__MAIN_TEXT__

Page 1

N. 201 - Venerdì 18 Dicembre 2020

PASSIONE PER L'INFORMAZIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tunews.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

SPETTACOLO FROSINONE

€ 0,70

GRATUITO - Edizione lancio

Domani presso il complesso Forum di Frosinone la cerimonia di inaugurazione dell'edizione 2020 di "Solidiamo"

NATALE... CON I TUOI PAGINA 3

IL GOVERNO VARERÀ UN’ULTERIORE STRETTA PER SCONGIURARE UNA TERZA ONDATA DI CONTAGI LOCKDOWN DAL 24 AL 27 E DAL 31 DICEMBRE AL 3 GENNAIO. MENO RESTRIZIONI IL 28, 29 E 30 DICEMBRE FROSINONE E PROVINCIA

Confcommercio e Regione Lazio in aiuto dei settori più colpiti dalla crisi PAGINA 7

FROSINONE

Al via la 'spesa di solidarietà': raccolta a favore della Caritas PAGINA 7

FERENTINO

CI SIAMO: IL 15 GENNAIO SI PARTIRÀ CON IL VACCINO ANCHE IN PROVINCIA DI FROSINONE IL DG ASL D’ALESSANDRO E IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE BUSCHINI: SI INIZIERÀ CON MEDICI E DIPENDENTI DELLA ASL SU BASE VOLONTARIA, POI SI ESTENDERÀ ALATRI

PAGINA 9

Feste, folto programma della Pro Loco con eventi trasmessi su social e tv

VEROLI

PAGINA 11

Corsa alla candidatura a sindaco, Augusto Simonelli lancia la sfida

Voucher per 30mila euro da spendere nelle attività commerciali della città PAGINA 8

BOVILLE ERNICA

PAGINA 14

I bagni della scuola sono sporchissimi Lo sfogo di una mamma stufa


PAGINA 2

2

18 DICEMBRE 2020

VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

U

n capitello di epoca romana affiora dalle acque del fiume Cosa a Frosinone. Il ritrovamento è stato effettuato qualche giorno fa, in località fontana Bussi, proprio sotto il primo arco del ponte di viale Roma. Ad effettuare il ritrovamento è stato il dottor

frosinone

AD EFFETTUARE IL RITROVAMENTO IL DOTTOR RUGGERI

coordinamento ‘Schioppo bene comune’, – queste le parole di Ruggeri – oggi siamo felici del ritrovamento che conferma il pregio storico e l’interesse culturale che l’area della fontana Bussi e del fiume possiede indissolubilmente, saremo vigili e fermi nel approntare ogni tutela per garantire la giusta valorizzazione dei luoghi frusinati”.

Trovato capitello romano nelle acque del fiume Cosa

Paolo Ruggeri, del coordinamento di Associazioni ‘Schioppo bene comune’, durante un sopralluogo, ha rinvenuto un capitello di colonna di epoca romana, che affiorava sulla sponda destra

3

del fiume. Immediatamente sul posto sono state allertate tutte le autorità competenti per garantire la tutela del bene di interesse archeologico. La soddisfazione di Ruggeri: “A nome del nostro

SI TERRÀ DOMANI PRESSO IL COMPLESSO FORUM DI FROSINONE LA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE DELL'EDIZIONE 2020

Solidiamo, 1.030 borse di studio Gli studenti del Capoluogo riceveranno contributi e buoni da spendere nel settore della cultura e del tempo libero

S

i terrà sabato 19 dicembre, dalle 9, presso il complesso Forum di Frosinone, dove ha sede la Protezione civile, la cerimonia di inaugurazione della edizione 2020 di Solidiamo FormAzione, destinata agli studenti residenti nel capoluogo. Riceveranno il riconoscimento, complessivamente, 1030 ragazze e ragazzi; 330 riceveranno la borsa di studio in denaro, mentre 700 di loro saranno destinatari di un premio (un buono da spendere nei settori della cultura e tempo libero). Il progetto, nato nel 2012 per iniziativa del sindaco Nicola Ottaviani, prevede l’erogazione di borse di studio e premi in favore degli alunni più meritevoli, valutati sotto il profilo dell’impegno e del reddito familiare, delle Scuole Medie e Superiori di Frosinone grazie a un fondo costituito mediante il taglio del 50% delle indennità di funzione di Sindaco, Assessori e Presidente del Consiglio comunale e dei gettoni di presenza dei Consiglieri comunali. In ragione del perdurare dell’emergenza sanitaria,

l’iniziativa di sabato si svolgerà in parte in presenza e in parte in streaming su diverse piattaforme, nel rispetto delle prescrizioni sanitarie vigenti. All’interno della struttura di Selva Piana, infatti, presenzieranno alla cerimonia il sindaco, Nicola Ottaviani, e gli amministratori comunali (nel rispetto delle misure di distanziamento, igiene delle mani e con mascherina obbligatoria e misurazione della temperatura mediante termoscanner), mentre, in rappresentanza di ciascuna scuola, si alterneranno i dirigenti sco-

lastici, al fine di portare il proprio indirizzo di saluto. Gli alunni – uno per istituto – racconteranno la propria esperienza personale e i propri progetti per il futuro. Il ritiro “fisico” delle borse di studio e dei premi, secondo le specifiche indicazioni che saranno fornite sabato 19 dicembre, avverrà a partire dal giorno 21, alla Villa comunale, in una sala con ingresso e uscita distinti, sempre nel rispetto delle prescrizioni sanitarie vigenti, attraverso lo scaglionamento della consegna degli attestati, misurazione della temperatura, obbligatorietà

della mascherina e con i dispositivi di sanificazione a disposizione dei presenti. “Il Covid non può rivelarsi una scusa per non premiare l’impegno e il sacrificio di quei ragazzi che, malgrado le tante difficoltà, anche in questi mesi, hanno continuato a studiare per costruire il proprio futuro e per dare una prospettiva al nostro Paese. L’anno che sta per chiudersi, infatti, è stato segnato dall’emergenza sanitaria, che ha imposto una serie di radicali cambiamenti nell’assetto didattico, così come lo abbiamo sempre inteso, con l’adozione

