Issuu on Google+

EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Ottobre 2013

Transport Web Snc - www.bustocoach.com

Bus To Coach DA NON PERDERE A KORTRIJK

ANTEPRIMA DELLE NOVITÀ VDL, OTOKAR, TEMSA, IVECO, MERCEDES, SETRA, SOLARIS E VOLVO CHE SARANNO IN MOSTRA AL BUSWORLD


RIVISTA ON-LINE abbinata a www.bustocoach.com - Ottobre 2013 BusToCoach

RUBRICHE

IN PRIMO PIANO

Sul sito www.bustocoach.com è attiva la sezione dedicata all’usato.

European on-line magazine Direttore responsabile

Marino Ginanneschi

marino.ginanneschi@bustocoach.com

Redazione e rapporti internazionali

Elena Prearo

elena.prearo@bustocoach.com

AUTOBUS USATI ON LINE

FLASH NEWS Man, Mercedes, Rampini, Optare,Volvo e Solaris.

HIGH TECH STORE Allison, Europart, Continental, Ziehl, VDO, Saba.

VOITH-MAN Un Lion’s City CNG con i vantaggi del cambio Diwa.

ANTEPRIME BUSWORLD

Foto e video

Marco Degano

marco.degano@bustocoach.com

Amministrazione

Transport Web di Marco Degano & C Snc I 20149 Milano Via Silva 33

E-mail: bustocoach@bustocoach.com Internet: www.bustocoach.com Registrazione Tribunale di Milano n. 140 del 16/03/2012

VDL BUS&COACH Da scoprire, i Futura FMD2 e il medio Citea MLE.

TEMSA - OTOKAR Nuovi modelli da Temsa e gamma Euro VI per Otokar.

IVECO BUS Oltre all’Urbanway, i nuovi Crossway e Magelys.

***

BusToCoach® Magazine è inviato mensilmente via mail a 12.000 operatori europei del trasporto passeggeri in autobus. Se vuoi iscriverti alla nostra mailing list comunicalo a: bustocoach@bustocoach.com

SOLARIS Motori Daf e Cummins per passare all’Euro VI.

DAIMLER BUSES Una parata di novità per i marchi Mercedes e Setra.

VOLVO L’ibrido 7900 da 18 metri e il nuovo look dei turistici.

Se vuoi vendere o comprare un autobus usato, questa è la strada giusta. Puoi fare la tua inserzione o cercare tra i veicoli in vendita. *** Puoi accedervi andando sul sito e selezionando la Directory USATO oppure entrare direttamente al link www.bustocoach.com/it/ content/annunci


FLASH NEWS

BusToCoach on-line Magazine - Ottobre 2013

LION’S CITY IN SVIZZERA

OPTARE PER PERRYMAN’S

ostBus Switzerland, fornitore leader nel traP sporto viaggiatori su strada in Svizzera, sceglie ancora una volta il marchio MAN. L’ultimo

ptare ha portato a termine la più grossa O commessa di Perryman’s Buses, società di trasporti del Nord Est britannico, con

ordine comprende 85 urbani MAN Lion’s City la consegna di 12 Versa. Il veicolo è nella low floor in versione standard e articolata. I taglia da 11,7 metri ed è equipaggiato di veicoli saranno forniti dalla filiale svizzera di sedili rivestiti in pelle, pavimento con coMAN Truck & Bus AG nel corso dei prossimi pertura effetto legno, un sistema di nove due anni. La consegna dei primi mezzi è prevista telecamere a circuito chiuso prodotto da TTS, sistema Telit per la comunicazione in per aprile 2014. Gli urbani MAN Lion’s City cabina fornito da Cellular Solutions e apparecchiature audiovisive per l’annuncio di sono conformi allo standard Euro VI con i motori diesel common-rail a sei cilindri da fermata targate Mobitec. La trazione è affidata al sei cilindri Cummins ISBe da 201 cv 320 e 360 cavalli. I mezzi sono dotati di aria condizionata, rampe per sedie a rotelle e (150 kW). posti a sedere per passeggeri con mobilità ridotta. La flotta di PostBus Switzerland è attualmente composta da circa 2.100 veicoli, 560 dei quali contrassegnati del logo MAN e NEOPLAN.

CITARO G IN GERMANIA

LA

compagnia di trasporti Bremer Straßenbahn AG (BSAG) ha commissionato 33 autobus urbani ecocompatibili nell’ambito di un programma di sostenibilità ambientale. I veicoli sono dei Mercedes-Benz Citaro G e la consegna delle prime unità è stata celebrata a Brema, in Germania, a fine agosto. I 33 Citaro G sono autobus snodati di nuova generazione con lunghezza di 18,1 metri e soddisfano gli standard EEV (Enhanced Environmentally Friendly Vehicle). I mezzi sono dotati di un rivestimento del pavimento in simil-legno, di sollevatore e spazio carrozzella, sei telecamere interne più una per la retromarcia, due monitor TFT da 19 pollici, soffietti trasparenti e ulteriore illuminazione a LED in questa sezione dell’abitacolo, sistema di rilevamento incendi e impianto di estinzione nel vano motore.

