Page 1

CENTRO ORTOPEDICO SANITARIO Via Valobra, 140 - Carmagnola SHOW ROOM Largo V. Veneto, 4 C C O S S

N° 101 - Anno X - Ottobre 2010

6.000 copie - Mensile di Carignano, frazioni e dintorni

Tel./Fax 011.9771301

corso Cesare Battisti, 60 a Carignano, tel. 011.9697525

Distribuito gratuitamente a Carignano e frazioni, Vinovo, La Loggia, Piobesi Torinese, Osasio

Pag. 11

Carnevale

Si prepara già l’edizione 2011 della manifestazione più attesa dell’anno

Pag. 13

Sede Ucap

Inaugurata la nuova sede I locali di corso Cesare Battisti ospitano anche la redazione del Giornale

Pagg. 14-15

Ciapinabò

Entusiasmo alle stelle per il successo della Sagra 2010

Pag. 23

Atletica

Sabato 23 ottobre a Carignano si corre il Cross del Platano

dacarignano@hotmail.com

www.ucapcarignano.com


Ottobre 2010 27

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

IMMOBILIARE DEL

BORGO VECCHIO

AUTO e moto

A.A.A. ANNUNCI

CARIGNANO

Vendesi BMW 120, diesel, maggio 2007, km 25000, unico proprietario, colore blu monaco. Tel. 338.6034339.

Gli annunci (5 euro ogni singola offerta immobiliare; 10 euro attività commerciali, ricerche di personale, ecc.; gratuiti gli altri) devono essere consegnati entro il 5 del mese. L’eventuale ripetizione di un annuncio deve essere rinnovata di volta in volta. Recapiti: Redazione, corso C. Battisti 60; Pedigree, via Savoia 1;

P.za Carlo Alberto, 62 - Tel. 011.9693293

IMMOBILI In Carignano no centro affittasi alloggio piano terra interamente ristrutturato termoautonomo di 70 mq circa con box e cortile in comune. Tel. 333.6516760 oppure 347.6825167. Vendo appartamento in piccolo e tranquillo condominio sito in Carignano composto da ingresso living su ampio soggiorno, cucina abitabile, camera da letto, bagno, sgabuzzino e disimpegno, 2 grandi balconi, cantina e box auto. Euro 145.000. Tel. 338.1042149 (no agenzie). Box auto nuovo vendesi a Carmagnola, in via Magone, 8,5 x 2,8 mt, prezzo da concordare. Tel. 338.6034339. Affittasi Carignano in piazza San Giacomo, alloggio ammobiliato, 2 camere e servizi. Tel. 334.6885244. Casetta vendo in Comune di Ostana (Cuneo) composta da camera, cucina, cantina più servizi esterni, terreno a bosco. Richiesta 35.000 euro. Tel. 011.9693759 (ore pasti). A Osasio vendesi casa rurale indipendente in centro paese di 110 mq ristrutturati e 120 mq. da ristrutturare. Composta da: giardino, 3 posti auto, cantina, tavernetta, locale lavanderia, bagno, cucina, ampio salone con caminetto e angolo bar - piano superiore cameretta + ampia camera matrimoniale, balcone. Tel. 338.3147791. Carignano centro, locale commerciale vetrinato, 18 mq. + magazzino, affittasi. Tel. 347.6087633. Affittasi bilocale di 50 mq on box auto e riscaldamento autonomo in Carignano, via Nino Costa 19/D, euro 340. Tel. 338.7689820. Privato vende appartamento in basso condominio, Carignano, via Speranza, 1° piano composto da: ingresso, cucinino, 3 camere, bagno, ampio balcone, cantina, box doppio.Tel. 011. 9690068 348.6118966.

Cartolibreria Luigi, via Savoia 13; dacarignano@hotmail.com

Carignano (centro) via Schina: Abitazione di ampia metratura, composta da piano terra con cortile, giardino, box auto, salone cucina, bagno, scala interna con al piano primo tre camere, bagno, balcone, sottotetto collegato con scala interna con possibilità di ampliamento, interamente cantinata, ottima esposizione, luminosa, possibilità di renderla bifamiliare.

Carignano Via Tappi: Appartamento di nuova costruzione sito al piano primo con ascensore composto da ingresso living su soggiorno con angolo cottura, due camere, bagno, ripostiglio, balconi, cantina e box auto. Possibilità di scelta dei materiali, ottima esposizione, termoautonomo. Euro 205.000,00

Carignano - Tetti Bagnolo: Appartamento al piano terra in bifamiliare composto da ingresso su ampio soggiorno con cucina, tre camere da letto, bagno, ripostiglio, cantina, terreno di proprietà e due posti auto privati. Euro 240.000,00 Carignano via Nino Costa: Appartamento in quadrifamiliare al piano primo composto da ingresso su soggiorno, cucina abitabile, due camere, bagno, balconi, box auto doppio, cantina e posto auto privato nel cortile, libero su tre arie, termoautonomo, in ottime condizioni. Euro 195.000,00

Carignano Via Forneri: Appartamento di recente costruzione al piano terreno con giardino esclusivo su due lati, composto da ingresso su soggiorno con angolo cottura, una camera, bagno, box auto e cantina, termoautonomo. Euro 175.000,00

Carignano Via Braida: Ultimi appartamenti in piccolo condominio di nuova ristrutturazione, varie soluzioni e metrature, scelta dei materiali, esempio soluzione piano terra: ingresso living su soggiorno con angolo cottura, disimpegno, bagno, camera matrimoniale, cantina e giardino, volendo box auto a parte. A partire da Euro 172.000,00

Carignano via Braida: Appartamenti in piccolo condominio di nuova ristrutturazione, varie metrature, scelta dei materiali, ottime finiture, esempio:soluzione piano rialzato con ingresso living su ampio soggiorno con angolo cottura, camera da letto, bagno, ripostiglio, termoautonomo, volendo box. Euro 135.000,00

Carignano - Corso Vinovo: In costruzione nuovo appartamento al piano primo composto da ingresso living su ampio soggiorno con angolo cottura, due camere da letto, due bagni, doppia esposizione con balconi, termoautonomo con riscaldamento a pavimento, pannelli solari per l’erogazione dell’acqua sanitaria, box auto doppio. Possibilità di scelta dei materiali, ottime finiture. Euro 235.000,00

Carignano Via Tappi: Vendesi n. 2 appartamenti di nuova costruzione siti al piano secondo con ascensore composti da ingresso su soggiorno con angolo cottura, ripostiglio, una camera, bagno, balconi, cantina e box auto. Possibilità di scelta dei materiali, termoautonomo, luminosi e panoramici. Prezzi a partire da Euro 187.000,00

Affittasi Lombriasco: Appartamento al piano primo composto da ingresso, soggiorno, cucina, due camere , bagno, riscaldamento autonomo, box auto, interamente ristrutturato, LIBERO. Euro 420,00 spese escluse.

OK

3

U

6

LA CASA DEL GELATO di Cometti Gianluigi P.za della Liberazione 5 - 10041 Carignano

LOCALI COMMERCIALI ed ARTIGIANALI CARIGNANO e LIMITROFI Affittasi Carmagnola Presso la “Residenza I Giardini” ampio open space molto luminoso di mq. 110 con servizio, riscaldamento autogestito, impianto di condizionamento, sito al piano secondo con ascensore, ideale ad uso ufficio, studio tecnico, medico o attività inerenti. Eventuale possibilità di vendita. LIBERO SUBITO! Euro 950,00 mensili,spese escluse Affittasi Carignano magazzino in Piazza San Giacomo (seminterrato) Euro 220,00 mensili. Affittasi Carignano via Salotto: Locale di mq. 35 c.a. ad uso commerciale o ufficio, fronte strada con vetrina, Euro 330,00 mensili (libero).

9

MEN

Affittasi Carignano vicolo Curletto: Appartamento al piano secondo con ascensore composto da soggiorno con angolo cottura, due camere da letto, bagno, due balconi, box auto, cantina, riscaldamento autonomo, ottima esposizione, molto luminoso. Euro 550,00 mensili, spese escluse. Si richiedono massime referenze.

2

Carignano: Villa bifamiliare indipendente su quattro lati, disposta su due livelli, alloggio al piano terra mq. 130 c.a. composto da: salone, cucina, due camere, bagno, giardino circostante di mq. 1500 c.a. piano primo alloggio di mq. 130 c.a. composto da: soggiorno, cucina, sala da pranzo, due camere, bagno, ripostiglio, terrazzo, al piano interrato, un locale tavernetta, cantina, box auto doppio e centrale termica.

#

Carignano via L. Cadorna: Appartamento di recente costruzione al piano primo con ascensore composto da ingresso su soggiorno con angolo cottura, camera, bagno, balconi, box auto e cantina, doppia esposizione, termoautonomo. Euro 165.000,00

5

Carignano via Savoia: Nel centro storico di Carignano, appartamento al piano secondo completamente ristrutturato su due livelli con abitabilità nel piano mansardato con travi a vista, composto da ingresso su soggiorno con angolo cottura e bagno, al piano superiore una camera, bagno e terrazzino. Volendo box auto a parte. Euro 180.000,00

VENDITA DI TERRENO AGRICOLO L’Opera Pia Faccio Fricieri di Carignano vende a trattativa privata un appezzamento di terreno in regione Garettino di circa 7 giornate piemontesi con annesso pozzo irriguo. Terreno libero da affittanze e prelazioni. Il possesso decorrerà dal 11/11/2011. Per informazioni: tel. 011.9693289 9693150 - 138 int. 102.

C

Carignano - Via Salotto: Appartamento situato al terzo piano composto da: cucina, tinello, camera,

Affittasi Carignano Via A. Diaz: Appartamento di recente costruzione al piano terra con giardino privato composto da ingresso su soggiorno con angolo cottura, due camere, bagno,cantina e box auto, riscaldamento autonomo. Euro 540,00 mensili spese escluse. LIBERO DA AGOSTO

8

Carignano Via Isonzo: Appartamento al piano primo con cucina, soggiorno, camera e bagno. Euro 90.000,00

LOCAZIONE ALLOGGI

1

terrazzo e balcone, ottime finiture, al piano interrato box e cantina. Euro 275.000,00

0

Carignano via Montegrappa: Appartamento in piccolo condominio di nuova costruzione completa con materiali di prima scelta e finiture di pregio, soluzioni al piano terra con giardino o piano primo con mansarda, varie metrature e soluzioni, ottima esposizione, termoautonomo, per maggiori informazioni rivolgersi presso la nostra agenzia.

E ZIONale A R U UTT Carnev R T S I r R re fino a e p O S b CHIU 2 novem dal ... la tradizione continua ... Semifreddi e Torte Gelato su Ordinazione

Tel. 011-5501039

- chiuso il lunedì -

M

Carignano Via Speranza: Appartamento al piano terra composto da ingresso su soggiorno, tinello, camera, bagno, giardino privato, box auto e cantina, riscaldamento autonomo, libero su tre arie, luminoso. Euro 120.000,00

LAVORO Peruviana referenziata offresi per lavoro di assistenza anziani, colf, baby sitter.diurno/notturno.Tel. 327.7524930. Studentessa universitaria impartisce ripetizioni di matematica e chimica. Massima serietà ed esperienza. Tel. 338.4269800. Cerco lavoro come autista; munito di patente D + CQC. Tel. 345.9747667. 31enne italiano cerca lavoro serale come lavapiatti e/o cameriere in birrerie, pub e ristoranti della zona Torino sud e provincia. Solo part-time. Massima serietà. Tel. 339.6556548. Signora carignanese cerca lavoro al mattino come baby-sitter o aiuto anziani. Tel. 333.9860180. Signora 30enne cerca lavoro di stiro, pulizia, assistenza anziani e bambini, nelle ore diurne. Tel. 348.6612422 345.9747667. Signora piemontese svolge piccoli lavori di cucito: orli pantaloni, gonne; sostituzione cerniere; orli a tendine; ripa-

razioni varie.Tel. 347.9663276 (solo ore pasti). Ragazza 26enne, bella presenza, automunita, buon uso pc, esperienza settore amministrativo-direzionale cerca impiego d'ufficio in Carignano e limitrofe. Tel. 347.9177955. Laureata in Matematica impartisce lezioni private di matematica a studenti di scuole elementari, medie inferiori e superiori e ad universitari. Tel. 333.5281877. Mamma 31enne di un bimbo di 5 anni offresi come baby sitter e/o stiro; orario da concordare, zona Carignano, esperienza pregressa. Tel. 333.8365692. Studentessa universitaria impartisce ripetizioni di matematica e chimica, massima serietà ed esperienza. Tel. 338.4269800. Signora rumena cerca lavoro come assistenza anziani, pulizie o altro. Tel. 334.8324288. Ragazza 30enne italiana, seria e volenterosa in possesso della qualifica di aiuto cuoco, con minima esperienza presso ristorante e con la passione del cucito, automunita, cerca qualsiasi serio lavoro. No badante. Tel. 338.5823526 - giovyemaury@hotmail.it Ragazza 30enne esegue lavori sartoriali, orli, sostituzione cerniere e tasche, modifica di gonne e pantalone, creazioni abiti su misura. Tel 338.5823526. Ragazza professionale, affidabile, con esperienza, offresi come baby sitter e animazione feste compleanno per Carignano, Carmagnola e zone limitrofe. Tel. 345.4465073 - gersi@hotmail.com. Professionista con esperienza offresi come insegnante di ballo (bambini e adulti) zone Carignano, Carmagnola, Moncalieri.Tel. 339.113715 - simonabrusa@libero.it. 4

Carignano - Str. Piobesi: Terreno ad uso servizi di mq. 3.200 con possibilità di costruire un autolavaggio o un distributore. Euro 120.000,00

composta al piano terra da ingresso su soggiorno, cucina, sala da pranzo, tre camere, doppi servizi, ripostiglio, serra, giardino privato e box auto, sottotetto non abitabile, al piano seminterrato loCarignano - Str. Saluzzo: Vil- cale ad uso cantina. Euro letta indipendente su quattro lati 320.000,00 Carignano - Via Silvio Pellico: Appartamento al piano secondo con ascensore composto da ingresso su ampio soggiorno, cucina, tre camere, doppi servizi, ripostiglio, terrazzo, box auto e canCarignano centro: Appartamento di nuova tina, libero su tre arie, luminoso, costruzione, ampia metratura, piano primo riscaldamento centralizzato, in composto da: ingresso living su soggiorno, cucina abitabile, bagno, ripostiglio, due balbuone condizioni. Euro coni, piano mansardato abitabile collegato 185.000,00 con scala interna con due camere, bagno,

7

Carignano - Frazione Brassi: Vendesi numero 6 lotti terreni edificabili con concessione edilizia approvata. Mq. 550 a lotto circa con possibilità di costruzione di villetta bifamiliare. Euro 90.000,00 a lotto.

Carignano - Corso Cesare Battisti (angolo via Salotto): Vendesi appartamento quinto piano con entrata, soggiorno, cucinino, 2 camere, bagno e cantina. Euro 135.000,00

M+

bagno, entrata e cantina. Euro 130.000,00

*

Carignano - Vicolo Curletto: Appartamento di nuova costruzione al piano secondo con ascensore composto da ingresso living su soggiorno, cucina, due camere, disimpegno, bagno, balcone e terrazzo, cantina, box auto, doppia esposizione, riscaldamento autonomo. Euro 250.000,00

VARIE Vendo pedana vibrante Turbo Charger della Energym composta da 6 programmi con 24 livelli. Come nuova. Ottimo affare. Tel. 011.9697413. Piscina rettangolare, pareti in pvc con pompa di filtraggio, dimensioni 415x220x80 cm., nuova, vendesi. Tel. 338.6034339. Cerco cavallo anche anziano purché docile per brevi passeggiate ed intrattenimento bambini. Tel. 339.5288907. Causa inutilizzo vendo TV 14 pollici United con televideo e telecomando come nuova a euro 20. Tel. 339.5675489. Vendesi causa trasloco divano letto angolare 6 posti (240 x 120 cm), molto comodo, in tessuto colore blu scuro tutto sfoderabile e lavabile in lavatrice, con letto doghe in legno ortopediche e materasso come nuovo; a 500 euro trattabili. Tel. 347.3529821. Pelliccia di castoro taglia L, classica, ben tenuta, vendo a 200 euro. Tel. 011.9652752. Colonna per imbottigliare vino con tappi di sughero vendo. Tel. 339.2264084. Vendesi tritacarne Tre Spade 32 per salami più quattro dischi di varie misure più tre coltelli. Tel. 339.2264084. Abito da sposa taglia 48-50 vendesi. Tel. 339.2264084. Pompa per verderame in plastica dura marca Volpi da 18 litri vendesi. Tel. 339.2264084. Mobile 3 porte con lavello inox a due vasche più sgocciolatoio vendesi. Tel. 339.2264084. Vendo passeggino trigemellare più tre ovetti abbinati omologati. Prezzo affare. Per informazioni tel. 339.5428886.

24 ORE: FARMACIE DI TURNO N.B. Il servizio notturno funziona esclusivamente per le urgenze e le ricette mediche. Orario delle farmacie di guardia notturne e festive: dalle 8.30 alle 8.30 del giorno successivo.

Ottobre V 15 OSASIO S 16 CARMAGNOLA (Borgovecchio) D 17 CARMAGNOLA (Borgovecchio) L 18 PIOBESI M 19 CARIGNANO (Cossolo) M 20 CARMAGNOLA (Appendino) G 21 CARIGNANO (Pozzati) V 22 OSASIO S 23 CARMAGNOLA (Amedei) D 24 CARMAGNOLA (Amedei) L 25 VILLASTELLONE M 26 CASTAGNOLE M 27 CARMAGNOLA (San Bernardo) G 28 PANCALIERI V 29 LOMBRIASCO S 30 CARMAGNOLA (Don Bosco) D 31 CARMAGNOLA (Comunale)

Novembre L 1 LOMBRIASCO M 2 CARIGNANO (Cossolo) M 3 CARMAGNOLA (Don Bosco) G 4 PANCALIERI V 5 VILLASTELLONE S 6 CARMAGNOLA

D L M M G V S D L M M G V S D L M M G V S D L M

(San Bernardo) 7 CARMAGNOLA (Don Bosco) 8 VILLASTELLONE 9 CASTAGNOLE 10 CARMAGNOLA (Borgovecchio) 11 CARIGNANO (Pozzati) 12 PIOBESI 13 CARMAGNOLA (Comunale) 14 CARMAGNOLA (San Bernardo) 15 PIOBESI 16 CARIGNANO (Pozzati) 17 CARMAGNOLA (Amedei) 18 OSASIO 19 CARIGNANO (Cossolo) 20 CARMAGNOLA (Appendino) 21 CARMAGNOLA (Appendino) 22 OSASIO 23 PIOBESI 24 CARMAGNOLA (Comunale) 25 CARIGNANO (Pozzati) 26 PANCALIERI 27 CARMAGNOLA (Borgovecchio) 28 CARMAGNOLA (Borgovecchio) 29 CARMAGNOLA (Comunale) 30 CARIGNANO (Cossolo)

DOVE TROVARLE. A Carignano: Cossolo, via Salotto 6 (tel.011.9697160);Pozzati, piazza Carlo Alberto 1 (tel.011.9697164).A Carmagnola: Amedei, via XX Settembre 1 (tel. 011.9723196); Appendino, via Valobra 149 (tel. 011.9723195); Comunale, via Ronco 49 (tel. 011.9770941); Don Bosco, via Chieri 2/A (tel. 011.9716668); Ferrari, via Fratelli Vercelli 1 (tel. 011.9715017); Salsasio, via Pascoli 8 (tel. 011.9771267); San Bernardo, via del Porto 171/a (tel. 011.9712300). A Castagnole: piazza Vittorio Emanuele 14 (tel. 011.986673). A Lombriasco: via San Giovanni 5 (tel. 011.9790330). A Moncalieri: Borgo Navile, via C.Colombo 2 (tel. 011.642578); Castelvecchio, str.Genova 192 (tel.011.6471233);Ceriana, str.Carignano 13 (tel.011.642143);De Grazia, str.Stupinigi 14 (tel.011.6056355); Magnani, str.Genova 14 (tel.011.642425); Maldini, P.za Vittorio E II (tel. 011.642529); Parizia, via Tenivelli 3/a (tel. 011.642722); Premi, str. Carignano 72 (tel. 011.646621); S.Maria, C.so Roma 24 (tel. 011.645589); S.Matteo, C.so Roma 73 (tel.011.6067769);S.Monica, Str.Torino 71 (tel.011.6610416);S.Pietro, via Sestriere 32 (tel. 011.6069830); Superga, C.so Roma 45/6 (tel. 011.6051684);Tosi, str. Genova 264 (tel.011.6810281).A Nichelino: Comunale 1, via Moncenisio 38 (tel.011.6809814);Comunale 2, P.za A.Moro 50 (tel. 011.6272448); Crocera, via Martiri 2 (tel. 011.6273092); Dallocchio, via Torino 137 (tel. 011.6809061); Debouchè, l. delle Alpi 16 (tel. 011.6890416); Della Stazione, via Torino 224 (tel. 011.621964); Erbetta, via Torino 106 (tel. 011.623829); Largo Giusti, L.Giusti 56 (tel. 011.6279560); Sangone cnc, via Torino 20 (tel. 011.6064866); Sant'Edoardo, via Buonarroti 1/c (tel. 011.6051471). A Osasio: via Torino 41 (tel. 011.9793303). A Pancalieri: via Principe Amedeo 22 (tel. 011.9734441).A Piobesi: corso Italia 13 (tel.011.9657012).A Racconigi: Barberis, via Stefano Tempia 6; Maritano snc, via Francesco Morosini 12 (tel. 0172.85361); Quaglia, via Angelo Spada 20 (tel. 0172.85048). A Villastellone: piazza Libertà 26 (tel. 011.9696063). Orari di apertura: 8.30-12.30; 15.15-19.15.

Mensile indipendente di informazione, attualità e cultura. Distribuito gratuitamente a Carignano, frazioni e dintorni. Reg. Tribunale di Torino n. 5537 del 7.8.2001

Direttore responsabile Cristina Cavaglià Direttore editoriale Massimo Bessone Collaborano Daniele Bosio, Luca Bruno, Gervasio Cambiano, Carlo Cavaglià, Marilena Cavallero, Roberto Dal Prete, Stefania Falcone, Matteo Grassedonio, Giuseppe Manescotto, Claudio Montemarano, Angela Pastore, Cristina Pejretti, Massimo Pejretti, Massimo Peretto, Daniela Previale, Nadia Tonda Turo, Daniela Tontini, Bruno Valinotti, Flavio Viotto Proprietà UCAP, Unione Commercianti Artigiani Professionisti di Carignano; via Frichieri 13, Carignano Grafica, impaginazione e stampa Nuova Grafica Carignanese s.n.c di Bordone e Scifo, via Salotto 15, Carignano Redazione: corso Cesare Battisti 60, tel. 011.9697525, Carignano e-mail: dacarignano@hotmail.com Pubblicità: 339.7292300 “Da Carignano - Ieri Oggi Domani” non beneficia di contributi p u b b l i c i m a s i f i n a n z i a e s c l u s i v a m e n t e c o n g l i i n t r o i t i d e r i v a nti dalle inserzioni pubblicitarie e dagli annunci a pagamento e con le eventuali offerte dei lettori.


26 Ottobre 2010

ospiti

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

ILLUSTRI ILLUSTRI concittadini

Sacerdoti carignanesi legati al Seminario di Giaveno nel XIX secolo

Sin dal 1571 alla prepositura di Giaveno era stato annesso un Seminario Arcivescovile, fondato dal cardinale Guido Ferrero di Masserano, allora abate commendatario di S. Michele. Fu un'istituzione di grande prestigio per l’intera Valle e per il Piemonte, dove scarseggiavano ancora le scuole pubbliche. Questa istituzione fu eretta come seminario minore, dipendente da quello maggiore di Torino. Nel Seminario giavenese transitarono nei secoli numerosi Carignanesi, destinati, in qualche caso a prestigiosi incarichi. In questo articolo ricorderò tre sacerdoti del XIX secolo. Inizio con Giovanni Antonio Nicola, nato a Carignano, dottore in teologia, professore in fisica nel seminario minore, prevosto di Giaveno dal 3

agosto 1788, dal 1800 vicario capitolare dell’abbazia di San Michele della Chiusa, carica cui rinunciò nel 1818 a causa della sua elezione al seggio episcopale di Alba (4 giugno), che resse sino alla morte, avvenuta il 12 gennaio 1834. Nel corso della sua pastorale, il 28 agosto 1825, ebbe luogo la solenne traslazione del corpo della Beata Margherita di Savoia dalla cattedrale alla chiesa di santa Maria Maddalena annessa al monastero da lei fondato nel Medioevo: alla solennità intervennero anche i sovrani del Regno di Sardegna, Carlo Felice di Savoia e Maria Cristina di Borbone. Durante l’episcopato del Nicola si riaprì l’antica chiesa di San Domenico, restituita al culto per opera della Pia Compagnia del Sacro Cuore di Gesù dopo la parentesi napoleonica. Il vescovo fece restaurare anche il seminario Vescovile, ampliandolo

con l’annessione del monastero e della chiesa di S. Caterina. Transitò da Giaveno anche il carmagnolese Giovanni Giacomo Sodo, dottore in teologia, parroco di S. Lorenzo di Giaveno dal 1820 al 1838, poi prevosto di Carignano sino alla rinuncia nel 1852 per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute. Durante il suo servizio, la parrocchia di Piobesi fu aggregata alla vicaria di Carignano. Acquistò l’attuale Casa parrocchiale e il giardino annesso. Infine vorrei ancora citare la memoria di Innocenzo Arduino di Carignano, dottore in teologia, professore di questa disciplina per nove anni nell’Archivio Arcivescovile di Chieri. Ottenne la prepositura di Giaveno per pubblico concorso il 12 marzo 1839 e ne prese possesso solennemente soltanto il 21 luglio del medesimo anno. Paolo Castagno (Seconda parte - fine)

Accademia Scacchistica

“ALFIERI DEL PO” A cura di Daniela Tontini

Olimpiadi: risultati crescenti per l’Italia Si sono concluse lo scorso 3 ottobre a Khanty Mansik le Olimpiadi 2010 di scacchi. Nel torneo maschile il podio vede sullo scalino più alto l'Ucraina seguita da Russia1 e Israele. L'Italia maschile conclude al 21° posto con 6 incontri vinti, 2 pari e 3 persi. Le ultime sconfitte sono state: Grecia-Italia 3.5-0.5 e Cina-Italia 3-1 con prima e unica sconfitta di Caruana che giocava con il nero. La posizione nella classifica finale non rende onore ad una squadra che è riuscita a fare meglio di ben 9 posizioni rispetto alla griglia di partenza ma, sopratutto, di 20 posizioni rispetto alle olimpiadi di Dresda del 2008. Per quanto riguarda la squadra femminile, le nostre ragazze non sono riuMeo - Giustolisi (Roma 1959) scite, purtroppo, a replicare il miracolo delle precedenti olimpiadi ed escono sconfitte dall'incontro con la Grecia portando a casa un 36° posto che vanifica un po' il bel torneo fatto. Peccato anche per Olga Zimina che, pattando l'ultimo incontro con la wgm Botsari, non è riuscita ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo della seconda scacchiera. Il podio femminile vede dunque la Georgia al terzo posto, Cina al secondo e Russia1 al primo. Proprio quest'ultima, che si era aggiudicata l'oro con un turno di anticipo, sconfigge Russia 2 (che, in caso di vittoria, sarebbe arrivata terza) terminando così il torneo a punteggio pieno e mettendo a tacere chi riteneva che, dal derby russo, sarebbe potuto scaturire un risultato di comodo. Concludiamo ricordando che la maggior Soluzione mese scorso parte degli scacchisti della Nazionale è in- • 1. ... Dxg3+ Il NERO muove e dà ai vent'anni e questo, sommato ai ri• 2. RxD (2. Rg1 Dx Te1+) scacco matto in 3 mosse torno sultati crescenti, fa ben sperare per il futuro Il mese prossimo la soluzione • 3. Ae5 matto scacchistico italiano.

La pedina A cura di Franco Benedetto Lo dicono le pedine: anche se siamo di legno, chi vuol trattare con noi, deve aguzzare l’ingegno. Soluzione mese scorso

(2 - 6) 15 x 31 (25 - 21) 9 x 11 (21 x 23)

Il BIANCO muove e vince in 3 mosse 1

2 5

9

3 6

10 13

17

11 14

18 21

25

12

19

16 20

23 27

30

8

15

22 26

29

4 7

24 28

31

Il mese prossimo la soluzione

32

Forse non tutti sanno che... Nel 1924 la Federazione Damistica Italiana impose il sorteggio delle due prime mosse d’apertura nel gioco della dama e poi, successivamente, il sorteggio della terza mossa, evitando così il ripetersi nel gioco delle stesse partite che i giocatori conoscevano. Si ottenne una migliore riflessione sul gioco, moltiplicando le possibilità e un maggior interesse alla strategia. continua

Spazio a cura della Lida Carignano • ADOTTATI Siamo lieti di aprire con due belle notizie! Zecco (il meticcio trovatello) e Poldo (il cagnetto sordo) hanno trovato finalmente una nuova Zecco casa! Ma naturalmente i nuovi appelli non mancano, comin- Poldo ciamo subito. • CANI “ADOZIONI DEL CUORE” VASCO. Questo povero Beagle arriva dal tristemente famoso allevamento Morini, un "allevamento del terrore", infatti prima che venisse chiuso si occupava di "produrre" cani destinati all'immonda pratica della vivisezione. Vasco è scampato a questo tremendo destino, ma lì dentro certo non dev'essere stata una faVasco vola. Vasco è un cane molto dolce, ma una vita passata all'inferno ha segnato inesorabilmente il suo cuore e la sua mente, lui è timido e buono ma è sempre molto spaventato da tutto ciò che lo circonda (chissà cosa ha visto!), per lui non serve qualcuno che voglia un Beagle solo perché è un bel cane, a Vasco serve qualcuno già esperto, che stia molto attento, soprattutto all'inizio, a non farlo scappare, qualcuno che ami realmente i cani (di ogni razza e non!)e che abbia il tempo, la sensibilità e la pazienza di stargli vicino e di aspettare amorevolmente che lui acquisti un po' di fiducia, inoltre si richiede la presenza di un altro cane in famiglia che possa fargli compagnia e al quale lui possa fare riferimento. Età circa tre anni. Per informazioni: tel. 339 6372751 (Alessandra). MIRKO. Meticcio maschio incrocio pastore di taglia medio grande, età circa sei anni. Tutto il suo passato si è svolto da un canile all'altro, isolato e ignorato. Già da molto tempo non sa più cosa è la libertà. Non ha mai avuto una casa, né una carezza...un cane triste insomma, un ergastolano senza colpa! Lui che è affettuoso con chiunque lo degni di qualche attenzione, tutto è tranne Mirko che un delinquente! Insomma è un cane pieno di virtù tra le quali mansuetudine e dolcezza, discrezione e gentilezza. Ha due occhioni espressivi, non chiede mai nulla, ma meriterebbe veramente tutto! Per informazioni: tel 339 6372751 (Alessandra). PINKO E PANKO. Meticci maschi di taglia media non più giovanissimi, avranno circa nove anni. Sono una meraviglia, la bontà e la pacatezza fatta cane, due vecchietti formidabili! Pinko e Panko sono due trovatelli, vagavano soli e sperduti nelle campagne. L' espressione da bonaccioni che trapela dalla foto li rispecchia al cento per cento, sono due cagnoloni docilissimi e vivono l'uno per l'altro... per chi deciderà di adottarli inPinko e Panko sieme sarà come aver fatto un terno al Lotto! Solo conoscendoli si può capire quanto siano adorabili! Nel loro caso bisogna veramente concedergli di restare uniti fino alla fine. Per informazioni: tel. 339.6372751 (Alessandra). ROKI. Bracco maschio, anziano di circa 9-10 anni, ceduto al canile perché ormai era vecchio e bisognava forse spendere troppi soldi per curarlo, infatti è arrivato con una ciste, una boccia sul fianco; è stato operato e ora sta benone! Lui è un cane equilibrato e va d'accordo con tutti, chiede solo compagnia, qualche Roki carezza ed un posto caldo dove passare l' inverno. Dopo una vita lunga e travagliata, ora che dovrebbe godersi un meritato riposo, si ritrova invece in una gabbia Mansueto dolce e affettuoso, ha la saggezza di chi ha sofferto tanto, troppo.. Se potesse parlare chiederebbe solo un posto tranquillo in cui stare..... INFO SIMONA 340 8320124. • GATTI Micetta tricolore di appena due mesi e mezzo cerca urgentemente padrone affettuoso che la adotti. Lei è una cuccioletta simpatica e giocherellona, ha bisogno di una casetta e di un padrone che le voglia tanto bene e si occupi di lei per sempre. Per informazioni: tel. 335.6291270. • Per contattare i volontari della Lida-Sezione di Carignano potete scrivere a lidacarignano@libero.it o telefonare al 333.8811625 (numero attivo al lunedì e mercoledì dalle ore 15 alle 19 e al sabato dalle ore 10 alle 18).

SPURGO POZZI NERI FOGNATURE PIEMONTE SPURGHI

CARMAGNOLA - TEL. 011.9722198

Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Lettere al giornale Una borgata che sa di buono Domenica di festa a Tetti Peretti: una borgata che sa di “buono”. 3 ottobre 2010, ore 12. Voci allegre di bimbi che corrono per la via, la piazzetta è imbandita a festa con il tendone, i tavoli e le panche. Nel forno antico dei borghigiani una coppia di cuochi speciali prepara una polenta ricca. Alcune persone servono ai tavoli e ti fanno sentire a casa. I sapori sono speciali e iniziano a confondersi delicatamente. La giornata trascorre serena, in allegria, con tanti propositi e tanta voglia di stare insieme; i giovani ridono e scherzano con i più anziani ei bimbi assaggiano tutto per curiosità e gioia nell’aria.

Da mamma e nuova arrivata in Borgata osservo i bimbi giocare felici, insieme: sono tanti e molti sono coetanei. Provo una sensazione strana, di pace, per aver raggiunto un traguardo importante: l’inizio di una vita in una comunità sognata da tempo, che ha ancora tante cose da fare con i giovani e con i carignanesi. Saperi importanti, valori preziosi, esempi di vita da tramandare e scanditi dai rintocchi della campana della Chiesa. Ritengo che la pedalata a scuola organizzata a giugno da alcuni genitori volesse proprio portare a riflettere tutti noi carignanesi sull’importanza di poter raggiungere in modo sicuro e piacevole le Borgate e il centro paese. Ecco perché ha valore una pista

Le lettere, complete di firma (che sarà omessa esclusivamente su esplicita indicazione e comunque resa nota, in caso di richiesta, a eventuali diretti interessati) e di indirizzo del mittente, devono pervenire entro e non oltre il 5 del mese. Non vengono accettate le lettere anonime.

Volete sostenere il giornale sottoscrivendo un abbonamento annuale? Il giornale sarà inviato all’indirizzo che voi indicherete. Costo di 11 numeri: 30 euro per spese di spedizione fuori Carignano, 15 euro per il recapito a Carignano. Rivolgersi alla Tipografia: Nuova Grafica Carignanese - via Salotto 15 - tel. 011.96.97.872.

ciclabile, o qualsiasi iniziativa tesa alla sua realizzazione, un collegamento che permetta alle persone di prendersi il tempo per stare insieme e imparare ad amare il proprio territorio, rispettando i tempi e i modi di tutti, bambini e anziani compresi. Mi auguro che si possa lavorare insieme per “avvicinare” le Borgate al centro paese al fine di condividere molti altri momenti di vita in gruppo in un’epoca dove le distanze si accorciano con un clic alla ricerca di spazi ed esperienze che “sanno di buono”. Cristiana Gavello

Un'anomalia a cui porre rimedio Gentile Redazione, vi scrivo per segnalarvi una delle tante anomalie del “sistema Italia”. Sono un pensionato con moglie a carico e la mia pensione lorda è inferiore ad euro 8.000 all’anno. Il mio stato di indigenza fa si che il Comune intervenga nel pagamento della tassa rifiuti. Purtroppo, però, il Comune rimborsa l’80% del costo solo se si presenta la ricevuta che dimostra di aver pagato tutto l’importo. Pongo quindi a chi di dovere la seguente domanda: non sarebbe più logico far pagare a

me (e a chi si trova nella mia situazione) solo l’importo effettivamente dovuto e non far anticipare una somma che a priori si sa che verrà rimborsata? Per alcuni può sembrare poca cosa, ma per me significherebbe molto. So che altri Comuni (per esempio Carmagnola) hanno già adottato questa soluzione. Si potrebbe fare anche per i Carignanesi? Grazie della vostra attenzione e, spero, disponibilità. Un pensionato

Un'iniziativa criticata perché non compresa Peccato, se il nostro amico lettore [“Da Tetti Peretti a scuola in bicicletta”, pag. 4, settembre 2010. Ndr] avesse avuto un po’ più di pazienza e avesse aspettato di leggere la cronaca sul giornale di questo mese [pag.19. Ndr], avrebbe compreso maggiormente il significato della nostra iniziativa “A scuola in bici dalle borgate”. Forse il nostro lettore avrebbe preferito un bell’articolo di cronaca tipo “Investiti sprovveduti genitori che accompagnavano i lori figli a scuola in bici dalle borgate”. E’ vero, siamo in pochi ma non siamo cittadini di serie B, abbiamo solamente voluto dare la possibilità ai nostri figli di andare a scuola in bici ma non ce

3

la siamo sentita di farlo da soli, vista la pericolosità della strada, e così abbiamo chiesto aiuto ai vigili urbani che, assieme alla protezione civile, si sono resi subito disponibili nell’accompagnarci e nel dare nozioni di sicurezza stradale ai nostri bambini. Bene, invitiamo il nostro amico lettore a fare un bel giro in bici fino alle nostre borgate, magari quando il mais sarà bello alto da impedire la visuale oltre le curve, e si accorgerà che lo spazio per le bici ed i pedoni è inesistente, figuriamoci per un gruppo di bambini in bici. Lettera firmata

Le Minoranze consiliari abbandonano il Consiglio comunale [...] urge la necessità di raccontare in breve ciò che è accaduto durante il Consiglio comunale del 30 settembre. Premettiamo che i manifesti che annunciavano il Consiglio erano stati affissi nel pomeriggio del 30 stesso, mancando all’obbligo di comunicazione dettato dalla Legge e dal regolamento comunale. Le Minoranze consiliari hanno abbandonato la sala del Consiglio, evidenziando al Sindaco come per l’ennesima volta le interrogazioni avanzate non erano state poste all’ordine del giorno, nonostante fossero

segue a pag. 4


Ottobre 2010

Lettere al giornale segue da pag. 3 stati rispettati i tempi di consegna all’Ufficio Protocollo (cinque giorni prima del Consiglio, quando il Regolamento prevede una presentazione anche solo 24 ore prima). Le motivazioni del Sindaco Cossolo non convincono nessuno: la maggioranza si riservava un inserimento al successivo Consiglio per avere il tempo di rispondere adeguatamente; ma i consiglieri di minoranza ribattono che se per rispondere a interrogazioni su problemi semplici erano necessari vari giorni, cosa succederebbe se la maggioranza dovesse dare risposta a cose ben più complesse?! Le ragioni sono altre: le divisioni interne alla Maggioranza - che Cossolo dice invece unita - richiedono lunghe discussioni su tutto, specialmente ora che gli scenari politici nazionali impongono nuove alleanze e nuove cautele. Le Minoranze in Consiglio Comunale

Sull'utilizzo di diserbanti Facendo riferimento a un articolo in cui l'assessore all'Ambiente Giorgio Albertino afferma che le mamme non de-

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani” vono preoccuparsi per l'utilizzo del diserbante, tengo a far presente quanto segue. Punto 1. L'Assessore asserisce che non c'è nessun pericolo, però chi distribuisce il prodotto utilizza delle tute per evitarne il contatto, e se è vero come egli asserisce che l'effetto dura due ore soltanto perché allora in quel lasso di tempo la zona non è chiusa o, quantomeno, circoscritta? Punto 2. L'assessore Albertino ha forse dimenticato di informare la popolazione dell'utilizzo di diserbanti e soprattutto, forse, sarebbe opportuno mostrare la scheda di sicurezza del prodotto che viene utilizzato prima di dire che non c'è nessun pericolo. La scheda del prodotto si può tranquillamente scaricare da internet, besta ricercare “clinic 360” della ditta distributrice Nufarm, e si vedono i veri dati del composto. Punto 3. Il sottoscritto in data 2 settembre 2010 è stato ricevuto dal signor Sindaco proprio per parlare di questo problema. Ebbene, ci siamo lasciati che si sarebbe interessato del problema e, in effetti, è stato così, infatti ha fatto in modo che fosse nuovamente distribuito [...] Tengo anche a informare che mi sono messo in contatto con varie associazioni e con l'Arpa di Torino che però, infor-

mata del caso in questione, mi ha risposto che non possono intervenire. Quindi voglio solo dire un'ultima cosa alla nostra Giunta comunale: se è vero che in qualche modo la legge consente l'utilizzo dei diserbanti, almeno risparmiateci di dire che non sono pericolosi perché rimangono sempre e comunque veleni. Vorrei anche ricordare all'attuale Giunta che non sono pochi ad aver perso le elezioni per problemi legati all'ambiente [...]. In ultimo volevo far notare ai Carignanesi [...] da più di un anno ci sono individui che girano per la discarica dopo l'orario di chiusura, facendo per così dire spesa [...], sono state avvertite le forze dell'ordine e la polizia municipale, ma il problema persiste. [...] Piero Portigliatti

Accoglienza solo essenziale? Un'opinione su Carignan a Carignano Spett.le Redazione, Prendo spunto dalla lettera di un anonimo cittadino, comparsa sullo scorso numero del vostro mensile, che segnalava sorpresa, stupore ed anche un po’ di disappunto in merito all’arrivo a Carignano a fine agosto di un gruppo di ciclisti

provenienti dalla cittadina francese di Carignan de Bordeaux. Le parole semplici e chiare di quella lettera riassumono tutti i sentimenti, le analisi, i ragionamenti che io e con me molte altre persone abbiamo fatto a proposito di questo piccolo ma significativo episodio di fine estate. Tanto per riassumere: domenica 22 agosto è arrivato a Carignano un coraggioso drappello di cinque ciclisti (non proprio giovinetti, tra l’altro!) che erano partiti qualche giorno prima da Carignan de Bordeaux. Essi hanno percorso in totale 1005 km, attraversando tutta la Francia, seguiti da alcune auto di familiari e amici che hanno fornito il supporto tecnico ed hanno approfittato dell’impresa per farsi una vacanza un po’ speciale con meta finale la nostra Carignano. Tra essi erano presenti anche il loro attuale Sindaco, l’ex Sindaco (il più vecchio dei ciclisti), una giornalista locale ed alcuni rappresentanti del Comitato cittadino per il Gemellaggio tra le varie Carignano: un organismo che lavora autonomamente, in cui sono presenti varie associazioni del paese ed un rappresentante dell’amministrazione comunale. Un gruppo molto attivo ed appassionato. L’impresa era stata annunciata sin dal 2008, quando si è cele-

brato a Carignan de Bordeaux il gemellaggio tra le nostre due cittadine e Carignan de Quebec. Sicuramente molti ricorderanno il resoconto di viaggio che allora presentammo io e gli altri due carignanesi che partecipammo a quella simpatica, interessante e stimolante iniziativa. I francesi dunque si sono messi in bici ed hanno pedalato sin qui con il dichiarato obiettivo di rinsaldare il legame tra le nostre due comunità. E all’arrivo in piazza San Giovanni hanno invece trovato purtroppo un’accoglienza che mi permetto di definire misera. D’accordo, era il 22 di agosto, domenica pomeriggio. D’accordo, tutti gli amministratori comunali erano in vacanza (ma gli impegni istituzionali qualche sacrificio lo richiedono, o no ?!). D’accordo, anche molti carignanesi erano altrettanto giustamente in vacanza.. Ma …! L’evento era programmato da mesi, e il Comune di Carignano ben lo sapeva. L’idea che un gruppo di ciclisti si facesse 1000 km per venire fin da noi a conoscere la nostra città e rinsaldare i legami già iniziati negli anni passati meritava di essere raccontata a noi carignanesi, cercando di farsi

segue a pag. 7

Ottobre 2010 25

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Agenda - “Omaggio a Caravaggio” e “Per riscoprire Giacono Grosso”. Torino, Accademia Albertina di Belle Arti La Pinacoteca (via Accademia Albertina 8). Fino al 30 ottobre.

- “Protettori egli umili. Immagini della devozione popolare a Torino nell'Ottocento”. Torino, Archivio Storico della Città (via Barbaroux 32). Fino al 29 ottobre.

