Issuu on Google+


10AGOSTO2013  Benevento - Agente aggredito in carcere, ferite guaribili in sette giorni  SICUREZZA: COORDINAMENTO SICUREZZA UGL, ATTEGGIAMENTO MIOPE DEL GOVERNO  Mobilità a domanda personale ruoli direttivi Polizia Penitenziaria

Benevento - Agente aggredito in carcere, ferite guaribili in sette giorni Posted: 10 Aug 2013 03:40 AM PDT

SICUREZZA: COORDINAMENTO SICUREZZA UGL, ATTEGGIAMENTO MIOPE DEL GOVERNO Posted: 09 Aug 2013 02:15 PM PDT

nostro Paese. Se il Governo Letta volesse veramente dare un segnale di virtuosità economica, dovrebbe varare subito il provvedimento per annullare i rimborsi elettorali ai partiti, e non tagliare sulla sicurezza, soprattutto in questo momento di forti tensioni sociali. E se da un lato questo Governo taglia, dall’altro sperpera 70 milioni di euro per l’impiego dei militari in compiti di sicurezza civile che sono invece propri delle forze di polizia, dimostrando evidentemente di disconoscere la particolarità del servizio di un così delicato settore, chiamato a garantire le condizioni imprescindibili per la civile convivenza, lo sviluppo economico ed il mantenimento della stessa democrazia e mortificando, nel contempo, la professionalità e le legittime aspirazioni di tutte le donne e gli uomini del comparto sicurezza, relegati in ufficio non per scelta ma dalla proroga del tetto individuale salariale. Basta bugie ai cittadini, basta bugie ai lavoratori del comparto sicurezza, basta allo sperpero di denaro pubblico! Risposte immediate e concrete o scenderemo in piazza. http://www.agenparl.it/articoli/news/economia/201 30809-sicurezza-coordinamento-sicurezza-uglatteggiamento-miope-del-governo

Mobilità a domanda personale ruoli direttivi Polizia Penitenziaria

(AGENPARL) Roma, 09 ago Nonostante le recenti rassicurazioni di alcuni dei Ministri competenti, ieri è stato approvato dall’esecutivo l’ennesimo provvedimento di facciata in tema di sicurezza. Le operazioni di immagine con cui il Governo sta tentando di rassicurare i cittadini a seguito dell’evidente escalation criminale, cozzano nel concreto con le ultime decisioni assunte, che mortificano le aspettative e la professionalità degli uomini e delle donne del Comparto Sicurezza e riducono ai minimi termini l’operatività della funzione di polizia. È del tutto evidente che anche questo Governo, al pari dei precedenti, purtroppo considera la sicurezza dei cittadini ed i lavoratori del Comparto Sicurezza un costo e quindi l’ennesima spesa da tagliare per far quadrare i conti. Ma senza sicurezza, come dice anche la comunità europea, non può esserci ripresa e rilancio economico e sociale del

1

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32

Posted: 09 Aug 2013 02:13 PM PDT Si trasmette la nota n. 0281803 datata 9.8.2013 di cui all'oggetto.

09AGOSTO2013  Riordino delle carriere, comunicato stampa del Consiglio dei Ministri  L’UGL CHIEDE ED OTTIENE DAL MEF LA DILAZIONE DELLE RATE MENSILI DA 10 A 24!!!!  Ecco la risposta MEF alla nota UGL  Newsletter DAP n. 72  Carcere, Ugl: "Inaccettabile richiesta di pagare il canone alloggi degli agenti"  CARCERI: UGL "SÌ A DECRETO SOLO PRIMO PASSO" ROMA (ITALPRESS)


 Previsione della maggiorazione pensionabile Richiesta chiarimenti su trattenuta busta paga AGOSTO dal MEF  Informativa NTP Puglia. Proposte correttive. (vs. rif. nota PRAP Puglia 23119/2013/UST del 25 luglio 2013) (ns. rif. nota UGL Puglia 61/2013 del 29 luglio 2013)

