Issuu on Google+


10

Posted in Toscana MAGGIO2012

Tutte le OO.SS. della provinciali di Prato, Firmatarie della lettera unitaria, lamentano che dalla protesta posta in atto ad ottobre scorso da tutto il personale di Polizia Penitenziaria, protesta temporaneamente sospesa per dare fiducia alle promesse ed agli impegni del Provveditore Regionale e dell'Autorità dirigente locale, nulla è cambiato; nessuna promessa, nessun impegno è stato mantenuto. (continua…clicca allegato

Gestione delle ritenute sindacali del personale del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria Chiarimenti Posted in Risposte direttive

e

Si trasmette la ministeriale GDAP-0189125-2012 del 10.5.2012 relativa a quanto in oggetto indicato. Allegati: Gestione delle ritenute [ ] 42 Kb sindacali - Chiarimenti.pdf

traduzioni - Il decreto ministeriale Incarico di Direttore dell'Ufficio per la sicurezza personale e della vigilanza dell'Amministrazione penitenziaria - Il provvedimento del Capo dipartimento Nomina del Vice-capo gabinetto del Ministro - Il decreto ministeriale Cassa delle ammende

I progetti Comitato

approvati dal il 24/4/2012

on line)

09

Allegati:

PRAP nuovo Intesa

MAGGIO2012

LAZIO: Firmato Protocollo di Regionale

PRATO 8.5.2012.pdf

08

Posted in Lazio

Nella giornata di ieri 08 Maggio 2012 si è tenuto l'incontro con il Provveditore del Lazio, Dr.ssa Maria Claudia DI PAOLO e le altre OO.SS,per la sottoscrizione del PIR. L'UGL,da tempo né chiedeva la modifica, poichè si era evidenziato nel tempo le pecche riscontrate in alcune realtà del Lazio. La scelta che si è fatta congiuntamente alle altre OO.SS,riguardano l'intervento dei seguenti punti: (continua…clicca allegato on line)

Convegni, spettacoli, eventi •

Personale e formazione • •

Piano annuale della formazione 2012 Formazione congiunta DAP/GM-MIUR:Ri-pensare assieme ad apprendere in carcere Assistenza fiscale diretta 2012:nuove modalitą di erogazione del servizio

mostre,

Istituzione dell'Ufficio centrale della sicurezza e delle

Prato La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 0

Stanze di teatro in carcere Immaginazione contro emarginazione - Bologna, 10 maggio La "Terza casa apre le porte"Roma, 11-12 maggio 2012 Statistiche

• Nomine e nuovi uffici •

Unitario

Visita in Italia del Comitato europeo per la prevenzione della tortura - 12-17 maggio

Posted in Circolari

PRAP LAZIO _Firmato 59 nuovo Protocollo di Intesa [ ] Kb Regionale.pdf

MAGGIO2012

MAGGIO2012

La Newsletter dell'Amministrazione Penitenziaria

Allegati:

09

Detenzione e diritti umani

unitario [ ] 194 Kb

Detenuti in carcere e usciti ai sensi della L.199/2010 dati al 30 aprile 2012 Esecuzione penale esterna - dati al 30 aprile 2012


08

modo disinteressato, mentre notiamo un’approssimazione assoluta nei facili annunci di ricorsi a costo zero.

MAGGIO2012

RICORSI ? CHI PAGA? PAPPAGONE ? Chiedilo al tuo Sindacato e facci sapere!!!!! Posted in Editoriali e Approfondimenti

Ormai dai siti sul web si può verificare che diversi sindacati della Polizia Penitenziaria, e delle altre forze di polizia, si sono lanciati per attivare forme di partecipazione per i loro associati ad due potenziali ricorsi e più precisamente per : -

il recupero dell’eventuale illegittima trattenuta del 2,5% sul TFS;

-

il recupero delle somme spettanti per le ore di straordinario effettuate nei giorni dei riposi soppressi;

