Page 1

PIMCO: Gestire il rischio. Generare rendimenti. Alessandro Gandolfi Head of Italy PIMCO Europe

Santa Margherita Ligure, 10 giugno 2011


Bill Gross: il personaggio più influente nell’industria del risparmio gestito Dopo aver vinto il premio Morningstar come Gestore Obbligazionario del Decennio, Bill Gross è stato nominato da Mutual Fund Wire come il personaggio più influente dell’industria americana del risparmio gestito, per la sua: Leadership Visione lungimirante Incomparabile capacità di fornire valore aggiunto ai propri clienti “Nessun altro gestore ha la stessa Google Juice di Bill Gross. Nonostante Forbes lo inserisca al 59º posto tra le persone più potenti al mondo, è sicuramente il numero uno nel mondo del risparmio gestito. Nonstante possa essere visto tutti i giorni in TV Bill trova il tempo di gestire con i massimi risultati i fondi PIMCO e, come dice qualcuno, di fare il bello e il cattivo tempo nel mercato obbligazionario americano...” Mutual Fund Wire, Novembre 2010

Altri riconoscimenti: “Fund Manager of The Year” nel 1998, 2000 and 2007 da Morningstar “Bond King” nel 2002 da Fortune

Il premio fa riferimento al mercato americano. 1


PIMCO: Pacific Investment Management Company Al 31 marzo 2011

Gestisce oltre 1280 miliardi di dollari 40 anni di esperienza di gestione obbligazionaria Newport Beach

Londra

Toronto New York

Amsterdam Monaco di Baviera Tokyo Hong Kong

496 investitori professionisti

Singapore

Sydney

Il nostro desk di gestione è attivo 24 ore su 24 per i nostri clienti Fonte: PIMCO.

2


Le strategie di investimento di PIMCO

Asset Class

AUM in mld $

Investimenti Alternativi

72

Asset Allocation

41

Azioni

18

Obbligazioni

1,151

Totale AUM

1,282

Fonte: PIMCO. Al 31 marzo 2011. asst_summary_01_euro

3


Il nostro processo d’investimento si fonda su tre elementi chiave

1 Puntiamo sulle fonti diversificate di valore aggiunto, tra cui le strategie fuori indice

3 Posizionare i portafogli per cogliere le fonti “strutturali” (inefficienza del mercato) di valore aggiunto

2 Processo di investimento orientato su un orizzonte di investimento a più lungo termine: prospettive secolari (e cicliche) e team regionali

Ricerchiamo le migliori opportunità di valore aggiunto controllando il rischio 4


Il Secular Forum di PIMCO

5


Il processo d’investimento di PIMCO

Secular Forum Forum (annuale) (annuale) Secular

Cyclica l Forum Forum (trimestrale) (trimestra le) Cyclical Strategia di di Portafoglio Portafoglio Strategia (trimestrale) (trimestrale) Comitato degli degli Investimenti Investimenti Comitato (settimanale) (settimanale) Trading / Ricerca Ricerca // Controllo Controllo del del Rischio (giornaliero) Trading 6


Gestire il rischio. Generare rendimenti.

PIMCO

7


Il team di gestione di PIMCO:

Specializzazione e integrazione delle competenze Scott Mather Mike Amey Andrew Balls Andreas Berndt Felix Blomenkamp Andrew Bosomworth Richard Clarida Anna Cortes Gonzalez Kumaran Damodaran Ed Devlin Ben Em ons Julian Foxall Sachin Gupta Tadas hi Kakuchi

' Christian Stracke Filip Adamec Shantanu Agrawal* David Andrews David Behenna Philippe Bodereau Zeljka Bosner Robert Boyd Mark Chin Tracy Chin Steven Chuang Cyrille Conseil Juergen Dahlhoff Ben Ehlert Adam Grubner* Richard Hofmann Jiaying Huang Terrence Ing Hojung Kang Zubin Kapadia Greg Kennedy*

Steve Rodosky Mike Am ey Amit Chopra Ed Devlin Mohit Mittal Mark Kies el Vlad Putyatin

Thomas Kres sin Chia Liang Lian Matthieu Louanges Tomoya Mas anao Robert Mead Roland Mieth Kendall Miller Matthew Mulcahy Lorenzo Pagani Saumil Parikh Alex Potthof Michael Sonner Luke Spajic

! Michael Levinson Wen-Wen Lindroth Matthieu Loriferne Brad Marr Sean McCarthy Steve Moyer* Raja Mukherji Joseph Narens Chris Neum eyer* Josh Olazabal Koyo Ozeki Steve Pawliczek Maren Proeve Roland Ruebesam Christian Schuetz Maiko Tamura Michael Watchorn* Charles Watford Christian Wild Jonathan Yip Jinhy Yoon '

% Bill De Leon Joe Dolan Arjun Madan Juergen Martins chledde Dan Peng Matt Putnicki Jeremie Saab

Fonte: PIMCO. Al 31 dicembre 2010. * Specialisti ricerca del credito distressed.