Riordino delle carriere, comunicato stampa del Consiglio dei Ministri Posted: 09 Aug 2013 05:38 AM PDT Pubblichiamo una parte del comunicato stampa del Consiglio dei Ministri dove si parla del prossimo DDL che riguarderà il riordine delle carriere per il comparto sicurezza e lo sblocco del pagamento degli straordinari; 2) Norme in materia di sicurezza per lo sviluppo, tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica La seconda linea direttrice del decreto si occupa di misure urgenti volte ad innalzare il livello di sicurezza e così si è provveduto a varare norme che:  accelerano la realizzazione degli interventi per il “PON Sicurezza”;  sblocca risorse per finanziare il pagamento degli straordinari a Poliziotti e Carabinieri;  recupera risorse per lo svolgimento dei servizi di Polizia stradale;  recupera 231 milioni di euro alle casse del Ministero dell’Interno. Si è provveduto poi a varare una norma che consente di utilizzare ancora per tre anni lo strumento dell’arresto differito di violenti in occasione di manifestazioni sportive. Una norma che, fino ad ora, non solo ha diminuito gli eventi in cui vi sono state vittime di tali fenomeni (-29,3%) ma ha visto anche un significativo incremento del numero degli autori di episodi di violenza denunciati ( +44%) e arrestati (+30%). Per quanto riguarda il contrasto alle rapine, si è stabilito di inasprire le pene se il fatto è commesso:

 in presenza di un minore;  oltre che in abitazione, anche negli altri luoghi di cosiddetta “minorata difesa”.  Nuove norme anche per quanto riguarda una maggiore flessibilità dell’impiego del contingente di 1.250 appartenenti alle Forze armate nel controllo del territorio stabilendo che questo possa essere impiegato anche per compiti diversi dai servizi di perlustrazione e pattugliamento. Pene più severe anche per quanto riguarda le manifestazioni delittuose come, il furto di componenti metalliche e di altri materiali pregiati (ad esempio in rame) sottratti ad impianti ed infrastrutture designati all’erogazione di energia elettrica e di altri servizi pubblici tra cui quello di trasporto e telecomunicazioni. In relazione a tale specifica ipotesi di furto, viene introdotta una specifica circostanza aggravante che prevede pene da tre a dieci anni di reclusione. Inasprite le pene anche per il delitto di ricettazione se il fatto si riferisce a denaro o cose provenienti da rapina aggravata, estorsione. Per i casi sopra descritti è previsto anche l’arresto obbligatorio in flagranza di reato. Infine il Consiglio ha provveduto a rendere più efficace il contrasto al preoccupante e crescente fenomeno del cosiddetto furto di identità digitale, attraverso il quale vengono commesse frodi informatiche. In questi casi viene previsto un innalzamento della pena edittale e la procedibilità d’ufficio per il delitto di frode informatica. LEGGI TUTTO IL COMUNICATO STAMPA

L’UGL CHIEDE ED OTTIENE DAL MEF LA DILAZIONE DELLE RATE MENSILI DA 10 A 24!!!! Posted: 09 Aug 2013 05:10 AM PDT Grazie all’intervento dell’UGL, il MEF ha deciso di dilazionare il pagamento mensile necessario ad adeguare il calcolo della pensione del personale di Polizia Penitenziaria. Dalla mensilità di settembre 2013 si procederà a rideterminare la rateizzazione dell’importo residuo in 23 rate mensili, con scadenza al 31 luglio 2015. v.p.u.i LA SEGRETERIA NAZIONALE

 a danno di persone ultrasessantacinquenni;

2

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32


Ecco la risposta MEF alla nota UGL Posted: 09 Aug 2013 02:04 AM PDT Art. 24 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 convertito in legge 22 dicembre 2011 n. 214 e art. 4 del decreto legislativo 30 aprile 1997, n. 165 di previsione della maggiorazione della base pensionabile – Personale delle Forze di Polizia.

