__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

N. 223 - Venerdì 18 Giugno 2021

PASSIONE PER L'INFORMAZIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tunews.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

SPETTACOLO POLITICA

€ 0,70

GRATUITO - Edizione lancio

Elezioni Comunali, candidature difficili A Sora situazione ingarbugliata Ad Alatri l'avvocato Pavia fa sul serio

PAGINA 2

ACQUA COME...CHAMPAGNE FROSINONE LA CITTÀ CON LE TARIFFE IDRICHE PIÙ ALTE MA ANCHE IL CAPOLUOGO CON LA SPESA ANNUA PIÙ ELEVATA SECONDO IL DOSSIER DI CITTADINANZATTIVA GLI UTENTI CIOCIARI PAGANO 6 VOLTE DI PIÙ RISPETTO A QUELLI DI MILANO FROSINONE

Terrazze del Belvedere lo spettacolo riparte PAGINA 5

FROSINONE E PROVINCIA

Camera di Commercio e banche, un tavolo per lo sviluppo PAGINA 6

CASSINO

Di Mambro lascia il Consiglio, al suo posto Benedetto Leone PAGINA 7

FERENTINO

PAGINA 8

FIUGGI

PAGINA 8

ALATRI

PAGINA 9

Marketing territoriale, Scuole cittadine più sicure Una nuova rete con Roma con defibrillatori e corsi Blsd Battisti presenta l'iniziativa per valorizzare il Museo


2

VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

frosinone e provincia APPELLO PER PROROGARE O RINNOVARE L’ACCORDO CON LA FIN ENTRO IL 31 LUGLIO

I

l prossimo 31 luglio scadrà la possibilità di prorogare o rinnovare la convenzione tra Federazione italiana nuoto e Comune di Frosinone per proseguire l’attività federale presso lo Stadio del Nuoto. Dalla stessa Fin, nel frattempo, sarebbero arrivati solleciti in tal senso via Posta elettronica certificata. Vista l’ormai prossima data ultima, è il capogruppo consiliare del Pd Angelo Pizzutelli a chiedere a gran voce all’amministrazione Ottaviani di attivarsi affinché “scongiuri la chiusura” dell’impianto

Stadio del Nuoto, convenzione verso la scadenza Angelo Pizzutelli: “Il Comune scongiuri la chiusura” sportivo attivato oltre dodici anni or sono e “casa” di prestigiose manifestazioni natatorie. Pizzutelli: "Si rischia una clamorosa chiusura" Dallo stesso Pizzutelli, delegato allo Sport in seno alla segreteria provinciale del Partito democratico, scatta così un promemoria: “Il bellissimo impianto frusinate, tra i primi in Italia avendo ospitato le Nazionali di Pallanuoto ed eventi iridati ed inaugurato nel 2009 dalla Giun-

■■■

A SINISTRA IL CAPOGRUPPO CONSILIARE DEL PD ANGELO PIZZUTELLI

ta Marini e la stessa Fin presieduta dal Senatore Paolo Barelli in occasione dei Mondiali di Nuoto di

Roma, rischierebbe una clamorosa chiusura nel caso venisse meno tale convenzione”.

Il consigliere di opposizione, pertanto, auspica “positivi riscontri da parte del Comune di Frosinone che

pare, ad oggi, non abbia dato riscontro alle Pec di sollecito inviate dalla Federazione italiana nuoto”.

VOCI DAL PALAZZO - SI FA SEMPRE PIÙ AVVINCENTE L'ATTIVITÀ PER DEFINIRE LE CANDIDATURE

Dario FACCI

S

i fa sempre più avvincente la costruzione dei ranghi per le elezioni comunali del prossimo autunno. Ad Alatri i giochi sembrano fatti, anche se c'è ancora tempo per sorprese dell'ultimora. La situazione, al netto delle immancabili divergenze interne ai vari schieramenti (in questo caso a destra in particolare) è piuttosto chiara. C'è un candidato di centrodestra nella figura di Cianfrocca, un candidato di centrosinistra nella figura di Di Fabio, il terzo incomodo, l'avvocato Pavia che si presenta con un polo civico particolarmente forte e numeroso. Cinque liste che in effetti possono dare del filo da torcere sul serio agli altri contendenti. Sarà una tornata elettorale molto interessante. L'altra piazza, quella di Sora, appare in una situazione più complessa. Qui gli attori che appaiono in grado di recitare un ruolo sono diversi. Per esempio (cosa che diciamo da tempi non sospetti) si è inserito nelle dinamiche un elemento nuovo e pressante: ArticoloUno. Sottovalutato da tutti il partitino di sinistra lungi dal comportarsi come tutti gli altri pulviscoli della galassia generata dal big bang di quel che esisteva a sinistra del Pd (già Ds, già Pds e chissà che altro), ArtcioloUno è arrivato con l'intento di creare una forte coalizione col Pd, i Cinquestelle e altri. Operazione non riuscita a causa delle orecchie da mercante soprattutto del Pd (perché parte dei pen-

Ad Alatri Pavia fa sul serio A Sora folla di schieramenti tastellati sarebbero stati favorevoli). La situazione attuale vede Di Stefano junior in accordo con ArticoloUno. Insieme hanno cinque liste. Daranno del filo da torcere e comunque andranno le cose ci si dovrà fare i conti. Un affare davvero quello del Pd che ora è in accordo con i Cinquestelle e una civica ma anche non ha ancora potuto stabilire la candidatura a sindaco perché non c'è accordo all'interno della coalizione. Il sindaco uscente, De Donatis, è in pista con due liste civiche. Anche lui è da non sottovalutare. Il centrodestra è diventato compatto. E l'argomento è diventato terreno fertilissimo per le voci dal Palazzo, le quali, com’è noto, si nutrono di retroscena, illazioni, fantasiose interpretazioni e soprattutto di volgare pettegolezzo. Si comprenderà, dunque, come quanto si riporta sia categoricamente ufficioso e bisognoso di qualsivoglia conferma. Orbene, allo stato dei fatti (narrano) il centrodestra avrebbe trovato la solita quadra forzata intorno al nome di Giuseppe Ruggeri, emanazione di Fratelli d’Italia. L’unità del centrodestra, assioma che attende la sua verifica immancabile ad ogni cadenza di voto, prodotto artificiale che cancella le mazzate e/o corna che i partiti del centrodestra di

scambiano o, comunque, si scambierebbero volentieri durante tutto il resto del tempo, doveva questa volta a Sora essere innescato dalla Lega. Doveva, perché le ambizioni dissonanti, benché legittime, arrivavano da tal Lino Caschera, un leghista seppur non della prima ora, come praticamente quasi tutti i leghisti di queste latitudini, approdati dal fuggi fuggi generale da Forza Italia in disfacimento. A “benedire” l’unione obbligatoria, insomma, questa volta è dovuto arrivare il coordinatore regionale della Lega, nonché sottosegretario, l’on. Claudio Durigon. Questi si è messo di buzzo buono a benedire, poiché in

processione, con lo zar Ottaviani e il consigliere regionale Ciacciarelli ha benedetto anche il maxiconsorzio di Francesco De Angelis, e non poteva mancare l'altare di Sora. Insomma le voci maligne del palazzo narrano che il buon Caschera, malgrado nutrisse legittime ambizioni per la candidatura dopo il lavoro di tanti e tanti anni sempre in prima linea seppur in schieramenti vari, avrebbe dovuto rimangiarsele di fronte al dictat del grande capo pontino, il quale sull'altare dell'unità d'intenti del centrodestra sarebbe pronto a sacrificare parecchie capocce. La Lega, dunque, ha fatto il suo passo, così pure il Di

Carlo ha dovuto farlo e a godere sarebbe il dottor Ruggeri. Potrebbe anche farcela a vincere queste elezioni visto il frazionamento a sinistra. La difficoltà del Pd in particolare in questa fase per quel che riguarda le elezioni comunali può avere una prova della cartina di tornasole nella relazione del segretario provinciale Fantini nella prima riunione della direzione provinciale del partito in persona. La questione elezioni anziché essere parte principale, si direbbe addirittura laconica nella sua esposizione. Fantini è ragazzo preparato e abile non avrà di certo voluto dare la sensazione della marginalità dell'argomento poiché sa benissimo che quello delle elezioni

non lo è affatto. Tuttavia ben altra verve avrebbe dovuto avere il discorso sulla candidatura di Alatri dove altro di cospicuo non si è effettivamente registrato fuor della prammatica e dei refrain liturgici sul sostegno convinto a Di Fabio. Lo stesso per quanto riguarda Sora dove un accordo con i Cinquestelle a metà (le voci dal palazzo recitano chiaramente che non tutti sono d'accordo con il consigliere regionale Marcelli per un cieco sostegno al candidato del Pd) e una civica, non sembrano bastare a rappresentare una solida coalizione da opporre al fronte compatto (per forza o per buona voglia) del centrodestra e altri contendenti. Troppi, inoltre gli attori importanti che non si vedono in questa lizza. Per esempio che fine hanno fatto i Lombardi, i Pellegrini...? E i Tersigni? Che ruolo giocheranno? Non perdete la prossima puntata.


VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

FROSINONE e provincia

3

DAL DOSSIER DI CITTADINANZATTIVA EMERGE CHE FROSINONE È LA CITTÀ ITALIANA CON LE TARIFFE IDRICHE PIÙ ALTE

Acqua, primi... per costi In Ciociaria la spesa media risulta essere quasi sei volte maggiore rispetto a quella di Milano

L'

analisi dell'Osservatorio di Cittadinanzattiva evidenzia che la città in cui ci sono le tariffe idriche più alte è Frosinone, che allo stesso tempo risulta essere il capoluogo di provincia in cui si registra la spesa più alta per i consumi annui. I numeri sono stati sviscerati nell'ambito di uno report dell'Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, realizzato nell'ambito delle "Iniziative a vantaggio dei consumatori". Più in generale, comunque in tutta Italia sono cresciute le bollette del servizio idrico. Nel 2020, spiega l'Osservatorio, la spesa media per la bolletta dell’acqua di una famiglia-tipo di tre persone, calcolata sul consumo di 192 metri cubi annui, ha toccato i 448 euro, con un aumento del 2,6% rispetto all’anno precedente. Incremento che è pari al 2,8% se invece si considera un consumo annuo di 150 metri cubi: in questo caso si arriva a 328 euro, con un risparmio di 120 euro rispetto a un consumo più alto. Con il consumo di 192 metri cubi, la Toscana tocca una spesa annua per famiglia-tipo di 710 euro (+3,2% rispetto al 2019). La Regione più economica è il Molise, 181 euro, ma con un incremento sul 2019 dell’11% Per quanto riguarda i capoluoghi di provincia, la spesa più alta per i consumi annui è stata a Frosinone (845 euro), seguita da Grosseto (813 euro),

COVID E ASL FROSINONE, L’AIFA PREMIA IL PROTOCOLLO DI RICERCA SUGLI ANTICORPI MONOCLONALI

L

Siena (813 euro), Livorno (773 euro), Arezzo (770 euro) Fuori dalla top 5, ma con consumi importanti, Pisa (759 euro), Enna (753 euro), Firenze (715 euro), Pistoia (715 euro) e Prato (715 euro) La spesa più bassa per 192 metri cubi si registra a Milano (156 euro), Trento (161 euro) e Isernia (166 euro). In quest'ultima città (che nel 2019 era la più economica), si registrano gli incrementi più elevati (+27,5%), così come a Vibo Valentia (+21,5%) Evidenti differenze di spesa continuano a rilevarsi anche all'interno

delle stesse Regioni. Ad esempio, in Sicilia, tra Enna e Catania intercorre una differenza di 509 euro. Considerando invece un consumo pari a 150 metri cubi annui, la Toscana rimane sempre la Regione più cara (480 euro) e il Molise quella più economica (139 euro, ma con un aumento sul 2019 del 15%) Per quanto riguarda i capoluoghi, a guidare la classifica è ancora Frosinone (598 euro), mentre Milano si conferma la città con la spesa più bassa per la bolletta dell’acqua (123 euro) L’indagine ha calcolato il

costo finale considerando le voci relative a: acquedotto, canone di fognatura, canone di depurazione, quota fissa (o ex nolo contatori), componenti di perequazione e Iva al 10% Nell’ipotesi di 192 metri cubi annui di consumo, la voce che incide maggiormente è quella relativa al servizio di acquedotto (51%), seguita da quella per depurazione e fognatura (41%) e quota fissa (8%) Con consumi annui a 150 metri cubi, la voce più alta è sempre quella del servizio acquedotto (46%), seguita da depurazione e fognatura (44%) e quota fissa (10%).

a Asl di Frosinone è protagonista nella ricerca e somministrazione degli anticorpi monoclonali, un alleato in più per combattere il Covid-19. Lo dimostra l’importante riconoscimento ottenuto dall’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, che ha premiato il protocollo di ricerca della Asl di Frosinone. “Lo studio clinico randomizzato in aperto, per valutare l’efficacia della somministrazione precoce di anticorpi monoclonali rispetto al controllo in pazienti affetti da Sars-CoV-2” della ASL di Frosinone è stato selezionato da Aifa nella graduatoria finale. “Sono fortemente convinta che si cura meglio dove si fa ricerca. Dobbiamo spingere sempre più sulla ricerca perché ha il doppio vantaggio di tenere aggiornati sulle più moderne conoscenze i professionisti e offre una cura più completa ai pazienti”, commenta Pierpaola D’Alessandro, Direttrice Generale della Asl di Frosinone, aggiungendo un ringraziamento al dott. Fulvio Ferrante, direttore UOC Farmacia – “E per il futuro punteremo sempre ad esserci”.


PAGINA 4

18 GIUGNO 2021


VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

frosinone

5

RIPARTE L'INIZIATIVA FINALIZZATA A SOSTENERE LE ATTIVITÀ DEL CENTRO STORICO E ALLO STESSO TEMPO RAVVIVARE LA PARTE ALTA DELLA CITTÀ

Terrazze, apertura col botto Tante le attività in programma messe in campo dall'Amministrazione Ottaviani e dall'assessore Rossella Testa

F

inalmente al via “Le Terrazze del Belvedere”, la manifestazione voluta dall’amministrazione Ottaviani e messa su dall'assessore Rossella Testa per favorire il commercio e la ripartenza economica, unendo alle "Terrazze" anche eventi dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie, iniziando con la terza edizione di "Bimbi in Centro" e continuando con altre manifestazioni durante le serate estive, per coloro che rimarranno in città. L'apertura delle Terrazze ieri sera con lo spettacolo dei fuochi pirotecnici, visibili da Corso della Repubblica e da Largo Turriziani, ma anche lo spettacolo dell’Asd “Formazione Danza” di Jolanda Rocchi dal titolo "Festa della Danza" in piazzale Vittorio Veneto. Anche Bimbincentro è partitoieri sera ma in largo Amendola, con giochi e intrattenimento, per poi proseguire, con ancora tante occasioni di divertimento e socializzazione in sicurezza, in piazzale Vittorio Veneto oggi (venerdì 18) e domani (sabato 19), quindi giovedì 24, venerdì 25 e sabato 26 giugno, giovedì 1° e venerdì 2 luglio. Ancora ieri, in collaborazione con la Pro Loco di Frosinone, la visita al Campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta, dalle ore 20.30 alle 23.45, mentre l’arte sarà protagonista con le esposizioni a cura di Rocco Lancia (New Myth

LED WALL 4X2 PER VEDERE LA NAZIONALE

Un successo il Parco gonfiabili per bambini all’Euro Park

A

Tra gli eventi: spettacoli di danza, Bimbincentro, Festival dei Conservatori, Teatro tra le Porte, visite guidate al campanile il 18 giugno alle 20.30 in piazzale Vittorio Veneto), Patrizia Baglione e l’Associazione Culturale "Centro Inter Arte Pubblica e Popolare" di Lino Palmesi. L’amministrazione Ottaviani ha inoltre organizzato, per il mese di luglio, la nuova edizione del Festival nazionale ed europeo dei conservatori di musica – città di Frosinone: quattro le serate in ca-

lendario, con l’esibizione dei gruppi premiati negli anni scorsi. Nuova edizione anche per “Il teatro tra le porte”: la rassegna, realizzata in collaborazione con l’Atcl, prevede un cartellone di alto profilo, con otto appuntamenti in piazzale Vittorio Veneto, dal 3 luglio al 7 agosto. Per accedere alla zona sono a disposizione parcheggi su piazza dei tre martiri toscani, piazza

San Tommaso d’Aquino, piazza VI dicembre, via Fosse Ardeatine, piazza Diamanti, piazza Garibaldi, piazza Marzi, piazzale della Libertà, via Cavour (mercati coperto); in queste zone le strisce blu sono gratuite dalle 20 alle 9. È stato istituto un servizio navetta dalle ore 21:00 alle ore 1:00 nei giorni giovedì, venerdì, sabato e domenica, con percorrenza della durata di 20 minuti a corsa, con il seguente tragitto: Capolinea (V.AldoMoro -Parcheggio Ascensore Inclinato Via Aldo Moro) – Via Isonzo – Via Adige – Via Po’ – Campo Sportivo Matusa – Viale Mazzini – P.zza VI Dicembre, inversione e percorso inverso. Le corse verranno effettuate ogni 20 minuti a partire dalle ore 21:00.

ncora la Nazionale all’Euro Park Frosinone, lo street food 2.0 degli Europei di calcio. Gli appuntamenti sono nel piazzale antistante l’Acqua Park di Alatri, in via del Parco, per vedere gli azzurri come allo stadio grazie al Led Wall 4 x 2. Grande successo, anche, per l’apertura dei gonfiabili per i bambini a cura di Fantasy animation: la grande attrazione per i bambini resterà aperta ogni sera. Ieri Tribute band dei Negrita, una delle formazioni storiche del panorama musicale rock italiano, che negli anni ha saputo scalare le classifiche italiane grazie a classici divenuti intramontabili quali “In ogni atomo”, “Mama maé”, “Hollywood”, “Bambole”, “Magnolia” e “Rotolando verso sud”. Tante, poi, le prelibatezze: oltre alla pizza, pinsa, panini gourmet e a km0, patatine in 7 tipologie differenti, fritti di tutti i generi, arrosticini abbruzzesi, al tartufo, al peperoncino, di fegato e di black angus, pizze fritte, panzerotti pugliesi, arancini e cannoli siciliani, 5 tipologie di birra e tanti cocktail”.


