Page 1

EE FR

S ES R P

TrapaniOK

L’INFORMAVELOCE SU CARTA DELLA PROVINCIA DI TRAPANI

NIENTE ASSESSORI, NIENTE GIUNTA COMUNE FERMO, ATTENDERE PREGO WWW.TRAPANIOK.IT

di Nicola Baldarotta

Grazie per il pesce

Fossimo stati in aprile ci saremmo tutti fatti una grassa risata e avremmo archiviato la faccenda come una burla fra le tante che questo territorio, a volte anche involontariamente, propina ai suoi cittadini. Ma siamo a fine novembre e, visto l’andazzo socio-economico, da ridere c’è ben poco. L’archeologo Franco Torre, professionista abbastanza noto in città (ed anche fuori dai confini trapanesi) l’altro ieri ha voluto fare un piccolo scherzo sia alla stampa che, purtroppo, anche ai cittadini ed alle Istituzioni del territorio. Ha inondato gli organi di stampa con una mail dove, tronfio, annunciava una “scoperta” eccezionale fatta a Favignana: un graffito nella “grotta della Ucciria”. Fatto rilevante dal punto di vista storico ed archeologico, non v’è dubbio. L’annuncio dato da un professionista come l’archeologo Torre non può non essere preso in considerazione, tant’è che ieri la carta stampa e l’altro ieri gli organi di stampa su web, tutti ne abbiamo dato ampio risalto. Salvo poi, ieri pomeriggio, iniziare a sentire un po’ puzza di pesce (non d’aprile ma marcio)... L’archeologo Franco Torre che già gestiva, negli anni passati (i giudizi su quella gestione li lasciamo a professionisti del settore....) il Museo di Torre di Ligny, negli ultimi anni ha provato a darsi da fare in politica (addirittura era un papabile candidato a sindaco di Erice) ed ha avviato un’attività associazionistica centrata sull’archeologia anche a Paceco, dopo che gli è stata tolta la Torre di Ligny. Considerato che la “notizia” fornita da Torre è risultata una bufala (leggete il pezzo a pag. 3) ci chiediamo se sia il caso, per il professionista, di fare ammenda pubblica.

.it

Giovedì 29 Novembre 2012, n°44 Anno XII

3000 copie distribuite

Il sindaco Damiano, però, avrebbe già un nome pronto da ufficializzare. I partiti che fanno?

Il giro di incontri con le forze politiche che sono orientate a dare una mano d’aiuto al primo cittadino del capoluogo, quindi alla città, non è ancora terminato. I termini orientativi entro i quali, invece, rendere operativa la giunta comunale stanno per scadere. Al Comune di Trapani la crisi non sembra facile da risolvere, la dimostrazione è il fatto che dopo una settimana dalle dimissioni dei quattro assessori di Damiano, la giunta continua ad essere monca e non operativa. Il sindaco ha già incontrato sia l’onorevole Paolo Ruggirello che il senatore Antonio d’Alì ma questi incontri non sono serviti a trovare l’intesa totale per scrivere la parola fine sullo stallo che, attualmente, è in atto al Comune capoluogo. Perchè senza almeno un altro assessore il sindaco non può deliberare. Macchina amministrativa, quindi, ferma. Eppure Damiano un nome ce l’avrebbe già, almeno così afferma. Si tratterebbe di un professionista (quindi si darebbe seguito

ancora una volta alla scelta di assesori “tecnici” e non politici) che il sindaco vorrebbe annoverare nella sua squadra di governo. Damiano sta cercando di capire se sia il caso o meno di attendere le decisioni dei vari referenti politici (sia quelli in aula consiliare che quelli fuori Palazzo d’Alì) oppure se aprire le danze ufficia-

lizzando, anche a sorpresa, il nominativo che avrebbe in serbo e costringendo, quindi, i partiti a darsi una mossa. Ieri sea, intanto, durante i lavori del consiglio comunale, il capogruppo del Pd Enzo Abbruscato ha provato a sferzare ancora una volta l’amministrazione e il consiglio stesso. Il Consiglio Comunale di Trapani

sta vivendo uno dei momenti più singolari da qualche anno in qui. Le previsioni, purtroppo reali, di un possibile sforamento del patto di stabilità per il secondo anno consecutivo, rendono difficile il futuro dell’amministrazione e, di conseguenza, il ruolo fondamentale a cui il massimo consesso civico è chiamato. Abbruscato punta il dito contro il Pdl: “In

