi sono alzato e sono andato a dormire. Stamani al risveglio, mi è venuto in mente che ero campione del mondo. Che bella sensazione». Così ewis amilton ha raccontato la sua prima notte da numero 1 («è una meraviglia, finalmente mi levo dai piedi quel 22», ndr), al suo fianco la bella fidanzata Nicole Scherzinger, cantante statunitense che ha ben 7 anni pi di lui.

C T L SI anche il presidente Ferrari, Montezemolo, che ha smorzato sul nascere le polemiche sul sorpasso a Glock: « ewis ha vinto meritatamente e senza aiuti. a disputato una grande stagione e ha battuto il Massa pi forte di sempre. Si goda il numero 1 ma stia pur certo che fin dal prossimo Gp d'Australia la Ferrari farà di tutto per riprenderselo». Poi il presidente parla alla squa-

3 ewis amilton,

■ ■ Il calendario femminile vive l ultimo giro di orologio della stagione con il Son ri sson C ampions ips riservato alle migliori otto giocatrici della stagione sul cemento di Do a ma è Rafael Nadal a rubare la scena con il suo forfait alla Masters Cup di S ang ai c e scatta domenica. Lo spagnolo costretto al ritiro nel torneo di Parigi a causa di una tendinite

adal

al ginocc io non parteciper alla manifestazione cinese per non compromettere la presenza alla finale di Coppa Davis c e la Spagna gioc er in Argentina dal 1 al novembre. « la decisione pi difficile c e o dovuto prendere in carriera per l importanza del torneo di fine stagione» a spiegato il numero 1 del mondo.

as et 2. Le universitarie sono seconde Ciclismo. Il velocista lascia la Tin off

SORRISI IRTUS CUS IL IT ITTORI CON INC NTI LL I ■ Weekend vincente per Virtus e Cus Cagliari. a formazione di Fioretto s impone sul Fotoamatore Firenze con il punteggio di 66-54. e universitarie, grazie a questa vittoria, si sganciano dal gruppo conquistando da sole la seconda posizione, alle spalle del Pontedera. Buona prova del gruppo che è riuscito a reagire bene alla prima sconfitta maturata la settimana scorsa. In particolare, pe-

rò, si sono distinte: aura Nicolini top scorer della gara con 19 punti, Sabrina Pacilio (10) e Buscemi (14). Successo anche per la Virtus che batte in casa il Porto San Giorgio con il punteggio di 47-42, assestandosi in terza posizione. na gara difficile chiusa sul finire grazie alle iniziative di Veronica Puidokas e Beatrice Carta che mettono a segno i canestri che siglano la vittoria. ■ M C E R

IL I I V

■ Alberto oddo lascia la Tinkoff e ritorna alla Diquigiovanni. Il forte velocista di Capoterra riabbraccia dunque il suo vecchio team manager Gianni Savio. Fu infatti proprio Savio a ridare fiducia ad Alberto oddo, rimasto senza squadra nel 2005, dopo le esperienze come professionista dal 2002 alla ampre e alla Saunier Duval, dove ha ottenuto preziosi successi in Qatar e Malesia.

C' C OAOU P R ABIS C DIF ND IL TITOLO D I LT R POLIS

dra che, smaltita la rabbia per il titolo piloti sfumato all'ultima curva, si gode quello costruttori. « a Ferrari ha dimostrato una volta di pi di essere la squadra pi forte della F.1. Siamo stati battuti da un ottimo pilota ma non c'è nessun team forte come la Ferrari nel panorama mondiale». TE I ESTE P LE, anche il responsabile della Gestione Sportiva, Stefano Domenicali giunge a dire ciò che forse a caldo non avrebbe detto. «Ci teniamo il titolo costruttori, non lo baratterei con quello piloti. Certo per Felipe sarebbe stato il massimo vincere in Brasile. a squadra ha lavorato bene e Felipe è molto cresciuto. a gara di domenica è stata da incorniciare, così come lo era stata quella d' ngheria che purtroppo ha perso per un guaio al motore. Questa sconfitta ci ridarà un Felipe ancora pi forte». Poi parole su su aikkonen: «Deve tornare quello che era. Voglio pensare che il suo 2008 sia stato come il 2007 di Valentino ossi, un anno sfortunato dove tutto è andato storto e che in questa stagione ci ha restituito un campione assetato di vittorie che ha sbaragliato il campo. Da Kimi ci aspettiamo questo». Se aikkonen tornerà se stesso la Ferrari non esiterà a mettergli a disposizione Massa fin dal principio per essere sicuri di riprendersi subito il titolo perduto. ■

