a product message image
{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade

Page 1

N. 213 - Venerdì 14 Febbraio 2020

DENTRO LA PASSIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tusport.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

€ 0,70

GRATUITO - Edizione lancio

IL MATCH

NIENTE

CAPUANO PROVA AD ESSERCI CIANO-NOVAKOVICH IN ATTACCO PAGINE 2-3

FROSINONE ALLA RICERCA DI CONFERME CONTRO UN PERUGIA FERITO DOPO IL PESANTE KO SUBITO CON LO SPEZIA

VOLLEY - SUPERLEGA Con l'annata ormai compromessa la Globo Sora di scena a Milano per mostrare almeno l'orgoglio

BASKET - SERIE B Cassino non si ferma più Supera Salerno nel recupero e ora attende Ruvo di Puglia

PAGINA 6

PAGINA 6


2

VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

IL MATCH

UN FROSINONE CON MOLTE ASSENZE IMPORTANTI OSPITA AL BENITO STIRPE IL PERUGIA DI SERSE COSMI

LEONE DECIMATO MA AFFAMATO

Antonio VISCA

A

ATTENTI A QUEI DUE I possibili "uomini partita" del Frosinone scelti da Tu Sport

^

SERIE B CLASSIFICA 23

Promossa in Serie A

Accedono ai Playoff

Accedono ai Playout

Retrocedono in LegaPro

Buone notizie invece per Capuano che si è allenato in gruppo ed è recuperato. Mister Nesta per la difficile sfida contro la

RISULTATI 23^ GIORNATA PROGRAMMA 24^ GIORNATA

che Ardemagni per un fastidio muscolare, il calciatore verrà valutato nelle prossime ore e rimane in dubbio per domenica.

GIORNATA

ltro esame di maturità per il Frosinone che domenica pomeriggio riceve al Benito Stirpe il Perugia. I ciociari, raggiunto il secondo posto in compagnia di Crotone e Spezia, vogliono dar seguito alle tre vittorie consecutive per continuare il momento positivo. Mister Nesta però, per questa partita, ha diversi importanti calciatori assenti. La gara di Venezia, oltre ai tre punti portati casa, ha lasciato in eredità purtroppo anche tre infortunati: Gori, Tabanelli e Dionisi. I primi due oltre il match con il Grifone salteranno anche i prossimi tre impegni, mentre l'attaccante reatino potrebbe tornare a disposizione già nella prossima sfida esterna con il Cosenza. Oltre ai tre sopracitati la gara con i lagunari ha privato al Frosinone anche capitan Brighenti, fermato dal giudice sportivo per aver raggiunto le cinque ammonizioni in campionato. I quattro vanno ad aggiungersi a Paganini, assente dal primo match del 2020 con il Pordonone. Nell'allenamento di ieri si è fermato an-

sua ex squadra ha quindi scelte quasi obbligate, ma il Frosinone ha una rosa talmente competitiva che può ovviare alle evidenti difficoltà numeriche. Il modulo come di consueto sarà il 3-5-2. In porta agirà Bardi. La difesa a tre vedrà il rientrante Capuano spostato sul centrodestra, Ariaudo nel mezzo e Krajnc sul centrosinistra. Le corsie di centrocampo saranno occupate da Salvi sulla destra e Beghetto sulla sinistra. Nel mezzo Rohden confermato sul centrodestra, così come Maiello in cabina di regia. Haas invece agirà come mezzala sinistra al posto dell’indisponibile Tabanelli. In avanti Ciano sostituirà Dionisi al fianco di Novakovich.

···

···

CAMILLO CIANO

ANDRIJA NOVAKOVICH

I possibili "uomini partita" del Perugia scelti da Tu Sport

···

···

DIEGO FALCINELLI

PIETRO IEMMELLO

I BOMBER GIALLAZZURRI

CIANO DIONISI PAGANINI CAPUANO BEGHETTO

7 7 4 2 2

ROHDEN CITRO MAIELLO NOVAKOVICH ZAMPANO

1 1 1 1 1


3

IL MATCH-L'AVVERSARIO

VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

rosinone f I d i n io z a m r le fo erITE e PERUGIA sugg i "tu sport" d e n io z a d e r a dall

Campionato Nazionale Serie B Ventiquattresima giornata

VS

Domenica 16 febbraio 2020 ore 15:00 Stadio: Benito Stirpe Arbitro: Livio Marinelli della sezione di Tivoli Assistenti: Luigi Lanotte di Barletta e Alessio Berti di Prato VALUTAZIONE DIFFICOLTÀ MATCH:

-2 frosinone 3-5

PERCHÉ PERUGIA: Gli umbri arrivano alla sfida di Frosinone determinati a riscattare il pesante ko casalingo subito contro lo Spezia che interrotto una serie di due vittorie consecutive. Mister Cosmi è intenzionato a schierare l’artiglieria pesante allo “Stirpe”: a far coppia in avanti dovrebbero essere Falcinelli e Iemmello, due dei migliori interpreti offensivi della categoria. I precedenti sorridono al Perugia che, negli ultimi cinque confronti con i giallazzurri, ha ottenuto quattro successi e un pareggio.

IL BORSINO

ROHDEN

13

11

8

17

SALVI

KRAJNC

ARIAUDO

CAPUANO

14

32

15

3

HAAS

MAIELLO

BEGHETTO

18 28

H NOVAKOVIC

CIANO

9 8

IEMMELLO

FALCINELLI

14

3

NICOLUSSI

NZITA

33 ANGELLA

2

23

4 CARRARO

35 RAJKOVIĆ

ROSI

FALZERANO

PERUGIA 3-5-2

PERCHÉ FROSINONE: Nonostante le numerose assenze, i giallazzurri non vogliono interrompere la serie positiva. Nelle ultime tre i ciociari hanno ottenuto l'intera posta in palio, rimanendo peraltro con la porta inviolata. Il Perugia, invece, è reduce dalla netta sconfitta interna con lo Spezia per 3-0. La fantasia e l'imprevedibilità di Camillo Ciano può mettere in difficoltà la difesa umbra, la quartultima del campionato cadetto con ben 31 reti incassate.

22 BARDI

32 GYÖMBÉR

1 VICARIO

GRIFONE A CACCIA DI RIVALSA DOPO IL PESANTE KO CON LO SPEZIA. IN AVANTI CON IEMMELLO UNO TRA FALCINELLI E MELCHIORRI

PERUGIA, IL COSMI-BIS PER PUNTARE AI PLAY-OFF

Stefano PANTANO

D

omenica pomeriggio al “Benito Stirpe” il Frosinone affronterà una delle compagini meglio attrezzate del campionato. Parliamo del Perugia che, nonostante alti e bassi piuttosto frequenti, staziona nella zona play-off a quota 33 punti, quattro in meno del Frosinone. Gli umbri hanno disputato un girone d’andata di buon livello che, tuttavia, non è bastato a Massimo Oddo per soddisfare le aspettative della società. I biancorossi sono così ripartiti da Serse Cosmi, già alla guida del “Grifone” tra il 2000 e il 2004. Considerando le cinque gare di quest’anno, il tecnico perugino doc vanta 176 match sulla panchina della sua squadra del cuore, mettendo a referto 58 vittorie, 53 pareggi e 65 sconfitte. Marchio di fabbrica dell’allenatore classe ’58 è il 3-5-2. Tra i pali si è imposto il classe ’96 Guglielmo Vicario, con Andrea Fulignati e Marco Albertoni a completare il roster di portieri. Lo schieramento difensivo vede Norbert Gyömbér e Gabriele Angella certi del posto, per la terza maglia è ballottaggio Filippo Sgarbi e il serbo Slobodan Rajković, ingaggiato

a fine gennaio dopo che era rimasto svincolato in seguito al fallimento del Palermo. Sulla corsia destra Aleando Rosi insidia Pasquale Mazzocchi, con l’ex canarino che all’occorrenza può essere impiegato anche nel trio arretrato. A sinistra out Nicola Falasco per squalifica, al suo posto spazio a Mardochee Nzita, classe 2000 prelevato in estate dall’Anderlecht. Opzioni per le fasce sono anche i rientranti Romario Benzar e Gianluca Di Chiara, tornati in gruppo in settimana. In cabina di regia il neoacquisto Leandro Greco non ha brillato nella débâcle con lo Spezia, per questo salgono le quotazioni di Marco Carraro. Sulle mezzali vanno verso la conferma l’ex Venezia Marcello Falze-

rano e lo scuola Juventus Hans Nicolussi Caviglia. Out il guineano Amara Konate e lo spagnolo Paolo Fernandes. Completano il reparto l’italo-statunitense Giuseppe Barone,

approdato in biancorosso a gennaio dai New York Cosmos, il romeno Vlad Dragomir e l’ivoriano Christian Kouan, a segno nel 3-1 dell’andata. Gli altri due gol nella sfida del

“Curi” li aveva realizzati, su calcio di rigore, Pietro Iemmello, capocannoniere della Serie B con ben 17 reti in 21 partite. Ad affiancare il bomber in prestito dal Benevento sarà

uno tra Diego Falcinelli e Federico Melchiorri. Cosmi può contare, inoltre, su soluzioni differenti a gara in corso come gli incursori Cristian Buonaiuto e Christian Capone. I precedenti tra Frosinone e Perugia vedono il “Grifone” avanti con dieci vittorie a fronte delle otto canarine oltre a cinque pareggi. Gli ultimi cinque confronti hanno visto gli umbri imporsi quattro volte, con il Frosinone che non fa suo un confronto dal 2-1 del 3 marzo 2015 firmato Dionisi-Frara. Da buon ex Alessandro Nesta proverà a invertire la tendenza negativa con i biancorossi e centrare il quarto successo di fila in campionato.


