Issuu on Google+

EE FR

S ES R P

TrapaniOK IL PRIMO QUOTIDIANO DELLA PROVINCIA DI TRAPANI

PIPPO FALLICA FA IL TRAPANESE “NESSUNO VENDA IL LAZZARETTO” WWW.TRAPANIOK.IT

Grillo vs Ingroia

Per il procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, il rischio di una nuova via D’Amelio o Capaci non é mai stato così vicino e concreto. «Il rischio di nuovi attentati? Ci sono molte analogie tra il momento attuale e il '92, la differenza è che non sussiste quel 'detonatore' che fu la sentenza della Cassazione sul maxiprocesso. Ma il rischio c'è perchè le organizzazioni criminali, anche se forteindebolite, hanno mente un'efficienza sul territorio notevole». Il magistrato, in procinto di assumere l’incarico assegnatogli dall’ONU in Guatemala, dove andrà a contrastare il narcotraffico, lo ha detto Castellana Sicula in un incontro pubblico. «Per questo - ha aggiunto Ingroia - occorre un sempre maggiore senso di responsabilità. Non giova a nessuno un clima di conflittualità interno alle istituzioni». Qualcuno lo dica a Beppe Grillo, per piacere. Anche a Trapani, così come nel resto delle piazze siciliane che ha toccato, il leader del Movimento 5 stelle ha ribadito che la mafia non c’è più. “Mi sono girato tutta la Sicilia - ha detto agli oltre ottomila trapanesi in piazza - e non l’ho vista da nessuna parte”. La mafia, sostiene l’ex comico, ormai si è trasferita al nord. Perché è al nord che ci sono i piccioli... Grillo si è dimenticato di Matteo Messina Denaro e di tutto ciò che, ancora, ruota attorno a questo boss. Dagli imprenditori prestanome ai funzionari in odore di mafia... Grillo s’è dimenticato le stragi e i tanti morti per mafia... Che lo votiate o no tenete sempre in mente che la mafia dalle nostre parti è ancora ben presente.

.it

Martedì 23 Ottobre 2012, n°19 Anno XII 3000 copie distribuite

Intervista al coordinatore regionale di Grande Sud sulla sua candidatura nel nostro collegio

“Seguo con attenzione la vicenda venuta alla luce, grazie ad un comitato spontaneo di cittadini che gridano forte il loro no alla vendita del Lazzaretto, un luogo storico della città che seppur in condizioni di degrado, andrebbe piuttosto recuperato e reso fruibile dalla cittadinanza”. Così il segretario regionale di Grande Sud Pippo Fallica, candidato all’Ars nel collegio di Trapani. “Il bene, il cui valore è stato stimato in 11,5 miliardi euro – prosegue l’esponente del movimento arancione – dovrebbe andare in vendita entro il 31 di dicembre per fare riprendere fiato alle asfittiche finanze del comune capoluogo. Nei prossimi giorni incontrerò i rappresentanti del comitato per trovare assieme al Governo nazionale e al prossimo Governo regionale, le soluzioni per un recupero-fruizione del bene pubblico”. Fallica sta provando a spendersi al massimo per dare il giusto apporto al suo partito. Lo incontriamo, infatti, proprio nel capoluogo. “Domenica prossima nella provincia di Trapani si giocherà una

partita importante - afferma il coordinatore regionale - Grande Sud affronterà questo fondamentale momento democratico con l’assoluta certezza di ottenere un risultato di non poco conto. Il mio impegno personale nella lista ne è la testimonianza. Ho scelto di contribuire all’affermazione di Grande Sud nella provincia di Trapani per riaffermare proprio quella che rappresenta la vocazione principale del nostro movimento politico: Grande Sud è l’unica forza politica che nasce dal territorio, per il territorio”. Il timore, un po’ per tanti, è

quello di non riuscire a raggiungere il quorum del 5%. “La Sicilia sta attraversando uno dei momenti più duri della sua storia millenaria. Tra i cittadini siciliani non può più prevalere il senso di smarrimento e paura, rispetto ad una concreta speranza di crescita. Gianfranco Miccichè è l’unico candidato alla Presidenza della regione siciliana in grado di offrire una ricetta reale per lo sviluppo dell’Isola. Lasciamo ad altri i vuoti slogan elettorali e i propositi programmatici contenuti in nuovi libri dei sogni”. In cosa siete diversi?