Continua ad essere nel mirino del Partito Animalista Europeo il canile municipale di Via Tunisi. Stavolta il Pae ha deciso di denunciare alla Magistratura il dottor Antonino Ferreri dell'ASP di Trapani, colpevole - secondo gli animalisti - di non aver curato un cane randagio provocandogli un elevato rischio di setticemia e conseguente-

mente l'amputazione della zampa posteriore sinistra. Il randagio era entrato nella struttura comunale lo scorso mese di marzo con un problema sanitario alla zampa posteriore sinistra. Il veterinario presente al canile dottor Fabio Rotolo aveva sottoposto l'animale a diverse cure, riuscendo a limitare i danni alla sua strut-

questo contesto diventano inaccettabili le ultime vicende “ politiche” dell’Amministrazione Damiano, frutto della vittoria del Pdl in questa Città, avvenuta appena 5 mesi fa. Non si governa una città con continue e reciproche accuse tra esponenti dello stesso partito, con sospetti atteggiamenti di ripicche anche personali”. “La vecchia amministrazione continua Abbruscato - non può disconoscere le sue responsabilità nell’attuale situazione economica del comune, la nuova amministrazione non può disconoscere di essersi presentata nel segno della continuità con le scelte amministrative della giunta Fazio. Entrambe non possono scaricare sulla cittadinanza le loro piccole beghe che potrebbero costarci il dissesto finanziario del Comune di Trapani”. Questioni più che note, obiettivamente, alle forze politiche della città. Se, come molti stanno affermando, si vuole salvare il Comune dal dissesto totale si deve evitare di perdere ulteriormente tempo.

Nessun prigioniero per gli animalisti, denunciato un medico del canile di Trapani

tura fisica. Ma nel mese di agosto Rotolo viene sostituito dal collega Antonino Ferreri. Il Partito Animalista Europeo ha denunciato alla Magistratura chiedendo la punizione del veterinario e comunicando già l'intenzione di volersi costituire parte civile per ottenere il risarcimento dei danni subiti.


2

TrapaniOK

UP

Camillo Iovino

DOWN

Archeologo Franco Torre

Dove e Quando

Insediamento ARS

Dove e Quando

Primarie centrosinistra

Camillo Iovino ha deciso “Non mi ricandido a sindaco” Il sindaco di Valderice ha deciso di non riprovarci

Ha “scoperto” graffiti che erano già stati scoperti...

Prossimo 5 dicembre a Palermo

Domenica prossima Hotel Crystal - Trapani

TRAPANI

Giovedì 29 Novembre 2012

Consiglieri/dipendenti quanto costano al Comune?

Se la prende con i partiti: “Non aiutano ad amministrare”

Camillo Iovino non si ricandiderà alla carica di sindaco. L'annuncio dato ieri in conferenza stampa: «partiti colpevolmente distratti e confusi, incapaci di imprimere una reale svolta al bilancio comunale per affrontare la crisi. Non intendo accettare compromessi, vadano avanti senza di me, voglio avere le mani libere». Le motivazioni della sua scelta, illustrate nel corso di una conferenza stampa, sono tutte di ordine politico ed amministrativo: «Bisogna far chiarezza e, in questo momento difficile, bisogna anche trovare il coraggio di scelte radicali. Non basta annunciare i tagli necessari al bilancio e poi non prendere i conseguenti provvedimenti. Devo constatare amaramente che i partiti politici non sono pronti a scelte importanti per affrontare la crisi economica e finanziaria che sta investendo le nostre famiglie e le nostre imprese. Mi appresto a varare una manovra finanziaria comunale radicale in cui tutti dobbiamo fare sacrifici. Prima di condividerli con la comunità però bisogna imporli alla politica, me compreso. Le misure

TRAPANI

avranno anche un impatto significativo sulla struttura amministrativa e burocratica dell’Ente”. Iovino ha anche annunciato l’azzeramento della giunta: «Lavorerò, con chi mi vorrà seguire su questa strada, per giungere alla diminuzione della pressione dei tributi comunali nel 2013 (IMU ed addizionale Irpef), alcune risorse potrebbero venire dalla vendita di alcuni immobili. Accelereremo, e forse completeremo - continua il sindaco - , i processi di informa-