$

% Michael Gomez Ramin Toloui Novruz Bas hirov Kumaran Damodaran Tim Haaf Chia Liang Lian Roland Mieth Markus Mueller Brigitte Pos ch Lupin Rahman Nishant Upadhyay

"

+

(TIPS/ILB, Commodities, RE)

Steve Rodosky Andrew Bosomworth Sachin Gupta Gang Hu Lorenzo Pagani Rahul Seks aria Ivan Skobtsov Josh Thimons Qi Wang Mihir Worah Andrew Wittkop

Mihir Worah Michael Althof Michael Amey Devin Chen Ed Devlin Gang Hu Nic Johnson Tadas hi Kakuchi Tomoya Mas anao Kendall Miller William Gross Chris Dialynas Saumil Parikh Marc Seidner

Mihir Worah Gang Hu Nic Johns on

Generalists Chris Dialynas Mohamed El-Erian William Gross Mark Kiesel Curtis Mewbourne Saumil Parikh Marc Seidner

,

" Vineer Bhansali Chris Caltagirone Jos h Davis Matt Dorsten Jas on England Mukund Kumar ( !) Andrew Jessop Hozef Arif Thomas Lange Richard Mak Axel Potthof Luke Spajic Christian Stracke Eve Tournier Jas on Williams

%

" # Bill De Leon Shefali Agarwal Bhanu Arora Warren Chou Stefan De Wachter Ran Duan Hui Long Peter Matheos Rama Nambimadom Sebastien Page Niels Pedersen Wendong Qu Steve Schulis t Myck Schwetz Vadim Yas nov

Mohamed El-Erian Vineer Bhans ali Josh Davis Jason England Gregg Hazlett Andrew Hoffmann Curtis Mewbourne Mark Tabors ky

!" Anne Gudefin Charles Lahr Rebecca Babin Mark Cooper Patrick Lawler

* Scott Simon Jos h Anderson Sharad Bans al Jes s e Brettingen Bill Cum by Haidi Gu Dan Hyman Dan Ivas cyn Nagendra Jayanty John Lawrence Ji Li Alfred Murata John Murray Ying Qiu Kent Sm ith Marco van Akkeren

orga_08

! + Jerome Schneider Scott Berman Tony Cres cenzi Jeff Helsing Chris Kem p Saumil Parikh Brendon Shvetz $% $& Masha Gordon Meliss a Tuttle

Jon Horne Thomas Lange Jas on Williams % John Cummings Chris Brune Steve Chuang Joe Narens Danford Peters on Ryan Watkins

Mark Kiesel Amit Arora Andreas Berndt Michael Brandl Jelle Brons Ed Devlin Yuri Garbuzov Jeff Helsing Hans -Jรถerg Herlan Jon Horne Thomas Lange Tomoya Mas anao Robert Mead Mohit Mittal Ketis h Pothalingam Michael Sonner Luke Spajic Alex Struc Eve Tournier Natalie Trevithick

8


Il team di ricerca del credito di PIMCO Al 31 marzo 2011

38 Analisti di ricerca del credito

24 Ore di copertura globale del credito

40+ Industrie coperte

12 Anni (in media) di esperienza di investimento

10+ Lingue parlate

2 Conference call formali alla settimana con tutti i portafolio manager Christian Stracke

Managing Director, Head of Global Credit Research

.

*

!

Raja Mukherji Hea d of North America n Credit Resea rch

.

Sean McCarthy

David Andrews

Zubin Kapadia

David Behenna

Michael Levinson

Zeljka Bosner

)

Wen-Wen Lindroth

Robert Boyd

Brad Marr

Mark Chin

Joseph Narens

Steven Chuang

Josh Olazabal

Ben Ehlert

Steve Pawliczek

%

!

Philippe Bodereau

Filip Adamec

Head of European Credit Research

Juergen Dahlhoff

Matthieu Loriferne Maren Proeve Charles Watford

Jonathan Yip

Terrence Ing

Jinhy Yoon

Head of Asian Credit Research

Christian Schuetz

Maiko Tamura

Christian Wild Tobias Zechbauer

Sean Jutahkiti

Hojung Kang

Richard Hofmann Jennifer Seo Jiaying Huang

- # Koyo Ozeki

Roland R端besam

#

#

Tracy Chin

Steve Moyer

Michael Watchorn

Co-Head of Distressed Credit Co-Hea d of Distressed Credit

Shantanu Agrawal

Greg Kennedy

Adam Gubner

Chris Neumeyer credit_orga_analyst_02


Il sistema di rating interno Al 31 marzo 2010

Strategia

Modello che combina l’analisi macroeconomica di lungo periodo con la selezione dei titoli 38 Analisti del credito 40+ Settori coperti Esperienza

Analisi di Credito Fondamentale

Focus su alta qualità e sui settori non ciclici

10+ Lingue Desk di gestione attivo 24 ore su 24 12 anni (in media) di esperienza negli investimenti

VERDE

Allarme se l’esposizione diventa troppo grande

Rating stabile o in miglioramento

GIALLO

Continuo monitoraggio del rischio di rating

Rischio di deterioramento del rating

ROSSO L’affidabilitàdell’emittente è dubbia

Positive

Analizzare e comunicare l’esposizione al rischio Stimare il tasso di recupero

2 conference call formali alla settimana con i gestori

High_yield_review_01

Note: This is only updated annually.

10


I risultati della nostra analisi Al 31 dicembre 2009

Media (1993-2009) Tassi di default nell’High Yield Portfolio di PIMCO come % del valore di mercato*

0.8%

Tassi di default Moody’s High Yield come % del valore di mercato

5.9%

Tassi di default inferiori al mercato riflettono la validità dell’approccio fondamentale bottom-up della ricerca creditizia * Portafoglio Rappresentativo. Fonte: PIMCO. Fonte: Moody’s Investor Service, PIMCO. Fare riferimento alle Informazioni Importanti per ulteriori dettagli sul portafoglio rappresentativo e sui tassi di default. High_yield_review_01

11


La crescita del 2011non è sufficiente per bilanciare le difficoltà della Nuova Normalità

Probabilmente le economie non raggiungeranno la velocità di fuga auto-sostenibile

I mercati scontano che la crescita sia dovuta dagli stimoli fiscali negli USA Gli Stati Uniti devono fare i conti con situazioni fiscali problematiche L’Europa si trova ad affrontare sia la debolezza economica che le crisi di debito sovrane I bilanci pubblici sani delle economie emergenti sostengono la loro crescita Il prezzo del petrolio e delle materie prime mettono sotto pressione i profitti e i consumi I disordini geopolitici aumentano la volatilità dei mercati

Quantitative Easing 2 Stimoli Fiscali Austerity Velocità di fuga

In chiusura In diminuzione In aumento Dubbia


Problemi strutturali: restano grandi difficoltĂ per un rimbalzo auto-sostenibile Al 31 marzo 2011

45 42 35 32 15 12 /5 /2 5 2 1226

Disoccupazione

Nonostante il recupero ciclico, i tassi di disoccupazione restano storicamente alti

" #

1227

# ?%

: #$

< #

1228

!