Unità d’Italia all’associazione Tra Me “Guardie e ladri”, un libro sulla lotta al brigantaggio Giovedì 28 ottobre, alle ore 21, prendono avvio a Tra Me gli eventi legati al 150° dell’Unità d’Italia (1861-2011). Nel corso della serata sarà presentato il volume “Guardie e Ladri - L’Unità d’Italia e la lotta al brigantaggio” (Blu edizioni) di Massimo Lunardelli. Nella storia dell’Unità d’Italia il brigantaggio meridionale rappresenta una pagina oscura. È una storia di sanguinaria conquista, di speranze e di disillusioni, istanze di rinnovamento di realtà immutabili. Il racconto del contesto sociale e politico del periodo, nella consapevolezza che la realtà non è mai univoca: tutto dipende dalla prospettiva. Soldati e briganti sono individui in balia di una Storia molto più

grande di loro... L’evento è in collaborazione con l’associazione Progetto Cultura e Turismo di Carignano. - L'associazione di promozione sociale Tra Me si trova a Carignano, in via Silvio Pellico 34/c (Quadronda). Per informazioni sulle varie iniziative: tel. 334.7671104, www.tramecarignano.com. ◆

FRANCHISING IMMOBILIARE

Promozione della città dal 21 al 25 ottobre e poi il 26 Una “vetrina” ’importante per Carignano, città sabauda ricca di tradizioni, e per il suo territorio, con i tutti suoi prodotti, sarà la partecipazione al “Salone del gusto”, in

IMPRESE FUNEBRI RIUNITE DAL 1979

San Remigio

3 LOCALI - 80 mq ca.

In zona residenziale. Ingresso, tinello con angolo cottura, due camere, bagno e ripostiglio. Euro 135.000,00

3 LOCALI - 68 mq ca.

3 LOCALI - 70 mq ca.

Casa semindipendente in Borgata

VENDESI NUDA PROPRIETA’ Ingresso, soggiorno, cucina, camera e bagno. Cantina e box auto. Euro 88.000,00

In centro paese. Ristrutturato a nuovo. Euro 139.000,00

Soggiorno, cucina, due camere e bagno. 150 mq. di cortile privato. Tettoia. Euro 200.000,00

2 LOCALI - 40 mq ca.

In piccola palazzina, comoda al centro: ingresso living su sala, cucina, tre camere, due bagni e ripostiglio. Cantina e box auto. Euro 195.000,00

Ingresso, tinello, cucinino, camera e bagno. Termoautonomo. Euro 67.000,00

5 LOCALI - 150 mq ca.

4 LOCALI - 95 mq ca.

3 LOCALI - 70 mq ca.

Ingresso, soggiorno, cucina, 2 camere, bagno e ripostiglio. Termoautonomo. Ristrutturato. Volendo box auto a parte. Euro 165.000,00

Ingresso, tinello, cucinino, 2 camere, bagno e cantina. Euro 125.000,00

4 LOCALI - 130 mq ca.

3 LOCALI - 75 mq ca.

In centro paese. Ingresso, cucina, ampia sala, due camere e bagno. Euro 158.000,00

Ingresso, soggiorno, cucinino, due camere, bagno e ripostiglio. Ristrutturato. Euro 130.000,00

Nel centro storico. Ingresso, ampio salone, cucina, camera e bagno. Termoautonomo. Ristrutturato. Euro 135.000,00

4 LOCALI - 80 mq ca.

4 LOCALI - 130 mq ca.

Ingresso, tinello, cucinino, camera e bagno. Termoautonomo. Euro 58.000,00

In centro paese, appartamento ristrutturato di recente. Ingresso, tinello, cucinino, 3 camere e bagno. Euro 158.000,00

In piccola palazzina. Ingresso, tinello, cucinino, tre camere, bagno e ripostiglio. Volendo box auto doppio. Euro 190.000,00

3 LOCALI - 80 mq ca.

3 LOCALI - 70 mq ca.

3 LOCALI - 65 mq ca.

2 LOCALI - 50 mq ca. Ingresso su tinello, angolo cottura, camera, bagno e ripostiglio. Euro 87.000,00

2 LOCALI - 40 mq ca.

3 LOCALI - 80 mq ca.

In centro paese. Ultimo piano, panoramico. Euro 140.000,00

Villa semindipendente

In centro paese, 230 mq, sala, cucina, tre camere, mansarda, 5 bagni, taverna, cantina, box auto e giardino privato. Euro 415.000,00

Casa semindipendente 140 mq. su due livelli. Possibilità di creare due unità abitative con ingressi indipendenti. Taverna e cortile privato. Euro 200.000,00

Rustico indipendente in Borgata 400 mq. di abitazione, 400 mq. di tettoia, fienile e stalla totalmente edificabile, 750 mq. di cortile privato. Euro 345.000,00

2 LOCALI - 75 mq ca.

Casa semindipendente

Nel centro storico. Ingresso living su sala con angolo cottura, camera, doppi servizi, cantina e sottotetto. Ristrutturato.Euro 165.000,00

130 mq. su due livelli. Possibilità di creare due unità abitative con ingressi indipendenti. Euro 160.000,00

Ingresso, tinello, angolo cottura, 2 camere e bagno. Ristrutturato. Euro 120.000,00

CARIGNANO Via Umberto I n. 39 - Tel. 011/9699487 OSASIO Abitazione - Tel. 333/9858968

VALUTAZIONI GRATUITE

Nel centro storico: ingresso, sala, cucina, camera e bagno. Euro 100.000,00

AFFILIATO: STUDIO CARIGNANO sas • Via Silvio Pellico, 31 • CARIGNANO

TEL. 011.9699659 - E-mail: to2c2@tecnorete.it

- “Exhibition Exhibition”. Castello di Rivoli - Museo d'Arte Contemporanea (piazza Mafalda di Savoia). Fino al 9 gennaio 2011. - “Le macchine della meraviglia. Lanterne magiche e film dipinto. 400 anni di cinema”. Reggia di Venaria Reale (piazza della Repubblica). Fino al 7 novembre. - “L'oro e la seta”. Torino, Museo Arti Decorative-Fondazione Accorsi Ometto (via Po 55). Fino al 26 giugno 2011. - “Modemikon. Arte contemporanea dalla Russia”. Torino, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (via Modane 16). Fino al 27 febbraio 2011. - Museo “Le Nuove”. Torino (via Paolo Borsellino 1). - Museo di antropologia criminale “Cesare Lombroso”. Torino (via P.Giuria 15).

Carignano al Salone del Gusto e Telecupole

Il decoro, l’assistenza, il rispetto, sono vostri diritti! Offrirveli è nostro dovere!

Ogni agenzia ha un proprio titolare ed è autonoma

4

programma a Torino da giovedì 21 a lunedì 25 ottobre. La città di Carignano, infatti, sarà ospite de “La Stampa”, presente alla rassegna enogastronomia: all’interno della stand, l’”Isola dei golosi”, allestito per l’occasione dal quotidiano torinese, Carignano proporrà tutti i giorni, dalle ore 11 alle 15 e dalle 18 alle 21, una selezione di piatti dove il suo prodotto più tipico, il ciapinabò di Carignano, sarà protagonista: dalle cheaps, ai peperoni con ciapinabò e bagna cauda (preparata secondo l’antica ricetta dei Canonici di Vezzolano), dal paté di ciapinabò ai vol-au-vent, sempre con ciapinabò. Sempre in un’ottica di promozione della città e del suo territorio, Carignano sarà anche ospite, martedì 26 ottobre, degli studi dell’emittente privata Telecupole, per una trasmissione “Ballando a Telecupole”, che prevede anche la sfida tra due città attraverso una serie di giochi. In programma anche una cena, con musiche dell’orchestra di Bruno Mauro e danze, al costo di 33 euro: partenza da Carignano, in pullman, alle ore 19,30; ritorno alle ore 24. Prenotazioni e informazioni ai numeri 338.6034339 334.6885244. ◆

Carignanese

Biblioteca civica, orari di apertura La biblioteca civica (secondo piano del Municipio, via Frichieri 13; tel. 011.9698481) osserva il seguente orario di apertura per il servizio di lettura e prestito: lunedì 14.30-18, martedì 14.30-18, mercoledì 14.30-18 e 20.30-23, giovedì 9-12 e 14.30-18, venerdì 14.30-18, sabato 9-12. Tel. 011.9698442-481-482. Museo civico “Giacomo Rodolfo” Il museo di storia, arte e archeologia locale (secondo piano del Municipio, via Frichieri 13) è aperto ogni terza domenica del mese, in occasione di manifestazioni cittadine e su prenotazione. Orario: 10-12, 15-18. Visite per le scuole su prenotazione (tel. 011.9698442). Sindacato Pensionati a Carignano A Carignano lo Spi (Sindacato Pensionati Italiani) C.G.I.L., Lega di Carmagnola (via Fossano 4), si trova in via Quaranta 4 (tel. 011.9697865). Orari di apertura per il pubblico: martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 11.30. Patronato Inca: primo e terzo giovedì di tutti i mesi, dalle ore 15 alle 17. Caf Acli per le famiglie Quando la tua famiglia conta c’è il Caf Acli. Per 730, Unico, Isee e Red pensionati: conta su di noi! A Carignano (via Roma 18, presso il Campo Giochi): tutti i martedì dalle 9 alle 12. A Carmagnola (piazza IV Martiri 21): lunedì dalle 14 alle 17, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12. Donazioni del sangue I prelievi si effettuano nella sede di via San Remigio 46 (ex ospedale civile, piano terra, ingresso dal cortile). Le prossime date per donare il sangue sono le seguenti: - Adac: martedì 7 e domenica 12 dicembre; dalle ore 8.30 alle 11.30. - Fidas: venerdì 26 e lunedì 29 novembre; dalle ore 8 alle 11.

“L’essenza del paesaggio” ad Alba Fondazione Ferrero: una grande mostra dedicata a Morandi Appuntamento di alto livello quello che la Fondazione Ferrero, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e la Regione Piemonte propongono per la stagione culturale d'autunno. Si tratta di una approfondita esposizione dedicata ad un tema fondamentale nella poetica di Giorgio Morandi, quello del paesaggio. Per “Morandi - L'essenza del paesaggio”, inaugurata alla Fondazione Ferrero di Alba il 15 ottobre scorso, sono state selezionate una scelta di opere di indiscussa qualità, individuate anche a partire dai destinatari cui lo stesso Morandi le aveva riservate, in particolare i suoi interpreti - Cesare Brandi, Cesare Gnudi, Roberto Longhi, Luigi Magnani, Carlo Ludovico Ragghianti, Lamberto Vitali - e i suoi più importanti collezionisti. Proprio per ricreare i fili di committenze famose e di amicizie altrettanto importanti, la rassegna si amplia ad una ulteriore selezione di opere appartenute agli artisti contemporanei a Morandi, che per primi ne compresero la grandezza, e di tele ammirate da letterati come Giorgio Bassani, che dedicò una poesia a un “Paesaggio” di Morandi, poi scelto per la copertina delle sue “Storie ferraresi”. In tutto più di settanta opere, soprattutto dipinti su tela e una ristretta scelta di acquerelli. Orari: martedì - venerdì 15-19; sabato, domenica e festivi 10-19; unedì chiuso; giorni di chiusura 24, 25, 31 dicembre 2010, 1 gennaio 2011. Possibilità di accesso e servizi per disabili. Ingresso gratuito. Fino al 16 gennaio 2011. ◆

Atletica P.E.C.

• Attività giovanile (salto in lungo, velocità, ostacoli, lanci) Dalla 3ª elementare compresa in poi

INFO 347.9645019 Alberto

• Ginnastica dolce x adulti INFO 331.5788852 Massimo

• Fitwalking (Camminata sportiva) INFO 333.9348338 Claudio


Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

NUOVO OUTLET A CARIGNANO... MARIELLA BURANI

relish

PRAAN PINKO

OUTLET

ANNA RITA N

Abbigliamento Donna Grandi Firme DENNY ROSE

NAJ-OLEARI

SCONTI dal 30% al 50% INGRESSO

LIBERO!

Via Vittorio Veneto, 6 Carignano (TO) Telefono 011-9692023

re t l a e t n .. a t e ... di firme. gran

Contro l’influenza è pronto il vaccino Nel mese di ottobre è iniziata la campagna dell’Asl sul territorio Primi freddi e mali di stagione, si riparte dunque con i vaccini contro l'influenza. Anche l'Asl TO5 promuove la consueta campagna di vaccinazione antinfluenzale che, si ricorda, per essere efficace deve essere praticata nel periodo pre-epidemico e cioè fin dal mese di ottobre. In questi giorni è iniziata, presso i Servizi di Igiene e Sanità Pubblica dell'Asl, la distribuzione del vaccino ai medici di medicina generale. I soggetti per i quali è raccomandata la vaccinazione sono i seguenti. • Persone di età supeiore a 65 anni; • bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti di età inferiore a 65 anni affetti da: - malattie croniche a carico dell'apparato respiratorio (inclusa l’asma persistente, la displasia broncopolmonare, la fibrosi cistica e la BPCO); - malattie dell’apparato cardio-circolatorio, comprese le cardiopatie congenite e acquisite; - diabete mellito e altre malattie metaboliche; - malattie renali con insufficienza renale; - malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie; - tumori; - malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV; - malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale; - patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici; - patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie (ad es. malattie neuromuscolari); • bambini e adolescenti in

trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di sindrome di Reye in caso di infezione influenzale; • donne che sono al secondo e terzo trimestre di gravidanza; • individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti; • medici e personale sanitario di assistenza; • familiari a contatto di soggetti ad alto rischio; • soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, ecc. Per tutte queste categorie il

vaccino è totalmente a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Come negli anni scorsi, i cittadini appartenenti alle categorie a rischio potranno vaccinarsi rivolgendosi al loro medico di medicina generale. Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica provvederà alla vaccinazione dei bambini appartenenti alle categorie a rischio, su richiesta del pediatra di libera scelta e previa prenotazione presso il Servizio di riferimento (sede di Carmagnola, via Avv. Ferrero 26, tel. 011.9719486).◆

Nuovo direttore per la Chirurgia del Maggiore Elio Villata con doppio incarico: a Chieri e Moncalieri Elio Villata, che subentra Roberto Rossi andato in pensione, è il nuovo direttore della Struttura Complessa di Chirurgia dell’Ospedale Maggiore di Chieri, in attesa di verificare la possibilità di avviare le procedure di selezione per l’individualizzazione definitiva del nuovo Direttore. Il dottor Villata è il direttore della chirurgia dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri, fin dal 2000. Sessantaduenne, torinese, dopo aver conseguito la laurea in medicina e chirurgia e la specializzazione in chirurgia presso l’Università degli Studi di Torino, ha sempre frequentato l’Istituto di Patologia Chirurgia dell’Università di Torino, diretto dapprima dal professor A. E. Paletto e, in seguito, dal professor N. Massaioli, che è stato il suo indiscusso maestro. Ha compiuto tutta la carriera dedicandosi dapprima alla chirurgia generale ed, in seguito, specializzandosi in chirurgia mammaria. Ha maturato una buona formazione professionale ed una ampia e documentata casistica operatoria con interventi in day surgery, in elezione e in urgenza. Ha sviluppato particolari competenze ed esperienze in chirurgia videolaparoscopica. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni e lavori scientifici. “Sono lusingato che la Direzione Generale si sia rivolta a me per questo importante ed impegnativo incarico - ha affermato il dottor Villata - La direzione delle due Chirurgie di Chieri e Moncalieri porterà ad una maggiore integrazione tra i due presidi ospedalieri, potendo contare sulla professionalità del personale sia medico che infermieristico presente nei due nosocomi”. “Si tratta di una nomina importante - dichiara il direttore generale, Giovanni Caruso - Al nuovo direttore spettano importanti funzioni di organizzazione e di direzione della struttura cui è stato preposto. La professionalità finora dimostrata è garanzia del mantenimento e dello sviluppo delle varie attività sanitarie presenti nella Chirurgia di Chieri”. ◆

5

Il “quoziente familiare” funziona? Strumenti per una politica per la famiglia: ipotesi di lavoro Una politica per la famiglia è un’esigenza così forte nel nostro Paese che del problema si sono resi conto persino i nostri politici a destra come nel centrosinistra; particolarmente attivi in questo campo i politici cattolici o i vari “laici devoti” che sperano di trarre qualche vantaggio dalla benevolenza elettorale delle gerarchie ecclesiastiche impegnandosi sul tema “famiglia”. Lo scopo di queste proposte è di detassare i redditi ai nuclei famigliari, cercando di incrementare nel contempo le nascite. Le ipotesi di lavoro indicate sono sostanzialmente tre. Una, di difficile attuazione, la tassazione differenziata per sesso, la seconda quella del “credito d’imposta “ a chi ha titolo ad una detrazione superiore dell'imposta a debito ( un modello inglese di successo in modo particolare per l’occupazione femminile), la terza il cosiddetto “Quoziente Famigliare”. Quest’ultimo, di modello francese e che pare avere l’assoluta simpatia bypartisan dei nostri politici, consiste nel sostituire le attuali detrazioni sulla tassazione individuale per carichi famigliari con una che tenga conto della composizione numerica delle famiglie. In sostanza si sommano i redditi della famiglia e si divide per un “numero rappresentativo” (il “quoziente” appunto): per es. una famiglia con quattro figli, come nel sistema francese, dividerebbe il proprio reddito per un quoziente dato da 1+1 genitori, 0.5+0.5 primi due figli, 1+1 per il terzo ed il quarto, per un quoziente uguale a 5. Si intuisce che lo scopo di una simile tassazione è soprattutto demografico e questo potrebbe essere un bene. Sussistono però alcuni problemi. Con questa soluzione si favorirebbe, in realtà, una ridistribuzione della ricchezza a danno di chi già ha redditi più bassi, infatti verrebbero favorite quasi esclusivamente le famiglie monoreddito, con figli a carico e redditi medio-alti ed alti. Secondo i calcoli degli esperti infatti il maggior vantaggio sarebbe realizzato da contribuenti con alto reddito e coniuge a carico, il vantaggio sarebbe molto contenuto se i due coniugi percepissero un reddito simile ed addirittura nullo se i due redditi fossero bassi (un esempio abbastanza comune:una famiglia con due figli monoreddito da 15000 euro ne perde 2.072 all’anno, una uguale con reddito di 100.000 euro ne guadagna 9064). Passando dalla tassazione individuale a quella famigliare si assicurerebbero quindi vantaggi fiscali alle famiglie più ricche e non a quelle più numerose. Diventerebbe poi vantaggioso che un solo elemento della famiglia lavori, che significherebbe allontanare dal mondo del lavoro il coniuge più debole, quindi la donna che lo è nel nostro paese nel 90% dei casi , con due inconvenienti: un’ulteriore diminuzione dell’occupazione femminile italiana già molto bassa, fenomeno indicato dalla Comunità Europea come concausa alla scarsa produttività nazionale e inoltre, in un momento come questo di forte precarizzazione del lavoro, una minor stabilità economica della famiglia, che potendo fidare su due redditi potrebbe reggere meglio eventuali crisi occupazionali di uno dei due coniugi. Sempre dal punto di vista del coniuge debole poi bisogna tener conto che l’applicazione del “Quoziente Familiare” come dalle proposte di legge presentate, significherebbe diminuire il gettito erariale del 2 o 3%, che lo stato probabilmente ricupererebbe tagliando quei servizi che invece favoriscono proprio la donna che lavora. Infatti il modello francese, di cui tutti parlano, ha negli anni attivato tutta una serie di garanzie perequative (tetto di reddito, moltiplicazione delle aliquote più basse mentre il nostro governo promette di ridurle a 2 in tutto) proprio per correggere almeno parzialmente questi problemi. Sarebbe opportuno chiedersi se questo strumento sia il più adatto a rispondere alle esigenze dalle famiglie numerose e meno ricche, piuttosto che fornire in alternativa servizi per l’infanzia o la terza età, mentre si potrebbe comunque venire incontro alle esigenze delle famiglie numerose mantenendo la tassazione individuale, ma aumentando e ridefinendo il sistema delle detrazioni. ❚ Sara Grassedonio SPI- CGIL

Mondo Di Vino

Mondo Di Vino Vi invita sabato 30 ottobre a degustare un ottimo caffè

enza i r e p s e ' un di gusto nti !!! bontà artigianale ede c e in capsula: r p a z n P.zza Carlo Alberto, 16 se cioccolata, the, 10041 Carignano (TO) - Tel. 011/9690144 chiuso mercoledì pomeriggio tisane, caffè


Ottobre 2010 23

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

ONORANZE FUNEBRI L’ANNUNZIATA - S. BARTOLOMEO Fondate nel 1974 da Servidio Nicola operano su tutto il territorio nazionale e mettono a disposizione della propria clientela gli uffici di Vinovo, via Cottolengo 58/1 e Trofarello, via Torino 52. Tuttora, la moglie Annamaria Celano con i soci Marco Luison e Domenica Dileo - Vitagliano, onorando il ricordo del suo fondatore, gestiscono in modo esemplare due agenzie di Onoranze Funebri nella provincia di Torino garantendo sempre il massimo della sensibilità e umanità di cui sono capaci.

Cellulari: Annamaria 348.9304299 • Marco 338.6881770 • Domenica 349.8326659 Svolgiamo funerali completi dalla vestizione della salma alla fotoceramica. Disponiamo di auto funebre di ultima generazione, di un locale per l’esposizione di feretri. Offriamo la nostra professionalità per il disbrigo di tutte le pratiche Siamo reperibili 24 ore su 24 ai numeri:

011.9623936 - 011.6490292 La visione ere d è l’arte di vveisibile ciò che è in PROMOZIONI VALIDE FINO AL 30 NOVEMBRE

SOLARIUM RICOSTRUZIONE UNGHIE

• 5 Esafacciali • 5 Docce • 5 Lettini • Ricostruzione • Refill

€ 35,00 € 50,00 € 60,00 € 70,00 € 45,00

€ 21,00 € 30,00 € 36,00 € 55,00 € 40,00

LOTTA GRECO ROMANA

ATLETICA P.E.C.

La Polisportiva Carignano alla prima tappa Coppa Italia non delude

Sabato 23 ottobre si corre il Cross del Platano

Carignano. L’attività nazionale della lotta greco romana è ripresa sabato 2 ottobre con il Trofeo internazionale “Passamani” di Rovereto, primo torneo di tre tornei che quest'anno assegneranno la Coppa Italia per questo stile di lotta. Ancora una volta la compagine carignanese non delude, nonostante assenze importanti, che caratterizzeranno tutto questo periodo dell'anno, vuoi per infortuni, vuoi per la partecipazione di alcuni atleti a tornei internazionali. In questa occasione era assente il giovane e bravo Fabio Macrì che, reduce dal Campionato europeo di Sarajevo, resterà fermo fino a metà ottobre a causa di un fastidioso infortunio. Comunque è stata superba la prestazione di Paolo Benso che, concedendo molti kg agli avversari, ha condotto una gara bellissima, sconfitto solo in finale della cat. 84 kg dal fortissimo Fasugba delle Fiamme Oro Roma, autentico campione nello stile libero che si cimenta con successo anche nella greco romana. Per accedere alla finale Paolo ha dovuto superare tre osta- Paolo Benso coli molto impegnativi. Il primo era dato dal compagno di squadra Pietro Cutropia che ha impegnato Paolo al massino per due intensissime riprese. Il secondo era un atleta di Vicenza, superato in tre riprese, mentre il terzo, in semifinale, era l’attuale campione d’Italia juniores della categoria, superato nella prima ripresa con una perentoria schienata. In finale Paolo ha fatto ciò che poteva, ma ha terminato l’incontro con orgoglio superato ai punti dal poliziotto romano per 2-0 e 4-0. Nella stessa categoria, ma nell'altro girone, era in gara Flavio Tosco che, dopo due vittorie, in semifinale ha ceduto con onore di fronte a Fasugba per poi cedere di misura nella finale per il 3° posto nei confronti di un atleta genovese. Alla fine un buon 5° posto per Flavio che è sempre li’ a giocarsi una piazza del podio. Nei 60 Kg Mirko Della Monica è salito sul 3° gradino del podio superando un avevrsario di Faenza, dopo aver ceduto in semifinale al vincitore genovese della categoria. Niente da fare per Matteo Signore che nei kg 66 si è fermato nelle eliminatorie, sconfitto da un lottatore romano. Mirko L’8° posto nella classifica per società, vinta dalle Fiamme Della Monica Oro Roma, vede la Polisportiva Carignano in una ottima posizione per aspirare a terminare il circuito tra le società migliori. Nelle foto, Paolo e Mirko sul podio.◆

Carignano. Nel pomeriggoio di sabato 23 ottobre prossimo, si terrà, nel campo di atletica di via Valdocco, l’ormai classico Cross del Platano, gara riservata ai giovani atleti delle Scuole Elementari e organizzata dall’Atletica Pec in collaborazione con il Circolo didattico di Carignano, l’Assessorato allo Sport, l’associazione Commercianti e Artigiani di Carignano Ucap e il Gruppo Alpini.. La competizione prevede diverse distanze in base all’età dei partecipanti. Tutti gli atleti verranno premiati e a termine della manifestazione verrà distribuita a tutti i partecipanti una golosa merenda a base di pizza, gentilmente offerta dall’Ucap e distribuita insieme alle bevande dal Gruppo Alpini di Carignano. Per quanto riguarda la regolare attività della Pec, ricordiamo che sabato 18 e domenica 19 settembre si sono svolti i campionati regionali individuali per le categorie Allieve/i e Cadette/i con ottimi risultati per i giovani atleti della Pec. Una medaglia d’oro per l’Atletica Pec, conquistata, unitamente al titolo di campione regionale, da Mattia Mirenzi, che nel lancio del peso ha sbaragliato la concorrenza con un lancio di 13.52 metri. Il giovane atleta di Villastellone ha poi partecipato il 3 ottobre hai campionati italiani di Rieti, arrivando 7° con un lancio

TIRO A VOLO La Società Carignanese conquista il podio

A V O R P MALTO

lo S ANENTE RM 20,00 E P I M SE 0 € ,0

€ 30

ESTETICA

• 4 trattamenti viso con cristalli più un prodotto viso € 180,00 • 1 scrub con bagno di vapore aromaterapico 5 massaggi corpo personalizzati più un prodotto corpo € 290,00 • manicure con trattamento spa mani pedicure con trattamento spa piedi € 38,00

Cronache dallo sport

Dal Lunedì al Venerdì 9.30 - 19.30 Giovedì 15 - 19.30 • Sabato 10 - 19.30 P.zza Liberazione, 6

Carignano (TO) (TO) Tel. e Fax Fax 011.9690238 E-mail: lobelisco@virgilio.it

Carignano. Arriva il bronzo per il tiro a volo carignanese: la Società di Regione Garavella trionfa e ha conquista per la quarta volta il podio, aggiudicandosi il terzo posto assoluto sui campi di Uboldo (Varese), dove, ospitato dalla Società sportiva Belvedere, si è disputato il 26 settembre scorso il Campionato italiano delle Società, specialità piattello fossa olimpica. Grande prova per la squadra, accompagnata dal commissario tecnico Roberto Serafino e composta da Bruno Scundi (punteggio di 94 piattelli frantumati su 100), Vito Giuseppe Cito (91/100), Danilo Racca (91/100), Dario Bolognesi (86/100), Domenico Smaldone (85/100), Francesco Protopapa (83/100), Vincenzo Cito riserva. I complimenti dal mondo del tiro a volo non si sono fatti attendere, in primis quelli giunti dall'onorevole Luciano Rossi, presidente della Federazione Italiana Tiro a Volo. “Il podio conquistato - commenta Emiliana Rivoira, presidente della Società Carignanese - fa bene a tutti: fa bene al Piemonte e quindi a Carignano, fa bene a tutte le Società tiravolistiche, fa bene ai tiratori, fa bene al morale; ripaga di tutti i sacrifici e dà la forza di andare avanti. Ancora tanti complimenti a tutta la squadra: grazie, ragazzi, per aver portato onore a Carignano”. ◆

di 14.62 metri, concludendo così un’annata entusiasmante. Tra le allieve degna di nota la medaglia d’argento di Ilaria Foco nei 200 piani, conclusi in 28.19 sec, seguita al 5° posto da Federica Tos con 29.08 sec e da Eleonora De-

stefanis giunta 7° con 30.21 sec. Nelle cadette da registrare il 10° posto di Elena Oreglia nei 300 piani con 46.68 sec , mentre nei Cadetti c’è da segnalare il buon tempo (53.68 sec) nei 300 ostacoli ottenuto da Matteo Pejretti, in costante miglioramento dopo l’infortunio subito questa primavera e il 7° posto nel lancio del peso di Giuseppe Cantaro anche lui al rientro dopo una lunga convalescenza. La categoria Ragazzi/e ha gareggiato sabato 25 settembre a Torino allo stadio Ruffini in un Triathlon molto impegnativo. Per tutti risultati soddisfacenti con tanti primati personali. Le ragazze erano si sono cimentate nei 60piani, nel salto in lungo e nei

600 metri piani. Prova da incorniciare per Anna Gili, che per soli due punti non vinceva la medaglia d’oro, ma molto felice per la vittoria ottenuta nel salto in lungo con il suo nuovo primato di 4.34 m., mentre le sue compagne di squadra Beatrice Campigotto e Gaia Bechis sono giunte rispettivamente 11° e 18°. Per i erano previste Ragazzi stesse discipline nelle corse, ma invece di saltare hanno lanciato il vortex. Ottimo il 4° posto finale di Edoardo Mazzola, 13° Davide Konjedic, 21° Samuel Mileti, 23° Fabio Mengozzi, 24° Giacomo Bottero, 26° Gioele Rosso, 27° Matteo Gariglio e 29° Enrico Oreglia. Per i più piccoli (nella foto) unico appuntamento autunnale a Volpiano il 2 ottobre con il “Gran Prix Esordienti”. Vittoria nella marcia per Carlo Margaria (che per il momento sembra non voler seguire le orme paterne da mezzofondista nella corsa), mentre medaglia d’argento per Alessandro Monge Cuniglia nel lancio del vortex ed Edoardo Presutti nei 40 metri ostacoli. Nei 1000 metri, gara molto dura, buon 4° posto per Daniele Migliore; nel salto in lungo due atleti si sono piazzati a ridosso dei primi, Simone Ferrarese con il 7° posto di e Paolo Margaria il 12° posto. In campo femminile 5° posto per Miriam Giughera nei 500 piani e 9° posto per Lucia Pejretti nei 50 metri piani. ◆ M. P.

ATLETICA PEC SEZIONE FITWALKING Al via il terzo corso Carignano. Dopo la pausa estiva tornano i corsi di fitwalking (camminata sportiva ) dell'Atletica Pec; siamo alla terza edizione. "Come già per il primo - spiega Claudio Montemarano - anche questo terzo corso si è pensato di farlo nel periodo autunnale. L'inizio è fissato per sabato 6 novembre ; sarà sempre dalle ore 14 alle 15, con cadenza settimanale”. Il corso è composto da 10 lezioni suddivise in 5 lezioni dedicate alla tecnica e 5 lezioni dedicate alla camminata vera e propria. Le date previste sono il 6 , 13 , 20 , 27 novembre; il 4, 11, 18 dicembre,; dopo la pausa natalizia si riprenderà per le ultime due lezioni l' 8 e il 15 gennaio. Il costo del corso, che verrà attivata al raggiungimento di almeno 8 iscritti, è fissato a 25 euro Per le iscrizioni ed ulteriori informazioni contattare il responsabile Claudio Montemarano al numero 393.0137689. ◆

CENTRO REVISIONI M.B.E.

di FERRERO Emilio

Nel 2010 • tutte le auto immatricolate nel 2006 sono da revisionare: • tutte quelle revisionate nel 2008 Via Galimberti, 43 - 10040 PIOBESI T.SE - Tel. 011.9650256 - Fax. 011.9650126 centrorevisioni.mbe@gmail.com

REVISIONIAMO • AUTOVETTURE • AUTOCARRI SINO A 35 QL. • FURGONI CAMPER • TELONATI • FUORISTRADA • 4WD


22 Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Lettere al giornale

Cronache dallo sport

segue da pag. 4

CALCIO PROMOZIONE

CALCIO JUNIORES

Il Carignano fatica ad aggiudicarsi i tre punti

Dopo tanto lavoro giungono i primi risultati

Carignano. Una Polisportiva Carignano che non molla mai, forte del gruppo e della grinta dei suoi giocatori, ma in seria difficoltà nel chiudere le partite ed aggiudicarsi i tre punti. Cinque pareggi su otto partite disputate, una sola vittoria, nella partita esterna contro il Tre Valli, sconfitto per 3-2, ottimo Andrea Zacchino subito

Carignano. Oltre un mese di allenamenti e lavoro costante per abituarsi al nuovo Campionato Regionale Juniores, la formazione di Margaria e Arduino si è trovata ad affrontare una nuova realtà sportiva e al contempo i tecnici si sono impegnati nell’amalgamare un gruppo fortemente rinnovato. Tre sconfitte iniziali diverse tra loro per risultato e forma non hanno minato il morale della squadra che è riuscita ad uscire dal momento difficile con quattro punti conquistati negli ultimi due turni. La svolta nell’incontro casalingo con la Nicese, formazione con buone individualità, dove i carignanesi, trovatisi sotto dopo un errore difensivo, sono riusciti a ribaltare il risultato con la doppietta di Alberto Di Natale, ben imbeccato da Andrea Marengo, e alla rete in pallonetto di Luca Lo Chiatto, e solo nel finale gli ospiti hanno trovato le reti per il pareggio, seppur senza troppo merito. Nel turno successivo i tanto sospirati tre punti, nel 2-0 esterno imposto al Trofarello, prima è Marengo a trovare la rete su appoggio di Andrea Casorelli, poi Alberto Luparia si inventa la traiettoria giusta da fuori area e infila con uno spiovente l’incrocio dei pali. La squadra può fare bene, l’amalgama del gruppo dei vecchi e dei nuovi può fare la differenza, ai ragazzi e al mister il compito di fare fruttare una stagione che può regalare soddisfazioni. ◆ Daniele Bosio

OLMO ORBASSANO MIRAFIORI CAVOUR PEDONA PRO DRONERO CARMAGNOLA CORNELIANO SAVIGLIANESE BSR GRUGLIASCO CARIGNANO VIGONE TRE VALLI BENE NARZOLE POZZOMAINA SOMMARIVA

18 16 16 15 13 11 11 10 10 9 8 8 7 7 5 4

RICERCHIAMO AGENTI DA INSERIRE NELL’ORGANICO. PER COLLOQUIO FORNIRE IL CURRICULUM IN PIAZZA CARLO ALBERTO A CARIGNANO.

Carignano: Appartamento composto da ingresso su ampio soggiorno con camino e cucina a vista, camera, bagno e terrazzo; al piano mansardato due camere e bagno, box auto e cantina. Completamente ristrutturato. Euro 229.000,00

decisivo entrando dalla panchina con una doppietta, ma ancora da regolare la fase difensiva, non abbastanza efficace e supportata da tutta la squadra. Mancano le partite concluse senza subire reti e seppur molti pareggi siano stati confortanti per il gioco espresso, bene ad esempio l’1-1 sul campo della Saviglianese (gol di Lamorte) e il pari interno con il Grugliasco (Lamorte) raggiunto in estremis o ancora il 2-2 sul campo del Corneliano con Meneghetti decisivo, ma nella prima uscita di ottobre è giunta anche una sconfitta, contro la Polisportiva Mirafiori, capace di imporsi con una rete di Messineo nel finale. Tra le giustificazioni per la compagine di mister Scudieri l’assenza contemporanea di Vandanesi, Zacchino, Manescotto e Moschini oltre ad altri giocatori non in perfette condizioni. Il campionato è ancora tutto da giocare, la classifica raggruppa molto le formazioni in

gara e questi primi turni non hanno mostrato nessun divario tra il Carignano e le altre squadre in lotta per la permanenza in Promozione, serve continuità e soprattutto la consapevolezza di avere un organico all’altezza del campionato, capace anche mentalmente di chiudere le partite e raccogliere finalmente qualche vittoria. ◆ Roberto Dal Prete

fàâw|É TÅÅ|Ç|áàÜté|ÉÇ| VÉÇwÉÅ|Ç|tÄ| R.G. srl

w| e eÉv Évvt vtà|à| zx zxÉÅ ÉÅAA Z|É|ÉÜz Üz|É|É

I NTI V Via Roma, 28 - piano 2° RE VE P E ZE 10060 NONE (TO) ULE N ATUIT I CONS GR Tel. 011.9904126 ANACI Associazione Nazionale Fax 011.9903546 Amministratori E-mail: immobiliareroccati@yahoo.it Condominiali e Immobiliari

professionecasa FRANCHISING IMMOBILIARE

Piazza Carlo Alberto, 36 - 10041 Carignano (TO)

Carignano: In contesto residenziale, villa a schiera con giardino privato e box auto. Da Vedere! Euro 315.000,00

Carignano, borgata: Casa semindipendente su tre lati disposta su due livelli composta da 160 mq totali, ampia tettoia e giardino privato di 150 mq. Euro 183.000,00

Carignano: Appartamento sito al piano terra composto da ingresso su soggiorno con cucina a vista in muratura, 2 camere, bagno, rip., box auto ampio e giardino privato di c. a. 100 mq. Euro 199.000,00

Vinovo: A due passi dal centro del paese proponiamo bifamigliare ristrutturata con giardino e 2 box auto. Euro 398.000,00 Da vedere!!

Osasio: In centro paese casa semindipendente disposta su tre livelli di 135 mq. tot.; giardino privato di 150 mq. c. a. posto auto e possibilità box. Scelta capitolato e personalizzazione degli interni. Euro 249.000,00

Carignano: Vicino al centro del paese appartamento in palazzina in paramano composto da ingresso, soggiorno con ang. cottura, 2 camere, loc. lavanderia, bagno, terrazzo, cantina e box auto. Euro 185.000,00 Veramente interessante. Riscaldamento autonomo no spese condominiali.

Polonghera: In centro: appartamento composto da ingresso su tinello con cucinino, 2 camere e bagno, box auto e cantina. Euro 90.000,00 AFFARE !!! Carignano: In borgata ottimo rustico ristrutturato composto da: sala, cucina abitabile con ampio soggiorno a vista, bagno, loc. lav. cantina; p1°: 3 camere, bagno, rip., giardino 200 mq c.a. e 2 campate di tettoia. RISTRUTTURATO FINEMENTE! Euro 298.000,00 Carignano: Rustico completamente ristrutturato disposto su due livelli composto da: ampia zona giorno con camino, bagno, rip., p 1°: 2 camere, bagno, e 300 mq c.a. di giardino diviso in due porzioni. Euro 194.000,00 Osasio: In centro: appartamento in bifamiliare sito al piano primo composto da ingresso su soggiorno, cucinino, due camere, bagno, ripostiglio, sottotetto, ampia cantina (possibilità taverna), box auto e cortiletto. Euro 160.000,00

Carignano: Casa indipendente su 3 lati composta al PT da cucinotta, soggiorno e ripostiglio, al P1 due camere, bagno e rip. Al piano interrato ampia cantina con possibilità taverna e giardino privato. Euro 189.000,00

Carignano, centro: Di recente costruzione, ingr. su soggiorno, cucina abitabile, due camere, doppi servizi; piano mansardato ampio locale con angolo cottura, due camere e bagno. Euro 279.000,00

Carignano, borgata: Rustico da ristrutturare di 240 mq, tettoia di 100 mq, giardino privato di 400 mq e terreno adiacente di 1500 mq. Possibilità bifamiliare. Euro 126.000,00

Virle Piemonte: Nuova costruzione, in piccola palazzina appartamenti di varie metrature e tipologie, con giardini privati e sottotetti, possibilità scelta di capitolato. Prezzi molto interessanti. A partire da Euro 133.000,00

Carignano: In borgata ottimo rustico ristrutturato di ampia metratura adatto a due o più famiglie, tettoia, giardino 500 mq e box auto. Da vedere! 283.000,00

Carignano: In Borgata appartamento in bifamiliare di ingr. su ampia zona giorno con angolo cottura, 2 camere e doppi servizi. Giardino di 100 mq e box auto. Euro 177.000,00

Carignano: In piccola palazzina con verde condominiale appartamento composto da ingresso, tinello, cucinino, due camere, bagno, ripostiglio, cantina e possibilità box auto. Euro 115.000,00

www.professionecasa.it e-mail ag.carignano@professionecasa.it

tel. 011.9690734 - fax 011.9695595

Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

venire delle idee per accogliere questa delegazione gioiosa e allegra e far diventare la cosa un evento davvero di scambio tra comunità. Invece purtroppo nulla è stato programmato, se non la mera sistemazione del gruppo (15 persone circa) presso la Giovani Insieme, una visita della città accompagnati da Assessore e Bibliotecario-guida, una cena presso la sede degli Alpini, un pranzo al ristorante (se ho capito bene con costo a carico degli ospiti). L’esatto contrario di quello che era successo quando noi siamo stati a Carignan de Bordeaux: accoglienza (gratuita) presso le famiglie, cene e pranzi comunitari con associazioni locali, gratuiti ovviamente, festeggiamenti, grande rilievo all’evento, tutto il paese mobilitato per farci “sentire a casa” e per farci conoscere la loro comunità! Qui da noi invece nulla di tutto ciò. E non può bastare la giustificazione che era agosto! Peccato, perché molte cose avrebbero potuto essere pensate ed organizzate in tempo utile: per esempio coinvolgere l’Assessore allo sport, la Società Ciclistica di Carignano ed altre società sportive, ricevere all’arrivo i cinque pedalatori con un po’ di allegria, con qualche presenza in più in piazza, magari dicendolo anche solo ad un po’ di persone che avrebbero potuto presentarsi con la loro bicicletta per l’ora d’arrivo. (Dimenticavo: dal balcone dell’ex municipio sventolavano le bandiere: una in stoffa, d’Italia, ovviamente, e altre due in carta crespa. Tre belle strisce di carta rossa bianca e blu, tenute insieme dallo scotch, che hanno fatto proprio una “bella” figura!). E chissà quali altre idee avrebbero potuto nascere, se solo di questa cosa si fosse parlato in tempo utile, informando la cittadinanza e coinvolgendo le associazioni della nostra Città. Invece l’Amministrazione comunale non ha dato nessuna visibilità all’evento: avrebbe dovuto segnalarlo ai giornali locali sin da luglio proponendo una qualche iniziativa che consentisse alla delegazione di “sentirsi accolta” e a noi carignanesi di essere coinvolti e di sentirci… accoglienti! Il risultato finale invece, e purtroppo, è stato molto diverso: la delegazione ha fatto un rapido giro per Carignano, ha potuto conoscere pochi carignanesi, non è stata messa in condizioni di prendere contatti con associazioni locali nostre, per costruire in futuro rapporti di scambio e collaborazione. In sintesi, ha avuto un’acco-

glienza che mi permetto di definire (con un eufemismo ) essenziale, nel senso che... meno di così! Ma i francesi per fortuna sono stati signori, hanno accolto di buon grado quel minimo di accoglienza ufficiale che è stata loro data, e si sono poi rifatti con le altre semplici cose che qualche carignanese di buona volontà, ed a titolo del tutto privato, ha per loro organizzato. La loro rapida ma intensa permanenza a Carignano è stata infatti arricchita da una molto apprezzata visita al cuore di Torino (molto ammirata da tutti) e da una simpatica cena (privata) collettiva il lunedì sera, a base di prodotti e piatti piemontesi, che ha permesso di entrare in relazione, di chiacchierare, di conoscersi e di promettersi reciprocamente nuovi incontri. Per chi come noi ha mantenuto in questi anni legami di amicizia con alcuni carignanesi di Carignan de Bordeaux, comprendendo ed apprezzando il loro desiderio di conoscere ed approfondire il legame tra le nostre due comunità, questa piccola storia di fine estate è stata un po’ amara: il dispiacere è stato quello di constatare che[...] l'Assessore al turismo non ha saputo dare il giusto valore a questa occasione di scambio e di conoscenza tra persone, tra comunità, e che è convinta, evidentemente, che la sua delega al turismo significhi [...] e non invece far arrivare turisti qui, valorizzare la nostra città e costruire legami duraturi tra due Comuni che hanno una storia vera, antica, tutta ancora da raccontare e da far conoscere. Un percorso in cui la Carignano piemontese gioca il ruolo della “madre”, da cui discendono le altre città omonime; e questo ci pare possa e debba essere un valore sul quale porre un’attenzione ben più grande di quanto sin d’ora sia stata data dall’Assessore al turismo ed alla cultura nostrana. Ci conforta in tutto ciò il suggerimento del Sindaco di Carignan de Bordeaux che, da vero primo cittadino, cioè parlando a nome di tutti (maggioranza e opposizione, peraltro presente anche nella delegazione), ci ha sollecitati a lavorare insieme a loro per realizzare davvero il gemellaggio “dal basso”, tra le persone, le associazioni, le due comunità, a prescindere dagli amministratori (che, si sa, oggi ci sono ma domani potrebbero non esserci più!). Un impegno che cercheremo di mettere in atto nei prossimi mesi. E poi... tutti a Carignan ad assaggiare il loro splendido Bordeaux “Chateau Carignan”! Chi vuole partecipare prenda pure contatti con me... Cordiali saluti Odilia Negro

7

Bollette rifiuti: dal 2006 la tariffa è diminuita In risposta alla lettera del signor Maurizio Cantalupo, pubblicata sul numero di settembre 2010 del periodico “da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”, al riguardo della questione rifiuti il sindaco Marco Cossolo precisa quanto segue. Gentile Direttore, mi trovo nuovamente, mio malgrado, a dover intervenire sulla questione “rifiuti” e sulle scelte fatte in merito dall’Amministrazione. Al di là delle opinioni di ciascuno e delle variazioni che ogni contribuente può aver avuto che, evidentemente, risentono di situazioni soggettive (ampliamento dell’abitazione, variazione del nucleo familiare, etc), ritengo che il Piano Finanziario del Comune di Carignano sia lo strumento oggettivo su cui valutare l’azione amministrativa. Il Piano Finanziario, per intenderci, è la somma dei costi di raccolta, smaltimento ed oneri accessori posti in capo a ciascun Comune dal Consorzio, che viene ripartito sulle utenze domestiche e non domestiche. Nel 2006, quando sono stato eletto, mi è stato presentato un Piano Finanziario preventivo di 1.406.000 euro, approvato, in clima elettorale, dalla precedente Giunta. Il clima era talmente elettorale che il consuntivo di quell’anno, cui ho votato contro, è risultato di circa 1.570.000 euro circa. Da lì abbiamo innescato la nostra battaglia, che nel 2007 ha portato ad un consuntivo di 1.306.000 euro, grazie ad un intervento economico del Comune di 160.000 euro, che abbiamo stanziato per venire incontro alle necessità delle famiglie. Nel 2008, purtroppo, i primi segnali della crisi economica scoppiata poi in settembre, non ci hanno permesso l’intervento a consuntivo che avevamo predisposto e il Piano Finanziario ha raggiunto la cifra di 1.532.000 euro. A quel punto non potevamo

far altro che minacciare di uscire dal Consorzio per provare a creare la consapevolezza, anche negli altri Comuni, di una situazione insostenibile, generata come abbiamo ampiamente spiegato - dalla dissennata ricontrattazione che ha portato alla nascita del ‘Porta a Porta’ senza aver effettuato gare d’appalto nel 2004. Certamente questo gesto eclatante, che da molte parti mi è stato rinfacciato, ha conseguito l’obiettivo di segnalare all’attenzione dell’Assemblea dei Sindaci un grande problema. Nel 2009, infatti, è partito il nuovo appalto e i risultati si sono visti: il Piano Finanziario della nostra città è sceso a 1.353.000 euro per l’anno 2009 mentre il il bilancio preventivo per l’anno 2010 si attesta a circa 1.400.000 euro. Ma su questo stiamo ancora lavorando per ridurlo a consuntivo. Ciascun cittadino, nel valutare la ricaduta di quanto sopra sulla propria bolletta, deve considerare il gioco dei saldi e degli acconti, perché non è assolutamente detto che quello che si è pagato, ad esempio, nel 2008 riguardi solo la competenza 2008. Inoltre l’attività del nuovo Consiglio di Amministrazione ha portato a mettere a ruolo, finalmente, le bollette di tutti gli utenti morosi degli anni precedenti e questo, facendo diminuire gli interessi passivi, porterà indubbi benefici a tutti gli utenti che avranno un Piano Finanziario ‘più leggero’. Credo, con questa lettera, di aver adeguatamente descritto l’operato dell’Amministrazione sul fronte dei rifiuti; certamente le cifre a carico del cittadino restano ancora pesanti ma non mi risulta che ci sia stata altra utenza pubblica che sia diminuita dal 2006 ad oggi come invece è successo alla tariffa sui rifiuti di Carignano. ❚ Marco Cossolo Sindaco di Carignano

Sul servizio affissioni risponde l’Assessore Egregio Direttore, le chiedo ospitalità per alcune doverose precisazioni in merito alla lettera al giornale del signor Mario Castagno, apparsa sul numero del settembre scorso, con la quale giustamente si lamenta del servizio Affissioni di questo Comune. Preciso che già ne ero a conoscenza, in quanto correttamente la sua protesta era stata protocollata all’URP e da questo inoltrata agli uffici competenti. Non risponde tuttavia alla realtà che da quest’anno sia stato cambiato l’appalto per le pubbliche affissioni, in quanto lo stesso, pe-

raltro indetto dalla precedente Amministrazione a fine 2005 con durata quinquennale, è stato assegnato da gennaio 2006 alla ditta AIPA di Milano, che lo ha sempre svolto tramite il suo incaricato locale, signor Salmi; quello che purtroppo è cambiato dai primi mesi dell’anno è lo svolgimento del servizio, deciso unilateralmente dalla ditta stessa, che di fatto ha esautorato il suo incaricato locale, causando un netto peggioramento del servizio medesimo. Dette modifiche unilaterali sono state prontamente contestate dai nostri uffici alla ditta appaltatrice, alla quale sono

Al cimitero nei giorni di Santi e Defunti

Il Comune mette a disposizione un servzio di trasporto Carignano. Anche quest’anno, in occasione delle giornate dedicate alla commemorazione dei Santi e dei Defunti, domenica 31 ottobre e lunedì 1° novembre, l’Amministrazione comunale mette a disposizione dei cittadini, con particolare riguardo per le persone anziane che non hanno la possibilità di essere accompagnate o che non sono autosufficienti, un servizio di trasporto, andata e ritorno, per il Cimitero. I punti di ritrovo sono fissati in piazza Carlo Alberto, angolo via Savoia e davanti all’ingresso del Cimitero, con partenze ogni ora (dalle 8.30 alle 16.30, con un’interruzione dalle 11.30 alle 13.30) e ritorno, sempre ogni ora (dalle 9 alle 17, con una pausa dalle 12 alle 14). Per il trasporto verrà utilizzata una vettura comunale, gestita direttamente da assessori e consiglieri. Per ulteriori informazioni, contattare l’ufficio Servizi Sociali, presso il Municipio (via Frichieri 13), nell’orario 9-12 e 15-16, oppure telefonare al numero 011.9698421. Orari del Cimitero. Fino al 1° novembre compreso, l’orario d’apertura è fissato dalle ore 8 alle 18; dal 2 novembre, fino al 30 aprile 2011, entra in vigore l’orario invernale, dalle ore 8 alle 17. ◆

state anche inoltrate le lamentele scritte pervenuteci nel frattempo per affissioni funerarie, commerciali e istituzionali, compresa quella del signor Castagno. Colgo l’occasione per informare che questo Assessorato sta verificando le condizioni contrattuali per eventuali azioni sanzionatorie, se non revocatorie dell’appalto; peraltro, essendo lo stesso in scadenza (gennaio 2011), di quanto successo verrà tenuto debito conto per il nuovo appalto. Cordiali saluti. ❚ L’Assessore alle Finanze e Tributi Mauro Corpillo

Per le inserzioni pubblicitarie su

“da Carignano Ieri, Oggi, Domani” telefonate al

339.7292300


8

Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Informazioni e consigli dalla Polizia Municipale Via Frichieri 13, tel. 011.9698431, pm@comune.carignano.to.it A cura del comandante Doriano Reburdo

Un volto nuovo per le strade: prosegue l'impegno Nel 2009 veniva approvata la convenzione tra Carignano e altri sei Comuni: Carmagnola (capo fila), None, Candiolo, Castagnole P.te, Lombriasco, Piobesi T.se e l’Associazione Granello di senape per la realizzazione del progetto Regionale in materia di sicurezza ex. L.R. 10.12.2007, n. 23 denominato “Un volto nuovo ad una strada Comune”. La presenza quotidiana di ragazze dedite alla prostituzione sulle principali arterie di collegamento tra un Comune e l’altro indubbiamente è fonte di pericolo per la circolazione stradale, occasione di spettacoli indecenti e, oltre a questo, nei siti frequentati non mancano quantitativi di rifiuti (bottiglie di plastica, latte utilizzate per bracieri, carbone, vestiti, carta, ecc.) abbandonati all’interno dei boschi e delle coltivazioni. Prima ancora di iniziare il progetto con i Comuni partner, la Polizia Municipale locale per volontà dell’Amministrazione comunale aveva attuato i servizi che tuttora continua pur essendo terminato il progetto stesso. In questo anno con il contributo regionale si sono puliti con una certa frequenza i siti, sono stati acquistate le apparecchiature per i falsi documentali, apparecchiature informatiche per poter effettuare i controlli necessari in tempi rapidi, saranno rimborsate le

spese di vigilanza, carburante, pulizia, ecc. Dopo questa breve introduzione, la domanda spontanea è la seguente: le prostitute continuano ad essere presenti ovunque, quali risultati sono stati raggiunti? Un grosso risultato è stato ottenuto, anche se invisibile data la dimensione dilagante del fenomeno. Dal mese di aprile e fino a luglio 2010 operatori di Polizia Municipale dei sette Comuni unitamente ai colleghi di Torino squadra speciale di Polizia Giudiziaria (Nomadi - Meretricio - etc.) hanno collaborato congiuntamente per seguire tracce, piste e percorsi tramite carte telefoniche raccolte nei vari siti e nei vari Comuni, intercettazioni telefoniche, e quanto altro necessario per ottenere notizie utili. Ogni giorno a Torino presso il Comando di Polizia Municipale, i colleghi seguivano iter diversi al fine di raggiungere obiettivi concreti. Mentre a Carignano e nei Comuni precedentemente elencati, collaboravano Ufficiali ed Agenti, esclusivamente l’agente Ernesto Calastri si recava tre giorni la settimana negli orari non lavorativi ma calendarizzati per partecipare alle operazione di P.G. che hanno rappresentato difficoltà, impegno e pericolo. Tutti gli sforzi messi in atto non hanno certo debellato il fenomeno, hanno però cercato di contenerlo; le sole forze di Polizia Municipale, congiuntamente, hanno potuto

consegnare alla giustizia quattro malviventi che da lungo tempo agivano trafficando, sfruttando e riducendo in schiavitù ragazze costrette alla prostituzione. L’indagine è avvenuta in modo tale da permettere il recupero di due giovani vittime ed il loro avvio a percorsi di inserimento sociale. E' vero che le ragazze continuano ad essere presenti sulla strada, tuttavia ritengo doveroso evidenziare l’operazione compiuta che non si può certamente definire “nulla di fatto”, anzi per raggiungere un tale risultato hanno operato per dodici mesi concentrando poi le forze tra aprile e luglio circa 60 persone (compresi gli agenti ed ufficiali di Torino) A tal proposito l’agente Calastri e gli operatori di Polizia Municipale che hanno partecipato all’operazione hanno ottenuto encomio solenne di riconoscimento. Come Comandante non posso fare altro che esprimere tramite questo giornale all’agente Calastri ed agli operatori del locale Comando di Polizia Municipale la mia personale soddisfazione per l’attività finora svolta in queste difficili operazioni; assicuro all’Amministrazione comunale di continuare a esercitare un costante controllo applicando le necessarie sanzioni previste dall’ordinanza a suo tempo emessa (presa ad esempio ed applicata dai Comuni prima descritti) ai clienti delle ragazze.