VOLVO PER IL REGNO UNITO

ultimi tre Volvo B11R di un ordine GLI per otto veicoli lanciato da Golden Tours nel Regno Unito, sono stati consegnati al

gestore con sede a Londra. Gli otto pullman da 53 posti sono carrozzati Jonckheere e saranno impiegati nell’ambito del vasto programma di visite guidate organizzate dal vettore britannico, tra cui escursioni a Londra e in altre mete turistiche. Tutti i nuovi Volvo di Golden Tours sono equipaggiati di poltrone standard, toilette di bordo, schermi TV, lettore CD/DVD. Il Volvo B11R monta l’efficiente 11 litri Volvo D11C a sei cilindri con cambio I-Shift. Circa due terzi della flotta Golden Tours sono targati Volvo.

ALÈ ELETTRICO IN FINLANDIA

SOLARIS ENTRA IN TURCHIA

ontinua a farsi vedere in giro per l’Europa C il piccolo Alè elettrico prodotto dalla Rampini Spa. Dopo i primi veicoli entrati in servizio

a Nizza e a Vienna, un esemplare è partito lo scorso luglio per la Finlandia dove ha effettuato prove e dimostrazioni di esercizio con passeggeri a bordo. Un altro Alè è sbarcato a Budapest e sarà coinvolto in un tour dimostrativo nella capitale ungherese fino a metà settembre. L'Alè elettrico monta motore Siemens da 85/150 kW con Inverter Siemens DC-IGBT e batterie al litio ferrite da 180 kWh. L’autonomia di marcia dichiarata dal costruttore è di 130/150 km in ciclo urbano. a norme Euro 5. La consegna è prevista

olaris Bus & Coach ha ricevuto il suo primo S ordine dal mercato turco. A metà settembre il produttore di Bolechowo ha firmato un accordo

per la fornitura di 100 autobus urbani a pianale ribassato. I mezzi sono destinati a Eshot, l’azienda municipale dei trasporti di Izimir (1.600 autobus, 320 linee). I cento autobus saranno nella versione articolata da 18 metri con pianale ribassato su tutta la lunghezza del veicolo. Saranno equipaggiati di impianto di aria condizionata e di motori per i primi mesi del 2014.


BusToCoach on-line Magazine - Ottobre 2013

Voith e Man per la Mobilità sostenibile

Primo piano sul CAMBIO

Con l’automatico Diwa.5 il 12 metri Lion’s City a metano Euro VI di Man. Promettono efficienza ed economicità d’esercizio le caratteristiche tecniche e le dotazioni dei cambi Voith occasione è stata la Settimana Europea L' della Mobilità Sostenibile, iniziativa promossa dalla Comunità europea che dal

con emissioni inquinanti ridotte al lumicino e grande efficienza energetica. Su efficienza ed economicità di esercizio hanno infatti in16 al 22 settembre ha coinvolto oltre 1.600 sistito i responsabili Voith nell’esporre le cacittà nel mondo, 105 delle quali in Italia. In ratteristiche dei propri cambi Diwa.5, recenquesto contesto, Reggio Emilia è stata teatro temente scelti per equipaggiare i 337 autobus di una presentazione congiunta tra Voith e Iveco che andranno a modernizzare la flotta Man all’insegna della compatibilità ambien- dell’Azienda Trasporti pubblici di Roma. Da tale. In primo piano un Lion’s City da 12 sottolineare che sono 2.300 gli autobus cirmetri con motore Euro VI alimentato a me- colanti in Italia con cambio Voith Diwa e tra tano e cambio automatico Voith Diwa 854.5 questi, il 50% di quelli targati Man. a quattro velocità più retromarcia. Quindi Tratto distintivo dei cambi automatici Diwa.5 è il posizionamento centrale del gruppo convertitore-differenziale con VOITH AQUATARDER SWR retarder secondario, per Montato di serie sui di scambiatore di ca- modifiche del liquido consentire la combinaMercedes Trave- lore e non richiede di raffreddamento e zione di forze idrodigo Euro VI e sulla manutenzione: nes- non occorre alcuna namiche e meccaniche nuova Serie 500 di sun olio aggiuntivo o regolazione. Occuin fase di partenza. In Setra, l’Aquatarder pa il 50% in meno questo modo la prima SWR è il primo redi spazio di installatarder secondario al zione rispetto ai remarcia risulta lunga ed mondo che utilizza tarder idrodinamici equivale alle prime due l’acqua come liquido e pesa solo 42 chili. marce dei cambi autoper la frenatura. InCon una potenza matici convenzionali. vece dell’olio utilizza frenante di 3.500 In questo modo i cambi l’acqua di raffreddaNm, assolve al 90% di marcia sono ridotti mento del motore e di tutte le operazioni quindi non necessita fino al 50% con condi frenatura. seguente riduzione dei