di misure straordinarie – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – L’intera istituzione scolastica e le figure che vi fanno quotidiano riferimento – i dirigenti, il personale docente e non docente, le famiglie e, soprattutto, gli studenti di ogni ordine e grado – hanno compiuto un lavoro enorme ed encomiabile affinché fosse comunque garantito il rispetto di due diritti sanciti dalla Costituzione: quello allo studio e quello alla salute di tutti. “Solidiamo – ha proseguito il sindaco – è la risposta degli amministratori del capoluogo rispetto a coloro che intendono la politica solo come una professione o una fonte di reddito, anziché come volontariato sociale o come missione civica. Il Comune di Frosinone, dal 2012, ha voluto dare un esempio: un tentativo, il nostro, che, va detto, è rimasto un unicum in Italia, tra le città capoluogo. Da otto anni, infatti, l’amministrazione comunale promuove il progetto Solidiamo, con l’istituzione di un fondo in cui confluisce la metà

delle indennità di sindaco, assessori, presidente del consiglio e consiglieri, per finanziare borse di studio per i giovani residenti nel capoluogo e attività culturali a favore degli anziani e delle persone con disabilità. La priorità è quella di reinvestire le risorse in iniziative che rafforzino il valore della solidarietà, sottraendo una cifra consistente alla politica mettendola a disposizione di chi ne ha più bisogno”. “Il progetto Solidiamo è rivolto esclusivamente ai residenti nel capoluogo, proprio perché, essendo finanziato attraverso le indennità e i gettoni degli amministratori comunali, risulta coperto, di fatto, solo con le risorse e i tributi provenienti dai cittadini della nostra comunità locale. Se le altre città capoluogo italiane o gli altri comuni adottassero questo progetto di ridistribuzione delle risorse, si concretizzerebbe una manovra a costo zero per il bilancio dello Stato, interamente incentrata sul sociale, pari a un miliardo di euro all’anno, il tutto a saldi invariati”.


PAGINA 4

18 DICEMBRE 2020


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

frosinone e provincia

5

QUASI TUTTE LE REGIONI SI SONO DETTE FAVOREVOLI ALL'ISTITUZIONE DI UNA ZONA ROSSA DA NATALE FINO AL 3 GENNAIO

Siamo pronti per la vaccinazione Come ha annunciato il Dg Pierpaola D’Alessandro si inizierà con medici e dipendenti Asl su base volontaria per poi estendere a tutti

I

contagi scendono ma non in maniera uniforme e le morti sono ancora tante, troppe per pensare che una zona gialla, seppur rafforzata, possa essere sufficiente per le feste in arrivo. Nella conferenza Stato- Regioni del 16 dicembre si sono delineati i contorni di un nuovo Dpcm con nuove restrizioni. Tutte le regioni (o quasi) si sono dette favorevoli all'istituzione di una zona rossa per Natale. Si comincia dall'ultimo weekend di libertà quello del 19/20 dicembre quando è previsto l'esodo di massa per ricongiungersi alle proprie famiglie. Dovrebbero intensificarsi i controlli da parte del Viminale. È l'ultimo weekend in cui è permessa la mobilità interegionale. Dal 21 al 23 dicembre verranno chiusi i confini delle regioni, ma bar, ristoranti rimangono aperti fino alle 18 e i negozi fino alle 21. È

possibile raggiungere la seconda casa se si trova nella stessa regione. Dal 24 al 37 dicembre scattano i divieti da zona rossa. Vietati gli spostamenti all'interno del proprio comune se non per motivi di salute, lavoro e necessità e per assistere a un parente non autosufficiente. Rimangono aperti

solo i servizi essenziali. Dal 28 al 30 dicembre torna la zona gialla con divieto di mobilità tra le regioni. Dal 31 dicembre al 3 gennaio, invece, si torna alla zona rossa per evitare veglioni e pranzi di capodanno. Da questo calendario dei divieti si salverebbe quindi l'Epifania. Mentre dal 7

gennaio dovrebbe essere ripristinata la mobilità tra le regioni. Arriva il vaccino "Ci siamo. Il 15 gennaio si partirà con il vaccino anche in provincia di Frosinone. Come ha ricordato il Dg Pierpaola D’Alessandro si inizierà con medici

e dipendenti della Asl su base volontaria per poi estendere a tutti il servizio”. Così sulla sua pagina Facebook il Presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini. “Una data molto importante, con l’auspicio di assestare il colpo definitivo al virus. Intanto - conclude per evitare la terza ondata, i corretti comportamenti individuali continueranno ad essere fondamentali”. Una notizia tanto attesa che segnerà un passaggio cruciale sulla lunga strada per uscire fuori dalla pandemia che nel 2020 ha portato, anche in Ciociaria, una lunghissima scia di morte. Nel frattempo, la manager della Asl D'Alessandro ha dato il via alla campagna di vaccinazione anti-Covid tra il personale sanitario. Una vaccinazione fortemente raccomandata, gratuita e, come detto, ad

adesione volontaria. "Confidiamo nella massiccia adesione - ha scritto la Dg a tutti gli operatori della provincia di Frosinone ricordando l'importanza di questa grande conquista della scienza come strumento fondamentale per tutelare la nostra salute, per proteggere i soggetti fragili con i quali entriamo in contatto ogni giorno e per garantire la continuità dell'assistenza nei nostri servizi". L'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, infine, fa sapere che "la prima persona che verrà vaccinata nel Lazio sarà un'infermiera. Dal 15 gennaio, salvo accordi per una data unica europea, inizieranno le vaccinazioni contro il Covid-19. Le prime dosi saranno destinate al personale sanitario e agli ospiti delle Rsa. Speriamo - conclude - ci sia piena adesione".


PAGINA 6

18 DICEMBRE 2020


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

frosinone e provincia

7

PARTE ‘RISTORO LAZIO IRAP’, CINQUANTUNO MILIONI DI EURO PER SOSTENERE I SETTORI PIÙ COLPITI DALLA CRISI CAUSATA DALL’EMERGENZA SANITARIA

Confcommercio e Regione per le imprese L’importo del ristoro, un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 25 mila euro a impresa, sarà pari alla rata dell’acconto Irap 2020