Congratulazioni all’agente Calastri Stimatissimo Signor Calastri, ho appreso dal Comandante che si è distinto nelle operazioni di Polizia Giudiziaria BroKen Chains relative al progetto avviato nel 2009 con i sei Comuni partner “Un volto nuovo ad una strada comune”. Lei ha prestato servizio nel periodo aprile–luglio c.a. per diversi giorni la settimana, presso il Comando Polizia Municipale di Torino per seguire con altri colleghi impegnative indagini,che hanno contribuito a consegnare alla giustizia quattro malviventi che da lungo tempo agivano trafficando, sfruttando e riducendo in schiavitù giovani ragazze costrette alla prostituzione. L’indagine ha permesso il recupero di due giovani vittime ed il loro avvio a percorsi di inserimento sociale previsto dalla legge. A tale proposito esprimo a nome dell’Amministrazione Comunale e mio personale le più vive congratulazioni per l’impegno da Lei profuso senza nulla sottrarre ai normali compiti che giornalmente doveva svolgere presso il Comando P.M. di Carignano. ❚ Il Sindaco Marco Cossolo

Franco Moto RIPARAZIONI MOTO - CICLI ATTREZZATURA DA GIARDINAGGIO Via Zappata, 5 - Tel. 011.9697050 - 10041 CARIGNANO (TO)

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Altri

paesi

L’asilo “Luigi Rey “compie 150 anni L’Istituzione ex Ipab ha visto crescere sei generazioni di vinovesi

Vinovo. In questo autunno l’Asilo Infantile Luigi Rey (Scuola dell’Infanzia paritaria), prestigiosa istituzione locale ex IPAB, celebra con grande mobilitazione i propri centocin-

quanta anni di vita. L’Asilo, che tutt’oggi ospita i bimbi dai tre ai sei anni, ed è gestito dalle suore Giuseppine di Pinerolo, venne fondato nel 1860 ad opera del Comune, di alcuni privati cittadini e del commendatore Luigi Rey, industriale tessile torinese proprietario del Castello Della Rovere ed annessa tessitura. Si tratta, dunque, di una di quelle buone istituzioni sociali e filantropiche di fine ottocento che, all'epoca, caratterizzarono fortemente un po’ tutti i paesi del Piemonte.

Mostra su Cavour ed il suo tempo Tappa a Vinovo, con annullo filatelico e cartoline Vinovo. Venerdì 1 ottobre alle ore 18 presso l’Ala Comunale don Donadio è stata inaugurata la mostra “Camillo Benso di Cavour ed il suo tempo” che, dopo essere stata tenuta a battesimo dal Presidente della Repubblica il 10 gennaio scorso a Roma, da alcuni mesi fa tappa nelle piazze dei Comuni del Piemonte. La Mostra è allestita ed organizzata a cura della Provincia di Torino che lo scorso hanno ha celebrato i suoi 150 anni di vita essendo stata istituita nel 1859 ancora nel Regno di Sardegna. L’inaugurazione vinovese è stata presentata dall’assessore provinciale Gianfranco Porqueddu in rappresentanza della Provincia e dal sindaco di Vinovo Mariateresa Mairo. Un folto pubblico ha partecipato all’evento, seguendo il percorso dei pannelli illustrati sulla vita di Cavour. Contemporaneamente all’inaugurazione della Mostra, un ufficio mobile delle Poste Italiane ha messo in vendita cartoline commemorative con l’annullo filatelico speciale emesso in occasione dell’evento. ◆

Nell’Asilo Rey hanno mosso i primi passi nell'istruzione sei generazioni di vinovesi, sempre seguiti dalle amorevoli cure delle suore Giuseppine. Una bella eredità dal profondo spessore educativo, sociale e culturale. Ecco perché le manifestazione è stata molto sentita e seguita. I festeggiamenti si sono così svolti. Il 14 ottobre gli allievi dell’Asilo sono andati a fare visita alla Scuola Materna Statale appena aperta nei nuovi locali di via Garibaldi. Il giorno successivo alle ore 21 presso l’Auditorium di via Roma si è svolta la serata di apertura dei festeggiamenti con la presentazione di una monografia storica sui 150 anni dell’Asilo, l’animazione degli stessi bimbi, e la partecipazione straordinaria dell’attrice Carlotta Jossetti. Sabato 15vi è stata l’emissione dell’annullo filatelico speciale in concomitanza con l’apertura di una mostra fotografica sull’Asilo. Nel pomeriggio uno spettacolo dedicato ai nonni con il Coro delle voci bianche “Le note colorate”. Gran finale domenica 16, con la sfilata per le vie del paese e la Santa Messa in parrocchia, pranzo conclusivo presso la Cascina don Gerardo. ◆ Gervasio Cambiano

Ottobre 2010 21

L’Università delle Tre Età riparte Inaugurazione dell’anno accademico il 5 novembre Vinovo. Venerdì 5 novembre prossimo l’Università delle Tre Età di Vinovo aprirà ufficialmente il ventiseiesimo anno accademico. L’inaugurazione delle attività della prestigiosa Associazione culturale, presieduta da Giuseppe Nosenzo, sarà tenuta presso la ex cascina Francia di Castagnole (ora Sant’Anna) nel tardo pomeriggio. Come già negli scorsi anni sarà presente un ospite che terrà una prolusione su temi storico-artistici e culturali. Quest’anno i Rinaldo Merione, dirigente scolastico di Pinerolo, intratterrà i presenti con un intervento storico dal titolo “Dall’Unità d’Italia all’Unità Europea, la politica del Ministro Sforza”. Seguirà un rinfresco. Anche per quest'anno saranno attivati numerosi corsi, riguardanti una quindicina di materie scientifiche ed altrettanti laboratori. Le lezioni inizieranno il 3 novembre alle ore 17.30 presso il Teatrino delle Scuole Medie di via de Amicis. La sede dell’Associazione, in piazza 2 giugno, è aperta per le iscrizioni al lunedì e mercoledì nella mattinata. ◆

L’Irpinia a Vinovo festeggia La prima Sagra dei Cicatelli è stata un successo Vinovo. Per il neo costituito Comitato Irpini di Vinovo lo scorso 1 e 2 ottobre sono stati due giorni di festa. Infatti, presso gli ampi spazi della cascina parrocchiale don Gerardo Russo ex Mauriziana, tale Comitato con l’Associazione Marechiaro dei Campani in Piemonte e con il patrocinio del Comune, ha tenuto la prima Sagra dei Cicatelli, che sono una speciale pasta della tradizione campana. Oltre a questo famoso piatto, sono stati consumati altri tipici prodotti e dolci

della tradizione enogastronomica irpina. La consistente comunità locale originaria da Casalbore e paesi limitrofi, immigrata a Vinovo tra la fine degli anni '50 e l’inizio dei ’60, si è così riallacciata alle proprie origini. Le due serate sono state allietate dalla musica di Massimo e Silvia, ballo liscio e animazione hispanico latina. La manifestazione è stata ideata anche in preparazione del gemellaggio ufficiale tra Vinovo e Casalbore, che si svolgerà il prossimo anno. ◆

Mobili andini in mostra a San Filippo L’iniziativa è promossa dall’Operazione Mato Grosso

CARIGNANO In zona comoda ai servizi, casa dell’800, indipendente su 4 lati di 600 mq., ampio cortile e giardino. Da ristrutturare. Davvero interessante. Trattative riservate.

CARIGNANO Alloggio al piano primo, ampi balconi, composto da: soggiorno, cucina, due camere e bagno, per complessivi 95 mq. Cantina. Box Doppio. € 160.000,00

CARIGNANO (borgata Brassi) Porzione di villa bifamiliare nuova di mq. 240 abitativi, composta da: P.t. soggiorno, cucina e bagno. P.1° 3 camere e bagno. Interrato e mansarda. Box doppio. Giardino privato esclusivo. € 380.000,00

CARIGNANO (Borgata Ceretto) Rustico da ristrutturare di 240 mq. Terreno di pertinenza di circa 600 mq. € 310.000,00

CARIGNANO (Borgata Ceretto) Terreno edificabile di 760 mq. Possibilità di costruire fino a 200 mq. € 110.000,00

CARIGNANO (Via IV Novembre) Box doppio di 24 mq. € 18.000,00 CARIGNANO (Corso Vinovo) Alloggio nuovo, possibilità di personalizzazione, mq. 117 composto da: piano terreno, soggiorno, cucinotta e bagno. Piano primo: tre camere e bagno. Giardino privato. Box doppio. € 240.000,00

CARIGNANO (Corso Vinovo) Prenotiamo, alloggio di prossima costruzione con possibilità di personalizzazione, di mq. 100 composto da: soggiorno, cucina abitabile, due camere e doppi servizi. Box doppio. € 235.000,00

Troverete altre selezionate proposte presso la nostra agenzia!

Filati per maglieria a mano e a macchina Sartoria - Maglieria su misura Corsi di taglio e cucito - Camicie “Spicà” VIA FRATELLI VERCELLI, 128 – CARMAGNOLA (TO) TEL.: 339.4372158 www.giusygomitolo.it - info@giusygomitolo.it

Carmagnola. Dal 23 ottobre al 7 novembre la chiesa di San Filippo a Carmagnola, ospiterà una mostra-mercato di mobili e opere d’arte di scultura e intaglio in legno e pietra, provenienti dalle missioni dell’Operazione Mato Grosso in Perù. Le Famiglie-Cooperative Artesanal Don Bosco sulle Ande Peruane sono il frutto di anni di lavoro di Padre Ugo de Censi e dei volontari dell’Operazione Mato Grosso. I lavori esposti, mobili, sculture in legno e pietra, vetrate, sono vere e proprie opere d’arte realizzate a mano da un singolo artigiano, con amore, cura e pazienza infinita. In Italia i mobili sono commercializzati attraverso l’Associazione Don Bosco 3A, le cui attività si basano sul lavoro totalmente gratuito di molti amici volontari dell’Operazione Mato Grosso. Oltre ai mobili e alle sculture, saranno esposti anche maglioni, tappeti e ricami provenienti dalla Famiglie-Cooperative femminili. La mostra-mercato dei mobili e delle sculture rimarrà aperta presso la chiesa di San Filippo a Carmagnola (in piazza Manzoni 10, adiacente al municipio) nei seguenti orari: 17.30-22.30 giovedì e venerdì; 10-22.30 sabato, domenica e lunedì 1 novembre. Inaugurazione venerdì 22 ottobre alle ore 20.30. L’entrata alla mostra è libera. Per informazioni: Associazione Don Bosco 3A www.donbosco3a.it; Marco e Daniela 011 9693007, 340 4727540, marco.valentino@teletu.it; Alvaro e Claudia: 011 9699649, 339 1629169; Ignazio: 339 1786927, mobiliandini@virgilio.it. ◆

Per le inserzioni pubblicitarie su

“da Carignano Ieri, Oggi, Domani” telefonate al 339.7292300


20 Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Una città in festa per le Penne Nere Ottantacinque anni di vita: le celebrazioni si sono svolte a settembre

Carignano. Grande festa a Carignano, sabato 12 e domenica 13 settembre, per l'ottantacinquesimo anniversario di fondazione del Gruppo Alpini locale. Domenica 13, dopo la sfilata alle ore 10 e la Messa nella chiesa parrocchiale alle ore 11,30 la giornata si è conclusa con il tradizionale pranzo alpino nel capannone allestito presso il circolo Anspi (Campo Giochi). ◆

La Corale Carignanese per gli Alpini Il cd “Passa e ripassa” e una serata di canzoni al Santuario Una vecchia fotografia del lontano 1925 ricorda il momento di fondazione del Gruppo Alpini di Carignano, è trascorsa una vita ma i fondatori ormai tutti “andati avanti” possono essere ben orgogliosi della loro iniziativa. Mirabili esempi di dedizione agli ideali di pace, solidarietà, fratellanza e valore militare hanno accompagnato l’attività del gruppo in questi 85 anni; attività silenziosa e discreta anche per piccoli ma importanti lavori e prestazioni per la nostra comunità. Nella bella sede di via Quaranta è una carrellata di fotografie, attestati, gagliardetti a testimoniare i vari interventi del gruppo, su tutti campeggia la figura dell’Alpino Luigi Cavaglià Medaglia d’Oro al Valor Militare caduto sul fronte Croato il 14 Aprile del 1942. Luigi Cavaglià nato a Carignano nel 1920 Alpino del 3o Battaglione “Pinerolo” è stato protagonista di un gesto eroico durante un combattimento per la conquista di una importante testa di ponte, venne ferito gravemente ma nonostante ciò rifiutava il soccorso fino allo svenimento spirando non appena trasportato al posto di medicazione. La motivazione che accompagna l’attribuzione della Medaglia d’Oro dovrebbe essere degna di attenzione anche ai nostri giorni per tutti noi. Da parecchi anni la Corale Carignanese, alle prese con gli impegni relativi all’attività di Italia 150 assegnatagli dalla Regione Piemonte per il prossimo 2011, dà il proprio contributo nelle occasioni di “compleanno” del Gruppo Alpini della nostra città, così è stato per i 75 anni quando è stata presentata l’audiocassetta “Bravi soldà’” con la raccolta di canzoni della prima Guerra Mondiale. Così è stato per l' 85o dove la Corale ha presentato a tutti coloro che sono amici degli Alpini e del canto, il cd commemorativo dal titolo “Passa e ripassa” contenente dodici canzoni della tradizione alpina, raccolto in un elegante cofanetto caratterizzato dalla originale copertina disegnata da Katia Trinchero moglie del corista Cristiano Griffa. L’appuntamento di apertura dei festeggiamenti è stato sabato 12 settembre al santuario di Nostra Signora delle Grazie, concesso dal sempre disponibile Padre Luigi, con il Concerto delle Corali: Corale Carignanese, Corale A.N.A. di Collegno, Coro “La Montagna” di Orbassano. ❚ P.L.B.

Un aiuto per la città e i disoccupati Il Comune ha adottato con successo lo strumento delle borse lavoro Carignano. Un aiuto alla città e ai disoccupati attraverso le borse lavoro, uno strumento adottato con successo il Comune di Carignano, come spiega il sindaco Marco Cossolo: “L’attuale crisi economica, che ha decurtato i redditi delle famiglie e ha causato la perdita di innumerevoli posti di lavoro ha acuito maggiormente i problemi sociali già esistenti, rendendo necessari, da parte dell’Amministrazione comunale ulteriori interventi. Si è trattato di un grande gesto di solidarietà da parte della Città in quanto, laddove non sono intervenute le istituzione superiori, ci siamo fatti carico noi di questa situazione di disagio. E l’abbiamo fatto senza dare contributi a pioggia ma finanziando attività di pubblico servizio sul territorio di Carignano che altrimenti non avremmo potuto svolgere a causa delle ristrettezze economiche nelle quali, noi e praticamente tutte le amministrazione comunali, ci dibattiamo. Non volevamo che fossero soldi buttati via ma che avessero una ricaduta su tutta la cittadinanza”. “Una politica di aiuti iniziata nel 2007 - racconta Tonino Accastello, assessore ai Servizi socio-assistenziali - con il progetto ‘Anziani per Carignano’, che prevede un sussidio a famiglie con reddito basso,

in cambio di lavoro al servizio della città; siamo passati da un primo finanziamento di 2.500 euro nel 2007 ai 6.490 euro del 2009 ai 5.040 euro di quest’anno. E’ stato anche riconfermato, nell’ambito del ‘tavolo di crisi’ provinciale - l’avevamo già fatto l’anno scorso con un contributo di 17.490 euro - l’impegno di 10.000 euro, “1 euro per abitante”, per fornire un aiuto concreto a famiglie disoccupate o in cassa integrazione. Abbiamo anche messo, quest’anno, sul ‘tavolo di crisi’ 19.600, per la realizzazione di ‘cantieri di lavoro’, a favore di 3 disoccupati; l’anno scorso erano stati impegnati 18.908 euro, 12.000 euro in più del 2007. Siccome non era sufficiente, dato l’aumento della disoccupazione, abbiamo mantenuto le ‘borse-lavoro’ del 2008 (6.500 euro) e del 2009 (2.400 euro); a questi fondi sono stati aggiunti 10.000 euro per raggiungere il numero di 5. Così sono state aiutate 8 persone disoccupate che avranno lavoro almeno per i prossimi 4-6 mesi. Le ‘borse- lavoro’ sono un’invenzione nostra mentre i ‘cantieri di lavoro’ sono iniziative varate dalla Provincia create per aiutare cittadini disoccupati e dedicate allo svolgimento di lavori socialmente utili, dalla pulizia della città, alla cura dell’ar-

! ! ! À T I V O N Alimenti Piccoli animali Articoli e accessori Via Savoia, 1 - Carignano

Tel. 011.9697284

di GENERO DAVIDE

Via Silvio Pellico, 28/A - 10041 CARIGNANO (TO) - Tel. e Fax 011/9697738 - 335.5416408

Esclusivista

Chiuso mercoledì pomeriggio

Tendaggi e Tessuti d’arredo Confezione e posa in opera Tende da sole Tappeti e moquettes Rifacimento divani Biancheria per la casa

MISSONI

Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

non tutt ma di tu o per la p tto esca

! ! ! À T NOVI

redo urbano”. “Vorrei ribadire che senza l’apporto di queste persone, coinvolte tramite le ‘borse-lavoro’ - sottolinea il consigliere Mario Nelini molti lavori non sarebbero stati fatti: non sarebbe stato possibile togliere l’erba, dipingere facciate, cancellare scritte, ed altro ancora.” E snocciola un lungo elenco di interventi svolti in città. “Sono stati ripristinati più di 700 tombini, è stata tinteggiata la porta esterna del Teatro comunale e puliti i saloni dell’ex Comune in via Monte di Pietà. E, per maggior decoro, abbiamo ricoperto con vernice le scritte che ricoprivano il muro di cinta del Cimitero. All’interno del Municipio, si è provveduto a tinteggiare corridoi ed uffici, a verniciare passamano e ringhiere delle scale interne ed esterne, a cancellare scritte varie sulle piastrelle. Inoltre abbiamo riparato e tinteggiato la copertura dell’entrata delle scuole medie e del porticato utilizzato per il deposito delle biciclette e riverniciato i due cancelli delle scuole elementari e medie. Per quanto riguarda il verde pubblico, sono state tolte le erbacce all’interno dei parchi, innaffiate le aiuole del parco di via Monte di Pietà, tagliati tutti i polloni alla base dei tigli in via del Platano, potate le piantine di ligustro in piazza Giovanni Bosco, estirpate le erbe infestanti dal cortile della scuola media e dalle rotatorie, puliti i giardini interni della scuola materna, potate le piante di via Porello, via Brugo e piazza Donatori di Sangue, ripristinati i piloni di ingresso del parco di via Braida. E non è finita. A tutto ciò si aggiungono le pulizie, tre volte la settimana, dei bagni di piazza Savoia e di quelli, chimici, sistemati all’interno dei parchi e delle scale, quasi ogni giorno, che portano al parcheggio comunale interrato. Infine è stata riverniciata la cabina elettrica presso il campo sportivo di regione Garavella. Molto è stato fatto ma ci sarà sempre di più da fare se tutti i cittadini, grandi e piccoli, non collaboreranno coi noi nell’aiutarci a mantenere pulita la città. Secondo me con un unico gesto sono state fatte due cose belle: aiutare queste persone e aiutare noi stessi”. ◆

9

Più spazio a donne e giovani Le donne sono esseri straordinariamente interessanti per chi non ne abbia una visione solo orizzontale [...]. La loro visione del mondo è assolutamente difforme da quella di noi maschi. Prendete il concetto di tempo. Per i maschi nell'antichità era cura della polis o otium cum dignitate, per i moderni tayloristi il cronometrista, per Marchionne il taglio della mensa o l'incastro del diciottesimo turno. Tempo astratto, tempo contabile. Le donne misurano il tempo in funzione della cura del bambino, dei nonni, molto spesso, anche se non dovrebbe essere, dei compagni, dei mariti. Il loro tempo si invera nella realtà dei corpi, si materializza, addirittura si incarna dentro di loro nel tempo dell'attesa del parto. Da questo, come da altre loro specificità, deriva che le risposte che le donne danno alla soluzione dei problemi è quasi sempre diversamente mediata da quella degli uomini. In politica, a tutti il livelli, dovrebbero starci pariteticamente non per ottemperanza a quote rosa, ma per completare la visione umana delle cose. E dovrebbero starci soprattutto quelle che non cercano di imitare gli uomini. Anche i giovani, quelli veri, tra i 18 ed i 25, non i “giovani” ultra quarantenni della politica e delle professioni dell’Italia contemporanea, hanno una visione propria delle cose, diversa ed a volte opposta a quella dei vecchi o solo di chi è più maturo. La qualità più rilevante che spesso hanno e possono offrire è la radicalità, una visione a chiari e scuri, che noi vecchi giudichiamo con severità, che risolviamo ammonendo che “quando capirai vedrai che nel mondo non è tutto bianco o tutto nero”. In realtà molti problemi andrebbero invece affrontati usando la scure della radicalità, per esempio non esistono rom delinquenti e colletti bianchi furbi, esistono i ladri che rubano quanto è nostro tra i rom e tra i colletti bianchi ed è sul furto di entrambi che dovremmo abbattere la nostra scure con uguale energia. Per queste ragioni,visto che andiamo verso il rinnovo delle nostra amministrazione comunale, vorrei fare una proposta a chi costruirà le nostre liste. Diamo più spazio alle donne ed alla loro visione della nostra comunità. Non voglio, ovviamente, chiedere al nostro sindaco di rinunciare ad una ricandidatura, che non solo gli spetta per legge, ma che gli si deve perchè possa valutare se noi cittadini abbiamo apprezzato gli sforzi che lui ha fatto per tenere in piedi la nostra comunità in questi cinque anni (e badate a chi va a governare, sindaco, assessore, consigliere, se ci va per servire quella comunità deve dare molto impegno, molto di sè, indipendentemente dal fatto che a noi piaccia o non piaccia ciò che alla fine riesce a realizzare). Trovi, però, comunque, la maggioranza uscente modo di dare più spazio al femminile. Chi, eventualmente, gli si opporrà cerchi e trovi un alternativa anche di genere. I giovani non sono mai mancati nelle liste, ma solo come specchietti per allodole: se eletti non hanno mai contato veramente, resi marginali o costretti a lasciare anzitempo, non si è mai fatto lo sforzo di capire la ricchezza che una proposta radicale può regalare al dibattito interno ad un gruppo, ad una comunità. Chi estremizza un discorso, se ascoltato e fatto divenire un interlocutore di pari dignità, può aiutarci a trovare soluzioni più avanzate che noi probabilmente non cerchiamo anche solo per pigrizia mentale. Visto che questo nostro è un paese di vecchi, modulato sulle nostre esigenze di vecchi, quando candidiamo uno dei nostri ragazzi non dobbiamo mettere in conto che potrà essere fonte di tensioni, dobbiamo sperare di aver scelto cosi bene che sulle cose concrete le tensioni le crei veramente. ❚ Nanni Passerini


Ottobre 2010 19

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

A scuola in bicicletta dalle borgate M E S S A G G I

Dal 7 al 10 giugno scorso, in occasione della fine della scuola, un gruppo di bambini delle frazioni Tetti Peretti e Tetti Pautasso si è recato a scuola in bici accompagnato da genitori, nonni e baby sitter. Il gruppo, scortato dai vigili urbani in testa e dalla protezione civile in coda, ha raggiunto dapprima la scuola materna poi quella elementare, con grande entusiasmo

da parte dei piccoli ciclisti; il tragitto è stato poi compiuto anche al ritorno. A tal proposito ringraziamo la disponibilità dei vigili urbani, il comandante Doriano Reburdo e i volontari della protezione civile che con tanta pazienza ci hanno accompagnato per i tre chilometri che separano le nostre borgate dalle scuole. Senza di loro sarebbe stato impossibile compiere questa iniziativa:questo tratto di

Ottobre

CARIGNANO

Tel./Fax 011.9652721 - Cell. 330.542106 - 335.291618 www.traslochivitello.it - info@traslochivitello.it

Lontano è agosto, passato settembre ed ecco ottobre che già il posto prende; nell’aria ancora profumo di menta ed ora di mosto già odore si sente e l’uva che nel buitino sarà presto vino. Le prime nebbie i giorni più corti, piante già spoglie, a terra foglie morte, già cambia il paesaggio agreste: è la natura che muta i colori al fin crisantemi saranno i suoi fiori. Ma nel frutteto di mele son già piene le ceste poi son kiwi e cachi, uva, noci e nocciole, melograno e castagne ed anche l’orto ci regala sapori; son spinaci, cardi, porri, radicchio e rape e ancora finocchi, cavoli e zucche per far buone le zuppe e la polenta che fa ricca la mensa: mentre già si ingrassa il maiale tartufi e funghi per un pranzo regale. Ottobre è il mese che aspetta il Carignanese ed il buongustaio mancare non può qui da noi c’è la sagra della bagna cauda con i ciapinabò! Tutto questo per farci scordare che già il freddo inverno sta per arrivare!

Maria Ferrero

strada infatti è assai pericoloso, soprattutto se percorso in bicicletta o a piedi. La presenza di una pista ciclabile potrebbe dare l’occasione agli abitanti delle borgate ed a tutti i carignanesi di percorrere questo tratto di strada in assoluta sicurezza. Speriamo che tutto ciò in futuro sia possibile e ci rivolgiamo al Comune affinché tenga in considerazione la nostra richiesta. ❚ Genitori delle borgate Tetti Peretti e Pautasso

in bacheca

Spazio ai lettori

Due persone importanti per due sposi speciali Grazie a Simona Izzo e a Riki Tognazzi! (Nella foto con gli sposi e il vicesindaco Miranda Feraudo)

Omaggio ai nostri centenari e ultranovantenni I festeggiamenti per i 100 anni di nonna Maria all'Istituto Faccio Frichieri, riportati su questo giornale il mese scorso, sono lo spunto per realizzare un pensiero che avevo da tempo. Forse è frutto anche di suggestione per la zona di Carignano dove sono sempre vissuta ma mi sorride l’idea che aleggi da queste parti... un elisir di lunga vita. Sono infatti parecchie le persone ultranovantenni che qui abitano o per tanto tempo vi hanno abitato e sono attualmente ospiti di Case di Riposo. Farò in modo di conoscerle meglio e, di mese in mese, farle conoscere: sono persone a me note, perché, per motivi di privacy, gli uffici comunali competenti non possono fornire nomi. Desidero innanzitutto ricordare Michele Carena: ha trascorso le ultime settimane, dal 2 agosto al 19 settembre, giorno della sua scomparsa, presso l’Opera Pia Faccio Frichieri ma è stato il “decano” di via Salotto. Il 20 dicembre prossimo avrebbe compiuto 97 anni e proprio un anno fa, su queste pagine, avevo scritto della sua attività di macellaio prima e tabachin dopo, riportando il suo racconto, dettagliato, raccolto nel corso di un incontro indimenticabile. Da sempre, la più longeva in assoluto è la signora Domenica Curletto Tabusso, nata il 25 aprile 1908 alle ore 6.30 in via Nostra Donna 4 (poi via Paolo Boselli e, dal 1961, via Padre Lanteri) da Giovan Battista e Domenica Novajra, come si legge dall’Atto di Nascita che le è stato donato dal Sindaco per i suoi 100 anni e fa bella mostra, incorniciato, sulla parete di casa. Ultima di undici fratelli, ha attraversato due guerre e tempi durissimi. Dal matrimonio con Domenico Tabusso (11/11/1899 - 5/6/1989), celebrato il 1° aprile 1929, sono nate le

figlie Marisa, sposata Allocco, ed Anna Maria, sposata Ballari. I quattro nipoti e i dieci pronipoti, di età dai 18 ai 2 anni, le si stringono attorno con tanto affetto e questa grande gioia le fa dimenticare sacrifici, affanni, dolori di una così lunga vita. Dal 1951 nonna Domenica abita nella casa in via Peliti, fortemente voluta insieme al marito anche se i soldi necessari non c’erano tutti. In più occasioni (interviste degli allievi della Scuola Media per la ricerca sul lanificio Bona e per la stupenda ricorrenza dei suoi 100 anni, riportata su questo mensile nel maggio 2008) aveva parlato dei trent’anni di lavoro nel reparto rammendatura, ma nel corso del nostro incontro di quest’estate mi ha rivelato che il suo primo lavoro, nel 1924, fu presso la fabbrica della famiglia Chiatellino in piazza Carlo Alberto, al 1° piano, dove c’è il lungo balcone. Erano nove lavoranti: otto dipanavano le matassine in cotone tramite il vindo (arcolaio) ciascuna su una spola e l’ultima univa poi più fili su una spola grande che veniva trasferita alla fabbrica di fiammiferi (brichèt) per lo stoppino dei cerini. Lì si fermò per un anno e mezzo circa e fu poi assunta dal lanificio, dove rimase fino alla pernsione, nel gennaio 1963. Rivive i momenti lieti e tristi con grande lucidità e gli occhi, a seconda delle parole, si illuminano o tendono a velarsi, ma, subito, sulle labbra ricompare il sorriso: l’esperienza di più di un secolo le fa dire “dòp d’un temp, a-i ven n’autr”(dopo un tempo, ne viene un altro): un messaggio di speranza per tutti. A lei l’augurio di essere sempre così, ancora a lungo. ❚ Marilena Cavallero

ONORANZE FUNEBRI di Hendrik Strumia e Dario Groppo

L.go Otto Martiri, 3 - Carignano (To) - Via Umberto I, 19 - Polonghera (Cn) P.zza C. Battisti, 14 - Sommariva del Bosco (Cn)

CORTESIA e PROFESSIONALITA’ PER UNA CERIMONIA DI ESTREMO SALUTO

24 ore su 24 ≈ Tel. 011.9697219 - 0172.54246 www.iltramonto.com E-mail: info@iltramonto.com baravalle@iltramonto.com SOLUZIONI DI PAGAMENTO PERSONALIZZATE


“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Notizie dall’Istituto di Istruzione Superiore“Norberto Bobbio” di Carignano L’Unitre locale riparte con le lezioni Inaugurazione del nuovo anno scolastico: cerimonia a Venaria Reale Quest’anno, in vista delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico si è tenuta, non solo a Roma, nel Cortile d’Onore del Quirinale, con la presenza del Presidente della Repubblica, ma anche in Piemonte, nella Corte d’Onore di Venaria Reale e in Campania presso la Reggia di Napoli. L’evento è avvenuto in contemporanea in tutte e tre le sedi e in diretta televisiva Rai. Vi hanno partecipato circa seimila fra docenti e studenti, di cui 1000 a Venaria, provenienti dalle scuole che si sono maggiormente distinte nella realizzazione di progetti concernenti tematiche legate al processo di unificazione del nostro Paese quali la legalità, la solidarietà e l’integrazione, la cittadinanza e la Costituzione. La manifestazione ha voluto ricordare la centralità del ruolo svolto dalla Scuola nella formazione e nell’educazione dei giovani alla vita sociale italiana e ha

posto l’attenzione sulle iniziative delle scuole che hanno dato rilievo al 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Un ringraziamento speciale va alla Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo e il Comitato Italia 150 per il sostegno all’iniziativa. Al termine della cerimonia, si è tenuto un tradizionale brindisi che è stato offerto, nella Galleria Diana, dai ragazzi degli Istituti Alberghieri “Bobbio” di Carignano e “Velso Mucci” di Bra. “Per noi è un grande onore ed un privilegio - ha commentato il dirigente scolastico Franco Zanet - il nostro istituto da sempre si distingue non solo per la formazione didattica dei nostri studenti ma anche per l’impegno a farli diventare buoni cittadini. Abbiamo visto riconosciuta la nostra eccellenza e siamo stati invitati a rappresentare gli istituti alberghieri piemontesi e del nord Italia in questo evento di grande rilevanza”. ❚

Filmaker al Liceo premiato con “Scavi interrotti” Il laboratorio video riceve la menzione della giuria del premio “Testimone di pace” Sotto il diluvio universale, a Ovada, Filmaker al Liceo, il laboratorio video del Bobbio, ha ricevuto per “Scavi interrotti” la menzione della giuria del premio “Testimone di pace”. Il premio, giunto alla sua quinta edizione, viene assegnato dalla città di Ovada e dal Centro per la Pace e la Non Violenza “Rachel Corrie”; quest’anno è stato assegnato a Pina Sgrò (progetto Riace città dell’accoglienza), Riccardo Orioles, Vittorio Arrigoni e l’Istituto Virgilio di Pozzuoli (Napoli). Domenica 3 ottobre una rappresentanza di Filmaker si è recata ad Ovada per alcuni giorni. L’esperienza è stata molto interessante anche per gli interventi cui si è assistito il lunedì sera: il vescovo emerito di Ivrea Luigi Bettazzi, i giornalisti Riccardo Orioles, Luciano Scalettari, Shukri Said, Ahmad Rafat, il sindaco di Riace Mimmo Lucano, Nando Dalla Chiesa e, attraverso un’intensissima testimonianza video da Gaza, Vittorio Arrigoni. Queste persone hanno testimoniato un impegno per la pace costruito attraverso la difesa dei più deboli, l’affermazione della giustizia e la costruzione di una conoscenza reciproca come condizione irrinunciabile e fondamentale per una convivenza tra le persone. L’invito a “restare umani” come l’idea che quando si addita qualcuno con l’indice accusatore dobbiamo ricordare che in realtà stiamo indicando noi stessi con tre dita ha colpito tutti noi. Il martedì mattina si è aperto il confronto con le esperienze delle altre scuole d’Italia e ognuna è stata chiamata a raccontare la propria esperienza, il proprio percorso di lavoro. Le scuole hanno dimostrato la loro ottima capacità progettuale e

come si possa lavorare bene e in modo stimolante anche con attività collaterali. Dobbiamo dire che ce la siamo cavata molto bene anche noi, la proiezione di “Scavi interrotti” è stata seguita dalla platea con vivo interesse ricevendo i complimenti anche dell’ironico e graffiante conduttore Massimo Cirri di Caterpillar-Radio2. Le esperienze riportate dai relatori e dai premiati sono state un’immersione in una realtà bella e costruttiva, sovente difficile, se non difficilissima ed estrema, ma vitale e stimolante.

Al termine di questa coinvolgente iniziativa non possiamo dimenticare l’ospitalità, l’efficienza e la gentilezza degli organizzatori tanto il vice-sindaco Sabrina Can e v a quanto i ragazzi volontari che ci hanno accompagnato in quei giorni (in particolare Piero), come della casa che ci ha accolto, testimonianza di una capacità di accogliere più giocosa e lieve ma non meno importante. Nelle foto: Barbara Stumpo, Raffaele Chiara, Giulia Massarenti, Lorenzo Devito, Marco Zigiotti, Mariano Ilies, Davide Fiume, Simone Garofalo, Francesco Varano, Enrico Olivero. ❚

Informatica e sport: i campioni del Liceo Nel quadro delle iniziative volte a favorire la diffusione delle competenze informatiche e alla valorizzazione delle eccellenze, lo studente Matteo Bertone della classe quinta A del Liceo Scientifico P.N.I. è stato ammesso a partecipare al seminario di formazione e alla gara di selezione nazionale per le Olimpiadi Italiane di Informatica 2010. Matteo è risultato vincitore della gara di selezione territoriale. Il seminario si prefigge di migliorare la preparazione degli studenti ammessi alla selezione nazionale prima della loro partecipazione alla gara che si svolgerà a conclusione dell’attività formativa. Il seminario si svolgerà a Sirmione presso il Garda-Village nei giorni 11-16 ottobre. Matteo Bertone Obiettivo della gara è verificare le capacità dei partecipanti nel risolvere problemi mediante scrittura di programmi secondo lo stile delle Olimpiadi Internazionali di Informatica e i problemi sono simili a quelli proposti in sede internazionale. Per il primo girone di qualificazione al Campionato Europeo Under 19 in programma a Riga (Lettonia) dal 6 al 13 ottobre, il tecnico federale, Daniele Zoratto, ha convocato il calciatore Umberto Miello che è studente della classe quarta F del Liceo Scientifico indirizzo Sportivo. Il dirigente scolastico Franco Zanet ha commentato: “Questi due avvenimenti ci rendono felici e Umberto Miello ci onorano e vanno a completare il quadro delle attività per le quali i nostri ragazzi mettono in gioco le loro attitudini e le loro capacità e competenze. Al tempo stesso ci stimolano a fare sempre meglio e di più per aiutare i nostri ragazzi a costruire il loro futuro. Tutto ciò è a testimonianza che qui da noi si vive bene la scuola e lo studio”. ❚

Presentato il programma: tradizionali appuntamenti e alcune novità Carignano. Superata ormai la soglia dei vent'a anni di attività didattica, l’Unitre locale ha presentato il programma per l’anno 2010/2011. Con la presenza del primo cittadino Marco Cossolo, del vicesindaco Miranda Feraudo e di diversi docenti, nelle scorse settimane il presidente Ettore Aime ha illustrato, in una sala consigliare gremita come non mai, le molteplici iniziative che il Direttivo dell’Associazione ha programmato per perseguire le sue principali finalità, promozione culturale e aggiornamento costante dei soci. Il gran numero degli iscritti negli anni precedenti, fa ben sperare sulla partecipazione anche per il corrente anno. “La vostra frequenza assidua - ha commentato soddisfatto il Presidente - se pur suddivisa su interessi differenziati, testimonia certamente l’interesse suscitato e una gratifica per quanti si prodigano per la riuscita delle varie attività. Per il corrente anno accademico abbiamo continuato a distribuire i corsi e laboratori in grandi Aree tematiche: letteraria, linguistica, artistica, storica, archeologica, storica, scientifica, giuridica, sociale, spettacolo e danza, laboratorio, benessere psico-fisico, informatica. Ai tradizionali appuntamenti abbiamo aggiunto la storia delle civiltà precolombiane ed un corso di erboristeria, incrementando anche gli incontri con medici e specialisti di settore. Ai corsi di lingue straniere, abbiamo aggiunto un corso per principianti di Inglese”. Le iscrizioni sono aperte dalle ore 15 alle 18 (lunedì-venerdì) presso la Segreteria. Per informazioni 011-9698428. ◆

Lavori in corso al “Faccio Frichieri” Dopo la ristrutturazione, disponibili sette nuovi posti Carignano.Sono in corso di esecuzione nell'Istituto Faccio Frichieri lavori di ristrutturazione nella parte aulica. L'intervento, eseguito dall'impresa I.E.C. di Tarable & C., consentirà di ricavare sette nuovi posti per ospiti semi autosufficienti; tali posti saliranno quindi complessivamente a trentadue. “I lavori - spiega il presidente Mario Tosco - dovrebbero essere ultimati entro ottobre; il costo degli stessi sarà di circa euro 285.000 oltre l'arredo cui si provvederà con l'accensione di un mutuo bancario per 300.000 euro”. ◆

“Arte sacra” di scena ai Battuti Bianchi Carignano. Prosegue nella mostra dei Battuti Bianchi (via Vittorio Veneto, angolo via Quaranta) la mostra di “Arte sacra” inaugurata a settembre e presentata dal Comune di Carignano. Il prossimo e ultimo appunatmento è per sabato 30 e domenica 31 ottobre. ◆

Corsi e incontri dai Ricostruttori Carignano. Nuove iniziative in programma alla Cascina SS. Antonio e Barnaba di borgata Brillante 42/43. Il programma proposto dall'associazione I Ricostruttori per i mesi di ottobre e novembre prevede, venerdì 22 ottobre, “Calendari Maya - Profezie tra mito e realtà”, incontro a cura di Virgilio Agostinelli (ore 20.30, ingresso libero) e una serie di corsi (per i quali è necessaria la prenotazione). I corsi sono i seguenti: chitarra per principianti (giovedì 21 ottobre dalle ore 20 alle 21, con il musicista Luca Bacchi); i colori dell'anima - pittura espressiva, incontro per un viaggio tra i colori delle nostre emozioni (da lunedì 18 ottobre dalle ore 18 alle 19 ,con la pittrice Cinzia Zampolini); “Evviva evviva - Il corpo racconta “, Conosciamo noi stessi divertendoci (a cadenza mensile la domenica dalle ore 15 alle 17 con gli artisti Luciana Ligios e Angelo De Mattia). Per informazioni: tel. 011.9693777. ◆

Assemblea per i Testimoni di Geova Congresso annuale in programma a Leinì il 13 e 14 novembre Saranno circa duemila i Testimoni di Geova provenienti da Moncalieri, Nichelino, Carmagnola, Carignano e zona sud di Torino che si riuniranno nella loro sala regionale delle assemblee, sita a Leinì, in via De Gasperi 26, in occasione della loro annuale assemblea di circoscrizione, nei giorni 13 e 14 novembre (per i testimoni di Carmagnola, Moncalieri e Torino) e 20 e 21 novembre (per gli altri testimoni provenienti da Nichelino, Vinovo, Sommariva Bosco). Il tema del convegno sarà “Non fate parte del mondo”. Il tema fa riferimento al comando del Signore contenuto nel passo biblico di Giovanni 15:19. Durante in congresso, le parole di Gesù Cristo verranno esaminate alla luce della Bibbia e confrontate con altri passi biblici. Un momento particolarmente sentito anche in occasione di questo convegno, resta quello del battesimo in programma il sabato mattina. L’ingresso è libero e non si fanno collette. ◆

UCAP

Mostre di pittura in corso

UNIONE COMMERCIANTI ARTIGIANI PROFESSIONISTI ED ESERCENTI ATTIVITÀ IN CARIGNANO

- Torna “Compra e vinci a Carignano” Torna anche quest'anno, in occasione delle festività natalizie, il concorso a premi “Compra e vinci a Carignano”. Visto il successo delle precedenti edizioni, l'Ucap ha deciso di riproporre l'iniziativa (novembre 2010 – gennaio 2011), mirata a fra conoscere al meglio la rete commerciale ed artigianale locale, non solo ai residenti ma anche ai cittadini dei comuni limitrofi. L'Ucap invita soci e non soci ad aderire, sottolineando l'importanza di partecipare a un'iniziativa che vuole far parte di un percorso di comune miglioramento e di valorizzazione delle nostre attività. Per informazioni e adesioni: Mauro Sola tel. 339.7292300. - I vincitori di “Svela e rivela” In occasione della Sagra del Ciapinabò l'Ucap ha organizzato un gioco a premi, intitolato “Svela e rivela”, destinato a coinvolgere i clienti. A partire da lunedì 4 e fino al 9 ottobre, è stata esposta nella vetrina di ogni punto vendita partecipante la foto scomposta di un soggetto. Tra i clienti che hanno ritirato la scheda di partecipazione e l'hanno compilata individuando i vari soggetti i vincitori sono risultati sei. Questa la classifica e i premi : 1° Simona Abbà, 150 euro in buoni acquisto (da spendere nei negozi partecipanti); 2° Elena Ternavasio, 75 euro in buoni acquisto; 2° pari merito Claudio Chicco, 75 euro in buoni acquisto; 4° Maria Letizia Mairone, abbonamento annuale a “Il Mercoledì”; 4° pari merito Ester Sartor, abbonamento annuale a “Il Mercoledì”; 6° Luisa Nicosiano, abbonamento semestrale a “Il Mercoledì”; 6° pari merito Mario Mairone, abbonamento semestrale a “Il Mercoledì”. Per il ritiro dei premi: Mauro Sola tel. 339.7292300. - L'Ucap per L'Aquila: nuova iniziativa Dopo il terremoto che ha colpito L’Aquila il 6 aprile 2009, l'Ucap ha lanciato una raccolta di fondi a sostegno della popolazione abruzzese che, nel maggio scorso, sono stati consegnati.. In occasione della Sagra del Ciapinabò ha lanciato una nuova iniziativa: “Un DVD per La Fiaccola”. L'appello è a costruire insieme la videoteca di Monticchio (provincia dell'Aquila), cioè una raccolta di film per adulti e bambini, a colori e in bianco e nero vecchi e nuovi. La raccolta proseguirà fino al 30 novembre ai seguenti indirizzi: Profumeria Butterfly, piazza Carlo Alberto 26; Abbigliamento intimo Savoia 11, via Savoia 11; Liste nozze Giacobina, piazza Carlo Alberto 58; Associazione TraMe, via Silvio Pellico 34/C. Ancora sabato 9 e domenica 10 ottobre, sempre nello stand Ucap in piazza Liberazione, si è svolgta una pesca di solidarietà con golosi premi in palio; il ricavato, 250 euro circa, verrà devoluto all’Associazione La Fiaccola di Monticchio, impegnata in attività di animazione culturale a favore degli abitanti della frazione colpita dal sisma.

