Issuu on Google+

EE FR

S ES R P

TrapaniOK IL PRIMO QUOTIDIANO DELLA PROVINCIA DI TRAPANI

TRAPANI, MONTA LA PROTESTA “IL LAZZARETTO NON SI VENDE” WWW.TRAPANIOK.IT

Libera economia

La Carovana Internazionale Antimafie promossa da Arci, Libera e Avviso Pubblico con Cgil, Cisl e Uil, conclude il suo viaggio a Trapani l'11 ottobre. Un momento importante, un altro riconoscimento per il capoluogo, che non può non portare a compiere alcune riflessioni a denti stretti. Fermo restando che il lavoro di associazioni come Libera hanno certamente, in questi anni, cambiato radicalmente la cultura di piccole e grandi città che erano assogettate alle “regole economiche mafiose”, non possiamo non ascoltare la voce di alcuni (sempre di più, purtroppo) imprenditori che, invece, si lamentano dell’arrivo della “legalità imposta” in determinati settori economici. All’interno del coro antimafia e insieme al grido di chi alza la testa e affronta a sue spese "Cosa nostra", alcuni imprenditori si lamentano: «Prima stavamo sotto la mafia ora con “Libera” o “Addio Pizzo” siamo "sotto l’antimafia" e nessuno lo dice». Perchè oramai sta prendendo piede una logica distorta, quella dell’antimafia a tutti i costi che ti impone, quasi quasi, di entrare a far parte di un circuito economico etichettato. Ci sono supermercati e aziende sequestrate e date in gestione, secondo apposite convenzioni più che legittime, ad associazioni come quelle menzionate. Se non sei parte del circuito, però, non puoi avvalerti dei loro servizi. E per avvalerti dei loro servizi bisogna fare buon viso a cattivo gioco. C’è qualcosa che non quadra, in tutto ciò, e che non sa proprio di “libertà”.

.it

Martedì 2 Ott 2012, n°6 Anno XII

3000 copie distribuite

Sorgono in città sit-in e comitati spontanei contro l’ipotesi di alienazione del monumento

Il Comune di Trapani lo ha inserito fra i beni da vendere per potere recuperare i soldi che servono a risanare in buona parte del casse comunali. Il Lazzaretto, bene storico della città capoluogo, fa gola a quanto pare e risulta essere fra i beni immobili più “graditi” ad eventuali investitori. La notizia diffusa dallo stesso sindaco di Trapani, ha subito fatto il giro della rete e nell’arco di pochi giorni è stato formato un vero e proprio comitato spontaneo per dire “No alla vendita del Lazzaretto”. Dopo le prime riunioni sul web, specialmente su Facebook, il comitato è sceso in campo sabato scorso, proprio davanti il Lazzaretto, ed ha deciso di far sentire la propria voce. Il movimento spontaneo di cittadini, senza alcuna colorazione politica e appartenenza partitica, si oppone alla recente delibera comunale che prevede l’alienazione da parte dell’Amministrazione comunale di un simbolo della città quale sicuramente è il Lazzaretto. L’Assemblea ha espresso tre punti fondamentali perché possa iniziare una campagna pro Lazzaretto. 1) Rileggere confortata da un

primo parere legale, la delibera in oggetto e conoscerne i firmatari. 2) Conoscere le modalità che hanno portato alla stima del bene. 3) Avviare una petizione popolare contro la cessione del bene L’Assemblea ha aggiornato i lavori a sabato prossimo, ancora

presso la sede di Italia nostra in via San Francesco ex carcere della Vicaria. La speranza è che partecipino i cittadini e i rappresentati delle associazioni che operano sul territorio. Sulla vicenda è intervenuto ieri anche l’onorevole Camillo Oddo il quale parla di

Tranchida s’arrabbia con Crocetta

Il Movimento “Erice che vogliamo”, facente capo al Sindaco di Erice Giacomo Tranchida, ha deciso di non sostenere Rosario Crocetta alle prossime elezioni regionali. Motivo del disagio: il fatto che Crocetta abbia inserito nel “listino”, quindi con corsia preferenziale per diventare deputato, il socialista Nino Oddo il quale è sostenitore della “Grande Città”.