4

VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

bioritmi

ARCHIVIATA LA SFIDA CON IL VENEZIA, ANALIZZIAMO LO STATO DI FORMA DELLA SQUADRA DI MISTER NESTA

ROHDÉN DETERMINANTE. CHE PARTITA SALVI!

SERVIZIO A CURA DI STEFANO PANTANO

···

ALESSANDRO SALVI

ALESSANDRO SALVI – Terza partita consecutiva da titolare per l’ex Cittadella che si fa trovare ancora una volta pronto sfoderando una prestazione impeccabile. Bravo in entrambi le fasi di gioco, si propone con costanza sulla corsia destra e al tempo stesso è attento a presidiare la sua fascia nel forcing finale del Venezia MARCUS ROHDÉN – Il suo primo gol stagionale vale tre punti d’oro per il Frosinone. Ancora un’ottima prestazione per il centrocampista svedese, sempre più insostituibile in mezzo al campo. Perde un po’ di brillantezza nel finale dopo una gara a tutto campo

GLI INFORTUNI – Dopo quello di Capuano con la Virtus Entella, altri tre infortuni in partita per i giocatori canarini. Al 25’ una distorsione alla caviglia costringe Tabanelli al forfait; gli subentra Gori che, però, al 50’ deve abbandonare il campo a seguito di uno contrasto fortuito con Krajnc. Nel finale si ferma anche Dionisi per un problema muscolare, portando così a tre i cambi forzati per mister Nesta

···

NICOLÒ BRIGHENTI

NICOLÒ BRIGHENTI – Dalle sue parti difficilmente si passa, ancora una prova arcigna da parte sua. Bene negli anticipi, quando si tratta di spazzare non si fa affatto pregare FEDERICO DIONISI – La sua esperienza si fa sentire lì davanti. Rimedia un giallo ingenuo, ma è prezioso nella gestione del vantaggio cercando di tenere alta il più possibile la squadra


il campionato

VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

5

I LIGURI PORTANO A UNDICI I RISULTATI UTILI CONSECUTIVI E RAGGIUNGONO IL SECONDO POSTO INSIEME A CROTONE E FROSINONE

LO SPEZIA CONTINUA A STUPIRE

Nelle retrovie sale prepotentemente l'Empoli, per la Cremonese è sempre più crisi nera Antonio VISCA

L

a ventitreesima giornata di campionato ha visto Crotone e Frosinone raggiungere il secondo posto. Lo stop interno con il Livorno è costato caro al Pordenone che in un sol colpo ha visto ben tre squadre scavalcarlo in classifica. In settimana, infatti, c'è stato il recupero di Spezia-Cremonese, gara non giocata a dicembre per impraticabilità del terreno di gioco, che ha visto prevalere i liguri per 3-2. Grazie a questo successo i bianconeri hanno raggiunto undici risultati utili consecutivi e agganciato proprio Crotone e Frosinone al secondo posto, scavalcando lo stesso Pordenone. Continua la marcia trionfale del Benevento che, nonostante l'inferiorità numerica per gran parte della partita, batte il Cosenza e porta a 17 i punti di vantaggio dal secondo posto. Seconda vittoria di fila per il nuovo Empoli targato Pasquale Marino. I toscani battono a domicilio il Cittadella e si portano a tre punti di distanza dalla zona playoff. Proprio i gra-

IL WEEKEND DEL SETTORE GIOVANILE E DEL FEMMINILE

PRIMAVERA A COSENZA L'U17 RICEVE IL PERUGIA RIPOSO PER U15 E U16

L nata stasera aprono la ventiquattresima giornata di campionato in quel di Pescara. Sfida di cartellone senza dubbio quella tra Benevento e Pordenone, mentre sfida al cardiopalma quella tra Livorno e Cosenza, attualmente in ultima e terzultima posizione. Calabresi che negli ultimi giorni hanno sollevato dalla guida tecnica l’ex Fro-

sinone Piero Braglia, al suo posto Bepi Pillon. Questo il programma completo del ventiquattresimo turno di Serie B: Pescara-Cittadella, Livorno-Cosenza, Juve Stabia-Crotone, Benevento-Pordenone, Venezia-Virtus Entella, Spezia-Ascoli, Frosinone-Perugia, Cremonese-Trapani, Empoli-Pisa, Chievo-Salernitana.

a vittoria ai danni del Perugia ha catapultato il Frosinone al 5° posto nella classifica del campionato Primavera 2. I ragazzi di Mister Marsella questo fine settimana affronteranno i pari età del Cosenza. I lupi sono al 6° posto a pari punti con il Frosinone, chi vincerà scavalcherà l’altro e continuerà ad inseguire la qualificazione per i play-off. Gli Under 17 giallazzurri sono stati riagguantati in classifica dal Benevento, complice il pareggio dell’ultima giornata di campionato disputata. Domenica 16 febbraio affronteranno in casa il Perugia, compagine che attualmente copre l’8.a posizione con 23 punti totali. Si fermano i campionati nazionali di A e B delle categorie Under 16 e Under 15. In campo invece il campionato regionale d’eccellenza: gli Under 14 di mister Broccolato, 2° in classifica, affronteranno in un derby il Ceprano; gli Under 13 invece saranno impegnati, tra le mura amiche, con il Savio. Turno di riposo per le ragazze del campionato d’eccellenza. Scendono in campo le Under 17 e le Under 15, avversario comune per le canarine: la Roma femminile.


6

VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

volley-basket

VOLLEY - LA SCONFITTA CON CISTERNA VALE LA QUASI SICURA RETROCESSIONE. DOMENICA A MILANO

GLOBO, TUTTO COME PREVISTO

L

e due sconfitte consecutive contro Vibo Valentia e Cisterna hanno fatto precipitare la situazione in casa Banca Popolare del Frusinate Sora. Ora, infatti, le lunghezze di svantaggio dalla coppia di contendenti che l'Argos ha affrontato nelle ultime due uscite è di ben 7 punti. Troppo per una squadra che ha ancora una volta dimostrato di essere molle e che non ha assolutamente fatto vedere di poter cambiar passo. Una squadra che sta facendo vedere un materiale tecnico e un gioco molto inferiore rispetto al resto delle contendenti. Dispiace dirlo ma la situazione dell'Argos è ormai segnata da diverse settimane, da quando ci si poteva rimettere in carreggiata e non si è riusciti neanche a fare dei passi avanti per sperare. Il resto sono solo chiacchiere per alimentare un sogno salvezza

I

l momento è di quelli da incorniciare. La Virtus Cassino ha ripreso a correre e le ultime vittorie contro big del torneo ne sono la testimonianza. Dopo il blitz nella capitale contro la Stella Azzurra, infatti, mercoledì sera si è giocato il recupero contro la Virtus Arechi Salerno, con gli uomini di coach Fantozzi che sono usciti ancora una volta vitto-

ormai impossibile da raggiungere. E nella situazione nella quale si è trovata Sora in questo campionato è anche difficile dare un giudizio, visto che mai la squadra è sembrata in grado di competere con le altre. A parlare con le solite due righe che spiegano

poco, anzi per nulla il momento della Globo, è stato l'assistant coach Simone Roscini: «È stata una partita difficile come ci aspettavamo. Ci hanno aggredito con il servizio grazie al quale, nei set dove siamo andati sotto, hanno fatto la differenza, è stata

soprattutto questa la loro arma in più. Peccato per il secondo set nel quale eravamo riusciti a riprenderli. Con un pizzico più di tranquillità nei momenti decisivi avremmo potuto magari portarlo a casa e la partita poteva prendere una piega diversa».

BASKET - CASSINO SUPERA SALERNO E ATTENDE RUVO

VIRTUS ANCORA VITTORIOSA EVITARE I PLAY OUT È POSSIBILE riosi. Contro i campani una gara che ha dimostrato come è soprattutto di testa che la Virtus sembra aver trovato la quadra. Dopo un primo quarto ottimo, infatti, la Virtus ha subito il ritorno di Salerno, ma è stato nell'ultima frazione che la squadra ha sa-

puto reggere allungando poi nel finale. Insomma, cioò che fino a qualche settimana fa non sarebbe mai accaduto. Cassino ha dunque accelerato in maniera consistente, raccogliendo la terza vittoria consecutiva, la quarta nelle ultime cinque uscite.