: @<

1229

(

12/2

12//

!

12 ) ): @<

Case La variazione annuale dei prezzi delle case è diminuita di nuovo nonostante i bassi tassi sui mutui

/2 2 + /2 + 12 + 32 1226

1227

1228

1229

12/2

Fonte: Case Shiller, Federal Reserve, Bureau of Labor Statistics

922

*

/0 422 /0 322

.

+ '

=

' /0 122 1226

>

:( <

822

: '( < 1227

1228

1229

12/2

722 12//

: ;<

I consumatori continuano a ridurre i debiti per risanare la propria situazione patrimoniale

/0 222

/0 522

*

Deleveraging

: ;<

/0 622

12//


Il Secular Outlook di PIMCO… i prossimi 3-5 anni Il Secular Forum di PIMCO (9-11 maggio, 2011) PIMCO ritience che i trend economici, sociali e politici nell’orizzonte secolare (3-5 anni) eserciteranno un’influenza enorme sui mercati La nostra view secolare influenza il modo in cui strutturiamo i portafogli, il nostro modo di gestire la società, il servizio al cliente e lo sviluppo dei prodotti Tra gli speakers del 2011 troviamo:

Speakers

Temi

On. Gordon Brown, MP, Primo Ministro britannico, 2007-2010; Autore di “Oltre il crollo. Come superare la prima crisi della globalizzazione”

Prospettive del sistema monetario/multilaterale internazionale. Necessità di un intervento coordinato su scala globale e ritorno dell’ottimismo americano

Gillian Tett, Assistant Editor, Financial Times. Autrice di “L’oro del cretino”

L’evoluzione dei mercati finanziari globali, le cause della crisi finanziaria e le sfide future del sistema finanziario implicano l’interazione tra finanza, economia, politica e struttura sociale

Mark Halperin, redattore straordinario e analista politico senior per il TIME; coautore del best seller per il New York Times “Game Change: Obama e i Clinton, Palin e McCain, e la sfida di una vita”

Prospettive politiche negli Stati Uniti, in particolare le implicazioni per l’applicazione della politica economica a fronte dell’ascesa di favoritismi e polarizzazione

Dambisa Moyo, Economista; Autrice di “La carità che uccide” e “La follia dell’Occidente”; ex Godman Sachs e Banca Mondiale

Interazioni tra paesi emergenti e industriali; in che modo le buone intenzioni hanno prodotto conseguenze economiche sbagliate

Consulenti speciali PIMCO: – Alan Greenspan, Ex Presidente della Federal Reserve – Michael Spence, Premio Nobel per l’economia (2001) 1cs_pimco_outlook_11 – Joshua Bolten, Ex Capo di Gabinetto della Casa Bianca con George W. Bush


Gli speakers hanno detto… * La politica è importante tanto quanto l’economia e la finanza. La crisi ha aumentato il protezionismo e il nazionalismo ma la crescita richiede coesione internazionale Gli investimenti politici fatti sono troppo grandi perché l’Euro fallisca. Le aspettative dell’area euro di superare il momento di difficoltà con i compromessi potrebbero non essere realizzabili. La riduzione del debito necessita di un contesto di crescita. La logica fa pensare che si possa crescere solo accendendo ai consumi dei mercati emergenti Ma…i cicli politci suggeriscono che non ci saranno importanti cambiamenti fino al 2013 Importanza della struttura sociale e ideologica nella finanza e in politica La regolamentazione è intralciata dalla complessità. L’aumento dell’influenza degli specialisti interessati a se stessi che hanno una prospettiva a “silo” può portare a rischi di errori. I sistemi finanziari robusti sono quelli con mini crisi frequenti dove il “fallimento” è parte dello stile di vita La coesione sociale aumenta l’abilità di adeguamento delle economie. Questo, unitamente con la mancanza di alternative globali, suggerisce che la debolezza del dollaro USA fa parte del sentiero di adeguamento %

( La polarizzazione nella politica USA è durata 30 anni. I clicli elettorali di due anni riducono la finestra per i compromessi politici Il tema del debito è un timore comune e c’è un ampio consenso nel trattere questo tema come una priorità. Bisogna aspettarsi compromessi solo dopo le elezioni del 2010 Gli USA non hanno molta influenza sulla Cina quindi le probabilità di riforme radicali sono basse

% #

Focus sulle conseguenze involontaria della politica Il sistema politico americano non è progettato per riformre strutturali e dolorose. Ciò rende la cooperazione globale difficile e gli accordi bilaterali più probabili Aumento della probabilità di politiche non ortodosse per “proteggere” gruppi scontenti (es. protezione del commercio) 1cs_pimco_outlook_12


Secular Outlook 2011: le condizioni iniziali delle economie emergenti e di quelle sviluppate : @<

Al 30 aprile 2011

Disoccupazione

#

/2

'

9

Il recupero dei G7 è piÚ lento rispetto al passato; la disoccupazione (in aumento) ha superato quella delle economie emergenti

$%

7

8

#

7 6 5 4 122/

1223

1225

1227

1

< 1227 12/2 12/5

/15

75 52 15 2 12

A

12 $

* B

$ $

%

% /

<

/222

:

Gli spread di rischio medio dei paesi occidentali sono maggiori di quelli dei paesi emergenti a causa del deterioramento delle dinamiche del debito

"

12//

/52

" "

Rischio del mercato

1229

/22 + +

I bilanci pubblici dei paesi del G20 si stanno deteriorando rapidamente mentre le economie emergenti stanno beneficiando dal loro miglioramento

: @<

: @

Debito

= + 7

$%

822 622 422 122 2 + 122 1223

1224

Fonte: Haver Analytics, Markit, PIMCO Markit 5 yr on-the run CDX.EM index spread (EM) minus the 5 yr SovX Western Europe index spread.