A riguardo occorre precisare che, Nel primo caso (recupero TFS) il ricorso si fonderebbe su una favorevole sentenza del TAR della Calabria, che, per ora è poco più che un caso isolato essendo ancora esperibile un ricorso dell’Avvocatura al Consiglio di Stato, ovvero trattandosi di una sentenza da consolidare. Nel secondo caso, il ricorso sullo straordinario, connesso all’obbligatorietà delle 36 ore invece l’impugnazione si fonderebbe sul parere espresso dal Consiglio di Stato di Parma, che ha una sancito un diritto molto più stabile. Orbene le situazioni descritte imporrebbero di agire ma, ci permettiamo di suggerire, con accortezza, altrimenti, il rischio che si correrebbe è di ottenere un risultato negativo soprattutto nel primo caso. Ma anche nel secondo caso la fretta di agire di qualcuno sembra più legata ad una questione di mero tesseramento, che ad una volontà di aiutare concretamente i colleghi, visto che solo il prossimo 14 maggio si potrà conoscere esattamente cosa intende fare l’amministrazione che, è bene dirlo è tenuta ad applicare la sentenza, solo ai ricorrenti (come in tutti i casi che riguardano un diritto soggettivo) anche se dovrebbe valere per tutti. Ovviamente, chi ha a cuore gli interessi economici del personale, che essendo particolarmente sensibile in questo periodo di grandi difficoltà nell’arrivare a fine mese, si interessa particolarmente a tale problema, dovrebbe agire in

Ad esempio abbiamo notato che taluni hanno omesso di precisare che mentre nel primo caso il ricorso collettivo è la strada percorribile solo regione per regione, nel secondo caso la complessità dei conteggi che va presentata all’atto del ricorso rende difficile l’ipotesi di un ricorso collettivo In altri casi abbiamo verificato che mentre il volantino riporta che il ricorso è a titolo gratuito nella delega al patrocinio legale non viene invece riportato che il costo è interamente a carico della sigla a cui si è iscritti, ben sapendo che solo la presentazione è richiesto il versamento di €.300,00 per tasse dovute. Dunque sulla questione bisogna essere chiari e INVITIAMO TUTTO IL PERSONALE DI POLIZIA PENITENZIARIA A DIFFIDARE DA RIDONDANTI VOLANTINI IN CUI TUTTO E’ GRATIS, salvo poi scoprire che bisogna firmare l’iscrizione quinquennale alla sigla che ci farà (forse) il ricorso gratuitamente. E allora che fare? Noi dell’UGL un’idea ce l’avremmo : togliere la bandiera di ciascun sindacato al ricorso e offrire unitariamente a tutto il personale il gratuito patrocinio degli studi legali collegati ai sindacati della Polizia Penitenziaria. Avete capito bene : TUTTI!!! Questo perché siamo certi che il quesito che si pongono molti colleghi sia : “perché i sindacati sono divisi su fatti che interessa tutta la Polizia Penitenziaria?” Bella domanda?! Per questo lanciamo a tutti l’appello ad unire le forze in primis contro l’amministrazione per la questione dello straordinario e, comunque, per ottenere un giudizio positivo nella presentazione dei ricorsi che necessitano uniformità d’intenti. Pronti a ricorrere sulle materie in questione (TFS e 36 ore), gratuitamente per TUTTI GLI INTERESSATI E PER FAR OTTENERE GIUSTIZIA ALLA POLIZIA PENITENZIARIA. Suggeriamo a chi legge, di dirlo a tutti i propri colleghi, anche quelli iscritti ad altre sigle : dite al Vs sindacalista di fiducia e fateci sapere cosa risponde, almeno per una volta riusciremo ad evitare che : PAPPAGONE, anche stavolta, paghi !!!! Allegati: 05.05.2012 editoriale.doc [ ] 61 Kb

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 0


08

MAGGIO2012

Disposizioni in materia di quiescienza e previdenza Posted in Circolari

Si trasmette la nota n. 0176443 datata 8.5.2012 di cui all'oggetto. Allegati: Disposizioni in materia di [ ] 1223 Kb quiescienza e previdenza.pdf

07

patto di responsabilità con la popolazione detenuta, per poi passare la parola alle OO.SS. (continua…clicca allegato on line)