Gli impegni della nuova segretaria dei socialisti

"Sono molto fiera ed onorata di questo incarico - afferma Vitya Barbera – e sento già la responsabilità sulle mie spalle che tale impegno comporterà. E’ mia intenzione continuare il percorso tracciato da Piero Spina , cercando di cambiare in maniera culturale il modo di fare poli-

tica, voglio continuare in sinergia con Piero , con l’Onorevole Nino Oddo e con tutti voi , per ridare credibilità alla politica. Le fa eco la vicesegretaria Cathy Marino: “Essere donna e volersi occuparsi di politica non è facile, per questo motivo sono orgogliosa della scelta del partito di affidare alle donne incarichi di responsabilità. In questi mesi stiamo assistendo a molte piccole rivoluzioni, l’elezione di Crocetta , il ritorno del Psi all’ARS e stasera un’altra piccola rivoluzione due donne alla guida di un partito”.

tizzazione: la trasparenza e l’efficienza oltre che migliorare il rapporto con il cittadino diminuiscono i tempi di erogazione dei servizi. Il nodo dei precari va affrontato e non prorogato: il contratto dei 125 precari (41 ex art.23, 47 ex Lsu, 26 ex Pacchetto Treu, 11 ex Coop. Mediterranea), scade il 31 dicembre prossimo, ci siamo impegnati a trasformare il contratto a tempo indeterminato per il massimo che ci consentiva la normativa cioè nove persone

VALDERICE

(ex art.23). Per gli altri non c’è spazio sul bilancio comunale: ho l’impressione che la Regione voglia scaricare tutto sulle spalle degli enti locali; infatti ad oggi la Regione non ha ancora rimborsato i 280.000 euro che abbiamo anticipato per il contratto dei 47 ex Lsu per il 2011». Per tutti questi motivi Iovino ha deciso di intraprendere una scelta radicale: “Mi dedicherò in questo momento di crisi sociale esclusivamente al governo della città ed i partiti potranno liberamente giocare a “guardia e ladri” per prepararsi alle prossime elezioni comunali. Non voglio essere un capro espiatorio ma confrontarmi ad armi pari senza alcuna compromissione: le scelte da prendere sono improcrastinabili, e necessarie se vogliamo contribuire a far ripartire l’economia e non penalizzare ulteriormente la comunità valdericina. Ciascuno dovrà fare la sua parte, compreso i dipendenti comunali: se vogliamo contribuire a superare questo difficile momento ognuno dovrà rinunciare a qualcosa”.

Il Movimento 5 stelle prova a conquistare la collina

Beppe Grillo ed il suo Movimento 5 stelle, sbarcano anche a Valderice dove è di casa il neo deputato regionale Sergio Troisi, eletto proprio nella lista dei “grillini”. Stasera inizieranno le attività del Movimento con inizio alle ore 21.00 presso

i locali del Molino Excelsior in via Simone Catalano “Questa presentazione vuole essere l'inizio di un cammino fatto di azioni sul territorio ed incontri con la cittadinanza così da stusiare a fondo le problematiche territoriali e confrontarsi con i cittadini stessi per le soluzioni e le azioni da intraprendere per affrontarle”. A parlare è uno dei portavoce, Enrico Peduzzi. Alla serata parteciperanno il coordinatore provinciale Maurizio Santangelo e il deputato all'Assemblea regionale Siciliana, Sergio Troisi (nella foto).

Il Comune di Trapani ha rimborsato, come previsto dalle vigenti norme in materia, le aziende dove sono sono assunti alcuni consiglieri comunali del capoluogo. In particolare, gli uffici amministrativi di Palazzo d’Alì, hanno disposto il pagamento (quale rimborso) della somma di 2.767,50 euro in favore dell'Azienda Soluzione & Servizi Ambientali s.r.1. con sede in Trapani via Pantelleria no 102, relativa agli oneri per le assenze dal lavoro del consigliere Salvuccio Pumo (nella foto a sx) relative al mese di settembre scorso, per un totale di 18 giornate lavorative, nelle quali si è assentato dal lavoro per espletare le sue mansioni di consigliere comunale. 1704 euro sono stati ricono-

sciuti alla ditta “Paceco alimentari di Cafarelli Nicolò sas” come rimborso delle 14 giornate lavorative non effettuate dal consigliere Pietro Cafarelli. 5137 euro saranno dati, invece, al circolo Fenapi di Trapani, per compensare le 38 giornate lavorative del consigliere Pdl Giuseppe Guaiana (nella foto a dx) ed, infine, 7654 euro saranno elargiti alla Cetima come rimborso per le assenze dell’impiegato Domenico Ferrante, nei mesi di luglio, agosto e settembre a seguito della sua attività di consigliere comunale. Complessivamente sono 108.500 euro i fondi messi da parte dal Comune di Trapani e destinati ai rimborsi aziendali per i consiglieri comunali.

