Issuu on Google+

SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

XXIII MOSTRA DEL LIBRO ANTICO Stand 40 PALAZZO DELLA PERMANENTE VIA TURATI, 34 – MILANO

16–18 marzo 2012

Selezione di

Libri e Stampe Antiche

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Vallino Domenico, Dans la Vallée d'Aoste, 1880, Joseph Amosso, Biella. In 4° oblungo, p 47. Rara opera di straordinaria importanza iconografica per la maggior parte delle località illustrate. L'itinerario, di cui vi è una raffigurazione all'ultima pagina, attraversa: Cogne, Valsavaranche, Valgrisanche, Valpelline, Val de Champorcher, Val des Rhemes. Tutte queste località sono rappresentate nelle 51 tavole litografiche fuori testo, alcune stampate in bianco e nero ed altre in due colori. Il volume è impreziosito dall'ex libris e dalla firma autografa di Victor De Cessolle, che fu presidente della Sezione delle Alpi Marittime del C.A.F. dal 1898 al 1921. Dorso con fregi e titolo in oro, legatura alle armi con stemma nobiliare della famiglia De Cessolle. Il Vallino aveva in precedenza pubblicato i primi due cahiers, "A Gressoney per Val d'Andorno" (1877) e "In Valsesia" (1878), cui avrebbero dovuto fare seguito altri due album, che non videro però mai la luce. Perret, 4394: "Très rare et très recherché".

Souvenirs de la Suisse,Henri Fuessli & C., Zurigo, 1840 ca. In 16° oblungo. Raccolta di 60 vedute, legatura in mezza pelle blu, fregi e titolo in oro al dorso. L'opera spicca per la qualità delle incisioni all'acquatinta. L'attenzione al parti-colare e la meticolosità della realizzazione sono tipiche della scuola svizzera-tedesca, la quale ha raggiunto i più alti livelli proprio nell'azienda del Fuessli. Il viaggio, che riguarda le località svizzere, tocca anche le sponde italiane con raffigurazioni delle Isole Borromee sul lago Maggiore e di Como, Borgo Vico, Villa Poldi e Bellagio sul lago di Como.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Balardini Lodovico, Delle acque salino - termali del Masino nella Valtellina, 1835, Della Cagnoletta, Sondrio, in 4°, p. 28+XXVII. Rara opera di eccezionale interesse valtellinese dedicata dal Dottor Balardini al Conte Francesco di Harting governatore della Lombardia. Il volume tratta della "Storia e celebrità della fonte del Masino, topografia e descrizione dello Stabilimento", "Facoltà medicinali ed uso delle acque del Masino tanto per bibita che per bagno, doccia e fangatura.", "Avvertimento intorno all'uso delle acque del Masino per bibita, per bagno, per doccia e per fango.". La memoria del Dottor Balardini è seguita dalle analisi, a cura del P. Ottavio Ferrario Professore di Chimica e da analisi qualitativa e quantitativa istituita dal Dottor Luigi Peregrini Professore Supplente delle Scienze Preparatorie agli stud i chirurgici nell'I. R. Università di Pavia. Legatura novecentesca che conserva le brossure editoriali originali, una tavola fuori testo incisa in litografia a titolo Veduta dei bagni del Masino. Pregevole ed introvabile.

Merula Gaudentio, De Gallorum Cisalpinorum, 1592-93, Bergamo. In 16°, p 175-175. Opera storica dell'umanista Gaudentio Merula che tratta della storia delle popolazioni cisalpine dedicando una cospicua parte alla descrizione delle Alpi, fiumi e laghi con particolare attenzione a quelli lombardi. Legatura ottocentesca che conserva tra i suoi piatti un'opera fresca e dall'impeccabile stato conservativo. Pregevole e ricercata.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Roman Costumes Drawn from Nature by Pinelli and C. Hullmandell, 1820, Rodwell & Martin, Londra. Album in folio composto da 24 tavole litografiche disegnate da Pinelli ed incise su pietra dall'Hullmandell. Nell'opera sono raffigurati costumi dell'area romana tra cui segnaliamo "Woman of the environs of Terni", "Sbirri of the kingdom of Naples", "Romans playing at ruzzola", "Women of Marino near Frascati", "Women of la Cervara near Subiaco", "A vender of water melons", "Peasants of Arpino kingdom of Naples", "Ma che fritto". Ampi margini e nel complesso buono stato di conservazione. Dorso spellato, fregi in oro.