Affermazioni che hanno consentito di mettere a distanza l'ultimo posto di Scauri, ora a quattro punti, e, perchè no, anche di fare un pensierino a tirarsi fuori dalle posizioni che valgono i play out, quelle dal 12° al 15° posto. Il decimo e undicesimo posto di Pozzuoli e Corato, infatti, distano solo otto punti, non tantissimo considerato lo stato di forma dei Lupi e un calendario non proibitivo fino alla fine della stagione regolare. Rimangono infatti da giocare nove partite, di cui cinque a Cassino di fronte al proprio pubblico. E, oltretutto, due di queste ultime, consecutive, si giocheranno contro Ruvo di Puglia e Formia nelle prossime due uscite. Per Cassino, dunque, la possibilità di migliorare ancor di più la classifica e di costruirsi scenari fino a qualche settimana fa completamente impensabili. Car. Cap.

Per le analisi ci sarà tempo e soprattutto ci sarà la possibilità di ascoltare chi ha costruito la squadra, o forse distrutto sarebbe meglio, dopo la positiva scorsa annata. Per ora ci sono da giocare le ultime sei partite della stagione, iniziando dalla proibitiva trasferta

di Milano in casa dell'Allianz. Sei partite con poco senso nelle quali Sora dovrà soltanto cercare di fare bella figura terminando il campionato in maniera dignitosa. L'unica cosa a cui forse si poteva aspirare in questa annata. C.C.


VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

nuoto sincronizzato-pallanuoto

7

NUOTO SINCRONIZZATO - CONCLUSA LA PRIMA PROVA DI CAMPIONATO, SERIE B E TROFEO SCUOLE SYNCRO

FIN PLUS FROSINONE BUONA LA PRIMA

S

i è concluso lo scorso fine settima, (8 – 9 Febbraio) all’interno del Centro Federale di Pietralata, Roma, la prima prova di campionato, Serie B e Trofeo Scuole Syncro targato, CONFSPORT ITALIA, del Presidente Paolo Borroni. Molte le società partecipanti, ma ancora una volta, come per gli ottimi risultati ottenuti in questi ultimi anni, lo Stadio del Nuoto, FIN PLUS FROSINONE, (diretto da Luigi Catalano) e seguite dall’insegnante Emanuela Massari, coadiuvata dall’istruttrice Ilaria Lepore, si distingue per le ottime prestazioni delle proprie atlete. Questi i piazzamenti della Società Fin Plus Frosinone e delle relative atlete partecipanti: Categoria Esordienti B: Martina Vinciguerra nell’esercizio Solo, ha ottenuto un buon sesto posto

U

tra le tante partecipanti; Categoria Esordienti A: Beatrice Nicolia nell’esercizio Solo, anch’essa tra le atlete partecipanti ha ottenuto un meritatissimo settimo posto con un punteggio di 41.167; Buoni anche i punteggi dei relativi esercizi Duo di Rebecca Guasco e Beatrice Nicolia, ma anche di Alice D’Amico e Valeria Angelucci; cosi come per l’esercizio Trio delle atlete Maria Conte, Asia Marchesini, Rosaria Sisti. Ultimo ma non ultimo l’esercizio di Squadra che ha ottenuto un buon piazzamento, delle stesse atlete appena nominate. Categoria Ragazze: buoni i piazzamenti delle atlete Emilia Barbi nell’esercizio Solo e nell’esercizio Duo di Emilia Barbi ed Elisa Piccoli Categoria Junior: Quinta classificata nell’esercizio Sollo l’atleta Valentina Meterangelis con un punteggio di 49.333;

n unico obiettivo: tornare alla vittoria. L’Automotive Rari Nantes Frosinone, dopo il punto raccolto nella difficile trasferta di Bologna, aspetta in casa il San Mauro. Quella con i partenopei sarà una gara delicata, fondamentale per dare continuità di gioco e di risultati. I ciociari vivono tutto sommato un buon momento, sia dal punto di vista mentale che fisico, come dimostrato dalle ultime due prestazioni in campionato. Arrivati quasi al giro di boa del girone d’andata, i gialloblù hanno tutta la voglia di tornare a conquistare i 3 punti, anche in vista dei prossimi difficili impegni che li attendono soprattutto fuori casa. Il San Mauro, da anni ben allenato da coach Oreste Di Pasqua,

buona la prestazione delle atlete Emilia Barbi Manila Buraglia e Laura D’Onofri Giorgia Fontana nell’esercizio Duo; mentre, seconde classificate nell’esercizio Trio le atlete Valentina Meterangelis Alessia Santaniello Manila Buraglia con un punteggio di 50.800 e terze classificate, sempre nell’esercizio Trio le atlete Emilia Barbi Elisa Piccoli Emma Testani con un punteggio di 46.800; medaglia d'oro nell’esercizio Libero

Combinato delle atlete Meterangelis Valentina, Buraglia Manila, Emilia Barbi, D’Onofri Laura, Fontana Giorgia, Elisa Piccoli, Testani Emma. Concludiamo con i piazzamenti della Categoria Assoluta: Terza classificata Greta Roccatani nell’esercizio Solo, con il punteggio di 51.833; buono il piazzamento dell’esercizio Duo delle atlete Greta Roccatani e Valentina Meterangelis seste

tra le innumerevoli partecipanti; invece Seconde classificate nell’esercizio Trio le atlete Alessia Santaniello, Laura D’Onofri, Giorgia Fontana con il punteggio di 49.000; nell’esercizio Squadra quarte classificate le atlete Greta Roccatani, Valentina Meterangelis, Alessia Santaniello, Manila Buraglia, Emilia Barbi, Elisa Piccoli, Laura D’Onofri, Giorgi Fontana; l’ultimo esercizio di gara delle medesime atlete si conclude con una meritatissima Medagli D’Argento nell’esercizio Libero Combinato Assoluto. Passiamo ai piazzamenti delle due atlete Esordienti B, che hanno partecipato al Trofeo Scuole Syncro, poiché nuove atlete provenienti dalla scuola Nuo-

to federale e avvicinate a questa disciplina solo da poco tempo ma che hanno ottenuto ottimi rusultati: Nell’esercizio Solo l’atleta Sara Del Brocco classificata Prima sul podio e l’altleta Aurora Pizzuti classificata seconda sul podio. Le stesse hanno ottenuto un buon secondo posto nell’esercizio Duo. Dopo due giorni pieni di medaglie e soddisfazioni, sono ripresi gli allenamenti delle atlete all’interno del Centro Federale Stadio del Nuoto, seguite sempre con entusiasmo e passione dall’allenatrice Emanuela Massari e dall’istruttrice Ilaria Lepore, in vista della seconda prova di Campionato prevista per l’8 e 9 Marzo presso il Centro Federale di Ostia.

PALLANUOTO - DOMANI GARA DELICATA E IMPORTANTE

RARI NANTES, CON IL SAN MAURO PER TORNARE SUBITO A VINCERE viaggia a quota 6 punti in classifica, quarta a pari merito con Jesina Pallanuoto e Villa York. I napoletani hanno vinto entrambe le partite giocate a Casoria, contro Villa York e C.C. Lazio, mentre sono stati sconfitti nelle trasferte in casa di Basilicata 2000 e Bari. Rispetto alla scorsa stagione, finita dal San Mauro al quarto posto, la squadra è stata ringiovanita e ha cambiato i propri obiettivi. Una tranquilla salvezza è alla portata di questo gruppo, che ha sì perso qualche giocatore importante, ma può contare su certezze come Bernaudo, Ciniglio e Iaccarino e sul dinamismo

dei giovani provenienti dalle proprie giovanili. “Sabato affrontiamo una squadra giovane e ben allenata”, inizia l’allenatore della R.N. Frosinone Fabrizio Spinelli. Che continua: “Dovremo giocare la nostra pallanuoto, consapevoli dei nostri mezzi per mantenere la vetta della classifica. Ricordo bene la partita dello scorso anno: la squadra di Oreste (Di Pasqua, ndr) ci beffò all’ultimo secondo. Faremo in modo di rimanere concentrati e determinati per tutto il match, vogliamo evitare altre brutte sorprese”. Queste le parole del numero 5

gialloblù Marco Orlandi: “Quella con il San Mauro sarà una partita importante. Dobbiamo confermare quanto di buono fatto sabato scorso a Bologna, dove abbiamo giocato un’ottima gara e, a mio parere, meritavamo la vittoria contro una squadra ben organizzata e sicu-

ramente tra le protagoniste di questo campionato. Ora andremo ad affrontare una squadra giovane, che ha molta voglia di far bene. Dovremo avere la concentrazione e la giusta mentalità per dare continuità al nostro gioco e ai risultati fin’ora ottenuti”.