Newsletter DAP n. 72 Posted: 09 Aug 2013 01:07 AM PDT

Nomina del componente unico dell'Organismo Indipendente di Valutazione della Performance Dipartimento Penitenziaria

Amministrazione

A. dott. Luigi Pagano, con D.M. 29 luglio 2013, in attesa di registrazione alla Corte dei Conti, è stato confermato l'incarico di Vice capo del Dipatimento e, con PCD 6 agosto 2013, sono state conferite le funzioni vicarie. Il dott.Francesco Cascini, con D.P.C.M. 30 luglio 2013, in attesa di registrazione alla Corte dei Conti, è stato nominato Vice capo del Dipartimento. Personale Mobilità - Mobilità a domanda dei ruoli direttivi del personale di Polizia Penitenziaria

DAP NEWS La Newsletter dell'Amministrazione Penitenziaria

(a cura dell'Ufficio Stampa e Relazioni Esterne)

Questi i contenuti della newsletter di oggi n. 72 del 9 agosto 2013: Ministero

della

Giustizia

Nomina del responsabile della trasparenza per il Ministero della Giustizia

3

Disciplina - Composizione della Commissione di disciplina del personale dirigente dell'Amministrazione Penitenziaria Sussidi - Criteri di elargizione al personale dell'Amministrazione penitenziaria Servizi - L' help-line per la prevenzione dei suicidi Lavoro dei detenuti Relazione del Capo Dipartimento al Parlamento sullo stato di attuazione delle disposizioni di legge relative al lavoro dei detenuti Statistiche e approfondimenti Detenuti presenti Detenuti stranieri presenti Detenuti usciti dagli istituti penitenziari per effetto della legge 199/2010 Misure alternative alla detenzione Misure di sicurezza e sanzioni sostitutive e altre misure Caratteristiche socio-lavorative, giuridiche e demografiche della popolazione detenuta Analisi delle carcerazioni precedenti Analisi delle tipologie di reato

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32


Carcere, Ugl: "Inaccettabile richiesta di pagare il canone alloggi degli agenti" Posted: 08 Aug 2013 11:30 PM PDT Non bastasse il blocco degli stipendi sino al 2014, alla liquidazione mensile delle ore di straordinario espletato che tardano ormai costantemente ad essere pagate, ai servizi di missione, ecc, ecc che grava sullo stipendio e sulle loro famiglie, adesso piove un’altra tegola sugli agenti penitenziari: “il pagamento dell’alloggio caserma di servizio” che dovrebbe essere pari a 60 euro per Agente. Lo afferma in una nota il segretario dell'Ugl Gennaro Narducci. E quanto ha disposto la Direzione del penitenziario delle Novate con apposito “avviso di servizio del 2 agosto firmato dalla direttrice Caterina Zurlo e che ha fatto andare su tutte le furie il Sindacato Ugl maggioritario in numero di iscritti degli Agenti di Piacenza. Il Segretario Regionale Gennaro Narducci spiega che vi è un erronea interpretazione del P.D.G. del 18 giugno 2013 dettata dalla lettera n° 0244255 dell’8 luglio 2013 da parte del direttore generale della Direzione Generale delle risorse materiali, dei beni e dei servizi. Purtroppo i vertici dell’Amministrazione Penitenziaria, non sembravano mai immaginare, tale lettera e il relativo PDG creasse in ambito periferico un vero e proprio vespaio. Invero, dalla lettura degli atti in argomento non appare potersi eccepire granche’ rispetto alla richiesta di corrispettivi, come articolati nel medesimo PDG per le quali la eventuale richiesta di pagamento risulterebbe del tutto fuori luogo-spiega Narducci. Vi è un’interpretazione erronea secondo la Ugl in quanto, spiega il Segretario Regionale, gli alloggi collettivi di servizio non vanno confusi con le “ caserme” in quanto esse sono ad uso abitative a tutti gli effetti, mentre le “caserme” appunto, si compongono di stanze di pernottamento ad uso plurimo, in cui i destinatari hanno l’obbligo di permanere per soddisfare finalita’ di esclusivo interesse istituzionale (incertezza nei turni di servizio e degli orari che si protaggono spesse volte per esigenze di servizio ben oltre le 8 ore lavorative, rispetto alle 6 previste dalla Legge , nonche’ imprescindibili difficolta’ organizzative dell’istituto), per cui ne discende la naturale gratuita’ della fruizione. L’Ugl ha gia’ inviato una nota sia al Provveditore Regionale, sia ai vertici dell’Amministrazione centrale , chiedendo il blocco temporaneo del “pagamento” del canone caserma sino a nuove direttive in merito e perche’ in tal senso non si rinviene nessuna

4

disposizione in merito rispetto altre altre Forze di Polizia.

