Page 1

CORRIERE TRAPANESE € 0,50

Giovedì 29 Mar 2012 - Euro 0,70 - Anno VIII n. 58

Basta chiacchiere di Nicola Baldarotta Abbiamo visto, purtroppo, già nel 2011 ma anche in questo scorcio di 2012, diversi imprenditori che hanno deciso di “farla finita” perchè verosimilmente non hanno saputo reggere la crisi economica che li aveva mandati al macero. Ieri abbiamo assistito ad un altro gesto sconvolgente, un campanello d'allarme che conferma tutta la gravità della crisi economica dalla quale non sembra l’Italia sappia uscire. Un artigiano si è dato fuoco a Bologna davanti la sede dell’Agenzia delle Entrate. Ha tentato il suicidio in un modo plateale perchè aveva problemi con il fisco. E parliamo della “rigogliosa Emilia Romagna” mica della “indebitata Sicilia”. Quello di ieri, purtroppo, non è più annoverabile fra i gesti disperati ma isolati che costringono lavoratori ed imprenditori a farla finita. Sono ormai atti di disperazione costanti che non possono non far riflettere chi governa la nazione e chi amministra gli enti locali. Più passa il tempo, più è necessario ed urgente adottare una politica di sostegno al lavoro e di rilancio dell'economia. Non basta, ad esempio, prendersela (a parole) con Equitalia. Serve trovare le soluzioni necessarie, concertate fra le parti, per arginare l’emorragia che ha già messo sottosopra il Paese e la Sicilia in particolare. E’ questo quello su cui, realmente, devono impegnarsi i prossimi sindaci eletti a maggio: rilanciare l’economia, trovare e dare nuovi posti di lavoro.

IL PD DETERMINERA’ IL BALLOTTAGGIO L’ONOREVOLE CAMILLO ODDO CI CREDE “A giorni - afferma il parlamentare - annunceremo il nostro candidato a sindaco di Trapani” Non ci stanno a fare la parte dei pivelli. Non vogliono assolutamente rischiare di fare una pessima figura, anche perchè negli ultimi mesi ci sono andati veramente vicini. Il Partito Democratico di Trapani tenta il tutto per tutto e prova, attraverso il vicepresidente dell’Ars Camillo Oddo, a mantenere alto il morale degli iscritti e dei simpatizzanti. Il Pd, secondo Oddo, sarà determinante per il ballottaggio nel capoluogo. Ed intanto al consiglio comunale si candidano i big. A pag. 3

Sanità

Pag. 3

La Uil denuncia: “pochi infermieri negli ospedali”

Marsala

Pag. 6

Coordinamento Fli sospende attività fino a dopo le elezioni

Calcio

Confronto Cannas-Rostagno

Servizio a pag. 4

Pag. 7

Trapani con la testa alla Virtus Lanciano “Gara fondamentale”


2

CORRIERE TRAPANESE POLITICA

Giovedì 29 Marzo 2012

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Vito Damiano con i giovani imprenditori Ricognizione al quartiere di San Giuliano “Sono preziosi i suggerimenti e le idee” nella problemada questi appuntamenti ne avrò “Qui la gente si danna ancora l’anima” mmersione tica realtà del commercio moltissimi e ne farò tesoro.

Tour de force del candidato verso la grande città

I

I

l candidato sindaco al Comune di Erice, verso la grande cigtà, Ignazio Grimaldi, prosegue il suo ciclo di appuntamenti con gli abitanti di Erice per farsi conoscere e per recepire le istanze degli stessi. Grimaldi ha voluto girare in maniera approfondita il quartiere popolare di San Giuliano, dove ha incontrati diversi cittadini e questo è quanto avrebbe riscontrato: “Ho sentito tanto parlare del quartiere San Giuliano - afferma il candidato sindaco - ho ascoltato gli annunci di imminenti arrivi di finanziamenti, di realizzazione di progetti e opere di ogni genere che dovrebbero cambiarne il volto, ma la realtà è ben diversa”. Secondo Grimaldi gli abitanti del quartiere continuano a soffrire delle stesse problematiche che li costringono a sentirsi ghettizzati. “Ad oggi, i cittadini che vivono nel quartiere devono dannarsi l’anima per affrontare tanti disagi afferma, infatti - Ho avuto modo di constatare situazioni che sono al limite della sopravvivenza – commenta il candidato sindaco – Ho visto con i miei occhi lo stato degli scantinati di alcuni lotti abitativi. Si tratta di veri e propri stagni che, soprattutto nel

Ignazio Grimaldi in una visione d’insieme della Grande città

“Non voglio colpevolizzare nessuno ma le istituzioni prendano provvedimenti” periodo primaverile ed ancora di più nel periodo estivo, diventano ricettacolo di insetti e altri animali nocivi. Anche la staticità degli edifici rischia seriamente di essere compromessa dalla presenza costante dell’acqua”. Grimaldi prosegue: “Non intendo colpevolizzare nessuno. Chiedo però che le istituzioni competenti facciano la loro parte fino in fondo. Eliminare l’acqua dagli scantinati non è un’operazione di alta tecnologia. Ci sono sistemi moderni e veloci che possono risolvere il problema in poco tempo. E’ necessaria, però, la volontà. Faccio appello a tutti gli Enti coin-

volti. E’ arrivato il momento di monitorare gli immobili a rischio e intervenire con urgenza”. Il candidato sindaco per Erice prosegue, intanto, il suo giro di incontri con la cittadinanza. Ieri ha incontrato gli imprenditori ericini che operano nel settore edile e i rappresentanti del mondo del volontariato e dell’associazionismo, in particolare coloro che si occupano di assistenza ad anziani e invalidi. Domenica mattina Ignazio Grimaldi tornerà nel quartiere di San Giuliano dove si terrà una riunione con gli abitanti di alcune palazzine popolari. N.B.

trapanese per il candidato sindaco per Trapani, Vito Damiano, sostenuto da Pdl, lista Fazio e Alleanza per la Sicilia. Ieri pomeriggio, infatti, ha incontrato i giovani esercenti della città. Tra le priorità del “Generale”, c’è proprio la necessità di venire incontro a quelle che sono le problematiche che investono l’imprenditoria tutta e con particolare riguardo ai giovani, che rappresentano il cuore della città capoluogo. “Puntare sui giovani, sulle loro capacità, sulle loro idee, sul

loro modo di fare imprenditoria – sostiene Damiano – significa dare a questa città un futuro adeguato alle nuove generazioni”. “Ben vengano allora – sottolinea – idee, suggerimenti, collaborazione. Sono certo che

Conosco la mia città e vi sono ritornato ben consapevole di poter fare molto per i miei concittadini, frazioni comprese. Tutti facciamo parte di una grande città e per lei dobbiamo lavorare insieme”. Subito dopo l’incontro con i giovani esercenti, il candidato sindaco per Trapani ha anche partecipato alla funzione religiosa presso la Chiesa dell’Addolorata, in Corso Vittorio Emanuele, dove si tiene la Scinnuta della “Madre Pietà del Popolo”.

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

La Confartigianato si è proprio stancata “Non faremo votare i nostri iscritti”

L

a Giunta provinciale riunita a Pantelleria minaccia l’invito a non recarsi alle urne nel caso in cui venga cassato il credito agevolato alle imprese attualmente inserito nella finanziaria regionale. “A poco meno di un mese dalla marcia del primo marzo che ha portato in piazza 22 mila tra imprese e lavoratori messi in ginocchio dalla perdurante crisi - scrive il presidente provinciale Orazio Bilardello - abbiamo appreso del tentativo dell’esecutivo regionale di far inserire nella finanziaria, tra gli altri, due emendamenti che se approvati IMMOBILIARI AFFITTI

bloccherebbero il credito agevolato agli artigiani. Si tratta, infatti, delle proposte di destinare i fondi di rotazione Crias all’Irfis ed al pagamento dei contributi a fondo perduto per i tassisti”. La giunta provinciale della Confartigianato, pertanto, ha formulato a tutti i parlamentari regionali della provincia di Trapani di impedire il collasso dell’artigianato e delle imprese dell’isola rimuovendo immediatamente questi due emendamenti e di adoperarsi, piuttosto, affinché vengano stanziate maggiori risorse per incrementare i fondi di rotazione utilizzati per

l’erogazione del credito agevolato. “Se non venisse accolta la richiesta - afferma Bilardello scoraggeremo gli artigiani e le PMI dall’esprimere voto elettorale in quei Comuni in cui si svolgeranno prossimamente le elezioni amministrative”.

Messaggio politico promozionale

TRAPANI PRIVATO AFFITTA PER BREVI PERIODI APPARTAMENTO IN VIA SANTA MARIA DI CAPUA, CLASSE ENERGETICA G. Tel. 348/1019581 TRAPANI PRIVATO AFFITTA APP.TO PER POCHE ORE DISPONIBILITA’ 24 H SU 24 H (CLASSE ENERGETICA G) Tel. 320/0689265

IMMOBILIARI VENDESI TRAPANI VENDESI Zona San Cusumano villetta di mq150 + giardino, composta da 3 camere + salone più cucina + dp servizi + ampia lavanderia separata e angolo barbeque. Vendesi €270.000,00 Tel.339/1322537

CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE In vista delle prossime elezioni amministrative in programma il 6 e 7 Maggio 2012, la EDI.SI. Srl, editrice del quotidiano di informazione cartaceo “CORRIERE TRAPANESE” e del sito online di informazione “www.trapaniok.it”, adotterà i principi alla base della Legge N. 28/2000 “Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica”. la EDI.SI. Srl comunica l’ intenzione di pubblicare nei propri spazi messaggi politici elettorali a pagamento. La EDI.SI. Srl applica un Codice di autoregolamentazione visibile e accessibile a tutti, utenti e operatori del settore, direttamente sul sito www.trapaniok.it o presso la propria redazione negli uffici di Viale Regina Margherita n. 31 a Trapani. Condizioni: a) La proposta commerciale riservata alle forze politiche e ai singoli candidati prevede l’applicazione del listino in vigore al momento della richiesta. b) le tariffe per l’accesso agli spazi, come autonomamente determinate dalla scrivente, sono regolate in funzione dello spazio e del tempo utilizzato. Il tariffario è messo a disposizione di tutti ed è possibile richiederlo a mezzo mail all’indirizzo amministrazione@trapaniok.it o presso gli uffici di Viale Regina Margherita n. 31 a Trapani.

CORRIERE TRAPANESE by TRAPANiOK Editore: EDI.SI. srl Direttore Responsabile Nicola Baldarotta direttore@trapaniok.it Redazione centrale Francesco Greco Michele Caltagirone Ornella Fulco Giuseppe Favara redazione@trapaniok.it Impaginazione Francesco Vivona Segreteria di Redazione

Massimiliano Lamia Per la pubblicità: pubblicita.trapaniok.it Rino +39 347.6790352 Stampato c/o Litocon S.r.l. Catania Distribuzione in edicola Aennepress, Palermo Distribuzione presso i bar e gestione pagine tematiche Fullservice, Trapani Amministrazione Via Regina Margherita, 31

91100 Trapani amministrazione@trapaniok.it www.trapaniok.it info@trapaniok.it tel. 0923.540814 fax.0923.437378 Sede legale Via Vincenzo Bellini, 2 91100 Trapani P.iva 02446660819 Reg. Tribunale di Trapani n. 306 del 16/03/2006


3

CORRIERE TRAPANESE TRAPANI

Comunicazione politica elettorale

Giovedì 29 Marzo 2012

Peppe Maurici nelle frazioni con l’associazione Misiliscemi “Bisogna attutire i disagi delle periferie”

I

l candidato sindaco di Trapani, onorevole Giuseppe Maurici, ha incontrato ieri i rappresentanti dell’associazione “Misiliscemi” che propone l’accorpamento delle frazioni trapanesi per favorire la nascita del Comune di Misiliscemi. Per questo motivo hanno raccolto le firme necessarie propedeutiche alla indizione di un apposito referendum consultivo. Nel corso della riunione con il direttivo del movimento si è parlato dei problemi del comprensorio del Misiliscemi. L’onorevole Maurici ha trovato interessante la proposta di istituire il Parco del Misiliscemi. “I cittadini – ha dichiarato l’onorevole Maurici - sono esasperati della disattenzione di cui

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

sono stati oggetto in questi anni e chiedono la giusta attenzione per il loro territorio”. Tra le richieste di intervento lanciate dai rappresentanti dell’associazione c’è la realizzazione dei marciapiedi e delle fognature, oltre che il recupero delle strutture rurali, la rivitaliz-

zazione dei bagli e dei centri di aggregazione. “Il Comune di Trapani – ha detto Giuseppe Maurici - deve intervenire attutendo i disagi causati dalla mancanza di depurazione e fognature disponendo un servizio di autospurgo dedicato alle frazioni”.

//////////////////////////////////////////////////////////////

Il Partito Democratico lavora per il ballottaggio Sabrina Rocca, candidata che piace

L

’onorevole Camillo Oddo, deputato regionale del Pd e vicepresidente dell’Ars, si è stancato di ascoltare e leggere indiscrezioni sulla stampa. “Visto quanto accaduto in questi giorni, dove ho letto di tutto e il contrario di tutto ma purtroppo poche verità afferma il maggiorente del Partito Democratico - sulla questione candidature non ho niente da dichiarare al momento. Non perchè voglio sottrarmi al confronto con la stampa locale precisa - ma perchè annunceremo il nostro candidato a sindaco con una coinferenza

stampa nei prossimi giorni”. Oddo si espone, invece, sulla lista che il Pd sta finendo di preparare per le candidature al consiglio comunale del capoluogo. “Vedrete che sarà una lista forte come quella che abbiamo presentato ad Erice. Sarà una sorta di “tutti in campo” per andare a competere ma soprattutto per determinare il ballottaggio. Ne vedremo delle belle”. Al consiglio comunale di Trapani, pertanto, si candideranno certamente gli uscenti Ninni Passalacqua ed Enzo Abbruscato, ma ci saranno anche il segretario comunale Nino Grignano,

l’attuale consigliere provinciale Salvatore Daidone, e poi, tra gli altri, anche Pietro La Porta. N.B.

Prende consensi e riscuote simpatie, praticamente ogni giorno di più. La prima donna candidata a sindaco di Trapani, l’insegnante Sabrina Rocca, pur rappresentando una candidata atipica e totalmente in sintonia con le nuove leve della comunicazione che passano soprattutto dal web, sembra fare presa ogni giorno di più. Il suo target di riferimento è, soprattutto, quello delle famiglie e delle donne impegante, ma riceve simpatie anche da giovani e da professionisti. La sua candidatura a sindaco di Trapani è, come si suol dire, “di rottura” e non viene affatto sottovalutata negli mbienti

/////////////////////////////

Sanità

La Uil denuncia: pochi infermieri negli ospedali

I

l segretario provinciale della Uil Fpl di Trapani, Giorgio Macaddino, diffida la dirigenza dell’Asp di Trapani “affinché questa si adoperi urgentemente per porre fine alla carenza di infermieri professionali e di ausiliari socio-sanitari negli ospedali trapanesi”. Il sindacalista, dopo avere messo in evidenza le gravi carenze esistenti all’ospedale Sant’Antonio Abate con una lettera inviata lo scorso 17 febbraio al direttore generale dell’Asp di Trapani, al prefetto di Trapani e all’assessore regionale alla Sanità, e non avere ricevuto alcuna risposta da parte dell’Azienda sanitaria locale, adesso torna a ribadire “la necessità di impiegare un numero maggiore di operatori sanitari nelle strutture mediche del territorio”. “Gli ospedali – afferma Macaddino – devono garantire la copertura della pianta organica di tutte le figure professionali affinché ci sia la possibilità di assicurare un’adeguata assistenza sanitaria. La mancanza di una di essa, come il personale di supporto costituito da operatori sociosanitari, operatori tecnici addetti all’assistenza e ausiliari socio sanitari, comporta un’interruzione della catena assistenziale”. /////////////////////////////

politici. Chi volesse, ogni giorno dalle 18:00 in poi, al comitato elettorale in via Vespri 183 è possibile firmare per sostenere la lista Sabrina Rocca - per Trapani Democratica con Vendola.

Aimeri Ambiente

Senza stipendi: si va verso lo sciopero

I

450 dipendenti di Aimeri Ambiente, la ditta che si occupa della raccolta rifiuti nella provincia di Trapani, sono ancora senza stipendio. E’ quanto denunciano i sindacati di categoria. “Senza adeguate risposte saremo costretti a proclamare all’inizio della prossima settimana lo sciopero dell’Ato”, commentano i sindacati Fit Cisl, Fp Cgil e Uil Trapani dopo un incontro con la ditta Aimeri Ambiente che ha avuto un esito negativo. “A questo punto ci rivolgeremo alla Prefettura e all’assessorato regionale Energia e Ambiente. Le risposte al tavolo non sono state adeguate – aggiungono i sindacati - e constatiamo purtroppo - concludono Fit Cisl, Fp Cgil, Uil Trapani che sono sempre i lavoratori a pagare le problematiche legate ad un comparto così importante e delicato”.


4

CORRIERE TRAPANESE TRAPANI

Giovedì 29 Marzo 2012

Confronto in aula bunker su divergenze tra due testi Al processo per l’omicidio di Mauro Rostagno

U

n confronto tra il luogotenente dei carabinieri, Beniamino Cannas, e Carla Rostagno, sorella dell’ex leader di Lotta Continua ucciso 24 anni fa nelle campagne di Valderice, ha contraddistinto l’udienza di ieri mattina, nell’aula bunker del Palazzo di Giustizia di Trapani, nell’ambito del processo per l’omicidio di Mauro Rostagno. Dinanzi la Corte d’Assise presieduta da Angelo Pellino, sono imputati il boss trapanese Vincenzo Virga, che segue le udienze in video-conferenza dal carcere di Parma, e Vito Mazzara, killer già condannato per alcuni omicidi di mafia commessi nel Trapanese, presente in aula fin dalla prima udienza (2 febbraio 2011), accusati di essere stati rispettivamente mandante e uno degli esecutori materiali del delitto. Per la terza volta da quando è stato avviato il dibattimento, il luogotenente Cannas, attuale comandante della stazione dei carabinieri di Buseto Palizzolo, è tornato a deporre in aula, su richiesta dei pubblici ministeri Gaetano Paci e Francesco Del Bene, per fornire chiarimenti rispetto ad alcune circostanze sostenute da Carla Rostagno in un’altra udienza. Tra le divergenze emerse nel corso delle audizioni, spiccano quelle relative ad un incontro che sarebbe avvenuto tra Mauro Rostagno e Natale L’Ala (boss di Campobello di Mazara assassinato da Cosa nostra nel 1990, risultato tra gli affiliati della loggia segreta scoperta nei primi anni Ottanta al centro studi Scontrino). La sorella del sociologo ucciso, riferì ai giudici di avere appreso proprio da Cannas, che Rostagno

come “abbracciamoci finché siamo in tempo” e “mi hanno regalato un altro mese di vita”. All’ipotesi di una diversa interpretazione di certe frasi, ventilata da Cannas, la teste ha ricordato: “Ho riempito due agende di appunti non per fare un romanzo, ma per sapere cosa era successo a mio fratello; io credo che Mauro rimase sconvolto, perchè forse L’Ala gli disse che era stata decisa la sua uccisione”. “Non ho saputo dell’incontro tra L’Ala e suo fratello - ha ribadito l’investigatore - quindi io non posso averglielo detto; se Rostagno mi avesse detto qualcosa di concreto mi sarei attivato, perché qualsiasi cosa mi dicono la scrivo”. Su queste posizioni si

Carla Rostagno tra le figlie e il legale di parte civile è concluso il confronto tra i giornalista Andrea Marcenaro due testi. (amico di Rostagno che si recò Il processo riprenderà il pros- a Saman il mese precedente simo 11 aprile, quando è previ- l’omicidio) e un operatore di sta l’audizione dei primi tre ripresa dell’emittente Rtc, testi citati dalla parte civile: Michele Monreale. Francesco Greco l’onorevole Ino Vizzini, il

//////////////////////////////////////////////////////////////

//////////////////////////////////////////////////////////////

Denuncia di una passeggera sul web

Stanziati dalla Regione 95.000 euro

Il confronto tra Beniamino Cannas e Carla Rostagno

Resta il mistero su un incontro avuto dalla vittima con il boss L’Ala incontrò L’Ala per un’inchiesta sulla massoneria trapanese e che da quel colloquio sarebbe uscito sconvolto. Beniamino Cannas, che all’epoca dell’omicidio Rostagno era brigadiere del Reparto operativo dei carabinieri di Trapani, ha invece negato assolutamente di avere raccontato quell’episodio a Carla Rostagno. “Escludo - ha detto ieri l’investigatore - di avere appreso di un incontro tra Mauro e L’Ala; se l’avessi saputo, ne avrei lasciato traccia e non l’avrei detto solo alla signora Rostagno”. Su queste basi si è reso necessario il confronto tra i due testi, in merito ad alcuni passaggi della conversazione avvenuta tra i due circa un anno dopo il delitto, quando la sorella della vittima arrivò a Trapani da Torino per trovare una spiegazione a quella

Messaggio politico elettorale

morte. “Tutto quello che venivo a sapere lo scrivevo immediatamente - ha ricordato la donna - perché non mi fidavo della mia memoria. Mi rivolsi anche a lui (Cannas, ndr) per sapere cosa era successo, perché Mauro lo riteneva un amico; parlammo a lungo e mi disse una serie di considerazioni - ha continuato la teste accennandomi anche all’incontro con L’Ala dal quale Mauro uscì sconvolto per via di un giro di miliardi di lire dietro Iside 2”. “Non posso avere parlato di Iside 2 - ha replicato Cannas - perché delle sei logge presenti al centro Scontrino, era tra le meno attive”. “Ma Mauro non poteva essere sconvolto da un giro di miliardi - ha ripreso Carla Rostagno - mentre è certo che da quel momento cambia, iniziano le sue paure, fa esternazioni che non gli appartengono

“Ryanair ci ha abbandonati Mura elimo-puniche di Erice, senza nessuna assistenza” fondi per il consolidamento

S

arebbe stata lasciata senza assistenza per oltre 30 ore all’aeroporto di Pisa dalla compagnia aerea Ryanair. Protagonista di questa disavventura, raccontata a trapani.blogsicilia.it, è stata Svetlana Michurina, 39 anni, cittadina russa residente a Trapani da oltre dieci anni e titolare di una piccola impresa. La donna si trovava in aeroporto con il figlio ed avrebbe dovuto prendere il volo per Trapani ma non è potuta salire sul velivolo. La motivazione della compagnia è quella di presunte irregolarità sul suo bagaglio a mano. “Il mio bagaglio in mano e quello di mio figlio erano regolarissimi - ha detto Svetlana Michurina - ma siamo stati abbandonati senza che la compagnia ci fornisse alcuna assi-

L

stenza. Si tratta di un abuso di potere”. Dopo aver trascorso la notte in aeroporto l’imprenditrice è stata costretta ad acquistare altri biglietti per tornare a Trapani con un’altra compagnia. Svetlana Michurina si è già rivolta ad un legale per sporgere denuncia nei confronti della compagnia irlandese. (m.c.)

’Assessorato regionale ai Beni culturali ha avviato le procedure per effettuare un intervento d’urgenza alle mura elimopuniche di Erice. Nel bilancio della Regione siciliana è, infatti, stato previsto un capitolato di spesa di quasi 95.000 euro. Il finanziamento consentirà di intervenire sulle estese linee di discontinuità della muratura storica e, in particolare, del torrione nelle vicinanze di Porta Carmine che presenta un’ampia fenditura verticale ed una rotazione che potrebbero determinare pericoli di crollo. In questo modo si renderà sicura la fruizione turistica delle mura elimo-puniche e anche la normale viabilità lungo via dell’Addolorata

che costeggia le mura stesse e costituisce l’unica strada di collegamento tra i due ingressi del centro storico, Porta Carmine e Porta Spada. Per effettuare il restauro completo delle mura, invece, la Regione dovrebbe erogare un ulteriore finanziamento di circa cinquecentomila euro. (o.f.)


5

CORRIERE TRAPANESE TRAPANI

Giovedì 29 Marzo 2012

L’Addolorata chiude domani il calendario delle scinnute Dopo la Madre Pietà dei Massari e del Popolo Custonaci

Il sindaco ha nominato la nuova Giunta Quattro riconferme e una novità in “quota rosa” Entra nell’esecutivo la trentunenne Laura Avena

L

’Amministrazione comunale di Custonaci “si mette in regola” ricostituendo la nuova Giunta municipale nel rispetto delle ”quote rosa” previste dalla legge. Il sindaco Mario Pellegrino, dopo essersi confrontato con gli esponenti della maggioranza, ha nominato i cinque nuovi assessori, tra cui una donna, orientandosi, in tal modo, al rispetto del principio di pari opportunità tra di due sessi previsto dalla normativa. Per i quattro assessori uomini, si tratta, in realtà di una riconferma. Questi i loro nomi:Vito Tresca, Antonino Mazzara, Leonardo Campo e Vito Mazzara. Fresca di nomina, invece è Laura Avena, 31 anni che ha già prestato giuramento. “Esprimo grande soddisfazione per la ricomposizione della squadra di governo, avvenuta in brevissimo tempo e con il pieno sostegno della maggio-

ranza”, ha commentato il primo cittadino che ha sottolineato come l’obiettivo primario della sua amministrazione sia di agire a vantaggio della collettività “che non deve mai essere penalizzata da logiche meramente politiche”. La nuova Giunta riprendererà subito la sua azione amministrativa, interrotta due settimane fa con le dimissioni, atto necessario per giungere alla nuova composizione.

Secondo numerose sentenze del Tar, la nomina di una Giunta municipale deve fissare il giusto punto di equilibrio tra la discrezionalità del sindaco e il rispetto del principio dell’identità di genere che è condizione costituzionalmente tutelata per l'accesso alle cariche pubbliche. Nei prossimi giorni il sindaco Pellegrino provvederà ad assegnare agli assessori le rispettive deleghe. (o.f.)

L

’Addolorata chiuderà, come da tradizione, il calendario delle scinnute dei gruppi sacri della processione dei Misteri di Trapani. Il gruppo statuario opera di Giuseppe Milanti ed affidato alle cure di camerieri, cuochi, cocchieri, autisti, baristi, pasticceri ed albergatori, farà la sua scinnuta domani, a partire dalle ore 17.30, nella chiesa del Purgatorio. Intanto ieri è stato il turno della Madre Pietà del Popolo, presso la chiesa di Maria SS Addolorata, mentre martedì era toccato alla Madre Pietà dei Massari. E’ stato pubblicato nel frattempo l’itineraio della processione che come noto quest’anno torna ad attraversare la via Fardella ma soltanto fino all’incrocio di via dei Mille. Il primo gruppo statuario della processione dei Misteri, “La separazione”, uscirà dalla chiesa del Purgatorio alle ore 14 di venerdì 6 aprile. Successivamente i gruppi sacri attraverseranno via Generale Domenico Giglio, corso Vittorio Emanuele, via Torrearsa, via Garibaldi, piazza Vittorio Veneto, via

Pubblicato dall’Unione Maestranze l’itinerario della processione 2012 XXX Gennaio, via Mercè, via Aperta, via San Michele, via Sant’Elisabetta, via Buscaino, piazzetta Cuba, via Cuba, piazza Notai, via Argentieri, piazza Sant’Agostino, corso Italia, via XXX Gennaio, via Osorio, via Spalti, via Marinella, via Mazzini, via Scontrino, via Fardella lato sud (fino all’altezza di via dei Mille), via Fardella lato nord e piazza Vittorio Emanuele per la sosta. La processione riprenderà attraversando viale Regina Margherita, piazza Vittorio Veneto, via Garibaldi, via

Libertà, piazza Matteotti, via Giovanni XXIII, corso Vittorio Emanuele, via Nunzio Nasi, via Custonaci, via Corallai, via Tartaglia, viale Duca d’Aosta, via Cristoforo Colombo, piazza Scala D'Alaggio, via dei Piloti, largo delle Ninfe, via Carolina, piazza Generale Scio, corso Vittorio Emanuele, via Torrearsa, largo Dalla Chiesa, piazza Lucatelli e via San Francesco D'Assisi. Il rientro del primo gruppo nella chiesa del Purgatorio è previsto per le ore 8 di sabato 7 aprile. Michele Caltagirone

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

//////////////////////////////////////////////////////////////

Castellammare, rubate monete e francobolli di valore

Operazione della Guardia Costiera

Il colpo messo a segno da un giovane incensurato che ha sottratto con l’inganno gli oggetti dall’abitazione di un anziano pensionato

San Vito lo Capo, sequestrati ricci di mare pescati di frodo

U

n giovane di 26 anni, incensurato, di Castellammare del Golfo è stato denunciato dai Carabinieri per furto. Secondo gli inquirenti avrebbe sottratto dall’abitazione di un pensionato ultrasettantenne del paese una collezione di monete antiche in argento e di francobolli, oltre che una somma di denaro che l’anziano custodiva in casa, per un valore complessivo di circa 60.000 euro. Il furto era stato denunciato ai Carabinieri dal pensionato alcuni giorni fa. Nel corso del sopralluogo effettuato dai militari dell’Arma non erano stati rilevati segni di scasso. La circostanza aveva fatto ipotiz-

TRAPANI - Bar Exedra - Armonia dei Sapori - Bar Kawek - Caffè Mojito - Radio Londra - Bar Aris - Bar Milo - Red Passion - Bar La coffea arabica - Bar Nocitra - Baia dei Mulini - Bar Kennedy - Caffè delle Rose - Sweet Cafè - Fardella 78 - Bar Ciclone - Confartigianato Patronato Inapa - Caffè Salemi - Caffè Lieto - Centro Lounge Bar - Caffè Villafiorita - Coffee and Go

zare che il furto fosse stato compiuto da qualcuno che conosceva le abitudini del pensionato e che poteva avere accesso alla sua abitazione. Le indagini si sono, quindi, orientate su un giovane che, oltre ad avere manifestato interesse per la collezione, negli ultimi tempi si recava spesso a trovare l’anziano signore. Nel corso di un incontro avvenuto pochi giorni fa, il giovane si era offerto di accompagnare il pensionato in campagna e, uscendo dall’abitazione, aveva fatto in modo di lasciare la porta d’ingresso socchiusa. Giunti in campagna, il ladro aveva simulato con una scusa la necessità di allontanarsi per

- Bar Meditterraneo - Bar Red Devil - Svalutation Cafè - Bar Magic - Cafè Caprice - Bar Piccadilly - Savoir Faire Cafè - Moulin Rouge - Grimon Cafè - Bar Sciuscià - La Caffetteria - Bar Giovanni & Nino - Bar Gallery - Bar Italia - Bar Colonna - Caffè Mirò - Bar Todaro - Bar Morana - Number One - Bar Messican - L’esco pazzo - Ricevitoria Nicolosi - Anymor! Cafè

- Ricevitoria Cicala - Bar Enjoy - AgipCafè - Punto G. Caffè - Ciuri Ciuri - Tabacchi Milo XITTA - Bar Ritrovo PACECO - House Cafè - Bar Sombrero - Bar Kalumet - Blue Bar - Pasticceria Sugamiele - Bar Mazzara - Bar Tiffani - Vogue Cocktail NAPOLA - Bar Erice - Urban Tribe VALDERICE - Bar Baldo - Bar Venere

far fronte ad una esigenza improvvisa, mentre, in realtà, era tornato a casa del pensionato per impossessarsi della collezione di monete e francobolli e del denaro. Dopo circa due ore era tornato in campagna e aveva riportato l’anziano a casa dove poi questo si era accorto del furto. I

- Caffè Vespri - Avenue Cafè CUSTONACI - Il Forno a Legna di Pellegrino - Bar Odissea BONAGIA - Miramare RILIEVO - Bar dello sport - Solaris - Fresh Fruit PALMA - Bar Mirage MARSALA - Ortofrutta Service - Sup. despar via trapani - Sup. Despar Cda P. Fiumarella - Sup. Despar via Mazzini - Moka Caffe’ - Buondi' - Car Service - La Piazzetta - La Trattoria del Cavaliere

carabinieri della locale stazione, subito dopo la denuncia, hanno effettuato alcune perquisizioni, che inizialmente hanno dato esito negativo. Successivamente la refurtiva è stata recuperata nei locali dell’attività commerciale dove il giovane lavora come panettiere. Gli oggetti erano stati abilmente nascosti dentro un sacco pieno di farina. Il 26enne, dopo essere stato condotto in caserma, ha confessato di essere l’autore del furto. La collezione di monete e francobolli e il denaro sono stati interamente recuperati e sequestrati e successivamente restituiti al legittimo proprietario. Ornella Fulco

- Tabaccheria Licari Michele - Panificio Porta Sapori - Panificio Bonomo Sergio - Panificio Raia - Luigi bar - Bar Diego - Stazione ERG Pedace - Panetteria Bonomo Valentina - Fuel Station s.n.c. - Tabacchi Ferro - Panificio Saladino - Panificio Mannone - Rivendita Leone - Chiosco di Zerillo - Panificio Agate - Bar Annabel - Tabacchi Ingarra - Panificio Porta Sapori - Alim.Sanguedolce - Panificio Bottega del fornaio - Panificio 2000 - Bar las vegas - Bar Azzurra

L

a delegazione di spiaggia della Guardia Costiera di San Vito lo Capo ha intercettato ieri sul litorale sanvitese un veicolo che trasportava ricci di mare. Si trattava di circa 1000 esemplari, numero di gran lunga eccedente i 50 previsti per ciascun pescatore dalla vigente norma-

- Bar Saro - Bar Aloha - Panificio Lombardo - Bar Saviny - Bar Imperial - Pasticceria MF - Bar Enzo e Nino - Bar Repubblica - Bar Le Delizie - Bar Garibaldi - Bar Papagaio - Bar Oltremare - Centrocopia - DNT Service - Euro Bar - Bar Napoli - Bar del Cacciatore - Bar Happy Days - Dolce tentazione - Panificio Bonomo - Bar Antony - Bar Oasi - Panificio Bica

- Caffe' Noir - Non Solo Pane - Bar S.Francesco - Bar Spring - Pasticceria Lilibeo - Panificio Taibba - Bar Victor - Bar Veliero - Bar Mirage - Il Bocconcino - Bar Royal - Bar CapitanoRosso STRASATTI - Pasticceria Giglio - Caffè Micael PETROSINO - Bar Micael - Bar Famila - Panificio Aurora - Bar Wood House - Ground service - Panif. Martinciglio - Bar le Delizie

tiva. I ricci sequestrati ai pescatori di frodo, risultati di origine palermitana, sono stati rigettati in mare. Ai responsabili sono state contestate le violazioni alla disciplina della pesca sportiva che fissa i limiti della raccolta degli echinodermi e che prevede la sanzione pecuniaria di 4.000 euro. (o.f.)

- Bar Sandokan - Bar Jenny - Caffè Movida ALCAMO - Bar Ungheria - Bar Medici - Caffè Mirò - Bar Giarratano - Bar Grazia - Bisbar - New Zeus Bar - Bar Sport - Caffetteria Harri’s - Bar Cristal - Pausa Caffè - Bar dei Mille - Al Solito bar - Al Solito Posto - Diemme Bar


6

CORRIERE TRAPANESE MARSALA

Torna il musical di Piero Titone

Mors et Vita ad Emmaus Lo spettacolo andrà in scena all’Impero dal 31 marzo al 2 aprile

Giovedì 29 Marzo 2012

Nessuna attività politica per Fli fino a dopo le elezioni è la scelta del coordinatore comunale

C

S D

opo un anno torna a Marsala il musical “Mors et Vita ad Emmaus”. Lo spettacolo andrà in scena dal 31 marzo al 2 aprile al Teatro Impero. Ideatore ed autore del testo è Pietro Titone. Con lui hanno collaborato sia il folto gruppo di artisti ed appassionati dell’associazione Mors et Vita ma anche l’associazione Bottega Sonora, la Compagnia Teatro Nuovo, Art and Dance Center di Gilda Ottoveggio, il coro Marsala Antica e l’agenzia di spettacolo Peppe Sturiano Management. Il musical è ambientato in una locanda di Emmaus, il luogo dove avvenne la prima apparizione del Cristo Risorto. Qui si incroceranno le storie di alcuni dei personaggi che

sono entrati nella vita di Gesù. “La nostra è una grande famiglia – dice Titone cerchiamo inoltre di coniugare le attività artistiche con le finalità sociali: in 5 anni di lavoro dell’associazione abbiamo raccolto 22 mila euro per la mensa fraterna”. Al primo spettacolo assisteranno anche i ragazzi del Convitto per audiofonolesi, Per permettere loro la fruizione dello spettacolo sarà presente l’assistente della comunicazione Catia Licari e per far percepire il ritmo della musica saranno distribuiti anche dei palloncini che, tenuti tra le mani, permetteranno di ricevere le vibrazioni musicali. Inoltre, ci sarà anche un canto in lingua dei segni. Antonella Genna

aggia decisione. Era stato già deciso in sede regionale dal coordinatore Carmelo Briguglio che Futuro e Libertà alle prossime elezioni amministrative a Marsala non avrebbe presentato alcun simbolo. L’on. Briguglio aveva infatti espressamente indicato che “qualunque partecipazione del tesserati del partito sarà a titolo personale”. Dal coordinamento marsalese arriva dunque una decisione saggia, lo sottolineiamo ancora, che è quella di sospendere ogni attività politica fino a dopo le consultazioni elettorali del 6 e 7 maggio. “Il Terzo Polo nella città di Marsala non ha mai creato un tavolo di discussione per creare un progetto politico-amministrativo comune e condiviso – scrive in una nota il coordinatore comunale Sergio Bellafiore – ed all’interno di Fli tra il coordinamento comunale ed alcuni esponenti autorevoli del coordinamento provinciale sono insorte evidenti divergenze sull’appoggio al candidato sindaco dell’Udc a Marsala”. Le tanto discusse “primariette”, organizzate per decidere la linea da seguire in quel di Marsala, hanno dato un risul-

Spiagge libere, il Comune avvia servizio di pulitura

In sede regionale si era già deciso di non presentare alcun simbolo tato ancora più discusso, con la maggior parte dei tesserati che ha scelto di sostenere la candidatura a sindaco di Salvatore Ombra. Da qui ovviamente le decisioni dei vertici siciliani dei finiani. “In ossequio alle direttive emanate dal coordinatore regionale - ha sottolineato l’avvocato Bellafiore - ed al fine di creare un clima più sereno all'interno del partito, il coordinamento comunale di Fli di Marsala ha deciso di sospendere ogni attività politica fino alla fine delle elezioni amministrative. In detto periodo, pertanto, il

coordinamento comunale del partito non verrà più convocato e non si riunirà più; non verranno emessi comunicati stampa o indette conferenze stampa; nessun tesserato di Fli, sul territorio marsalese, potrà rappresentare il partito in dibattiti pubblici o durante la campagna elettorale. Qualsiasi partecipazione di tesserati di Fli alla campagna elettorale di Marsala, pertanto, verrà svoltà a titolo personale ed, in ogni caso, non in rappresentanza o con i simboli o i contrassegni di Futuro e Libertà”. Michele Caltagirone

on un provvedimento a firma del d i r i g e n t e Gianfranco D’Orazio, è stato approvato il progetto riguardante il servizio di pulitura delle spiagge libere di Marsala. L’intervento programmato dall'Amministrazione Carini riguarda entrambi i versanti costieri. A nord, il tratto denominato San Teodoro e il litorale sabbioso che confina con Trapani; a sud, interessa il litorale che dalla zona “Fortino” giunge al confine con Petrosino. Il progetto elaborato dai tecnici del settore Territorio Ambiente prevede che l’impresa aggiudicataria del servizio curi l’indicazione degli accessi al mare; collochi le tabelle informative sulla balneazione; provveda ad attivare 15 mini isole ecologiche per differenziare i rifiuti raccolti sugli arenili. Il servizio di pulitura delle spiagge include, altresì, un intervento straordinario di raccolta della posidonia e dei rifiuti depositati in spiaggia nel corso dell’inverno.


7

CORRIERE TRAPANESE SPORT

La rubrica dei tifosi granata

Tra i supporter trapanesi trionfa la scaramanzia

T

anti i dubbi che assillano i tifosi granata soprattutto quelli più scaramantici ma ci sono altri che non si creano problemi di sorta. “Io finchè non vedrò la matematica sorriderci sto sempre in ansia - afferma Gaspare Riccobene - Sui ragazzi e sul loro impegno posso giurarci ma ho paura dei cosiddetti “gufi” che sono sparsi di qua e di là”. Per Girolamo Spezia “gli invidiosi sono sempre dietro l’angolo e sparsi in tutto il territorio. Qualcuno ha pure scritto una canzone dove si mette in luce quanto certa gente voglia bene al Trapani. Se andrà tutto per come speriamo a loro rimarrà il motivo e noi ci godremo la serie B che qualcuno sognerà sempre”. Franco Barraco lamenta qualche critica in più in settimana “essere a otto punti di distacco dalle seconde e sentire gente che veste i panni del santone non fa piacere a nessuno. Ancora qualcuno, e meno

male che sono pochi, si permette di non condividere determinate scelte dell’allenatore. E’ veramente assurdo. Invece di riempire di elogi questi ragazzi, qualcuno va alla ricerca del pelo nell’uovo. Non si può vincere sempre. Forza Trapani!”. Per Franco Spada “nessuno ha giocato come noi nell’intero campionato. Non ho mai visto una squadra che ci ha messo sotto e nessuno che ha dato mai spettacolo. Meritiamo ampiamente la serie B e lasciate parlare i gufi o i tecnici che ci sono in giro. Le giornate di campionato passano e noi siamo là in vetta a regnare fin quando andremo tutti in piazza a festeggiare e a loro rimarranno solo le parole. Bisogna essere fieri, orgogliosi. Tutti sognerebbero d’avere otto punti di vantaggio a sei giornate dalla fine. E allora state zitti. Se avete fiato usatelo per gridare “Forza Trapani”. Antonio Ingrassia

//////////////////////////////////////////////////////////////

Il Favignana non si ferma più Battuto anche l’Atletico Erice Prima Categoria. Egusei a +4 dai play-out

Giovedì 29 Marzo 2012

Testa e gambe al Lanciano Il Trapani si prepara alla terzultima trasferta stagionale Boscaglia: “Affronteremo una squadra in grande salute”

I

l Trapani si proietta alla trasferta di Lanciano, la terzultima di una stagione da incorniciare. Ieri mattina attività fisica per i granata che hanno lavorato prima in palestra e poi si sono allenati in una salita della città trapanese. La preparazione proseguirà questo pomeriggio al Provinciale dove, prima della conferenza stampa e dell’allenamento la società granata donerà al piccolo Matteo Lombardo un pensierino per avere mostrato, durante Juventus-Inter allo Juventus Stadium, uno striscione che recitava “Trapani in B”. Uno striscione che è stato divulgato da tanti organi di stampa nazionale. Tornando al match con il Virtus Lanciano, dopo la richiesta della società granata, la gara è stata anticipata alle 14.30. I padroni di casa, per voce dell’attaccante Chiricò sul sito tuttolegapro, si dicono fiduciosi nonostante l’assenza di un giocatore importantissimo come Carlo Mammarella “perchè il Lanciano – si legge nelle dichiarazioni del giocatore pugliese – è un’ottima squadra che è riuscita a mettere in difficoltà chiunque”. Sarà sicuramente della stessa opinione il tecnico granata Roberto Boscaglia che non vede l’ora di affrontare i rossoneri di mister Carmine Gautieri: “Non è più come il girone d’andata – ammette il tecnico gelese - sappiamo che incontreremo una squadra che sta volando sulle ali dell’entusiasmo. Il Lanciano è una squadra che mi piace molto poter affrontare, è una partita aperta a tutti i risultati che noi andre-

mo a giocare con la consapevolezza che possiamo fare un grande risultato. E’ una squadra che ha fatto benissimo in trasferta e magari un po’ meno bene in casa. Ripartono bene con una punta centrale fortissima, due esterni molto veloci e bravi nell’uno contro uno e una difesa abbastanza solida ma che comunque prende anche dei gol. Dobbiamo stare molto attenti a tutti e tre i reparti e non c’è un reparto che mi preoccupa più degli altri. Gautieri ha messo su una formazione importante che si

Roberto Boscaglia

sta giocando un posto per la gloria”. All’andata, lo scorso 13 novembre, finì 3-1 per i pugliesi che si imposero al Provinciale: “A novembre facemmo una grande partita, poi nel secondo tempo presero il largo però non ricorderemo la partita d’andata, semmai prenderemo spunto. Dobbiamo preparare un’altra partita perchè – continua Boscaglia - hanno una squadra diversa e vedremo in settimana di prepararla al meglio, è normale che si vada a Lanciano per fare risultato”. Per l’allenatore trapanese non c’è alcun allarme stanchezza in casa granata, la rosa ha già dimostrato a Frosinone di essere ampia e competitiva: “Qualcuno può essere più stanco di qualcun altro, in linea generale però la nostra squadra sta bene. A Frosinone abbiamo messo diversi giocatori che hanno giocato poco, a centrocampo abbiamo molti giocatori che possono ritornare utili. Se vedremo qualcuno un po’ più stanco – conclude Boscaglia - è normale che ci saranno degli innesti nuovi”. Giuseppe Favara

TRAPANI Prima volta mulatta 24enne massaggiatrice dolcissima, caldissima e paziente ti aspetta per massaggi rilassanti e lunghi momenti di relax, anche la domenica. Tel. 389/2585865 ___________________ TRAPANI (Zona porto) Monica, novità massaggiatrice, dolcissima ed espertissima ti aspetta per lunghi e rilassanti massaggi senza limiti. Tel. 380/4398125 ___________________ TRAPANI, la diva Marcia... spettacolari massaggi mai sentiti, indimenticabili momenti senza limiti, vieni e divertiti con madre natura. Ti aspetto. Tel.346/7021178 ___________________ TRAPANI prima volta spettacolare e giovanissima massaggiatrice, bionda al naturale, decoltè abbondante, ti aspetta per piacevoli momenti senza limiti, non te ne pentirai. Tel. 346/8120118 ___________________ TRAPANI Sono tornata, bravissima massaggiatrice mora, pazientissima, molto disponibile per massaggi rilassanti, dolcissima e tutto con calma. Ti aspetto in ambiente riservato, anche la domenica. Tel 340/0523670 ___________________

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Il Marsala festeggia i suoi cento anni Schillaci e Morgia gli ospiti più attesi Atletico Erice-Favignana 1-2 Atletico Erice: Cerro, Cutrone, Oddo (84’ Bivona), Casano, Grammatico, Teuli, Genovese, Di Bono, Mirabile, Demma, Stabile (20’ Morici). All. D’Angelo Favignana: Gandolfo, Sias, Carpinteri (64’ Trapani), Messina M., Virzì, Spezia (89’ T. Messina), Santamaria, Sammartano, Grammatico, Arresta (70’ Guarrasi), Catalano. All. T. Messina Arbitro: Fortunato di Palermo Reti: Arresta 9’, Catalano 44’, Virzì (aut) 65’. Erice. Nel recupero della ventunesima giornata di Prima Categoria il Favignana si impone sul campo dell’Atletico Erice per 2-1 in un vero e proprio scontro salvezza emozionante. Gli egusei con questo successo, il quarto consecutivo, hanno quasi ipotecato la salvezza e lasciano gli ericini al penultimo posto in classifica con diciannove punti, in piena zona play-out. Il primo tempo è tutto di marca favignanese, con gli ospiti che vanno vicini al vantaggio già al 2’ con Arresta. L’1-0 arriva

al 9’ proprio con il bomber ex Avvenire che deposita in rete una corta respinta di Cerro, finalizzando un cross perfetto di Spezia, precedentemente involatosi sulla fascia. Qualche minuto più tardi gli egusei di Tony Messina sfiorano il raddoppio con Catalano che però si fa stoppare dall’ottimo Cerro. Allo scadere del primo tempo l’attaccante favignanese rimedia all’errore precedente depositando in rete dopo un passaggio filtrante del solito Spezia, oggi in giornata di grazia. La ripresa si apre con un’altra occasione per gli ospiti che però con Arresta non trovano il terzo sigillo. I padroni di casa si risvegliano ed al 65’ accorciano le distanze con un autorete di Virzì su tiro di Demma. L’Atletico Erice prova l’assalto finale con lanci lunghi e mischie e nel finale, in piena zona Cesarini, al 93’ colpisce un palo clamoroso con Mirabile. Al triplice fischio è il Favignana del presidente Torrente a far festa per una vittoria che porta gli egusei a +4 dai play-out e dai cugini del Mast. (g.f.)

Oggi inaugurazione di una mostra fotografica sulla storia azzurra

C

he emozione festeggiare cento anni di calcio! Un evento irripetibile che la città di Marsala da tempo sperava di assaporare e finalmente l’attesa è finita. Oggi, infatti, presso il Complesso monumentale di S. Pietro verrà inaugurata alle ore 17,30 una mostra fotografica che ha del fantastico, con tante foto inedite del passato dall’inizio del novecento fino ai giorni nostri. Alle 18,30 verranno presentati due libri riguardanti il calcio a Marsala, dello sportivo Umberto Li Gioi e del giornalista Salvatore Lo Presti. A dirigere i lavori, invece, l’avv. Diego Maggio, vecchia conoscenza del calcio marsalese, avendo vinto da presidente un importante campionato, che determinò il ritorno in serie C nel 1995. A seguire verrà proiettato un video in cui verranno riassunti questi cento anni di storia. Immagini bellissime di gare epiche, iniziando dal

L’ex tecnico azzurro Massimo Morgia famoso spareggio di Castelvetrano del 1985, quando il Marsala di Giacomarro iniziò la risalita verso il calcio che contava. Infine, lunedì 2 aprile ore 19,30, allo stadio Municipale “Lombardo Angotta”, verrà disputata una partita tra vecchie glorie. In questi giorni, infatti, stanno arrivando da svariate zone d’Italia ex atleti che hanno fatto le fortune del calcio marsalese, dagli anni cinquanta/sessanta come Pavinato e La Volpicella, continuando con Tiziano

Frieri, Possamai, Peronace, Carducci, giungendo poi agli anni ’80 con i fantastici ragazzi di Andrea Baiata, fino agli anni novanta con i vari Sandri, Di Già, Calvaresi, Ingrosso, Leto. Della gara che verrà disputata, dopo una iniziale cerimonia fatta di interviste e commenti dei protagonisti, faranno anche parte una delegazione del Mazara calcio e nomi importanti dello scenario calcistico nazionale quali Vasari, Giacomarro e Totò Schillaci. Nicola Donato

T R A P A N I Massaggiatrici, bionda e mora, professionali ed esperte per farti impazzire ti aspettano in ambiente più che riservato. Tel. 331/9078088 334/1644854 ___________________ TRAPANI è ritornata Caterina, dolce ed esperta massaggiatrice, coccolona e calda ti aspetta per lunghi e rilassanti massaggi anche la domenica. Tel. 327/0395355 ___________________ TRAPANI Maria mulatta dolce, calda, de-colté abbondante, pazientissima, completissima, molto disponibile per massaggi, tutto con calma, senza fretta ti aspetta tutti i giorni anche la domenica. Tel. 320 9415431 ___________________ TRAPANI bionda, magra riservata, ti aspetta tel. 320/4518266


29 marzo 2012  

Corriere Trapanese 29-3-2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you