N. 184 - Venerdì 14 Febbraio 2020

PASSIONE PER L'INFORMAZIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tunews.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

SPETTACOLO FROSINONE

€ 0,70

GRATUITO - Edizione lancio

Tra radeca, carri e Championnet il Carnevale storico va in scena Domenica la cerimonia inaugurale

TUTTO... ALTROVE PAGINA 2

AMAZON E LEROY MERLIN INVESTONO A COLLEFERRO E CREANO CENTINAIA DI NUOVI POSTI DI LAVORO FROSINONE RESTA ANCORA UNA VOLTA AL PALO PER UNA CLASSE POLITICA CHE NON SA COGLIERE LE OCCASIONI PROVINCIA

Arpino Città della Cultura Il sostegno di tutti i sindaci PAGINA 3

FERENTINO

Giornata del Greco Antico Il Filetico protagonista a Roma PAGINA 5

VEROLI

INTANTO SUL PROGETTO DEL GRANDE CAPOLUOGO CONTINUANO GLI SCONTRI DA PARTE DI UNA CLASSE DI AMMINISTRATORI CHE NON HA UNA VISIONE DI FUTURO BATTAGLIA ANCHE SULLA RICONVERZIONE DELL'AREA INDUSTRIALE EX PERMAFLEX ALATRI

PAGINA 5

Ordinanza anti smog Domani il Consiglio

CEPRANO

PAGINE 6

Cinque cantieri ancora aperti L'assessore Simonelli fa il punto PAGINA 9

VEROLI

PAGINA 7

File infinite all'ex Ferrari Fasti Verolani 2020 Presto un nuovo infermiere decise le date della rassegna


2

S

i è concluso con la consegna degli attestati, il Corso per Guida Ambientale Escursionistica, organizzato dalla Camera di Commercio di Frosinone (prima in Italia per tale iniziativa), dall’Aspiin e dall’Aigae, Associazione Italiana Guide Escursionistiche, unica riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico per rappresentare il settore. La cerimonia alla presenza del Presidente dell’ente di viale Roma,

VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

frosinone e provincia INIZIATIVA DI CAMERA DELLA COMMERCIO E ASPIIN

Guide escursionistiche ambientali Nasce una nuova figura professionale Marcello Pigliacelli, di quello dell’azienda speciale, Genesio Rocca, del coordinatore dell’associazione Aigae, Mauro Orazi, di Stefano Gaetani, direttore del corso Gae, e di Maurizio Pagliara, presidente Cavalieri dei Tratturi della Valle di Comino. Ventotto i diplomi rilasciati L’iniziativa, oltre ad arricchire la già variegata of-

ferta formativa dell’Aspiin e dell’Ente Camerale, rappresenta una valida opportunità per trasformare una passione, quella verso la natura e l’ambiente, in una professione vera e propria. Il percorso formativo ha avuto una durata complessiva di 334 ore, in parte destinate alla teoria, in parte alle escursioni. “Quello della Guida Am-

bientale Escursionistica – hanno evidenziato il Presidente della Camera di Commercio Marcello Pigliacelli e quello di Aspiin Genesio Rocca – è un mestiere in forte crescita, di pari passo con la richiesta di un turismo più responsabile, attento all’ambiente, alla natura, alla storia ed alle tradizioni dei luoghi da visitare. La Ciociaria ha

tutti i requisiti per rispondere a questo tipo di turismo e le guide che si sono formate dal corso potranno diventare ciceroni nei borghi più suggestivi, nei luoghi d’arte più significativi e nella natura più rigogliosa. Le guide naturalistiche po-

tranno diventare parte del progetto della Camera di Commercio per la riqualificazione e promozione dei Cammini. La presenza di una guida, lungo questi percorsi, non farà altro che arricchire la nostra offerta ricettiva”.

PRESENTATA L’EDIZIONE 2020 DEL CARNEVALE: TORNA LA FESTA PIÙ ATTESA DELL'ANNO CON TANTISSIME NOVITÀ

Essegliè, essegliè, essegliè!

La tradizionale cerimonia inaugurale è per domenica in Piazza della Libertà

P

resentata l’edizione 2020 del Carnevale frusinate. A illustrarne il programma (oltre a Championnet stesso e al Notaro…), gli assessori Rossella Testa (centro storico), Valentina Sementilli (cultura), i presidenti dell’associazione culturale ‘Il Giardino’ e della Pro loco, rispettivamente Giuseppe Grande (con Antonio Venditti) e Alfonso Scaccia, con la partecipazione del giornalista e scrittore Amedeo Di Sora, direttore dello storico giornale satirico ‘La Uespa’. “Torna la festa più attesa dell’anno, con la sua carica di aggregazione, di sana condivisione e di riscoperta culturale delle radici che compongono la ‘ciociarità’, un insieme di valori di cui i ciociari, sia di nascita che di adozione, sono fieri portatori – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – Il Carnevale storico frusinate unisce folclore e goliardia ed è capace di ergersi a custode di una tradizione antichissima ed essere, insieme, rito di rinnovamento simbolico, vitale, gioioso, travolgente”. “Un appuntamento ormai irrinunciabile – ha proseguito Otta-

viani – non solo per i frusinati ma anche per i tanti partecipanti provenienti da tutta la Regione, l’edizione 2020 – organizzata, come di consueto, dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Pro Loco e l’associazione culturale Rione Giardino, con la gustosa partecipazione dell’associazione ‘Il Corso’ – comprenderà una serie di novità che renderanno la partecipazione a questa festa popolare ancora più irrinunciabile”. “Il grande valore storico del nostro Carnevale, del resto, è stato riconosciuto a livello nazionale,

dimostrando così, ancora una volta, l’unicità del popolo ciociaro”. “Con l’orgoglio di rinnovare una tradizione antichissima e con un pizzico di sana goliardia, ci apprestiamo a onorare, anche quest’anno, lo spirito più genuinamente autentico di Frosinone e dei suoi abitanti – hanno sottolineato gli assessori Sementilli e Testa, con il consigliere delegato ai grandi eventi, Gianpiero Fabrizi – Il Carnevale frusinate è ormai apprezzato e seguito a livello regionale e nazionale: la manifestazione – il cui ricco

programma coinvolgerà l’intera città, la parte alta e quella bassa – attraverso quel clima di leggerezza e divertimento che più le è consono, evidenzierà, ancora una volta, l’importanza di custodire le tradizioni e i simboli stessi della nostra città, tramandandoli alle giovani generazioni”. La manifestazione, patrocinata dal Comune, è organizzata dall’associazione culturale Rione Giardino con Pro loco di Frosinone, associazione Il Corso e Limited Edition. L’apertura è prevista domenica 16: alle ore 11:30 in Piazza della Libertà/Piazza Cairoli (campanile), si terrà la tradizionale cerimonia inaugurale alla presenza del sindaco, con la Banda Concertistica “A. Romagnoli” e l’esibizione del gruppo di danze tradizionali “Danza della Terra”. Da martedì 18 a sabato 22, si terranno alle 9 le visite guidate delle scolaresche presso il museo storico del Carnevale. Giovedì 20, alle ore 21, la Casa della Cultura ospiterà la lettura dei giornali satirici del Carnevale (“La Uespa” e “Uiente Aculone”). A seguire, tradizionale tombolata a premi.

Venerdì 21, alla Casa della Cultura, spazio agli spettacoli teatrali “Nel mezzo di dieci notti di fine Quaresima” a cura dell’Istituto comprensivo Frosinone 3 (ore 20) e “Un Cabbarè di Atto V” della Compagnia “Atto 1°” (alle 21). Sabato 22 si terrà, alla Villa comunale dalle 21, il veglione mascherato di beneficenza (pro Casa dell’Amicizia di Ceccano) ‘Gran Ballo del Generale’, con spazio dedicato all’animazione per i bambini. Domenica 23 ore 15:30, alla Casa della Cultura, sfileranno le mascherine, circondate dalle esibizioni di clownerie e giocolerie. Lunedì 24, ore 15, in scaletta la Festa del “Carnevale in Famiglia” (Itinerante): Championnet incontra le Case Famiglia. Il clou dei festeggiamenti è previsto per martedì grasso: ore 13:00, sfilata dei carri allegorici nella parte bassa della città, mentre alla stessa ora si terrà, a largo Turriziani, ‘Il party Limited Edition’, una coinvolgente festa in piazza. Ore 14, centro storico, Festa della Radeca; piazza Garibaldi vedrà di nuovo la “radecata delle Criature”; sfilata dei carri allegorici.


VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

frosinone e provincia

3

A COLLEFERRO ARRIVANO AMAZON E LEROY MERLIN. DOVEVANO ANDARE A ANAGNI MA IL SIN HA SCORAGGIATO

Mille assunzioni, miracolo! Un comprensorio che sogna e progredisce mentre nel Frusinate si ronfa

Dario FACCI

I

L'INIZIATIVA DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE

l collegamento non c’è. Non ha nulla a che vedere la chiusura di Colle Fagiolara, l’enorme discarica a ridosso di una delle più lussureggianti aree verdi del centro Italia, con il rilancio occupazionale imminente previsto a Colleferro e dintorni per l’arrivo di due colossi come Amazon e Leroy Merlin. O meglio, non c’è alcun collegamento tecnico o strategico, sebbene sarebbe anche ingeneroso, riguardo al giovanissimo sindaco Pierluigi Sanna, parlare esclusivamente di “buona stella”. La vitalità di quel territorio di confine tra le province di Roma e Frosinone, notevole già da un paio d’anni almeno, deve aver giocato un ruolo. Se non altro perché la compattezza dell’iniziativa politica che si è riscontrata da quelle parti, tanto da identificare un vero e proprio comprensorio a dispetto dei confini provinciali, dettata da Sindaci coriacei e intelligenti al punto di strafregarsene delle appartenenze ai partiti o, ancora meglio, alle correnti dei partiti; la presenza in zona di un paio di importanti rappresentanti in Regione che tengono al loro territorio davvero (e anche, magari, a curarsi il collegio con i risultati); la totale impalpabilità dell’Area Metropolitana di Roma (ma esiste?) e la mancanza di strategie da parte della Provincia di Frosinone, tutto questo e anche una buona dose di passione e di sogno che, notoriamente, in politica sono il sale della partecipazione, ha fatto sì che da quelle parti facessero da sé e si marciasse a un ritmo diverso dal passo letargico del resto del Lazio Meridionale. Bravi! Il risultato? Almeno 750 posti di lavoro in arrivo più indotto. Di questi tempi basta a definire un altro mondo.

con l’arrivo degli insediamenti delle due multinazionali. Basta però vedere la trasformazione di Valmontone dopo l’arrivo dell’Outlet e del parco giochi per convincersi che quel comprensorio accrescerà ancora la marcia in più che ha già innestato da qualche tempo per convincersi che le chiacchiere vanno lasciate a chi ha voglia di perdere tempo. Qui, a Colleferro, la patria di tutte le ciminiere inquinanti, l’origine del disastro della Valle del Sacco, si festeggia per l’arrivo di nuovi insediamenti senza ciminiere. Qui si progetta il rilancio in grande stile della fantastica zona agricola di Paliano e dintorni dopo la chiusura del mostro Colle Fagiolara che solo una politica idiota e senza scrupoli poteva aver pensato in quel posto. Il mostro certo non scomparirà dall’oggi al domani, ma la sua chiusura (per nulla scontata) ha donato una grande speranza agli amministratori locali e alla popolazione. Certamente, in breve, richiamerà investimenti in agricoltura e turismo. La fortuna premia gli audaci e anche, a volta, gli intelligenti e gli operosi.

IL MIRACOLO Vedere una territorio tornare a sperare e sorridere, dopo almeno un paio di decenni di sole sofferenze, ha del miracoloso. Si potrà discutere (e già sento i primi se e i primi ma) sulla qualità del lavoro che si andrà a creare (almeno 500 posti più un po’ di indotto da Amazon, 250 posti da Leroy Merlin)

HA PESATO IL SIN E IL PREZZO E' STATO ALTO Quegli investimenti erano previsti nell'area industriale di Anagni e a Palazzo della Ragione, da tempo, si fregavano le mani al pensiero. I tempi di realizzazione, però, anche per effetto della presenza del Sin, erano incerti e le multinazionali, ancora una volta,

'Capitale Italiana della Cultura' Pompeo: Tutti a sostegno di Arpino

L hanno deciso di spostarsi fuori provincia. A Colleferro, dunque, appena dopo il confine, dove le aree Sin sono state ridotte e dove, purtroppo, per ospitare il centro logistico, è stato consumato terreno buono e non riconvertita un'area industriale dismessa. Un prezzo alto che Colleferro ha pagato. Riconvertire un pezzo dell'enorme cimitero industriale sarebbe stato molto meglio. IL FRUSINATE E LA POLITICA CIECA Nel Frusinate, invece, intendendo quella parte della provincia che include il Capoluogo e la corona di comuni grandi che lo circondano, vige la cecità assoluta, altro che visione di sviluppo. L'insediamento Amazon è stato perso per la seconda volta. Oltre alla cecità si incrementa anche la paralisi. Si vuole un territorio non vedente e tetraplegico nell’epoca della velocità, del cambiamento, dello slancio. Così una classe di amministratori completamente imballata (poche eccezioni) non considera neanche la proposta ormai indispensabile, che il presidente di Unindustria, Giovanni Turriziani, ha lanciato con il Grande Capoluogo. C'è chi, come ha sottolineato recentemente Gianfranco Pizzutelli di Polo Civico, nonché consigliere dell'Asi, vede anche nell'operazione ex Permaflex dei problemi. La riqualificazione di un'area morta da decenni e resa produttiva sarebbe, per i detrattori, un problema. Così i miracoli no avvengono.

a città di Arpino è tra le 44 candidate al titolo di ‘Capitale italiana della Cultura 2021’: in palio un milione di euro per realizzare il progetto che dovrà essere presentato entro il prossimo 2 marzo 2020 e valutato da una giuria di sette esperti che decreteranno la vincitrice entro il 10 giugno. L’Amministrazione provinciale di Frosinone, guidata dal presidente Antonio Pompeo, ha raccolto con entusiasmo l’idea di lanciare una ‘campagna di adesioni’ attraverso un evento che mira a coinvolgere tutti i 91 Comuni del territorio, chiamati a sottoscrivere il progetto della città di Cicerone. L’iniziativa è in programma per oggi,venerdì 14, alle ore 10.30, nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Jacobucci dove, accanto al presidente Pompeo, siederanno il Prefetto di Frosinone, S.E. Ignazio Portelli; il vicepresidente della Provincia e delegato alla Cultura, Luigi Vacana; il sindaco di Arpino, Renato Rea, che presenterà ufficialmente il logo del progetto. “Invito tutti i colleghi sindaci a partecipare all’evento – le parole del presidente della Provincia, Antonio Pompeo – e a fare squadra affinché quello di Arpino sia un obiettivo condiviso e considerato come appartenente a tutto il nostro territorio. Un’occasione preziosa attraverso la quale accendere i riflettori su una provincia che vanta un patrimonio innegabile di ricchezze e bellezze che finalmente potrebbero, grazie ad Arpino, essere adeguatamente valorizzate. È per questo – conclude Pompeo – che, con la Provincia nel suo ruolo di coordinamento, la Ciociaria deve rendersi protagonista di una grande mobilitazione affinché Arpino possa vincere una sfida tanto ardua quanto affascinante”.


4

VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

frosinone e provincia

PROVINCIA DI FROSINONE E APEF PROMUOVONO L'INIZIATIVA CHE MIRA A RISANARE LA QUALITÀ DELL'ARIA

In campo contro l'inquinamento

Diffusi i dati delle ispezioni condotte sugli impianti termici. L'appello: sostituire caldaie e auto vecchie

D

omenica 9 febbraio, per la prima volta, sette comuni della provincia di Frosinone hanno emesso ordinanze di limitazione del traffico veicolare, dando seguito a quanto deciso dal tavolo tecnico istituito presso la Provincia di Frosinone. L’iniziativa, che ha coinvolto oltre 200.000 abitanti, il 40% dei residenti della nostra provincia, non è certamente la soluzione ad un problema così complesso ma è, comunque, un momento di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla causa, ogni anno, di oltre mezzo milione di morti in Italia. Le cause dell’inquinamento dell’aria, infatti, sono molteplici e complesse e, tra queste, come sappiamo il traffico non è la più importante in termini percentuali. In particolare, gli studi ci dicono che il traffico incide sul PM10 primario per circa il 30% nella nostra provincia, a Roma città arriva al 60%, secondo gli ultimi dati ARPA. Il punto è che i tre quarti di questo sono da attribuire alla “risospensione”, cioè al fatto che auto, furgoni, mezzi pubblici e camion alzano la polvere depositata sulle strade. Un dato quindi del tutto indipendente dal fatto che i veicoli siano a propulsione fossile, elettrica o nucleare. Nella nostra provincia, la componente principale dell’inquinamento atmosferico, che coinvolge anche i piccoli centri, è data dal riscaldamento domestico legato alle biomasse. Infatti, nella provincia di Frosinone emerge, con grande sorpresa, che proprio nelle aree lontane da insediamenti industriali o dagli effetti del traffico i livelli di inquinamento dell’aria siano, come appare evidente dalla zonizzazione delle aree del Lazio della DGR n. 536 del

■■■

NELLE FOTO AL CENTRO DELLA PAGINA ALCUNI MOMENTI DELL'INIZIATIVA CHE HA COINVOLTO ALCUNI COMUNI CIOCIARI, A DESTRA IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA ANTONIO POMPEO

ANTONIO POMPEO «Sensibilizzazione e ingenti risorse per i comuni»

«L

■ ■ ■ IL PRESIDENTE DELL'APEF

FABIO DE ANGELIS

2016. Le ragioni sono da ricercarsi nella capillare diffusione delle biomasse, che si estende dalla grande città al piccolo paese, dove raggiunge il 70%, e che sta aumentando in maniera esponenziale anche nelle zone metanizzate della provincia. Nella giornata di domenica, l’Agenzia provinciale energia Frosinone ha distribuito ai cittadini i dati delle attività ispettive condotte sugli impianti termici della nostra provincia. Dati che evidenziano la scarsa manutenzione degli impianti che ne determina un cattivo funzionamento con effetti negativi, oltre che sull’efficienza, sull’ambiente e sulla salute. In particolare, uno studio sull’inci-

denza del riscaldamento a “biomassa” per sensibilizzare al controllo ed alla manutenzione di questi impianti. Infatti, gli apparecchi domestici a biomassa ed i relativi impianti fumari sono intrinsecamente più soggetti di altri a fenomeni di sporcamento e deterioramento che influiscono direttamente sulle prestazioni degli apparecchi. Quanto alla qualità degli impianti

a biomassa, c'è da sottolineare che, per quanto le caldaie a 3 stelle, come sottolineato da Aiel, siano vietate nel Bacino padano non lo sono da noi. Nella Regione Lazio questi impianti possono ancora beneficiare degli incentivi del Conto termico. Il 60% circa degli interventi del Conto termico a beneficio dei privati hanno agevolato l'installazione di caldaie a biomassa (!).