CARCERI: UGL "SÌ A DECRETO SOLO PRIMO PASSO" ROMA (ITALPRESS) Posted: 08 Aug 2013 11:27 PM PDT (ITALPRESS) - "L'approvazione del decreto 'svuotacarceri' da parte del Senato, per quanto sia una buona notizia, rappresenta solo una goccia nell'immenso mare di problemi che affligge il sistema penitenziario del nostro Paese". Cosi' il segretario nazionale dell'Ugl Polizia Penitenziaria, Giuseppe Moretti, commenta la votazione sul disegno di legge di conversione del provvedimento recante disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena. "Siamo convinti - aggiunge il sindacalista - che sia giusto aumentare il ricorso alle misure alternative alla detenzione e limitare la carcerazione preventiva per reati che non destano allarme sociale ma, a nostro avviso, non e' aumentando la soglia minima della pena che impone la reclusione in carcere che si risolve la piaga dell'eccessivo sovraffollamento, essendoci anche altre importanti concause che il Governo dovrebbe affrontare con solerzia, come l'assenza di risorse strutturali, materiali ed umane necessarie per stabilizzare il sistema, unitamente alla sconvolgente lunghezza dei processi penali". "In questa situazione - conclude Moretti sarebbe necessario un cambiamento tale da rendere piu' efficace l'operato della Polizia Penitenziaria, vero baluardo per la gestione dell'emergenza in atto, dando spazio ad una nuova gestione della detenzione che alimenti il reinserimento del reo attraverso l'obbligo del lavoro interno alle strutture ed il superamento delle condizioni di quasi totale inattivita' all'interno delle celle, sempre piu' spesso fonte di tensioni che sfociano in aggressioni ed atti inconsulti dei detenuti ristretti". (ITALPRESS). sat/com 08-Ago-13 19:18 NNNN ZCZC AGENPARL0193 4 POL /R01 /ITA CARCERI: MORETTI (UGL), SI' A DECRETO SOLO PRIMO PASSO (AGENPARL) - Roma, 08 ago - "L'approvazione del decreto ‘svuota-carceri' da parte del Senato, per quanto sia una buona notizia, rappresenta solo una goccia nell'immen so mare di problemi che affligge il sistema penitenziario del nostro Paese". Così il segretario nazionale dell'Ugl

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32


Polizia Penitenziaria, Giuseppe Moretti, commenta la votazione sul disegno di legge di conversione del provvedimen to recante disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena. "Siamo convinti - aggiunge il sindacalista - che sia giusto aumentare il ricorso alle misure alternative alla detenzione e limitare la carcerazione preventiva per reati che non destano allarme sociale ma, a nostro avviso, non è aumentando la soglia minima della pena che impone la reclusione in carcere che si risolve la piaga dell'eccessivo sovraffollamento, essendoci anche altre importanti concause che il Governo dovrebbe affrontare con solerzia, come l'assenza di risorse strutturali, materiali ed umane necessarie per stabilizzare il sistema, unitamente alla sconvolgente lunghezza dei processi penali". "In questa situazione - conclude Moretti sarebbe necessario un cambiamento tale da rendere più efficace l'operato della Polizia Penitenziaria, vero baluardo per la gestione dell'emergenza in atto, dando spazio ad una nuova gestione della detenzione che alimenti il reinserimento del reo attraverso l'obbligo del lavoro interno alle strutture ed il superamento delle condizioni di quasi totale inattività all'interno delle celle, sempre più spesso fonte di tensioni che sfociano in aggressioni ed atti inconsulti dei detenuti ristretti". com/bat 081718 AGO 13

Previsione della maggiorazione pensionabile - Richiesta chiarimenti su trattenuta busta paga AGOSTO dal MEF Posted: 07 Aug 2013 11:34 PM PDT

