Page 1

Poste Italiane Spedizione in a.p. - 45% art. 2 comma 20/b legge 662/96 - D.R.T. - D.C.B. Torino nr. 51/2015

ISSN 1970-7290

tubetoday INTERNATIONAL MAGAZINE FOR TUBE, PIPE AND BARS

year XIII number 51 september 2015


STUDIOBUTTAFAVA

Macchine per costruire il futuro, soluzioni d’avanguardia che permettono di realizzare ciò che l’uomo ha immaginato, tecnologie da cui dipende il miglioramento della qualità della vita. Questo e molto altro sarà EMO MILANO 2015. I riflettori saranno puntati sull’ampia offerta di macchine utensili capace di richiamare operatori afferenti a tutti i principali settori utilizzatori di sistemi per la lavorazione dei metalli.

A Milano sono attesi 150.000 visitatori

Promoted by

OV

ES

T

15 13

18 11

Prevendita attiva da giugno. Parcheggio su prenotazione: www.emo-milano.com

14 10

9

4

SU

D

D CEN IREZI TRO ONE CO MO NG STR RES A, SI, SAL CEN A S TRO TAM SER PA, VIZ I

7

Prenota il tuo soggiorno su: www.emo-milano.com/visitare/hospitality/

6

2

Ente organizzatore: EFIM-ENTE FIERE ITALIANE MACCHINE

5 3

1

ES

T

STAZIONE RHO-FIERA METROPOLITANA LINEA 1

Per informazioni: EMO MILANO 2015 c/o CEU-CENTRO ESPOSIZIONI UCIMU SPA viale Fulvio Testi 128, 20092 Cinisello Balsamo MI, Italia tel. +39 0226 255 225, fax +39 0226 255 890, promotion.adv@emo-milan.com


51/15

(EDITORIAL - EDITORIALE)

tubetoday Pubblicato da:

Riviste Tecniche Specializzate s.r.l. Via Caselette km 16,200 10091 Alpignano - Torino - Italia Tel.: 011 95 66 950 - 011 95 16 923 Fax: 011 95 66 950 www.tubetoday.com E-mail: redazionali@tubetoday.it E-mail: tubetoday@tubetoday.it Organigramma aziendale: Amm. Delegato: Roberto Domenico Suraci Dir. Responsabile: Alberto Manzo Dir. Commerciale: Diego Bolognesi Progetto grafico: www.malvastudio.it Fotolito e Stampa: Tipografia FB s.n.c. Via Val della Torre, 273 Borgo Industriale Alpignano (TO) Pubblicazione iscritta al n°5708 del 10-06-2003 del registro di Cancelleria del Tribunale di Torino. Spedizioni in abbonamento postale. Anno 13° Settembre 2015. È proibita la riproduzione di tutto o parte del contenuto senza l’autorizzazione dell’editore.

4

A cura di Alberto Manzo

And finally we reached the light at the end of the tunnel. And, finally, it wasn’t the front light of the train coming forward. Really, it was the light we wanted to see, it was the light of restarting economy, industrial production, employment. All that “little” things on which depends citizens’ life. A situation much more rosy if you think, and number, all the things that happened in last two or three months that could easily crash our resumption and send us back to the bottom of the crisis. First of all, the fall of Stock Exchanges in Far East: a great blow for world’s leading economies could have worse effects also on western ones, but it seemed to be absorbed, still we stand the long wave of long term effects of that fall. Second, migration flows that are spreading all over Europe, turned from a local to a global urgency, that is now involving all European Countries, that are reacting individually and not as a Community, and that is a problem even bigger than migrations themselves. Nevertheless industrial production is still growing and companies speak about orders’ increase: a real good new in a moment in which we needed to have one. Now the challenge is to strengthen the trend and help companies creating the ideal environment for development of business and investments. In Italy, for example, Government is promising house and income taxes reduction, but we have to face restrictive clause that could entail a VAT increase to 24% from 2016. First of all, it is fundamental to increase insiders’ confidence in future: that is the main road to the future of European economy, since that restarting of Italian economy will create positive influxes all over the Old Continent.

E infine abbiamo raggiunto la luce alla fine del tunnel. E, alla fine, non era la luce anteriore del treno che ci veniva addosso. In realtà, era la luce che volevamo vedere, era la luce dell'economia che riparte, della produzione industriale che cresce, dell'occupazione che sale. Tutte quelle “piccole cose” da cui dipende la vita dei cittadini. Una situazione molto più rosea se si pensa, e si elencano, tutte le cose che sono successe negli ultimi due o tre mesi che potrebbero facilmente mandare in crash la nostra ripresa e riportarci al fondo della crisi. Prima di tutto, la caduta delle Borse in Estremo Oriente: un duro colpo per le economie più importanti del mondo potrebbe avere effetti peggiori anche su quelle occidentali, ma sembra che sia stato assorbito, a patto che riusciamo a evitare l'onda lunga degli effetti a lungo termine di quella caduta. In secondo luogo, i flussi migratori che si stanno diffondendo in tutta Europa, modificati da un’emergenza locale ad una globale, che ora coinvolge tutti i Paesi europei, che stanno reagendo individualmente e non come una Comunità, e questo è un problema ancora più grande delle migrazioni stesse. Tuttavia la produzione industriale è ancora in crescita e le aziende parlano di aumento di ordini: una vera e propria buona notizia in un momento in cui abbiamo bisogno di averne una. Ora la sfida è di rafforzare la tendenza e sostenere le imprese, creando l'ambiente ideale per lo sviluppo del business e degli investimenti. In Italia, ad esempio, il governo promette la riduzione delle imposte sulla casa e sul reddito, ma dobbiamo affrontare una clausola di salvaguardia che potrebbe comportare un aumento dell'IVA al 24% dal 2016. Prima di tutto, è fondamentale aumentare la fiducia nel futuro degli addetti ai lavori: è la strada principale per il futuro dell'economia europea, dal momento che la ripresa dell'economia italiana creerà flussi positivi in tutto il Vecchio Continente.


6

PRODUCERS - PRODUTTORI VOESTALPINE: Automotive Safety VOESTALPINE: per la sicurezza automobilistica

8

PRÜFTECHNIK: Full diagnostic power on your PC PRÜFTECHNIK: Potere diagnostico completo su PC

10

51/15

MEASURING SYSTEMS - SISTEMI DI MISURAZIONE ZUMBACH: On-line Quality Assurance ZUMBACH: Assicurazione della qualità on-line

51 - 2015

(SUMMARY - SOMMARIO)

(PARTNERS) 1 cover

ADDA FER

2 cover

EMO 2015 DEFORMING - DEFORMAZIONE WECOTECH: The solution to your problems WECOTECH: The solution to your problems

12

SCHULER: Streamlining production in Germany SCHULER: Schuler razionalizza la sua produzione...

14

MTS - STARTECHNOLOGY M.P.E.

4 cover

WECOTECH

3

BENDING - CURVATURA SCHWARZE: Pipelines in power plant construction SCHWARZE: Tubazioni nella costruzione di centrali...

18

DANIELI

LANG: Particularly fast and flexible LANG: Particolarmente veloce e flessibile

20

OMNI-X

UNISON: New performance in Bending systems UNISON: Nuove performance nei sistemi di...

22

SURAJ

34 35 37

39

EVERISING EXHIBITION - FIERE Tube and wire 2016 Tube and wire 2016

24

Tube Southeast Asia Tube Southeast Asia

26

LASER - LASER TRUMPF: Compact powerhouse TRUMPF: Potenza compatta

28

ROFIN: 40 Anniversary ROFIN: 40° anniversario

30

WELDING - SALDATURA AXXAIR: New visual identity AXXAIR: Nuova identità visiva

32

th

41

KASTO

49

ZUMBACH

51

COMETO

we will be present at: saremo presenti a:

NEWS - NOTIZIE New Nord Stream2 plant Nuovo impianto Nord Stream2

36

Iran, agreement with Spain for energy supplies Iran, accordo con la Spagna per forniture...

40

VDW: Balanced half-year thanks to foreign orders VDW: Un semestre bilanciato grazie agli ordini esteri

42

SPECIAL - SPECIALE Special EMO 2015 Speciale EMO 2015

3 cover

46

HALL 14 STAND M04 5


51/15

ZUMBACH

On-line Quality Assurance Zumbach’s BENDCHECK measures the straightness of round pipes and rods in real time Whether diameter and ovality of steel rods and pipes are precise and within the required tolerances, can already be measured and monitored during the production process. Measuring solutions integrated in the production line supply all the data necessary for a correct quality check for straightness. Manual checks, complex calibration scenarios and high material losses are a thing of the past. Faulty production can be eliminated directly during ongoing production thanks to the non-contact, high precision ODAC® laser gauges of the BENDCHECK system. BENDCHECK guarantees straightness by: - synchronous real time measuring with ODAC® laser scanners in the production process. - non-contact, high precision data sampling independent of oscillations. - direct integration in the production process according to customer specific requirements. - intuitive software for evaluation of high-speed data. - clear display with diameter, absolute bend value, bend angle as well as individual current measuring values. Assure the quality of your steel pipes directly after the straightening process! BENDCHECK measuring process A minimum of 3 measuring heads are used to measure straightness. The product is normally rotated along the longitudinal axis during the measuring process to detect all deviations in all directions (rolling process). The BENDCHECK system determines the bending of round products. It measures the position and diameter of the pipe at 3 different positions along the axis. BENDCHECK calculates the deviation of the position of the middle measuring head from the position of the right measuring head. This value is then either divided by the distance or distance squared, the user can select the formula required to calculate the bend. Always Faster Acquisition and Processing Of Always More Data New USYS IPCe Data Acquisition, Processing and

6

Written by: Mr. Bruno Mühlheim

Customer specific system installation with 3 ODAC® 18XY laser measuring heads. Installazione di un sistema specifico del cliente con 3 teste di misurazione laser ODAC® 18xy.

Display Systems. Modular Processor Solutions with Embedded Systems Architecture. Ready for today‘s challenges and for the future. Zumbach Electronics has developed process monitoring, control and data acquisition systems for the past 58 years. They are well known for their focusing on reliable and maintenance-free systems, the USYS processors are used worldwide for the processing of data. Experience shows that the USYS series is preferred for the modular approach when a configuration according to customer specifications, support and actualisation is to be simplified. Perfect Matching − For Each Application the Optimal Solution With Zumbach's concept of modular extension modules, the customer invests only in what he really needs to match the required measurement and control challenges, and thus reaching quality requirements. Different modules are available to cover any challenge and provide any solutions for applications such as sheathing and core line extrusion with JACKETMASTER, data communication and coax cables with CELLMASTER, WALLMASTER for wall thickness, concentricity and OD measurement and control of any tube, pipe, cable. Special BARMASTER software offers solutions for centerless grinding, bar peeling as well as any other cold steel/metal application. Flexibility Flexible, the processors with CPU’s, E/A card and process-specific intelligence from our extensive software library can be integrated into almost every process and production line (USYS Web server), USYS data log, USYS report manager, OPC server software. Hardware Configurations/Components The economic and space saving USYS IPCe hardware complements the USYS family of processors. It offers the flexibility to mount the processor in a convenient location while mounting the LCD touch screen at a more appropriate location for the operator. Thanks to all these different possibilities, always the price-performance solution can be offered to best suit the customer application!


51/15

MEASURING SYSTEMS

Assicurazione della qualità on-line BENDCHECK di Zumbach misura la rettilineità di tubi tondi e barre in tempo reale Se il diametro e l'ovalità delle barre di acciaio e dei tubi sono precise ed entro le tolleranze richieste, queste possono essere già misurate e controllate durante il processo di produzione. Le soluzioni integrate di misurazione nella fornitura della linea di produzione forniscono tutti i dati necessari per il controllo di qualità corretto per la rettilineità. I controlli manuali, gli scenari complessi di calibrazione e le alte perdite di materiali sono una cosa del passato. La produzione difettosa può essere eliminata direttamente in fase di produzione grazie ai calibri laser senza contatto ad alta precisione ODAC® del sistema BENDCHECK. BENDCHECK garantisce rettilineità con: - misurazioni sincronizzate in tempo reale misurando con scanner laser ODAC® nel processo di produzione - alta precisione del campionamento dei dati indipendenti da oscillazioni con strumenti senza contatto - diretta integrazione nel processo di produzione in base alle specifiche esigenze del cliente - software Intuitivo per la valutazione dei dati ad alta velocità - Display chiaro con diametro, valore assoluto dell curva, angolo di piega così come i singoli valori di misurazione correnti. Assicurare la qualità dei tubi di acciaio direttamente dopo il processo di raddrizzamento! Il processo di misurazione BENDCHECK Un minimo di 3 rilevatori vengono usati per misurare la rettilineità. Il prodotto viene normalmente fatto ruotare lungo l'asse longitudinale durante il processo di misurazione

per rilevare tutte le deviazioni in tutte le direzioni (laminazione). Il sistema BENDCHECK determina la piegatura di prodotti tondi. Si misura la posizione e il diametro del tubo in 3 diverse posizioni lungo l'asse. BENDCHECK calcola lo scostamento della posizione della testa di misura centrale dalla posizione della testa di misura giusta. Questo valore viene poi o diviso per la distanza o la distanza al quadrato, l'utente può selezionare la formula richiesta per calcolare la curva. Sempre più veloce l'acquisizione e l'elaborazione dei sempre maggiori dati Nuovo USYS IPC per l’acquisizione dei dati, l’elaborazione e la visualizzazione. Soluzioni modulari sul processore con un Embedded Systems Architecture. Pronti per le sfide di oggi e per il futuro. La Zumbach Electronics ha messo a punto sistemi di monitoraggio di processo, controllo e acquisizione dati negli ultimi 58 anni. Sono ben noti per la loro concentrazionei su sistemi affidabili e senza manutenzione, i processori USYS sono utilizzati in tutto il mondo per il trattamento dei dati. L'esperienza dimostra che la serie USYS è preferita per l'approccio modulare quando si ha una configurazione in base alle specifiche del cliente, il supporto e l'attualizzazione devono essere semplificate. Perfetta corrispondenza - per ogni applicazione la soluzione ottimale. Con il concetto di Zumbach di moduli di espansione modulari, il cliente investe solo in ciò di cui ha davvero bisogno per soddisfare le sfide di misurazione e di controllo necessarie, e di raggiungere così i propri requisiti di qualità. I moduli sono disponibili in diversi modi per coprire qualsiasi sfida e

- SISTEMI DI MISURAZIONE

fornire tutte le soluzioni per applicazioni come la guaina e di sistemi di estrusione con il JACKETMASTER, la comunicazione dei dati e i cavi coassiali con il CELLMASTER, WallMaster per lo spessore della parete, la misurazione della concentricità e il diametro esterno e il controllo di qualsiasi dei tubi, delle condotte e dei cavi. Uno speciale software BARMASTER offre soluzioni per la rettifica senza centri così come qualsiasi altra applicazione a freddo di acciaio / metallo. Flessibilità Flessibile, i processori con CPU, carte E/A e specifiche informazioni di processo da una vasta libreria possono essere integrate in quasi tutti i processi e le linee di produzione (server Web USYS), data log USYS, rapporto USYS, software server OPC. Configurazioni Hardware / Componenti L'hardware USYS IPCE economico e a risparmio di spazio completa la famiglia di processori USYS. Offre la possibilità di montare il processore in una posizione conveniente mentre il montaggio del touch screen LCD in una posizione più appropriata per l'operatore. Grazie a tutte queste diverse possibilità, abbiamo sempre la soluzione qualità-prezzo che possa soddisfare al meglio la domanda del cliente! Optional LCD touch screen; Below: USYS IPC1e (left) or USYS IPC 2e (right). Il touch screen LCD opzionale; Sotto: l'USYS IPC1e (a sinistra) e l'USYS IPC 2e (a destra).

7


51/15

VOESTALPINE

Voestalpine Automotive Safety EUR 350 million order for voestalpine in the automotive safety sector Voestalpine currently generates around a third of the Group’s EUR 11.2 billion in revenue in the automotive sector. Its key customers in this sector are premium brand automobile manufacturers and suppliers, and now on the global scale. Safety is the overriding concern in automotive manufacturing, and the Metal Forming Division plays an important role by producing automotive safety components. The voestalpine Rotec Group, a subsidiary in this division, has now secured a framework agreement with a global automotive supplier for a total order value of EUR 350 million. The agreement guarantees capacity utilization in this sector through to mid-2022. In fulfilling this framework agreement the voestalpine Rotec Group, based in Krieglach, Styria, will supply up to 350 million seat belt Dr. Peter Schwab, responsible Member of the Management Board of voestalpine AG and Head of the Metal Forming Division. Dr. Peter Schwab, responsabile Membro del Consiglio di voestalpine AG e Responsabile della Divisione Formazione Metal Management.

Written by: Miss. Irene Rach Photo by: Voestalpine

tensioner components and around 120 million airbag components to be built into cars around the globe, starting from summer 2015 through the first half of 2022. „Safety is a key concern in the automotive industry, and one which we have focused on intensively for years. By driving forward research and development the voestalpine Group has achieved an international, pioneering role in the production of highest-quality and visionary product solutions for automotive safety systems. Full capacity utilization and additional production capacity With a staff of around 900 employees, the voestalpine Rotec Group produces high-quality precision steel tubes and tube components for the automotive and mechanical engineering industries at seven production locations on three continents. The company is the global market leader in the automotive safety components sector for seat belt tensioner components, and the third largest supplier of airbag components. Its customers include the world’s largest automotive manufacturers who rely on these parts for seat belt systems, front, side, and knee airbags, seating systems and integrated child seats. “Working closely with its customers, the voestalpine Metal Forming Division is constantly setting new standards in advanced automotive components. Our internationalization strategy, paired with highly innovative solutions, has resulted in this major EUR 350 million order. This longterm contract not only means that existing plants in Austria, Germany, the USA, and China will be operating at full capacity, but also involves expanding production capacities,” says Peter Schwab. Simultaneously, other customers are also demanding additional production capacities at the worldwide unique plants being built by voestalpine Rotec’s own development and tool construction departments. As a result, in future the production location in Styria will focus more strongly on the production of seat belt tensioner components. Metal Forming Division The Metal Forming Division of the voestalpine Group achieved a total sales volume during 2014/15 of 2.3 billion and an operating result (EBITDA) of around 331 million euros. The division employs roughly 10,500 staff members and does business with almost all European car manufacturers. Within the Group, it constitutes the center of competence for highly refined sections, tubes and precision steel strip products and ready-to-install components made of pressed, stamped, and rollformed parts. Its combination of material expertise and processing competence is unparalleled throughout the industry, and its global presence makes the division the preferred partner to customers who are looking for innovativeness and quality.

8


51/15

PRODUCERS

- PRODUTTORI

Voestalpine per la sicurezza automobilistica Ordine di 350 milioni di euro per Voestalpine nel settore sicurezza automobilistica. Voestalpine attualmente genera circa un terzo del fatturato del gruppo pari a 11,2 miliardi di euro nel settore automobilistico. I suoi clienti chiave in questo settore sono i produttori di marca premium di automobili e i loro fornitori, e ora anche su scala globale. La sicurezza è la preoccupazione principale nella produzione automobilistica, e la Divisione Metal Forming svolge un ruolo importante per la produzione di componenti di sicurezza per autoveicoli. Il gruppo Rotec Voestalpine, è una filiale di questa divisione, ora si è assicurata un accordo quadro con un fornitore automobilistico mondiale per un valore totale di 350 milioni di euro. L'accordo garantisce l'utilizzo della capacità aziendali in questo settore fino a metà del 2022. Nell'adempiere a questo accordo quadro della Voestalpine Rotec Group, con sede a Krieglach, Stiria, fornirà fino a 350 milioni di componenti dei pretensionatori delle cinture di sicurezza e circa 120 milioni di componenti airbag per costruire auto in tutto il mondo, a partire dall'estate 2015 fino alla prima metà di 2022.

"La sicurezza è una delle principali preoccupazioni nel settore automobilistico, e ci siamo concentrati molto intensamente per anni. Proiettando avanti la ricerca e lo sviluppo il Gruppo ha raggiunto un ruolo di pioniere internazionale nella produzione di soluzioni di qualità e di prodotti avveniristici per i sistemi di sicurezza automobilistici". Utilizzo della piena capacità e capacità di produzione supplementari Con un organico di circa 900 dipendenti, la Voestalpine Rotec Group produce tubi d'acciaio di precisione di alta qualità e componenti dI tubo per l'industria automobilistica e ingegneria meccanica presso sette sedi di produzione in tre continenti. La società è leader mondiale nel settore dei componenti di sicurezza per l'industria automobilistica componenti dei pretensionatori delle cinture di sicurezza, e il terzo più grande fornitore di componenti airbag. I suoi clienti sono i più grandi produttori automobilistici del mondo che si affidano a queste parti per i sistemi di cinture di sicurezza anteriori, laterali e airbag per le ginocchia, sistemi di seduta e seggiolini per bambini integrati. "Lavorando a stretto contatto con i propri clienti, la Divisione Metal Forming di Voestalpine è costantemente aggiornata sui nuovi standard in componenti automobilistici avanzati. La nostra strategia di internazionalizzazione, in coppia con soluzioni altamente innovative, ha portato a questo importante ordine di 350 milioni di euro. Questo contratto a lungo termine non solo significa che gli impianti esistenti in Austria, Germania, Stati Uniti, e la Cina saranno operativi a pieno re-

gime, ma coinvolge anche l'espansione delle capacità produttive", dice Peter Schwab. Allo stesso tempo, altri clienti chiedono anche capacità di produzione supplementari agli impianti in tutto il mondo in fase di costruzione che fà parte dello sviluppo e strumento nel costruire i servizi di Voestalpine Rotec. Di conseguenza, in futuro il luogo di produzione in Stiria si concentrerà maggiormente sulla produzione di componenti tendicinghia per sedili. Divisione Formazione metallo La Divisione Metal Forming del gruppo Voestalpine ha raggiunto un volume di vendite totale durante il 2014/15 di 2,3 miliardi e un risultato d'esercizio (EBITDA) pari a circa € 331.000.000. La divisione impiega circa 10.500 collaboratori e fa affari con quasi tutti i costruttori europei di automobili. Nell'ambito del Gruppo, costituisce il centro di competenza per sezioni altamente raffinate, tubi e prodotti di nastri di precisione in acciaio e componenti pronti per l'installazione fatti di stampaggio, e le parti formate per deformazione a mezzo rullatura. La sua combinazione di esperienza del materiale e competenza nella lavorazione è senza precedenti in tutto il settore, e la sua presenza globale rende la divisione il partner preferito per i clienti che sono alla ricerca di innovazione e qualità.

9


51/15

PRÜFTECHNIK

Full diagnostic power on your PC OMNITREND stands for thousands of successfully implemented CbM programs within plants all over the world. With OMNITREND Center, PRUFTECHNIK Condition Monitoring now takes the next step and launches a modern, powerful and easy to use software platform. It communicates with all the latest offline and online systems of PRUFTECHNIK such as the award winning VIBXPERT device family, the VIBRONET Signalmaster and the DNV GL certified VIBGUARD and VIBROWEB XP. OMNITREND Center is available in single user or clientserver versions, is ready for cloud solutions, and provides powerful aids like knowledge-based machine templates, online and offline device managers. Statistical post processing methods help to monitor the health of even the most complex machines. The operator quickly gets an overview about the status of his machine park using interactive asset reports. Thanks to the flexible html format one can easily share this information with colleagues and managers. Precision meets Connectivity Be ready to change the way you align. PRUFTECHNIK presents ROTALIGN touch, the revolutionary new cloud-based laser shaft alignment system with touchscreen and integrated mobile connectivity. But what exactly is going to change? With ROTALIGN touch, alignment is no longer a static snapshot. It becomes a dynamic parameter for machine condition monitoring. ROTALIGN touch is the only alignment system that allows to measure and track the alignment condition over time to help identify machine issues early on. For example, a soft foot problem over time may indicate an underlying foundation issue. With the range of connective features it comes with, the new system makes alignment become an integral part of your asset management programs. Using the

10

Written by: Miss Anne-France Carter

new ALIGNMENT RELIABILITY CENTER 4.0 software, connect to the Cloud to send in real time alignment tasks to a ROTALIGN touch mobile device anywhere in the world. The Wi-Fi and Bluetooth-enabled device makes it possible to send the measurement report straight back via the Cloud from anywhere, without any PC connection. The asset-specific tasks, paired with the integrated RFID reader makes machine identification fully automatic and error-free. After corrections, the alignment status as left can easily be saved onto the machine’s RFID tag. The built-in camera allows the operator to add pictures to the alignment report for a more visual documentation. ROTALIGN touch also promises a more modern experience of alignment. The first capacitive gloveenabled touchscreen in the market makes alignment quickly become second nature: just tap, swipe and drag, just like a smartphone or tablet. When the job really gets hands-on, use voice control for hands free operation. The redesigned user interface with 3D animations and the wizard-like user guidance provide a fully transparent, visual and intuitive workflow. With its strengthened glass screen and tough housing, ROTALIGN touch is built for industrial environments. Cornerstone of the new solution is the unique sensALIGN intelligent sensor technology delivering the industry leading precision that you’ve come to expect from PRUFTECHNIK. PRUFTECHNIK Group: Merger of Alignment Systems and Condition Monitoring business units PRUFTECHNIK merges both business units Alignment Systems and Condition Monitoring under the umbrella of PRÜFTECHNIK Condition Monitoring GmbH. Managing directors are Dr. Sebastian Busch (CEO) and Dr. Thomas Rohe (COO). PRÜFTECHNIK Condition Monitoring GmbH undertakes all PRÜFTECHNIK Alignment Systems GmbH rights and obligations as its legal successor. By merging Alignment Systems and Condition Monitoring the organizational structure is readjusted and more strongly oriented towards a common customer relationship. There will be no redundancies, including within Development and Production at the Ismaning headquarters. The product and service offering will continue to be further developed and expanded. “The reorganization will help us to increase the effectiveness of our products and services, and enable us to operate with greater flexibility in the market. Through the merger of two successful business units we want to offer even greater performance to our customers, and inspire them with technical innovation,” confirm both PRÜFTECHNIK Dieter Busch AG directors, Dr. Sebastian Busch and Dr. Thomas Rohe.