Franchetti Gaetano, Storia e descrizione del Duomo di Milano, 1821, Destefanis Gio. Giuseppe, Milano. In 4째, p. 153. Prima ed unica edizione che costituisce uno dei primi studi architettonici e storici della fabbrica del duomo di Milano. Nel volume sono rilegate 30 tavole con illustrazioni che rappresentano piante, sezioni e particolari degli elementi decorativi interni ed esterni. Le tavole sono disegnate ed incise da Gaetano e Francesco Durelli e da Giuseppe Bramati. Titolo e fregi in oro al dorso, con restauro magistralmente eseguito.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Briand P.C., Les jeunes voyageurs en Europe ou description raisonnée des diverse pays compris dans cette partie du monde, 1827, Thiériot, Parigi. In 16°, 5 vol, p 277-284-252-255-295. Particolare descrizione dell'Europa "avec des détails sur le sol, les productions, les curiosités, les monumen t s, les moeurs et cou s tumes des habitan t s, les hommes célèbres de chaque contrée" con 28 tavole fuori testo, di cui 12 vedute incise in litografia e 16 piccole carte geografiche incise all'acquaforte ornate da elementi decorativi. L'opera si compone di 5 volumi con titoli e fregi in oro al dorso. Ottima la conservazione fatta eccezione per gli angoli dei piatti leggermente consunti.

Medoni Francesco, Memorie storiche di Arona e del suo castello, 1844, Ibertis, Novara. In 8°, p. 224. Volume dedicato alla storia della città di Arona e del suo castello, che in dodici libri traendo origine dalle prime memorie dell'esistenza della città e della fortezza giunge infine ad un cenno biografico degli uomini illustri. Opera in barbe ben conservata, legatura moderna con piccolo difetti al dorso.

Amoretti Carlo, Viaggio da Milano ai tre laghi Maggiore, di Lugano, e di Como, 1794, Galeazzi Giuseppe, Milano. In 8°, p. 143. Prima edizione di questo famoso viaggio ai tre laghi lombardi, che conoscerà numerose riedizioni. Il volume è corredato da una "Mappa pel viaggio ai laghi....". Interessante guida con notizie geologiche, economiche, naturalistiche e artistiche. Esemplare fresco ed in ottime condizioni, racchiuso in una legatura moderna

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Ericus Puteanus, Historiae cisalpinae libri duo. Res potissimum circa Lacum larium à Io. Iacobo Medicaeo gestae, 1629, Bidellium Ioannem Baptistam, Milano. In 4°, p. 81. Opera assai significativa per la storia del milanese e del comasco. Particolarmente interessante la seconda parte , in cui si tratta delle imprese di Giangiacomo De Medici sul lago di Como e del "De ello Mussiano" qui pubblicata per la prima volta. Tavola fuori testo con ritratto di Io. Iacobus Medicaeus Marchio Mariniani Insubriae decus inciso dal Bassano. Opera fresca ed in ottime condizioni fatta eccezione per la legatura novecentesca.

Ballarini Francesco, Compendio delle croniche della città di Como, 1619, Turato Angelo, Como. In 8°, p 335. Volume in tre parti che trattano rispettivamente "Dell'origine della città di Como", "Come li comaschi ricevettero la Santa Fede Cattolica", "De gl'huomini celebri per santità di patria". Stemmi in silografia a ciascuno dei frontespizi, capolettera, testate e finalini. Edizione originale, non comune, dedicata alle vicende storiche di Como.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Desfontaines, Histoire des revolutions de Pologne, 1735, François l’Honoré, Amsterdam. In 8°, opera sulla storia delle rivoluzioni della Polonia. Titolo e fregi oro al dorso. L’opera contiene tre tavole fuori testo “Estats de la Couronne de Pologne”, “Scandinavie ou sont les Estats de Danemark de Suede”, “Russie Blanche ou Moscovie”. Interessante e in ottima conservazione.