Allegati: Comunicato RIETI patto 48 di responsabilità e vigilanza [ ] Kb dinamica.pdf

05

MAGGIO2012

Auto della sindacalista in fiamme, per Ugl è l'ennesimo atto intimidatorio Posted in Puglia

MAGGIO2012

Trasmissione verbale riunione del 20 aprile 2012 Commissionedi cui all' art. 22, comma 3, DPR 395/1995 Posted in Verbali contrattazioni

Si trasmette la ministeriale GDAP-0174803-2012 del 7.5.2012 relativa a quanto in oggetto indicato. Allegati: Trasmissione verbale 158 riunione del 20 aprile 2012 - [ ] Kb Commissione art. 22.pdf

Auto della sindacalista in fiamme, per Ugl è l'ennesimo atto intimidatorio „

Alle due di notte, la fiat 500 di Paola Mita prende fuoco di fronte alla sua abitazione di Nardò. Gli inquirenti non escludono la pista dei motivi personali, ma il sindacato teme si tratti dell'ennesimo episodio teso a spaventarli di Marina Schirinzi 03/05/2012

07

LUOGO Nardò

MAGGIO2012

RIETI: Patto di responsabilità e vigilanza dinamica Posted in Lazio

Nel pomeriggio di Venerdì 04.05.2012 si è tenuto l'incontro con il Vice Capo del DAP Dr. Luigi PAGANO , in presenza del Provveditore del Lazio, presso la C.C. di Rieti. Il Vice Capo DAP, ha illustrato il progetto sulla realizzazione di un trattamento custodiale rinnovato, fatto di vigilanza dinamica e di un

NARDO' - Alle due di notte, la Fiat 500 della sindacalista Ugl, Paola Mita prende fuoco, proprio davanti alla sua abitazione di via Fleming a Nardò. Ad accorgersene sono alcuni passanti che avvisano immediatamente il commissariato locale ed i vigili del fuoco, intervenuti sul posto per sedare le fiamme che, comunque, riescono ad distruggere tutto il vano motore dell'auto . La voce di sparge tra i referenti provinciali del sindacato e nasce l'immediato sospetto dell'atto intimidatorio ai danni di Ugl: l'ennesimo, solo l'ultimo di una

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 0

serie di minacce di morte ed episodi su cui Antonio Verardi, l'uomo di spicco del sindacato leccese e principale bersaglio, non vuole dire di più. "La faccenda è delicata e non possiamo fare a meno di chiederci chi sia il nostro nemico invisibile, a chi abbiamo pestato i piedi e quale sarà l'epilogo di questi mesi di tensione". Gli inquirenti sul posto, per i rilievi e le indagini del caso, per ora non escludono nessuna pista, compresi i motivi personali che poco avrebbero a che fare con l'attività professionale di Paola Mita, già componente della Camera sindacale di Nardò, tenace dirigente sindacale e membro del comitato Inps. L'origine dolosa dell'incendio è probabile, sebbene manchino indizi certi che la confermino. Di certo è che il comune di Nardò, di per sé, rimane un territorio "difficile" in cui far valere i diritti dei lavoratori ed il rispetto dei valori della legalità. Ugl, solo nell'ultimo periodo, ha dato battaglia contro la chiusura dell'ospedale di Nardò e del reparto di procreazione assistita, è intervenuta in favore dei lavoratori ex Lsu impiegati presso il Comune, "dando prova di grande attivismo sul territorio", sottolinea Verardi. Ma il ventaglio dei possibili nemici del sindacato è troppo ampio per indirizzare i sospetti verso qualcuno, in particolare: "Io temo che vengano colpiti tutti i miei collaboratori più stretti", conferma il sindacalista che rivendica il coraggio e la concretezza del sindacato. "Siamo gli unici a metterci la faccia e a non tirarci indietro anche quando tocchiamo fili ad alta tensione che compromettono grandi interessi". L'elenco delle "corde delicate" pizzicate dai sindacalisti è lungo: "La Stazione unica appaltante


