Page 1

Transport Web Snc - www.bustocoach.com

EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Novembre 2015

Bus To Coach COMTRANS - RNTP - BUSWORLD

SALONI D’AUTUNNO IRIZAR - ALEXANDER DENNIS - MOVE.APP EXPO - MERCEDES-BENZ TÜRK - COMTRANS MOSCA - RNTP LIONE - BUSWORLD KORTRIJK - RUBRICHE


RIVISTA ON-LINE abbinata a www.bustocoach.com - Novembre 2015 RUBRICHE

BusToCoach

European on-line magazine Direttore responsabile

Marino Ginanneschi

marino.ginanneschi@bustocoach.com

Redazione e rapporti internazionali

Elena Prearo

elena.prearo@bustocoach.com

Foto e video

Marco Degano

marco.degano@bustocoach.com

FLASH NEWS Direttamente da Costruttori e Aziende di trasporto.

HIGH TECH STORE Dräger, Bridgestone, Michelin.

ANNUNCI Uno spazio per vendere e comprare.

FILO DIRETTO

Pubblicità

ADV SPAZIO s.r.l. I 20129 Milano Via G. Modena 6 Tel. +39 02 7000 4031

E-mail: bustocoach@advspazio.it

Amministrazione

Transport Web di Marco Degano & C Snc I 20149 Milano Via Silva 33

E-mail: bustocoach@bustocoach.com Internet: www.bustocoach.com

IRIZAR ITALIA i6 alla SAPS per i servizi FlixBus.

ALEXANDER DENNIS Una stagione in crescita anche nell’export.

MOVE.APP EXPO A Milano è tornata in scena la mobilità.

MERCEDES TÜRK Hoşdere compie 20 anni.

SALONI D’AUTUNNO

Registrazione Tribunale di Milano n. 140 del 16/03/2012

***

BusToCoach® Magazine è inviato mensilmente via mail a 12.000 operatori europei del trasporto passeggeri in autobus. Se vuoi iscriverti alla nostra mailing list comunicalo a: bustocoach@bustocoach.com

COMTRANS A Mosca le proposte per i mercati dell’Est.

RNTP A Lione le novità per il trasporto pubblico francese.

BUSWORLD A Kortrijk tutte le proposte per l’Europa.


FLASH NEWS

BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

DUE PIANI PER CITTÀ DEL MESSICO

ARTICOLATI ELETTRICI A COLONIA

Bus & Coach ha consegnato l’articolato Citea lexander Dennis Limited (ADL) fornirà il prossimo A anno una flotta di 90 Enviro500 a tre assi su piano VDL SLFA-180 Electric alla Kölner Verkehrs-Betriebe doppio per la linea 7 di Città del Messico. Questo nuovo AG (KVB) di Colonia, in Germania. E’ il primo di otto esem-

percorso di 15 km movimenterà oltre 100mila passeggeri al giorno a partire dalla fine del 2016. ADL si è aggiudicato la commessa a seguito della sperimentazione di un veicolo a Città del Messico nel terzo trimestre 2014. Il test ha dimostrato la qualità tecnica dell’Enviro500, la riduzione delle emissioni per passeggero trasportato, una maggiore capacità di posti a sedere e l’alto livello di comfort per i passeggeri. Questi veicoli a pianale ribassato possono trasportare fino a 130 passeggeri, di cui 86 seduti. Il flusso di passeggeri è ottimizzato grazie a un ampio salone inferiore a misura di sedie a rotelle, passeggini o bagagli. La scala di ADL è stata progettata per agevolare gli spostamenti dei passeggeri e il passaggio tra i due piani. Questa flotta godrà di un contratto di manutenzione completa di cinque anni, con le parti di ricambio, il supporto, la formazione e gli strumenti diagnostici forniti da Alexander Dennis Messico (ADMX).

URBINO NUMERO 500 IN ITALIA

plari commissionati dall’azienda di trasporto tedesca. Il VDL Citea SLFA elettrico è dotato di un sistema di ricarica rapida con pantografo prodotto da Schunk. Il pantografo è posizionato sul carrello anteriore sopra il secondo asse. La ricarica avviene ai due capolinea. La potenza è di 250 kW e il tempo di ricarica 5-10 minuti. Le batterie vengono ricaricate completamente durante la notte. Il nuovo design ‘BRT’ conferisce al Citea SLFA Electric un look futuristico con il parabrezza posteriore inclinato e la caratteristica linea del tetto e delle fiancate. I veicoli sono dotati di indicatori di destinazione integrati nel parabrezza, lunotto posteriore e finestre laterali, porta d’ingresso maggiorata, illuminazione a LED esterna. KVB è il primo operatore in Germania a introdurre la mobilità elettrica su un’intera linea di autobus. E in concomitanza del nuovo orario 2016, la linea 33 passerà da diesel a completamente elettrica. Il percorso è lungo circa 7 chilometri e dispone di 13 fermate.

SCANIA CITYWIDE IN SPAGNA

azienda di trasporto SUN Spa di Novara, ha ricevuto L' il 500° Solaris Urbino 12 in Italia. Il veicolo è anche il primo della nuova serie Urbino recentemente introdotta

sul mercato nazionale. Questo autobus è alimentato da un motore DAF/PACCAR MX-11 Euro 6 da 240 kW. Cambio è l’automatico ZF6AP. In vettura ci sono 30 posti a sedere (14 dei quali senza podeste) e un potente climatizzatore Konvekta UL II 500. L’illuminazione interna ed esterna è a LED. A disposizione del conducente un dispositivo di controllo del segnale stradale che garantisce la priorità del mezzo agli incroci.

ISUZU CON CAMBIO ALLISON

operatore Avanza ADO torna a scommettere sul marL' chio Scania acquisendo altri autobus prodotti dal costruttore svedese. Questa volta sono due urbani della gam-

ma Citywide a pianale ribassato nella taglia da 12 metri. L’allestimento comprende tre porte scorrevoli, rampa per carrozzelle integrata nel telaio, WiFi gratuito a bordo. Avanza ADO è un gruppo privato spagnolo che gestisce il trasporto passeggeri in autobus su linee urbane, suburbane e a lunga distanza. La flotta conta 1.756 autobus mentre i passeggeri trasportati ammontano a 214 milioni (dati aggiornati al 31 dicembre 2014).

ELETTRICI PRONTI NEL 2016

rightbus ha confermato che lo sviluppo di una nuova società dei servizi di trasporto di Bandirma, in Turchia, LA ha rinnovato la flotta dei suoi autobus da 7 metri equi- Wgamma di autobus elettrici è in fase avanzata e che i paggiati di cambio manuale con modelli da 9 metri completi di veicoli sono attualmente in costruzione e saranno disponibili

trasmissione completamente automatica Allison. I primi 10 nuovi esemplari da 9 metri sono degli Isuzu Citibuses con cambio Allison 2100. Parte della gamma SeriesTM Allison 2000, questa trasmissione è stata progettata per i propulsori con potenza fino a 172kW (230 cv) e dispone di FuelSense, un insieme di strategie avanzate finalizzate al risparmio di carburante e alla riduzione del consumo sulla base del reale ciclo di lavoro e carico del veicolo.

per sperimentazioni all’inizio del prossimo anno. La nuova offerta comprende una serie di concetti modulari, progettati e sviluppati dalla ‘business unit’ di Wrightbus specializzata nelle trasmissioni alternative. Wrightbus vanta una comprovata esperienza nello sviluppo di tecnologie all’avanguardia. Recenti esempi sono i nuovi ibridi-elettrici Routemaster in funzione in oltre 500 unità a Londra e i full-electric StreetLites con ricarica induttiva forniti ad Arriva, mezzi che hanno percorso ad oggi oltre 560mila chilometri.


FLASH NEWS

BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

L’SC5 PRESENTATO A BIRMINGHAM

OTOKAR NELL’ISOLA DI MALTA

carrozziere iberico Sunsundegui ha partecipato al Coach tokar Europe ha consegnato la terza e ultima tranche IL and Bus Live di Birmingham (30 settembre-1 ottobre) Odi 62 unità a Malta, portando a 142 il totale di nuovi con uno stand condiviso insieme a Volvo. Qui è stato presentato midibus Otokar sull’isola. Gli autobus con guida a destra

un SC5 da 10 metri, turistico con nuovo design sia all’esterno grazie alle linee più aerodinamiche che per gli interni, più generosi e robusti. Si tratta di un 38 posti carrozzato su telaio Volvo B8R Euro 6 con struttura in acciaio Inox. Equipaggiato di luci a Led interne ed esterne, il veicolo ha la parte frontale con tecnologia Optikool e le sezioni vetrate laterali doppie VG10 incolore, soluzioni che riducono l’irradiazione solare all’interno del mezzo risparmiando così sull’usura del condizionatore (e relativa manutenzione) oltre che sull’energia consumata in quanto il compressore dell’aria condizionata funziona per minore tempo.

sono gestiti dalla MTP di Malta, gestore locale del trasporto pubblico. Il Vectio C RHD specificamente progettato per le strade maltesi misura 9,6 metri e ha una capacità di 25 passeggeri seduti, 37 in piedi e una piattaforma per sedie a rotelle con 4 sedili pieghevoli. Il mezzo ha una struttura low entry con doppia porta anteriore apribile verso l’interno e una singola centrale. Le apparecchiature di bordo comprendono un sistema di sorveglianza e un efficiente impianto di aria condizionata per le calde estati maltesi. Il Vectio C è alimentato dal motore Euro 6 Cummins ISB6.7 da 187 kW (250 cv). Sospensioni anteriori indipendenti e trasmissione automatica Allison T280R garantiscono il comfort di marcia anche durante i lunghi spostamenti.

NUOVO PUNTO VENDITA IN ROMANIA

VDL

Bus & Coach ha un nuovo partner in Romania. Si tratta di EVW Holding SRL. La società è stata nominata distributore ufficiale per VDL Bus & Coach in Romania. Importatore DAF in Romania per più di venti anni, EVW Holding sarà responsabile delle vendite dei nuovi prodotti di VDL Bus & Coach, degli autobus usati e delle attività post-vendita di VDL Bus & Coach sul mercato rumeno. «Entrambe le aziende sono a conduzione familiare, sono finanziariamente molto solide e condividono una visione a lungo termine riguardo alle relazioni commerciali e alla clientela», ha detto Marcel Jacobs, direttore vendite di VDL Bus & Coach. «Attraverso la partnership con EVW i nostri clienti possono contare su officine moderne e di alta qualità».