6

L'AZIENDA SPECIALE "INFORMARE" ISTITUISCE IL TAVOLO DEL CREDITO

Camera di Commercio e banche, stretto un patto per lo sviluppo

I

stituito il primo Tavolo del credito. Un incontro necessario per avviare una sinergia concreta tra gli Istituti del credito e le imprese delle due province. L’iniziativa, voluta nell’ambito del nuovo corso dell’ente camerale presieduto da Giovanni Acampora, punta a creare uno strumento operativo per avviare una collaborazione tra la Camera di commercio di Frosinone e Latina e il mondo del credito del territorio, con l’obiettivo di organizzare progetti che favoriscano l’accesso al credito per le imprese. “Siamo pronti a confrontarci su iniziative rivolte alle imprese dei territori. Per trovare soluzioni concrete che agevolino l’accesso al credito degli imprenditori, bisogna iniziare ad operare in due direzioni. In primis, occorre raccogliere i dati da mettere a disposizione degli istituti del credito. Solo così per noi sarà possibile avere un quadro chiaro delle ne-

VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

frosinone e provincia

■ ■ ■ IL PRESIDENTE GIOVANNI ACAMPORA

cessità ed avanzare proposte vincenti. C’è poi bisogno di puntare molto sulla comunicazione, per far sì che le imprese possano conoscere gli strumenti che mettiamo e metteremo a loro disposizione.” Questa la rotta tracciata dai rappresentanti degli Istituti presenti. Al tavolo dei lavori hanno preso parte il direttore generale della Banca Popolare di Fondi, Gianluca Marzinotto, il consigliere della Camera di commercio, Fabrizio Tartaglia nella veste di delegato dell’Abi e il presidente dell’Ente nazionale per il Microcredito, onorevole Mario Baccini. Oltre agli au-

torevoli rappresentanti del mondo del credito presenti, saranno membri del nuovo organismo anche il presidente della Banca Popolare del Cassinate Vincenzo Formisano, il presidente della Cassa Rurale e Artigiana dell’Agro Pontino Maurizio Manfrin, il presidente della Banca Popolare del Frusinate Domenico Polselli, e un rappresentante della Banca Popolare del Lazio. Uniti per arrivare all’obiettivo, come hanno evidenziato con soddisfazione il presidente dell’Azienda speciale “Informare”, Luigi Niccolini, il consigliere camerale delegato alla gestione delle attività del tavolo del credito, Antonello Testa e il direttore dell’area formazione dell’Azienda Speciale, Norberto Ambrosetti. “Il momento che stiamo vivendo richiede strumenti agili, veloci ed immediati che supportino le imprese del nostro territorio – ha spiegato nel corso del suo intervento il presidente

Luigi Niccolini - e il primo obiettivo della Camera di commercio di Frosinone e Latina, come ha sempre ribadito il presidente Acampora e come intendo sottolineare anche dal fronte dell’Azienda speciale, è senza dubbio quello di avviare un’azione sinergica tra i protagonisti del mondo economico delle nostre province. La situazione di emergenza che stiamo vivendo a causa della pandemia e il ritorno graduale alla normalità porterà ad una spinta economica che andrà gestita e all’esigenza, per moltissime imprese soprattutto medio-piccole, di avviare nuovi investimenti. Da qui la necessità – ha sottolineato Niccolini – di favorire percorsi di accesso al credito e di creare, come abbiamo ribadito nel corso dell’incontro, strumenti utili che snelliscano considerevolmente alcuni passaggi e offrano una informazione utile ed immediata ai tanti imprenditori delle province di Frosinone e Latina”.

SI TRATTA DI 5 INTERVENTI IN 4 COMUNI

Operazione viabilità, approvati lavori per 340.000 euro

N

on si arresta il lavoro della Provincia di Frosinone per garantire strade sicure sul territorio ciociaro. Tra i decreti firmati, nei giorni scorsi dal presidente Pompeo, ce n’è uno riguardante ben 5 interventi in altrettanti tratti di competenza della Provincia, che presentano condizioni particolarmente ammalorate, non soltanto per l’usura e le condizioni meteorologiche avverse, ma anche per i diversi scavi effettuati dai gestori di sottoservizi (reti idriche, elettriche, telefoniche, gas metano eccetera). Questi i tratti su cui saranno effettuati lavori per un importo complessivo che ammonta a 340.000 euro: S.P. 263 Scifelli (tratti vari compresi tra il km 0+800 e il km 3+000) in territorio di Veroli; S.P. 60 Sant’Angelo in Villa – Strangolagalli (tratto dal km 7+500 e il km 8+000 circa) in territorio di Boville Ernica; S.P. 190 Vettuno (tratti vari compresi tra il km 1+000 e il km 2+000 circa) in territorio di Boville Ernica; S.P. 64 Accesso Sud a Monte San Giovanni Campano (tratti vari compresi tra il km 1+200 e il km 2+500) in territorio di Monte San Giovanni Campano; S.P. 75 Arpino Stazione (tratti vari tra il km 0+600 e il km 2+100) in territorio di Arpino.


cassino

7

no allenando qui e presto il campetto movibile appena realizzato sarà intitolato al compianto Sergio Longo». Entusiasta Andrea Pontone di Cassino Adventure: «Un nuovo modo di fare campus e un’offerta a 360 gradi per bambini e famiglie, questo grazie a una forte sinergia». E c’è posto anche per una sana alimentazione. Si per-

ché alla conoscenza della natura e degli sport sono state “affincate” anche merende sane a base di frutta fresca e prodotti locali. Insomma un Campus che guarda soprattutto all’educazione ed al benessere dei più piccoli grazie ad una rete di eccellenze dell’associazionismo locale davvero all’avanguardia. M. Tong

VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

ACQUE INCONTAMINATE, PRATI E ALBERI RIGOGLIOSI FANNO DA SFONDO ALLE ATTIVITÀ GIORNALIERE

U

n campus rivolto a bambini e ragazzi dai 7 ai 14 anni, immersi nella natura e con tante attività sportive e ludiche a disposizione. Il tutto a pochi chilometri dal centro cittadino. Stiamo parlando di un evento speciale, curato e organizzato dall’Associazione Cassino Adventure. A due passi dalla città, dicevamo, in località Folcara esiste un vero e proprio paradiso, forse sconosciuto ai più, ma degno di essere visitato e soprattutto ammirato. Un campus estivo immerso nel verde e con grandi spazi a disposizione grazie ai quali il rispetto delle normative

Un Campus estivo tra natura, sport e sana alimentazione

relative al distanziamento sociale è risultato semplice e senza intoppi per le attività previste. E mentre i ragazzi si cimentano in numerose attività tra cui il tiro con l’arco, il Basket, la pallavolo, la scherma, il paintball e tanto altro, un fiume azzurro e incontaminato, prati e alberi rigogliosi rendono il tutto magico e rilassante. Fuori dalla caotica quotidianità che affligge le vite di tutti. «Vedere i ragazzi finalmente liberi di correre e praticare sport all’aperto è bellissimo

- ha dichiarato l’assessore Concetta Tamburrini - Dare loro la possibilità di provare diverse discipline rappresenta una grande occasione anche di crescita». I ragazzi possono vivere esperienze uniche, grazie al soft rafting, sentirsi padroni delle acque a bordo del gommone, ma possono anche scoprire la flora e la fauna locale da una prospettiva nuova, emozionante, accattivante. I gruppi sono stati composti da bambini e ragazzi affini per età composti, da 6 massimo

7 unità in virtù del rispetto delle norme anti covid. Per ogni gruppo c’è un animatore che oltre a vigilare li “scorta” tra le varie attività, dal tiro con l’arco seguiti da Mirko Bianchi al basket con i ragazzi di Dino Pagano, e la scherma grazie al coordinamento di Aldo Terranova. «Sport che solitamente vengono praticati indoor in questo ambiente si possono svolgere in maniera alternativa e ancor più soddisfacente - ha evidenziato Pagano - anche i nostri atleti si stan-

UN’AVVENTURA AMMINISTRATIVA DURATA POCO MENO DI QUINDICI GIORNI. AL SUO POSTO BENEDETTO LEONE

Di Mambro lascia il Consiglio comunale L’ex consigliere era subentrato al dimissionario Abbruzzese: «ci sono cose più importanti della poltrona»

Mirko TONG

È

durata circa quindici giorni l’esperienza di Carmine Di Mambro nella massima assise cittadina nella legislatura del Sindaco Enzo Salera. L’ex consigliere comunale era subentrato a Mario Abbruzzese, dopo le irremovibili dimissioni di quest’ultimo lo scorso 31 maggio. «Mi sono dimesso perché è necessario allargare i confini del centrodestra. Carmine Di Mambro – ha detto Abbruzzese – rappresenta in questa città un grande punto di riferimento del civismo. È riuscito con la sua tenacia a raggiungere risultati importanti nella difesa dei diritti delle persone malate e delle categorie fragili. Questa nuova veste potrà sicuramente conferirgli nuova forza nel combattere per i suoi ideali e per la sua città. E sarà uno stimolo in più anche per la sua battaglia personale contro il “mostro». Dal canto suo Di Mambro ha risposto all’ex pre-

U

sidente del consiglio regionale: «Non posso che ringraziare sentitamente Mario Abbruzzese per avermi dato l’opportunità di sedere, di nuovo, tra gli scranni del consiglio comunale della mia città. Per me è sempre stato un onore rappresentarla e sono pronto ad essere un punto di riferimento per tutti a prescindere dai colori e dalle appartenenze politici».