1225

1226

1cs_pimco_outlook_06

1227

1228

1229

12/2

12//


Secular Outlook 2011: navigando in un mondo a più velocità $

A

:

'

C1@<

Disoccupazione in crescita Aumento della dispersione della ricchezza Crescita “traballante”: – Grand bargains improbabile – Inflazione modesta, repressione finanziaria (tassi reali negativi) – Inevitabile ristrutturazione del debito sovrano europeo

$

:

'

C6@<

I livelli di ricchezza convergono verso quelli delle economie avanzate Ascesa della classe media e diminuzione della povertà Sfide per la crescita dei mercati emergenti: – Timori ricorrenti sull’inflazione – Afflussi di capitali discontinui – Disordini politici

I policymakers domineranno i fondamentali economici e del mercato in questo ambiente strutturalmente squilibrato


Secular Outlook 2011: Restano degli ostacoli per il recupero secolare D Un migliore equilibrio viene raggiunto attraverso la coordinazione di: – U.S.A.: Riforme strutturali cruciali (“Sputnik moment”) – Europa: La sostenibilità del debito permette la crescita economica – Mercati emergenti: Aumento dei consumi Spirito diD cooperazione internazionale ' – Mondo: ! &

“Disequilibri persistenti” destabilizzanti – Debito sovrano: fallimento causa dei timori di insolvenza – Diseguaglianza reddituale: aumento della diseguaglianza – Lavoro: il disoccupato divento inoccupabile – Fine dei giochi: La via di uscita diventa sempre più difficile


Secular Outlook 2011: Implicazioni per gli investimenti A

AA

%

Evitare la repressione finanziaria

Roll down

Incorporare i temi secolari (3-5 anni)

Proteggersi contro l’inflazione elevata e il deprezzamento valutario

Condizioni iniziali solide

Preferire le valute di stati con bilanci pubblici sani

Minimizzare l’esposizione ai tassi reali bassi o negativi

Diversificazione tra le asset class; focus su titoli con una crescita al top

Preferire i paesi sviluppati con piani di riforme credibili

Ripensare il concetto di asset allocation Paesi Paesi sviluppati sviluppati

Attuare strategie di copertura dei rischi contro le incertezze Essere consapevoli delle limitazioni nel catturare rapidamente i cambiamenti globali Economie Economie emergenti emergenti

Paesi Paesi sviluppati sviluppati Economie emergenti

Rischio di Tasso di interesse

Rischio di credito

“Vecchio” Mondo

Rischio di tasso di interesse

Rischio di credito

“Nuova Normalità”

L’importanza di bilanci sani, dei differenziali di crescita e dei cambiamenti nelle dinamiche del rischio di tasso di interesse e di credito definiranno l’orizzonte secolare


Gli stimoli fiscali e monetari hanno sostenuto la crescita economica Al 31 marzo 2011 %

F$

" 12// '

4= 2 ( !

3= 5 3= 2 : @<

Le aspettative di PIMCO circa la crescita del PIL reale sono maggiori negli USA che in Regno Unito o in Europa

1= 5 1= 2

#

/= 5

Le differenze sono spiegate dagli stimoli fiscali negli USA di fine 2010 e dalle misure restrittive in Regno Unito e Europa

/= 2 2= 5 2= 2 ==

= E=

$= =

' 2@ + /@ !

Il PIL reale americano è attualmente più elevato di quello pre-crisi grazie agli stimoli fiscali e monetari

/@

+ 1@ + 3@ == + 4@

Il Regno Unito e l’Europa sono entrambi ben lontani dai livelli pre-crisi

+ 5@ + 6@ + 7@ % + 28

= E= $= =

+ 28

+ 29

+ 29

Fonte: PIMCO, BEA 1cs_pimco_outlook_03

% #+ /2

+ /2


L’aumento dei prezzi delle materie prime non è ancora trasferito sui prezzi finali di beni e servizi Al 31 marzo 2011 : @<

$

I prezzi delle materie prima sono continuate ad aumentare grazie al miglioramento dell’economia globale, alle carenze dal lato dell’offerta e agli allentamenti quantitativi

+$

/42 !

#

=.

+ $

#

>

#

>

#

+.

+ $

/22 62 12 + 12 % + 25

% + 26

% + 27

% + 28

'

% + 29

=

% + /2

% + //

'

: ;<

/50 222 3= 5@

/40 522

!'

/40 222 /30 522

*

L’economia americana sta operando ben al di sotto del suo potenziale (circa 3.5%) e questo gap continua ad aumentare

#

/82

/30 222 /10 522 /10 222 % + 25

G + 26

.

+ 26

+ 27

G+ 28

% #+ 29

% + /2

+ /2

53= 9 )

52 42

)) !