CASTROSUA ESPORTA IN IRAN

gruppo spagnolo Castrosua rafforza la sua presenIL za sui mercati internazionali con la firma di un contratto per la consegna iniziale di 300 autobus in Iran.

L’accordo è stato siglato con l’Iran Group e la società Khadamat Tejarat Almas Nile ed è stato promosso dal governo spagnolo come parte della missione imprenditoriale nella Repubblica islamica dell’Iran. L’importo complessivo supera i 50 milioni di euro. Con questa operazione la carrozzeria galiziana potenzia la strategia di diversificazione dei mercati e la vocazione internazionale delineata già alcuni anni fa con l’esportazione di parte della produzione nell’UE.

URBINO NUOVA SERIE IN POLONIA METROCITY DA E PER Wejherowo City Transport ha preso in consegna il GLI AEROPORTI LA primo Urbino Solaris 12 ultima serie per il mercato

polacco. Il veicolo è dotato di una trentina di posti a sedere, quattordici dei quali senza podeste. L’equipaggiamento include aria condizionata per l’intero abitacolo e quattro telecamere a circuito chiuso ad ampio spettro. Il veicolo è alimentato da motore DAF/PACCAR MX-11 a norme Euro 6. Altri due Solaris Urbino 12 sono stati recapitati alla Grudziądz City Transport, sempre in Polonia. Entrambe le unità sono dotate dello stesso motore montato sul veicolo di Wejherowo. Inoltre, qui ci sono tre prese USB. Entro la fine del 2015, ulteriori unità saranno consegnate nei confini polacchi alla Płock City Transport (due autobus da 12 metri e un nuovo Urbino 18) e alla Olsztyn City Transport con un totale di trentacinque unità, sei delle quali articolate.

ltri sette autobus della gamma Optare Metrocity sono A entrati a far parte della flotta di APH, società britannica che gestisce i collegamenti con i parcheggi aeroportuali e

tra aeroporti ed hotel. I sette veicoli sono in servizio tra i parcheggi di APH e i terminal di Manchester e Gatwick. Quattro di questi autobus misurano 10.1 metri e i restanti 10,8. Tutti motorizzati Euro 5, alloggiano fino a 24 passeggeri seduti e sono equipaggiati di cappelliere portabagagli. APH gestisce una flotta composta esclusivamente da autobus Optare a pianale ribassato. I Metrocity sono stati acquistati come parte di un programma per il rinnovo del parco con la sostituzione degli attuali modelli Solo e Tempo.


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

DESTINATI AL LUNGO RAGGIO

Tre Irizar i6 12.37 HDH nel parco della SAPS di Apricena, società pugliese che ha da poco inaugurato una collaborazione con il marchio tedesco FlixBus uovi arrivi nella flotta della SAPS di N Apricena, azienda di trasporto in pullman della provincia di Foggia. Sono veicoli

prodotti in Spagna da Irizar. Nello specifico, tre super rialzati della gamma Irizar i6 12.37 HDH. Recapitati dalla filiale Irizar Italia, i tre nuovi autobus sono equipaggiati di motore Scania con potenza di 450 cavalli e cambio Scania Opticruise a 12 rapporti. L’abitacolo è attrezzato di 50 comode sedute con uno spazio di minimo 74 centimetri tra un sedile e l’altro. La dotazione di bordo include Wi.Fi gratuito, prese di corrente a 220 Volt per ciascun biposto, poltroncina anteriore riservata all’accompagnatore. Con queste tre unità la SAPS inaugura una collaborazione partita lo scorso luglio con

FlixBus, colosso tedesco dei servizi in autobus a lunga percorrenza in grado di offrire più di 20mila collegamenti in tutta Europa con 400 destinazioni in una quindicina di Paesi. Ecco spiegata la livrea tutta verde dei nuovi autobus: segno distintivo del marchio FlixBus. I tre Irizar i6 vengono utilizzati per i collegamenti tra Milano e la Puglia. Fondata nel 1979, la SAPS gestisce attività di trasporto pubblico di linea interregionale e internazionale oltre a servizi di noleggio autobus con conducente. Attraverso l’agenzia viaggi BI.BUS, l’azienda si occupa inoltre della vendita di pacchetti confezionati da tour operator di caratura internazionale in aggiunta ad itinerari turistici in autobus organizzati in proprio.

Altri articoli su Irizar: www.bustocoach.com/it/node/1851/articoli-costruttore-italia


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

AFFARI IN CRESCITA PER ADL

Il produttore scozzese Alexander Dennis si aspetta per il 2015 un +20% nel giro d’affari. Al 46% la quota mercato nel Regno Unito. Buoni i risultati sul fronte export

na stagione che si preannuncia ricca di U soddisfazioni per il produttore scozzese Alexander Dennis Limited (ADL). L’incre-

mento atteso del giro d’affari è del 20%, arrivando a 600 milioni di sterline (500 nel 2014). Colin Robertson, amministratore delegato di ADL, ha dichiarato in occasione del Coach & Bus Live di Birmingham che «il 2015 si preannuncia un anno record per la produzione, il fatturato, la redditività, la leadership di mercato e la crescita nei territori internazionali». Per quanto riguarda il mercato domestico, ADL tiene a precisare che «negli ultimi 12 mesi lo share si è attestato al 46% con le linee di produzione occupate nelle fabbriche della

Scozia centrale, Yorkshire e Surrey». «Quest’anno», ha precisato Robertson, «costruiremo oltre 2.600 autobus, il doppio della produzione dei nostri principali concorrenti nel Regno Unito. Questi veicoli sono destinati al 50% nei mercati interni e al 50% nei bacini di esportazione. Inoltre, produrremo circa 200 pullman da turismo nel nostro impianto di Scarborough». Al Salone di Birmingham, oltre all’ibrido a piano doppio Enviro400 City H che ha assicurato ordini multimilionari a Londra, ADL ha rivelato i suoi piani per due nuovi prodotti destinati ai mercati di esportazione. Uno è SuperLo, double decker con il pianale più basso che abbia mai costruito ADL. Alto 3.9 metri,

ENVIRO400H CITY PER ARRIVA LONDON

società di trasporLA ti Arriva London ha recentemente annunciato

che sarà il primo operatore a mettere in linea il nuovo ibrido Enviro400H City a due piani prodotto da Alexander Dennis Limited. I primi 19 autobus entreranno in servizio sulla linea 78 di Arriva London. Nella versione per Londra, il bipiano a due porte da 10,4 metri è in grado di trasportare fino a 90 passeggeri. Novembre è il periodo previsto per l’entrata in servizio del primo Enviro400H City. La variante ibrida del due piani Enviro400 di ADL è stata presentata al Coach & Bus Live di Birmingham. «Il nuovo autobus è efficiente, più leggero, risparmia più carburante e genererà meno emissioni di CO2 rispetto a qualsiasi altro veicolo della categoria», ha detto Colin Robertson, amministratore delegato di Alexander Dennis Limited (ADL), che

ha poi aggiunto «è significativo che la nostra nuova ammiraglia a due piani ci porti verso i 900 autobus ibridi costruiti per il mercato del Regno Unito, veicoli che adottano il sistema di propulsione BAE Systems HybriDrive®. Con BAE Systems abbiamo creato una potente alleanza tecnologica che sta cambiando il volto del trasporto pubblico grazie alla costante introduzione di veicoli più puliti nelle città che si sforzano di ridurre la

alloggia 83 passeggeri ed è provvisto di bagagliera. Robertson ha precisato che ADL ha chiuso un affare per 400 di questi autobus a Toronto (Canada). I veicoli saranno appositamente progettati per superare le numerose

congestione del traffico e l’inquinamento atmosferico. Il contributo di autobus a basse emissioni non deve essere sottovalutato e BAE Systems, così come ADL, è all’avanguardia su questo fronte a livello globale. Il primo dei nostri nuovi Enviro400H City per Londra è, infatti, il 5millesimo sistema di serie HybriDrive di BAE Systems ad entrare in servizio nel mondo, risultato notevole per BAE Systems e i suoi vari partner».

restrizioni poste dai sottopassi bassi che attualmente limitano i servizi dei bus a due piani in molte parti di Toronto e nella regione di Greater Hamilton. L’ordine iniziale è per 250 macchine più altre 150 in opzione. Per supportarne la produzione è in corso la costruzione di un impianto a Toronto. Tra le altre grosse commesse di ADL all’estero, c’è quella dei 900 bipiano per Hong Kong e 120 mezzi a piano singolo e doppio per Kuala Lumpur (Malesia). In Nuova Zelanda, ADL ha acquisito ordini per 19 double decker della serie Enviro500 mentre alla società di trasporti svizzera PostAuto fornirà 19 Enviro500 a piano doppio equipaggiati di tre porte, due scale interne e pavimento completamente piano. I veicoli entreranno in servizio nell’ultimo quadrimestre del 2016.

Altri articoli su ADL: www.bustocoach.com/it/node/910/articoli-costruttore-europa


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

FOCUS SUL SISTEMA ITALIA DELLA MOBILITA’ Si è svolta a Milano la terza edizione di Move.App Expo, manifestazione dedicata all’innovazione tecnologica nei trasporti e alle politiche per la mobilità

opo aver ospitato lo scorso giugno la D 61a edizione del Congresso mondiale Uitp, Milano torna a focalizzare l’attenzione

sui temi del Trasporto Pubblico con una sei giorni di dibattiti, esposizione di tecnologie innovative e visite tecniche alle stazioni Expo del Passante ferroviario. Il tutto nella cornice della terza edizione di Move.App Expo 2015 che si è svolta a metà ottobre negli spazi del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Già nella tavola rotonda di apertura dei lavori sono stati toccati i temi più scottanti della politica dei

trasporti italiana: carenza di fondi e sprechi di gestione, qualità dell’offerta e rinnovo del parco veicoli. Ma anche proposte di intervento strategico, a partire dalla necessità di uniformare i sistemi di finanziamento in Europa e di sviluppare il parternariato pubblico-privato (Sylvain Haon di Uitp). Così come occorre determinare la domanda offrendo servizi di qualità, anche con il contributo di finanziamenti privati (Andrea Gibelli di Ferrovie Nord Milano), incoraggiare nuove forme di mobilità entro un sistema integrato (Massimo Roncucci di Asstra) e liberalizzare i servizi di trasporto per premiare la qualità e liberare risorse economiche (Emanuele Vender di Arriva Italia Rail). Si è spinto oltre Michele Maldini di Evobus Italia che ha messo sotto accusa le forti richieste di personalizzazione degli autobus italiani, da evitare a favore di una standardizzazione, economicamente vantaggiosa anche sul fronte della manutenzione. Da toccare con mano nell’area esterna, un Setra interurbano S 515 UL Business e uno dei 14 filobus Vossloh Kiepe –Van Hool ordinati dal CTM di Cagliari.


