Page 1

EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Novembre 2014

Transport Web Snc - www.bustocoach.com

Bus To Coach SOLARIS URBINO

NEW GENERATION SCANIA IN NORVEGIA - ZeEUS IN SPAGNA - VDL NEL NORD EUROPA - IBE DI RIMINI - SETRA COMFORT CLASS - SOLARIS NEW URBINO - RUBRICHE


RIVISTA ON-LINE abbinata a www.bustocoach.com - Novembre 2014 RUBRICHE

BusToCoach

European on-line magazine Direttore responsabile

Marino Ginanneschi

marino.ginanneschi@bustocoach.com

Redazione e rapporti internazionali

Elena Prearo

elena.prearo@bustocoach.com

FLASH NEWS Solaris, Mercedes, Setra, Iveco, Optare

Foto e video

Marco Degano

marco.degano@bustocoach.com

HIGH TECH STORE Masats, Monroe, VDO, Recaro.

FILO DIRETTO

Pubblicità

ADV SPAZIO s.r.l. I 20129 Milano Via G. Modena 6 Tel. +39 02 7000 4031

E-mail: advspazio@advspazio.it

Amministrazione

Transport Web di Marco Degano & C Snc I 20149 Milano Via Silva 33

E-mail: bustocoach@bustocoach.com Internet: www.bustocoach.com Registrazione Tribunale di Milano n. 140 del 16/03/2012

SCANIA Vendite record sul mercato norvegese. SALONI

ZeEUS A Barcellona con gli elettrici Solaris e Irizar.

VDL BUS 6 COACH Citea diesel e ibridi con clima Thermo King.

IN PRIMO PIANO

***

BusToCoach® Magazine è inviato mensilmente via mail a 12.000 operatori europei del trasporto passeggeri in autobus. Se vuoi iscriverti alla nostra mailing list comunicalo a: bustocoach@bustocoach.com

IBE A Rimini tutte le proposte per il mercato italiano.

SETRA Con quattro nuovi modelli la ComfortClass è al completo.

SOLARIS Tutti i pregi del nuovo Urbino da 12 metri.


FLASH NEWS

BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2014

INTERURBINO IN ITALIA

TOP CLASS PER RIST REISEN

ntro la fine dell’anno Solaris Bus & Coach consebus operator tedesco Rist Reisen KG ha E gnerà 18 InterUrbino in Italia. I veicoli sono stati IL preso in consegna due pullman della Setra acquisiti dall’ATAP, la società che gestisce il trasporto TopClass 500. Un S 515 HDH equipaggiato di 42

pubblico locale nelle province di Biella e Vercelli. Gli Interurbino da 12 metri, i primi autobus Solaris nella flotta dell’operatore piemontese, sono equipaggiati di motore DAF MX-11 da 271 kW a norme Euro VI. La capacità è di 54 passeggeri seduti. Gli autobus sono provvisti di impianto di aria condizionata, sistema di raffreddamento separato in cabina di guida, sedili con schienali reclinabili e braccioli regolabili. I passeggeri con difficoltà motorie vengono imbarcati mediante sollevatore elettrico installato in prossimità della porta centrale. Sotto il pavimento ci sono le bagagliere con una capacità di 5,2 metri cubi. Il bagaglio di piccolo taglio può essere sistemato in vettura nelle apposite cappelliere sopra i sedili.

TRAVEGO SAFETY COACH

posti passeggero e un S 516 HDH con 46 sedili Setra Voyage Plus completi di poggiatesta in pelle. Ciascuno dei due autobus ha una classificazione a cinque stelle ed entrambi sono allestiti con l’ampio tetto in vetro Setra Topsky Panorama. I due veicoli sono inoltre dotati dei più moderni sistemi di assistenza alla guida forniti da Setra come l’Adaptive Cruise Control con l’Emergency Braking Assistt (ABA2) e la funzione “stop-and-go”.

IVECO BUS PER LA FLOTTA DE LIJN

rocedono in Belgio le consegne di Iveco Bus rispetto ai P 164 interurbani Crossway LE commissionati nel 2013. Da allora sono stati recapitati quasi 50 di questi veicoli a De Lijn,

Mercedes Travego Safety Coach esposto IL alla IAA di Hannover lo scorso settembre è stato venduto al bus operator tedesco Bohr Omni-

bus GmbH. Il veicolo è già equipaggiato dell’Active Brake Assist 3, che dovrà essere previsto di serie sui modelli in produzione dal 2015. Il Travego è così il primo autobus al mondo ad essere disponibile con il nuovo Active Brake Assist 3. Questo sistema è in grado di innescare la frenata a fondo quando si incontrano ostacoli fissi, scongiurando in tal modo incidenti e feriti sulla strada.

DUE PIANI PER L’HOCKEY

il gestore della rete dei trasporti della regione fiamminga del Belgio con una flotta di 2.300 autobus e 500 milioni di passeggeri trasportati ogni anno. I mezzi già ultimati sono arrivati nei depositi di De Lijn nell’area di Anversa mentre i restanti veicoli dovrebbero giungere a destinazione entro fine anno. Prodotti nello stabilimento Iveco Bus di Vysoke Mýto (Repubblica Ceca), i 160 Crossway LE vengono spediti a uno dei due concessionari Iveco Bus in Belgio (Gregoor Trucks a Herentals e Belgian Bus Repair a Tildonk), dove sono preparati da tecnici specializzati per la consegna e per l’ispezione di De Lijn. CNH Industrial è presente in Belgio con alcuni uffici commerciali di Iveco e Iveco Bus a Bruxelles, due stabilimenti produttivi a Zedelgem e Anversa, una rete di concessionari e officine a livello nazionale. Circa 4 mila i dipendenti in tutto il Paese. 