“Il pilastro dell’azione di governo di Gianfranco Miccichè è il disegno di legge – già pronto, valutato positivamente da numerosi esperti di diritto costituzionale e amministrativo, presentato nei giorni scorsi alla stampa e consegnato ai rappresentati regionali delle categorie produttive e del lavoro – sulla sburocratizzazione. La Sicilia deve diventare una Regione a burocrazia zero. Passare dal sistema delle autorizzazioni a quello del controllo, ovvero ridurre al minimo i passaggi che ogni singolo cittadino deve compiere per farsi autorizzare dalla Pubblica Amministrazione per rispettare la legge, consentirà alla nostra Isola di attrarre nuovi investimenti e produrre nuovi posti di lavoro. E’ questa la rivoluzione che Gianfranco Miccichè metterà concretamente in atto. Per far quadrare i conti della Regione e dare in nuovo impulso all’economia non è più tollerabile agire solo sul versante dei tagli, è necessario soprattutto aumentare la ricchezza”. E se sarà eletto deputato regionale, per i trapanesi che farà? “La crescita del territorio della

provincia di Trapani è strategica per lo sviluppo dell'intera Isola. Sarà mio impegno preciso fare in modo che il nuovo governo Miccichè si adoperi affinché si possa investire di più e meglio in quei settori che rappresentano il fiore all'occhiello dell'intera zona. Penso alla cantieristica navale e soprattutto alle eccellenze olearie e vitivinicole. In Sicilia bisogna cominciare a fare sistema, cioè legare la crescita del territorio alle specifiche attitudini naturali, creando un circuito virtuoso tra turismo, agricoltura e impresa che non possono prescindere dall'indipendenza energetica e dallo sviluppo delle infrastrutture viarie. Per la provincia di Trapani il prossimo governo regionale dovrà compiere uno sforzo importante per modernizzare la rete dei collegamenti tra i più importanti siti turistici, le città e lo scalo aeroportuale del capoluogo, che di anno in anno, si è ritagliato un importante ruolo di collegamento con il resto d'Europa. Garantire, inoltre, la continuità territoriale con le isole minori non può più essere un proposito ma una realtà”.

Favignana, la scuola dell’infanzia è stata intitolata a Falcone e Borsellino Prima una “lezione di legalità” con il dottor Giuseppe Linares della Squadra Mobile del capoluogo e poi la cerimonia ufficiale di intitolazione della scuola per l’infanzia ai due giudici, simbolo della lotta alla mafia. Presenti anche i rappresentanti delle forze dell’ordine, tra cui il Coman-

dante provinciale dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Penitenziaria e della Guardia Costiera, sia di Favignana che di Trapani. L’iniziativa di oggi è nata dall’impegno civile dell’associazione Legambiente Egadi che nei mesi scorsi ha avviato una raccolta fondi

(1000 euro) da destinare alla ristrutturazione e all’abbellimento delle Scuole di Favignana e all’acquisto di quattro giochi per bambini (altalene, scivoli ecc…) di cui l’istituto era privo e che ieri sono stati donati all’istituto (nella foto il sindaco Antinoro scopre la targa)


 2

TrapaniOK

Dove e Quando

Alberto Di Girolamo incontra

Mattina: a Trapani Pomeriggio e sera: Marsala

Dove e Quando

Giacomo Scala - Comizi

Oggi H 18.30 ad Alcamo Oggi H 21.30 Buseto Palizzolo

VERSO LE ELEZIONI

Castelvetrano con Ruggirello

Da Castelvetrano un forte appello alla democrazia per rompere il silenzio e la rassegnazione e per non abbandonare la fiducia nella possibilità di un cambiamento. Per promuovere la cultura politica, il pensiero critico, la convivenza civile, i consiglieri comunali Tommaso Bertolino, Gianpiero Lo Piano, Francesco Martino e i sostenitori Calogero Martire, Fabio Basiricò e Francesco Casablanca hanno sottoscritto un documento di sostegno alla candidatura all’ars di Paolo Ruggirello, in occasione della manifestazione elettorale organizzata nell’ex chiesa di S. Agostino.Una rete di rapporti, quella del candidato nella lista Nello Musumeci Presidente,

che si estende su tutto il territorio della provincia. Anche da Castellammare del Golfo i consiglieri Vito Bonventre e Ivano Motisi avevano ufficializzato con un documento presentato in consiglio l’adesione al progetto politico dell’Onorevole Ruggirello. Per l’ultima settimana di campagna elettorale si intensificano gli appuntamenti. L’onorevole Ruggirello incontrerà in giornata i titolare delle aziende locali della provincia. Alle 18.30 incontrerà il presidente dell’ordine dei sordomuti, Pietro Lombardo. Alle 19.00, invece, parteciperà ad un incontro con i lavoratori dell’Esa e concluderà la serata con i sostenitori di Marsala. A.L.

