Page 1

EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Giugno 2014

Transport Web Snc - www.bustocoach.com

Bus To Coach OPTARE METRODECKER

DUE PIANI LIGHT

SCANIA - TELAI MERCEDES - ALEXANDER DENNIS - BUSWORLD TURCHIA - OPTARE - SPRINTER EURO VI - FLASH NEWS - HIGH TECH STORE


RIVISTA ON-LINE abbinata a www.bustocoach.com - GIUGNO 2014 FILO DIRETTO

BusToCoach

European on-line magazine Direttore responsabile

Marino Ginanneschi

marino.ginanneschi@bustocoach.com

Redazione e rapporti internazionali

Elena Prearo

elena.prearo@bustocoach.com

SCANIA Va a segno a Città del Messico e al Cairo.

MERCEDES Con motori Euro VI anche i telai a tre assi.

ALEXANDER DENNIS Completamente rinnovato l’Enviro400 Euro VI.

RUBRICHE

Foto e video

Marco Degano

marco.degano@bustocoach.com

Amministrazione

Transport Web di Marco Degano & C Snc I 20149 Milano Via Silva 33

E-mail: bustocoach@bustocoach.com Internet: www.bustocoach.com Registrazione Tribunale di Milano n. 140 del 16/03/2012

FLASH NEWS Heuliez, Iveco, Volvo, Van Hool, Setra, Man.

HIGH TECH STORE In passerella al Busworld Turchia.

IN PRIMO PIANO

***

BusToCoach® Magazine è inviato mensilmente via mail a 12.000 operatori europei del trasporto passeggeri in autobus. Se vuoi iscriverti alla nostra mailing list comunicalo a: bustocoach@bustocoach.com

BUSWORLD TURCHIA Le novità presentate al salone di Istanbul.

OPTARE Con il nuovo MetroDecker torna sul mercato dei due piani.

MERCEDES Tutta in Euro VI la gamma dei minibus Sprinter.


FLASH NEWS

BusToCoach on-line Magazine - Giugno 2014

IBRIDI HEULIEZ PER PARIGI

VAN HOOL DALLA MACEDONIA

euliez Bus, società francese del gruppo CNH agliato il nastro del nuovo impianto di Van Hool H Industrial, si è aggiudicata un lotto di 250 au- Ta Skopje, in Macedonia. Il produttore belga ha intobus ibridi da parte della RATP, la compagnia dei vestito 25 milioni di euro in questa fabbrica. All’inau-

trasporti pubblici di Parigi. La commessa rientra nella gara d’appalto europea recentemente bandita dalla RATP per un contratto pluriennale (20142017) relativo alla fornitura di circa 1.000 autobus urbani da 12 metri con motore ibrido o a gas naturale. Il modello che Heuliez Bus fornirà alla RATP è il GX 337 HYB provvisto della funzione “Arrive & Go” che consente di fermarsi e ripartire in modalità 100% elettrica, riducendo così il consumo di carburante del 5%. Il contratto prevede la consegna dei veicoli in quattro anni e rientra nel piano della RATP per la sostituzione degli autobus diesel con veicoli ibridi (diesel-elettrici). A tale proposito, il presidente della RAPT, Pierre Mongin, tiene a precisare che l’azienda ha già messo in rete 46 bus ibridi e che ne acquisirà circa 600 da qui alla metà del 2016.

I

IVECO IN AZERBAIGIAN

veco Bus, marchio di CNH Industrial, si aggiudica un grosso ordine per autobus a gas naturale a Baku, capitale dell’Azerbaigian. La fornitura comprende 151 Crealis a gas naturale compresso per il trasporto urbano in vista dei Giochi Paneuropei che si terranno nel giugno 2015. Il valore della commessa è di circa 50 milioni di euro. I veicoli saranno prodotti nello stabilimento Iveco di Annonay, in Francia. Questo importante accordo consolida il ruolo Iveco Bus nelle tecnologie pulite a trazione alternativa e, in particolare, in quella a gas metano sviluppata per il motore Cursor 8 di Iveco. Il Cursor 8 CNG è del tutto conforme alle normative sulle emissioni Euro VI e garantisce emissioni acustiche dimezzate e vibrazioni attenuate a tutte le velocità.

VOLVO PER IL GRUPPO NOBINA

gurazione ufficiale, presente il primo ministro della Macedonia, Nikola Gruevski, e numerosi membri del governo macedone, Filip Van Hool, amministratore delegato di Van Hool NV, ha dichiarato che «a partire dal 2015, un nuovo tipo di autobus sarà costruito in Macedonia per l’Europa e altri nuovi mercati. Abbiamo in programma di presentare il mezzo alla IAA 2014 di Hannover, in Germania». Van Hool ha deciso di aprire lo stabilimento in Macedonia in seguito al grosso ordine per 500 autobus aggiudicatosi nel 2012 in Nord America. Questo ordine consisteva in due commesse: una prima per 300 autobus standard e la seconda per 200 mezzi ad alto valore aggiunto.