51/15

PRODUCERS

- PRODUTTORI

Potere diagnostico completo su PC OMNITREND acronimo di migliaia di programmi CBM attuati con successo negli impianti di tutto il mondo. Con il centro OMNITREND, PRUFTECHNIK Condition Monitoring prende ora il passo successivo e lancia una piattaforma software moderna, potente e facile da usare. Comunica con tutti i più moderni sistemi offline ed online di PRUFTECHNIK come la premiata famiglia di dispositivi VIBXPERT, il VIBRONET® e la VIBGUARD certificata Det Norske Veritas e il VIBROWEB XP. OMNITREND Center è disponibile nelle versioni utente o client-server singolo, è pronto per soluzioni cloud e fornisce aiuti potenti come modelli di macchine basate sulla conoscenza, in linea e manager dei dispositivi offline. Metodi di lavorazione statistici aiutano a monitorare la salute anche delle macchine più complesse. L'operatore ottiene rapidamente una panoramica sullo stato del suo parco macchine utilizzando un report di attività interattive. Grazie al formato html flessibile si possono facilmente condividere queste informazioni con i colleghi e manager. La precisione incontra la Connettività Siate pronti a cambiare il modo di allineare. PRUFTECHNIK presenta il touch ROTALIGN, il nuovo sistema di allineamento rivoluzionario basato su laser cloud con touchscreen e connettività mobile integrata. Ma che cosa esattamente sta per cambiare? Con il touch ROTALIGN, l'allineamento non è più una rappresentazione statica. Diventa un parametro dinamico per il monitoraggio delle condizioni macchina. Il touch ROTALIGN è l'unico sistema di allineamento che permette di misurare e

monitorare la condizione di allineamento nel tempo per aiutare a identificare i problemi della macchina nella fase iniziale. Ad esempio, un problema lieve nel tempo può indicare un problema di fondo. Con una gamma di funzioni connesse il touch con il nuovo sistema fa diventare l'allineamento una parte integrante dei programmi di gestione del risparmio. Utilizzando il nuovo software ALIGNMENT RELIABILITY CENTER 4.0, ci si può collegare al Cloud per inviare i dati di allineamento in tempo reale a un dispositivo mobile ROTALIGN touch in qualsiasi parte del mondo. Il dispositivo Wi-Fi e Bluetooth consente di inviare il rapporto di misura subito indietro attraverso il cloud da qualsiasi luogo, senza alcuna connessione al PC. I compiti specifici di attività, in coppia con il lettore RFID integrato rende l’identificazione della macchina completamente automatica e senza errori. Dopo le correzioni, lo stato di allineamento raggiunto può essere facilmente salvato sul tag RFID della macchina. La fotocamera integrata consente all'operatore di aggiungere immagini alla relazione di allineamento per una documentazione più visiva. Il touch ROTALIGN promette anche un'esperienza più moderna di allineamento. Il primo touchscreen capacitivo del mercato che rende l’allineamento rapido dandogli una seconda vita: basta toccare, scorrere e trascinare, proprio come uno smartphone o tablet. Quando il lavoro diventa davvero hands-on, si può utilizzare il controllo vocale per avere le mani libere. L'interfaccia utente ridisegnata con animazioni 3D e la guida utente forniscono un

flusso di lavoro completamente trasparente, visivo e intuitivo. Con il suo schermo di vetro rinforzato e una robusta custodia, il touch ROTALIGN è costruito per ambienti industriali. Una pietra angolare della nuova soluzione è l'unica tecnologia di sensori intelligenti sensALIGN consegnano ai clienti del leader del settore di precisione la tecnologia che ci si aspetta da PRUFTECHNIK. PRUFTECHNIK Group: Fusione dei rami d’azienda dei sistemi di allineamento e del monitoraggio delle condizioni PRUFTECHNIK unisce entrambe le unità di business dei Sistemi di allineamento e del monitoraggio delle condizioni sotto l'ombrello di PRÜFTECHNIK Condition Monitoring GmbH. Gli amministratori delegati sono il dottor Sebastian Busch (CEO) e il Dr. Thomas Rohe (COO). PRÜFTECHNIK Condition Monitoring GmbH si impegna a prendere tutti i diritti ed obblighi della Alignment Systems GmbH PRÜFTECHNIK come suo successore legale. Fondendo i sistemi di allineamento e il monitoraggio delle condizioni la struttura organizzativa è riadattata e maggiormente orientata verso una relazione diretta verso il cliente. Non ci saranno licenziamenti, anche all'interno dello sviluppo e della produzione presso la sede di Ismaning. L'offerta di prodotti e il servizio continuerà ad essere ulteriormente sviluppato e ampliato. "La riorganizzazione ci aiuterà ad aumentare l'efficacia dei nostri prodotti e servizi, e ci consentirà di operare con maggiore flessibilità nel mercato. Attraverso la fusione di due unità di business di successo, vogliamo offrire ancora maggiori prestazioni ai nostri clienti con l'innovazione tecnica, "confermano entrambi gli amministratori di PRÜFTECHNIK Dieter Busch AG, il dottor Sebastian Busch e il Dr. Thomas Rohe.

11


51/15

WECOTECH

The solution to your problems If you have an issue in tube ends forming, Wecotech is the solution! We are reliable partner of most part of the OEM supplier in wide segments of the worldwide metal industries: road, non-Road, shipping, aviation, aerospace, mining, oil extraction, installation system, construction, chimney and many more. We work in close contact with our customers to give shape to their desires. Starting from a single drawing for a serial production or from a production line that needs to work wide and various ranges of products, we are able to supply cost effective machines or complete systems which fulfil every requirement. Tubes up to Ø600mm and 8mm wall thickness, axial or radial deformation, diameter expansion or reduction, bordering, rolling, flanging, beading, cutting, punching, embossing: the harder the task, the more you can be sure that we are the right choice to find out a solution! Our machines are worldwide renowned for their reliability, easy-to-use and flexibility. A machine can whether be designed to have the best performances on single products, fully automatised by means of our partnership with robot system provider, or be flexible thanks to the wide range of diameters and tools, which

12

Written by: Sig. Rocco Serini

are designed, tested and supplied through our study and development department. Moreover, our product line includes machines for the production of straight round spiral ducts and of flexible stripwound hoses. Visit our website for an expert advice about the improvements of your processes; we are always ready for new challenges! Oversea trade fair presence – North America will be formed Inventiveness, innovations, flexibility and quality are characteristics which distinguish a market leader. North America should move the world now by our machines. Our priority: To be the worldwide market leader in Tube End Forming. Wecotech is ready to face the American market! We look forward to the challenge of demonstrating Tube End Forming in “Swiss Quality”. Visit us at the Fabtech from 9th – 12th November in Hall North 2, exhibition stand N8099, because with us your ideas will take shape.


51/15

DEFORMING

- DEFORMAZIONE

La soluzione ai vostri problemi Se hai un problema nella deformazione tubi, Wecotech è la soluzione! Siamo partner affidabili della maggior parte dei fornitori OEM in svariati segmenti dell’industria metalmeccanica mondiale: road, non-road, trasporto, aviazione, aerospaziale, minerario, estrazione, sistemi di installazione, costruzione, canne fumarie e molti altri. Lavoriamo a stretto contatto con i nostri clienti per dare forma ai loro desideri. Partendo dal disegno di un componente per una produzione in serie o da una linea produttiva che necessita di lavorare ampie e varie gamme di prodotti, siamo in grado di fornire macchinari ad un prezzo conveniente o sistemi completi che soddisfino ogni necessità. Tubi fino a Ø600mm e spessore della parete 8mm, deformazione assiale o radiale, allargatura o rastrematura del diametro, bordatura, rullatura, flangiatura, intestatura, taglio, trancia-

tura, bugnatura: più il compito è arduo, più potete essere certi che noi siamo la scelta giusta per trovare la soluzione! I nostri macchinari sono rinomati in tutto il mondo per la loro affidabilità, la facilità di utilizzo e la flessibilità. Una macchina può sia essere progettata per avere le migliori prestazioni su singoli prodotti, completamente automatizzata grazie alla nostra partnership con fornitori di sistemi robotizzati, che essere flessibile, grazie all’ampia estensione di diametri lavorabili e agli utensili, che sono progettati, testati e consegnati tramite il nostro reparto di studio e sviluppo. Inoltre la nostra gamma d’offerta include macchinari per la produzione di condotti cilindrici aggraffati a spirale e di tubi flessibili aggraffati. Visiti il nostro sito per una consulenza sul miglioramento dei suoi processi, siamo sempre pronti per nuove sfide!

Fiera espositiva oltre oceano – Il Nord America verrà sagomato Idee, innovazione, flessibilità e qualità sono le caratteristiche che distinguono un leader di mercato. Il Nord America potrà spostare il mondo intero con le nostre macchine. Il nostro obiettivo: la leadership mondiale nella deformazione tubi. Wecotech è pronta a conquistare il mercato americano! Siamo lieti di cogliere la sfida e mostrare al mercato americano come vengono deformati i tubi secondo la "Swiss Quality". Venite a visitarci alla Fabtech, 9 – 12 Novembre 2015, nel padiglione Nord 2, Stand N8099, daremo forma alle vostre idee!

NEWS

CANADA IN RECESSION AFTER Q2 CONTRACTION But Canada is being hit by lower mineral and energy prices, with the Conservative government facing its worst numbers since the 2008 financial crisis. In total in Q1 and Q2 the economy contacted by 1.3%. Canada in reCessione teCniCa, Pil -0,5% nel 2° trimestre Secondo l’ufficio statistiche il Paese nordamericano ha registrato una contrazione dello 0,5% nel secondo trimestre, dopo un calo del Pil dello 0,8% nel primo. Pesa il calo delle attività di estrazione delle risorse naturali.

13


51/15

SCHULER

Streamlining production in Germany New machine manufacturing pooled in Erfurt and Göppingen. Production closures in Netphen, Waghäusel and Weingarten. Personnel measures affecting approximately 450 employees. Schuler AG is streamlining its production in Germany and will only be manufacturing at four facilities in future, instead of the seven at present. “We merge the wide range of production sites in Germany resulting from acquisitions made in the past. This will create more efficient manufacturing structures and help us remain successful in the face of fierce international competition,” explained CEO Stefan Klebert on Wednesday following a meeting of Schuler AG’s Supervisory Board in Göppingen, Germany. The press manufacturer has strongly expanded its manufacturing activities in foreign markets over the past years in order to meet shifts in its global demand profile. Moreover, changes in the product mix have also resulted in revised capacity needs. Schuler has successfully entered new market segments, such as equipment for the production of large pipes or highspeed railway wheels. The plant manufacturer acts as a systems supplier for such orders and buys in a large number of components – thus reducing the proportion of in-house production. Production pooled in Göppingen and Erfurt In the new manufacturing concept for Germany, the Göppingen plant will produce all presses which can be fully assembled and put into operation in-house. At this site, the company is currently investing € 40 million in the construction of a Technology and Development Center as well as a test center for lightweight construction in the automotive sector. The facility in Erfurt will be the company’s only German production site for large-scale presses. Over the past few years, the press manufacturer has invested tens of millions in modern manufacturing equipment. “This is a clear sign

The facility in Erfurt will be the company's only German production site for largescale presses. L'impianto a Erfurt sarà unico sito di produzione tedesca della società per la produzione di presse in larga scala.

14

Written by: Mr. Ingo Schnaitmann Photo by: Schuler

that Germany will remain our high-tech location and home base – despite all our globalization activities,” explained Klebert. At the same time, the production of presses and new machine components will be discontinued at the company’s sites in Netphen (by the end of 2016), Waghäusel (by the end of 2017) and Weingarten (by the end of 2017). External assembly, commissioning and service will be maintained at all three sites and engineering and support activities will be continued. Extensive personnel measures The planned changes will affect around 450 jobs in Germany in the medium term. Schuler will try to implement these measures in a manner which is as socially compatible as possible. This can be achieved in part by transferring staff to other business units or sites, giving preference in the case of internal vacancies, offering semi-retirement programs or making voluntary redundancy agreements. The company has estimated that the consolidation of its manufacturing structures in Germany will involve costs of around € 55 million. Provisions will be formed and costs incurred for the major share of this amount in fiscal year 2015. Following the completion of these measures, the Board of Management expects annual cost reductions of € 30 to € 35 million. In 2011, Schuler launched a strategy and growth program in connection with the acquisition of Müller Weingarten in 2007. In addition to realignment with target markets and technology fields, this also involved a streamlining of the Group’s organization and a reduction of duplicate structures. Schuler continued the strategic project in 2013 in order to adapt the company to changing global challenges. “All in all, the measures helped Schuler return to growth and achieve its current healthy financial status after the difficult years of 2009 and 2010,” says Klebert. In its fiscal year 2015, Schuler expects sales to exceed the prior-year figure of € 1.18 billion. The operating result before special items for factory consolidation is expected to be on a par with the healthy prior-year level.


51/15

DEFORMING

- DEFORMAZIONE

Schuler razionalizza la sua produzione in Germania Nuova produzione di macchine a Erfurt e Göppingen. Chiusure di produzione in Netphen, Waghäusel e Weingarten. Le misure sul personale incidono su circa 450 dipendenti. Schuler sta ottimizzando la sua produzione in Germania che la porterà a produrre in solamente quattro stabilimenti in futuro, invece dei sette attuali. "Noi uniamo la vasta gamma di siti di produzione in Germania derivanti da acquisizioni effettuate in passato. Questo creerà strutture produttive più efficienti e ci aiuterà a rimanere con successo di fronte alla feroce concorrenza internazionale, "ha spiegato il CEO Stefan Klebert il Mercoledì dopo una riunione del Consiglio di Sorveglianza della Schuler a Göppingen, in Germania. Il produttore di presse ha fortemente ampliato la propria attività di produzione sui mercati esteri negli ultimi anni al fine di soddisfare i turni nel suo profilo di domanda globale. Inoltre, i cambiamenti nel mix di prodotto hanno anche portato ad esigenze di capacità rivedute. Schuler è entrata con successo in nuovi segmenti di mercato, come le attrezzature per la produzione di tubi di grandi dimensioni o ruote ferroviarie ad alta velocità. Il produttore di impianti funge da fornitore di sistemi per tali ordini e acquista un gran numero di componenti - riducendo così la percentuale di produzione interna. Produzione aggregata a Göppingen e Erfurt Nel nuovo concetto di produzione per la Germania, l'impianto di Göppingen produrrà tutte le presse che possono essere completamente assemblate e messe in funzione inhouse. In questo sito, l'azienda sta investendo 40 milioni di € per la co-

struzione di un centro di sviluppo e di tecnologia, nonché un centro di prova per la costruzione leggera nel settore automotive. L'impianto a Erfurt sarà l’unico sito di produzione tedesca della società per le presse di grandi dimensioni. Negli ultimi anni, il produttore di presse ha investito decine di milioni in moderne attrezzature di produzione. "Questo è un chiaro segno che la Germania resterà la nostra posizione e la casa ad alta tecnologia nonostante tutte le nostre attività di globalizzazione", ha spiegato Klebert. Allo stesso tempo, la produzione di presse e di nuovi componenti delle macchine sarà interrotto nei siti della società a Netphen (entro la fine del 2016), a Waghäusel (entro la fine del 2017) e a Weingarten (entro la fine del 2017). Montaggio esterno, la messa in servizio e il servizio sarà mantenuto in tutti e tre i siti e le attività di ingegneria e di supporto continueranno. Ampie misure sul personale Le modifiche previste interesseranno circa 450 posti di lavoro in Germania nel medio periodo. Schuler cercherà di attuare queste misure in un modo che sia il più socialmente compatibile. Ciò può essere ottenuto in parte trasferendo personale ad altre unità aziendali o siti, dando la preferenza nel caso di posti vacanti interni, offrendo programmi di semi-pensionamento o la conclusione di accordi di mobilità volontaria. La società ha stimato che il consolidamento delle proprie strutture di produzione in Germania comporta costi per circa 55 milioni di €. Le disposizioni saranno formate e i costi sostenuti per la quota maggiore di tale importo per l'anno fiscale 2015.

A seguito del completamento di queste misure, il consiglio di amministrazione prevede la riduzione annuale dei costi dai € 30 ai € 35 milioni. Nel 2011, Schuler ha lanciato un programma di strategia e di crescita in relazione all'acquisizione di Müller Weingarten nel 2007. Oltre al riallineamento con i mercati di riferimento e dei campi della tecnologia, anche questo ha comportato una razionalizzazione della struttura del Gruppo e una riduzione delle strutture duplicate. Schuler ha continuato il progetto strategico nel 2013 al fine di adeguare l'azienda alle mutevoli sfide globali. "Tutto sommato, le misure hanno aiutato Schuler ad un ritorno alla crescita e a raggiungere la sua attuale situazione finanziaria sana, dopo gli anni difficili del 2009 e 2010", dice Klebert. Nel suo anno fiscale 2015, Schuler si aspetta che le vendite superino il dato dell'anno precedente di € 1180000000. Il risultato operativo prima delle misure speciali per il consolidamento della fabbrica dovrebbe essere alla pari con il livello dell'anno precedente.

15


51/15

SCHWARZE

Pipelines in power plant construction Bent to efficiency High efficiency, low emissions and cost-optimized construction processes – these are the demands for power plants and their construction. Pipelines have an essential significance. On the one hand, tubes or pipes made of wear-resistant and resilient material, as well as small bending radii enhance the degree of efficiency of power plants. On the other hand, lean tube bending processes and automated production lines themselves provide a decisive contribution to cost efficiency in power plant construction. The higher the process temperatures of power plants, the higher their efficiency. So that pipelines can resist the high temperature loads of 600 degrees Celsius and more, (high) temperature-resistant steels such as T91 are increasingly being used. In comparison to normal steels, these have the required creep strength to resist the loads through pressure and flow values. When forming these tubes, one must, however, take various aspects into consideration. Due to the strength of these steels, the bending machines used here must have the necessary bending forces. Yet despite the strength, these materials react more sensitive and wallthickness tapering and out-of-roundness can occur in the tube bend. It is therefore essential that the tube bending machines engaged for pipelines in power plant construction meet the corresponding tolerance specifications. These include, for example, the European standard EN 12952 or that of the American Society of Mechanical Engineers ASME B31.1. Meeting these standards plays a significant role, in particular in light of the fact that power plant construction makes increasing use of smaller boilers with higher capacity. Heavier wall thicknesses and smaller bending radii are required to manufacture these high-performance boilers. Not infrequently, the minimal bending radius must be 1 x D, depending on tube diameter (in part also

Written by: Miss Susanne Unmack additiv pr GmbH & Co. KG

less than 1 x D). In view of the high temperatureresistant and sensitive materials the bending challenge behind this is correspondingly significant. Two bend heads for effective production Processes can be designed cost efficient through efficiency increase not just in power plant operation. Lean production processes already provide an essential contribution towards cost efficiency during the construction of power plants. That is the reason why machines with two bend heads have established themselves for the production of pipelines, because they permit time-optimized production of complex tube serpentines. The CNC 100 DB Twin by SchwarzeRobitec represents such a solution. It has two bend heads which can be moved vertically and horizontally (1x left bending, 1x right bending), which bend the tube alternately clockwise and anticlockwise. In this manner, the machine offers high flexibility, for example when manufacturing superheater coils. The tube serpentine does not need to be turned after each bend, which guarantees quick and economic production processes and the manufacture of long side lengths. As an option, both bend heads can also bend in the same bending direction. By using different sized bend formers, different sized bending radii can be produced. Especially conceptualized for power plant construction, the CNC 100 DB Twin also takes into consideration the initially described properties of tubes made of (high) temperature-resistant steels. For a Chinese power plant builder, for example, Schwarze-Robitec designed both the CNC 100 DB Twin and the customer-specific bending tools according to international standards. The power plant builder produces boiler tubes made of the high-temperature (resistant) steels with dimensions from 32 x 3.5 to 63.5 x 13 millimeters. Fully automatic manufacturing chains Fully automatic manufacturing chains make a further

The CNC 100 DB Twin bends high-strength materials with process reliability with a bending radius of 1 x D and below. La macchina CNC 100 DB Twin piega materiali ad alta resistenza con sicurezza con un raggio di curvatura di 1 x D o inferiore.

16


51/15

BENDING

- CURVATURA

Applying bends effortlessly at the rear end of a tube serpentine with the Terminal-End-Bender. Applicazione delle curve nella parte posteriore di una serpentina con il terminale curvato.

contribution towards cost efficiency in power plant construction. When storage, materials-handling and manufacturing technology interact optimally, they reduce cycle times and therefore decide about the performance and competitive edge of a company. Schwarze-Robitec has developed an automation concept with which all machines can be fitted with optional extras, depending on bending order, and expanded to a fully-automatic manufacturing system. Such a system on the basis of the CNC 100 DB Twin has just been delivered to the already mentioned Chinese power plant construction company. The rationalization extends across the complete production chain: from material supply to handling and quality testing all the way to the dispatch of the ready bent pipelines. First off, the tube is moved via a transport system from the warehouse to the separating unit and is then conducted on to the quality control of the weld seams. After the x-ray control, the transport system moves the flawless tube – the faulty ones are rejected – to the other end of the system. The transport trolley with index head, which is mounted on a hanging guide surface, takes over the feed to the bending machine and flip-over table. The flip-over table is specially designed for handling the long pipelines. The integrated flip-over arms turn the tube serpentines quickly and securely between the individual bending procedures. During the bending procedures, the flipover arms position themselves flat in rest position to avoid collision with the serpentines. After the tube system has been completed on the twin-head machine, it is taken to the Terminal-End-Bender with a gripper unit. This is a further bending machine which undertakes bends in both directions at the rear end of

the tube serpentine. The ready bent tube system is subsequently conducted out of the manufacturing system by means of the tube ejection unit. All these system components are operated centrally from an operator’s cabin. With the help of such automated manufacturing chains large potentials, such as higher manufacturing speeds and low rejects, can be utilized. Technical know-how for membrane tube walls The German manufacturer also offers a specialized bending technology for the bending of complete membrane tube walls usual in modern boiler and power plant construction: The FL machine series processes tube walls with a maximum width of 3,600 millimeters and a length of 25,000 millimeters, or more precisely and quickly by means of the compression bending method. It ensures that the tube wall is clamped securely at all times. In addition, there is the option of bending the tube walls diagonally. This enables simple manufacture of the “gradient” of a boiler wall and saves considerable levelling and assembly costs when setting up the boiler. “Overall we have been developing and producing tube cold bending machines, which are specially designed for the particular requirements in power plant construction, for more than 55 years” summarizes Managing Director Bert Zorn. “We supply the full bandwidth of solutions: From the semi-automatic booster bending machine and fully-automatic bending lines all the way to turn-key systems.” In addition, the company has developed the heavy duty machine series for power plant construction. Equipped with special tools these machines bend thin and thick-walled tubes up to a maximum diameter of 426 x 22 millimeters.

17


51/15

BENDING

- CURVATURA

Tubazioni nella costruzione di centrali elettriche Efficienza nella curvatura Alta efficienza, basse emissioni e processi di costruzione a costo ottimizzato - queste sono le richieste delle centrali elettriche per la loro costruzione. I tubi hanno un significato essenziale. Da un lato sono richiesti tubi o condotte fatte di materiale resistente all'usura e resilienti, e vengono richiesti piccoli raggi di curvatura per migliorare il grado di efficienza delle centrali. Dall'altro lato, i processi di curvatura e linee di produzione automatizzate forniscono un contributo decisivo nella riduzione dei costi nella costruzione delle centrali elettriche. Maggiore è la temperatura di processo di centrali elettriche, maggiore la loro efficienza. Così queste condutture possono resistere agli alti carichi di temperatura di 600 gradi centigradi o più, e vengono sempre più utilizzati acciai alto resistenziali alle alte temperature, come il T91. Rispetto agli acciai nor-

mali, questi hanno la resistenza allo scorrimento necessaria per resistere ai carichi attraverso valori di pressione e di flusso. Quando si formano questi tubi, si deve, tuttavia, prendere i vari aspetti in considerazione. A causa della forza di questi acciai, le curvatrici fin qui utilizzate devono avere le forze di curvatura necessarie. Tuttavia, nonostante la forza, questi materiali reagiscono più sensibilmente alla curvaura e possono verificarsi riduzioni di spessore o perdite di rotondità. E' quindi essenziale che la curvatubi impiegata nella costruzione di centrali elettriche soddisfino le specifiche corrispondenti delle tolleranze. Tra queste, per esempio, la norma europea EN 12952 o quella della American Society of Mechanical Engineers ASME B31.1. Soddisfare tali norme gioca un ruolo significativo, in particolare alla luce del fatto che la costruzione della centrale fa uso

The rationalization of the Turn-Key-System extends across the complete production chain: from material supply to handling, quality testing, and bending process all the way to the dispatch of the ready bent pipelines. La razionalizzazione del Turn-Key-System si estende su tutta la completa catena di produzione: dalla fornitura di materiale alla movimentazione, dai test di qualità al processo di piegatura fino alla spedizione dei tubi per gasdotti piegati.

18

crescente di piccole caldaie con capacità superiori. Spessori importanti e raggi di curvatura ridotti sono necessari per la fabbricazione di queste caldaie ad alto rendimento. Non di rado, il raggio di curvatura minimo deve essere 1 x D, in funzione del diametro del tubo (in parte anche meno di 1 x D). In vista della resistenza alle alte temperature e alla sensibilità dei materiali la sfida della curvatura dietro questo sistema è significativa. Due teste di piega per una produzione efficace I processi possono essere progettati per un costo efficiente attraverso un aumento dell’ efficienza non solo in funzione della centrale elettrica. I processi produttivi snelli già forniscono un contributo essenziale verso l'efficienza dei costi durante la costruzione di centrali elettriche. Questo è il motivo per cui le macchine con due teste di piegatura si sono affermate per la produzione di condutture, perché permettono la produzione in tempi ottimali di serpentine di tubo complesse. La macchina CNC 100 DB Twin di Schwarze-Robitec rappresenta una soluzione del genere. Essa ha due teste di piegatura che possono essere spostate verticalmente e orizzontalmente (1x piegatura sinistra, 1x pigatura destra), che curva il tubo alternativamente in senso orario ed antiorario. In questo modo, la macchina offre un'elevata flessibilità, ad esempio nella fabbricazione di bobine per il surriscaldatore. La serpentina del tubo non deve essere trasformata dopo ogni piega, ciò garantisce processi produttivi rapidi ed economici e la produzione di lunghezze laterali. Come opzione, entrambe le teste di piegatura possono anche piegare nella stessa direzione di piegatura. Utilizzando diversi formatori di piega si possono ottenere dimensioni di raggi di curvatura diversi. Soprattutto concettualizzato per la costruzione di centrali elettriche, il CNC 100 DB Twin prende in consi-


51/15

› derazione anche le proprietà inizialmente descritte di tubi di acciai termoresistenti. Per un costruttore di una centrale cinese, ad esempio, Schwarze-Robitec ha progettato sia il CNC 100 DB Twin sia gli attrezzi per la curvatura specifica del cliente secondo gli standard internazionali. Il costruttore della centrale elettrica produce tubi della caldaia costituiti da acciai resistenti alle alte temperature con dimensioni da 32 x 3,5 a 63,5 x 13 millimetri. Catene di produzione completamente automatiche Catene di produzione completamente automatiche danno un ulteriore contributo verso l'efficienza dei costi nella costruzione di centrali elettriche. Quando lo stoccaggio, la movimentazione del materiale e la tecnologia di produzione interagiscono in modo ottimale, riducono i tempi ciclo e quindi incidono sulle prestazioni e la competitività di un'azienda. Schwarze-Robitec ha sviluppato un concetto di automazione con il quale tutte le macchine possono essere dotate di optional, a seconda dell'ordine di curvatura, e ampliate in un sistema di produzione completamente automatico. Tale sistema sulla base del CNC 100 DB Twin è stato appena consegnato all'impresa costruttrice della centrale cinese già menzionata. La razionalizzazione si estende in tutta la catena di produzione completa: dalla fornitura dei materiali per la gestione e la verifica di qualità fino alla spedizione dei gasdotti piegati. Innanzitutto, il tubo viene spostato tramite un sistema di trasporto dal magazzino all'unità di separazione ed è poi condotto al controllo di qualità delle saldature. Dopo il controllo a raggi x, il sistema di trasporto sposta il tubo - quelli difettosi vengono respinti - all'altra estremità del sistema. Il carrello di trasporto con divisore, che è montato su una superficie di guida appeso, alimenta la macchina piegatrice e una tavola ribaltabile.