Di conseguenza, l’eccesso di capacità ha frenato il trasferimento dei prezzi della materie prime nei beni finali

: @<

" 62

33= 5

32 12 4= 4

/2

5= 8

1= 1

1= 1

/= 3

/= /

:

<

2 :

<

:

! <

: (

<

Fonte: PIMCO, Goldman Sachs, Bureau of Labor Statistics, Bureau of Economic Analysis

1cs_pimco_outlook_05


Frequenza degli eventi

Secular Outlook 2011 in sintesi

Recessione

Caso base

Coda sinistra Il sistema non è più in grado di far fronte a passività eccessive Disequaglianza sociale I policy makers stanno esaurendo le “cartucce”

Crescita

Crescita lenta del 2% nei paesi sviluppati: - disoccupazione persistentemente elevata - ampie disparità reddituali - i timori sul deficit e sul debito non spariranno Crescita continua delle economie emergenti del 6%

Coda destra Sputnik moment negli USA Fase di verità in Europa Consumi elevati nei mercati emergenti

Il valore del credito sovrano continuerà a divergere Convergenza dell’inflazione, con valori più elevati per i paesi sviluppati

Implicazioni per gli investimenti: Aspettative di rendimenti minori: molti dei rendimenti sono stati spostati avanti nel tempo Minimizzare l’impatto della repressione finanziaria dell’inflazione più elevata Aspettative di una curva dei rendimenti più ripida Le valute e le commodity dovrebbero far registrare rendimenti positivi Fonte: PIMCO.

Aspettative di volatilità più elevate


Strategia di portafoglio: duration più bassa vs il benchmark, focus sugli spread di alta qualità Fonti di rendimento

Strategia Sovraesposizione alla credit spread duration, focus sui finanziari di alta qualità

IG Credit

Aumentiamo la nostra esposizione alle valute di alcune economie emergenti e a quelle di economie sviluppate produttrici di materie prime (AUD, CAD)

FX

Sovraesposizione alla spread duration dei mutui; i mutui di agenzie offrono un profilio rischio-rendimento sostituibile a quello dei trausiries

MBS

BABs

Restiamo esposti ai Build American Bonds (BAB) Sovraesposizione ai mercati emergenti, selezionando paesi come il Brasile con tassi reali più elevati

EM High Yield, Bank Loans Interest Rates

Focus sul debito high yield a breve scadenza e sui debiti bancari che hanno una maggiore sensibilità alla crescita economica Sottoesposizione alla duration dei titoli governativi americani

Total Carry (da 150 a 175 bps)

Preferenza per la parte ripida della curva attraverso l’utilizzo di money market futures, e bond a breve termine

In un ambiente con bassi tassi di interesse, ci focalizziamo sugli spread di alta qualità e tassi di interesse reali elevati


Chi comprerà i Treasury a fronte di una maggiore offerta? Al 31 dicembre 2010

L’emissione netta di Treasury è aumentata durante la crisi a causa della diminuzione di entrate e degli stimoli governativi La domanda è stata inizialmente soddisfatta dalla preferenza per la qualità Nell’ultimo periodo, l’acquisto netto domestico è stato piatto nel trimestre: oltre il 60% della domanda proviene dalla Fed (Quantitative Easing II)

,

1= 5

!

0;<

1= 2 '

#.

! "B

!

!

/= 5

-! ! 61= 5@ " # ,4

/= 2

A

: -

F*

2= 5

2= 2

+ 2= 5 + 24

+ 25

+ 26

+ 27

+ 28

+ 29

Fonte: Federal Reserve 1cs_TR_review_06

+ /2


Selezioniamo le opportunità per catturare rendimenti attraenti Al 31 marzo 2011 )

9 : @<

8

B

Tutto è meglio dei Treasury

7

+

-

$ %

6

* *

5 %*

4 3

)

=

$% ( !)

#%*

*

1 /

-

2 /

1

3

4

5

6

7

8

9

/2

//

/1

/3

/4

: # <

"

#-

'

>H

/75

:

/15 I !

/22 75 52

*

L’esposizione agli spread di alta qualità e i rendimenti reali faranno si che il carry relativo possa essere tra 150 e 175 bps

<

/52

15 2 + 15

*

Fonte: Bloomberg Financial Markets, Barclays Capital Financials, Industrials, and Utilities are sub-indices of the Barclays Capital Credit Index. Agency MBS is represented by the Barclays Capital U.S. MBS index; ABS and CMBS are components of the Barclays Capital U.S. Aggregate Index; Emerging Markets is represented by the Barclays Capital Global Emerging Markets Index; EM Local is represented by JPMorgan GBI-EM Global Diversified Unhedged Index; High Yield is represented by Barclays Capital High Yield Index; BABs is represented by the Build America Bond subsector within the Barclays Capital Taxable Municipals Index. As defined as the high end of PIMCO’s total carry target in a high discretion model portfolio target. 1cs_TR_strat_02


I Fondi a Disposizione

26


I Fondi a Disposizione Core Breve Duration

Duration Media

EuriborPLUS

Euro Bond

Euro Liquidity

Total Return Bond

Low Avg. Duration Rendimento Assoluto

Asset Allocation

Credito

Paesi Emergenti

Azioni

Obbligazioni Globali

Governativi

Rendimento Reale

Unconstrained Bond

Global MultiAsset

Diversified Income

Developing Local Markets

StocksPLUSTM

FX Strategies

Mortgage-Backed Securities

CommoditiesPLUS Strategy

Global High Yield Bond

Emerging Local Bond

Equity Pathfinder

Global Bond

Global Inv. Grade Credit

Emerging Markets Bond

Equity Pathfinder Europe

Global Bond Ex-US

High Yield Bond

Classi EURO Hedged Disponibili AUM a fine dicembre 2010 = 63.5 miliardi di dollari 27

Global Real Return


Come PIMCO Investe in: Al 30 aprile 2011

!

!