IBRIDI OPTARE NEL BERKSHIRE

Setra TopClass 400 a due piani è stato ourtney’s, operatore del trasporto in autobus con sede UN consegnato all’operatore tedesco Holger Tours GmbH. A bordo del pullman di lusso a norme Ca Finchampstead nel Berkshire (contea dell’InghilterEuro VI viaggerà la squadra del club di hockey su ra sud-orientale), ha ricevuto una coppia di autobus ibridi

ghiaccio “Adler Mannheim”. Il veicolo è provvisto di 65 comodi posti a sedere, cinque tavoli club, frigoriferi separati. La dotazione di sicurezza comprende l’Adaptive Cruise Control con Active Brake Assist (BAS PLUS), l’Attention Assist (ATAS), e retrocamera per il lato destro e sinistro, garantendo al conducente una visione ottimale. Il Setra TopClass 400 è stato sostituito quest’anno dalla gamma TopClass 500. Il due piani S 431 DT con motore Euro VI della generazione “Blue Efficiency Power” continua comunque a far parte della gamma attuale. Questi Setra TopClass 400 vantano oltre 40 nuove funzionalità rispetto ai predecessori in Euro V.

da 11.7 metri della gamma Versa di Optare. I veicoli sono equipaggiati di 41 sedili Esteban V3 con schienale alto, tre sostegni lombari, indicatori di destinazione Hannover con display anteriore a colori, sei telecamere a circuito chiuso del sistema T1600 Synetics, annuncio vocale di prossima fermata Hannover. Questi Versa a trazione ibrida sono stati acquistati con il sostegno del ‘Green Bus Fund’ del governo. Saranno i primi Versa nella flotta di Courtney’s e opereranno sulle linee di Wokingham. Courtney’s acquista veicoli Optare da anni e la sua flotta è composta per la maggiorparte da autobus Optare con i modelli Solo, Tempo e la versione a piano doppio.


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2014

SCANIA brilla IN NORVEGIA

Vendite record sul mercato norvegese per gli autobus contrassegnati dal logo Scania. Ammontano a 235 i veicoli commissionati da inizio anno Scania il 2014 si chiuderà con PER un record di vendite in Norvegia. Gli autobus commissionati da inizio anno ammontano a 235, il quantitativo più grosso fino ad oggi raggiunto da Scania nei confini della Norvegia, Paese dove lo scorso anno sono stati immatricolati oltre 1.200 autobus. Il risultato è dovuto a una combinazione di fattori, tra cui la più ampia gamma di motori per carburanti alternativi (particolarmente apprezzati nel Nord Europa), dal gas naturale al biogas ad altri biocombustibili disponibili in commercio come l’etanolo o l’estere metilico di colza. La certezza che il 2014 sarà una stagione record per Scania sul mercato norvegese è arrivata con la firma di un accordo per la fornitura di 99 autobus a un consorzio di operatori della

regione dell’Østlandet nella Norvegia orientale. L’ordine comprende autobus in configurazione urbana della serie Scania Citywide LE e interurbani della gamma OmniExpress e Higer A30. «Stiamo raccogliendo i frutti di un lavoro mirato di lungo termine. La posizione di mercato di Scania è più forte che mai, con un’ampia offerta di prodotti e servizi. Lo conferma l’apprezzamento che riceviamo dagli operatori così come dai loro conducenti e passeggeri», ha detto Olav Dårflot, responsabile vendite di autobus e pullman della filiale norvegese Norsk Scania AS. Nel mercato dei servizi, Norsk Scania sta ottenendo un certo successo attraverso contratti di riparazione e manutenzione commisurati alle singole esigenze degli operatori.

Altri articoli sui Scania: www.bustocoach.com/it/node/1465/articoli-costruttore-europa


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2014

IL progetto ZeEus IN SPAGNA

Parte da Barcellona il progetto ZeEUS (Zero Emission Urban Bus System) coordinato dall’Uitp. In linea quattro elettrici: due Solaris Urbino articolati e due Irizar i2e estare 35 autobus tra ibridi con sistema T plug-in, elettrici e filobus a batteria costruiti da sei produttori europei. Questo l’obiettivo del piano ZeEUS (Zero Emission Urban Bus System) coordinato dall’Uitp, l’associazione europea dei trasporti pubblici. Si tratta del primo progetto di questo genere per la sperimentazione in condizioni reali di autobus elettrici dai 12 metri in su. Il progetto coinvolge otto città europee ed è stato inaugurato lo scorso 15 ottobre a Barcellona dove l’azienda di trasporto pubblico locale TMB (Transports Metropolitans de Barcelona) andrà a sperimentare quattro autobus totalmente elettrici: due Irizar i2e più due Solaris articolati. L’i2e è un autobus da 12 metri con autonomia di 200-250 km e recupero dell’energia

prodotta in frenata. Le batterie al sodio-nichel e gli ultra-capacitori saranno ricaricati durante la notte in un deposito di TMB. La prima unità ha cominciato a circolare il 18 agosto con passeggeri a bordo sulle linee di Barcellona. I due articolati Solaris da 18 metri verranno invece ricaricati lungo il percorso di linea. Il sistema fornisce una carica elettrica di 400 kW CC attraverso un pantografo a scomparsa sul tetto. Per i due bus articolati si punta all’operatività nel giugno 2015. La sperimentazione di Barcellona terminerà nel febbraio 2017. Le altre città che partecipano al progetto ZeEUS sono Londra e Glasgow nel Regno Unito, Stoccolma in Svezia, le tedesche Münster e Bonn, Plzen in Repubblica Ceca e Cagliari per l’Italia.