Dove e Quando

Mimmo Fazio incontra

Mattina: passeggiata al centro Pomeriggio e sera in provincia

Ieri pomeriggio Italo Bocchino è stato in provincia di Trapani per sostenere la candidatura alle Regionali di Livio Marrocco,

capogruppo all'Ars di Fli e capolista di Fli- Nuovo Polo per la Sicilia. L’onorevole Italo Bocchino, numero due nazionale di Futuro e Libertà, ormai a Trapani è di casa e con Livio Marrocco pare avere un rapporto che va oltre l’appoggio politico-elettorale. Alle ore 19 ha fatto la prima tappa al Juparanà di Marsala, poi a seguire ha tenuto un incontro con under 30 presso il Comitato elettorale di Mazara del Vallo e con gli elettori presso il loggiato dei Saperi e dei sapori di Castelvetrano.

Mattina 18° NNO

Pomeriggio 23°NO

Lavoratori della Megaservice ritornano al lavoro

Le lavoratrici e i lavoratori della società Megaservice sospendono lo sciopero a tempo indeterminato, intrapreso lunedì scorso, e riprendono a lavorare mantenendo comunque lo stato di agitazione. La decisione di sospendere lo sciopero a oltranza, resa nota dalla Cgil, è scaturita a seguito dell'assemblea sindacale che Cgil, Cisl e Uil hanno tenuto con i lavoratori dopo l'incontro che si è tenuto ieri tra le organizzazioni sindacali, la Commissaria della Provincia Regionale di Trapani, il segretario generale dell'Ente, il presidente del Consiglio provinciale, i rappresentanti della Megaservice e una delegazione di lavoratori. Tra le questioni affrontate dal

VERSO LE ELEZIONI

Bocchino con Marrocco

Il meteo in provincia

“tavolo tecnico” la Cgil ha, ancora una volta, espresso forte preoccupazione per il futuro della società di multiservizi e per il mantenimento degli attuali livelli occupazionali. La segretaria generale della Cgil Mimma Argurio ha, infatti, ribadito che “le questioni che coinvolgono la Megaservice vanno ben oltre il pagamento degli stipendi arretrati”. Per Argurio “il nodo centrale è legato alla questione che attiene alle reali intenzioni della Provincia Regionale di Trapani di mantenere in vita la società di multiservizi”. In tal senso, rassicurazioni sono state espresse dalla Commissaria Luciana Giammanco e dal presidente del consiglio Giuseppe Poma.

Quagliarello con Spataro

Il sen. Gaetano Quagliariello, vicepresidente dei senatori del PdL, stamattina sarà a Trapani, presso il comitato

elettorale della candidata all'ARS per il PdL Cettina Spataro, in piazza Scarlatti per un incontro con elettori, amici e simpatizzanti. Alle ore 11, prima dell'incontro con gli elettori, il senatore Quagliariello terrà una conferenza stampa e si fermerà a rispondere alle domande dei giornalisti. “Sono felice di avviarmi alla chiusura di questa entusiasmante campagna elettorale accogliendo a Trapani il sen. Gaetano Quagliariello”. Queste le parole della Spataro.

Martedì 23 Ottobre 2012

VERSO LE ELEZIONI

L’onorevole Scilipoti ha fatto tappa a Trapani

Lo sviluppo delle infrastrutture portuali e ferroviarie del Trapanese, il rilancio delle isole minori fronteggiando innanzitutto il problema dei trasporti, ma anche la creazione di microimprese nel settore farmaceutico con il duplice obiettivo di favorire nuovi sbocchi occupazionali e ridurre sensibilmente la spesa sanitaria, nonché l’organizzazione di corsi professionali riguardanti mestieri indispensabili alla società, “per la formazione di elettricisti o muratori, piuttosto che di decine di estetiste”. Sono questi, alcuni dei punti pro-

TRAPANI

grammatici illustrati dal leader del Movimento di Responsabilità Nazionale, Domenico Scilipoti, in occasione di un incontro tenuto domenica pomeriggio a Trapani, presso il comitato elettorale di Leonardo Carpinteri, candidato all’Ars della lista “Alleanza Di Centro” alle elezioni regionali del prossimo 28 ottobre. Nel corso della riunione con gli elettori, l’onorevole Scilipoti ha anche spiegato le ragioni che hanno portato alla costituzione della lista ADC a sostegno della candidatura di Nello Musumeci a presidente della Regione.

