Page 1

N. 197 - Venerdì 4 Ottobre 2019

DENTRO LA PASSIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tusport.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

€ 0,70

GRATUITO - Edizione lancio

IL MATCH

CITRO IN COPPIA CON NOVAKOVICH ROHDEN SOSTITUISCE PAGANINI PAGINE 2-3

A SALERNO SERVE L'IMPRESA IL FROSINONE CERCA LA VITTORIA SCACCIA CRISI IL CAMPIONATO Si parte questa sera con Perugia-Pisa L'Empoli fa visita al Pordenone Vincenzo Italiano già a rischio esonero

PIANETA BASKET Virtus Cassino, dopo la sconfitta all'esordio contro Pozzuoli, domenica prima in casa con Bisceglie

PAGINA 4

PAGINA 6


2

VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

IL MATCH

IL FROSINONE DEVE ALLONTANARE LA CRISI E PER FARLO È NECESSARIO OTTENERE PUNTI ALL’ARECHI

A SALERNO PER INIZIARE UN NUOVO CAMPIONATO

Antonio VISCA

D

che un’ulteriore sconfitta (sarebbe la quarta in altrettante partite in trasferta) inguaierebbe

ancor di più la posizione del tecnico romano, ma l’intenzione del sodalizio giallazzurro è quella,

Promossa in Serie A

Accedono ai Playoff

Accedono ai Playout

Retrocedono in LegaPro

RISULTATI 6^ GIORNATA

SERIE B CLASSIFICA 6

^

GIORNATA

PROGRAMMA7^ GIORNATA

are una scossa alla stagione. È questo il leitmotiv degli ultimi giorni in casa Frosinone. I giallazzurri devono in qualche modo uscire dalla crisi di risultati che li vede, dopo sei giornate, arrancare al sestultimo posto della classifica cadetta, appena sopra la zona playout. Decisamente troppo poco considerando le dichiarazioni del pre ed inizio campionato da parte della dirigenza frusinate. La gara con la Salernitana è da considerare un bel banco di prova per tutti, non solo per Alessandro Nesta. Allenatore che, per molti addetti ai lavori, è all’ultima spiaggia. Un risultato negativo potrebbe condannare l’ex difensore del Milan e della Nazionale all’esonero, ma la società, anche nelle ultime dichiarazioni di Salvini, è stata chiara: bisogna avere pazienza e dar tempo ai calciatori di assimilare il nuovo modo di giocare, molto diverso rispetto a quello degli ultimi anni. Ovvio

in ogni caso, di proseguire e dar seguito alla decisione iniziale di affidare a Nesta questa stagione. Scelta sicuramente condivisibile, almeno per il momento. C’è bisogno però di compattare e ridar entusiasmo all’ambiente, apparso sicuramente giù di morale nelle ultime partite, magari con una vittoria, anche sporca, proprio nel prossimo match contro la truppa di Ventura. Per l’occasione Nesta dovrebbe di nuovo confermare il 4-3-1-2. In porta ci sarà nuovamente Iacobucci, con Bardi ancora ai box dopo l’infortunio rimediato a Perugia. La difesa a quat-

tro vedrà come interpreti Salvi sulla destra e Beghetto sulla sinistra, mentre nel mezzo sicuro del posto Ariaudo con l’altra maglia da titolare che se la contendono Capuano e Brighenti. Assente ancora Szyminski che però potrebbe tornare arruolabile già a partire dalla prossima sfida. A centrocampo sono da valutare le condizioni di Maiello. Un suo recupero è molto difficile e per questo si scaldano in cabina di regia sia Gori che Vitale, con Nesta che sembrerebbe intenzionato a scegliere il centrocampista di Tec-

chiena. Finalmente sembra giunto il momento dell’esordio dal primo minuto di Rohden che dovrebbe occupare il ruolo di mezzala destra, confermato invece Haas come mezzala sinistra. Dopo l’ottimo ingresso con il Cosenza, Tribuzzi dovrebbe inizialmente partire dalla panchina, anche se non sono escluse sorprese dell’ultima ora. Squalificato Paganini. Sulla trequarti Ciano che agirà dietro al duo Novakovich-Citro, con quest’ultimo che sembrerebbe in vantaggio su Trotta. Ancora assente Dionisi.

ATTENTI A QUEI DUE I possibili "uomini partita" del Frosinone scelti da Tu Sport

···

···

ANDRIJA NOVAKOVICH

CAMILLO CIANO

I possibili "uomini partita" della Salernitana scelti da Tu Sport

···

···

MILAN DJURIC

NICCOLÒ GIANNETTI

I BOMBER GIALLAZZURRI PAGANINI CIANO CAPUANO DIONISI

2 1 1 1


3

IL MATCH

VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

I frosinone d i n io z a m r o f e l uggerITE s A n a it n r e l a s e sport" u "t i d e n io z a d e dalla r

Campionato Nazionale Serie B Settima giornata

VS

VALUTAZIONE DIFFICOLTÀ MATCH:

IL BORSINO

BEGHETTO

CAPUANO

ARIAUDO

11

5

17

HAAS

GORI

ROHDEN

28 9

CIANO

18

CITRO

H NOVAKOVIC

11 32

DJURIC

GIANNETTI

17 13

23

KIYINE

MAISTRO

6

14 DI TACCHIO

4

24 I

JAROSZYNSK

MIGLIORINI

CICERELLI

ODJER

16 KARO

-2

PERCHÉ SALERNITANA: Il secondo posto in classifica ha galvanizzato l'ambiente granata. La squadra di Ventura viene da tre risultati utili consecutivi, frutto di un pari interno con il Chievo e due vittorie esterne con Trapani e Livorno. L’ex CT azzurro può contare su due attaccanti di livello come Giannetti e Djurić, che ha deciso la sfida contro i labronici con un gran gol di testa. Proprio la fisicità del bosniaco potrebbe creare grattacapi alla difesa ciociara, specialmente sui calci piazzati.

14 SALVI

13

3

15

3-5 SALERNITANA

PERCHÉ FROSINONE: La squadra di Nesta va a caccia di riscatto dopo gli ultimi risultati negativi. Due punti in quattro partite sono davvero un magro bottino per il “Leone”. Contro il Cosenza si è sbloccato Ciano e l’auspicio è che si possa ripetere anche nel match dell’Arechi. Nella sfida con i rossoblù si è visto finalmente all’opera il nuovo acquisto Rohdén, giocatore in grado di far compiere un salto di qualità all’undici canarino. Con Paganini squalificato, spazio allo svedese a centrocampo.

1 IACOBUCCI

-1-2 frosinone 4-3

Domenica 6 Ottobre 2019 ore 15:00 Stadio: Arechi Arbitro: Riccardo Ros della sezione di Pordenone Assistenti: Vito Mastrodonato di Molfetta e Antonio Vono di Soverato

12 MICAI

I GRANATA SONO REDUCI DA TRE RISULTATI UTILI CONSECUTIVI. NELL'ULTIMO TURNO LA SQUADRA DI VENTURA HA ESPUGNATO LIVORNO

LA SALERNITANA VIAGGIA SULLE ALI DELL’ENTUSIASMO Stefano PANTANO

M

omento magico in casa Salernitana visto il secondo posto solitario in classifica. I granata sono a quota 13 punti, frutto di quattro vittorie e un pareggio a fronte di una sola sconfitta. La formazione campana viene da tre risultati utili consecutivi avendo pareggiato all’Arechi contro il Chievo e battuto a domicilio il Trapani e il Livorno. Dopo il deludente sedicesimo posto dello scorso campionato e la salvezza arrivata soltanto al termine del playout contro il Venezia, il club è ripartito da una garanzia per la panchina come Gian Piero Ventura. L’ex commissario tecnico della Nazionale ha accettato con entusiasmo la proposta dell’Ippocampo, anche per riscattarsi dell’ultima sfortunata esperien-

za con il Chievo. L’allenatore genovese ha improntato la sua squadra sul 3-5-2: tra i pali Alessandro Micai è una certezza, con Gianmarco Vannucchi e Stefano Russo a svolgere rispettivamente il ruolo di secondo e terzo portiere. Scelte obbligate in difesa viste le assenze di Jean-Clau-

de Billong, Thomas Heurtaux e Valerio Mantovani: il roccioso Marco Migliorini viene affiancato dal cipriota Andreas Karo e dal polacco Pawel Jaroszynski. Unica alternativa l’ex Primavera della Fiorentina Pierluigi Pinto. Sulla corsia destra, con Cristiano Lombardi e Jean-Daniel Akpa