rispetto per la storia di una città come Trapani. “Il Lazzaretto è un simbolo del capoluogo e non può essere considerato come un pezzo ingombrante di un'eredità di famiglia che va dismesso al più presto - dice Camillo Oddo - L'operazione finanziaria, i tanto decantati

11 milioni e mezzo di euro, dell'eventuale vendita, è fittizia. Serve soltanto a far quadrare i conti perché c'è il termine del 31 dicembre da rispettare. Entro questa data il Lazzaretto deve essere venduto ed il Comune deve avere incassato la somma. L'Amministrazione Damiano non ha ancora il bilancio. E' una scelta sbagliata nel merito e nel metodo. Nel merito perché è necessario un suo recupero per una fruizione pubblica non certo per destinarlo a struttura ricettiva nelle mani di privati. Nel metodo perché una decisione così importante si assume soltanto dopo un confronto con la città. C'è sotto una logica politica profondamente antidemocratica. Chi vince le elezioni governa, non comanda. Una scelta del genere deve coinvolgere la città, le sue categorie produttive, le sue migliori risorse intellettuali. Mi auguro che l'Amministrazione Damiano abbia il coraggio e la forza di rivedere la sua posizione e proponga, al più presto, al Consiglio una nuova delibera che possa mettere il Lazzaretto al riparo dalla vendita”. M.A.

Favignana, fogne a Lido Burrone

Avviati a Favignana i lavori per realizzare un tratto della rete fognante sulla S.P. 39, quella che porta al bivio per il Lido Burrone. I lavori prevedono anche il rifacimento dell’impianto di illuminazione di un tratto di strada per Punta Sottile, e sono eseguiti, con la supervisione del vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Pagoto, dalla ditta Coling s.p.a.


2

TrapaniOK

UP

Enzo Abbruscato - PD

E’ riuscito a farsi candidare dove voleva

DOWN

Toni Scilla - Grande Sud

Da Castellamare a Valderice lo contestano

Dove e Quando

“Il Lazzaretto è nostro”

Sabato 7 Ottobre H 17 - Ex carcere Trapani

Dove e Quando

Trapani Tango-Fest

Paolo Ruggirello ci spiega perché ha scelto Musumeci 5 Ottobre dalle 10 alle 15 Hotel Baia dei Mulini

La sua decisione in extremis ha fatto arrabbiare molti L’onorevole Paolo Ruggirello, deputato regionale uscente, spiega i motivi che lo hanno portato a candidarsi nella lista “Musumeci Presidente”. “La campagna elettorale di un candidato che si propone al territorio con serietà - scrive Ruggirello in una nota inviata alla stampa - deve iniziare quando viene definito un progetto di sana politica per il quale si chiede il supporto di tutti. Non era mio interesse sperperare solo per dare visibilità al mio volto senza avere un messaggio politico certo da comunicare, in virtù anche del rispetto alla difficile congiuntura economica. Preferisco che il mio volto sia proiettato in ognuno dei miei collaboratori che lavorano con grande devozione per il territorio riportando quotidianamente le sue esigenze e cercando di trovare insieme strumenti atti al suo sviluppo”. Con queste parole liquida tutti i vari passaggi, indiscrezioni

o meno, che lo davano in una lista piuttosto che in un’altra. Ruggirello, come abbiamo scritto sulle nostre pagine, era “corteggiato” da Grande Sud e dal Pdl ma veniva gradito anche dall’Udc. “La scelta di candidarmi all’interno della Lista del Presidente Musumeci, rappresenta per me oggi - scrive il deputato uscente - l’unica prospettiva per portare avanti il lavoro svolto in sei anni di at-

Brevissime dal territorio Trapani, approvati gli equilibri di bilancio Il consiglio comunale di Trapani ha dovuto ricorrere alla seconda convocazione per approvare gli equilibri di bilancio. Prassi vorrebbe che fossero approvati dopo l’okay al bilancio di previsione ma, considerato lo slittamento dei termini al 30 Ottobre, l’aula ha pensato di portarsi avanti con il lavoro. Fondamentale l’apporto del gruppo consiliare del Popolo delle Libertà che non ha mancato di dare man forte al sindaco Vito Damiano.

Nino Oddo replica Botta e risposta fra il socialista Oddo e il sindaco di Erice. Alla presa di posizione di Tranchida, Oddo risponde così: “Al mio amico Giacomino che vedo sempre attento alle dinamiche in casa socialista, offro un suggerimento: come già fece con Salvatore Galluffo e Nino Brillante, potrebbe offrire un assessorato a mio cugino Piero Spina. Questa volta, però, non gli assicuro che lo stesso accetterebbe la profferta”.

tività parlamentare in vista di una concretizzazione del progetto autonomista, che resta principio fermo della mia attività così come di tutti i gruppi consiliare che vedono in me un punto di riferimento. L’unica prospettiva di riequilibrare la gestione della politica regionale, che negli ultimi anni ha prestato attenzione soprattutto alla parte orientale della nostra regione, è l’elezione di Musumeci alla

Nuovo Parroco a Trapani Nuovo parroco a Santa Teresa del Bambino Gesù – di cui ieri si è celebrata la festa alla presenza dell’Amministratore Apostolico Monsignor Alessandro Plotti. Si tratta di don Giovan Battista Lipari, 33 anni, trapanese. Prende il posto di don Alessandro Damiano che è stato nominato assistente spirituale della Fondazione “Auxilium” di Trapani.

presidenza”. Ruggirello spende più di una riga a favore del gruppo di lavoro che lo ha sostenuto sinora: “Il senso di responsabilità che ha caratterizzato la mia attività politica, costruendo intorno a me un gruppo rappresentativo per ogni comune della provincia di Trapani, mi ha imposto una valutazione che prescinde dagli avvicinamenti e dalle proposte ricevute in questi ultimi giorni in vista della definizione delle liste. Oggi scelgo di fare questo passaggio perché vedo le condizioni di concretizzare l’ambizione di un territorio autonomo e forte. Aldilà delle sigle politiche che hanno oggi contorni poco definiti, quello che conta è mettere insieme la credibilità e la condivisioni di obiettivi comuni da raggiungere a tutela dei lavoratori che oggi rischiano il posto, delle fasce deboli, dei settori economici in crisi”. NB

Dove e Quando

Il meteo in provincia

Cambio Comandante

Sera 23° NO

Caserma Giannettino Venerdì ore 10

Notte 21° NO

Fuoco “amico” su Scilla

Era il suo “delfino” a Valderice Cacafoco adesso lo attacca

Il consigliere comunale di Valderice, Giuseppe Di Trapani, s’è rivolto ai vertici nazionali e regionali del suo partito, Grande Sud, chiedendo provvedimenti opportuni nei confronti del coordinamento provinciale del partito. Un atto di accusa nei confronti del deputato regionale uscente Toni Scilla, quello del giovane e focoso consigliere, che non lascia spazio ad alcun dubbio: “Grande sud ha sofferto e sta soffrendo un momento di identità - afferma nella nota - e tutto nasce dalla decisione del partito, al quale mi onoro di fare riferimento da quasi due anni, di

Davide Durante si presenta “Questa è la mia storia. Spetta a voi giudicarmi”

“Sarà una campagna elettorale che da me verrà condotta nell’unico modo con il quale è corretto che venga vissuto, cioè sottoponendosi al giudizio degli elettori. Porto la mia storia personale, di professionista e imprenditore, il mio impegno, al vaglio dei siciliani della Provincia di Trapani, chiamati al voto il prossimo 28 ottobre per il rinnovo dell’Ars. Non ci sono

Martedì 2 Ottobre 2012

e non ci possono essere posizioni precostituite, pacchetti di voti a disposizione, ci sarà una ricerca del consenso che non prescinde dall’ascolto, c’è la coerenza di un pensiero politico che è quello di far uscire dall’isolamento la Sicilia e una politica “P”, una Politica davvero moderna che sappia tenere conto dei bisogni della collettività e giammai dei singoli”.

far gestire le ideologie politiche nel mio territorio a qualcuno che ha avuto il titolo di “Onorevole” attraverso una fortuita coincidenza elettorale”. Di Trapani non usa mezzi termini. Secondo lui le difficoltà di Grande Sud sfociate anche nella costruzione di una lista elettorale non proprio di alto livello, sono tutte riconducibili alla gestione del partito da parte di Scilla. “Per dare man forte alla lista si è dovuto mettere a disposizione, addirittura, il coordinatore regionale del partito, onorevole Pippo Fallica che ha provato a salvare capra e cavoli dopo vari tentativi di mettere su una squadra rispettabile “pescando” in altri partiti e/o movimenti (come Onda Nuova della Doriana Licata o l’Mps di Paolo Ruggirello)”. “Oggi non possiamo più dilazionare i provvedimenti - scrive Di Trapani - si chiamino commissariamento o sostituzione del coordinamento provinciale, che portino al rilancio del partito in provincia di Trapani che, invece, rischia proprio di scomparire”.

TrapaniOK.it

Editore: EDI.SI. srl via Vincenzo Bellini, 2 91100 TRAPANI P.iva 02446660819 Reg. Tribunale di Trapani N°273 del 17-10-2001 Direttore Responsabile: Nicola Baldarotta direttore@trapaniok.it Redazione Sport: Giuseppe Favara redazione@trapaniok.it Impaginazione: Francesco Vivona Per la pubblicità: Tel. 347/3918692 Trapani Ok - Free Press lo trovi nei migliori bar di Trapani, Erice, Paceco, Valderice (frazioni comprese) Stampato presso: C.C.I.A.A. TP 55935COD.MECC.ESP: TP003721 Messaggio politico elettorale


3

TrapaniOK

UP

Agenti di Polizia

DOWN

Nino Oddo

Continua il loro impegno per fermare i furti di rame

Malgrado le sue ragioni è nell’occhio del ciclone

Dove e Quando

ARCHIVIEW

Da ieri fino a Domenica Centro storico di Trapani

Dove e Quando

Festa degli animali - Trapani 04 Ottobre

H 11.00 Canile Municipale H 16 Chiesa di San Francesco

Lotta dura ai “ladri di rame” Denuciato autotrasportatore

All’interno del suo autocarro quasi una tonnellata di cavi

Un semplice controllo in autostrada ha consentito alla Squadra di Mobile di Trapani di fermare l’ennesimo furto di cavi di rame dai pali elettrici della provincia. Un denunciato e ben una tonnellata e mezzo di cavi di rame sotto sequestro è il risultato dell’operazione condotta all’alba di lunedì dagli agenti in servizio. I fatti si sono verificati intorno alle 5 del mattino all’altezza dello svincolo autostradale per Salemi. Fermato un autocarro per un normale controllo, gli agenti si sono accorti che nel cassone erano nascosti numerosi fili metallici di cui il conducente R.P., di anni 30, non sapeva giustificare la provenienza, sostenendo trattarsi di cavi di acciaio. Per avere certezza che quelli fossero cavi di rame destinati alla elettrificazione, gli agenti della Mobile hanno chiamato i tecnici dell’ENEL i quali hanno confermato che si trattava di cavi utilizzati per il trasporto di corrente elettrica a media tensione. A seguito di quanto riscontrato, il conducente del veicolo è stato denunciato a piede libero per il

reato di ricettazione, mentre i cavi di rame e l’autocarro sono stati sottoposti a sequestro penale. Ulteriori indagini, inoltre, sono in corso per risalire agli autori dei numerosi furti commessi nell’ultimo periodo in tutta la provincia di Trapani ed in particolare nella Valle del Belice. Più volte, infatti, è stato specificato che questi furti di cave hanno arrecato numerosi disservizi per l’erogazione di energia elettrica, compromettendo anche il funzionamento dei pozzi di contrada Bresciana di Castelvetrano ed il conseguente approvvigiona-

TRAPANI

Oggi problemi di acqua per tutta la giornata

L’Enel ha comunicato ancora una volta il fermo dell’erogazione di energia elettrica presso il sistema idrico di Bresciana. Questo, comunicano dal Comune di Trapani,

potrebbe comportare disagi nell’erogazione idrica nelle frazioni sud (da Xitta a Corallo Vecchio) per la giornata di oggi, dalle 8 del mattino alle 18.00.

DOVE TROVI IL TRAPANI OK - TRAPANI Bar Al Centro Mouline Rouge Grimon Cafè Bar sciuscià La caffetteria Bar Gallery Bar Nocitra Bar Italia

Aris Caffè Bar Colonna Cafè Mirò Bar Todaro Bar Morana Bar Ciclone Numer One L'esco Pazzo Bar exedra

Ricevitoria Nicolosi Anymore! Cafè Armonia dei sapori Bar Melograno Bar arabica Ricevitoria Cicala Cafè Torre Pali Bar Enjoy Agip caffè

Ciuri Ciuri Punto G Savoir far caffè Bar Giovanni e Nino Bar Mediterraneo Caffè lieto Svalutation cafè Bar magic Fardella 78

mento idrico del Comune di Trapani. Continua, dunque,incessante, l’opera di monitoraggio e prevenzione da parte delle forze dell’ordine per cercare di stoppare un fenomeno che sta mettendo in crisi interi comparti produttivi e civili della provincia. Agli agenti ha rivolto un plauso ed un ringraziamento il sindaco di Trapani, Vito Damiano che ha inviato una lettera al Ministro dell’Interno e, per conoscenza, ai Ministri dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente, della Salute, alla Regione Sici-

PACECO

Bar piccadilli Bar Villa Fiorita Confarartigianato Caffè Mojito Caffè Salemi Swett Cafè - ERICE Bar Kennedy Tabacchi Milo

liana, ai Presidenti dei Tribunali di Trapani e Marsala, alla Direzione Distrettuale Antimafia, ai Procuratori della Repubblica di Trapani e Marsala ed al Prefetto. “Facendo seguito alla lettera inviata nello scorso mese di agosto – ha scritto ora Damiano – desidero esprimere a titolo personale e della comunità che ho l’onore di rappresentare, i miei più sentiti ringraziamenti per i risultati conseguiti dalla Magistratura e dalle Forze dell’Ordine che, con il loro incessante impegno, pur tra le quotidiane difficoltà derivanti anche dalle continue emergenze locali, hanno consentito di individuare i responsabili degli atti criminali e di allontanarli dal territorio, ridando serenità e fiducia alla collettività. Nello spirito di collaborazione che questa Amministrazione non mancherà mai di assicurare – ha concluso il Sindaco – sono certo che la forte e autorevole presenza delle Istituzioni statali e locali rafforzerà ulteriormente presso la cittadinanza il valore della legalità, indispensabile per un sano progresso civile”.

Festeggiamenti con la Banda diretta da Maltese

Inizieranno domani i festeggiamenti in onore della Madonna del Rosariello a Trapani centro, nella Chiesa del Rosariello (accanto S. Domenico). Festeggiamenti organizzati dalla

Coffè and go Roxy Bar Radio Londra Caffè Delle Rose Bar Milo - NAPOLA Urban Tribe Caffè Erice - VALDERICE

Caffè Vespri Avenue Caffè Bar Venere - BONAGIA Bonfiglio Mar Miramare - XITTA Bar Ritrovo - PACECO

Martedì 2 Ottobre 2012

Congregazione "Maria SS. del Rosario" in collaborazione con la nuova Associazione "Trapani: tradumari&venti" nata in agosto a Trapani centro e diretta da Claudio Maltese.

House Cafè Pasticceria Sugamiele Bar Mazzara Vogue Cocktal Bar Bar Tiffany Bar Mirage Bar Sombrero - GUARRATO

Bar dello sport - CUSTONACI Forno a legna Il Fornaio

Il meteo in provincia

Sera 23° NO

Notte 21° NO

Birgi, l’aeroporto sta bene Presentato uno studio: il trend è in crescita

L’aeroporto di Trapani è in crescita, in termini di movimento e passeggeri. Dati più che positivi, sottolineano in Airgest, considerato che gli altri aeroporti italiani e siciliani non fanno registrare lo stesso trend. Il dato è emerso nel corso dell’incontro, tenutosi ieri mattina, al Vincenzo Florio, al quale hanno preso parte anche i sindaco di Castelvetrano, Valderice e Trapani. E’ stato presentato lo studio, commissionato a KPMG, sui benefici apportati dal traffico aeroportuale di Trapani sul tessuto territoriale, dal quale è emerso che i voli low cost rappresentano un settore in crescita e che la crescita dell’aeroporto di Trapani rafforza la caratterizzazione tu-

ristica del territorio. In particolare, nel periodo gennaio/agosto 2012, mentre negli altri aeroporti italiani si è registrata una crescita pari a 0, in quello di Trapani si è rilevato un + 3,4% di movimento e un + 6,8 di passeggeri. Nel solo mese di agosto, la rilevazione positiva è ancora più sensibile: + 17,4 per cento in termini di movimento, + 16,8 per cento di passeggeri. I dati forniti sono ritenuti importanti per delineare la programmazione di sviluppo del territorio – ha rilevato il Sindaco Vito Damiano. Non è escluso pertanto che l’Amministrazione Comunale possa avviare un rapporto diretto con la dirigenza dell’Airgest, per approfondire le tematiche di sviluppo del territorio, e con la società che ha effettuato lo studio per un’ulteriore chiarificazione degli elementi statistici raccolti. RT

Codice di autoregolamentazione In vista delle prossime elezioni regionali in programma il 28 Ottobre 2012, la EDI.SI.  Srl, editrice del quotidiano di informazione cartaceo “TrapaniOK” e del sito online di informazione “www.trapaniok.it”, adotterà i principi alla base della Legge N. 28/2000 “Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica”. La EDI.SI.  Srl comunica l’ intenzione di pubblicare nei propri spazi messaggi politici elettorali a pagamento. La EDI.SI.  Srl applica un Codice di autoregolamentazione visibile e accessibile a tutti, utenti e operatori del settore, direttamente sul sito www.trapaniok.it Condizioni a) La proposta commerciale riservata alle forze politiche e ai singoli candidati prevede l’applicazione del listino in vigore al momento della richiesta. b) le tariffe per l’accesso agli spazi, come autonomamente determinate dalla scrivente, sono regolate in funzione dello spazio e del tempo utilizzato. Il tariffario è messo a disposizione di tutti ed è possibile richiederlo a mezzo mail all’indirizzo amministrazione@trapaniok.it Regole commerciali a) Le campagne saranno accettate sino a esaurimento dello spazio disponibile. La posizione in cui inserire i messaggi verrà scelta dai partiti e/o dai candidati in base alle disponibilità al momento dell’acquisto. Il criterio di prenotazione è d’ordine cronologico all’acquisto. b) la prenotazione degli spazi da parte dei soggetti interessati dovrà pervenire non oltre il 25 ottobre 2012. La testata terrà conto delle prenotazioni, unicamente, in base alla loro progressione temporale; PER MAGGIORI INFORMAZIONI inviare una mail a: amministrazione@trapaniok.

ANNUNCI

Trapani - Maria mulatta bravissima massaggiatrice pazientissima, abbondante decoltè faccio massaggi con calma e senza fretta, molto disponibile tutti i giorni anche la domenica. Tel. 320/9415431 Trapani - Prima volta bionda 21enne, splendidi massaggi completi, vero relax, pazientissima , dolcissima elegante tutto con calma, ti aspetta. Tel. 331/3231846

____________________________________IMMOBILIARE

Trapani - Affittasi per brevi periodi , anche giornalmente, appartamento arredato, max relax e max riservatezza. Tel. 348/1019581


4

TrapaniOK - SPORT

Martedì 2 Ottobre 2012

Lega Pro Prima Divisione A Inarrestabile Lecce Ko Carpi e Reggiana

Riscatto granata con il Cuneo N Adesso è già tempo di Coppa

L

Con la vittoria sui piemontesi i granata si portano al terzo posto arga quanto sofferta (specie nel primo tempo) vittoria per il Trapani nella quinta giornata del campionato di Lega Pro Prima Divisione contro il Cuneo. Un 3-0 che sa tanto di riscatto per i granata di Roberto Boscaglia che, dopo il ko del turno precedente a Chiavari, hanno offerto la giusta prestazione contro i giovani biancorossi allenati da mister Ezio Rossi. Una reazione aspettata e ben accolta dal pubblico, poco numeroso, del Provinciale. Una prima frazione giocata a fari spenti con i piemontesi che hanno punto più volte la difesa di casa, rischiando di far ammutolire il pubblico trapanese che ha poi trovato l’agognata serenità alla rete di Madonia su calcio di rigore. Il quarto rigore nelle ultime partite ha praticamente chiuso la partita e dato il via alla goleada della compagine granata che nel secondo tempo non ha avuto alcuna difficoltà ad amministrare dalla sua parte il match. Merito di un Matteo Mancosu straripante, di

un Peppe Madonia in grande spolvero, di un sontuoso Giacomo Tedesco a centrocampo e di un inarrestabile Simone Basso sulla fascia destra. Sia per Basso che per Mancosu si è trattato del primo gol con la nuova maglia, una rete tanto attesa dai due che hanno scelto l’occasione e il modo migliore per questa loro “prima volta”. Di pregevolissima fattura la rete del 2-0 firmata da Basso

che con un tiro al volo di destro, quasi dal limite dell’area, ha depositato in rete un pallone giunto dalla sinistra su cross di Rizzi. Un esterno destro, quasi punta, invece ha permesso al cagliaritano Mancosu di realizzare il 3-0 che ha messo in ghiaccio una gara risolta in appena due minuti. Il capocannoniere della squadra rimane sempre Madonia che si è dimostrato ancora una volta cec-

Basket Dnb, Pallacanestro Trapani

I

Esordio positivo in campionato con Gaeta

UP

Matteo Mancosu Gara straripante e prima rete per l’attaccante

avanti 49-39, un vantaggio che i granata tengono fino alla fine e che la schiacciata conclusiva di Tardito timbra definitivamente. Il match di domenica scorsa ha dimostrato quanto sarà difficile ripetere facilmente le gesta della passata stagione, in un campionato arduo e super competitivo. Davide Virgilio Sugli scudi, oltre a Virgilio (aualmeno dieci metri sulla sirena. tore di 13 punti), anche Svoboda Nel terzo quarto Trapani rientra (20 punti per lui), Rizzitiello con la giusta carica portando il (13) e Tardito (10). vantaggio in doppia cifra. Con Un esordio sudato ma soddisfal’intraprendenza di Ferraiuolo e cente per il massimo dirigente Pietrosanto, gli ospiti si rendono granata Basciano: “Non mi pericolosi e Trapani non riesce aspettavo questa grande cornice così a chiudere definitivamente di pubblico. Sarà un campionato il match. I laziali sprecano ma- avvincente e avremo sempre bilamente il possesso dell’even- sogno dei nostri tifosi. Ho ribatuale sorpasso e vengono puniti dito ai miei ragazzi – conclude dal duo Tardito-Rizzitiello che che punteremo sia al campioportano i granata sul 44-38. Il nato che alla Coppa perchè noi quarto si chiude con una tripla non giochiamo per partecipare del solito Virgilio e con Trapani ma per vincere”.