Oggi si presenta Renzi

L’appuntamento è per le 11.30 nella sala conferenze del consiglio provinciale di Trapani. L’organizzatrice principale è la marsalese Annamaria Angileri, consigliere provinciale del Pd. Oggi verrà formalizzata l’apertura

Fantozzi a Trapani

Roberta Fantozzi, Responsabile Nazionale Lavoro del Partito della Rifondazione Comunista, sarà a Trapani oggi alle ore 17:00, presso il Circolo "Mauro Rostagno" (Via Vespri 81). La Fantozzi incontrerà gli operai del Collettivo Lavoratori in Lotta C.N.T., per discutere della situazione dei Cantieri Navali di Trapani e per elaborare insieme nuove proposte per salvaguardare i lavoratori e le lavoratrici licenziati. I temi del lavoro e della disoccupazione saranno al centro dell’incontro che è aperto a tutti i cittadini.

del nuovo comitato elettorale di Trapani a supporto di Matteo Renzi, sindaco di Firenze, quale candidato Premier alle primarie di centrosinistra. Interverrà il coordinatore del comitato "Trapani per Renzi premier" Marcello Linares.

TrapaniOK.it

Editore: EDI.SI. srl via Vincenzo Bellini, 2 91100 TRAPANI P.iva 02446660819 Reg. Tribunale di Trapani N°273 del 17-10-2001 Direttore Responsabile: Nicola Baldarotta direttore@trapaniok.it Redazione Sport: Giuseppe Favara Redazione Web: Marina Angelo redazione@trapaniok.it Impaginazione: Francesco Vivona Per la pubblicità: Tel. 347/3918692 Foto: Agenzia Trapani Press Trapani Ok - Free Press lo trovi nei migliori bar di Trapani, Erice, Paceco, Valderice (frazioni comprese) Stampa in proprio


3

TrapaniOK

UP

Report Il messaggio è stato recepito anche dai politici

DOWN

Mal d’Autunno Porta stanchezza anche ai bambini

Dove e Quando

“Gaudium et Spes” Oggi alle 18.15 Sala dei Canonici Cattedrale

Dove e Quando

Siciliamo A novembre su Gambero Rosso Channell

Di Girolamo cura il cuore e punta a guarire la società

Il primario di cardiologia svela le medicine salva Regione

A

transitoria di coscienza è bene andare a vedere quali sono gli altri suoi disturbi a parte la perdita di coscienza. Quali sono i sintomi, oltre lo svenimento, che possono accendere almeno un campanello d’allarme? Il paziente può avere prima un batticuore, un senso di sudorazione, un senso di mancamento. Solitamente precedono la sincope disturbi prodromici, ovvero pre-sintomi. In alcuni casi, basta far sdraiare il paziente ed alzare le gambe per farlo sentire meglio ed evitare che si possa far male; altre, se la sincope è legata ad aspetti più importanti e profondi non basta.Quanto poco informati si è sulla sincope? Purtroppo questo è un dato diffuso in tutto il mondo. E’ bene dunque che il paziente vada dal proprio medico a raccontare i suoi disturbi perché proprio il medico di famiglia è il primo punto di riferimento sul quale contare per un primo aiuto E’ di qualche giorno fa l’allarme lanciato dai medici al congresso della federazione dei medici di medicina generale. Con la crisi, gli italiani non si curano. Nel momento in cui c’è crisi, e nel caso italiano è economica ma anche di valori, il paziente deve inizia a fare economia e parte dalla propria salute. Il tutto è aggravato dalle spese in aumento. Ad esempio è aumentato il ticket incremento che colpisce le tasche di tutti i cittadini. Va da se che chi non si cura corre il rischio di aumentare le patologie. Più dunque il paziente è povero meno vive perché si cura peggio e non fa prevenzione. Faccio un esempio: tutti noi sappiamo che la dieta mediterranea riduce l’incidenza di