BENDING

- CURVATURA

La tavola ribaltabile è appositamente progettata per gestire le lunghe tubazioni. Le braccia integrate trasformano le serpentine di tubi in modo rapido e sicuro tra le singole procedure di curvatura. Durante le procedure di curvatura, i bracci si posizionano piatti in posizione di riposo per evitare la collisione con le serpentine. Dopo che la serpentina è stata completata sulla macchina a due teste, questa viene portata al terminale-End-Bender con un gruppo pinza. Questa è un'ulteriore macchina di piegatura che esegue curve in entrambe le direzioni all'estremità posteriore del tubo a serpentina. Il sistema tubo piegato pronto viene poi svolto dal sistema produttivo mediante unità a tubi di espulsione. Tutti questi componenti del sistema sono gestiti centralmente dalla cabina dell'operatore. Con l'aiuto di tali catene di produzione automatizzate si possono ottenere grandi potenzialità, come velocità di produzione più elevate e bassi scarti. Know-how tecnico per pareti del tubo a membrana Il costruttore tedesco offre anche una tecnologia di piegatura specializzata per la piegatura delle pareti piene di tubo a membrana usuali nelle caldaie per centrali elettriche moderne: La serie di macchine FL elabora pareti del tubo con una larghezza massima di 3.600 mm e una lunghezza di 25.000 millimetri, o più precisamente e rapidamente mediante il metodo di compressione e flessione. Essa assicura che la parete del tubo sia bloccata saldamente in ogni momento. Inoltre, vi è la possibilità di piegare pareti del tubo in diagonale. Questo consente una semplice fabbricazione del "gradiente" di una caldaia murale e risparmiare notevoli costi di livellamento e di montaggio durante l'impostazione della caldaia. "Nel complesso abbiamo sviluppato e produciamo curvatubi, che sono appositamente progettate per le esigenze particolari nella costru-

zione di centrali elettriche, da più di 55 anni", riassume l’amministratore delegato Bert Zorn. "Forniamo un'intera gamma di soluzioni: dalle linee di piegatura semiautomatiche a linee completamente automatiche chiavi in mano" Inoltre, la società ha sviluppato la serie di macchine pesanti per la costruzione di centrali elettriche. Dotato di utensili speciali per piegare queste macchine per tubi a parete spessa fino a un diametro massimo di 426 x 22 millimetri.

NEWS

CANADA IN RECESSION AFTER Q2 CONTRACTION Canada went into recession in the first half of 2015, and figures indicate Prime Minister Stephen Harper’s prediction the second half would be better may be off-target. This was based on several favourable forecasts. But Canada is being hit by lower mineral and energy prices, with the Conservative government facing its worst numbers since the 2008 financial crisis. In total in Q1 and Q2 the economy contacted by 1.3%. June does looks better with rises in manufacturing output, wholesale trade and exports suggesting a recovery may be on the way. Canada in reCessione teCniCa, Pil -0,5% nel 2° trimestre L’ultima volta che il Canada era finito in recessione correva l’anno 2009 e la crisi finanziaria imperversava in tutto il Pianeta. Sfortunatamente per Ottawa, le definizioni sono rimaste le stesse: due trimestri di crescita negativa uguale “recessione tecnica”. Secondo l’ufficio statistiche il Paese nordamericano ha registrato una contrazione dello 0,5% nel secondo trimestre, dopo un calo del Pil dello 0,8% nel primo. Pesa il calo delle attività di estrazione delle risorse naturali. A tenere a galla l’economia sono stati invece i consumi delle famiglie, grazie ai bassi tassi d’interesse della banca centrale.

19


51/15

LANG

Particularly fast and flexible The new 25CNC-EMR R/L tube bending machine from Lang Tube Tec Maximum flexibility in fully automatic tube processing: Lang Tube Tec, the quality manufacturer based in Witten, Germany, offers a new fully electric tube bending machine with automatic change of bending direction with the new CNC-controlled 25CNC-EMR R/L. Thanks to the swivelling bending head and shifting of the clamping unit and pressure die support, this innovative machine from Lang Tube Tec achieves the shortest cycle times and makes time savings of up to 20% compared with conventional processing methods in which the bending head is fully rotated. “Thanks to the innovative machine design with its highly dynamic drives and the use of a completely new control system with Bend Motion Control, we have successfully optimised the bending cycles. As a result, the 25CNC-EMR R/L is not only one of the most flexible tube bending machines, but also one of the fastest in its class,â€? explains Sabine Neff, Sales Director at Lang Tube Tec. Sectors such as the automotive or aerospace industries, which demand high output cycle times and maximum processing precision, stand to benefit from the new innovation from Lang Tube Tec. The same applies to companies in the heating and airconditioning sector. The 25CNC-EMR R/L is designed as a multi-strack and multi-radius machine that allows various radii to be bent in one setting, either in a rotary draw-bending or free-form bending process. With axial precision of Âą 0.05 mm (transportation, clamping, pressure die support) and 0.05 degrees (bending, rotation, swivelling), even the most complex bent components can be realised. The trend-setting machine concept is based on a high machine rigidity, which is designed for maximum tube dimensions of 30 x 1.5 mm, as well as on maximum operating comfort. This is achieved with an implemented loading and unloading function. The swivel-mounted collet rotation unit can remove the tube to be bent from a tube magazine and the swivelling bending head can place the finished component on the ground or on a conveyor belt. Since the 25CNC-EMR R/L is completely encased and even comes with an integrated switch cabinet, the new tube bending machine occupies very little space in production environments. Its design as a fully electric machine without hydraulic components ensures a lower error rate and minimum maintenance expenditure, while the digital drive mechanism increases the effectiveness of remote maintenance and boosts productivity. Furthermore, the new tube bending machine from Lang Tube Tec features an energy recovery system. When braking the processing axes, the freed-up energy is fed back into the system. The new control system is partly responsible for turbo-

20

Written by: Miss Sabine Neff and Mr. Ingo Jensen

processing, among other things, and indeed for the positioning of tube clamping and pressure die support with the help of an automatic set-up cycle. The automatically generated, optimal values are taken over directly in the bending programme. Whenever the operator activates the bending programme, values are automatically verified and, if necessary, fully automatically corrected before advancing to the production process. This means that retooling times are reduced to an absolute minimum. Maximum safety is guaranteed because as soon as a saved programme containing all bending and setting parameters is activated, a simulation cycle is performed first at 10% reduced speed. This test run eliminates accidental collisions that may be caused by the mounting of an incorrect tool. In addition to the increased production capacity through the perfect coordination and simultaneous movement of the axes, the new 25CNC-EMR R/L from Lang Tube Tec also offers further optimisation. The software module saves time by anticipating movements and moving the machine into position for the next bending step. Pre-calculated positions can be assumed using dynamic limit switches, which also helps to prevent collisions. The new control system release also contains a wide range of maintenance and diagnosis functions. These can help to avoid downtimes using various help functions. Thanks to its intuitive control panel, the CNC-E series from Lang Tube Tec can even be controlled by operators without prior experience of CNC controlled machines.


51/15

BENDING

- CURVATURA

Particolarmente veloce e flessibile La nuova macchina curvatubi 25CNCEMR R/L della Lang Tube Tec Massima flessibilità nella lavorazione del tubo completamente automatico: Lang Tube Tec, il produttore di qualità con sede a Witten, Germania, offre una nuova curvatubi completamente elettrica con cambio automatico della direzione di piega con la nuova CNC 25CNCEMR R / L. Grazie alla testa di curvatura girevole e lo spostamento del gruppo di chiusura e sostegno in pressofusione, questa macchina innovativa della Lang Tube Tec ottiene brevissimi tempi ciclo e rende un risparmio di tempo fino al 20% rispetto ai metodi di lavorazione tradizionali in cui la testa di curvatura è completamente ruotata. "Grazie al design innovativo della macchina con le sue unità altamente dinamiche e l'utilizzo di un nuovo sistema di controllo con Bend Motion Control, abbiamo ottimizzato con successo i cicli di piegatura. Di conseguenza, la 25CNC-EMR R / L non è solo una delle macchine curvatubi più flessibili, ma anche una delle più veloci della sua categoria", spiega Sabine Neff, direttore vendite di Lang Tube Tec. Settori quali l'industria automobilistica ed aerospaziale, che richiedono tempi ciclo ad elevate prestazioni e massima precisione di elaborazione, possono ora beneficiare della nuova innovazione dalla Lang Tube Tec. Lo stesso vale per le aziende del settore del riscaldamento e condizionamento. La 25CNC-EMR R / L è progettata come una macchina multi-raggio che consente vari raggi di piegatura in un contesto, sia in un processo di piegatura a raggio fisso sia a forma libera rotante. Con una precisione assiale di ± 0.05 mm (trasporto, bloccaggio, supporto al bloccaggio) e

0.05 (gradi di curvatura, rotazione), anche le componenti piegate più complesse possono essere realizzate. Il concetto della macchina si basa su una elevata rigidità della macchina, che è progettata per dimensioni di tubo massime di 30 x 1,5 mm, nonché sul massimo comfort operativo. Ciò si ottiene con una funzione di carico e scarico automatiche. Il gruppo di rotazione della pinza orientabile può rimuovere il tubo da piegare da un serbatoio tubolare e la testa girevole di piegatura può posizionare il componente finito a terra o su un nastro trasportatore. Dal momento che la 25CNC-EMR R / L è completamente racchiusa e viene fornita anche con un quadro elettrico integrato, la nuova curvatubi occupa pochissimo spazio negli ambienti di produzione. Il design di questa macchina completamente elettrica senza componenti idraulici assicura un tasso di errore inferiore e minimo dispendio di manutenzione, mentre il meccanismo di azionamento digitale umenta l'efficacia della manutenzione a distanza ed aumenta la produttività. Inoltre, la nuova macchina curvatubi della Lang Tube Tec è dotata di un sistema di recupero energetico. Durante la frenata degli assi di lavorazione, l'energia liberata viene immessa nuovamente nel sistema. Il nuovo sistema di controllo è in parte responsabile delle elaborazioni velocissime, tra le altre cose, e anche del posizionamento del tubo nel bloccaggio e del supporto della pressofusione con l'aiuto di un ciclo automatico di set-up. I valori ottimali, generati automaticamente vengono acquisiti direttamente nel programma di piegatura. Quando l'operatore attiva il programma di

piegatura, i valori vengono automaticamente verificati e, se necessario, completamente ed automaticamente corretti prima di passare al processo produttivo. Ciò significa che i tempi di qualificazione del prodotto sono ridotti al minimo. È’ garantita la massima sicurezza perché non appena viene attivato un programma salvato che contiene tutti i parametri di piegatura e di impostazione, un ciclo di simulazione viene eseguita per la prima volta al 10% della velocità. Questo test elimina urti accidentali che possono essere causati dal montaggio di un utensile non corretto. Oltre alla capacità produttiva attraverso il coordinamento perfetto e il movimento simultaneo degli assi, la nuova 25CNC-EMR R / L della Lang Tube Tec offre anche un'ulteriore ottimizzazione. Il modulo software consente di risparmiare tempo, anticipando i movimenti e lo spostamento della macchina in posizione per la prossima fase di piegatura. Le posizioni pre-calcolate possono essere assunte con finecorsa dinamici, che aiutano anche a prevenire le collisioni. La nuova release del sistema di controllo contiene anche una vasta gamma di funzioni di manutenzione e di diagnostica. Queste possono aiutare ad evitare tempi di fermo utilizzando varie funzioni di aiuto. Grazie al pannello di controllo intuitivo, la serie CNC-E della Lang Tube Tec può anche essere controllata da operatori senza precedente esperienza di macchine a controllo numerico.

21


51/15

UNISON

New performance in Bending systems Precision tube bending performance reaches new users and applications. The tube bending machine innovator Unison will demonstrate the right-first-time capability of all-electric machines at Fabtech - and show a novel new machine architecture designed to dramatically lower the costs of CNC precision tube bending. Right-first-time, scrap-free production demonstrations will be given on a machine capable of bending tube diameters up to four inches. In addition to the benefits of the all-electric architecture - with its softwarecontrolled set-up and servomotor-powered bending precision - the demonstration machine is equipped with Unison's laser-based springback correction system. This unique system accurately measures bend angles as they are produced, and automatically applies any necessary correction to compensate for the tendency of tubes to spring back slightly after being bent. A key message from Unison at the show this year is the fact that all-electric tube bending machines are now available for much larger sizes - including tube and pipe diameters up to 10 inches. "Unison pioneered allelectric tube bending machines back in the 1990s, and we are now able to make economic servo-powered bending machines for pipe diameters all the way up to 10 inches," says Stuart Singleton, Vice President of Sales at Unison. "This is opening up major new

Written by: Wordsun

efficiencies for users in areas including shipbuilding and processing plants - allowing them to replace older hydraulically-powered benders with state of the art software-controlled machines." Another major attraction is Unison's unique, manually powered tube bender - EvBend. This machine greatly reduces the entry costs to precision rotary draw tube bending. It uses manual operations to feed and rotate tubing and apply bending force, but employs smart CNC-controlled braking on the carriage feed, rotation and bend arm axes to ensure part shapes are formed with the highest accuracy. The EvBend 1000 is believed to be the simplest high precision CNC tube bending solution available today for small-diameter tubing up to 22 mm, and is currently in use with well over 100 companies from general fabricators to aerospace and motorsports manufacturers. Unison has also recently introduced a larger version. This machine extends the manual operational principle by providing some servobased power assistance to allow bending of tube diameters up to 2 inches. "The EvBend concept is ideal for companies producing high-precision tubular parts in low volume production environments," adds Stuart Singleton. "Among the key markets for this bending machine are small-batch production needs, as well as prototyping, repair or reverse-engineering requirements."

Tube bending machine innovator Unison is now offering all-electric machines capable of bending tubes and pipes up to 10 inches in diameter. Il leader nella costruzione di curvatubi Unison offre ora macchine completamente elettriche in grado di piegare tubi fino a 10 pollici di diametro.

22


51/15

BENDING

- CURVATURA

Nuove performance nei sistemi di curvatura Nuove prestazioni nella curvatura di precisione dei tubi raggiungono nuovi utenti e applicazioni. L’innovatore di macchine piegatubi Unison dimostrerà la propria capacità sulle macchine elettriche per la prima volta alla Fabtech - e mostrerà una nuova architettura della macchina progettata per ridurre drasticamente i costi delle macchine CNC per la curvatura di precisione. Per la prima volta, verranno effettuate dimostrazioni di produzione senza scarto su una macchina in grado di piegare tubi di diametro fino a quattro pollici. Oltre ai vantaggi dell'architettura completamente elettrica - con il softwaer si

controlla il set up e i servomotori che alimentano la piegatura di precisione - la macchina dimostrativa è dotata di un sistema di correzione elastico basato su laser di Unison. Questo sistema unico misura accuratamente la piegatura degli angoli come vengono prodotti, e applica automaticamente qualsiasi correzione necessaria per compensare la tendenza del ritorno elastico dei tubi dopo che vengono curvati. Un messaggio chiave da Unison allo show di quest'anno è il fatto che tutte le macchine curvatubi elettriche sono ora disponibili per dimensioni molto più grandi - tra cui tubi di diametro fino a 10 pollici.

Unison's unique EvBend machine greatly reduces the entry costs to precision CNC-controlled rotary draw tube bending. La macchina EvBend della Unison riduce notevolmente i costi iniziali per la curvatura CNC dei tubi. .

"Unison pioniere nelle macchine curvatubi completamente elettriche dal 1990, è ora in grado di fare macchine piegatrici economiche con servo motori per tubi di diametro fino a 10 pollici", dice Stuart Singleton, Vice Presidente Vendite di Unison. "Questo sta aprendo nuove importanti efficienze per gli utenti in settori quali costruzione navale e impianti di trasformazione - che consente loro di sostituire vecchie piegatrici idrauliche con macchine controllate via software." Altra grande attrazione è la EvBend di Unison, una curvatubi alimentata manualmente. Questa macchina riduce notevolmente i costi iniziali per la curvatura di tubi. Esso utilizza operazioni manuali per nutrire e ruotare il tubo e applicare la forza di curvatura, ma impiega una frenata intelligente a controllo CNC sull’alimentatore, la rotazione e il braccio di curvatura hanno degli assi per garantire che le forme siano realizzate con la massima precisione. La EvBend 1000 è la più semplice curvatubi CNC oggi disponibile per tubi di piccolo diametro fino a 22 mm, ed è attualmente in uso in oltre 100 aziende provenienti da fabbricanti generali fino ai produttori aerospaziali e aziende dedicate agli sport motoristici. Unison ha recentemente introdotto una versione più grande. Questa macchina estende il principio di funzionamento manuale fornendo qualche servoassistenza per consentire la piegatura di tubi di diametro fino a 2 pollici. "Il concetto EvBend è ideale per le aziende che producono parti tubolari ad alta precisione in ambienti di produzione di bassi volumi", aggiunge Stuart Singleton. "Tra i mercati chiave per questa macchina piegatrice ci sono bisogni di piccoli lotti di produzione, così come la prototipazione, la riparazione o richieste di reverse-engineering".

23


51/15

TUBE 2016

Tube and wire 2016, the leading trade fairs Wire 2016 and Tube 2016: industries with an optimistic outlook for the coming year! From 4 to 8 April 2016 the world’s leading trade fairs wire – the International Wire and Cable Fair – and Tube – the International Tube Fair – will simultaneously present their technology highlights from their respective industries at the Düsseldorf Exhibition Centre for the 15th time. The global economic climate is generally favourable, despite Eurozone imponderables and the Ukraine crisis. Forecasts unanimously agree that the global economy will have grown by 2 to 3 per cent in 2015. Covering a net exhibition space of currently 58,600 square metres (July 2015), wire will feature machinery for the production and finishing of wire, tools and auxiliary materials in process engineering as well as materials, special wires and cables. The trade fair will also cover innovations in measurement and control engineering, test engineering and special areas. The International Wire & Cable Fair will occupy Halls 9 to 12, 16 and 17 in wire, cable and glass fibre machinery as well as wire and cable products and the wire and cable trade, while innovations in metal forming will be shown in Hall 15. Hall 16 will open its gates to mesh welding machines and spring making technology. So far 920 companies from 46 countries have registered (July 2015). Traditionally, the countries which are particularly well represented by exhibitors are Italy, Belgium, France, Spain, Austria, the Netherlands, Switzerland, Turkey, the UK, Sweden and Germany. But a large number of registrations have also been received from overseas: the United States, South Korea, Taiwan, India, Japan and China.

24

Written by: Miss Petra Hartmann-Bresgen Manager Press Department

Tube, the International Tube Fair, has so far (July 2015) received registrations for over 48,000 square metres of net exhibition space, covering the full range of pipe and tube manufacturing, processing, treatment and trade. The spectrum includes raw materials, pipes, tubes and accessories, machinery for the production of pipes and tubes, pre-owned machines, as well as tools in process engineering, auxiliary materials, measuring and control engineering and test engineering. The lineup also includes pipelines, OCTG technology, profiles and machines and the Plastic Tube Forum (PTF). So far (July 2015) 741 exhibitors from 41 countries have registered. 2014 saw an all-time record in the production of steel pipes, reaching 165 million tonnes – 8 per cent more than in the previous year. However, the large-diameter pipeline market also experienced overcapacities. At Tube the countries with the largest numbers of exhibitors are again Italy, the UK, the Netherlands, Austria, Switzerland, Poland, Spain, Turkey and Germany. The largest numbers of overseas exhibitors are from the United States, India, South Korea and China. This number-one trade fair in the pipe and tube industry will focus on pipe accessories in Halls 1 and 2, while the pipe trade and pipe manufacturing can be found in Halls 2, 3, 4, 7.0 and 7.1. As before, the China Pavilion will be in Hall 2. Metal forming will occupy Hall 5, and Halls 6 and 7a will feature tube processing machines. Mechanical engineering and construction will be presented in Hall 7a. Halls 1 to 7.0 will also have profiles for a wide range of applications. The special show PTF (Plastic Tube Forum) will be presented in Hall 7.1.


51/15

EXHIBITION

- FIERE

Tube and wire 2016 le fiere leader nel settore Wire 2016 e tube 2016: industrie con una visione ottimistica per il prossimo anno! Dal 4 al 8 aprile 2016 le fiere leader mondiali del filo - la International Wire and Cable Fair - e del tubo – la International Tube Fair - presenteranno contemporaneamente la loro tecnologia e metteranno in evidenza le loro rispettive industrie presso il Centro Fiera di Düsseldorf per la 15ma volta. Il clima economico globale è generalmente favorevole, nonostante imponderabili situazioni dell'Eurozona e la crisi Ucraina. Le previsioni concordano all'unanimità che l'economia globale è cresciuta dal 2 al 3 per cento nel 2015. Coprendo una superficie netta espositiva di 58.600 metri quadrati, attualmente (luglio 2015), il filo sarà caratterizzato da macchine per la produzione e la finitura di filo, strumenti e materiali ausiliari in ingegneria di processo così come i

materiali, cavi speciali e cavi. La fiera coprirà anche le innovazioni nella misurazione e regolazione, tecniche di controllo e zone speciali. La international Wire & Cable Fair occuperà i padiglioni 9-12, 16 e 17 per fili, cavi e macchinari in fibra di vetro, nonché prodotti di fili e cavi e il commercio di fili e cavi, mentre le innovazioni in metallo verranno mostrate nel padiglione 15. Il Padiglione 16 aprirà le sue porte alle saldatrici a maglia e alla tecnologia per fare le molle. Finora 920 aziende provenienti da 46 Paesi si sono registrate (luglio 2015). Tradizionalmente, i paesi che sono particolarmente ben rappresentati tra gli espositori sono Italia, Belgio, Francia, Spagna, Austria, Paesi Bassi, Svizzera, Turchia, Regno Unito, Svezia e Germania. Ma un gran numero di registrazioni sono anche state ricevute da oltreoceano: gli Stati Uniti, Corea del Sud, Taiwan, India, Giappone e Cina.

La Tube, la Fiera Internazionale del tubo, ha finora (luglio 2015) ricevuto registrazioni per oltre 48.000 metri quadrati di superficie espositiva netta, che copre l'intera gamma di tubo che va dalla produzione, trasformazione, fino al trattamento e al commercio. La gamma comprende le materie prime, tubi, condotte e accessori, macchinari per la produzione di tubi, macchine usate, nonché strumenti di ingegneria di processo, materiali ausiliari, di misura e di tecniche di controllo. La line-up comprende anche tubazioni, tecnologia OCTG, profili e macchine e il Tube Forum sulla plastica (PTF). Finora (luglio 2015) 741 espositori provenienti da 41 paesi si sono iscritti. Il 2014 ha visto un record assoluto nella produzione di tubi in acciaio, raggiungendo 165 milioni di tonnellate - 8 per cento in più rispetto all'anno precedente. Tuttavia, anche il mercato del gasdotto di grande diametro ha sperimentato sovraccapacità. Alla Tube i paesi con il maggior numero di espositori saranno di nuovo l'Italia, il Regno Unito, Paesi Bassi, Austria, Svizzera, Polonia, Spagna, Turchia e Germania. Il maggior numero di espositori esteri sono provenienti dagli Stati Uniti, India, Corea del Sud e Cina. Questa fiera numero uno nel settore dei tubi si concentrerà sugli accessori per tubi nei padiglioni 1 e 2, mentre il commercio del tubo e la produzione di tubi possono essere trovati nei padiglioni 2, 3, 4, 7.0 e 7.1. Come in precedenza, il Padiglione della Cina sarà nel padiglione 2. La formatura dei metalli occuperà il Padiglione 5, mentre i padiglioni 6 e 7a saranno caratterizzati da macchine per la lavorazione di tubi. L’ingegneria meccanica e la costruzione saranno presentati nel padiglione 7a. I Padiglioni dall’ 1 al 7,0 avranno anche profili per un'ampia gamma di applicazioni. La mostra speciale PTF (Tube Forum Plastic) sarà presentata nel padiglione 7.1.

25


51/15

TUBE SOUTHEAST ASIA

The best solutions and innovations Tube Southeast ASIA 2015 brings you the best innovations and solutions Seize market opportunities with confidence at the No.1 regional trade fairs for the tube and pipe industries. The 10th International Tube and Pipe Trade Fair for Southeast Asia, to be held at Bangkok Trade & Exhibition Centre (BITEC) from 16 to 18 September 2015 is set to be the region’s most impressive machinery and product showcase for the tube and pipe industries. Driven by the world’s most established trade fair in its sector – Tube Düsseldorf – the latest staging of tube Southeast ASIA 2015 comes at a time where robust industrial, manufacturing, construction and infrastructure, automotive and telecommunications developments are expected across Southeast Asia, presenting regional industry players thriving market opportunities and strong demand. According to research firm - Global Industry Analysts, it indicates that the global market for seamless pipes and tubes is projected to reach 70.5 million tons by 2020, driven by increasing oil and gas exploration and production activity as well as growing demand for premium pipes. Asia-Pacific represents the largest market worldwide supported by rapid increase in infrastructure development across emerging Asian countries. Serving the demands and needs of the industry segments brought about by favourable market projections; trade visitors to Tube Southeast ASIA 2015 can look forward to an impressive array of innovative solutions and a notable range of machines and technology at the specialist trade fair. The trade fair’s well-established and timely showing has been validated by the strong participation of leading brand names that include BOLY PIPE CO LTD, INDUCTOTHERM GROUP, SIAM CHARN CO LTD, T&H LEMONT YULCHON CO LTD, SMACO, DATA M SHEET METAL SOLUTIONS, A.D. TUBI INOSSIDABILI SPA, DM ENGINEERING PROVIDER CO LTD, PANTECH GROUP, TPS-TECHNITUBE RÖHRENWERKE GMBH, and many more. Latest machinery, creative solutions, expert insights The trade fair’s line-up will feature the latest range of tube mill lines and finishing equipment and machines by SMACO and SIAM CHARN. Products that will be showcased include roll forming line, slitting and shearing line, coil processing line, wire galvanizing line, tube mill and HF welder, MAC Eddy current and UT, and many more. Leading software provider for metal roll forming design, DATA M SHEET METAL SOLUTIONS, will display its latest software solution applicable on tube and pipe, wire, bars, profiles, OCTG, flexible tubes, high strength steel for automotive or nonferrous metal for aircrafts. The company also supplies high tech engineering services and machinery equipment for CNC controlled production lines.

26

Written by: Miss. Irene Rach

Market leader in the manufacturing of seamless and welded steel pipes, fittings and flow control system products, PANTECH GROUP, will bring its latest in steel products and services to the exhibition. In tune with the latest advancements and developments in the industry, industry-specific seminars by reputable speakers from King Mongkut University of Technology Thonburi, TumCivil.com Training Center will provide attendees with key market knowledge and critical business insights required to effectively navigate the high-value tube and pipe industries. Seminar topics include: Design of steam piping, design of condensate piping, design of compressed air piping, structural analysis and design, amongst others. Synergistic trade exhibition – wire Southeast ASIA 2015 Complementing Tube Southeast ASIA 2015 is the concurrently held wire Southeast ASIA 2015. Into its 11th edition, the trade fair dedicated to the wire and cable sectors continues to deliver an extensive array of the latest machinery, products, services and application suited for the region’s booming marketplace. Converging four synergistic key sector of Wire, Cable, Tube and Pipe in a single staging, manufacturers, processing and finishing companies, measuring and control technology providers, as well as those in the materials, tools and auxiliary business can look towards an all-encompassing specialist trade fair featuring the best of machinery and technology by 400 international companies including National Pavilions and Groups from Austria, China, France, Germany, Italy, Taiwan, the UK and USA, to meet all their procurement and sourcing needs. Pre-event business matching service With almost 10,000 quality trade visitors expected at wire and Tube Southeast ASIA 2015, a complimentary pre-event business matching service will allow exhibitors and visitors to engage in fruitful business meetings with potential customers, distributors and business partners from targeted segments of the trade and related industries prior to and during their visit.