Akpro ancora ai box, fiducia a Emanuele Cicerelli, mentre sull’out di sinistra Sofian Kiyine, al rientro dopo la squalifica, si gioca il posto con Wálter López, autore dell’assist per il gol del 2-3 di Djurić contro il Livorno. A centrocampo l’ex canarino Francesco Di Tacchio dirige il gioco, con il ghanese Moses Odjer e il talentuoso Fabio Maistro, favorito su Marco Firenze, ad agire da mezzali. Verso la panchina il mediano polacco Patryk Dziczek e l’esterno scuola Lecce Sedrick Kalombo. Il reparto avanzato sarà guidato dal gigante bosniaco Milan Djurić, che si è sbloccato nell’ultimo match regalando il terzo successo esterno stagionale ai suoi. Ad affiancare l’attaccante classe ’90 sarà con ogni probabilità Niccolò Giannetti, che, dopo il gol all’esordio con il Pescara, non è ancora riuscito

a ripetersi. Verso la panchina, invece, l’ivoriano Cedric Gondo, l’esperto Alessio Cerci, che sta svolgendo un apposito programma personalizzato dopo la lunga inattività, e Lamin Jallow, a segno già due volte in stagione ma alle prese con un problema al ginocchio dopo gli impegni con la nazionale del Gambia. Un organico decisamente importante quello a disposizione di mister Ventura che, nonostante le numerose assenze, viaggia a vele spiegate nel torneo cadetto. Il secondo posto attuale non è arrivato per caso e, continuando così, i granata potranno togliersi belle soddisfazioni. Il Frosinone dovrà giocare la partita perfetta per uscire indenne dall’Arechi, curando minuziosamente ogni dettaglio, compresi i calci piazzati dove la fisicità di giocatori come Djurić può risultare determinante.


4

VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

BIORITMI

IN ATTESA DELLA GARA CON LA SALERNITANA, ANALIZZIAMO LO STATO DI FORMA DELLA SQUADRA DI ALESSANDRO NESTA

BENE ROHDEN E TRIBUZZI, FLOP TROTTA

SERVIZIO A CURA DI STEFANO PANTANO

MARCUS ROHDÉN – Finalmente l’esordio in maglia canarina per il centrocampista svedese. Nesta lo getta nella mischia al 67’ al posto di Trotta affidandogli il compito di svariare sulla trequarti. Dà ordine alla manovra frusinate e si fa apprezzare per alcuni buoni spunti. Da riconfermare per la sfida dell’Arechi ALESSIO TRIBUZZI – Entra nei venti minuti finali e da subito si fa vedere propositivo. Ottimo l’apporto in mezzo al campo, ma non solo. Nel finale sfiora il gol con una bordata dalla distanza che si stampa sulla traversa facendo tremare la porta difesa da Perina

···

CAMILLO CIANO

···

ALESSIO TRIBUZZI

CAMILLO CIANO – Si conquista e trasforma il rigore del provvisorio vantaggio canarino. Dopo il gol – il primo in campionato – però si eclissa e attorno all’ora di gioco Nesta lo sostituisce con Novakovich. Ci si aspetta certamente di più da lui, il Frosinone ha bisogno del miglior Ciano per risalire la china ALESSANDRO IACOBUCCI – Dopo l’esordio in campionato in quel di Perugia, viene confermato tra i pali vista anche l’indisponibilità di Bardi. Si fa apprezzare per un paio di buoni interventi oltre che per l’abilità con i piedi. Incolpevole sul rocambolesco gol di Carretta

NICOLÒ BRIGHENTI – Da un suo lancio arriva il rigore di Ciano, per il resto, però, soffre la velocità degli avversari. L’azione del pareggio del Cosenza nasce da una sua palla persa troppo ingenuamente sulla trequarti che permette a Báez di involarsi verso la porta e servire Carretta NICOLAS HAAS – Sbaglia molti passaggi nel primo tempo, mostrando spesso mancanza di lucidità nelle giocate. Meglio nell’assalto degli ultimi venti minuti quando dialoga con Rohdén e Tribuzzi MARCELLO TROTTA – Prova deludente per l’ex Sassuolo che sciupa anche una grande occasione per sbloccarsi in campionato: la sua conclusione da pochi metri si spegne infatti alta sopra la · · · NICOLAS HAAS traversa


CAMPIONATO

VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

5

IL DOPPIO EX PASQUALE MARINO SULLA SFIDA DELL'ARECHI

«PARTITA APERTA A QUALSIASI RISULTATO NESTA AVRÀ TEMPO E MODO PER RIFARSI»

I

l tecnico Pasquale Marino, doppio ex di Salernitana-Frosinone, ha parlato ai taccuini de "Il Mattino" della sfida dell’Arechi che domenica vedrà contrapposti granata e ciociari: «Sarà partita da tripla, per qualità dei due organici è aperta a qualsiasi risultato. La Salernitana non è una sorpresa. Ci si aspettava di trovarla ai vertici,a giudicare dalla rosa allestita e dall’allenatore bravo ed esperto che la guida. Sta facendo bene, ancor più perché, da quel che leggo, ha giocatori importanti momentaneamente fuori causa. Se sei secondo in classifica in queste condizioni, vuol dire che hai fatto un ottimo lavoro. Il Frosinone soprattutto in trasferta ha fatto fatica finora, ma è sempre una squadra costruita per vincere. È normale che dopo una

retrocessione si faccia fatica a rientrare nella mentalità giusta della B. Successe anche a me: quando arrivai lì, persi tre partite nelle prime sette, la squadra non ingranava come ci si aspettava, dopo il salto all’indietro dalla massima serie. Alla fine, facemmo il record di punti, ben 74, anche se non servì per ottenere la promozione in Serie A». Chiosa finale dedicata all’allenatore canarino Alessandro Nesta, che nelle prime sei giornate ha raccolto soltanto cinque punti: «Di certo, la Salernitana avrà dalla sua parte il fattore campo e il morale alto. Penso che al Frosinone, però, non manchi la voglia di fare bene. Conosco il presidente Stirpe, non è uno che cambia facilmente allenatore, a meno che non ci siano disastri. Non credo che Nesta rischi, avrà tempo e modo di ripartire dopo questo avvio».

PARTITA GIÀ DECISIVA PER LO SPEZIA DI VINCENZO ITALIANO: AL PICCO ARRIVA IL BENEVENTO DI PIPPO INZAGHI

LA CAPOLISTA FA VISITA AL PORDENONE

Antonio VISCA

LUTTO NEL MONDO DEL CALCIO ADDIO A SQUINZI

S

ettimo turno di campionato cadetto che si apre questa sera con l’interessante sfida tra Perugia e Pisa. Dopo un ottimo avvio, gli umbri sono reduci dalla prima sconfitta di questa stagione, proprio contro un’altra toscana: l’Empoli. I nerazzurri invece sono a caccia dei tre punti che mancano dal roboante 4-1 rifilato alla Cremonese a metà settembre. Domani alle 15:00 ben cinque gare. Su tutte spicca la sfida tra il sorprendente Pordenone e la capolista Empoli. Proprio gli azzurri sono una delle due compagini attualmente imbattute in Serie B. L’altra squadra ancora con la casella vuota sotto la voce sconfitte è il Benevento. Campani che in questa giornata andranno a far visita allo Spezia. Liguri che stanno attraversando un momento difficile, avendo conquistato appena un punto nelle ultime cinque giornate. E proprio per questo la posizione di Italiano è già a rischio. Altra panchina traballante, come sappiamo, è quella di Alessandro Nesta. Il Frosinone stenta a decollare, con la vittoria che manca dal match interno con l’Ascoli, di più di un mese fa. Giallazzurri che saranno di scena domenica alle 15:00 sul difficile cam-

È

···

NELLE FOTO: IN ALTO L'ESULTANZA DEGLI EMPOLESI MANCUSO E DEZI, A SINISTRA IL TECNICO SPEZZINO ITALIANO, A DESTRA FILIPPO INZAGHI

Dopo aver ottenuto la prima posizione nello scorso turno, l’Empoli cerca l’allungo in classifica po della Salernitana. Campani che, d’altro canto, sono secondi in classifica, con un punto di ritardo dalla prima posizione occupata dall’Empoli. Settimo turno che terminerà

domenica alle 21:00 con il posticipo tra Ascoli e Pescara. Questo il programma completo della settima giornata di Serie B: Perugia-Pisa; Cosenza-Venezia; Crotone-Virtus

Entella; Livorno-Chievo; Pordenone-Empoli; Spezia-Benevento; Trapani-Juve Stabia; Cremonese-Cittadella; Salernitana-Frosinone; Ascoli-Pescara.

venuto a mancare nella giornata di mercoledì Giorgio Squinzi, ex presidente di Confindustria e proprietario del Sassuolo Calcio nonché amministratore unico della Mapei. Malato da tempo, era ricoverato da due settimane presso l'ospedale San Raffaele di Milano. Squinzi era legato da una forte amicizia con Maurizio Stirpe, che, attraverso una nota sul sito del Frosinone, ha voluto esprimere le proprie condoglianze alla famiglia dello storico patron neroverde: «Il presidente del Frosinone Calcio, Dottor Maurizio Stirpe e il Club giallazzurro si uniscono al dolore della Famiglia Squinzi per la scomparsa del caro amico Giorgio. È stato un esempio di eccellente e lungimirante imprenditore e grande uomo di calcio. Le più sentite condoglianze alla Famiglia, alla società Mapei, ai dipendenti ed al Sassuolo Calcio».