Artt. 24, d.l. n. 201/2011 e 4, d.lgs. n. 165/1997, di previsione della maggiorazione pensionabile

mensilepro futuro a partire dalla busta paga di agosto, per quanto concerne il debito generatosi in capo a ogni dipendente del Comparto Sicurezza, a causa del ritardo nell’applicazione della normativa indicata anche a detti dipendenti, si chiede a Codesto Ente Finanziario di verificare la possibilità di dilazionare nella misura massima possibile (anche 20 rate o più) la somma accumulatasi da gennaio 2012 a luglio 2013, riveniente dall’applicazione della citata normativa pensionistica. Vista la delicatezza e l’importanza della questione che sta a cuore a tutti gli appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria e pur consapevoli delle difficoltà che Codesto Sig. Ministro della Giustizia sta affrontando a causa di uno sfortunato e recentissimo incidente, si auspica in una Sua autorevole intercessione presso il Dicastero Finanziario, affinchè vengano esaudite le nostre richieste. Nella speranza che il Ministero delle Finanze voglia farsi parte diligente nell’accoglimento della presente richiesta, si porgono sensi di viva considerazione.

Informativa NTP Puglia. Proposte correttive. (vs. rif. nota PRAP Puglia 23119/2013/UST del 25 luglio 2013) (ns. rif. nota UGL Puglia 61/2013 del 29 luglio 2013)

(vs. rif. msg. 090/2013 del 16 luglio 2013) In riferimento a quanto indicato in oggetto, e preso atto della cogenza della normativa ivi citata, applicabile anche alle Forze di Polizia, e quindi al Corpo di Polizia Penitenziaria, vista la grave situazione economico-finanziaria ed il blocco degli aumenti stipendiali, che determinano l’impoverimento reale del potere d’acquisto dei dipendenti pubblici e fermo restando il prelievo della quota

5

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32

Posted: 07 Aug 2013 12:12 AM PDT

08AGOSTO2013  Convocazione - Commissione ex art. 22 comma 3 DPR 395-95 - trasmissione progetto formativo x funzionari  Chiusura caserma Agenti Casa circondariale Ucciardone di Palermo  Graduatoria provvisoria interpello 2012 - ruolo ispettori e sovrintendenti


Convocazione - Commissione ex art. 22 comma 3 DPR 395-95 trasmissione progetto formativo x funzionari Posted: 08 Aug 2013 05:33 AM PDT Si fa seguito alla e-mail del 7.8.2013 per trasmettere il progetto di aggiornamento per i funzionari Polizia Penitenziaria e responsabili area educativa in tema di sorveglianza dinamica.

Chiusura caserma Agenti Casa circondariale Ucciardone di Palermo Posted: 07 Aug 2013 11:20 PM PDT

Egregia Direttrice, la scrivente segreteria regionale non può, assolutamente, fare a meno di presentare le proprie rimostranze in merito alla questione in oggetto, di primaria importanza per il benessere del personale di Polizia penitenziaria che, in modo piuttosto discutibile, si è visto sfrattato dagli alloggi della caserma, in alcuni casi, addirittura, traslocando oggetti ed effetti personali senza la presenza legittima degli interessati. Continue e persistenti le lamentele degli Agenti che privati, senza alcun piano adeguato di sistemazione temporanea, del proprio posto letto presso la caserma Agenti dell’Ucciardone, ex prima sezione, mal hanno digerito il tempestivo cambiamento. La fatiscenza delle strutture è un problema spesso lamentato da tutte le OO.SS. per cui l’opera di ristrutturazione dei locali di cui sopra è iniziativa notevolmente gradita dal personale di Polizia penitenziaria, sebbene non si possa sottovalutare il disagio dei baschi azzurri che hanno dovuto rioccupare i locali della caserma Agenti della “rotonda”, dell'ex “sala G.O.M.” e dell’alloggio del Comandante di reparto, dove i bagni a disposizione del personale sono

6

insufficienti a soddisfare le esigenze di tutti. Inoltre, per questi locali si pone pure un dubbio di praticabilità e insalubrità, tenuto conto del fatto che gli stessi erano rimasti chiusi per molti anni. Il fatto che alcuni Agenti, non avendo potuto riposare la notte, ha avuto problemi di carattere sanitario e, di conseguenza, come da referto medico sono stati temporaneamente non idonei a prestare il proprio servizio, sono un fatto indicativo di cui Ella deve, necessariamente, tener conto. Le condizioni climatiche che espongono le province siciliane e particolarmente Palermo a temperature record, con picchi di 40 gradi, rendono ancor più difficile l’accettazione di una tale situazione ancorché aggravata dalle molteplici e annose problematiche che persistono nell’istituto in questione e di cui vittima ne è, principalmente, il personale di Polizia penitenziaria. In un momento difficile, come quello attuale, l’ennesima condotta approssimativa dell’Amministrazione penitenziaria ha gettato nello sconforto tutto il personale in servizio all’Ucciardone che con grande sacrificio svolge i propri compiti in un ambiente sovraffollato e, soprattutto, di estrema penuria di Agenti e di risorse economiche. Come già in altre occasioni, ultima quella delle variazioni degli orari di lavoro per contenere il consumo di ore di straordinario, anche questa volta la direzione non ha ritenuto opportuno cercare il confronto con le organizzazioni sindacali, fatto che quest'O.S. ritiene inaudito trattandosi di materia rientrante nelle prerogative sindacali. Infatti, ciascuno per la propria parte e sentiti i lavoratori, i sindacati avrebbero, sicuramente, dato un valido contributo alla risoluzione della problematica con scelte condivise. Teniamo a precisare, altresì, che in una condizione di sufficiente comunicazione tra la parte pubblica

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32


e questa Federazione sulle questioni riguardanti il benessere dei lavoratori, mai avremmo pensato di interessarLa di questioni lavorative nel Suo legittimo periodo di ferie. Se da un lato, solo oggi, egregia Direttrice, si è appresa della disponibilità a usare l’alloggio della S.V. appena ristrutturato per offrire un posto letto a quei servitori dello Stato che, dopo trent’anni di servizio, continuano a percorrere centinaia di chilometri per raggiungere il posto di lavoro, dall'altra desta preoccupazione l’avviso con il quale è stato comunicato che non sussistono più posti disponibili presso l’Ucciardone, per cui parte residua del personale si dovrà trasferire presso le caserme Agenti del lontano Pagliarelli. Neppure è giunta notizia della previsione di un'eventuale navetta che dovrebbe accompagnare il personale accasermato presso il "Pagliarelli" alla Casa circondariale "Ucciardone". Desta meraviglia la circostanza che l’iniziativa di svuotare la caserma Agenti sia stata avviata il venerdì 2 agosto, in pieno periodo feriale e in assenza del Direttore titolare che non mostra la stessa sensibilità che manifesta nei confronti degli utenti.

registrata del personale di cui si discorre, in data 19 p.v., il segretario regionale e quello nazionale, che legge per conoscenza, renderanno visita sui luoghi di lavoro per verificare e accertare le denunciate condizioni in cui esso è costretto a "vivere". Questa Federazione chiede che siano messe a disposizione dei Poliziotti, che ne faranno richiesta, idonee strutture degli alloggi anche presso strutture convenzionate e con servizio di trasporto, considerato che gran parte di essi viaggiano con mezzi di trasporto pubblico, a causa dei continui sacrifici economici cui sono sottoposti. Qualora la scrivente segreteria dovesse registrare nuove lamentele da parte del personale, sarà costretta a proclamare lo stato di agitazione.

Graduatoria provvisoria interpello 2012 - ruolo ispettori e sovrintendenti Posted: 07 Aug 2013 11:14 PM PDT

06AGOSTO2013

Forse gli interventi andavano diversamente programmati e non tutti concentrati, insieme alla ristrutturazione della quinta, sesta e settima sezione, in un unico momento. Al Provveditore, che legge per conoscenza, si chiede di verificare le condizioni disastrose in cui versa in questo momento il personale che ha dovuto lasciare la caserma che si vuole ristrutturare, situazione ormai nota ai più e, paradossalmente, definita da profughi dalla stessa utenza dell’Ucciardone.