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

VENT’ANNI DI BUS CON LA STELLA L’impianto di Mercedes-Benz Türk a Hoşdere (Istanbul) celebra il 20° anniversario. Quattro i modelli prodotti della gamma Mercerdes-Benz per 4.500 bus all’anno

sito roduttivo più ad est d’Europa per IL il segmento autobus di Daimler Buses ha celebrato il 20esimo anniversario. Situato

nella regione di Marmara, in Turchia, nella parte europea di Istanbul, è l’impianto di Hoşdere che fa capo a Mercedes-Benz Türk A.S., filiale turca del marchio Mercedes-Benz. L’impianto di Hoşdere sforna ogni anno circa 4.500 autobus, un terzo immatricolato in Turchia e i restanti due terzi destinati ai mercati europei di esportazione e a quelli del vicino Medioriente. Specializzato nella costruzione di autobus, il distretto produttivo alle porte di Istanbul è uno dei più grandi in Europa di questo genere. Da qui escono i modelli Travego, Tourismo, Intouro e Conecto che appartengono alla gamma Mercedes-Benz ai quali si sono poi recentemente affiancati i Setra S 415 e S 416 UL business della famiglia MultiClass 400.

La presenza del marchio Mercedes-Benz in Turchia va comunque ben oltre i venti anni dell’impianto di Hoşdere. Si deve tornare indietro di quasi mezzo secolo. L’esordio risale al 3 dicembre 1966 quando DaimlerBez Ag costituisce insieme a due partner di nazionalità turca la Otomarsan A.S. (Otobüs ve Motorlu Araclar Sanayi), società posseduta da Daimler-Benz Ag con una quota iniziale del 36%. Tale operazione mette in evidenza la lungimiranza del produttore tedesco verso il processo di globalizzazione riconoscendone le opportunità future in termini di strategie produttive. Tutto questo in una Germania che, ai tempi, contava appena una decina di produttori di autobus. Di qui i notevoli investimenti sul versante turco: circa 885 milioni di euro investiti nella produzione di autobus in Turchia a partire dal 1967. èè


A HOŞDERE SI PRODUCE QUALITÀ distretto produttivo di sottoposti a simulazioni di torHoşdere copre un’area sioni estreme e solchi trasversali di 360 mila metri quadrati, 139 grezzi, inclusa una prova di fundei quali occupati da edifici. La zionamento del sistema antiblocmanodopera è altamente specia- caggio di frenatura su un blocco lizzata e conta 3.300 addetti. a superficie irrigata. Segue una Il processo produttivo inclu- prova su strade pubbliche lunde tutte le fasi di lavorazione go un percorso predefinito di dell’autobus: dalla costruzione 50 km. Sono poi previste delle della scocca, al bagno catafore- ispezioni su un veicolo per serie tico, alla verniciatura, all’assem- al mese. Si tratta di un controllo blaggio, alla personalizzazione estremamente accurato che ridegli interni fino ai test per la chiede due giorni interi. messa a punto dei veicoli. L’approvvigionamento dei maIn tutti i reparti si lavora sei teriali e lo stoccaggio è di pargiorni alla settimana su due tur- ticolare importanza per lo stabini. Per incrementare la capacità limento di Hoşdere. L’impianto produttiva, entrambi i turni sono gestisce circa 24 mila diverse stati ultimamente estesi di un’ora parti fornite da terzi e ne produe ciò ha portato a un risultato di ce altre 6 mila in casa. 16 bus al giorno. La formazione è tenuta in granL’attenzione sulla qualità è alta de considerazione, l’azienda ofe si estrinseca in ogni passaggio, fre più di 40 mila ore all’anno dalla saldatura effettuata dai due di training ai propri impiegati. robot in dotazione, alle ispezio- E si prende cura del personale ni, ai diversi test dopo il montag- con attività sportive in apposite gio. Ciascun autobus viene sotto- stanze fitness, cure mediche e posto a un test della pioggia di programmi per i figli dei dipen15 minuti. I mezzi vengono poi denti durante le pause estive ed portati su un circuito interno e invernali.

IL

Nel 1968 si parte con la costruzione del primo autobus su licenza: l’O 302, storico modello del marchio Mercedes-Benz. Giusto un paio d’anni dopo, gli autobus prodotti cominciano ad essere esportati. In seguito all’incremento della partecipazione

1995 - Presentazione Tourismo O 350

di Daimler al 50,3% nel 1989, la controllata turca cambia nome e l’11 novembre 1990 diventa Mercedes-Benz Türk A.Ş. Nel 1994 viene costruito l’impianto di Hoşdere e il 10 giugno 1995 diventa ufficialmente operativo. L’area coperta è di 30 mila metri

quadrati e la capacità produttiva intorno ai 2 mila autobus all’anno. La produzione prende il via con il MercedesBenz O 350 Tourismo, veicolo commercializzato sul mercato turco con il nome di O 403. Più di 21 mila le unità uscite dalla linea di

2015 - Tourismo, Intouro, Travego, SETRA UL Business, Conecto

produzione in questi venti anni. Altro modello realizzato fin dall’inizio è il Mercedes-Benz O 405 per il trasporto in città, sia nella versione rigida che in quella articolata. Sono poi seguiti, sempre per la serie Mercedes-Benz, il turistico top di gamma Travego, l’autobus extraurbano Intouro e il Conecto per i collegamenti di linea, modello destinato inizialmente prevalentemente ai mercati dell’Est. Nel 2014 si sono poi aggiunti i Setra S 415 UL business ed S 416 UL business della famiglia MultiClass 400. L’attività produttiva a Hoşdere è costantemente cresciuta nel tempo così come gli investimenti nella struttura e oggi l’impianto ricopre un ruolo alquanto significativo sullo scacchiere produttivo europeo di Daimler Buses. Questa la testimonianza del responsabile della produzione di Daimler Buses, Holger Steindorf, che ha assistito sia alla nascita di Mercedes-Benz Türk che all’apertura della struttura di Hoşdere, «sono lieto di vedere i progressi positivi compiuti a Hoşdere. In tutti i settori della fabbrica, i dipendenti sono professionalmente molto competenti, garantiscono un elevato standard di qualità, sono estremamente coinvolti e continuano a fare del successo del nostro impianto di produzione il loro obiettivo principale». Oggi Daimler AG detiene il 67% di Mercedes-Benz Türk. La scelta di investire nello stabilimento di Hoşdere si è tradotta negli oltre 75 mila autobus prodotti in questi due decenni, veicoli esportati in più di 70 Paesi in tutto il mondo.

2015 - Mercedes O 403 e Travego S


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

D

HIGH TECH STORE

RICOSTRUITI BANDAG

NO ALLA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

räger, fornitore ufficiale degli etilometri in dotazione alle Forze dell’Ordine italiane, ha avviato una campagna di sensibilizzazione sull’uso di dispositivi di rilevazione del tasso alcolemico (etilometri) che bloccano l’avviamento del motore nel caso in cui l’autista abbia superato un determinato limite (stabilito dal datore di lavoro). Si tratta di una iniziativa di prevenzione degli incidenti stradali, specialmente importante in Italia dove non vi è ancora una legge che introduca l’obbligo di installazione di questi dispositivi, almeno per le categorie più a rischio quali gli autotrasportatori e gli autisti di autobus. Ricordiamo che in Finlandia, tutti gli autobus che trasportano bambini devono obbligatoriamente essere equipaggiati con un alcohol-interlock e in Francia, dal 30 settembre di quest’anno, tutti gli autobus devono aver installato un Interlock. Inoltre, in molti paesi europei (Svezia, Finlandia, Danimarca, Paesi Bassi, Germania, Francia…) i dispositivi Dräger Interlock sono già installati sugli autobus. Dräger ha quindi identificato come partner Bus Company, una delle principali realtà di trasporto persone del Piemonte, con cui ha concordato una partnership per l’operazione che vede due autobus di linea e otto autobus turistici equipaggiati con lo strumento “Dräger Interlock 7000“. Gli autobus sono rivestiti di vetrofanie con il claim “i nostri autisti non sbuffano…soffiano!“ «Crediamo che investire in sicurezza costituisca un valore aggiunto», ha commentato Enrico Galleano, Amministratore della Bus Company. «Siamo un’azienda volta all’innovazione e l’applicazione della tecnologia Dräger

soddisfa questo fabbisogno, allineandosi perfettamente alla nostra filosofia di viaggio». Ma in cosa consiste e come funziona questo dispositivo? Il dispositivo è composto da due parti: un palmare che analizza il campione di aria espirata e l’unità di controllo che controlla l’avviamento del motore e immagazzina i dati. Ogni qualvolta si vuole avviare il veicolo, si deve soffiare nell’Interlock. Solo nel caso in cui il conducente non sia sotto l’effetto dell’alcool, il dispositivo segnala “Test ok” e si può iniziare la guida. Se il campione prelevato risulta superio-

re al limite consentito per lo strumento, sul display verrà visualizzato “Test non ok” e il motore non si avvia. In questo caso vi possono essere diversi motivi. Se il test fallisce per aver soffiato erroneamente, l’autista può provare un numero infinito di volte senza alcuna conseguenza negativa. Se invece il test fallisce perché l’autista ha un livello alcolico superiore al limite stabilito, viene bloccato. La durata del blocco viene stabilita dall’azienda di autotrasporti o autobus. Generalmente per 15 o 30 minuti. Ma può anche accadere che il test fallisce perché Interlock intercetta dell’alcool nella bocca, ossia, l’autista non è ubriaco ma ha appena assunto una modesta quantità di alcool. Ad esempio, può aver utilizzato un collutorio o del cibo contenente alcool, oppure ha appena sorseggiato del vino o della birra. In questo caso il periodo di blocco sarà ridotto a 30-60 secondi. «Fondata oltre 125 anni fa, la multinazionale tedesca Dräger è sempre stata all’avanguardia nel campo della respirazione e della sicurezza», ha dichiarato Massimiliano Tarallo, amministratore delegato Draeger Italia. «Grazie alle tecnologie di cui disponiamo siamo quindi in grado di portare il nostro contributo per una circolazione più sicura sulle strade d’Europa e adesso anche d’Italia».

ridgestone lancia il nuovo B Bandag U-AP 001, pneumatico ricostruito per tutte le posizioni.