anni, e la bella Nicole c erzinger,

Tennis a Shanghai forfait di

Pugilato

I

oddo, con la maglia della Tinkoff, ha avuto come miglior piazzamento il terzo posto nella terza tappa del Giro d'Italia, la Catania-Milazzo. Sarà un'opportunità importanze per il velocista nato a Capoterra il 5 gennaio del 1979. visto che la Diquigiovanni ha tutta l'intenzione di fare il grande salto di qualità, dopo l'ingaggio del vice campione del mondo di Varese Davide ebellin. ■ G. C .

3 uciano bis sul ring

Sarà un novembre ricco di impegni e di incontri di prestigio quello che si appresta a vivere la bo e sarda. Si comincerà martedì prossimo al Palazzetto di Cagliari, con l'incontro tra uciano Abis e il francese acine Chouaou valido per il titolo del Mediterraneo dei pesi welter. na difesa volontaria per il quartese che divenne campione nel maggio scorso a Sassari, dove si impose su ouis Mimoune. Per Abis è un test molto importante, oltre che impegnativo, voluto dal suo procuratore Salvatore Cherchi che intende valutare l'opportunità di avanzare a breve scadenza la candidatura a sfidante per il titolo europeo. Ma uciano Abis dovrà dimostrare di essere maturo per un combattimento ad altissimo livello dovrà dimostrare, in particolare, di essere pronto psicologicamente e disciplinato sul ring a prescindere dell'avversario che si trova di fronte. Oltre ad Abis combatteranno Andrea Sarritzu, che si prepara ad una nuova scalata al titolo europeo dei mosca, Fabrizio Tronu, un peso gallo dalle ottime qualità già designato per la corona nazionale della categoria, e Antonio Cossu, altro peso gallo desideroso di imporsi definitivamente in campo nazionale. 'altra riunione, imperniata sul combattimento tra Francesco Versaci e Alessio ondelli si svolgerà il 14 novembre a Carbonia. In palio la corona tricolore dei mediomassimi detenuta da Versaci, pugile calabrese di 23 anni, imbattuto dopo 15 incontri. ■ C . . ■


Il Sardegna 4 Novembre 2008


Il Sardegna 4 Novembre 2008

.

empolibero

T

o c ardonna veneto c e batte i francesi

Il Vino

roscopo riete

giulia.proc en epolis.sm 2 3 20 4

Denaro e potere non fanno presa. Preferite sentir vibrare le corde del cuore e dei sensi c e veder salire il conto in banca.

Toro

2 4 20 5

Sapete scegliere con cura il momento dell azione e uello dell attesa. Intuite e traete vantaggio dalle motivazioni segrete altrui.

emelli

attere gli chardonna francesi in degustazione cieca non è facile. In fin dei conti si tratta di un vitigno loro che trova in orgogna le sue massime espressioni. L'impresa è per riuscita a due fratelli padovani, icola e Marco arollo. Il loro chardonna è affinato in barrique per 10 mesi. l naso emergono note di fiori d arancio che poi cedono il passo alla frutta esotica matura, alla nocciola, al burro fuso e vaniglia. l palato ha corpo, giustamente alcolico. a cura di uposia, La ivista del ino ■■

2 5 2

iornata splendida. iaggiate a un buon ritmo con meno ansia da prestazione del solito. Nella professione risultati insperati.

Cancro

22

22

Leone

23

22 8

Vergine

23 8 2

La location odierna dovrebbe essere un giardino moresco. Padiglioni con fontane zampillanti gelsomini rose. Avete bisogno di inebriare i sensi.

Come uscire indenni da una giornata incolore grigia e tristarella Organizzatevi per far risplendere il sole. Almeno nel cuore.