(Sua), la lotta contro i massimi ribassi negli appalti pubblici, la condanna delle proroghe ed degli appalti lampo, il rispetto delle prerogative sindacali dei lavoratori; difesa dei diritti civili, la lotta alle infiltrazioni mafiose, la richiesta infrastrutturali e di collegamento, continueranno ad essere il nostro tam tam sindacale", assicurano i referenti provinciali che rispediscono con fermezza al mittente, qualunque tentativo di intimidazione teso a bloccare l'attività sindacale. "L'attentato incendiario è un'ennesima ed inquietante conferma di una recrudescenza in atto della criminalità organizzata a Nardò e nel Salento", denuncia Giancarlo de Pascalis, consigliere comunale indipendente. "A lei, rappresentante delle istanze di difesa per il lavoro dei nostri cittadini e del nostro territorio, al di là delle posizioni politiche, va tutta la mia solidarietà, insieme all'unanime appello alla magistratura e alle forze dell'ordine affinché intensifichino le attività di vigilanza, prevenzione e repressione a tutela della sicurezza e della legalità, nonché della democrazia

della nostra comunità neritina, individuando intanto i responsabili di questo nuovo atto intimidatorio". “

Fonte: http://nardo.lecceprima .it/auto-in-fiamme-dellasindacalista-per-ugl-e-lennesimo-attointimidatorio.html Allegati: Rassegna Stampa UGL [ ] 59 Kb Lecce del 03.05.2012.pdf

04

MAGGIO2012

Reportage “Le nostre prigioni” Posted in Circolari

del Corriere della Sera , se confermato, arrecherebbe grave pregiudizio all’immagine del Corpo di Polizia penitenziaria. Il DAP informa che, pertanto, sono stati avviati accertamenti preliminari per verificare se sussistono gli estremi per l’apertura di un procedimento disciplinare nei confronti del comandante. La stessa nota evidenzia come il Corpo di Polizia penitenziaria, nello svolgere i propri compiti nel rispetto della legalità e della dignità delle persone detenute, mette spesso a rischio la propria incolumità personale, come viene riferito nello stesso servizio. L’amministrazione penitenziaria lavora con convinzione e quotidianamente a difesa del prestigio del Corpo.

In riferimento al servizio di Antonio Crispino pubblicato il 3 maggio 2012 su corriere.it, nell’ambito del reportage “Le nostre prigioni”, una nota del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria rileva che il Allegati: comportamento che il nota del dap servizio [ ] 11 Comandante della casa Kb corriere,it.doc circondariale di Napoli ha assunto in occasione della visita all’istituto del giornalista "Pur essendo condivisibile la prospettiva di una MAGGIO2012 revisione dei modelli custodiali, razionalizzando l'impiego della Polizia Penitenziaria ed evitando Carceri, Moretti (Ugl): “Spending review non continue traduzioni per motivi di giustizia, e di un comprometta sicurezza istituti” Già molti posti recupero delle risorse, attraverso il ricorso alle di servizio non coperti per carenza organico nuove tecnologie per i controlli, - spiega il Posted in Notizie d'Agenzia sindacalista - non va dimenticato che la pianta "Chiediamo al ministro organica attuale, calibrata su una popolazione Giarda e a tutto il detenuta di circa 50.000 unità, presenta già un Governo maggiore deficit di oltre 7.000 agenti, a fronte di un accortezza rispetto a sovraffollamento di oltre 27.000 detenuti". scelte che possono compromettere "Si tratta di tagli inimmaginabili – continua irreparabilmente il già disastrato sistema delle Moretti - se si considera che da una indagine della carceri". Ugl Polizia Penitenziaria è emerso che già oggi molti posti di servizio, come le garitte sui muri di Lo dichiara Giuseppe Moretti, segretario cinta delle case circondariali, non vengono più nazionale dell'Ugl Polizia Penitenziaria, coperti a causa della carenza di organico e che un commentando l'ipotesi di spending rewiew del agente svolge il suo servizio in media su tre ministro Giarda, che prevede, tra le altre cose, di diversi posti in uno stesso turno". tagliare gli addetti alla sorveglianza di 4 mila unità.