Progettato per gli autobus urbani e i veicoli per la raccolta rifiuti, Bandag U-AP 001 garantisce un lungo chilometraggio che permette risparmi sui costi operativi e di sostituzione dei pneumatici. Notevoli le prestazioni in termini di durata, sicurezza in tutte le stagioni (marcatura M+S) e resistenza all’usura irregolare. Bandag U-AP 001 offre inoltre un’eccellente capacità di trazione sul bagnato e durante tutta stagione invernale, grazie alla marcatura M+S e riduce la possibilità di ritenzione del pietrisco nelle scanalature del battistrada minimizzando l’usura e la possibilità di taglio prolungando così la vita del pneumatico. I pneumatici ricostruiti Bandag U-AP 001 sono adatti per prolungare la vita utile del corrispondente Bridgestone U-AP 001, ma possono essere utilizzati anche per la ricostruzione di altri pattern nelle misure 245/70R19.5, 265/70R19.5, 305/70R19.5, 11R22.5, 12R22.5, 295/80R22.5, 275/70R22.5, e 305/70R22.5.

P

SERVIZI DIGITALI

er gli operatori che gestiscono un parco mezzi il monitoraggio dei pneumatici è un aspetto importante. Che, di fatto, si traduce in minori costi di manutenzione e risparmi sul carburante. Tenendo presente tutto ciò, il gruppo Michelin ha messo sul mercato ‘Michelin Tire care’, offerta digitale di servizi connessi per i trasportatori finalizzata ad individuare tutte le informazioni riguardanti i pneumatici di una flotta. Il tutto in modalità automatica, rapida e affidabile. Le informazioni sono accessibili su smartphone, computer o palmari, a seconda delle esigenze dei clienti. In Europa, Michelin offre tre soluzioni: TireLog, il libretto di manutenzione tascabile, digitale, semplice e pratico, indicato per la gestione di piccole flotte con manutenzione esternalizzata; iCheck, la diagnosi predittiva del pneumatico per flotte di oltre 100 veicoli più laboratorio di manutenzione e iManage, la gestione connessa di tutti i pneumatici per un parco di autobus urbani con circa 200 veicoli e officina interna. L’applicazione TireLog è gratuita. Per le soluzioni iCheck e iManage, il canone mensile per veicolo va da 5 a 10 euro in base al numero di mezzi. Maggiori dettagli su http://autocarro. michelin.it.


MAZ - 103965 CNG

GAZ - Liaz 4292

GAZ - Vector Next BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

DEDICATO ALL’EUROPA ORIENTALE

Al Crocus Expo Center di Mosca il biennale appuntamento per i mercati dell’Est. A fianco dei veicoli commerciali, anche le proposte su misura per il trasporto passeggeri

omtrans 2015 ha dimostrato ancora una C volta la sua posizione di fiera leader per il mercato dei mezzi di trasporto commerciali in VOLGABUS - Serpentine CNG

Europa orientale. Dall’8 al 12 settembre scorso, più di 220 espositori provenienti da tutto il mondo hanno presentato i loro prodotti al Crocus Expo Center di Mosca.

Oltre a tutti i produttori di autocarri russi e dell’Europa occidentale, sono stati presenti anche i maggiori costruttori di autobus e rimorchi del mondo così come molti fornitori e produttori di componenti. Più di 16.000 visitatori hanno affollato le sale espositive, alla periferia di Mosca. Meno che èè


KAMAZ - 2257E Electric Bus all’edizione record del 2013 ma comunque soddisfacenti per il direttore di ITEMF Expo, Sergey Rybchak, organizzatore della fiera: «Nonostante l’attuale deprezzamento significativo del mercato dei veicoli commerciali in Russia, c’è stato molto interesse da parte dei visitatori. Questo, insieme con le numerose anteprime e nuovi marchi presenti, dimostra che Comtrans continua ad essere la seconda più importante fiera internazionale dei veicoli

MAN TRUCK & BUS - Lion’s Intercity

KAMAZ - NefAZ 5299 CNG commerciali, dopo la IAA Commercial Vehicles di Hannover». Nonostante la difficile situazione di mercato in Russia, gli espositori internazionali hanno mostrato una presenza particolarmente forte. «Nel medio termine, i produttori e fornitori di veicoli dell’Europa occidentale, così come quelli asiatici continuano a vedere un grande potenziale per i loro prodotti in Europa orientale, e sottolineano questo con la loro

partecipazione a Comtrans», ha detto Peter Bergleiter, managing director di IMAG (Internationaler Messe und Ausstellungsdienst GmbH), il partner internazionale di ITEMF Expo. La filiale di Messe München ha quasi 70 anni di esperienza nell’organizzazione di fiere internazionali, e ha già partecipato per la quarta volta all’organizzazione di Comtrans. Oltre ai produttori di autocarri e furgoni, numerosi produttori di autobus hanno approfit-

ISUZU - Citibus

tato di Comtrans 2015 per la presentazione dei loro nuovi modelli e delle loro gamme. In primo luogo, le marche nazionali con le loro innovazioni. Ad esempio, Volgabus ha presentato il suo nuovo modello 528 512 CNG Serpentine, un bus alimentato a gas e progettato principalmente per il traffico intercity regionale. La trazione a metano, con bombole di gas sulla parte anteriore del tetto, ha lo scopo di consentire un’autonomia fino a 500 chilometri e ridurre i costi del carburante di oltre 10.000 euro l’anno. Da parte sua, GAZ ha presentato ben tre nuovi modelli di autobus. Oltre il minibus Vector Next basato sul commerciale Gazelle Next, è stato presentato anche un nuovo city-midibus su telaio Isuzu chiamato Vector-3, insieme al nuovo autobus Liaz-4292 a pavimento ribassato da 9,5 metri di lunghezza con motore Euro 5. Nuovo anche il minibus elettrico Kamaz-2257E. È lungo solo 5,90 metri e può ospitare fino a 22 persone. Il bus a pianale ribassato è dotato di un sistema di trazione elettrica alimentato da batterie che assicurano un’autonomia di 65 chilometri a cui si aggiunge il sistema di ricarica rapida al capolinea. In mostra anche l’urbano low entry a metano Kamaz NefAZ 5299 da 11,8 metri Scania ha celebrato il debutto russo del suo Touring, il tre assi fabbricato in Cina da Higer, con motore Euro 5 da 440 cv , dotato di cucina, servizi igienici e sedili reclinabili Kiel. Molti altri produttori, tra cui Setra e MAN (con il nuovo Lion’s Intercity) dalla Germania, MAZ dalla Bielorussia con il low entry a metano 103965, Golden Dragon dalla Cina con il suo turistico XML6139JR e Isuzu con il suo Citibus, hanno arricchito la gamma di autobus esposti al Comtrans 2015. La prossima edizione si svolgerà presso il Crocus Expo Center a Mosca nel settembre 2017.


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

IVECO BUS - Crealis Le Mans

ione ha ospitato la 25esima edizione L dell’RNTP (Rencontres Nationales du Transport Public), appuntamento francese con

il trasporto pubblico in scena dal 30 settembre al 2 ottobre scorso. In questa occasione Iveco Bus ha deciso di annunciare l’imminente uscita del suo primo autobus elettrico. E l’ha fatto attraverso Heuliez Bus, società del gruppo Iveco, responsabile di questo progetto sotto la supervisione di Pierre Lahutte, presidente di Iveco e membro del consiglio esecutivo di CNH Industrial. Ancora in costruzione, il nuovo autobus, de-

IVECO BUS - Urbanway Full Hybrid Grenoble

SULLA PASSERELLA DI LIONE

L’incontro nazionale del trasporto pubblico (RNTP) che si è svolto a Lione dal 30 settembre al 2 ottobre, si è focalizzato sugli autobus a trazione elettrica nominato GX 337 Elec, sarà la risposta del gruppo industriale italiano alla RATP, la società parigina del trasporto pubblico che ha fatto la scelta di acquistare autobus ‘puliti’ e non più a gasolio entro il 2025. Il GX 337 Elec verrà testato dalla RATP ed Heuliez Bus sarà la quinta società a parteci-

pare alla sperimentazione con Yutong, Solaris, Irizar, Bolloré. La presentazione ufficiale del GX 337 Elec è prevista nel mese di novembre in occasione della Conferenza Parigi 2015 sul Clima (Cop21) che si svolgerà nella Capitale francese dal 30 novembre all’11 dicembre.