picchi di carico sulla trasmissione e quindi maggiore durata ed economia di esercizio alle basse velocità. Altre caratteristiche dei Diwa.5 di ultima generazione sono l’assenza di tubazioni flessibili esterne e il posizionamento delle valvole sopra al cambio (più accessibili) e la loro capacità di adattare elettronicamente la pressione sui pacchi lamellari per ottimizzare i passaggi marcia, evitando strappi e slittamenti. Non manca l’ANS (Automatic Neutral at Standstill) per minimizzare i consumi alle fermate e il giunto parastrappi HTSD per abbassare il numero di giri dei cambi marcia. La centralina E 300.1 consente la registra-

zione di tutti i dati di esercizio e con il programma topografico SensoTop i cambi marcia vengono ottimizzati per garantire prestazioni e minori consumi. Infine, per semplificare la manutenzione c’è il software diagnostico Aladin integrabile con il sistema di telemetria SmartNet per il monitoraggio continuo dello stato del cambio. Tutto questo lo si ritrova anche sulla nuova serie dei cambi automatici Voith Diwa.6 adattati alle esigenze delle motorizzazioni EuroVI. Li si è già visti all’opera sui nuovi Citaro di Mercedes in esercizio dall’inizio di quest’anno e saliranno sui prossimi 217 Citaro destinati alle Linee viennesi.


HIGH TECH STORE

BusToCoach on-line Magazine - Ottobre 2013

CAMBI ALLISON

A

llison Transmission, leader mondiale nelle trasmissioni completamente automatiche per veicoli commerciali e autobus ibridi, fornirà per la prima volta cambi automatici alla Hyundai Motor Company per l’autobus County. Equipaggiato con l’Allison Serie 1000, il nuovo County offrirà i benefici aggiuntivi della trasmissione automatica tra facilità di guida, prestazioni migliorate ed efficienza energetica ottimizzata. Il cambio Allison Serie 1000 include un convertitore di coppia ad alta efficienza abbinato a un riduttore epicicloidale a sei velocità impostato con due rapporti overdrive. Per i conducenti, questa trasmissione automatica garantisce un’accelerazione rapida, uniforme ed efficiente, oltre a una potenza continua rispetto agli autobus dotati di trasmissione manuale.

RICAMBI AL VOLO

ome semplificare la riC cerca delle parti di ricambio e l’individuazione

di prezzi e disponibilità, riducendo tempi e costi? Ci pensa Europart, società leader in Europa nella vendita di ricambi per veicoli commerciali. Grazie a un servizio capillare con oltre 200 punti vendita in 28 Paesi, Europart è in grado di garantire un’elevata disponibilità dei prodotti richiesti e un servizio di consegna veloce in ogni regione d’Europa, contribuendo così alla riduzione dei costi di manutenzione/riparazione della clientela e, in ultima analisi, alla diminuzione del costo totale di esercizio (TCO), in particolare per i gestori delle flotte di autobus. I clienti di Europart possono utilizzare il sistema EWOS di ordinazione on-line, gratuito e nella propria lingua. Tale sistema offre anche l’accesso immediato ai singoli prezzi e informazioni sulla disponibilità degli articoli. Inoltre EWOS può essere collegato al sistema ERP del cliente, semplificando così la gestione delle scorte e degli ordini.

PNEUMATICI SOTTO CONTROLLO

SI

chiama ContiPressureCheck ed è un sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici sviluppato da Continental, produttore mondiale di pneumatici, sistemi di frenata e controllo di stabilità del veicolo, oltre che di componenti per automobili, autocarri e autobus. ContiPressureCheck nasce dell’esperienza di Continental nella tecnologia dei sensori, strumentazione e pneumatici. Mettendo a frutto tali competenze, il sistema non si limita a fornire dati precisi su pressione e temperatura dei pneus, ma offre il suo apporto nella gestione dei pneumatici di una flotta indicando il consumo di carburante e contribuendo così alla riduzione dei costi operativi. Il sistema funziona con tutte le marche di pneumatici e su tutti i veicoli. L’installazione è semplice, basta montare il trasmettitore nel supporto di gomma incollato all’interno del battistrada. Il ricevitore è montato invece in modo permanente sul telaio del veicolo. Quando il pneumatico viene sostituito, il trasmettitore può essere rimosso dal supporto e riutilizzato. «Il trasmettitore viene alimentato da una batteria con una durata di sei anni o circa 600 mila chilometri», spiega Jörg Lehmann, responsabile dello sviluppo del sistema ContiPressureCheck di Continental. «Il processore registra in continuo la pressione dell’aria e della temperatura dei pneumatici fornita dai sensori e trasmette i dati in modalità wireless al ricevitore secondo intervalli regolari. L’unità elettronica di controllo invia i dati al display nella cabina del conducente che potrà così monitorare la condizione dei pneumatici in tempo reale». In caso di discrepanze tra la pressione specificata e quella attuale, l’autista viene avvisato consentendogli di gonfiare il pneumatico al giusto livello. Se la pressione scende improvvisamente, il sistema emette un allarme nel giro di pochi secondi. ContiPressureCheck è stato testato nel 2012 su più di 30 flotte di autocarri, rimorchi e autobus in Europa e negli USA. Oltre il 20 per cento dei veicoli ha sofferto di guasti alle ruote in fase di test, inclusi problemi con i cerchi e pneumatici danneggiati a causa di forature da chiodi e valvole difettose. In tutti i casi, i difetti sono stati individuati e corretti in tempo utile grazie al sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici.