Fine dei giochi. No. Polemiche a gogo. La politica senza mezzi termini si è chiesta e richiesta a chi Carmine Di Mambro avesse dovuto rendere conto del suo operato in consiglio comunale. A Mario Abbruzzese che lo aveva spinto con forza tra gli scranni o a Liberi e Forti, il movimento che proprio Di Mambro aveva contribuito a fondare insieme all’ex sindaco Carlo Maria D’Alessandro. A questo si sono aggiunte delle illazioni relative ad un suo precario stato di salute, cosa davvero poco simpatica e che lo stesso non ha proprio gradito. «Le mie condizioni di salute non sono delle ottimali, - ha spiegato Di Mambro - ma di qui a dire che lunedì sarà il mio primo e unico consiglio comunale ce ne vuole. Lunedì sarà sicuramente il mio primo consiglio comunale ma sarà anche il primo di tanti altri che verranno. Il mio ingresso in consiglio comunale, non è figlio né delle mie condizioni fisiche e di nessun tipo

di accordo politico o contropartite. In consiglio comunale sarò il capo gruppo della lista civica Carmine Di Mambro per Cassino che mi ha sostenuto alle passate elezioni. Per questo ringrazio tutte le persone che hanno sostenuto questa lista con la propria candidatura o con il proprio voto e hanno contribuito a raggiungere questo risultato. Fino ad oggi ho condiviso un percorso politico insieme agli amici di Liberi e Forti, composto da persone che hanno una propria idea politica e da me condivisa per continuare a portare avanti le mie battaglie nel sociale e nella sanità». Fatto sta che la prima seduta di Di Mambro si è trasformata nella sua ultima apparizione nella corrente legislatura. Ritengo opportuno rimettere il mio mandato da Consigliere Comunale di Cassino. «Lo faccio – ha detto Di Mambro – perché non permetto a nessuno di dire o pensare cose non vere sulla mia persona e sul mio in-

gresso in consiglio comunale. Ci sono cose molto più importanti della poltrona da consigliere comunale e si chiamano: dignità, credibilità, fiducia e famiglia. Si, famiglia. La serenità della famiglia non si mette in discussione per niente al mondo e in questo momento abbiamo bisogno di tranquillità. Chiedo scusa a quelle persone che possono, in qualche modo, rimanere deluse dalla mia decisione, ma sono convinto che sapranno allo stesso tempo capirla e rispettarla. Continuerò sempre le mie battaglie nel sociale, anche al di fuori del consiglio comunale, come ho continuamente fatto in questi anni. Buon lavoro a tutti, maggioranza e opposizione». Al suo posto entrerà in assise Benedetto Leone. Staremo a vedere se anche lui abdicherà o deciderà di tornare a fare politica attiva. Intanto resta in attesa Aurora Rijtano già assessore di Carlo Maria D’Alessandro ed ora nel direttivo della Lega Cassino.

UN WEEKEND PER CELEBRARE LE GIORNATE EUROPEE DELL'ARCHEOLOGIA

n grande weekend per gli appassionati di archeologia nella città di Cassino. 'In occasione del Giornate Europee dell'Archeologia, l’assessorato alla Cultura ha organizzato quest'anno molti appuntamenti dedicati a bambini e adulti nei luoghi più belli e di grande valore archeologico e culturale del nostro territorio a partire dal Teatro Romano, passando per il Museo Archeologico Nazionale Carettoni con il suo Anfiteatro Romano, per finire nella Rocca Janula. «Un grande cambio di passo per i cittadini del nostro territorio e per le migliaia di turi-

sti che nei weekend arrivano nella nostra città e che avranno la possibilità di vivere momenti unici, ha detto l’assessore Danilo Grossi. Le visite guidate e i laboratori sono a numero chiuso. La prenotazione è obbligatoria. In caso di maltempo le attività saranno annullate. È obbligatorio l’uso della mascherina e il rispetto del distanziamento sociale. Per informazioni e prenotazioni Coop. Poièo- Servizi per i Beni Culturali whatsapp: 3492603957 – 3298838481 e-mail: infopoieo@gmail.com M.T.

Questo il programma realizzato in collaborazione con la Cooperativa POIEO, Servizi per i beni culturali che propone visite guidate e laboratori didattici, per valorizzare i monumenti della nostra città: Venerdì 18 giugno Teatro Romano e Museo Archeologico Nazionale Carettoni- ore 16.00 e 17.30 ARCHEOESPLORANDO CASINUM Alla scoperta del Teatro Romano e dei principali monumenti dell’antica Casinum, in compagnia di un archeologo, con giochi, enigmi e indovinelli per conoscere la vita quotidiana, la storia e le tradizioni della città romana e dei suoi abitanti. Rocca Janula – ore 20.30 LA ROCCA A LUME DI CANDELA Un percorso suggestivo, illuminato dal chiarore delle lanterne, per rivivere le storie che hanno animato la Rocca Janula nel corso dei secoli. Sabato 19 giugno Teatro Romano – ore 16.00 LEGIONARIO PER UN GIORNO Un vero soldato romano descriverà le armi, le tecniche di combat-

timento e svelerà tutti i segreti della vita nell’esercito repubblicano e imperiale. A seguire, laboratorio di costruzione di alcuni elementi indispensabili dell’armatura romana ed addestramento finale dei piccoli legionari. Domenica 20 giugno Teatro Romano – ore 10.00, 11.00 e 12.00 ARCHEOTOUR CASINUM Visite guidate nel Teatro Romano e nel Comprensorio archeologico dell’Antica Casinum, in compagnia di un archeologo. Rocca Janula – ore 10.00, 11.00, 12.00 e 16.00 VISITE GUIDATE Visite guidate alla Rocca Janula, in compagnia di un archeologo, alla scoperta di uno dei monumenti più suggestivi della città di Cassino, con uno straordinario affaccio sulla valle del Liri. Attività per adulti e bambini. Costo: 3 euro (gratis fino a 5 anni) Rocca Janula – ore 16.00, 17.00, 18.00 SIAMO TUTTI ROBIN HOOD! – TIRO CON L’ARCO STORICO Un arciere medievale mostrerà le antiche tecniche con fedeli riproduzioni di archi storici, a seguire adulti e bambini potranno cimentarsi nelle prove di tiro.


8

"I

eri mattina ho presentato con una conferenza stampa la ‘Campagna marketing Fiuggi: iniziative della Regione Lazio’ nell’Aula consiliare del Comune di Fiuggi insieme all’Assessore al Turismo del Lazio, Valentina Corrado, collegata da remoto”. Così Sarà Battisti, Presidente della I Commissione Consiliare del Lazio. L’iniziativa “Ho avuto modo di far conoscere alle cittadine e ai cittadini, ma soprattutto alle categorie economiche e produttive

VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

ferentino-FIUGGI FIUGGI - INIZIATIVA ILLUSTRATA CON L'ASSESSORE VALENTINA CORRADO

Marketing territoriale per il rilancio della città Battisti: "La Regione a sostegno del turismo"

della città, che ringrazio per la presenza, il nuovo progetto di promozione turistica per Fiuggi, messo a punto dalla Regione Lazio per un investimento complessivo di 60mila euro, che sposa l’iniziativa ‘Più notti più sogni’ volta a garantire la permanenza dei turisti nel Lazio attraverso un investimento regionale di 10 milioni di euro “La campagna di promozione della nostra bellissima città dal titolo

“Fiuggi- Più notti, Più sogni nella città delle emozioni” sarà avviata dal prossimo 1 luglio con Maxi- Digitale delle Stazioni di Roma Termini e Roma Tiburtina, con mega poster lungo l’asse autostradale Roma-Napoli. Inoltre verrà affissa sui Bus Cotral e potrete trovarla su Repubblica.it e Huffington Post”. “Il mio grazie va al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, all’Assessore al Turismo

regionale Valentina Corrado per aver creduto in questo progetto di cui sono veramente orgogliosa. Sono sempre stata convinta che una nuova possibilità di sviluppo della nostra provincia passi per un’offerta turistica integrata. Fiuggi ha tutte le potenzialità per esserne capofila e per raccogliere la sfida del turismo esperenziale e outdoor, quindi come città del benessere a tutti gli effetti”.

“Un ringraziamento ad Alioska Baccarini sindaco di Fiuggi, al Vicesindaco con delega alla cultura e al centro storico Marina Tucciarelli e

agli assessori comunali al turismo e al bilancio, rispettivamente Simona Girolami e Rachele Ludovici che hanno preso parte all’evento”.

FERENTINO - POMPEO: DIFFONDERE LA CONOSCENZA DI QUESTE PRATICHE SIGNIFICA AVERE ISTITUTI PIÙ SICURI FERENTINO - ALTRA MISURA ANTICRISI

Scuole con i defibrillatori, via al progetto per la formazione

È

partita questa settimana l’iniziativa ‘Ferentino Cardioprotetta’, il progetto fortemente voluto dall'Amministrazione del sindaco Antonio Pompeo che prevede la formazione di operatori per la rianimazione cardio-polmonare con il defibrillatore e le manovre di disostruzione pediatrica. Si inizia dalle scuole: nel plesso ‘Giovanni Paolo II’ dell’Istituto Comprensivo 2 di Ferentino, alla presenza del primo cittadino, si è tenuto il primo corso di formazione ad opera degli operatori scolastici della cooperativa sociale TrasCoop, con gli istruttori Blsd e Pblsd, Andrea Del Monte, Diego Tanganelli, Daniele Sistopaolo e Cesare Masi. Il corso verte sulle manovre da compiere in caso di arresto cardiaco e quelle di disostruzione in caso di soffocamento a causa dell'ostruzione delle vie aeree e si terrà in tutti gli istituti di

Ferentino, coinvolgendo oltre agli operatori scolastici anche gli agenti della Polizia Locale e alcuni dipendenti del Comune. Al termine

del corso, che è gratuito e si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, sarà rilasciato l'attestato di ‘Esecutore Blsd’ e si proce-

derà con l'inserimento nel registro regionale dell’Ares 118. Il Comune, inoltre, doterà a breve termine spazi pubblici e scuole di appositi defibrillatori, il primo dei quali sarà donato da familiari, colleghi ed amici di un concittadino che è venuto a mancare qualche mese fa. “Un progetto importante per la sicurezza dei nostri cittadini e, soprattutto, dei nostri studenti – ha sottolineato il sindaco Antonio Pompeo – che mira non soltanto a formare operatori capaci di intervenire tempestivamente in situazioni di pericolo ma anche a rendere la nostra comunità più responsabile e i nostri istituti scolastici ancora più sicuri. A questo progetto, inoltre, sarà legata un’importante iniziativa grazie alla generosità e alla sensibilità di un gruppo di persone che vuole ricordare così la memoria di un concittadino recentemente scomparso”.