6

VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

PIANETA basket

BASKET - MANZARI AVVISA I SUOI: «SERVE RIALZARSI, ALTRIMENTI SI RISCHIA LA PARTENZA AD HANDICAP»

CON BISCEGLIE PER RIPARTIRE SUBITO

La Virtus Cassino è attesa domenica dall'esordio casalingo dopo il ko esterno a Pozzuoli

D

opo la falsa partenza sul parquet di Pozzuoli, la Virtus Cassino è chiamata domenica alla prima di fronte al pubblico amico di Cassino contro Bisceglie. Una gara da vincere a tutti i costi per rimettersi subito in carreggiata, per non perdere ulteriori punti in classifica e per dare un segnale importante ad un campionato nel quale la Virtus vuole costruirsi il ruolo di mina vagante in grado di poter impensierire chiunque, con la consapevolezza di non essere comunque tra le favorite. Nell'esordio in terra campanala squadra di Vettese ha pagato un approccio alla gara totalmente da dimenticare che ha poi obbligato i Lupi a giocare sempre di rincorsa. Una rincorsa che si è completata sul finire del terzo quarto, ma che non ha consentito di essere pienamente lucidi nel tempino decisivo. Poteva comunque starci, vista anche una condizione fisica che non può essere ancora ottimale in questa fase iniziale della stagione. E anche di questo ha parlato il Ds Leonardo Manzari nel post match: «C’è da tanto da migliorare. Abbiamo pagato un approccio decisamente sbagliato alla gara, che poi ci siamo portati fino alla fine del match. Siamo stati bravi pian piano a rientrare nella gara, siamo andati anche avanti alla fine del terzo periodo sul +3, ma poi la partita, grazie soprattutto alle triple di Lurini nell’ultimo quarto, è prosegui-

L

a Scuola Basket Frosinone cede per 74-60 a Vigna Pia nella finale di Coppa Lazio e chiude al secondo posto la competizione intitolata a Mario Barillari, vinta per il secondo anno consecutivo dalla formazione romana. I capitolini indirizzano fin da subito l’incontro sui binari a loro più favorevoli, aprendo il match con un parziale di 10-0. La Scuba paga l’assenza di Grazzini e l’arrivo a partita in corso di Rocchi ma soprattutto l’espulsione diretta di Cara, escluso dalla gara insieme a Ralli per un contatto a gioco fermo. Chiuso il primo periodo sul -8, i ciociari riescono a stringere le maglie difensive nella seconda frazione e limano leggermente il distacco, pur continuando a soffrire la maggior fisicità della squadra avversaria. La formazione di Calcabrina torna negli

ta in un finale ‘punto a punto’, che ha premiato le scelte negli ultimi minuti del match di Savoldelli, che prima dalla lunet-

ta, poi da 3pt, ci ha fatto male e fatto perdere la partita». Manzari guarda comunque avanti con grande fiducia in

vista dell'esordio casalingo di domenica prossima: «Dobbiamo subito rialzarci e pensare alla prossima. Andiamo

incontro ad una serie di incontri difficili ed impegnativi, a partire dalla prossima con Bisceglie, e se non saremo in grado di rialzare subito la testa, rischiamo di partire con un pesante handicap sin dalle prime giornate». La palla a due per la sfida tra Virtus Cassino e Lions Bisceglie è prevista per le ore 18 di domenica prossima. Car. Cap.

PER I FRUSINATI CONTINUA ORA LA PREPARAZIONE PRE CAMPIONATO IN VISTA DELLA PRIMA CON LA LAZIO

COPPA LAZIO, LA SCUBA CEDE SOLO IN FINALE I ragazzi di Calcabrina battuti dopo una buona gara dal Vigna Pia che bissa il successo dello scorso anno

spogliatoi con sette lunghezze da recuperare e si rifà sotto fino al -4 in avvio di terzo quarto. A questo punto però arriva qualche scelta affrettata a bloccare

la rimonta frusinate: una frenesia che viene pagata a caro prezzo, dato che Vigna Pia riesce a riportarsi a distanza di sicurezza. Nell’ultimo periodo Frosi-

none non riesce a riavvicinarsi anche a causa di qualche nervosismo di troppo, i romani possono così amministrare il margine di vantaggio accumulato senza rischiare nulla. Questo il commento dell’allenatore della Scuba, Francesco Calcabrina, a fine gara: «Siamo stati troppo nervosi nell’arco dei 40 minuti, pagando molto la loro fisicità che non siamo riusciti a gestire nel migliore dei modi. In attacco non siamo stati abbastanza lucidi, non mi è piaciuto come abbiamo amministrato alcuni possessi, come accaduto nella semifinale con Albano, perciò dovremo lavorare su questo aspetto in vista dell’inizio della regular season. Il break iniziale

è stato decisivo ma hanno pesato anche l’assenza di Grazzini e l’espulsione di Cara: senza di lui per Vigna Pia è stato più facile trovare punti in area e rimbalzi offensivi che alla fine hanno fatto la differenza». Chiuso il percorso in pre-campionato, per la Scuba è tempo di pensare alla prima di regular season contro la Lazio, in programma sabato 12 Ottobre (ore 20) ad Anagni nell’ambito dell’Open Day. Questo il tabellino dell'ultima gara giocata dai frusinati: Scuba, Bondatti, Efficace, Stazi, Rocchi 15, Briglianti 12, Fassiotti 4, Malizia, Bosco, Lepore, Ceccarelli 25, Cara 4. Coach: Calcabrina; Parziali: 23-15, 1213, 15-14, 24-18.


N. 168 - Venerdì 4 Ottobre 2019

PASSIONE PER L'INFORMAZIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tunews.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

www.tunews24.it

SPETTACOLO FROSINONE

€ 0,70

GRATUITO - Edizione lancio

L'Accademia di Belle Arti conquista la Cina Chiara Rossi sul terzo gradino del podio al Textile Ciy Cup - Global Fashion Design

SANITÀ IN AGONIA PAGINA 2

ANCORA DISAGI NEGLI OSPEDALI DEL FRUSINATE: PRONTO SOCCORSI SEMPRE AFFOLLATI FORTI CRITICITÀ NELL'AREA NORD. CIACCIARELLI: APRIRE UN PUNTO DI EMERGENZA AD ANAGNI FROSINONE

Strafrosinone ai nastri di partenza A sfidarsi saranno in seicento PAGINA 3

FERENTINO

Giro d'Italia Ciclocross, tutto pronto per l'11esima edizione della gara PAGINA 7

BOVILLE ERNICA

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA ANTONIO POMPEO INCONTRA IL NUOVO DG NEL CORSO DEL SUMMIT HA CHIESTO L'AUMENTO DEL PERSONALE SANITARIO E MAGGIORE ATTENZIONE PER LE ZONE LONTANE DAI PRESIDI OSPEDALIERI ALATRI

PAGINA 6

CEPRANO

PAGINA 6

Piano triennale delle opere pubbliche l'Assise civica approva la modifica PAGINA 10

VEROLI

PAGINA 9

Il campo di internamento Le Fraschette Impianti sportivi, ecco i fondi I volontari di Legambiente puliscono "fotografato" dagli occhi degli studenti per campo di calcio e Polivalente le mura dell'acquedotto di Casamari


2

VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

frosinone

FROSINONE - CHIARA ROSSI SI PIAZZA TERZA IN UN PRESTIGIOSO CONCORSO IN CINA

L'accademia di Belle Arti sul tetto del mondo Studentessa sul podio del "China Textile Ciy Cup"