nizia splendidamente il campionato di Dnb della Pallacanestro Trapani. I granata di coach Flavio Priulla, di fronte a quasi duemila spettatori, hanno superato con il punteggio di 6951 l’Iris Costruzioni Gaeta. “Buona la prima”, quindi per i ragazzi del presidente Pietro Basciano che hanno sofferto un po’ ad inizio gara concludendo il primo quarto avanti 11-10 grazie ad una splendida prodezza del capitano intramontabile Davide Virgilio, domenica Mvp del match. Nel secondo quarto Gaeta rimane ancorata al match perchè Trapani non riesce a sfruttare bene le potenzialità di Luca Ianes, che ha poi concluso la gara con 20 rimbalzi. All’intervallo lungo i granata arrivano con cinque punti di vantaggio (30-25), ma solo perchè il laziale Lilliu si inventa un canestro da

UP

Davide Virgilio Tredici punti e match da Mvp per il playmaker

Dove e Quando

Trapani-Hinterreggio domani alle 20.30 Stadio Provinciale

chino infallibile dagli undici metri, realizzando il quarto gol su quattro rigori calciati. Della partita di domenica bisogna apprezzare specialmente la ripresa, un secondo tempo in cui i granata hanno messo in pratica tutte le loro potenzialità difensive ed offensive, concludendo, per la prima volta in stagione, una gara senza subire reti. Adesso il bottino del Trapani recita quota 9 punti e terzo posto in classifica solitario. Le altre compagini, in zona playoff, arrancano ed i granata ne hanno approfittato già domenica scorsa, dimostrando di essere sicuramente all’altezza dei propri obiettivi, in attesa di scoprire quali saranno i reali valori dell’intero campionato del girone A. Adesso però è già tempo di pensare all’impegno di Coppa Italia Lega Pro: domani sera al Provinciale arriverà l’Hinterreggio ed una vittoria sarebbe fondamentale per godersi il turno di sosta in campionato nel migliore dei modi. Giuseppe Favara

on conosce sosta il cammino nel girone A di Lega Pro Prima Divisione del Lecce. I salentini hanno sconfitto 2-0 in casa la Tritium conquistando così la quinta vittoria consecutiva. Giallorossi a punteggio pieno e, ovviamente, in vetta alla classifica. Al secondo posto si muove a piccoli passi la Virtus Entella che ha pareggiato domenica in casa del Pavia per 1-1. Liguri a quota 10 punti con i granata di Boscaglia che inseguono ad appena un punto e al terzo posto solitario. Vittorie toccasana per Como e Portogruaro, rispettivamente contro Reggiana fuoricasa (0-1) e San Marino tra le mura amiche (2-1). Quarto ri-

sultato utile consecutivo per i veneti che non sono ancora stati sconfitti, hanno già osservato un turno di riposo nella prima giornata e si trovano con 8 punti in classifica. Un punto in meno, in virtù della penalizzazione, ma stessa sequenza di risultati per il Como. Brutta battuta d’arresto a Bolzano, invece, per il Carpi che con la sconfitta (2-1) contro il Sudtirol adesso non vince da tre giornate. Il Sudtirol con questi tre punti aggancia a quota 7 punti proprio la squadra biancorossa. 0-0 infine tra Cremonese e Lumezzane, quest’ultimi prossimi avversari del Trapani nel corso della settima giornata del prossimo 14 ottobre.

Le parole di Boscaglia

P

“Mancosu, l’uomo in più”

iù difficile del previsto, ma comunque convincente successo dei granata per il tecnico gelese: “Il risultato può lasciar pensare che sia stata una passeggiata, invece non è stato così. Siamo riusciti comunque a fare nostra una gara giocata su un terreno di gioco difficile come quello del Provinciale. Abbiamo meritato la vittoria e

sono molto contento della prestazione di tutta la squadra. Mancosu? E’ certamente l’uomo in più di questo gruppo, devasta le difese con le sue percussioni e ci agevola le partite. Avevamo preparato bene la gara – conclude – e stiamo cominciando a giocare a memoria anche se ci sarà bisogno di tempo perchè ci sono tanti volti nuovi”.


TrapaniOK 2-10-2012