Agevolazioni Tari 2021 per le famiglie in difficoltà, bando approvato in Giunta

U

n'altra misura messa in campo dal Comune di Ferentino per contrastare gli effetti economici negativi della pandemia sui nuclei familiari in difficoltà. È il bando approvato questa mattina dalla Giunta municipale di Ferentino, guidata dal sindaco Antonio Pompeo, che prevede riduzioni del 50% sulla quota variabile delle tariffe Tari 2021 per la famiglia residente che non abbia un Isee superiore a 10.000 euro oppure per un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico e un indicatore Isee non superiore a 20.000 euro. Per beneficiare delle agevolazioni gli interessati dovranno presentare una domanda appositamente compilata, alla quale dovrà essere allegata l'attestazione Isee. Agevolazioni che seguono quelle già varate nel 2020 quando, in piena emergenza Covid e in concomitanza con il lungo periodo di lockdown, l'Amministrazione del sindaco Pompeo aveva ridotto del 40% la quota variabile della tariffa Tari alle imprese con un Codice Ateco tra quelli sottoposti a chiusura obbligatoria e una riduzione del 20% per le imprese non sottoposte a chiusura obbligatoria. “Il nostro impegno per sostenere le famiglie maggiormente colpite dagli effetti negativi dell’emergenza Covid – sottolinea il sindaco Antonio Pompeo – non si è mai fermato. Oggi, con l'approvazione di questo bando, prevediamo importanti agevolazioni sulla tassa per i rifiuti. Essere al fianco di chi ha subito, più degli altri, pesanti disagi economici a causa di questa pandemia è stata una delle azioni primarie che la nostra Amministrazione ha ritenuto doveroso promuovere sin dall’inizio dell’emergenza, portando avanti l’impegno di sostenere le fasce più deboli e le famiglie in difficoltà”.


VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

ALATRI

9

UN'INTESA CHE PERMETTERÀ ALLE STRUTTURE ALATRENSI DI ESSERE CONOSCIUTE IN TUTTA LA REGIONE

Accordo per un museo in rete Il Comune aderisce ad un progetto di collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Culturali di Roma

I

l Comune di Alatri ha presentato i progetti per aderire ai nuovi bandi del servizio civile emanati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Quest’anno la novità è rappresentata da un importante accordo di coprogrammazione sottoscritto con il Comune di Roma per progettare in collaborazione con la Soprintendenza Capitolina ai Beni Culturali. La coprogrammazione è incentrata sulla promozione delle attività che svolgono i musei e le aree culturali, il Comune di Roma ha predisposto un programma denominato “Cultura per Tutti nei Musei e nei Monumenti”. Il Comune di Alatri ha aderito al programma con un progetto denominato “Musei in Rete tra Mito e Storia”. Il progetto prevede il coinvolgimento di 12 volontari che saranno impegnati nella promozione del Sistema Museale Urbano di Alatri. Il fortunato incontro tra la Soprintendenza

I

l Comune di Alatri ha richiesto un finanziamento di 480mila euro per la riqualificazione di diverse piazze e strade del Centro storico. Questi interventi di riqualificazione rientrano tra quelli previsti per la Rigenerazione Urbana: in particolare è previsto anche il recupero dell’ex campo di basket del Girone così da favorire l'organizzazione di eventi sportivi e ricreativi, già in passato

Capitolina ed il Museo di Alatri hanno indotto a promuovere e portare avanti un progetto destinato al racconto del rapporto tra Roma e gli Italici elaborando un percorso negli ambienti della formazione culturale gio-

vanile. Nel solco di un lavoro pluriennale partito dalle esperienze maturate nella Soprintendenza Capitolina e nella città di Alatri, il processo si è esteso ad una porzione di territorio regionale che oggi vede

CIRCA 480MILA EURO PER STRADE E PIAZZE

Centro storico, si spera in un ricco finanziamento

promossi da giovani e associazioni del territorio. Dopo il finanziamento dei contratti di quartiere, dunque, l’Amministrazione comunale cerca di mettere in campo soluzioni concrete per realizzare interventi finalizzati a potenziare la bellezza del centro storico di Alatri .

coinvolta la stessa Soprintendenza Capitolina in un processo di studio e di conoscenza di un importante patrimonio storico-antropologico fondante delle nostre culture e delle nostre tradizioni. Il mito, dunque, come

I

l candidato del centrodestra Maurizio Cianfrocca pensa alla creazione di un ufficio comunale per intercettare finanziamenti. Spiega: «Uno dei miei obiettivi più urgenti che vorrei raggiungere sarà sicuramente quello di istituire un ufficio che si dedichi esclusivamente alla ricerca di qualsiasi tipo di finanziamento. Il comune si trova in regime di pre dissesto finanziario e quindi tenuto a rispettare un piano di

radice comune posto alla base del progetto “Musei in Rete tra Mito e Storia”. per la diffusione della conoscenza del patrimonio culturale non solo alle nuove generazioni ma all’intera cittadinanza. Il consigliere delegato alla

cultura Carlo Fantini, sottolinea che l’opportunità di progettare con il Comune di Roma è un importante riconoscimento del lavoro svolto negli ultimi anni per potenziare il museo civico e, più in generale per accrescere la visibilità della Città di Alatri in ambito culturale. Una grande soddisfazione, continua Fantini, che debbo condividere con il direttore del museo civico Luca Attenni ed il Responsabile del Settore Cultura Antonio Agostini, che hanno curato le relazioni con la Sovrintendenza Capitolina ed hanno redatto il progetto che auspichiamo possa essere accolto dal Dipartimento del Servizio Civile. Vogliamo dare continuità alla storia dei nostri colori». C.C.

UN SERVIZIO PER NUOVI FINANZIAMENTI

Cianfrocca propone di creare un ufficio per cercare risorse riequilibrio finanziario che limita l'ente nella sua funzione di spesa. Ecco perchè diventa importante andare alla ricerca di risorse finanziarie che possano permettere la realizzazione di progetti, l'aumento dell'offerta di servizi, la possibilità di organizzare eventi e quindi, di conseguenza la possibilità di fare crescere la nostra

città. Senza la possibilità e la capacità di poter contare e usufruire di tali entrate tutto ciò sarebbe alquanto difficile. Allora occorre creare questo nuovo ufficio all'interno della macchina comunale che sia in grado di andare a trovare tutte quelle opportunità di finanziamenti, bandi e progetti , soprattutto quelli europei».


10

VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

veroli

PRATO DI CAMPOLI TEATRO DI UN EVENTO IMPORTANTE PER GLI SCOUT DELLA PROVINCIA DI FROSINONE

In 23 hanno ricevuto la prima comunione Ottima l’organizzazione logistica coordinata dal comandante della Polizia Municipale, Massimo Belli

Egidio CERELLI

I

n 23 gli scout che hanno ricevuto il Sacramento della prima Comunione a Prato di Campoli nella quiete della amena conca incastonata tra i Monti Ernici. Questi i nomi dei comunicandi confortati dalla preghiera dei genitori ed amici con l’avallo cristiano di don Paolo Cristiano: Emanuela Bagnati, Bianca Baldesi, Ginevra Baldesi, Angelica Baratta, Anna Capozzi, Chiara Donda, Ester Testani, Mariasole Vitti, Alessio Arduini, Antonio Cortina, Edoardo De Filippis,

Martina Mangone, Gemma Mariani, Gaia Marocco, Anna Giulia Rainaldi, Flavia Scaccia, Ludovica

Scaccia, Riccardo Ippoliti, Pietro Mancini, Tommaso Mariani, Francesco Pelloni, Edoardo Seresini, Mat-