51/15

EXHIBITION

- FIERE

Le migliori soluzioni e innovazioni La Tube Southeast ASIA 2015 Vi porta le migliori innovazioni e soluzioni Cogliere le opportunità di mercato con fiducia alla fiera regionale No.1 per l'industria di tubi e tubature. La Decima fiera internazionale Tube and Pipe per il Sudest asiatico, che si terrà al Bangkok Trade & Exhibition Centre (BITEC) dal 16-18 Settembre 2015 sarà la più importante vetrina di macchinari e prodotti per l'industria dei tubi e delle tubature. Spinta dalla fiera mondiale più affermata nel suo settore - Tube Düsseldorf - l'ultima messa in scena della Tube Southeast Asia 2015 arriva in un momento in cui sono attesi robusti sviluppi nel settore industriale, manifatturiero, delle costruzioni e delle infrastrutture, nell’automotive e delle telecomunicazioni in tutto il sud-est asiatico, presentando agli operatori del settore regionali opportunità di un mercato fiorente e di una forte domanda. Secondo la società di ricerche - Global Industry Analysts, indica che il mercato globale per i tubi senza saldatura dovrebbe raggiungere 70,5 milioni di tonnellate entro il 2020, guidato dall’aumento dell'esplorazione di petrolio e gas e dall'attività di produzione e di crescente domanda di tubi di alta qualità. L’Asia-Pacifico rappresenta il più grande mercato mondiale sostenuto dalla rapida crescita nello sviluppo delle infrastrutture in tutti i paesi asiatici emergenti. Servire le richieste e le esigenze dei segmenti di mercato provoca proiezioni di mercato favorevoli; i visitatori professionali della Tube Southeast Asia 2015 possono aspettarsi una serie impressionante di soluzioni innovative e una notevole gamma di macchine e tecnologie in una fiera specializzata. Una consolidata e

tempestiva rappresentazione della fiera è stata convalidata dalla forte partecipazione dei principali marchi che include BOLY PIPE CO LTD, INDUCTOTHERM GROUP, SIAM Charn CO LTD, T&H LEMONT YULCHON CO LTD, SMACO, DATA M SHEET METAL SOLUTIONS, AD TUBI INOSSIDABILI SPA, DM ENGINEERING PROVIDER CO LTD, PANTECH GROUP, TPS-Technitube Röhrenwerke GMBH, e molti altri. Macchinari di ultima generazione, soluzioni creative, approfondimenti degli esperti La Line-up del Salone sarà caratterizzata dagli ultimi modelli di linee di profilatura del tubo e attrezzature di finitura e macchine della SMACO e della SIAM Charn. I prodotti che saranno in mostra includono la profilatura in linea, taglio e taglio in linea, linea di lavorazione bobina, linea di zincatura filo, laminatoi per tubi e saldatrici HF, MAC Eddy current e UT, e molti altri. Il principale fornitore di software per laminati a disegno, DATA M SHEET METAL SOLUTIONS, mostrerà la sua soluzione software di ultima generazione applicabile su tubo, fili, barre, profili, tubi OCTG, tubi flessibili, in acciaio ad alta resistenza per l’industria automobilistica o non ferroso per aerei. L'azienda fornisce anche servizi di ingegneria ad alta tecnologia e macchinari per le linee di produzione a controllo numerico. Leader di mercato nella produzione di tubi di acciaio senza saldatura e saldati, raccordi e prodotti del sistema di controllo del flusso, PANTECH GROUP, porterà le sue ultime novità in prodotti e servizi di acciaio alla mostra. In sintonia con le più recenti innovazioni e gli sviluppi del settore, se-

minari specifici del settore da relatori rinomati della King Mongkut University of Technology Thonburi, TumCivil.com Training Center forniranno ai partecipanti informazioni di business critiche necessarie per navigare in modo efficace nell’industria di alto livello dei tubi e delle tubature. I temi del seminario sono: Progettazione di tubazioni per vapore, la progettazione delle tubazioni per la condensa, la progettazione delle tubazioni dell'aria compressa, l'analisi strutturale e la progettazione. Una fiera sinergica – La wire Southeast ASIA 2015 A complemento della Tube Southeast Asia 2015 contemporaneamente si terrà la wire Southeast Asia 2015. Nella sua 11à edizione, la fiera dedicata al settore fili e cavi continua a fornire una vasta gamma di macchinari di ultima generazione, prodotti, servizi e applicazioni adatte per la regione del boom di mercato. Convergenti quattro sinergici settori chiave di fili, cavi, tubi e tubature in una sola messa in scena, produttori, imprese di trasformazione e di finitura, tecnologia di misurazione e controllo fornitori, così come quelli nei materiali, strumenti e attività ausiliarie possono guardare verso una fiera onnicomprensiva specializzata con il meglio dei macchinari e delle tecnologie provenienti da 400 aziende internazionali, tra cui padiglioni nazionali e gruppi provenienti da Austria, Cina, Francia, Germania, Italia, Taiwan, Regno Unito e Stati Uniti, per soddisfare tutte le loro esigenze di approvvigionamento e di sourcing. Servizio di business matching Preevento Con un’aspettativa di quasi 10000 visitatori specializzati alla wire and Tube Southeast Asia 2015, un servizio di business matching gratuito pre-evento permetterà agli espositori e ai visitatori di impegnarsi in incontri di lavoro fruttuosi con i potenziali clienti, distributori e partner commerciali in segmenti mirati di commercio durante la loro visita.

27


51/15

TRUMPF

Compact powerhouse The new 2D laser cutting system, named TruLaser 2030 fiber and built by TRUMPF, combines the advantages of a compact unit and the performance and power of a higher series of machines. High output from a compact system. The TruLaser Series 2000 from TRUMPF offers exactly that. Intuitive controls, minimal space requirements, and quick and simple installation are its distinguishing features. In addition, this machine, powered by the TruDisk solid-state laser, very rapidly cuts thin sheet metal in particular. The machine’s enhanced dynamics and the motion unit with gantry drives also contribute to high productivity. Numerous functions such as the one-cutting-head strategy and an optional nozzle changer have been adopted to achieve shorter non-productive periods. High productivity and reduced non-productive periods Standard equipment for the TruLaser 2030 fiber is the TruDisk 3001 with three kilowatt laser power, the fourkilowatt version TruDisk 4001 is optional. The machine offers, therefore, the advantages of solid-state laser cutting. Its strength is found in sheet metal thicknesses up to twelve millimeters, where it is highly productive. It also offers the flexibility to process thicker materials. At three kilowatts of power it can cut mild steel up to 20, stainless steel up to 16 and aluminum up to twelve millimeters thick. At four kilowatts, the boundary is raised to 20 millimeters of stainless steel and mild steel as well as 16 millimeters in aluminum. Non-ferrous metals are also handled by this line. Depending on the laser power selected, the system can cut copper and brass sheet at up to six or eight millimeters. All the materials and thicknesses can be separated with a single cutting unit. That saves setup time, since it eliminates the need to change out lenses or cutting heads. The collision protection built into the cutting head and an automatic nozzle changer with space for as many as eight nozzles reduce the non-productive time even more. Anyone who wishes to boost the machine’s performance capacity further can later combine it with the LiftMaster Shuttle, an automation component for loading and unloading. In various configurations, it opens up additional growth perspectives for the production capacity and is available for retrofitting. A further option, in order to use the system to full capacity, is integrating the TruDisk laser into a laser network. An optional, additional outlet can be built into the TruDisk. It can thus power not only the TruLaser 2030 fiber, but another machine or a robot cell, as well. This saves the procurement costs for a second laser and makes it economical to approach laser welding, for instance. If the TruDisk 3001 is positioned outside the machine’s case, it can supply as many as two additional systems. Space-saving and easy to operate The key components for the machine – including the

28

Written by: Miss Evelyn Konrad Press Representative Machine Tools Photo by: Trumpf

switchgear cabinet, compact dust removal unit, and the laser itself – are integrated into the machine’s frame as the standard configuration. This makes the TruLaser 2030 fiber very small in size and thus saves space. Including the pallet changer, the footprint is a mere 7.8 by 5.9 meters. The work area is easily accessible, both from the rear and from the front. Large windows, and the LED illumination in the machine’s working chamber, offer good overview of the entire working area, at full safety from the laser beam. Additional properties of the TruLaser 2030 fiber simplify the work – especially for those new to laser cutting – since operation is easy, intuitive and with dialog-based prompts. The controls step the operator through the program and, while doing so, explain the individual steps. As a consequence, only a minimum amount of operator training is required. Ideal as the entry model or as an enhancement The TruLaser 2030 fiber, thanks to the properties mentioned here, is the ideal choice for both job shops and in-house production operations that require only a single machine and which largely cut thin sheet metal from one to twelve millimeters thick. The system is also interesting for companies that already own laser cutting units and wish to expand their capacities in thin sheet processing. In both cases, the customer also has the capability to cut sheet metal up to 20 millimeters thick whenever needed. Thanks to its optional automation features, the machine can be either a replacement unit or a complementary investment for customers already working with automated machinery. Companies that want to make their entry into laser cutting and who are anticipating growing utilization and demand in the future will also find a more than satisfactory solution here. This is because they can start with more modest investments and then retrofit automation equipment at a later point in time.

The TruLaser Series 2000 combines the advantages of a compact machine with the performance capacity of machines in higher classes. La TruLaser Serie 2000 combina i vantaggi di una macchina compatta con la capacità di macchine superiori con prestazioni più elevate.


51/15

LASER

- LASER

Potenza compatta

Il nuovo sistema di taglio laser 2D, denominato TruLaser 2030 fibra e costruito da TRUMPF, combina i vantaggi di una unità compatta e le prestazioni e la potenza di una serie di macchine di alto livello. Alto rendimento da un sistema compatto. La TruLaser Serie 2000 della TRUMPF offre esattamente questo. Comandi intuitivi, minimo ingombro e installazione rapida e semplice sono le sue caratteristiche distintive. Inoltre, questa macchina, alimentata dal laser a stato solido TruDisk, permette tagli molto rapidi di lamiera sottile. Una maggiore dinamica della macchina e l'unità di movimento con le unità a portale contribuiscono a un'elevata produttività. Numerose funzioni, come la strategia di un taglio con una testa e un cambia ugello opzionale sono stati adottati per ottenere periodi non produttivi più brevi. Alta produttività e la riduzione dei tempi di inattività Dotazione standard per la fibra TruLaser 2030 è il TruDisk 3001 con potenza laser a tre kilowatt, la versione a quattro kilowatt TruDisk 4001 è opzionale. La macchina offre, quindi, i vantaggi del taglio laser a stato solido. La sua forza si trova in spessori lamiera fino a dodici millimetri, dove è altamente produttivo. Offre anche la possibilità di trattare materiali più spessi. A tre kilowatt di potenza può tagliare acciaio dolce fino a 20 mm, in acciaio inox fino a 16 mm e alluminio fino a dodici millimetri di spessore. A quattro kilowatt, il limite è elevato a 20 millimetri di acciaio inossidabile e acciaio dolce e 16 millimetri in alluminio. Anche metalli non ferrosi possono essere trattati da questa linea. A seconda della potenza del laser selezionato, il sistema può ta-

gliare folgi di rame e ottone fino a sei o otto millimetri. Tutti i materiali e spessori possono essere separati con una singola unità di taglio. Ciò consente di risparmiare tempo di installazione, in quanto elimina la necessità di cambiare le lenti o le teste di taglio. La protezione di collisione integrata nella testa di taglio e un cambio automatico dell’ugello con spazio per un massimo di otto ugelli riduce ancora di più i tempi non produttivi. Chi vuole potenziare ulteriormente la capacità delle prestazioni della macchina può successivamente combinarla con il LiftMaster Shuttle, un componente di automazione per il carico e lo scarico. In diverse configurazioni, apre prospettive di crescita addizionali per la capacità di produzione ed è disponibile per retrofitting. Un'ulteriore opzione, al fine di utilizzare il sistema a piena capacità, è l'integrazione del laser TruDisk in una rete laser. Una presa supplementare opzionale può essere integrata nel TruDisk. Si può quindi alimentare non solo la TruLaser 2030 fibra, ma un'altra macchina o anche una cella robotizzata. Questo risparmia i costi di approvvigionamento e un secondo laser rende economico avvicinarsi alla saldatura laser, per esempio. Se il TruDisk 3001 è posizionato all'esterno della macchina, questo è in grado di fornire fino a due sistemi aggiuntivi. Poco ingombrante e facile da usare I componenti chiave per la macchina - tra cui il quadro elettrico, compatta unità di rimozione della polvere, e il laser stesso - sono integrati nel telaio della macchina, come configurazione standard. Questo rende la fibra TruLaser 2030 di dimensioni molto ridotte e si ri-

sparmia così lo spazio. Compreso il cambio pallet, l'impronta è di soli 7,8 di 5,9 metri. L'area di lavoro è facilmente raggiungibile, sia dal retro sia dal davanti. Grandi finestre, e l'illuminazione a LED nella camera di lavoro della macchina, offrono una buona panoramica di tutta l'area di lavoro, in piena sicurezza dal raggio laser. Le proprietà aggiuntive della TruLaser 2030 fibra semplificano il lavoro - soprattutto per chi è nuovo al taglio laser - dal funzionamento facile, intuitivo e con richieste di dialogo base. I controlli a passo per l'operatore attraverso il programma spiegano i singoli passi. Di conseguenza, è necessaria solo una quantità minima di formazione dell'operatore. Ideale come modello di ingresso o come miglioramento La fibra TruLaser 2030, grazie alle sue proprietà è la scelta ideale sia per i rivenditori di materiale sia per operazioni di produzione che richiedono solo una singola macchina e che in gran parte tagliano lamiera sottile da uno a dodici millimetri di spessore. Il sistema è anche interessante per le aziende che hanno già un proprio taglio laser e che desiderano ampliare le loro capacità nella lavorazione della lamiera sottile. In entrambi i casi, il cliente ha anche la capacità di tagliare lamiere fino a 20 millimetri di spessore in caso di necessità. Grazie alle sue caratteristiche di automazione opzionali, la macchina può essere sia una unità di sostituzione o un investimento complementare per i clienti che già lavorano con macchine automatiche. Le aziende che vogliono fare il loro ingresso nel taglio laser e che stanno anticipando l'utilizzo e la domanda futura crescente trovano quì una soluzione soddisfacente. Questo perché si può iniziare con investimenti più modesti e quindi retrofit di apparecchiature per l'automazione in un secondo momento.

29


51/15

ROFIN

40th Anniversary

ROFIN Celebrates 40th Anniversary and Presents Innovations from all Business Segments at LASER 2015 ROFIN is representative of the history and diversity of industrial laser material processing to a greater extent than practically any other company. For 40 years, ROFIN has consistently developed new fields of applications with its innovative laser and process technologies, and is today one of the market leaders for state-of-the-art laser technology in the industrial material processing sector. ROFIN will be celebrating its anniversary at this year's LASER World of Photonics with new releases across the entire breadth of its extensive product portfolio. Under the motto "40 Years of Successful Partnerships", innovations in multi-kilowatt fiber and diode lasers, ultrashort pulse laser sources, UV marking lasers and 3D marking solutions, will be on show at the laser specialist's 400 m²-large booth. Multi-kilowatt power for all technologies Recent decades have been marked by steady developments in laser material processing, as well as in the requirements that have to be met by laser sources. With the development of its diffusion-cooled CO2 Slab laser, ROFIN has played a major role in shaping the success story of industrial laser cutting. Today, the company is the only vendor of CO2, fiber lasers and diode lasers all in the multi-kilowatt range. From its 3rd generation of high-power fiber lasers, ROFIN will be debuting the 8 kW model at LASER 2015. This laser ideally covers the increasingly demanding market requirements for industrial welding and cutting. With its new fiber-coupled diode laser with 6 kW output power, ROFIN has once again systematically expanded its product range, and is now able to offer an ideal laser source capable of coping with all the industrial challenges associated with hardening, soldering or cladding. New industrial ultrashort pulse laser in hybrid MOPA design ROFIN's newly developed ultrashort pulse lasers StarFemto (700 fs, 20 W) and StarPico (15 ps, 50 W) are

Laser glass cutting process SmartCleaveTM FI. Il processo di taglio del vetro con SmartCleaveTM FI.

30

Written by: Miss Corinna Brettschneider

8 kW Fiber laser - ROFIN FL 080. Il laser Fibra da 8 kW - ROFIN FL 080.

the result of over a decade's experience in realizing industrial ultrashort pulse solutions. Both laser sources build on the advanced development of ROFIN's hybrid MOPA technology, which combines the robustness, high pulse frequencies and outstanding laser quality of fiber lasers with the scalable performance of rod lasers. Visitors to the trade fair will be able to see ROFIN's patented SmartCleaveTM FI glass cutting process in action with the StarPico. 3D marking and new UV and short pulse markers The laser specialist will be presenting a 3D marking solution for free-form surfaces at LASER 2015. This new marking software ensures a geometrically correct reproduction of the marking layout even on curved or irregularly shaped surfaces, and also incorporates a 3D correction field. ROFIN's new UV laser from its PowerLine Series, on the other hand, allows the marking of plastics and structuring on glass or ceramic surfaces at extremely fast processing speeds, such as are required for short-cycle industrial production processes. Innovative laser technology for new application fields For 40 years, ROFIN has always focussed on the application in the development of its laser technologies. Long-standing partnerships and good customer relationships all over the world are characteristic of the laser pioneer. Some projects remain experimental, such as the cutting of frozen cakes, while many others have opened up new fields of application, including the perforation of cigarette filter papers with 750,000 holes per second, laser welding of tailored blanks for the automotive industry, or corrosion-proof marking of medical instruments. Today, every smartphone contains at least one application fulfilled with ROFIN lasers.


51/15

LASER

- LASER

40° anniversario

ROFIN celebra il suo 40° anniversario e presenta innovazioni in tutti i segmenti di business alla LASER 2015 ROFIN è rappresentativa della storia e della diversità dei processi industriali laser in misura maggiore rispetto praticamente a qualsiasi altra società. Per 40 anni, ROFIN ha costantemente sviluppato nuovi campi di applicazioni e processi innovaivi laser con le sue tecnologie, ed è oggi uno dei leader di mercato per la tecnologia laser allo stato dell’arte nel settore della lavorazione del materiale industriale. ROFIN festeggerà il suo anniversario alla LASER World of Photonics di quest'anno con le nuove versioni sull'intera ampiezza del suo ampio portafoglio di prodotti. Con il motto "40 anni di partnership di successo", le innovazioni in fibra multi-kilowatt e diodi laser, sorgenti laser a impulsi ultracorti, laser di marcatura UV e soluzioni di marcatura 3D, saranno in mostra nei 400 m² del grande stand dello specialista laser. Potenza multi-kilowatt per tutte le tecnologie Gli ultimi decenni sono stati caratterizzati da costanti sviluppi nella la3D marking on free-form surfaces. Marcatura 3D marking su forme libere.

vorazione del materiale con il laser, così come nei requisiti che devono essere soddisfatti dalle sorgenti laser. Con lo sviluppo e la diffusione del suo laser CO2 Slab, ROFIN ha svolto un ruolo importante nel plasmare la storia di successo del taglio laser industriale. Oggi l'azienda è l'unico fornitore di CO2, laser a fibra e diodi laser tutti nella gamma multi-kilowatt. Dalla sua terza generazione di laser a fibra ad alta potenza, ROFIN farà debuttare il modello da 8 kW alla LASER 2015. Questo laser copre idealmente i requisiti sempre più esigenti del mercato per la saldatura e il taglio industriale. Con il suo nuovo diodo laser in fibra accoppiata con potenza di 6 kW, ROFIN ancora una volta ha sistematicamente ampliato la propria gamma di prodotti, ed è ora in grado di offrire una sorgente laser ideale in grado di far fronte a tutte le sfide industriali associate a indurimento, saldatura o rivestimento. Nuovo laser a impulsi ultracorti industriale nel design ibrido MOPA Il laser di nuova concezione StarFemto della Rofin a impulsi ultrabrevi (700 fs, 20 W) e il laser StarPico

(15 ps, 50 W) sono il risultato di un'esperienza di oltre un decennio nella realizzazione di soluzioni ad impulsi ultracorti nel settore industriale. Entrambe le sorgenti laser costruite sullo sviluppo dell’avanzata tecnologia ibrida di ROFIN MOPA, uniscono la robustezza, le alte frequenze degli impulsi ed eccezionale qualità del laser fibra con la potenza scalabile dei laser solidi. I visitatori della fiera potranno vedere il processo di taglio del vetro SmartCleaveTM FI brevettato ROFIN in azione con il StarPico. Marcatura 3D e nuovi marcatori ad impulsi brevi e UV Lo specialista del laser presenterà una soluzione di marcatura 3D per superfici a forma libera alla LASER 2015. Questo nuovo software di marcatura assicura una corretta riproduzione geometrica del layout della marcatura anche su superfici curve o di forma irregolare, e incorpora anche un campo di correzione 3D. Il nuovo laser UV di ROFIN dalla serie PowerLine, invece, consente la marcatura di materie plastiche e strutturazione su superfici di vetro o ceramica a velocità di processo estremamente veloce, come sono necessarie per i processi di produzione industriale a ciclo breve. Tecnologia laser innovativa per i nuovi campi di applicazione Per 40 anni, ROFIN ha sempre puntato sulla domanda nello sviluppo delle sue tecnologie laser. Una partnership di lunga data e le buone relazioni con i clienti di tutto il mondo sono caratteristici del pioniere laser. Alcuni progetti rimangono sperimentali, come il taglio di torte gelato, mentre molti altri hanno aperto nuovi campi di applicazione, tra cui la perforazione di carta da filtro sigarette con 750.000 fori al secondo, la saldatura laser di spazi bianchi su misura per l'industria automobilistica, o la marcatura di strumenti medici nelle prove di corrosione. Oggi, ogni smartphone contiene almeno una domanda soddisfatta con il laser ROFIN.

31


51/15

AXXAIR

New visual identity

Beginning of June, AXXAIR announced the launch of his new visual identity and confirmed its new ambition as a WORLDWIDE COMPANY. A new look inspired by expertise, innovation and quality Since 1997, AXXAIR brings expertise in design, manufacturing, servicing and training of the highest quality orbital cutting, beveling and welding equipment in the tube and pipe industry. This technical offer is promoted and supported by a wide range of partners all over the world and completed by our own subsidiaries. We cover 60 countries and our subsidiaries in South east Asia, in Germany and in USA help to bring more support to our network and our customers in the different regions of the World. This network of specific skills is supporting our innovation program with the target to bring adapted solutions that respond or exceed our customer needs. This network also helps to find global solutions for our global customers where frontiers are not existing anymore and where companies are willing to propose their solutions all over the world. AXXAIR also makes customer satisfaction its first priority. Our Service Department manages Aftersales Service/Repair, equipment training and cutting/bevelling and welding samples. AXXAIR has personnel in its training centers to help you. We can provide training here at our facility (in cutting, bevelling and orbital welding) in Valence, in Rastatt, in Seoul, in Shanghai in Houston OR we can send one of our specialists to your site for training. We provide you as well with welding samples on your own tubes or pipes in accordance with latest quality requests for you to get the samples fully tested according your specifications.

Written by: Miss Celine Salet

When purchasing equipment, we provide you therefore with a welding report detailing all of the programs used, so that you don’t have to repeat them. Excellent Service is the key to offer more, quicker and anywhere in the world: this has become part of our DNA and will keep AXXAIR a step ahead. Almost 20 years experience in the tube and pipe processing makes our work force proud of the achievements and experience they can share daily with their customers. That’s what justifies our message, “Join experience” to all of you that are looking high standard equipment that helps increase your productivity.

NEWS

HUGE GAS FIND A GAME-CHANGER FOR EGYPT It is a discovery that could transform Egypt’s economy and have important geopolitical outcomes.Italian energy giant ENI has found the Mediterranean’s biggest gas field, one of the biggest in the world, just off the Egyptian coast.The Zohr field covers about 100 square kilometres, and could meet Egypt’s gas needs for decades to come.ENI, which is 30% owned by the Italian state, has full exploitation rights, and says it will fast-track the field’s development. It also believes more gas could be found as the development progresses.ENI is already Africa’s biggest foreign oil and gas producer with significant interests also in Libya. In 2011 it made a massive find in Mozambique. It has operated in Egypt for the last 60 years or more, and since June has signed a number of major agreements with the state.Egypt once exported gas to Israel and others, but in recent years has become a net energy importer. In recent years gas has had to be rationed to industry, slowing the economy. eni sCoPre giaCimento di gas in egitto, “il Più vasto del mediterraneo” Eni scopre un vasto giacimento di gas in Egitto, definendolo il più grande mai trovato nel Mediterraneo. Il gigante italiano dell’energia lo ha localizzato nella zona di esplorazione Zohr che gestisce al 100% dallo scorso anno. Il giacimento si trova a circa 1450 metri di profondità, su un settore di 100 chilometri quadrati, con un potenziale di 850 miliardi di metri cubi di gas. Secondo Eni – presente nel Paese da 60 anni – contribuirà a soddisfare la domanda di gas naturale dell’Egitto per decenni.Secondo osservatori egiziani lo sfruttamento del giacimento favorirebbe la riapertura di molte imprese. Dal canto suo l’Italia – ha spiegato l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi – avrà l’opportunità di importare una parte del gas che l’Egitto non userà.La scoperta potrebbe avere anche ripercussioni politiche con il rafforzamento dei rapporti tra i due Paesi, segno ne è la telefonata del primo ministro italiano Matteo Renzi al presidente egiziano al Sissi per commentare la notizia.

32


51/15

WELDING

- SALDATURA

Nuova identità visiva

All'inizio di giugno, AXXAIR ha annunciato il lancio della sua nuova identità visiva confermando la sua nuova ambizione di essere un'AZIENDA INTERNAZIONALE Una nuova immagine ispirata da competenza, innovazione e qualità Fin dal 1997, AXXAIR ha portato nel settore della lavorazione del tubo tutta la sua competenza con la progettazione, la produzione, la manutenzione e la formazione di macchine utensili orbitali di altissima qualità per il taglio, la smussatura e la saldatura. La nostra offerta tecnica è promossa e supportata da un lato da un'ampia rete di partner in tutto il mondo e dall'altro dalle nostre filiali. Siamo presenti in 60 paesi e le nostre filiali nel sud-est asiatico, in Germania e negli Stati Uniti ci permettono di fornire il miglior supporto alla nostra rete e ai nostri clienti nelle diverse regioni del mondo. Questa rete di specifiche competenze sostiene il nostro programma di innovazione con l'obiettivo di offrire soluzioni adattate che rispondano o vadano anche al di là dei bisogni dei clienti. La nostra rete è anche in grado di aiutare a trovare soluzioni globali per i nostri clienti che operano su scala internazionale, dove non ci sono più frontiere e dove le aziende vogliono poter proporre le loro soluzioni in tutto il mondo. AXXAIR considera inoltre la soddisfazione del cliente come la sua prima priorità. Il nostro servizio di assistenza tecnica gestisce l'assistenza/riparazione post-vendita, la formazione sulle macchine e la fornitura di campioni di taglio/smussatura e saldatura. AXXAIR mette a vostra disposizione il personale dei suoi

centri di formazione per effettuare la formazione nelle nostre sedi (per taglio, smussatura e saldatura orbitale) di Valence, Rastatt, Seoul, Shanghai e Houston OPPURE possiamo mandare i nostri tecnici direttamente nel vostro sito. Siamo inoltre in grado di eseguire campioni di saldatura sui vostri tubi o condutture in base ai più recenti requisiti di qualità, in modo che possiate avere dei campioni completamente testati secondo le vo-

stre specifiche. Quando acquistate le nostre macchine, vi forniamo il rapporto di saldatura con tutti i programmi utilizzati in modo che non dobbiate rifarli. L'eccellenza del servizio - che è la chiave per offrire di più, più velocemente e ovunque nel mondo - è diventata parte del nostro DNA e permette ad AXXAIR di essere sempre un passo avanti. Quasi 20 anni di esperienza nella lavorazione del tubo hanno reso i nostri collaboratori orgogliosi dei risultati e dell'esperienza che possono condividere ogni giorno con i nostri clienti. È questo il significato del nostro messaggio "Join experience" a tutti voi che state cercando macchine di alta qualità per aumentare la produttività. F.LEGRAND - PDG

33


Danieli Centro Tube seamless pipe plants are equipped with cone-type piercing mills, original FQM™-Fine Quality Mill (3-roll retained mandrel mill) and sizing/stretch reducing mill to roll tubes with close dimensional tolerances.

Four latest references out of total 12 JESCO SAUDI ARABIA Complete turnkey complex for high-quality seamless pipe production: hot rolling line featuring FQM™ mill and pipe finishing floor for 400,000 tpy from 5 ½” to 16” OD.