04

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 0


"Questi carichi di lavoro smisurati e inaccettabili – conclude il sindacalista – verrebbero ulteriormente aggravati da un taglio della pianta organica, mettendo a rischio la sicurezza negli istituti, già fortemente precaria". Roma, 4 maggio 2012

CARCERI: UGL "SPENDING REVIEW NON COMPROMETTA SICUREZZA ISTITUTI" ROMA (ITALPRESS) - "Chiediamo al ministro Giarda e a tutto il Governo maggiore accortezza rispetto a scelte che possono compromettere irreparabilmente il gia' disastrato sistema delle carceri". Lo afferma Giuseppe Moretti, segretario nazionale dell'Ugl Polizia Penitenziaria, commentando l'ipotesi di spending rewiew del ministro Giarda che prevede, tra le altre cose, di tagliare gli addetti alla sorveglianza di 4 mila unita'. "Pur essendo condivisibile la prospettiva di una revisione dei modelli custodiali, razionalizzando l'impiego della Polizia Penitenziaria ed evitando continue traduzioni per motivi di giustizia, e di un recupero delle risorse, attraverso il ricorso alle nuove tecnologie per i controlli, - spiega il sindacalista - non va dimenticato che la pianta organica attuale, calibrata su una popolazione detenuta di circa 50.000 unita', presenta gia' un deficit di oltre 7.000 agenti, a fronte di un sovraffollamento di oltre 27.000 detenuti. Si tratta di tagli inimmaginabili - continua Moretti - se si considera che da una indagine della Ugl Polizia Penitenziaria e' emerso che gia' oggi molti posti di servizio, come le garitte sui muri di cinta delle case circondariali, non vengono piu' coperti a causa della carenza di organico e che un agente svolge il suo servizio in media su tre diversi posti in uno stesso turno. Questi carichi di lavoro smisurati e inaccettabili - conclude il sindacalista verrebbero ulteriormente aggravati da un taglio della pianta organica, mettendo a rischio la sicurezza negli istituti, gia' fortemente precaria". (ITALPRESS).

(AGENPARL) - Roma, 04 mag - "Chiediamo al ministro Giarda e a tutto il Governo maggiore

accortezza rispetto a scelte che possono compromettere irreparabilmente il già disastrato sistema delle carceri". Lo dichiara Giuseppe Moretti, segretario nazionale dell'Ugl Polizia Penitenziaria, commentando l'ipotesi di spending rewiew del ministro Giarda, che prevede, tra le altre cose, di tagliare gli addetti alla sorveglianza di 4 mila unità. "Pur essendo condivisibile la prospettiva di una revisione dei modelli custodiali, razionalizzando l'impiego della Polizia Penitenziaria ed evitando continue traduzioni per motivi di giustizia, e di un recupero delle risorse, attraverso il ricorso alle nuove tecnologie per i controlli, - spiega il sindacalista - non va dimenticat o che la pianta organica attuale, calibrata su una popolazion e detenuta di circa 50.000 unità, presenta già un deficit di oltre 7.000 agenti, a fronte di un sovraffollamento di oltre 27.000 detenuti". "Si tratta di tagli inimmaginabil i - continua Moretti - se si considera che da una indagine della Ugl Polizia Penitenziaria è emerso che già oggi molti posti di servizio, come le garitte sui muri di cinta delle case circondariali, non vengono più coperti a causa della carenza di organico e che un agente svolge il suo servizio in media su tre diversi posti in uno stesso turno". "Questi carichi di lavoro smisurati e inaccettabili conclude il sindacalista - verrebbero ulteriormente aggravati da un taglio della pianta organica, mettendo a rischio la sicurezza negli istituti, già fortemente precaria". com/bat 041231 MAG 12