HEULIEZ - GX 337 Elec

Una gamma completa di autobus elettrici sarà poi lanciata in seguito e Iveco Bus potrebbe offrire alcuni modelli simili alla serie Urbanway. Il GX 337 Elec da 12 metri con una capacità di 90 passeggeri pare assomigliare al GX 337 ibrido poiché adotta gran parte della sua architettura ad eccezione della sua natura 100% elettrica. Vi è un equipaggiamento completo della BAE Systems con motore elettrico da 120 kW più batterie agli ioni di litio nella parte superiore e posteriore del mezzo per un totale di 200 kW, abbastanza per percorrere èè


VEHIXEL - Cytios 4 RLF dai 120 ai 150 chilometri. La RATP ha rifiutato, per il momento, il pantografo di ricarica in quanto complicato da implementare in una grande città come Parigi e preferisce quindi la ricarica notturna. L’altro grande protagonista della manifestazione di Lione è stato il Yutong E12. Presentato per la prima volta in Francia, in anteprima rispetto al lancio ufficiale al Busworld di Kortrijk, l’E12 è un 12 metri in grado di trasportare fino a 91 persone. Molto simile a

un bus standard europeo, l’E12 importato in Francia dal gruppo alsaziano Dietrich Carebus (DCG) ha una notevole autonomia di 320 km (senza aria condizionata in funzione). Ciò è possibile grazie ai 295 kW in uscita dalle 16 batterie al litio e nonostante il peso totale del del bus di 19,7 tonnellate. «L’E12 è passato per molti test», dicono alla DCG, «e ciò rende la RATP fiduciosa nel nostro prodotto». DCG sarà anche in grado di installare qualche altro tipo di batterie in seguito all’accordo con

la società francese Forsee Power. Se Mercedes ha messo in mostra il nuovo Citaro a gas (la prima mondiale al Busworld), Iveco Bus ha presentato l’innovativo Crealis equipaggiato di motore a gas Cursor 8 Euro 6 da 330 cv. Questo BHNS autosnodato da 18,39 metri per la città di Le Mans, offre 38 posti a sedere e 86 in piedi (84 con una persona in sedia a rotelle). Iveco ha inoltre consegnato il primo Urbanway ibrido alla società di trasporto pubbli-

YUTONG - E12 Electric YUTONG - EC 13

MAN - Lion’s City Intercity

co di Grenoble che ne ha ordinati 54 in tutto. Infine a Lione si sono visti molti minibus tra cui un bellissimo modello per Roma presso lo stand di Vehixel. Il veicolo, un Cytios 4 RLF (parte di un lotto di 30 unità), ha un nuovo design e un equipaggiamento ah hoc per la Capitale italiana. Dotato di due doppie porte, il Cytios 4 RLF ha un ingresso posteriore con pavimento ribassato. Misura 8 metri e dispone di 14 posti a sedere (autista incluso), 22 in piedi e un’area carrozzella. Vetri tinteggiati e linee fluide caratterizzano la carrozzeria mentre l’interno riproduce i colori del trasporto pubblico di Roma. Un gran lavoro è stato fatto in cabina di guida per una maggiore visibilità e funzionalità. Altri articoli sugli Eventi Internazionali: www.bustocoach.com/it/node/2439/articoli_nref_eventi


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

LA CARICA DEGLI

ELETTRICI Grande partecipazione di espositori e visitatori alla 23esima edizione del Busworld Europa. In primo piano gli autobus a gas ed elettrici

al completo. Ma il Busworld è stato anche il palcoscenico dove Iveco Bus ha ricevuto ufficialmente il premio di “Coach of the Year 2016” per il suo Magelys Pro, al

MAGELYS URBANWAY BHNS

quale è stato riconosciuto che “Iveco si è concentrata sull’efficienza del veicolo e la giuria ha apprezzato il modo in cui tale attenzione contribuisce a ridurre il Total Cost of Ownership per il cliente”. Il modello vincitore era visibile nell’area esterna, mentre sullo stand si è potuta ammirare la versione “Lounge” full optional con i colori della squadra di rugby neozelandese All Blacks. In evidenza anche due Crossway Line da 13 metri nelle versioni a pianale rialzato e Low Entry (LE), un Urbanway BHNS e un Daily Tourys con cambio automatico Hi-Matic. Ma la novità è stata il Daily Electric 50C H3 da 7,12 metri di lunghezza e una capacità di 16 posti a sedere. Con due o tre pacchi batterie al sodio cloruri di nichel (FIAMM SoNick) promette un’autonomia rispettivamente di 100 e 160 km.

DAILY ELECTRIC

internazionale di autobus. Il numero di visitatori ha toccato la cifra record di 34.932 (+19%), provenienti da ben 118 Paesi. Anche gli espositori hanno segnato un record con 411 aziende provenienti da 36 Paesi. In questa edizione i costruttori di autobus hanno risposto in massa al tendenziale aumento dell’impiego di veicoli a trazione alternative, dalle alimentazioni a gas naturale agli ibridi fino agli elettrici puri. Su questi ultimi le proposte sono state innumerevoli e in grado di coprire tutte le tipologie degli autobus urbani: dai minibus agli autosnodati, ai due piani. Ma non sono mancate nuove proposte anche per gli autobus da turismo, sia negli high decker sia nei due piani. Insomma, ancora una volta i costruttori non si sono risparmiati, mettendo in mostra di tutto e di più e come sempre sono stati in tanti ad essere premiati nelle varie sessioni in cui si è articolata la selezione dell’European Coach and Bus Week (ECW). Tra questi, ad esempio, il Setra S 516 HDH che si è aggiudicato il “Coach Grand Award 2015”, il Van Hool EX17H ha vinto il titolo di Ecologic, il Volvo 9900 è stato premiato per la Sicurezza, il Man Lion’s Coach per il Comfort. Tra gli autobus urbani, sono stati premiati l’Isuzu Citiport per il Comfort e gli elettrici BYD ed Ebusco per l’ecologicità.

IVECO BUS

on sei veicoli sullo stand e altrettanti a C disposizione per i test nell’area esterna, Iveco Bus ha presentato la sua gamma

23esima edizione del Busworld di Kortrijk resterà nella storia come LA la miglior performance in 44 anni di esistenza della più importante manifestazione europea che ogni due anni raccoglie il meglio della produzione

SCANIA

grossa novità presentata da Scania LA è stato l’Interlink Low Decker da 12,2 metri con motore a gas Euro VI da 320

chi di batterie agli ioni di litio da 1,2 kWh. Quindi un Citywide LF 12 metri con motore a gas da 280 cavalli e lo Scania Touring cocavalli e bombole da 1.200 litri sul tetto. ach HD da 13,7 metri e motore da 13 litri Una nuova tipologia di autobus per i ser- per 450 cavalli di potenza. vizi intercity in grado di diminuire significativamente le emissioni di CO2 oltre che ridurre il peso della voce ‘carburante’ nei costi di esercizio. Va a completare la gamma degli Interlink Medium e High Decker da 11 a 15 metri che a partire dall’inizio 2016 andranno a sostituire l’attuale gamma degli OmniExpress. Allo stand anche un Citywide LE da 12 metri (Classe I e II) con sistema di trazione ibrido certificato per l’alimentazione a biodiesel, sempre con motore termico da 320 INTERLINK cavalli, motore elettrico da 150 kW e pac-

CITYWIDE LF 12 CNG

CITYWIDE LE 12 HYBRID


OM 471

DAIMLER BUSES

S 418 LE Business S 431 DT grande spazio occupato nel pa- dotati di ‘orecchie’, montati sulla versione da diglione 5 da Daimler Buses, 13,3 metri S 516 HDH. A sottolineare il priè stato confermato quanto anticipato su Bus mato dei due piani Setra sui mercati europei, ci ToCoach Magazine di ottobre. Ossia, per il ha pensato il rinnovato S 431 DT da 13,9 metri marchio Setra si è visto (all’esterno) il nuovo con allestimento a quattro stelle per 80 pasMultiClass S 418 LE business da 14 metri, in seggeri. Per le taglie più corte si è visto anche grado di trasportare più di 60 persone sedu- il 10,5 metri S 511 HD da 34 posti con due te, con motore da 360 o 394 cavalli e cambio tavolinetti e disposizione dei sedili vis-à-vis. manuale, automatizzato o automatico. Per la Per il marchio Mercedes hanno sfilato i rapTopClass si sono visti i nuovi sedili Ambas- presentanti delle diverse serie di modelli: ossador con poggiatesta regolabile in altezza e sia i ben conosciuti Intouro M da 12,6 metri,

NEL

MAN TRUCK & BUS

sei mesi dall’anteprima al MAN A BusDays di Ankara, si è presentato ufficialmente ai mercati internazionali il MAN

Lion’s Intercity per i servizi interurbani e interregionali (ma anche scuolabus), con grande attenzione al Life Cycle Cost. Proposto nelle taglie di 12,3 e 13 metri, monta in entrambi i casi il motore D0836 da 290 cavalli abbinato al cambio automatico ZF EcoLife. Nella sfilata dei modelli MAN, da sottolineare per gli urbani Lion’s City la recente ottimizzazione dei consumi (anche con l’introduzione della funzione Start&Stop automatica), l’aumento del numero dei passeggeri trasportabili, miglioramento della INTERCITY

robustezza delle porte e nuovo sedile Isri NTS2. In tema di trazioni alternative, alle proposte attuali di motorizzazioni a biodiesel, gas, biogas e ibride, MAN ha annunciato per il 2017 la realizzazione di un autobus completamente elettrico a batterie. Per gli autobus da linea e turismo MAN e Neoplan, a Kortrijk si sono invece visti allestimenti speciali realizzati dal Bus Modification Center (BMC) di Plauen che da pochi mesi si occupa di soddisfare le richieste particolari dei clienti, come ad esempio la lounge sul Neoplan Cityliner dotato anche di illuminazione e impianto audio speciali. O come sul due piani Neoplan Skyliner che al piano inferiore offre uno spazio con 18 sedili Exlusive Plus, tavolini regolabili in altezza e un’ampia cucina superattrezzata.

SKYLINER

CITARO NGT il Tourismo L da 14 metri, il Travego M da 13 metri e lo Sprinter City 65 da 7,7 metri. La novità è stata la versione a gas dell’urbano Citaro. A Kortrijk si è visto il Citaro NGT (Natural Gas Technology) da 12 metri ma è disponibile anche la versione articolata Citaro G NGT. Sul tetto due diversi tipi di copertura possono ospitare da quattro a sei bombole da 225 litri ciascuna oppure sette o otto bombole. Sempre realizzate con un nucleo sintetico, un rivestimento in fibre di carbonio e fibra di

TOURISMO L vetro. Il motore è il nuovo M 936 G da 7,7 litri per 302 cavalli di potenza, alimentabile anche con biogas metano. In quanto a motori, è stato presentato anche il nuovo 12,8 litri OM 471 disponibile con potenze di 476 e 510 cavalli per gli autobus a tre assi Mercedes e Setra. Nello spazio Daimler Buses, anche le postazioni dedicate ai servizi BusStore (usati), FleetBoard (gestione telematica), Omniplus (assistenza e ricambi).