C

hiara Rossi, studentessa del corso di Fashion Design all’Accademia di Belle Arti di Frosinone, sul podio del mondo al concorso internazionale “China Textile Ciy Cup” 2019 – Global Fashion Design Elite Challenge, nell’ambito del Word Texil e Merchandising. L’APPUNTAMENTO Insieme al direttore Loredana Rea, che ha partecipato ai lavori propedeutici al concorso, Chiara è rimasta in Cina dal 24 al 27 settembre. La manifestazione si è tenuta a Shaoxing, dove la giovane studentessa ha presentato i suoi abiti che avevano già sfilato, all’inizio dell’estate, nel corso della Settimana della Moda a Roma. È stato un successo e lo sarebbe stato anche se il concorso si fosse fermato alla finalissima. Chiara Rossi è stata infatti sele-

zionata tra più di cinquecento fashion designers di tutto il mondo. Ecco allora che per l’istituzione presieduta da Ennio De Vellis e diretta da Loredana Rea, tutto ciò sarebbe stato in ogni caso motivo di vanto. MERITATO RICONOSCIMENTO I lavori della giovane studentessa sono però riusciti ad andare oltre, con Chiara che si è classificata

al terzo posto. Un sogno per lei e un nuovo e meritato riconoscimento per il grande lavoro svolto ogni anno dall’Accademia di Belle Arti di Frosinone, che sempre più si sta rinnovando mettendo al centro proprio gli studenti e il loro talento. Alla stessa manifestazione era presente anche l’ex senatrice Maria Spilabotte, che la scorsa primavera, nel suo ruolo di CEO Ita-

lia per FDI ha favorito un protocollo d’intesa con l’Amministrazione del Distretto del Tessile più grande della Cina e con il Fashion Dream incubator proprio nella città di Shaoxing, a Kequiao. Un protocollo che porterà ancora tante collaborazioni e che valorizzerà l’Accademia di Belle Arti anche nel continente asiatico, dove un mercato in espansione può rappresentare un’e-

norme opportunità per gli studenti che negli anni di studio a Frosinone vengono preparati al meglio per affrontare le sfide del futuro. Del resto il legame tra l’Accademia e la Cina è visibile tutti i giorni, nelle classi e nei laboratori di Palazzo Tiravanti, dove quasi trecento ragazzi provenienti dal grande Paese asiatico studiano ogni giorno per apprendere il meglio che le discipline artistiche possono offrire. Un concorso, quello appena tenutosi in Cina, che come ha sottolineato Loredana Rea ha rappresentato una vetrina importante sia a livello internazionale che nazionale. Per l’Italia c’erano infatti molte aziende ed istituzioni, rimaste particolarmente soddisfatte da quanto fatto vedere dall’Accademia di Frosinone. Ecco allora che questo potrebbe rappresentare un biglietto da visita importante non soltanto per stage formativi, ma anche per occasioni lavorative. LE PAROLE DELLA REA «È stata un’esperienza

straordinaria – ha commentato Loredana Rea al ritorno dal contest mondiale – anche perché parliamo del più importante Distretto tessile della Cina. Di conseguenza tra i più importanti di tutto il mondo. Il terzo posto di Chiara, premiata soprattutto per la sua idea di recupero che era richiesta dal bando, rappresenta una conferma per il lavoro che stiamo facendo e un passo in più verso l’internazionalizzazione. LA SODDISFAZIONE DI CHIARA ROSSI Sorriso incredibile, e non poteva essere altrimenti, per la vincitrice Chiara Rossi. “È stato tutto meraviglioso, compreso aver visto da vicino il modo di lavorare di tutti i Paesi presenti. Per me personalmente un’opportunità unica che non avrei mai potuto cogliere senza l’Accademia di Belle Arti. Spero sia il primo passo verso il mio futuro, che vorrei nell’ambito della moda, in particolare nel campo dello sviluppo degli abiti”, ha commentato Chiara.

VERNISSAGE OGGI ALLE 18.30 PRESSO IL LOCALE DI VIA MINGHETTI

U

mami Fusion Flavour apre le sue porte all'arte. Da oggi (venerdì 4 ottobre), infatti, diverrà anche luogo di esposizione della mostra collettiva temporanea del Movimento Pentastrattista. Cibo e arte sono da sempre un binomio indissolubile di contaminazione reciproca, dove i sensi, tutti, diventano veicoli di emozioni ed esperienze autentiche. È proprio da questo concetto che nasce l’unione tra le due realtà. Appuntamento con l'inaugurazione, con ingresso libero, questa sera dalle ore 18,30 alle 20,00. Il vernissage, naturalmente, avrà luogo presso il noto locale di via Marco Minghetti, in pie-

Umami apre le porte all'arte In mostra il Pentastrattismo

no centro storico a Frosinone. Nasce nel 2015 a Roma il Manifesto del PentaAstrattismo Italiano, movimento artistico che ha come obiet-

tivo principale quello di diffondere l’arte dei propri associati. In questo secolo di tecnologia, sbandamento sociale e disorientamento globale, il Penta Astrattismo vuole diventare un punto di riferimento all’interno del mercato italiano dell’Arte Contemporanea. Esaltare l’astrattismo, definirne meglio i contorni ed i limiti, esaltarne la bellezza ed il movimento. Per astrattismo si intende il rifiuto della realtà per dare slancio e impulso ai propri sentimenti attraverso le for-

me, le linee ed i colori. Il Penta Astrattismo racchiude le varie sfaccettature dello stesso astrattismo. Cinque (Penta) movimenti che si intende valorizzare e portare avanti: l’informale, il materico, la pittura segnica, quella analitica e lo spazialismo. È dall’Italia, patria dell’arte e della cultura mondiale, che viene lanciato questo manifesto, sdoganando ogni preconcetto e diffidenza che nasce nel collezionista che si avvicina all’astrattismo. Svariati i maestri da cui si è preso spunto: De Kooning, Tapies, Pollock, Burri, Fontana, Manzoni, Capogrossi, Bonalumi, Marchegiani, Battaglia e tantissimi altri bravi artisti storicizzati che fanno ormai parte del grande mondo dell’arte mondiale.


VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

3

FROSINONE e provincia

DISAGI SENZA FINE ALL'INTERNO DEL PRONTO SOCCORSO DI FROSINONE. L'AREA NORD QUELLA MAGGIORMENTE PENALIZZATA

Sanità, ora ci si muova!

Mentre Ciacciarelli attacca, il presidente Pompeo incontra il Dg e chiede interventi per risolvere le criticità

U

na situazione drammatica di cui ci si lamenta quotidianamente ma alla quale, altrettanto quotidianamente, nessuno mette mano per migliorare. Stiamo parlando della sanità ciociara, del pronto soccorso di Frosinone, del dolore che si vive ogni giorno lungo i corridoi e sulle barelle a causa di una struttura non adatta ad “ospitare” un bacino di malati così numeroso, a causa della carenza di personale e di apparecchiature, e più in generale ad una disorganizzazione cronica che poche settimane fa ha lasciato il commissario straordinario Luigi Macchitella e che ora il nuovo direttore generale Stefano Lorusso si ritrova tra le mani come una patata bollente. Un ospedale che non riesce più a fronteggiare le richieste dell’utenza, quello del capoluogo ciociaro, sempre più affollato e in situazioni di continua emergenza. L’ulti-

mo ad intervenire sull’argomento è stato il consigliere regionale di “Cambiamo”, Pasquale Ciacciarelli, che è intervenuto per chiedere il miglioramento dell’offerta sanitaria provinciale, magari potenziando anche le altre strutture, come quella di Anagni, per pesare meno sulla struttura frusinate. «La sanità regionale – evidenzia il presidente della V Commissione Cultura, Spettacolo, Sport e Turismo della Regione Lazio, Pasquale Ciacciarelli – continua a distinguersi per carenze che finiscono

per screditare il servizio pubblico agli occhi dei cittadini. Le criticità legate al sovraffollamento dei pronto soccorso e alla carenza dei posti letto non sono affatto circoscritte alla capitale: bisogna risolvere il problema delle urgenze soprattutto nell’area nord della provincia di Frosinone, che vede un bacino di utenza molto ampio che non può essere riversato esclusivamente sull’ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone. Per tutti questi motivi – conclude – si rende indispensabile il rilan-

cio dell’ospedale di Anagni. Ne ho parlato a lungo con il neo manager Asl Frosinone Lorusso e vigilerò affinché si dia il giusto peso alla cosa. Basta aspettare ogni volta le tragedie. La situazione è davvero emergenziale e richiede un intervento immediato e mirato». Anche il presidente della Provincia, Antonio Pompeo ha voluto rimarcare le emergenze di un settore tanto delicato quanto fondamentale per la vita della comunità, partendo dall’abbattimento delle liste di attesa e dai tempi eccessivi per effettuare esami diagnostici, per arrivare alla necessità di aumentare il numero dei punti di assistenza sanitaria, con forte attenzione alle zone logisti-

camente lontane dai presidi ospedalieri, che si traduce in una forte penalizzazione di tanti utenti della provincia, passando per il potenziamento del personale medico, infermieristico e relativo agli operatori socio-sanitari. Un passaggio importante è stato riservato anche all’ambiente, con riferimento all’attivazione del Registro Tumori e a un progetto, cui lo stesso direttore generale Asl sta lavorando, per una struttura che coniughi proprio il settore dell’ambiente con quello sanitario. Da parte sua, il presidente Pompeo, ribadendo l’assoluta disponibilità dell’Amministrazione provinciale al dialogo e alla collaborazione, ha evidenziato al direttore generale Asl Lorusso quelle che restano le principali criticità del territorio, tra cui la situazione, purtroppo drammatica, del Pronto soccorso.

