Page 1

N. 237 - Venerdì 29 Ottobre 2021

Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tunews.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

€ 0,70

SPETTACOLO POLITICA

PASSIONE PER L'INFORMAZIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884

GRATUITO - Edizione lancio

Elezioni 2022, Centrosinistra in cerca d'identità tra De Angelis che invita a un unico tavolo e i docenti Unicas che suggeriscono un comitato

PAGINA 2

ATTACCO HACKER AL GREEN PASS

I LADRI INFORMATICI 'BUCANO' I SISTEMI E CREANO FALSE CERTIFICAZIONI, ANCHE PER... HITLER. RISCHIO CAOS IN CIOCIARIA CONTAGI STABILI. LA REGIONE AVVIA LA TERZA DOSE ANTICOVID E LA CAMPAGNA ANTINFLUENZALE FROSINONE

Diritti del lavoro, la carovana Ugl fa tappa al mercato del capoluogo PAGINA 2

FROSINONE

Boom di visitatori all'ex Bankitalia Il Comune-museo raccoglie consensi PAGINA 5

FERENTINO

Campionati Europei di Karate, il sindaco riceve e incita gli atleti PAGINA 6

ALATRI

PAGINA 6

VEROLI

PAGINA 7

Biennale dell'Arte, al Chiostro Il Comune torna ad assumere: al via i bandi di concorso le opere di 12 artisti famosi

VEROLI

PAGINE 8-9

Mobilità sempre più green: Eurosam punta sull'elettrico


2

D

are valore al lavoro, estendere i diritti dei lavoratori e contrastare lo sfruttamento che si diffonde in forme capillari lungo le nuove filiere della produzione materiale e immateriale. Ieri mattina volantinaggio al mercato settimanale del capoluogo per sensibilizzare lavoratori e cittadini e ribadire alcuni concetti fondamentali. L'UGL Frosinone, per

frosinone e provincia

VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

VOLANTINAGGIO DELL'UGL AL MERCATO SETTIMANALE DEL CAPOLUOGO

La carovana dei diritti a Frosinone per rivendicare la dignità nel lavoro

rompere le nuove catene dello sfruttamento, intende portare all'attenzione delle Istituzioni e della pubblica opinione il disagio che vivono migliaia di lavoratori del settore della logistica, specchio perfetto dei processi di frantumazione che attraversano il mondo del lavoro, con l'iniziativa della "CARO-

VANA DEI DIRITTI", che è partita dalle aziende di Cassino e terminerà il suo percorso nell'area industriale di Anagni. L'iniziativa punta a riaffermare con forza il diritto ad avere un buon lavoro ed in particolare l'applicazione del C.C.N.L., troppo spesso disatteso; un lavoro sicuro in un ambiente

salubre; un salario che venga parificato ai lavoratori dell'azienda appaltante per evitare il dumping contrattuale; la costituzione dell'Osservatorio Provinciale sul lavoro terziarizzato nelle imprese del territorio. L’UGL Frosinone fa appello a tutte le forze politico-istituzionali, dell'associazionismo

e della rappresentanza sociale per una rinnovata alleanza che punti a mi-

gliorare le condizioni di vita dei lavoratori e delle loro famiglie.

ELEZIONI FROSINONE – IL CONFRONTO NEL CENTROSINISTRA SEMPRE PIÙ SERRATO. INTERVENGONO PERSINO I DOCENTI DI UNICAS

Battaglia sull’identità politica

Dario FACCI

S

empre più avvincente il dialogo nel centrosinistra in preparazione delle elezioni Comunali di Frosinone che si terranno nella prossima primavera. Si discute sull’identità politica della coalizione e questo fatto, di per sé, è molto interessante perché una cosa del genere non accadeva da decenni. Si pensi che sulla questione sono intervenuti anche, con una nota, dei docenti dell’Università di Cassino. Una decina di illustri docenti hanno siglato in calce un documento con il quale propongono a tutte le forze politiche che si richiamano ai valori della resistenza antifascista di avvalersi di un “comitato di garanzia” come strumento di coesione di verifica democratica. Questo comitato, secondo i docenti, dovrebbe servire ad aiutare le forze politiche nella stesura del programma e anche a promuovere un’ampia coalizione “coesa e federata sul piano organizzativo, che si richiami ai principi di giustizia sociale, di uguaglianza e di

compatibilità ambientale e che restituisca ai partiti storici del centrosinistra e ai movimenti di cittadinanza attiva la centralità dell’iniziativa politica nella formazione e nell’organizzazione dello schieramento progressista”. Il Psi di Schietroma, tramite una nota della segretaria di Frosinone, Gerardina Morelli, ha immediatamente espresso il suo plauso: “…l’intervento va nella direzione da sempre auspicata da noi socialisti, anche perché, in un momento così difficile, occorrono scelte politiche chiare e non alleanze trasversali, peraltro assolutamente prive della necessaria discussione su contenuti e programmi ed

in merito alla definizione dell’idea di città dalla quale ripartire. I Socialisti di Frosinone continueranno con convinzione a partecipare al tavolo del centrosinistra, lodevolmente convocato da Articolo Uno Frosinone, ed auspicano la più ampia partecipazione delle forze politiche di centrosinistra onde dar vita ad una coalizione forte, larga, aperta ovviamente al civismo ma partendo da una chiara base politica”. Attenzione a questo ultimo passaggio. La nota della Morelli è stata pubblicata il giorno seguente a quella nella quale Francesco De Angelis, leader del Pd, aveva cambiato non di poco il tiro sulle elezioni frusinati, ecco perché: fino

alla settimana scorsa, era il convinto sostenitore del modello Sora. Aveva infatti rilanciato su tutti i media, dopo la vittoria di Di Stefano. Il giovane vincitore del massimo scranno sorano è sorretto da una coalizione civica che non ha mai avuto una precisa connotazione di parte, in modo da inglobare più risorse elettorali possibili, provenienti da tendenze politiche dal centrosinistra ma anche molto lontane dal centrosinistra, per non dire avversarie. Nella nota pubblicata il 27 ottobre invece De Angelis sostiene: “Il prossimo anno si voterà a Frosinone e sarà un test molto importante. Toccherà quindi alle forze politiche del centrosini-

stra guidare un processo che porti alla costruzione di una larga … un campo largo, inclusivo ed aperto alle forze del civismo. E sulla scelta del candidato dice: “Un candidato forte, che sappia unire e rappresentare al meglio le forze che saranno in campo in questa nuova alleanza. Ci tengo a precisare che per farlo non deciderà il Pd, ma la coalizione. Solo che alla coalizione noi porteremo la proposta delle primarie. E lo faremo perché sia data a tutti l’opportunità di guidare la coalizione e perché sia data ai cittadini quella di scegliere il candidato sindaco che dovrà essere a capo della nuova ed aperta coalizione di centrosinistra”. Dunque ritorno al centrosinistra, ai partiti del centrosinistra e allargamento ai civici. Apperentemente completa assonanza con le tesi di Schietroma, Articolo Uno e gli altri. Perché allora la Morelli precisa, dopo l’apertura di De Angelis, che “i socialisti continueranno a partecipare con convinzione al tavolo del centrosinistra convocato da Articolo Uno”?

Nella risposta a questo quesito c’è tutta la sostanza del dibattito. Dicono a De Angelis che il tavolo che egli invoca nella nota già c’è. Basta andarsi a sedere. Il problema principale è nella candidatura a sindaco: i partiti del centrosinistra vogliono designarlo, proprio per evitare che, con il sistema delle primarie facilmente inquinabili da forze anche di estrazione diversa che nessuno può escludere dal voto, venga candidata una figura che non incarni pienamente lo spirito di rinascita di una coalizione dai chiari connotati politici. Il confronto continua. “Auspico, vista la posizione espressa da De Angelis – ha detto Michele Marini – che partecipi ufficialmente chi sarà designato ufficialmente dal Pd, cioè il mio partito, al tavolo del centrosinistra che mi pare proprio stia lavorando alacremente e in piena sintonia e che fino ad ora, a quanto ne sappia, ha visto solo una volta la presenza di Stefania Martini che però si sarebbe detta presente a titolo personale”.


VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

frosinone e provincia

3

QUALCUNO È ENTRATO IN POSSESSO DELLE 'CHIAVI' DEL SISTEMA: ORA LE APP DI VERIFICA VEDONO ALCUNE CERTIFICAZIONI FALSE COME VERE

Green pass nel mirino degli hacker

Ora anche alcuni non vaccinati potrebbero risultare in possesso del 'lasciapassare'. Si pensa di dover rifare la procedura

D

a oggi in poi il rischio è che i green pass potranno averli (illegalmente) anche i non vaccinati. A meno che non si intervenga velocemente per porre un freno a ciò che è accaduto e che da ieri sera sta facendo capire a tutti i paesi europei che c’è un bel problema di cui dovranno occuparsi con la massima urgenza. Da ieri, infatti, ha iniziato a circolare online, prima in forum specializzati e poi su Twitter, un Green Pass valido ma evidentemente falso: è intestato ad Adolf Hitler, anno di nascita: 01/01/1900. Quello che a prima vista sembrava un semplice fotomontaggio, in realtà è il risultato di un’operazione più complessa perché il codice QR da cui è stato verificato il Green Pass di Adolf Hitler è a tutti gli effetti funzionante. Le app di verifica vedono a tutti gli effetti i green pass falsi come validi: un bel problema Molte app di verifica del Green Pass, tra cui l’italiana VerificaC19, rilasciata dal ministero della Salute, considerano infatti questo certificato di Adolf Hitler autentico: nel momento in cui si inquadra il codice, sullo schermo compare una cornice verde che segnala la sua validità. Un bel problema: significa senza ombra di dubbio che qualcuno è riuscito a generare un Green Pass evidentemente falso, ma riconosciuto dalle app di verifica e quindi funzionante. Così come quello di Hitler, potrebbero essere creati altre migliaia di pass falsi ma di fatto riconosciuti funzionanti dalle app di

controllo. Tecnicamente cosa sta accadendo Al momento non è semplice capire cosa sia successo, individuare le cause del problema e soprattutto valutare come ne esca l’intera procedura di generazione europea dei Green Pass in termini di affidabilità. I codici QR (i quadrati con vari pattern bianchi e neri al loro interno) dei Green Pass, che vengono mostrati per accedere in qualsiasi luogo in cui il certificato è obbligatorio, sono generati da diverse informazioni personali che formano una combinazione unica. Sono dati come il nome e il cognome della persona vaccinata, il paese della vaccinazione, il numero di dosi ricevute, la data di somministrazione, l’ente che ha emesso il Green Pass, il produttore del vaccino somministrato,

il numero totale di dosi, la malattia coperta dal vaccino, la scadenza del codice e la data di generazione. Questi dati non sono cifrati. La parte cifrata, la chiave crittografica, è invece una stringa di numeri, lettere e simboli che funziona come una firma che attesta che il codice QR non sia stato contraffatto. Questo tipo di crittografia utilizza un algoritmo detto “asimmetrico”: la chiave privata custodita dall’ente che ha emesso il certificato deve combaciare con la chiave contenuta nel certificato stesso. Le app per controllare il Green Pass verificano appunto che le due chiavi segrete, quella dell’ente e quella del certificato, si completino correttamente. Qualcuno è entrato in possesso delle chiavi del sistema In teoria solo gli enti sa-

nitari autorizzati hanno le chiavi crittografiche private che consentono di generare Green Pass validi. Ma il fatto che qualcuno abbia creato un Green Pass funzionante intestato a un personaggio storico morto oltre settant’anni fa suggerisce che qualcuno sia entrato in possesso di queste chiavi e le abbia usate per produrre un certificato falso. Secondo le prime analisi sul Green Pass falso attribuito a Hitler, l’ente che avrebbe emesso il certificato è la CNAM, la Caisse Nationale d’Assurance Maladie, l’equivalente francese dell’INPS italiano. Ma visto che è possibile contraffare anche queste informazioni, non si può escludere che sia stata utilizzata la chiave crittografica di un altro ente. Tra le ipotesi d’intervento, annullare anche alcuni green pass validi per essere rifatti Insomma, un bel grattacapo per tutta l’Europa, che ora dovrà prendere dei provvedimenti, prima che qualcuno possa approfittarsene, nel più breve tempo possibile. Già nelle prossime ore, infatti, sono in programma diverse riunioni a livello europeo tra tutti i soggetti tecnici interessati per un’analisi della situazione. Non si conosce al momento il numero dei codici sottratti né se il problema riguardi anche l’Italia, anche se sono in corso accertamenti. In molti dicono che dovranno essere annullati un gran numero di green pass, anche emessi per persone che ne hanno diritto, per essere rifatti. Staremo a vedere cosa succederà…

PRESENTATA LA CAMPAGNA ANTINFLUENZALE

Covid, in Ciociaria altri 21 casi Al via la terza dose di vaccino

N

elle ultime 24h sono stati effettuati 975 tamponi in provincia di Frosinone. “Abbiamo registrato 21 nuovi casi di positivi al SARS- CoV-2. I negativizzati sono 17. I ricoverati sono 6. Evidenzia la Asl. Alatri, Frosinone, Veroli 3; Amaseno 2; Arce, Cassino, Ferentino, Fiuggi, Isola Del Liri, Paliano, Roccasecca, Sant’elia Fiumerapido, Sora, Supino 1. “Il governo sta dando delle indicazioni chiare, nel Lazio abbiamo cominciato per primi sulla terza dose. Vediamo per fortuna teatri e cinema pieni, la vita sociale che ha ripreso quindi continuiamo nella campagna vaccinale. Se abbiamo raggiunto dei risultati è per la buona campagna vaccinale. A chi non si vaccina dico, non siate egoisti. Se uscite è solo perché altri si sono vaccinati». Così Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, a margine della campagna di avvio della vaccinazione antinfluenzale. Ieri mattina, intanto, presso la Regione Lazio è stata presentata la campagna di vaccinazione antinfluenzale per l’anno 2021/2022

dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e dall’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, e dal vicesegretario Nazionale della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale, Pier Luigi Bartoletti. Alla fine dell’evento il presidente Zingaretti e D’Amato si sono sottoposti alla somministrazione del vaccino antinfluenzale. Il vaccino antinfluenzale è gratuito per le categorie target ovvero over 60 anni e dai 6 mesi ai 6 anni di età, soggetti fragili, personale sanitario e delle Forze dell’ordine e donatori di sangue. Vista l’ampia adesione dell’ultima campagna, l’obiettivo è di incrementare il trend. Il Lazio è tra le prime Regioni italiane ad avere iniziato la campagna antinfluenzale, in particolare, abbinata alla somministrazione della dose booster di vaccino anti-Covid19. Lo scorso anno infatti c’è stato un incremento significativo di somministrazioni che sono passate dalle circa 970 mila dell’anno 2019-20 a oltre 1,6 milioni dell’anno 2020-2021 con un incremento del 71,6% e con un aumento del 30% tra le persone anziane e del 152% per le altre categorie target.