Lavorate con impegno e vi applicate con ottimi profitti e guadagni. Puntate con decisione a un intesa pi profonda col partner.

ilancia

22

22 0

Alessandro il rande c iese a Diogene c e cosa potesse fare per lui. Risposta: Toglierti dal sole . Pi grinta e determinazione.

Scorpione

23 0 2

Sagittario

22

Intorno a voi livorosi amici gelosi della vostra bravura e simpatia non aspettano altro c e un passo falso. C e voi non fate. 20 2

Sempre alta la curiosit lo sguardo sgranato di fronte alla vita attira simpatie. iusta dose di energia c e aiuta a sfondare in vari campi.

Capricorno

2

2

Se il presente il uotidiano non appagava è il momento di abbandonare lo sguardo sfiduciato e il sorriso disincantato. Novit in vista.

c uario

20

82

Protettivi attenti altruisti riuscite a dare forza a c i vi è vicino e a ridare colore a ualsiasi situazione spenta o alienante.

Pesci

2 20 3

L odoredineuronibruciatiindica con c iarezza c e ce la mettete tutta pertrovarel ideavincente peremergereestrappareunrisultatostrepitoso.

Passatempi

Abbinamenti si esalta su formaggi di media stagionatura, pietanze ela orate a ase di carni ianc e en salate. Temperatura di servizio: 10-12 C Vitigno: 100 C ardonna Resa ad ettaro: 60 uintali Denominazione: Doc Piave Costo al pubblico: euro 15 euro Produttore: Barollo, Preganziol Tv

in collaborazione con


8

Il Sardegna 4 Novembre 2008

ormula 1

err ri mi ton ene br vo m ...

■ ■ «..i

più forti siamo noi». Montezemolo si complimenta con il campione. Soddisfazione per il titolo costruttori.

ort P.

5

i i no errotorn on n nim b

ggi

Variabile

1

■ ■ “Alla mia età” è un disco maturo, che segna la svolta sonora per il giovane artista: «Ci ho messo la faccia e tutto me stesso».

■ ■ Nuvolosit variabile associata ad ac uazzoni sparsi ad oriente. Mari mossi.

t re P. 35

«Il Pd si rassegni, il governo durerà anni».

23 I

, 3 IL SARD NA IN MINUTI

ario errara, Pdl Il fatto del giorno

32-

Voto negli sa

■ ■ Per i media statunitensi

Obama è già presidente. Ma McCain cerca di recuperare con un tour serrato di comizi. Per laus Davi: «Il vero vincitore è Internet». ttualit

311-1

Vaticano anti-fannulloni

■ ■ Arrivao i badge e i tornelli

non dispiacciono all'ombra di San Pietro: tutti timbrano, sia religiosi che laici. E qualcuno protesta. micidio di

arlasco

■ ■ Chiesto il rinvio a giudi-

zio per Alberto Stasi, unico imputato per l'omicidio della fidanzata Chiara Poggi. La madre della ragazza: proseguiamo. Cronache

32

-29

rtofrutta al Comune

■ ■ Frutta e verdura dal mer-

cato di viale Monastir a via Roma. Protesta degli operatori contro il blitz dei vigili. Coltellate per la s uillo

■ ■ La rissa di domenica in

viale rieste per una rom. La Polizia ha arrestato Franco Putzolu, accusato di aver aggredito un pregiudicato. 118 milioni di danni

■ ■ Sopralluogo della Provin-

cia a Capoterra colpita dall'alluvione. Mentre il bilancio dei danni aumenta a oltre milioni. Viaggi pubblici a

y

■ ■ Gita del Dettori finanzia-

ta con fondi del Comune di Cagliari: mila euro per evitare “discriminazioni tra ricchi e poveri”. È polemica. Culture

3 35-38

eVenti Verticali

■ ■ Due spettacoli per otto

appuntamenti della coppia romagnola che cambia la prospettiva del teatro. Sport

3

- 5

ervi d'acciaio

■ ■ Dall'ultimo posto i rosso-

blù sono balzati al decimo posto nella classifica dell'attacco.


Gionale di sardegna 04 11 2008