Trapani venerdì e sabato si è svolto un summit di medicina per parlare di Sincope, più comunemente conosciuta come svenimento. Una improvvisa e transitoria perdita di coscienza che potrebbe nascondere, però, delle problematiche importanti e legate al cuore. Ne hanno discusso alla sala conferenze Baia dei Mulini numerosi specialisti arrivati da ogni parte d’Italia. Noi ne abbiamo con il prof Antonio Di Girolamo, primario del reparto di cardiologia all’ospedale Sant’Antonio di Trapani.Dicono che il cuore dei siciliani sia grande. Quanto è ammalato e quanti casi di sincope si registrano all’interno dell’Ospedale S.Antonio? E’ difficile dire quanti casi perché la sincope è abbastanza frequente. La sincope è un sintomo di una patologia più o meno importante. Per questo molti pazienti vengono ricoverati, altri vengono mandati a casa. Solo il 2% della popolazione molto spesso si reca al pronto soccorso perché ha un disturbo che necessita approfondimenti. E’ a quel punto che diventa importantissimo scoprirne la causa.Quanto incide il tempo d’intervento in un paziente affetto da sincope?Il fattore tempo è meno importante rispetto all’infarto che va curato subito, precocemente, possibilmente entro la prima ora dall’inizio dei sintomi. Con la sincope, il discorso cambia il tempo è importante dopo per fare diagnosi, anamnesi , esami obiettivi e attenti. Sicuramente, quello che consiglio a tutti è di analizzare anche la parantela: se c’è un parente vicino che ha avuto questa perdita

DOVE TROVI IL TRAPANI OK - TRAPANI Bar Al Centro Mouline Rouge Grimon Cafè Bar sciuscià La caffetteria Bar Gallery Bar Nocitra Bar Italia

Aris Caffè Bar Colonna Cafè Mirò Bar Todaro Bar Ciclone Numer One L'esco Pazzo Bar exedra Ricevitoria Nicolosi

Anymore! Cafè Armonia dei sapori Bar Melograno Bar arabica Ricevitoria Cicala Cafè Torre Pali Bar Enjoy Agip caffè Ciuri Ciuri

Punto G Savoir far caffè Bar Giovanni e Nino Bar Mediterraneo Caffè lieto Svalutation cafè Bar magic Fardella 78 Bar piccadilli

Dove e Quando

Ottoni Animati 26 Ottobre itineranti al centro storico

TRAPANI

Confarartigianato Caffè Mojito Caffè Salemi Swett Cafè - ERICE Bar Kennedy Tabacchi Milo Coffè and go Roxy Bar

Radio Londra Caffè Delle Rose Bar Milo - NAPOLA Urban Tribe Caffè Erice - VALDERICE Bar dello Sport Sunset Cafè

Caffè Vespri Avenue Caffè Bar Venere - BONAGIA Bonfiglio Mar Miramare - XITTA Bar Ritrovo - PACECO

non trovano lavoro anche se nel frattempo si sono laureati, magari fuori dove rimangono. Il 50% dei giovani disoccupati è un dramma per i giovani stessi, per le loro famiglie ma anche per la società. Questa rischia di diventare una Regione per vecchi senza futuro. Noi dobbiamo puntare sulla scuola, sulla formazione, sulla cultura e sull’informatizzazione.Secondo lei perché i siciliani hanno poca fiducia nei politici? La mia sensazione è che la gente inizia a rendersi conto che la politica non è una professione. Non si può fare il politico per tutta la vita è un impegno civile al servizio dei cittadini. E’ questo che deve essere oggi la politica. Quindi lei si sentirebbe assunto dai cittadini? Assolutamente si Con un contratto a “progetto” ?Si, un contratto a termine dove, finita la legislatura, se non ci sono i frutti, si torna a casa. Io mi sono candidato per un progetto. Un progetto di tanti che mi hanno voluto, e sono, come dice lei a servizio del cittadino. Fra 5 anni, è il cittadino che giudicherà.La politica va intesa in questo modo .M. Angelo

House Cafè Pasticceria Sugamiele Bar Mazzara Vogue Cocktal Bar Bar Tiffany Bar Mirage Bar Sombrero - GUARRATO

Bar dello sport - CUSTONACI Forno a legna Il Fornaio

Il meteo in provincia

Sera 20° ONO

Notte 19° ONO

Ottobre: prevenzione donna

Il Comune di Trapani ha aderito alla campagna Nastro Rosa promossa da LILT. L’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani ha avviato la campagna di screening per la prevenzione del tumore della mammella, assieme a quella per la prevenzione del tumore del colon retto e del collo

TRAPANI malattie e non solo cardiovascolari. La dieta mediterranea, però, è fatta di pasta, di olio, di pesce, di carne, di formaggi, di vino, di frutta verdura e mi permetta, la frutta e verdura ha un costo maggiore rispetto ai panini ripieni, mi scusi, di tante “porcherie”. Ovviamente, chi può permettersi una sana alimentazione è la persona che ha una discreta possibilità economica. Il povero, si è riscontrato che, raramente fa il “pieno” di frutta e verdura. Magari è anche obeso perché si alimenta male. Idem i bambini. Alla fine, dunque anche lo stato economico delle famiglie contribuisce a tracciare lo stato di salute del paziente o del cittadino. Lei ha curato molti cuori, quale è la sua ricetta per curare questa società? Conosco la società perché ho sempre lavorato negli ospedali pubblici. Conosco questa terra, sono di Marsala, mi sono formato a Brescia e da 27 anni lavoro a Trapani. Ne sento le esigenze, vivo le difficoltà dei pazienti.E lorto hanno bisogno di più servizi socio-sanitari ma soprattutto di più lavoro.Troppi giovani sono disoccupati, troppi giovani