FAVIGNANA

Il consiglio comunale sui terreni “ex Parmalat”

Sulla questione dei terreni Ex Parmalat nelle Isole Egadi, e in particolare sull'isola di Marettimo, si è dibattuto ieri a Favignana durante la seduta del consiglio comunale. La volontà unanime di tutto il consiglio è quella di dare mandato all’Amministrazione per trovare le somme necessarie ad acquisire parte dei terreni Ex Parmalat che ricadono nelle tre isole dell'arcipelago. Di certo resteranno di utilizzo pubblico l'area utilizzata sull'isola di Marettimo per le operazioni di elisoccorso - comprata recentemente da alcuni privati - e la pineta a nord dell'abitato, per

la quale già si era espressa la Giunta Comunale nel giugno scorso, indicandola come area attrezzata a verde pubblico con itinerari tematici ambientali. Per le restanti particelle di proprietà della Parmalat, il sindaco, Lucio Antinoro, intende sollecitare immediatamente il Presidente della Regione, Rosario Crocetta, e ultimare l’acquisto definitivo come patrimonio forestale. Un'altra nota dell'Amministrazione sarà indirizzata al Commissario di Parmalat, Enrico Bondi, affinchè non continui a svendere a privati il patrimonio naturalistico delle Isole Egadi.

TrapaniOK.it

Marina Angelo redazione@trapaniok.it Impaginazione: Francesco Vivona Per la pubblicità: Tel. 347/3918692 Foto: Agenzia Trapani Press Trapani Ok - Free Press lo trovi nei migliori bar di Trapani, Erice, Paceco, Valderice (frazioni comprese) Stampa in proprio

Editore: EDI.SI. srl via Vincenzo Bellini, 2 91100 TRAPANI P.iva 02446660819 Reg. Tribunale di Trapani N°273 del 17-10-2001 Direttore Responsabile: Nicola Baldarotta direttore@trapaniok.it Redazione Sport: Giuseppe Favara Redazione Web:


3

TrapaniOK

UP

Sindaco Favignana Arriva prima della Sovrintendezza e fa cultura

DOWN

Sovrintendenza Nessuna comunicazione relativa a Torre

Dialettologia

ITALIANO: trottola

Dove e Quando

Karaoke Stasera alle 22:30 Alterego pub

Il prof Torre e la grande gaffe A Favignana nessuna scoperta SICILIANO: strummulo/pirio

Il meteo in provincia

Mattina 13° SO

TRAPANI

alle sole risposte sarebbe durata molto meno del previsto, si affatica ad erigere il muro del silenzio con lo“scriveremo un comunicato istituzionale”. Di riscoprire la scoperta si era vantato il Professor Francesco Torre unitamente ad uno studente di Archeologia Navale di Trapani, Francesco Ernandez. Peccato però che il professor delle mille scoperte, non abbia ricordato come quella in questione fosse già stata catalogata e archiviata addirittura nel 1968. La nota del primo cittadino di Favignana, infatti, riporta un resoconto archeologico-bibliografico degli studi condotti ad oggi sul sito archeologico delle grotte della Mon-

tagna Grossa, all’Isola di Favignana: «Le prime osservazioni relative alle grotte della Montagna Grossa, fra cui quelle di “Ucciria” ( G. Mannino, in Agorà n°38/2011) risalgono al 1870 effettuate dal Marchese G. Dalla Rosa. – e si continua a leggere Nel 1968, dietro incarico del Soprintendente Prof. V. Tusa, G. Mannino fu incaricato di effettuare sopralluoghi nell’Isola di Favignana.Tale impulso alle ricerche fu dato anche dalle segnalazioni fornite dal gruppo Speleo-Archeologico Egadi, diretto dal Signor. A. Giangrasso. Le esplorazioni, ad ampio raggio, condussero anche alla scoperta di

interesse preistorico della grotta d’Oriente. Per la grotta del Cervo, come riferisce G. Mannino: “l’avanzato stato di degrado, la presenza sulle pareti di varie colorazioni (dal nero al rossiccio), la fitta tessitura di ragnatele, la crescita di muffe e di alghe avevano impedito l’adeguata prospezione delle superfici rocciose, lasciando intendere, nella relazione che alcune macchie nerastre potessero essere in realtà delle figure dipinte, auspicando dunque un intervento”. Nel 2005, venne intrapresa una campagna di studio, presso la grotta del Cervo durante la quale furono messe in luce, nel tratto mediano della parete, che fa da sfondo nell’ambiente centrale della cavità alcune figure, zoomorfe e antropomorfe, divisibili in due gruppi (A e B). La superficie d’intervento riguardò metri 4,30 di larghezza, rivolta verso l’ingresso, distante 12 metri. Ai piedi della parete, fu aperto un saggio di scavo, tuttora visibile e recintato. Il degrado ambientale ha parzialmente corroso le pitture (G. Mannino, in Agorà n°38/2011)».