VOLVO

opo aver presentato lo scorso giugno D all’UITP di Milano uno dei suoi ‘electric concept buses’ che ha prestato servizio

a Gothenburg, Volvo ha portato al Busworld il 7900 Electric nella configurazione commerciale, pronto per il mercato. Va ad aggiungersi al 7900 Hybrid (anche articolato) e al 7900 Electric Hybrid, completando la gamma degli autobus elettrici Volvo. Il 7900 Electric da 12 metri utilizza l’80% di energia in meno rispetto a un autobus diesel. Monta un motore elettrico da 160 kW di potenza e batterie agli ioni di litio a 600 Volt con capacità totale di 76 kWh che possono essere ricaricate al 7900 ELECTRIC capolinea in

3-6 minuti (range operativo di 10 km). Può trasportare 85 passeggeri. Altra novità è stata il Volvo Dynamic Steering (VDS). Si tratta di un sistema di sterzo già utilizzato da due anni sui truck Volvo e ora disponibile su molti dei pullman serie 9500, 9700 e 9900. Il VDS migliora la stabilità direzionale, il comfort e la sicurezza. Utilizza un motore azionato elettricamente, solidale all’albero dello sterzo. Lavorando in tandem con il servosterzo idraulico, il motore elettrico è modulato istantaneamente dalla unità elettronica di controllo. Agisce compensando automaticamente le irregolarità del fondo stradale ed elimina le vibrazioni e i colpi sullo sterzo. Inoltre, alle basse velocità l’inerzia dello sterzo viene ridotta del 75%, agevolando le manovre di VDS retromarcia.


VDL BUS & COACH

rotagonista allo stand VDL il nuovo P due piani Futura FDD2, proposto nelle due lunghezze di 13,1 e 14,1 me-

CONCEPT MIDIBUS URBINO 12 LE

look e gli accorgimenti strutturali IL (leggerezza, resistenza e anti corrosione dei materiali) che caratterizzano la nuova serie degli Urbino da 12 e 18 metri lanciati lo scorso anno, vengono progressivamente applicati a tutta la gamma Solaris. Al Busworld si sono quindi viste le nuove versioni dell’Urbino 12 Electric e dell’interurbano Urbino 12 LE. Nel primo caso, rivisti anche gli apparati elettrici di trazione che ora comprendono un ponte portale con motori elettrici nei mozzi ruota, con 125 kW di potenza ciascuno e pacchi di batterie da 40 kWh

T

utta incentrata sugli autobus da turismo la presenza di Van Hool, nonostante i buoni risultati ottenuti quest’anno sul fronte degli urbani (231 veicoli venduti), degli ibridi (18 veicoli) e della piattaforma multi-propulsione Exqui.City (18 veicoli). È stato ricordato che il nuovo stabilimento Van Hool in Macedonia è ora operativo al 100% con una capacità produttiva di 600 veicoli l’anno, destinati sia all’Europa sia ai mercati ameEX 16H

SOLARIS

ciascuno collocati sul retro del veicolo (4 pacchi) e sulla parte anteriore del tetto (due pacchi) , per una corretta distribuzione dei carichi sugli assi. L’ Urbino Electric è stato inoltre dotato di un innovativo pantografo da 400 kW di potenza che consente la ricarica rapida delle batterie lungo il percorso. Non manca la tradizionale connessione plug-in e la possibilità di avere altri sistemi di ricarica. Anche sul nuovo Urbino LE sono stati fatti ulteriori cambiamenti, come l’adozione di pannelli laterali avvitati per una più facile sostituzione e lo spostamento dei serbatoi

VAN HOOL

ricani dove nel segmento dei ‘coach’ Van Hool detiene una quota del 38% e nell’ultimo anno ha introdotto i nuovi modelli CX35 e CX45, oltre al nuovo due piani TDX25. A proposito dei due piani, va ricordato che Van Hool ha venduto negli ultimi 5 anni ben 1.050 veicoli sui mercati europei e del Nord America. Le novità presentate al Busworld sono state le versioni a tre assi della serie EX che aveva debuttato lo scorso anno con i modelli a due TX 27 ASTROMEGA

URBINO 12 ELECTRIC

sull’asse anteriore per bilanciare i carichi. Inoltre, il vano motore è predisposto per ospitare motori di dimensioni diverse quali il 6,7 litri Cummins ISB6.7 o il 10,8 litri DAF/ Paccar MX 11. Solaris ha presentato anche un ‘Concept Midibus’, realizzato sul telaio camionistico DAF LF con motore a quattro cilindri Paccard PX-5 da 4,5 litri con potenze che vanno da 152 a 213 cavalli. È lungo 8,2 metri (ma è previsto anche da 9,6 metri) e può trasportare 31 passeggeri seduti. Annunciati per la fine del 2016 il nuovo Urbino CNG e il nuovo Trollino.

assi. I nuovi EX16H e EX17H, rispettivamente da 13,4 e 14,2 metri montano motore Paccard MX11 da 435 cavalli e cambio ZF As-tronic. La capacità è rispettivamente di 57 e 61 passeggeri. L’EX16H è stato presentato nella versione con guida a destra e i colori di Arriva UK. In mostra anche una folta rappresentanza dei TX, ora anche con motore Paccard MX13 abbinato al cambio automatico Allison.

EX 17H

tri. Una ‘Limousine alta 4 metri’, come abbiamo titolato l’articolo di presentazione pubblicato su BusToCoach Magazine di ottobre, a cui rimandiamo per i dettagli. Per restare nella categoria dei ‘coaches’ si sono visti anche l’FHD2 da 14 metri e l’FMD2 da 12,9 metri, quest’ultimo premiato queFUTURA FDD2 st’anno per l’economicità dei costi di esercizio dalla giuria dell’IBC (International Bus & Coach Competition). Per gli urbani ha sfilato il Citea LLE n e l l a v e rsione a tre CITEA SLF-120 ELECTRIC porte (1-2-1) ad azionamento elettrico e tutte le luci, interne ed esterne, a Led. Stesse caratteristiche e posto di guida rinnovato anche per il Citea SLF-120 Electric con driveline Siemens ELFA da 160 kW in combinazione con un pacco batterie da 122 kWh a ricarica rapida mediante pantografo. La versione SLFA articolata da 18,1 metri era stata presentata lo scorso giugno all’UITP di Milano.


ISUZU

ran sfilata di tutti i G modelli a listino. Dagli urbani Novociti (7,5 KENT C 18 TERRITO U 13,2

ontinua la penetrazione del marchio C turco sui mercati europei, dove nei primi otto mesi di quest’anno le vendite Otokar hanno fatto registrare ottime performance: +90% in Francia, +88% in Italia, +93% in Spagna, +50% in Germania. Particolarmente apprezzati i modelli per i servizi in città, ossia le versioni ‘C’ come City dei vari Navigo (8 metri), Vectio (9-

S

VECTIO C 10

OTOKAR

VECTIO T 10,1

10 metri) e Kent (10-12 metri). Per rafforzare la presenza in questo segmento, dopo aver presentato all’UITP di Milano la versione da 10,8 metri del Kent C, al Busworld è stata aggiunta la taglia dei 10 metri anche per il low entry Vectio C, ora anche con motore Cummins da 250 cavalli in alternativa al MAN sempre da 250 cavalli. Ma la vera novità è stata la presentazione

TEMSA

ette i veicoli esposti dal costruttore tur- ZF As-tronic. In passerella anche l’HD 13 co, due dei quali assolute novità. Si co- (27 centimetri più basso), l’intercity LD 13 mincia con il piccolo multi-uso MD 7 da SB e l’urbano LF 12. 7,7 metri di lunghezza per 3,35 di altezza e 2,4 di larghezza che va ad aggiungersi alla serie dei midibus MD 9 e MD 9 LE anch’essi presenti al Busworld. L’MD 7 può trasportare 33 passeggeri e può essere equipaggiato per il trasporto di disabili. Il motore da 180 cavalli è un Cummins e il cambio è manuale. La seconda novità è il Maraton, un super high decker proposto nelle lunghezze di 12,36 e 13 metri per 3,9 di altezza, con bagagliera da 13 e 14 metri cubi di capacità. Motore è il Paccard MX11 con potenza di 440 cavalli abbinato al cambio MARATON HD 13 MD 7

del Kent C articolato da 18 o 18,75 metri, dotato di motore DAF/Paccard MX 11 da 369 cavalli, cambio automatico ZF EcoLife e capacità di trasporto fino a 164 passeggeri. Nella gamma degli intercity (U), si è vista anche la versione scuolabus del Territo U da 13,2 metri e il turistico Vectio T da 10,1 metri con la nuova motorizzazione Cummins da 310 cavalli.

D

VISIGO

metri con nuova estetica esterna, motore Isuzu da 190 cavalli), Citibus (9,5 metri, motore Cummins da 215 cavalli), Citiport (12 metri, motore Cummins da 280 cavalli, premiato dalla giuria ECW per comfort ed ergonomia) ai turistici Novo Ultra (7,3 metri, motore Isuzu da 190 cavalli), Tourquase Lift e Vip (7,7 metri, motore Isuzu da 190 cavalli) e Visigo (9,5 metri, motore Cummins da 244 cavalli). Del Visigo si è vista anche la nuova versione Interurban con sollevatore sulla seconda porta e cambio automatico ZF.

