Page 49

VISIONE ARTIFICIALE

Rubrica a cura di Giovanna Sansoni (giovanna.sansoni@unibs.it)

Telecamere lineari: linee guida per l’acquisto Sensibilità, risoluzione, frequenza d’acquisizione, tipo di applicazione

utilizzare illuminatori di potenza e numero adeguati, con un inevitabile aumento dei costi. Infine, specialmente nel caso del riconoscimento di difetti a basso contrasto, è necessario rimuovere le variazioni di guadagno e di offset nelle risposte dei singoli pixel, e ciò innalza il tempo di RIASSUNTO elaborazione in modo proporzionale La rubrica sulla visione artificiale vuole essere un “forum” per tutti i lettori alla numerosità dei pixel. della rivista Tutto_Misure interessata a componenti, sistemi, soluzioni per la In questi casi applicativi, è da valutavisione artificiale in tutti i settori applicativi (automazione, robotica, agroa- re accuratamente se non sia più effilimentare, controllo di qualità, biomedicale). Scrivete alla Prof. Sansoni e cace (i) scegliere una telecamera sottoponetele argomenti e stimoli. lineare, nella quale è presente una singola linea di pixel (tre per i modelli a colori) e (ii) sincronizzare l’acquiImmaginia- numero non trascurabile di elementi sizione linea per linea mediante encomo di esse- difettati. Questo problema è normal- der per formare l’immagine bidimenre all’inter- mente “mascherato” da apposite pro- sionale (Fig. 1). no di una cedure di filling tramite le quali il valocartiera, o re del pixel difettoso viene sostituito di un lami- via software da quello dei pixel vicini. LE TELECAMERE LINEARI natoio o di Per l’applicazione che stiamo consiun’azienda derando tuttavia, l’approccio si rivela La tecnologia produttiva di questi ditessile, e inefficiente in termini di tempo di cal- spositivi è così sofisticata da essere in che vi sia la necessità di eseguire un’i- colo, e sovente non consente di rile- grado di produrre telecamere lineari spezione sul materiale alla ricerca di vare il difetto. con risoluzione oltre i 16.000 pixel che difetti. Il materiale si presenta avvolto non presentano pixel difettosu grossi rulli che vengono srotolati a si. A tempi di esposizione una certa velocità. La larghezza dei necessariamente bassi è posrulli è significativa (ad esempio sibile contrapporre sistemi 50 mm), la velocità di scorrimento del d’illuminazione che, anziché materiale alta (1,5 m/s) e i difetti da illuminare un’area ampia, si riconoscere piccoli (0,2 mm). Questo limitano a concentrare l’intipo di applicazione richiede un sistetensità lungo la linea di acma di visione con alte risoluzioni: per quisizione e forniscono imFigura 1 – Configurazione del sistema di visione intercettare il difetto minimo è necessanel caso di utilizzo di telecamera a matrice magini di buona qualità con e di telecamera lineare rio avere a disposizione almeno 4 costi accettabili. Inoltre i valopixel sulla lunghezza del difetto, il che ri di guadagno e di offset di determina una risoluzione pari a In secondo luogo il tempo di esposi- ciascun pixel possono essere regolati 10.000 pixel nella direzione perpendi- zione delle telecamere dev’essere tramite l’hardware del dispositivo, e colare allo scorrimento del materiale. tenuto a livelli bassi, per evitare che il questo consente di ottenere uniformità Nel caso si propenda per l’utilizzo di movimento dell’oggetto comporti im- dei livelli di grigio in tempi molto ritelecamere a matrice sarà necessario magini sfuocate. A bassi valori del dotti. impiegare più dispositivi affiancati, tempo di esposizione si accompagna Una telecamera lineare è composta di come riportato in Fig 1. Uno dei pro- la necessità d’illuminare l’intero cam- una singola linea di sensori. Durante il blemi di questa soluzione sta nel fatto po inquadrato a livelli di luminosità tempo di esposizione ciascuno accumuche fra i molti pixel di ciascun senso- adeguati a ottenere una buona quali- la una carica fotoelettrica proporzionare è alta la probabilità di avere un tà delle immagini. Si devono quindi le alla luce emessa dalla scena. Al terARTIFICIAL VISION The section on Artificial Vision is intended to be a “forum” for Tutto_Misure readers who wish to explore the world of components, systems, solutions for industrial vision and their applications (automation, robotics, food&beverage, quality control, biomedical). Write to Giovanna Sansoni and stimulate discussion on your favorite topics.

T_M

N.

4/15 ƒ 287

Tutto_Misure 04/2015  

L'unica rivista Italiana nel settore delle misure e del controllo di qualità - Direttore Franco Docchio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you