Il saio non lo salva dalle accuse, arrestato frate pedofilo

Vestendo i panni dell’amico di famiglia e poi quelli di frate, un uomo di 36 anni ha abusato sessualmente di minorenni. Sebbene avesse preso i voti pensando di sfuggire alla sua sorte, l’unica chiamata alla quale deve rispondere è arri-

vata ieri: accusa di violenza sessuale con l’aggravante di abuso su minore. Per lui le porte del Convento abruzzese dove si era rifugiato mascherando con un saio il mostro che era realmente, sono state spalancate dalla Squadra Mobile

dell’Aquila che gli ha notificato l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip del Tribunale di Marsala a seguito delle indagini della Squadra mobile di Trapani, scattate dopo una segnalazione arrivata lo scorso anno da Telefono Azzurro. La vittima, all’epoca dei fatti appena dodicenne, ha composto il 114 per confessare le violenze subite. L’orco era un amico di famiglia che approfittava della frequentazione con i genitori per abusare sessualmente del minore. Lo hanno confermato le indagini che hanno fatto

scattare immediatamente i poliziotti e che dopo un anno di accertamenti e di raccolta di prove hanno confermato la versione della giovane vittima. Il pedofilo dopo i fatti compiuti a Pantelleria, aveva abbandonato l’isola e si era rifugiato in un convento abruzzese dove aveva preso i voti. Ma quel saio non ha salvato il recidivo che, in passato, era stato già condannato con sentenza della Corte di Appello di Milano divenuta irrevocabile per il delitto di violenza sessuale nei confronti di un altro minore (questa volta di dieci anni).

TRAPANI

Servizio straordinario dei Carabinieri in provincia

I Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno fatto un pò di pulizia nel territorio. A finire nei guai sono stati 2 trapanesi pregiudicati di 42 e 33 anni. Bloccati dai Carabinieri, nei pressi di Kinisia a bordo di una Moto Ape sono stati trovati in possesso di 250 kg circa di profilati ed infissi in alluminio, che risultavano ru-

bati in una casa di villeggiatura di Pizzolungo. I 2 sono stati denunciati per il reato di ricettazione di profilati ed infissi in alluminio. A San Giuliano, invece, un giovane 18enne dovrà rispondere di furto all’interno della casa della sua ex ragazza dove, avrebbe fatto sparire l’argenteria venduta, in parte, nei-

compravendita oro ricavandone un guadagno di 300,00 euro circa. A Paceco invece è stato l’alcool a far fare brutti scherzi ad 40enne, che ubriaco, rubava la targa posteriore dell’auto di un conoscente che gli aveva fatto un dispetto e per questo denunciato. Sempre a Paceco, poi, un ragazzo di 30 anni ed un rumeno di

35 residente a Petrosino sottoposti ad elitometro venivano trovati alla guida in stato di ebbrezza e pertanto denunciati in stato di libertà. Ed a Trapani, un 55enne trovato in possesso di una mannaia, sottoposta a sequestro, veniva denunciato dai Carabinieri per il reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Il meteo in provincia

Sera 14 OSO

Pomeriggio 16°OSO

Notte 12 OSO

PROCESSO ROSTAGNO

Virga è ricoverato salta l’udienza

I dipinti della grotta dell’Ucciria sono noti da decenni

Ieri informavamo di una scoperta archeologica ma oggi, scusandoci anche per l’ignoranza archeologia che non ci ha fatto collocare in un “dove e quando” l’opera, ritrattiamo. Non certo la scoperta archeologica ma la scoperta in quanto tale perché, effettivamente, non esiste. «I dipinti della grotta dell’Ucciria di Favignana sono ben noti da decenni, sia dal Comune di Favignana che dalla Soprintendenza di Trapani, che è responsabile del sito e vi ha apposto il vincolo archeologico. Nessuna novità quindi, ma in ogni caso aspettiamo che la stessa Soprintendenza chiarisca i termini della questione, che non è certo come è stata rappresentata dal Professor Torre, in un pessimo esordio politico». Lo scrive nero su bianco in una nota Lucio Antinoro sindaco del Comune di Favignana mentre, la Sovrintendenza di Trapani trincerandosi dietro il troppo lavoro e non potendo dedicare due minuti ad una risposta, affermativa o negativa, ad alcune domande precise durante una conversazione che, se si fosse limitata