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2014

citea ibridi E diesel NEL NORD EUROPA

Ben 164 i Citea commissionati a VDL Bus & Coach da Arriva Nederland. A questi si aggiungono i 120 Citea ibridi con clima Thermo King per varie città del Belgio rosse forniture per VDL Bus & Coach. G Arriva Nederland, parte del Gruppo Arriva di proprietà della tedesca Deutsche Bahn, ha commissionato al produttore olandese 164 autobus della gamma Citea. L’ordine comprende 89 Citea LLE e 75 Citea SLF. I primi sono lunghi 12 metri e hanno una portata di 40+2+1 posti a sedere e circa 40 in piedi mentre i Citea SLF, sempre con lunghezza da 12 metri, offrono 29+2+1 posti a sedere e grande spazio per i passeggeri in piedi. I veicoli sono destinati ai servizi di trasporto nella parte orientale dell’Olanda e nel West Brabant. VDL Bus & Coach collabora da anni con il Gruppo Arriva. Nel 2012 si è aggiudicato una fornitura per non meno di 275 autobus da Ar-

riva Nederland e poi ci sono state le consegne ad Arriva in Svezia e ad Arriva Bus and Coach in Gran Bretagna. Sempre col marchio VDL i 120 autobus a trazione ibrida destinati al servizio passeggeri in Belgio. Modello è il VDL Citea SLF-120 Hybrid. I mezzi saranno tutti personalizzati con impianto di climatizzazione Athenia E appositamente sviluppato da Thermo King a partire dall’unità rooftop principale Athenia™ insieme al modulo di condizionamento dell’aria per il conducente e a un modulo compressore elettrico. I veicoli verranno impiegati in varie città delle Fiandre, una delle tre regioni che compongono il Belgio. Le consegne dei 120 ibridi VDL sono previste a partire dal 2015.

Altri articoli su VDL Bus & Coach: www.bustocoach.com/it/node/1483/articoli-costruttore-europa


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2014

HIGH TECH STORE

APERTURA PORTE

NOVITÀ RECARO

asats, azienda ibetedesca Recaro amplia M rica specializzata LA la propria offerta di nella produzione di por- soluzioni di seduta con un siste-

te, sportelleria e soluzioni per l’accessibilità nei trasporti, introduce una serie di moduli pneumatici ad alte prestazioni per porte e sistemi di controllo di emergenza. Il nuovo MDM3 riunisce in un unico modulo, porta e funzioni di apertura/chiusura di emergenza. Valido per tutti i tipi di porte pneumatiche, il sistema garantisce varie funzioni quali il blocco di emergenza a veicolo in movimento, la funzione di porta di emergenza durante l’apertura e chiusura, la posizione zero forza per proteggere gli utenti in fase di reset o falsa commutazione. Masats propone anche il modulo MDM1 per il controllo di emergenza nelle apparecchiature elettriche con emergenza pneumatica. Il sistema pneumatico di controllo della porta (con tutte le funzioni della porta incorporate) soddisfa i requisiti del regolamento R107 in un unico modulo compatto. Avendo meno componenti esterni, garantisce inoltre l’affidabilità e le prestazioni del sistema.

ma modulare per la regolazione dell’altezza della cintura di sicurezza, l’aggiunta di funzioni di massaggio e altre possibilità di regolazione elettrica. La nuova funzione di massaggio è stata integrata attraverso camere d’aria nel modello standard di supporto lombare. C’è anche il modulo di massaggio comfort mediante un sofisticato sistema di dieci cuscini d’aria. Questo può essere attivato singolarmente e fornisce il massimo comfort nel lungo raggio. Entrambi i sistemi offrono un vantaggio in termini di prevenzione del mal di schiena e rappresentano quindi un’opzione importante per i conducenti. Recaro propone, poi, soluzioni innovative per i rivestimenti dei sedili come i prodotti Trim e Fabrics della Johnson Controls (casa madre di Recaro Automotive Seating) con una nuova e potente tecnologia di rivestimento repellente ai liquidi e allo sporco.

AMMORTIZZATORI

L’APP DI VDO

mortizzatori per il primo impianto. La gamma comprende ammortizzatori per assali Monroe Magnum per camion, rimorchi, autobus e mezzi agricoli, così come ammortizzatori per cabina e sedili. E la linea Monroe Van-Magnum destinata ai veicoli commerciali leggeri. La tecnologia degli ammortizzatori Monroe Magnum include una valvola di compressione che agisce in tre fasi per offrire caratteristiche di smorzamento uniformi. Il design del pistone con blocco idraulico è progettato per impedire una dilatazione eccessiva e possibili danni ai soffietti mentre il design della saldatura della boccola garantisce una lunga durata. L’intera gamma di prodotti è rintracciabile sul sito http://www.monroemagnumcatalogue.eu mediante il nuovo catalogo elettronico dalla consultazione rapida e precisa.