Barthelemy Jean Jacques, Viaggio d'Anacarsi il giovine nella Grecia, 1791, Antonio Zatta e figli, Venezia. In 16°, opera completa in 12 volumi con titoli e fregi oro al dorso in mezza pelle maculata. I volumi presentano 29 tavole fuori testo incise all'acquaforte. Piccolo restauro al tassello del II volume, nel complesso gode di una buona conservazione. Nel settimo volume la stessa tavola è stata inseirta due volte. Elenco delle tavole: vol.I "Passo delle Termo-Pyle", "Piano della battaglia di Salamina", "Saggio sulla battaglia di Platea". Vol. II "La Grecia e sue isole", "Mappa della palude Meotide e Ponto Eusino", "Mappa del Bosforo di Tracia", "L'Ellesponto", "Mappa dei contorni d'Atene", "L'Attica la Megaride e parte dell'isola d'Eubea", "Mappa dell'Accademia", "Pianta di una palestra greca". Vol. III "Pianta d'Atene", "Piano ed alzato dei Propilei", "Piano del tempio di Teseo, Alzato della facciata del Partenone, Veduta del Partenone", Vol IV "Veduta di Delfo e delle due rupi del Parnaso, Contorni di Delfo", "Pianta di una casa greca". Vol. V "La Beotide", "La Tessaglia". Vol. VI "Il distretto di Corinto e Sicione la Fliasia e l'Acaja", "L'Elide e la Trifilia", "Saggio sulla topografia d'Olimpia", "La Messenia", "La Laconia e l'isola Citera", "Saggio sulla topografia di Sparta". Vol. VII "L'Argolide l'Epidauria la Trezenia l'Ermionide l'isola d'Egina e la Cinuria", (la stessa si ripete). Vol. X "Antico teatro greco". Vol XI "Medaglie estratte dal gabinetto del Re", "Le Cicladi".

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Lombardia pittoresca Disegni di ciò che la Lombardia chiude di più interessante per le arti la storia la natura levati dal vero da Giuseppe Elena con le relative illustrazioni appositamente scritte dai professori Cesare Cantù e Michele Sartorio, Antonio Fortunato Stella e figli, Milano, 1836. In foglio oblungo, prima edizione di questo monumentale lavoro, pubblicato in fascicoli dal 1836 al 1838 rilegati in due volumi. Legatura in mezza pelle con titoli e fregi oro al dorso, piatti marmorizzati. L'opera è costituita da 200 tavole di cui 185 in litografia e le 15 relative alle Cappelle del Sacro Monte di Varese incise all'acquaforte. Ogni tavola è corredata da relativo foglio descrittivo. Di notevole interesse storico artistico, è uno dei lavori più importanti dell'Elena, che ha partecipato disegnando 113 tavole. " L a sua produzione soprattutto di litografo si stacca costantemente, per cura e franchezza di mano, da quella commerciale corrente in quegli anni nel Lombardo Veneto" (Treccani). I piatti leggermente consunti conservano un'esemplare fresco dall'impeccabile stato di conservazione.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Cantù Cesare, Storia della città e della diocesi di Como esposta in dieci libri, 1829, Figli Carlantonio Ostinelli, Como. In 8°. Fregi in oro al dorso, piatti marmorizzati verdi. Si tratta della celebre opera di Cesare Cantù che uscì a dispense fra il 7 febbraio del 1829 ed il 20 febbraio del 1832. Una tavola fuori testo più volte ripiegata, disegnata ed incisa all'acquatinta dal Bonatti raffigura il duomo di Como. L'opera in perfetto stato di conservazione gode di eccezionale completezza, infatti è corredata anche dalla carta della "Diocesi di Como colla provincia comasca la Valtellina ed il Canton Ticino".