C

inquantuno milioni di euro per sostenere i settori più colpiti dalla crisi causata dall’emergenza sanitaria in corso e che in questi mesi hanno subito chiusure o limitazioni. Il provvedimento è stato approvato dalla Giunta Regionale del Lazio, su proposta dell’assessore allo Sviluppo Economico, Paolo Orneli, di concerto con il vicepresidente Daniele Leodori, e con l’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore. I fondi si aggiungono a quelli già stanziati negli ultimi 3 mesi: 15 milioni di indennizzi una tantum e a fondo perduto a titolari di licenze di taxi o di autorizzazioni per l’esercizio del servizio di Ncc, circa 35 milioni di euro dedicati al terzo settore e al sociale e 9 milioni di euro stanziati a favore della cultura e dello sport. Le modalità di erogazione Saranno erogati tramite un bando pubblicato da LazioCrea nelle prossime settimane le Mpmi (micro, piccole e medie imprese) appartenenti a 283 distinti codici Ateco: tutti quelli elencati nei DL Ristori bis e quater, ad eccezione di cinema, teatri, taxi e Ncc per-

attività di servizi alla persona (barbieri, parrucchieri, estetisti).

ché già ristorati con altre misure regionali ad hoc, e tutti quelli di: commercio all’ingrosso, commercio al dettaglio e servizi alla persona che sono stati chiusi dai decreti di marzo. L’importo del ristoro, un contributo a fondo perduto, fino a un massimo di 25 mila euro a impresa, sarà pari alla rata dell’acconto Irap 2020, originariamente dovuta dalle imprese entro il 30 novembre. Il riferimento alla rata Irap è pensato per rendere automatico il calcolo delle somme e più rapida la loro erogazione. Le categorie interessate Più in dettaglio, i ristori saranno destinati a pubblici esercizi, come ristoranti, bar, gelaterie, enoteche, pasticcerie, operatori

del turismo, attività di organizzazione di convegni, fiere, feste, cerimonie, attività legate a tempo libero e benessere (discoteche, parchi tematici, centri benessere e termali), attività del settore della cultura come musei, servizi di biglietteria di eventi, noleggi di strutture e attrezzature per spettacoli e manifestazioni, biblioteche, giardini zoologici a eccezione di cinema e teatri per i quali la Regione ha già pubblicato due avvisi specifici, attività del settore dello sport che non abbiano già usufruito della specifica misura regionale per associazioni e società sportive dilettantistiche, attività del commercio, all’ingrosso e al dettaglio, chiuse dai decreti di marzo, oltre ad agenti e rappresentanti di commercio,

Previsti ristori anche per gli ambulanti Durante la stessa seduta di giunta è stata approvata anche una seconda delibera che concede contributi a fondo perduto per 1,5 milioni di euro a favore delle imprese del commercio su aree pubbliche (ambulanti) del settore non alimentare, ossia quelle la cui attività era stata limitata dalle ordinanze regionali del mese di novembre. I ristori, che potranno arrivare a un massimo di 600 euro, saranno erogati tramite un avviso pubblico che sarà predisposto e gestito da LazioCrea. Acampora: bene la concertazione ma occorre fare di più “Un gioco di squadra essenziale per arginare almeno in parte gli effetti gravissimi sul sistema delle imprese dalla pandemia – è il commento del presidente di Confcommercio, Giovanni Acampora – Bene la concertazione con la Regione ma bisogna fare ancora di più, la situazione è gravissima e occorrono maggiori aiuti, indennizzi e moratorie”.

A FAVORE DELLA CARITAS Natale di solidarietà, un successo l’iniziativa di Convivium Perenne e Inner Wheel Club Frosinone

E

ncomiabile impegno di Anna Rita Alviani, fondatrice di Convivium Perenne, e di Stefania Salvadori Presidente dell’Inner Wheel Club di Frosinone, che, con un appello su whatsapp ai loro amici ed associati, il 15 novembre hanno dato il via, anche quest’anno, alla ‘Spesa di solidarietà’, raccogliendo in venti giorni una quantità tale di alimenti da poter riempire oltre 200 bags. Ora sarà tutto distribuito dalla Mensa Diocesana della Comunità di Sant’Egidio alle famiglie più bisognose nei giorni immediatamente precedenti il Natale. Ringraziamenti, quindi, sono andati a Convivium Perenne e alle socie dell’Inner Wheel Club di Frosinone. Ma anche, per generosi contributi, al “Molino Polselli” di Arce, a “Turriziani Petroli”di Frosinone, a “La Torrente – Pomodori” di Sant’Antonio Abate.


8

VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

FERENTINO

IL COMUNE LANCIA UNA CAMPAGNA A SOSTEGNO DEI COMMERCIANTI

Voucher per 30mila euro da spendere nelle attività commerciali della città

L'

Amministrazione comunale di Ferentino continua nell’azione costante di supporto e sostegno alla comunità e, in particolare in vista del Natale, alle attività commerciali cittadine, da mesi ormai messe a dura prova dalla pandemia. In occasione delle festività imminenti, infatti, il Comune, guidato dal sindaco Antonio Pompeo, che sin dall’inizio del periodo emergenziale è stato sempre sensibile alle istanze della categoria attraverso iniziative mirate in un momento particolarmente critico, ha deciso di lanciare la campagna ‘A Natale facciamo i buoni – Spendi a Ferentino’, mettendo a disposizione del commercio cittadino la somma di 30.000 euro sotto forma di voucher (buoni) da spendere nelle attività commerciali di Ferentino durante il periodo natalizio.

Il sindaco Pompeo: «Un’altra misura per aiutare gli esercenti che da mesi affrontano le difficoltà legate alla pandemia» Gli esercenti, dunque, dovranno aderire all’iniziativa rispondendo all’avviso pubblicato su questo sito dove sono specificati nel dettaglio modalità e tempi di adesione. I commercianti che vogliono manifestare la loro adesione potranno farlo rispondendo all’avviso pubblico a partire dal 30 novembre 2020 e fino all’8 dicembre 2020. Interessati all’iniziativa sono gli esercizi commerciali di vicinato ad eccezio-

ne delle attività commerciali del settore alimentare, farmacie e parafarmacie, rivendite di tabacchi e sigarette elettroniche, distributori di carburante. Una volta stabilito l’elenco delle attività aderenti, l’Amministrazione comunale provvederà a illustrare i dettagli dell’iniziativa che partirà il 15 dicembre 2020 e si estenderà fino al 15 febbraio 2021. “Per contrastare le innumerevoli difficoltà create dalla

pandemia non soltanto a livello sanitario e sociale ma anche economico, – commentano il sindaco Antonio Pompeo e l’assessore al Commercio Angelica Schietroma – l’Amministrazione comunale ha lavorato da subito, e sta continuando a farlo, per mettere in campo interventi a sostegno delle categorie maggiormente colpite, come quelle degli esercenti che, in periodi come questi, trovano linfa vitale per le

loro attività. Perciò abbiamo ideato questa campagna che invita i cittadini e chiunque visiti la nostra città durante le feste a spendere qui: un modo per aiutare il commercio locale ma anche per riscoprire quel senso di appartenenza alla comunità e di contributo che il singolo può fornire all’intera collettività. Con questa iniziativa, infatti, da un lato sosteniamo le attività commerciali della zona nel periodo generalmente più

vivo e attivo per gli acquisti; dall’altro sensibilizziamo la cittadinanza a investire sul territorio alimentando il circuito virtuoso dell’economia a chilometro zero. Ci auguriamo – concludono sindaco e assessore – che questa iniziativa raccolga il favore più ampio da parte degli esercenti e invitiamo tutti ad aderire attraverso il sito istituzionale dell’ente. Perché se tutti siamo più vicini gli uni agli altri, siamo anche più forti”.