Martedì 23 Ottobre 2012

dell’utero. Per tutto il mese di ottobre la sezione provinciale di Trapani è a disposizione per offrire alle donne visite senologiche, dare loro utili consigli,materiale informativo – scientifico, per aiutarle a capire meglio come prevenire e scoprire eventualmente la malattia.

Dice NO alla pena di morte

Il Comune di Trapani ha infatti aderito al movimento delle “Città per la vita” contro la pena di morte, promosso dalla Comunità di Sant’Egidio.Sono più di 1600 le città nel mondo che si sono dichiarate "Città per la vita" e si impegnano per l'abolizione

della pena di morte. A testimoniare la sua scelta, il Comune di trapani illumina di azzurro Torre di Ligny. Il 30 novembre celebrerà la Giornata Mondiale delle Città per la Vita/Città contro la pena di morte per indicare una forma più alta e civile di giustizia.

Codice di autoregolamentazione In vista delle prossime elezioni regionali in programma il 28 Ottobre 2012, la EDI.SI.  Srl, editrice del quotidiano di informazione cartaceo “TrapaniOK” e del sito online di informazione “www.trapaniok.it”, adotterà i principi alla base della Legge N. 28/2000 “Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica”. La EDI.SI.  Srl comunica l’ intenzione di pubblicare nei propri spazi messaggi politici elettorali a pagamento. La EDI.SI.  Srl applica un Codice di autoregolamentazione visibile e accessibile a tutti, utenti e operatori del settore, direttamente sul sito www.trapaniok.it Condizioni a) La proposta commerciale riservata alle forze politiche e ai singoli candidati prevede l’applicazione del listino in vigore al momento della richiesta. b) le tariffe per l’accesso agli spazi, come autonomamente determinate dalla scrivente, sono regolate in funzione dello spazio e del tempo utilizzato. Il tariffario è messo a disposizione di tutti ed è possibile richiederlo a mezzo mail all’indirizzo amministrazione@trapaniok.it Regole commerciali a) Le campagne saranno accettate sino a esaurimento dello spazio disponibile. La posizione in cui inserire i messaggi verrà scelta dai partiti e/o dai candidati in base alle disponibilità al momento dell’acquisto. Il criterio di prenotazione è d’ordine cronologico all’acquisto. b) la prenotazione degli spazi da parte dei soggetti interessati dovrà pervenire non oltre il 25 ottobre 2012. La testata terrà conto delle prenotazioni, unicamente, in base alla loro progressione temporale; PER MAGGIORI INFORMAZIONI inviare una mail a: amministrazione@trapaniok.

ANNUNCI

Trapani (Pizzolungo) novità appena arrivata Andree giovanissima massaggiatrice alta, bella, e delicata ti aspetta tutti i giorni ambiente riservato tel. 320/0836267 Trapani Elena massaggiatrice italiana, max relax ti aspetta ogni giorno tel. 349/4523019

____________________________________IMMOBILIARE

Trapani affittasi appartamento per poche ore h 24 tel. 320/0689265


4

TrapaniOK - SPORT

Martedì 23 Ottobre 2012

ECCELLENZA, SETTIMO TURNO

Secondo Ko esterno per Altro tie-break vincente la Pallacanestro Trapani per la Pallavolo Trapani

A

I granata cadono in casa della BNB 67-56 L’Eklissè si impone 3-2 contro Tremestieri

mara sconfitta per Trapani in quel di Ruvo di Puglia contro la corazzata Basket Nord Barese, una debacle che pesa nel morale in virtù di una partita quasi mai in discussione con i granata che non sono mai stati avanti ed in equilibrio soltanto ad inizio match sul 2-2. Una sfida tra le due favorite per il salto di categoria finale che ha però evidenziato tutte le pecche di questo discontinuo Trapani di inizio stagione: due sconfitte in due trasferte per i ragazzi di coach Priulla che hanno assaggiato lo strapotere dei padroni di casa sin dal primo quarto, perdendolo 20-13. Nel secondo quarto i granata cercano di risollevarsi in fase d’attacco, ma l’inerzia della partita è tutta a favore dei pugliesi che mettono in seria difficoltà Trapani portandosi sul 38-17 al 17’. Così i trapanesi si affidano a Virgilio e Rizzitiello, che concretizzando un parziale di 5-0 tengono viva la speranza di rimonta. All’intervallo lungo però ci si arriva col punteggio di 38-23 in favore degli uomini di coach Olive. Le direttive di Priulla negli spogliatoi si fanno sentire e Trapani si riporta a -8 grazie a cinque punti consecutivi di Svoboda, i pugliesi però reagiscono e riescono a conservare un buon mar-