L’Art d’aimer, Londra, 1750. Iin 16°. La prima edizione di questo libro risale al 1745 ed era costituita da soli quattro canti. Questa è la prima edizione illustrata (7 tavole fuori testo incise all'acquaforte da Martinez ) completa di sei canti. Infine "La mort de Zulni epitre" e "Idée de l'art d'aimer d'Ovide". Titolo e fregi d'oro al dorso che risulta un p o' consumato. Complessivamente in buone condizioni.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Berthier Alexandre, Relation de la bataille de Marengo, gagnée le 25 prairial an 8, par Napoléon Bonaparte, Premier Consul, commandant en personne l'armée francaise de réserve, sur les autrichiens, aux ordres du Lieutenant - Général Mélas, 1806, Imprimerie Impériale, Parigi, in 4°. Importante resoconto della famosa battaglia di Marengo combattuta il 12 e 13 giugno 1800, compilat o da uno dei principali protagonisti , il Maresciallo Berthier. Legatura alle armi napoleoniche, impresse in oro al centro dei piatti e riquadrate da bordure perimetrali con motivi fitomorfi e decori accantonati con stelle raggianti. Dorso con titolo, filetti, decori vegetali e illustrazioni in oro (un'aquila napoleonica, una mano che sorregg e un pennino, dei serti, ecc.). Frontespizio inciso su rame all'acquaforte da Pauquet e Niquet, da invenzione di Vernet con raffigurazione di Napoleone a cavallo sul campo di battaglia di Marengo, mentre i suoi attendenti gli mostrano il piano della battaglia; la scena si presenta inquadrata in una bordura neoclassica sormontata dall'aquila napoleonica. F uori testo: tabella ripiegata "Situation de l'armee de reserve", 6 tavole ripiegate ed incise su lastra di rame (quattro raffigurazioni topografiche con le varie fasi della battaglia e relativi spostamenti delle truppe francesi ed austiache, una carta geografica con i dislocamenti delle armate francesi e austriache durante il combattimento e durante i combattimenti precedenti ed una veduta del campo di battaglia al momento della vittoria dei francesi , incisa dal Coiny su disegno del Bagetti). Con ogni probabilità è una delle copie con legatura alle armi , date in omaggio a personalità del tempo. Piccoli difetti alle cerniere, segni di gore d'acqua alle ultime pagine. Nel complesso esemplare affascinante e dall'indiscusso valore storico artistico.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Rossi Girolamo, Storia della città di Ventimiglia, 1886, Eredi G. Ghilini, Oneglia. In 8°. Raro volume sulla storia della città di Ventimiglia. Legatura in mezza pelle marrone, piatti marmorizzati e titolo in oro al dorso. Edizione completa della tavola centrale raffigurante la veduta di Ventimiglia con il ponte antico ed il Forte San Paolo che fu esploso nel febbraio 1884. A conclusione del volume , tre tavole raffiguranti il Teatro romano a Ventimiglia, il Mosaico scoperto a Ventimiglia nel predio vescovile di Nervia nel gennajo 1852 e Stemmi dei Conti di Ventimiglia. Esemplare fresco ed in ottime condizioni.

Rusconi Antonio, Guida del lago d'Orta e sua riviera, 1887. In 8°. Ampia descrizione delle diverse località che si affacciano sul Cusio preceduta da uno studio della zona comprendente l'orografia, la geologia, l'etnografia, la storia, la toponomastica ed i dialetti. Nel volume 11 tavole fuori testo in silografia ed una carta geografica in litografia con vista generale del lago. Legatura in mezza pelle nera, titolo e fregi oro al dorso. Al frontespizio dedica autografa al pretore d'Orta Novarese. Guida curiosa, ottima.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Melchiori Giovan Battista, Vocabolario Bresciano-Italiano, 1817, Franzoni e socio, Brescia. In 8°, pp 342-328. Legatura in mezza pelle porpora con titolo e fregi oro al dorso. Esemplare molto ben conservato, sporadiche e leggere macchioline.