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

alatri

9

IL PROGRAMMA È CURATO DALLA PRO LOCO, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE E CON IL CONTRIBUTO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE

Pronti per un Natale "social" Presentate le iniziative che verranno trasmesse su Facebook e sulla emittente Ernica TV

I

l prossimo sarà un Natale diverso dal solito. Tutto a causa della pandemia in corso che, oltre a cambiare le abitudini delle famiglie, limiterà qualsiasi tipo di iniziativa da parte dei comuni. Proprio a tal proposito, però, il Comune di Alatri ha comunque organizzato un folto programma di eventi che saranno trasmessi tramite social e sulla emittente ERNICA TV (Ch 273, 655, 632, 610). "Natale al Centro 2.0 - Segui la Stella": questo il nome dell'iniziativa che è stata presentata nei giorni scorsi e che ha già visto i primi eventi svolgersi. L'iniziativa è stata curata della Pro Loco di Alatri in collaborazione con il Comune di Alatri, Assessorato alla Cultura, con il Contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio. Spiegano gli organizzatori: «I tempi cambiano? Noi cambiamo con loro. E viceversa! Siamo in grado di farlo. Lo insegna la storia.

Non bisogna cedere alle vicende. È Natale. Va vissuto e celebrato al meglio. Tutti insieme. Quest'anno utilizzeremo strumenti diversi, con lo stesso entusiasmo. La nostra piazza, il nostro salotto, sarà facebook. Ma non solo. Ad Alatri possiamo contare su una storica emittente televisiva, che, da tantissimo tempo, regala immagini, storie, notizie e permette ai cittadini di mantenere un legame in-

dissolubile con la propria città, si tratta di Ernica TV. In questo scenario, virtuale sì, ma sempre sincero, accorato, genuino, festeggeremo e celebreremo queste festività». Continuano gli organizzatori: «Un progetto per la Nostra Alatri. Quella di tutti. Pure di quelli che sono lontani bilioni e trilioni di miglia ma che tengono nel cuore il ricordo lucido della Città Ernica. Al Centro. Un Centro simbolico. Un cen-

tro che comprende tutto. Il Centro del Natale. In calendario eventi, virtuali sì, ma che ci fa?!, che raccolgono esperienze di rioni, quartieri e contrade.Racconti, barzellette, modi di dire, sogni, speranze, saluti, ricette, addobbi, video, foto. Liberare la propria immaginazione e condividere la speranza che, in ogni casa, resta il cuore, il fulcro vero, del Natale». Un appello finale: «Abbiamo modo di condividere il no-

stro Natale. Abbiamo voglia di farlo. E allora, facciamolo. Tutti insieme. La vostra partecipazione è la cosa più importante di tutte». Il programma che è stato presentato nei giorni scorsi comprende eventi di vario

genere. Di volta in volta le iniziative verranno presentate sulla pagina fb natalealcentro Alatri, sul gruppo Natale al Centro 2.0 e sui canali social della Pro Loco e del Comune di Alatri. C.C.


PAGINA 10

18 DICEMBRE 2020


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

VEROLI

11

IL CENTROSINISTRA SI MOBILITA PER LE PROSSIME AMMINISTRATIVE E LANCIA MESSAGGI NON CERTO CAPTATI PER LA CANDIDATURA A SINDACO

Anche Augusto Simonelli lancia la sfida

Attenti alla voce sempre più insistente di un ritorno nella sua patria di Mauro Vicano, anche se sta pensando a Frosinone Egidio CERELLI

S

otto l’albero, con la pioggia battente, grande ed interessante un segnale: anche Augusto Simonelli ha intenzione di candidarsi a sindaco per il post Cretaro. Eletto nella lista civica “ Impegno Civico” con 379 voti insieme ad Antonio Perciballi arrivato al secondo posto, avrebbe lasciato intendere, sussurrando a qualche orecchio compiacente che potrebbe proporsi per salire le scale del palazzo comunale con la fascia tricolore. Nei pressi dell’albero grande durante la benedizione aveva al suo fianco un concorrente, Germano Caperna, uscito allo scoperto poco dopo la tornata elettorale del giugno dell’anno scorso. Lui, Augusto assessore ai LLPP, l’uomo arrivato dalla Madonna degli Angeli sta cominciando a sfogliare la margherita. Ed allora facendo un po’ di conti siamo a quota quattro per il Centro sinistra. Nessuno però, ad eccezione del-

la amazzonica bionda che non si vergogna di far parte del PD, si riconosce in un logo partitico. Chi sarebbero i concorrenti? Germano Caperna, Egidio Lombardi, Francesca Cerquozzi ed ora appunto Augusto Simonelli. Gli sponsor? Una voce comincia a vilupparsi sui campanili della città. Non raggiunge ancora i sanpietrini del Centro storico. Mauro Vicano vorrebbe avere un posto al sole nelle prossime amministrative di Frosinone. Ma c’è qualcuno che lo vorrebbe sindaco di

Veroli. Pur essendo l’unico a conoscere la grammatica e la sintassi italiana, ha sempre detto, anche quando era pronta la seconda candidatura di Simone Cretaro... «io sto con Cretaro e non ho nessuna intenzione di candidarmi». Mauro Vicano, già direttore della ASL, ora ‘sorride’. Tra l’altro una sua candidatura darebbe qualità ad una città che negli ultimi tempi vive alla giornata, peraltro con fondi cassa che altri Comuni sognano ma non hanno. Eppoi Mauro Vicano è uno dei pochi che

sa di avere alle spalle una grande eredità politica. Non me ne voglia l’amico Mauro, ma riportiamo ciò che sentiamo e di certo favorevolmente per la sua immagine. Vediamo se la Befana confermerà le bontà trovate sotto l’albero o se invece porterà cenere. Si è anche capito sotto la pioggia che Simone Cretaro ha dato tanto alla prima consiliatura e poco durante la seconda con diversi sguardi cagneschi all’interno della maggioranza. Se potessero parlare le mura del municipio! Vedi le vicende ‘algoritmo’ oppure quanto le è capitato tra capo e collo alla assessora ai servizi sociali e ti rendi conto che se Pilato se ne lavò le mani lui Cretaro si è fatto il …bagno. Di buono ha dalla sua la ‘indulgenza’ quasi plenaria dei sacerdoti del centro i quali non iniziano una celebrazione sia civile che religiosa se lui non arriva in tempo per sedersi al posto a lui riservato.