Va detto, inoltre, che il pellet conviene molto più dei combustibili fossili, anche perché non ha accisa, ed è incentivato. Due agevolazioni, per una fonte che ha un impatto positivo in termini di gas serra ma negativo in termini di inquinamento dell'aria, sono paradossali. Per risolvere davvero il problema smog a Frosinone, come altrove, c'è ovviamente solo un modo: sostituire le auto e le caldaie più inquinanti con strumenti che lo sono meno. Per i cittadini ciò può significare affrontare spese che ogni famiglia tipicamente qualifica come straordinarie e per questo è fondamentale incentivare tali interventi. E’ in questa direzione che tra pochi giorni verrà pubblicato il bando di 500.000 euro messi a disposizione dalla Provincia di Frosinone per la sostituzione delle caldaie obsolete alimentate a combustibili fossili ed a biomassa.

'inquinamento atmosferico ha assunto livelli di criticità elevati, implicando grandi rischi per la salute ma anche enormi costi sociali. Il nostro territorio, come dimostrano dati recenti sulla qualità dell’aria, rientra nelle zone con i maggiori superamenti della soglia consentita per legge ed è nostro dovere mettere in campo tutte le misure necessarie per invertire questa pericolosa tendenza». È quanto ha affermato il Presidente della Provincia Antonio Pompeo». «Come Amministrazione provinciale - continua Pompeo - abbiamo da tempo intrapreso iniziative di sensibilizzazione nei confronti dell’opinione pubblica e messo a disposizione dei Comuni risorse importanti per frenare l’inquinamento: 600.000 euro per i progetti sulla qualità dell’aria, erogati nel 2016 ai Comuni di fascia A; 16 milioni di euro per il potenziamento della raccolta differenziata, un milione per avviare il Patto dei sindaci: risorse che utilizzeremo per migliorare gli impianti termici sia negli edifici pubblici che i privati . Ma è importante pensare a interventi condivisi sul territorio e per questo la prima domenica ecologica provinciale assume un significato anche e soprattutto simbolico: un’azione comune di responsabilità, impegno e programmazione per salvaguardare la nostra salute e quella dei nostri figli».


VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

N

ei giorni scorsi si è parlato moltissimo dell'ordinanza firmata dal sindaco Giuseppe Morini in merito al Piano di Intervento Operativo per la tutela della qualità dell'aria nel territorio del comune. Dopo un provvedimento estremamente restrittivo, infatti, in seguito anche a misurazioni abbastanza confortanti delle pm10, da Piazza Santa Maria Maggiore si è optato per una parziale marcia indietro, restringendo la ztl interessata dal blocco e consentendo il transito anche ai veicoli euro 3. Nonostante questo, però. una larga fetta della popo-

ferentino-alatri

5

ALATRI - SEDUTA PREVISTA IN PRIMA MATTINATA

Ordinanza sulla qualità dell'aria Domani la discussione in consiglio

lazione continua a protestare, soprattutto perchè il blocco stradale interessa praticamente tutta la mattinata. Proprio per questo motivo i consiglieri di opposizione hanno richiesto la convocazione di un consiglio comunale straordinario per affrontare il tema della qualità dell'aria e proporre delle soluzioni. Questo anche in seguito alla Conferenza dei Capigruppo consiliari dello scorso 7 febbraio, nella quale sono emerse ancora

una volta le consistenti diversità di vedute sul tema. Il consiglio straordinario è previsto per domani mattina alle 8.30. Da una parte chi si appella alla legislazione sul tema e sul fatto che Alatri è inserita nella fascia di paesi per i quali è obbligato predisporre delle misure di blocco del traffico. Dall'altro chi, dati alla mano, è convinto che fermare il traffico non serva praticamente a nulla e che vorrebbe un ulteriore ammorbidimento dell'ordinanza, con qualche deroga per chi, pur in possesso di un parco macchine vetusto, non può fare a meno di non frequentare

il centro storico nelle ore di blocco. Anche perchè, basta fare un giro in città per rendersi conto di quante vecchie auto circolino ancora, con cittadini che decidono di rischiare la multa pur di non fermarsi. Senza pensare alle auto esterne che arrivano in città e che, all'altezza di Bitta o dell'ex Stazione, proseguono verso il centro storico senza nemmeno accorgersi dei minuscoli cartelli di avviso a bordo strada. Ci si confronterà dunque in consiglio per cercare alternative ad un provvedimento che continua a far discutere. Car. Cap.

FERENTINO - GLI STUDENTI DEL LICEO MARTINO FILETICO PROTAGONISTI DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA ELLENICA ALL'UNIVERSITÀ SAPIENZA DI ROMA

Greco Antico, che passione I ragazzi si sono esibiti portando in scena il mito di Eracle e Deianira con una performance molto emozionante

V

enerdì 7 febbraio si è celebrata la Giornata Mondiale della Lingua e della Cultura Ellenica presso l’università Sapienza di Roma. La manifestazione, patrocinata dalla Regione Lazio, dall'Ambasciata della Repubblica Ellenica in Italia, dalle università di Roma Sapienza, Roma Tor Vergata, Tuscia, dalla Associazione Italiana di Cultura Classica (A.I.C.C.) Delegazione “Antico e Moderno”, è giunta, con grande successo di partecipanti e di pubblico, alla sua terza edizione. Il tema sul quale quest’anno gli studenti erano chiamati a realizzare, a loro scelta, letture di brani d’autore, elaborati, performance teatrali o musicali è stato “I miti dei Greci”: il mito, dunque, conservatosi dalla Grecia antica fino al nostro tempo, come occasione per riflettere sulle grandi questioni dell’umanità (la vita, la morte, l’infelicità, il dolore,

la colpa, i rapporti umani e tanto altro). Il Liceo Martino Filetico di Ferentino è stato rappresentato dalla classe II A, preparata e accompagnata dalla professoressa Maria Pia Ciuffarella. Gli studenti si sono esibiti portando in scena il mito di Eracle e Deianira: la vicenda è quella di Deianira, moglie trascurata, ma ancora innamorata che, nel tentativo di recuperare l’amore di Eracle, gli invia in dono una veste che provoca, a sua insaputa,

la morte dell’eroe. Accusata ingiustamente, la donna si uccide. Al centro del mito la riflessione sulla condizione di subalternità della donna, l’infelicità e la precarietà della condizione umana, l’ingiusta condanna di un innocente, l’inevitabilità del proprio destino. La Giornata ha avuto un altro momento pieno di emozione in occasione della premiazione del concorso di scrittura “Ve lo racconto io, il mito”. Il concorso prevedeva

la realizzazione di un racconto originale, di cui fosse protagonista il personaggio di un mito greco rielaborato, attualizzato e narrato in modo diverso e originale dalla tradizione antica. Alla presentazione del libro “Ve lo racconto io, i mito!”, pubblicato da Mondadori, che raccoglie i racconti migliori realizzati in questa edizione: grandi l’emozione e la gioia degli studenti della IIA, alla notizia che sono stati scelti e pubblicati due racconti da loro creati: “Come Polifemo divenne il mare” di Claudia Cerilli e “Incontro a una nuova vita” di Greta Baioni, Elena D’Agostini e Alessandra Falletti. Un bilancio molto positivo, dunque, e un’esperienza da rinnovare anche nelle future edizioni, per il contributo di cultura, emozioni, sentimenti, rafforzamento della socialità e del sentimento di condivisione che eventi come questo riescono a promuovere.

NUOVO PUNTO VENDITA "Caffè Shop" sbarca a Parma. Cialde di qualità e delle migliori marche

L'

azienda ciociara “Caffè Shop” approda a Parma. Sabato scorso l’inaugurazione del nuovo punto vendita al di fuori della nostra regione, a Ponte Taro – Frazione di Fontevivo. Un’azienda che vanta un’esperienza di 15 anni nel settore del caffè, un’attività familiare in continua crescita, grazie anche alla formazione professionale nel settore. Da “Caffè Shop” troverete capsule e cialde delle migliori marche e di produzione propria ad un prezzo imbattibile, macchine da caffè 100% made in Italy garantite per far gustare ogni giorno un vero caffè espresso all'italiana. Un negozio che col tempo ha conquistato un grande successo, grazie alla fiducia dei propri clienti e alla fabbricazione del caffè artigianale.