In 16°, p. 568. Figurato veneziano, che raccoglie i volgarizzamenti rinascimentali in endecasillabi sciolti delle opere virgiliane: l'Eneide di Annibal Caro, le Bucoliche di Andrea Lori, le Georgiche di Bernardino Daniello. La vita di Virgilio, che apre il volume è di Tommaso Porcacchi. Il volume è arricchito da 14 tavole fuori testo incise all'acquaforte.

Nuovissima guida della città di Piacenza con alquanti cenni topografici, statistici e storici, 1842, Tagliaferri Domenico, Piacenza. In 16°, p. 264. Rara guida di Piacenza corredata di una graziosa veduta incisa in litografia raffigurante la piazza dei Cavalli di Piacenza. Legatura in mezza pelle con titolo e fregi oro al dorso. Edizione fresca ed ottima.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Serie di vedute raffiguranti alcuni scorci dell’isola d’Elba. Le tavole, di mm 310x450, sono stampate in litografia a due colori da Eugene Cicéri su disegni di André Durand e furono pubblicate a Parigi da Lemercier ed inserite nella celebre opera L’Ile d’Elbe Album recuilli sous la direction de M. Le Prince Anatole DémidoffI del 1862.

1 Le Phare de Porto-Ferrajo / Vue prise en Mer 2 Marciana - Marine / Vue prise des rochers de la Santé 3 Le Fort de l'Etoile / Vue prise de la Terrasse de l'Hotel du Gouverneur 4 Portoferrajo / Vue prise de la Rade 5 Le Fort Falcone / Vue prise de la colline du Lazaret 6 Vue générale de Porto-Ferrajo / Prise au pied du Fort-Falcone 7 Place d'Armes de Porto-Ferrajo 8 L'Eglise de la Miséricorde / à Porto-Ferrajo 9 Porte Marine / à Portoferrajo

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Serie dei dodici mesi dell’anno raffiguranti vedute della bellissima San Pietroburgo. Le vedute, di mm 240x340, sono incise all’acquatinta e caratterizzate da una vivace coloritura coeva. Inserite nella celebre opera A picture of St. Petersburgh edita a Londra nel 1815 da Edward Orme in Brook Street. January: View of the Imperial Bank and the Shops at St. Petersburg February: View of the Marble Palace in the Grand Millione St. March: View of the Square and the Grand Theatre at St. Petersburg April: View of the Parade & the Imperial Palace at St. Petersburg May: View of the Place of Peter the Great and the Senate House at St. Petersburg June: View of the Neva, the Harbour and the Exchange at St. Petersburg

July: View of the Canal of the Moika, the Bridge & the Police Establishment at St. Petersburg August: View of the Centre of the Great Bridge of the Neva, and of St. Petersburg September: View of the Champ de Mars & the Summer Garden at St. Petersburg October: View of the Square of Kassan and the Cathedral at St. Petersburg November: View of the Canal of Fontanka and the Barracks at St. Petersburg December: View of the Arsenal and the Foundry at St. Petersburg