CON IL PATROCINIO DEL COMUNE E DELLA PRO LOCO

Suoni di una notte di mezza estate Domenica e lunedì in piazza Mazzoli

N

el totale rispetto delle norme antiCovid l’amministrazione comunale offre il suo patrocinio ad un evento che vede protagonisti alcuni giovani musicisti verolani. ‘Suoni di una notte di mezza estate’ risveglia ciò che la pandemia aveva provato a silenziare. Le note inviateci dalla Pro Loco di Veroli confermano che l’appuntamento è per il 20 ed il 21 giugno in Piazza Duomo. Due effervescenti ‘groups’ musicali, composti da giovani, quattro testimoni del nostro tempo che della Musica ne hanno fatto ancoraggio in un mare di incertezze. Partiamo dalla prima data: domenica 20 giugno. Dalle ore 21,00 si salirà sul binario musicale sdrucciolo del crossover, quel genere di cantato dissonante ma incisivo che nella coppia Paolo Milani e Ale Cardin, troverà la sua dignità culturale

essenziale e bruciante. Un duo eclettico e trasversale, con la rara capacità di unire magistralmente sonorità fresche ed attuali a generi diversissimi tra loro. Lunedì 21 giugno, dalle ore 18.00, saranno Stefano C-Jay e Giacomo Aversa, a dare il

tocco in punta di spartito a quanti approfitteranno del solstizio di una rinascente estate per godersi la speciale ospitalità dei locali del centro. Musica alla musica, vita alla vita, in questo tempo fuori di testa. Veroli che ricomincia dai giovani e dalle loro emozioni in chiave di sol. E noi ci stiamo. Così, dopo essere rimasti a lungo nell’ombra di questa stagione scura, si riparte. Più che il viaggio, sarà l’incontro. Con chi vorrà ma soprattutto con chi ha voluto ancora consegnare emozioni attraverso parole e suoni

teo Tufano. Oltre alla organizzazione logistica curata dal comandante della Polizia

C

ome un mantra, come un’ossessione. Quando pensi che tutto quello che c’era da dire è stato detto, ti accorgi che qualcosa l’hai trascurata anche stavolta. Il cerchio che pensavi di stare per chiudere si rivela una spirale, anzi, un gomitolo fatto di un filo che si riannoda su se stesso, ora più rado, ora più fitto. Il racconto che avevi in mente non si è avviato verso nessuna conclusione. È solo una serie di aneddoti senza capo né coda che cercano di descrivere qualcosa di inafferrabile, forse addirittura di inconsistente. La poesia racchiusa tra le pietre di una città. Ma forse un posto come Veroli è proprio tutto questo: la sommatoria di episodi staccati anche se appartenenti alla stessa radice. Quindi ci risiamo. Veroli ancora una volta. I 38 acquerelli della nuova mostra di Terzini, spingono lo sguardo ancora più a fondo, nel dettaglio. Alla

Municipale dottor Massimo Belli sono stati gli stessi armenti e greggi a far da corollario naturale sotto le faggete. E sono state proprio le campanelle delle mucche al pascolo ad annunciare che stava ‘uscendo’ la Santa Messa. L’uniforme dei bambini sanciva la presenza di un gruppo di amici che con i genitori avevano persino preparato l’altare dove don Paolo ha celebrato quale ultimo atto del loro specifico percorso di catechesi. Lo stesso celebrante ha ricordato l’importanza di nutrirsi di Gesù, che «vuol dire avere un oc-

chio particolare, diventare una famiglia accogliente anche per i poveri, per le persone in difficoltà». Ed è proprio la solidarietà la peculiarità dello scout. Ottima la organizzazione sia viaria che ambientale in collaborazione con la cooperativa che gestisce anche quest’anno il pianoro. Va ricordato che Prato di Campoli ha ospitato diverse volte gruppi di scout ed una volta si sono portati lassù per far visita anche David Sassoli, attuale presidente del Palamento europeo e Nicola Zingaretti, attuale presidente della Regione Lazio.

RIMARRÀ APERTA SINO AL 4 LUGLIO PRESSO IL CHIOSTRO

Acqua e colori, acquerelli la mostra di Massimo Ternini

scoperta della bellezza racchiusa nella sinuosità lapidea di un fregio medievale; nei panneggi di un’effige marmorea; nelle maglie di ferro di una catena appesa su un muro. E poi ancora alla ricerca delle suggestioni date dalla luce che batte sulla vegetazione spontanea di un cortile abbandonato o sulle lame

ricurve dei falcetti usati dai nostri contadini durante la mietitura. Tutto questo in una mostra voluta e sostenuta dall’Amministrazione comunale, attraverso l’Assessorato alla Cultura e dalla Pro Loco di Veroli, ed ospitata all’interno del magnifico Chiostro di Sant’Agostino, da sabato 19 giugno a domenica 4 Luglio prossimi.


VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

veroli-BOVILLE ERNICA

11

BOVILLE ERNICA - IN CITTÀ UN'ESTATE CON DIVERSI EVENTI INTERESSANTI, PUR TENENDO CONTO DELLE NORME ANTICOVID

"Visitate il borgo più bello"

La delegata al Centro storico ed al Turismo, Martina Bocconi, illustra il programma di fine mese VEROLI - LUNEDÌ VERRANNO DIMESSI GLI ULTIMI PAZIENTI RICOVERATI

INI Città Bianca torna Covid free

D

opo mesi di grande impegno e sacrificio nel fronteggiare l’emergenza pandemica sul territorio e oltre 1300 pazienti ricoverati e curati nel reparto covid della struttura di Veroli del Gruppo INI, Città Bianca torna Covid free e chiude il reparto per i pazienti affetti da coronavirus. Già nella giornata di lunedì scorso si era registrato lo “stop” ai ricoveri nel reparto covid che chiude ufficialmente lunedì 21 con le dimissioni degli ultimi pazienti ricoverati. “Naturalmente ci auguriamo di non doverlo riaprire mai più”, afferma il Dott. Carmine Romaniello, Risk Manager del Gruppo INI, impegnato sul campo fin dai primi giorni della pandemia con un team di medici, infermieri e operatori che ha voluto ringraziare pubblicamente rivolgendo “un grazie infinito per aver svolto in questi mesi un lavoro straordinario, per essere riusciti a stare vicino ai pazienti, averli accuditi, confortati, incoraggiati, correndo il pericolo voi stessi di poter contrarre il virus”. “Sono stati mesi difficili - prosegue Romaniello - ma le tante attestazioni di stima e riconoscenza che i nostri pazienti ci hanno voluto affidare con messaggi e lettere sono stati una ricarica costante”. L’impegno di Città Bianca non termina qui ma prosegue con l’ambulatorio convenzionato “post Covid”. “Tantissimi pazienti che hanno contratto il Covid si trovano ora a fronteggiare i postumi dell’infezione, sintomi di varia natura che permangono anche a distanza di molte settimane dalla negativizzazione. Per citarne alcuni: fatica cronica, disturbi gastrointestinali, respiratori come la tosse, problemi della visione, ma non solo. INI Città Bianca è un presidio fondamentale in tal senso: con l’ambulatorio del Dott. Fernando Lunedì, seguiamo e curiamo proprio il cosiddetto “Long Covid”.

Egidio CERELLI

A

Boville si chiude il mese di giugno con due weekend ricchi di eventi. Incontriamo Martina Bocconi che ci spiega quale il programma che si sta organizzano«Il 19 e 20 giugno si terrà Borgo in Fiore,un weekend all’insegna dell’arte - ci dice Martina Bocconi delegata al Turismo, Centro storico, Patrimonio culturale e artistico, Gemellaggio- saranno presenti, fotografi, pittori e scultori che impreziosiranno i già splendidi chiostri e cortili del nostro borgo con le loro opere. Tra gli artisti, avremo Alessio Marri con una mostra dal titolo Atmosfere rese attraverso i suoi colori vibranti ed intensi, poi avremmo Il Disegnatore di Lune che ci incanterá con una performance dal vivo e ci farà sognare con le sue magiche lune, Silvia Sbardella e Riccardo Bernardi che grazie all’interazione

tra scultura e installazioni luminose presenteranno la scultura “Alluminiò in fiore” permettendo al pubblico di interagire con essa»- Ma non finisce qui perché in mostra ci saranno i grandi Panorami di Roberta Fanfarillo, le intense opere di Annalisa Copiz e le potenti sculture di Pasquale Chiariello. «Sarà un’occasione unica per scoprire angoli suggestivi del paese, passeggiare tra le vie del centro storico che ospiterà per tutta la rassegna un mercatino dell’artigianato, godere della buona musica, degustare gli ottimi piatti locali dei nostri ristoranti e ammirare grazie alle visite guidate organizzate dalla Proloco i nostri capolavori, con particolare attenzione all’Angelo di Giotto e al Sarcofago Paleocristiano- aggiunge la Bocconi- il weekend del 26 e 27 giugno sarà dedicato alle stelle e all’amore con l’evento “E quindi uscimmo a veder le stelle”,il sabato avre-

mo la Notte Romantica dei Borghi piú belli d’Italia,con musica,mostre e spettacoli, molto suggestivo sarà lo spettacolo realizzato a cura di Katia Sacchetti “E tornammo ad ascoltare le stelle”, omaggio a Dante attraverso estratti di lettura interpretata tra da tutte le sue opere più importanti accompagnata dalle musiche riarrangiat dal maestro Stefano Spallotta, una serata magica che si chiuderà con il consueto lancio delle fiaccole che verranno omaggiate a tutte le coppie presenti». Dunque, molte le attività che si potranno fare in questo weekend,come una splendida passeggiata con merenda tra gli uliveti con ‘La compagnia dei viandanti’,una passeggiata per farci ammirare e godere dello splendido paesaggio olivicolo che caratterizza Boville. «Sì - conclude Martina Bocconi -, e rimanendo in tema olio inaugureremo anche un antico frantoio che il proprietario

ha restaurato trasformandolo in museo. La giornata di domenica si concluderà con un convegno sul sarcofago paleocristiano che custodiamo nella chiesa di San Pietro Ispano e che conserva inciso su di esso la più antica raffigurazione della natività. Tutto ciò è stato possibile grazie ad un lavoro coordinato in sinergia con la proloco che molto si sta dando da fare per il paese. Questi eventi danno il via a tutta una serie di manifestazioni che coinvolgeranno il paese per questa che deve essere l’estate della ripartenza». Quale il vostro obiettivo? «,Il nostro obbiettivo é quello di rendere Boville il paese dell’arte,un museo a cielo aperto, valorizzando il borgo,rendendolo il più possibile fruibile ed accessibile ai turisti» Questa è concretezza che tutti gli amministratori dovrebbero avere anziché fare inutili voli pindarici.

