Page 32

ITINERARI MTB TREMILA

www.natisoneinbici.it

INFORMAZIONI

UTILI AUSTRIA

SLOVENIA

CASTELMONTE UDINE

PORDENONE

GORIZIA

TRIESTE

Questa tappa è lunga 31,6 km di cui oltre la metà su strade bianche per cui la mountain bike è d’obbligo. È interamente pedalabile in circa 3 ore/3 ore e mezza e non presenta difficoltà di sorta a parte alcuni previ tratti un po’ sconnessi scendendo da Castelmonte a Prepotischis. La salita a Lig è lunga ma non particolarmente ripida. Lungo tutto il percorso non ci sono punti d’appoggio, a parte l’Okrepčevalnica “Na Skednju” a Vrtače che però è aperta solo durante i finesettimana. In compenso acqua si trova a ponte Miscecco (tubo dell’acquedotto proprio sotto al ponte), a Lig (fontana pubblica in piazza) e dopo le ultime case di Vrtače (fontana nei pressi della presa dell’acquedotto). Come descritto nell’articolo principale a Plave c’è una gostilna e un’altra poco distante lungo la strada per Nova Gorica. Lunghezza: 31,6 km Dislivello: 620 m Sterrato: 52 % Pedalabilità: 100 % Tempo: circa 3:30 ore Difficoltà: S1/MC

A CURA DI STEFANO OSSO

C

ontinuiamo la via dei Monti Sacri percorrendo il tratto da Castelmonte a Plave con passaggio per il santuario di Maria Zell/Marijino Celje a Liga di Canale/Lig. Il percorso è caratterizzato dalla veloce discesa verso il Judrio, la dolce risalita del fiume fino a Britof, la salita su asfalto fino a Lig, la traversata in quota sulla dorsale del Kanalski Kolovrat e infine la discesa su strada forestale fino all’Isonzo e al ponte di Plave. È anche il segmento più selvaggio perché ci sono lunghi tratti dove non si incontra anima viva, non ci sono locali pubblici e anche la chiesa di Maria Zell/Marijino Celje non è presidiata, a differenza di Castelmonte o Sveta Gora. Però è indubbiamente il tratto più affascinante e quello dove si apprezzano meglio la natura e i silenzi di questa zona veramente poco frequentata.Plave non è che offra molto, a parte una gostilna, ma a Deskle (a 2 km) o a Kanal (a 6 km) ci sono locali, ristoranti, alberghi, affittacamere, e chi preferisce rientrare in Italia e affrontare la lunga salita a Sveta Gora in un’altra uscita, può rientrare a Gorizia,

32 | 19 06 2019 | TremilaSport+

in circa 12 km, lungo la spettacolare ciclovia G-1 che corre a fianco della ferrovia Transalpina. Chi invece volesse fermarsi in zona, oltre ai già citati Plave e Lig, può contare anche sulla vicina gostilna Dermota e sul B&B a Zagora, entrambe sul percorso per Sveta Gora. La chiesa di Maria Zell/Marijino Celje è aperta normalmente durante i fine settimana e dalle sue terrazze panoramiche si possono vedere sia la rocca di Castelmonte a ovest che l’imponente architettura di Sveta Gora a sud.

Curiosità Maria Zell/Marijino Celje è il secondo santuario mariano che si incontra nella “Via dei Monti Sacri”. È il più piccolo dei tre ma non per questo meno affascinante. Edificato nel 1325 era dedicato a San Zenone. Il 12 settembre 1761 fu consacrato il santuario alla Vergine Maria e il nome è dovuto al fatto che la statua della Madonna è la copia esatta di quella custodita nell’omonima chiesa a Sankt Polten in Stiria. Caratteristici sono anche i due campanili gemelli che la rendono riconoscibilissima da tutte le alture circostanti.


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.