ZIEHL SUL PODIO produttore tedesco Ziehl-Abegg si è IL classificato al terzo posto all’Environmental Technology Prize, premio asse-

gnato ogni due anni in Germania e riservato ai prodotti innovativi che offrono un notevole contributo nell’uso efficiente delle risorse e nella conservazione dell’ambiente. Il merito va a ZAwheel, sistema di guida elettrico per autobus urbani. Presentato nel 2012 da Ziehl-Abegg alla IAA di Hanover, tale sistema utilizza motori nei mozzi ruota ed è stato premiato per la sua silenziosità ed efficienza. Tra i suoi utilizzatori c’è VDL Bus&Coach che, dallo scorso maggio, lo impiega per equipaggiare i suoi nuovi veicoli.

TUTTO IN UNO

un anno dal lancio delle chiavette DLK Pro, VDO A (marchio del Gruppo Continental) esce con una versione aggiornata che riunisce in un unico dispositivo display

touch-screen, lettore della Carta Autista e software di analisi per rilevare le infrazioni. Lo scarico dei dati della Carta Conducente diventa così più immediato. Altra novità è il “modulo infrazioni” per segnalare all’autista, attraverso il display touch-screen, le eventuali infrazioni commesse. Grazie al software di analisi, è poi possibile visualizzare sul PC il dettaglio di tutte le violazioni. La gamma DLK Pro è dotata di batterie ricaricabili e di una memoria che consente di registrare fino a 6 mila download a trimestre.

S

SABA A KORTRIJK

aba, produttore di adesivi di alta qualità e sigillanti per carrozzerie e per l’industria edilizia, lancerà una nuova gamma di adesivi per finestre al Busworld di Kortrijk. La serie Sabatack® 760 è costituita da due prodotti testati secondo la norma FMVSS 212, il più importante crash test nel settore automobilistico. Sono inoltre certificati ‘Wheelmark’ e i prodotti con tale certificazione devono soddisfare rigorosi standard di qualità e requisiti di sicurezza (fuoco). I visitatori del Busworld possono raggiungere Saba allo stand 826.


BusToCoach on-line Magazine - Ottobre 2013

VDL Bus&Coach al Busworld di Kortijk

Prime VISIONI

Sotto i riflettori del Busworld di Kortijk VDL Bus&Coach presenterà l’FMD2, nuova variante del collaudato Futura, e il midi Low Entry Citea MLE

produttore olandese VDL Bus&CoIL ach sarà di scena al Busworld 2013 (Kortrijk, 18-23 Ottobre) con nuove versioni

della gamma Futura e Citea. Uno è il Futura FMD2, un autobus multiuso dalla struttura modulare, adatto sia per il turismo che per il trasporto interurbano. Il veicolo verrà offerto in due lunghezze: l’FMD2-122 da 12,2 metri e l’FMD2-129 da 12,9. Entrambi i modelli saranno equipaggiati della nuova generazione di motori DAF a norme Euro VI: l’MX-11/240 con potenza di 326 cavalli e l’MX-11/270 da 369 cv.

Il Futura FMD2 sarà disponibile a partire da metà 2014. Altra novità di VDL in quel di Kortijk sarà il Citea MLE (Midi Low Entry), variante in taglia media con accessi ribassati della famiglia Citea. Il Citea MLE è destinato al segmento europeo dei trasporti pubblici. Tale modello è frutto di una partnership con il produttore britannico Wrightbus che costruirà il midibus integrale nei propri stabilimenti. Il Citea MLE verrà realizzato in quattro varianti. I primi a sbarcare sul mercato saranno l’ MLE-88 e l’MLE-95, versioni con lunghezze rispettivamente di 8,8 e 9,5 metri. A questi faranno seguito l’MLE-102 da 10,2 metri e la variante MLE-108 da 10,8 metri. Anche questi modelli adottano i nuovi motori Cummins Euro VI. Sia il Citea MLE-88 che l’MLE-95 saranno in vendita a partire dal primo trimestre 2014. L’appuntamento con VDL al salone di Kortijk è allo stand 404 nel padiglione 4.

Altri articoli VDL: www.bustocoach.com/it/node/2193/articoli-costruttore-italia


BusToCoach on-line Magazine - Ottobre 2013

Temsa e Otokar al Busworld di Kortijk

AUTOBUS USATI ON LINE

Primizie TURCHE

Sul sito www.bustocoach.com è attiva la sezione dedicata all’usato

Se vuoi vendere o comprare un autobus, qui trovi la strada giusta. Puoi fare la tua inserzione o cercare tra i veicoli in vendita. Trovare gli indirizzi di chi tratta l’usato o sapere quanto vale ogni singolo modello sul mercato italiano.