Giovedì 29 Novembre 2012

«Non c'è stata udienza per ricovero di Virga. Non si è tenuto conto dell'indicazione di Pellino. Prossima il 5 dicembre e il 14. Al momento in mio avvocato e' irraggiungibile». Commenta con queste parole Maddalena Rostagno l’udienza che ieri avrebbe dovuto svolgersi al Tribunale di Trapani per l’omicidio del padre Mauro ma che non si è tenuta. A segnare il secondo colpo di scena è stato ancora una volta il presunto mandante: Vincenzo Virga. Ancora una volta, si, perché esattamente il 26 settembre scorso, giorno in cui ricorreva il ventiquattresimo anno della strage, Virga non si presentò in aula per un intervento programmato alla tiroide e, ieri, era assente perché in ospedale. «Una situazione incresciosa» commentava a settembre il presidente della Corte di assise, Angelo Pellino, mentre disponeva gli accertamenti per fare chiarezza su quanto effettivamente avvenuto. Ma l’episodio si è riproposto: Virga è in ospedale e anche se Vito Mazzara, imputato al processo come esecu-

tore, è presente in aula, non si può procedere, non questa volta. «Anche il 26 settembre, si proprio il 26 settembre, Virga era assente. – si sfoga Maddalena Rostagno sulla pagina facebook dedicata al processo per l’omicidio del padre- In quell'occasione (Pellino ndr) diede l'assenso allo svolgersi dell'udienza. Oggi no. Siamo in uno Stato di Diritto. Un aula di tribunale era pronta ma è stato dato l'assenso da parte di Virga. Non volevano che oggi si svolgesse l'udienza e l'udienza non c'e stata». La verità, dunque, si allontana ora con un proiettile scomparso, ora con atti che mancano, ora con le assenze “ingiustificate”». Stranezze che sono finite in un’indagine parallela condotta dalla Dda di Palermo ha svelato il pm Gaetano Paci. L’indagine «a carico di ignoti, nasce dal fatto che nel corso delle udienze e già dell'indagine preliminare era emerso che gli uomini dentro la Fiat Uno erano tre. –ha continuato Paci- Gli imputati sono due, quantomeno manca una persona all'appello. L'indagine -ha aggiunto Paci- è in stato avanzato ma ancora in corso, e ha lo scopo di approfondire alcuni aspetti venuti fuori sia durante le indagini preliminari sia nel processo. Si tratta di elementi che possono portare a individuare i mandanti anche al di fuori dallo stretto ambito esecutivo militare». (m.a.)

IMPRESE NO PROFIT

Il nono censimento scade il 20 dicembre

E' iniziato il countdown per la chiusura delle operazioni censuarie del 9 Censimento industria e servizi e istituzioni non profit dell'Istat, partito il 10 settembre per concludersi il 20 dicembre. I dati sulle restituzioni dei questionari mostrano sinora una partecipazione non adeguata da parte di imprese e, soprattutto, di istituzioni non profit.Nella provincia di Trapani ha restituito il proprio questionario solamente il 38%

delle 3.286 istituzioni non profit ed il 51% delle 1.128 imprese. I numeri testimoniano, una insufficiente collaborazione da parte dei soggetti coinvolti, chiamati a partecipare ad un grande Censimento del Paese. Al fine di agevolare la restituzione di questionari restano aperti il canale web per la compilazione on line del questionario e gli sportelli di accettazione presso gli Uffici Provinciali di Censimento. ANNUNCI

____________________________________IMMOBILIARE

Trapani affittasi appartamento per poche ore h 24 tel. 320/0689265 Trapani, via Livio Bassi appartamento al 1° piano di mq 83 circa ,soleggiato con 3 balconi ad angolo, composto da soggiorno, 2 camere da letto + cucina abitabile + bagno e ripostiglio no spese condominiali, vendesi euro 92.000,00 trattabili tel. 339/6904404 Trapani - Affittasi per brevi periodi , anche giornalmente, appartamento arredato, max relax e max riservatezza. Tel. 348/1019581


4

TrapaniOK - SPORT

Domenica tre pesanti assenze Spinelli: “La forza è nel gruppo”