"

#

11 maggio 2010

22 giugno 2009

31 luglio 2006

1 Month Libor Index

60% MSCI World Index/40% USD Hedged Barclays Capital Global Aggregate Index

1/3 each-Barclays Capital Global Aggregate Credit Component, BofA Merrill Lynch Global High Yield BBB Rated Constrained, JPMorgan EMBI Global; Tutti USD Hdgd

2.70%

17.83%

7.85%

3.19%

9.22%

8.37%

Max 40% in High Yield Max 50% in mercati emergenti Max 35% in valute estere Qualità media Invest. Grade Duration -3 +8 anni

Esposizione azionaria: 20-80% Esposizione materie prime: max 25% Esposizione bond: max 100% Esposizione titoli illiquidi: max 10%

Max 25% in titoli convertibili Max 10% in azioni Max 10% in titoli illiquidi Max 20% in valute non USD Duration: +/-2 anni vs benchmark

Fondo flessibile che trae vantaggio nei periodi di rialzo dei tassi di interesse

Soluzione di investimento unica nel suo genere che protegge dai rischi di eventi estremi

Accesso ai mercati a più alto rendimento con la possibilità di percepire una cedola trimestrale

$

%

&

Fonte: PIMCO. I rendimenti passati non sono garanzia di quelli futuri. * Dato annualizzato.

28


PIMCO GIS Unconstrained Bond Fund


Caratteristiche e ruolo in un portafoglio

%

$ &

Duration : da -3 a +8 anni

Rendimento Assoluto

Max 40% in High Yield Max 50% in Emerging Markets Max 35% in valute estere QualitĂ media pari a Investment Grade

Obbligazionario Globale Flessibile

30


Posizionamento del fondo Unconstrained Al 31 marzo 2011

Posizioni di rischio gestite attivamente e dimensionate per cogliere opportunitĂ di mercato e mitigare i rischi. (

*

5= 2 4= 2

<

1= 2

: )

3= 2

/= 2 2= 2 + /= 2 + 1= 2 + 3= 2 + 4= 2 + 28

% + 29

G + 29 ' %

!

+ 29 K

+ 29

% + /2

G + /2

+ /2

% .

+ /2

% + //

( !) !$&

$

%

* %

J A

FONTE: PIMCO 1 La categoria può comprendere titoli del Tesoro nominali o protetti contro lâ&#x20AC;&#x2122;inflazione, emissioni di agencies, interest rate swaps, futures o options sui titoli del Tesoro, titoli privati con garanzia FDIC e governativa. Cfr. Appendice per informazioni aggiuntive su Fondi GIS, strategia di investimento e rischi. Ubs_stru_06_euro GIS

31


Le performance del Fondo Unconstrained Al 31 marzo 2011

$

3/ 23 //

3= 2 1= 5

!

#² '

3.19% ²

1.71

1= 2 /= 5 /= 2

'

L

:@ <

¹

2= 5 2= 2 +2= 5

% :

1 2

*

0

==

$0

6% =

3% =

/% =

!

D// 25 /2< Before Fees (%)

4.35

0.61

1.43

0.45

After Fees (%)

2.70

-0.29

0.98

0.29

1 Month USD LIBOR Index (%)

0.25

0.13

0.06

0.02

FONTE: PIMCO. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Tutti i periodi più lunghi di un anno sono annualizzati. Dal lancio della classe istituzionale (USD), ad accumulazione 15/12/2008. La volatilità è calcolata su rendimenti a 1 mese dopo le commissioni.

32


PIMCO GIS Global Multi-Asset Fund


Il PIMCO GIS Global Multi-Asset Fund (GMAF)

Mohamed El Erian CEO e Co-CIO di PIMCO 5 anni presso il Fondo Monetario Internazionale a Washington, D.C.

IN PIMCO DAL 1999 AL 2006 COME PORTFOLIO MANAGER E POI DAL 2008 COME CEO e CO-CIO Divenne famoso nel settore per avere azzerato il debito Argentino prima del default! E’ stato a capo dell’Harvard Management Company, famosa nel mondo per i risultati ottenuti e per linnovazione che nella gestione di patrimoni Vincitore del premio Financial Times e Goldman Sachs come34 asset_allocation_phil_03b Libro dell’Anno (2008) GIS


Caratteristiche di portafoglio nellâ&#x20AC;&#x2122;orizzonte ciclico Rendimento medio annualizato del 810%

!

*

!

VolatilitĂ annualizzata del 9-11% 60% MSCI World Index / 40% Barclays Capital Global Aggregate Index USD Hedged Esposizione azionaria tipica 20-80% Esposizione massima alle commodity: 25% Esposizione max del 100% ai bond (inclusi mercati emergenti e High Yield) Max 10% di investimenti illiquidi Total Expense Ratio: 215 bps (Classe E)

asset_allocation_stru_02b

35


Quale diversificazione? Portafoglio molto diversificato

Portafoglio poco diversificato '()*( (2 classi di attivo)

+ '

(9 classi di attivo) ,

$ /2@

5@

* : * < 42@

$& # /5@ % B 62@

L

'

%

B

:

/1 3/ 93<

* /5@ $% $& # 5@

5@ ' /5@

3+ #

$& # /5@

F$& # /5@

1.00

/= 2

B

0.97

Un portafoglio investito al 60% in azioni e al 40% in obbligazioni è fortemente correlato al mercato azionario

=%

2= 9

2= 8

Anche il portafoglio diversificato per asset class è ormai fortemente correlato al mercato azionario e presenta un beta rispetto all' indice MSCI World tra 0,6 e 0,7

2= 7 93

95

97

99

23 $

24

26 #

28 "













2/











62 42

FONTE: Morgan Stanley, Bloomberg, Cambridge Associates e Hedge Fund Research.

/2

La diversificazione tra asset class non è riuscita a fornire agli investitori la necessaria diversificazione del rischio 36


L’Asset Allocation per un Mondo che Cambia: PIMCO GMAF Tre fonti diversificate di rendimento che si basano su:

Portafoglio diversificato per fattori di rischio

1.

“Mercati” & “Strumenti” Azioni Azioni globali globali

Obbligazioni Obbligazioni globali globali

Materie prime e Materie prime e fondi inv. fondi inv. immobiliare immobiliare

+ Valutazioni relative

2.