gine grazie anche al poco cinismo dei granata che non approfittano di un terzo quarto ricco di errori da parte dei padroni di casa. Un canestro di Rizzitiello consente agli uomini di Priulla di portarsi a -9 alla fine del terzo quarto (50-41). L’ultimo quarto è quello della possibile impresa granata ed in effetti inizia subito con 3 punti di Costantino che portano Trapani a -6. Un Degregori sugli scudi poi porta i trapanesi sul 52-48 al 35’, ma la BNB piazza l’allungo decisivo nei minuti finali. Trapani paga lo sforzo della seconda parte di un match praticamente buttato all’ortiche nei primi 24’. La gara si chiude 67-56 in favore dei padroni di casa che rifilano a Trapani la seconda debacle stagionale. Un Ko che costringe Virgilio e compagni ad un ulteriore bagno di umiltà. Giuseppe Favara

Du punt is megl che uan”. Parafrasando un noto slogan pubblicitario si ottiene la migliore sintesi di quella che è stata la partita tra l’Eklissè Occhiali Pallavolo Trapani e l’Algoritmi Tremestieri. Perché se l’esito finale è stato lo stesso della prima giornata, prevalere al tie-break contro la formazione etnea lascia un sapore ben diverso rispetto alla trasferta di Lamezia e alla fine forse è meglio guardare alla sostanza. Il divario tecnico a favore dell’Eklissè è stato ben visibile nel primo set, in cui Trapani ha prevalso per 25-21, ma a ogni fuga in avanti è corrisposto uno stop per i ragazzi di Aiuto, incapaci di sapersi adattare alle contromisure prese da Zito, allenatore degli ospiti. E se nel secondo set Tremestieri vince appena con un break di vantaggio (23-25), il black-out nel quarto è stato decisamente più grave (16-25). Tra i due set pari, Trapani ha saputo imporsi nel terzo (25-20), dimostrando di essere all’altezza della situazione grazie alle ottime ricezioni di Muccione e alla potenza di Mazza, che confermano di essere stati due scelte azzeccate in fase di mercato. Sul fronte opposto invece

PROMOZIONE, POKER DEL SALEMI AL CAMPOBELLO Dattilo e Strasatti, successi da zona play-off

La zona play-off ora è una realtà per Strasatti e Dattilo. Nel setttimo turno i lilybetani continuano a sorprendere e sono riusciti a portare a casa tre punti dalla trasferta di Partinico vincendo 2-0. Le reti di Anselmi e D’amico hanno consegnato ai marsalesi la terza vittoria consecutiva che li porta ora al quarto posto in classifica con 13 punti. I biancoverdi allenati da

Massimo Formisano (impegnati anche giovedì in Coppa contro il Carini), invece, sono tornati al successo e la vittoria per 3-1 sul Mussomeli ha evidenziato le grandi capacità di questo Dattilo. Le reti di Parisi, Mazzeo e Marrone hanno regalato ai pacecoti tre punti importantissimi che proiettano la squadra del presidente Mazzara a quota 12 punti, al quinto posto

in classifica. Continua il momentaccio del Campobello che perde la sua quarta gara di fila in casa del Salemi. I giallorossi hanno rifilato un poker (4-1) sonoro ai gialloblù, in gol col solito Nino Barraco, in virtù dei quattro gol messi a segno dal solo Benenati. Domani le due squadre si sfideranno nel ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia. (g.f.)