IL SINDACO PERCIBALLI FRA I PRIMI IN ITALIA A SPOSARE L’INIZIATIVA. VENERDÌ ALLE 20 IL VOTO IN CONSIGLIO COMUNALE

I

l Comune di Boville Ernica riconoscerà la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto. La delibera, fortemente voluta dall’Amministrazione del sindaco Enzo Perciballi, sarà il primo punto in discussione al Consiglio comunale convocato dal presidente Giacomo Iozzi in videoconferenza, per domani a partire dalle ore 20. Altri cinque i punti all’ordine del giorno: tutela degli interessi economici e contrattuali degli imprenditori agricoli; approvazione atto costitutivo e regolamento

Una delibera consiliare per adottare il milite ignoto

sistema bibliotecario Valle del Sacco; ratifica variazione di Bilancio; riconoscimento debiti fuori Bilancio; approvazione rendiconto esercizio finanziario 2020. È Perciballi a evidenziare l’importanza della delibera per l’adozione del Milite Ignoto che, spera, il Consiglio comunale vorrà approvare all’unanimità. “Il Milite Ignoto – dice il sindaco – rappresenta il sacrificio a servizio della Patria e

del Popolo italiano durante la Seconda guerra mondiale. I suoi resti mortali vennero tumulati nel sacello all’Altare della Patria, a Roma, il 4 novembre 1921 come simbolo di tutti i soldati morti nel conflitto, tanti dei quali non trovarono nemmeno la consolazione di una tomba”. “A 100 anni dalla sua sepoltura – conclude il primo cittadino – ho ritenuto opportuno aderire all’iniziativa,

proposta dal Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia e di cui si è fatta promotrice l’Anci, come grande forma di rispetto verso i soldati che hanno perso la vita per la nostra libertà, fra cui tantissimi nostri concittadini”. Boville è fra i primi in Italia ad aver aderito all’iniziativa. Su circa 8 mila Comuni, infatti, ad oggi hanno concesso la cittadinanza onoraria in 250 circa.


12

VENERDÌ 11 GIUGNO 2021


N. 252 - Venerdì 18 Giugno 2021

DENTRO LA PASSIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tunews.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

€ 0,70

GRATUITO - Edizione lancio

SPECIALE ANGOLO DEL TIFOSO

UNA PASSIONE A TINTE GIALLAZZURRE «24 MAGLIE DAL 1997 A OGGI»

SERIE B AL COMPLETO

L'ALESSANDRIA DI MORENO LONGO CHIUDE IL QUADRO DELLE SQUADRE DELLA CADETTERIA PADOVA BATTUTO AI CALCI DI RIGORE

PAGINE 2-3

BASKET

Virtus Cassino, un inizio nel segno della continuità Vettese confermato alla guida della squadra PAGINA 5

MOTORI

Argil, trionfa l’equipaggio D’Avelli-Pizzuti podio per Tribuzio-Cipriani e D’Alto-Francescucci PAGINA 5


2

speciale angolo del tifoso

VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

EDIZIONE SPECIALE DELLA RUBRICA DEDICATA AI TIFOSI. OSPITE IL COLLEZIONISTA DI MAGLIE DEL FROSINONE MATTEO SCITTARELLI

«VI RACCONTO LA MIA PASSIONE»

Stefano PANTANO

O

ggi vi proponiamo un’edizione speciale della nostra rubrica dedicata ai tifosi giallazzurri. A farci compagnia è Matteo Scittarelli, che ha unito la passione per il Frosinone a quella da collezionista di maglie da calcio. Ciao Matteo, parlaci della tua collezione. Quante maglie hai del Frosinone? «Innanzitutto, ti ringrazio per l’opportunità di raccontare la mia passione. La mia è una collezione ben delineata, con obiettivi e linee guida precise da rispettare. Colleziono dall'annata più vecchia che sono riuscito a recuperare, ovvero la 1997/98. Ad oggi, quindi, sono ben 24 maglie in mio possesso e alle quali sono legato tantissimo». Qual è stata la tua prima maglia del "Leone"? «La prima maglia è stata quella blu con sponsor Mbi (stagione 2017/18) di Federico Dionisi. Successivamente l’ho anche fatta autografare dal nostro ex bomber con tanto di dedica. Ovviamente la maglia è stata usata in partita».

C'è una maglia alla quale sei particolarmente legato? «Sono legato a tutte le

maglie, a chi meno e a chi più, ma particolarmente a quelle “introvabili” e che ho sudato

per averle. Mi riferisco, in particolare, a quelle di Eder, Frara e Pigliacelli». Qual è stata la più difficile da trovare? «Sicuramente quella di Eder. È una maglia ambita da tutti considerando quello che ha fatto qui l’attaccante attualmente in forza al San Paolo. Con la casacca canarina si è fatto conoscere nel campionato cadetto dove ha fatto delle vere e proprie imprese». La tua collezione parte dalla stagione 1997/98. Quante maglie ti mancano per raggiungere il tuo obiettivo di averne una per ogni annata? «Al momento me ne mancano tre, ovvero quelle delle stagioni 2000/01, 2001/02 e 2011/12. Di quest’ultima annata sto cercando la maglia di Robert Gucher. Sono un suo

grande estimatore, ha dato anima e cuore per il Frosinone mettendoci tanta “tigna” ciociara. Voglio onorarlo come si deve».

La tua passione ti ha portato ad entrare spesso in contatto con tanti ex giocatori canarini. C'è un aneddoto particolare che ci


VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

speciale angolo del tifoso

MATTEO, 24 ANNI DA SANT'APOLLINARE, È ABBONATO IN CURVA NORD. IN POCO PIÙ DI UN ANNO E MEZZO È RIUSCITO A RACCOGLIERE BEN 24 MAGLIE DEL "LEONE", DAL 1997 FINO A QUELLA UTILIZZATA NELLA STAGIONE DA POCO CONCLUSA

···

Frara per farmi firmare la sua maglia. Ho avuto i brividi, capitan Frara per me è un dio: nessuno è ai suoi livelli. Un altro splendido aneddoto che ci tengo a raccontare è stato il video-saluto di Fialdini mentre firmava la maglia che gli ho spedito. Ha salutato me e tutti i tifosi canarini ribadendo la frase “forza leoni”. Jimmy è una splendida persona, proprio come Frara. Sono persone che portano Frosinone nel cuore a vita». Passiamo al campo. Mister Grosso si è guadagnato la conferma con un finale di stagione in crescendo. È l'uomo giusto per rilanciare le ambizioni del Frosinone? «Abbiamo avuto diverse volte la dimostrazione che il Frosinone è in grado di raggiungere grandi risultati. Nelle ultime due stagioni abbiamo avuto due ex campioni d’Italia e campioni del mondo che hanno vissuto il periodo migliore del calcio italiano. Hanno vissuto il vero calcio, per questo sono fiducioso. Secondo me Grosso è l’uomo giusto, ma anche Nesta per me ha fatto bene. Ad ogni modo con la nuova stagione in arrivo è importante lavorare a testa bassa e combattere in campo, perché sono sicuro che torneremo forti». Cosa ne pensi della squadra che la società sta allestendo per la nuova stagione? «Sicuramente puntare sulla linea verde è un ottimo modo per valorizzare la squadra e per avere uno stile di gioco molto più fluido e veloce. Ammiro la società che sta puntando su giovani che in quest'ultima stagione hanno rivelato un ottimo potenziale, mi riferisco a Boloca, Novakovich e Tribuzzi».

vuoi raccontare? «Ho incontrato così tanti ex calciatori giallazzurri che al solo ricordo di ognuno di loro mi vengono i brividi. Da

tifoso e da collezionista per me è un onore aver incontrato giocatori che hanno fatto la storia del Frosinone. Di recente ho incontrato Alessandro

Dopo l'assenza forzata per via del Covid, finalmente i tifosi potranno tornare allo stadio. Sei emozionato al pensiero di tornare sugli spalti dello "Stirpe"? «Quando salgo i gradini della curva e vedo pian piano il terreno di gioco e tutti i settori, l’adrenalina e i brividi si fanno sentire. Queste sono le emozioni più belle che un tifoso possa provare. D’altronde il “Benito Stirpe” ha il suo fascino. Forza Frosinone sempre!».