TIS-Web Fleet di VDO, marchio del Gruppo Continental. La combinazione della App TIS-Web Fleet con il software gestionale TIS-Web consente di scaricare i dati della carta autista collegando il tachigrafo (versione 1.4 o superiore) con lo smartphone tramite dispositivo bluetooth “DTCO SmartLink”. L’autista viene avvisato via smartphone della scadenza dello scarico dati attraverso un promemoria automatico impostato nella piattaforma TIS-Web e, una volta avviato il download, i dati tachigrafici della sua carta vengono inviati direttamente nell’archivio di TIS-Web. Il tutto senza inserire la carta azienda sul veicolo o nel PC dell’ufficio. Più comodo di così.

onroe, società che fa capo M alla statunitense Tenneco, produce a livello mondiale am-

semplice e veloPIÙ ce lo scarico dati della carta autista con l’App


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2014

OPTARE - MetroCity

nico appuntamento di rilievo per il settore U italiano dell’autobus, l’International Bus Expo di Rimini anche quest’anno ha colto nel

segno. Nei due padiglioni della Fiera di Rimini che hanno ospitato le proposte di costruttori, carrozzieri e specialisti della componentistica, una cinquantina in tutto, il flusso dei visitatori non ha deluso le aspettative degli espositori. Incentrate sul trasporto intercity e turistico, le proposte dei grandi costruttori (Daimler, Iveco, Man e Volvo) sono state in gran parte una riproposizione più o meno completa dei modelli già conosciuti dal mercato. Delle ultime novità presentate alla recente IAA di Hannover si è visto solo l’ultimo nato di Van Hool. Una vera novità invece la presenza dell’inglese Optare che venderà in Italia i propri modelli elettrici e diesel attraverso la Basco. Tra le assenze che si sono fatte notare,

LE PROPOSTE PER L’ITALIA

L’International Bus Expo non delude le attese. I costruttori internazionali hanno sfilato al completo e i carrozzieri italiani fronteggiano la concorrenza puntando sulla qualità

King Long, Temsa e Otokar. Una considerazione a parte va fatta per i carrozzieri specializzati nelle taglie corte. A fianco di nomi storici del ‘made in Italy’, come MERCEDES - Tourismo Tomassini, Sitcar, D’Auria e NewCar, si è visto a Rimini un proliferare di proposte estere a basso prezzo, forse convenienti in fase di acquisto ma tutte da verificare sui versanti della qualità e dell’assistenza post vendita. Sintomo di un mercato italiano segnato dalla crisi

OPTARE - Solo SR Electric bili in due ore (carica rapida) o sei ore. Proposto con lunghezza da 9 a 9,7 metri, ha una struttura autoportante in acciaio inox e una portata di 37 posti a sedere. Il MetroCity (già con guida a sinistra) è invece un low entry da 10,6 metri e 13 tonnellate di peso massimo ammesso con 27 posti su file doppie più ampio posto carrozzella corredato di quattro strapuntini e posto guida rialzato. Nella variante elettrica ha un’autonomia di 140 km mentre la versione diesel (in esposizione) monta motore Mercedes da 156 o 176 cavalli e cambio automatico Allison comandato dalla leva corta sulla consolle sotto finestrino sinistro. Altro debutto è quello della serie EX della belga Van Hool. Vista in anteprima alla IAA di Hannover lo scorso settembre, è la nuova gamma di autobus turistici con possibilità d’impiego anche nel segmento interurbano e di linea. In passerella l’EX 16M da 13,26

economica e con scarse risorse finanziarie. E partiamo dalla new entry per il mercato italiano: gli autobus col marchio Optare. Modelli importati da Basco che, oltre alla SETRA - TopClass / ComfortClass vendita, ne curerà anche l’assistenza. Sotto i riflettori, il Solo SR nella versione con guida a destra (ma ovviamente disponibile con guida a sinistra), veicolo a trazione completamente elettrica con motore da 150 kW e batterie al litio-ferro-fosfato di magnesio ricarica-


IRIZAR metri di lunghezza per 3,67 di altezza equipaggiato di motore Paccar/Daf MX11 da 394 cv con cambio manuale GO. A rappresentare il marchio Van Hool anche i già noti TX 17 Altano e TX 27 Astromega a due piani per 93 posti e 500 chili di bagagli. In assoluto il più affollato, il parterre di Daimler con i modelli Mercedes e Setra e uno schermo gigante su cui giravano le immagini del blog “La città dell’autobus” e le interviste in diretta ai visitatori dello stand. Per la gamma Mercedes hanno sfilato i turistici Travego 16 RHD in taglia 13 metri con motore Mercedes-Benz OM 471 da12,8 litri (Euro VI) e cambio Mercedes GO 250-8 PowerShift a otto marce e il Tourismo nella versione ‘K’ da 10,32 metri e ‘16 RHD’ da 12,1. Con il logo VDL Bus & Coach

VAN HOOL - EX Setra due testimonial della serie TopClass, il bipiano S 431 DT da 13,98 metri con motore OM 471 da 510 cv abbinato al cambio automatizzato GO a otto rapporti e l’S 517 HDH da 14,16 metri per 3,88 di altezza più un altro esemplare della ComfortClass, l’S 515 HD da 12,3 metri. Gran parata di veicoli anche nello stand di Iveco Bus. Per il turismo di fascia alta hanno fatto capolino una coppia di Magelys nelle taglie da 12,2 e 12,7 metri con motore Cursor 9 Euro VI da 400 cv abbinato, nel primo caso, al cambio automatizzato As-tronic e, nel secondo, al manuale ZF. Il Magelys da 12,2 metri era allestito con 55 posti più hostess, due monitor Lcd, telecamera retromarcia e macchina caffè. Tra linea e turismo il Cros-