PRIMA CATEGORIA, CASTELLAMMARE IN VETTA

Favignana straripante, vince anche il Bonagia Con un punteggio rugbistico sabato il Favignana ha asfaltato l’Atletico Erice nella quinta giornata di campionato. Un 8-1 inedito degli egusei arrivato grazie ad otto marcature diverse (Grammatico, Figuccio, Arresta, Beltrano, Marino, Spezia, Santamaria e Di Vita) contro una squadra che ha pagato a caro prezzo la vicissitudini della scorsa settimana con l’addio di Esposito e di almeno 10 giocatori. Un record storico per il Favignana che, con una partita da

recuperare (domani in casa della Stella d’Oriente), si porta quota 10 punti in classifica, a ridosso delle prime. Al primo posto continua a volare il Castellammare di mister Bosco che vince per 31 (doppietta di Neglia e rete di Agueci) contro la Jatina e si porta a 13 punti. A punteggio pieno e con una gara da recuperare c’è la Borgata Terrenove che sabato scorso ha superato per 1-0 il Paceco con la rete di Sorrentino. 12 punti per i lilybetani e primo stop stagionale per

i pacecoti che, in attesa del recupero di giorno 7 novembre col Bonagia, restano fermi a quota 7. Il Bonagia, con due partite in meno, ha vinto per 2-0 contro lo Sparta Palermo con le reti di Baiata e Campaniolo. I valdericini sfideranno sabato (nell’ottava giornata) fuori casa il Calatafimi reduce dal Ko per 3-0 in casa della Stella d’Oriente. Pareggio a reti bianche per il Fulgatore contro il Don Orione. 1-1 infine tra Isola delle Femmine e Lampedusa. (g.f.)

va rilevata la grande vena di Campo (top scorer con 28 punti) e l’ottimo muro che ha più volte spezzato i sogni di gloria di Burriesci e compagni. Quando parte il tie-break sembra tutto compromesso: Tremestieri va avanti 4-0, ma ecco che arriva l’uomo della provvidenza, Michele Geraldi, che con il suo servizio avvia la rimonta che porta alla vittoria. Il risolutivo 15-10 decreta la seconda vittoria consecutiva. Da sottolineare anche il calore del pubblico del PalaPinco, che ha sospinto la squadra nei momenti più sofferti. Mister Aiuto resta cauto: «È andata bene così, ma sabato prossimo a Cinquefrondi giocheremo contro la prima della classe e dovremo fare molta più attenzione». Silvestro Bonaventura

Vince solo la Riviera Marmi Pari esterno per il Valderice La settima giornata del girone A di Eccellenza ha confermato tutte le difficoltà delle compagini trapanesi in questo equiliquanto difficile, brato, campionato. L’unica trapanese a sorridere in questo week-end è stata la Riviera Marmi che si è imposta per 3-1 al comunale di Bagheria contro gli uomini allenati dall’ex allenatore del Campobello Mimmo Bellomo. Per i giallorossi di mister Bonfiglio è arrivato quindi alla settima giornata il primo successo esterno in campionato firmato dalle reti di Massimo Lamia, del capitano Nanni Castiglione e del solito (migliore in campo) Michele Settecase. Tre reti, tutte nella ripresa, che hanno ribaltato l’iniziale vantaggio dei palermitani che avevano chiuso il primo tempo avanti 1-0 ma che si sono ritrovati poi in 10 per un’espulsione. Tre punti che ridanno morale ai custonacesi ora a 8 punti in classifica e momentaneamente fuori dalla zona calda della classifica. Un buon successo in vista dell’impegno di domani pomeriggio in Coppa Italia, al comunale di Cornino, contro il Mazara. I canarini partono dal 2-1 conquistato all’andata e sono reduci dalla sconfitta incassata domenica, tra le mura amiche contro il San Giovanni Gemini (0-2). Terza sconfitta di fila, la quarta in tutto il torneo, per i gialloblù che in campionato restano così fermi a quota otto punti. A parte le prime quattro, con l’Akragas

che viaggia in testa a punteggio pieno con 21 punti, la classifica è ancora corta e ci sarà tempo per tutte le altre di recuperare. Questo il pensiero del tecnico del Valderice Titta Mustazza che ha visto i suoi pareggiare 00 sabato scorso in casa della Parmonval. Un punto che interrompe la striscia di due sconfitte consecutive per i neroverdi che adesso prima del prossimo turno, fissato per mercoledì 31, affronteranno sabato il Castellammare in amichevole. Alla ripresa, presumibilmente a Buseto, i valdericini sfideranno il Raffadali quarto in classifica con 14 punti. Terzo pareggio esterno di fila per l’Alcamo che non vince dalla seconda giornata. I bianconeri di Montalbano hanno ottenuto un punto dalla difficile trasferta di San Cataldo. Le reti di Orlando e Messina sono servite a pareggiare la doppietta di Peppe Carbonaro. Infine, pareggio scialbo per 0-0 tra Marsala e Folgore, le due grandi delusioni e ultime due squadre in graduatoria di questo torneo di Eccellenza. (g.f.)


trapaniok 23-10-12