3


4

calciomercato-serie b

VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

IL TERZINO DANESE CLASSE 2000 SEMBRA AVER ACCETTATO LA CORTE DEL CLUB GIALLAZZURRO. FIRMA VICINA

LUKAS KLITTEN AD UN PASSO

Antonio VISCA

HAMZA EL KAOUAKIBI

S

ettimana povera di emozioni per quanto riguarda il calciomercato giallazzurro. L’unica trattativa ormai sbloccata sembra quella che porterebbe Lukas Klitten in Ciociaria. Dopo aver visionato qualche settimana fa la struttura sportiva di Ferentino e lo stadio Benito Stirpe, il terzino danese, svincolato dall’Aalborg, sembra aver dato il suo benestare definitivo al trasferimento in Ciociaria. Ufficialità attesa da qui a pochi giorni. Il classe 2000, ricordiamo, in passato era stato cercato anche dalla Sampdoria. Altro terzino accostato con insistenza al Frosinone è Hamza El Kaouakibi di proprietà del Bologna e nell’ultima stagione in forza al Sudtirol. La trattativa qui è comunque bloccata in attesa dell’inizio del calciomercato fissato per il 1°luglio. Alcuni addetti ai lavori avevano accostato il centrocampista Daniele Casiraghi al Frosinone ma, come vi avevamo anticipato settimana scorsa, non c’è mai stato interesse da parte del club giallazzurro per l’ex Lecce. Il calciatore ha infatti recentemente prolungato il contratto con il Sudtirol fino al 2024. Si prevede un’estate bollente, specialmente per

1998 Terzino destro Südtirol (in prestito dal Bologna) 2022

LUKAS KLITTEN 2000 Terzino sinistro Aalborg BK 2021

RAFFAELE CELIA 1999 Terzino sinistro Alessandria (in prestito dal Sassuolo) 2023

DANIELE CASIRAGHI 1993 Mezzala/Trequartista Sudtirol 2024

quanto riguarda il mercato in uscita, per il direttore Guido Angelozzi. Parecchi i giocatori che, ormai fuori dal progetto, sono da sistemare verso altri lidi. I primi due destinati a partire sono sicuramente Marcello Trotta e Matteo Ardemagni. Da valutare

invece la posizione di Luka Krajnc ed Andrea Tabanelli, con mister Grosso che sembrerebbe intenzionato a metterli alla prova nel ritiro estivo prima di prendere una decisione definitiva sul loro futuro. Intanto per mercoledì 23 giugno è fissata un’importante

conferenza stampa del Presidente Maurizio Stirpe dove, presumibilmente, verranno svelati gli obiettivi per la prossima stagione. E, grazie a quello che dirà il patron giallazzurro, si avrà un’idea più chiara su che tipo di calciomercato farà il Frosinone.

LA SQUADRA DI LONGO BATTE IL PADOVA AI RIGORI

L'ALESSANDRIA TORNA IN B A DISTANZA DI 46 ANNI

D

efinito il quadro della Serie B 2021/2022. Resta in cadetteria il Cittadella che ha perso la finale contro il Venezia. L’ultima squadra che parteciperà al prossimo campionato è l'Alessandria, uscita dalla sfida playoff di serie C. Ecco la nuova Serie B: Alessandria, Ascoli, Benevento, Brescia, Chievo, Cittadella, Como, Cremonese, Crotone, Frosinone, Lecce, Monza, Parma, Perugia, Pisa, Pordenone, Reggina, Spal, Ternana e Vicenza.

HAMZA HAOUDI 2001 Mezzala/Attaccante esterno Livorno 2021

DANIELE IACOPONI 2002 Mezzala/Attaccante esterno Arezzo 2021

GIACOMO OLZER 2001 Trequartista/Attaccante esterno Milan 2023

WALID CHEDDIRA 1998 Attaccante centrale Mantova (in prestito dal Parma) 2022 Legenda: nome, anno di nascita, ruolo, squadra, scadenza contratto


VENERDÌ 18 GIUGNO 2021

basket-motori

5

BASKET - RINNOVO ANNUALE COL COACH MOLISANO. IL DS MANZARI ANNUNCIA ALTRE IMPORTANTI NOVITÀ

ANCORA CON VETTESE

C

oach Luca Vettese è stato riconfermato alla guida dello staff tecnico che nella prossima stagione sportiva, edizione 2021-22, affronterà il Campionato Nazionale di Serie B. Ancora una conferma, dunque, per il coach della Virtus Cassino. Luca Vettese nato a Venafro il 28 aprile 1982, siederà sulla panchina rossoblù per la nona stagione consecutiva. Il tecnico molisano infatti è dalla stagione 2012-13 alla guida tecnica della società di via Tommaso Piano in Cassino. La firma arrivata nelle ultime ore prevede il rinnovo per una stagione. Queste le parole del neo Direttore Sportivo, Alberto Manzari: «C’è piena sintonia tra le mie idee e le sue, abbiamo sviluppato un nuovo progetto tecnico anche alla luce delle difficoltà economiche che inevitabilmente condizioneranno il prossimo mercato per la formazione del roster che affronterà la prossima stagione agonistica. Con Luca abbiamo avuto modo di confrontarci quotidianamente dalla fine della

nostra esperienza ai playoff (sconfitta con Roseto, nd c ) e abbiamo assolutamente condiviso una nuova linea di organizzazione del team che affronterà la prossima stagione agonistica. D’ altronde dobbiamo tenere conto delle indicazioni societarie che hanno imposto estremo rigore nella gestione delle risorse economiche a nostra disposizione. Abbiamo molte idee e soprattutto siamo

in perfetta sintonia anche sulla formazione dello staff tecnico. Questo non significa che ci sarà un ridimensionamento delle ambizioni anzi. Vogliamo fare bene ma in modo diverso rispetto al leit-motiv che ha caratterizzato la composizione del roster degli anni passati». Continua Manzari: «Ci saranno delle novità sostanziali molto importanti e devo dire che l’ entusiasmo cheho trova-

to nel nostro head coach storico mi ha convinto che la strada intrapresa possa essere nuova ma intrigante. Nei prossimi giorni daremo notizie che ritengo siano importanti, ma ripeto la presidenza è stata molto ma molto rigorosa, la gestione della Virtus deve essere sostenibile e... virtuosa» Luca Vettese vanta sulla panchina rossoblù ben 274 presenze ufficiali. Il palmares del tecni-

co cassinate è decisamente di eccellenza. Con Vettese alla guida la società cassinate ha vinto tre campionati, Serie B Nazionale nella stagione 2017-18, Serie C nazionale (DNC, ndr) nella stagione sportiva 2013-14, Serie D regionale nella stagione sportiva 2012– 13. Il tecnico molisano ha ottenuto anche una qualificazione alle “ Final Eight ” di Coppa Italia di DNC nel marzo 2014, ben quattro

qualificazioni ai playoffs per la promozione in serie A2, una finale playoffs sempre per la promozione nel secondo campionato nazionale (2015-16, nd c . Sconfitta per mano di Eurobasket Roma). Ricordiamo pure che con Vettese alla guida la Virtus Cassino è retrocessa, nella stagione 2018-19 dalla Serie A2 alla serie B. A parlare è stato naturalmente anche Vettese:« Inutile dire che questa è casa mia e che sono estremamente felice di restarci e che sono soprattutto fiero di guidare i miei colori nella prossima stagione agonistica. Sarà una nuova sfida, intrigante e piena di nuovi stimoli. Quando avremo gli annunci dei nuovi atleti della Virtus Cassino comprenderete il perché . Apprezzo molto e comprendo la chiarezza della Società in merito a certe scelte. Onestamente bisogna essere responsabili e lavorare duramente per gli obiettivi che ci siamo prefissati. Vogliamo dare continuità alla storia dei nostri colori». C.C.

MOTORI - DOPO SEI PROVE SPECIALI AVVINCENTI

ARGIL, TRIONFA L’EQUIPAGGIO D’AVELLI-PIZZUTI PODIO PER TRIBUZIO-CIPRIANI E D’ALTO-FRANCESCUCCI

A

l termine di sei prove speciali molto tirate e combattute l’8° Rally Terra di Argil, valido quale terza prova del Campionato Rally 7° Zona a massimo coefficiente, ha visto salire sul gradino più alto del podio l’equipaggio ciociaro formato da Gianni D’Avelli e Mario Pizzuti su Skoda Fabia R5. Alle loro spalle il pontecorvese Carmine Tribuzio in coppia con Fabiano Cipriani (Skoda Fabia), mentre sul terzo gradino del podio sono saliti il salernitano Gianluca D’Alto in coppia con Paolo Francescucci (Volkswagen Polo). Il pilota di Ceccano, assente dalle gare dal 2018, è partito subito fortissimo ponendo già dopo la prima prova speciale un buon margine di vantaggio sul secondo classificato Tribuzio, staccato

alla fine di venti secondi nella classifica assoluta, anche a causa di un testa coda nella penultima prova speciale mentre stavano profondendo il massimo sforzo per attaccare la leadership di D’Avelli. Al debutto sulla Polo R5 il salernitano D’Alto ha impostato la sua gara sulla regolarità controllando alle sue spalle il veterano Fran-

cesco Laganà, quarto assoluto in coppia con Maurizio Messina anche loro al via con una vettura tedesca. La “top five” è stata completata dai locali Giannetti- Roma (Mitsubishi-Evo X) vincitori nella classifica del gruppo N. D’Avelli si è imposto in quattro delle sei prove speciali della gara organizzata dalla ASD Rally Game di Pofi,

con il patrocinio della locale amministrazione comunale, lasciando a Tribuzio l’affermazione nella seconda e nella sesta ed ultima prova. La gara si è svolta regolarmente mettendo a dura prova equipaggi e mezzi. Nel corso della prima prova speciale c’è stata l’uscita di strada dell’equipaggio n. 34 Trotta-Lepore, prontamente soccorso la gara è proseguita regolarmente. Al traguardo 62 equipaggi degli 88 al via della manifestazione.


12

VENERDÌ 11 GIUGNO 2021

Profile for tusport.redazione

TU NEWS n. 223  

TU NEWS n. 223  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded