Page 1

via Trento Trieste 149, Arezzo tel. 0575 26332 seguici su

in copertina

C.T. Giotto

D

aniele Bracciali torna a casa. Il trentacinquenne tennista, arrivato pochi mesi fa al 21° posto nel ranking Atp di doppio, ha deciso di dare una svolta alla propria carriera tornando a giocare nella sua Arezzo e sposando con convinzione il progetto di crescita del Circolo Tennis Giotto. All’interno del circolo aretino Bracciali ricoprirà un doppio incarico, perché sarà sia il punto di forza della squadra di Serie C sia il consulente tecnico del settore giovanile della società. Il rapporto di collaborazione tra il tennista e il Giotto è iniziato già da quattro stagioni, con Bracciali che aveva scelto la struttura del circolo per allenarsi in vista dei più importanti tornei mondiali, della Coppa Davis e delle Olimpiadi di Londra. Il feeling che si è creato in questi anni ha permesso al presidente Luca Bencontinua a pag. 14

cell. 327/30.60.519

BIGIO T ARTI TERIA – INTIMO C DA R OLI E GAD GALO GET

STYLE

M AK PROFU E-UP MER ARTIC IA OLI MOD A

N O I FASH ITALY”! N I E via Cavour 72, D A accanto piazza della Badia, Arezzo TUTTO “M 20 dicembre 2013

13


Il tennista aretino sposa il progetto di crescita del Giotto in veste di giocatore e consulente tecnico

Da Wimbledon al Giotto: Daniele Bracciali torna alle origini [segue da pag. 13]

venuti e al direttore sportivo Alessandro Fratini di concludere con successo la trattativa che ha convinto Bracciali a indossare i colori del Giotto, con il fermo obiettivo di riportare il circolo in Serie B. «Il Giotto – spiega Bracciali, un giocatore che nel proprio palmarés vanta 15 di Marco titoli italiani senior e giovanili – è un cirCavini colo con un progetto ambizioso, con un ambiente eccellente e uno staff tecnico e dirigenziale di primo piano: ho accettato con piacere la possibilità di giocare per questa squadra». Noi abbiamo sfruttato l’arrivo di Bracciali al Giotto per ripercorrerne insieme le tappe più importanti di una carriera che ha visto l’aretino ai vertici del tennis mondiale. Quale è stata la sua stagione preferita? «Sicuramente il 2006, l’anno in cui nel singolare vinsi il torneo di Casablanca e superai tre turni a Wimbledon, ottenendo il mio best ranking al 49° posto della classifica. Nel doppio ho raggiunto il massimo nel 2012 con la semifinale al Roland Garros con Potito Starace, i quarti a Wimbledon con Julian Knowle, le Olimpiadi di Londra e il 21° posto nel ranking mondiale». Il torneo che le ha dato più emozioni? «A Wimbledon gioco sempre con piacere. Qui nel 2005 sono stato protagonista di un’epica battaglia con Andy Roddick: eravamo sul campo centrale e, con lo stadio pieno, abbiamo dato vita a una partita che, a causa del maltempo, è durata ben tre giorni». L’apice della sua carriera sono state le partite in Coppa Davis con la Nazionale italiana, con un bel percorso conclusosi solo ad aprile di Daniele Bracciali e nello sfondo Luca Benvenuti quest’anno. «Purtroppo non conservo un bel ricordo del mio ultimo match perché, in coppia con Fabio Fognini, abbiamo perso 15-13 contro il Canada ai quarti di finale, dopo un lunghissima maratona di quattro ore e mezzo. A fine gara ero molto dispiaciuto, perché se avessimo vinto l’Italia avrebbe avuto grosse chance di passare il turno». Qual è l’incontro di Davis che ricorda con maggior piacere? «La vittoria ottenuta nel 2005 a Torre del Greco nello spareggio contro la Spagna di Rafael Nadal e Feliciano Lopez. Insieme a Giorgio Galimberti siamo stati protagonisti di una prova eccezionale, in cui abbiamo colto uno storico trionfo per 9-7 al quinto set». Ora è finalmente tornato a casa. Oltre a inseguire la Serie B con via il Giotto porterà anche il suo contributo come consulente tecnico. Guadagnoli 37 «Ricoprirò con impegno e entusiasmo anche questo ruolo: sono felice di poter contribuire alla crescita dei giovani talenti del mio circolo 0575/302676 e di dedicare tutta la mia esperienza allo sviluppo del Giotto».

Spedizioni in tutto il mondo!

14

20 dicembre 2013


L’

La Petrarca approda in A2

attività della Ginnastica Petrarca prosegue a vele spiegate. La storica società aretina sta infatti collezionando nuove vittorie e grandi successi in ogni ambito della disciplidi Elettra na, consacrandosi ancora una volta Fiorini nell’Olimpo della ginnastica nazionale. L’avevamo lasciata a inizio stagione piena di progetti e speranze e oggi la ritroviamo a raccogliere i primi frutti del proprio instancabile lavoro. Agli inizi del mese, dopo un solo anno di militanza nel campionato di Serie B, le atlete della ginnastica ritmica hanno festeggiato il proprio ritorno in A2, mettendo fine a quello che, per la società aretina, è stato a tutti gli effetti un periodo difficile da superare. La squadra della Petrarca, attualmente composta da Aurora Peluzzi, Asia Massetti, Maria Vilucchi, Martina Rossi e Veronica Porcellotti, è infatti salita sul podio della seconda prova regionale di Serie B guadagnandosi il pass per la finale nazionale, tenutasi al Palazzetto “Guerrieri” di Fabriano lo scorso 1° dicembre. «A Fabriano, le nostre ginnaste si sono classificate al terzo posto con il sorprendente punteggio di 79,200 – racconta il presidente Paolo Pratesi. – Ritornare in Serie A2 è un traguardo importante, ed è una grande soddisfazione aver vinto questa sfida in così poco tempo. Il campionato di B è solitamente molto lungo ed è facile incappare in momenti di stanchezza o sentirsi sotto pressione. A volte la forma fisica e la concentrazione vengono meno e si finisce per uscirne scoraggiati. Le nostre atlete e le loro istruttrici [Irene Leti, Elena Zaharaieva, Federica Peloso e Stefania Pace, nda] hanno però svolto un lavoro incredibile e adesso potranno iniziare il 2014 nella categoria superiore». Ma, nonostante questo grande successo, la macchina organizzativa della Petrarca non si è fermata nemmeno per un minuto e ha continuato a regalare emozioni alla nostra città. Lo scorso 7 dicembre si è infatti svolto il IV Memorial “Manola Rosi” che ha riempito, come ogni anno, il palazzetto dello sport “Mario d’Agata”. «Anche quest’anno abbiamo avuto un’ottima affluenza di pubblico e addetti ai lavori – spiega Pratesi. – Lo spettacolo ha avuto inizio con un torneo a cui hanno preso parte le rappresentative di 14 comitati regionali. Con immensa gioia le ginnaste di casa si sono aggiudicate la vittoria, seguite dalla rappresentativa della Lombardia e da quella delle Marche, entrambe di ottimo livello. È stata poi la volta del galà vero e proprio dove, oltre alle petrarchine, si sono esibite le atlete del Team Italia, le Farfalle Tricolore e le ginnaste del Centro Tecnico». L’ennesima dimostrazione che la ginnastica non la si fa soltanto in pedana, ma la si vive giorno per giorno con passione e dedizione. Una dedizione che la Petrarca ha finora dimostrato in ogni suo progetto e che segnerà anche la nuova stagione. Allora, è proprio il caso di dirlo: bentornate in A2.

Dopo il meritato ritorno delle ginnaste della Ritmica Petrarca in A2, la società festeggia il successo del IV Memorial “Manola Rosi”

20 dicembre 2013

15


La top ten degli atl 1° posto: Benedetta Cuneo (Atletica Firenze Marathon) Benedetta Cuneo è indubbiamente la migliore atleta del 2013. Oltre alla consacrazione nazionale con i tre ori conquistati nel Salto Triplo e nel Salto in Lungo ai Campionati Italiani Allievi, nell’ultimo anno l’aretina ha trovato gloria internazionale partecipando con la Nazionale ai Mondiali di Donetsk e alle Gymnasiadi, il campionato mondiale studentesco di Brasilia (Brasile). In questa manifestazione Cuneo si è confermata tra le migliori al mondo cogliendo l’argento nel Salto Triplo e il bronzo nel Salto in Lungo. 2° posto: Maria Chiara Parigi (Podistica Arezzo) La podista Maria Chiara Parigi ha conquistato a luglio uno splendido bronzo al Campionato del Mondo di Trail in Galles, risultando come la miglior italiana della competizione. 3° posto: Orlando Fiordigiglio (Boxe Calamati) Un titolo italiano e un titolo dell’Unione Europa. La grande tradizione della boxe aretina è stata tenuta viva da Orlando Fiordigiglio, che a marzo ha centrato il tricolore contro Salvemini, poi a giugno ha trovato gloria internazionale mandando ko Langella. 4° posto: Camilla Rossi (Circolo Schermistico Aretino) Camilla Rossi ha vinto a maggio il titolo italiano di Fioretto nella categoria Ragazzi. Questo successo, unito alle vittorie nei Gran Prix di Fioretto e di Spada, ha lanciato l’aretina tra le grandi promesse della scherma tricolore. 5° posto: Daisy Bertelli (Chimera Nuoto) I Campionati Italiani Esordienti di nuoto hanno consacrato Daisy Bertelli. La nuotatrice a luglio ha centrato uno storico tricolore nei 200 Dorso, un argento nei 100 Dorso e un bronzo nei 400 Stile Libero, per un tris di podi che si somma agli otto titoli toscani conquistati da Bertelli nel corso della stagione.

peter pan group

Peter Pan presenta On Ice Village! la pista di pattinaggio su ghiaccio in piazza Giotto ad Arezzo, da sabato 14 dicembre fino a domenica 12 gennaio. Vi aspettiamo numerosi per un “magico” divertimento! per info Gabriele: 338/67.26.035 Francesca: 339/27.72.699 16

20 dicembre 2013


leti aretini del 2013 6° posto: Riccardo Glave (Chimera Lotta) La lotta aretina continua a sognare con Riccardo Glave: il promettente atleta ha prima conquistato il bronzo nei 38kg dei Campionati Italiani Esordienti di Lotta Stile Libero, poi si è superato cogliendo il tricolore nella Lotta Greco-Romana. 7° posto: Ilaria Badalotti (Arezzo Karate) di Marco Un oro ai Campionati Italiani per rappresentative Cavini regionali, un oro all’Open Internazionale di Lignano Sabbiadoro, un oro in Coppa Toscana e un bronzo ai Campionati Italiani Cadetti: il 2013 ha assistito alla riscossa della giovane atleta dell’Arezzo Karate Ilaria Badalotti. 8° posto: Anna Visibelli (Atletica Firenze Marathon) Anna Visibelli ha fatto incetta di medaglie nel Salto in Lungo. Il risultato migliore è l’argento ai Campionati Italiani Assoluti Indoor, ma sono da sottolineare anche i due bronzi arrivati dai Campionati Italiani Promesse e dai Campionati di Società Under 23. 9° posto: Matteo Marconcini (Judo) Il bronzo vinto a giugno negli 81kg dell’European Cup Seniors di Celje ha consacrato definitivamente Matteo Marconcini tra i grandi campioni del judo continentale. 10° posto: Aurora Peluzzi e Maria Vilucchi (Ginnastica Petrarca) Dopo aver partecipato con la Nazionale italiana Junior ai Campionati Europei di Ginnastica Ritmica di Vienna, le due atlete sono state decisive per il ritorno in Serie A della Ginnastica Petrarca. continua a pag. 18

Locanda del Duca mangiare bene, con stile

Cucina tipica toscana – pizzeria – venerdì pesce – karaoke – bed & breakfast – aperti anche domenica a pranzo – prenotazioni per cerimonie (battesimi, feste di laurea, ecc.) località Sant’Andrea a Pigli 68, Arezzo – tel. 0575 99224 (venendo da Arezzo all’altezza del bivio per il paese lungo la SS71, girare a destra) 20 dicembre 2013