PAGINA 4

29 OTTOBRE 2021


VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

frosinone

5

GRANDE INTERESSE PER IL MUSEO ARCHEOLOGICO, LA COLLEZIONE DI MONETE E LA PINACOTECA VIA AL PROGETTO DEL COMUNE DI FROSINONE

Un vero boom di visitatori per la nuova sede comunale

G

rande partecipazione al weekend di visite al nuovo Palazzo comunale di Frosinone. Sono stati oltre 250 gli ingressi nelle giornate di sabato e domenica, all'interno della sede di via Plebiscito inaugurata appena una settimana prima, che continuerà a essere aperta ai cittadini anche in tutti i prossimi weekend, fino al 31 dicembre. I visitatori, provenienti da tutta la provincia, hanno ammirato il tesoro delle origini conservato nel piano seminterrato, dove un tempo vi erano i caveau della Banca d’Italia, allestito dal Museo Archeologico diretto dalla dottoressa Maria Teresa Onorati. Molto apprezzata la collezione numismatica, oltre alle testimonianze e ai reperti custoditi all’interno delle sale, sapientemente illustrati dal personale specializzato presente. Al piano appena

superiore, laddove è collocata la sala consiliare, si presenta invece la pinacoteca, con la mostra curata da Alfio Borghese. La raccolta di opere dà voce ai più

noti e importanti artisti del secolo scorso: da Salvador Dalì a Giorgio De Chirico, e poi Gregorio Sciltian, passando per Giovanni Colacicchi, Domenico Purifi-

cato, Manlio Sarra, Mario Schifano, Eliano Fantuzzi, Umberto Mastroianni, Ennio Calabria, Gianpistone, Novella Parigini, Mario Russo, Enotrio e Alessio Paternesi, Aligi Sassu, Gino Guida, Michele Cascella, Pietro Annigoni, Giovanni Omiccioli, Andrea Vizzini, Ireneo Janni, Mino Maccari e Franz Borghese, Daniela Romano e Francesco Messina, Alberto Sughi. E poi Patrizia Molinari e Alfio Mongelli, Vittorio Miele, Ettore Gualdini, Vanni Filocamo e Italo Scelza, Massimina Pesce, Juliano Kattinis, Alfio Igliozzi, Luciano Ventrone, Michele Rosa. La visita si è conclusa con lo splendido panorama offerto dalla terrazza, che affaccia su ben 11 comuni del circondario, dotata di due binocoli per apprezzare il paesaggio circostante nei minimi dettagli. Particolarmente suggestiva anche l'illuminazione artistica che contraddistingue le facciate esterne di palazzo Munari, dopo il tramonto.

Con 'Didart' laboratori artistici per i più piccoli

I

l Comune di Frosinone, mediante l’assessorato alla cultura coordinato da Valentina Sementilli, ha approvato il progetto dell’iniziativa “Didart”, per il quale è stato chiesto un contributo regionale pari a euro 4.950,00, impegnando la rispettiva somma di compartecipazione di euro 550,00. L’iniziativa, volta a promuovere la conoscenza del patrimonio artistico presso le nuove generazioni, consta di una serie di laboratori di didattica dell’arte, dall’8 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022. I workshop “Disegnando s’impara”, “La tecnica di pittura ad acquerello”, “La pittura di paesaggio”, “La tecnica del collage”, “Con lo sguardo dell’altro” e “Astratto è bello” saranno dedicati ai bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Basati sul coinvolgimento individuale e di gruppo nella sperimentazione pratica di metodi, tecniche e materie, saranno condotti da personale esperto in didattica dell’Arte, con lo scopo di educare alla conservazione e alla fruizione del patrimonio artistico, quale bene comune e condiviso. Attraverso modalità di comunicazione del patrimonio creative e coinvolgenti, le attività stimoleranno l’interesse per la conoscenza e la partecipazione, favorendo la crescita culturale dei piccoli utenti per ridurre la distanza che spesso, una volta adulti, li separa dal mondo dell’Arte. Le attività saranno condotte con richiamo costante alle opere delle collezioni civiche, rese fruibili attraverso un catalogo a stampa e digitale, avvalendosi di schede didattiche specificatamente elaborate. I laboratori, con modalità di prenotazione e partecipazione semplificate e tali da permetterne una fruizione certa e soddisfacente sia per i piccoli utenti, sia, di riflesso, per i genitori, avranno la durata di due ore e si svolgeranno nei pomeriggi delle domeniche e dei giorni festivi del periodo natalizio.


6

VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

alatri-ferentino

ALATRI - FINO AL 9 GENNAIO NELLE SALE DEL CHIOSTRO DI SAN FRANCESCO FERENTINO - POMPEO: PORTATE ALTO IL NOME DELLA CITTÀ

L'acqua e la sua magia nella Biennale dell'Arte

N

ei giorni scorsi è stata inaugurata la XXXIII Biennale dell'Arte Contemporanea Alatri 2021. "Hdueo Acqua" il titolo di un evento molto atteso che sta già calamitando tanti spettatori. Location dell'esposizione le splendide sale del Chiostro di San Francesco. Ideatori della Biennale Luigi Fiorletta e Massimo Bignardi. Ad esporre sono dodici artisti molto conosciuti: Annalù, Peter Campus, Giulio De Mitri, Massimo Latte, Donato Marrocco, Franco Marrocco, Arturo Pagano, Marco Pellizzola, Fabrizio Plessi, Joan Punyet Mirò, Nicola Salvatore, Valentina Vannicola. Una mostra studiata in tutti i particolari, a cinque anni dall'ultima edizione. Filo conduttore delle opere esposte è l'acqua. All'inaugurazione, oltre agli autori, era presente il nuovo sindaco di Alatri Maurizio Cianfrocca

e il Consigliere regionale Mauro Buscini: «Abbiamo inaugurato la XXXIII biennale d’arte contemporanea di Alatri, organizzata da Luigi Fiorletta, voluta da Carlo Fantini fino a qualche giorno fa delegato alla cultura del comune, sostenuta dalla Regione Lazio. Credo la mia città meriti un

evento di così alto spessare culturale, con una mostra con artisti di fama internazionale, tra i quali Joan Punyet Mirò. La mostra, Hdueo Acqua, ha appunto come protagonista l’acqua, la sua presenza fondamentale per l’uomo, la sua magia, i colori, i luoghi, affrontando dunque un tema

straordinariamente attuale Spero verrete a visitarla , come spero partecipino tante scuole, perché anche attraverso l’arte possiamo costruire una nuova cultura ambientale». Per chi volesse le suggestive opere saranno visitabili fino al prossimo 9 gennaio. C.C.

Campionato Europeo di Karate, ricevuti in Comune gli atleti che parteciperanno alla gara

I

l sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, insieme all’assessore a Cultura e Turismo, Angelica Schietroma, e al consigliere delegato allo Sport, Nicola Dell’Olio, ha ricevuto in Comune tre allievi della nazionale italiana di karate che parteciperanno al 35esimo Campionato Europeo di karate, in programma a Belgrado (Serbia) dal 28 al 31 ottobre prossimi. Il sindaco Pompeo ha voluto salutare personalmente i tre atleti: Giulia Marra, Robert Cristian Bira e Federico Polletta, accompagnati dal maestro Luigi Marra, cintura nera 6* dan, campione del mondo nella specialità Kumite (combattimento), nel 2018 campione europeo a cinquant'anni nella categoria over e attualmente allenatore della Nazionale italiana di kumite Ippon della federazione Fesik. Marra dirige la palestra ‘Dojo & Fitness’ di Ferentino, da dove questi tre ragazzi sono partiti per arrivare a far parte della Nazionale Italiana. “Con l'auspicio che la vostra partecipazione al campionato europeo di Belgrado sia foriera di brillanti risultati – ha sottolineato il sindaco Antonio Pompeo nel formulare il suo personale in bocca al lupo agli atleti – l'augurio di portare alto il nome della nostra città, dell'intero territorio provinciale onorando i valori dello sport, della sana competizione e dello spirito di squadra che devono contraddistinguere ogni gara e a qualsiasi livello”.


VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

veroli

7

MANCA POCO PER PRESENTARE LE DOMANDE AI BANDI DI CONCORSO: DATA ULTIMA IL PROSSIMO 2 NOVEMBRE

Cinque assunzioni in vista I profili professionali: un Istruttore tecnico, due funzionari tecnici, un funzionario contabile e un agente di Polizia municipale

S

cade lunedi il termine ultimo per la presentazione delle domande ai Bandi di Concorso pubblico per l’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di 5 figure professionali nel Comune di Veroli. La procedura è online. Questi i posti previsti tra le figure professionali in concorso. 1 Posto con profilo Istruttore Tecnico Cat. C; 2 Posti con profilo Funzionario Tecnico Cat. D; 1 posto con profilo Funzionario Amministrativo Contabile Cat. D; 1 Posto Agente di Polizia Locale Cat. C. Le domande potranno essere presentate fino al 2 Novembre , esclusivamente tramite procedura telematica, accessibile

collegandosi e registrandosi al link sottostante https://tmconsulting. iscrizioneconcorsi.it previa lettura del Bando

DOMANI ALLA GALLERIA CRYSTAL

di Concorso! A seguito della registrazione sul sito verrà comunicato via e-mail il diario delle prove con-

PRESSO IL CIMITERO

Si inaugura 'Sinfonia a colori' Martedì la mostra personale la Messa dell'artista Altaf Al Alì del Vescovo

S

arà inaugurata sabato 30 ottobre alle ore 18.00 "Sinfonia a colori", la mostra personale dell'artista Altaf Al Alì. L'evento, curato da Vanessa Viti, è in programma a Veroli presso la galleria Crystal-sala d'arte, in via Casalunga. Altaf Al Alì è un'artista kuwaitiana di grande talento, che ha già esposto in mostre di livello internazionale; quella di Veroli sarà la sua prima esposizione personale in Italia curata da Vanessa Viti, curatrice del Mads di Milano. L'arte per Altaf rappresenta la libertà di esprimere se stessa ed è il mezzo attraverso il quale può raccontare la sua vita. Le sue opere sono astratte, pastose e materiche; spesso l'artista inserisce oggetti di uso quotidiano, che sono stati utilizzati e toccati da lei e dalle persone che vivono con lei, proprio per rendere al meglio la sua idea di mettere in contatto la sua vita con quella dell'osservatore. Il lavoro di Altaf è caratterizzato da colori brillanti che l'artista stessa definisce "un'orchestra in grado di comporre una sinfonia". Altaf vede le sue opere come una vera esperienza sensoriale, attraverso le quali l'osservatore può vedere forme e colori, immaginare suoni e sentire odori. "Sinfonia a colori" sarà l'occasione dunque per conoscere ed entrare in contatto con la vita ed il mondo dell'artista.

I

l primo di novembre alle ore 15 celebrazione della Santa Messa presso il cimitero comunale, mentre il giorno dei defunti le Messe saranno celebrate alle ore 6,30 in quella delle ore 8 la celebrazione eucaristica sarà presieduta dal vescovo diocesano Mons. Ambrogio Spreafico che concelebrerà con il clero locale. Al termine della Santa Messa proprio davanti alla Cappella cimiteriale mons. Spreafico impartirà la benedizione ai presenti ed a tutti i defunti che riposano nel camposanto verolano.

Pagina a cura di Egidio Cerelli

corsuali e l’eventuale ammissione. Successivamente saranno svolte 3 prove d’esame per ogni figura, 1 prova pre-

selettiva, 1 prova scritta e 1 prova orale. Chi vi può partecipare? «Non esistono limiti di età sia per uomini e donne e non è necessario essere residente in Veroli- spiega la delegata al personale Alessandra Cretaro - Tutto ciò è stato possibile grazie ai fondi trovati nei meandri del bilancio di quest’anno» Il Comune però non può limitarsi alle solo assunzioni di figure come da bando attuale. «Come dicevo prima per oggi possiamo proporre solo bandi come quello attuale. Sappiamo che il nostro organico è deficiente di dipendenti. Basti pensare al corpo della Polizia Municipale dove c’è personale per

una dozzina di elementi, mentre ce ne vorrebbero almeno altrettanti per pianificare l’organico». Chi la fa da padrona con tre figure previste nel bando è l’ufficio tecnico. «In effetti è così, perché dopo essere andati via l’architetto Del Brocco, l’ingegnere Testani e Raffaele Cerelli siamo carenti e le tre figure momentaneamente previste non sono oltremodo sufficienti, ma riusciranno comunque a portare avanti lavori bloccati da diverso tempo»Quindi il due di novembre scadono i termini per presentare le domande e poi si procederà con l’iter per tutte le prove, verificare i vincitori e quindi le assunzioni.

L’INAUGURAZIONE È PREVISTA GIOVEDÌ PROSSIMO

Ora l’ex Viale del Peccato si chiamerà Viale del Milite Ignoto

G

iovedì prossimo 4 novembre ci sarà l’inaugurazione di quello che verrà chiamato Viale Milite Ignoto. Abbiamo già avuto modo di scriverlo su Tu News on line dell’opera del Parco bimbi o Parco giochi che la ditta Parente lavori ha realizzato dietro al Monumento ai Caduti, nella fattispecie quelli che hanno interessato la riqualificazione dei giardini pubblici dell’area chalet e quella del Viale del peccato oggi viale Milite Ignoto neo cittadino onorario del Comune di Veroli. Il parco giochi rientra in un più ampio progetto che vede anche interventi ai giardinetti dell’area dello Chalet. “E’ quanto avevamo inserito nel nostro programma elettorale- sottolinea il sindaco Cretaro- e proprio poco distante abbiamo realizzato anche i lavori del Polivalente che ora è agibile. Non molto tempo fa ad esempio quella struttura ha ospitato anche un concerto, quello con Max Gazzè.

Sulla riqualificazione dell’area dello Chalet si sta provvedendo con l’effettuazione dei rilievi con sondaggi per verificare la solidità del fondo sino ad arrivare dove ora c’è

il monumento del Ferro battuto”. Dunque, non resta che attendere il 4 di Novembre , giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze armate.


8

VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

veroli

PRESSO EUROSAM IN VIA BAGNO TANTI I VISITATORI NELLO SHOW ROOM DELLE AUTO IBRIDE ED ELETTRICHE

Prima colonnina per ricarica elettrica I due titolari Marco Mariani e Marco Magliocchetti hanno accolto sindaco e Giunta con il parroco di Santa Francesca Don Jacques per il taglio del nastro e la benedizione

L

a giornata bella ha invogliato centinaia di curiosi ma anche interessati in via Bagno per la inaugurazione della prima colonnina elettrica per ricarica batterie di autoveicoli. Quella della Eurosam è diventata la stazione delle auto Green. A pavoneggiare nel centro dell’area showroom era la ZOE della Renault messa a disposizione dalla concessionaria Busca Renault. Presente il suo dirigente delle vendite Maurizio Vari. Doppio taglio del nastro. Prima davanti alla regina del giorno, la ZOE con la benedizione del parroco don Jacques in presenza del sindaco e Giunta e poi davanti alla colonnina della ricarica elettrica. Presenti per l’occasione i gestori della GEAS- MET che avevano firmato il contratto con l’Eurosam. A fare gli onori di casa i due Marco, Magliocchet-

ti e Mariani, titolari della azienda Eurosam i quali spiegavano il loro cammino iniziato nel 1996 come allestimento dei veicoli industriali, per passare al noleggio degli stessi ed arrivare ad avere uno spazio commerciale tutto per loro: noleggio, magazzino ricambi ed officina mec-

canica. La giornata oltre a visitare l’area Eurosam ha offerto l’opportunità agli amministratori in primis, ed anche a quanti lo richiedevano, di effettuare una prova test alla guida dei veicoli della Busca concessionaria Renault. A farla da padrona di casa,

come dicevamo, la ZOE Reanault, l’ultima versione dell’auto elettrica che raggiunge i 400 chilometri con il pieno . Non sono mancate le numerose foto ricordo all’interno dello show-room Eurosam che ha fatto per l’occasione orario continuato sino a sera-

ta inoltrata. Spiegazioni sono state date dal personale Eurosam sia sulle auto ibride che sui veicoli elettrici. “Sono due tipi di auto, ibride ed elettriche che rappresentano la mobilità del futuro- hanno sottolineato i due titolari della Eurosam-. Infatti, oltre a garantire numerosi vantaggi per l’ambiente, risultano veicoli particolarmente competitivi anche dal punto di vista economico. Per questo, prima di decidere con quale mezzo spostarsi, è indispensabile informarsi riguardo al funzionamento di questi veicoli e cono-

scere quale sia la differenza tra ibrido e elettrico, al fine di scegliere la soluzione migliore per le proprie esigenze». L’auto ibrida con la sua batteria non ha bisogno di ricarica. “La batteria delle auto ibride non ha bisogno di essere ricaricata presso una colonnina: infatti, esse non hanno nessuna presa esterna». Come si ricarica la batteria della ibrida? «Semplicemente grazie al motore a combustione ed al sistema di recupero energia durante la frenata. Un’auto elettrica invece


VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

veroli

9

Le congratulazioni di Cretaro per il contributo a sostegno della crescita economica e sociale del territorio

Q

è un veicolo alimentato esclusivamente da un motore elettrico che funziona grazie all’energia immagazzinata all’interno della

batteria». Quindi, a differenza delle ibride, le auto elettriche non sono supportate da nessun motore a combu-

stione interna. “L’auto elettrica necessita di essere ricaricata periodicamente tramite corrente elettrica: per questo ha un’autonomia ben definita a secondo del wattaggio del veicolo. Una volta esaurita l’autonomia, l’auto richiede una nuova ricarica per muoversi- così Claudio Giancarli, il titolare della GEAS snc (Gestione energia ambiente servizi) che ha fornito la colonnina elettrica con la MET ed ha anche firmato il contratto per l’energia elettrica. Dobbiamo dire che esistono numerose postazioni pubbliche per ricaricare la batteria dell’auto elettrica: le cosiddette colonnine di ricarica. Come quella che oggi vedete qui da Eurosam- aggiungeva il Giancarli- Le auto elettriche, oltre ad essere un esempio di mobilità sostenibile, risultano vantaggiose anche dal punto di vista economico poiché richiedono meno dispendio per la manutenzione rispetto alle tradizionali vetture a benzina o diesel”..

Infine, grazie all’assenza del motore termico, le auto elettriche risultano molto più silenziose rispetto alle ibride e garantiscono una diminuzione anche dell’inquinamento acustico. «Vorremmo ringraziare il sindaco e la Giunta e quanti sono venuti a trovarci nella giornata di domenica – concludono Marco Mariani e Marco Magliocchetti- un grazie anche al nostro personale con in testa la signora Fiorella che è stata eccezionale ed a quanti hanno collaborato per la riuscita dell’evento compresa la brava presentatrice Fraancesca Siamo felici che a distanza di pochi giorni abbiamo già avuto numerose richieste di affitto veicoli» Per le prenotazioni basta presentarsi o telefonare agli uffici di via Bagno, chiedere informazioni e fare la scelta sia per il noleggio e sia per l’acquisto di una ‘elettrica’ ben tenendo conto tuttavia anche della colonnina di ricarica, la regina della giornata appena inaugurata e a disposizione dei clienti vecchi e nuovi.

Pagine a cura di Egidio Cerelli Foto: Fabrizio Renzi

uando sul territorio vediamo aziende tipo Eurosam non possiamo che congratularci. Quello che Marco Magliocchetti e Marco Mariani ci stanno facendo notare oggi è certamente una sfida che con coraggio hanno voluto lanciare, proprio in un momento in cui stiamo vivendo problemi che stanno incidendo e di molto anche sulle aziende. Eurosam, quindi, rappresenta una bella realtà imprenditoriale del nostro territorio, che in questi anni ha investito su nuovi settori, tra cui l’autonoleggio, con ottimi risultati. Quello di oggi è un nuovo progetto che guarda al futuro, con l’inaugurazione della colonnina per la ricarica elettrica degli autoveicoli, unitamente alla presentazione dei nuovi veicoli elettrici. Un settore in forte crescita, che guarda ad un futuro sostenibile e rispettoso dell’ambiente; temi che trovano un favore crescente da parte dell’opinione pubblica. Come amministrazione abbiamo ringraziato i due nostri imprenditori per la professionalità e per il contributo dato per la crescita, economica e sociale, del nostro territorio. Ai titolari della azienda Eurosam un grazie per quanto hanno saputo fare sinora ed anche un augurio per un futuro che li vedrà ancora protagonisti come azienda leader nel settore.


12

VENERDÌ 11 GIUGNO 2021


N. 266 - Venerdì 29 Ottobre 2021

DENTRO LA PASSIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tunews.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

€ 0,70

GRATUITO - Edizione lancio

SALA STAMPA

MISTER GROSSO NEL POST PARTITA «PUNTO MERITATO, GARA BRUTTA»

PAREGGIO IN EXTREMIS

PAGINA 3

BIGLIETTERIA

Il Frosinone lancia i mini abbonamenti per sette partite Prezzi popolari PAGINA 5

BASKET

CHARPENTIER RIACCIUFFA L'ALESSANDRIA AL 97' IL FROSINONE NON BRILLA MA MANTIENE L'IMBATTIBILITÀ ESTERNA LUNEDÌ ALLO STIRPE ARRIVA IL CROTONE

Virtus, altra sconfitta contro i Lions Bisceglie Domenica con Formia non si può sbagliare PAGINA 7


2

VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

LA PARTITA

UN GOL ALLO SCADERE DELL'EX AVELLINO PERMETTE ALLA SQUADRA DI GROSSO DI EVITARE IL PRIMO KO ESTERNO. LUNEDÌ SFIDA AL CROTONE

CHARPENTIER SALVA IL FROSINONE

Stefano PANTANO

^

SERIE B CLASSIFICA 10

Promossa in Serie A

Accedono ai Playoff

Accedono ai Playout

Retrocedono in LegaPro

corsia mancina. Il primo squillo di gara arriva al 3’ sugli sviluppi di un’azione da rimessa laterale: Novakovich lavora di sponda per l’accorrente Rohdén che, da posizione legger-

RISULTATI 10^ GIORNATA PROGRAMMA 11^ GIORNATA

Sono ben cinque le novità rispetto alla gara con l’Ascoli. Nell’Alessandria l’ex tecnico canarino Moreno Longo si affida al collaudato 3-5-2 con l’altro ex di turno Beghetto largo sulla

GIORNATA

ALESSANDRIA 1 FROSINONE 1 Alessandria (3-5-2): Pisseri; Parodi, Di Gennaro, Mantovani (75’ Prestia); Pierozzi (64’ Mustacchio), Chiarello, Casarini, Beghetto (75’ Benedetti); Corazza (64’ Arrighini), Kolaj (82’ Palazzi). A disposizione: Crisanto, Russo, Lunetta, Orlando, Speranza, Pellegrini, Palombi. Allenatore: Longo. Frosinone (4-3-3): Ravaglia; Casasola, Gatti, Szyminski, Zampano; Rohdén (56’ Canotto), Maiello (90’ Manzari), Boloca; Cicerelli (67’ Charpentier), Novakovich (56’ Ciano), Zerbin (56’ Garritano). A disposizione: De Lucia, Minelli, Gori, Tribuzzi, Lulic, Cotali, Ricci. Allenatore: Grosso. Arbitro: Francesco Cosso della sezione di Reggio Calabria. Marcatori: 54’ Chiarello (A), 90’+7 Charpentier (F). Note: 1496 spettatori. Ammoniti: Chiarello (A); Gatti, Cicerelli, Boloca, Zerbin, Ciano (F). Recuperi: 1’ pt; 7’ st. Mister Grosso a sorpresa cambia tutto l’attacco inserendo Cicerelli e Zerbin a supporto di Novakovich.