SPENDING REVIEW: UGL, NON COMPROMETTERE SICUREZZA CARCERI (ANSA) - ROMA, 4 MAG - "Chiediamo al ministro Giarda e a tutto il Governo maggiore accortezza rispetto a scelte che possono compromettere irreparabilmente il già disastrato sistema delle carceri". La richiesta viene dall'Ugl Polizia penitenziaria e si riferisce anche all'ipotesi di tagliare gli addetti alla sorveglianza di 4 mila unità. "Pur essendo condivisibile la prospettiva di una revisione dei modelli custodiali, razionalizzando l'impiego della Polizia Penitenziaria ed evitando continue traduzioni per motivi di giustizia, e di un recupero delle risorse, attraverso il ricorso alle nuove tecnologie per i controlli, non va dimenticato che la pianta organica attuale, calibrata su una popolazione detenuta di circa 50.000 unità, presenta già un

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 0


deficit di oltre 7.000 agenti, a fronte di un sovraffollamento di oltre 27.000 detenuti", avverte il segretario nazionale Giuseppe Moretti. "Si tratta di tagli inimmaginabili - continua Moretti - se si considera che da una indagine della Ugl Polizia Penitenziaria è emerso che già oggi molti posti di servizio, come le garitte sui muri di cinta delle case circondariali, non vengono più coperti a causa della carenza di organico e che un agente svolge il suo servizio in media su tre diversi posti in uno stesso turno". "Questi carichi di lavoro smisurati e inaccettabili - conclude il sindacalista verrebbero ulteriormente aggravati da un taglio della pianta organica, mettendo a rischio la sicurezza negli istituti, già fortemente precaria". (ANSA).

accortezza rispetto a scelte che possono compromettere irreparabilmente il gia' disastrato sistema delle carceri", avverte il sindacalista. ''Pur essendo condivisibile la prospettiva di una revisione dei modelli custodiali, razionalizzando l'impiego della Polizia Penitenziaria ed evitando continue traduzioni per motivi di giustizia, e di un recupero delle risorse, attraverso il ricorso alle nuove tecnologie per i controlli - spiega il sindacalista - non va dimenticato che la pianta organica attuale, calibrata su una popolazione detenuta di circa 50.000 unita', presenta gia' un deficit di oltre 7.000 agenti, a fronte di un sovraffollamento di oltre 27.000 detenuti''. ''Si tratta di tagli inimmaginabili - continua Moretti se si considera che da una indagine della Ugl Polizia Penitenziaria e' emerso che gia' oggi molti posti di servizio, come le garitte sui muri di cinta delle case circondariali, non vengono piu' coperti a causa della carenza di organico e che un agente svolge il suo servizio in media su tre diversi posti in uno stesso turno. Questi carichi di lavoro smisurati e inaccettabili - conclude il sindacalista verrebbero ulteriormente aggravati da un taglio della pianta organica, mettendo a rischio la sicurezza negli istituti, gia' fortemente precaria''. (Tru/Ct/Adnkronos)

SPENDING REVIEW: MORETTI (UGL), TAGLI NON COMPROMETTANO SICUREZZA CARCERI = INDAGINE DEL SINDACATO PENITENZIARI SOFFRONO GIA' DI CARENZE DI ORGANICO Roma, 4 mag. (Adnkronos) - La spending review annunciata dal ministro Piero Giarda che prevede, tra le ipotesi, di risparmiare tagliando 4.000 addetti alla sorveglianza, provoca le critiche dei sindacati della polizia penitenziaria. In prima linea Allegati: il segretario nazionale dell'Ugl Polizia 4.5.2012 AGENZIE STAMPA SU SPENDING [ ] 47 Kb penitenziaria Giuseppe Moretti: "Chiediamo al REVIEW.doc ministro Giarda e a tutto il Governo maggiore IMU: agevolazioni per il personale delle Forze Armate e L'emendamento, dunque, delle Forze di Polizia riconosce i benefici fiscali MAGGIO2012 come "prima casa", anche se Posted in News Assenze dal servizio mancano i requisiti richiesti Un emendamento al decreto conseguenti ad eccezionali dalla legge (residenza legge sulle semplificazioni condizioni metereologiche anagrafica e dimora abituale), fiscali per le unità immobiliari (16/2012) Posted in Circolari possedute a titolo di proprietà Si trasmette la nota n.0172484 approvato in o di usufrutto dal personale in datata 4.5.2012 di cui commissione servizio permanente all'oggetto. finanze alla camera prevede il appartenente alle Forze armate trattamento agevolato Imu Allegati: e alle Forze di Polizia a come abitazione principale per Assenze dal servizio 59 [ ] ordinamento militare o civile, conseguenti ad eccezionali gli immobili posseduti dal Kb condizioni metereologiche.pdf acquistate in base alle regole personale delle Forze armate e fissate dall'articolo 66 della delle Forze di polizia civili e legge 342/2000, a condizione militari, purché non risultino che non risultino locate. locati, anche se gli interessati MAGGIO2012 non vi dimorano abitualmente Allegati: e vi risiedono anagraficamente.