Strategie “Extra Rendimento”

Fondi PIMCO ETF Singoli titoli Derivati • Total Return Swap • Future su indici

Singoli titoli Derivati

+ Protezione del capitale

3.

Strategie di copertura dei rischi estremi (“tail risk”)

Opzioni out-of-the-money Titoli assimilabili ad opzioni Titoli del Tesoro e Eurodollari asset_allocation_phil_02b GIS

37


Asset Allocation dinamica Al 30 aprile 2011 %

+

/22 /4 92

/7

/7

4

4

9

8

6

3

3

6

8 /5

/6

/7

/7

/1

7 /3

/2

4

4 82

/3

//

//

//

/6

/5

/2 /8

/3 /2

/2

/3 /3

/3

/4

/3

//

/3 /3

/3

/3

8 //

/1 //

Obbligazioni

: @<

72 56

62

L

52

%

47

42

51

34

55

6/

52

37

36

62

31

3/

38

17

16

3/ 33

19

19 33

33

19

16

6/ /2 /1

32

9

/1

9

/1

/1

//

/1

/2

//

/1

/4

// /1 /2

//

/2

//

//

Azioni

//

8 12

4 34

3 /2

Real Return

1/

/8

13 /5

11

/9

1/

1/

1/

16

16

17

17

35

38

39

37 19

16

19

3/

32

34

36

2 % #+ 29

G+ 29

+ 29 $&

.

+ 29 $% $&

G + /2

% + /2

% #+ /2 *

M

G+ /2 !H

$% *

+ /2

.

+ /2

G + //

% + //

"

FONTE: PIMCO asset_allocation_stru_05b GIS

38


Le performance del Fondo GMAF $

32 24 //

12

S.I. Volatility 1

9.48%

: @<

9.06%

60% Equity / 40% Fixed Income2

'

GIS GMAF

/6

/1

8

4

2

% :

%

+

2

==

$0

/ )=

6% =

3% =

!

D11 26 29< After Fees (%)

17.83

15.05

7.86

6.48

60% MSCI World Index/40% USD Hedged Barclays Capital Global

17.53

12.44

8.35

4.49

8.00

8.00

3.92

1.94

8% Per Annum Return Target

1

0

FONTE: PIMCO. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Tutti i periodi pi첫 lunghi di un anno sono annualizzati. Standard deviation annualizzata dei rendimenti giornalieri per la classe istituzionale (USD) accumulativa dal lancio 15/04/09 dopo le commissioni. 60% MSCI World Index / 40% Barclays Global Aggregate Bond (USD Hedged) Index.

39


PIMCO GIS Diversified Income Fund


PIMCO GIS Diversified Income Fund Massimizzazione del rendimento sui diversi Obiettivo dell’Investitore

segmenti del credito, attraverso una gestione attiva PIMCO GIS Diversified Income Fund, investe in

Soluzione Potenziale

Titoli emessi da paesi emergenti Titoli societari investment grade Titoli societari high yield

Benefici Potenziali

Esposizione a diversi segmenti del mercato del credito globale Gestione “top-down” dell’allocazione creditizia Gestione “bottom-up” attiva

diversified_income_phil_24_GIS

41


Il posizionamento del fondo PIMCO GIS Diversified Income Al 31 marzo 2011 "

7

"

6 5

)

4 3 1 / 2 + 27 % + 28 G + 28

+ 28

%

+ 28 % + 29 G + 29 $

+ 29

%

+ /2

+ /2 % + //

( !)

"

/22

+ 29 % + /2 G + /2

,

#*

L

: @<

92 82 72 62 52 42

%

32 12 /2 2 + /2 + 27 % + 28

G + 28

+ 28

G + 29

+ 29

G+ 29 ***

+ 29 **

+ /2 % #+ /2 *

+ /2

+ /2 % + //

N*

Fonte: PIMCO

diversified_income_stru_04_GIS

42


La classe Income Cedola media annua del 4.55% per il fondo PIMCO GIS Diversified Income Fund - Classe E, USD

Cedole trimestrali passate del fondo Diversified Income Fund – Classe E USD 2*

23

2-

21

-(1(

4= 47@

4= 68@

4= /5@

4= 35@

-((0

1= 88@

4= /1@

4= 67@

6= 33@

-((/

5= 55@

6= 24@

3= 56@

5= 45@

-((.

4= 86@

5= 59@

3= 23@

5= 15@

-(('

4= 41@

1= 55@

Fonte: PIMCO. Dati al 31/12/2010 La performance passata non è una garanzia né un indicatore affidabile dei risultati futuri.

43


Le Performance del Fondo Diversified Income

$

3/ 23 //

/2 9

:@ <

8 7 6

'

5 4 3 1 / 2

% :

"

0

==

$0

3) =

/ )=

6% =

3% =

!

D// 29 26< Before Fees (%)

9.35

10.58

11.70

2.37

2.59

After Fees (%)

7.62

8.84

9.94

1.56

2.19

1/3 each-Barclays Capital Global Aggregate Credit Component, BofA

7.42

8.88

8.68

1.14

1.70

20

-4

126

42

49

Value Added After Fees (bps)

FONTE: PIMCO * 1/3 ciascuno Barclays Capital Global Aggregate Credit USD Hedged, Merrill Lynch Global High Yield BB-B 2% Constrained USD Hedged, J.P. Morgan EMBI Global USD Hedged. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Tutti i periodi pi첫 lunghi di un anno sono annualizzati.

44


Appendice


Creare valore nel tempo: La strategia Total Return

CapacitĂ di creare valore nel lungo periodo, con bassa volatilitĂ  rispetto al mercato di riferimento

Al 30 settembre 2010. I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati futuri.

innovation_01a

46


Come si è posizionato il fondo GIS Total Return Al 31 marzo 2011

8

L’esposizione è gestita attivamente in modo da cogliere le opportunità di mercato e ridurre il rischio ( *

$>

: ) = <

7 6 5 4

B

!