KARSAN

eciso a farsi strada sui mercati euro- con capacità fino a 31 passeggeri, bagapei, il costruttore turco ha portato a gliera da 4,25 metri cubi e possibilità di Kortrijk per la seconda montare il sollevatore volta i tre membri delcarrozzella sulla sela sua famiglia di auconda porta. tobus: il minibus low A sorpresa è stata prefloor Jest da 5,8 metri sentata anche la vercon accesso disabili e sione elettrica del picmotore FPT Euro VI colo Jest, che entrerà da 170 cavalli; il midiin produzione di serie bus Atak da 8,15 metri nel 2017. Il motore a pavimento ribassato, elettrico ha una potencon motore Fpt da 186 za di 125 kW e le batcavalli; stesso motore terie agli ioni di litio anche per l’interurba- JEST ELECTRIC hanno una capacità tono Star da 8,2 metri tale di 66 kWh. ATAK

STAR


i8

L

i2e ELECTRIC NEXT

IRIZAR

asciate a casa le versioni ‘chassis’, Irizar ha portato al Busworld solo veicoli ‘Integral’ ossia con struttura autoportante. In primo piano i nuovi turistici di fascia alta ‘i8’ che andranno progressivamente a sostituire la gamma dei PB di cui riprende in parte i tratti estetici, accentuando il ‘sorriso’ del frontale e ispirandosi all’i6 per l’estetica posteriore. Proposto nelle lunghezze di 13,2 e 15 metri per 46 o 52 posti (con toilette e cucina), l’i8 monta motore Paccard MX13 rispettivamente da 460 e 508 cavalli, abbinato al cambio ZF As-tronic. Tra gli apparati di sicurezza, l’ACC, LCC e TPMS. In mostra anche un i6 da 14 metri e l’urbano elettrico i2e, primo passo di Irizar nel campo della elettromobilità, a cui seguirà

D

INDCAR - VEHIXEL

gran completo la sfilata di mini e AL midibus carrozzati dalla spagnola Indcar. Al centro dell’attenzione il modello i3LE 15

nel 2016 la realizzazione di nuovi progetti sia di veicoli sia di sistemi. L’i2e è un 12 metri con motore elettrico Siemens da 180 kW di potenza nominale e batterie al sodio nichel da 376 kWh. Davanti all’ingresso principale del salone, anche un intercity i4 e un low entry i3LE da 14,9 metri con motore Paccard MX11 da 369 cavalli a biodiesel.

UNVI

ai minibus ai due piani nello spazio di Unvi. La novità del carrozziere spagnolo è il due piani intercity SIL da 14 metri di lunghezza per 77 passeggeri realizzato in collaborazione con MAN. Ad affiancarlo, l’Urbis 2.5 DD Open Top su meccanica Volvo, il Voyager GT con guida a destra

CITYOS RLF 4

da 30/34 posti con motore Mercedes OM934LA da 177/231 cavalli e la nuova versione del Compa T da 29 posti su Iveco Daily 70C17.

SIL DD 14

Next, presentato in tre versioni: su telaio Mercedes Atego con pneumatici 305/70 R 19.5 e lunghezza 9,4 metri (L9); stessa lunghezza (L9) anche per la versione su telaio MAN N14 12.250 con 37 posti a sedere; da 10 metri invece il modello L10 su Iveco con 41 posti a sedere. Nello spazio comune Indcar-Vehixel, i modelli Wing da 28 posti su telaio Iveco Daily 70C17 e Mobi a 33 posti, in rappresentanza

D

CASTROSUA - VECTIA

opo aver debuttato lo scorso anno alla FIAA di Madrid, l’urbano low floor New City si presenta nella versione da 12 metri su telaio MAN A-22, in rappresentanza della gamma che offre lunghezze da 10,5 a 18,75 metri con telai di tutti i maggiori costruttori. Il low entry Magnus.E da 12,8 metri lo si è invece visto nella versione con alimentazione a metano e telaio Scania KIB 4x2 CNG. I posti sono 51 più lo spazio carrozzella. Frutto della collaborazione con il Gruppo CAF, si è visto anche il Vectia Teris.10 NEW CITY 12

VOYAGER GT

di quanto viene prodotto nell’impianto che Indcar ha in Romania. Nella gamma urbana, in collaborazione con Vehixel, c’erano anche novità nella serie dei Cytios su telao Iveco 70C17: la versione 4 Low Entry con cambio automatico e la versione RLF 4 con pavimento ribassato sullo sbalzo posteriore, con pedana e area carrozzella, del quale ne sono state vendute 30 unità a Roma.

Hybrid. Un low floor offerto nelle lunghezze di 9,6 e 10,6 metri con sistema di trazione ibrido-serie con motogeneratore diesel MAGNUS.E da 160 kW di potenza elettrica, motore elettrico di pari potenza e sistema di stoccaggio dell’energia a ultracapacitori. Nella gamma degli ibridi Vectia anche un 12 metri con generatore a metano.

VECTIA TERIS.10


C9

BEULAS GIANINO

E12

B10

P

KING LONG

er la sesta volta presente al Busworld di Kortrijk, il costruttore cinese vanta oltre 2.500 autobus circolanti in Europa, dove ha costruito una rete di vendita che copre 12 paesi con due centri ricambi. Incentrata sul tema ‘Solution Plus’ ossia soluzioni avanzate in fatto di prodotto, assistenza, sicurezza e conservazione dell’energia, la presenza di King Long a Kortrijk si è espressa attraverso tre modelli di autobus Euro VI: C9, B10 e E12.

Sia il 9 metri C9 a pavimento rialzato sia il low entry B10 da 10,5 metri sono stati completamente rivisti sia nell’estetica esterna sia negli interni, in particolare ottimizzando l’ergonomia del posto guida. Per entrambi il motore è il Cummins ISB6.7E6 con potenza di 314 cavalli per il primo e 284 cavalli per il secondo. Completamente nuovo invece l’urbano low floor E12 con sistema di trazione ibrida. Va detto che nel maggio di quest’anno King

Q

Il secondo è il full electric E 12. Un low floor da 12 metri che raccoglie l’esperienza del costruttore cinese chew finora ha consegnato circa 8.000 autobus elettrici in servizio in circa 140 città. La trazione elettrica è affidata a un motore Yutong da 200 kW di potenza alimentato da batterie agli ioni di litio da 295 kWh (9 batterie sul retro e 7 sul tetto), con

uattro i modelli presentati nel padiglione 7 del Busworld, due dei quali delle novità assolute. Il primo è il turistico HTC12 da 12,2 metri, elegante e completo negli accessori, allestito con 48 posti passeggero più toilette, bagagliera da 12 metri cubi e spinto da motore DAF/Paccard MX11 da 435 cavalli in coppia con il cambio As-tronic.

YUTONG

E12 ELECTRIC

Long ha lanciato una serie completa di veicoli ‘verdi’ in Cina, elettrici e ibridi da 6 a 12 metri. L’E12 plug-in ibrido è equipaggiato con il motore Cummins da 284 cavalli, un generatore ISG e un motore elettrico di trazione in combinazione coassiale e batterie multicomponenti al litio in grado di assicurare 10mila cicli di ricarica e 8 anni di vita. Tutta la gestione dell’energia e di ricarica plug-in è affidata al nuovo sistema Ecochip.

durata di 4.000 cicli di ricarica, in grado di offrire una autonomia di servizio pari a 320 km (a 20° e senza AC) e ricaricabili in 5-6 ore. Sullo stand anche il turistico TC12 e l’EC10 con allestimento scuolabus. All’esterno la versione intercity e coach dei modelli da 10,9 e 12,3, tutti motorizzati DAF/Paccard. HTC12

BEULAS - AYATS iente di nuovo da Beulas. A Kortrijk N si sono visti il Glory da 13,2 metri su telaio MAN, il piccolo Gianino da 7,5 metri per 27 posti e l’Aura da 12,2 metri. Tutti su meccanica MAN. Anche Ayats ha riproposto i suoi cavalli di battaglia: il due piani Bravo I City open top AYATS ECLIPSE da 12 metri e l’Eclipse, sempre a due piani, per i servizi intercity e turistici.

D

HESS

al costruttore svizzero, il Low Floor da 12 metri a tre porte con estetica rinnovata, struttura in alluminio, motore Mercedes OM 470 da 394 cavalli, cambio automatico ZF EcoLife. Può essere impiegato anche come trattore nelle combinazioni BusTreno.

LF 12


eBUS DD 10,2

12 HC HYBRID

eBUS 18

BYD

lettrici in formato maxi nello stand delE la cinese BYD che completa così la sua gamma eBus: un due piani e un articolato da

18,1 metri. Il double decker è stato realizzato appositamente per Londra, dove è entrato in servizio subito dopo il Busworld. È un 10,2 metri per 81 passeggeri (54 seduti) spinto da due motori elettrici da 150 kW nei mozzi ruota, alimentati con batterie da 345 kWh che offrono un’autonomia di 240 km (300 km secondo il ciclo Sort). A sua volta, l’articolato può trasportare fino a 150 passeggeri, monta

T

gli stessi due motori ma ha batterie da 270 kWh ricaricabili mediante plug-in o pantografo. L’autonomia è di 170 km (220 secondo il ciclo Sort). Nell’area esterna la terza novità di BYD. Si tratta di un midibus da 8,8 metri, sempre full electric, per 49 passeggeri. I due motori sono da 90 kW ciascuno e le batterie da 162 kWh. Sempre nell’area esterna era visibile anche uno dei 35 elettrici da 12 metri in servizio all’aeroporto di Amsterdam.