Temsa lancerà al Busworld una nuova serie di autobus interurbani e polivalenti. Motori Euro VI anche per i modelli di Otokar che a Kortijk celebrerà il 50° anniversario ricco parterre del Busworld di NEL Kortijk non mancheranno le proposte dalla Turchia con i marchi Temsa e Otokar. In prima visione per Temsa sfilerà una nuova gamma di autobus interurbani e polivalenti. Veicoli equipaggiati di motori Euro VI e progettati per operare in tutti i tipi di condizioni e con la massima redditività. Nello stand del produttore turco faranno inoltre capolino diversi esemplari della collaudata gamma MD: dal turistico MD 9, modello premiato come ‘Midibus dell’Anno’ in occasione della Settimana

europea dell’autobus nel 2011, all’MD 9 IC destinato ai servizi interurbani fino all’MD 9 LE con accessi ribassati. Gran parata di veicoli anche negli 860m² di area espositiva di Otokar la cui presenza al Busworld 2013 sarà caratterizzata dalla celebrazione del suo 50esimo anniversario. Per il segmento turistico, Otokar metterà in vetrina il Vectio da 10 metri e il Navigo da 7,7, entrambi aggiornati con motorizzazione Euro VI. Il comparto interurbano sarà rappresentato dal Vectio U LE, un Low Entry da 9 metri equipaggiato di motore Euro VI, e dal Vectio U, sempre nella taglia da 9 metri. Otokar presenterà pure una versione scuolabus del Territo U con lunghezza di 13 metri e una variante da 12 metri provvista di motore Euro VI. Nell’area esterna della fiera sarà poi in esposizione un Kent C da 12 metri, modello dedicato al trasporto in città e fino ad oggi venduto in più di mille unità.

Puoi accedervi andando sul sito e selezionando la Directory USATO oppure entrare direttamente al link www.bustocoach.com/it/content/annunci

Altri articoli Temsa: www.bustocoach.com/it/node/936/articoli-costruttore-italia Altri articoli Otokar: www.bustocoach.com/it/node/5734/articoli-costruttore-italia


BusToCoach on-line Magazine - Ottobre 2013

Iveco Bus al Busworld di Kortrijk

ALTA Efficienza

Oltre alla nuova gamma dei low floor Urbanway sfileranno i Crossway e i Magelys con i nuovi motori Tector 7 e Cursor 9 a tecnologia Hi-eSCR per centrare l’Euro VI

iverse le proposte che Iveco Bus ha in serD bo per la 22esima edizione del Busworld di Kortrijk. Nel mega stand di 1.200 metri quadrati prenotato all’interno del padiglione 3 (a cui si aggiunge l’area esterna al salone) si vedrà la gamma al completo aggiornata con i motori Euro VI. Una decina i veicoli chiamati

a sfilare. In evidenza, il neonato Urbanway, il Crossway da 13 metri e la punta di diamante dei turistici Iveco: il Magelys. La gamma Euro VI di Iveco Bus adotta i nuovi motori Tector 7 e Cursor 9 sviluppati da FPT Industrial. Motori più performanti quanto a potenza e coppia e con un consumo

più ridotto. Secondo il costruttore, il calo si attesta tra il 5 e il 10 per cento rispetto a un veicolo Euro V. Per rientrare nei nuovi parametri antinquinamento, i motori utilizzano il sistema di riduzione catalitica Hi-eSCR (High Efficiency SCR), un brevetto di FPT Industrial che consente una combustione ottimale all’interno del motore con l’aspirazione di sola aria fresca proveniente dall’esterno. Non c’è dunque bisogno di ricircolo dei gas di scarico poiché i livelli di emissione vengono garantiti dal processo di post-trattamento a valle del motore. Ulteriori perfezionamenti riguardano l’ottimizzazione e l’aggiornamento delle linee di trasmissione e la riduzione del peso del veicolo. Con il passaggio di testimone dall’Euro V all’Euro VI, il Tector passa da 5,9 a 6,7 litri mentre il Cursor da 7,8 a 8,7 litri. E ora una zoomata sui veicoli. A cominciare dall’Urbanway, urbano che prende il posto del Citelis puntando su una linea più aggressiva, minor peso e consumi oltre a un maggiore comfort. Presentato in anteprima la scorsa primavera al salone UITP di Ginevra con motore Cursor 9, verrà proposto al Busworld con il Tector 7 da 286 cv in posizione longitudinale e con il 10 per cento in più di capienza passeggeri. Per la gamma Crossway, salirà in pedana la versione da 13 metri in classe II con una

portata di 63 passeggeri. Il passaggio del Crossway all’Euro VI, oltre all’adozione di nuove lunghezze ottimizzate (specialmente per la taglia da 13 metri), ha portato a una riduzione del 50 per cento della rumorosità e a un miglioramento del comfort di bordo di cui beneficia anche l’autista con la cabina più lunga di 10 cm grazie all’allungamento dello sbalzo anteriore, il rinnovato cruscotto e il sedile girevole fino a 65 gradi. Riflettori puntati anche sul top di gamma Magelys per il turismo. Modello che viene ora offerto con motore Cursor 9 Euro VI e che, oltre alla riduzione del peso, beneficia di una nuova catena cinematica offrendo la possibilità di selezionare il rapporto al ponte più adatto in base all’impiego. E infine una non meglio identificata ‘anteprima mondiale’ a dimostrazione della capacità innovativa di Iveco Bus. Altri articoli Iveco Bus: www.bustocoach.com/it/node/917/articoli-costruttore-italia