IERI MATTINA LA PRESENTAZIONE NELLA SEDE DELLA BPF DI FROSINONE

Al via la 35esima edizione della mitica Strafrosinone

S

trafrosinone, trentacinquesima edizione presentata ieri mattina presso la sede della Banca Popolare del Frusinate, sponsor di una manifestazione oramai parte integrante del tessuto cittadino e che da qualche anno lega il suo nome a quello di Luciano Renna, giornalista e amante dello sport scomparso quattordici anni fa. Novità importanti per l’edizione di quest’anno, con partenza e arrivo per la prima volta al Parco Matusa e che vedrà gli atleti confrontarsi su un percorso cittadino di poco più di dodici chilometri. Oltre seicento gli atleti previsti, come annunciato da Roberto Ceccarelli, presidente dell’Atletica Frosinone e papà della manifestazione. L’evento è fissato a domenica 13 ottobre, con ritrovo a partire dalle 7.30 e partenza alle 9.30. Le iscrizioni, con tassa di dieci euro, dovranno

pervenire entro e non oltre le ore 24 di giovedì 10 ottobre utilizzando esclusivamente il modulo che si trova sul sito www.raceservice.it e inviarlo alla mail info@raceservice.it, oppure sul sito www.atleticafrosinone.it ed inviarlo alla mail atleticafrosinone@libero.it. Ad aprire i lavori di presentazione, questa mattina, il presidente della Banca Popolare del Frusinate, Domenico Polselli, che ha sottolineato l’orgoglio, per l’istituto di credito, di sponsorizzare la Strafrosinone. «Una corsa storica e che oramai fa parte della tradizione di questa città ma un po’ di tutta la provincia. Anche attraverso questa Frosinone ha la possibilità di farsi conoscere ovunque. – ha commentato il presidente Polselli commentando come questa sia anche una delle missioni della BPF, da qualche tempo esempio anche di banca online – Siamo orgogliosamente una banca del

territorio, che è cosa ben diversa dall’essere una banca locale. Vuol dire crescere insieme ad esso e aiutarlo a farlo sempre di più, un po’ come fa da anni l’Atletica Frosinone attraverso quei valori che noi sposiamo in pieno». Del resto sport e giovani sono “categorie” alle quali la Banca Popolare del Frusinate è da sempre molto vicina con una serie di iniziative e manifestazioni. Presenti alla conferenza stampa, tra gli organizzatori e gli sponsor, anche gli eredi di Luciano Renna. In particolare c’erano due dei tre figli, Andrea e Piergiorgio, e due nipoti. Ad Andrea il compito di ricordare il padre e ricordare come fu proprio Luciano Renna a dare tanti anni fa il nomignolo di “Matusa” allo stadio comunale. «Oggi – ha aggiunto – sarebbe stato felice di vedere arrivo e partenza proprio qui». Significativa anche la presenza di Pierino Malandrucco, ex provveditore

agli Studi oggi in pensione ma da sempre molto attento alla partecipazione degli studenti ad attività di tipo sportivo. In rappresentanza di Provincia e Comune di Frosinone c’erano invece Alessandra Sardellitti e Corrado Renzi. «La nostra attenzione va al benessere dei ragazzi. Ed è quindi con orgoglio che la Provincia è partner della Strafrosinone», ha commentato la prima. Stesso entusiasmo per Corrado Renzi, che ha annunciato come presto sarà migliorata l’area attorno allo stadio Stirpe proprio per renderla più fruibile a chi ama correre. Tra gli sponsor più affezionati della Strafrosinone c’è di sicuro la Coldiretti, rappresentata in conferenza stampa dal suo pre-

sidente Vinicio Savone. «Sana alimentazione e sport vanno di pari passo – ha commentato – ed è forse per questo che sentiamo particolarmente vicina questa manifestazione». La Coldiretti regalerà agli atleti olio extravergine di oliva e vino, a testimonianza della bontà dei prodotti della nostra terra. «La Strafrosinone è un’eccellenza di questo territorio e va sostenuta in ogni modo», ha commentato Pizzuti. Tra i nuovi sponsor l’azienda Green, con sede a Pastena e che produce spirulina, un’alga particolarmente nutriente e che sarà donata agli atleti sotto forma di “spaghettini essiccati” da assumere in vario modo. A presentarla Maria Paesano. Dell’importanza della

manifestazione ha parlato Luigi Romani, presidente dell’Opes, mentre la chiusura è toccata a Roberto Ceccarelli. «Un evento che ci inorgoglisce», ha esordito prima di passare alle spiegazioni tecniche. Oltre alla gara vera e propria ci sarà un piccolo percorso per bambini all’interno del Matusa, una competizione di circa quattro chilometri per ragazzi e un traguardo volante, posizionato in viale Roma, in memoria della professoressa Lidia Guglietti. A vincere sarà la prima donna a transitarlo. Per i primi due classificati – uomo e donna – ci sarà il Trofeo Luciano Renna, ma sono previsti riconoscimenti per centocinquanta atleti. Appuntamento al 13 ottobre. Partenza alle 9.30.


PAGINA 4

4 OTTOBRE 2019


VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

SPETTACOLO

5

DOPO 7 ANNI LO SCENOGRAFO CRESCIUTO IN CIOCIARIA METTE DI NUOVO LA FIRMA SUL FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA ED ARRIVA AL...VENTELLO

Egidio CERELLI

L

a settantesima edizione del Festival di Sanremo porta la firma di Gaetano Castelli per quanto concerne la scenografia. Facciamo un piccolo passo indietro quando scrivemmo…«Una voce che rimbalza in Rai è che Gaetano Castelli sarà di nuovo lo scenografo della edizione di quest’anno di Sanremo. Rumors di corridoio che riportiamo come tali e che permetterebbe dopo sette anni di mettere di nuovo la firma alla scenografia di quell’evento che lo ha visto protagonista per anni diciannove. L’ultima quella che vedeva presentatore Gianni Morandi nel 2012, nella foto di apertura Postammo sul nostro profilo anche questa frase e lo facemmo in tempi non sospetti, ancor prima dei rumors… «perché non ridare la firma della scenografia della 70^ edizione del Festival di Sanremo al più grande scenografo italiano che è Gaetano Castelli?... “giorno verrà, presagio il cor mel dice». E’ arrivata infatti l’ufficialità con Amadeus che ha dichiarato su TV Sorrisi e Canzoni. «Lo scenografo che ho voluto è Gaetano Castelli, il quale garantisce che il palco sarà elegante, importante rispecchiando la tradizione del Festival con elementi di grande innovazione tecnologica». Il nostro amico Gaetano, peraltro un verolano doc, è stato nella nostra città da diversi anni (Premio ValentePremio Veroli con Mogol e Biennale del Ferro Battuto e dopo aver lanciato proprio a Veroli la quarta sua opportunità nel mondo con una mostra di pittura e scultura). Con lui il costante rapporto in Via Margutta 51 ci ha permesso di conoscere tanti personaggi del mondo dello spettacolo. I 60 anni di Tv di Pippo Baudo è stata la perla dell’ultimo appuntamento su Rai 1con la sua firma. Gaetano Castelli, pittore e scenografo, è conosciuto per aver curato appunto per 19 volte la scenografia

Scenografia di Sanremo Amadeus sceglie Castelli

del Festival di Sanremo e quella di Sanremo Giovani. Ha iniziato a lavorare come scenografo nel 1964, insegnando negli anni precedenti a Villa Santo Stefano da cui ha ricevuto la cittadinanza onoraria ed anche al Liceo Artistico di Frosinone. Ha collaborato con Antonello Falqui e con Sergio Zavoli curando le

scenografie di numerosi spettacoli televisivi, tra cui Canzonissima, Fantastico, La sai l'ultima?, Carramba che sorpresa, Stasera pago io, Studio 80, Palcoscenico, oltre a Celentano, Fiorello e Benigni. Ha inoltre curato la scenografia del primo telegiornale Rai e la scenografia di eventi di moda

come Donna sotto le stelle a Piazza di Spagna a Roma. Nel 1980 ha ricevuto la Rosa d'Argento al Festival Internazionale della Televisione di Montreux, e per due volte (2000 e 1984) la Rosa d'Oro. Direttore e professore di scenografia all'Accademia delle Belle Arti di Roma, per i verolani sarebbe un grande onore

rivederlo nella ciità che lui ama. Con uno dei tanti eventi, come il Premio Valente, lanciò a Veroli, per dirne una, il grande allievo Roberto Ferri oggi riconosciuto come il Caravaggio moderno. Nella foto lo si vede a Sanremo alla vigilia del Sanremo che vide protagonista la sorana Anna Tatangelo premiata da lui stesso

in occasione del Premio Veroli con il suo amico Mogol. Ed ora di nuovo la sua firma al Festival numero 70 di Sanremo. Per il momento non ha giustamente voluto anticipare nulla sulla sua scenografia. Ma vi possiamo garantire che sarà qualcosa di veramente eccezionale come solo lui sa fare. Ad maiora, Gaetano.