6

VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

ceprano

IL VICESINDACO CACCIARELLA ANNUNCIA L'ARRIVO DI UN NUOVO INFERMIERE E UN MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI PER RADIOLOGIA

Ex Ferrari al centro del dibattito L'opposizione all'attacco per le file al centro prelievi e per la mancanza di chiarezza

L'

ex ospedale Ferrari ancora una volta oggetto di polemiche. Da una parte la mancanza di personale con l'utenza che si lamenta per le ore di attesa necessarie per usufruire dei servizi che rimangono attivi nella struttura del centro di Ceprano. Dall'altro le rassicurazioni da parte dei responsabili comunali che annunciano l'arrivo di un nuovo infermiere e difendono l'operato della Giunta guidata da Nicola Zingaretti per quanto fatto per la sanità della Regione Lazio. Un argomento caldissimo che diventerà cruciale nel dibattito politico dei prossimi mesi. A tenere banco nei giorni scorsi l'ennesima mattinata infernale per gli utenti del centro prelievi, con un solo infermiere addetto al servizio per oltre sessanta utenti in fila. Utenti tra cui bambini, anziani, malati oncologici e diabetici con bisogno di insulina. Hanno tuonato dall'opposizione: «Siamo un paese da terzo mondo». A rincarare la dose anche il consigliere Serena Viselli, protagonista di un botta e risposta sui social riguardo questo tema: «Non ti sei trovato nei giorni in

cui saltava il sistema e tutti i pc per cui, quei poveri operatori che fanno quello che possono, alle 10.30 mandavano tutti via perché i campioni dei prelievi non sarebbero stati portati a Frosinone oltre quell'orario. Ma se l'amministrazione di Ceprano ha pensato a festeggiare la realizzazione del parcheggio piuttosto che di altro, di cosa ci vogliamo meravigliare? Zingaretti ha un piano preciso per tutti noi! E non mi si venga a dire che l'ospedale di Ceprano lo ha chiuso la Polverini (indifendibile su tutto) perché la chiusura dell'ospedale di Ceprano e di altri nosocomi

della provincia fu decisa da altre amministrazioni regionali quando io ancora andavo alle medie. Ricordo un'assemblea affollata che si tenne sul tema presso il supercinema di Ceprano. Poi nulla più di così affollato. Chissà perché. Solo chi non c'era non ricorda!!!». Non si è fatta attendere la replica da parte del vicesindaco Vincenzo Cacciarella, molto vicino al Presidente Zingarette: «Lo scorso 18 dicembre il Direttore Generale della ASL, Dott. Stefano Lorusso, in visita presso il Ferrari, ha verificato lo stato di attuazione dei servizi e riscontrato una serie di

esigenze, soprattutto riguardanti il potenziamento delle prestazioni di figure quali tecnici, infermieri e medici.La verifica e la programmazione delle esigenze tecniche vanno di pari passo con l’attuazione dell’atto aziendale. Il neo DG è intervenuto immediatamente per stabilizzare il servizio del PAT H12, per riattivare il servizio ex Saub (scelta e revoca del medico), per ripristinare in pieno il servizio di cardiologia e inoltre ha preso impegni precisi a medio e lungo termine, il primo sull’implementazione del personale infermieristico che sarà espletato nei prossimi giorni

e successivamente con l’implementazione delle ore per il servizio di radiologia al fine di abbattere le liste d’attesa». Queste le novità nell'immediato, ma non manca anche un attacco politico: «Questo è il seguito di un lavoro iniziato qualche anno fa, quando contrastammo i tagli scellerati che la destra guidata dalla Polverini attuava anche a Ceprano.Dopo quei tagli, gli ospedali chiusi tra cui il Ferrari, una sanità lasciata in ginocchio da coloro i quali ancora oggi hanno il coraggio di strumentalizzare anche una fila allo sportello, ora possiamo guardare con fiducia al futuro tenendoci stretto quanto abbiamo ottenuto grazie all’impegno del Presidente Nicola Zingaretti e di Mauro Buschini e lavorando ogni giorno per potenziarlo. E se oggi possiamo lavorare al potenziamento è grazie al risanamento dei conti della sanità regionale. Un grazie particolare lo dobbiamo riservare al personale che spesso, in questi anni di sacrifici, ha dovuto sopperire con la propria collaborazione alla impossibilità di nuove assunzioni». C.C.


VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

veroli

7

PARTITA LA MACCHINA ORGANIZZATIVA PER LA VENTUNESIMA EDIZIONE DELLA CINQUE GIORNI DI FESTA

Al lavoro per i Fasti Verolani

Si è deciso che l'atteso e tradizionale evento andrà in scena dal 29 luglio al 2 agosto Egidio CERELLI

LA SETTIMANA

T

utti al lavoro per i “Fasti Verolani”, il festival internazionale del teatro di strada che quest’anno raggiungerà la 21° edizione. Amministrazione comunale e direzione artistica a braccetto per definire il programma delle cinque giornate verolane che, come da calendario, sarà di scena dal 29 luglio al 2 agosto. La direzione artistica Terzostudio ha raccolto ed esaminato oltre 300 proposte pervenute da artisti italiani ed internazionali. Innumerevoli le varietà delle proposte ricevuteche confermano la caratteristica di questo evento – il più importante del centro Italia, per numero di spettacoli e di spettatori – dal circo al teatro di figura, dal kolossal al micro teatro, dal visual led alle percussioni della palle rimbalzanti. “Abbiamo dato le indicazioni alla direzione artistica – dicono il sindaco Simone Cretaro e la consigliera delegata alla Cultura, Francesca Cerquozzi – per confermare attrazioni di carattere internazionale, come pure

Oggi festa degli innamorati che verrà... santificata con una messa a San Valentino Egidio CERELLI

F di allestire un cartellone interessante nei contenuti e di coprire tutti gli spazio disponibili del nostro bellissimo centro storico, vero palcoscenico all’aperto e fattore fondamentale nell’ospitare questa tipologia di attrattiva culturale”. Sono, infatti, previste attrazioni internazionali provenienti dal Kenya, dal Messico, dal Giappone, dall’Argentina. Ogni fine serata grande festa con la street band.

“Ci saranno anche nuovissime produzioni – ci anticipa Francesca Cerquozzi– tra le quali un originale omaggio, con ombre e sand art, dedicate al maestro del sogno Federico Fellini. Insomma l’appuntamento a Veroli con “I Fasti”proseguirà nel solco di quanto costruito e realizzato nei vent’anni del festival, per confermarsi un’occasione unica ed imperdibile per trascorrere serate incante-

NO ALL'ABUSIVISMO NELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI

Sabato giornata ecologica nei pressi del vecchio campo sportivo di Sant'Angelo Egidio CERELLI

D

omani sabato 15 febbraio 2020 “Giornata Ecologica” a Sant’Angelo in Villa. L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’associazione de L’Amasena, ha organizzato questa giornata di sensibilizzazione ambientale al fine di ripulire il terreno adiacente il campo sportivo della contrada di S. Angelo in Villa. “Sarà l’ulteriore occasione – dicono il sindaco, Simone Cretaro e l’assessore all’Ambiente, Emanuele Fiorini – per continuare l’azione di tutela ambientale del nostro territorio mettendo al centro delle iniziative i nostri concittadini che da sempre sono impegnati a collaborare nella raccolta differenziata dei rifiuti. Purtroppo, però, si registrano comportamenti da irresponsabili che siamo costretti a stigmatizzare come questa iniziative di sabato prossimo”. La zona interessata

voli per giovani, famiglie, per tutti”. Al lavoro, quindi, per preparare una edizione che sia, ancora una volta, indimenticabile. La prima edizione venne istituita sotto la gestione Danilo CampanariMario Coratti e di anno in anno è stato vieppiù un successo sino ad arrivare all’attuale della ventunesima che come dicevamo appare ancor più curiosa, interessante ed altamente culturale.

dalla “Giornata Ecologica” è proprio quella adiacente al campo sportivo di S. Angelo in Villa, caratterizzata da verde e piante e che, attraverso scarichi abusivi, risulta essere stata danneggiata divenendo una sorta di discarica. “L’Amministrazione – aggiunge l’assessore Fiorini – è impegnata costantemente sulla tutela ambientale, come dimostra l’iniziativa delle isole ecologiche itineranti che sta funzionano molto bene sull’intero territorio comunale. I cittadini sono, infatti, soddisfatti dell’organizzazione della raccolta dei rifiuti e collaborano positivamente per migliorare sempre di più. L’idiozia di poche sparute persone deve essere arginata, anche con l’impegno di pulizia che andremo ad attuare in questo fine settimana”. L’appuntamento, quindi,è per tutti alle ore 10.00 proprio al campo sportivo di S. Angelo in Villa dove, specialmente i residenti della zona che dovranno partecipare numerosi all’iniziativa, saranno chiamati a dare un segnale forte e senza dubbie interpretazioni: NO ALL’ABUSIVISMO NELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI.