BusToCoach on-line Magazine - Ottobre 2013

Solaris al Busworld di Kortrijk

Tre Motori per TUTTO

Targati Daf/Paccard e Cummins i motori Euro VI per la gamma degli autobus Solaris diesel, biodiesel e CNG. A Kortrijk anche l’Urbino Electric con ricarica a pantografo

motori saranno i protagonisti della preINascosti senza Solaris al Busworld di Kortrijk. dietro ai cofani di un Urbino da 18

Quindi, avanti sulla strada fin qui percorsa, forti dei buoni risultati ottenuti sui mercati nazionali e internazionali e che permetteranmetri e un InterUrbino da 12, saranno i te- no di chiudere il 2013 con oltre 1.200 veicoli stimoni di un adeguamento alle norme Euro venduti (nel 2012 sono stati 1.006). Al primo VI di tutta la gamma. posto tra i Paesi oggetto dell’export Solaris, la Semplice la scelta del costruttore polacco Germania (oltre 2.000 i bus Solaris circolanti) che, in coerenza con la propria identità di dove la quota mercato di Solaris ha raggiunto costruttore indipendente, ha ristretto il campo il 12,9 percento nel 2012. dei motoristi ai marchi Daf/Paccard e Cum- Risultati che incoraggiano il costruttore pomins (già partner di Solaris), abbandonando lacco a guardare avanti con ottimismo, fino ad precedenti ipotesi rivolte a costruttori globali investire 3,3 milioni di euro per la realizzazioquali Man o Iveco. ne di un nuovo sito produttivo di 7.100 metri quadrati a Środa WielkopolLA SCELTA DEI MOTORI EURO VI ska. Cummins ISLG Cummins ISB DAF MX-11 Ma torniamo CNG 8,9 l Diesel 6,7 l Modello Diesel 10,8 l alle nuove mo238 kW 210, 240, 271 kW 187, 209, 231 kW torizzazioni Urbino 8,6/10 Euro VI. SolaUrbino 12 ris ha scelto di Urbino 15/18/18,75 usare due differenti motori Urbino 8,9 LE Urbino 12/15/18 LE per le alimentazioni diesel Urbino 12/18 Hybrid e biodiesel, più un terzo motore per le InterUrbino 12/12,8 alimentazioni

•• • •

•• • • •

•• •

a gas naturale e biogas. Per gli Urbino low floor e low entry di taglia maggiore (da 12 a 18,75 metri) e per le due versioni dell’InterUrbino si punta sul nuovo MX-11 di Daf. Un 10,8 litri a sei cilindri con iniezione common rail ad alta pressione (2.500 bar) e turbina a geometria variabile che per abbattere le emissioni combina EGR, SCR e filtro antiparticolato chiuso. Tre i livelli di potenza: 210, 240 e 271 kW. Analogo sistema antinquinamento per il 6,7 litri ISB6.7E6 di Cummins, anch’esso con iniezione common rail (1.800 bar) e turbina a geometria variabile, montato sugli Urbino da 8 a 12 metri e sull’ibrido da 18 con potenza

di 187 o 209 kW. Per l’InterUrbino è prevista anche la versione da 231 kW. Infine, ancora Cummins con l’ISLG8.9E6 da 8,9 litri con EGR e 238 kW di potenza per gli Urbino a gas. Va detto che l’adeguamento alle norme Euro VI non ha portato grandi cambiamenti nella struttura dei veicoli Solaris, in genere ci si è limitati ai necessari interventi sul vano motore, che in ogni caso non hanno inciso sulla capacità di carico passeggeri. A Kortrijk, la presenza di Solaris sarà completata con un Urbino Electric con l’assale motorizzato ZF AVE 130 e sistema di ricarica a pantografo. Altri articoli Solaris: www.bustocoach.com/it/node/756/articoli-costruttore-italia