Seamless pipe plants

BENTELER STEEL/TUBE USA High-piece rate (small lots, outstanding plant flexibility) and FQM™ mill featuring cartridge lateral change-over for 320,000 tpy of seamless pipes.

Danieli Headquarters 33042 Buttrio (Udine) Italy Tel (39) 0432.1958111


DANIELI CENTRO TUBE, SEAMLESS PIPE TECHNOLOGY TO PRODUCE UP TO 28” DIA API GR 1 TO 5 AND UP TO 160 PIECES/HOUR

V&M STAR OHIO USA High-performance 3-roll FQM™ based seamless pipe mill for 450,000 tpy from 1 ½” to 7” OD.

DANIELI TEAM A CENTURY OF PARTNERSHIP EXPERIENCE

SEVERSKY TUBE WORKS (TMK) RUSSIA Hot rolling line featuring 5-stand FQM™ mill for 600,000 tpy seamless pipes ranging from 6 ⅝’’ to 14’’ OD.

www.danieli.com


51/15

R.T.S.

New Nord Stream2 plant Gazprom to Confirm Business Plan for Nord Stream-2 in January Currently the energy giant is preparing the tenders on several key positions such as the pipelines. Rosneft CEO Sees No Reason for Russia to Become OPEC Member. Russian energy giant Gazprom will confirm its business plan and pipeline tenders for the Nord Stream-2 project in January, Gazprom Deputy Chairman Alexander Medvedev said Monday. “We are currently readying the business plan and simultaneously the tenders on a number of key positions such as the pipelines, which will both be confirmed in January,” Medvedev said during a press conference. In June, Gazprom announced plans to build two additional branches of the Nord Stream gas pipeline, running from Russia to Germany, in a joint project with E.ON, Shell and OMV, with an estimated cost of 9.9 billion euro (over $11 billion). On Wednesday, Gazprom and its partner companies signed a shareholders agreement on the Nord Stream-2 gas pipeline at the Eastern Economic Forum in Russia's Vladivostok. The Nord Stream-2 project, which plans to use the original Nord Stream pipeline for 86-percent of the route before branching off, could provide up to 55 billion cubic meters of direct gas supplies to European customers annually. Gazprom to Present Model of Power of Siberia at Eastern Economic Forum Russia's energy giant Gazprom will present a threedimensional model of the Power of Siberia natural gas pipeline at the Eastern Economic Forum, the company said in a statement Monday. The composition of the pipeline currently under construction will make up 24 square meters (258 square feet), according to the company. Putin to Focus on Far East Investment Prospects at Eastern Economic Forum The Power of Siberia is a nearly 4,000-kilometer (2485-mile) unified gas transmission system that will annually deliver some 61 billion cubic meters of gas from the Russia’s Eastern

36

Written by: Sig. Ario Triplotto

Siberia to the Far East for further export to the AsianPacific region. The first Eastern Economic Forum will be held September 3-5 in the Russian Pacific city of Vladivostok as a platform for dialogue between international investors, the Russian government and countries of the Asia-Pacific Region. More than 250 investment projects valued at over 4.7 trillion rubles (over $70 billion) will be presented at the forum. Some 4,000 businessmen from 24 countries have applied to participate in the forum. Russia-Pakistan Deal on North-South Gas Pipeline Ready for Signing An agreement between Russia and Pakistan on the North-South gas pipeline is ready for signing, a source in the Russian Foreign Ministry said Tuesday. In December 2014, RT Global Resources, a subsidiary of Russia's state technologies corporation Rostec and Pakistan's Inter State Gas System (ISGS) announced a project to build oil and gas infrastructure in Pakistan. The project includes the construction of liquefied natural gas terminals as well as the 683-mile NorthSouth pipeline, stretching from southern Pakistan's Karachi to Lahore in the country's northeast. "The contract is ready to be signed, this I can confirm. It is planned that the energy minister will sign it, but it is yet unknown when," the source told RIA Novosti. Europe United for Energy Cooperation With Russia Major European companies are actively seeking ways to bolster energy cooperation with Russia despite the ongoing Ukrainian crisis and Western anti-Russian sanctions, an article on the Polish website Defense24.pl read. Forget Ukraine: European Energy Companies Starving for Business in Russia The author backed up its assumption with a review of a set of major deals clinched recently between the Russian gas-producing giant Gazprom and European companies. In June during the St. Petersburg International Economic Forum, Gazprom signed a memorandum to build two new legs of the Nord Stream gas pipeline. Recently, during the Eastern Economic Forum, the company inked a deal with a European energy consortium to create the Nord Stream-2 pipeline. The consortium comprises Germany’s Wintershall, the energy division of BASF, Austria’s OMV, France’s Engie, Germany’s E.ON, and Royal Dutch Shell. Under the terms of the deal, Gazprom will receive a stake of 51 percent with the other companies receiving the rest 49 percent. The pipelines are scheduled to become operational in 2020. Their capacity is expected to reach 55 billion cubic meters. As a result, with all four legs of the two pipelines, Russia will be able to export up to 110 billion cubic meters of gas, two-thirds of all of the Russian gas


51/15

›

NEWS

- NOTIZIE

exported to the EU, according to the article. The Portovaya booster station where the the second section of the Nord Stream gas pipeline was launched. File photo. Nord Stream-2 Gets Green Light From Gazprom The first Nord Stream pipeline raised numerous environmental concerns. Nevertheless, the project was avidly backed by major German, French and Dutch companies. More so, it was supported by prominent European politicians, including then-German Chancellor Gerhard Schroder, the author underscored. With the new Nord Stream-2 pipeline, European governments and companies are again uniting for longterm joint investment projects with Gazprom. The implementation of the initiative would decrease Russia’s reliance on Ukraine as the main transit corridor for Russian gas to Europe, the article assumed. In addition, Russia would also be able to abandon the Yamal pipeline, which crosses Poland and Belarus. Via this pipe, Gazprom annually delivers to Western Europe

nearly 30 billion cubic meters of gas, including three billion to Poland. The efforts Russian and European companies are taking to bypass Ukraine and Poland for gas transportation prove that Moscow is a lucrative energy partner Europe will cooperate with despite the Ukrainian conflict and anti-Russian sanctions, the author concluded.


51/15

NEWS

- NOTIZIE

Nuovo impianto Nord Stream2 Gazprom conferma Business Plan per Nord Stream-2 nel mese di gennaio Attualmente il colosso energetico sta preparando le offerte su diverse posizioni chiave come gli oleodotti. Rosneft CEO non vede alcuna ragione per la Russia di diventare membro OPEC. Il colosso energetico russo Gazprom nel confermare il suo business plan e le offerte di gasdotti per il progetto Nord Stream-2 nel mese di gennaio, comunica con Alexander Medvedev vice presidente "Attualmente stiamo preparando il business plan e, contemporaneamente, delle offerte su una serie di posizioni chiave, quali i gasdotti, che saranno entrambi confermati in gennaio", ha detto Medvedev nel corso di una conferenza stampa. Nel mese di giugno, la Gazprom ha annunciato piani per costruire due rami supplementari del gasdotto Nord Stream, che va dalla Russia alla Germania, in un progetto con-

38

giunto con E.ON, Shell e OMV, con un costo stimato di 9,9 miliardi di euro (più di $ 11000000000). Mercoledì scorso, Gazprom e le sue aziende partner hanno sottoscritto un patto parasociale sul gasdotto Nord Stream-2 alla Eastern Economic Forum di Vladivostok in Russia. Il progetto del Nord Stream-2 che prevede di utilizzare l'originale gasdotto Nord Stream, per 86 per cento del percorso fino alla prima diramazione, potrebbe fornire fino a 55 miliardi di metri cubi di forniture di gas dirette ai clienti europei ogni anno. Gazprom Modello del Potere della Siberia a Eastern Economic Forum Il colosso energetico russo Gazprom presenterà un modello tridimensionale del Potere della Siberia con il metanodotto alla Eastern Economic Forum, cosi ha comunicato la società nei giorni passati. La composizione del gasdotto attualmente in costruzione può essere effettuato fino a 24 metri quadrati (258 piedi quadrati), secondo la società. Il Presidente Putin ha fatto un focus sull’Estremo Oriente e le prospettive di investimento all’Eastern Economic Forum. Il potere della Siberia è un sistema di trasmissione del gas di quasi 4.000 km (2.485 miglia) unificato che fornirà annualmente circa 61 miliardi di metri cubi di gas dalla Siberia orientale della Russia in Estremo Oriente per un ulteriore esportazione nella regione dell'Asia-Pacifico. Il primo Eastern Economic Forum si e tenuto dal 03-05 Settembre nella città russa del Pacifico di Vladivostok come una piattaforma per il dialogo tra gli investitori internazionali, il governo russo e dei paesi della regione AsiaPacifico. Più di 250 progetti di inve-

stimento per un valore di oltre 4,7 miliardi di rubli (oltre $ 70 miliardi) sono stati presentati al Forum. Circa 4.000 uomini d'affari provenienti da 24 paesi hanno chiesto di partecipare al forum. Pronto per la firma l’accordo tra Russia e Pakistan sul gasdotto Nord-Sud Un accordo tra la Russia e il Pakistan sul gasdotto Nord-Sud è pronto per la firma, comunica una fonte del ministero degli Esteri russo. Nel mese di dicembre 2014, la RT Global Resources, una filiale della Russa State Corporation Rostec e la Inter gestore del sistema gas del Pakistan (ISGS) hanno annunciato un progetto per la costruzione di infrastrutture di petrolio e del gas in Pakistan. Il progetto prevede la costruzione di terminali di gas naturale liquefatto, così come per le 683 miglia nord-sud gasdotto, che si estende dal sud del Pakistan Karachi a Lahore nel nord-est del paese. "Il contratto è pronto per essere firmato, questo posso confermare. Si prevede che il ministro dell'energia firmerà, ma è ancora sconosciuto quando", ha detto la fonte RIA Novosti. Società Europee Unite per la cooperazione energetica con la Russia Le principali società europee stanno cercando attivamente modi per rafforzare la cooperazione energetica con la Russia, nonostante la crisi ucraina in corso e le sanzioni anti-russi occidentali, un articolo sul sito web polacco Defense24.pl. Eastern Economic Forum (EEF) Dimenticata l'Ucraina le aziende energetiche europee hanno attuato una revisione di una serie di importanti accordi graffati recentemente tra le gigantesche aziende russe produttrici di gas Gazprom ed europei. Nel mese di giugno durante il San Petersburg International Economic Forum, Gazprom hanno firmato un


51/15

› memorandum per la costruzione di due nuove gambe del gasdotto Nord Stream. Recentemente, durante la Eastern Economic Forum, l'azienda ha firmato un accordo con un consorzio europeo di energia per creare il Nord Stream-2 pipeline. Il consorzio comprende la tedesca Wintershall, la divisione energia di BASF, l'austriaca OMV, la francese Engie, E.ON della Germania, e Royal Dutch Shell. Secondo i termini dell'accordo, Gazprom riceverà una quota del 51 per cento con le altre società che ricevono il restante 49 per cento. Il gasdotto diventerà operativo nel 2020. La loro capacità dovrebbe raggiungere 55 miliardi di metri cubi. Di conseguenza, con tutte e quattro le gambe dei due oleodotti, la Russia sarà in grado di esportare fino a 110

NEWS

- NOTIZIE

miliardi di metri cubi di gas, due terzi di tutto il gas russo esportato nell'UE. La stazione di richiamo e Portovaya in cui è stato lanciato il secondo tratto del gasdotto Nord Stream. Nord Stream-2 Ottiene Green Light Da Gazprom Il primo gasdotto Nord Stream ha sollevato numerosi problemi ambientali. Tuttavia, il progetto è stato avidamente sostenuto da importanti aziende tedesche, francesi e olandesi. Più così, è stato sostenuto da politici europei di primo piano, tra cui il cancelliere tedesco Gerhard poi Schroder. Con il nuovo gasdotto Nord Stream-2, i governi e le imprese europee si stanno di nuovo unendo per progetti di investimento di capitali a lungo termine

con Gazprom. L'attuazione dell'iniziativa farebbe diminuire la dipendenza della Russia sull'Ucraina come il corridoio di transito principale per il gas russo verso l'Europa. Inoltre, la Russia sarebbe anche in grado di abbandonare il gasdotto Yamal, che attraversa la Polonia e la Bielorussia. Da questo ramo, Gazprom fornisce ogni anno verso l'Europa occidentale quasi 30 miliardi di metri cubi di gas, di cui tre miliardi di euro per la Polonia. Gli sforzi delle aziende russe ed europee stanno prendendo origine per aggirare l'Ucraina e la Polonia per il trasporto del gas e dimostrano che Mosca è un partner energetico lucroso e l' Europa collaborerà nonostante il conflitto ucraino e le sanzioni anti-russia.


51/15

IRAN

Iran, agreement with Spain for energy supplies Iran used to export 200,000 barrels per day to Spain before sanctions were imposed and announced its intention to match the figures. The Azadi (Freedom) tower is illuminated before the lights were turned off during the worldwide Earth Hour in Tehran, Iran. Asian Refineries Prolong Contracts With Iran That May Quadruple Oil Export Iran is ready to increase oil exports to Spain and anticipates matching its old levels before US-led economic sanctions were imposed on Tehran, a top Iranian oil executive was quoted as saying by media on Monday. "We are still to arrive at a figure for oil exports to Spain," National Iranian Oil Company (NIOC) Director for International Affairs Mohsen Qamsari told reporters in Tehran, Press TV reported. "But Iran used to export 200,000 barrels per day (bpd) in the presanctions period." Qamsari was speaking on the sidelines of a meeting between Iran’s Oil Minister Bijan Zangeneh and visiting Spanish Industry, Energy and Tourism Minister José Manuel Soria, Press TV said. Tehran Sweet, Yet Forbidden Fruit: Investors Poised to Pour Billions Into Iran - Chinese Economist Iran will not make a final decision on the planned daily and annual volume of its oil sales to Spain until the economic sanctions are completely lifted, Qamsari qualified, according to the report. NIOC was planning, and had the capacity, for a rapid expansion of at least future oil exports to Europe that will be provided from a planned output surge of 500,000 bpd in Iran’s crude output capacity, he added. "We are determined to make our oil exports diverse," Qamsari continued. "The Europeans will nonetheless remain Iran’s crude clients the same way that they were before the sanctions were put in place." On Monday, Soria arrived in Tehran leading a 70-member delegation

Written by: Sig. Ario Triplotto

in an attempt to rapidly expand Spain’s trade with Iran. Zangeneh told reporters after his first round of talks with Soria that Spain had expressed its willingness to cooperate with Tehran in using its own liquefied natural gas terminals to expedite Iran’s exports of natural gas throughout Europe.

NEWS

GREEK UNEMPLOYMENT UP TO 25.2 PERCENT IN JUNE Unemployment in Greece rose to 25.2 percent in June, a slight rise of 0.2 percent from the previous month. The seasonally-adjusted figure was the lowest for June for three years. In June 2012 it stood at 24.9 percent. The jobless total has come down from record highs – it hit 27.9 percent in September 2013 – as the economy has stabilised after a severe slump. But it remains more than double the eurozone’s average, which eased to 10.9 percent in July.Young people are particularly badly hit by the poor labour conditions. The data showed that 48.3 percent of those aged 15 to 24 were looking for work. The Greek economy expanded by 0.9 percent in the second quarter but is expected to slide back into recession in the second half of the year. greCia, la disoCCuPazione torna a salire a giugno Il mercato del lavoro greco torna ad arrancare: a giugno il tasso di disoccupazione è risalito al 25,2%. Una delusione per gli analisti dopo che il dato di maggio (il 25%) aveva ridato speranza di un ritorno sotto la fatidica soglia di una persona su quattro senza impiego. Qualche notizia positiva c‘è: il tasso è sceso rispetto al 26,6% di giugno dell’anno scorso. Così come sono diminuiti, rispetto ad allora, gli inattivi: persone che non hanno né cercano lavoro, perché scoraggiate. Problema non da poco per Atene, a giudicare dalle proporzioni: i disoccupati totali sono 1,2 milioni, gli inattivi 3,2 milioni.

40


NEWS

- NOTIZIE

Iran, accordo con la Spagna per forniture energetiche In corso una visita diplomatica della Spagna a Teheran, in cui è stato raggiunto un accordo per il trasporto nella penisola iberica di gas liquefatto attraverso navi cisterna. Iran e Spagna hanno raggiunto un accordo per la fornitura di gas naturale in Europa attraverso l'utilizzo di navi cisterna per il trasporto di gas naturale liquefatto. Secondo quanto riferisce l'agenzia iraniana Fars, l'accordo è stato raggiunto in occasione della visita, in corso a Teheran, di una delegazione d'imprenditori spagnoli guidata dai ministri degli Affari Esteri, Josè Manuel Garcia-Margallo, dello Sviluppo, Ana Pastor, e dell'Industria, Josè Manuel Soria Lopez. L'intesa consentirà a Teheran di utilizzare gli impianti spagnoli per la trasformazione del gas, aprendo di fatto la strada all'esportazione di gas verso i Paesi europei. Già la settimana scorsa, il vicedirettore dell'Iranian Gas Company, Mohammadreza Ghaznavi, in un'intervista ai media locali aveva precisato che diversi Paesi europei avrebbero espresso la volontà d'importare gas dall'Iran, ricordando tuttavia l'intenzione di Teheran di dare priorità ai Paesi confinanti, in

particolare l'Azerbaigian. I tre ministri spagnoli giungono in Iran due mesi dopo la firma dello storico accordo sul nucleare, accompagnati da una delegazione economica e commerciale composta da 40 rappresentanti delle principali aziende spagnole. L'accordo raggiunto nel mese di luglio tra sei potenze mondiali e l'Iran al fine di limitare il suo programma nucleare in cambio di una revoca delle sanzioni economiche è infatti il punto di partenza di questa visita ufficiale. Uno degli obiettivi principali di entrambe le nazioni è lo sviluppo della collaborazione economica in settori quali le infrastrutture, in particolare le linee ferroviarie, l'energia, il turismo e l'industria automobilistica. Il governo spagnolo non è il primo a inviare propri rappresentanti a Teheran in seguito alla revoca delle sanzioni, che dovrebbe avvenire la prossima primavera, salvo battute d'arresto impreviste. La capitale iraniana ha già accolto i ministri degli Esteri del Regno Unito — che ha riaperto la sua ambasciata in Iran — di Francia e Italia, così come l'Alto rappresentante per la politica estera dell'Unione Europea, Federica Mogherini.


51/15

VDW

Balanced half-year thanks to foreign orders German machine tool industry posts balanced half-year thanks to foreign orders. Industry counting on better performance in second halfyear. Orders received by the German machine tool industry in the second quarter of 2015 were 10 percent up on the previous year's figure. Domestic orders were 3 per cent higher, foreign demand grew by 14 percent. There was 6 percent growth in orders from the euro zone, and a 16 percent increase from non-euro countries. Compared to the previous year, incoming orders stagnated in the first half of 2015. Domestic orders fell by 8 percent, whereas foreign demand rose by 6 per cent. "After a decline in the first quarter of 2015, orders recovered again in the second quarter. This means that the German machine tool industry has presented a balanced half-year balance sheet," said Dr. Wilfried Schäfer, Executive Director of the VDW (German Machine Tool Builders' Association) in Frankfurt am Main, commenting on the result. This is mainly due to the significant increase in demand from abroad. Domestic business continues at a satisfactory level despite percentage cuts triggered mainly by the base effect of strong figures in the equivalent period last year.

Written by: Mr. Ario Triplotto

The main driver of growth in the second quarter was the non-euro zone. Asia - where China posted a slight increase in business, strong orders were received from South Korea and the ASEAN region performed positively overall - was a major factor in maintaining order levels. The United States, however, has been disappointing so far. Relative to the first half of 2015 the euro countries posted a double-digit growth in orders, providing a greater boost. This is largely due to the strong industrial demand from Spain and Italy which are returning to growth thanks to investment incentives. The development in France is striking. The politically motivated support for the modernization of production equipment is also likely to provide for buoyancy there. Sales remained the same or were slightly up in the first half. "Achieving the 3 percent increase which was forecast for 2015 now appears somewhat ambitious," said Wilfried Schäfer. This would be dependent upon an increase in demand in the second half of the year, particularly with regard to domestic orders. German industry should remain in good shape because large groups of customers are export-oriented and should benefit from increased price competitiveness thanks to the weak euro. Confounding analysts' expectations, the IFO business climate index recovered in July following two falls. "The temporary relaxation in the Greece situation is boosting sentiment in the German economy," explained Schäfer. Employment remains high. This is an indication that the German machine tool builders are in good shape for the future despite the cyclical swings. "The industry is strong and is investing in qualified staff," emphasised Schäfer. In May 2015 almost 72,800 people were employed in the machine tool industry - an increase of 2.3 per cent year-on-year. NEWS

EUROBIKE FAIR RIDES GEEK TREND WITH SMART CYCLING GADGETS Eurobike is the worldís largest bicycle fair, gathering some 1,300 exhibitors and crowds of enthusiasts in the German city of Friedrichshafen. The focus this year was clearly on smart bikes, accessories and software that feature fitness and safety functions to make your ride an increasingly connected experience.

Dr. Wilfried Schäfer, Executive Director of the VDW (German Machine Tool Builders’ Association), Frankfurt am Main. Dr. Wilfried Schäfer, direttore esecutivo della VDW (Associazione tedesca dei costruttori di macchine utensili), di Francoforte sul Meno.

42

eurobike: tutto in una biCi Trionfo della e-bike quest’anno alla fiera Eurobike di Friedrichshafen, Germania, probabilmente la maggiore fiera del settore. 1300 espositori provenienti da 53 paesi hanno presentato i nuovi modelli e le loro funzionalità come le applicazioni in rete ed altre amenità multimediali.


51/15

NEWS

- NOTIZIE

Un semestre bilanciato grazie agli ordini esteri L’industria tedesca di macchine utensili fa segnare un buon bilancio semestrale grazie ad ordini esteri. L’industria ora conta su una migliore performance nel secondo semestre. Gli ordini ricevuti dall'industria tedesca delle macchine utensili nel secondo trimestre del 2015 sono stati il 10 per cento in più sul dato dell'anno precedente. Gli ordini domestici sono stati il 3 per cento in più, la domanda estera è cresciuta del 14 per cento. C'era un 6 per cento di crescita degli ordini dalla zona euro, e un aumento del 16 per cento da paesi non euro. Rispetto all'anno precedente, gli ordini in entrata ristagnano nella prima metà del 2015. Gli ordini interni sono diminuiti dell'8 per cento, mentre la domanda estera è aumentato del 6 per cento. "Dopo un calo nel primo trimestre

del 2015, gli ordini hanno recuperato nel secondo trimestre. Ciò significa che l'industria tedesca delle macchine utensili ha presentato un bilancio semestrale equilibrato", ha dichiarato Dr. Wilfried Schäfer, direttore esecutivo del VDW (Associazione tedesca dei costruttori di macchine) a Francoforte sul Meno, commentando il risultato. Ciò è dovuto principalmente al significativo aumento della domanda dall'estero. Il Business domestico continua con un livello soddisfacente nonostante i tagli percentuali in-nescati principalmente per effetto di base di figure forti nel periodo equivalente dello scorso anno. Il principale motore della crescita nel secondo trimestre è stata la zona non euro. Asia dove la Cina ha registrato un leggero aumento nel mondo degli

Order bookings and turnover in the German machine tool industry. Ordini fatti e fatturato dell'industria tedesca delle macchine utensili.

affari, forti ordini sono stati ricevuti dalla Corea del Sud e dalla regione ASEAN con un andamento positivo nel complesso è stato un fattore importante nel mantenimento dei livelli di ordini. Gli Stati Uniti, tuttavia, sono stati deludente finora. Rispetto al primo semestre del 2015 i paesi dell'euro hanno registrato una crescita a doppia cifra degli ordini, offrendo una maggiore spinta. Ciò è in gran parte dovuto alla forte domanda industriale da Spagna e Italia, che ritornano alla crescita grazie a incentivi e agli investimenti. Lo sviluppo in Francia è impressionante. Il supporto a sfondo politico per l'ammodernamento delle attrezzature di produzione è sicuramente un fattore trainante. Le vendite sono rimaste invariate o sono leggermente aumentate nel primo tempo. "Raggiungere l'aumento del 3 per cento che secondo le previsioni per il 2015 appare ora alquanto ambizioso," ha dichiarato Wilfried Schäfer. Questo sarebbe dipendente da un aumento della domanda nella seconda parte dell'anno, soprattutto per quanto riguarda gli ordini interni. L'industria tedesca dovrebbe rimanere in buona forma, perché i grandi gruppi di clienti sono orientati all'esportazione e dovrebbero beneficiare di maggiore competitività dei prezzi, grazie alla debolezza dell'euro. Confondendo le aspettative degli analisti, l'indice IFO sul clima aziendale ha recuperato nel mese di luglio dopo due cadute. "Il rilassamento temporaneo nella situazione in Grecia sta incrementando il sentimento dell'economia tedesca", ha spiegato Schäfer. L'occupazione rimane alta. Questa è un'indicazione che i costruttori di macchine utensili tedesche sono in buona forma per il futuro, nonostante le oscillazioni cicliche. "L'industria è forte e sta investendo in personale qualificato", ha sottolineato Schäfer. Nel maggio 2015 quasi 72.800 persone sono state impiegate nel settore delle macchine utensili con un aumento del 2,3 per cento su base annua.

43


NE WS

latest news from the world NEWS

EUROZONE INDUSTRY FIGURES BEAT FORECASTS Industrial production in the eurozone was stronger than expected in July, according to figures published by Eurostat. Thanks to a rise in the volume of energy, capital goods production and durable consumer goods, industrial output in the 19 countries sharing the single currency rose 0.6 percent month-on-month, making a 1.9 percent gain year-on-year. A survey of economists had revealed they expected a 0.3 percent monthly rise, and a 0.6 percent yearly gain. The EU’s stats office also revised data for June upwards, to a 0.3 percent monthly fall from -0.4 percent, and to a 1.5 percent year-on-year rise from the previously reported 1.2 percent increase. The increase in industrial production suggests the tentative recovery is continuing, and follows two months of contraction amid fears over Greece and China.

eurozona, bene la Produzione industriale a luglio La produzione industriale di Eurolandia accelera. La conferma è arrivata dall’Eurostat, che a luglio ha registrato un aumento dello 0,6% sul mese precedente. Positivo anche il confronto con lo scorso anno: +1,9%. A spingere i risultati del comparto produttivo nel blocco della moneta unica è stata in particolare la produzione di energia, di beni d’investimento (cioè usati a loro volta per creare altri prodotti di consumo) e di beni durevoli (come auto o elettrodomestici). Bene l’Italia, con il +1,1% congiunturale e il +2,7% tendenziale già resi noti nei giorni scorsi dall’Istat.

NEWS

GOLDMAN SACHS SAYS OIL PRICES COULD FALL TO $20 A BARREL The price of oil could tumble even further to a low of $20 (17.73 euros) a barrel – that’s the warning from Goldman Sachs in a report published on Friday. It blames the global oversupply which it says is even worse than had been expected. The investment bankers say they expect the surplus to continue next year. Over the past two months crude oil has plunged from around $60 (53.2 euros) a barrel to below $40 (35.4 euros) at one point. Goldman analysts believe prices will need to stay lower for longer to force production cuts. goldman saChs: Possibile Petrolio a 20 dollari al barile Benvenuti nella nuova era del petrolio “leggero”. Un’era, avverte Goldman Sachs, in cui il prezzo dell’oro nero potrebbe scendere addirittura a 20 dollari al barile. Non è lo scenario più probabile ma, senza una diminuzione delle forniture (che a livello globale oggi superano abbondantemente la domanda), è plausibile. Non a caso gli analisti della banca hanno anche abbassato sotto i 50 dollari il prezzo medio al barile previsto per l’anno prossimo. In mancanza di un taglio della produzione da parte dell’Organizzazione dei Paesi esportatori sarà lo stesso surplus di greggio, affossando i prezzi, a portare una naturale correzione. Molti produttori non-Opec, come quelli dello scisto statunitense, hanno infatti costi di estrazione molto più alti e dovranno inevitabilmente tagliare le attività. La domanda a questo punto è quando si tornerà al punto di equilibrio: secondo l’Agenzia internazionale dell’energia la produzione di petrolio non-Opec crollerà di 500 mila barili al giorno l’anno prossimo. A quel punto la domanda sarà tornata a crescere e il mondo busserà nuovamente alla porta dell’Opec. Nel frattempo, però, gli impianti di stoccaggio sono stracolmi.