17


La top ten delle società aretine del 2013 1° posto: Stella Azzurra Nel calcio femminile toscano c’è stata solo la Stella Azzurra. L’apoteosi della scorsa stagione è stata la vittoria del campionato di Serie C e la conseguente promozione in B, ma ad di Marco Cavini arricchire ulteriormente il palmarés della società hanno contribuito anche la conquista della Coppa Toscana e il titolo regionale delle Giovanissime. 2° posto: Circolo Tennis Giotto Un terzo posto assoluto ai campionati italiani femminili Under 12 con Agnese Ceccarelli, Matilde Mariani e Veronica Mascolo. Un titolo italiano nel doppio Under 11 con Chiara Girelli. Un titolo toscano Under 11 ancora con la Girelli. Un titolo toscano nel doppio Under11 con la coppia Ceccarelli-Mariani. Questi e tanti altri risultati hanno permesso al Ct Giotto di vivere una stagione da incorniciare. 3° posto: Circolo Schermistico Aretino Il Circolo Schermistico Aretino a marzo ha dato spettacolo ai Campionati Regionali Giovanili conquistando la bellezza di 13 medaglie e, soprattutto, piazzandosi al primo posto assoluto tra le 26 squadre presenti. L’annata è stata impreziosita dall’argento ai campionati italiani di Serie B di Fioretto, con Alessandro Nespoli, Jacopo Peruzzi, Erik Peruzzi e Niccolò Piantini che hanno portato il circolo aretino in A2. 4° posto: Chimera Nuoto Con 85 medaglie tra campionati italiani e toscani e ben 31 titoli regionali, la squadra giovanile della Chimera Nuoto si è assestata ai vertici del nuoto toscano. 5° posto: Monnalisa Softball – Bsc Arezzo La vittoria del campionato di A2 e l’accesso ai play-off hanno permesso al softball aretino di sfiorare una storica prima promozione nella massima serie italiana. 6° posto: Ginnastica Petrarca Dopo un solo anno di Serie B, la Ginnastica Petrarca è risalita in A con il terzo posto ottenuto dalla forte squadra di ritmica formata da Asia Massetti, Aurora Peluzzi, Veronica Porcellotti, Martina Rossi e Maria Vilucchi. 7° posto: Arezzo Volley L’approdo alla finalissima dei play-off di Serie C e la vittoria del campionato toscano Under 13 sono i due fiori all’occhiello della grande stagione vissuta dal Volley Arezzo. 8° posto: Lions Hockey Non smettono di crescere i giovani Leoncini dell’hockey aretino. La vittoria del campionato toscano Under 13 e le belle prestazioni alle finali nazionali hanno permesso a Giovanni e Lorenzo Borri, Matilde Fardelli, Alice Gialli, Aurora Mafucci, Noemi Sciadini e Caterina Rossi di difendere i colori della Toscana all’ultimo Trofeo delle Regioni. 9° posto: Petrarca Pallamano Un doppio titolo toscano ha illuminato la stagione del vivaio della Petrarca Pallamano: a regalare sorrisi alla società aretina sono state le ragazze dell’Under 14 femminile e i ragazzi dell’Under 12 maschile. 10° posto: Circolo Tennis Arezzo Il C.T. Arezzo ha conquistato una storica promozione nella Serie A2 femminile, con Lora Dabija, Apollonia Melzani e Francesca Mazzali, vincitrici del campionato di B dopo il successo sull’Ambrosiana Milano.

18

20 dicembre 2013


L’anno amaranto

S

i chiude un anno amaranto e, per ricordarlo, aiutiamoci con una di quelle filastrocche della nonne. Nel frattempo, buone feste amaranto a tutti.

Con la neve di gennaio, fa un pupazzo, fanne un paio Già, due presidenti in un mese. Il 10 gennaio, Severini cede le proprie quote e Mauro Ferretti diventa presidente. Un paio anche gli allenatori. Via “Mr. Tiki Taka”, Bacis, arriva Nofri, gradito ritorno. Anno nuovo, vita nuova, così tra i partenti troviamo anche il responsabile dell’area tecnica, De Nicola. Il 20 gennaio, prima partita di Ferretti allo stadio e vittoria, con il Sansepolcro.

L’acquazzone di febbraio scioglie il ghiaccio e il nevaio L’acquazzone Nofri, sembra “sciogliere” una squadra abulica. Bonafede sostituisce De Nicola nel ruolo di ds. In Coppa Italia, la trasferta di Torre del Greco viene trasmessa in diretta tv. Triste la notizia della scomparsa di Tonino Duranti, una vita in amaranto. Marzo chiudi la finestra, danza al vento la ginestra! L’Arezzo esce dalla Coppa dopo il pari contro la Turris, via il dg Dioguardi, Ferretti ne assume gli incarichi, sbottando contro gli arbitri e contro Martucci e Severini, definiti due rubagalline. Sii cortese, sii gentile con le primule d’aprile! Un rigore del Flaminia a tempo scaduto condanna l’Arezzo a rincorrere la salvezza fino all’ultimo tuffo. La vittoria con il Lanciotto non basta a dare tranquillità. Quanti agnelli sono nati! Maggio suona di belati! I tifosi mugugnano, la società con un comunicato prova a rassicurarli. Con la Pontevecchio arriva il punto salvezza ma Nofri si gioca la riconferma. A Rubechini il Cavallino d’Oro. Gelsomini e tulipani porta giugno tra le mani Tra i vari petali si sceglie il nuovo mister; alla fine la

spunta Mezzanotti. Via Tocci e Zavaglia, Diomede è il nuovo ds. Luglio porta tanti gigli e garofani vermigli di Luca Un mercato di primo livello, squadra costruita a suon di taken. Il Stanganini primo colpo è Essoussi, pupillo del mister. Ferretti dà una sistemata allo stadio, nel mentre arriva il nuovo sponsor, Galvamet. Parte la nuova stagione, con il ritiro di Norcia. In agosto non è strano far dei fasci con il grano Con il grano, inteso come denaro, non si scherza. Ne sa qualcosa l’ex presidente Severini, arrestato per grane fiscali. La semina della campagna abbonamenti raccoglie ben 1600 abbonati. Parte il campionato con il pari di Scandicci. Ci lascia un grande del passato, Dino Ballacci. Ha settembre tanti frutti! Son squisiti proprio tutti! Inizio campionato con una rosa all’apparenza molto competitiva e una squadra dalle grandi aspettative. Il 10 settembre si festeggiano i novant’anni di vita del glorioso U.S. Arezzo. Delusione per il derby perso al Borgo. In ottobre dal fagiano, cacciatore stai lontano! Carminucci e David subiscono il furto di iPad e telefono. Bel gesto di Ferretti che interviene e glieli ricompera. Infelice l’uscita dello stesso presidente: «L’Arezzo è mio e faccio come mi pare». C’è novembre già alle porte, vengon giù le foglie morte I risultati sono altalenanti, la Pistoiese prova la fuga. Persino il volenteroso Montemurlo frena gli amaranto che, però, si ben comportano in Coppa. Buon Natale! Ciò che voglio da dicembre è l’agrifoglio! L’Arezzo vola in semifinale di Coppa Italia e si rilancia in campionato. Con incrollabile fede siamo qua ad augurarci un epilogo felice.

20 dicembre 2013

19


presso

centro sport chimera

Un corso di nuoto gratuito per il Natale degli aretini

I

n occasione del Natale, il Centro Sport Chimera ha deciso di regalare agli aretini un corso di nuoto gratuito. L’iniziativa nasce dalla volontà del palazzetto aretino di sfruttare il periodo natalizio e la pausa dei tradizionali corsi per diffondere il nuoto con alcune lezioni gratuite rivolte a bambini, ragazzi e adulti. Questo corso si svilupperà attraverso sei lezioni serali che, a cavallo tra fine dicembre e inizio gennaio, promettono di inseguire un triplice obiettivo: la promozione della pratica del nuoto, l’insegnamento dei fondamenti tecnici dello sport e lo sviluppo della sicurezza in acqua. «Questo è il nostro regalo per Arezzo – afferma Marco Magara, direttore tecnico del Centro Sport Chimera. – Il Natale è un periodo caratterizzato da grandi abbuffate, dunque abbiamo deciso di promuovere questi corsi proprio per incentivare la gente a far sport e mantenersi in forma pure durante le festività. Inoltre, considerate le difficoltà economiche vissute da molte famiglie, si tratta di un’importante occasione per imparare a nuotare gratuitamente e sviluppare la sicurezza nelle acque». Chi parteciperà a queste lezioni potrà godere di

20

20 dicembre 2013

Le società del Centro Sport Chimera propongono alcune lezioni di nuoto per bambini, ragazzi e adulti un’ulteriore opportunità: la possibilità di frequentare i corsi di nuoto del 2014 con un forte sconto sul tradizionale prezzo di iscrizione. Le lezioni, che si svolgeranno quasi interamente in vasca grande, saranno divise per fascia d’età dai 6 anni in su e saranno garantite dai tecnici e dagli operatori della Chimera Nuoto, della Sport3 e della Società Nazionale di Salvamento. «Per appassionarsi a un’attività è necessario provarla – conclude Magara. – Ovviamente la speranza è che bambini, ragazzi e adulti che verranno a provare poi decidano di restare, ma intanto con questi corsi vogliamo essere da stimolo per la gente a vincere la pigrizia che caratterizza il periodo er ricevere ulteriori natalizio. informazioni o preSi tratta di un’irripenotarsi per i corsi gratutibile occasione per iti è possibile recarsi al iniziare a praticare una Palazzetto del Nuoto (in nuova disciplina che, viale Gramsci 7), scrivere in un ambiente chiuso una mail a info@chimee protetto da qualsiasi ranuoto.it, chiamare lo condizione meteorolo0575/35.33.15 o mandagica, potrebbe confire un sms a Magara al gurarsi come l’attività 347/42.49.641 ideale per l’inverno».

P

Arezzo Sport 175  
Arezzo Sport 175  

L'inserto sportivo de "Il Settimanale di Arezzo" n. 175, in edicola gratuitamente da venerdì 20 dicembre 2013. Corri a prendere la tua copia...

Advertisement