IVECO BUS - Crossway LE City sway Pro con motore Cursor 9 da 400 cavalli e cambio automatico Voith, 53 posti seduti e 15 in piedi, impianto di condizionamento da 38 kW con riscaldamento integrato. Turismo in formato ridotto, invece, con il New Daily Tourys da 7,5 metri, motore FIC.17 da 170 cavalli e 19 posti piú hostess. Dedicato infine al trasporto urbano il Crossway LE City da 12 metri motorizzato Tector 7 (285 cv) con cambio automatico ZF, 38 passeggeri seduti, 54 in piedi e posto carrozzella. MAN ha celebrato a Rimini la consegna del nuovo Neoplan Cityliner al Gruppo Baltur di Teramo e del MAN Lion’s City GL CNG alla ATB di Bergamo che ne ha acquistati 11 esemplari. Il Cityliner è un 12,24 metri da 48+1+1 posti alimentato da motore MAN D2676 LOH

MAN - Neoplan Cityliner

MAN - Lion’s City CNG

IVECO BUS _ Megelys 30 Euro VI da 440 cv con cambio MAN TipMatic a 12 marce. L’allestimento comprende cuccetta autista, toilette, prese di corrente per ciascun biposto, impianto WiFi, lettore DVD con doppio monitor e antenna, volante multifunzione in pelle. Il MAN Lion’s City CNG è un tre porte da 12 metri alimentato a metano col sei cilindri MAN E-2876 LUH 07 da 310 cv e quattro bombole da 294 litri. La portata è di 27 passeggeri seduti più 71 in piedi (67 con carrozzella). Si ricorda che la versione snodata del Lion’s Coach City a metano ha recentemente vinto il titolo di Bus of the Year 2015. In primo piano anche il MAN RR2 Galileo da 10,34 mt per 3,68 di altezza con motore MAN D 2066 LOH 32 Euro VI da 400 cv, turistico da 41+1+1 posti realizzato VOLVO - 9900


SITCAR - Trend L

SITCAR - Voyager

in collaborazione con la Carrozzeria Barbi. In mostra anche un Lion’s Coach da 12 metri e un Neoplan Skyliner. Il gruppo olandese VDL Bus & Coach ha messo in vetrina i suoi cavalli di battaglia: Futura e Synergy. Il primo declinato nella versione turistica HD2 129/440 da 12,9 metri per 53+1+1 posti con motore DAF da 440 cavalli e cambio As-tronic e nella variante di linea FMD2 129/370 in configurazione 57/53+16+1 con sollevatore carrozzella sulla porta centrale ad anta unica allargata. Nella taglia da 14,1 metri il Synergy SDD 141/510 a due piani spinto da motore DAF MX-13 375 con potenza di 510 cv e cambio ZF AS Tronic. A bordo 73 passeggeri più hostess e autista. In edizione turistica i due veicoli esposti da Volvo: un 9900 a tre assi e un 9700 a due assi. Il produttore svedese ha richiamato l’attenzione del pubblico sulla varietà di soluzioni

CAFASUD - Winner 2

TOMASSINI - City

offerte da Volvo Bus Services come la gestione ottimale della flotta con il Volvo Bus Fleet Management, la guida economica attraverso corsi mirati ai conducenti o la manutenzione ottimizzata con un servizio appositamente sviluppato per i gestori di autobus. La Irizar Italia ha portato a Rimini una rappresentanza della gamma turistica con motorizzazione Scania a partire dal New Century 12.35 HD con propulsore da 410 cv, cambio Scania Optcruise a otto rapporti e 53 posti più hostess, per passare poi all’inconfondibile PB nella variante super-rialzata da 12 metri per 50 passeggeri con motore da 450 cv fino al collaudato i6 nella taglia da 12 e 14 metri. Per i servizi interurbani Irizar ha messo in campo l’i4 L da 12,2 metri con motore da 320 cv e cambio automatico ZF Ecolife a sei marce. Accanto ai grandi nomi dell’autobus non sono mancati i carrozzieri di mini e midibus.

NEW CAR - Smile 3

Tomassini Style, che quest’anno celebra il 50esimo anniversario, ha presentato un nuovo urbano ribassato (sullo sbalzo in coda) realizzato sul Mercedes Sprinter 519. Misura 6,7 metri e alloggia 8 passeggeri seduti piú 18 in piedi oltre alla carrozzella. Il motore è da 190 cavalli abbinato al cambio automatico 7G Tronic, il rallentatore è Telma. Il veicolo riesce a girare entro un ingombro tra muri di 13.400 millimetri di diametro. Sempre su Sprinter 519, l’Executive da 7,7 metri con sbalzo posteriore allungato e selleria in pelle e lo scuolabus da 7,3 metri con 32 posti +1+1 per le scuole materne, elementari e medie. Novità anche da Sitcar con il Voyager su Iveco Daily, modello che prende il posto dello storico Beluga. È un 8 metri da 27 posti più hostess e autista. Nuovo pure il Trend L da 7,6 metri sul Mercedes Sprinter 519 con una portata di 16 o 19 posti. Sempre su base