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Rara e preziosa opera manoscritta, di mm 465x650, raffigurante il territorio della Lunigiana, disegnata con inchiostro bruno ed acquerello dal Padre domenicano Antonio De Greiis di Livorno, noto come autore di altre carte eseguite nel 1787, come quella del Casentino e quella del corso dell’Arno sino a Firenze. L’abilità nell’arte del disegno del De Greiis, si evidenzia nella delineazione dei due putti alati in alto sulla sinistra e soprattutto nell’esecuzione delle vedute prospettiche delle cittadine di Pontremoli e Fivizzano, collocate rispettivamente negli angoli in basso a sinistra e a destra della carta.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Album composto da 19 fotografie e 12 cartoline, 1927, in 16° oblungo. Su di un foglietto battuto a macchina l’autore elenca le varie tappe effettuate con partenza ed arrivo da Domodossola tra il 21 al 28 agosto. All’inizio del volume si legge: “Il giorno 4 agosto ho letto nell’articolo di C. Tommaselli nel Corriere della Sera dal titolo “Un giorno a 4559 m” il nome della guida Perro Giovanni, custode delle capanne del Monte Rosa, che fu mio commilitone nel 4° Alpini nel 1915… gli ho scritto esprimendogli tutta la mia gioia nel saperlo scampato alla guerra e esprimendogli pure il desiderio di andarlo a trovare con i miei figli all’Osservatorio R. Margherita a 4559 m”. L’opera racconta tra immagini e relative didascalie, la meravigliosa avventura dell’ascensione al Monte Rosa.

“Carta Topografica del Regno Lombardo Veneto costrutta sopra le misure astronomico trigonometriche ed incisa a Milano nell’Istituto Geografico Militare dell’I. R. Stato Maggiore Generale Austriaco Pubblicata nell’anno 1833 e rettificata nell’anno 1856”. Opera costituita da 24 fogli, intelati e ripiegati, che raffigurano la parte del Regno Lombardo Veneto. La carta è caratterizzata da una coloritura d’epoca che evidenzia brughiere, pascoli, prati, risaie, banchi di sabbia, strade ferrate e vie di comunicazione di primo e secondo ordine. Per la realizzazione di questa grande carta , utilizzarono i punti trigonometrici ricavati dalla triangolazione che dalla base misurata nelle vicinanze di Somma presso il fiume Ticino si estendeva per tutto il regno. Acquaforte, dimensioni 2640x3250 mm

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Coppia di stampe, incise all’acquaforte di mm 375xx575, raffiguranti rispettivamente la presentazione di Maria Luigia alla famiglia imperiale, dopo essere stata ricevuta da Napoleone in una delle magnifiche tende erette nella foresta situata tra Compiegne e Soisson e rappresentazione delle loro Altezze, mentre ricevono le felicitazioni dalle personalità importanti dell’Impero e dai deputati dei popoli di Francia e d’Italia. Le due opere sono dedicate rispettivamente al Sig. Francesco Sproni Maire della città di Livorno ed al Sig. Carlo Jubé colonnello comandante la 29ma legione di gendarmeria imperiale. Le incisioni sono a cura di Carlo Lasinio, conservatore del Camposanto di Pisa ed emerito dell'Accademia di belle arti di Firenze su disegni del figlio Gio. Paolo Lasinio.

Ampia veduta prospettica della città di Milano, di mm 195x495, 1870 ca. Al centro della composizione il duomo in tutta la sua meravigliosa struttura architettonica. Sulla piazza si erge la nuova Galleria Vittorio Emanuele II la cui costruzione finì nel 1867, proprio qualche anno prima della pubblicazione dell’opera. La stampa incisa all’acquatinta è rifinita in vivace ed ottima coloritura coeva, che in un esaltante gioco di contrasto, tra un palazzo e l’altro, dona particolare profondità all’incisione.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


SERGIO TRIPPINI Stampe Antiche

Secondo stato di questa animata veduta dell’Arena di Milano raffigurante l’episodio dello spettacolo di naumachia dato in occasione del battesimo del figlio di Napoleone I e di Maria Luigia, Re di Roma nel 1811. Un altro spettacolo di naumachia si tenne sempre all’Arena qualche anno prima il 17 dicembre 1807 in presenza di Napoleone I e proprio a questo evento si riferisce il primo stato dell’incisione. L’opera, di mm 365x488, è il risultato del lavoro di Gasparo Galliani, G. B. Bosio e Luigi Rados che si occuparono rispettivamente del disegno della scena, raffigurazione dei personaggi e dell’incisione all' acquaforte.

Via 5 Piante 24, 21026 Gavirate Va Italy i nfo@trippini.it - www.trippini.it


Trippini Stampe - Catalogo Libri e Stampe