NEWS

IRELAND’S ECONOMY SURPASSES EUROZONE RIVALS AS RECOVERY CONTINUES Ireland is set to be Europe’s fastest-growing economy for the second year running. The country’s economy grew by 1.9 percent quarter-on-quarter from April to June – the eighth time it has expanded in the last nine quarters. Figures from the Central Statistics Office (CSO) show GDP was 6.7 percent ahead of the second quarter a year ago thanks to the strong second quarter plus upwardly revised growth of 2.1 percent in the first three months. Official statistics show GDP was 6.7 percent ahead of the second quarter a year ago thanks to the strong second quarter plus upwardly revised growth of 2.1 percent in the first three months. The recovery is far stronger than originally forecast. The economy is expected to grow by around 6 percent this year. Back in April the government had forecast that the economy would grow by 4 percent this year. One analyst said that on top of the economy’s natural recovery, exports had been stimulated by the weak euro, while low oil prices and tax cuts had helped incomes. irlanda Col turbo, dublino: CresCita eConomiCa al 6% nel 2015 La crescita irlandese accelera e Dublino alza il tiro. Giovedì, dopo che l’ufficio di statistica ha svelato un’espansione del Pil dell’1,9% nel secondo trimestre, il governo ha alzato le previsioni per il 2015: un +6% che assegnerebbe all’Irlanda la medaglia di economia più dinamica dell’Unione europea per il secondo anno di fila. Merito di esportazioni, investimenti e consumi, tutti in aumento. Ma anche della revisione al rialzo della crescita nel primo trimestre al 2,1%. Secondo il ministero delle Finanze, inoltre, il rapporto debito-Pil scenderà sotto il 100% già entro la fine di quest’anno.

44


51/15

ultime novità dal mondo NEWS

PEUGEOT AND RENAULT IN POLE POSITION TO ENTER IRAN’S CAR MARKET It’s Iran’s biggest industry after oil: car-making. And the expected phasing out of sanctions following July’s nuclear deal means the race is on to enter the huge domestic market. Before sanctions were imposed, choking domestic demand, Peugeot was the biggest selling European manufacturer in Iran. PSA is looking to strike a bigger deal with Iran Khodro, the country’s largest manufacturer, though its French rival Renault is also looking to get in on the act. Iran is already the Middle East’s largest car market, and despite the current slump there are forecasts that growth could accelerate rapidly over the next few years with the lifting of sanctions. Economy Analyst Saeed Leilaz believes however that there will be no immediate effect.“I know that Iran Khodro and Peugeot are having really constructive negotiations and other Iranian factories with Renault; however, we can only import new products from these companies. Neither of them will make new investment in Iran,” he said. The huge market is not something European carmakers can ignore several delegations have visited Iran since the deal was announced. But it’s thought the hardline stance of the French government during the nuclear talks may favour other European countries.“As you know, we are cooperating with Renault, Peugeot, and Suzuki, but I previously said that alongside these companies, we will choose a powerful European country, other than France, as our fourth partner,” said the Chief Executive of national carmaker Iran Khodro, Hashem Yekke Zare. Despite high customs tariffs often doubling the sales price, foreign luxury cars still roam the streets of Tehran. The nuclear deal has brought fears that more sales of foreign cars could hurt the domestic industry. A “Don’t Buy Brand New Cars” campaign has been spreading.“This campaign started after the slump in the market and rode on the wave, rather than causing it. But I believe the most important point to consider in current conditions is that the main car customers are not willing to buy,” says industry journalist Arash Rahbar. Low quality, high prices, and people’s concerns over the international deal are all behind the current market slump. The government is providing loans to help the industry survive. Iran hopes to produce three million cars a year by 2021. To reach those production goals it definitely needs to cooperate with the world’s carmakers. Euronews’ correspondent in Tehran Javad Montazeri said:“Despite all the challenges, it seems that with the removal of sanctions, President Rouhani’s support, and partnerships with world-famous companies, Iran’s car industry should get back on its feet.” iran, un merCato automobilistiCo Che fa gola alle aziende euroPee I motori delle case automobilistiche già rombano. Il giallo è comparso con l’accordo di Vienna sul nucleare e non passa giorno che una delegazione europea non arrivi a Teheran. Il verde scatterà non appena saranno rimosse le sanzioni ed è allora che il Gran Prix del mercato iraniano comincerà. Un mercato che, nonostante le ristrettezze dell’embargo e un conseguente calo della qualità, rimane il più grande del Medio Oriente con oltre un milione di auto vendute all’anno. Cifra che, per gli analisti di LMS Automotive e Frost & Sullivan, è pronta a impennarsi nei prossimi 7 anni. Per l’economista Saeed Leilaz, però, gli effetti non saranno immediati: “Sappiamo che Peugeot sta avendo colloqui costruttivi con Iran Khodro, il principale produttore del Paese, e che lo stesso sta facendo Renault con altre fabbriche. Nel breve termine però potremo solo importare i loro prodotti. Nessuna delle due effettuerà nuovi investimenti produttivi in Iran”. Peugeot, che prima dell’embargo aveva conquistato il 30% del mercato, paga però il brusco addio del 2012. La connazionale Renault, che invece era rimasta, sta cercando di approfittarne per espandere la collaborazione con Iran Khodro. “Stiamo cooperando con Renault, Peugeot e Suzuki”, ha confermato l’amministratore delegato Hashem Yekke Zare. “Ma, come ho già detto, accanto a queste aziende sceglieremo un grande Paese europeo al di là della Francia come nostro quarto partner”, ha aggiunto. Probabilmente la Germania, anche visto l’atteggiamento duro tenuto dalla Francia durante i colloqui sul nucleare. In Iran, intanto, le persone si preparano alla riapertura del mercato: molti giovani, soprattutto sui social network, consigliano di rimandare gli acquisti, in attesa che i prezzi scendano: “Un atteggiamento che ha provocato una nuova frenata del mercato dopo quella causata dalle sanzioni, andando a sommarsi a quest’ultima”, spiega Arash Rahbar, giornalista di una rivista specializzata. “Ad ogni modo – aggiunge – credo che il punto più importante da considerare in questo momento sia che i clienti del mercato dell’auto non sono disposti a comprare”.Bassa qualità a causa dell’embargo, effetti psicologici del recente accordo, ma anche prezzi alti a causa dei dazi doganali. L’attuale stagnazione del settore, il secondo più importante dopo quello petrolifero, non sorprende: persino il governo è intervenuto con misure di sostegno. “Nonostante i nodi irrisolti – commenta il nostro inviato Javad Montazeri – sembra che, con la rimozione delle sanzioni, il supporto di Teheran e il partenariato con le principali aziende del Pianeta, il settore auto iraniano tornerà sul sentiero della crescita”.

NEWS

CHINA STATE-OWNED COMPANIES TO ‘RIDE REFORM WAVE’ China has set out details of how it intends to restructure its state-owned enterprises (SOEs), as more evidence emerges of the slowdown in the world’s second largest economy. The new government guidelines as reported by the official Xinhua news agency include plans for partial privatisation, introducing “mixed ownership” by bringing in private investment. Xinhua tweeted that Chinese companies would “ride new reform wave” in a bid to reinvigorate the whole economy. It comes as new data revealed growth in investment and factory output missed forecasts in August. Earlier trade and inflation figures were disappointing too, and some economists fear growth is worse than the official data suggests. Stock markets have fallen and it’s thought China’s central bank will have to continue cutting interest rates. Cina, rallentano investimenti e Produzione industriale Altri dati economici negativi, altra caduta della Borsa. In Cina il meccanismo è ormai consolidato e non sono bastati i dettagli da parte delle autorità di Pechino sulla ristrutturazione delle imprese statali a bloccarlo. I timori sulla crescita della seconda economia mondiale, che nel terzo trimestre potrebbe scendere sotto il 7%, sono rinfocolati dalla frenata degli investimenti fissi nei primi otto mesi del 2015. Rallentano anche quelli immobiliari e soprattutto la produzione industriale, cresciuta solo del 6,1% ad agosto. Risultato: l’indice di Shanghai ha perso il 2,7%.

45


51/15

Written by: Ario Triplotto

SPECIAL EMO SPECIALE EMO

2015 2015

This year, as per tradition of our magazine, we will be present at the most important events in the industry as the Emo 2015. This year the fair will be held in Milan in conjunction of the EXPO fair, thanks to the nearby location it is expected a large number of visitors in addition to the large number of visitors that have characterized the last edition of Milan and Hanover. Consequently exhibitors are preparing to live a very busy week and are preparing in the best way, we will be presented at the show the latest technical solutions result of ongoing research and the need to meet the needs of end users. As we always do an overview of the exhibiting companies you will meet at the fair, giving you a preview of the latest technological solutions and improvements. Visit us at our booth to deal with you and listen to any suggestions to be forfeited to our historic Tube Today magazine.

Anche quest’anno, come da tradizione della nostra rivista, saremo presenti alle manifestazioni piÚ importanti del settore come la Emo 2015. Quest'anno la fiera si svolge a Milano in concomitanza dell' EXPO, grazie alla vicina ubicazione si prevede una grossa affluenza di pubblico in aggiunta al gran numero di visitatori che hanno caratterizzato le scorse edizioni di Milano e Hannover. Di conseguenza gli espositori si stanno preparando a vivere una settimana molto intensa e si stanno organizzando nel migliore dei modi, verranno presentate in fiera le ultime soluzioni tecniche frutto della continua ricerca e della necessità di soddisfare le esigenze degli utilizzatori finali. Noi come sempre facciamo una panoramica delle aziende espositrici che potrete incontrare in fiera, dandovi in anteprima le ultime soluzioni tecnologiche e migliorie apportate. Vi aspettiamo al nostro stand per confrontarci con voi e ascoltare eventuali suggerimenti da incamerare per la nostra storica rivista Tube Today.


51/15

APOLLO srl AUTOMATIC PUNCHING LINE “TWIN” The TWIN punching machine with numerical control for tubes and tubings, it can be delivered in different versions. In the 3-head version it can punch the four sides of a tubing at the same time and it can perform two different holes from one another. In the 4-head version it is possible to perform two different types of holes by using the 2 vertical heads. In the programming it is possible to leave out the vertical or horizontal heads. This flexibility of Twin allows to perform different workings according to the various needs. The punching is performed quickly on the whole length of the tube, with a tolerance on the programmed quotas of ± 0,2 mm from the first to the last hole on a length of 3000 mm. The TWIN can be equipped with a bar bundle magazine, complete of a manipulator featuring a double clamp for the uploading and the unloading of the tubes, or as an alternative, with a N.C. manipulator with Cartesian axes, that collects the tubes to be punched from a pallet and once the cycle has ended it unloads them on a second pallet. In both cases the punching line becomes fully automatic. Precise positioning, flexibility, productivity and safety are distinctive characteristics together with the first-rate quality of the components. The safety of the operator is achieved among others thanks to a barrier of perimetric photo cells integrated with a system of heavyset nets that surround the machine on three sides.

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

Hall 18 - Stand F27

LINEA AUTOMATICA DI PUNZONATURA “TWIN” La twin è una punzonatrice a controllo numerico per tubi e tubolari, può essere fornita in varie versioni. Nella versione a 3 teste, può punzonare i quattro lati di un tubolare contemporaneamente e può eseguire due fori diversi tra loro, nella versione a 4 teste, è possibile eseguire con le 2 teste verticali, 2 tipi di fori diversi tra loro. Con la programmazione, è possibile, escludere le teste verticali o quelle orizzontali, questa versatilità della Twin consente di eseguire lavorazioni differenti a seconda delle necessità, la punzonatura viene eseguita in modo rapido su tutta la lunghezza del tubo con una tolleranza sulle quote programmate di ± 0,2 mm. dal primo all’ultimo foro su una lunghezza di 3000 mm. La TWIN, può essere provvista di un magazzino barre da fascio, completo di manipolatore a doppia pinza di carico e scarico tubi, in alternativa, con un manipolatore a C. N. ad assi cartesiani, che preleva i tubi da forare da un pallet e a ciclo terminato, li scarica su un secondo pallet. In entrambi i casi, la linea di punzonatura diventa completamente automatica, con posizionamento sicuro, flessibilità, produttività e sicurezza sono caratteristiche peculiari assieme all’alta qualità dei componenti. La sicurezza dell’operatore è affidata ad una barriera di fotocellule perimetrali integrata con un sistema di robuste reti che circondano la macchina su tre lati.

INTERNATIONAL MAGAZINE FOR TUBE, PIPE AND BARS

www.tubetoday.com 47


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

Hall 18 - Stand C17

BEHRINGER GmbH Redefined Standard – HBE Dynamic The new HBE-Dynamic series from the saw specialist, BEHRINGER, delivers impressive performance, ease of use and economical cutting. The band saw series consists of 6 models in the cutting range from 260 mm to 700 mm covering an extensive field of applications in the steel trade, machine and tool building and in metalworking businesses. With the new, standard features, the HBE Dynamic defines a new standard for flexible applications. The saw feed by Servo Drive with Auto-Feed-Control for instance provides precise downfeed movements and thus high cutting performance with low tool costs. The standard cutting pressure control consistently prevents overloading of the saw blade. The double clamping vice provides good, safe clamping in automatic mode and flexibility in single cuts. And the optional mechanical stop enables rest pieces to be almost completely sawn, saving costly material. Efficiency that pays off! Cutting Steel at Record Speed – The HBM500SC The Speed-Cutting technology by BEHRINGER has revolutionized the band saw market in terms of cutting performance, blade life and material savings. Using 1.1 millimeter thin, 67 millimeter high standard saw blades, a minimum material consumption by the cutting kerf is ensured. Especially when compared to conventional large circular saws this material saving is considerably significant. The precise saw feed by Servo Drive with Auto-Feed-Control provides a constant chip load as well as a sensitive regulation based on varying material qualities and wear conditions of the saw blade. Overloading of the blade is thereby consistently avoided. For economical use, the service life of the tool plays a vital role. Special band guides and a suitable coolant system increase the efficiency significantly. Speed and cost efficiency are no longer in contrast. This is demonstrated very impressively by cutting performance and blade life which were until recently considered unthinkable. Aluminium Cutting with XL package Specifically for cutting aluminium the BEHRINGER EISELE GmbH with the VA-L 560 NC2 has designed a sawing system that sets new standards. Both in solid material as well as in pipes and profiles with sophisticated crosssectional geometry, the powerful machine scores with unparalleled high output. The VA-L is designed for using carbide tipped circular saw blades with a diameter of 500 mm to 560 mm. With the XL package it is possible to achieve a cutting range of 240 mm round or 340 x 175 mm square material, using a 620 mm diameter blade. In addition to the XL package, an optional layer clamping device is available, enabling the machine to cut several profiles with each cut utilizing the enlarged cutting range perfectly. The robust overall design with the latest drive technology in the feed axis and a very stiff saw blade guiding ensure an optimum, low vibration sawing process with excellent cutting performance, excellent surface quality at maximum availability. Redefined standard - HBE Dinamico La nuova serie HBE-Dynamic della BEHRINGER, offre prestazioni impressionanti, facilità d'uso e di taglio economico. La segatrice di serie è composta da 6 modelli della gamma di taglio da 260 mm a 700 mm, che coprono un ampio campo di applicazioni nella costruzione e commercio di acciaio, macchine e utensili e nelle imprese metalmeccaniche. Con le nuove, caratteristiche standard, la HBE definisce un nuovo standard per le applicazioni flessibili. La sega e alimentata da Servoazionamento con Auto-Feed-Control che per esempio fornisce movimenti di discesa precisi e prestazioni di taglio elevate con bassi costi di utensili. Il controllo standard della pressione di taglio impedisce costantemente il sovraccarico della lama. Il doppio bloccaggio garantisce un buon bloccaggio di sicurezza in modalità automatica e flessibile per tagli singoli. E il fermo meccanico opzionale consente di ottenere pezzi tagliati per tagliare completamente la barra risparmiando materiale costoso. Efficienza che si ripaga! Taglio Acciaio a velocità record - Il HBM500SC La tecnologia Speed-Cutting di BEHRINGER ha rivoluzionato il mercato della sega a nastro in termini di prestazioni di taglio, durata della lama e risparmio di materiale. Utilizzando una lama da 1,1 millimetri di spessore e alta 67

48


51/15

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

millimetri, si ha un consumo minimo di materiale da parte del taglio e il taglio è comunque assicurato. Soprattutto se paragonata alle tradizionali grandi seghe circolari questo risparmio di materiale è molto significativo. La sega e alimentata da Servoazionamento con Auto-Feed-Control che fornisce un carico costante, nonché un regolamento sensibile basato sulle variabili qualità dei materiali e le condizioni di usura della lama. Il sovraccarico della lama viene così costantemente evitato. Per l' uso economico, la vita utile dell'utensile svolge un ruolo fondamentale. Guidalama speciali e un sistema di raffreddamento adeguato aumentano l'efficienza in modo significativo. La velocità e l'efficienza dei costi non sono più in contrasto. Questo è stato dimostrato in modo impressionante per le prestazioni di taglio e la vita della lama che era fino a poco tempo considerato impensabile. Taglio in alluminio con il pacchetto XL In particolare per il taglio di alluminio BEHRINGER EISELE GmbH con la VA-L 560 NC2 ha progettato un sistema di taglio che definisce nuovi standard. Sia in materiale solido che tubi e profili con sofisticate geometrie della sezione trasversale, rendono la macchina con rendimento senza pari. Il VA-L è progettato per l'utilizzo di lame circolari in carburo con un diametro di 500 mm a 560 mm. Con il pacchetto XL è possibile ottenere una gamma di taglio da diam 240 mm a 340 , 175 mm per materiale quadrato, con un diametro di 620 mm di lama. In aggiunta al pacchetto XL, un dispositivo di bloccaggio a strati opzionale è disponibile, consentendo alla macchina di tagliare diversi profili utilizzando l'area di taglio allargata . Il design robusto globale con la più recente tecnologia di azionamento sull'asse e una lama molto rigida ben guidata garantiscono un ottimale processo di taglio con basse vibrazioni e con prestazioni di taglio eccellenti, ottima la qualità della superficie al massimo della disponibilità.

Measure and Validate Your Profile PROFILEMASTER® SPS Series. In-Line Light Section Profile Measurements Systems For Hot and Cold Applications

Provides real-time dimensional, shape and angular measurement as well as cross-sectional display

• With up to 8 cameras. Modular camera setting, any shape can be captured • Up to 16,000 points / contour (2,048/camera) = 5,734,400 points/second (with 8 cameras) • Different colors of the lasers, thus no interference • Shape fault detection (SFD) • Creation of measurement recipe with Zumbach software: – Customer can load the profile via its own DXF file (from CAD construction) or – By means of the "Product Generator": predefined forms allow quick "read in" of any product with round or rectangular size

Learn more about PROFILEMASTER®

ZUMBACH Electronics sales@zumbach.ch I www.zumbach.com


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

Hall 14 - Stand L14

BRUSA&GARBOLI srl BRUSA&GARBOLI srl has been engineering and manufacturing for 20 years special machines for grinding, satin finishing, polishing and surface conditioning on straight and bent tubes, bars, metal plates and tubular items having oval, elliptical, square and irregular section, made of stainless steel, iron, brass, aluminium, titanium, copper and special materials such as carbon fibre or plastic materials. The experience and reputation acquired during these years allowed our company to develop special machines for tubes up to 200 mm. diameter and max 12 mt. in length, both for cylindrical and taper tubes or having a special section (oval, elliptical, irregular). Moreover, apart from standard grinding and polishing machines also further machines for different tasks, like tube notchers, deburring units and pipe drilling machines have been successfully developed from our engineering department. On the next EMO Exhibition there will be on show a special belt grinder, working through clamping system and throughfeed device for smooth grinding and Ra value optimising or just imperfections removal after turning operations on shafts and cylinders, to avoid using very expensive CNC grinding machines. This type of units allow to process items up to 200 mm. diameter, with max weight 150 kg. and up to 3000 mm. length that are clamped, hold and automatically fed through brushless feed devices with electronic controls for parameters setting. BRUSA&GARBOLI srl, produce da circa 20 anni macchine speciali per la smerigliatura, satinatura, lucidatura e finitura di tubi dritti e curvi, piastre, barre ed elementi tubolari aventi sezione ovale, ellittica, quadrata o irregolare, in acciaio inox, ferro, ottone, alluminio, titanio, rame e materiali tecnici quale carbonio o plastica. In particolare, l’esperienza acquisita nel corso degli anni ci ha permesso di sviluppare modelli per la lavorazione di tubi fino al diametro 200 mm., nonché di produrre linee automatiche con sistemi di carico, avanzamento e scarico per elementi fino alla lunghezza massima di 12 mt., sia cilindrici che conici o con sezione particolare (ovale, ellittica, irregolare). Oltre alle smerigliatrici e satinatici per tubi e superfici piane abbiamo provveduto a sviluppare macchine per lavorazioni differenti o accessorie, quali sgolatrici, sbavatrici e foratrici per tubi e profilati. Alla fiera EMO sarà presente anche la nostra nuova rettifica a nastro abrasivo in grado di riprendere steli, cilindri e qualsiasi elemento a sezione tonda sottoposto ad operazioni di tornitura su cui è necessario portare la superficie esterna ad una rugosità inferiore o entro specifici limiti di tolleranza oppure eliminare micro bave ed imperfezioni lasciate durante le lavorazioni meccaniche. Questa unità consente di lavorare elementi fino al diametro massimo 200 mm, aventi un peso massimo di 150 kg. e con lunghezze fino a 3000 mm. che vengono supportati e fatti avanzare a mezzo di carri speciali con motori brushless e display touch screen per la programmazione dei parametri e dei cicli di lavoro.

Hall 18 - Stand D07

DAVI - PROMAU srl A NEW CONCEPT OF QUALITY AND PERFORMANCE INDEPENDENT ROLL MOVEMENTS The side rolls geometry allows for an individual horizontal alignment, either symmetric or asymmetric. The top roll moves vertically up and down. All three rolls move independently one from the other. (AND ALL ARE POWER DRIVEN) MINIMUM GAUGE The minimum adjustable gauge allows to pre-bend with the minimum flat end, increasing the quality of the finished can. BEND THICKER A new innovative large geometry, allows to bend thicker cans opening the rolls at maximum gauge, working similar to a press-brake die. It’s then possible to increase the bending thickness. The DAVI MAV is the first plate roll equipped with: 3 DRIVEN ROLLS as a standard feature. Each roll, during the rotation, applies full torque to the plate. It’s a huge benefit to get the highest precision on the finished cans.

50


51/15

UN NUOVO CONCETTO DI QUALITA' E PRESTAZIONI MOVIMENTI RULLI INDIPENDENTI La geometria dei rulli laterali consente un allineamento orizzontale individuale, sia simmetrico che asimmetrico. Il rullo superiore si muove su e giù verticalmente. Tutti e tre i rulli si muovono indipendentemente l’uno dall’altro. (E SONO TUTTI MOTORIZZATI) SCARTAMENTO MINIMO Lo scartamento minimo permette di eseguire l’invito con un minimo bordo dritto, aumentando la qualità della virola finita. CAPACITÀ DI CALANDRATURA AUMENTATA Una nuova innovativa geometria allargata, permette di curvare virole di più elevato spessore, aprendo i rulli al massimo consentito lavorando come su una pressa piegatrice. E’ così possibile aumentare considerevolmente lo spessore calandrabile. La DAVI MAV è la prima calandra dotata di: 3 rulli motorizzati come caratteristica standard. Ogni rullo, durante la rotazione, applica la massima coppia alla lamiera. Si tratta di un enorme vantaggio per ottenere la più elevata precisione delle virole finite. Il rullo superiore è azionato da due cilindri idraulici dello stesso diametro. Questo garantisce un bilanciamento perfetto delle forze applicate. La sostituzione dei freni meccanici con freni motore idraulici, consente ai cilindri laterali e il rullo superiore di essere inclinati ad un elevata angolazione, agevolando la calandratura di coni di forte spessore.

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

The top roll is balanced by common bore hydraulic cylinders. This ensures a perfect balance of the applied force. The replacement of mechanical brakes with hydraulic motor brakes allows for the two side rolls and the top roll to tilt at a high degree facilitating cone rolling of thick plates.


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

Hall 07 - Stand F24

DOLLMAR spa DOLLMAR Group at EMO 2015 Dollmar Group presents itself in this edition of the EMO fair with a large number of innovations developed over the last few years. Dollmar and DollmarMeccanica have grown by developing new partnerships with investment in innovation applied to the world of mechanics. From May 2015 Dollmar Meccanica is partner UCIMU, association of machine tool manufacturers. As an historical manufacturer of washing plants, DollmarMeccanica will present these new solutions in the field of surface treatment: WATER BASED WASHING PLANT mod. RDV.10x2/4.V- a washing solution operating with detergent and water dedicated to the treatment of workpieces with particularly complex morphology, studied to combine a high efficiency with a lower environmental impact. The plant is equipped with a washing technology combined spray and immersion with 2 baskets workpiece holders and 4 washing stages in the automatic cycle of treatment. The vacuum drying system ensures shorter cycle times and high performance. DMEVOLUTION200V– Washing plant completely vacuum working with hydrocarbons or modified alcohols. Ideal for removing high amounts of pollutants such as oils or machining chips. These systems allow reaching very high productivity with fast cleaning cycles and minimal consumption of product. GA 2000 – Self-learning robot for general industry applications A key aspect of Dollmar Meccanica’s plants is the support of the holding company Dollmar Spa in the development of cleaning processes, providing specific solutions and tailor made after-sales service. This event will also find all the news on the industrial lubricants, oils for metalworking and heat treatment of our wellknown partner Motul Tech, developing product lines of high performances. At our stand you will always find our specialists that will answer to all of your questions. Come and visit us many other innovations are waiting for you! Il gruppo DOLLMAR a EMO 2015 Il Gruppo Dollmar si presenta a questa edizione della Fiera EMO con un gran numero di novità sviluppate nel corso degli ultimi anni. Dollmar e Dollmar Meccanica sono cresciute sviluppando nuove partnership con investimenti nell'innovazione applicata al mondo della meccanica. Da maggio 2015 Dollmar Meccanica è partner UCIMU, associazione costruttori macchine utensili. Come storica costruttrice di impianti di lavaggio, Dollmar Meccanica presenterà queste nuove soluzioni esponendo impianti di lavaggio per i più svariati settori industriali: IMPIANTO mod. RDV.10x2/4.V - impianto lavametalli a base acqua e detergente dedicato al trattamento di pezzi con morfologia complessa e studiato per unire un'elevata efficienza ad un minor impatto ambientale. L'impianto è fornito di una tecnologia di lavaggio combinata a spruzzo ed immersione con 2 cesti porta pezzi e 4 fasi di lavaggio contemplate nel ciclo automatico di trattamento. Il sistema di asciugatura sottovuoto garantisce miglioramento delle performance e tempi ciclo più brevi. DM EVOLUTION 200V - Impianto di lavaggio completamente sottovuoto funzionante con solventi idrocarburici o alcoli modificati. Ideale per rimuovere elevate quantità di inquinanti di lavorazione. Questi impianti permettono di raggiungere una produttività molto elevata con cicli di lavaggio molto rapidi e consumi minimi di prodotto. GA 2000 – Robot ad autoapprendimento per la general industry. Un aspetto chiave degli impianti Dollmar Meccanica è il supporto della capogruppo Dollmar S.p.A. nello sviluppo di processi di lavaggio specifici, garantendo soluzioni mirate e un servizio post vendita di assistenze ad hoc. Inoltre verranno presentate tutte le novità in materia di lubrificanti industriali, oli per la lavorazione dei metalli e per trattamenti termici della nostra nota partner MotulTech, che sviluppa prodotti con performance sempre più elevate. Al nostro stand saranno sempre presenti tecnici Dollmar pronti a rispondere ad ogni vostra domanda.