D’AURIA - Èlite

TOMASSINI - Executive Sprinter lo Spirit GT da 7,5 metri con motore da 190 cv, cappelliere aperte e soffitto rivestito in vellutino in tono con i sedili Vogel con poggiatesta in pelle, clima e riscaldamento a convettori sul pavimento. Per la città il CityTour da 7,7 metri su Iveco Daily 70C17, posti su file doppie (16 seduti e 26 in piedi), pavimento rialzato con tre gradini di accesso su porta singola anteriore e pavimento ribassato sullo sbalzo posteriore con area carrozzella e pedana manuale a pavimento. Sedili monoscocca Fainsa. NewCar si è fatta avanti con il nuovo Smile3 su autotelaio Daily 70C17 con lunghezza di 7,85 metri e una portata di 29 passeggeri più accompagnatore e conducente. Su Sprinter 519 l’Ibis2 da 7 metri e mezzo per 19+1+1 posti. In prima visione per D’Auria l’Élite su telaio Iveco Eurocargo. La taglia è da 8 metri per

D’AURIA - Grande Capri


ISUZU - Visigo

ISUZU - Citiport

33 posti. Il motore Iveco Tector da 220 cv è montato a cavallo dell’asse anteriore. Ampio spazio per le valige con la grande bagagliera accessibile su tre lati sullo sbalzo posteriore e i vani bagagli tra gli assi. Su Sprinter il solito Capri da 7,5 metri in configurazione 19+1+1 con ultima fila a quattro posti ribaltabile, il Bursa della medesima taglia e portata e il Grande Capri su Sprinter allungato a 7,7 metri per 23 posti, motore da 190 cavalli, anche in questo caso con bagagliera posteriore accessibile su tre lati. Carrellata di allestimenti su Sprinter anche nello stand di Centro Bus con soluzioni realizzate attraverso la carrozzeria in Repubblica Ceca: dal turistico Tulliana proposto in due lunghezze (7 e 7,34 mt), al Comfort Scuola con sedili Lazzerini Brio montati su guida, al turistico Pardus con selleria in pelle e finiture

BEULAS - Gianino

in pelle anche del cruscotto, fino al Comfort City con l’ultima fila di sedili ripiegabile in avanti per creare spazio bagagliera accessibile dal portellone posteriore a doppia anta. Esposti anche i Beulas Glory da 13,2 metri e Gianino da 7,5, entrambi su telaio MAN. Piú un Mythos da 13,2 metri. E su Sprinter 519 pure l’allestimento turistico Winner 2 con sbalzo posteriore allungato della carrozzeria salernitana Cafasud. L’equipaggiamento di serie prevede vetri laterali panoramici oscurati, bauletti sulle due fiancate oltre al bagagliaio posteriore, cappelliere con set service luci-aria individuale, impianto video con monitor Lcd da 19 pollici (a scomparsa), frigorifero ad incasso da 50 litri, climatizzatore Spheros/Diavia 14 BTU. La Indcar ha proposto una novità per l’Italia: il Next L9 su telaio MAN con motore anterio-

CENTRO BUS - Comfort City

INDCAR/VEHIXEL - Cityos 4

re e accesso con quattro gradini a chiocciola per la salita sul fianco destro dell’autista. Tra gli altri veicoli in esposizione, il Mago2 su Iveco CC100, l’urbanino Cityos 4 (realizzato dal partner francese Vehixel) con porta a doppia anta su Iveco Daily 70C17 (anche in versione 100% elettrica) e, sullo stesso telaio, il turistico Wing. Due i modelli in anteprima sotto l’insegna di Isuzu: il nuovo Cityport con pavimento ribassato e motore posteriore e l’Ultra da 7,3 metri, rialzato da linea con una capienza da 20 a 30 posti. Sotto i riflettori anche il Visigo da 9,5 metri per 35-40 posti, motore posteriore, grande bagagliera centrale passante e allestimento turistico con cappelliere aperte. Esposto ancora con motore Euro V EEV il Turquoise. Dalla Germania Steinborn prova a vendere in

KAPENA - Moveo

INDCAR - Next L9

Italia dei minibus costruiti da terzi in Turchia e Romania. Due i modelli esposti con allestimento Lord Light rispettivamente su Mercedes Sprinter e Volkswagen Crafter. I prezzi sul filo dei 50 mila euro più le garanzie sulle parti meccaniche. Tutto il resto dovrebbe essere gestito direttamente dalla Germania. Originaria invece della Polonia CMS Auto, in Italia attraverso un agente locale che si appoggia su concessionaria Mercedes di Pordenone. Due gli allestimenti turistici su Sprinter da 19+1+1 posti. Della stessa nazionalità è Kapena che a Rimini ha portato l’Optimus, monoporta da 8 metri per 28 posti con motore F1CFL da 170 cv e il Moveo che, sul filo dei 9 metri, alloggia fino a 38 passeggeri. La potenza del motore è di 210 cv. Entrambi vengono allestiti in classe II e III.