esta degli innamorati. Nella cappellina di San Valentino verrà celebrata la Messa oggi pomeriggio alle ore 15 dal parroco don Andrea Viselli. La chiesetta venne restaurata dall’allora parroco don Dante Sementilli e proprio da quell’anno iniziò il rito della celebrazione dell’Eucarestia nella giornata degli innamorati. Dunque, appuntamento alle ore quindici in un piccolo slargo di un prato a due passi da Borgo Santa Croce. Si entra per chi sale dal Giglio in un viottolo alla sinistra del curvone. Il territorio comunale è un cantiere aperto. Anzi se ne vede più di uno con le rispettive ditte al lavoro. Si parte da Prato di Campoli (ora è fermo per neve) dove la ditta di Michele Zeppieri sta portando a termine i parcheggi laterali di fronte alla Madonnina sino a sistemare la strada che conduce ai pozzi anch’essi in costruzione. Si sosta a Casamari presso il vecchio Cereate che diventerà con i lavori in corso un vero Centro sportivo, si sale verso la città arrivando a vedere che si sta lavorando nell’edificio della Valente per poi ridiscendere verso la Passeggiata san Giuseppe e poco avanti cominciano a pavoneggiare i primi parcheggi, quelli a nord, del Palacoccia. Un pò di criticità la si registra ancora per il completamento dell’impianto della Moletta per cui le autorizzazioni stanno arrivando sul secondo binario per Veroli. Una curiosità che garantisce, se ce n’era bisogno, la bontà d’animo della assessora ai servizi sociali, Patrizia Viglianti che consegna i batuffoli impregnati dell’olio santo di San Biagio agli anziani. Una bella iniziativa che tutti hanno poi accolto con tanta gioia, anche perché la gola all’anziano è una cosa molto delicata e l’olio benedetto dal parroco don Andrea potrà loro garantire un po’ di gioia con meno sofferenza. Contenta la consigliera di opposizione della Lega Emanuela Cerelli perché qualche amico della Giunta ha mantenuto la promessa per ripulire e bonificare l’area attorno alle Mura megalitiche che era stata invasa da erbacce e da piante spontanee. Basta chiedere, dottoressa Cerelli. E’ in arrivo la seconda edizione del Premio Veroli alla memoria. In tanti ci hanno chiesto un posto per la cerimonia che si terrà presso il Filonardi. Purtroppo la location dove si svolgerà non è eccessivamente grande per cui l’organizzazione ha pensato bene così come nella prima edizione di privilegiare i parenti dei premiandi che non ci sono più ed anche coloro che hanno collaborato come sponsor alla manifestazione ben tenendo conto delle autorità istituzionali. Possiamo però rassicurare che per le prossime manifestazioni terremo conto anche di tutti i cittadini cercando di svolgere o nel periodo estivo nella suggestiva cornice di piazza Santa Salome oppure all’interno del PalaCoccia quando avrà tutti i requisiti della agibilità. In ultimo un invito al sindaco ed al comandante della Polizia Municipale: pensate se non sia il caso di ripristinare nel centro storico i parcometri. Ne abbiamo bisogno come il pane quotidiano, vista la carenza di vigili che hanno altro cui pensare a livello gestionale ed allora vedere la città invasa in modo selvaggio da auto e soprattutto per un periodo oltremodo lungo non è accettabile per chi invece deve salire sul comune. Altri uffici non ce ne sono. Buon san Valentino a tutti.


PAGINA 8

14 FEBBRAIO 2020


VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020

veroli

9

INTERVISTA CON L'ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI AUGUSTO SIMONELLI SUI LAVORI IN CORSO NEL TERRITTORIO

Veroli, cinque cantieri aperti «Stiamo lavorando assiduamente per completare tutte le opere in programma»

Egidio CERELLI

C

on l’assessore ai LLPP Augusto Simonelli facciamo il punto sulla numerosa cantieristica esistente sul territorio comunale. Tanti i lavori in corso, assessore. Cominciano dall’edificio scolastico A.Valente. Dopo diversi stop sono ripresi i lavori. «Si tratta del consolidamento della struttura dopo il terremoto dell’Aquila- conferma il delegato ai LLPP- è una fase dal costo di 800milaeuro». Di che cosa si tratta nella fattispecie? «Della ricostruzione delle murature propedeutiche al consolidamento con le chiusure dell’involucro esterno con muratura e con chiusura della finestratura». Ci sarebbero altri fondi. «Ci stiamo attivando per ottenere altri finanziamenti per la messa a norma di tutti gli impianti con la redistribuzione interna per l’efficientamento energetico con l’uso di impianti di nuova generazione con infissi nuovi e con il cappotto esterno. Riteniamo che per agosto la ditta potrà terminare i lavori riconsegnandoci l’edificio scolastico». Passiamo al campo sportivo Cereate. Si diceva che per la primavera tutto era finito. «Ce ne vorrà ancora di tempo anche perché i lavori si stanno realizzando a regola d’arte data l’importanza che assumerà il campo del Cereate che diventerà un vero impianto sportivo». L’attuale sito è stato ‘acquistato’ dal Comune in comodato d’uso. «Come qualcuno diceva erroneamente non esiste nessun contratto di acquisto. Noi abbiamo pensato di approfittare della grande occasione che i monaci ci hanno messo a disposizione. Abbiamo altresì provveduto a pensare nel reperire i fondi che ci sono arrivati dal Credito sportivo e dal CONI. Il costo di tutta la operazione sfiora i due milioni per completarlo». Dunque, sarà un vero e proprio centro sportivo. «Si sta realizzando un campo di calcio, una pista attorno al rettangolo di gioco e tribune per 600 posti con terreno per il salto in alto e lungo ed ovviamente anche spogliatoi» «C’è di più! Si sta realizzando un piccolo spazio tra ingresso e campo per un bar oltre a riqualificare tutta l’area con marciapiedi che collegheranno il centro con l’Abbazia. Prevista la bonifica dell’area sotto il vecchio ponte romano». Un impianto che darà la possibilità non solo di fare sport a livello di gioco ma di usare il complesso per fare footing ». A quanto l’inaugurazione? «Con l’arrivo dell’estate». Sono in corso i lavori di interventistica sulla zona del Crocifisso-Sciascia. « E’ una delle frane registratesi sul territorio dopo le piogge di qualche tempo fa ed in quella zona stiamo operando per il consolidamento dell’area con

■ ■ ■ NELLA FOTO IN ALTO L'ASSESSORE AUGUSTO SIMONELLI, NELLE ALTRE IMMAGINI I CANTIERI APERTI

un muro con un allargamento della strada. Ciò è stato possibile grazie alla cessione bonaria dei frontisti che da richiesta veniva richiesta e con tanta pazienza sono riuscito spiegando a quei residenti di consegnarci parte di quel costone. Dovremo realizzare un’altra

ventina di metri di muro e poi l’opera sarà terminata. Va detto che i fondi sono arrivati per il pacchetto ministeriale post alluvione con la protezione civile e qualcosa lo abbiamo messo noi come Comune». Ed eccoci al PalaCoccia. Parlioamo ovviamente di opere di completamento ed arredamento esterno. «Ti riferisci ai parcheggi esterni che l’Amministrazione provinciale avrebbe dovuto realizzare. Mi chiedi a che punto siamo. Sono pronti quelli del lato nord. Mancano quelli di Via Fontana del Lago. Abbiamo finalmente avuto tutte autorizzazioni e tra poco inizieranno anche quelli». Qualche novità sul depuratore della Moletta per mettere in funzione la rete fognaria del Crocifisso. « Noi abbiamo

fatto tutto e persino sollecitando l’Acea Ato 5 per quanto di nostra competenza. Si attende solo che venga bandita la gara». In ultimo una parola sui lavori che si stanno svolgendo a Prato di Campoli. «Buona parte dei parcheggi è stata realizzata. C’è stato uno stop dovuto a cause atmosferiche ma riteniamo che per pasquetta tutto sia pronto. Oltre ai parcheggi di cinque metri lungo la strada di fronte alla Madonnina sino allo slargo si dovrà realizzare anche

una stradina che conduce ai pozzi in fase di realizzazione prima di arrivare sul pianoro». Anche il sindaco Simone Cretaro ha inteso sottolineare ..«quel programma elettorale che riguardava i lavori sta andando avanti. Noi siamo per la concretezza e non per le chiacchiere. Dunque, come vi ha spiegato molto bene l’assessore Simonelli, stiamo lavorando sodo con interventi mirati e soprattutto per portare a termine quelli che avevamo in parte iniziato già durante la nostra prima consiliatura».


Profile for tusport.redazione

TU SPORT n. 213  

TU SPORT n. 213  

Advertisement