mente defilata, conclude a lato con il mancino. Due minuti più tardi ecco la prima occasione per i padroni di casa, la punizione di Casarini da sinistra viene deviata da Di Gennaro prima di spegnersi sul fondo. Il Frosinone insiste sull’out di destra con Casasola che crossa al centro per Boloca, il colpo di testa del centrocampista classe ’98 non inquadra però la porta. I grigi alzano il baricentro e si fanno vedere al 18’ con una conclusione dal limite di Casarini che termina alta. Al 27’, invece, Kolaj approfitta di una disattenzione di Casasola per attaccare sulla sinistra e servire Chiarello a rimorchio, il classe ’93 entra in area ma spara alto con il mancino. Il centrocamp-

ista si fa vedere anche al 38’ con un destro dalla distanza che costringe Ravaglia a rifugiarsi in angolo. È proprio Chiarello a sbloccare la sfida al 54’: lancio lungo dalla difesa di Di Gennaro, aggancio perfetto del numero 4 che batte Ravaglia con un pregevole pallonetto. Dopo il check al Var, l’arbitro Cosso convalida la rete visto che c’è Zampano a tenere in gioco Chiarello, anche se resta qualche dubbio su un controllo sospetto con il braccio del giocatore dei grigi. Il Frosinone cambia volto con gli ingressi di Canotto, Ciano e Garritano per Rohdén, Novakovich e Zerbin. Al 70’ Garritano ispira per Canotto che entra in area dalla destra e batte Pisseri, stavolta

però il fuorigioco c’è e l’arbitro giustamente annulla. Il Frosinone aumenta la pressione, mentre l’Alessandria alza le barricate a difesa del risultato. Al 78’ ci prova Maiello con un destro da appena dentro l’area, Pisseri però è reattivo e respinge a mano aperta. Il forcing finale frusinate non produce effetti fino al settimo minuto di recupero quando Charpentier insacca di testa un traversone dalla destra di Casasola. Finisce così 1-1 al “Moccagatta”, con i giallazzurri che mantengono l’imbattibilità esterna al termine di una prova tutt’altro che brillante. Lunedì allo “Stirpe” con il Crotone servirà un approccio ben diverso per centrare i tre punti.

I BOMBER GIALLAZZURRI

CHARPENTIER CANOTTO CIANO GARRITANO GATTI MAIELLO

2 1 1 1 1 1

NOVAKOVICH RICCI ROHDEN ZAMPANO ZERBIN

1 1 1 1 1


VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

sala stampa

3

L'ANALISI DEL TECNICO GIALLAZZURRO: «GARA BRUTTA, ERA DIFFICILE GIOCARE CONTRO UN AVVERSARIO DEL GENERE. CHARPENTIER GRANDE TALENTO»

GROSSO: «IL PUNTO È MERITATO»

U

n pareggio agguantato con la zampata del leone quando gli avversari pensavano di aver incassato lo scalpo di un Frosinone ferito ma vivo. E nel post-gara c’è la conferenza di mister Grosso. Parole dettate da lucidità e tanto realismo. Mister il turn-over non ha pagato e avete regalato un’ora all’avversario. Solo i cambi vi hanno permesso di riprendere la partita. “E’ stata una partita brutta, è difficile giocare contro questi avversari. E comunque soprattutto nella ripresa hanno spezzettato tantissimo la gara e noi nel finale siamo stati bravi. Abbiamo avuto un grande spirito perché riprendere la partita non è stata una cosa semplice. Ci prendiamo questo grande punto perché è pesante, la sconfitta sarebbe stata immeritata anche se non è stata la nostra miglior prestazione”. Ancora Charpentier all’ultimo respiro. Un pari sofferto ma meritato per quanto fatto nella ripresa soprattutto. E’ d’accordo? “Come ho appena detto la sconfitta non sarebbe stata meritata. Abbiamo concesso pochissimo, quasi niente. Pronti e via, subito per noi un’occasione per noi con Rohden che non siamo stati capaci di concretizzare. Loro ci hanno fatto giocare male, non abbiamo mai trovato il ritmo, è stata una partita sporca. La gara si incanalava verso un brutto 0-0, poi abbiamo commesso un errore: eravamo in netta superiorità, abbiamo concesso un’azione facile da leggere

ed hanno fatto gol. E’ stata dura rimettersi in pista, la partita era sempre spezzettata, hanno messo tanti difensori e si sono messi là dietro. Abbiamo creato diverse situazioni, un gol ci è stato annullato. Penso che il pareggio lo meritiamo non tanto per la prestazione ma per il fatto di aver sofferto poco”. Come mai ha sostituito Novakovich con Ciano facendo entrare Charpentier solo in seguito? “Nel primo tempo abbiamo fatto fatica a giocare, con i nostri 3 riferimenti davanti siamo andati ad infilarci nella loro bocca. Ed ho provato con Camillo, quasi a giostrare da trequartista. Ma i nostri primi tre cambi sono entrati quando abbiamo

preso gol, quello spazio che c’era tra loro difesa e il centrocampo non c’era più e quindi poco dopo ho pensato di far entrare anche Gabriel e farli giocare insieme. Hanno fatto buone cose”. Il rammarico di aver giocato solo mezzora, il campionato però impone di guardare avanti. Arriva il Crotone. Per il Frosinone che avversario sarà? “Avversario tosto come tutti”. Dopo la bella gara contro l’Ascoli questo è un piccolo passo indietro? “Questa non è stata sicuramente una bella prestazione come ho detto. Ma il punto lo abbiamo cercato e voluto per come si era messa la partita. Noi

abbiamo creato i presupposti, qualche episodio dubbio nella loro area c’è stato. Pareggio meritato per lo spirito che abbiamo messo. Non era facile soprattutto perché la partita era quasi finita”. Alla prossima mancherà Gatti per squalifica. Co-

tali come sta? È in grado di sostituirlo lunedì? “Abbiamo finito la partita con qualche ragazzo acciaccato. E’ stata una partita molto dispendiosa come quella con l’Ascoli. Rucci non stava bene, Cotali anche, i due esterni offensivi (Canotto e Garritano) che avevo messo fuori all’inizio avevano qualche acciacco. E’ stata una scelta quella di utilizzare i giocatori che abbiamo in organico, quelli che pensavo stessero meglio. E ora faremo la stessa cosa anche se ci sarà meno tempo per recuperare. Ma penso che riusciremo a recuperare sia Cotali che Ricci, vedremo poi come affrontare il Crotone. Sarà

un’altra partita difficilissima”. Quanto per lei è una sorpresa il rendimento di Charpentier? “Gabriel è un ragazzo che mi piace molto, contro l’Ascoli è uscito stremato dal campo e mi ha confessato che era un anno che non giocava 60’. Quindi va recuperato fisicamente, è un grande talento, sa attaccare gli spazi, ha fisico ed è un bravo ragazzo con qualità. Come ne abbiamo tanti. E cercheremo di impiegare le caratteristiche di tutti. A volte si può giocare bene, a volte meno bene ma è lo spirito che non ci deve mai mancare”. frosinonecalcio.com

LA SCOMPARSA DEL BOMBER BENVENUTO IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE STIRPE E DEL FROSINONE

I

l presidente del Frosinone, dottor Maurizio Stirpe, e la Società giallazzurra partecipano al dolore della famiglia Benvenuto per la scomparsa dell’indimenticato Giovanbattista, gloria della squadra canarina a metà degli Anni Sessanta, sotto la presidenza del cavalier Benito Stirpe e del fratello Roberto. L’attuale massimo dirigente del

Frosinone era particolarmente legato a Benvenuto. L’attaccante genovese e il compagno di reparto Bruno Graziani, scomparso anche lui di recente, formarono una invidiata coppia del gol. Rimase al Frosinone per tre stagioni, il suo nome è rimasto scolpito negli annali del Frosinone che lo ricorderà sempre con immutato affetto.