CMS AUTO - Sprinter


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2014

LA SQUADRA È COMPLETA I NUOVI SETRA COMFORT CLASS

DIMENSIONI

S 511 HD

S 519 HD

S 515 MD

S 516 MD

Lunghezza mm 10.465 14.945 12.295 13.115 Larghezza mm 2.550 2.550 2.550 2.550 Altezza con AC mm 3.770 3.770 3.560 3.560 Passo mm 5.005 7.140+1.600 6.090 6.910 Sbalzo anteriore mm 2.265 2.890 2.890 2.890 Sbalzo posteriore mm 3.195 3.315 3.315 3.315 Bagagliera m3 6,5 12,4 7,3 9 Diametro di volta mm 17.468 23.656 21.256 23.350 Serbatoio gasolio litri 310 480 400 400 Serbatoio AdBlue litri 35 35 35 35 Posti n. 43+1+1 63+1+1 51+1+1 55+1+1 Motore di serie OM 470 OM 470 OM 936 OM 936 Cilindrata cc 10.766 10.766 7.698 7.698 Potenza kW/giri 290/1.800 315/1.800 260/2.200 260/2.200 Coppia Nm/giri 1.900/1.100 2.100/1.100 1.400/1.200 1.400/1.200 Cambio GO 210 GO 250-8 GO 190-6 GO 190-6

Quattro modelli completano la gamma della ComfortClass di Setra. Due nuove lunghezza per gli High Decker (10,5 e 15 metri) e due modelli ad altezza media per la nuova serie MD da 12,3 e 13,1 metri abbiamo visti al loro debutto sulla LI passerella internazionale della IAA di Hannover. Immobili, ad esprimere ancora una volta il fascino estetico degli autobus Setra. Il resto del loro carattere lo abbiamo potuto apprezzare salendoci a bordo in occasione di un tour dimostrativo lungo le strade del Burgenland, in Austria. Stiamo parlando dei quattro nuovi modelli Setra che hanno completato la serie dei Comfort Class 500: due modelli HD (High Decker) e due MD (Middle Decker). Nel primo caso si tratta di una estensione verso il basso e verso l’alto delle lunghezze su cui ora si può contare in aggiunta ai mo-

delli da 12,3 (S 515 HD), 13,1 (S 516 HD) e 13,9 metri (S 517 HD), entrati sul mercato nel 2012. Con il nuovo S 511 HD si scende a 10.465 millimetri e con l’S 519 HD si raggiunge la lunghezza limite dei 14.945 millimetri. Due veicoli diversi per missione ma paradossalmente accomunati da una grande maneggevolezza. Il compatto S 511 HD si presta ad essere impiegato come lussuoso bus navetta ma anche per escursioni su percorsi di montagna o su strade generalmente strette o tortuose. Passo corto (5.005 millimetri) e sbalzi accorciati rispetto a quelli dei fratelli maggiori (meno 120 millimetri dietro e meno 625 davanti), gli


S 519 HD S 516 MD

S 511 HD

permettono di girare entro un diametro di soli 17.468 millimetri. Numero di posti e spazio per i bagagli variano a seconda del tipo di allestimento. La soluzione classica con seconda porta centrale, può caricare fino a 41 passeggeri (tre stelle) e 5,3 m3 di bagagli (con toilette) o 6,5 m3 (senza toilette). Con la seconda porta posizionata

sullo sbalzo posteriore, il numero di posti si riduce a 38 ma la capacità della bagagliera sale a 7,5 m3. Prevista anche la possibilità di montare diversi moduli cucina o un esclusivo angolo Vip nella zona posteriore. Esuberante la potenza erogata dal’OM 470 che a richiesta può scaricare a terra i suoi 394 cavalli attraverso il cambio automatizzato a otto marce GO 250-8 PowerShift. Con L’S 519 si raggiunge invece la massima capacità di trasporto per un autobus a piano singolo: fino a 71 passeggeri e fino a 12,4 metri cubi di bagagliera (senza toilette) Grazie al terzo asse auto sterzante, riesce a girare entro un diametro di 23,6 metri ma ancor più si fa apprezzare per l’assoluta stabilità su strada. Un pregio che aumenta il comfort per i passeggeri e lo rende particolarmente adatto per i servizi di linea internazionali a lungo raggio. Per il motore si può scegliere tra l’OM 470 o il più potente OM 471 da 476 cavalli. Rappresentano infine una novità in termini di versatilità i due modelli che compongono la

S 515 MD serie MD con pianale ad altezza media: l’S 515 MD da 12.295 millimetri di lunghezza e l’S 516 MD da 13.115. Adatti ad essere utilizzati per i servizi di linea o come bus navetta, hanno una altezza totale ridotta a 3.560 millimetri che però non sacrifica l’altezza interna che rimane di 2.100 millimetri come sulla serie HD. Così come rimangono tutte le caratteristiche di comfort tipiche della ComfortClass 500, dalla presenza dell’impianto stereo Bosh alla climatizzazione separata per passeggeri e autista, all’illuminazione a Led su corridoio e accessi. Il 12,3 metri può caricare fino 49 passeggeri e 6,1 metri cubi di bagagli (48 passeggeri e 8 metri cubi nella configurazione con porta posteriore). Per il 13,1 metri i passeggeri, a seconda del posizionamento della seconda porta salgono rispettivamente a 53 e 50 e il volume della bagagliera a 7,8 e 9,7 metri cubi. È prevista anche la variante per trasporto disabili con sollevatore carrozzella montato dietro al primo asse. Il motore di serie per entrambi i modelli è

l’OM 936 da 7,7 litri per 354 cavalli di potenza, abbinato al cambio manuale GO 190. A richiesta è disponibile anche l’OM 470 da 360 o 394 cavalli con cambio manuale GO 210 o automatizzato GO 250-8 PowerShift. Da sottolineare che i nuovi MD costeranno dal 5 al 7% in meno dei corrispondenti modelli HD.