3 1 / 2 + / + 1 G + 28

+ 28 '

$

%

+ 28 K

% + 29

G + 29

+ 29

+ 29

% %

% + /2

G + /2 ( !)

!

.

!$&

+ /2

+ /2

% + //

. + ==

-

FONTE: PIMCO 1 La categoria può comprendere titoli del Tesoro nominali o protetti contro l’inflazione, emissioni di agencies, interest rate swaps, futures o options sui titoli del Tesoro, titoli privati con garanzia FDIC e governativa. Cfr. Appendice per informazioni aggiuntive su Fondi GIS, strategia di investimento e rischi. 4cs_TR_attrib_02_700

47


La strategia Unconstrained Al 30 aprile 2011

" !

%L : @<

Government Related Mortgage

-31 7

Investment Grade Credit High Yield Credit Emerging Markets Other Net Cash Equivalents Total:

16 2 16 2 88 100

Effective Duration (yrs):

0.66

Market Weighted Yield (%):

1.89

B$ # -2.1 0.34 0.81 0.16 0.30 0.18 0.98 0.66

Fonte: PIMCO

48 3610_Alt_Prod


La Gestione del Rischio di Credito

Investment Grade

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

Average

Defaults in Investment Grade Representative Account (% of Investment Grade assets)1

0.0%

0.0%

1.0%

0.0%

0.0%

0.0%

0.0%

0.0%

0.6%

0.3%

0.0%

0.2%

Moody’s Investment Grade Default Rate (% of Principal Outstanding Basis)

0.1%

0.6%

1.9%

0.0%

0.0%

0.1%

0.0%

0.0%

1.5%

0.2%

N/A3

0.4%

Bank Loans

1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

Average

PIMCO All Accounts Bank Loan Holdings Default Rate

0.0%

0.0%

0.0%

1.7%

1.9%

0.8%

0.8%

1.6%

0.0%

1.2%

0.1%

0.0%

1.3%

2.5%

0.4%

0.8%

Credit Suisse Institutional Default Rate (par-based)

0.6%

0.2%

0.5%

4.1%

3.9%

7.6%

7.5%

3.5%

1.1%

1.7%

0.3%

0.2%

5.4%

8.9%

2.5%

3.2%

High Yield

1993

1994

1995

1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

Average

Defaults in High Yield Representative Account (% of Market Value)2

0.0%

0.0%

0.0%

0.0%

0.0%

0.2%

0.6%

1.5%

0.4%

3.5%

0.8%

0.0%

1.0%

0.0%

0.0%

2.5%

2.6%

0.0%

0.7%

1.3%

1.3%

4.5%

2.3%

2.0%

3.0%

6.5%

5.5%

18.0%

21.3%

5.8%

2.4%

3.8%

1.1%

0.6%

5.8%

16.4%

1.6%

5.7%

Moody' s High Yield Default Rate (% of Principal Outstanding Basis)

Fonte: PIMCO, Credit Suisse, Bloomberg Financial Markets, Loan Pricing Corporation, Moody’s Investors Service, Standard and Poor’s LCD, JPMorgan

Diversified_Income_review_12

49


Informazioni Importanti Il presente documento è riservato agli investitori professionisti di Allianz Bank e non può essere consegnato a nessun’altra persona. Il presente documento non deve essere interpretato come un consiglio per l’acquisto o una raccomandazione su alcun titolo, strategia o prodotto d’investimento. Come noto, alcuni prodotti di PIMCO non sono autorizzati al collocamento in Italia, e pertanto qualsiasi descrizione di OICR della PIMCO o di altri prodotti è fornita a solo scopo informativo. In particolare, le informazioni relative ad OICR non autorizzati alla distribuzione in Italia sono fornite solo dietro esplicita richiesta ed iniziativa del destinatario delle stesse. Le opinioni sull’andamento dei mercati finanziari sono basate sulle attuali condizioni di mercato, che sono soggette a variazioni. Non vi è alcuna garanzia che le strategie d’investimento presentate siano efficaci in qualsiasi condizione di mercato. Le previsioni e strategie sono soggette a variazioni senza preavviso ed i rendimenti passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Coloro che desiderassero, a seguito di valutazioni indipendenti, sottoscrivere uno degli OICR di PIMCO o altro prodotto d’investimento, dovrebbero prima valutare la adeguatezza o l’appropriatezza (a seconda dei casi) di tale investimento sulla base del prospetto di riferimento e considerare qualsiasi implicazione fiscale e legale di tale investimento. È preferibile richiedere una consulenza legale e fiscale prima di prendere tale decisione. Nessuna offerta di qualsiasi fondo PIMCO o altro prodotto finanziario, o distribuzione di qualsiasi materiale di offerta riferito a tali prodotti, sarà effettuata in Italia senza il rispetto della regolamentazione italiana sugli OICR, inclusi (i) i requisiti dell’articolo 42 e 94 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, del regolamento CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999, del provvedimento Banca d’Italia 14 aprile 2005 e (ii) tutte le altre normative sui titoli e tassazione e qualsiasi altra legge e regolamentazione applicabile, come di volta in volta modificate. P I M C O Europe Ltd Registrata in Inghilterra e Galles al numero 2604517. Sede in Nations House 103 Wigmore Street London W1U 1QS Tel: +44 (0)20 7872 1300. Autorizzata e sottoposta a vigilanza della Financial Services Authority (25 The North Colonnade, Canary Wharf, London E14 5HS).

50

PIMCO: Gestire il rischio. Generare rendimenti.  

Slide Workshop "RISK MANAGEMENT E INTERNAZIONALIZZAZIONE" - 41° Convegno di Santa Margherita Ligure

Advertisement