PAGINA 4

29 OTTOBRE 20201


VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

5

bioritmi

ARCHIVIATA LA SFIDA CON L'ALESSANDRIA, ANALIZZIAMO LO STATO DI FORMA DELLA SQUADRA DI MISTER GROSSO

CHARPENTIER, ANCORA LUI. MALE ZERBIN

SERVIZIO A CURA DI ANTONIO VISCA

TIAGO CASASOLA - Terza gara consecutiva da titolare per il terzino di proprietà della Lazio, e le sue prestazioni sembrano in costante crescita. Suo l'assist per il gol dell'1-1 GABRIEL CHARPENTIER - Il Frosinone pareggia la seconda partita in zona Cesarini di quest'inizio di campionato, ed entrambe le volte con l'incornata vincente dell'ex Avellino. La sensazione è che questa squadra non possa fare a meno della sua presenza in area di rigore

ANDRIJA NOVAKOVICH - Tiene pochi palloni, perde tanti duelli con i difensori avversari e non arriva mai alla conclusione MARCUS ROHDEN - Nel primo tempo sciupa due ghiotte occasioni per portare i suoi in vantaggio. Esce nella ripresa

REAZIONE - Il Leone non ha sicuramente fatto la sua miglior partita stagionale, specialmente sullo 0-0. Il gol dei Grigi, però, ha dato una scossa alla truppa di Grosso che sembrava fino a quel momento non in giornata. Maiello e compagni sono stati bravi a reagire e a trovare il meritato pari nel finale

FRANCESCO ZAMPANO - Meno brillante rispetto al solito. Tiene in gioco Chiarello in occasione della rete dei padroni di casa

EMANUELE CICERELLI - Nel primo tempo opaco del Frosinone è stato l'unico a meritare la sufficienza dal centrocampo in su. Poco concreto però nell'ultima giocata PRZEMYSLAW SZYMINSKI - Tiene bene gli attaccanti avversari. Sul gol si alza per mandare in fuorigioco Chiarello, peccato che Zampano non capisce e ritarda l'uscita

ALESSIO ZERBIN Sbaglia quasi tutte le giocate e appare fuori partita. Prestazione da dimenticare per il calciatore scuola Napoli, forse la peggiore da quando è in Ciociaria

IL FROSINONE METTE A DISPOSIZIONE DEI PROPRI TIFOSI UN PACCHETTO DI 7 PARTITE. PREZZI POPOLARI

AL VIA LA CAMPAGNA PER I MINI ABBONAMENTI

I

l Frosinone Calcio comunica l’introduzione dei mini-abbonamenti per le prossime 7 gare interne di campionato. Potranno essere utilizzati (come da grafica allegata) da Frosinone-Crotone di lunedì 1 novembre fino a Frosinone-Como della quarta giornata di ritorno. Sono comprese: Frosinone – Crotone del 1 novembre; Frosinone-Lecce del 20 novembre; Frosinone-Pordenone del 27 novembre; Frosinone – Ternana del 4 dicembre; Frosinone-Spal del 18 dicembre; Frosinone-Vicenza del 15 gennaio; Frosinone-Como del 5 febbraio. * Necessaria la fidelity card Link: https://bit.ly/3jzrvAf Gli investitori del Crowdfunding potranno perfezionare il Mini-abbonamento recandosi presso il Frosinone Store di Viale Olimpia dalle ore 16 del 26 ottobre. Apertura 26 ottobre ore 16.00, chiusura 1 novembre ore 10.00 BIGLIETTERIA FROSINONE-CROTONE Il Frosinone Calcio, con-

seguentemente alla disposizione normativa del DECRETO-LEGGE 23 luglio 2021, n. 105, secondo il quale la capienza consenti-

ta non può essere superiore al 75% di quella massima autorizzata, e del Comunicato Stampa del Consiglio dei Ministri n.32 del 5

Agosto 2021, che specifica la possibilità di prevedere la modalità di assegnazione dei posti alternative al distanziamento interperso-

nale di almeno un metro comunica i prezzi dei tagliandi e le modalità di vendita della gara FROSINONE-CROTONE in programma Lunedì 1 novembre ore 15.00. APERTURA BIGLIETTERIA: Giovedì 28 0ttobre 2021 ore 11.00 I tagliandi si potranno acquistare ESCLUSIVAMENTE presso i punti vendita autorizzati vivaticket e online su www.vivaticket.it Di seguito i prezzi: CURVA NORD: Intero € 5,00 CURVA SUD: Intero € 5,00 TRIBUNA EST: Intero € 10,00 TRIBUNA SUPERIORE: Intero € 30,00 – Ridotto € 20,00 TRIBUNA LATERALE: Intero € 40,00 – Ridotto € 30,00 TRIBUNA CENTRALE: Intero € 45,00 – Ridotto € 35,00 TRIBUNA AUTORITA’ (pass auto + pass Guest Area): Intero € 100,00 SETTORE OSPITI: Intero € 15,00 RIDOTTO: Previsto per Under 16, Over 65, Donne, Disabili < 100% INGRESSO GRATUITO: Previsto per bambini fino a 7 anni compiuti Per accedere all’impianto

durante la stagione sportiva 2021/2022 sarà necessario esibire il Green Pass oppure un tampone negativo effettuato entro le 48 precedenti la gara o il certificato di avvenuta guarigione da Sars-CoV-2 entro i 6 mesi. Tale documentazione è obbligatoria a partire dai 12 anni compiuti. Accrediti Stampa Le richieste dovranno essere inviate alla mail accreditistampa@frosinonecalcio.com entro e non oltre 4 giorni antecedenti la gara e dovranno seguire la regolamentazione pubblicata sul sito ufficiale www. frosinonecalcio.com sezione accrediti stampa. Cambio Utilizzatore Il cambio nominativo dell’utilizzatore del tagliando è previsto solo per i seguenti settori: – Tribuna Superiore – Tribuna Laterale – Tribuna Centrale Potrà essere effettuato sul sito www.vivaticket.com I tagliandi si potranno acquistare ESCLUSIVAMENTE presso i punti vendita autorizzati vivaticket e online su www.vivaticket.it frosinonecalcio.com


PAGINA 6

29 OTTOBRE 20201


VENERDÌ 29 OTTOBRE 2021

basket-volley

7

SERIE B - CONTRO BISCEGLIE LA TERZA SCONFITTA STAGIONALE. DOPO LO SFOGO DEL DS MANZARI, CON FORMIA IMPOSSIBILE SBAGLIARE

VIRTUS, COSÌ NON VA

L

a Virtus Cassino cade per la seconda volta in casa dall’ inizio della stagione e lo fa per mano dei Lions Bisceglie. La terza sconfitta su quattro uscite, un ko che fotografa perfettamente il momento nero degli uomini di coach Vettese. Ancora una volta la prestazione non è stata all'altezza, se non soltanto per qualche tratto di match, con la squadra che è sembrata scollata e ancora lontana da uno stato di forma fisica e tecnica accettabile. Ancora una volta fattori in negativo un approccio non all'altezza e una difesa assolutamente da rivedere. L'occasione per un pronto riscatto la gara di domenica contro Formia, unica squadra del girone a non avere ancora ottenuto vittorie. A parlare del momento nero dei Lupi cassinati è stato il Ds Alberto Manzari: «C’è poco da commentare: Bisceglie ha meritato la vittoria finale. Noi siamo stati deconcentrati e demotivati nel portare a casa il risultato. È inaccettabile, dopo la bella prestazione con Sant’Antimo, iniziare così bene una partita, accumulare 10 punti di vantaggio, dissipare lo scarto accumulato e, in aggiunta, sciorinare

VOLLEY - IZZO: “UN BANCO DI PROVA PRIMA DI TUTTO MENTALE”