04

04

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 0


aforze dell'ordine [ ] 183 Kb agevolazione imu.doc

va risolta nel dichiarare l’illegittimità dell’accordo locale.

3.5.2012 di cui all'oggetto. Allegati:

04

MAGGIO2012

Commissione Garanzia Nazionale Seduta del 04.05.2012 Posted in News

Si segnalano in maniera sintetica, ed in attesa del verbale definitivo, le questioni esaminate in dato odierna dalla Commissione di Garanzia Nazionale presso il DAP. 1)- In fase introduttiva, è stato sollevato che in alcune regioni l’esame preliminare per l’eventuale discussione dei ricorsi presso le CAR è deciso dai Provveditori. Il V.C.D., Dott.ssa Matone, quale Presidente, ha assunto l’impegno di diramare precise disposizioni in tal senso, per cui, anche in considerazioni di precedenti delibere della Commissione di Garanzia, sono le CAR destinatari di tutte le decisioni in merito ai ricorsi presentati, anche di irrecevibilità degli stessi. 2)- Presso la CC di Teramo è stato raggiunto un accordo sulla mobilità interna in contrasto con il Protocollo d’Intesa Regionale. La Commissioneha voluto confermare ulteriormente che gli accordi di rango inferiore non possono essere in contrasto con quelli di rango superiore, quindi la questione di contrasto del PIL

3)-Presso il Prap Sicilia, l’accordo sul FESI 2011, è stato raggiunto con parte dei sindacati. La Commissione nel precisare che la distribuzione dei fondi, già avvenuta, non permette di intervenire nel merito della distribuzione, ha comunque deliberato che l’Amministrazione deve farsi carico di un messaggio di sensibilizzazione presso le sedi periferiche affinché gli accordi si devono sottoscrivere sempre all’unanimità, o garantendo la condivisione della maggioranza delle OO.SS. 4)- Prap Piemonte dichiarata inammissibilità della discussione per violazioni procedure con restituzione atti alla CAR regionale per le dovute competenze.

D.M. 8.2.2012 - Ufficio 24 centrale della Sicurezza e delle [ ] Kb Traduzioni.pdf

04

MAGGIO2012

Corso di formazione per istruttori di difesa personale del Corpo di Polizia Penitenziaria Posted in Circolari

Si trasmette la nota n. 0171291 datata 3.5.2012 di cui all'oggetto. Allegati: Corso di formazione per 104 istruttori di difesa personale [ ] Kb del Corpo di Pol.Pen..pdf

04

MAGGIO2012

Attivazione Centrali Rdiomobile dapnet

A BREVE:

Posted in Circolari

Si trasmette la nota n. 0171279 datata 3.5.2012 di cui all'oggetto.

1. CONVOCAZIONE TAVOLO DIPARTIMENTALE PER DISCUSSIONE ACCORDO QUADRO NAZIONALE E FESI 2012 Allegati:

Allegati: 04.05.2012 commissione [ ] 353 Kb di garanzia.doc

04

Rete

Attivazione Centrali Rete [ ] 1039 Kb Rdiomobile dapnet.pdf

03

MAGGIO2012

D.M. 8.2.2012 - Ufficio centrale della Sicurezza e delle Traduzioni

MAGGIO2012

RISPOSTA nota UGL su Funzioni di Comandante di Reparto

Posted in Circolari

Si trasmette la nota n. 0171303 del

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 0

Posted in Coordinamento Funzionari

Allegati:


269 funzioni di Comandante di Reparto [ ] 110 Kb affidate al personale del ruolo degli ispe 269 RISPOSTA nota 269 Funzioni di Comandante di [ ] 206 Kb Reparto affidate al personale d

03

MAGGIO2012

Mancata istituzione del protocollo degli atti di P.G. in alcuni istituti penitenziari

potrebbero avanzare, si chiede una urgente verifica a cominciare dalla situazione segnalataci della Direzione della Casa Circondariale di Cremona, dove sembrerebbe che non si rispettino le disposizioni ministeriali, certamente non per mancanza di volontà dei vari Comandanti di Reparto succedutisi nel tempo in questa struttura. In attesa di un cortese riscontro si porgono distinti saluti.

Posted in Coordinamento Funzionari

Le prerogative di Polizia Giudiziaria sono una delle poche peculiarità che distinguono la Polizia Penitenziaria dai dipendenti non appartenenti al Corpo, ivi compresi i dirigenti penitenziari, responsabili delle strutture penitenziarie sul territorio. Questo Coordinamento Funzionari, già con la nota prot. n. 763/11/CF del 25 ottobre 2011, ad oggi non ancora riscontrata, aveva evidenziato la necessità di una verifica su scala nazionale della corretta applicazione delle disposizioni contenute nelle circolari emanate riguardo alla questione dell’attività di P.G., specie con riferimento all’istituzione del protocollo di Polizia Giudiziaria presso l’area sicurezza, al fine di rendere l’attività svolta dal funzionario referente dell’attività di P.G. a livello locale coerente rispetto alle direttive dei Superiori Uffici. Poiché tale elementare principio pare fatichi ancora ad essere accolto in alcuni istituti penitenziari, non senza eventuali risvolti sotto il profilo disciplinare che alcune Procure della Repubblica

Allegati: 398 mancata istituzione del 89 protocollo degli atti di P.G. in [ ] Kb alcuni istituti pen

03

MAGGIO2012

Alloggio di servizio in uso al Comandante di Reparto della C.C. di Cremona Posted in Coordinamento Funzionari

Gravissima condotta posta in essere dall’Amministrazione Penitenz iaria. Richiesta di verifica e di individuazione di responsabilità. Allegati: 396 Alloggio di servizio 102 Comandante CC [ ] Kb Cremona.pdf

03

MAGGIO2012

Risposta su TUTORS del corso di formazione per Vice Commissario presso l’ISSP. Modalità di individuazione. Posted in Risposte e direttive

Allegati:

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 0

219 RISPOSTA nota tutors corso formazione Vice [ ] 79 Kb Commissario presso ISSPE.pdf 219TUTORS del corso di formazione per Vice [ ] 116 Kb Commissario presso l’ISSP.pdf

03

MAGGIO2012

SPENDING REWIEW: Sindacati Prefetti, Polizia e Vigili del Fuoco prendono atto delle precisazioni Ministro e attendono confronto Posted in Notizie d'Agenzia

COMUNICATO STAMPA - I sindacati SIMPREF e AP dei Prefetti, SIULP, SAP,UGL Polizia e CONSAP per la Polizia di Stato, FNS CISL, UIL, CO.NA.PO. eUGL per i Vigili del Fuoco, dopo la dura protesta di lunedì e le precisazioni del Ministro Cancellieri di oggi, prendono atto del fatto che sulla sicurezza il Ministro abbia affermato che non ha mai parlato di tagli e che è pronta al confronto. Un settore così delicato e centrale per la vita del Paese, per la difesa delle sue Istituzioni, per la tutela della sicurezza dei cittadini e del complessivo sistema di governo del territorio merita, sottolineano i sindacati, un’azione attenta e oculata prima che si assuma qualsiasi decisione. Ecco perché, nell’apprendere che il Ministro vuole razionalizzare e non tagliare la sicurezza del Paese, dichiarandoci sin da ora disponibili, attendiamo una convocazione per discutere nel merito l’intervento di razionalizzazione e di potenziamento della sicurezza che il Ministro vuole attuare. Roma 2 maggio 2012


LA SETTIMANA UGL POLIZIA PENITENZIARIA