52


51/15

DRILL MATIC srl At the hexibition EMO 2015 DRILL MATIC Ltd. presents a new set of machining spindles on slide with advance feed by balls bearings ways. These slides are provided as an alternative to the known versions of box construction that are still in the catalog. The advance feed can be pneumatic, hydraulic or with ball screw arranged for the servomotor of the customer. The spindles can be provided with several tool holders Morse Taper or the Taper ISO30-40 and 50 also can be mounted bearings for high rotational speed. In occasione della EMO 2015 la DRILL MATIC srl presenta una nuova serie di mandrini su slitte con avanzamento su pattini a sfere. Queste slitte vengono fornite in alternativa alle conosciute versioni su guide radenti che restano comunque a catalogo. Gli azionamenti per l’avanzamento possono essere pneumatico, idraulico oppure con vite a sfere predisposte per il servomotore del cliente. Il mandrino può essere fornito con diversi portautensili dal Cono Morse al cono ISO3040 e 50 inoltre possiamo montare cuscinetti per alte velocità di rotazione.

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

Hall 07 - Stand G18

Hall 01 - Stand A25

FRAMAG INDUSTRIEANLAGENBAU GmbH Hydropol-Light® and Hydropol-Superlight® are the new and innovative materials for mechanical engineering Featuring the proven vibration-damping properties of Hydropol®, Hydropol-Light® and Hydropol-Superlight® have been developed specifically for the requirements of dynamic components. Due to the low specific weight of our new materials, vibrations can be damped where they arise at the machine – that is to say at the point of contact between the tool and the workpiece – the tool center point – TCP. Hydropol-Light® and Hydropol-Superlight® are ideal to be used for moving units such as carriages, slides, milling heads, crossbeams, gantries, etc. Special features: • Excellent damping behaviour • High dynamic stiffness • Economic fabrication starting at batch size 1 • No limitation in terms of component size User benefits: • Longer tool service life • Higher energy efficiency • Better surface quality of workpiece • High thermal stability • Higher machine dynamics Hydropol-Light® and Hydropol-Superlight® are the latest additions to the Hydropol® family. They enable us to further advance the entire dimensioning of your machine. Hydropol-Light® e Hydropol-Superlight® sono nuovi ed innovativi materiali per l'ingegneria meccanica Caratterizzate dalle collaudate proprietà antivibranti Hydropol®, Hydropol-Light® e Hydropol-Superlight® sono state sviluppate specificatamente per le esigenze dei componenti dinamici. Grazie al basso peso specifico dei nuovi materiali, le vibrazioni possono essere smorzate dove sorgono sulla macchina - vale a dire in corrispondenza del punto di contatto tra l'utensile e il pezzo - punto centrale dell'utensile - TCP. Hydropol-Light® e Hydropol-Superlight® sono ideali per essere utilizzati per le unità in movimento quali posizionatori, slitte, teste di fresatura, traverse, portali, ecc Caratteristiche speciali: • comportamento sullo smorzamento Eccellente • rigidità dinamica elevata • economica produzione a partire da dimensione del lotto 1 • Nessuna limitazione in termini di dimensioni dei componenti Vantaggi per l'utente: • durata dell'utensile più lunga • Maggiore efficienza energetica

53


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

• Migliore qualità della superficie del pezzo • Elevata stabilità termica • dinamica superiore della macchina Hydropol-Light® e Hydropol-Superlight® sono le ultime aggiunte alla famiglia Hydropol®. Essi ci permettono di coprire così l'intero range delle vostre macchine.

Hall 18 - Stand A18

KASTO MASCHINENBAU GmbH & Co. KG

The new KASTOwin. The new sawing-generation. The new, fully-automated bandsaws from the KASTOwin range have been designed for mass production sawing of solid material, tube and profile. The high quiet running of the machine provides an extraordinary performance by similarly high tool life as well as a comfortable sound atmosphere in the machine environment. The spindle-controlled sawing frame provides an essentially higher vibration damping than conventional cast constructions. In connection with the frequencycontrolled infeed, the SmartControl provides a maximum of performance while running very quietly at the same time. In connection with the hydraulically pretensioned, integrated saw blade guides, as well as with many further innovations, blade life up to 200.000 cm² is possible without any problems. Energysaving by a high efficient, frequency-controlled drive and the compact hydraulic aggregate which is only running if required. All material data is stored in the control system. The adjustment of the necessary parameters is effected automatically. The SmartControl takes over responsibility for the right cut. KASTOrespond measures the power of the tools permanently and transfers them intelligently into optimal feedand rapid feed movements. Extremely short rest pieces and precise material positioning save material and reducing the costs additionally. La nuova KASTOwin. La nuova generazione di segatrici. Le nuove segatrici a nastro automatiche della serie KASTOwin sono state specificamente studiate per il taglio in serie o in produzione di materiali pieni, tubi e profilati. L’elevata silenziosità della macchina garantisce prestazioni eccezionali mantenendo al contempo una lunga durata dell’utensile, nonché il massimo comfort ambientale intorno alla macchina. L’unità di taglio azionata dal mandrino assorbe molte più vibrazioni rispetto alle tradizionali strutture in ghisa. Lo SmartControl, combinato con l’avanzamento a regolazione di frequenza, offre il massimo delle prestazioni, mantenendo comunque una silenziosità sorprendente. In combinazione con le guide pretensionate e integrate, nonché con molte altre innovazioni, si può raggiungere facilmente una durata del nastro di 200.000 cm². Risparmio energetico grazie all'azionamento a regolazione di frequenza altamente efficiente e al gruppo idraulico compatto, che si attiva solo quando necessario. Tutti i dati del materiale sono salvati nel controllo. I parametri necessari vengono impostati automaticamente. Lo "SmartControl" si assume il compito di effettuare il taglio corretto. KASTOrespond rileva continuamente le forze sull'utensile e le converte nei movimenti ottimali di avanzamento e di rapido. Gli sfridi cortissimi e il posizionamento preciso del materiale permettono di risparmiare materiale e riducono ulteriormente i costi.

Hall 05 - Stand B18

LNS Group LNS Group to showcase an array of new products at EMO Optimized stability, higher loading capacity, perfect guiding and less vibration: The new LNS bar feeder Express 220 S2 is tailored to the needs of the watch, medical, automotive and aerospace industries. The Swiss LNS Group also presents the bar feeders Sprint 565 S2 and Sprint 545, both offering improved rigidity and increased autonomy. LNS will introduce the new bar feeder models and the new air filtration system WS2 at the EMO trade show in Milan, Italy, from 5-10 October 2015. The LNS Group, world market leader in machine tool peripherals, introduces an array of innovative products at the

54


51/15

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

EMO trade show in Milan. One of the new products designed by the Swiss company’s R&D team is the high-end bar feeder Express 220 S2. “This versatile bar feeder replaces the successful Express 220 model. Following a market analysis and customer demands, we improved stability, ergonomics and autonomy”, explains Samuel Ventron, Product Department Manager Europe. Compared to its predecessor, the Express 220 S2 weighs 40% more. “We used a steel beam, CNC components and installed big, very stable stands”, says Ventron. The obtained effect was improved rigidity and stability. Ventron: “Less vibrations lead to a better surface finish of products for our clients.” The Express 220 S2 can process bars with a diameter between 2mm and 26mm. The loading capacity is up to 90 bars. The innovative bar feeder is designed for long bars used with hybrid Swiss type lathes working with and without guide bush, mainly in industries such as watch, medical, automotive and aerospace as well as for hydraulic and pneumatic components. In the spotlight: Sprint 565 S2 The Sprint 565, an automatic bar feeder for fixed headstock lathes, is designed for bars ranging in diameter from 5mm to 65mm. In the brandnew S2 version, the bar feeder was upgraded with bigger stands, a chain loader with capacity for 52mm or 65mm bars, and a high-end HMI touch screen. “The Sprint 565 S2 offers more choice for customers in the high range product sector. The extended capacity and the improved rigidity are the main plus factors”, says Ventron. The same innovations have been applied to the new Sprint 545 bar feeder for fixed and sliding headstock lathes, which is tailored to bars ranging from 5mm to 45mm with an outstanding autonomy up to 18 bars. Il Gruppo LNS espone una serie di nuovi prodotti all'EMO Stabilità ottimizzata, maggiore capacità di carico, guida perfetta e meno vibrazioni: il nuovo caricatore di barre LNS Express 220 S2 è su misura per le esigenze del settore orologeria, medicale, automobilistico ed aerospaziale. Il Gruppo svizzero LNS presenta anche i caricatori di barre Sprint 565 S2 e Sprint 545, che offrono entrambi migliore rigidità e maggiore autonomia. LNS presenterà le novità dei caricatori di barre e il nuovo sistema di filtrazione aria WS2 alla fiera EMO di Milano, Italia, il 5-10 ottobre 2015. Il Gruppo LNS, leader di mercato a livello mondiale nelle periferiche per macchine utensili, presenta una serie di prodotti innovativi alla fiera EMO di Milano. Una delle novità progettate dal team di ricerca e sviluppo di questa società svizzera è il caricatore di barre di alto livello denominato Express 220 S2. “Questo versatile caricatore di barre sostituisce l'affermato modello Express 220. A seguito di un'analisi di mercato e alle richieste dei clienti, abbiamo migliorato stabilità, ergonomia e autonomia”, spiega Samuel Ventron, responsabile sezione prodotti per l’Europa. Rispetto al modello precedente l'Express 220 S2 pesa il 40% in più. “Abbiamo utilizzato una trave di acciaio, componenti CNC e abbiamo installato supporti più grandi e stabili”, afferma Ventron. Gli effetti ottenuti sono stati una migliore rigidità e stabilità. Ventron: “Minori vibrazioni portano a una migliore finitura superficiale dei prodotti per i nostri clienti.” L'Express 220 S2 è in grado di lavorare barre aventi un diametro tra i 2 mm e i 26 mm e la capacità di carico arriva fino a 90 barre. Questo innovativo caricatore di barre è progettato per le barre lunghe utilizzate con i torni ibridi di tipo svizzero che funzionano con o senza boccola di guida, soprattutto in settori come quello dell’orologeria, medicale, automobilistico ed aerospaziale, oltre che per la componentistica idraulica e pneumatica. Sotto i riflettori: Sprint 565 S2 Lo Sprint 565, un caricatore di barre automatico per torni a fantina fissa, è progettato per barre aventi un diametro da 5 mm a 65 mm. Nella nuovissima versione S2 il caricatore di barre è stato potenziato con supporti più grandi, un caricatore a catena con capacità per barre da 52 mm o 65 mm e uno schermo “touch” HMI (Human-Machine Interface, interfaccia uomo-macchina) di alto livello. “Lo Sprint 565 S2 offre ai clienti più scelta nel settore dei prodotti di alta gamma. La maggiore capacità e la rigidità migliorata sono i principali fattori a vantaggio”, sostiene Ventron. Le stesse innovazioni sono state applicate al nuovo caricatore di barre Sprint 545 per torni a fantina mobile e fissa, che è progettato su misura per barre da 5 mm a 45 mm con un'eccellente autonomia fino a 18 barre.

55


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

Hall 07 - Stand F14

MEG srl New cleaning technologies and solutions for saving energy at EMO 2015 MEG brings over 35 years of experience in surface treatment technologies. The company has been leading the way in engineering and manufacturing thousands of machine and installations, which run with new generation, low-boiling point, non-flammable and environmentally friendly solvents or aqueous solutions. EMO 2015 is for MEG the most eagerly awaited event of the year. A worldwide event in which MEG will show the best of its cleaning technologies and solutions for saving energy and protecting the environment. One of the last MEG realization is the automatic ultrasonic degreasing machine mod. 3S 119/200-P-FPFFP+C AC. The degreaser, suitable for the precision cleaning of tubes and any metal parts coming from different machine tools processes, is fully automated and equipped with accessories that make the machine extremely functional and easy to use and maintain. The new generation and non-flammable solvents (HFE, HFC, etc.) used for the cleaning processes in this machine, are extremely efficient for the removal of residuals like oils, greases, polishing and lapping pastes, inks, etc. A wide variety of components characterizes the degreaser, among these: the double total refrigeration group, the tanks completely in stainless steel with automatic solvent filling system, the automatic handling system managed by PLC easy to program with touch screen, and an additional distillator for the continuous cleanliness of the solvent and the machine. Another important detail of the degreaser is the “tilting function” for the oscillation of the basket during the cleaning process and the drying of the parts for a careful cleaning. Therefore, EMO is the right opportunity to discover the full range of MEG products and find the best solution for whatever cleaning problem you have. Nuove tecnologie di lavaggio e soluzioni per il risparmio energetico a EMO 2015 MEG è una realtà consolidata tra le aziende specializzate nel trattamento delle superfici con oltre 35 anni di esperienza in progettazione e produzione di macchine, impianti, prodotti e tecnologie industriali. EMO 2015 è per MEG l’appuntamento più atteso dell’anno, l’occasione nella quale presenterà, ad un pubblico mondiale, nuove tecnologie di lavaggio e soluzioni mirate al risparmio energetico. Una delle ultime progettazioni e realizzazioni MEG è la sgrassatrice automatica ad ultrasuoni modello 3S 119/200-P-FPFFP+C AC. La macchina, predisposta per il lavaggio di precisione di tubi e di qualsiasi particolare metallico proveniente da svariate lavorazioni, si presenta completamente automatica e dotata di accessori che la rendono estremamente funzionale, di facile manutenzione ed utilizzo. Come tutti gli impianti realizzati da MEG, anche questo impianto utilizza solventi di nuova generazione, basso-bollenti e “non ozono distruttivi” (HFE, HFC, ecc.), estremamente efficaci nella rimozione di residui della lavorazione quali olii, grassi, paste, inchiostri, ecc. Tra i componenti che la caratterizzano maggiormente si trovano: il gruppo frigo con doppio compressore incorporato all’impianto, le vasche interamente in acciaio inox con riempimento automatico direttamente dal fusto, il sistema di movimento dei cesti completamente automatico gestito con PLC facilmente programmabile a schermo tattile, ed un distillatore aggiuntivo per una pulizia continua e più efficiente del solvente e della macchina stessa. Altra particolarità di questa sgrassatrice è la funzione che permette l’inclinazione del cestello durante il ciclo di lavaggio e l’asciugatura dei pezzi per un lavaggio quindi più uniforme ed accurato. EMO è quindi l’occasione giusta per scoprire la gamma di prodotti MEG e trovare la soluzione adatta a qualsiasi problema di lavaggio.

Hall 18 - Stand D22

MEP spa MEP GROUP - World leader in the manufacture of standard and special execution sawing machines for metal cutting. - More than 70 different models in our catalogue among horizontal band saws, with swing-head or on linear guides, pivot arm or vertical column coldsaws for the cut of ferrous and non-ferrous material. - More than 10.000 saws delivered yearly. - 4 manufacturing facilities located in three different continents to meet quickly and efficiently customer's expectations. - A team with more than 250 people at your service. TIGER 372 CNC LR 4.0, automatic electromechanical vertical sawing machine with HSS blade which can operate also in semi-automatic mode, to cut steels from 45° right to 60° left. - CNC machine with controlled double axis multimicroprocessor so as to obtain, on the same bar or on the material located on the loading magazine CB6001 (OPTIONAL), 32 different lots, each of different lengths and quantities. - CB 6001 for high production for round square and rectangular bars up to the maximum cutting dimensions indicated

56


51/15

MEP GROUP - Leader mondiale nella produzione di segatrici per metallo in versione standard e speciale - Più di 70 modelli a catalogo di segatrici a nastro orizzontali, pendolari e su guide verticali, segatrici a disco pendolari e verticali per taglio di acciai, leghe e alluminio. - Più di 10.000 segatrici consegnate all’anno - Quattro unità produttive localizzate in tre continenti per soddisfare al meglio le richieste dei clienti - Una squadra a vostra disposizione forte di 250 elementi MEP SPA TIGER 372 CNC LR 4.0, segatrice a disco HSS, automatica elettromeccanica a discesa verticale, con funzionamento anche in ciclo semiautomatico, per il taglio di acciai, da 45° destra a 60° sinistra. - Macchina CNC con multimicroprocessore a due assi controllati che consente di programmare sulla stessa barra, o sul materiale posto sul caricatore di barre CB6001 (OPTIONAL), 32 lotti di pezzi tagliati ciascuno con quantità e lunghezze diverse. - Il CB6001, per elevate produzioni, deve essere ordinato unitamente alla macchina, e può gestire barre tonde, quadrate e rettengolari. ALCUNE CARATTERISTICHE: - Programmazione dal quadro comandi dei limiti della corsa della testa in base alle dimensioni delle barre da tagliare. - Sistema di trasmissione a 3 stadi, per garantire elevata rigidezza, precisione e ottenere grandi capacità di asportazione. - Movimento testa di troncatura su doppia guida lineare con pattini precaricati a ricircolazione di sfere. - Rotazione della lama con motore ad una velocità con variatore elettronico che consente di tagliare da 15 a 150 rpm per ottenere sempre il miglior rendimento di taglio. - Sistema di alimentazione con corsa 1000 mm (ripetibile per tagliare a qualsiasi lunghezza), con motore stepper, vite montata su cuscinetti conici contrapposti precaricati e chiocciola a ricircolazione di sfere.

Order your subscription to: - Ordina il tuo abbonamento a:

1 Year subscription

°

(4 issues Tube today via surface mail)

Headed to / Intestato a: r.t.s. s.r.l.

1 Anno di abbonamento

via Caselette km 16,200

(4 uscite - Tube today via posta) Italy / Italia

Euro 55,00

Europe / Europa

Euro 70,00

10091 alpignano - torino - italia

°

Check bank / Assegno bancario Headed to / Intestato a: R.T.S. s.r.l. Bank / Banca.............................................................

Individual copy price

Check number / Numero dell’assegno.................

Prezzo per copia singola Italy / Italia

Euro 15,00

Europe / Europa

Euro 20,00

Circulated over 5.000 companies across the world Distribuito ad oltre 5.000 aziende nel mondo

Money transfer / Bonifico bancario

R.T.S s.r.l Data bank / dati bancari IBAN IS CHANGED IBAN: IT80 Z030 6930 0401 0000 0016 804 SWIFT: BCITITMM

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

on the brochure. The CB6001 must be ordered together with the machine. A FEW FEATURES: - The head stroke, according to the dimensions of the material which has to be cut, is set directly from the control panel. - Transmission system at 3 stages so as to guarantee high sturdiness, precision and to obtain high removal capacities. - Sawing head movement on double linear guides with preloaded slides with recirculating ballscrews. - Head down stroke by means of electromechanical cylinder to obtain the maximum cutting rigidity and the automatic comparison of the data set/obtained and to correct cutting parameters in real time. - Blade rotation with one speed motor with electronic speed variator soas to cut from 15 up to 150 rpm to obtain the best cutting efficiency. - Bar feeder has a length of 1000 mm and consists in a system given by screw/nut with recirculating ballscrews with stepper motor and vice with sideways movement so as to feed in also deformed bars.


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

Hall 18 - Stand C21

RIVIT srl Where there’s metal there’s Rivit Rivit S.r.l. is an Italian leading Company for the production and distribution of fixing systems and tools for sheet metal working and assembly. Born in 1973, it came to develop a wide range of products for fasteners for industry world (blind rivets, rivet nuts, selfclinching, welding studs, blind bolts, latches, cage nuts, screws) and related tools for their installation. Rivit is well-rooted both in the domestic and international markets, and abroad it operates in over 50 countries. To further develop its projects, Rivit endowed with an automatic warehouse that provides and supports a state-of-theart logistic system, to ensure speed and efficiency when filling commercial orders. Evolution and technological innovation play a key role for Rivit, but the direct relationship with its Customers remains the main aim to focus on. the heart of the mission is the full satisfaction of the Customers, which becomes a stimulus for Rivit to grow and offer itself as a valid partner. Blind rivets allow to realize blind fastening, working from one side only. They are produced in several lengths and diameters, standard or structural type; they are available with dome, large, countersunk head and they can be made in aluminum, steel, stainless steel, cooper, for every kind of application. Rivet nuts can self produce threading on pre-drilled sheet metals, that cannot be reached from the back. Their use do not cause damages or deformations on materials subject to surface treatment. They are available in stainless steel, steel, aluminum; they can have dome head, countersunk head or reduced head from M3 to M16 with cylindrical or hexagonal, open or blind shank. Each range of fastener includes relevant tools for their application: tools for rivets and rivet nuts, studwelding tools, presses and hand tools. The complete range of products is illustrated in our new website. Dove c’è metallo c’è Rivit Rivit è conosciuta in Italia e nel mondo come azienda leader nella produzione e distribuzione di sistemi per il fissaggio e utensili per l’assemblaggio e la lavorazione della lamiera. Nata nel 1973, in oltre quarant’anni di esperienza è arrivata a sviluppare un’ampia gamma di prodotti per il fissaggio industriale (rivetti a strappo, inserti filettati, autoaggancianti, perni a saldare, bulloni a strappo, chiusure, dadi in gabbia, viteria in acciaio e inox) e relativi utensili per la loro posa. Rivit è una realtà ben radicata sul mercato nazionale e internazionale, dove è presente in più di 50 paesi. Per rafforzare ulteriormente questi progetti Rivit si è dotata di un magazzino automatizzato che garantisce e supporta un sistema logistico all’avanguardia, per garantire velocità e efficienza nell’evasione degli ordini. Al centro della mission aziendale è saldo l’obbiettivo della piena soddisfazione delle esigenze del cliente, che diventa per Rivit un stimolo per crescere e proporsi come un vero partner. I rivetti a strappo permettono di realizzare fissaggi alla cieca, operando quindi da un solo lato. Fabbricati in varie lunghezze e diametri, in versioni standard e strutturali, sono disponibili a testa tonda, larga, svasata e nei materiali alluminio, inox, rame, acciaio, per i più diversi tipi di utilizzo. Gli inserti filettati permettono di creare filettature su lamiere preforate non accessibili posteriormente. Il loro uso non provoca danni né deformazioni sui materiali trattati superficialmente. Realizzati in acciaio zincato, inox, alluminio; a testa tonda, svasata, ridotta e nelle misure da M3 a M12, a fusto cilindrico, esagonale, aperti o chiusi. Tutte le linee di fasteners sono completate dall’offerta di utensili specifici per la loro installazione: rivettatrici per rivetti e inserti, saldatrici, presse e utensili manuali per andare incontro alle più diverse necessità di utilizzo. Tutta la gamma completa può essere visionata sul nuovo portale.

58


51/15

RSA CUTTING SYSTEMS GmbH EMO 2015: RSA performances live with the double cut saw RASACUT SH 150-2 and the deburring machine TURNAMAT RSA cutting systems GmbH, Schwerte,introduces its comprehensive product range of sawing machines, saw peripherals, deburring machines, saw and brush tools in a very big stage – the EMO 2015, which will take place from October 5th to 10th, 2015 in Milan. The expected 150,000 visitors can experience the productive double cut saw RASACUT SH 150-2 live. The deburring machine TURNAMAT for inside and outside deburring of bent heavy tubes and complex profiles, can also be seen in action. The Italian partner Thunder Blade Srl. is together with RSA on the EMO stand (Hall 18, Stand F17). With high performance to precision sections The double cut saw RASACUT SH 150-2 for solid bars combines the extremely large speed of production tube sawing with a high degree of flexibility when sawing of different materials. The EMO visitors can satisfy themselves live onsite of that: solid bar with a diameter of 101.6 mm and a stock length of 3,000 mm is sawn in legendary 10 s. And that arises including all ancillary times, in particular through the material feed and discharge. “We reach the saw productivity of the mass production not only in large series of the same saw sections, but also in a wide diversity of material and dimension with the double cut saw RASACUT SH 150-2” emphasizes the RSA manager Thomas Berg. The double cut saw RASACUT SH 150-2 processes steel and stainless steel, optionally aluminum materials of 15 up to 101.6 mm diameter, in single cut even up to 150 mm diameter with its 22 kW drive in double cut– and that with an enormously high output! This is achieved among other things by the equally fast and dynamic 2 to 3 m CNC gripper feed for the positioning of the workpiece as well as the high, continuously variable cutting speed. An adaption to the respective sawing task is possible with saw blades made of HSS, HSS-E, HM and HM Cermet in a diameter range of 360 up to 500 mm. In addition, the RASACUT SH 150-2 achieves a high length accuracy, which is accompanied by a particularly rapid sawing process. This is due in part to drastically reduced ancillary times: For example, the solid bars are supplied very quickly. This may – depending among others on part and pieces spectrum – take place by means of bundle loader, incline rack or inclined placing magazine. This also applies to the discharge of the sawn pieces for which flexible systems like loading table, flat belts with sorting gates and robots are available. In addition, a variety of downstream process steps can be linked directly to the sawing process, for example deburrer, length and straightness measuring system, washing machine and drying line. Fast and accurately reproducible deburring The deburring machine TURNAMAT is the solution for economical deburring of bent tubes, complex profiles and workpieces with high weight and/or heavy burrs. Inner and outer edges are processed simultaneously – usually within 3 s! A manual rotating of the tools is not necessary. “The high performance of the deburring machine TURNAMAT and the short set-up time amortize in less than one year”, said Heiko Krenn, sales manager. The deburring machine TURNAMAT, with a drive power of 4 or 5 kW, works with a rotational speed of the radial deburring brush of 1,500 up to 3,000 min-1. It can deburr cross sections of 10 x 10 mm up to 120 x 120 mm as well as materials like steel, stainless steel, aluminum and non-ferrous metals within 1 up to 5 s per end face accurately reproducible and free of residues. The change of the high performance brush tool is done in less than 2 min. The radial brush rotates not only itself, but in addition the whole driving unit. In this way, the inner and outer edges of the workpiece are processed uniformly. By using a lever, the deburring machine can be adjusted in a few seconds to another workpiece diameter. The front plate, which is responsible for guiding the workpiece is just as quick changeable without tools.

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

Hall 18 - Stand F17

EMO 2015: prove di taglio live allo stand RSA con la linea di taglio RASACUT SH 150-2 e la sbavatrice TURNAMAT RSA cutting systems GmbH, di Schwerte, presenta la sua ampia gamma di prodotti di segatrici, periferiche, sbavatrici, lame e spazzole in un grande palcoscenico - la EMO 2015, che si svolgerà dal 5 al 10 ottobre 2015 a Milano. Gli attesi 150.000 visitatori possono sperimentare la linea di taglio RASACUT SH 150-2 dal vivo. La macchina sbavatrice TURNAMAT per sbavatura all'interno e all'esterno dei tubi pesanti piegati e profili complessi, può anche essere vista in azione. Il partner italiano Thunder Blade Srl è insieme con RSA allo stand alla EMO. Ad alte prestazioni per le sezioni di precisione La linea di taglio doppia RASACUT SH 150-2 per barre piene combina la grande velocità di taglio per tubo con un alto grado di flessibilità durante il taglio di materiali diversi. I visitatori della EMO possono verificare in diretta questi esempi: barra piena, con un diametro di 101,6 millimetri e una lunghezza di 3.000 millimetri è tagliata in soli 10s. E questo tempo comprende anche tutti i tempi accessori, in particolare l'alimentazione e lo scarico del materiale.