Presentato il sito di Carignano e Progresso Carignano. Appena costituito, il nuovo Coordinamento del gruppo civico Carignano e Progresso si è messo subito al lavoro. “In un'ottica di sviluppo, una prima operazione a livello di immagine e informazione - spiegano i promotori dell'iniziativa - è stata la creazione di un sito, un riferimento semplice ed intuitivo che possa essere facilmente fruibile anche dai più giovani, così da avvicinare la collettività carignanese al gruppo e all’azione politica e sociale svolta tramite un canale diretto, attraverso il quale sarà possibile anche inviare via email le proprie impressioni”. “La pagina web è in via di sviluppo - spiega Stefano Crivello, membro del Coordinamento e uno dei principali fautori del progetto - tiamo lavorando per rendere completo questo riferimento su internet; ci vorrà ancora del tempo e verrà aggiornato costantemente. Crediamo sia un primo passo per avvicinare tutti ad una concezione politica legata alle persone, basata sul lavoro e sullo sviluppo delle idee”. Soddisfatta anche Giulia Novajra “Stiamo lavorando con entusiasmo, con Stefano si è sviluppato il pogetto internet, e allo stesso tempo stiamo collaborando con Daniele Bosio, Roberto Dal Prete e gli altri membri del gruppo per proporre idee nuove e creare i giusti presupposti per collaborare proficuamente con l’obiettivo di rinnovare Carignano”. Per accedere al sito: http://carignanoeprogresso.wordpress.com.◆

Carignano. Mostre di pittura in corso a Carignano. Inaugurate in occasione della Sagra del Ciapinabò resteranno aperte fino al 31 ottobre. Si tratta di “Terra, natura. 24 artisti per la 19a Sagra del Ciapinabò”, colletiva nella Sala Mostre del Municipio di Carignano (via Frichieri 13, secondo piano); orari: domenica 17 e 24 ottobre 10-12 e 15-18; domenica 31 ottobre 10-19 (ingresso libero) e di “Policarbonati e vernici”, personale di Beppe Bertinetti sotto il porticato dell'ex Municipio in piazza San Giovanni che sarà ancora apera domenica 31 ottobre con orario 10,30-12.30 e 15-19 (ingresso libero). ◆

Carignan d’Antan ultima puntata

Domenica 31 ottobre mostra scambio e collezionismo Carignano. Con il quinto ed ultimo appuntamento di domenica 31 ottobre si conclude l’edizione 2010 di Carignan d’Antan, la tradizionale mostra scambio e collezionismo che, dopo questa data, tornerà a gennaio prossimo. L’esposizione delle bancarelle coinvolge come sempre tutto il centro della città, da piazza San Giovanni, a piazza Carlo Alberto. Prevista, in piazza Liberazione, l’ “Isola dei prodotti tipici locali”, che si avvale del patrocinio dell’Associazione “Terre dei Savoia”; agli espositori verrà offerta una succulenta zuppa di pasta e fagioli con le cotenne. Carignan d’Antan, organizzato dal Comune e dal Comitato Manifestazioni, tornerà il prossimo anno con nuove occasioni d’incontro, sempre la quinta domenica del mese: il primo appuntamento sarà il 30 gennaio, cui faranno seguito il 29 maggio, il 31 luglio, e il 30 ottobre. Per informazioni, telefonare al Comitato Manifestazioni, ai numeri 338.6034339 334.6885244.◆

Un quarto carro allegorico in arrivo? Primi freddi e già si inizia a parlare di Carnevale Carignano. Con l’arrivo di novembre a Carignano si inizia a sentire il profumo del Carnevale. Anche se mancano ancora quattro mesi, i lunghi tempi di organizzazione, ed in particolare di costruzione, impongono a tutti i gruppi al lavoro di impegnarsi fin d'ora nella realizzazione dei carri allegorici. La riunione con i capicarro tenutasi nella biblioteca comunale il 6 ottobre scorso, con alla presenza degli assessori Miranda Feraudo e Tonino Papa e del presidente del Comitato Manifestazioni Roberto Brunetto, ha offerto buoni spunti per l’edizione 2011 del Carnevale di Carignano. In primo luogo è stata confermata l'adesione dei tre borghi in gara lo scorso anno, ovvero il Borgo dei Matti, il Borgo Torre e la Piazza, tutti intenzionati a riproporsi nella futura edizione, seppur siano ancora da valutare i temi e la forza lavoro disposta ad impegnarsi nella realizzazione dei carri. In quest’ottica iniziano proprio in queste settimane gli incontri dei vari borghi per abbozzare le idee e impostare il lavoro. Una notizia positiva viene dalla probabile nascita di un nuovo gruppo, composto da varie anime, con l’intenzione di dare nuova linfa ad una manifestazione in difficoltà per i numeri espressi nelle ultime edizioni. Tornare a quattro carri in gara offrirebbe nuovi stimoli ai carnevalanti oltre ad arricchire l’offerta proposta da Carignano.. Come sempre è da tenere in considerazione il fatto che, sul territorio, la realtà carignaneseè na delle poche ancora capace di proporre creazioni allegoriche composte partendo da zero e capaci di primeggiare anche nelle sfilate esterne. Mentre si rincorrono le voci sui possibili temi e su quale coppia vestirà i panni di Castellana e Gran Siniscalco, sono invece ufficiali le date della manifestazione, che nella prossima edizione si terrà addirittura a ridosso di marzo. Prima sfilata in programma per domenica 27 febbraio, a seguire la notturna di sabato 5 marzo, la classica domenicale del 6 marzo e l’attesa sfilata con le premiazioni dell’8 marzo. Per tutti i ragazzi interessati a vivere la costruzione dei carri, tutti i gruppi accettano di buon grado forze nuove, anche pensando al futuro. ◆ Daniele Bosio

Terra Madre, i preparativi fervono Carignano accoglierà ospiti anche dalla Giamaica Carignano. Anche quest'anno ritorna a Torino e in Piemonte l'invasione pacifica di Terra Madre, a cui dà il proprio contributo anche Carignano, dove fervono i preparativi per l'accoglienza. Dal 21 al 24 ottobre 2010 (in concomitanza con il Salone del Gusto) avrà luogo l'incontro organizzato da Slow Food arrivato quest'anno alla quarta edizione. Nel 2004, prima che Torino fosse città olimpica, agricoltori ed allevatori di tutto il mondo si sono ritrovati nel capoluogo alpino, al palazzo del lavoro di via Ventimiglia, per scambi di idee e per creare nuove alleanze e progetti; si sono dati appuntamento nel 2006 e nel nuovissimo Oval (proprio accanto al Salone del Gusto del Lingotto) insieme ai produttori sono arrivati anche coloro che lavorano la materia prima, ovvero i cuochi; nel 2008 si sono aggiunti al folto gruppo delle delegazioni internazionali anche i giovani musicisti che hanno reso ancora più completa la festa già molto pittoresca. Nella prima edizione sono stati ospitati a Carignano presso l'associazione Giovani Insieme i contadini del Mali e dell'Algeria, i primi sono poi ritornati nei locali di via Quaranta nella seconda edizione. Nel 2008 alcune famiglie di Carignano e Piobesi Torinese si sono unite per creare una rete d'accoglienza per Mali, Botswana, Malawi e Mozambico coordinate dall'associazione Trame. Quest'anno ritorneranno alla Giovani Insieme gli ospiti del Mali (ormai di casa), Ghambia e Giamaica, mentre nelle famiglie troveranno posto giovani provenienti dall'India e gli agricoltori del Burundi. Mentre si lavora per predisporre al meglio l'accoglienza, si raccolgono presso l'associazione Trame di via Silvio Pellico (Quadronda) adesioni per eventuali ospitalità o collaborazioni. ◆ D.T.

IMPRESE FUNEBRI RIUNITE DAL 1979 UNEBR ESE Fdal 1979 I RIUNIT R E MP VINOVO - PIOBESI

I

Un brindisi di buon inizio offerto dai ragazzi del “Bobbio”

Ottobre 2010 11

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

spazio

18 Ottobre 2010

CARIGNANO - LA LOGGIA CANDIOLO - OSASIO

Uno tra i più grandi gruppi di Imprese Funebri della Provincia Torinese

UFFICIO: SAN REMIGIO, Via Umberto I n. 39 - 011 9699487 - CARIGNANO

Dal 15 Marzo 2008 Funerali completi, scritta lapidi, arte funeraria, trasporti funebri in tutta Italia ed all’Estero

LA LOGGIA, Via Bostolfi n. 9 LA LOGGIA LA PIOBESE, Corso Italia n. 5 PIOBESI T.SE VINOVESE, Via Marconi n. 70/a VINOVO LA CANDIOLESE, Via Roma n. 5 CANDIOLO OSASIO - Abitazione, tel. 333/9858968 SERVIDIO ANTONIO PACOTTO LUCIANO

VIOTTO FLAVIO ROLFO PAOLO

333/3211052 338/5248598

333/9858968 338/7080636

SI RICORDA CHE DAL MESE DI OTTOBRE LA CREMAZIONE E’ INTERAMENTE GRATUITA NEI NOSTRI SERVIZI FUNEBRI


Ottobre 2010 17

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

IMMOBILIARE DEL

Commerci e Botteghe

BORGO VECCHIO CARIGNANO

P.za Carlo Alberto, 62 - Tel. 011.9693293 Carignano Via Moncrivello: Terreno edificabile con possibilità di bifamiliare di 170 mq. c.a. + sottotetto. Euro 140.000,00 Carignano centro: Appartamento in posizione centralissima e panoramica, composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto, bagno e lavanderia, balconi, termoautonomo, libero su tre arie, luminoso, ottime finiture con materiali di pregio. Euro 200.000,00 Carignano AFFITTASI o VENDESI - Via Borgo Vecchio: Locale ad uso magazzino o autorimessa piano seminterrato mq. 70 circa, nuova costruzione. Euro 250,00 mensili Carignano: Nuova costruzione appartamento piano terra con giardino privato, composto da: soggiorno living con angolo cottura, una camera, bagno, ripostiglio, cantina, ottime finiture, scelta dei materiali, termoautonomo, volendo box auto. Euro 163.000,00 Carignano semicentro: Monolocale con bagno di nuova costruzione, piano primo e

secondo con ascensore, con balcone e cantina, scelta dei materiali, volendo box auto, ottimo come investimento. Euro 98.000,00 TORINO E ALTRE LOCALITA’ Trofarello Via Generale Carlo Alberto dalla Chiesa: In complesso residenziale parte della collina di Trofarello ma in posizione comoda ai servizi del centro cittadino, in palazzina di due piani appartamento al piano primo con ascensore composto da ingresso living su soggiorno, cucina, camera, servizio, ripostiglio, cantina e box auto. Euro 220.000,00 Carmagnola Via G. Leopardi: Appartamento al piano quarto con ascensore composto da cucinino, tinello, soggiorno, una camera, bagno, ripostiglio, balconi, doppia esposizione, cantina, riscaldamento centralizzato, in buone condizioni. Euro 125.000,00 Carmagnola vicinanze stazione: Appartamento al piano terzo con ascensore composto da ingresso, sala da pranzo, tinello, soggiorno, due camere, doppi servizi, balconi,

Piobesi Torinese via Benedetto Croce: In zona residenziale, villetta a schiera con giardino privato su due lati composta al piano terra da ingresso su soggiorno, cucina abitabile, bagno, Piano primo con due camere, bagno, balconi, Piano mansardato (sottotetto non abitabile) adibito ad uso lavanderia, Piano seminterrato con ampio box auto e cantina. Riscaldamento autonomo, luminoso, con ottime finiture. Euro 320.000,00

La Loggia vicolo Galli: In costruzione appartamenti in nuovo complesso residenziale, soluzioni piano primo con mansarda abitabile abbinata, ottimo capitolato, scelta dei materiali, varie soluzioni e ambientazioni, box auto singoli o doppi. Prezzi a partire da Euro 180.000,00

Castagnole Piemonte vicinanze: Ottimo cascinale indipendente parzialmente ristrutturato, libero su quattro lati disposto su due livelli, piano terra con salone, cucina, tre camere, bagno, box per tre auto, piano primo quattro camere, bagno, balcone, cortile giardino di circa 2000 mq. con casetta per custode, volendo bifamiliare.

Osasio Via Torino: In cascinale ristrutturato e frazionato vendiamo n° 3 appartamenti disposti su due livelli, diverse soluzioni e metrature, con porzione di tettoia ad uso box privato. Prezzi a partire da Euro 135.000,00

cantina, box auto, riscaldamento centralizzato, libero su tre arie, luminoso, in buone condizioni. Euro 230.000,00

sibilità di varianti in corso d’opera, consegna primavera 2011. Euro 375.000,00

Piobesi centro: Appartamento di nuova costruzione: soggiorno living con angolo cottura, 2 camere, bagno, posto auto. Euro 160.000,00 Piobesi: Prenotasi villetta unifamiliare con cortile e box fuori terra. Mq. 140 circa. Ottimo capitolato con pos-

Lombriasco: Villette di nuova costruzione, libere su tre lati disposte su due livelli, piano terra: soggiorno, cucina abitabile, bagno, piano primo due camere e bagno, terrazzi, piano interrato ampio box per tre auto, cantina, volendo tavernetta, giardino privato, scelta dei materiali, ottime finiture. Prezzi a partire da Euro 250.000,00

Osasio vicolo Gianoglio: Casa semindipendente disposta su due livelli con giardino privato, ampio porticato, piano terreno composto da: salone con caminetto, cucina abitabile, lavanderia e bagno, tavernetta, cantina, box auto doppio; piano primo collegato con scala interna, due camere da letto, balcone. Possibilità di ampliamento. Finemente ristrutturata. Euro 240.000,00

Virle Piemonte: Vendesi ampio cascinale da ristrutturare con possibilità di ulteriore ampliamento. Euro 180.000,00

La Loggia via Ronchi: Capannone ad uso industriale artigianale di mq. 265 circa complessivi interamente ristrutturato con servizi, esposizione a sud molto luminoso, distribuito su due livelli, ottimo anche come investimento. Euro 180.000,00

Osasio via Chisone: Vendesi villette a schiera di nuova costruzione, disposte su due livelli, piano terra con giardino privato, composto da: ingresso living su soggiorno, cucina, bagno, box auto, piano primo: due camere, bagno, sottotetto, piano interrato con locale ad uso taverna e autorimessa, strutturate con materiali di nuova concezione di bioedilizia e impianti tecnologici per il risparmio energetico, ottime finiture e scelta dei materiali.

Osasio: Appartamenti in abitazione con quattro alloggi, esempio piano terra con giardino privato, composto da: ingresso living su soggiorno, con angolo cottura, una camera, bagno, oppure soluzione al piano primo con soggiorno living angolo cottura, bagno piano mansardato con due camere, bagno, il tutto collegato con scala interna, ottime finiture, luminoso, termoautonomo, zero spese condominiali, prezzi da euro 113.000,00

DA 17 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO NEL SETTORE DELLE INTERMEDIAZIONI IMMOBILIARI, Si svolgono valutazioni gratuite su immobili. PRESSO IL NOSTRO UFFICIO TROVERETE I SEGUENTI SERVIZI: PER INFORMAZIONI - VALUTAZIONI GRATUITE DI IMMOBILI CIVILI, COMMERCIALI, Si ricerca per la nostra TELEFONARE INDUSTRIALI, ARTIGIANALI, TERRENI EDIFICABILI; clientela appartamenti AI SEGUENTI NUMERI: - PRATICHE DI MUTUO E FINANZIAMENTI o ville in Carignano CON AGEVOLAZIONI PARTICOLARI; - COMPRAVENDITA, CONTRATTI DI LOCAZIONE; - PRELIMINARI IN SEDE E ASSISTENZA FINO AL ROGITO NOTARILE.

011.96.93.293 011.96.90.539

e dintorni. Definizioni rapide.

nel tempo

A cura di Marilena Cavallero

crocio con via Torino, svolgeva la non nascevano) e li trapiantavano Della famiglia Gioannini, Fransua attività Felice Bruna (1899subito nei solchi, in piena terra: da cesco (classe 1941) con la figlia Pa1989). La nipote Lucia Bruna vefine marzo, per due-tre mesi, li totrizia coltiva ora soprattutto mais dova Ropolo (classe 1930, la glievano, li pulivano e frumento ma una parte dei termaggiore di sei sorelle) ad uno ad uno, e reni che si estende verso San abita nella casa dello zio confezionavano Rocco continua a essere adibita ad “Parin”, costruita nel 1949, e tanti mazzi da tre, orto per uso familiare. L’irrigaracconta che lo zio aveva riunendoli in gruppi zione è garantita da un pozzo eletsempre lavorato la terra sodi cinque, legati a trico che ha sostituito la noria lamente con i mezzi tradiventaglio, per una (ruota idraulica con funzione di zionali, zappe, vanghe, rapresentazione alletsollevare acqua dai pozzi) ed il strelli, rifiutandosi di ricortante. Dopo questo campo è costeggiato da un canale, rere anche a semplici atperiodo erano ormai derivazione della bealera dei Mutrezzature meccaniche, più cipolle, bianche. lini, a cui si attinge ancora l’acqua moderne, sia pure per i suoi Fino al 1972, quando per la campagna, dove si disperde tempi. si dotarono di un Felice Bruna proseguendo verso i Brassi. Coltivava tutti i generi di orproprio mezzo, il traIl papà Domenico (Minòt, 1909taggi e vendeva gran parte sporto del carico era 2003) aveva sposato Maria Piodei suoi prodotti “al minuto”, a chi effettuato da terzi e marito e movano (1914-1991) nel 1932, dopo il si recava direttamente da lui e solo glie lo raggiungevano ai Mercati servizio militare nel Corpo Cavalnel caso di sovrabbondanza li Generali, per l’apertura alle ore leria, prima a Pinerolo e poi a consegnava ad altri per i Mercati sei, utilizzando pullman e tram. Roma, dove era stato assegnato Generali. Dopo l’improvvisa scomparsa del per il suo fisico minuto, da fantino, “Lice” Bruna era ricercato sopratmarito, la signora Maria poté cone la sua innata intesa con i cavalli. tutto per i cardi, ai quali dedicava tare sull’aiuto di parenti ed amici Caratteristiche che lo portarono, particolari cure: li legava ad uno ma soprattutto l’aiutarono i figli negli anni d’oro del Carnevale stoad uno e li rincalzava (“arcausBattistina (classe 1961), Pieraldo rico (e più precisamente tra il 1954 sava”) con estrema attenzione ed i (classe 1963) e Caterina (1967) ed il 1960), ad essere il Cavaliere clienti, quando cominciava l’auche, oltre al faticoso lavoro nelche disputava il torneo per la contunno (stagione di bagna caoda), l’orto, a mano a mano che ebbero trada Valdocco. accorrevano numerosi. Ricorda l’età della patente, portarono diDa giardiné, produceva ortaggi di Lucia: “Da San Remigio in poi rettamente i loro stagione (cavoli, asparagi, carote, c’era la coda per procurarsi i prodotti ai Merpeperoni, cipolle solo bianche) e cardi”. Il segreto? Forse anche nelcati Generali, acfino all’anno 1951 si recava regol’innaffiatura, eseguita a mano, compagnati larmente a Torino, al Mercà Neuv, utilizzando l’acqua della grande sempre dalla col “carton”, ed in seguito col “tavasca che raccoglieva quella atmadre. Così fino magnon”(carro agricolo a quattro tinta dalla noria collocata nell’orto al 1989. ruote) trainato da un cavallo che della vecchia casa (costruita nel Sempre nell’area conosceva ormai il percorso a me1900) ora ristrutturata, proprio aldi San Bernardo, moria e gli permetteva di riposare l’angolo tra corso Cesare Battisti e erano operativi durante il viaggio. Infine affidò le via Speranza. come giardiné ceste con gli ortaggi, come tanti Verso il Cimitero, lateralmente alGiuseppe (Pin) altri, a Giovanni Tortore che esel’attuale via Torino, ritrovo il coRonco (1915guiva il trasporto. gnome Patrito: su questo terreno 1996), originario Già nonno Francesco (1880-1959) faceva il giardiné Giacomo (1886di Piobesi, fraportava a Torino, al Balon, i pro1953, fratello maggiore di Tomtello di Antonio Domenico Gioannini dotti dell’orto (oltre a quello di San maso) che già nel 1952 aveva ceche commerBernardo coltivava un terreno a duto una parte dell’esteso appezciava in legname, e Giovan BatRichaijretto dove aveva installato zamento alle figlie Caterina (1910tista Rolle (1890-1953) che morì in il primo pozzo elettrico di tutto il 1964, sposata a Gabriele Bosco) e un terribile incidente stradale: territorio carignanese). Per andare Maria (1912-1998, vedova di Nifino ad allora lo aiutava nell’orto il al mercato, passava sul ponte del cola Bosco, dal 16/08/1953, e di figlio Giovanni, mentre l’altro fiSangone che presentava una saMatteo Rubatto, dal 26/02/1985). glio, Luigi (1915-2000, padre di Valita: questa veniva affrontata con il A “La Chà”, Bartolomeo Borgogno lerio, Gianna e Nicoletta) si occarton carico, dopo aver fatto ri(1898-1970) abbinava la coltivacupò sempre di auto ed il suo posare il cavallo e d’inverno, col zione di ortaggi vari alla vendita in nome è legato alla concessionaria fondo ghiacciato, per superare piazza Madama Cristina. Dei tre che aveva sede in via Silvio Pellico. l’ostacolo, arrivavano fin lì padre e figli, Matteo In seguito a figlio con due cavalli e poi uno tor(1929-2010) lo ha quell’incidente nava a casa e l’altro proseguiva aiutato in questa perse la vista (così nei ricordi di Francesco che attività fino al Mario Garal’ha più volte sentito raccontare). 1958, anno del bello (1899Ma spunta ancora una curiosità: matrimonio, se1963), che non nonno Francesco di cognome faguendo poi esclupoté più svolceva Giovannini, però, nelle trasivamente il gere il suo lascrizioni si è persa la “v”. Così banco di frutta e voro di giardiné anche per suo fratello Michele, verdura (fino al sul terreno tra Il Morris della famiglia Nicola padre di Giovanni, già residenti in 1990, anno della via Speranza e via Zappata, nella casa d’origine: pensione); Giol’attuale via la moglie di quest’ultimo, Marvanni (1934-2008) fu operaio in Dante Alighieri allora aperta camgherita Piovano, sorella di Maria, Fiat e prima aiuto presso pagna, attiguo alla sua casa, tenne per anni il banco in piazza un’azienda agricola; Giuseppe l’unica esistente, oltre a quella di San Giovanni, al mercato del gio(classe 1939) fa tuttora il giardiné a Bernardo (Dino) Ingannamorte vedì. La Chà, ora strada Piobesi. (notizie (1908-1979), altro giardiné, situata Pure il fratello maggiore di Domeda Marco - figlio di Matteo). un poco più avanti, verso la Manico, Giovanni Battista (Batistin, Negli anni, per il trasporto, quasi donnina. Ancora nel 1964, tra le 1907-1959), faceva il giardiné, aiututti passarono dal carton, traidue proprietà esisteva solo un tato dalla moglie Margherita nato dal cavallo, al camion (i primi viottolo e le case erano modeste Brusa, dai due figli e dalle tre figlie. ancora a manovella, e ne serba un case di campagna con poche Solo il figlio Francesco (1933bel ricordo Pierino Rolle, che defistanze e fienile, come testimo1982), anche dopo il matrimonio nisce “indistruttibile” il Fiat, carniano le signore Marta nel 1960 con Maria rozzeria 7S, che possedeva). Ma i Garabello Fabaro e TeAnna Valle (classe primi che utilizzarono il camion resa Gambino vedova 1939) proseguì l’attifurono i giardiné Nicola. Infatti Bauducco. Ricorda vità e furono allora Antonio, attendente di un uffiinoltre la nipote di Dino, trasformati la stalla ciale, ebbe la possibilità alla fine Marisa Alberto Negro, ed il fienile in casa di della guerra di acquistare un che l’orto si estendeva abitazione. Parecchie mezzo militare, Morris, che fu fino all’attuale via Pele giornate di proadattato per il trasporto agricolo trarca e talvolta era anprietà ed in affitto dal “saron” Renzo Tonda e fu lo data con lo zio al Mercà coltivate a pomodori stesso mezzo sul quale, nel 1949, Neuv, col carton segna(tondi lisci), pepefu trasportata, in processione, lato dalla lanterna ad roni, fagiolini, fi- Francesco Gioannini lungo le strade di Carignano, la acetilene: una festa, nonocchi, cavoli e porri statua della Madonna Pellegrina. nostante la sveglia a ma si erano specializPreziosa guida in questo lungo mezzanotte. zati nei cipollotti fino ad essere copercorso è stato il signor Giacomo Proseguo questo itinerario verso il nosciuti come “re dei cipollotti”. In (Nino) Rolle: a lui il mio sentito “Viale”. Qui tra le attuali via Speautunno acquistavano a Cherasco grazie. ranza e via San Remigio fino all’ini piantimi (nei terreni carignanesi

VIGILI SU CARIGNANO I pompieri: chi sono e cosa fanno Obiettivo sicurezza Le statistiche nazionali, e la casistica dei nostri interventi, evidenziano come gran parte degli incidenti nascano in ambiente domestico e siano frutto di disattenzione o noncuranza verso semplici e banali regole; disattenzioni e leggerezze che possono mandare letteralmente in fumo la casa o creare dei gravi danni alle cose o alle persone. Quindi, da questo articolo, vogliamo iniziare un percorso meno “giornalistico” ma più improntato a fornire informazioni e consigli utili a tutti quanti. Saranno argomenti vari che avranno come obiettivo la sicurezza nei contesti che riguardano la vita di tutti i giorni, cioè nella gestione della casa, dei bambini, degli anziani ecc. Saranno argomenti che spesso e volentieri, per ragioni di spazio, non potranno essere trattati in solo articolo, ma cercheremo di suddividerli in parti sempre armonizzate tra loro. Prima di iniziare a trattare il primo argomento ci teniamo a ricordare che, tramite queste pagine o di persona, siamo sempre disponibili a rispondere alle domande che ventualmente vi sentite di porci. La sicurezza degli anziani Anziani e sicurezza: ecco alcune regole fondamentali che possono aiutare a vivere anche nell'età matura con sicurezza a casa propria. Il fumo: - non fumare mai a letto; - quando si fuma, i portacenere dovrebbero essere grandi e profondi; - prima di svuotare il portacenere, controllare che la cenere non sia più calda, perchè può rimanere calda per ore ed incendiare quello che si trova intorno, anche nella spazzatura. Per sicurezza, gettare la cenere bagnata con acqua; - prima di andare a letto, si dovrebbe controllare se ci sono mozziconi di sigarette lasciati in giro. Se si fuma la pipa, togliere la cenere dal cannello e riporre la pipa sul portapipe o su un portacenere. La cucina: - le ustioni o gli incendi in cucina sono molto frequenti, ma per evitare che accadano: o usare pentole con manici; o i manici delle pentole, possibilmente in materiale antiscottatura, devono essere rivolti verso l'interno e intorno ai fornelli non ci dovrebbe essere grasso o sporcizia; o usare il fermo-pentole per il piano di cottura; o versare l’acqua di cottura della pasta o delle verdure verso la parete del lavello, non verso se stessi. - usare sempre guanti da forno o le presine. Inoltre, non ci si deve piegare sulle pentole bollenti e si deve evitare di usare vesti con maniche ampie (come ad esempio vestaglie o accappatoi) perchè possono facilmente prendere fuoco, soprattutto se sono di materiali sintetici; - se si deve lasciare qualcosa sul fuoco, operazione che è comunque sempre meglio evitare, portare con sé un promemoria (un cucchiaio da cucina, una presina) o usare un timer; - controllare regolarmente la scadenza del tubo del gas (ad esempio, ad ogni cambio stagione); - chiudere sempre il rubinetto del gas quando si va a letto. Al prossimo numero la continuazione di questo argomento.

CURIOSITA’ ECOLOGICHE a cura di "Legambiente Il Platano" Tecnologie verdi Il futuro del lavoro e dello sviluppo è nelle tecnologie verdi. La crescita nella produzione di energia da fonti rinnovabili è molto intensa, negli ultimi anni, ed è ancor più straordinaria la moltiplicazione degli scambi internazionali dei prodotti manifatturieri FER (fonti energia rinnovabile). Il comparto a fronte di un declino del manifatturiero tradizionale, ha segnato negli ultimi otto anni un forte impulso. A partire dal Protocollo di Kyoto la crescita dei brevetti mondiali ha registrato un deciso incremento nei comparti ambiente ed energia. Tra i settori più dinamici troviamo i brevetti delle energie rinnovabili e del controllo dell’inquinamento. Se i tassi di crescita dei brevetti nel loro insieme crescono dell’11% tra il 1996 e il 2006, i brevetti nel campo dell’energia rinnovabile sono intorno al 20%. L’Europa è l’area economica più dinamica, rappresentando il 30% del totale dei brevetti, a Stati Uniti e Giappone va tra il 18% e il 26%. Gli stessi Brasile, India, Russia e Cina hanno cominciato a investire in questi settori. Purtroppo, non si può dire altrettanto per l’Italia. Tra i paesi europei l’Italia stenta più di tutti a mantenere una competitività nella produzione e commercializzazione di FER, a causa delle solite carenze negli investimenti pubblici e privati. Basti pensare che fatta pari a cento la quota delle esportazioni italiane di FER nel commercio internazionale alla fine degli anni novanta, oggi l’Italia ha perso quasi 30 punti percentuali (a dispetto di una sostanziale tenuta dell’UE a 15). Mentre, al contrario, cresce la quota di importazioni (sostanzialmente in linea con l’UE a 15). Per esempio basta citare l’eolico, per il quale abbiamo assistito a un incremento di produzione. Ma questo incremento è stato reso possibile solo attraverso l’importazione di tecnologie dall’estero, a causa dei limitatissimi investimenti in ricerca e sviluppo nel settore. Forse meno grave è il caso dell’energia solare e della bioenergia, con qualche sforzo in più del nostro Paese. Ma è certo che se l’Italia non investirà adeguatamente nelle nuove frontiere dell’energia pulita correrà il rischio di sostituire la “dipendenza” dalle fonti fossili con una più grave dipendenza da tecnologia legata alle fonti rinnovabili. Il problema è duplice: occorre incentivare la domanda di energia pulita, ma anche lo sviluppo di un sistema produttivo in grado di soddisfarla. E al momento siamo indietro su entrambi i fronti. La miope scelta del governo dirotterà inutilmente importanti capitali sull'energia nucleare cioè su una tecnologia antiquata e che dipenderà ancora da un combustibile limitato ed importato, indebolendo ulteriormente questa occasione di innovazione e sviluppo per l'Italia: il nucleare è una scelta che, se prendiamo per buono il modello di sviluppo shumpeteriano, rischia di farci perdere la poussé tecnologica dei FER e relegarci al margine dell'economia mondiale del futuro. (i dati riportati di origine ENEA elaborati da R. Romano).


16 Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Cena prelibata aspettando i fuochi Gran finale pirotecnico per San Remigio sotto il porticato del Municipio Carignano. Fuochi d'artificio e cena. Come da tradizione, si è sono chiusi così anche quest'anno i festeggiamenti in onore del patrono di Carignano san Remigio. Un prelibato spuntino cucinato e organizzato dall'Ucap in collaborazione con l'Istituto Alberghiero “Norberto Bobbio” di Carignano ha preceduto lo spettacolo pirotecnico offerto, come sempre, dalla ditta Panzera. La decima edizione dello spountino pirotecnico si è svolta martedì 28 settembre scorso, nel porticato del Municipio. ◆

FOCACCERIA PIZ-STOP Tel. 011.9692038 - Cell. 333.3145082

Via C. Battisti, 28 CARIGNANO > > > > >

PIZZA AL TAGLIO PIZZA AL TEGAMINO FOCACCIA DI RECCO SALATINI - PIZZETTE PASTE SECCHE

FORNITURE PER BAR SOCIETA’ SPORTIVE - ASSOCIAZIONI ORARI: dal lunedì al sabato 6.00 - 20.00 • Domenica 16.30 - 20.30

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Cambio di indirizzo per l’Ucap e la Redazione Inaugurati a settembre i nuovi locali in corso Cesare Battisti Carignano. Taglio del nastro tra tanti palloncini e numerosi ospiti per l'Ucap - Unione Commercianti, Artigiani, Professionisti esercenti attività in Carignano che, mercoledì 22 settembre scorso, ha inaugurato la nuova sede (dopo il trasferimento da via Umberto I 3). I locali di corso Cesare Battisti 60 ospitano anche la Redazione del giornale “Da Carignano - Ieri Oggi Domani”. La festa è stata accompagnata da un ricco rinfresco. ◆

L’Ucap ha festeggiato il compleanno in piazza Liberazione con torta di mele e metri di grissia offerti al pubblico della Sagra Carignano. Una grande torta di compleanno per festeggiare i dieci anni di vita: l'ha offerta l'Ucap sabato 9 ottobre durante la serata, nel proprio stand allestito in piazza Liberazione nel corso della Sagra del Ciapinabò, allietata dalla musica dei Luns Fum. La festa è proseguita il giorno successivo, domenica 10, sempre in piazza Liberazione, con la distribuzione di una golosa grissia farcita alla nutella che è stata particolarmente apprezzata dal pubblico. In appena sette minuti sono stati spazzolati 40 metri di dolce, per un totale di 500 porzioni e 15 chili di nutella. La Match Point Band ha fatto da colonna sonora al pomeriggio. ◆

Ottobre 2010 13


14 Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Ottobre 2010 15

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Ospiti e autorità sul palco per l’inaugurazione

ll ciapinabò, un prodotto di eccellenza La Sagra 2010 entusiasma e conquista il pubblico Carignano. Presentazione in grande stile per il ciapinabò. L’ormai tradizionale Sagra carignanese è stata inaugurata venerdì 8 ottobre, sul palco allestito in piazza San Giovanni si sono susseguite varie presenze istituzionali, sotto lo sguardo attento ed emozionato del presidente del Comitato Manifestazioni Roberto Brunetto, ideatore storico della manifestazione, promossa dal Comune di Carignano Parole di supporto all’evento e alla Sagra che offre notorietà e contribuisce a pubblicizzare l’immagine di Carignano nelle zone limitrofe da parte di tutti gli ospiti intervenuti, a partire dal sindaco Marco Cossolo, passando per gli assessori comunali presenti al completo, per finire all’atteso ospite d’onore, il presidente della Provincia Antonio Saitta. Oltre a lui sul palco anche il senatore Aldo Scarabosio e la dirigente regionale che si occupa del paniere dei prodotti tipici Elena Di Bella. Presenti sul palco anche il Gran Siniscalco Ginluca Margaria e la Castellana Federica Nantiat. L'inaugurazione avvenuta tra sorrisi e spensieratezza, con l’idea di offrire una manifestazione impostasi negli anni con forza sul territorio, e capace di legare ad un prodotto semplice come il ciapinabò un evento al quale partecipano curiosi da tutto il Piemonte. Oltre ad alcune emittenti e testate giornalistiche locali, un nutrito gruppo di cittadini ha partecipato alla presentazione, con un solo protagonista assoluto, il Re Ciapinabò, ovviamente, e la città di Carignano pronta ad offrirsi come scenario. ◆ Daniele Bosio

Compro Oro COMPRO e Orologi

ORO VECCHIO USATO E DA ROTTAMARE (ROTTO)

A’ T I V O N

COMPRO VECCHI OROLOGI

ALL’INTERNO VASTO ASSORTIMENTO DA POLSO E DA TASCA, DI OGGETTI IN ORO E OROLOGI D’EPOCA IN ACCIAIO, ARGENTO PER I TUOI ACQUISTI A PREZZI DA FAVOLA E IN ORO ANCHE ROTTI

NON RITIRIAMO OROLOGI AL QUARZO e DA DONNA ORARIO: Dal martedì al venerdì 9,30 - 12,30 / 15,00 - 18,00 Sabato mattina 9,30 - 12,30 Chiuso sabato pomeriggio e lunedì mattina

Valutazioni GRATUITE senza impegno

Pagamento immediato e in contanti

MASSIME VALUTAZIONI Via F.lli Vercelli, 106 • 10022 CARMAGNOLA (TO) - Tel. 011.9778552

Carignano. Il prossimo anno, il ciapinabò entrerà a far parte del Paniere dei prodotti locali della Provincia di Torino, un contenitore “parallelo” a quello dei prodotti tipici. Grande soddisfazione a Carignano per l’ambito riconoscimento, un motivo in più per festeggiare, nel 2011, il ventennale della tradizionale sagra dedicata ad un prodotto della terra che è un po’ l’emblema della città. Roberto Brunetto, il patron della Sagra del Ciapinabò, racconta la crescita della manifestazione e parla del successo che ha riscosso l’edizione 2010, svoltasi dall'8 al 10 ottobre scorso. “Alla fin fine il ciapinabò si preso la sua bella rivincita - commenta Brunetto - Soltanto qualche anno fa faceva arricciare il naso agli amanti della ‘nouvelle cuisine’, quelli che andavano alla ricerca di gusti e sapori innovativi. Qui da noi, patria dei Savoia, il ciapinabò non è mai stato accantonato: è sempre rimasto presente su tutte le tavole, comprese quelle di Casa reale, elemento indispensabile per una buona e succulenta bagna cauda”. E alla causa del ciapinabò hanno dato il loro appoggio le autorità, oltre ai sindaci di alcuni comuni limitrofi, presenti all’inaugurazione, riunite per l’occasione davanti al Duomo, nella splendida cornice di piazza San Giovanni. “Queste manifestazioni - ha esordito Antonio Saitta, presidente della Provincia - rappresentano il modo migliore per mostrare le bellezze di questo territorio, ricco di Comuni dal passato importante e di personaggi che hanno fatto l’Unità d’Italia. Nel 2011, le celebrazioni non si svolgeranno soltanto a Torino: Carignano con il suo passato ha le giuste credenziali”. Sul futuro del ciapinabò si è espresso Marco Balagna, assessore provinciale all’Agricoltura: “Noi puntiamo a valorizzare i frutti della nostra terra. L’idea di racchiudere sotto una medesima etichetta i prodotti tipici si è rivelata vincente; l’occasione di valorizzare altri prodotti locali, che non sarebbero potuti entrare nel primo ‘contenitore’ perché varietà non autoctone, è giunta con un bando delle Comunità Europea. E così il ciapinabò sarà il primo ad entrare, nel 2011, nel neonato Paniere dei prodotti locali”. Un importante contributo è giunto anche da Alessandro Barberis, presidente della Camera di Commercio di Torino, premiato quest’anno con il Ciapinabò

d’Oro: “Il ciapinabò è ormai diventato un prodotto d’eccellenza per promuovere un’altra eccellenza, la città di Carignano, città barocca e terra dei Savoia. E’ l’unica manifestazione del Torinese alla quale noi diamo il nostro sostegno e continueremo a farlo anche in futuro”. Di valorizzazione del territorio ha parlato anche Umberto Pecchini, ad delle Terre dei Savoia: “Carignano è stato il primo Comune del Torinese ad entrare nell’associazione; il suo prodotto, ben inserito in un contesto enograstronomico, è in grado di motivare l’interesse turistico.” D’accordo il sindaco Marco Cossolo: “Il ciapinabò è un mezzo per creare economia e dare lustro alla città: l’idea di Brunetto è stata lungimirante e l’inserimento nel Paniere della Provincia è ricco di promesse.” “Il ciapinabò è un prodotto dalle mille qualità e viene coltivato in tutta Europa - ha concluso l’assessore comunale Giorgio Albertino Per la nostra economia agricola è un importante valore aggiunto”: Intanto, come primo bilancio, possiamo dire – continua Brunetto – che la sagra, nata in sordina, nel lontano 1991 – quando si consumava in un paio d’ore, degustando bagna cauda – oggi offre tre giorni intensi di avvenimenti e manifestazioni collaterali e il prossimo anno dovrebbe uscire anche un libro, dove verrà raccontata la storia del tubero, con ricette e fotografie. Nel 1993 abbiamo inserito un raduno di auto d’epoca, con oltre 120 vetture d’antan; poi dieci anni fa abbiamo invitato alcuni produttori in piazza Liberazione e abbiamo installato le prime tende per la degustazione di piatti a base di ciapinabò. Da una prima struttura con 50 posti, siamo passati a quella attuale, in piazza Carlo Alberto con 220 posti. Altra idea vincente è stata il coinvolgimento degli allevatori di Carignano con la mostra dei bovini di razza frisona, abbinata alla transumanza, un’iniziativa che ha attirato il mondo agricolo che prima non partecipava alla rassegna. E poi sono nate le altre iniziative, dalle mostre ai momenti musicali, ad arricchire l’evento. Anche l’offerta gastronomica si è affinata e quest’anno sono nati i Laboratori del gusto, che hanno portato una cucina di qualità in piazza, con quattro serate sempre in crescendo. Sempre quest’anno da segnalare la partecipazione di città oltre i confini del Piemonte, da Gorgonzola e il suo formaggio, a Pizzighettone, con i suoi fagioli dell’occhio con le co-

tenne, ad alcuni produttori provenienti dal Veneto. Ha avuto successo anche la Corriera del Freisa, che ha portato una carovana di turisti prima a spasso per la città poi a tavola. Quest’anno saremo anche presenti al Salone del Gusto di Torino, ospiti del quotidiano La Stampa che ha allestito per l’occasione un’Isola dei golosi dove fa-

remo gustare piatti a base di ciapinabò. Infine, i numeri. Abbiamo consumato 4 quintali di ciapinabò (tra cheaps e degustazione di bagna cauda) e 320 chilogrammi di bagna cauda (per la sola degustazione); sono intervenuti quasi 40 espositori del settore agricolo ed enograstronomico, oltre ad una ventina di artigiani.” “Quest’anno la sagra – commenta Miranda Feraudo, vicesindaco e assessore alla Cultura e Manifestazioni - è stata particolarmente ricca sotto il profilo culturale. Ad iniziare dalla mostra di Arte Sacra, già inaugurata in occasione della festa patronale di San Remigio, nella chiesa dei Battuti Bianchi, alle ‘personali’ di due artisti locali, Beppe Bertinetti e Angelo Tortone, che hanno esposto in piazza San Giovanni. Di grande risonanza è stata la collettiva ‘Terra, natura-24 artisti per il ciapinabò”, con opere di grandi artisti dell’Accademia di Torino, da Casorati a Soffiantino, da Tabusso a Gallina, da Gribaudo a Maison, oltre ai carignanesi Busso e Tamagnone. Si cerca di valorizzare Carignano anche attraverso queste iniziative culturali. ◆


14 Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Ottobre 2010 15

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Ospiti e autorità sul palco per l’inaugurazione

ll ciapinabò, un prodotto di eccellenza La Sagra 2010 entusiasma e conquista il pubblico Carignano. Presentazione in grande stile per il ciapinabò. L’ormai tradizionale Sagra carignanese è stata inaugurata venerdì 8 ottobre, sul palco allestito in piazza San Giovanni si sono susseguite varie presenze istituzionali, sotto lo sguardo attento ed emozionato del presidente del Comitato Manifestazioni Roberto Brunetto, ideatore storico della manifestazione, promossa dal Comune di Carignano Parole di supporto all’evento e alla Sagra che offre notorietà e contribuisce a pubblicizzare l’immagine di Carignano nelle zone limitrofe da parte di tutti gli ospiti intervenuti, a partire dal sindaco Marco Cossolo, passando per gli assessori comunali presenti al completo, per finire all’atteso ospite d’onore, il presidente della Provincia Antonio Saitta. Oltre a lui sul palco anche il senatore Aldo Scarabosio e la dirigente regionale che si occupa del paniere dei prodotti tipici Elena Di Bella. Presenti sul palco anche il Gran Siniscalco Ginluca Margaria e la Castellana Federica Nantiat. L'inaugurazione avvenuta tra sorrisi e spensieratezza, con l’idea di offrire una manifestazione impostasi negli anni con forza sul territorio, e capace di legare ad un prodotto semplice come il ciapinabò un evento al quale partecipano curiosi da tutto il Piemonte. Oltre ad alcune emittenti e testate giornalistiche locali, un nutrito gruppo di cittadini ha partecipato alla presentazione, con un solo protagonista assoluto, il Re Ciapinabò, ovviamente, e la città di Carignano pronta ad offrirsi come scenario. ◆ Daniele Bosio

Compro Oro COMPRO e Orologi

ORO VECCHIO USATO E DA ROTTAMARE (ROTTO)

A’ T I V O N

COMPRO VECCHI OROLOGI

ALL’INTERNO VASTO ASSORTIMENTO DA POLSO E DA TASCA, DI OGGETTI IN ORO E OROLOGI D’EPOCA IN ACCIAIO, ARGENTO PER I TUOI ACQUISTI A PREZZI DA FAVOLA E IN ORO ANCHE ROTTI

NON RITIRIAMO OROLOGI AL QUARZO e DA DONNA ORARIO: Dal martedì al venerdì 9,30 - 12,30 / 15,00 - 18,00 Sabato mattina 9,30 - 12,30 Chiuso sabato pomeriggio e lunedì mattina

Valutazioni GRATUITE senza impegno

Pagamento immediato e in contanti

MASSIME VALUTAZIONI Via F.lli Vercelli, 106 • 10022 CARMAGNOLA (TO) - Tel. 011.9778552

Carignano. Il prossimo anno, il ciapinabò entrerà a far parte del Paniere dei prodotti locali della Provincia di Torino, un contenitore “parallelo” a quello dei prodotti tipici. Grande soddisfazione a Carignano per l’ambito riconoscimento, un motivo in più per festeggiare, nel 2011, il ventennale della tradizionale sagra dedicata ad un prodotto della terra che è un po’ l’emblema della città. Roberto Brunetto, il patron della Sagra del Ciapinabò, racconta la crescita della manifestazione e parla del successo che ha riscosso l’edizione 2010, svoltasi dall'8 al 10 ottobre scorso. “Alla fin fine il ciapinabò si preso la sua bella rivincita - commenta Brunetto - Soltanto qualche anno fa faceva arricciare il naso agli amanti della ‘nouvelle cuisine’, quelli che andavano alla ricerca di gusti e sapori innovativi. Qui da noi, patria dei Savoia, il ciapinabò non è mai stato accantonato: è sempre rimasto presente su tutte le tavole, comprese quelle di Casa reale, elemento indispensabile per una buona e succulenta bagna cauda”. E alla causa del ciapinabò hanno dato il loro appoggio le autorità, oltre ai sindaci di alcuni comuni limitrofi, presenti all’inaugurazione, riunite per l’occasione davanti al Duomo, nella splendida cornice di piazza San Giovanni. “Queste manifestazioni - ha esordito Antonio Saitta, presidente della Provincia - rappresentano il modo migliore per mostrare le bellezze di questo territorio, ricco di Comuni dal passato importante e di personaggi che hanno fatto l’Unità d’Italia. Nel 2011, le celebrazioni non si svolgeranno soltanto a Torino: Carignano con il suo passato ha le giuste credenziali”. Sul futuro del ciapinabò si è espresso Marco Balagna, assessore provinciale all’Agricoltura: “Noi puntiamo a valorizzare i frutti della nostra terra. L’idea di racchiudere sotto una medesima etichetta i prodotti tipici si è rivelata vincente; l’occasione di valorizzare altri prodotti locali, che non sarebbero potuti entrare nel primo ‘contenitore’ perché varietà non autoctone, è giunta con un bando delle Comunità Europea. E così il ciapinabò sarà il primo ad entrare, nel 2011, nel neonato Paniere dei prodotti locali”. Un importante contributo è giunto anche da Alessandro Barberis, presidente della Camera di Commercio di Torino, premiato quest’anno con il Ciapinabò

d’Oro: “Il ciapinabò è ormai diventato un prodotto d’eccellenza per promuovere un’altra eccellenza, la città di Carignano, città barocca e terra dei Savoia. E’ l’unica manifestazione del Torinese alla quale noi diamo il nostro sostegno e continueremo a farlo anche in futuro”. Di valorizzazione del territorio ha parlato anche Umberto Pecchini, ad delle Terre dei Savoia: “Carignano è stato il primo Comune del Torinese ad entrare nell’associazione; il suo prodotto, ben inserito in un contesto enograstronomico, è in grado di motivare l’interesse turistico.” D’accordo il sindaco Marco Cossolo: “Il ciapinabò è un mezzo per creare economia e dare lustro alla città: l’idea di Brunetto è stata lungimirante e l’inserimento nel Paniere della Provincia è ricco di promesse.” “Il ciapinabò è un prodotto dalle mille qualità e viene coltivato in tutta Europa - ha concluso l’assessore comunale Giorgio Albertino Per la nostra economia agricola è un importante valore aggiunto”: Intanto, come primo bilancio, possiamo dire – continua Brunetto – che la sagra, nata in sordina, nel lontano 1991 – quando si consumava in un paio d’ore, degustando bagna cauda – oggi offre tre giorni intensi di avvenimenti e manifestazioni collaterali e il prossimo anno dovrebbe uscire anche un libro, dove verrà raccontata la storia del tubero, con ricette e fotografie. Nel 1993 abbiamo inserito un raduno di auto d’epoca, con oltre 120 vetture d’antan; poi dieci anni fa abbiamo invitato alcuni produttori in piazza Liberazione e abbiamo installato le prime tende per la degustazione di piatti a base di ciapinabò. Da una prima struttura con 50 posti, siamo passati a quella attuale, in piazza Carlo Alberto con 220 posti. Altra idea vincente è stata il coinvolgimento degli allevatori di Carignano con la mostra dei bovini di razza frisona, abbinata alla transumanza, un’iniziativa che ha attirato il mondo agricolo che prima non partecipava alla rassegna. E poi sono nate le altre iniziative, dalle mostre ai momenti musicali, ad arricchire l’evento. Anche l’offerta gastronomica si è affinata e quest’anno sono nati i Laboratori del gusto, che hanno portato una cucina di qualità in piazza, con quattro serate sempre in crescendo. Sempre quest’anno da segnalare la partecipazione di città oltre i confini del Piemonte, da Gorgonzola e il suo formaggio, a Pizzighettone, con i suoi fagioli dell’occhio con le co-

tenne, ad alcuni produttori provenienti dal Veneto. Ha avuto successo anche la Corriera del Freisa, che ha portato una carovana di turisti prima a spasso per la città poi a tavola. Quest’anno saremo anche presenti al Salone del Gusto di Torino, ospiti del quotidiano La Stampa che ha allestito per l’occasione un’Isola dei golosi dove fa-

remo gustare piatti a base di ciapinabò. Infine, i numeri. Abbiamo consumato 4 quintali di ciapinabò (tra cheaps e degustazione di bagna cauda) e 320 chilogrammi di bagna cauda (per la sola degustazione); sono intervenuti quasi 40 espositori del settore agricolo ed enograstronomico, oltre ad una ventina di artigiani.” “Quest’anno la sagra – commenta Miranda Feraudo, vicesindaco e assessore alla Cultura e Manifestazioni - è stata particolarmente ricca sotto il profilo culturale. Ad iniziare dalla mostra di Arte Sacra, già inaugurata in occasione della festa patronale di San Remigio, nella chiesa dei Battuti Bianchi, alle ‘personali’ di due artisti locali, Beppe Bertinetti e Angelo Tortone, che hanno esposto in piazza San Giovanni. Di grande risonanza è stata la collettiva ‘Terra, natura-24 artisti per il ciapinabò”, con opere di grandi artisti dell’Accademia di Torino, da Casorati a Soffiantino, da Tabusso a Gallina, da Gribaudo a Maison, oltre ai carignanesi Busso e Tamagnone. Si cerca di valorizzare Carignano anche attraverso queste iniziative culturali. ◆


16 Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Cena prelibata aspettando i fuochi Gran finale pirotecnico per San Remigio sotto il porticato del Municipio Carignano. Fuochi d'artificio e cena. Come da tradizione, si è sono chiusi così anche quest'anno i festeggiamenti in onore del patrono di Carignano san Remigio. Un prelibato spuntino cucinato e organizzato dall'Ucap in collaborazione con l'Istituto Alberghiero “Norberto Bobbio” di Carignano ha preceduto lo spettacolo pirotecnico offerto, come sempre, dalla ditta Panzera. La decima edizione dello spountino pirotecnico si è svolta martedì 28 settembre scorso, nel porticato del Municipio. ◆

FOCACCERIA PIZ-STOP Tel. 011.9692038 - Cell. 333.3145082

Via C. Battisti, 28 CARIGNANO > > > > >

PIZZA AL TAGLIO PIZZA AL TEGAMINO FOCACCIA DI RECCO SALATINI - PIZZETTE PASTE SECCHE

FORNITURE PER BAR SOCIETA’ SPORTIVE - ASSOCIAZIONI ORARI: dal lunedì al sabato 6.00 - 20.00 • Domenica 16.30 - 20.30

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Cambio di indirizzo per l’Ucap e la Redazione Inaugurati a settembre i nuovi locali in corso Cesare Battisti Carignano. Taglio del nastro tra tanti palloncini e numerosi ospiti per l'Ucap - Unione Commercianti, Artigiani, Professionisti esercenti attività in Carignano che, mercoledì 22 settembre scorso, ha inaugurato la nuova sede (dopo il trasferimento da via Umberto I 3). I locali di corso Cesare Battisti 60 ospitano anche la Redazione del giornale “Da Carignano - Ieri Oggi Domani”. La festa è stata accompagnata da un ricco rinfresco. ◆

L’Ucap ha festeggiato il compleanno in piazza Liberazione con torta di mele e metri di grissia offerti al pubblico della Sagra Carignano. Una grande torta di compleanno per festeggiare i dieci anni di vita: l'ha offerta l'Ucap sabato 9 ottobre durante la serata, nel proprio stand allestito in piazza Liberazione nel corso della Sagra del Ciapinabò, allietata dalla musica dei Luns Fum. La festa è proseguita il giorno successivo, domenica 10, sempre in piazza Liberazione, con la distribuzione di una golosa grissia farcita alla nutella che è stata particolarmente apprezzata dal pubblico. In appena sette minuti sono stati spazzolati 40 metri di dolce, per un totale di 500 porzioni e 15 chili di nutella. La Match Point Band ha fatto da colonna sonora al pomeriggio. ◆

Ottobre 2010 13


Ottobre 2010 17

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

IMMOBILIARE DEL

Commerci e Botteghe

BORGO VECCHIO CARIGNANO

P.za Carlo Alberto, 62 - Tel. 011.9693293 Carignano Via Moncrivello: Terreno edificabile con possibilità di bifamiliare di 170 mq. c.a. + sottotetto. Euro 140.000,00 Carignano centro: Appartamento in posizione centralissima e panoramica, composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto, bagno e lavanderia, balconi, termoautonomo, libero su tre arie, luminoso, ottime finiture con materiali di pregio. Euro 200.000,00 Carignano AFFITTASI o VENDESI - Via Borgo Vecchio: Locale ad uso magazzino o autorimessa piano seminterrato mq. 70 circa, nuova costruzione. Euro 250,00 mensili Carignano: Nuova costruzione appartamento piano terra con giardino privato, composto da: soggiorno living con angolo cottura, una camera, bagno, ripostiglio, cantina, ottime finiture, scelta dei materiali, termoautonomo, volendo box auto. Euro 163.000,00 Carignano semicentro: Monolocale con bagno di nuova costruzione, piano primo e

secondo con ascensore, con balcone e cantina, scelta dei materiali, volendo box auto, ottimo come investimento. Euro 98.000,00 TORINO E ALTRE LOCALITA’ Trofarello Via Generale Carlo Alberto dalla Chiesa: In complesso residenziale parte della collina di Trofarello ma in posizione comoda ai servizi del centro cittadino, in palazzina di due piani appartamento al piano primo con ascensore composto da ingresso living su soggiorno, cucina, camera, servizio, ripostiglio, cantina e box auto. Euro 220.000,00 Carmagnola Via G. Leopardi: Appartamento al piano quarto con ascensore composto da cucinino, tinello, soggiorno, una camera, bagno, ripostiglio, balconi, doppia esposizione, cantina, riscaldamento centralizzato, in buone condizioni. Euro 125.000,00 Carmagnola vicinanze stazione: Appartamento al piano terzo con ascensore composto da ingresso, sala da pranzo, tinello, soggiorno, due camere, doppi servizi, balconi,

Piobesi Torinese via Benedetto Croce: In zona residenziale, villetta a schiera con giardino privato su due lati composta al piano terra da ingresso su soggiorno, cucina abitabile, bagno, Piano primo con due camere, bagno, balconi, Piano mansardato (sottotetto non abitabile) adibito ad uso lavanderia, Piano seminterrato con ampio box auto e cantina. Riscaldamento autonomo, luminoso, con ottime finiture. Euro 320.000,00

La Loggia vicolo Galli: In costruzione appartamenti in nuovo complesso residenziale, soluzioni piano primo con mansarda abitabile abbinata, ottimo capitolato, scelta dei materiali, varie soluzioni e ambientazioni, box auto singoli o doppi. Prezzi a partire da Euro 180.000,00

Castagnole Piemonte vicinanze: Ottimo cascinale indipendente parzialmente ristrutturato, libero su quattro lati disposto su due livelli, piano terra con salone, cucina, tre camere, bagno, box per tre auto, piano primo quattro camere, bagno, balcone, cortile giardino di circa 2000 mq. con casetta per custode, volendo bifamiliare.

Osasio Via Torino: In cascinale ristrutturato e frazionato vendiamo n° 3 appartamenti disposti su due livelli, diverse soluzioni e metrature, con porzione di tettoia ad uso box privato. Prezzi a partire da Euro 135.000,00

cantina, box auto, riscaldamento centralizzato, libero su tre arie, luminoso, in buone condizioni. Euro 230.000,00

sibilità di varianti in corso d’opera, consegna primavera 2011. Euro 375.000,00

Piobesi centro: Appartamento di nuova costruzione: soggiorno living con angolo cottura, 2 camere, bagno, posto auto. Euro 160.000,00 Piobesi: Prenotasi villetta unifamiliare con cortile e box fuori terra. Mq. 140 circa. Ottimo capitolato con pos-

Lombriasco: Villette di nuova costruzione, libere su tre lati disposte su due livelli, piano terra: soggiorno, cucina abitabile, bagno, piano primo due camere e bagno, terrazzi, piano interrato ampio box per tre auto, cantina, volendo tavernetta, giardino privato, scelta dei materiali, ottime finiture. Prezzi a partire da Euro 250.000,00

Osasio vicolo Gianoglio: Casa semindipendente disposta su due livelli con giardino privato, ampio porticato, piano terreno composto da: salone con caminetto, cucina abitabile, lavanderia e bagno, tavernetta, cantina, box auto doppio; piano primo collegato con scala interna, due camere da letto, balcone. Possibilità di ampliamento. Finemente ristrutturata. Euro 240.000,00

Virle Piemonte: Vendesi ampio cascinale da ristrutturare con possibilità di ulteriore ampliamento. Euro 180.000,00

La Loggia via Ronchi: Capannone ad uso industriale artigianale di mq. 265 circa complessivi interamente ristrutturato con servizi, esposizione a sud molto luminoso, distribuito su due livelli, ottimo anche come investimento. Euro 180.000,00

Osasio via Chisone: Vendesi villette a schiera di nuova costruzione, disposte su due livelli, piano terra con giardino privato, composto da: ingresso living su soggiorno, cucina, bagno, box auto, piano primo: due camere, bagno, sottotetto, piano interrato con locale ad uso taverna e autorimessa, strutturate con materiali di nuova concezione di bioedilizia e impianti tecnologici per il risparmio energetico, ottime finiture e scelta dei materiali.

Osasio: Appartamenti in abitazione con quattro alloggi, esempio piano terra con giardino privato, composto da: ingresso living su soggiorno, con angolo cottura, una camera, bagno, oppure soluzione al piano primo con soggiorno living angolo cottura, bagno piano mansardato con due camere, bagno, il tutto collegato con scala interna, ottime finiture, luminoso, termoautonomo, zero spese condominiali, prezzi da euro 113.000,00

DA 17 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO NEL SETTORE DELLE INTERMEDIAZIONI IMMOBILIARI, Si svolgono valutazioni gratuite su immobili. PRESSO IL NOSTRO UFFICIO TROVERETE I SEGUENTI SERVIZI: PER INFORMAZIONI - VALUTAZIONI GRATUITE DI IMMOBILI CIVILI, COMMERCIALI, Si ricerca per la nostra TELEFONARE INDUSTRIALI, ARTIGIANALI, TERRENI EDIFICABILI; clientela appartamenti AI SEGUENTI NUMERI: - PRATICHE DI MUTUO E FINANZIAMENTI o ville in Carignano CON AGEVOLAZIONI PARTICOLARI; - COMPRAVENDITA, CONTRATTI DI LOCAZIONE; - PRELIMINARI IN SEDE E ASSISTENZA FINO AL ROGITO NOTARILE.

011.96.93.293 011.96.90.539

e dintorni. Definizioni rapide.

nel tempo

A cura di Marilena Cavallero

crocio con via Torino, svolgeva la non nascevano) e li trapiantavano Della famiglia Gioannini, Fransua attività Felice Bruna (1899subito nei solchi, in piena terra: da cesco (classe 1941) con la figlia Pa1989). La nipote Lucia Bruna vefine marzo, per due-tre mesi, li totrizia coltiva ora soprattutto mais dova Ropolo (classe 1930, la glievano, li pulivano e frumento ma una parte dei termaggiore di sei sorelle) ad uno ad uno, e reni che si estende verso San abita nella casa dello zio confezionavano Rocco continua a essere adibita ad “Parin”, costruita nel 1949, e tanti mazzi da tre, orto per uso familiare. L’irrigaracconta che lo zio aveva riunendoli in gruppi zione è garantita da un pozzo eletsempre lavorato la terra sodi cinque, legati a trico che ha sostituito la noria lamente con i mezzi tradiventaglio, per una (ruota idraulica con funzione di zionali, zappe, vanghe, rapresentazione alletsollevare acqua dai pozzi) ed il strelli, rifiutandosi di ricortante. Dopo questo campo è costeggiato da un canale, rere anche a semplici atperiodo erano ormai derivazione della bealera dei Mutrezzature meccaniche, più cipolle, bianche. lini, a cui si attinge ancora l’acqua moderne, sia pure per i suoi Fino al 1972, quando per la campagna, dove si disperde tempi. si dotarono di un Felice Bruna proseguendo verso i Brassi. Coltivava tutti i generi di orproprio mezzo, il traIl papà Domenico (Minòt, 1909taggi e vendeva gran parte sporto del carico era 2003) aveva sposato Maria Piodei suoi prodotti “al minuto”, a chi effettuato da terzi e marito e movano (1914-1991) nel 1932, dopo il si recava direttamente da lui e solo glie lo raggiungevano ai Mercati servizio militare nel Corpo Cavalnel caso di sovrabbondanza li Generali, per l’apertura alle ore leria, prima a Pinerolo e poi a consegnava ad altri per i Mercati sei, utilizzando pullman e tram. Roma, dove era stato assegnato Generali. Dopo l’improvvisa scomparsa del per il suo fisico minuto, da fantino, “Lice” Bruna era ricercato sopratmarito, la signora Maria poté cone la sua innata intesa con i cavalli. tutto per i cardi, ai quali dedicava tare sull’aiuto di parenti ed amici Caratteristiche che lo portarono, particolari cure: li legava ad uno ma soprattutto l’aiutarono i figli negli anni d’oro del Carnevale stoad uno e li rincalzava (“arcausBattistina (classe 1961), Pieraldo rico (e più precisamente tra il 1954 sava”) con estrema attenzione ed i (classe 1963) e Caterina (1967) ed il 1960), ad essere il Cavaliere clienti, quando cominciava l’auche, oltre al faticoso lavoro nelche disputava il torneo per la contunno (stagione di bagna caoda), l’orto, a mano a mano che ebbero trada Valdocco. accorrevano numerosi. Ricorda l’età della patente, portarono diDa giardiné, produceva ortaggi di Lucia: “Da San Remigio in poi rettamente i loro stagione (cavoli, asparagi, carote, c’era la coda per procurarsi i prodotti ai Merpeperoni, cipolle solo bianche) e cardi”. Il segreto? Forse anche nelcati Generali, acfino all’anno 1951 si recava regol’innaffiatura, eseguita a mano, compagnati larmente a Torino, al Mercà Neuv, utilizzando l’acqua della grande sempre dalla col “carton”, ed in seguito col “tavasca che raccoglieva quella atmadre. Così fino magnon”(carro agricolo a quattro tinta dalla noria collocata nell’orto al 1989. ruote) trainato da un cavallo che della vecchia casa (costruita nel Sempre nell’area conosceva ormai il percorso a me1900) ora ristrutturata, proprio aldi San Bernardo, moria e gli permetteva di riposare l’angolo tra corso Cesare Battisti e erano operativi durante il viaggio. Infine affidò le via Speranza. come giardiné ceste con gli ortaggi, come tanti Verso il Cimitero, lateralmente alGiuseppe (Pin) altri, a Giovanni Tortore che esel’attuale via Torino, ritrovo il coRonco (1915guiva il trasporto. gnome Patrito: su questo terreno 1996), originario Già nonno Francesco (1880-1959) faceva il giardiné Giacomo (1886di Piobesi, fraportava a Torino, al Balon, i pro1953, fratello maggiore di Tomtello di Antonio Domenico Gioannini dotti dell’orto (oltre a quello di San maso) che già nel 1952 aveva ceche commerBernardo coltivava un terreno a duto una parte dell’esteso appezciava in legname, e Giovan BatRichaijretto dove aveva installato zamento alle figlie Caterina (1910tista Rolle (1890-1953) che morì in il primo pozzo elettrico di tutto il 1964, sposata a Gabriele Bosco) e un terribile incidente stradale: territorio carignanese). Per andare Maria (1912-1998, vedova di Nifino ad allora lo aiutava nell’orto il al mercato, passava sul ponte del cola Bosco, dal 16/08/1953, e di figlio Giovanni, mentre l’altro fiSangone che presentava una saMatteo Rubatto, dal 26/02/1985). glio, Luigi (1915-2000, padre di Valita: questa veniva affrontata con il A “La Chà”, Bartolomeo Borgogno lerio, Gianna e Nicoletta) si occarton carico, dopo aver fatto ri(1898-1970) abbinava la coltivacupò sempre di auto ed il suo posare il cavallo e d’inverno, col zione di ortaggi vari alla vendita in nome è legato alla concessionaria fondo ghiacciato, per superare piazza Madama Cristina. Dei tre che aveva sede in via Silvio Pellico. l’ostacolo, arrivavano fin lì padre e figli, Matteo In seguito a figlio con due cavalli e poi uno tor(1929-2010) lo ha quell’incidente nava a casa e l’altro proseguiva aiutato in questa perse la vista (così nei ricordi di Francesco che attività fino al Mario Garal’ha più volte sentito raccontare). 1958, anno del bello (1899Ma spunta ancora una curiosità: matrimonio, se1963), che non nonno Francesco di cognome faguendo poi esclupoté più svolceva Giovannini, però, nelle trasivamente il gere il suo lascrizioni si è persa la “v”. Così banco di frutta e voro di giardiné anche per suo fratello Michele, verdura (fino al sul terreno tra Il Morris della famiglia Nicola padre di Giovanni, già residenti in 1990, anno della via Speranza e via Zappata, nella casa d’origine: pensione); Giol’attuale via la moglie di quest’ultimo, Marvanni (1934-2008) fu operaio in Dante Alighieri allora aperta camgherita Piovano, sorella di Maria, Fiat e prima aiuto presso pagna, attiguo alla sua casa, tenne per anni il banco in piazza un’azienda agricola; Giuseppe l’unica esistente, oltre a quella di San Giovanni, al mercato del gio(classe 1939) fa tuttora il giardiné a Bernardo (Dino) Ingannamorte vedì. La Chà, ora strada Piobesi. (notizie (1908-1979), altro giardiné, situata Pure il fratello maggiore di Domeda Marco - figlio di Matteo). un poco più avanti, verso la Manico, Giovanni Battista (Batistin, Negli anni, per il trasporto, quasi donnina. Ancora nel 1964, tra le 1907-1959), faceva il giardiné, aiututti passarono dal carton, traidue proprietà esisteva solo un tato dalla moglie Margherita nato dal cavallo, al camion (i primi viottolo e le case erano modeste Brusa, dai due figli e dalle tre figlie. ancora a manovella, e ne serba un case di campagna con poche Solo il figlio Francesco (1933bel ricordo Pierino Rolle, che defistanze e fienile, come testimo1982), anche dopo il matrimonio nisce “indistruttibile” il Fiat, carniano le signore Marta nel 1960 con Maria rozzeria 7S, che possedeva). Ma i Garabello Fabaro e TeAnna Valle (classe primi che utilizzarono il camion resa Gambino vedova 1939) proseguì l’attifurono i giardiné Nicola. Infatti Bauducco. Ricorda vità e furono allora Antonio, attendente di un uffiinoltre la nipote di Dino, trasformati la stalla ciale, ebbe la possibilità alla fine Marisa Alberto Negro, ed il fienile in casa di della guerra di acquistare un che l’orto si estendeva abitazione. Parecchie mezzo militare, Morris, che fu fino all’attuale via Pele giornate di proadattato per il trasporto agricolo trarca e talvolta era anprietà ed in affitto dal “saron” Renzo Tonda e fu lo data con lo zio al Mercà coltivate a pomodori stesso mezzo sul quale, nel 1949, Neuv, col carton segna(tondi lisci), pepefu trasportata, in processione, lato dalla lanterna ad roni, fagiolini, fi- Francesco Gioannini lungo le strade di Carignano, la acetilene: una festa, nonocchi, cavoli e porri statua della Madonna Pellegrina. nostante la sveglia a ma si erano specializPreziosa guida in questo lungo mezzanotte. zati nei cipollotti fino ad essere copercorso è stato il signor Giacomo Proseguo questo itinerario verso il nosciuti come “re dei cipollotti”. In (Nino) Rolle: a lui il mio sentito “Viale”. Qui tra le attuali via Speautunno acquistavano a Cherasco grazie. ranza e via San Remigio fino all’ini piantimi (nei terreni carignanesi

VIGILI SU CARIGNANO I pompieri: chi sono e cosa fanno Obiettivo sicurezza Le statistiche nazionali, e la casistica dei nostri interventi, evidenziano come gran parte degli incidenti nascano in ambiente domestico e siano frutto di disattenzione o noncuranza verso semplici e banali regole; disattenzioni e leggerezze che possono mandare letteralmente in fumo la casa o creare dei gravi danni alle cose o alle persone. Quindi, da questo articolo, vogliamo iniziare un percorso meno “giornalistico” ma più improntato a fornire informazioni e consigli utili a tutti quanti. Saranno argomenti vari che avranno come obiettivo la sicurezza nei contesti che riguardano la vita di tutti i giorni, cioè nella gestione della casa, dei bambini, degli anziani ecc. Saranno argomenti che spesso e volentieri, per ragioni di spazio, non potranno essere trattati in solo articolo, ma cercheremo di suddividerli in parti sempre armonizzate tra loro. Prima di iniziare a trattare il primo argomento ci teniamo a ricordare che, tramite queste pagine o di persona, siamo sempre disponibili a rispondere alle domande che ventualmente vi sentite di porci. La sicurezza degli anziani Anziani e sicurezza: ecco alcune regole fondamentali che possono aiutare a vivere anche nell'età matura con sicurezza a casa propria. Il fumo: - non fumare mai a letto; - quando si fuma, i portacenere dovrebbero essere grandi e profondi; - prima di svuotare il portacenere, controllare che la cenere non sia più calda, perchè può rimanere calda per ore ed incendiare quello che si trova intorno, anche nella spazzatura. Per sicurezza, gettare la cenere bagnata con acqua; - prima di andare a letto, si dovrebbe controllare se ci sono mozziconi di sigarette lasciati in giro. Se si fuma la pipa, togliere la cenere dal cannello e riporre la pipa sul portapipe o su un portacenere. La cucina: - le ustioni o gli incendi in cucina sono molto frequenti, ma per evitare che accadano: o usare pentole con manici; o i manici delle pentole, possibilmente in materiale antiscottatura, devono essere rivolti verso l'interno e intorno ai fornelli non ci dovrebbe essere grasso o sporcizia; o usare il fermo-pentole per il piano di cottura; o versare l’acqua di cottura della pasta o delle verdure verso la parete del lavello, non verso se stessi. - usare sempre guanti da forno o le presine. Inoltre, non ci si deve piegare sulle pentole bollenti e si deve evitare di usare vesti con maniche ampie (come ad esempio vestaglie o accappatoi) perchè possono facilmente prendere fuoco, soprattutto se sono di materiali sintetici; - se si deve lasciare qualcosa sul fuoco, operazione che è comunque sempre meglio evitare, portare con sé un promemoria (un cucchiaio da cucina, una presina) o usare un timer; - controllare regolarmente la scadenza del tubo del gas (ad esempio, ad ogni cambio stagione); - chiudere sempre il rubinetto del gas quando si va a letto. Al prossimo numero la continuazione di questo argomento.

CURIOSITA’ ECOLOGICHE a cura di "Legambiente Il Platano" Tecnologie verdi Il futuro del lavoro e dello sviluppo è nelle tecnologie verdi. La crescita nella produzione di energia da fonti rinnovabili è molto intensa, negli ultimi anni, ed è ancor più straordinaria la moltiplicazione degli scambi internazionali dei prodotti manifatturieri FER (fonti energia rinnovabile). Il comparto a fronte di un declino del manifatturiero tradizionale, ha segnato negli ultimi otto anni un forte impulso. A partire dal Protocollo di Kyoto la crescita dei brevetti mondiali ha registrato un deciso incremento nei comparti ambiente ed energia. Tra i settori più dinamici troviamo i brevetti delle energie rinnovabili e del controllo dell’inquinamento. Se i tassi di crescita dei brevetti nel loro insieme crescono dell’11% tra il 1996 e il 2006, i brevetti nel campo dell’energia rinnovabile sono intorno al 20%. L’Europa è l’area economica più dinamica, rappresentando il 30% del totale dei brevetti, a Stati Uniti e Giappone va tra il 18% e il 26%. Gli stessi Brasile, India, Russia e Cina hanno cominciato a investire in questi settori. Purtroppo, non si può dire altrettanto per l’Italia. Tra i paesi europei l’Italia stenta più di tutti a mantenere una competitività nella produzione e commercializzazione di FER, a causa delle solite carenze negli investimenti pubblici e privati. Basti pensare che fatta pari a cento la quota delle esportazioni italiane di FER nel commercio internazionale alla fine degli anni novanta, oggi l’Italia ha perso quasi 30 punti percentuali (a dispetto di una sostanziale tenuta dell’UE a 15). Mentre, al contrario, cresce la quota di importazioni (sostanzialmente in linea con l’UE a 15). Per esempio basta citare l’eolico, per il quale abbiamo assistito a un incremento di produzione. Ma questo incremento è stato reso possibile solo attraverso l’importazione di tecnologie dall’estero, a causa dei limitatissimi investimenti in ricerca e sviluppo nel settore. Forse meno grave è il caso dell’energia solare e della bioenergia, con qualche sforzo in più del nostro Paese. Ma è certo che se l’Italia non investirà adeguatamente nelle nuove frontiere dell’energia pulita correrà il rischio di sostituire la “dipendenza” dalle fonti fossili con una più grave dipendenza da tecnologia legata alle fonti rinnovabili. Il problema è duplice: occorre incentivare la domanda di energia pulita, ma anche lo sviluppo di un sistema produttivo in grado di soddisfarla. E al momento siamo indietro su entrambi i fronti. La miope scelta del governo dirotterà inutilmente importanti capitali sull'energia nucleare cioè su una tecnologia antiquata e che dipenderà ancora da un combustibile limitato ed importato, indebolendo ulteriormente questa occasione di innovazione e sviluppo per l'Italia: il nucleare è una scelta che, se prendiamo per buono il modello di sviluppo shumpeteriano, rischia di farci perdere la poussé tecnologica dei FER e relegarci al margine dell'economia mondiale del futuro. (i dati riportati di origine ENEA elaborati da R. Romano).


“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Notizie dall’Istituto di Istruzione Superiore“Norberto Bobbio” di Carignano L’Unitre locale riparte con le lezioni Inaugurazione del nuovo anno scolastico: cerimonia a Venaria Reale Quest’anno, in vista delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico si è tenuta, non solo a Roma, nel Cortile d’Onore del Quirinale, con la presenza del Presidente della Repubblica, ma anche in Piemonte, nella Corte d’Onore di Venaria Reale e in Campania presso la Reggia di Napoli. L’evento è avvenuto in contemporanea in tutte e tre le sedi e in diretta televisiva Rai. Vi hanno partecipato circa seimila fra docenti e studenti, di cui 1000 a Venaria, provenienti dalle scuole che si sono maggiormente distinte nella realizzazione di progetti concernenti tematiche legate al processo di unificazione del nostro Paese quali la legalità, la solidarietà e l’integrazione, la cittadinanza e la Costituzione. La manifestazione ha voluto ricordare la centralità del ruolo svolto dalla Scuola nella formazione e nell’educazione dei giovani alla vita sociale italiana e ha

posto l’attenzione sulle iniziative delle scuole che hanno dato rilievo al 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Un ringraziamento speciale va alla Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo e il Comitato Italia 150 per il sostegno all’iniziativa. Al termine della cerimonia, si è tenuto un tradizionale brindisi che è stato offerto, nella Galleria Diana, dai ragazzi degli Istituti Alberghieri “Bobbio” di Carignano e “Velso Mucci” di Bra. “Per noi è un grande onore ed un privilegio - ha commentato il dirigente scolastico Franco Zanet - il nostro istituto da sempre si distingue non solo per la formazione didattica dei nostri studenti ma anche per l’impegno a farli diventare buoni cittadini. Abbiamo visto riconosciuta la nostra eccellenza e siamo stati invitati a rappresentare gli istituti alberghieri piemontesi e del nord Italia in questo evento di grande rilevanza”. ❚

Filmaker al Liceo premiato con “Scavi interrotti” Il laboratorio video riceve la menzione della giuria del premio “Testimone di pace” Sotto il diluvio universale, a Ovada, Filmaker al Liceo, il laboratorio video del Bobbio, ha ricevuto per “Scavi interrotti” la menzione della giuria del premio “Testimone di pace”. Il premio, giunto alla sua quinta edizione, viene assegnato dalla città di Ovada e dal Centro per la Pace e la Non Violenza “Rachel Corrie”; quest’anno è stato assegnato a Pina Sgrò (progetto Riace città dell’accoglienza), Riccardo Orioles, Vittorio Arrigoni e l’Istituto Virgilio di Pozzuoli (Napoli). Domenica 3 ottobre una rappresentanza di Filmaker si è recata ad Ovada per alcuni giorni. L’esperienza è stata molto interessante anche per gli interventi cui si è assistito il lunedì sera: il vescovo emerito di Ivrea Luigi Bettazzi, i giornalisti Riccardo Orioles, Luciano Scalettari, Shukri Said, Ahmad Rafat, il sindaco di Riace Mimmo Lucano, Nando Dalla Chiesa e, attraverso un’intensissima testimonianza video da Gaza, Vittorio Arrigoni. Queste persone hanno testimoniato un impegno per la pace costruito attraverso la difesa dei più deboli, l’affermazione della giustizia e la costruzione di una conoscenza reciproca come condizione irrinunciabile e fondamentale per una convivenza tra le persone. L’invito a “restare umani” come l’idea che quando si addita qualcuno con l’indice accusatore dobbiamo ricordare che in realtà stiamo indicando noi stessi con tre dita ha colpito tutti noi. Il martedì mattina si è aperto il confronto con le esperienze delle altre scuole d’Italia e ognuna è stata chiamata a raccontare la propria esperienza, il proprio percorso di lavoro. Le scuole hanno dimostrato la loro ottima capacità progettuale e

come si possa lavorare bene e in modo stimolante anche con attività collaterali. Dobbiamo dire che ce la siamo cavata molto bene anche noi, la proiezione di “Scavi interrotti” è stata seguita dalla platea con vivo interesse ricevendo i complimenti anche dell’ironico e graffiante conduttore Massimo Cirri di Caterpillar-Radio2. Le esperienze riportate dai relatori e dai premiati sono state un’immersione in una realtà bella e costruttiva, sovente difficile, se non difficilissima ed estrema, ma vitale e stimolante.

Al termine di questa coinvolgente iniziativa non possiamo dimenticare l’ospitalità, l’efficienza e la gentilezza degli organizzatori tanto il vice-sindaco Sabrina Can e v a quanto i ragazzi volontari che ci hanno accompagnato in quei giorni (in particolare Piero), come della casa che ci ha accolto, testimonianza di una capacità di accogliere più giocosa e lieve ma non meno importante. Nelle foto: Barbara Stumpo, Raffaele Chiara, Giulia Massarenti, Lorenzo Devito, Marco Zigiotti, Mariano Ilies, Davide Fiume, Simone Garofalo, Francesco Varano, Enrico Olivero. ❚

Informatica e sport: i campioni del Liceo Nel quadro delle iniziative volte a favorire la diffusione delle competenze informatiche e alla valorizzazione delle eccellenze, lo studente Matteo Bertone della classe quinta A del Liceo Scientifico P.N.I. è stato ammesso a partecipare al seminario di formazione e alla gara di selezione nazionale per le Olimpiadi Italiane di Informatica 2010. Matteo è risultato vincitore della gara di selezione territoriale. Il seminario si prefigge di migliorare la preparazione degli studenti ammessi alla selezione nazionale prima della loro partecipazione alla gara che si svolgerà a conclusione dell’attività formativa. Il seminario si svolgerà a Sirmione presso il Garda-Village nei giorni 11-16 ottobre. Matteo Bertone Obiettivo della gara è verificare le capacità dei partecipanti nel risolvere problemi mediante scrittura di programmi secondo lo stile delle Olimpiadi Internazionali di Informatica e i problemi sono simili a quelli proposti in sede internazionale. Per il primo girone di qualificazione al Campionato Europeo Under 19 in programma a Riga (Lettonia) dal 6 al 13 ottobre, il tecnico federale, Daniele Zoratto, ha convocato il calciatore Umberto Miello che è studente della classe quarta F del Liceo Scientifico indirizzo Sportivo. Il dirigente scolastico Franco Zanet ha commentato: “Questi due avvenimenti ci rendono felici e Umberto Miello ci onorano e vanno a completare il quadro delle attività per le quali i nostri ragazzi mettono in gioco le loro attitudini e le loro capacità e competenze. Al tempo stesso ci stimolano a fare sempre meglio e di più per aiutare i nostri ragazzi a costruire il loro futuro. Tutto ciò è a testimonianza che qui da noi si vive bene la scuola e lo studio”. ❚

Presentato il programma: tradizionali appuntamenti e alcune novità Carignano. Superata ormai la soglia dei vent'a anni di attività didattica, l’Unitre locale ha presentato il programma per l’anno 2010/2011. Con la presenza del primo cittadino Marco Cossolo, del vicesindaco Miranda Feraudo e di diversi docenti, nelle scorse settimane il presidente Ettore Aime ha illustrato, in una sala consigliare gremita come non mai, le molteplici iniziative che il Direttivo dell’Associazione ha programmato per perseguire le sue principali finalità, promozione culturale e aggiornamento costante dei soci. Il gran numero degli iscritti negli anni precedenti, fa ben sperare sulla partecipazione anche per il corrente anno. “La vostra frequenza assidua - ha commentato soddisfatto il Presidente - se pur suddivisa su interessi differenziati, testimonia certamente l’interesse suscitato e una gratifica per quanti si prodigano per la riuscita delle varie attività. Per il corrente anno accademico abbiamo continuato a distribuire i corsi e laboratori in grandi Aree tematiche: letteraria, linguistica, artistica, storica, archeologica, storica, scientifica, giuridica, sociale, spettacolo e danza, laboratorio, benessere psico-fisico, informatica. Ai tradizionali appuntamenti abbiamo aggiunto la storia delle civiltà precolombiane ed un corso di erboristeria, incrementando anche gli incontri con medici e specialisti di settore. Ai corsi di lingue straniere, abbiamo aggiunto un corso per principianti di Inglese”. Le iscrizioni sono aperte dalle ore 15 alle 18 (lunedì-venerdì) presso la Segreteria. Per informazioni 011-9698428. ◆

Lavori in corso al “Faccio Frichieri” Dopo la ristrutturazione, disponibili sette nuovi posti Carignano.Sono in corso di esecuzione nell'Istituto Faccio Frichieri lavori di ristrutturazione nella parte aulica. L'intervento, eseguito dall'impresa I.E.C. di Tarable & C., consentirà di ricavare sette nuovi posti per ospiti semi autosufficienti; tali posti saliranno quindi complessivamente a trentadue. “I lavori - spiega il presidente Mario Tosco - dovrebbero essere ultimati entro ottobre; il costo degli stessi sarà di circa euro 285.000 oltre l'arredo cui si provvederà con l'accensione di un mutuo bancario per 300.000 euro”. ◆

“Arte sacra” di scena ai Battuti Bianchi Carignano. Prosegue nella mostra dei Battuti Bianchi (via Vittorio Veneto, angolo via Quaranta) la mostra di “Arte sacra” inaugurata a settembre e presentata dal Comune di Carignano. Il prossimo e ultimo appunatmento è per sabato 30 e domenica 31 ottobre. ◆

Corsi e incontri dai Ricostruttori Carignano. Nuove iniziative in programma alla Cascina SS. Antonio e Barnaba di borgata Brillante 42/43. Il programma proposto dall'associazione I Ricostruttori per i mesi di ottobre e novembre prevede, venerdì 22 ottobre, “Calendari Maya - Profezie tra mito e realtà”, incontro a cura di Virgilio Agostinelli (ore 20.30, ingresso libero) e una serie di corsi (per i quali è necessaria la prenotazione). I corsi sono i seguenti: chitarra per principianti (giovedì 21 ottobre dalle ore 20 alle 21, con il musicista Luca Bacchi); i colori dell'anima - pittura espressiva, incontro per un viaggio tra i colori delle nostre emozioni (da lunedì 18 ottobre dalle ore 18 alle 19 ,con la pittrice Cinzia Zampolini); “Evviva evviva - Il corpo racconta “, Conosciamo noi stessi divertendoci (a cadenza mensile la domenica dalle ore 15 alle 17 con gli artisti Luciana Ligios e Angelo De Mattia). Per informazioni: tel. 011.9693777. ◆

Assemblea per i Testimoni di Geova Congresso annuale in programma a Leinì il 13 e 14 novembre Saranno circa duemila i Testimoni di Geova provenienti da Moncalieri, Nichelino, Carmagnola, Carignano e zona sud di Torino che si riuniranno nella loro sala regionale delle assemblee, sita a Leinì, in via De Gasperi 26, in occasione della loro annuale assemblea di circoscrizione, nei giorni 13 e 14 novembre (per i testimoni di Carmagnola, Moncalieri e Torino) e 20 e 21 novembre (per gli altri testimoni provenienti da Nichelino, Vinovo, Sommariva Bosco). Il tema del convegno sarà “Non fate parte del mondo”. Il tema fa riferimento al comando del Signore contenuto nel passo biblico di Giovanni 15:19. Durante in congresso, le parole di Gesù Cristo verranno esaminate alla luce della Bibbia e confrontate con altri passi biblici. Un momento particolarmente sentito anche in occasione di questo convegno, resta quello del battesimo in programma il sabato mattina. L’ingresso è libero e non si fanno collette. ◆

UCAP

Mostre di pittura in corso

UNIONE COMMERCIANTI ARTIGIANI PROFESSIONISTI ED ESERCENTI ATTIVITÀ IN CARIGNANO

- Torna “Compra e vinci a Carignano” Torna anche quest'anno, in occasione delle festività natalizie, il concorso a premi “Compra e vinci a Carignano”. Visto il successo delle precedenti edizioni, l'Ucap ha deciso di riproporre l'iniziativa (novembre 2010 – gennaio 2011), mirata a fra conoscere al meglio la rete commerciale ed artigianale locale, non solo ai residenti ma anche ai cittadini dei comuni limitrofi. L'Ucap invita soci e non soci ad aderire, sottolineando l'importanza di partecipare a un'iniziativa che vuole far parte di un percorso di comune miglioramento e di valorizzazione delle nostre attività. Per informazioni e adesioni: Mauro Sola tel. 339.7292300. - I vincitori di “Svela e rivela” In occasione della Sagra del Ciapinabò l'Ucap ha organizzato un gioco a premi, intitolato “Svela e rivela”, destinato a coinvolgere i clienti. A partire da lunedì 4 e fino al 9 ottobre, è stata esposta nella vetrina di ogni punto vendita partecipante la foto scomposta di un soggetto. Tra i clienti che hanno ritirato la scheda di partecipazione e l'hanno compilata individuando i vari soggetti i vincitori sono risultati sei. Questa la classifica e i premi : 1° Simona Abbà, 150 euro in buoni acquisto (da spendere nei negozi partecipanti); 2° Elena Ternavasio, 75 euro in buoni acquisto; 2° pari merito Claudio Chicco, 75 euro in buoni acquisto; 4° Maria Letizia Mairone, abbonamento annuale a “Il Mercoledì”; 4° pari merito Ester Sartor, abbonamento annuale a “Il Mercoledì”; 6° Luisa Nicosiano, abbonamento semestrale a “Il Mercoledì”; 6° pari merito Mario Mairone, abbonamento semestrale a “Il Mercoledì”. Per il ritiro dei premi: Mauro Sola tel. 339.7292300. - L'Ucap per L'Aquila: nuova iniziativa Dopo il terremoto che ha colpito L’Aquila il 6 aprile 2009, l'Ucap ha lanciato una raccolta di fondi a sostegno della popolazione abruzzese che, nel maggio scorso, sono stati consegnati.. In occasione della Sagra del Ciapinabò ha lanciato una nuova iniziativa: “Un DVD per La Fiaccola”. L'appello è a costruire insieme la videoteca di Monticchio (provincia dell'Aquila), cioè una raccolta di film per adulti e bambini, a colori e in bianco e nero vecchi e nuovi. La raccolta proseguirà fino al 30 novembre ai seguenti indirizzi: Profumeria Butterfly, piazza Carlo Alberto 26; Abbigliamento intimo Savoia 11, via Savoia 11; Liste nozze Giacobina, piazza Carlo Alberto 58; Associazione TraMe, via Silvio Pellico 34/C. Ancora sabato 9 e domenica 10 ottobre, sempre nello stand Ucap in piazza Liberazione, si è svolgta una pesca di solidarietà con golosi premi in palio; il ricavato, 250 euro circa, verrà devoluto all’Associazione La Fiaccola di Monticchio, impegnata in attività di animazione culturale a favore degli abitanti della frazione colpita dal sisma.

