Page 40

ITINERARI MTB TREMILA

www.natisoneinbici.it

INFORMAZIONI

UTILI

SLOVENIA

ATTIMIS UDINE

PORDENONE

GORIZIA

TRIESTE

Le pendenze non sono mai eccessive per cui può essere percorso anche da chi ha un minimo di allenamento. E’ un bel percorso sui cui allenarsi per itinerari più impegnativi o da percorrere per riprendere “la gamba” dopo un periodo di inattività. La mountain–bike è indispensabile e, considerando il fatto che non ci sono tratti su sentieri, anche una bici da gravel può essere adatta. I periodi migliori sono la primavera e l’autunno, ma se non c’è neve anche durante l’inverno si può trarre soddisfazione. Punti di appoggio si trovano solo nei paesi toccati dal giro per cui procurarsi acqua e dotarsi del kit per le forature. In ogni caso da qualsiasi punto in meno di 3 km si può raggiungere il paese più vicino e la strada asfaltata. Interessanti gli agriturismo a Vallemontana e a Pecolle che si affiancano alle rinomate trattorie della zona.

Lunghezza: 22,7 km Dislivello: 570 m. Sterrato: 70% Tempo: circa 2 ore - 2 ore e mezza A CURA DI STEFANO OSSO

U

nendo con una linea Attimis, Nimis e Taipana si ottiene un triangolo che include alcune vallate poco frequentate ma dal fascino unico, dominate dai monti Cladis e Zisilin, e solcate dal rio Montana e dai torrenti Lagna e Malina. Alcuni anni fa c‘è stato un tentativo di rilancio turistico della zona, ma, come spesso succede in questi casi, dopo gli iniziali lavori di sistemazione, è mancata la manutenzione per cui diversi sentieri sono ormai impercorribili.Sfruttando però alcune piste forestali riusciamo a fare un anello non molto lungo, e nemmeno troppo faticoso, però di grande soddisfazione con splendidi tratti dal buon fondo, immersi in rigogliosi boschi di latifoglie.La partenza è dalla piazza del municipio di Attimis, dai parcheggi vicini alla casetta dell’acqua, dove si prende la Strada Regionale 356 che sale a Passo Monte Croce e quindi scende a Nimis. Sebbene sia una ex strada statale, non è molto trafficata, ha ampie curve e un ottimo fondo. Giunti alle porte di Nimis, a San Gervasio, si prende una bella strada bianca che sale dolcemente nel bosco fino a Monteprato. A circa metà di questo tratto une breve deviazione porta alla chiesetta di San Giorgio che offre spet-

40 | 23 10 2019 | TremilaSport+

tacolari panorami sulla pianura friulana.Attraversato Monteprato un’altra bella pista forestale sale prima verso il monte Ban e poi scende a Pecolle e Cergneu. Raggiunta la vallata del torrente Lagna si prende un’altra strada bianca che, salendo verso il monte Felettis, scende nella vallata del Malina da dove rapidamente si raggiunge Attimis.In tutto sono 4 i “passi” da fare ma i dislivelli sono modesti per cui affrontabili da chiunque abbia un minimo di allenamento. Non mancano le possibilità di mangiare e bere in quanto la zona è famosa per le varie trattorie e gli agriturismo dove poter gustare le specialità locali.

A MO LUNG SOPR Curiosità CuriositàDa una quarantina d’anni, ogni 2 Agosto, a Monteprato si svolge la “Festa degli Uomini”. Si tratta di una manifestazione a metà strada tra un rito pagano della fertilità e una baccanale goliardico con tanto di processione propiziatoria. Naturalmente non mancano i gadget a tema, l’elezione di Mr. 2 Agosto, la gara delle Mangiatrici di Banane, la fiaccolata Sexy– Comica e naturalmente i chioschi dove mangiare a bere. Siccome a Monteprato finisce la strada e non ci sono grandissimi parcheggi, durante il periodo della festa è in funzione un bus navetta che parte da Nimis.

Profile for Tremilasport

n. 16 TremilaSport 23-10-2019  

n. 16 TremilaSport 23-10-2019