LA SETTIMANA

Veroli paese della beneficenza Ma a Messa con le… bacinelle Egidio CERELLI

V

eroli paese della beneficenza. Da anni si stampano calendari il cui ricavato va alla Basilica di Santa Maria Salome. Da anni si accendono le luci dell’albero grande ed il ricavato anch’esso in beneficenza. Cosa questa buona e giusta. Per la Basilica di Santa Salome di lavori dopo il post calendario dicono ne sono stati fatti- Oltre alla donazione di un defibrillatore anche la distribuzione di buste di alimenti per gli indigenti, pur se buona parte da mane a sera a ‘sbirrarsi’ davanti ai bar pur percependo il reddito di cittadinanza. Stessa cosa accade per la raccolta dell’albero grande che rifocillava la sede della Caritas a due passi dalle lampade accese di sera, insieme alle psicadeliche scariche di adrenalina proiettata sui muri dei palazzi del centro ed anche a Porta Romana. Don Angelo Oddi quest’anno non ha meravigliato la cittadinanza per un piccolo affresco scoperto o per una fessura del post terremoto da ripristinare. Non me ne voglia nessuno, ma se ad Orvieto c’è il pozzo di san Patrizio a Veroli c’è il pozzo di Santa Salome che si nota scendendo nella cripta. Comunque è l’unica Chiesa che ancora regge ai temporali, ed all’umidità se si esclude la cappella per cui quest’anno si chiedono offerte. Le parrocchie di Veroli Centro stanno raccogliendo alimenti da consegnare ai più bisognosi. Nessuna associazione però che pensi alla Concattedrale dove le ingenti infiltrazioni stanno rovinando buona parte degli interni. Qui ci vorrebbe la mente più aperta di qualcuno,il quale, anziché essere spesso davanti alla Chiesa a piacevolmente intrattenersi con alcuni dei suoi pochi ‘prodi’ dovrebbe mostrare più attenzione al patrimonio parrocchiale. Non solo attenzioni al culto, alla liturgia ed alle cose più esteriori o all’indorazione di calici e candelabri, ma anche alla fatiscenza interna ed esterna del Duomo che, dopo Don Dante e don Giuseppe non ha avuto nessun tipo di intervento. Eppure fondi per i tetti delle chiese che ne sono a decine di migliaia a disposizione ma non usati. Tant’è che l’altra domenica durante la Messa celebrata a Sant’Angelo i pochi fedeli presenti non avendo portato con sè l’ombrello hanno messo bacinelle per raccogliere acqua piovana dal tetto. Sì alla beneficenza in generale, ma almeno caro parroco la cappella del Santissimo della Concattedrale e la volta sopra l’entrata alla sagrestia che abbiano un suo occhio di riguardo. E’ Natale, ma non facciamo piovere sulla testa del Bambinello Santo quando giacerà nella culla e ancora meno facciamo piovere laddove, sempre presente tra noi, sta nel Tabernacolo, la Casa più Santa.


PAGINA 12

18 DICEMBRE 2020


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

VEROLI

13

IN DIFFICOLTÀ I TURISTI CHE ARRIVANO IN PAESE COSTRETTI A FARE DI NECESSITÀ VIRTÙ NEGLI ANGOLI DEL CENTRO STORICO

La città rimane senza bagni pubblici

L’utilizzo di quelli non più funzionanti vicino al parcheggio è stato affidata alla cooperativa che gestisce il parcheggio Egidio CERELLI

C

i hanno inviato una foto scattata nel Belvedere di Santa Salome di un vecchietto il quale non ce la faceva più a contenersi e con un po’ di pudicizia faceva la pipì. Possiamo scrivere che non è stato il primo caso e riteniamo non sarà l’ultimo in questi momenti così particolari. Ci hanno anche detto che già tempo addietro vecchietti incontinenti che arrivavano con il torpedone di turisti trovavano difficoltà per andare al bagno. E sì perché quelli pubblici, che devono essere tenuti in funzione dalla cooperativa che gestisce l’impianto del multipiano, sono chiusi da quel dì. Da quando c’è la pandemia. Ci vogliono troppi soldi per la sanificazione, per la pulizia e non c’è personale. Fanno

sapere da quelle parti. Ma può una città a vocazione turistica con i tanti monumenti da visitare non mettere a disposizione dei visitatori bagni pubblici? Se si ha voglia i soldi possono entrare così come che ne so

a Bagnoreggio facendo pagare 50 centesimi per una sola pipì. Qui da noi lungi la voglia di guadagnarsi la ‘pagnotta’ facendo anche il custode dei bagni. E’ un mestieraccio schifoso per cui meglio una ‘pisciata’

lungo la circonvallazione dell’Olivella che tenere in ordine i bagni. Ci meraviglia peraltro come dal Comune non si intervenga sapendo che in Centro i bagni dei Bar quando arrivano turisti non possono

sopportare tante necessità impellenti. Sindaco, Giunta intera a nessuno di voi interessa che la nostra città visitata da migliaia di turisti, come fa sapere spesso la Pro Loco, sia accogliente in toto? Chiedete tanti

fondi alla Regione provate a presentare un progetto che sia più ‘produttivo’ dell’Algoritmo per i turisti bisognosi di fare anche la pipì! Trovate una soluzione con i tanti ‘redditi di cittadinanza’ che elargite. Chiamate in soccorso, che ne so, anche quelli della Onlus che gestisce l’estate Prato di Campoli se l’attuale incaricata non ce la fa o perché non è messa in condizione di lavorare. Ci vorrebbe comunque un accurato controllo. Visto che ci troviamo a parlare di un argomento sì delicato ma anche di grande attualità, in città ci sono due vespasiani che potrebbero essere riaperti per venire incontro proprio a chi arriva in centro. Perché almeno uno non viene ripristinato? Quello di San Martino venne chiuso perché non c’era la rete fognaria. Ora che c’è?!