 Convocazione - Commissione ex art. 22 comma 3 DPR 395-95  Informativa NTP Puglia. Proposte correttive. (vs. rif. nota PRAP Puglia 23119/2013/UST del 25 luglio 2013) (ns. rif. nota UGL Puglia 61/2013 del 29 luglio 2013)  OO.SS. Del Corpo di Polizia Penitenziaria Affiliazioni sindacali anno 2013

Convocazione - Commissione ex art. 22 comma 3 DPR 395-95 Posted: 07 Aug 2013 03:14 AM PDT

Per le suddette motivazioni e, soprattutto, per la scarsa considerazione

7

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32


Informativa NTP Puglia. Proposte correttive. (vs. rif. nota PRAP Puglia 23119/2013/UST del 25 luglio 2013) (ns. rif. nota UGL Puglia 61/2013 del 29 luglio 2013) Posted: 07 Aug 2013 12:12 AM PDT

OO.SS. Del Corpo di Polizia Penitenziaria - Affiliazioni sindacali anno 2013

Direzione CC Cosenza Assegnazione unità presso locale Ufficio Servizi Posted: 05 Aug 2013 03:31 AM PDT

Posted: 07 Aug 2013 12:06 AM PDT Si trasmette la ministeriale GDAP-0277988-2013 del 7.8.2013 relativa a quanto in oggetto indicato

03AGOSTO2013  Note CC Cosenza  Artt. 24, d.l. n. 201/2011 e 4, d.lgs. n. 165/1997, di previsione della maggiorazione pensionabile (vs. rif. msg. 090/2013 del 16 luglio 2013)  Roma, 2 agosto 2013 – Incontro DAP/organizzazioni sindacali – presentazione linee guida “Sorveglianza dinamica”  Mancato rinnovo convenzione carburanti Q8 per i veicoli del Corpo di Polizia Penitenziaria del Nucleo di Rebibbia  C.C. VELLETRI: DETENUTO SUICIDA NONOSTANTE L'IMMEDIATO INTERVENTO DELLA POLIZIA PENITENZIARIA

05AGOSTO2013 Criteri elargizione sussidi personale Amministrazione Penitenziaria- anno 2013 Posted: 05 Aug 2013 10:58 AM PDT Si trasmette la nota n.0276522 datata 5.8.2013 di cui all'oggetto.

Note CC Cosenza

8

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32


Posted: 03 Aug 2013 02:27 AM PDT

Artt. 24, d.l. n. 201/2011 e 4, d.lgs. n. 165/1997, di previsione della maggiorazione pensionabile (vs. rif. msg. 090/2013 del 16 luglio 2013) Posted: 03 Aug 2013 12:08 AM PDT

In riferimento a quanto indicato in oggetto, e preso atto della cogenza della normativa ivi citata, applicabile anche alle Forze di Polizia, e quindi al Corpo di Polizia Penitenziaria, vista la grave situazione economico-finanziaria ed il blocco degli aumenti stipendiali, che determinano l’impoverimento reale del potere d’acquisto dei dipendenti pubblici e fermo restando il prelievo della quota mensile pro futuro a partire dalla busta paga di agosto, per quanto concerne il debito generatosi in capo a ogni dipendente del Comparto Sicurezza, a causa del ritardo nell’applicazione della normativa indicata anche a detti dipendenti, si chiede a Codesto Ente Finanziario di verificare la possibilità di dilazionare nella misura massima possibile (anche 20 rate o più) la somma accumulatasi da gennaio 2012 a luglio 2013, riveniente dall’applicazione della citata normativa pensionistica. Vista la delicatezza e l’importanza della questione che sta a cuore a tutti gli appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria e pur consapevoli delle difficoltà che Codesto Sig. Ministro della Giustizia sta affrontando a causa di uno sfortunato e recentissimo incidente, si auspica in una Sua autorevole intercessione presso il Dicastero Finanziario, affinchè vengano esaudite le nostre richieste. Nella speranza che il Ministero delle Finanze voglia farsi parte diligente nell’accoglimento della presente richiesta, si porgono sensi di viva considerazione.