Presentato il sito di Carignano e Progresso Carignano. Appena costituito, il nuovo Coordinamento del gruppo civico Carignano e Progresso si è messo subito al lavoro. “In un'ottica di sviluppo, una prima operazione a livello di immagine e informazione - spiegano i promotori dell'iniziativa - è stata la creazione di un sito, un riferimento semplice ed intuitivo che possa essere facilmente fruibile anche dai più giovani, così da avvicinare la collettività carignanese al gruppo e all’azione politica e sociale svolta tramite un canale diretto, attraverso il quale sarà possibile anche inviare via email le proprie impressioni”. “La pagina web è in via di sviluppo - spiega Stefano Crivello, membro del Coordinamento e uno dei principali fautori del progetto - tiamo lavorando per rendere completo questo riferimento su internet; ci vorrà ancora del tempo e verrà aggiornato costantemente. Crediamo sia un primo passo per avvicinare tutti ad una concezione politica legata alle persone, basata sul lavoro e sullo sviluppo delle idee”. Soddisfatta anche Giulia Novajra “Stiamo lavorando con entusiasmo, con Stefano si è sviluppato il pogetto internet, e allo stesso tempo stiamo collaborando con Daniele Bosio, Roberto Dal Prete e gli altri membri del gruppo per proporre idee nuove e creare i giusti presupposti per collaborare proficuamente con l’obiettivo di rinnovare Carignano”. Per accedere al sito: http://carignanoeprogresso.wordpress.com.◆

Carignano. Mostre di pittura in corso a Carignano. Inaugurate in occasione della Sagra del Ciapinabò resteranno aperte fino al 31 ottobre. Si tratta di “Terra, natura. 24 artisti per la 19a Sagra del Ciapinabò”, colletiva nella Sala Mostre del Municipio di Carignano (via Frichieri 13, secondo piano); orari: domenica 17 e 24 ottobre 10-12 e 15-18; domenica 31 ottobre 10-19 (ingresso libero) e di “Policarbonati e vernici”, personale di Beppe Bertinetti sotto il porticato dell'ex Municipio in piazza San Giovanni che sarà ancora apera domenica 31 ottobre con orario 10,30-12.30 e 15-19 (ingresso libero). ◆

Carignan d’Antan ultima puntata

Domenica 31 ottobre mostra scambio e collezionismo Carignano. Con il quinto ed ultimo appuntamento di domenica 31 ottobre si conclude l’edizione 2010 di Carignan d’Antan, la tradizionale mostra scambio e collezionismo che, dopo questa data, tornerà a gennaio prossimo. L’esposizione delle bancarelle coinvolge come sempre tutto il centro della città, da piazza San Giovanni, a piazza Carlo Alberto. Prevista, in piazza Liberazione, l’ “Isola dei prodotti tipici locali”, che si avvale del patrocinio dell’Associazione “Terre dei Savoia”; agli espositori verrà offerta una succulenta zuppa di pasta e fagioli con le cotenne. Carignan d’Antan, organizzato dal Comune e dal Comitato Manifestazioni, tornerà il prossimo anno con nuove occasioni d’incontro, sempre la quinta domenica del mese: il primo appuntamento sarà il 30 gennaio, cui faranno seguito il 29 maggio, il 31 luglio, e il 30 ottobre. Per informazioni, telefonare al Comitato Manifestazioni, ai numeri 338.6034339 334.6885244.◆

Un quarto carro allegorico in arrivo? Primi freddi e già si inizia a parlare di Carnevale Carignano. Con l’arrivo di novembre a Carignano si inizia a sentire il profumo del Carnevale. Anche se mancano ancora quattro mesi, i lunghi tempi di organizzazione, ed in particolare di costruzione, impongono a tutti i gruppi al lavoro di impegnarsi fin d'ora nella realizzazione dei carri allegorici. La riunione con i capicarro tenutasi nella biblioteca comunale il 6 ottobre scorso, con alla presenza degli assessori Miranda Feraudo e Tonino Papa e del presidente del Comitato Manifestazioni Roberto Brunetto, ha offerto buoni spunti per l’edizione 2011 del Carnevale di Carignano. In primo luogo è stata confermata l'adesione dei tre borghi in gara lo scorso anno, ovvero il Borgo dei Matti, il Borgo Torre e la Piazza, tutti intenzionati a riproporsi nella futura edizione, seppur siano ancora da valutare i temi e la forza lavoro disposta ad impegnarsi nella realizzazione dei carri. In quest’ottica iniziano proprio in queste settimane gli incontri dei vari borghi per abbozzare le idee e impostare il lavoro. Una notizia positiva viene dalla probabile nascita di un nuovo gruppo, composto da varie anime, con l’intenzione di dare nuova linfa ad una manifestazione in difficoltà per i numeri espressi nelle ultime edizioni. Tornare a quattro carri in gara offrirebbe nuovi stimoli ai carnevalanti oltre ad arricchire l’offerta proposta da Carignano.. Come sempre è da tenere in considerazione il fatto che, sul territorio, la realtà carignaneseè na delle poche ancora capace di proporre creazioni allegoriche composte partendo da zero e capaci di primeggiare anche nelle sfilate esterne. Mentre si rincorrono le voci sui possibili temi e su quale coppia vestirà i panni di Castellana e Gran Siniscalco, sono invece ufficiali le date della manifestazione, che nella prossima edizione si terrà addirittura a ridosso di marzo. Prima sfilata in programma per domenica 27 febbraio, a seguire la notturna di sabato 5 marzo, la classica domenicale del 6 marzo e l’attesa sfilata con le premiazioni dell’8 marzo. Per tutti i ragazzi interessati a vivere la costruzione dei carri, tutti i gruppi accettano di buon grado forze nuove, anche pensando al futuro. ◆ Daniele Bosio

Terra Madre, i preparativi fervono Carignano accoglierà ospiti anche dalla Giamaica Carignano. Anche quest'anno ritorna a Torino e in Piemonte l'invasione pacifica di Terra Madre, a cui dà il proprio contributo anche Carignano, dove fervono i preparativi per l'accoglienza. Dal 21 al 24 ottobre 2010 (in concomitanza con il Salone del Gusto) avrà luogo l'incontro organizzato da Slow Food arrivato quest'anno alla quarta edizione. Nel 2004, prima che Torino fosse città olimpica, agricoltori ed allevatori di tutto il mondo si sono ritrovati nel capoluogo alpino, al palazzo del lavoro di via Ventimiglia, per scambi di idee e per creare nuove alleanze e progetti; si sono dati appuntamento nel 2006 e nel nuovissimo Oval (proprio accanto al Salone del Gusto del Lingotto) insieme ai produttori sono arrivati anche coloro che lavorano la materia prima, ovvero i cuochi; nel 2008 si sono aggiunti al folto gruppo delle delegazioni internazionali anche i giovani musicisti che hanno reso ancora più completa la festa già molto pittoresca. Nella prima edizione sono stati ospitati a Carignano presso l'associazione Giovani Insieme i contadini del Mali e dell'Algeria, i primi sono poi ritornati nei locali di via Quaranta nella seconda edizione. Nel 2008 alcune famiglie di Carignano e Piobesi Torinese si sono unite per creare una rete d'accoglienza per Mali, Botswana, Malawi e Mozambico coordinate dall'associazione Trame. Quest'anno ritorneranno alla Giovani Insieme gli ospiti del Mali (ormai di casa), Ghambia e Giamaica, mentre nelle famiglie troveranno posto giovani provenienti dall'India e gli agricoltori del Burundi. Mentre si lavora per predisporre al meglio l'accoglienza, si raccolgono presso l'associazione Trame di via Silvio Pellico (Quadronda) adesioni per eventuali ospitalità o collaborazioni. ◆ D.T.

IMPRESE FUNEBRI RIUNITE DAL 1979 UNEBR ESE Fdal 1979 I RIUNIT R E MP VINOVO - PIOBESI

I

Un brindisi di buon inizio offerto dai ragazzi del “Bobbio”

Ottobre 2010 11

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

spazio

18 Ottobre 2010

CARIGNANO - LA LOGGIA CANDIOLO - OSASIO

Uno tra i più grandi gruppi di Imprese Funebri della Provincia Torinese

UFFICIO: SAN REMIGIO, Via Umberto I n. 39 - 011 9699487 - CARIGNANO

Dal 15 Marzo 2008 Funerali completi, scritta lapidi, arte funeraria, trasporti funebri in tutta Italia ed all’Estero

LA LOGGIA, Via Bostolfi n. 9 LA LOGGIA LA PIOBESE, Corso Italia n. 5 PIOBESI T.SE VINOVESE, Via Marconi n. 70/a VINOVO LA CANDIOLESE, Via Roma n. 5 CANDIOLO OSASIO - Abitazione, tel. 333/9858968 SERVIDIO ANTONIO PACOTTO LUCIANO

VIOTTO FLAVIO ROLFO PAOLO

333/3211052 338/5248598

333/9858968 338/7080636

SI RICORDA CHE DAL MESE DI OTTOBRE LA CREMAZIONE E’ INTERAMENTE GRATUITA NEI NOSTRI SERVIZI FUNEBRI


Ottobre 2010 19

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

A scuola in bicicletta dalle borgate M E S S A G G I

Dal 7 al 10 giugno scorso, in occasione della fine della scuola, un gruppo di bambini delle frazioni Tetti Peretti e Tetti Pautasso si è recato a scuola in bici accompagnato da genitori, nonni e baby sitter. Il gruppo, scortato dai vigili urbani in testa e dalla protezione civile in coda, ha raggiunto dapprima la scuola materna poi quella elementare, con grande entusiasmo

da parte dei piccoli ciclisti; il tragitto è stato poi compiuto anche al ritorno. A tal proposito ringraziamo la disponibilità dei vigili urbani, il comandante Doriano Reburdo e i volontari della protezione civile che con tanta pazienza ci hanno accompagnato per i tre chilometri che separano le nostre borgate dalle scuole. Senza di loro sarebbe stato impossibile compiere questa iniziativa:questo tratto di

Ottobre

CARIGNANO

Tel./Fax 011.9652721 - Cell. 330.542106 - 335.291618 www.traslochivitello.it - info@traslochivitello.it

Lontano è agosto, passato settembre ed ecco ottobre che già il posto prende; nell’aria ancora profumo di menta ed ora di mosto già odore si sente e l’uva che nel buitino sarà presto vino. Le prime nebbie i giorni più corti, piante già spoglie, a terra foglie morte, già cambia il paesaggio agreste: è la natura che muta i colori al fin crisantemi saranno i suoi fiori. Ma nel frutteto di mele son già piene le ceste poi son kiwi e cachi, uva, noci e nocciole, melograno e castagne ed anche l’orto ci regala sapori; son spinaci, cardi, porri, radicchio e rape e ancora finocchi, cavoli e zucche per far buone le zuppe e la polenta che fa ricca la mensa: mentre già si ingrassa il maiale tartufi e funghi per un pranzo regale. Ottobre è il mese che aspetta il Carignanese ed il buongustaio mancare non può qui da noi c’è la sagra della bagna cauda con i ciapinabò! Tutto questo per farci scordare che già il freddo inverno sta per arrivare!

Maria Ferrero

strada infatti è assai pericoloso, soprattutto se percorso in bicicletta o a piedi. La presenza di una pista ciclabile potrebbe dare l’occasione agli abitanti delle borgate ed a tutti i carignanesi di percorrere questo tratto di strada in assoluta sicurezza. Speriamo che tutto ciò in futuro sia possibile e ci rivolgiamo al Comune affinché tenga in considerazione la nostra richiesta. ❚ Genitori delle borgate Tetti Peretti e Pautasso

in bacheca

Spazio ai lettori

Due persone importanti per due sposi speciali Grazie a Simona Izzo e a Riki Tognazzi! (Nella foto con gli sposi e il vicesindaco Miranda Feraudo)

Omaggio ai nostri centenari e ultranovantenni I festeggiamenti per i 100 anni di nonna Maria all'Istituto Faccio Frichieri, riportati su questo giornale il mese scorso, sono lo spunto per realizzare un pensiero che avevo da tempo. Forse è frutto anche di suggestione per la zona di Carignano dove sono sempre vissuta ma mi sorride l’idea che aleggi da queste parti... un elisir di lunga vita. Sono infatti parecchie le persone ultranovantenni che qui abitano o per tanto tempo vi hanno abitato e sono attualmente ospiti di Case di Riposo. Farò in modo di conoscerle meglio e, di mese in mese, farle conoscere: sono persone a me note, perché, per motivi di privacy, gli uffici comunali competenti non possono fornire nomi. Desidero innanzitutto ricordare Michele Carena: ha trascorso le ultime settimane, dal 2 agosto al 19 settembre, giorno della sua scomparsa, presso l’Opera Pia Faccio Frichieri ma è stato il “decano” di via Salotto. Il 20 dicembre prossimo avrebbe compiuto 97 anni e proprio un anno fa, su queste pagine, avevo scritto della sua attività di macellaio prima e tabachin dopo, riportando il suo racconto, dettagliato, raccolto nel corso di un incontro indimenticabile. Da sempre, la più longeva in assoluto è la signora Domenica Curletto Tabusso, nata il 25 aprile 1908 alle ore 6.30 in via Nostra Donna 4 (poi via Paolo Boselli e, dal 1961, via Padre Lanteri) da Giovan Battista e Domenica Novajra, come si legge dall’Atto di Nascita che le è stato donato dal Sindaco per i suoi 100 anni e fa bella mostra, incorniciato, sulla parete di casa. Ultima di undici fratelli, ha attraversato due guerre e tempi durissimi. Dal matrimonio con Domenico Tabusso (11/11/1899 - 5/6/1989), celebrato il 1° aprile 1929, sono nate le

figlie Marisa, sposata Allocco, ed Anna Maria, sposata Ballari. I quattro nipoti e i dieci pronipoti, di età dai 18 ai 2 anni, le si stringono attorno con tanto affetto e questa grande gioia le fa dimenticare sacrifici, affanni, dolori di una così lunga vita. Dal 1951 nonna Domenica abita nella casa in via Peliti, fortemente voluta insieme al marito anche se i soldi necessari non c’erano tutti. In più occasioni (interviste degli allievi della Scuola Media per la ricerca sul lanificio Bona e per la stupenda ricorrenza dei suoi 100 anni, riportata su questo mensile nel maggio 2008) aveva parlato dei trent’anni di lavoro nel reparto rammendatura, ma nel corso del nostro incontro di quest’estate mi ha rivelato che il suo primo lavoro, nel 1924, fu presso la fabbrica della famiglia Chiatellino in piazza Carlo Alberto, al 1° piano, dove c’è il lungo balcone. Erano nove lavoranti: otto dipanavano le matassine in cotone tramite il vindo (arcolaio) ciascuna su una spola e l’ultima univa poi più fili su una spola grande che veniva trasferita alla fabbrica di fiammiferi (brichèt) per lo stoppino dei cerini. Lì si fermò per un anno e mezzo circa e fu poi assunta dal lanificio, dove rimase fino alla pernsione, nel gennaio 1963. Rivive i momenti lieti e tristi con grande lucidità e gli occhi, a seconda delle parole, si illuminano o tendono a velarsi, ma, subito, sulle labbra ricompare il sorriso: l’esperienza di più di un secolo le fa dire “dòp d’un temp, a-i ven n’autr”(dopo un tempo, ne viene un altro): un messaggio di speranza per tutti. A lei l’augurio di essere sempre così, ancora a lungo. ❚ Marilena Cavallero

ONORANZE FUNEBRI di Hendrik Strumia e Dario Groppo

L.go Otto Martiri, 3 - Carignano (To) - Via Umberto I, 19 - Polonghera (Cn) P.zza C. Battisti, 14 - Sommariva del Bosco (Cn)

CORTESIA e PROFESSIONALITA’ PER UNA CERIMONIA DI ESTREMO SALUTO

24 ore su 24 ≈ Tel. 011.9697219 - 0172.54246 www.iltramonto.com E-mail: info@iltramonto.com baravalle@iltramonto.com SOLUZIONI DI PAGAMENTO PERSONALIZZATE


20 Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Una città in festa per le Penne Nere Ottantacinque anni di vita: le celebrazioni si sono svolte a settembre

Carignano. Grande festa a Carignano, sabato 12 e domenica 13 settembre, per l'ottantacinquesimo anniversario di fondazione del Gruppo Alpini locale. Domenica 13, dopo la sfilata alle ore 10 e la Messa nella chiesa parrocchiale alle ore 11,30 la giornata si è conclusa con il tradizionale pranzo alpino nel capannone allestito presso il circolo Anspi (Campo Giochi). ◆

La Corale Carignanese per gli Alpini Il cd “Passa e ripassa” e una serata di canzoni al Santuario Una vecchia fotografia del lontano 1925 ricorda il momento di fondazione del Gruppo Alpini di Carignano, è trascorsa una vita ma i fondatori ormai tutti “andati avanti” possono essere ben orgogliosi della loro iniziativa. Mirabili esempi di dedizione agli ideali di pace, solidarietà, fratellanza e valore militare hanno accompagnato l’attività del gruppo in questi 85 anni; attività silenziosa e discreta anche per piccoli ma importanti lavori e prestazioni per la nostra comunità. Nella bella sede di via Quaranta è una carrellata di fotografie, attestati, gagliardetti a testimoniare i vari interventi del gruppo, su tutti campeggia la figura dell’Alpino Luigi Cavaglià Medaglia d’Oro al Valor Militare caduto sul fronte Croato il 14 Aprile del 1942. Luigi Cavaglià nato a Carignano nel 1920 Alpino del 3o Battaglione “Pinerolo” è stato protagonista di un gesto eroico durante un combattimento per la conquista di una importante testa di ponte, venne ferito gravemente ma nonostante ciò rifiutava il soccorso fino allo svenimento spirando non appena trasportato al posto di medicazione. La motivazione che accompagna l’attribuzione della Medaglia d’Oro dovrebbe essere degna di attenzione anche ai nostri giorni per tutti noi. Da parecchi anni la Corale Carignanese, alle prese con gli impegni relativi all’attività di Italia 150 assegnatagli dalla Regione Piemonte per il prossimo 2011, dà il proprio contributo nelle occasioni di “compleanno” del Gruppo Alpini della nostra città, così è stato per i 75 anni quando è stata presentata l’audiocassetta “Bravi soldà’” con la raccolta di canzoni della prima Guerra Mondiale. Così è stato per l' 85o dove la Corale ha presentato a tutti coloro che sono amici degli Alpini e del canto, il cd commemorativo dal titolo “Passa e ripassa” contenente dodici canzoni della tradizione alpina, raccolto in un elegante cofanetto caratterizzato dalla originale copertina disegnata da Katia Trinchero moglie del corista Cristiano Griffa. L’appuntamento di apertura dei festeggiamenti è stato sabato 12 settembre al santuario di Nostra Signora delle Grazie, concesso dal sempre disponibile Padre Luigi, con il Concerto delle Corali: Corale Carignanese, Corale A.N.A. di Collegno, Coro “La Montagna” di Orbassano. ❚ P.L.B.

Un aiuto per la città e i disoccupati Il Comune ha adottato con successo lo strumento delle borse lavoro Carignano. Un aiuto alla città e ai disoccupati attraverso le borse lavoro, uno strumento adottato con successo il Comune di Carignano, come spiega il sindaco Marco Cossolo: “L’attuale crisi economica, che ha decurtato i redditi delle famiglie e ha causato la perdita di innumerevoli posti di lavoro ha acuito maggiormente i problemi sociali già esistenti, rendendo necessari, da parte dell’Amministrazione comunale ulteriori interventi. Si è trattato di un grande gesto di solidarietà da parte della Città in quanto, laddove non sono intervenute le istituzione superiori, ci siamo fatti carico noi di questa situazione di disagio. E l’abbiamo fatto senza dare contributi a pioggia ma finanziando attività di pubblico servizio sul territorio di Carignano che altrimenti non avremmo potuto svolgere a causa delle ristrettezze economiche nelle quali, noi e praticamente tutte le amministrazione comunali, ci dibattiamo. Non volevamo che fossero soldi buttati via ma che avessero una ricaduta su tutta la cittadinanza”. “Una politica di aiuti iniziata nel 2007 - racconta Tonino Accastello, assessore ai Servizi socio-assistenziali - con il progetto ‘Anziani per Carignano’, che prevede un sussidio a famiglie con reddito basso,

in cambio di lavoro al servizio della città; siamo passati da un primo finanziamento di 2.500 euro nel 2007 ai 6.490 euro del 2009 ai 5.040 euro di quest’anno. E’ stato anche riconfermato, nell’ambito del ‘tavolo di crisi’ provinciale - l’avevamo già fatto l’anno scorso con un contributo di 17.490 euro - l’impegno di 10.000 euro, “1 euro per abitante”, per fornire un aiuto concreto a famiglie disoccupate o in cassa integrazione. Abbiamo anche messo, quest’anno, sul ‘tavolo di crisi’ 19.600, per la realizzazione di ‘cantieri di lavoro’, a favore di 3 disoccupati; l’anno scorso erano stati impegnati 18.908 euro, 12.000 euro in più del 2007. Siccome non era sufficiente, dato l’aumento della disoccupazione, abbiamo mantenuto le ‘borse-lavoro’ del 2008 (6.500 euro) e del 2009 (2.400 euro); a questi fondi sono stati aggiunti 10.000 euro per raggiungere il numero di 5. Così sono state aiutate 8 persone disoccupate che avranno lavoro almeno per i prossimi 4-6 mesi. Le ‘borse- lavoro’ sono un’invenzione nostra mentre i ‘cantieri di lavoro’ sono iniziative varate dalla Provincia create per aiutare cittadini disoccupati e dedicate allo svolgimento di lavori socialmente utili, dalla pulizia della città, alla cura dell’ar-

! ! ! À T I V O N Alimenti Piccoli animali Articoli e accessori Via Savoia, 1 - Carignano

Tel. 011.9697284

di GENERO DAVIDE

Via Silvio Pellico, 28/A - 10041 CARIGNANO (TO) - Tel. e Fax 011/9697738 - 335.5416408

Esclusivista

Chiuso mercoledì pomeriggio

Tendaggi e Tessuti d’arredo Confezione e posa in opera Tende da sole Tappeti e moquettes Rifacimento divani Biancheria per la casa

MISSONI

Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

non tutt ma di tu o per la p tto esca

! ! ! À T NOVI

redo urbano”. “Vorrei ribadire che senza l’apporto di queste persone, coinvolte tramite le ‘borse-lavoro’ - sottolinea il consigliere Mario Nelini molti lavori non sarebbero stati fatti: non sarebbe stato possibile togliere l’erba, dipingere facciate, cancellare scritte, ed altro ancora.” E snocciola un lungo elenco di interventi svolti in città. “Sono stati ripristinati più di 700 tombini, è stata tinteggiata la porta esterna del Teatro comunale e puliti i saloni dell’ex Comune in via Monte di Pietà. E, per maggior decoro, abbiamo ricoperto con vernice le scritte che ricoprivano il muro di cinta del Cimitero. All’interno del Municipio, si è provveduto a tinteggiare corridoi ed uffici, a verniciare passamano e ringhiere delle scale interne ed esterne, a cancellare scritte varie sulle piastrelle. Inoltre abbiamo riparato e tinteggiato la copertura dell’entrata delle scuole medie e del porticato utilizzato per il deposito delle biciclette e riverniciato i due cancelli delle scuole elementari e medie. Per quanto riguarda il verde pubblico, sono state tolte le erbacce all’interno dei parchi, innaffiate le aiuole del parco di via Monte di Pietà, tagliati tutti i polloni alla base dei tigli in via del Platano, potate le piantine di ligustro in piazza Giovanni Bosco, estirpate le erbe infestanti dal cortile della scuola media e dalle rotatorie, puliti i giardini interni della scuola materna, potate le piante di via Porello, via Brugo e piazza Donatori di Sangue, ripristinati i piloni di ingresso del parco di via Braida. E non è finita. A tutto ciò si aggiungono le pulizie, tre volte la settimana, dei bagni di piazza Savoia e di quelli, chimici, sistemati all’interno dei parchi e delle scale, quasi ogni giorno, che portano al parcheggio comunale interrato. Infine è stata riverniciata la cabina elettrica presso il campo sportivo di regione Garavella. Molto è stato fatto ma ci sarà sempre di più da fare se tutti i cittadini, grandi e piccoli, non collaboreranno coi noi nell’aiutarci a mantenere pulita la città. Secondo me con un unico gesto sono state fatte due cose belle: aiutare queste persone e aiutare noi stessi”. ◆

9

Più spazio a donne e giovani Le donne sono esseri straordinariamente interessanti per chi non ne abbia una visione solo orizzontale [...]. La loro visione del mondo è assolutamente difforme da quella di noi maschi. Prendete il concetto di tempo. Per i maschi nell'antichità era cura della polis o otium cum dignitate, per i moderni tayloristi il cronometrista, per Marchionne il taglio della mensa o l'incastro del diciottesimo turno. Tempo astratto, tempo contabile. Le donne misurano il tempo in funzione della cura del bambino, dei nonni, molto spesso, anche se non dovrebbe essere, dei compagni, dei mariti. Il loro tempo si invera nella realtà dei corpi, si materializza, addirittura si incarna dentro di loro nel tempo dell'attesa del parto. Da questo, come da altre loro specificità, deriva che le risposte che le donne danno alla soluzione dei problemi è quasi sempre diversamente mediata da quella degli uomini. In politica, a tutti il livelli, dovrebbero starci pariteticamente non per ottemperanza a quote rosa, ma per completare la visione umana delle cose. E dovrebbero starci soprattutto quelle che non cercano di imitare gli uomini. Anche i giovani, quelli veri, tra i 18 ed i 25, non i “giovani” ultra quarantenni della politica e delle professioni dell’Italia contemporanea, hanno una visione propria delle cose, diversa ed a volte opposta a quella dei vecchi o solo di chi è più maturo. La qualità più rilevante che spesso hanno e possono offrire è la radicalità, una visione a chiari e scuri, che noi vecchi giudichiamo con severità, che risolviamo ammonendo che “quando capirai vedrai che nel mondo non è tutto bianco o tutto nero”. In realtà molti problemi andrebbero invece affrontati usando la scure della radicalità, per esempio non esistono rom delinquenti e colletti bianchi furbi, esistono i ladri che rubano quanto è nostro tra i rom e tra i colletti bianchi ed è sul furto di entrambi che dovremmo abbattere la nostra scure con uguale energia. Per queste ragioni,visto che andiamo verso il rinnovo delle nostra amministrazione comunale, vorrei fare una proposta a chi costruirà le nostre liste. Diamo più spazio alle donne ed alla loro visione della nostra comunità. Non voglio, ovviamente, chiedere al nostro sindaco di rinunciare ad una ricandidatura, che non solo gli spetta per legge, ma che gli si deve perchè possa valutare se noi cittadini abbiamo apprezzato gli sforzi che lui ha fatto per tenere in piedi la nostra comunità in questi cinque anni (e badate a chi va a governare, sindaco, assessore, consigliere, se ci va per servire quella comunità deve dare molto impegno, molto di sè, indipendentemente dal fatto che a noi piaccia o non piaccia ciò che alla fine riesce a realizzare). Trovi, però, comunque, la maggioranza uscente modo di dare più spazio al femminile. Chi, eventualmente, gli si opporrà cerchi e trovi un alternativa anche di genere. I giovani non sono mai mancati nelle liste, ma solo come specchietti per allodole: se eletti non hanno mai contato veramente, resi marginali o costretti a lasciare anzitempo, non si è mai fatto lo sforzo di capire la ricchezza che una proposta radicale può regalare al dibattito interno ad un gruppo, ad una comunità. Chi estremizza un discorso, se ascoltato e fatto divenire un interlocutore di pari dignità, può aiutarci a trovare soluzioni più avanzate che noi probabilmente non cerchiamo anche solo per pigrizia mentale. Visto che questo nostro è un paese di vecchi, modulato sulle nostre esigenze di vecchi, quando candidiamo uno dei nostri ragazzi non dobbiamo mettere in conto che potrà essere fonte di tensioni, dobbiamo sperare di aver scelto cosi bene che sulle cose concrete le tensioni le crei veramente. ❚ Nanni Passerini


8

Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Informazioni e consigli dalla Polizia Municipale Via Frichieri 13, tel. 011.9698431, pm@comune.carignano.to.it A cura del comandante Doriano Reburdo

Un volto nuovo per le strade: prosegue l'impegno Nel 2009 veniva approvata la convenzione tra Carignano e altri sei Comuni: Carmagnola (capo fila), None, Candiolo, Castagnole P.te, Lombriasco, Piobesi T.se e l’Associazione Granello di senape per la realizzazione del progetto Regionale in materia di sicurezza ex. L.R. 10.12.2007, n. 23 denominato “Un volto nuovo ad una strada Comune”. La presenza quotidiana di ragazze dedite alla prostituzione sulle principali arterie di collegamento tra un Comune e l’altro indubbiamente è fonte di pericolo per la circolazione stradale, occasione di spettacoli indecenti e, oltre a questo, nei siti frequentati non mancano quantitativi di rifiuti (bottiglie di plastica, latte utilizzate per bracieri, carbone, vestiti, carta, ecc.) abbandonati all’interno dei boschi e delle coltivazioni. Prima ancora di iniziare il progetto con i Comuni partner, la Polizia Municipale locale per volontà dell’Amministrazione comunale aveva attuato i servizi che tuttora continua pur essendo terminato il progetto stesso. In questo anno con il contributo regionale si sono puliti con una certa frequenza i siti, sono stati acquistate le apparecchiature per i falsi documentali, apparecchiature informatiche per poter effettuare i controlli necessari in tempi rapidi, saranno rimborsate le

spese di vigilanza, carburante, pulizia, ecc. Dopo questa breve introduzione, la domanda spontanea è la seguente: le prostitute continuano ad essere presenti ovunque, quali risultati sono stati raggiunti? Un grosso risultato è stato ottenuto, anche se invisibile data la dimensione dilagante del fenomeno. Dal mese di aprile e fino a luglio 2010 operatori di Polizia Municipale dei sette Comuni unitamente ai colleghi di Torino squadra speciale di Polizia Giudiziaria (Nomadi - Meretricio - etc.) hanno collaborato congiuntamente per seguire tracce, piste e percorsi tramite carte telefoniche raccolte nei vari siti e nei vari Comuni, intercettazioni telefoniche, e quanto altro necessario per ottenere notizie utili. Ogni giorno a Torino presso il Comando di Polizia Municipale, i colleghi seguivano iter diversi al fine di raggiungere obiettivi concreti. Mentre a Carignano e nei Comuni precedentemente elencati, collaboravano Ufficiali ed Agenti, esclusivamente l’agente Ernesto Calastri si recava tre giorni la settimana negli orari non lavorativi ma calendarizzati per partecipare alle operazione di P.G. che hanno rappresentato difficoltà, impegno e pericolo. Tutti gli sforzi messi in atto non hanno certo debellato il fenomeno, hanno però cercato di contenerlo; le sole forze di Polizia Municipale, congiuntamente, hanno potuto

consegnare alla giustizia quattro malviventi che da lungo tempo agivano trafficando, sfruttando e riducendo in schiavitù ragazze costrette alla prostituzione. L’indagine è avvenuta in modo tale da permettere il recupero di due giovani vittime ed il loro avvio a percorsi di inserimento sociale. E' vero che le ragazze continuano ad essere presenti sulla strada, tuttavia ritengo doveroso evidenziare l’operazione compiuta che non si può certamente definire “nulla di fatto”, anzi per raggiungere un tale risultato hanno operato per dodici mesi concentrando poi le forze tra aprile e luglio circa 60 persone (compresi gli agenti ed ufficiali di Torino) A tal proposito l’agente Calastri e gli operatori di Polizia Municipale che hanno partecipato all’operazione hanno ottenuto encomio solenne di riconoscimento. Come Comandante non posso fare altro che esprimere tramite questo giornale all’agente Calastri ed agli operatori del locale Comando di Polizia Municipale la mia personale soddisfazione per l’attività finora svolta in queste difficili operazioni; assicuro all’Amministrazione comunale di continuare a esercitare un costante controllo applicando le necessarie sanzioni previste dall’ordinanza a suo tempo emessa (presa ad esempio ed applicata dai Comuni prima descritti) ai clienti delle ragazze.

Congratulazioni all’agente Calastri Stimatissimo Signor Calastri, ho appreso dal Comandante che si è distinto nelle operazioni di Polizia Giudiziaria BroKen Chains relative al progetto avviato nel 2009 con i sei Comuni partner “Un volto nuovo ad una strada comune”. Lei ha prestato servizio nel periodo aprile–luglio c.a. per diversi giorni la settimana, presso il Comando Polizia Municipale di Torino per seguire con altri colleghi impegnative indagini,che hanno contribuito a consegnare alla giustizia quattro malviventi che da lungo tempo agivano trafficando, sfruttando e riducendo in schiavitù giovani ragazze costrette alla prostituzione. L’indagine ha permesso il recupero di due giovani vittime ed il loro avvio a percorsi di inserimento sociale previsto dalla legge. A tale proposito esprimo a nome dell’Amministrazione Comunale e mio personale le più vive congratulazioni per l’impegno da Lei profuso senza nulla sottrarre ai normali compiti che giornalmente doveva svolgere presso il Comando P.M. di Carignano. ❚ Il Sindaco Marco Cossolo

Franco Moto RIPARAZIONI MOTO - CICLI ATTREZZATURA DA GIARDINAGGIO Via Zappata, 5 - Tel. 011.9697050 - 10041 CARIGNANO (TO)

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Altri

paesi

L’asilo “Luigi Rey “compie 150 anni L’Istituzione ex Ipab ha visto crescere sei generazioni di vinovesi

Vinovo. In questo autunno l’Asilo Infantile Luigi Rey (Scuola dell’Infanzia paritaria), prestigiosa istituzione locale ex IPAB, celebra con grande mobilitazione i propri centocin-

quanta anni di vita. L’Asilo, che tutt’oggi ospita i bimbi dai tre ai sei anni, ed è gestito dalle suore Giuseppine di Pinerolo, venne fondato nel 1860 ad opera del Comune, di alcuni privati cittadini e del commendatore Luigi Rey, industriale tessile torinese proprietario del Castello Della Rovere ed annessa tessitura. Si tratta, dunque, di una di quelle buone istituzioni sociali e filantropiche di fine ottocento che, all'epoca, caratterizzarono fortemente un po’ tutti i paesi del Piemonte.

Mostra su Cavour ed il suo tempo Tappa a Vinovo, con annullo filatelico e cartoline Vinovo. Venerdì 1 ottobre alle ore 18 presso l’Ala Comunale don Donadio è stata inaugurata la mostra “Camillo Benso di Cavour ed il suo tempo” che, dopo essere stata tenuta a battesimo dal Presidente della Repubblica il 10 gennaio scorso a Roma, da alcuni mesi fa tappa nelle piazze dei Comuni del Piemonte. La Mostra è allestita ed organizzata a cura della Provincia di Torino che lo scorso hanno ha celebrato i suoi 150 anni di vita essendo stata istituita nel 1859 ancora nel Regno di Sardegna. L’inaugurazione vinovese è stata presentata dall’assessore provinciale Gianfranco Porqueddu in rappresentanza della Provincia e dal sindaco di Vinovo Mariateresa Mairo. Un folto pubblico ha partecipato all’evento, seguendo il percorso dei pannelli illustrati sulla vita di Cavour. Contemporaneamente all’inaugurazione della Mostra, un ufficio mobile delle Poste Italiane ha messo in vendita cartoline commemorative con l’annullo filatelico speciale emesso in occasione dell’evento. ◆

Nell’Asilo Rey hanno mosso i primi passi nell'istruzione sei generazioni di vinovesi, sempre seguiti dalle amorevoli cure delle suore Giuseppine. Una bella eredità dal profondo spessore educativo, sociale e culturale. Ecco perché le manifestazione è stata molto sentita e seguita. I festeggiamenti si sono così svolti. Il 14 ottobre gli allievi dell’Asilo sono andati a fare visita alla Scuola Materna Statale appena aperta nei nuovi locali di via Garibaldi. Il giorno successivo alle ore 21 presso l’Auditorium di via Roma si è svolta la serata di apertura dei festeggiamenti con la presentazione di una monografia storica sui 150 anni dell’Asilo, l’animazione degli stessi bimbi, e la partecipazione straordinaria dell’attrice Carlotta Jossetti. Sabato 15vi è stata l’emissione dell’annullo filatelico speciale in concomitanza con l’apertura di una mostra fotografica sull’Asilo. Nel pomeriggio uno spettacolo dedicato ai nonni con il Coro delle voci bianche “Le note colorate”. Gran finale domenica 16, con la sfilata per le vie del paese e la Santa Messa in parrocchia, pranzo conclusivo presso la Cascina don Gerardo. ◆ Gervasio Cambiano

Ottobre 2010 21

L’Università delle Tre Età riparte Inaugurazione dell’anno accademico il 5 novembre Vinovo. Venerdì 5 novembre prossimo l’Università delle Tre Età di Vinovo aprirà ufficialmente il ventiseiesimo anno accademico. L’inaugurazione delle attività della prestigiosa Associazione culturale, presieduta da Giuseppe Nosenzo, sarà tenuta presso la ex cascina Francia di Castagnole (ora Sant’Anna) nel tardo pomeriggio. Come già negli scorsi anni sarà presente un ospite che terrà una prolusione su temi storico-artistici e culturali. Quest’anno i Rinaldo Merione, dirigente scolastico di Pinerolo, intratterrà i presenti con un intervento storico dal titolo “Dall’Unità d’Italia all’Unità Europea, la politica del Ministro Sforza”. Seguirà un rinfresco. Anche per quest'anno saranno attivati numerosi corsi, riguardanti una quindicina di materie scientifiche ed altrettanti laboratori. Le lezioni inizieranno il 3 novembre alle ore 17.30 presso il Teatrino delle Scuole Medie di via de Amicis. La sede dell’Associazione, in piazza 2 giugno, è aperta per le iscrizioni al lunedì e mercoledì nella mattinata. ◆

L’Irpinia a Vinovo festeggia La prima Sagra dei Cicatelli è stata un successo Vinovo. Per il neo costituito Comitato Irpini di Vinovo lo scorso 1 e 2 ottobre sono stati due giorni di festa. Infatti, presso gli ampi spazi della cascina parrocchiale don Gerardo Russo ex Mauriziana, tale Comitato con l’Associazione Marechiaro dei Campani in Piemonte e con il patrocinio del Comune, ha tenuto la prima Sagra dei Cicatelli, che sono una speciale pasta della tradizione campana. Oltre a questo famoso piatto, sono stati consumati altri tipici prodotti e dolci

della tradizione enogastronomica irpina. La consistente comunità locale originaria da Casalbore e paesi limitrofi, immigrata a Vinovo tra la fine degli anni '50 e l’inizio dei ’60, si è così riallacciata alle proprie origini. Le due serate sono state allietate dalla musica di Massimo e Silvia, ballo liscio e animazione hispanico latina. La manifestazione è stata ideata anche in preparazione del gemellaggio ufficiale tra Vinovo e Casalbore, che si svolgerà il prossimo anno. ◆

Mobili andini in mostra a San Filippo L’iniziativa è promossa dall’Operazione Mato Grosso

CARIGNANO In zona comoda ai servizi, casa dell’800, indipendente su 4 lati di 600 mq., ampio cortile e giardino. Da ristrutturare. Davvero interessante. Trattative riservate.

CARIGNANO Alloggio al piano primo, ampi balconi, composto da: soggiorno, cucina, due camere e bagno, per complessivi 95 mq. Cantina. Box Doppio. € 160.000,00

CARIGNANO (borgata Brassi) Porzione di villa bifamiliare nuova di mq. 240 abitativi, composta da: P.t. soggiorno, cucina e bagno. P.1° 3 camere e bagno. Interrato e mansarda. Box doppio. Giardino privato esclusivo. € 380.000,00

CARIGNANO (Borgata Ceretto) Rustico da ristrutturare di 240 mq. Terreno di pertinenza di circa 600 mq. € 310.000,00

CARIGNANO (Borgata Ceretto) Terreno edificabile di 760 mq. Possibilità di costruire fino a 200 mq. € 110.000,00

CARIGNANO (Via IV Novembre) Box doppio di 24 mq. € 18.000,00 CARIGNANO (Corso Vinovo) Alloggio nuovo, possibilità di personalizzazione, mq. 117 composto da: piano terreno, soggiorno, cucinotta e bagno. Piano primo: tre camere e bagno. Giardino privato. Box doppio. € 240.000,00

CARIGNANO (Corso Vinovo) Prenotiamo, alloggio di prossima costruzione con possibilità di personalizzazione, di mq. 100 composto da: soggiorno, cucina abitabile, due camere e doppi servizi. Box doppio. € 235.000,00

Troverete altre selezionate proposte presso la nostra agenzia!

Filati per maglieria a mano e a macchina Sartoria - Maglieria su misura Corsi di taglio e cucito - Camicie “Spicà” VIA FRATELLI VERCELLI, 128 – CARMAGNOLA (TO) TEL.: 339.4372158 www.giusygomitolo.it - info@giusygomitolo.it

Carmagnola. Dal 23 ottobre al 7 novembre la chiesa di San Filippo a Carmagnola, ospiterà una mostra-mercato di mobili e opere d’arte di scultura e intaglio in legno e pietra, provenienti dalle missioni dell’Operazione Mato Grosso in Perù. Le Famiglie-Cooperative Artesanal Don Bosco sulle Ande Peruane sono il frutto di anni di lavoro di Padre Ugo de Censi e dei volontari dell’Operazione Mato Grosso. I lavori esposti, mobili, sculture in legno e pietra, vetrate, sono vere e proprie opere d’arte realizzate a mano da un singolo artigiano, con amore, cura e pazienza infinita. In Italia i mobili sono commercializzati attraverso l’Associazione Don Bosco 3A, le cui attività si basano sul lavoro totalmente gratuito di molti amici volontari dell’Operazione Mato Grosso. Oltre ai mobili e alle sculture, saranno esposti anche maglioni, tappeti e ricami provenienti dalla Famiglie-Cooperative femminili. La mostra-mercato dei mobili e delle sculture rimarrà aperta presso la chiesa di San Filippo a Carmagnola (in piazza Manzoni 10, adiacente al municipio) nei seguenti orari: 17.30-22.30 giovedì e venerdì; 10-22.30 sabato, domenica e lunedì 1 novembre. Inaugurazione venerdì 22 ottobre alle ore 20.30. L’entrata alla mostra è libera. Per informazioni: Associazione Don Bosco 3A www.donbosco3a.it; Marco e Daniela 011 9693007, 340 4727540, marco.valentino@teletu.it; Alvaro e Claudia: 011 9699649, 339 1629169; Ignazio: 339 1786927, mobiliandini@virgilio.it. ◆

Per le inserzioni pubblicitarie su

“da Carignano Ieri, Oggi, Domani” telefonate al 339.7292300


22 Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Lettere al giornale

Cronache dallo sport

segue da pag. 4

CALCIO PROMOZIONE

CALCIO JUNIORES

Il Carignano fatica ad aggiudicarsi i tre punti

Dopo tanto lavoro giungono i primi risultati

Carignano. Una Polisportiva Carignano che non molla mai, forte del gruppo e della grinta dei suoi giocatori, ma in seria difficoltà nel chiudere le partite ed aggiudicarsi i tre punti. Cinque pareggi su otto partite disputate, una sola vittoria, nella partita esterna contro il Tre Valli, sconfitto per 3-2, ottimo Andrea Zacchino subito

Carignano. Oltre un mese di allenamenti e lavoro costante per abituarsi al nuovo Campionato Regionale Juniores, la formazione di Margaria e Arduino si è trovata ad affrontare una nuova realtà sportiva e al contempo i tecnici si sono impegnati nell’amalgamare un gruppo fortemente rinnovato. Tre sconfitte iniziali diverse tra loro per risultato e forma non hanno minato il morale della squadra che è riuscita ad uscire dal momento difficile con quattro punti conquistati negli ultimi due turni. La svolta nell’incontro casalingo con la Nicese, formazione con buone individualità, dove i carignanesi, trovatisi sotto dopo un errore difensivo, sono riusciti a ribaltare il risultato con la doppietta di Alberto Di Natale, ben imbeccato da Andrea Marengo, e alla rete in pallonetto di Luca Lo Chiatto, e solo nel finale gli ospiti hanno trovato le reti per il pareggio, seppur senza troppo merito. Nel turno successivo i tanto sospirati tre punti, nel 2-0 esterno imposto al Trofarello, prima è Marengo a trovare la rete su appoggio di Andrea Casorelli, poi Alberto Luparia si inventa la traiettoria giusta da fuori area e infila con uno spiovente l’incrocio dei pali. La squadra può fare bene, l’amalgama del gruppo dei vecchi e dei nuovi può fare la differenza, ai ragazzi e al mister il compito di fare fruttare una stagione che può regalare soddisfazioni. ◆ Daniele Bosio

OLMO ORBASSANO MIRAFIORI CAVOUR PEDONA PRO DRONERO CARMAGNOLA CORNELIANO SAVIGLIANESE BSR GRUGLIASCO CARIGNANO VIGONE TRE VALLI BENE NARZOLE POZZOMAINA SOMMARIVA

18 16 16 15 13 11 11 10 10 9 8 8 7 7 5 4

RICERCHIAMO AGENTI DA INSERIRE NELL’ORGANICO. PER COLLOQUIO FORNIRE IL CURRICULUM IN PIAZZA CARLO ALBERTO A CARIGNANO.