59


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

"Raggiungiamo la produttività di una segatrice di produzione di massa non solo in grandi serie delle stesse sezioni, ma anche in una grande varietà di materiali e dimensioni con il taglio doppio RASACUT SH 150-2" sottolinea il manager RSA Thomas Berg. La linea di taglio doppia RASACUT SH 150-2 può lavorare acciaio e acciaio inox, eventualmente alluminio da 15 fino a un diametro 101,6 millimetri, e in unico taglio anche fino a 150 mm di diametro con la sua unità da 22 kW in doppio taglio che consente un'elevata produttività! Ciò si ottiene, tra l'altro grazie ad una veloce e dinamica pinza per il posizionamento del pezzo nonché dalla velocità di taglio continuamente variabile. Un adattamento al rispettivo compito di taglio è possibile con lame in HSS, HSS-E, HM e HM Cermet in una gamma di diametri da 360 fino a 500 mm. Inoltre, il RASACUT SH 150-2 raggiunge una elevata precisione della lunghezza, che è accompagnato da un processo di taglio particolarmente rapido. Ciò è dovuto in parte ai tempi passivi drasticamente ridotti: Per esempio, le barre solide sono fornite molto rapidamente. Questo può avvenire per mezzo di un caricatore a fascio o con un piano inclinato. Ciò vale anche per lo scarico dei pezzi segati per cui sistemi flessibili come il piano di carico, cinghie piatte con smistamento e robot sono disponibili a seconda delle esigenze del cliente. Inoltre, una serie di fasi di processo a valle può essere collegata direttamente al processo di taglio, ad esempio sbavature, controlli di lunghezza e sistema di misura sulla rettilineità, lavatrici e linee di essiccazione. Sbavatura veloce e precisa La sbavatrice TURNAMAT è la soluzione per sbavatura economica di tubi piegati, profili complessi e pezzi con peso elevato e/o bave pesanti. Bordi interni ed esterni vengono lavorati contemporaneamente - di solito entro 3s! Una rotazione manuale degli strumenti non è necessaria. "Le alte prestazioni della sbavatrice TURNAMAT sbavatrice e il tempo di set-up breve ammortizzano la macchina in meno di un anno", ha dichiarato Heiko Krenn, responsabile vendite. La sbavatrice TURNAMAT, con una potenza di azionamento di 4 o 5 kW, lavora con una velocità di rotazione del pennello di sbavatura radiale da 1,500 fino a 3,000 min-1. Può sbavare sezioni trasversali da 10 x 10 mm fino a 120 x 120 mm e anche materiali come acciaio, acciaio inox, alluminio e metalli non ferrosi da 1 fino a 5s alla fine faccia accuratamente riproducibili e privi di residui. Il cambio del pennello ad alte prestazioni è fatto in meno di 2 minuti. La spazzola radiale ruota non solo su se stessa, ma in aggiunta all'intera unità di guida. In questo modo, i bordi interni ed esterni del pezzo vengono lavorati uniformemente. Utilizzando una leva, la sbavatrice può essere regolata in pochi secondi ad un altro diametro del pezzo. La piastra anteriore, che è responsabile per guidare il pezzo è altrettanto rapidamente modificabile senza attrezzi.

Hall 18 - Stand E06

SCHULER AG “A Part of Me”: Schuler at EMO - Forging hammers and presses used to manufacture - A wide range of top-quality products “A Part of Me”: this is the motto for Schuler’s presence at the world’s leading trade show for the metalworking industry, the EMO in Milan from October 5 to 10,2015. At own stand of the exhibition complex, the press manufacturer will be presenting its wide range of forging products – including hammers, screw presses, hydraulic and mechanical forging presses – as well as its extensive portfolio of services. The range also includes product development, process planning and die construction. “We are the specialist for cold, warm and hot forging with over 100 years of experience,” states Managing Director Jochen Früh,“including hammers from Bêché and screw presses from Müller Weingarten.Our machines in varying sizes produce a wide range of top-quality forged parts of various dimensions – and with low part costs. This enables our customers to say with pride: ‘That’s a part of me’. “Representatives in 40 countries and 900 service employees around the world ensure close customer proximity, for example to the markets of China, India, Russia and the USA: “We are always there for our customers – wherever they are,” says Jochen Früh. With its pioneering technological innovations, Schuler passes on its competitive edge to the customer –for example, its linear hammer with servo technology which opens up new perspectivesin precision forging; or its EHF (“Efficient Hydraulic Forming”) technology which reduces the energy consumption of hydraulic forging presses by up to 60 percent. Coinciding with Expo Milan A particularly large number of visitors are expected at this year’s EMO as it opens during the latter stages of the Expo world fair which is also being held in Milan. The self-styled “world’s largest international trade show for the machine tool industry” is being held under the

60


51/15

"Una parte di me": Schuler alla EMO - Forgiare magli e presse utilizzati per la fabbricazione - Una vasta gamma di prodotti di altissima qualità "Una parte di me": questo è il motto per la presenza di Schuler alla principale fiera al mondo per l'industria della lavorazione dei metalli, la EMO di Milano dal 5 al 10 ottobre 2015. Presso il proprio stand del complesso espositivo, il costruttore di presse presenterà la sua ampia gamma di prodotti - compresi i martelli, presse a vite, presse idrauliche e meccaniche per lo stampaggio - così come la sua vasta gamma di gamma di servizi. Il range offerto comprende anche lo sviluppo del prodotto, il processo di pianificazione e la costruzione dello stampo. "Siamo gli specialisti dello stampaggio a freddo e a caldo con oltre 100 anni di esperienza", afferma il Direttore Jochen Früh, "compresi i martelli dalla Beche e le presse a vite della Müller Weingarten. Le nostre macchine in varie dimensioni producono una vasta gamma di forgiati di qualità top di varie dimensioni - e con un basso costo. Questo permette ai nostri clienti di dire con orgoglio: 'Questa è una parte di me'". I rappresentanti in 40 paesi e 900 dipendenti del servizio in tutto il mondo garantiscono vicinanza al cliente, ad esempio per i mercati di Cina, India, Russia e Stati Uniti: "Noi siamo sempre lì per i nostri clienti - ovunque si trovino", afferma Jochen Früh. Con le sue pionieristiche innovazioni tecnologiche, Schuler passa il suo vantaggio competitivo al cliente -per esempio, la sua tecnologia di martelli lineari con servo motori che apre nuova prospettiva nella forgiatura di precisione; o il suo EHF ("Efficient Hydraulic Forming"), la tecnologia che riduce il consumo di energia delle presse per lo stampaggio idrauliche fino al 60 per cento. In concomitanza con l'Expo di Milano Un numero particolarmente elevato di visitatori sono attesi a EMO di quest'anno in quanto apre durante le ultime fasi della fiera Expo che si sta svolgengo a Milano. "La più grande fiera internazionale del mondo per l'industria delle macchine utensili" si svolge sotto l'egida della Associazione Europea delle macchine utensili industriali (CECIMO). La prima volta "Exposition de la Machine-Outil" si tenne a Parigi nel 1975. A partire dal 2003, la manifestazione si è limitata ad essere ospitata solamente ad Hannover e Milano. L'associazione italiana della macchina utensile UCIMU ospiterà la EMO sotto il motto "Costruiamo il futuro" alla fiera di Milano dal 5 al 10 ottobre 2015. La scorsa EMO 2013 di Hannover ha attirato 145.000 visitatori provenienti da oltre 100 paesi - tra cui 50.000 visitatori provenienti da fuori la Germania - così come 2.100 espositori provenienti da 43 Associazioni nazionali. L’Associasione tedesca dei costruttori di macchine utensili (VDW) ospiterà la EMO di Hannover di nuovo nel 2017 e nel 2019.

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

auspices of the European Association of the Machine Tool Industries (CECIMO). The first-ever “Exposition de la Machine-Outil” was held in Paris in 1975. Since 2003, the venues have been limited to just Hanover and Milan. The Italian machine tool association UCIMU will be hosting the EMO under the motto “Let’s build the future” at Milan’s exhibition centerfrom October 5 to 10, 2015. The last EMO 2013 in Hanover attracted 145,000 visitors from over 100 countries – including 50,000 visitors from outside Germany – as well as 2,100 exhibitors from 43 nations. The German Machine Tool Builders’ Association (VDW) will be hosting the EMO in Hanover again in 2017 and 2019.

Hall 05 - Stand C20

SOMAUT srl MARKING SOLUTIONS SOMAUT – Marking Solutions S33 are a further evolution of the CNC technology of dot matrix marking machines which solves many marking problems on components of different shapes, in plastics, metal, glass etc., and guarantees the quality of your product. The marking unit is of simple and sturdy design to achieve high productivity at low cost. The carbide stylus can engrave metals up to 62 HRc hardness and is designed to mark both concave and convex irregular components. Electric vibrations provide an outstanding working flexibility and an unusually noiseless operation. The very weak impact of stylus will not damage molecules of marked parts. SOMAUT – Soluzioni di Marcatura S33 - Macchine di nuova concezione per marcature a micro percussione a controllo numerico, che possono risolvere numerosi problemi di marcatura su particolari di forma diversa in metallo, plastica, vetro ed altri e che garantiscono la qualità del Vostro

61


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

prodotto. La testa di marcatura è di concezione semplice e robusta, in modo da poter soddisfare le richieste di alta produttività ad un basso costo. Il punzone in metallo duro permette di incidere metalli con una durezza fino a 62 HRc e la sua costruzione è tale che permette di marcare pezzi irregolari sia concavi che convessi. Con le vibrazioni elettriche si ha una flessibilità di lavoro ed una silenziosità di funzionamento sconosciuta su questo tipo di macchina, la battuta che esercita il punzone è talmente bassa che non rovina le molecole del materiale da marcare.

Hall 09 - Stand C12

SUHNER SU-matic srl Tube Machining Operations on tubings and pipes generally require multiple manufacturing steps such as cutting, chamfering, face-off, turning, tapping incl. thread milling or thread forming. Higher part quantities usually combined with the need for different manufacturing steps demand efficient and time saving production methods to help reduce time and cost. Special purpose machines such as rotary & linear transfer machines, offer the best solutions to help obtain short part cycle times. A wealth of experience with operations on transfer machines allows SUHNER to optimize a manufacturing process with standard or custom made solutions for each and every different application. One specific application is for large & long OD threads. These operations are extremely difficult and challenging for manufacturers when trying to obtain short cycle times, simply because an OD threading operation by itself will dictate the overall machine cycle time. SUHNER, in cooperation with WAGNER, a German manufacturer for OD thread rolling heads, has developed a special process, which allows threading operations in very short cycle times. A pneumatic cylinder activated system is used to open and close the thread rolling head which is equipped with multiple thread cutting or forming inserts. The work piece is fed from bar stock material. After a cut to length operation, it is machined by (3) BEX15 machining units with special Weldon tool holders. Operations include OD & ID and face turning. All units are equipped with a 1.5kW motor and high precision angular contact spindle bearings. The most interesting station on this machine is the one for an OD threading operation, which is accomplished with a BEX35-ISO40 machining unit equipped with a WAGNER thread rolling head type Z27-2. In this operation, the thread rolling head is rotating and the work piece is stationary. The feed motion for this station is done with a CNC slide unit. In order to synchronize the thread pitch, both BEX35 spindle and CNC slide are servo motor driven. As soon as the threading operation is finished, the WAGNER thread rolling head with integrated inserts opens quickly to allow a fast return to home position. Opening and closing action of the head is done by way of an internal BEX35 drawbar, which is controlled by a 3position pneumatic cylinder. This pneumatic 3-position cylinder is designed to make an additional stroke of 10mm. This allows for head and insert adjustments or replacements depending on thread size. Depending on length, a typical OD thread rolling cycle time ranges between 6 to 10 seconds. Illustrated work pieces are steel tubings as used in the heating product industry. There are 7 part variations, each with a different thread size, pitch and length requirement. Thanks to the application of CNC servo driven spindle and slide components, customers can achieve very short change over time. LAVORAZIONE TUBI La lavorazione del tubo richiede svariate lavorazioni meccaniche come taglio, intestatura, smussatura, tornitura e filettatura. Quando poi il numero dei pezzi da produrre è cospicuo, l’unica soluzione possibile per ottimizzare al massimo i tempi e contenere i costi è l’utilizzo di una macchina transfer speciale. L’elevata esperienza di SUHNER nelle lavorazioni eseguite su macchine transfer consente di ottimizzare i processi produttivi offrendo soluzioni standard e speciali dedicate ad ogni singola applicazione. In particolar modo, dove ci sono filettature di lunghe dimensioni, la sfida più difficile per il costruttore della macchina è quella di contenerne al massimo il tempo ciclo, poiché sarà proprio

62


51/15

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

quello a determinare il tempo totale di lavoro del pezzo. La collaborazione con WAGNER, costruttore svizzero di teste a filettare, ha consentito a SUHNER di sviluppare un’applicazione speciale in grado di eseguire maschiature a rullare con un tempo ciclo molto ridotto, grazie ad un sistema di apertura del portautensile multi tagliente pneumatico che avviene in maniera automatica. Il pezzo, caricato da barra, dopo essere stato tagliato viene lavorato da n.3 BEX15 con uscita speciale Weldon che eseguono le operazioni di tornitura esterna, tornitura interna ed intestatura. Le unità sono dotate di motore da 1,5Kw e doppio banco di cuscinetti a contatto obliquo. La stazione più interessante della macchina è quella per la maschiatura, che consiste nell’unità BEX35 ISO40 S alla quale è stata applicata la testa a rullare WAGNER modello Z27-2. La testa esegue maschiatura a rullare con pezzo fisso. L’avanzamento dell’unità è dato da una slitta a CN. Una volta eseguita la maschiatura, la testa WAGNER apre il porta pettini svincolandosi dal pezzo, così da permettere un ritorno rapido in posizione. Il meccanismo di apertura e chiusura è azionato da un doppio pistone pneumatico applicato posteriormente all’unità BEX35, che grazie ad uno speciale sistema di molle a tazza ritiene o rilascia il tirante della testa WAGNER. Tale pistone consente anche una seconda corsa di 10mm che consente alla testa di avanzare e liberare l’intero porta pettini, in modo da poter eseguire il riassetto della testa o la sostituzione dei pettini per cambiare passo. Il tempo ciclo della filettatura va dai 6 ai 10 secondi in base alla lunghezza del modello. I componenti realizzati, manicotti in acciaio per il settore del riscaldamento, sono prodotti in sette diversi modelli, ognuno con una diversa profondità di filetto ed un diverso passo. Grazie all’applicazione con unità BEX35 in versione CN e testa WAGNER, il settaggio della macchina tra un pezzo e l’altro è veramente breve.

Hall 18 - Stand B05

TAURING spa The 2015 edition of Emo will be in Milan from October 5thto October 10th and It will become an opportunity to show our solution and countless news that have made this year a turning point for TAURINGROUP. In this yearTauringcelebrates the 60th anniversary of activity and it will show not only new products but also a new company structure, given by the newborn INDUSTRIE ADDITIVE, and the acquisition of Pedrazzoli-IBP. TAURINGROUP is therefore nowadays composed by INDUSTRIE ADDITIVE, that plans and realizes 3D printers like aid for bending world, TAURING and SAF,reference brandsfor bending machine with high technology systems and PEDRAZZOLI-IBP hystorical namesfor tube benders, end forming machines and cutting lines. The result of the fusion between the companies is a Brand Extension that will be a benefit for customers, who will benefit of customize solutionsand best services. But EMO will also be an opportunity to show our most important models: - The automated station Pedrazzoli - Alpha 80, the first completely electrical bending machine, that reduce of the 80% the consumptions and completely eliminates the oil and the problem of its disposal. - Delta 60 CNCiE, the best in the bending of door and windows profiles in iron, alluminium and PVC - Alpha 60 CNCiE, the only bending machine in the world able to achieve in a single pass a variety of coils, complete with the tag counter-bend - Alpha 40 PQi, the evolution of the old Alfa 40, one of the top sales model in Tauring history - DS60 Basic, the best solution for anyone who needs an economical but extremly versatile bending machine La EMO, che si terrà a Milano dal 5 al 10 ottobre, sarà l’occasione per presentare al pubblico le innumerevoli novità che hanno reso il 2015 un anno di svolta per il TAURINGROUP. Nell’anno del suo 60 anniversario, il gruppo non presenta infatti solamente novità a livello di prodotto ma ancheun nuovo, importantissimo, assetto societario.

63


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

Alla nuova nata INDUSTRIE ADDITIVE, che si occupa della progettazione e realizzazione di stampanti 3D, soprattutto intese come ausilio per il mondo della curvatura, va infatti ad aggiungersi la fusione tra gli storici marchi TAURING e SAF con la nuova acquisita PEDRAZZOLI-IBP. Da un lato, quindi, TAURING e SAF,riferimento primario nel campo delle macchine curvatrici ad alto contenuto tecnologico, dall’altro PEDRAZZOLI-IBPmarchio riconosciuto nella curvatura, sagomatura e taglio di tubi e profili. Il risultato di questa fusione è una Brand Extension che consente l’ampliamento e la differenziazione della gamma di macchine, con la condivisione delle competenze delle due aziende. Ciò consentirà ai clienti di beneficiare di una risposta integrata, che permetta soluzioni personalizzate e servizi di prim’ordine. Ma la EMO sarà per TAURINGROUPanche l’occasione per presentare al pubblico i suoi modelli di punta: - L’isola robotizzata Pedrazzoli - l’Alpha 80, la prima curvatrice completamente elettrica, che abbatte i consumi, riducendoli dell’80%, ed elimina completamente l’olio, nonchè la questione dello smaltimento ed i costi ad esso connessi. - La Delta 60 CNCiE, il top nella curvatura dei profili per serramento in ferro, alluminio e PVC - L’alpha 60 CNCiE, l’unica curvatrice al mondo in grado di realizzare in un’unica soluzione molteplici serpentine, complete di controcurve dei codoli di alimentazione - L’alpha 40 PQi, evoluzione della vecchia Alfa 40, uno dei modelli maggiormente venduti nella storia della Tauring - La DS60 Basic, la soluzione ottimale per chi desidera una macchina economica ma estremamente versatile

Hall 18 - Stand B15

TRANSFLUID® MASCHINENBAU GmbH Tube processing: Newly developed hydraulic drives more energy efficient in use transfluid technology allows energy savings of up to 70% compared to conventional hydraulic systems Opinions are usually divided when it comes to which drive is better for tube processing. Electrical drives demonstrate their strengths through precision and especially energy efficiency. Conventional hydraulic drives with their high level of robustness and unique power density have been missing precisely this energy efficiency up to now. Now that has changed with a crucial development by transfluid. This solution-finding company, based in Schmallenberg, has substantially improved the efficiency of hydraulic drives. The high level of energy efficiency is impressive with energy savings of up to 70%. “We implement the controls on the hydraulic pumps using servo motors. It is primarily the effective interaction of different technical details that allows the sustainable optimisation. This makes tube processing even more economical”, explains Stefanie Flaeper, Managing Director of transfluid Maschinenbau GmbH. The speed and thus the volume flow of the pump is adapted exactly to the required pressure in the new hydraulic drives from transfluid. The energy losses that are otherwise caused by oil on the pressure valve are thus avoided completely. The speed and thus the volume flow of the pump are also adjusted exactly to the required volume flows. This thus eliminates the flow loss from pressure regulation that is usually the case. The motor is still as soon as no hydraulic function is active. No heat is produced in the system at this moment. This state is achieved several times, even during an automatic cycle. For example the servo pump is stationary if the mechanical axes, longitudinal feed or rotation on a bending machine are active. This reduces the overall duty cycle of the pump and thus saves energy. Small motors and pumps – large effect The size is substantially reduced in comparison to normal three-phase motors because servo motors can be overloaded for a short period with a multiple of the nominal power. This results in lower inertia and improved dynamics. Comparably small pumps are also installed because the servo motor has a wide speed range. These pumps can be driven with up to 3,000 rpm. This keeps the inertia of the pump low. Without refrigeration and with low noise emissions The high level of energy efficiency means that refrigeration is not normally necessary. This reduces the energy consumption of the cooler and also eliminates the dust that is otherwise raised by a fan propeller. There is no noise from a fan and also no cooling fins that need cleaning. transfluid uses quiet internal gear pumps for noise reduction. There is no flow-generated noise from throttle valves and delivery valves and there is absolute silence in stand-by operation because the pump is stopped and there is no noise from the cooler. transfluid can realise a hydraulic system with an output of approx. 55 l/min and a high operating cycle of different volume flows with a noise level of less than 75 dBA. Convenient controls The pressure on all axes can be regulated and the speed of all hydraulic axes easily set using a touch panel. The

64


51/15

Lavorazione dei tubi: Entrano in scena i nuovi servo-motori per pompe oleodinamiche a elevata efficienza energetica La tecnologia sviluppata da transfluid permette un risparmio energetico fino al 70% rispetto ai sistemi convenzionali. Nel dibattito circa quale motopompa sia la più indicata per le macchine di lavorazione dei tubi, spesso divergono le opinioni. Se i sistemi a motori elettrici asincroni si distinguono per semplicità e disponibilità, quelli oleodinamici hanno sempre offerto robustezza e potenza. A cambiare registro, arriva l’innovativa idea di transfluid. L’azienda di Schmallenberg, conosciuta per trovare soluzioni rivoluzionarie, va a potenziare sensibilmente la capacità dei propri sistemi e ottiene una riduzione dei consumi del 70% rispetto allo standard degli impianti fino ad ora in uso. “Le pompe oleodinamiche montate sulle nostre macchine sono controllate da servomotori. Grazie alla connessione efficace dei diversi componenti, nasce una ottimizzazione duratura dei processi” spiega Stefanie Flaeper, Amministratore Delegato di transfluid Maschinenbau GmbH. Nei nuovi sistemi di transfluid la velocità e la portata massima si adattano perfettamente alla potenza richiesta. Ciò permette di evitare sprechi energetici dovuti a perdite di olio sulle valvole. Quando non sono attive le funzioni oleodinamiche, il motore si ferma, e il sistema non produce calore nemmeno durante un ciclo di produzione automatico. Se per esempio in una curvatrice sono in funzione gli assi elettromeccanici, l’avanzamento orizzontale o la rotazione, la servo-pompa non si attiva con conseguente riduzione del consumo di energia.

(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

positioning of the axis is possible with an accuracy of 0.05 mm as long as a position sensor is integrated (optional). It is sometimes even possible to forego control with an expensive control valve and all the control electronics. The price of the HNC axis is thus reduced. The prices of the conventional hydraulics and the servo pump are almost identical. Thus the sustainable efficiency pays off from the very first use.

65


(SPECIAL EMO 2015 - SPECIALE EMO 2015)

51/15

Motori e pompe di dimensioni ridotte per un grande risultato Poiché i nuovi motori sono in grado di poter superare, per poco tempo, il massimo della loro potenza nominale, le loro dimensioni possono essere ridotte rispetto ai motori di vecchia generazione. Questo consente un minor momento di inerzia e una dinamica maggiore. Analogamente si possono montare pompe più piccole, in quanto il motore è più veloce. Le pompe possono funzionare fino a 3000 giri/min, il momento di inerzia è quindi ridotto. Senza raffreddamento e con minori emissioni di rumore Grazie all’elevata efficienza non è necessaria una ventola di raffreddamento. In questo modo ci sono meno consumi e meno presenza di polvere generati dalla girante della ventola. Non essendo presente uno scambiatore di calore, non ne scaturiscono rumori e non è necessaria la pulizia del circuito. Per la riduzione delle emissioni acustiche, transfluid utilizza pompe con ingranaggi interni. Il rumore dovuto alla corrente elettrica si riduce sensibilmente grazie ai regolatori di induzione e pressione fino a raggiungere una totale assenza di rumore in modalità stand-by, poiché la pompa si ferma e non si aziona alcuna ventola del raffreddamento. transfluid è in grado di realizzare un impianto oleodinamico con una portata di 55 l/min. e frequenti sbalzi nel consumo di corrente con un livello acustico inferiore a 75 dBA. Controllo senza complicazioni Si può regolare e impostare la pressione e la velocità degli assi tramite pannello di controllo. Il posizionamento dell’asse si può registrare con una precisione pari a 0,05 mm, inserendo come opzione un sensore di posizione. Anche il costoso sistema di valvole di regolazione diventa superfluo. L’asse oleodinamico a controllo numerico risulta quindi più economico. Rispetto alla centralina oleodinamica standard, il prezzo della pompa resta pressoché identico. La convenienza in termini di durata si può toccare con mano già dal primo utilizzo.

Hall 14 - Stand H07

VIOLI srl VIOLI SRL STRAIGHTENING MACHINES Violi Srl offers a wide range of straightening machines for the manufacturing of metal profiles, both circular and complex, hot or cold drawn, that allow to obtain high quality results thanks to a the use of prime selected components and innovative design solutions. MRT series is a range of straightening machines for processing tubes and rods made of steel or other metals. The units are equipped with straightening groups consisting of hyperbolic pairs of rollers obliquely mounted with an inclination opposed to each pair. MRP series is a family of products designed to straighten square, rectangular or complex profiles, with different thickness and widths. The device consists of motorized rollers adjustable in height with decimal display systems and by replacing the rollers it is possible to straighten almost all profiles. Manipulating the vertical axis it is possible to adapt the straightening machines to different diameters and to correct the profile advancement line in order to create a process of metal stressing and to get products perfectly straight. Violi range of straighteners also includes a line of machinery for straightening and cutting circular profiles wrapped on coils, that includes different models according to the diameter and to the type of product. All machines can be equipped with a special ejecting system for the unloading of the product and other optimizations can be made according to customers’ needs. VIOLI SRL RADDRIZZATORI PER PROFILI METALLICI La ditta Violi Srl offre una vasta gamma di raddrizzatori per la lavorazione di profili metallici sia circolari che complessi, trafilati a caldo o a freddo, in grado di garantire ottimi risultati grazie ad una tecnologia all’avanguardia e componentistica di primo livello. La serie MRT è una gamma di apparecchiature per raddrizzare tubi e tondi in acciaio o altri metalli dotate di gruppi di raddrizzatura costituiti da coppie di rulli iperbolici motorizzati montati obliquamente e con inclinazione contraria per ogni coppia. La serie MRP è una serie di raddrizzatori per profili quadri, rettangolari o complessi aventi spessori e larghezze variabili costituiti da rulli motorizzati di spinta registrabili in altezza con sistema di visualizzazione decimale e tramite la semplice sostituzione dei rulli di spinta è possibile correggere la quasi totalità dei profili lavorabili. Agendo sull’asse verticale è possibile adattare tutti i raddrizzatori a differenti diametri e correggere la linea di avanzamento del profilo in modo da creare un processo di snervatura del metallo ed ottenere prodotti perfettamente rettilinei. La ditta Violi ha progettato inoltre una linea di macchinari per la raddrizzatura e il taglio di profili circolari avvolti su matasse, che comprendediversi modelli di macchina in base al diametro e al tipo di prodotto da lavorare. Tutte le attrezzature possono essere fornite di sistema di scarico del prodotto ed ulteriori modifiche possono essere fornite in base alle specifiche del cliente e al materiale.

66


USED MACHINES ON STOCK

OMCG

WE CAN PROVIDE OUR PRODUCTION EQUIPMENT FOR BENDING AND END-FORMING MACHINE AS WELL GAUGES CONTROL. POSSIAMO FORNIRE ATTREZZATURE DI NOSTRA PRODUZIONE PER CURVATUBI E SAGOMATUBI NOCHÉ CALIBRI DI CONTROLLO.

BEMA SER 6X6

BLM-ADIGE LT COMBO

BENDING EQUIPMENT / ATTREZZATURE DI CURVATURA

BLM MULTIPLA

M.P.E. sas Via Colgiansesco 42 - 10091 Alpignano (TO) Phone: 0039 011 9663656 Fax: 0039 011 9663656 Mobile: 0039 335 6067796 e-mail: marco@tubewire.com

www.mpe-italy.it

TAURING DELTA 60 CNC-I

www.mpe-italy.it

Tube today 51  
Tube today 51  
Advertisement