Altri articoli su Setra: www.bustocoach.com/it/node/1584/articoli-costruttore-europa


BusToCoach on-line Magazine - Novembre 2014

L’URBANO CHE SI FA GUARDARE

In terra di Spagna per vedere da vicino il nuovo Urbino 12 con i motori Euro VI firmati DAF e Cummins. Un bell’esercizio di stile e di tecnologia costruttiva

rima uscita pubblica su strada per il nuoP vo Urbino di Solaris. Subito dopo essere stato presentato alla IAA di Hannover, lo abbiamo potuto testare sulla pista catalana del Parc Motor Castellani, per toccare con mano i pregi di questo autobus che entrerà in produzione con l’inizio del 2015. Due gli Urbino messi a disposizione, entrambi da 12 metri di lunghezza ma con differenti motori dietro al cofano posteriore, così come vengono offerti sul mercato. Il primo con motore Daf/Paccard MX-11 da 10,8 litri per 271 kW (368 cavalli) e coppia di 1.600 Nm, ma si possono scegliere anche le versioni da 210 e 240 kW. Il secondo, con il più piccolo motore

Cummins ISB6.7E6 da 6,7 litri con potenza di 209 kW (284 cavalli) e coppia di 1.100 Nm, disponibile anche nelle tarature da 187 e 231 kW. Sarà firmato Cummins anche il motore previsto per la prossima versione dell’Urbino a gas metano. In entrambi i veicoli provati il cambio era l’automatico Voith Diwa.6 (disponibile anche lo ZF Ecolife) e quindi a fare la differenza è stata solo la potenza del motore che si è fatta notare sui tratti in salita del percorso di prova. Non essendo stata prevista una prova comparata dei consumi con i veicoli a carico, non possiamo sapere se vi è una differenza sostanziale a favore di una o dell’altra motorizza-


zione. Di certo la scelta andrà fatta valutando attentamente le caratteristiche morfologiche del percorso su cui gli Urbino dovranno prestare servizio, privilegiando le motorizzazioni Daf nelle situazioni più impegnative. Per limitare i consumi, va tenuto presente che per i cambi Voith è disponibile il programma SensoTop che adatta le modalità di trasmissione alle caratteristiche topografiche del percorso. Del nuovo Urbino si può dire che il comportamento su strada è eccellente. All’azione favorevole delle sospensioni a ruote indipendenti sull’asse anteriore (già presenti sugli Urbino DIMENSIONI

attuali) si aggiunge un nuovo sistema di regolazione progressiva delle sospensioni per meglio adattarle alle caratteristiche della strada. Maggiore rigidità e resistenza della struttura (nonostante ora sia più leggera), sono state ottenute rinforzando i collegamenti tra i profilati verticali e orizzontali. Da notare che il pavimento utilizza una combinazione di fogli di acciaio inossidabile e compensato, quindi resistente ed isolante. Migliorata anche la distribuzione dei carichi sugli assi, con il posizionamento del serbatoio del gasolio sopra all’asse anteriore, così come sono stati spostati in questa zona anche tutti

NEW URBINO 12

Lunghezza mm 12.000 Larghezza mm 2.550 Altezza con AC mm 3.100 Passo mm 5.900 Sbalzo anteriore mm 2.700 Sbalzo posteriore mm 3.400 Serbatoio gasolio litri 350 Serbatoio AdBlue litri 50 Posti a sedere/totali 33 / 110 Motore DAF MX11 Cummins ISB6.7E6 Cilindrata cc 10.800 6.700 Potenza kW/giri 210-240-271/1.650 187-209-231/2.100 Cambio Voith Diwa.6 o ZF Ecolife Altri articoli su Solaris: www.bustocoach.com/it/node/961/articoli-costruttore-europa

DAF MX-11

i serbatoi dell’aria. E per la manutenzione, l’accesso agli apparati tecnici è stato migliorato grazie a sportelli laterali che ora si aprono di 170 gradi (40 gradi in più) e i pannelli esterni sono facilmente smontabili. All’interno del nuovo Urbino non si rilevano vibrazioni di sorta e la silenziosità è assicurata da un livello massimo del rumore pari a 74,8 decibel (dichiarato dal costruttore), ben al di sotto dei valori richiesti dalle normative internazionali. A vantaggio del comfort per i passeggeri anche la maggiore larghezza delle porte (1.230 millimetri o 1.250 a richiesta) e fino a 16 posti a sedere raggiungibili direttamente dal pavimento ribassato, senza salire su piedistalli.

CUMMINS ISB

Rinnovata anche la postazione di guida, ora più ergonomica, con sedile sollevato di 50 millimetri per migliorare la visibilità attraverso il parabrezza panoramico. Infine, non si può non parlare dell’estetica del nuovo Urbino, che accentua il tratto classico del parabrezza a base inclinata, aggiungendovi l’eleganza dei gruppi ottici, degli archi ruota e del profilo superiore del tetto.

Profile for Transport Web & C. SNC

BUSTOCOACH EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Novembre 2014  

BusToCoach è la prima piattaforma online completamente GRATUITA. Offre informazione sui veicoli per il trasporto persone in Europa attravers...

BUSTOCOACH EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Novembre 2014  

BusToCoach è la prima piattaforma online completamente GRATUITA. Offre informazione sui veicoli per il trasporto persone in Europa attravers...