Carignano: Appartamento composto da ingresso su ampio soggiorno con camino e cucina a vista, camera, bagno e terrazzo; al piano mansardato due camere e bagno, box auto e cantina. Completamente ristrutturato. Euro 229.000,00

decisivo entrando dalla panchina con una doppietta, ma ancora da regolare la fase difensiva, non abbastanza efficace e supportata da tutta la squadra. Mancano le partite concluse senza subire reti e seppur molti pareggi siano stati confortanti per il gioco espresso, bene ad esempio l’1-1 sul campo della Saviglianese (gol di Lamorte) e il pari interno con il Grugliasco (Lamorte) raggiunto in estremis o ancora il 2-2 sul campo del Corneliano con Meneghetti decisivo, ma nella prima uscita di ottobre è giunta anche una sconfitta, contro la Polisportiva Mirafiori, capace di imporsi con una rete di Messineo nel finale. Tra le giustificazioni per la compagine di mister Scudieri l’assenza contemporanea di Vandanesi, Zacchino, Manescotto e Moschini oltre ad altri giocatori non in perfette condizioni. Il campionato è ancora tutto da giocare, la classifica raggruppa molto le formazioni in

gara e questi primi turni non hanno mostrato nessun divario tra il Carignano e le altre squadre in lotta per la permanenza in Promozione, serve continuità e soprattutto la consapevolezza di avere un organico all’altezza del campionato, capace anche mentalmente di chiudere le partite e raccogliere finalmente qualche vittoria. ◆ Roberto Dal Prete

fàâw|É TÅÅ|Ç|áàÜté|ÉÇ| VÉÇwÉÅ|Ç|tÄ| R.G. srl

w| e eÉv Évvt vtà|à| zx zxÉÅ ÉÅAA Z|É|ÉÜz Üz|É|É

I NTI V Via Roma, 28 - piano 2° RE VE P E ZE 10060 NONE (TO) ULE N ATUIT I CONS GR Tel. 011.9904126 ANACI Associazione Nazionale Fax 011.9903546 Amministratori E-mail: immobiliareroccati@yahoo.it Condominiali e Immobiliari

professionecasa FRANCHISING IMMOBILIARE

Piazza Carlo Alberto, 36 - 10041 Carignano (TO)

Carignano: In contesto residenziale, villa a schiera con giardino privato e box auto. Da Vedere! Euro 315.000,00

Carignano, borgata: Casa semindipendente su tre lati disposta su due livelli composta da 160 mq totali, ampia tettoia e giardino privato di 150 mq. Euro 183.000,00

Carignano: Appartamento sito al piano terra composto da ingresso su soggiorno con cucina a vista in muratura, 2 camere, bagno, rip., box auto ampio e giardino privato di c. a. 100 mq. Euro 199.000,00

Vinovo: A due passi dal centro del paese proponiamo bifamigliare ristrutturata con giardino e 2 box auto. Euro 398.000,00 Da vedere!!

Osasio: In centro paese casa semindipendente disposta su tre livelli di 135 mq. tot.; giardino privato di 150 mq. c. a. posto auto e possibilità box. Scelta capitolato e personalizzazione degli interni. Euro 249.000,00

Carignano: Vicino al centro del paese appartamento in palazzina in paramano composto da ingresso, soggiorno con ang. cottura, 2 camere, loc. lavanderia, bagno, terrazzo, cantina e box auto. Euro 185.000,00 Veramente interessante. Riscaldamento autonomo no spese condominiali.

Polonghera: In centro: appartamento composto da ingresso su tinello con cucinino, 2 camere e bagno, box auto e cantina. Euro 90.000,00 AFFARE !!! Carignano: In borgata ottimo rustico ristrutturato composto da: sala, cucina abitabile con ampio soggiorno a vista, bagno, loc. lav. cantina; p1°: 3 camere, bagno, rip., giardino 200 mq c.a. e 2 campate di tettoia. RISTRUTTURATO FINEMENTE! Euro 298.000,00 Carignano: Rustico completamente ristrutturato disposto su due livelli composto da: ampia zona giorno con camino, bagno, rip., p 1°: 2 camere, bagno, e 300 mq c.a. di giardino diviso in due porzioni. Euro 194.000,00 Osasio: In centro: appartamento in bifamiliare sito al piano primo composto da ingresso su soggiorno, cucinino, due camere, bagno, ripostiglio, sottotetto, ampia cantina (possibilità taverna), box auto e cortiletto. Euro 160.000,00

Carignano: Casa indipendente su 3 lati composta al PT da cucinotta, soggiorno e ripostiglio, al P1 due camere, bagno e rip. Al piano interrato ampia cantina con possibilità taverna e giardino privato. Euro 189.000,00

Carignano, centro: Di recente costruzione, ingr. su soggiorno, cucina abitabile, due camere, doppi servizi; piano mansardato ampio locale con angolo cottura, due camere e bagno. Euro 279.000,00

Carignano, borgata: Rustico da ristrutturare di 240 mq, tettoia di 100 mq, giardino privato di 400 mq e terreno adiacente di 1500 mq. Possibilità bifamiliare. Euro 126.000,00

Virle Piemonte: Nuova costruzione, in piccola palazzina appartamenti di varie metrature e tipologie, con giardini privati e sottotetti, possibilità scelta di capitolato. Prezzi molto interessanti. A partire da Euro 133.000,00

Carignano: In borgata ottimo rustico ristrutturato di ampia metratura adatto a due o più famiglie, tettoia, giardino 500 mq e box auto. Da vedere! 283.000,00

Carignano: In Borgata appartamento in bifamiliare di ingr. su ampia zona giorno con angolo cottura, 2 camere e doppi servizi. Giardino di 100 mq e box auto. Euro 177.000,00

Carignano: In piccola palazzina con verde condominiale appartamento composto da ingresso, tinello, cucinino, due camere, bagno, ripostiglio, cantina e possibilità box auto. Euro 115.000,00

www.professionecasa.it e-mail ag.carignano@professionecasa.it

tel. 011.9690734 - fax 011.9695595

Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

venire delle idee per accogliere questa delegazione gioiosa e allegra e far diventare la cosa un evento davvero di scambio tra comunità. Invece purtroppo nulla è stato programmato, se non la mera sistemazione del gruppo (15 persone circa) presso la Giovani Insieme, una visita della città accompagnati da Assessore e Bibliotecario-guida, una cena presso la sede degli Alpini, un pranzo al ristorante (se ho capito bene con costo a carico degli ospiti). L’esatto contrario di quello che era successo quando noi siamo stati a Carignan de Bordeaux: accoglienza (gratuita) presso le famiglie, cene e pranzi comunitari con associazioni locali, gratuiti ovviamente, festeggiamenti, grande rilievo all’evento, tutto il paese mobilitato per farci “sentire a casa” e per farci conoscere la loro comunità! Qui da noi invece nulla di tutto ciò. E non può bastare la giustificazione che era agosto! Peccato, perché molte cose avrebbero potuto essere pensate ed organizzate in tempo utile: per esempio coinvolgere l’Assessore allo sport, la Società Ciclistica di Carignano ed altre società sportive, ricevere all’arrivo i cinque pedalatori con un po’ di allegria, con qualche presenza in più in piazza, magari dicendolo anche solo ad un po’ di persone che avrebbero potuto presentarsi con la loro bicicletta per l’ora d’arrivo. (Dimenticavo: dal balcone dell’ex municipio sventolavano le bandiere: una in stoffa, d’Italia, ovviamente, e altre due in carta crespa. Tre belle strisce di carta rossa bianca e blu, tenute insieme dallo scotch, che hanno fatto proprio una “bella” figura!). E chissà quali altre idee avrebbero potuto nascere, se solo di questa cosa si fosse parlato in tempo utile, informando la cittadinanza e coinvolgendo le associazioni della nostra Città. Invece l’Amministrazione comunale non ha dato nessuna visibilità all’evento: avrebbe dovuto segnalarlo ai giornali locali sin da luglio proponendo una qualche iniziativa che consentisse alla delegazione di “sentirsi accolta” e a noi carignanesi di essere coinvolti e di sentirci… accoglienti! Il risultato finale invece, e purtroppo, è stato molto diverso: la delegazione ha fatto un rapido giro per Carignano, ha potuto conoscere pochi carignanesi, non è stata messa in condizioni di prendere contatti con associazioni locali nostre, per costruire in futuro rapporti di scambio e collaborazione. In sintesi, ha avuto un’acco-

glienza che mi permetto di definire (con un eufemismo ) essenziale, nel senso che... meno di così! Ma i francesi per fortuna sono stati signori, hanno accolto di buon grado quel minimo di accoglienza ufficiale che è stata loro data, e si sono poi rifatti con le altre semplici cose che qualche carignanese di buona volontà, ed a titolo del tutto privato, ha per loro organizzato. La loro rapida ma intensa permanenza a Carignano è stata infatti arricchita da una molto apprezzata visita al cuore di Torino (molto ammirata da tutti) e da una simpatica cena (privata) collettiva il lunedì sera, a base di prodotti e piatti piemontesi, che ha permesso di entrare in relazione, di chiacchierare, di conoscersi e di promettersi reciprocamente nuovi incontri. Per chi come noi ha mantenuto in questi anni legami di amicizia con alcuni carignanesi di Carignan de Bordeaux, comprendendo ed apprezzando il loro desiderio di conoscere ed approfondire il legame tra le nostre due comunità, questa piccola storia di fine estate è stata un po’ amara: il dispiacere è stato quello di constatare che[...] l'Assessore al turismo non ha saputo dare il giusto valore a questa occasione di scambio e di conoscenza tra persone, tra comunità, e che è convinta, evidentemente, che la sua delega al turismo significhi [...] e non invece far arrivare turisti qui, valorizzare la nostra città e costruire legami duraturi tra due Comuni che hanno una storia vera, antica, tutta ancora da raccontare e da far conoscere. Un percorso in cui la Carignano piemontese gioca il ruolo della “madre”, da cui discendono le altre città omonime; e questo ci pare possa e debba essere un valore sul quale porre un’attenzione ben più grande di quanto sin d’ora sia stata data dall’Assessore al turismo ed alla cultura nostrana. Ci conforta in tutto ciò il suggerimento del Sindaco di Carignan de Bordeaux che, da vero primo cittadino, cioè parlando a nome di tutti (maggioranza e opposizione, peraltro presente anche nella delegazione), ci ha sollecitati a lavorare insieme a loro per realizzare davvero il gemellaggio “dal basso”, tra le persone, le associazioni, le due comunità, a prescindere dagli amministratori (che, si sa, oggi ci sono ma domani potrebbero non esserci più!). Un impegno che cercheremo di mettere in atto nei prossimi mesi. E poi... tutti a Carignan ad assaggiare il loro splendido Bordeaux “Chateau Carignan”! Chi vuole partecipare prenda pure contatti con me... Cordiali saluti Odilia Negro

7

Bollette rifiuti: dal 2006 la tariffa è diminuita In risposta alla lettera del signor Maurizio Cantalupo, pubblicata sul numero di settembre 2010 del periodico “da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”, al riguardo della questione rifiuti il sindaco Marco Cossolo precisa quanto segue. Gentile Direttore, mi trovo nuovamente, mio malgrado, a dover intervenire sulla questione “rifiuti” e sulle scelte fatte in merito dall’Amministrazione. Al di là delle opinioni di ciascuno e delle variazioni che ogni contribuente può aver avuto che, evidentemente, risentono di situazioni soggettive (ampliamento dell’abitazione, variazione del nucleo familiare, etc), ritengo che il Piano Finanziario del Comune di Carignano sia lo strumento oggettivo su cui valutare l’azione amministrativa. Il Piano Finanziario, per intenderci, è la somma dei costi di raccolta, smaltimento ed oneri accessori posti in capo a ciascun Comune dal Consorzio, che viene ripartito sulle utenze domestiche e non domestiche. Nel 2006, quando sono stato eletto, mi è stato presentato un Piano Finanziario preventivo di 1.406.000 euro, approvato, in clima elettorale, dalla precedente Giunta. Il clima era talmente elettorale che il consuntivo di quell’anno, cui ho votato contro, è risultato di circa 1.570.000 euro circa. Da lì abbiamo innescato la nostra battaglia, che nel 2007 ha portato ad un consuntivo di 1.306.000 euro, grazie ad un intervento economico del Comune di 160.000 euro, che abbiamo stanziato per venire incontro alle necessità delle famiglie. Nel 2008, purtroppo, i primi segnali della crisi economica scoppiata poi in settembre, non ci hanno permesso l’intervento a consuntivo che avevamo predisposto e il Piano Finanziario ha raggiunto la cifra di 1.532.000 euro. A quel punto non potevamo

far altro che minacciare di uscire dal Consorzio per provare a creare la consapevolezza, anche negli altri Comuni, di una situazione insostenibile, generata come abbiamo ampiamente spiegato - dalla dissennata ricontrattazione che ha portato alla nascita del ‘Porta a Porta’ senza aver effettuato gare d’appalto nel 2004. Certamente questo gesto eclatante, che da molte parti mi è stato rinfacciato, ha conseguito l’obiettivo di segnalare all’attenzione dell’Assemblea dei Sindaci un grande problema. Nel 2009, infatti, è partito il nuovo appalto e i risultati si sono visti: il Piano Finanziario della nostra città è sceso a 1.353.000 euro per l’anno 2009 mentre il il bilancio preventivo per l’anno 2010 si attesta a circa 1.400.000 euro. Ma su questo stiamo ancora lavorando per ridurlo a consuntivo. Ciascun cittadino, nel valutare la ricaduta di quanto sopra sulla propria bolletta, deve considerare il gioco dei saldi e degli acconti, perché non è assolutamente detto che quello che si è pagato, ad esempio, nel 2008 riguardi solo la competenza 2008. Inoltre l’attività del nuovo Consiglio di Amministrazione ha portato a mettere a ruolo, finalmente, le bollette di tutti gli utenti morosi degli anni precedenti e questo, facendo diminuire gli interessi passivi, porterà indubbi benefici a tutti gli utenti che avranno un Piano Finanziario ‘più leggero’. Credo, con questa lettera, di aver adeguatamente descritto l’operato dell’Amministrazione sul fronte dei rifiuti; certamente le cifre a carico del cittadino restano ancora pesanti ma non mi risulta che ci sia stata altra utenza pubblica che sia diminuita dal 2006 ad oggi come invece è successo alla tariffa sui rifiuti di Carignano. ❚ Marco Cossolo Sindaco di Carignano

Sul servizio affissioni risponde l’Assessore Egregio Direttore, le chiedo ospitalità per alcune doverose precisazioni in merito alla lettera al giornale del signor Mario Castagno, apparsa sul numero del settembre scorso, con la quale giustamente si lamenta del servizio Affissioni di questo Comune. Preciso che già ne ero a conoscenza, in quanto correttamente la sua protesta era stata protocollata all’URP e da questo inoltrata agli uffici competenti. Non risponde tuttavia alla realtà che da quest’anno sia stato cambiato l’appalto per le pubbliche affissioni, in quanto lo stesso, pe-

raltro indetto dalla precedente Amministrazione a fine 2005 con durata quinquennale, è stato assegnato da gennaio 2006 alla ditta AIPA di Milano, che lo ha sempre svolto tramite il suo incaricato locale, signor Salmi; quello che purtroppo è cambiato dai primi mesi dell’anno è lo svolgimento del servizio, deciso unilateralmente dalla ditta stessa, che di fatto ha esautorato il suo incaricato locale, causando un netto peggioramento del servizio medesimo. Dette modifiche unilaterali sono state prontamente contestate dai nostri uffici alla ditta appaltatrice, alla quale sono

Al cimitero nei giorni di Santi e Defunti

Il Comune mette a disposizione un servzio di trasporto Carignano. Anche quest’anno, in occasione delle giornate dedicate alla commemorazione dei Santi e dei Defunti, domenica 31 ottobre e lunedì 1° novembre, l’Amministrazione comunale mette a disposizione dei cittadini, con particolare riguardo per le persone anziane che non hanno la possibilità di essere accompagnate o che non sono autosufficienti, un servizio di trasporto, andata e ritorno, per il Cimitero. I punti di ritrovo sono fissati in piazza Carlo Alberto, angolo via Savoia e davanti all’ingresso del Cimitero, con partenze ogni ora (dalle 8.30 alle 16.30, con un’interruzione dalle 11.30 alle 13.30) e ritorno, sempre ogni ora (dalle 9 alle 17, con una pausa dalle 12 alle 14). Per il trasporto verrà utilizzata una vettura comunale, gestita direttamente da assessori e consiglieri. Per ulteriori informazioni, contattare l’ufficio Servizi Sociali, presso il Municipio (via Frichieri 13), nell’orario 9-12 e 15-16, oppure telefonare al numero 011.9698421. Orari del Cimitero. Fino al 1° novembre compreso, l’orario d’apertura è fissato dalle ore 8 alle 18; dal 2 novembre, fino al 30 aprile 2011, entra in vigore l’orario invernale, dalle ore 8 alle 17. ◆

state anche inoltrate le lamentele scritte pervenuteci nel frattempo per affissioni funerarie, commerciali e istituzionali, compresa quella del signor Castagno. Colgo l’occasione per informare che questo Assessorato sta verificando le condizioni contrattuali per eventuali azioni sanzionatorie, se non revocatorie dell’appalto; peraltro, essendo lo stesso in scadenza (gennaio 2011), di quanto successo verrà tenuto debito conto per il nuovo appalto. Cordiali saluti. ❚ L’Assessore alle Finanze e Tributi Mauro Corpillo

Per le inserzioni pubblicitarie su

“da Carignano Ieri, Oggi, Domani” telefonate al

339.7292300


Ottobre 2010 23

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

ONORANZE FUNEBRI L’ANNUNZIATA - S. BARTOLOMEO Fondate nel 1974 da Servidio Nicola operano su tutto il territorio nazionale e mettono a disposizione della propria clientela gli uffici di Vinovo, via Cottolengo 58/1 e Trofarello, via Torino 52. Tuttora, la moglie Annamaria Celano con i soci Marco Luison e Domenica Dileo - Vitagliano, onorando il ricordo del suo fondatore, gestiscono in modo esemplare due agenzie di Onoranze Funebri nella provincia di Torino garantendo sempre il massimo della sensibilità e umanità di cui sono capaci.

Cellulari: Annamaria 348.9304299 • Marco 338.6881770 • Domenica 349.8326659 Svolgiamo funerali completi dalla vestizione della salma alla fotoceramica. Disponiamo di auto funebre di ultima generazione, di un locale per l’esposizione di feretri. Offriamo la nostra professionalità per il disbrigo di tutte le pratiche Siamo reperibili 24 ore su 24 ai numeri:

011.9623936 - 011.6490292 La visione ere d è l’arte di vveisibile ciò che è in PROMOZIONI VALIDE FINO AL 30 NOVEMBRE

SOLARIUM RICOSTRUZIONE UNGHIE

• 5 Esafacciali • 5 Docce • 5 Lettini • Ricostruzione • Refill

€ 35,00 € 50,00 € 60,00 € 70,00 € 45,00

€ 21,00 € 30,00 € 36,00 € 55,00 € 40,00

LOTTA GRECO ROMANA

ATLETICA P.E.C.

La Polisportiva Carignano alla prima tappa Coppa Italia non delude

Sabato 23 ottobre si corre il Cross del Platano

Carignano. L’attività nazionale della lotta greco romana è ripresa sabato 2 ottobre con il Trofeo internazionale “Passamani” di Rovereto, primo torneo di tre tornei che quest'anno assegneranno la Coppa Italia per questo stile di lotta. Ancora una volta la compagine carignanese non delude, nonostante assenze importanti, che caratterizzeranno tutto questo periodo dell'anno, vuoi per infortuni, vuoi per la partecipazione di alcuni atleti a tornei internazionali. In questa occasione era assente il giovane e bravo Fabio Macrì che, reduce dal Campionato europeo di Sarajevo, resterà fermo fino a metà ottobre a causa di un fastidioso infortunio. Comunque è stata superba la prestazione di Paolo Benso che, concedendo molti kg agli avversari, ha condotto una gara bellissima, sconfitto solo in finale della cat. 84 kg dal fortissimo Fasugba delle Fiamme Oro Roma, autentico campione nello stile libero che si cimenta con successo anche nella greco romana. Per accedere alla finale Paolo ha dovuto superare tre osta- Paolo Benso coli molto impegnativi. Il primo era dato dal compagno di squadra Pietro Cutropia che ha impegnato Paolo al massino per due intensissime riprese. Il secondo era un atleta di Vicenza, superato in tre riprese, mentre il terzo, in semifinale, era l’attuale campione d’Italia juniores della categoria, superato nella prima ripresa con una perentoria schienata. In finale Paolo ha fatto ciò che poteva, ma ha terminato l’incontro con orgoglio superato ai punti dal poliziotto romano per 2-0 e 4-0. Nella stessa categoria, ma nell'altro girone, era in gara Flavio Tosco che, dopo due vittorie, in semifinale ha ceduto con onore di fronte a Fasugba per poi cedere di misura nella finale per il 3° posto nei confronti di un atleta genovese. Alla fine un buon 5° posto per Flavio che è sempre li’ a giocarsi una piazza del podio. Nei 60 Kg Mirko Della Monica è salito sul 3° gradino del podio superando un avevrsario di Faenza, dopo aver ceduto in semifinale al vincitore genovese della categoria. Niente da fare per Matteo Signore che nei kg 66 si è fermato nelle eliminatorie, sconfitto da un lottatore romano. Mirko L’8° posto nella classifica per società, vinta dalle Fiamme Della Monica Oro Roma, vede la Polisportiva Carignano in una ottima posizione per aspirare a terminare il circuito tra le società migliori. Nelle foto, Paolo e Mirko sul podio.◆

Carignano. Nel pomeriggoio di sabato 23 ottobre prossimo, si terrà, nel campo di atletica di via Valdocco, l’ormai classico Cross del Platano, gara riservata ai giovani atleti delle Scuole Elementari e organizzata dall’Atletica Pec in collaborazione con il Circolo didattico di Carignano, l’Assessorato allo Sport, l’associazione Commercianti e Artigiani di Carignano Ucap e il Gruppo Alpini.. La competizione prevede diverse distanze in base all’età dei partecipanti. Tutti gli atleti verranno premiati e a termine della manifestazione verrà distribuita a tutti i partecipanti una golosa merenda a base di pizza, gentilmente offerta dall’Ucap e distribuita insieme alle bevande dal Gruppo Alpini di Carignano. Per quanto riguarda la regolare attività della Pec, ricordiamo che sabato 18 e domenica 19 settembre si sono svolti i campionati regionali individuali per le categorie Allieve/i e Cadette/i con ottimi risultati per i giovani atleti della Pec. Una medaglia d’oro per l’Atletica Pec, conquistata, unitamente al titolo di campione regionale, da Mattia Mirenzi, che nel lancio del peso ha sbaragliato la concorrenza con un lancio di 13.52 metri. Il giovane atleta di Villastellone ha poi partecipato il 3 ottobre hai campionati italiani di Rieti, arrivando 7° con un lancio

TIRO A VOLO La Società Carignanese conquista il podio

A V O R P MALTO

lo S ANENTE RM 20,00 E P I M SE 0 € ,0

€ 30

ESTETICA

• 4 trattamenti viso con cristalli più un prodotto viso € 180,00 • 1 scrub con bagno di vapore aromaterapico 5 massaggi corpo personalizzati più un prodotto corpo € 290,00 • manicure con trattamento spa mani pedicure con trattamento spa piedi € 38,00

Cronache dallo sport

Dal Lunedì al Venerdì 9.30 - 19.30 Giovedì 15 - 19.30 • Sabato 10 - 19.30 P.zza Liberazione, 6

Carignano (TO) (TO) Tel. e Fax Fax 011.9690238 E-mail: lobelisco@virgilio.it

Carignano. Arriva il bronzo per il tiro a volo carignanese: la Società di Regione Garavella trionfa e ha conquista per la quarta volta il podio, aggiudicandosi il terzo posto assoluto sui campi di Uboldo (Varese), dove, ospitato dalla Società sportiva Belvedere, si è disputato il 26 settembre scorso il Campionato italiano delle Società, specialità piattello fossa olimpica. Grande prova per la squadra, accompagnata dal commissario tecnico Roberto Serafino e composta da Bruno Scundi (punteggio di 94 piattelli frantumati su 100), Vito Giuseppe Cito (91/100), Danilo Racca (91/100), Dario Bolognesi (86/100), Domenico Smaldone (85/100), Francesco Protopapa (83/100), Vincenzo Cito riserva. I complimenti dal mondo del tiro a volo non si sono fatti attendere, in primis quelli giunti dall'onorevole Luciano Rossi, presidente della Federazione Italiana Tiro a Volo. “Il podio conquistato - commenta Emiliana Rivoira, presidente della Società Carignanese - fa bene a tutti: fa bene al Piemonte e quindi a Carignano, fa bene a tutte le Società tiravolistiche, fa bene ai tiratori, fa bene al morale; ripaga di tutti i sacrifici e dà la forza di andare avanti. Ancora tanti complimenti a tutta la squadra: grazie, ragazzi, per aver portato onore a Carignano”. ◆

di 14.62 metri, concludendo così un’annata entusiasmante. Tra le allieve degna di nota la medaglia d’argento di Ilaria Foco nei 200 piani, conclusi in 28.19 sec, seguita al 5° posto da Federica Tos con 29.08 sec e da Eleonora De-

stefanis giunta 7° con 30.21 sec. Nelle cadette da registrare il 10° posto di Elena Oreglia nei 300 piani con 46.68 sec , mentre nei Cadetti c’è da segnalare il buon tempo (53.68 sec) nei 300 ostacoli ottenuto da Matteo Pejretti, in costante miglioramento dopo l’infortunio subito questa primavera e il 7° posto nel lancio del peso di Giuseppe Cantaro anche lui al rientro dopo una lunga convalescenza. La categoria Ragazzi/e ha gareggiato sabato 25 settembre a Torino allo stadio Ruffini in un Triathlon molto impegnativo. Per tutti risultati soddisfacenti con tanti primati personali. Le ragazze erano si sono cimentate nei 60piani, nel salto in lungo e nei

600 metri piani. Prova da incorniciare per Anna Gili, che per soli due punti non vinceva la medaglia d’oro, ma molto felice per la vittoria ottenuta nel salto in lungo con il suo nuovo primato di 4.34 m., mentre le sue compagne di squadra Beatrice Campigotto e Gaia Bechis sono giunte rispettivamente 11° e 18°. Per i erano previste Ragazzi stesse discipline nelle corse, ma invece di saltare hanno lanciato il vortex. Ottimo il 4° posto finale di Edoardo Mazzola, 13° Davide Konjedic, 21° Samuel Mileti, 23° Fabio Mengozzi, 24° Giacomo Bottero, 26° Gioele Rosso, 27° Matteo Gariglio e 29° Enrico Oreglia. Per i più piccoli (nella foto) unico appuntamento autunnale a Volpiano il 2 ottobre con il “Gran Prix Esordienti”. Vittoria nella marcia per Carlo Margaria (che per il momento sembra non voler seguire le orme paterne da mezzofondista nella corsa), mentre medaglia d’argento per Alessandro Monge Cuniglia nel lancio del vortex ed Edoardo Presutti nei 40 metri ostacoli. Nei 1000 metri, gara molto dura, buon 4° posto per Daniele Migliore; nel salto in lungo due atleti si sono piazzati a ridosso dei primi, Simone Ferrarese con il 7° posto di e Paolo Margaria il 12° posto. In campo femminile 5° posto per Miriam Giughera nei 500 piani e 9° posto per Lucia Pejretti nei 50 metri piani. ◆ M. P.

ATLETICA PEC SEZIONE FITWALKING Al via il terzo corso Carignano. Dopo la pausa estiva tornano i corsi di fitwalking (camminata sportiva ) dell'Atletica Pec; siamo alla terza edizione. "Come già per il primo - spiega Claudio Montemarano - anche questo terzo corso si è pensato di farlo nel periodo autunnale. L'inizio è fissato per sabato 6 novembre ; sarà sempre dalle ore 14 alle 15, con cadenza settimanale”. Il corso è composto da 10 lezioni suddivise in 5 lezioni dedicate alla tecnica e 5 lezioni dedicate alla camminata vera e propria. Le date previste sono il 6 , 13 , 20 , 27 novembre; il 4, 11, 18 dicembre,; dopo la pausa natalizia si riprenderà per le ultime due lezioni l' 8 e il 15 gennaio. Il costo del corso, che verrà attivata al raggiungimento di almeno 8 iscritti, è fissato a 25 euro Per le iscrizioni ed ulteriori informazioni contattare il responsabile Claudio Montemarano al numero 393.0137689. ◆

CENTRO REVISIONI M.B.E.

di FERRERO Emilio

Nel 2010 • tutte le auto immatricolate nel 2006 sono da revisionare: • tutte quelle revisionate nel 2008 Via Galimberti, 43 - 10040 PIOBESI T.SE - Tel. 011.9650256 - Fax. 011.9650126 centrorevisioni.mbe@gmail.com

REVISIONIAMO • AUTOVETTURE • AUTOCARRI SINO A 35 QL. • FURGONI CAMPER • TELONATI • FUORISTRADA • 4WD


Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

NUOVO OUTLET A CARIGNANO... MARIELLA BURANI

relish

PRAAN PINKO

OUTLET

ANNA RITA N

Abbigliamento Donna Grandi Firme DENNY ROSE

NAJ-OLEARI

SCONTI dal 30% al 50% INGRESSO

LIBERO!

Via Vittorio Veneto, 6 Carignano (TO) Telefono 011-9692023

re t l a e t n .. a t e ... di firme. gran

Contro l’influenza è pronto il vaccino Nel mese di ottobre è iniziata la campagna dell’Asl sul territorio Primi freddi e mali di stagione, si riparte dunque con i vaccini contro l'influenza. Anche l'Asl TO5 promuove la consueta campagna di vaccinazione antinfluenzale che, si ricorda, per essere efficace deve essere praticata nel periodo pre-epidemico e cioè fin dal mese di ottobre. In questi giorni è iniziata, presso i Servizi di Igiene e Sanità Pubblica dell'Asl, la distribuzione del vaccino ai medici di medicina generale. I soggetti per i quali è raccomandata la vaccinazione sono i seguenti. • Persone di età supeiore a 65 anni; • bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti di età inferiore a 65 anni affetti da: - malattie croniche a carico dell'apparato respiratorio (inclusa l’asma persistente, la displasia broncopolmonare, la fibrosi cistica e la BPCO); - malattie dell’apparato cardio-circolatorio, comprese le cardiopatie congenite e acquisite; - diabete mellito e altre malattie metaboliche; - malattie renali con insufficienza renale; - malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie; - tumori; - malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV; - malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale; - patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici; - patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie (ad es. malattie neuromuscolari); • bambini e adolescenti in

trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di sindrome di Reye in caso di infezione influenzale; • donne che sono al secondo e terzo trimestre di gravidanza; • individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti; • medici e personale sanitario di assistenza; • familiari a contatto di soggetti ad alto rischio; • soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, ecc. Per tutte queste categorie il

vaccino è totalmente a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Come negli anni scorsi, i cittadini appartenenti alle categorie a rischio potranno vaccinarsi rivolgendosi al loro medico di medicina generale. Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica provvederà alla vaccinazione dei bambini appartenenti alle categorie a rischio, su richiesta del pediatra di libera scelta e previa prenotazione presso il Servizio di riferimento (sede di Carmagnola, via Avv. Ferrero 26, tel. 011.9719486).◆

Nuovo direttore per la Chirurgia del Maggiore Elio Villata con doppio incarico: a Chieri e Moncalieri Elio Villata, che subentra Roberto Rossi andato in pensione, è il nuovo direttore della Struttura Complessa di Chirurgia dell’Ospedale Maggiore di Chieri, in attesa di verificare la possibilità di avviare le procedure di selezione per l’individualizzazione definitiva del nuovo Direttore. Il dottor Villata è il direttore della chirurgia dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri, fin dal 2000. Sessantaduenne, torinese, dopo aver conseguito la laurea in medicina e chirurgia e la specializzazione in chirurgia presso l’Università degli Studi di Torino, ha sempre frequentato l’Istituto di Patologia Chirurgia dell’Università di Torino, diretto dapprima dal professor A. E. Paletto e, in seguito, dal professor N. Massaioli, che è stato il suo indiscusso maestro. Ha compiuto tutta la carriera dedicandosi dapprima alla chirurgia generale ed, in seguito, specializzandosi in chirurgia mammaria. Ha maturato una buona formazione professionale ed una ampia e documentata casistica operatoria con interventi in day surgery, in elezione e in urgenza. Ha sviluppato particolari competenze ed esperienze in chirurgia videolaparoscopica. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni e lavori scientifici. “Sono lusingato che la Direzione Generale si sia rivolta a me per questo importante ed impegnativo incarico - ha affermato il dottor Villata - La direzione delle due Chirurgie di Chieri e Moncalieri porterà ad una maggiore integrazione tra i due presidi ospedalieri, potendo contare sulla professionalità del personale sia medico che infermieristico presente nei due nosocomi”. “Si tratta di una nomina importante - dichiara il direttore generale, Giovanni Caruso - Al nuovo direttore spettano importanti funzioni di organizzazione e di direzione della struttura cui è stato preposto. La professionalità finora dimostrata è garanzia del mantenimento e dello sviluppo delle varie attività sanitarie presenti nella Chirurgia di Chieri”. ◆

5

Il “quoziente familiare” funziona? Strumenti per una politica per la famiglia: ipotesi di lavoro Una politica per la famiglia è un’esigenza così forte nel nostro Paese che del problema si sono resi conto persino i nostri politici a destra come nel centrosinistra; particolarmente attivi in questo campo i politici cattolici o i vari “laici devoti” che sperano di trarre qualche vantaggio dalla benevolenza elettorale delle gerarchie ecclesiastiche impegnandosi sul tema “famiglia”. Lo scopo di queste proposte è di detassare i redditi ai nuclei famigliari, cercando di incrementare nel contempo le nascite. Le ipotesi di lavoro indicate sono sostanzialmente tre. Una, di difficile attuazione, la tassazione differenziata per sesso, la seconda quella del “credito d’imposta “ a chi ha titolo ad una detrazione superiore dell'imposta a debito ( un modello inglese di successo in modo particolare per l’occupazione femminile), la terza il cosiddetto “Quoziente Famigliare”. Quest’ultimo, di modello francese e che pare avere l’assoluta simpatia bypartisan dei nostri politici, consiste nel sostituire le attuali detrazioni sulla tassazione individuale per carichi famigliari con una che tenga conto della composizione numerica delle famiglie. In sostanza si sommano i redditi della famiglia e si divide per un “numero rappresentativo” (il “quoziente” appunto): per es. una famiglia con quattro figli, come nel sistema francese, dividerebbe il proprio reddito per un quoziente dato da 1+1 genitori, 0.5+0.5 primi due figli, 1+1 per il terzo ed il quarto, per un quoziente uguale a 5. Si intuisce che lo scopo di una simile tassazione è soprattutto demografico e questo potrebbe essere un bene. Sussistono però alcuni problemi. Con questa soluzione si favorirebbe, in realtà, una ridistribuzione della ricchezza a danno di chi già ha redditi più bassi, infatti verrebbero favorite quasi esclusivamente le famiglie monoreddito, con figli a carico e redditi medio-alti ed alti. Secondo i calcoli degli esperti infatti il maggior vantaggio sarebbe realizzato da contribuenti con alto reddito e coniuge a carico, il vantaggio sarebbe molto contenuto se i due coniugi percepissero un reddito simile ed addirittura nullo se i due redditi fossero bassi (un esempio abbastanza comune:una famiglia con due figli monoreddito da 15000 euro ne perde 2.072 all’anno, una uguale con reddito di 100.000 euro ne guadagna 9064). Passando dalla tassazione individuale a quella famigliare si assicurerebbero quindi vantaggi fiscali alle famiglie più ricche e non a quelle più numerose. Diventerebbe poi vantaggioso che un solo elemento della famiglia lavori, che significherebbe allontanare dal mondo del lavoro il coniuge più debole, quindi la donna che lo è nel nostro paese nel 90% dei casi , con due inconvenienti: un’ulteriore diminuzione dell’occupazione femminile italiana già molto bassa, fenomeno indicato dalla Comunità Europea come concausa alla scarsa produttività nazionale e inoltre, in un momento come questo di forte precarizzazione del lavoro, una minor stabilità economica della famiglia, che potendo fidare su due redditi potrebbe reggere meglio eventuali crisi occupazionali di uno dei due coniugi. Sempre dal punto di vista del coniuge debole poi bisogna tener conto che l’applicazione del “Quoziente Familiare” come dalle proposte di legge presentate, significherebbe diminuire il gettito erariale del 2 o 3%, che lo stato probabilmente ricupererebbe tagliando quei servizi che invece favoriscono proprio la donna che lavora. Infatti il modello francese, di cui tutti parlano, ha negli anni attivato tutta una serie di garanzie perequative (tetto di reddito, moltiplicazione delle aliquote più basse mentre il nostro governo promette di ridurle a 2 in tutto) proprio per correggere almeno parzialmente questi problemi. Sarebbe opportuno chiedersi se questo strumento sia il più adatto a rispondere alle esigenze dalle famiglie numerose e meno ricche, piuttosto che fornire in alternativa servizi per l’infanzia o la terza età, mentre si potrebbe comunque venire incontro alle esigenze delle famiglie numerose mantenendo la tassazione individuale, ma aumentando e ridefinendo il sistema delle detrazioni. ❚ Sara Grassedonio SPI- CGIL

Mondo Di Vino

Mondo Di Vino Vi invita sabato 30 ottobre a degustare un ottimo caffè

enza i r e p s e ' un di gusto nti !!! bontà artigianale ede c e in capsula: r p a z n P.zza Carlo Alberto, 16 se cioccolata, the, 10041 Carignano (TO) - Tel. 011/9690144 chiuso mercoledì pomeriggio tisane, caffè


Ottobre 2010

Lettere al giornale segue da pag. 3 stati rispettati i tempi di consegna all’Ufficio Protocollo (cinque giorni prima del Consiglio, quando il Regolamento prevede una presentazione anche solo 24 ore prima). Le motivazioni del Sindaco Cossolo non convincono nessuno: la maggioranza si riservava un inserimento al successivo Consiglio per avere il tempo di rispondere adeguatamente; ma i consiglieri di minoranza ribattono che se per rispondere a interrogazioni su problemi semplici erano necessari vari giorni, cosa succederebbe se la maggioranza dovesse dare risposta a cose ben più complesse?! Le ragioni sono altre: le divisioni interne alla Maggioranza - che Cossolo dice invece unita - richiedono lunghe discussioni su tutto, specialmente ora che gli scenari politici nazionali impongono nuove alleanze e nuove cautele. Le Minoranze in Consiglio Comunale

Sull'utilizzo di diserbanti Facendo riferimento a un articolo in cui l'assessore all'Ambiente Giorgio Albertino afferma che le mamme non de-

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani” vono preoccuparsi per l'utilizzo del diserbante, tengo a far presente quanto segue. Punto 1. L'Assessore asserisce che non c'è nessun pericolo, però chi distribuisce il prodotto utilizza delle tute per evitarne il contatto, e se è vero come egli asserisce che l'effetto dura due ore soltanto perché allora in quel lasso di tempo la zona non è chiusa o, quantomeno, circoscritta? Punto 2. L'assessore Albertino ha forse dimenticato di informare la popolazione dell'utilizzo di diserbanti e soprattutto, forse, sarebbe opportuno mostrare la scheda di sicurezza del prodotto che viene utilizzato prima di dire che non c'è nessun pericolo. La scheda del prodotto si può tranquillamente scaricare da internet, besta ricercare “clinic 360” della ditta distributrice Nufarm, e si vedono i veri dati del composto. Punto 3. Il sottoscritto in data 2 settembre 2010 è stato ricevuto dal signor Sindaco proprio per parlare di questo problema. Ebbene, ci siamo lasciati che si sarebbe interessato del problema e, in effetti, è stato così, infatti ha fatto in modo che fosse nuovamente distribuito [...] Tengo anche a informare che mi sono messo in contatto con varie associazioni e con l'Arpa di Torino che però, infor-

mata del caso in questione, mi ha risposto che non possono intervenire. Quindi voglio solo dire un'ultima cosa alla nostra Giunta comunale: se è vero che in qualche modo la legge consente l'utilizzo dei diserbanti, almeno risparmiateci di dire che non sono pericolosi perché rimangono sempre e comunque veleni. Vorrei anche ricordare all'attuale Giunta che non sono pochi ad aver perso le elezioni per problemi legati all'ambiente [...]. In ultimo volevo far notare ai Carignanesi [...] da più di un anno ci sono individui che girano per la discarica dopo l'orario di chiusura, facendo per così dire spesa [...], sono state avvertite le forze dell'ordine e la polizia municipale, ma il problema persiste. [...] Piero Portigliatti

Accoglienza solo essenziale? Un'opinione su Carignan a Carignano Spett.le Redazione, Prendo spunto dalla lettera di un anonimo cittadino, comparsa sullo scorso numero del vostro mensile, che segnalava sorpresa, stupore ed anche un po’ di disappunto in merito all’arrivo a Carignano a fine agosto di un gruppo di ciclisti

provenienti dalla cittadina francese di Carignan de Bordeaux. Le parole semplici e chiare di quella lettera riassumono tutti i sentimenti, le analisi, i ragionamenti che io e con me molte altre persone abbiamo fatto a proposito di questo piccolo ma significativo episodio di fine estate. Tanto per riassumere: domenica 22 agosto è arrivato a Carignano un coraggioso drappello di cinque ciclisti (non proprio giovinetti, tra l’altro!) che erano partiti qualche giorno prima da Carignan de Bordeaux. Essi hanno percorso in totale 1005 km, attraversando tutta la Francia, seguiti da alcune auto di familiari e amici che hanno fornito il supporto tecnico ed hanno approfittato dell’impresa per farsi una vacanza un po’ speciale con meta finale la nostra Carignano. Tra essi erano presenti anche il loro attuale Sindaco, l’ex Sindaco (il più vecchio dei ciclisti), una giornalista locale ed alcuni rappresentanti del Comitato cittadino per il Gemellaggio tra le varie Carignano: un organismo che lavora autonomamente, in cui sono presenti varie associazioni del paese ed un rappresentante dell’amministrazione comunale. Un gruppo molto attivo ed appassionato. L’impresa era stata annunciata sin dal 2008, quando si è cele-

brato a Carignan de Bordeaux il gemellaggio tra le nostre due cittadine e Carignan de Quebec. Sicuramente molti ricorderanno il resoconto di viaggio che allora presentammo io e gli altri due carignanesi che partecipammo a quella simpatica, interessante e stimolante iniziativa. I francesi dunque si sono messi in bici ed hanno pedalato sin qui con il dichiarato obiettivo di rinsaldare il legame tra le nostre due comunità. E all’arrivo in piazza San Giovanni hanno invece trovato purtroppo un’accoglienza che mi permetto di definire misera. D’accordo, era il 22 di agosto, domenica pomeriggio. D’accordo, tutti gli amministratori comunali erano in vacanza (ma gli impegni istituzionali qualche sacrificio lo richiedono, o no ?!). D’accordo, anche molti carignanesi erano altrettanto giustamente in vacanza.. Ma …! L’evento era programmato da mesi, e il Comune di Carignano ben lo sapeva. L’idea che un gruppo di ciclisti si facesse 1000 km per venire fin da noi a conoscere la nostra città e rinsaldare i legami già iniziati negli anni passati meritava di essere raccontata a noi carignanesi, cercando di farsi

segue a pag. 7

Ottobre 2010 25

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Agenda - “Omaggio a Caravaggio” e “Per riscoprire Giacono Grosso”. Torino, Accademia Albertina di Belle Arti La Pinacoteca (via Accademia Albertina 8). Fino al 30 ottobre.

- “Protettori egli umili. Immagini della devozione popolare a Torino nell'Ottocento”. Torino, Archivio Storico della Città (via Barbaroux 32). Fino al 29 ottobre.

Unità d’Italia all’associazione Tra Me “Guardie e ladri”, un libro sulla lotta al brigantaggio Giovedì 28 ottobre, alle ore 21, prendono avvio a Tra Me gli eventi legati al 150° dell’Unità d’Italia (1861-2011). Nel corso della serata sarà presentato il volume “Guardie e Ladri - L’Unità d’Italia e la lotta al brigantaggio” (Blu edizioni) di Massimo Lunardelli. Nella storia dell’Unità d’Italia il brigantaggio meridionale rappresenta una pagina oscura. È una storia di sanguinaria conquista, di speranze e di disillusioni, istanze di rinnovamento di realtà immutabili. Il racconto del contesto sociale e politico del periodo, nella consapevolezza che la realtà non è mai univoca: tutto dipende dalla prospettiva. Soldati e briganti sono individui in balia di una Storia molto più

grande di loro... L’evento è in collaborazione con l’associazione Progetto Cultura e Turismo di Carignano. - L'associazione di promozione sociale Tra Me si trova a Carignano, in via Silvio Pellico 34/c (Quadronda). Per informazioni sulle varie iniziative: tel. 334.7671104, www.tramecarignano.com. ◆

FRANCHISING IMMOBILIARE

Promozione della città dal 21 al 25 ottobre e poi il 26 Una “vetrina” ’importante per Carignano, città sabauda ricca di tradizioni, e per il suo territorio, con i tutti suoi prodotti, sarà la partecipazione al “Salone del gusto”, in

IMPRESE FUNEBRI RIUNITE DAL 1979

San Remigio

3 LOCALI - 80 mq ca.

In zona residenziale. Ingresso, tinello con angolo cottura, due camere, bagno e ripostiglio. Euro 135.000,00

3 LOCALI - 68 mq ca.

3 LOCALI - 70 mq ca.

Casa semindipendente in Borgata

VENDESI NUDA PROPRIETA’ Ingresso, soggiorno, cucina, camera e bagno. Cantina e box auto. Euro 88.000,00

In centro paese. Ristrutturato a nuovo. Euro 139.000,00

Soggiorno, cucina, due camere e bagno. 150 mq. di cortile privato. Tettoia. Euro 200.000,00

2 LOCALI - 40 mq ca.

In piccola palazzina, comoda al centro: ingresso living su sala, cucina, tre camere, due bagni e ripostiglio. Cantina e box auto. Euro 195.000,00

Ingresso, tinello, cucinino, camera e bagno. Termoautonomo. Euro 67.000,00

5 LOCALI - 150 mq ca.

4 LOCALI - 95 mq ca.

3 LOCALI - 70 mq ca.

Ingresso, soggiorno, cucina, 2 camere, bagno e ripostiglio. Termoautonomo. Ristrutturato. Volendo box auto a parte. Euro 165.000,00

Ingresso, tinello, cucinino, 2 camere, bagno e cantina. Euro 125.000,00

4 LOCALI - 130 mq ca.

3 LOCALI - 75 mq ca.

In centro paese. Ingresso, cucina, ampia sala, due camere e bagno. Euro 158.000,00

Ingresso, soggiorno, cucinino, due camere, bagno e ripostiglio. Ristrutturato. Euro 130.000,00

Nel centro storico. Ingresso, ampio salone, cucina, camera e bagno. Termoautonomo. Ristrutturato. Euro 135.000,00

4 LOCALI - 80 mq ca.

4 LOCALI - 130 mq ca.

Ingresso, tinello, cucinino, camera e bagno. Termoautonomo. Euro 58.000,00

In centro paese, appartamento ristrutturato di recente. Ingresso, tinello, cucinino, 3 camere e bagno. Euro 158.000,00

In piccola palazzina. Ingresso, tinello, cucinino, tre camere, bagno e ripostiglio. Volendo box auto doppio. Euro 190.000,00

3 LOCALI - 80 mq ca.

3 LOCALI - 70 mq ca.

3 LOCALI - 65 mq ca.

2 LOCALI - 50 mq ca. Ingresso su tinello, angolo cottura, camera, bagno e ripostiglio. Euro 87.000,00

2 LOCALI - 40 mq ca.

3 LOCALI - 80 mq ca.

In centro paese. Ultimo piano, panoramico. Euro 140.000,00

Villa semindipendente

In centro paese, 230 mq, sala, cucina, tre camere, mansarda, 5 bagni, taverna, cantina, box auto e giardino privato. Euro 415.000,00

Casa semindipendente 140 mq. su due livelli. Possibilità di creare due unità abitative con ingressi indipendenti. Taverna e cortile privato. Euro 200.000,00

Rustico indipendente in Borgata 400 mq. di abitazione, 400 mq. di tettoia, fienile e stalla totalmente edificabile, 750 mq. di cortile privato. Euro 345.000,00

2 LOCALI - 75 mq ca.

Casa semindipendente

Nel centro storico. Ingresso living su sala con angolo cottura, camera, doppi servizi, cantina e sottotetto. Ristrutturato.Euro 165.000,00

130 mq. su due livelli. Possibilità di creare due unità abitative con ingressi indipendenti. Euro 160.000,00

Ingresso, tinello, angolo cottura, 2 camere e bagno. Ristrutturato. Euro 120.000,00

CARIGNANO Via Umberto I n. 39 - Tel. 011/9699487 OSASIO Abitazione - Tel. 333/9858968

VALUTAZIONI GRATUITE

Nel centro storico: ingresso, sala, cucina, camera e bagno. Euro 100.000,00

AFFILIATO: STUDIO CARIGNANO sas • Via Silvio Pellico, 31 • CARIGNANO

TEL. 011.9699659 - E-mail: to2c2@tecnorete.it

- “Exhibition Exhibition”. Castello di Rivoli - Museo d'Arte Contemporanea (piazza Mafalda di Savoia). Fino al 9 gennaio 2011. - “Le macchine della meraviglia. Lanterne magiche e film dipinto. 400 anni di cinema”. Reggia di Venaria Reale (piazza della Repubblica). Fino al 7 novembre. - “L'oro e la seta”. Torino, Museo Arti Decorative-Fondazione Accorsi Ometto (via Po 55). Fino al 26 giugno 2011. - “Modemikon. Arte contemporanea dalla Russia”. Torino, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (via Modane 16). Fino al 27 febbraio 2011. - Museo “Le Nuove”. Torino (via Paolo Borsellino 1). - Museo di antropologia criminale “Cesare Lombroso”. Torino (via P.Giuria 15).