GLOBO, COL VOLLEY LIFE UNA SFIDA FONDAMENTALE

T una performance difensiva di questo tipo con più di 80 punti subiti. Non accetto scuse o alibi da parte di alcuno: da parte degli atleti, che vengono preparati al match del sabato o domenica in maniera perfetta, e ribadisco perfetta, nè da parte dei tecnici, che continuano a giustificarsi dietro al fatto che siamo una squadra giovane. Al cospetto, non avevamo una formazione di veterani, ma di ragazzi giovani come noi. L’unica differenza è che Bisceglie è ancora imbattuta, mentre noi ci lecchiamo le ferite per l’ennesima sconfitta. Voglio solo che si rientri in palestra, con un bel bagno di umiltà fatto

da parte di tutti, e ribadisco nuovamente, tutti, e pensare alla gara con Formia che dobbiamo assolutamente portare a casa in qualsiasi maniera. Cassino non è una passerella. Non cercherò il dialogo più con nessuno interrogandomi sulle motivazioni del minuto disputato in più e sui malesseri da parte di un ragazzo piuttosto che da un altro; l’unica cosa che conta nello sport sono i risultati e le vittorie. Lavoreremo giorno dopo giorno solo per questo. Il tempo delle comprensioni, arrivati al secondo mese di lavoro e passato 1/3 del girone di andata, è bello che finito». C.C.

SERIE C SILVER - DOMANI TEST IN TRASFERTA CONTRO ALBANO

LA SCUBA FROSINONE SUPERA POMEZIA

S

econda vittoria consecutiva per la Scuola Basket Frosinone che batte la Virtus Pomezia 71-67. Primo successo interno della stagione per la squadra ciociara, capace di portare a casa i due punti dopo una gara condotta dal primo all’ultimo secondo. Grande partenza per la Scuba che fa girare molto ben il pallone e tira con percentuali altissime nel primo periodo, colpendo con Rocchi, Pasqualoni e soprattutto Leoni. Dall’altra parte gli ospiti faticano e si tengono a galla solamente grazie a Di Biase ma il 24-10 di fine primo periodo rispecchia pienamente quanto visto sul parquet. Nel secondo periodo Pomezia prende ritmo con qualche buona azione difensiva e si sblocca in attacco grazie all’energia di D’Anolfo e Cirulli, poi prima dell’intervallo Di Biase torna a far male, anche se Frosinone mantiene un distacco in doppia cifra all’intervallo (36-26). Dopo un terzo quarto equilibrato, con un buon Di Viccaro, la Virtus torna a premere nell’ultima frazione e si riporta addirittura a -2. La Scuba però reagisce alla grande prima con Pasqualoni e

poi con Efficace che poco prima di entrare nell’ultimo minuto insacca una tripla scaccia fantasmi. È la giocata decisiva perché ricaccia Pomezia a due possessi di distanza e consente ai locali di poter gestire il finale del match. Al termine della gara soddisfatto coach Calcabrina: «Siamo felici per i primi punti casalinghi, arrivati al termine di un match combattuto e risolto solamente nel finale. Abbiamo avuto un buon impatto nel primo quarto e siamo andati avanti in doppia

cifra ma da lì in poi abbiamo faticato. Nell’ultimo periodo sono emerse le individualità di Pomezia che abbiamo sofferto anche a causa dei problemi di falli. Siamo stati bravi a tenere i nervi saldi, poi un canestro fondamentale di Efficace per mantenere il doppio possesso di vantaggio. Ci sono ancora tante cose su cui lavorare ma siamo soddisfatti di avere quattro punti dopo due giornate, nel prossimo turno ad Albano (sabato 30 Ottobre, ndc) proveremo ad allungare la striscia di vittorie».

erza giornata di campionato di serie C per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che, per questo turno del girone A, domani alle ore 16 se la vedrà con Asd Volley Life Academy. I ragazzi di coach Fabio Martini arrivano a questo appuntamento con 4 punti in classifica ma soprattutto dopo aver vissuto un match thriller a Cerveteri lo scorso weekend. Costretta all’inseguimento dalla falsa partenza e dai momenti di blackout, Sora è riuscita benissimo nell’intento di tenere la gara aperta sia nello svantaggio dell’1-0 che in quello del 2-1, ma quando finalmente era diventata padrona della situazione, sull’11-14 del tie break, non è riuscita a completare l’opera. Life Academy invece, dalle due prime giornate di campionato è riuscita a portare a casa solo un set, la sua classifica dice ancora 0 ma questo numero non rispecchia assolutamente il valore del team allenato da coach Matteo Antonucci. «Dalle pochissime immagini e dati che siamo riusciti ad avere – spiega il libero Alfredo Izzo -, abbiamo avuto conferma che quella di Viterbo è una squadra giovane ma ben organizzata. Ha del potenziale sugli attaccanti laterali, una squadra che fa dell’intensità, della voglia di gioco il suo punto di forza avendo la brillantezza della giovane età dalla sua. Lo 0 in classifica non credo sia indicativo, sia perché sono state disputate solo due partite, ma soprattutto perché in queste si è trovata difronte due delle 4 o 5 squadre che sicuramente alla fine della regular season si collocheranno nell’alta classifica, Cerveteri che abbiamo affrontato anche noi nello scorso turno provando sulla nostra pelle il suo valore, e Isola Sacra che è una delle favorite per la promozione. Certo è che sabato arriveranno in campo con una grandissima voglia di giocare e di sbloccare la loro situazione classifica consci di aver affrontato due buone squadre, ma anche del fatto che Sora lo è altrettanto. La lotta sarà sull’approccio al match: noi vogliamo essere bravi a partire molto bene per cercare di imporre il nostro gioco evitando di fargli prendere ritmo, loro vorranno essere altrettanto intensi, ma dobbiamo evitarlo assolutamente. Se Volley Life va in serie ed entra in fiducia, come tutte le squadre giovani, può essere molto temibile, se invece tenuta sotto pressione potrebbe commettere qualche errore» Dopo solo due giornate di campionato disputate è ancora presto per capire il livello del torneo e che con tipo di avversari Sora si troverà a lottare, ma qualche idea comincia a delinearsi: «È ancora abbastanza presto – continua a spiegare Izzo -, ma è emerso subito che ci sono 4-5 squadre che lotteranno per le prime tre posizioni della classifica, quelle che a fine torneo daranno accesso ai play off. Tra queste c’è anche la Globo, faremo di tutto per occupare uno di quei tre posti, abbiamo le carte in regola per poterlo fare, conosciamo i nostri punti di forza e quelli di debolezza. La società ha fatto grandi sforzi per allestire questo roster, per rinforzarlo, ora tocca a noi dimostrare il valore del gruppo squadra, lavorando, giocando e divertendoci senza eccessive pressioni. Lo spogliatoio è ben consolidato, i tre nuovi ingressi tanto nuovi non sono in quanto tra di noi già ci conoscevamo, e impiegato pochissimo ad ambientarsi. Ci troviamo molto bene, è davvero un buon gruppo: siamo uniti sia nello scherzo che nel confronto, nel lavoro, e soprattutto nei momenti di difficoltà come sabato scorso. Subito dopo la partita abbiamo parlato tutti insieme cercando di analizzare i momenti negativi e lo abbiamo fatto in tranquillità traendo dei buoni spunti di riflessione. Capita spesso che ci ritroviamo prima dell’allenamento per fare due chiacchiere non per forza di pallavolo, o che andiamo a mangiare un boccone dopo. Il gruppo è il punto forte, insieme ovviamente alla dirigenza e all’allenatore, per portare avanti questo progetto che abbiamo iniziato ad agosto e che cercheremo di portare a termine con l’auspicio che ci siano i risultati che tutti quanti ci aspettiamo.


12

VENERDÌ 11 GIUGNO 2021


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.