GOLDEN DRAGON

re i veicoli presentati dalla cinese Xiamen Golden Dragon. In primo piano l’Explorer E6 (XML6129J), un high decker entrato a listino nel 2006 e che ora si presenta completamente rinnovato, con un’estetica moderna e aggressiva, una lunghezza di 12,2 metri, 57 posti a sedere, quasi 13 metri cubi di bagaSPLENDOUR gliera, monoscocca PIVOT sottoposta a cataforesi, sistemi di sicurezza di ultima generazione (ACC, AEBS, Lane Assist, Driving Attention System, Collision

Alert, sistema antincendio e via dicendo). Con il passaggio all’Euro VI, il motore è l’FPT Cursor 9 da 400 cavalli. Nello stand anche il low entry Pivot (XML6125CC) da 12 metri con lo stesso motore FPT nella taratura da 310 cavalli e cambio automatico Voith. E infine l’intercity Splendour (XML6937J) da 9,5 metri, 35 posti, motore Cummins da 277 cavalli e cambio automatico ZF EcoLife. EXPLORER E6

SM12 LNG

SOLBUS

al costruttore polacco solo autobus della D serie Solcity ad alimentazione alternative. Si comincia con il Solbus SM12 a gas naturale liquido (LNG), con motore Cummins da 8,9 litri e 284 o 325 cavalli, bombole da 450 litri di capacità e pavimento ribassato sulle tre porte. Il secondo veicolo esposto è stato il Solcity 12 HC ibrido, con motore a gas naturale Tedom da 12 litri (230 kW) che attraverso un generatore da 200 kW fornisce energia al motore elettrico TM4 con potenza massima

D

PVI - BUSINOVA

alla Francia, l’elettrico da 9,3 metri Oreos 4X della PVI (gruppo Gépébus), con motore PVI da 103 kW di potenza nominale e batterie agli ioni di litio da 170 kWh di capacità. È invece un multi ibrido il 12 metri di Businova con estetica da tram e interni con parte PVI OREOS 4X

di 235 kW (250 di picco) e 1.600 Nm di coppia. I supercondensatori possono accumulare circa 500 Wh e le bombole del metano hanno un volume geometrico di 1.216 litri per poter contenere 304 metri cubi (218 kg) di gas metano. Nell’area esterna anche un Solbus SM12 Electric equipaggiato di batterie agli ioni di litio da 264 kWh, due motori elettrici Ziehl-Abegg nei mozzi ruota con potenza di 225 kW, alimentati da celle a combustibile da 60 kW.

posteriore rialzata a salotto. Per la trazione combina l’azione di un diesel da 80 kW, un motore elettrico da 180 kW, batterie agli ioni di litio da 135 kWh e un motore idraulico a cilindrata variabile, per ottenere una potenza di trazione equivalente a 240 cavalli. BUSINOVA HYBRID


EBUSCO Electric

D

EBUSCO - BOGDAN - SILEO - EKOVA

all’Olanda, Ebusco ha riproposto il suo 100% elettrico da 11,5 metri con struttura in alluminio, motore elettrico da 90 kW di potenza nominale e batterie al litio-ferro-fosfato con capacità di 242 o 311 kWh.

S INTEGRALIA in-urban

INTEGRALIA in-vip TEKAYDINLAR

SILEO Electric

BOGDAN Hybrid

Dall’Ucraina, la Bogdan ha esposto il suo ibrido A70522 low floor da 12 metri, con motore diesel Cummins da 184 kW, generatore da 170 kW, motore elettrico da 120 kW e supercapacitori.

Articolato da 18 metri invece il 518 di Sileo (Germania), con batterie al litio-ferro-fosfato da 300 kWh e quattro motori da 120 kW ciascuno per un’autonomia dichiarata di 300 chilometri.

EKOVA Electric

Nell’area esterna, anche un 12 metri elettrico della Ekova (Repubblica Ceca) con portale Ziehl Abegg a due motori elettrici da 113 kW in ciascuno dei mozzi ruota e batterie agli ioni di litio da 190 kWh.

MINIBUS DA TUTTA EUROPA

pecializzata in minibus, la spagnola Integralia conta su una presenza commerciale anche in Francia e Germania. Negli ultimi due anni ha introdotto quattro nuovi modelli (in-urban, in-vip, in-tourism, in-vip plus) tutti realizzati su base Mercedes Sprinter ed esposti al Busworld. Si tratta dell’urbano ‘in-urban’ da 26 posti con pavimento ribassato nella parte centrale; dell’in-tourism XL PMR che può ospitare fino a quattro carrozzelle oppure caricare 19 passeggeri; dell’in-vip per 15 passeggeri su poltrone di grande comfort; infine, l’Integralia in-vip plus su Sprinter 519, per offrire il massimo comfort ai 10 passeggeri trasportabili. Tra i molti allestitori di minibus presenti al Busworld, vanno ricordati dalla

Turchia la Tekaydinlar, con un urbano a pavimento ribassato su Sprinter con due porte doppie laterali e la Esref con analogo modello con una sola porta doppia laterale; dalla Lituania la Altas che ha esposto uno Sprinter con guida a destra, etichettato come ibrido, ma

ESREF

KUTSENITS ALTAS

in realtà il vero ibrido lo si doveva andare a cercare nell’area esterna; su Sprinter anche l’allestimento turistico di Buzola Bus (Repubblica Ceca), così come il Cabrio di Omnibus Trading (Paesi Bassi) o la gamma dei Ferqui e Car.Bus (Spagna) arrivati a Kortrijk attraverso la francese Negobus che ha esposto anche il turistico Sunsundegui SC5 su telaio Volvo. O ancora, il Tourist 716 di Kutsenits (Austria) su Sprinter 516 (o 519) allungato a 8,5 metri, con assale posteriore FPT a sospensione pneumatica per trasportare fino a 38 passeggeri. Ancora minibus dalla Slovacchia con i First di Rosero, tutti su Iveco Daily, come il 31 posti del pluriaccessoriato Midi Bus di Auto Cuby (Polonia).

BUZOLA

NEGOBUS - FERQUI

ROSERO AUTO CUBY


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

ANNUNCI

AUTOBUS USATI IN VENDITA NOGE - Touring

Classe Veicolo: Classe III Prima immatricolazione: Giugno 2013 km 127.600 Prezzo Iva esclusa: 105.000 euro Lunghezza: 10 metri Posti: 41+1+1 Motore: Man, Euro V, 435 cv Cambio: automatizzato ZF As-tronic Accessori: Rallentatore, A.C., Impianto audio-video, Frigorifero. Venditore: VDL Italia, Spilamberto (MO). Tel: +39 059 78 29 31 E-mail: info@vdlbuscoach.it

VAN HOOL - L917 Classe Veicolo: Classe III Prima immatricolazione: 2011 km 417.000 Prezzo Iva esclusa: 195.000 euro Lunghezza: 13,5 metri Posti: 61+1+1 Motore: MAN Euro V, 470 cv Cambio: manuale a 12 marce Accessori: Rallentatore, A.C., Impianto audio-video (3 monitor), Frigorifero, Toilette Venditore: Irizar Italia, Rimini, Italia Tel: +39 0541 392 920 E-mail: info@irizaritalia.com

NEOPLAN - Tourliner Classe Veicolo: Classe III Prima immatricolazione: 2007 km 650.000 Prezzo Iva esclusa: 90.000 euro Lunghezza: 12 metri Posti: 51+1+1 Motore: MAN, Euro IV, 450 cv Cambio: manuale a 12 marce Accessori: Rallentatore, A.C., Impianto audio-video, Frigorifero, Toilette Venditore: Irizar Italia, Rimini, Italia Tel: +39 0541 392 920 E-mail: info@irizaritalia.com


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

ANNUNCI

AUTOBUS USATI IN VENDITA

MAN - Lion’s Coach Classe Veicolo: Classe III Prima immatricolazione: 2004 km 758.600 Prezzo Iva esclusa: 85.000 euro Lunghezza: 12 metri Posti: 53+1+1 Motore: Man, Euro V con FAP, 416 cv Cambio: manuale a 12 marce Accessori: Rallentatore, A.C., Impianto audio-video (2 monitor), Frigorifero, Toilette Venditore: Irizar Italia, Rimini, Italia Tel: +39 0541 392 920 E-mail: info@irizaritalia.com

IRIZAR - Century Classe Veicolo: Classe III Prima immatricolazione: 2005 km 758.000 Prezzo Iva esclusa: 99.000 euro Lunghezza: 12 metri Posti: 53+1+1 Motore: Scania Euro V con FAP, 430 cv Cambio: automatizzato Opticruise a 8 marce Accessori: Rallentatore, A.C., Impianto audio-video (2 monitor), Frigorifero, Toilette Venditore: Irizar Italia, Rimini, Italia Tel: +39 0541 392 920 E-mail: info@irizaritalia.com

IRIZAR - Century HDH Classe Veicolo: Classe III Prima immatricolazione: 2001 km 930.000 Prezzo Iva esclusa: 75.000 euro Lunghezza: 12 metri Posti: 53+1+1 Motore: Scania, Euro V con FAP, 430 cv Cambio: automatizzato Opticruise a 8 marce Accessori: Rallentatore, A.C., Impianto audio-video (2 monitor), Frigorifero, Toilette Venditore: Irizar Italia, Rimini, Italia Tel: +39 0541 392 920 E-mail: info@irizaritalia.com

IRIZAR - PB 12.37 HDH Classe Veicolo: Classe III Prima immatricolazione: 2006 km 625.000 Prezzo Iva esclusa: 95.000 euro Lunghezza: 12 metri Posti: 51+1+1 Motore: Mercedes, Euro V con FAP, 422 cv Cambio: automatizzato Mercedes Accessori: Rallentatore, A.C., Impianto audio-video, Frigorifero, Toilette Venditore: Autoservizi VOULAZ, Milano, Italia. E-mail: gpv@voulaz.it

MERCEDES - Travego Classe Veicolo: Classe III Prima immatricolazione: 2002 km 981.800 Prezzo Iva esclusa: 65.000 euro Lunghezza: 12 metri Posti: 51+1+1 Motore: Mercedes Euro V con FAP, 422 cv Cambio: automatizzato Mercedes Accessori: Rallentatore, A.C., Impianto audio-video, Frigorifero, Toilette smontabile Venditore: Autoservizi VOULAZ, Milano, Italia. E-mail: gpv@voulaz.it

MERCEDES - Sprinter 518 Classe Veicolo: Classe III Prima immatricolazione: 2008 km 316.500.000 Prezzo Iva esclusa: 38.000 euro Lunghezza: 7 metri Posti: 18+1 Motore: Mercedes, Euro IV, 181 cv Cambio: manuale Accessori: A.C., Impianto audio-video, Venditore: VDL Italia, Spilamberto (MO). Tel: +39 059 78 29 31 E-mail: info@vdlbuscoach.it Altri Autobus Usati in vendita: www.bustocoach.com/it/content/annunci


ANNUNCI

BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2015

OFFERTE SPECIALI

Profile for Transport Web & C. SNC

BUSTOCOACH EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Novembre 2015  

BusToCoach è la prima piattaforma online completamente GRATUITA. Offre informazione sui veicoli per il trasporto persone in Europa attravers...

BUSTOCOACH EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Novembre 2015  

BusToCoach è la prima piattaforma online completamente GRATUITA. Offre informazione sui veicoli per il trasporto persone in Europa attravers...