Carignano al Salone del Gusto e Telecupole

Il decoro, l’assistenza, il rispetto, sono vostri diritti! Offrirveli è nostro dovere!

Ogni agenzia ha un proprio titolare ed è autonoma

4

programma a Torino da giovedì 21 a lunedì 25 ottobre. La città di Carignano, infatti, sarà ospite de “La Stampa”, presente alla rassegna enogastronomia: all’interno della stand, l’”Isola dei golosi”, allestito per l’occasione dal quotidiano torinese, Carignano proporrà tutti i giorni, dalle ore 11 alle 15 e dalle 18 alle 21, una selezione di piatti dove il suo prodotto più tipico, il ciapinabò di Carignano, sarà protagonista: dalle cheaps, ai peperoni con ciapinabò e bagna cauda (preparata secondo l’antica ricetta dei Canonici di Vezzolano), dal paté di ciapinabò ai vol-au-vent, sempre con ciapinabò. Sempre in un’ottica di promozione della città e del suo territorio, Carignano sarà anche ospite, martedì 26 ottobre, degli studi dell’emittente privata Telecupole, per una trasmissione “Ballando a Telecupole”, che prevede anche la sfida tra due città attraverso una serie di giochi. In programma anche una cena, con musiche dell’orchestra di Bruno Mauro e danze, al costo di 33 euro: partenza da Carignano, in pullman, alle ore 19,30; ritorno alle ore 24. Prenotazioni e informazioni ai numeri 338.6034339 334.6885244. ◆

Carignanese

Biblioteca civica, orari di apertura La biblioteca civica (secondo piano del Municipio, via Frichieri 13; tel. 011.9698481) osserva il seguente orario di apertura per il servizio di lettura e prestito: lunedì 14.30-18, martedì 14.30-18, mercoledì 14.30-18 e 20.30-23, giovedì 9-12 e 14.30-18, venerdì 14.30-18, sabato 9-12. Tel. 011.9698442-481-482. Museo civico “Giacomo Rodolfo” Il museo di storia, arte e archeologia locale (secondo piano del Municipio, via Frichieri 13) è aperto ogni terza domenica del mese, in occasione di manifestazioni cittadine e su prenotazione. Orario: 10-12, 15-18. Visite per le scuole su prenotazione (tel. 011.9698442). Sindacato Pensionati a Carignano A Carignano lo Spi (Sindacato Pensionati Italiani) C.G.I.L., Lega di Carmagnola (via Fossano 4), si trova in via Quaranta 4 (tel. 011.9697865). Orari di apertura per il pubblico: martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 11.30. Patronato Inca: primo e terzo giovedì di tutti i mesi, dalle ore 15 alle 17. Caf Acli per le famiglie Quando la tua famiglia conta c’è il Caf Acli. Per 730, Unico, Isee e Red pensionati: conta su di noi! A Carignano (via Roma 18, presso il Campo Giochi): tutti i martedì dalle 9 alle 12. A Carmagnola (piazza IV Martiri 21): lunedì dalle 14 alle 17, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12. Donazioni del sangue I prelievi si effettuano nella sede di via San Remigio 46 (ex ospedale civile, piano terra, ingresso dal cortile). Le prossime date per donare il sangue sono le seguenti: - Adac: martedì 7 e domenica 12 dicembre; dalle ore 8.30 alle 11.30. - Fidas: venerdì 26 e lunedì 29 novembre; dalle ore 8 alle 11.

“L’essenza del paesaggio” ad Alba Fondazione Ferrero: una grande mostra dedicata a Morandi Appuntamento di alto livello quello che la Fondazione Ferrero, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e la Regione Piemonte propongono per la stagione culturale d'autunno. Si tratta di una approfondita esposizione dedicata ad un tema fondamentale nella poetica di Giorgio Morandi, quello del paesaggio. Per “Morandi - L'essenza del paesaggio”, inaugurata alla Fondazione Ferrero di Alba il 15 ottobre scorso, sono state selezionate una scelta di opere di indiscussa qualità, individuate anche a partire dai destinatari cui lo stesso Morandi le aveva riservate, in particolare i suoi interpreti - Cesare Brandi, Cesare Gnudi, Roberto Longhi, Luigi Magnani, Carlo Ludovico Ragghianti, Lamberto Vitali - e i suoi più importanti collezionisti. Proprio per ricreare i fili di committenze famose e di amicizie altrettanto importanti, la rassegna si amplia ad una ulteriore selezione di opere appartenute agli artisti contemporanei a Morandi, che per primi ne compresero la grandezza, e di tele ammirate da letterati come Giorgio Bassani, che dedicò una poesia a un “Paesaggio” di Morandi, poi scelto per la copertina delle sue “Storie ferraresi”. In tutto più di settanta opere, soprattutto dipinti su tela e una ristretta scelta di acquerelli. Orari: martedì - venerdì 15-19; sabato, domenica e festivi 10-19; unedì chiuso; giorni di chiusura 24, 25, 31 dicembre 2010, 1 gennaio 2011. Possibilità di accesso e servizi per disabili. Ingresso gratuito. Fino al 16 gennaio 2011. ◆

Atletica P.E.C.

• Attività giovanile (salto in lungo, velocità, ostacoli, lanci) Dalla 3ª elementare compresa in poi

INFO 347.9645019 Alberto

• Ginnastica dolce x adulti INFO 331.5788852 Massimo

• Fitwalking (Camminata sportiva) INFO 333.9348338 Claudio


26 Ottobre 2010

ospiti

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

ILLUSTRI ILLUSTRI concittadini

Sacerdoti carignanesi legati al Seminario di Giaveno nel XIX secolo

Sin dal 1571 alla prepositura di Giaveno era stato annesso un Seminario Arcivescovile, fondato dal cardinale Guido Ferrero di Masserano, allora abate commendatario di S. Michele. Fu un'istituzione di grande prestigio per l’intera Valle e per il Piemonte, dove scarseggiavano ancora le scuole pubbliche. Questa istituzione fu eretta come seminario minore, dipendente da quello maggiore di Torino. Nel Seminario giavenese transitarono nei secoli numerosi Carignanesi, destinati, in qualche caso a prestigiosi incarichi. In questo articolo ricorderò tre sacerdoti del XIX secolo. Inizio con Giovanni Antonio Nicola, nato a Carignano, dottore in teologia, professore in fisica nel seminario minore, prevosto di Giaveno dal 3

agosto 1788, dal 1800 vicario capitolare dell’abbazia di San Michele della Chiusa, carica cui rinunciò nel 1818 a causa della sua elezione al seggio episcopale di Alba (4 giugno), che resse sino alla morte, avvenuta il 12 gennaio 1834. Nel corso della sua pastorale, il 28 agosto 1825, ebbe luogo la solenne traslazione del corpo della Beata Margherita di Savoia dalla cattedrale alla chiesa di santa Maria Maddalena annessa al monastero da lei fondato nel Medioevo: alla solennità intervennero anche i sovrani del Regno di Sardegna, Carlo Felice di Savoia e Maria Cristina di Borbone. Durante l’episcopato del Nicola si riaprì l’antica chiesa di San Domenico, restituita al culto per opera della Pia Compagnia del Sacro Cuore di Gesù dopo la parentesi napoleonica. Il vescovo fece restaurare anche il seminario Vescovile, ampliandolo

con l’annessione del monastero e della chiesa di S. Caterina. Transitò da Giaveno anche il carmagnolese Giovanni Giacomo Sodo, dottore in teologia, parroco di S. Lorenzo di Giaveno dal 1820 al 1838, poi prevosto di Carignano sino alla rinuncia nel 1852 per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute. Durante il suo servizio, la parrocchia di Piobesi fu aggregata alla vicaria di Carignano. Acquistò l’attuale Casa parrocchiale e il giardino annesso. Infine vorrei ancora citare la memoria di Innocenzo Arduino di Carignano, dottore in teologia, professore di questa disciplina per nove anni nell’Archivio Arcivescovile di Chieri. Ottenne la prepositura di Giaveno per pubblico concorso il 12 marzo 1839 e ne prese possesso solennemente soltanto il 21 luglio del medesimo anno. Paolo Castagno (Seconda parte - fine)

Accademia Scacchistica

“ALFIERI DEL PO” A cura di Daniela Tontini

Olimpiadi: risultati crescenti per l’Italia Si sono concluse lo scorso 3 ottobre a Khanty Mansik le Olimpiadi 2010 di scacchi. Nel torneo maschile il podio vede sullo scalino più alto l'Ucraina seguita da Russia1 e Israele. L'Italia maschile conclude al 21° posto con 6 incontri vinti, 2 pari e 3 persi. Le ultime sconfitte sono state: Grecia-Italia 3.5-0.5 e Cina-Italia 3-1 con prima e unica sconfitta di Caruana che giocava con il nero. La posizione nella classifica finale non rende onore ad una squadra che è riuscita a fare meglio di ben 9 posizioni rispetto alla griglia di partenza ma, sopratutto, di 20 posizioni rispetto alle olimpiadi di Dresda del 2008. Per quanto riguarda la squadra femminile, le nostre ragazze non sono riuMeo - Giustolisi (Roma 1959) scite, purtroppo, a replicare il miracolo delle precedenti olimpiadi ed escono sconfitte dall'incontro con la Grecia portando a casa un 36° posto che vanifica un po' il bel torneo fatto. Peccato anche per Olga Zimina che, pattando l'ultimo incontro con la wgm Botsari, non è riuscita ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo della seconda scacchiera. Il podio femminile vede dunque la Georgia al terzo posto, Cina al secondo e Russia1 al primo. Proprio quest'ultima, che si era aggiudicata l'oro con un turno di anticipo, sconfigge Russia 2 (che, in caso di vittoria, sarebbe arrivata terza) terminando così il torneo a punteggio pieno e mettendo a tacere chi riteneva che, dal derby russo, sarebbe potuto scaturire un risultato di comodo. Concludiamo ricordando che la maggior Soluzione mese scorso parte degli scacchisti della Nazionale è in- • 1. ... Dxg3+ Il NERO muove e dà ai vent'anni e questo, sommato ai ri• 2. RxD (2. Rg1 Dx Te1+) scacco matto in 3 mosse torno sultati crescenti, fa ben sperare per il futuro Il mese prossimo la soluzione • 3. Ae5 matto scacchistico italiano.

La pedina A cura di Franco Benedetto Lo dicono le pedine: anche se siamo di legno, chi vuol trattare con noi, deve aguzzare l’ingegno. Soluzione mese scorso

(2 - 6) 15 x 31 (25 - 21) 9 x 11 (21 x 23)

Il BIANCO muove e vince in 3 mosse 1

2 5

9

3 6

10 13

17

11 14

18 21

25

12

19

16 20

23 27

30

8

15

22 26

29

4 7

24 28

31

Il mese prossimo la soluzione

32

Forse non tutti sanno che... Nel 1924 la Federazione Damistica Italiana impose il sorteggio delle due prime mosse d’apertura nel gioco della dama e poi, successivamente, il sorteggio della terza mossa, evitando così il ripetersi nel gioco delle stesse partite che i giocatori conoscevano. Si ottenne una migliore riflessione sul gioco, moltiplicando le possibilità e un maggior interesse alla strategia. continua

Spazio a cura della Lida Carignano • ADOTTATI Siamo lieti di aprire con due belle notizie! Zecco (il meticcio trovatello) e Poldo (il cagnetto sordo) hanno trovato finalmente una nuova Zecco casa! Ma naturalmente i nuovi appelli non mancano, comin- Poldo ciamo subito. • CANI “ADOZIONI DEL CUORE” VASCO. Questo povero Beagle arriva dal tristemente famoso allevamento Morini, un "allevamento del terrore", infatti prima che venisse chiuso si occupava di "produrre" cani destinati all'immonda pratica della vivisezione. Vasco è scampato a questo tremendo destino, ma lì dentro certo non dev'essere stata una faVasco vola. Vasco è un cane molto dolce, ma una vita passata all'inferno ha segnato inesorabilmente il suo cuore e la sua mente, lui è timido e buono ma è sempre molto spaventato da tutto ciò che lo circonda (chissà cosa ha visto!), per lui non serve qualcuno che voglia un Beagle solo perché è un bel cane, a Vasco serve qualcuno già esperto, che stia molto attento, soprattutto all'inizio, a non farlo scappare, qualcuno che ami realmente i cani (di ogni razza e non!)e che abbia il tempo, la sensibilità e la pazienza di stargli vicino e di aspettare amorevolmente che lui acquisti un po' di fiducia, inoltre si richiede la presenza di un altro cane in famiglia che possa fargli compagnia e al quale lui possa fare riferimento. Età circa tre anni. Per informazioni: tel. 339 6372751 (Alessandra). MIRKO. Meticcio maschio incrocio pastore di taglia medio grande, età circa sei anni. Tutto il suo passato si è svolto da un canile all'altro, isolato e ignorato. Già da molto tempo non sa più cosa è la libertà. Non ha mai avuto una casa, né una carezza...un cane triste insomma, un ergastolano senza colpa! Lui che è affettuoso con chiunque lo degni di qualche attenzione, tutto è tranne Mirko che un delinquente! Insomma è un cane pieno di virtù tra le quali mansuetudine e dolcezza, discrezione e gentilezza. Ha due occhioni espressivi, non chiede mai nulla, ma meriterebbe veramente tutto! Per informazioni: tel 339 6372751 (Alessandra). PINKO E PANKO. Meticci maschi di taglia media non più giovanissimi, avranno circa nove anni. Sono una meraviglia, la bontà e la pacatezza fatta cane, due vecchietti formidabili! Pinko e Panko sono due trovatelli, vagavano soli e sperduti nelle campagne. L' espressione da bonaccioni che trapela dalla foto li rispecchia al cento per cento, sono due cagnoloni docilissimi e vivono l'uno per l'altro... per chi deciderà di adottarli inPinko e Panko sieme sarà come aver fatto un terno al Lotto! Solo conoscendoli si può capire quanto siano adorabili! Nel loro caso bisogna veramente concedergli di restare uniti fino alla fine. Per informazioni: tel. 339.6372751 (Alessandra). ROKI. Bracco maschio, anziano di circa 9-10 anni, ceduto al canile perché ormai era vecchio e bisognava forse spendere troppi soldi per curarlo, infatti è arrivato con una ciste, una boccia sul fianco; è stato operato e ora sta benone! Lui è un cane equilibrato e va d'accordo con tutti, chiede solo compagnia, qualche Roki carezza ed un posto caldo dove passare l' inverno. Dopo una vita lunga e travagliata, ora che dovrebbe godersi un meritato riposo, si ritrova invece in una gabbia Mansueto dolce e affettuoso, ha la saggezza di chi ha sofferto tanto, troppo.. Se potesse parlare chiederebbe solo un posto tranquillo in cui stare..... INFO SIMONA 340 8320124. • GATTI Micetta tricolore di appena due mesi e mezzo cerca urgentemente padrone affettuoso che la adotti. Lei è una cuccioletta simpatica e giocherellona, ha bisogno di una casetta e di un padrone che le voglia tanto bene e si occupi di lei per sempre. Per informazioni: tel. 335.6291270. • Per contattare i volontari della Lida-Sezione di Carignano potete scrivere a lidacarignano@libero.it o telefonare al 333.8811625 (numero attivo al lunedì e mercoledì dalle ore 15 alle 19 e al sabato dalle ore 10 alle 18).

SPURGO POZZI NERI FOGNATURE PIEMONTE SPURGHI

CARMAGNOLA - TEL. 011.9722198

Ottobre 2010

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

Lettere al giornale Una borgata che sa di buono Domenica di festa a Tetti Peretti: una borgata che sa di “buono”. 3 ottobre 2010, ore 12. Voci allegre di bimbi che corrono per la via, la piazzetta è imbandita a festa con il tendone, i tavoli e le panche. Nel forno antico dei borghigiani una coppia di cuochi speciali prepara una polenta ricca. Alcune persone servono ai tavoli e ti fanno sentire a casa. I sapori sono speciali e iniziano a confondersi delicatamente. La giornata trascorre serena, in allegria, con tanti propositi e tanta voglia di stare insieme; i giovani ridono e scherzano con i più anziani ei bimbi assaggiano tutto per curiosità e gioia nell’aria.

Da mamma e nuova arrivata in Borgata osservo i bimbi giocare felici, insieme: sono tanti e molti sono coetanei. Provo una sensazione strana, di pace, per aver raggiunto un traguardo importante: l’inizio di una vita in una comunità sognata da tempo, che ha ancora tante cose da fare con i giovani e con i carignanesi. Saperi importanti, valori preziosi, esempi di vita da tramandare e scanditi dai rintocchi della campana della Chiesa. Ritengo che la pedalata a scuola organizzata a giugno da alcuni genitori volesse proprio portare a riflettere tutti noi carignanesi sull’importanza di poter raggiungere in modo sicuro e piacevole le Borgate e il centro paese. Ecco perché ha valore una pista

Le lettere, complete di firma (che sarà omessa esclusivamente su esplicita indicazione e comunque resa nota, in caso di richiesta, a eventuali diretti interessati) e di indirizzo del mittente, devono pervenire entro e non oltre il 5 del mese. Non vengono accettate le lettere anonime.

Volete sostenere il giornale sottoscrivendo un abbonamento annuale? Il giornale sarà inviato all’indirizzo che voi indicherete. Costo di 11 numeri: 30 euro per spese di spedizione fuori Carignano, 15 euro per il recapito a Carignano. Rivolgersi alla Tipografia: Nuova Grafica Carignanese - via Salotto 15 - tel. 011.96.97.872.

ciclabile, o qualsiasi iniziativa tesa alla sua realizzazione, un collegamento che permetta alle persone di prendersi il tempo per stare insieme e imparare ad amare il proprio territorio, rispettando i tempi e i modi di tutti, bambini e anziani compresi. Mi auguro che si possa lavorare insieme per “avvicinare” le Borgate al centro paese al fine di condividere molti altri momenti di vita in gruppo in un’epoca dove le distanze si accorciano con un clic alla ricerca di spazi ed esperienze che “sanno di buono”. Cristiana Gavello

Un'anomalia a cui porre rimedio Gentile Redazione, vi scrivo per segnalarvi una delle tante anomalie del “sistema Italia”. Sono un pensionato con moglie a carico e la mia pensione lorda è inferiore ad euro 8.000 all’anno. Il mio stato di indigenza fa si che il Comune intervenga nel pagamento della tassa rifiuti. Purtroppo, però, il Comune rimborsa l’80% del costo solo se si presenta la ricevuta che dimostra di aver pagato tutto l’importo. Pongo quindi a chi di dovere la seguente domanda: non sarebbe più logico far pagare a

me (e a chi si trova nella mia situazione) solo l’importo effettivamente dovuto e non far anticipare una somma che a priori si sa che verrà rimborsata? Per alcuni può sembrare poca cosa, ma per me significherebbe molto. So che altri Comuni (per esempio Carmagnola) hanno già adottato questa soluzione. Si potrebbe fare anche per i Carignanesi? Grazie della vostra attenzione e, spero, disponibilità. Un pensionato

Un'iniziativa criticata perché non compresa Peccato, se il nostro amico lettore [“Da Tetti Peretti a scuola in bicicletta”, pag. 4, settembre 2010. Ndr] avesse avuto un po’ più di pazienza e avesse aspettato di leggere la cronaca sul giornale di questo mese [pag.19. Ndr], avrebbe compreso maggiormente il significato della nostra iniziativa “A scuola in bici dalle borgate”. Forse il nostro lettore avrebbe preferito un bell’articolo di cronaca tipo “Investiti sprovveduti genitori che accompagnavano i lori figli a scuola in bici dalle borgate”. E’ vero, siamo in pochi ma non siamo cittadini di serie B, abbiamo solamente voluto dare la possibilità ai nostri figli di andare a scuola in bici ma non ce

3

la siamo sentita di farlo da soli, vista la pericolosità della strada, e così abbiamo chiesto aiuto ai vigili urbani che, assieme alla protezione civile, si sono resi subito disponibili nell’accompagnarci e nel dare nozioni di sicurezza stradale ai nostri bambini. Bene, invitiamo il nostro amico lettore a fare un bel giro in bici fino alle nostre borgate, magari quando il mais sarà bello alto da impedire la visuale oltre le curve, e si accorgerà che lo spazio per le bici ed i pedoni è inesistente, figuriamoci per un gruppo di bambini in bici. Lettera firmata

Le Minoranze consiliari abbandonano il Consiglio comunale [...] urge la necessità di raccontare in breve ciò che è accaduto durante il Consiglio comunale del 30 settembre. Premettiamo che i manifesti che annunciavano il Consiglio erano stati affissi nel pomeriggio del 30 stesso, mancando all’obbligo di comunicazione dettato dalla Legge e dal regolamento comunale. Le Minoranze consiliari hanno abbandonato la sala del Consiglio, evidenziando al Sindaco come per l’ennesima volta le interrogazioni avanzate non erano state poste all’ordine del giorno, nonostante fossero

segue a pag. 4


Ottobre 2010 27

“da Carignano - Ieri, Oggi, Domani”

IMMOBILIARE DEL

BORGO VECCHIO

AUTO e moto

A.A.A. ANNUNCI

CARIGNANO

Vendesi BMW 120, diesel, maggio 2007, km 25000, unico proprietario, colore blu monaco. Tel. 338.6034339.

Gli annunci (5 euro ogni singola offerta immobiliare; 10 euro attività commerciali, ricerche di personale, ecc.; gratuiti gli altri) devono essere consegnati entro il 5 del mese. L’eventuale ripetizione di un annuncio deve essere rinnovata di volta in volta. Recapiti: Redazione, corso C. Battisti 60; Pedigree, via Savoia 1;

P.za Carlo Alberto, 62 - Tel. 011.9693293

IMMOBILI In Carignano no centro affittasi alloggio piano terra interamente ristrutturato termoautonomo di 70 mq circa con box e cortile in comune. Tel. 333.6516760 oppure 347.6825167. Vendo appartamento in piccolo e tranquillo condominio sito in Carignano composto da ingresso living su ampio soggiorno, cucina abitabile, camera da letto, bagno, sgabuzzino e disimpegno, 2 grandi balconi, cantina e box auto. Euro 145.000. Tel. 338.1042149 (no agenzie). Box auto nuovo vendesi a Carmagnola, in via Magone, 8,5 x 2,8 mt, prezzo da concordare. Tel. 338.6034339. Affittasi Carignano in piazza San Giacomo, alloggio ammobiliato, 2 camere e servizi. Tel. 334.6885244. Casetta vendo in Comune di Ostana (Cuneo) composta da camera, cucina, cantina più servizi esterni, terreno a bosco. Richiesta 35.000 euro. Tel. 011.9693759 (ore pasti). A Osasio vendesi casa rurale indipendente in centro paese di 110 mq ristrutturati e 120 mq. da ristrutturare. Composta da: giardino, 3 posti auto, cantina, tavernetta, locale lavanderia, bagno, cucina, ampio salone con caminetto e angolo bar - piano superiore cameretta + ampia camera matrimoniale, balcone. Tel. 338.3147791. Carignano centro, locale commerciale vetrinato, 18 mq. + magazzino, affittasi. Tel. 347.6087633. Affittasi bilocale di 50 mq on box auto e riscaldamento autonomo in Carignano, via Nino Costa 19/D, euro 340. Tel. 338.7689820. Privato vende appartamento in basso condominio, Carignano, via Speranza, 1° piano composto da: ingresso, cucinino, 3 camere, bagno, ampio balcone, cantina, box doppio.Tel. 011. 9690068 348.6118966.

Cartolibreria Luigi, via Savoia 13; dacarignano@hotmail.com

Carignano (centro) via Schina: Abitazione di ampia metratura, composta da piano terra con cortile, giardino, box auto, salone cucina, bagno, scala interna con al piano primo tre camere, bagno, balcone, sottotetto collegato con scala interna con possibilità di ampliamento, interamente cantinata, ottima esposizione, luminosa, possibilità di renderla bifamiliare.

Carignano Via Tappi: Appartamento di nuova costruzione sito al piano primo con ascensore composto da ingresso living su soggiorno con angolo cottura, due camere, bagno, ripostiglio, balconi, cantina e box auto. Possibilità di scelta dei materiali, ottima esposizione, termoautonomo. Euro 205.000,00

Carignano - Tetti Bagnolo: Appartamento al piano terra in bifamiliare composto da ingresso su ampio soggiorno con cucina, tre camere da letto, bagno, ripostiglio, cantina, terreno di proprietà e due posti auto privati. Euro 240.000,00 Carignano via Nino Costa: Appartamento in quadrifamiliare al piano primo composto da ingresso su soggiorno, cucina abitabile, due camere, bagno, balconi, box auto doppio, cantina e posto auto privato nel cortile, libero su tre arie, termoautonomo, in ottime condizioni. Euro 195.000,00

Carignano Via Forneri: Appartamento di recente costruzione al piano terreno con giardino esclusivo su due lati, composto da ingresso su soggiorno con angolo cottura, una camera, bagno, box auto e cantina, termoautonomo. Euro 175.000,00

Carignano Via Braida: Ultimi appartamenti in piccolo condominio di nuova ristrutturazione, varie soluzioni e metrature, scelta dei materiali, esempio soluzione piano terra: ingresso living su soggiorno con angolo cottura, disimpegno, bagno, camera matrimoniale, cantina e giardino, volendo box auto a parte. A partire da Euro 172.000,00

Carignano via Braida: Appartamenti in piccolo condominio di nuova ristrutturazione, varie metrature, scelta dei materiali, ottime finiture, esempio:soluzione piano rialzato con ingresso living su ampio soggiorno con angolo cottura, camera da letto, bagno, ripostiglio, termoautonomo, volendo box. Euro 135.000,00

Carignano - Corso Vinovo: In costruzione nuovo appartamento al piano primo composto da ingresso living su ampio soggiorno con angolo cottura, due camere da letto, due bagni, doppia esposizione con balconi, termoautonomo con riscaldamento a pavimento, pannelli solari per l’erogazione dell’acqua sanitaria, box auto doppio. Possibilità di scelta dei materiali, ottime finiture. Euro 235.000,00

Carignano Via Tappi: Vendesi n. 2 appartamenti di nuova costruzione siti al piano secondo con ascensore composti da ingresso su soggiorno con angolo cottura, ripostiglio, una camera, bagno, balconi, cantina e box auto. Possibilità di scelta dei materiali, termoautonomo, luminosi e panoramici. Prezzi a partire da Euro 187.000,00

Affittasi Lombriasco: Appartamento al piano primo composto da ingresso, soggiorno, cucina, due camere , bagno, riscaldamento autonomo, box auto, interamente ristrutturato, LIBERO. Euro 420,00 spese escluse.

OK

3

U

6

LA CASA DEL GELATO di Cometti Gianluigi P.za della Liberazione 5 - 10041 Carignano

LOCALI COMMERCIALI ed ARTIGIANALI CARIGNANO e LIMITROFI Affittasi Carmagnola Presso la “Residenza I Giardini” ampio open space molto luminoso di mq. 110 con servizio, riscaldamento autogestito, impianto di condizionamento, sito al piano secondo con ascensore, ideale ad uso ufficio, studio tecnico, medico o attività inerenti. Eventuale possibilità di vendita. LIBERO SUBITO! Euro 950,00 mensili,spese escluse Affittasi Carignano magazzino in Piazza San Giacomo (seminterrato) Euro 220,00 mensili. Affittasi Carignano via Salotto: Locale di mq. 35 c.a. ad uso commerciale o ufficio, fronte strada con vetrina, Euro 330,00 mensili (libero).

9

MEN

Affittasi Carignano vicolo Curletto: Appartamento al piano secondo con ascensore composto da soggiorno con angolo cottura, due camere da letto, bagno, due balconi, box auto, cantina, riscaldamento autonomo, ottima esposizione, molto luminoso. Euro 550,00 mensili, spese escluse. Si richiedono massime referenze.

2

Carignano: Villa bifamiliare indipendente su quattro lati, disposta su due livelli, alloggio al piano terra mq. 130 c.a. composto da: salone, cucina, due camere, bagno, giardino circostante di mq. 1500 c.a. piano primo alloggio di mq. 130 c.a. composto da: soggiorno, cucina, sala da pranzo, due camere, bagno, ripostiglio, terrazzo, al piano interrato, un locale tavernetta, cantina, box auto doppio e centrale termica.

#

Carignano via L. Cadorna: Appartamento di recente costruzione al piano primo con ascensore composto da ingresso su soggiorno con angolo cottura, camera, bagno, balconi, box auto e cantina, doppia esposizione, termoautonomo. Euro 165.000,00

5

Carignano via Savoia: Nel centro storico di Carignano, appartamento al piano secondo completamente ristrutturato su due livelli con abitabilità nel piano mansardato con travi a vista, composto da ingresso su soggiorno con angolo cottura e bagno, al piano superiore una camera, bagno e terrazzino. Volendo box auto a parte. Euro 180.000,00

VENDITA DI TERRENO AGRICOLO L’Opera Pia Faccio Fricieri di Carignano vende a trattativa privata un appezzamento di terreno in regione Garettino di circa 7 giornate piemontesi con annesso pozzo irriguo. Terreno libero da affittanze e prelazioni. Il possesso decorrerà dal 11/11/2011. Per informazioni: tel. 011.9693289 9693150 - 138 int. 102.

C

Carignano - Via Salotto: Appartamento situato al terzo piano composto da: cucina, tinello, camera,

Affittasi Carignano Via A. Diaz: Appartamento di recente costruzione al piano terra con giardino privato composto da ingresso su soggiorno con angolo cottura, due camere, bagno,cantina e box auto, riscaldamento autonomo. Euro 540,00 mensili spese escluse. LIBERO DA AGOSTO

8

Carignano Via Isonzo: Appartamento al piano primo con cucina, soggiorno, camera e bagno. Euro 90.000,00

LOCAZIONE ALLOGGI

1

terrazzo e balcone, ottime finiture, al piano interrato box e cantina. Euro 275.000,00

0

Carignano via Montegrappa: Appartamento in piccolo condominio di nuova costruzione completa con materiali di prima scelta e finiture di pregio, soluzioni al piano terra con giardino o piano primo con mansarda, varie metrature e soluzioni, ottima esposizione, termoautonomo, per maggiori informazioni rivolgersi presso la nostra agenzia.

E ZIONale A R U UTT Carnev R T S I r R re fino a e p O S b CHIU 2 novem dal ... la tradizione continua ... Semifreddi e Torte Gelato su Ordinazione

Tel. 011-5501039

- chiuso il lunedì -

M

Carignano Via Speranza: Appartamento al piano terra composto da ingresso su soggiorno, tinello, camera, bagno, giardino privato, box auto e cantina, riscaldamento autonomo, libero su tre arie, luminoso. Euro 120.000,00

LAVORO Peruviana referenziata offresi per lavoro di assistenza anziani, colf, baby sitter.diurno/notturno.Tel. 327.7524930. Studentessa universitaria impartisce ripetizioni di matematica e chimica. Massima serietà ed esperienza. Tel. 338.4269800. Cerco lavoro come autista; munito di patente D + CQC. Tel. 345.9747667. 31enne italiano cerca lavoro serale come lavapiatti e/o cameriere in birrerie, pub e ristoranti della zona Torino sud e provincia. Solo part-time. Massima serietà. Tel. 339.6556548. Signora carignanese cerca lavoro al mattino come baby-sitter o aiuto anziani. Tel. 333.9860180. Signora 30enne cerca lavoro di stiro, pulizia, assistenza anziani e bambini, nelle ore diurne. Tel. 348.6612422 345.9747667. Signora piemontese svolge piccoli lavori di cucito: orli pantaloni, gonne; sostituzione cerniere; orli a tendine; ripa-

razioni varie.Tel. 347.9663276 (solo ore pasti). Ragazza 26enne, bella presenza, automunita, buon uso pc, esperienza settore amministrativo-direzionale cerca impiego d'ufficio in Carignano e limitrofe. Tel. 347.9177955. Laureata in Matematica impartisce lezioni private di matematica a studenti di scuole elementari, medie inferiori e superiori e ad universitari. Tel. 333.5281877. Mamma 31enne di un bimbo di 5 anni offresi come baby sitter e/o stiro; orario da concordare, zona Carignano, esperienza pregressa. Tel. 333.8365692. Studentessa universitaria impartisce ripetizioni di matematica e chimica, massima serietà ed esperienza. Tel. 338.4269800. Signora rumena cerca lavoro come assistenza anziani, pulizie o altro. Tel. 334.8324288. Ragazza 30enne italiana, seria e volenterosa in possesso della qualifica di aiuto cuoco, con minima esperienza presso ristorante e con la passione del cucito, automunita, cerca qualsiasi serio lavoro. No badante. Tel. 338.5823526 - giovyemaury@hotmail.it Ragazza 30enne esegue lavori sartoriali, orli, sostituzione cerniere e tasche, modifica di gonne e pantalone, creazioni abiti su misura. Tel 338.5823526. Ragazza professionale, affidabile, con esperienza, offresi come baby sitter e animazione feste compleanno per Carignano, Carmagnola e zone limitrofe. Tel. 345.4465073 - gersi@hotmail.com. Professionista con esperienza offresi come insegnante di ballo (bambini e adulti) zone Carignano, Carmagnola, Moncalieri.Tel. 339.113715 - simonabrusa@libero.it. 4

Carignano - Str. Piobesi: Terreno ad uso servizi di mq. 3.200 con possibilità di costruire un autolavaggio o un distributore. Euro 120.000,00

composta al piano terra da ingresso su soggiorno, cucina, sala da pranzo, tre camere, doppi servizi, ripostiglio, serra, giardino privato e box auto, sottotetto non abitabile, al piano seminterrato loCarignano - Str. Saluzzo: Vil- cale ad uso cantina. Euro letta indipendente su quattro lati 320.000,00 Carignano - Via Silvio Pellico: Appartamento al piano secondo con ascensore composto da ingresso su ampio soggiorno, cucina, tre camere, doppi servizi, ripostiglio, terrazzo, box auto e canCarignano centro: Appartamento di nuova tina, libero su tre arie, luminoso, costruzione, ampia metratura, piano primo riscaldamento centralizzato, in composto da: ingresso living su soggiorno, cucina abitabile, bagno, ripostiglio, due balbuone condizioni. Euro coni, piano mansardato abitabile collegato 185.000,00 con scala interna con due camere, bagno,

7

Carignano - Frazione Brassi: Vendesi numero 6 lotti terreni edificabili con concessione edilizia approvata. Mq. 550 a lotto circa con possibilità di costruzione di villetta bifamiliare. Euro 90.000,00 a lotto.

Carignano - Corso Cesare Battisti (angolo via Salotto): Vendesi appartamento quinto piano con entrata, soggiorno, cucinino, 2 camere, bagno e cantina. Euro 135.000,00

M+

bagno, entrata e cantina. Euro 130.000,00

*

Carignano - Vicolo Curletto: Appartamento di nuova costruzione al piano secondo con ascensore composto da ingresso living su soggiorno, cucina, due camere, disimpegno, bagno, balcone e terrazzo, cantina, box auto, doppia esposizione, riscaldamento autonomo. Euro 250.000,00

VARIE Vendo pedana vibrante Turbo Charger della Energym composta da 6 programmi con 24 livelli. Come nuova. Ottimo affare. Tel. 011.9697413. Piscina rettangolare, pareti in pvc con pompa di filtraggio, dimensioni 415x220x80 cm., nuova, vendesi. Tel. 338.6034339. Cerco cavallo anche anziano purché docile per brevi passeggiate ed intrattenimento bambini. Tel. 339.5288907. Causa inutilizzo vendo TV 14 pollici United con televideo e telecomando come nuova a euro 20. Tel. 339.5675489. Vendesi causa trasloco divano letto angolare 6 posti (240 x 120 cm), molto comodo, in tessuto colore blu scuro tutto sfoderabile e lavabile in lavatrice, con letto doghe in legno ortopediche e materasso come nuovo; a 500 euro trattabili. Tel. 347.3529821. Pelliccia di castoro taglia L, classica, ben tenuta, vendo a 200 euro. Tel. 011.9652752. Colonna per imbottigliare vino con tappi di sughero vendo. Tel. 339.2264084. Vendesi tritacarne Tre Spade 32 per salami più quattro dischi di varie misure più tre coltelli. Tel. 339.2264084. Abito da sposa taglia 48-50 vendesi. Tel. 339.2264084. Pompa per verderame in plastica dura marca Volpi da 18 litri vendesi. Tel. 339.2264084. Mobile 3 porte con lavello inox a due vasche più sgocciolatoio vendesi. Tel. 339.2264084. Vendo passeggino trigemellare più tre ovetti abbinati omologati. Prezzo affare. Per informazioni tel. 339.5428886.

24 ORE: FARMACIE DI TURNO N.B. Il servizio notturno funziona esclusivamente per le urgenze e le ricette mediche. Orario delle farmacie di guardia notturne e festive: dalle 8.30 alle 8.30 del giorno successivo.

Ottobre V 15 OSASIO S 16 CARMAGNOLA (Borgovecchio) D 17 CARMAGNOLA (Borgovecchio) L 18 PIOBESI M 19 CARIGNANO (Cossolo) M 20 CARMAGNOLA (Appendino) G 21 CARIGNANO (Pozzati) V 22 OSASIO S 23 CARMAGNOLA (Amedei) D 24 CARMAGNOLA (Amedei) L 25 VILLASTELLONE M 26 CASTAGNOLE M 27 CARMAGNOLA (San Bernardo) G 28 PANCALIERI V 29 LOMBRIASCO S 30 CARMAGNOLA (Don Bosco) D 31 CARMAGNOLA (Comunale)

Novembre L 1 LOMBRIASCO M 2 CARIGNANO (Cossolo) M 3 CARMAGNOLA (Don Bosco) G 4 PANCALIERI V 5 VILLASTELLONE S 6 CARMAGNOLA

D L M M G V S D L M M G V S D L M M G V S D L M

(San Bernardo) 7 CARMAGNOLA (Don Bosco) 8 VILLASTELLONE 9 CASTAGNOLE 10 CARMAGNOLA (Borgovecchio) 11 CARIGNANO (Pozzati) 12 PIOBESI 13 CARMAGNOLA (Comunale) 14 CARMAGNOLA (San Bernardo) 15 PIOBESI 16 CARIGNANO (Pozzati) 17 CARMAGNOLA (Amedei) 18 OSASIO 19 CARIGNANO (Cossolo) 20 CARMAGNOLA (Appendino) 21 CARMAGNOLA (Appendino) 22 OSASIO 23 PIOBESI 24 CARMAGNOLA (Comunale) 25 CARIGNANO (Pozzati) 26 PANCALIERI 27 CARMAGNOLA (Borgovecchio) 28 CARMAGNOLA (Borgovecchio) 29 CARMAGNOLA (Comunale) 30 CARIGNANO (Cossolo)

DOVE TROVARLE. A Carignano: Cossolo, via Salotto 6 (tel.011.9697160);Pozzati, piazza Carlo Alberto 1 (tel.011.9697164).A Carmagnola: Amedei, via XX Settembre 1 (tel. 011.9723196); Appendino, via Valobra 149 (tel. 011.9723195); Comunale, via Ronco 49 (tel. 011.9770941); Don Bosco, via Chieri 2/A (tel. 011.9716668); Ferrari, via Fratelli Vercelli 1 (tel. 011.9715017); Salsasio, via Pascoli 8 (tel. 011.9771267); San Bernardo, via del Porto 171/a (tel. 011.9712300). A Castagnole: piazza Vittorio Emanuele 14 (tel. 011.986673). A Lombriasco: via San Giovanni 5 (tel. 011.9790330). A Moncalieri: Borgo Navile, via C.Colombo 2 (tel. 011.642578); Castelvecchio, str.Genova 192 (tel.011.6471233);Ceriana, str.Carignano 13 (tel.011.642143);De Grazia, str.Stupinigi 14 (tel.011.6056355); Magnani, str.Genova 14 (tel.011.642425); Maldini, P.za Vittorio E II (tel. 011.642529); Parizia, via Tenivelli 3/a (tel. 011.642722); Premi, str. Carignano 72 (tel. 011.646621); S.Maria, C.so Roma 24 (tel. 011.645589); S.Matteo, C.so Roma 73 (tel.011.6067769);S.Monica, Str.Torino 71 (tel.011.6610416);S.Pietro, via Sestriere 32 (tel. 011.6069830); Superga, C.so Roma 45/6 (tel. 011.6051684);Tosi, str. Genova 264 (tel.011.6810281).A Nichelino: Comunale 1, via Moncenisio 38 (tel.011.6809814);Comunale 2, P.za A.Moro 50 (tel. 011.6272448); Crocera, via Martiri 2 (tel. 011.6273092); Dallocchio, via Torino 137 (tel. 011.6809061); Debouchè, l. delle Alpi 16 (tel. 011.6890416); Della Stazione, via Torino 224 (tel. 011.621964); Erbetta, via Torino 106 (tel. 011.623829); Largo Giusti, L.Giusti 56 (tel. 011.6279560); Sangone cnc, via Torino 20 (tel. 011.6064866); Sant'Edoardo, via Buonarroti 1/c (tel. 011.6051471). A Osasio: via Torino 41 (tel. 011.9793303). A Pancalieri: via Principe Amedeo 22 (tel. 011.9734441).A Piobesi: corso Italia 13 (tel.011.9657012).A Racconigi: Barberis, via Stefano Tempia 6; Maritano snc, via Francesco Morosini 12 (tel. 0172.85361); Quaglia, via Angelo Spada 20 (tel. 0172.85048). A Villastellone: piazza Libertà 26 (tel. 011.9696063). Orari di apertura: 8.30-12.30; 15.15-19.15.

Mensile indipendente di informazione, attualità e cultura. Distribuito gratuitamente a Carignano, frazioni e dintorni. Reg. Tribunale di Torino n. 5537 del 7.8.2001

Direttore responsabile Cristina Cavaglià Direttore editoriale Massimo Bessone Collaborano Daniele Bosio, Luca Bruno, Gervasio Cambiano, Carlo Cavaglià, Marilena Cavallero, Roberto Dal Prete, Stefania Falcone, Matteo Grassedonio, Giuseppe Manescotto, Claudio Montemarano, Angela Pastore, Cristina Pejretti, Massimo Pejretti, Massimo Peretto, Daniela Previale, Nadia Tonda Turo, Daniela Tontini, Bruno Valinotti, Flavio Viotto Proprietà UCAP, Unione Commercianti Artigiani Professionisti di Carignano; via Frichieri 13, Carignano Grafica, impaginazione e stampa Nuova Grafica Carignanese s.n.c di Bordone e Scifo, via Salotto 15, Carignano Redazione: corso Cesare Battisti 60, tel. 011.9697525, Carignano e-mail: dacarignano@hotmail.com Pubblicità: 339.7292300 “Da Carignano - Ieri Oggi Domani” non beneficia di contributi p u b b l i c i m a s i f i n a n z i a e s c l u s i v a m e n t e c o n g l i i n t r o i t i d e r i v a nti dalle inserzioni pubblicitarie e dagli annunci a pagamento e con le eventuali offerte dei lettori.


CENTRO ORTOPEDICO SANITARIO Via Valobra, 140 - Carmagnola SHOW ROOM Largo V. Veneto, 4 C C O S S

N° 101 - Anno X - Ottobre 2010

6.000 copie - Mensile di Carignano, frazioni e dintorni

Tel./Fax 011.9771301

corso Cesare Battisti, 60 a Carignano, tel. 011.9697525

Distribuito gratuitamente a Carignano e frazioni, Vinovo, La Loggia, Piobesi Torinese, Osasio

Pag. 11

Carnevale

Si prepara già l’edizione 2011 della manifestazione più attesa dell’anno

Pag. 13

Sede Ucap

Inaugurata la nuova sede I locali di corso Cesare Battisti ospitano anche la redazione del Giornale

Pagg. 14-15

Ciapinabò

Entusiasmo alle stelle per il successo della Sagra 2010

Pag. 23

Atletica

Sabato 23 ottobre a Carignano si corre il Cross del Platano

dacarignano@hotmail.com

www.ucapcarignano.com

Da Carignano ieri oggi domani  

Il giornale d Carignano

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you