9

Roma, 2 agosto 2013 – Incontro DAP/organizzazioni sindacali – presentazione linee guida “Sorveglianza dinamica” Posted: 03 Aug 2013 12:06 AM PDT

Si è svolto ieri, 1° agosto, l’incontro dei vertici del DAP, presenti il capo del DAP Giovanni Tamburino e i suoi collaboratori, con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, ai quali sono state presentate e illustrate le linee guida sulla applicazione concreta, negli istituti penitenziari, della c.d. “sorveglianza dinamica”, redatte a conclusione di un lungo percorso che ha visto l’Amministrazione impegnata nella definizione dei circuiti regionali, avviati con le circolari del 30 maggio 2012 e del 29 gennaio 2013. La condivisione del progetto dei circuiti regionali con i Provveditorati e le osservazioni delle stesse Organizzazioni sindacali, hanno consentito di apportare miglioramenti al progetto che è in via di attuazione in tutti i distretti regionali. La sorveglianza dinamica, che si sostanzia in un diverso modello organizzativo degli istituti penitenziari , consentirà un notevole miglioramento delle condizioni di vita all’interno degli stessi innalzando, nel contempo, i livelli di sicurezza, offrendo al personale di Polizia Penitenziaria e agli altri operatori nuovi strumenti e modalità di lavoro che consentiranno di accrescerne la professionalità. Il Capo del Dipartimento Giovanni Tamburino, che ha aperto i lavori, ha evidenziato come la stabilità, derivante dalla recente conferma alla guida del DAP, deve essere accolta come premessa per consentire, dopo un lungo lavoro preparatorio che ha visto impegnate tutte le articolazioni dell’Amministrazione Penitenziaria, il passaggio alla fase di applicazione delle linee guida nei diversi contesti regionali a completamento della progettualità avviata dall’inizio dell’incarico. Il Capo Dap non ha nascosto le difficoltà di realizzazione di un progetto volutamente ambizioso, ma ciò non deve frenare l’azione dell’Amministrazione semmai spingerla a operare in termini graduali perché gli interventi di volta in

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32


volta realizzati abbiano il tempo di assestarsi ed essere assimilati. Nuovi modelli operativi che, per essere partecipati a tutto il personale, vedranno dispiegata anche una massiccia azione formativa messa in campo già da tempo dall’Istituto Superiore di Studi Penitenziari che coinvolgerà tutto il personale operante negli istituti. Le OOSS per la quasi totalità, seppure con diverse argomentazioni, talune anche in chiave di critica, ma dichiaratamente costruttiva, hanno espresso un sostanziale e positivo giudizio sulle linee guida proposte che intendono riaffermare i principi di legalità e di umanità sottesi alla esecuzione della pena e, su tutti, quello per cui la camera detentiva deve essere considerata, per il detenuto, quale mero luogo di pernotto. La sorveglianza dinamica, sulla base di un simile presupposto, diviene logica conseguenza per un concetto di sicurezza che sposta l’asse da una sorveglianza basata sul mero controllo e sulla riduzione degli spazi di movimento delle persone detenute, a un altro che mira a incentivare le attività trattamentali e le ore di socialità dei detenuti, riducendo il tempo di permanenza nelle camere detentive. La sicurezza, assicurano i vertici del DAP,con queste modalità, non solo non viene messa in discussione, ma anzi viene maggiormente garantita . Anche il controllo, infatti, diventa più agevole se si creano spazi comuni accessibili alle persone ristrette ove istituire servizi quali mensa, ambulatori, aule scolastiche e attività trattamentali, permettendo, inoltre, di attingere concreti elementi di conoscenza seguendo i detenuti nelle diverse iniziative e nelle interrelazioni con gli operatori penitenziari.

C.C. VELLETRI: DETENUTO SUICIDA NONOSTANTE L'IMMEDIATO INTERVENTO DELLA POLIZIA PENITENZIARIA Posted: 03 Aug 2013 12:03 AM PDT

Mancato rinnovo convenzione carburanti Q8 per i veicoli del Corpo di Polizia Penitenziaria del Nucleo di Rebibbia Posted: 03 Aug 2013 12:05 AM PDT

10

La settimana UGL Polizia Penitenziaria N° 32


La settimana ugl polizia penitenziaria n 30