BusToCoach on-line Magazine - Ottobre 2013

Daimler Buses al Busworld di Kortrijk

Non solo EURO VI

Il completamento del passaggio alle motorizzazioni Euro VI per tutti gli autobus Mercedes e Setra si accompagna al debutto mondiale di sei nuovi modelli

utta all’insegna delle novità la presenza di T Daimler Buses al Busworld di Kortrijk del prossimo 18-23 ottobre. Entrambe le gamme dei modelli Mercedes e Setra sfileranno con le nuove motorizzazioni Euro VI con tecnologia BlueTec che abbina al filtro antiparticolato chiuso il sistema SCR con iniezione di AdBlue, un catalizzatore ossidante e il ricircolo parziale dei gas di scarico raffreddati. Contestualmente all’introduzione dei nuovi motori, avviata lo scorso anno in anticipo su tutti i concorrenti, si è provveduto a ottimizzare i gruppi secondari per ridurre i consumi

e perfezionare l’ossatura e i componenti dei veicoli per contenere il peso. Per tutti è stata creata una nuova configurazione della coda, inizialmente con una griglia di aerazione asimmetrica sul portellone del vano motore (vedi il Citaro Mercedes e la ComfortClass 500 di Setra), ora affiancata da una seconda griglia (chiusa) per ottenere una simmetria estetica. Altro cambiamento comune a tutti i modelli a pianale rialzato, è l’impiego del nuovo asse motore RO 440, più leggero e silenzioso del precedente HO6 (profilo degli ingranaggi

ottimizzato), ma anche più efficiente grazie alla circolazione dell’olio interna. Infine, sui turistici di maggiore potenza, sale ora il retarder secondario ad acqua della Voith, potente e leggero. Ma cosa porterà Daimler Buses a Kortrijk? Di tutto, tra cui sei modelli in anteprima mondiale. Con il marchio Mercedes si comincia con il

Citaro LE con passaruota evidenziati e look del frontale ripresi dai nuovi low floor da 12 e 18 metri, così come il posto guida rialzato e la nuova plancia. Il motore Euro VI è il 7,7 litri OM 936 verticale, offerto nelle due varianti da 299 e 354 cavalli. Non sarà invece esposta a Kortrijk l’altra novità nella gamma dei low entry: il Citaro LE MÜ da 13,9 metri con terza porta sullo sbalzo posteriore. Tra gli autobus polivalenti, entra nella gamma dei Tourismo il modello K da 10,32 metri (3,37 l’altezza), adatto sia per i servizi turisti sia per i trasporti extraurbani (con posti in piedi). Sfrutta il sistema costruttivo modulare dei Tourismo RHD (la plancia è la stessa) per collocare il pavimento interno a 1.060 millimetri da terra e offrire una bagagliera da 4,2 metri cubi di capacità. Nella configurazione a tre stelle può accogliere fino a 41 sedili Travel Eco Star e ampie sono le possibilità di personalizzazione, dal sobrio al lussuoso. A Kortrijk sarà esposto nella versione Vip a 32 posti. Il motore Euro VI è l’OM 936 da 354


cavalli abbinato al cambio automatizzato GO 250-8. Per i modelli Tourismo RHD e RH, con l’Euro VI si passa al 10,7 litri OM 470 con tre livelli di potenza. Stesso motore ma scelto nella sua variante più potente (428 cavalli) per il passaggio all’Euro VI anche del due assi Travego 15 RHD che completa l’adeguamento della gamma Nasce un nuovo marchio per identificare gli autobus usati di Daimler Buses. Sotto il nome BusStore sono stati raggruppati tutti i punti di vendita europei che offrono una ampia scelta di autobus usati Mercedes-Benz e Setra, nonché di

tutte le altre marche in commercio. L’offerta comprende autobus da turismo e interurbani, bus urbani e minibus.

alle nuove norme antinquinamento iniziato lo scorso anno con i tre assi Edition 1. Lo si potrà vedere con allestimento a 44 posti super accessoriato e con il pacchetto completo degli equipaggiamenti di sicurezza. Nella serie degli interurbani, novità anche per gli Intouro. Con il passaggio all’Euro VI, il precedente modello Intouro M si accorcia, passando da 13 metri a 12,64 per 59 posti (visibile a Kortrijk), affiancato però dall’Intouro L da 13,32 con 63 posti. Modificato il vano motore che ospita Con BusStore si l’OM 936 da 299 o 354 può contare su veicavalli. coli certificati e una Infine, a rappresentare gamma completa di la nuova gamma dei servizi, oltre che stipulare accordi per il minibus Mercedes, ci riacquisto dei veicoli. sarà uno Sprinter TraTutti gli autobus usavel 65, turistico da 7,7 ti in stock a livello metri, con look rinnoeuropeo sono dispovato in particolare sul nibili in un nuovo sito frontale (mascherina del Internet centralizzato. Basta andare su radiatore, fari e paraurwww.bus-store.com. ti). Il motore è il tre litri a sei cilindri OM 642 da

190 cavalli, lo stesso dei precedenti Sprinter, ma adeguato all’Euro VI senza cambiare le erogazioni di potenza e coppia, così come è stato anche per l’OM 651 da 2,2 litri. Per il marchio Setra, il Busworld di Kortrijk sarà invece l’occasione per il lancio della nuova TopClass 500 con i lussuosi tre assi S 515 HDH (12,5 metri, visibile nell’area esterna), S 516 HDH (13,3 metri) e S 517 (14,2 metri). A distinguerli dalla precedente serie 400, la ‘Linea’ laterale continua è stata suddivisa in due parti e si estende in forma tridimensionale fino a raccordarsi con i gruppi ottici cuneiformi posteriori. Ridisegnato anche il frontale, con logo Setra a caratteri bianchi sul fondo nero della mascherina e inserti decorativi cromati.

Da non perdere, la luminosità interna del 516 HDH, ora con tetto in cristallo TopSky Panorama (comune a tutta la serie) con una superficie maggiorata del 50 percento rispetto alla TopClass 400, luci soffuse a Led, sistema di riscaldamento ad aria sotto ai 50 sedili Setra Voyager Plus e volante multifunzione in pelle. Sotto al cofano posteriore (a forma di scudo) di tutta la TopClass 500 pulsa l’OM 471 a norme Euro VI da 476 o 510 cavalli. Nell’area Setra si potranno vedere, oltre ai ComfortClass 500, anche alcuni modelli della serie 400, adeguati alle motorizzazioni Euro VI: un due piani S 431 DT e i MultiClass S 412 UL e S 415 UL disponibili nell’area esterna per chi li volesse provare.

Altri articoli Daimler Buses: www.bustocoach.com/it/node/1694/articoli-costruttore-italia


BusToCoach on-line Magazine - Ottobre 2013

Volvo Buses al Busworld di Kortijk

L’ibrido si ALLUNGA

In primo piano nello stand Volvo, l’ibrido 7900 nella nuova versione articolata. In vetrina anche i modelli 9700 e 9900 con rinnovato design e le soluzioni di business per gli operatori Buses continua a punVOLVO tare sulla tecnologia ibrida. E al Busworld di Kortijk presenterà

il nuovo 7900 Articulated Hybrid, versione articolata dell’ormai collaudato ibrido prodotto dalla Casa svedese e venduto a partire dal 2010 in quasi 1.200 esemplari in 21 Paesi (di cui 800 in regolare servizio in tutto il mondo). La variante snodata dell’ibrido Volvo si sviDIMENSIONI Lunghezza mm 18.134 Larghezza mm 2.550 Altezza con AC mm 3.280 Passo mm 5.190+6.755 Sbalzo anteriore mm 2.704 Sbalzo posteriore mm 3.485 Motore Volvo D5K240 Potenza cv (kW)/giri 240 (177)/1.900 Coppia max Nm/giri 918/1.200 Motore elettrico kW 150 Cambio Volvo I-shift Batterie V/kWh 600/2,4 Posti a sedere/tot n. 41+1/154 Peso totale kg 29.000

luppa su tre assi per una lunghezza complessiva di 18.134 millimetri. Il pavimento è ribassato a 340 mm da terra e la configurazione è a quattro accessi con porte a doppia anta. In vettura c’è posto per un massimo di 154 passeggeri (di cui 41 seduti) più carrozzella, una capacità elevata per questo tipo di veicoli resa possibile dal posizionamento del pacco batteria vicino all’asse centrale. Soluzione, questa, che consente di distribuire uniformemente il peso dell’autobus e di aumentare il numero di posti a bordo. Il sistema di trazione è ibrido parallelo con cambio automatizzato Volvo I-Shift e motore elettrico I-SAM a magneti permanenti in grado di sviluppare una potenza massima di 150 kW (120 kW la potenza continuativa). Motore termico è il nuovo 5 litri Volvo D5K240 a norme Euro VI mediante sistema di ricircolo dei gas di scarico (EGR) con potenza di 240 cv (177 kW) e cambio automatico a 12 marce Volvo AT2412D I-Shift. Le batterie sono agli ioni di litio con tensione di 600 V ed energia complessiva di 4,8 kWh. Il motore elettrico e il diesel possono essere utilizzati congiuntamente o indipendentemente. Alle fermate, il mezzo può funzionare in modalità completamente elettrica senza produrre alcuna emissione nociva per l’ambien-

te. L’energia generata durante la frenata viene immagazzinata nella batteria e poi utilizzata per generare elettricità per il motore elettrico. Tale tecnologia consente, secondo quanto dichiara il produttore, di ridurre il consumo di carburante e le emissioni fino al 30 per cento rispetto a un equivalente modello diesel. L’impianto frenante è a controllo elettronico EBS, pneumatiche integrali le sospensioni a controllo elettronico Ecs2. La barra stabilizzatrice è su entrambi gli assi e non manca il kneeling. L’autobus è inoltre dotato di un efficiente impianto di riscaldamento e ventilazione di nuova concezione.

Sulla passerella del Busworld sfileranno per il marchio Volvo anche gli autobus da turismo della gamma 9700 e 9900 con un rinnovato design nella parte anteriore e posteriore. Modelli che giocano ora su un peso inferiore grazie alla nuova generazione di sedili installata a bordo. Volvo proporrà inoltre le proprie soluzioni di business messe a punto per i gestori di flotte e finalizzate a migliorare i tempi di guida e l’efficienza nei consumi. L’offerta comprende servizi come i contratti per le batterie e la manutenzione, servizi telematici e un ampio portafoglio per la gestione della flotta.

Altri articoli Volvo Buses: www.bustocoach.com/it/node/2194/articoli-costruttore-italia


BUSTOCOACH EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Ottobre 2013