6

N

VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

ALATRI-CEPRANO ALATRI - PROGETTO GRAFTS, LE FOTO DEI RAGAZZI DEL LICEO PIETROBONO

ell’ambito del progetto Grafts - innesti di community, i ragazzi del Liceo Pietrobono hanno espresso la loro visione dello storico luogo attraverso gli scatti fotografici. La storia ancora poco conosciuta ai più di Fraschette, ex Campo profughi e di internamento tra Alatri e Fumone, guardata con gli occhi di oggi nelle foto della terza C del Liceo Pietrobono, sarà visibile il 5 e 6 ottobre al Chiostro di san Francesco, a Piazza Regina ad Alatri. La classe terza C del Liceo scientifico Pietrobono (da metà settembre diventata una quarta) mostra con orgoglio il risultato della ricerca sulla “storia sommersa” delle Fraschette con le immagini che, guidati dalla fotoreporter Maria Novella De Luca, gli studenti hanno saputo raccogliere, dando un’effi-

Il Campo di internamento dagli occhi degli studenti

cace testimonianza di cosa sia il “campo” oggi e di quanti segni del passato siano ancora in esso rintracciabili. Il progetto è stato coordinato

dall’associazione Il Campo, con Marilinda Figliozzi e il Liceo Luigi Pietrobono le cui insegnanti hanno apportato competenza e passione. ««Gli

studenti- ha raccontato Maria Novella De Luca– hanno realizzato le foto con i loro cellulari, dopo una parte teorica svolta in classe a mo’ di labo-

ratorio. Anche la scelta degli scatti migliori e la disposizione è stata fatta tutti insieme in classe mentre altri ragazzi con il supporto di Pietro Antonucci, giornalista e guida turistica, hanno scritto i testi. La Figliozzi, ricercatrice esperta del campo, ha dedicato alcune lezioni in classe alla storia de Le Fraschette, per rendere i ragazzi consapevoli di cosa andassero a fotografare. L’obiettivo era anche quello di promuovere una educazione di qualità, inclusiva e sostenibile e abbiamo chiesto ai ragazzi di calarsi nel lavoro di redazione di un giornale, per capire come produrre un’indagine giornalista. i risultati- conclude la reporter– sono ottimi e si potranno ammirare nella due giorni, 5 e 6 ottobre al Chiostro, dove le opere saranno esposte stampate su materiale riciclato»».

CEPRANO - VERRÀ ISOLATA ANCHE LA COPERTURA DEGLI SPOGLIATOI DEL POLIVALENTE. CACCIARELLA ANNUNCIA ANCHE ALTRE MIGLIORIE

Campo sportivo verso il restyling

Con i 70.000 euro dal Decreto Crescita si interverrà sulle torri faro, sul sintetico e sulla recinzione

P

resto gli sportivi di Ceprano potranno usufruire di strutture migliorate. A breve, infatti, ci saranno degli interventi di manutenzione sugli impianti sportivi comunali, con la Giunta che negli ultimi giorni ha approvato lo studio di prefattibilità tecnico-economica per i lavori di manutenzione straordinaria. Questo grazie a 70000 euro destinate a Ceprano dal Decreto Crescita sugli impianti sportivi. Ci sarà un piccolo intervento sul Polivalente, ma il grande dei lavori sarà destinato al campo sportivo. A spiegarlo è il vicesindaco Vincenzo Cacciarella: «Verranno bonificate ed efficientate le torri faro del campo sportivo, verrà bonificato e pavimentato con erba sintetica il bordo del campo previo manutenzione alle griglie, verrà manutentato l’impianto di irrigazione,verrà sostituito il manto in erba sintetico rovinato e ripettinato completamente, varrà si-

stemata la recinzione perimetrale, verrà isolata la copertura degli spoglia-

toi del polivalente». Gli interventi più importanti, dunque, saran-

no sul campo sportivo. Quest'ultima una situazione molto complicata

■ ■ ■ NELLE FOTO, SOTTO UNA MANIFESTAZIONE NEL POLIVALENTE, SOPRA IL CAMPO SPORTIVO "ARMANDO VOLLERO"

fino a poco tempo fa, a causa del contenzioso con il vecchio gestore.

Con la nuova gestione, però, l'Amministrazione ha ora la possibilità di intervenire. Questi, comunque, non saranno gli unici interventi, con lo stesso Cacciarella che annuncia come si muoverà il Comune: «A tali risorse è nostra intenzione aggiungerne anche altre comunali per ampliare gli interventi di manutenzione straordinaria agli impianti. Tutti ricordano le condizioni nelle quali abbiamo ereditato questi impianti, ed oggi, dopo aver rimesso ordine alla gestione, possiamo finalmente passare alla fase degli investimenti». Car. Cap.


VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

ferentino

7

DOMANI LA PRESENTAZIONE DELL’11° GIC E IL MEMORIAL ELIO E ROBERTO MASTROSANTI NELLA CORNICE DEL PARCO DELLE MOLAZZETE

Ciclocross, scatta la sfida Il sindaco Pompeo: «Onorato di ospitare in città attività sportive che richiamano amatori, appassionati e turisti»

È

tutto pronto nel cuore della Ciociaria per l’avvio dell’undicesimo Giro d’Italia Ciclocross. Mentre sul percorso del Parco delle Molazzete di Ferentino si lavora alacremente in stretta sinergia tra MTB Ferentino Bikers e l’ASD Romano Scotti, tutta la macchina organizzativa della Corsa Rosa è in viaggio verso il basso Lazio per ultimare i preparativi in vista della grande partenza e della presentazione ufficiale, prevista per domani. Il sipario dell’11° GIC si alzerà dunque su una classica che negli anni ha fatto breccia nel cuore e nelle gambe degli appassionati. Il Memorial Elio e Roberto Mastrosanti di Ferentino, nella cornice del Parco delle Molazzete, dove l’esperienza incontra la passione per il fuoristrada e per il territorio e la mente corre subito al grande spettacolo regalato nelle scorse edizioni. Sarà la Ciociaria, l’affascinante terra del basso Lazio ad accogliere la carovana rosa per la grande partenza in un evento tutto dedicato alla

memoria di Elio e Roberto Mastrosanti, pilastri dello sport ciociaro. Tutti i segreti, le meraviglie, lo staff e le location

dell’11° Giro d’Italia Ciclocross saranno dunque presentati domani, a partire dalle ore 18, in una conferenza stampa prevista nell’accogliente sala dell’Hotel Ristorante Bassetto a Ferentino. Nel corso dell’evento di lancio, cui sono invitati giornalisti, autorità e le stesse società sportive, saranno svelate le maglie ufficiali (Rosa per agonisti, Rosa per non agonisti e Bianca per i giovani) e l’atteso video prodotto da Atlantide Videoservice. I pass del GIC verranno consegnati subito

dopo la conferenza stampa di presentazione. I lasciapassare e le targhe parcheggio saranno consegnati in base al giorno e all’orario in cui è arrivata la richiesta, quindi è consigliabile chiederli il più presto possibile. Caloroso il messaggio di benvenuto del sindaco di Ferentino e presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo: «Siamo sempre onorati di ospitare nella nostra città, e sul territorio provinciale, attività sportive che richiamano amatori, appassionati, cittadini e turisti per assistere a manifestazioni come quella del Giro d’Italia Ciclocross. Da diversi anni lavoriamo per rendere Ferentino un punto di riferimento per le diverse tipologie di sport, puntando in particolare sul potenziamento degli impianti per poter ospitare eventi di carattere nazionale. La tappa dell’11° Giro d’Italia Ciclocross, in occasione del VII Memorial Elio e Roberto Mastrosanti, che si terrà nel Parco delle Molazzete, nella giornata di sabato, rientra appieno in

questo programma. Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, gli atleti del ciclocross tornano in città con un evento di elevata qualità agonistica che certamente contribuirà alla promozione del nostro spazio verde, alimentando al tempo stesso quel circuito virtuoso che valorizza l’offerta turistica e ricettiva anche attraverso iniziative sportive come questa. In qualità di sindaco di Ferentino e presidente della Provincia di Frosinone, quindi, voglio estendere a organizzatori, atleti, squadre e associazioni impegnate in questa iniziativa, il mio personale benvenuto e ringraziare in primis l’ASD MTB Leda Ferentino Bikers, l’ASD Romano Scotti e tutti quanti si sono spesi per mettere a punto una due-giorni all’insegna del ciclismo, con prove, gare e percorsi in memoria di due importanti figure sportive della nostra città, come Elio e Roberto Mastrosanti» ha concluso infine il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo.