14

veroli-boville ernica

VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

BOVILLE - UNA MAMMA DI BOVILLE STANCA DI ESSERE PRESA IN GIRO: DOPO TANTE CONTESTAZIONI PRESENTATE SCRIVE

I bagni della scuola media sporchissimi È possibile una cosa del genere in tempo di Covid? Noi stentiamo a crederci anche se la comunicazione è arrivata anche al sindaco

VEROLI - DUE OPERE PRESSO LA SEDE DELLA PRO LOCO DI VEROLI Egidio CERELLI

L Egidio CERELLI

U

na mamma, Marta Cerquozzi, stanca nel vedere il degrado igienico della scuola che frequenta suo figlio scrive così. «Buongiorno!!! Prima di scrivere questo post, ho atteso qualche settimana con la speranza che cambiasse la situazione igienica per quanto riguarda i bagni dell'Istituto comprensivo della Scuola Media di Boville Ernica... Mi trovo al quanto disgustata,e molto arrabbiata, e mi pongo questa domanda: gli addetti della scuola che mansioni hanno oltre a stare sedute fino al termine delle lezioni??? Non penso che per pulire i bagni e mantenerli puliti e igienizzati ci voglia la laurea...questo è uno dei tanti episodi del menefreghismo totale, e dell'incompetenza del per-

sonale verso il prossimo. Mio figlio, sta ben 6 ore senza andare in bagno perché sono sporchi,i water pieni di escrementi e carta igienica, pipi per terra, e odori irrespirabili... ma stiamo giocando o cosa??? Stiamo lottando contro un nemico molto più potente di noi, il Covid e mi sembra che poco interessi...siamo nel 2020 e ancora accadono episodi del genere??? Ditemi voi,se tutto ciò è giusto. Io lo trovo uno squallore totale... se il personale se ne frega,vado io a pulirli almeno questi ragazzi/e possano usarli. I bagni vanno puliti, disinfettati,e igienizzati. Prendete provvedimenti a chi di competenza. Ho girato la notizia al sindaco...se nulla cambia sarò io a prendere provvedimenti per il da farsi... scusate il mio sfogo ma sono veramente arrabbiata». Che cosa aggiungere?

a Pro Loco fa sapere che presso la sua sede ci sono due opere di pittori e poeti verolani che possono essere acquistate sino ad esaurimento…scorte. I calendari dell’arch. Massimo Terzini con la peculiarità di artista poliedrico ma geniale ne sono stati stampati in soli 60 esemplari, numerati e firmati dall'autore. E’ stato pensato per augurare a tutti noi un 2021 migliore di quest'anno maledetto che a giorni ci lasceremo finalmente alle spalle. In distribuzione esclusivamente presso la Sede della Pro Loco di Veroli a partire da sabato 12 Dicembre. Il costo è di 15 euro. Ed invece “Disordine” è la prima raccolta visivo-poetica di Monia Lauroni ed Antonio Grella

Un calendario di acquerelli del’arch. Massimo Terzini e raccolta visivo-poetica di Monia Lauroni e Grella

anch’essa patrocinato dal Comune di Veroli è un libro in silloge poetica in cui Veroli è protagonista assoluta negli scatti di Grella e nelle liriche della Lauroni, che, a volte velatamente, altre in maniera orgogliosamente sfacciata, tratteggiano

immagini che hanno la tipicità inequivocabile del vissuto ernico. Nel libro, ad ogni poesia corrisponde un'immagine speculare, un particolare di Veroli che ‘descrive’ per immagini ciò che al lato è descritto in versi. Un’unione che tenta di

forare la superficie e scendere nelle atmosfere pervase da tensioni emotive e dare voce a quel dialogo unico e personale che si instaura con le cose della vita di paese. Il costo è di 13,50 euro. Per informazioni o prenotazioni: 0775-238.929


N. 230 - Venerdì 18 Dicembre 2020

DENTRO LA PASSIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tunews.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

€ 0,70

GRATUITO - Edizione lancio

I BIORITMI

BRILLANO ROHDÉN E PARZYSZEK NESTA RACCOGLIE I SUOI FRUTTI PAGINA 7

BIG MATCH ALLO STIRPE IL 29 FEBBRAIO SCORSO FROSINONE-SALERNITANA È STATA L'ULTIMA GARA CASALINGA A PORTE APERTE STASERA VA IN SCENA UNA SFIDA D'ALTA CLASSIFICA IN UN'ATMOSFERA A DIR POCO SURREALE IL MATCH Ariaudo ancora out, convocato Capuano Maiello titolare, in dubbio Kastanos Ciano torna a far coppia con Parzyszek

BASKET Dopo il ko contro la Luiss Roma Cassino vuole chiudere l'anno tornando a vincere contro Formia

PAGINA 3

PAGINA 9


PAGINA 2

18 DICEMBRE 2020


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

3

IL MATCH

IL FROSINONE VIAGGIA SULLE ALI DELL’ENTUSIASMO E NON VUOLE FERMARSI: OBIETTIVO TRE PUNTI CON LA SALERNITANA

ADESSO MANCA LA CILIEGINA SULLA TORTA

Antonio VISCA

"N

^

SERIE B CLASSIFICA 12

Promossa in Serie A

Accedono ai Playoff

Accedono ai Playout

Retrocedono in LegaPro

ultime apparizioni nulla è precluso. Contro i granata i canarini dovrebbero ritrovare almeno Ciano dal primo minuto, ma dovranno fare a meno di Novakovich, fermato lunedì dal Coronavirus. Il modulo sarà come di consueto il 3-4-1-2. In porta agirà Bardi, altro calciatore che, quest’anno, sembra aver acquisito più sicurezza e

RISULTATI 12^ GIORNATA PROGRAMMA 13^ GIORNATA

è Tribuzzi usato finora con il contagocce, ma che nelle ultime due partite è risultato essere tra i migliori in campo, anche in un ruolo non suo come quello di seconda punta. Il Frosinone anche contro la Salernitana dovrà fare a meno di diverse pedine importanti nello scacchiere tattico di Nesta, ma con lo spirito visto nelle

GIORNATA

el mezzo delle difficoltà nascono le opportunità”, diceva il famoso fisico Albert Einstein. Una frase più che azzeccata per quello che sta attraversando adesso il Frosinone. Nonostante l’emergenza dovuta ai numerosi indisponibili, i giallazzurri stanno viaggiando sulle ali dell’entusiasmo, mettendo insieme punti pesanti e prestazioni convincenti. La vittoria con la Reggiana è solo l’ultima prova di come questa squadra, nelle difficoltà, sia riuscita a trovare compattezza e concretezza. Tutti remano dalla stessa parte e tutti, anche quelli che hanno giocato finora di meno rispetto agli altri, si fanno trovare pronti quando chiamati in causa. L’esempio lampante

fiducia nei propri mezzi. Il terzetto difensivo sarà composto ancora una volta da Brighenti sul centrodestra, Szyminski nel mezzo e Curado sul centrosinistra. Sulle corsie di centrocampo dovrebbe tornare dal primo minuto Zampano, favorito su Salvi per occupare la corsia di destra, e dall’altra parte agirà Beghetto. Nel mezzo Kastanos ha recuperato dal problema muscolare che gli ha impedito di scendere in campo a Reggio Emilia e affiancherà così Maiello. Sulla trequarti agirà Rohdén, autore del gol vittoria martedì sera, mentre in attacco, come detto in precedenza, chance per Ciano al fianco di Parzyszek. Unico ricambio in avanti Tribuzzi, pronto a dare il proprio contributo a gara in corso.

ATTENTI A QUEI DUE I possibili "uomini partita" del Frosinone scelti da Tu Sport

···

PIOTR PARZYSZEK

···

MARCUS ROHDÉN

I possibili "uomini partita" della Salernitana scelti da Tu Sport

···

MILAN DJURIC

···

GENNARO TUTINO

I BOMBER GIALLAZZURRI NOVAKOVICH PARZYSZEK ROHDEN CIANO

5 SALVI 3 SZYMINSKI 2 ZAMPANO 2

1 1 1


PAGINA 4

18 DICEMBRE 2020


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

5

L'avversario sinone o r f I d i n io z a le form uggerITE e salernitana s "tu sport" i d e n io z a d e r dalla

Campionato Nazionale Serie B Tredicesima giornata

VS

PERCHÉ SALERNITANA: I granata sono la seconda forza del campionato a una sola lunghezza di distacco dall'Empoli capolista. Un punto è anche quello che li separa dal Frosinone terzo. La squadra di Castori ha mostrato grande solidità in questo avvio di campionato, concedendo appena 11 gol a fronte di 18 realizzati (contando anche i tre nel successo a tavolino con la Reggiana). I campani hanno elementi di esperienza per la categoria come Belec, Gyomber, l’ex canarino Di Tacchio e Djuric, che in avanti farà coppia con un elemento temibile come Tutino.

IL BORSINO

4

25

23

CURADO

SZYMINSKI

BRIGHENTI

93

BEGHETTO

KASTANOS

MAIELLO

ZAMPANO

13

37

8 7 ROHDEN

28

30

CIANO

PARZYSZEK

11 9

DJURIC

TUTINO

20 KUPISZ

33 VESELI

8

14

SCHIAVONE

DI TACCHIO

23

13

GYOMBER

AYA

10 CICERELLI

15 CASASOLA

4-4-2 salernitanA

PERCHÉ FROSINONE: I giallazzurri vogliono continuare il periodo d’oro anche contro la Salernitana. Le difficoltà dovute ai numerosi infortuni, sembrano aver dato, paradossalmente, maggior forza e convinzione alla truppa di Alessandro Nesta. Per la gara contro i campani, il Frosinone recupera Camillo Ciano, pronto a dare il proprio contributo in zona offensiva al fianco di Piotr Parzyszek, in gol da due gare consecutive. La qualità e gli inserimenti di Marcus Rohdén potrebbero mettere in seria difficoltà la retroguardia granata

22 BARDI

-1-2 frosinone 3-4

Venerdì 18 dicembre 2020 ore 21:00 Stadio: Benito Stirpe Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta Assistenti: Edoardo Raspollini di Livorno e Alessio Berti di Prato Quarto ufficiale: Valerio Marini di Roma 1 VALUTAZIONE DIFFICOLTÀ MATCH:

72 BELEC

LA COPPIA GOL È TRA LE MIGLIORI DELLA SERIE B E HA TRASCINATO I GRANATA DI CASTORI AL SECONDO POSTO

DJURIC E TUTINO GLI ASSI DELLA SALERNITANA

Stefano PANTANO

A

l “Benito Stirpe” questa sera arriva la Salernitana seconda in classifica. I granata hanno raccolto finora 24 punti, frutto di sette vittorie e tre pareggi a fronte di due sconfitte. 18 le reti segnate dai campani, anche se tre sono dovute al successo a tavolino con la Reggiana, 11 quelle subite che fanno della difesa della “Bersagliera” una delle meno perforate del torneo. Lo stadio "Arechi" è stato finora un fortino inespugnabile viste le cinque vittorie e i due pareggi maturati in

sette incontri, mentre in trasferta i Castori boys hanno raccolto due vittorie e altrettante sconfitte oltre a un pari. La formazione campana è tra le più ciniche in zona gol avendo realizzato 15 reti in appena 36 tentativi. Numeri che confermano la qualità della rosa a disposizione del tecnico ex Carpi e Trapani. Finora sono stati alternati il 3-5-2 e il 4-42, modulo che probabilmente verrà riproposto a Frosinone dopo i buoni riscontri arrivati nel secondo tempo contro il Lecce. Tra i pali Vid Belec è una certezza, con il lituano Marius Adamonis come prima

alternativa. Al centro della difesa faranno coppia Norbert Gyomber e uno tra Ramzi Aya e Valerio Mantovani, mentre come terzini agiranno Tiago Casasola a destra e Frédéric Veseli a sinistra. A comporre il pacchetto mediano saranno l’ex giallazzurro Francesco Di Tacchio e Andrea Schiavone, insidiato però dall’ex Fiorentina Leonardo Capezzi e dal polacco Patryk Dziczek, ex compagno di squadra di Piotr Parzyszek al Piast Gliwice. Sulle corsie esterne troviamo Emanuele Cicerelli e Tomasz Kupisz, che appare favorito sull’italo-brasilia-

no André Anderson. Non sarà invece del match l’infortunato Cristiano Lombardi. In avanti Fabrizio Castori (squalificato per la sfida di stasera dopo l’espulsione rimediata con il Lecce, ndr) si affiderà al tandem composto da Milan Djuric e Gennaro Tutino, autori finora rispettivamente di tre e cinque reti. La fisicità del bosniaco si sposa alla perfezione con la rapidità del talento scuola Napoli. Il big match di stasera vale il secondo posto in classifica; siamo certi che, viste le potenzialità delle due squadre, le emozioni non mancheranno. Stay tuned.


PAGINA 6

18 DICEMBRE 2020


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

bioritmi

7

LO STATO DI FORMA DEI CANARINI SECONDO LA VALUTAZIONE DELLA REDAZIONE DI "TU SPORT" DOPO LE GARE CON LECCE E REGGIANA

SUPER ROHDÉN, PARZYSZEK ANCORA IN GOL ANDRIJA NOVAKOVICH – Contro il Lecce trova il terzo gol in due partite quando ormai sembrava profilarsi una sconfitta per i suoi. È cresciuto tanto in questi mesi. Peccato lo stop forzato nel suo momento migliore. Avrà comunque modo di rifarsi. In bocca al lupo, Andrija! ALESSANDRO NESTA – Il tecnico ex Perugia si sta prendendo la sua rivincita dopo le critiche di inizio stagione. L’intuizione di Rohdén trequartista sta pagando alla grande, così come la fiducia mostrata prima a Novakovich e poi a Parzyszek che lo hanno ricambiato con gol decisivi. La sua squadra sta facendo vedere ottima mentalità, adesso deve continuare così PIOTR PARZYSZEK – Il gigante polacco sta prendendo sempre più confidenza con il campionato italiano: nelle ultime tre partite disputate ha segnato altrettanti gol fornendo prestazioni in crescendo. Ha mostrato freddezza e lucidità, qualità da centravanti vero MARCUS ROHDÉN – Contro il Lecce ha messo lo zampino nel 2-2 di Novakovich, mentre con la Reggiana è stato a dir poco imprendibile: prima un assist al bacio per Parzyszek, poi il gol vittoria con una splendida azione solitaria. Si conferma giocatore di ben altra categoria

SERVIZIO A CURA DI STEFANO PANTANO

LA COPERTA CORTA – Tante le assenze in queste partite per la squadra di Nesta che è costretto spesso a stravolgere la formazione o ad avere i cambi contati nel corso della partita. Speriamo in qualche recupero importante per il rush finale prima della sosta del campionato FRANCESCO ZAMPANO – Ha grandi responsabilità sul primo gol del Lecce, sbagliando prima un appoggio semplice e poi perdendosi Adjapong sul secondo palo. Si riscatta parzialmente partecipando all’azione del 2-2. Anche con la Reggiana commetta una leggerezza che per fortuna non viene punita. Un piccolo passo indietro rispetto alle gare precedenti, serve maggiore concentrazione

FRANCESCO BARDI – Grave l’errore che porta al momentaneo 2-1 del Lecce, si riscatta a tempo scaduto su una conclusione a botta sicura di Mancosu. Con la Reggiana compie un miracolo su Zamparo nel primo tempo e risulta nuovamente decisivo nel respingere l’assalto finale degli emiliani


PAGINA 8

18 DICEMBRE 2020


VENERDÌ 18 DICEMBRE 2020

basket

9

DOPO LA SCONFITTA SUL CAMPO DELLA LUISS ROMA, PER LA VIRTUS CASSINO DOMANI L'ULTIMO IMPEGNO DEL 2020 CONTRO LA META FORMIA

ORA LO SCATTO PER CHIUDERE L'ANNO

D

oveva essere una gara nella quale confermare quanto di buono fatto vedere contro Salerno. Ma, nonostante una prestazione comunque accettabile, sul campo della Luiss Roma la Virtus Cassino non è riuscita a centrare ancora la vittoria. A condizionare il match dei Lupi una partenza lenta che ha costretto gli uomini di coach Vettese a giocare sempre di rincorsa, con una prestazione che comunque ha visto Grilli e compagni accendersi e spegnersi senza mai dare continuità al proprio gioco. Questo anche per un apporto ancora insufficiente da parte della panchina. Peccato, perché una vittoria avrebbe consentito di arrivare con il vento in poppa all’ultima gara dell’anno, quella di domani contro la Meta Formia. Dopo l’impegno del weekend, infatti, la prossima sfida è in programma in trasferta

contro Rieti il giorno dell’Epifania. Ad analizzare l’ultima gara giocata dai Lupi è stato coach Luca Vettese: «Rispetto alle altre gare giocate quest’anno, abbiamo avuto un atteggiamento assolutamente sbagliato nell’approccio alla partita. Siamo stati superficiali e disattenti. Questa è stata senza dubbio, poi, una determinante che ci siamo portati dietro

per tutti e 40 i minuti giocati, dove non siamo mai riusciti a mettere il naso avanti». Vettese continua parlando ancora della gara: «Merito alla Luiss per aver portato a casa i due punti, ma noi ci abbiamo messo sicuramente del nostro. Le percentuali, i liberi, i tiri costruiti, sono considerazioni che lasciano il tempo che trovano di fronte ad un approc-

cio così molle e di poca energia alla partita. La Luiss è una squadra che fa, di questo, pane per i suoi denti, e non ti lascia scampo se non metti in campo cuore e determinazione. Non siamo stati bravi e i ragazzi sono consci di questo. Lavoreremo su questo aspetto per migliorare in vista di Formia». Per quanto riguarda il resto delle contendenti del girone D1, arriva la terza vittoria di Avellino, contro Pozzuoli, che consente di annullare la penalizzazione e di portarsi a quota 0. Prima a quota 4, oltre alla Luiss Roma, la Real Sebastiani Rieti, vittoriosa a Sant’Antimo. Per i sabini anche una partita da recuperare. A due punti con Cassino, Pozzuoli, Sant’Antimo e Salerno, reduce dalla prima vittoria contro Formia. I prossimi avversari della Virtus sono gli unici a non aver trovato ancora la vittoria in campionato. C.C.


PAGINA 10

18 DICEMBRE 2020


Profile for tusport.redazione

TU NEWS n. 201  

TU NEWS n. 201  

Advertisement