I

Lo Bue, Rizzi e D’Aiello squalificati per il match col San Marino l mastino dai piedi buoni si è preso le chiavi del centrocampo granata. Fernando Horacio Spinelli, a discapito del suo passato siracusano, si è ormai conquistato il rispetto e l’amore dei tifosi a suon di ottime prestazioni e anche di un gol. Un centrocampista moderno che sta anche dimostrando grandi doti di saggezza e che sminuisce i problemi difensivi di un Trapani, a suo avviso, da non buttare: “Vedo un’ottima difesa – ammette Spinelli - poi è normale che tutti commettono errori ma non è una cosa allarmante. C’è qualcosa da migliorare ma non penso che ci sia un problema nel reparto difensivo. Ci sarebbe stato un problema della retroguardia se prendessimo gol sempre su azione, invece noi subiamo gol su calci piazzati e quindi è un problema di atteggiamento. Abbiamo difficoltà in queste occasioni ma continueremo a lavorare per migliorare”. Migliorare per giungere all’obiettivo finale della conquista minima dei play-off, una meta ancora troppo lontana per Spinelli che preferisce ragionare partita dopo partita: “La possibilità di avere due partite in casa porta a pensare che dobbiamo cercare di ottenere il

Fernando Horacio Spinelli in azione contro la Tritium

massimo. Per quanto riguarda l’obiettivo finale – continua - ne parleremo alla fine, non possiamo pensare ora ai play-off o al primo posto. Preferisco pensare a domenica, la partita più importante della stagione. Dobbiamo migliorare le cose negative e ripetere le cose buone viste fin qui”. Tutto questo in vista della gara della quattordicesima giornata contro il San Marino, un’ottima squadra in grado di poter mettere in difficoltà chiunque ma che, secondo Spinelli, non avrà vita facile al Provinciale: “Domenica bisognerà avere la mentalità vincente, come credo sia sempre stato dimostrato fino ad ora. San Marino? Ho visto la loro ultima partita e mi è sembrata una squadra compatta e organizzata. Ci sono ragazzi di qua-

lità, sicuramente sarà una partita combattuta e quindi dipenderà molto da noi”. Domenica, tra le fila granata, mancheranno tre squalificati di lusso in difesa (D’Aiello, Lo Bue e Rizzi ndr.), ma il centrocampista argentino non fa drammi e confida nello splendido e folto gruppo: “Penso che in Coppa sia stato dimostrato che questa è una squadra che non fa affidamento sui nomi o ai singoli ma alla compattezza del gruppo. I giocatori che scenderanno in campo domenica dimostreranno come sempre di essere all’altezza. Catenaccio per evitare rimonte? Questa è una squadra che ha un modo di giocare fisico – conclude Spinelli - penso solo che dobbiamo gestire meglio le partite”. Giuseppe Favara

PRIMA CATEGORIA, CASTELLEMMARE E ISOLA IN TESTA

Il Favignana ne fa sei e si avvicina alla vetta

Quattro squadre in tre punti nei primi posti del girone A di Prima Categoria. La decima giornata del torneo ha consegnato un campionato sempre più equilibrato per quanto riguarda la lotta al vertice con Isola delle Femmine e Castellammare prime con 26 punti, Borgata Terrenove terza con 25 e Favignana quarto con 23 punti ma con una gara da recuperare (col Lampedusa il prossimo 12 dicembre ndr.). Il weekend scorso ha rimescolato un po’ le carte con l’Isola delle Femmine costretta ad un mezzo passo falso dal Bonagia che stava addirittura

DOVE TROVI IL TRAPANI OK -TRAPANI AgipCaffè Anymore! Cafè Aris caffe Bar Amsterdam Bar Armonia dei sapori Bar Ced Centro Bar Ciclone Bar Colonna

Bar Efri Bar Exedra Bar Gallery Bar Giovanni e Nino Bar Italia Bar Ligny Bar Magic Bar Mediterraneo

Bar Morana Bar Moulin Rouge Bar Movida Bar Nocitra Bar Piccadilly Bar Todaro Better Mazzola Cafè de la Plaza

per aggiudicarsi l’intera posta in palio. I palermitani però hanno rimontato nei minuti finali e hanno conquistato un 2-2 fondamentale ai fini della graduatoria. Un pareggio però che ha consentito al Castellammare l’aggancio in vetta grazie alla vittoria esterna sul Calatafimi (1-2) firmata dal grande ex Peppe Neglia. Dopo due turni è tornata al successo la Borgata Terrenove che ha vinto 2-1 sul Fulgatore. Non ha avuto problemi anche il Favignana a sbarazzarsi del fanalino di coda Sparta Palermo, superato domenica scorsa per 1-6 grazie alle