EVENTO AL PALAZZETTO IN OCCASIONE DELLA FESTA DEI NONNI BILANCIO ENTUSIASTICO, POMPEO: «UNA STAGIONE DA INCORNICIARE»

Inaugurazione dell'anno scolastico, Holi Ecofestival e Palio chiudono l'Istituto Comprensivo I si presenta l'estate dei grandi eventi

"U

na bella manifestazione che ha unito l’avvio del nuovo percorso scolastico di bambini e ragazzi che frequentano l’Istituto Comprensivo 1 di Ferentino con la ricorrenza dedicata ai nonni, memoria storica e figure preziose nella crescita e nell’educazione dei giovani. Quella di mercoledì al Palazzetto dello Sport è stata l’occasione per riflettere sull’importanza dello studio e della formazione ma anche lo spunto per sottolineare il ruolo che gli anziani rivestono all’interno della comunità e per lo sviluppo di una coscienza civica dei nostri ragazzi”. Così il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, commenta l’iniziativa organizzata all’interno del Palazzetto dello Sport, a cura dell’Istituto Comprensivo 1, che ha voluto inaugurare l’anno scolastico 2019-2020 con una partecipata manifestazione. La mattinata si è aperta con i saluti della dirigente scolastica, la professoressa Angela Marone, seguiti dall’intervento del sindaco Pompeo, affiancato dall’assessore all’Istruzione, Evelina Di Marco e dal primo cittadino di Fumone, Maurizio Padovano: i due Comuni, infatti, condividono lo stesso Isti-

S

tuto Comprensivo sulla base del piano di dimensionamento scolastico regionale. Quindi una divertente e coinvolgente performance degli allievi che, coordinati dai loro insegnanti, hanno catturato l’attenzione dei tanti presenti alla manifestazione e reso orgogliosi genitori e nonni. Da parte sua il sindaco ha ribadito l’augurio per un percorso di studio che sia accompagnato dall’entusiasmo e dalla voglia di apprendere per diventare, un giorno, cittadini corretti e consapevoli. Nel discorso ha inserito anche un significativo passaggio nella giornata che celebra la Festa dei nonni: “Loro – ha detto – rappresentano il pilastro della società, svolgendo una funzione fondamentale all’interno della famiglia, con un prezioso e irrinunciabile bagaglio di esperienza, valori e principi”.

i è chiusa ufficialmente domenica scorsa, con il Palio di San Pietro Celestino e il coloratissimo party dell'Holi Ecofestival, la stagione degli eventi estivi con il ricco cartellone messo a punto dal Comune di Ferentino. Una domenica densa di appuntamenti, che ha visto la città fare un tuffo indietro nella storia con il tradizionale corteo in costumi d'epoca che ha preceduto la sfida goliardica del Palio di San Pietro Celestino, conteso tra le quattro porte della città: Porta Montana (con i cavalieri Franco Picchi, Alessandro Piccirilli e Paolo De Santis); Porta San Francesco che ha schierato Pietro Boccanelli, Damiana Boccacci e Massimo Paris; Porta Sanguinaria con Simone Ceccarelli, Patrizio Podagrosi, Alessandro Zaccari e Porta del Borgo o Sant’Agata vincitrice del Palio 2018, che ha mandato in campo Enzo

Bondatti, Fernando Cellitti e Pierfrancesco Coppotelli. Ad aggiudicarsi il Palio 2019 è stata Porta Sanguinaria che, al termine della gara in zona Vascello, è stata travolta dai festeggiamenti per una straordinaria vittoria. Subito dopo, all'Orto del Vescovo, sette aree tematiche, ciascuna contrassegnata da un diverso colore, hanno dato vita a una spettacolare festa con luci, suoni e polveri colorate, lanciate in aria a tempo di musica, una degna conclusione della due giorni dedicati al rispetto per l'ambiente con una serie di iniziative sul “Plastic Free”. Una giornata dedicata all'arte e alla pittura in particolare: nella nona edizione della “Giornata dell'arte”, è stato ricordato l'architetto Lorenzo Cocco con la premiazione del concorso di pittura estemporanea. «La giornata di domenica – questo il commento

del sindaco Antonio Pompeo – durante la quale si sono susseguiti numerosi appuntamenti che hanno riscosso l'apprezzamento sia da parte degli adulti che dei più piccoli, è stata la degna conclusione di un'estate ricca di eventi, rassegne, mostre, spettacoli, momenti ludici e giornate culturali culminata nella tradizionale quattro giorni di “Ferentino è”. Voglio ringraziare, quindi, coloro che hanno lavorato per l'ottima riuscita degli eventi e quanti hanno partecipato alle tante manifestazioni del cartellone estivo, animando le nostre strade e le nostre piazze. Un'estate da incorniciare – conclude il primo cittadino – che ora lascia il posto alla programmazione per le festività natalizie, per le quali sono già in cantiere appuntamenti che si rinnovano e tanti spunti per nuove e coinvolgenti iniziative».


PAGINA 8

4 OTTOBRE 2019


VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

veroli

9

ORGANIZZATO DA LEGAMBIENTE IL "CLEAN UP THE WORD 2019" PRESSO LE MURA DELL'ACQUEDOTTO DI CASAMARI

Successo di "Puliamo Aromari" La ditta Sangalli ha messo a disposizione alcune attrezzature per la raccolta

Egidio CERELLI

L

amasena ha organizzato la giornata ecologica “Puliamo Aromari” presso le mura dell’acquedotto medioevale di Casamari. L'evento ha avuto il patrocinio dell’assessorato all’ambiente del comune di Veroli e si è avvalso della collaborazione di Civilmonte. La manifestazione è stata la declinazione locale di “Clean Up The World 2019” in cui Legambiente riveste il ruolo di comitato organizzatore per l’Italia da oltre 25 anni. I volontari hanno curato la pulizia dell’alveo del torrente Amaseno le aree vicinali al campo sportivo Cereate. Altri gruppi di volontari dei comuni limitrofi, che sono inseriti nel progetto intercomunale del circolo, hanno organizzato proprie iniziative di pulizia di pianori e strade. Particolarmente meritevole è stata l'adesione del gruppo Puliamo La Bagnara e il gruppo di volontari di Strangolagalli. Questi ultimi hanno provveduto a bonificare tutta l'area di Rio Argento e si sono avvalsi dell'aiuto della locale Protezione Civile e della Pro Loco. Anche a Strangolagalli, l'amministrazione comunale ha fornito il proprio patrocinio all'iniziativa. I rifiuti che sono stati raccolti sono stati conferiti all’interno di una cassa scarrabile collocata presso il campo sportivo di Casamari. La cassa era stata messa a disposizione dalla

LA SETTIMANA

In Consiglio le opposizioni alzano la voce su appalti, strade, Acea e furti Egidio CERELLI

ditta di smaltimento Sangalli che ha vinto la gara d'appalto per la raccolta della nettezza urbana sul Comune di Veroli. Al temine dell’evento, si è tenuto un momento di convivialità e confronto tra tutti i partecipanti all’interno dell’a-

rea verde Aromari dell’Abbazia di Casamari. L’evento è stato, innanzitutto, una festa in cui tanti cittadini e volontari hanno avuto l’opportunità di dare una testimonianza concreta a favore della conservazione e della protezione dei beni comuni. Con tale spirito si è veicolato un messaggio di sensibilizzazione verso il rispetto del

territorio che non può essere traguardato come una mera risorsa da sfruttare o, peggio, deturpare come invece spesso accade. Con questa iniziativa sono stati liberati dai rifiuti e dall'incuria luoghi che hanno una naturale bellezza che richiedono, sempre più, cittadini ad elevato senso civico che si assumono la responsabilità di vigilare sull’ambiente. Mai come ora si deve tornare a difendere l’ambiente dai rischi connessi al cambiamento climatico determinato, in gran pare, dallo sfruttamento antropico della natura. In questa battaglia, Legambiente è in prima fila - fin dalla sua fondazione nel 1980 - per affrontare il problema ecologico attraverso un approccio scientifico che ha permesso di generare progetti e percorsi alternativi per la difesa dell’ambiente. Soddisfatto anche l'assessore all'Ambiente Emanuele Fiorini per il lavoro encomiabile di Lçegambiente ed i suoi numerosi volontari.

A

bbiamo assistito ad una seduta consiliare che ha visto l’assenza di Marco Bussagli consigliere della Lega e della neo sposa Alessandra Cretaro. Si son fatti vivi quelli dell’opposizione che hanno chiesto lumi , Emanuela Cerelli sul rione san Leucio (strada abbandonata a sé stessa attigua alle Mura) e l’altra, viale Scaccia Scarafoni, con le radici delle piante del post terremoto che hanno invaso la carreggiata ora ricoperta di dossi naturali, mentre la consigliera D’Onorio ha cercato di avere delucidazioni sul rapporto Comune-Sangalli per le continue presunte proroghe con la ditta della raccolta rifiuti. Esaustive le risposte degli assessori Simonelli (LLPP) e Fiorini (Nettezza urbana). La Sangalli per il Fiorini si è aggiudicato l’appalto per cinque anni dopo aver partecipato e vinto il bando di gara. Ergo, nulla questio negativa o di inutili supposizioni. Per la situazione del costone di San Leucio con sottostante viale Scaccia Scarafoni..«stiamo studiando l’intervento con la Forestale- la giustificazione amministrativa dell’assessore ai LLPP- Necessari sono gli interventi anche della Sovrintendenza che stiamo valutando insieme per la via delle Mura». Furti ed Acea le due richieste presentate dal consigliere grillino Fabrizio Cretaro. «Per i furti il nostro rapporto rimane quello che abbiamo con le forze dell’ordine- la replica del sindaco-. Attenzione però i cittadini che reclamano legittimamente non hanno mai presentato una pur minima denuncia di tentato o consumato furto- Formalizziamole e non inventiamoci i vigilantes. Abbiamo scritto anche al Prefetto- spiegava il primo cittadino- ma di più non sappiamo che cosa fare ». Sulle strade il sindaco ha anche precisato che l’amministrazione deve controllare un territorio di 500 chilometri di strade per cui «per noi si deve tener conto della priorità». Sull’Acea? «Ho spiegato bene e tante volte quello che abbiamo fatto quale per quanto di nostra competenza. Abbiamo persino diffidato l’Acea per le multe elevate in bolletta agli utenti e soprattutto per gli stacchi senza preavviso. Abbiamo segnalato il tutto anche alla STO. Sinora nessuna risposta». Bella la notizia di un nostro parente Raffaele Cerelli che insieme al nostro carissimo Nembo Kid, Antonello Riva, ha azzardato salire sul Cervino issandovi la bandiera verolana. Un merito che gli va riconosciuto per le sue peripezie di alta montagna che questa volta lo ha elevato a personaggio sempre più in alto. La prossima? Sarà un segreto. Per il momento un costante salto con la sua bike sulle nostre vie e viuzze della nostra terra. Si sta lavorando per la seconda edizione del premio Veroli alla memoria. Gli ideatori stanno studiando insieme alla amministrazione sia il periodo che valutando i nomi di coloro che hanno scritto qualche riga sulla storia di Veroli e che ora non ci sono più. La cerchia è abbastanza numerosa e spetta alla giuria fare la scelta ponderata.


10

VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019

BOVILLE ERNICA

IL CONSIGLIO COMUNALE HA RICORDATO ANCHE IL GIÀ SINDACO NICOLA MILANI TRAGICAMENTE SCOMPARSO

Modifica al piano triennale Decisa anche la compartecipazione comunale per la scuola di San Lucio

I

l consiglio comunale discute ed approva la modifica al piano delle opere pubbliche. E decide che entro il 31 di ottobre ci sarà la consegna dei lavori per l'ammodernamneto della scuola materna di San Lucio. «Il Consiglio comunale approva la modifica del piano triennale delle opere pubbliche 2019-2021 e dell’elenco annuale 2019, riguardante i lavori di efficientamento della scuola materna di San Lucio per cui è stato ottenuto dal Miur un finanziamento di 198 mila euro»dichiara il vie sindaco nonchè assessore ai LLPP Benvenuto Fabrizi. Passa anche la variazione al Bilancio di previsione 2019-2021. «Sì- afferma il delegato al bilancio Rocco Picarazzi-Abbiamo infatti deciso sulla contrazione del mutuo con la Cassa depositi e prestiti inerente la quota di compartecipazione comunale al progetto, che inciderà soltanto per il 10 per cento». L’Assise civica si è riunita l'altra mattina dopo il rinvio deciso venerdì scorso a seguito della scom-

■ ■ ■ ROCCO PICARAZZI

parsa del già sindaco Nicola Milani. Questi è stato ricordato anche in Consiglio comunale. Sono stati approvati soltanto il quarto e quinto punto all’ordine del giorno, inerenti proprio la scuola di San Lucio, per ottemperare a scadenze urgenti. Rinviati i primi tre, che verranno discussi alla prossima seduta utile. Il vicesindaco Benvenuto Fabrizi ha fatto la parte di apripista ricordando che .. «Si tratta della variazione allo schema delle opere pubbliche per l’adeguamento tec-

■ ■ ■ BENVENUTO FABRIZI

nico-impiantistico sotto l’aspetto dell'efficientamento energetico e della messa in sicurezza della scuola materna di San Lucio. Il progetto che abbiamo presentato a maggio 2019 si è classificato terzo in graduatoria- spiegava il delegato ai LLPP-. Abbiamo ottenuto dal Miur, attraverso la Regione Lazio, un finanziamento di 198mila 56 euro a cui va aggiunta la compartecipazione comunale di 22mila euro. Sono orgoglioso di aver raggiunto questo obiettivo perché si sposa perfettamente

con la linea amministrativa che abbiamo deciso di tenere rispetto alla cura e al miglioramento delle strutture scolastiche». Altro motivo di orgoglio è rappresentato per il Fabrizi riguarda il « fatto che tutti e tre i progetti da noi presentati sono rientrati in graduatoria. Gli altri due riguardano la scuola di Valle Ariana e quella di Santa Liberata. Non appena verrà completato l’iter burocratico per San Lucio ci verrà finanziata anche la seconda e successivamente anche la terza, sempre a pratica conclusa. Da qui a breve riusciremo quindi a migliorare tutti gli edifici delle materne comunali». L'assessore al Bilancio Rocco Picarazzi ha sottolineato che «ilrisultato raggiunto del mutuo«il mutuo accesso in venti anni verrà compensato abbondantemente dal risparmio energetico che si avrà nella scuola di San Lucio». Ha anche illustrato tutte le questioni contenute nel quinto punto che,oltre all’accensione del mutuo per la compartecipazione al finanziamento della materna di

San Lucio riguardano anche «il finanziamento avuto dalla Regione Lazio con il bando “Lazio delle Meraviglie”, maggiori entrate per sanzioni al codice della strada, la presa d’atto di finanziamenti destinati a soggetti privati e lo stanziamento di un finanziamento per l’acquisto di nuovi libri in dotazione alla biblioteca comunale». E sempre a proposito del mutuo per la scuola di San Lucio ha inoltre spiegato come anche «i tassi bassi di questo periodo hanno agevolato questa scelta. Si sta investendo per dare strutture migliori ai nostri scolari. Impegnarci direttamente con 22 mila euro a fronte di altri 198 mila ricevuti in finanziamento mi sembra un ottimo investimento del danaro pubblico». «Dopo l’approvazione delle delibere consiliari – conclude il sindaco Perciballi - gli uffici provvederanno immediatamente a mandare avanti la pratica. Entro il 31 ottobre avremo la consegna dei lavori alla ditta che si aggiudicherà la gara di appalto».

ASSOCIAZIONE CULTURALE SOCIALART

Anche a Boville nasce il "Salotto degli Gnomi"

D

alla passione per la scuola di tre insegnanti (una di Lettere, una di Storia dell’Arte e una di sostegno) e in collaborazione con l’associazione culturale SocialArt, nuova sul territorio ciociaro, nasce il progetto ludico-didattico “Il Salotto degli Gnomi”. Dopo l’inaugurazione a Veroli ora anche a Boville Ernica una sua sede operativa .Le tre redattrici del progetto sono Cristina Giannicchi (docente di Lettere), Valeria Silo (docente di sostegno) e Martina Bocconi (docente di Storia dell’Arte). L’obiettivo del progetto ludico-didattico è quello di offrire un servizio di doposcuola per scuola primaria e secondaria di primo e di secondo livello. Un progetto che coniuga passione per il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza con la necessità sentita di aiutare le famiglie in un periodo storico di dispersione e affievolimento dei valori primari, quali l’educazione dei

giovani e la solidità della famiglia. I servizi offerti riguardano quello l'attività ludico-ricreative, come laboratori e corsi teatra-

genitori e figli. Dall’esperienza lavorativa e di vita, il team cercherà di tirare fuori il meglio dalle persone che ne prenderanno parte e di aiutare chi ne avrà bisogno. Domenica scorsa il progetto è stato inaugurato

li; l'assistenza alla genitorialità con convegni e conferenze; promozione dello sport su territorio attraverso attività ginniche, con il supporto di professionisti del settore; sportello di ascolto per

anche a Boville Ernica. Le attività si svolgeranno presso la Casa del Pellegrino a Santa Liberata a due passi dal plesso scolastico zonale dal lunedì al venerdi dalle ore 14,30 alle 18.


Profile for tusport.redazione

TU SPORT N. 197  

TU SPORT N. 197  

Advertisement