Page 48

ITINERARI MTB TREMILA

www.natisoneinbici.it

COME RAGGIUNGERE

PURGESSIMO AUSTRIA

PURGESSIMO UDINE PORDENONE

SLOVENIA

GORIZIA

PU

TRIESTE

48 | 17 06 2015 | TremilaSport+

Sulla destra c'è un grande spiazzo, con la cassetta con il timbro di vetta e una vista spettacolare su tutta la pedemontana e la pianura friulana. Qui inizia il tratto di sentiero che scende rapidamente verso la pista forestale lasciata prima. Uno strappo con due tornantini, un tratto in falsopiano per recuperare fiato e poi a sinistra, verso la divertente pista che attraversa la dorsale del monte Suic per sbucare, dopo un tratto sui prati, vicino a una baita. Si abbandona nuovamente la strada militare per scendere a sinistra su un'altra divertente pista tra i boschi che scende all'antica chiesetta (è del 1498) di San Silvestro Papa, adagiata su una radura bagnata da un ruscello. Dalla chiesa ci si dirige verso il Cosizza, che si segue per un po' prima di salire nuovamente sul fianco settentrionale del monte Purgessimo dove, a 14 km dalla partenza, si riprende la strada fatta all'andata. Rientrando a Purgessimo è d'obbligo una deviazione per raggiungere i ruderi del castello di Gronumbergo datato al 1200 anche se in zona c'erano precedenti fortificazioni risalenti all'anno 1000. Da qui in pochi minuti si raggiunge il punto di partenza da dove, nella bella stagione, in meno di 5 minuti si può raggiungere il Natisone per un rinfrescante tuffo.

1000 750 m s.l.m.

N

on sempre è necessario fare lunghi tratti di avvicinamento per godersi itinerari divertenti, e il Monte Purgessimo, con le sue piste forestali a pochi chilometri dal centro di Cividale, offre parecchie possibilità. Il giro che proponiamo ha la particolarità di essere quasi completamente su strada bianca ma di avere un breve tratto di single-track tecnico e ripido. In ogni caso si tratta di poche centinaia di metri che possono essere fatte anche con la bici a mano. La partenza è dagli impianti sportivi di Purgessimo, facilmente raggiungibili sia in bici che in auto da Cividale, e, dopo essersi diretti verso la chiesa del paese, si svolta a destra su via Roncuz, che dopo le prime case comincia a salire prima dolcemente, poi piùdecisa, verso il monte Purgessimo, riconoscibile per le numerose antenne sulla cima. Dopo poco più di un chilometro la strada diventa bianca: si tratta della vecchia strada militare che raggiunge la provinciale per Castelmonte. Il fondo è buono e si pedala agevolmente. A 3 km dalla partenza la si abbandona per prendere a sinistra la pista che sale alle antenne: anche questo tratto non presenta particolari difficoltà e in poco più di un chilometro e mezzo si arriva alla sommità, a 446 metri di quota.

500 250

0

5

10

Ca st ell o di Pu  G rg ro es nu sim m be o rg o

a cura di STEFANO OSSO

Pu rg es sim o M on M te on P te urg  S e ui ss Sa c im n  o Si lve st ro

Purgessimo è sulla strada che da Cividale raggiunge Ponte San Quirino sulla sponda sinistra del Natisone. Partendo dalla stazione di Cividale si seguono le indicazioni per Castelmonte. Arrivati a Carraria, prima dell’inizio della salita per Castelmonte, tenersi sulla sinistra seguendo le indicazioni per San Pietro. Dopo circa un km sulla destra c'è il bivio Purgessimo. Appena entrati in paese seguire le indicazioni "Tennis" sulla destra. Si può parcheggiare nei pressi degli impianti sportivi. Dalla stazione sono circa 5 km. Una divertente e suggestiva alternativa è seguire l'itinerario di urban trakking "Anello Sud del Natisone" che parte dal parcheggio dell'ospedale (tabella esplicativa con tracciato) e costeggia la panoramica forra del Natisone. Il percorso è marcato molto bene con segni gialli e lo si abbandona all'incrocio con la provinciale, a poche centinaia di metri dalla chiesa di Purgessimo, visibilissima davanti agli occhi.

15

20

25

30

km

Un percorso senza particolari difficoltà Il percorso è lungo 17,7 km di cui 15 su sterrato e 2,7 su asfalto; il dislivello complessivo in salita è di 590 metri e un biker con un allenamento medio lo può percorrere in circa 2 ore anche se è il caso di preventivare un’altra mezz’ora/un’ora per le soste sul Monte Purgessimo, alla chiesa di San Silvestro e soprattutto al castello di Gronumbergo. Non ci sono particolari difficoltà eccetto i 300 metri di single–track scendendo dal monte Purgessimo e la prima rampa

di salita sulla dorsale del Suic. Chi non se la sente di fare il sentiero può però tornare alla strada militare lungo la strada fatta in salita e da qui proseguire il percorso congiungendosi con l’itinerario proposto dopo circa mezzo chilometro. Il giro è praticabile durante tutto l’anno e d’estate è in gran parte all’ombra degli alberi. Lungo il percorso non ci sono punti di appoggio né fontane per cui assicurarsi di avere sufficiente scorta d’acqua.

Profile for Tremilasport

n° 12 TremilaSport 17 06 2015  

Pallanuoto – L’exploit di Trieste che torna in A1 Serie D – Colombera, orgoglioso di restare a Tamai Eccellenza – Varutti: “Segnerò per il...

n° 12 TremilaSport 17 06 2015  

Pallanuoto – L’exploit di Trieste che torna in A1 Serie D – Colombera, orgoglioso di restare a Tamai Eccellenza – Varutti: “Segnerò per il...

Advertisement