Caffe Miro Caffe mojto Caffe salemi Ciuri ciuri Coffe and go Confartigianato Grimon Cafè Mahiki Cafè Melograno Cafè Number One

Punto G. Red Passion Ricevitoria (Cicala) Ricevitoria Nicolosi Savoir fair cafè Sciuscià Cafè Svalutation Cafe

Sweet C@fè Tabaccheria Milo Torre pali -ERICE Bar Kennedy Bar Milo Bar Monticciolo Caffè Baraonda Caffè delle

doppietta della coppia gol Di Vita-Arresta e alle reti di Spezia e Papù. A metà classifica, ed in teoria in lotta per il quinto posto, ci sono poi Stella d’Oriente con 15 punti, Bonagia e Don Orione con 12, Paceco con 11 e Fulgatore con 10. Questi ultimi dovranno recuperare mercoledì 5 il match con il Bonagia. Per il Paceco ancora un pari, il terzo nelle ultime quattro giornate, stavolta casalingo contro la Stella d’Oriente per 2-2. Secondo ko di fila infine per l’Atletico Erice, sconfitto in trasferta dalla Jatina per 6-0. (g.f.)

Rose La coffea Arabica Radio Londra Roxi Bar -NAPOLA Caffe Erice -VALDERICE Avenue Cafè Bar Sport

Bar Venere G & G – Caffè Vespri Sunset Cafè -BONAGIA Bonfiglio Miramare -XITTA Bar Ritrovo -PACECO

Bar Mazzara Bar Sombrero Bar Tiffani House cafe' Pasticceria Sugamiele Vogue Cocktail Bar -GUARRATO Bar dello Sport

Giovedì 29 Novembre 2012

PROMOZIONE, CAMPOBELLO PENULTIMO

Il Salemi di Calia vince e aggancia il Dattilo

Si ferma a quota tre la striscia di vittorie consecutive del Dattilo di Massimo Formisano. I biancoverdi, nell’ultimo turno di campionato, sono stati sconfitti per 1-0 in casa del Serradifalco. Un ko che è costato due posizioni a Marrone e compagni che adesso sono scivolati al quarto posto in classifica con 21 punti, dietro al Pro Favara capolista con 27 punti, allo Sciacca secondo con 24 e proprio al Serradifalco, ora terzo con 22 lunghezze. La squadra del presidente Michele Mazzara, inoltre, è stata agganciata a quota 21 dal sorprendente Salemi di

Giuseppe Calia (Salemi)

Mario Putaggio. I giallorossi, infatti, hanno conquistato sabato scorso la sesta vittoria nelle ultime sette giornate di campionato, superando per 2-1 in trasferta lo Skanderberg Piana. L’undicesima marcatura di Calia ed il settimo sigillo in

campionato di Benenati hanno regalato tre punti da zona playoff al Salemi che domenica ospiterà in casa il Serradifalco in un vero proprio scontro diretto. Resta nelle zone alte anche lo Strasatti che ottiene il secondo pari di fila tra le mura amiche con lo 0-0 contro l’Atletico Corleone. I lilybetani non vincono però da quattro turni. Continua il momento nero del Campobello che domenica è stato sconfitto 4-0 in casa dal Pro Favara. Per i gialloblù solo 9 punti in classifica ed un penultimo posto che adesso fa veramente paura. (g.f.)

ARTI MARZIALI, PALESTRA “DRAGON TEAM”

Ottimi risultati per gli atleti di Piero Lombardo Ancora ottimi successi per la palestra “Dragon Team”, situata a Villa Mokarta, del maestro istruttore Piero Lombardo. La sopracitata palestra, dopo avere conseguito diversi titoli al mondiale di Kick Boxing tenutosi al Paladespar di Trapani la scorsa domenica 25 novembre, al Palauditore di Palermo è stata rappresentata da tre giovani atleti che hanno partecipato al trofeo Break Point portando a casa i seguenti risultati: il podio più alto nelle categorie light-contact e Kick-light è stato vinto da Alberto Anselmo mentre i rispettivi secondi posti sono stati conquistati da Nicolò Basi-

ricò, invece Aurelio Messineo si è distinto con il terzo posto nella disciplina del Semi-contact e light-contact. Determinante è stato l’operato del coach istrut-

tore 3° Dan Roberto Monacò che ha seguito i ragazzi durante le difficili e combattute match nelle diverse discipline. G.F.

trapaniok 29-11-12  

trapaniok 29-11-12

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you