IL PRIMO S 517 HDH IN ITALIA

bus operator Di Fonzo ha preso in consegna IL il suo primo Setra TopClass 500, che è anche il primo ad essere consegnato in Italia. Il veicolo

è un lussuoso S 517 HDH a tre assi equipaggiato di tetto panoramico TopSky in vetro colorato con trasmissione della luce dell’1%, una dotazione speciale fornita da Setra e uno sviluppo totalmente nuovo nel panorama europeo dell’autobus. L’arrivo del nuovo Setra TopClass 500 coincide con un altro evento speciale per l’azienda abruzzese: il suo 80esimo anniversario. Di Fonzo inizia infatti la sua attività nel 1934 come vettore postale. Il suo primo Setra (un S 315 HDH della serie 300) lo acquista nel 1990 e oggi possiede 85 veicoli col marchio Setra. L’azienda gestisce inoltre un centro di assistenza EvoBus in Abruzzo.

MAN PER I MINATORI DELLA SIBERIA

altro grande ordine per autobus ibridi col compagnia di trasporti russa Neotrans ha messo su UN marchio Volvo nei confini europei. Il clien- LA strada 20 interurbani Lion’s Regio prodotti dalla te è Nobina che fa parte del Gruppo Nobina, uno dei tedesca Man. I veicoli trasporteranno i dipendenti delle mi-

maggiori fornitori europei di trasporto passeggeri in grado di movimentare 280 milioni di persone all’anno. Gli ibridi commissionati a Volvo Buses ammontano a 47 per il servizio urbano nelle città di Sundsvall e Örnsköldsvik. Si tratta del più grosso ordine per ibridi Volvo in Svezia. Il lotto è costituito da 36 Volvo Hybrid 7900 e 11 in versione articolata. In aggiunta, ci sono 11 Volvo 8900 low-entry con motorizzazione diesel. Tutti questi autobus soddisfano i requisiti di emissione Euro VI. I primi 30 ibridi inizieranno a circolare a metà giugno mentre i restanti verranno consegnati in autunno. Ad oggi, Volvo Buses ha venduto più di 1.350 autobus ibridi, dei quali circa 120 in Svezia.

niere di carbone nella città di Kemerovo (Siberia) e nelle zone limitrofe per conto del più grosso produttore di carbone, la Siberian Coal Energy Company (SUEK). I Man Lion’s Regio a due e tre assi possono ospitare fino a 63 passeggeri e sono alimentati con motori diesel common rail Man D20 da 310 cv. «Qualità, sicurezza e affidabilità sono i valori su cui si fonda la nostra società», ha detto Sergey Verzhbitsky, amministratore delegato di Neotrans. «Gli stessi sui cui si basano gli autobus Man. E l’aggiudicazione di questo contratto da parte di una società industriale come la ben nota SUEK, conferma che la nostra decisione di utilizzare veicoli Man era quella giusta».


BusToCoach on-line Magazine - Giugno 2014

commesse scania DAL mondo

Il produttore svedese si aggiudica una fornitura a Città del Messico per 62 bus BRT carrozzati Neobus e una al Cairo per 150 urbani in collaborazione con Eamco al Messico all’Egitto all’insegna del logo D Scania. Due grosse commesse con cui il produttore svedese conferma il suo ruolo a li-

vello internazionale. A Città del Messico, Scania si è aggiudicato una fornitura per 62 autobus destinati al servizio BRT (Bus Rapid Transit). Si tratta di veicoli con carrozzeria della brasiliana Neobus. Il lotto comprende 52 articolati Scania K 360 6x2/2 con motorizzazione Euro 5 e 10 Scania K 310 6x2/4, sempre in versione Euro 5 ma con lunghezza di 15 metri. Inoltre Scania fornirà servizi di officina per l’intera flotta, la manutenzione e la formazione dei conducenti. I 62 autobus Scania/Neobus opereranno sulla nuova linea 2 Mexibus di 21,3 chilometri, uno dei più lunghi corridoi della città costituiti da

42 fermate. Secondo le previsioni, i nuovi autobus serviranno un’utenza di circa 211 mila passeggeri al giorno. Dalla terra dei Maya a quella dei Faraoni. All’ombra delle piramidi del Cairo, Scania fornirà ben 150 autobus in configurazione urbana. Sono degli Scania K 3101B 4x2 provvisti di cambio automatico ed equipaggiati di posti a sedere per un totale di 35 passeggeri. I veicoli verranno consegnati nell’arco dei prossimi sei mesi in collaborazione con la Engineering Automotive Manufacturing Company (Eamco). «Questa è la prima consegna di autobus urbani Scania nel Paese e segna un forte ritorno al mercato egiziano», ha dichiarato Magnus J Andersson, responsabile vendite Scania per l’Egitto.

Altri articoli Scania: www.bustocoach.com/it/node/1465/articoli-costruttore-europa


BusToCoach on-line Magazine - Giugno 2014

ANCHE IL TRE ASSI IN EURO VI

200 NOVITÀ PER L’ENVIRO400

n via di completamento la gamma di telai IUltimo a norme Euro VI di Mercedes-Benz Buses. a presentarsi sul mercato dell’autobus

produttore britannico Alexander Dennis Il (ADL) ha presentato l’ultima versione dell’Enviro400. Modello che incorpora ben

Entra sul mercato il telaio Mercedes-Benz a tre assi OC 500 RF con motori a norma Euro VI, sviluppato per gli autobus interurbani e turistici è il tre assi OC 500 RF. Un telaio dedicato ai veicoli interurbani e turistici. E prodotto nell’impianto di Sàmano in Spagna così come l’OC 500 LE destinato agli autobus di linea. L’ultima generazione di chassis prodotti da Mercedes-Benz si basa su una catena cinematica di nuova concezione sviluppata per lo standard di emissioni Euro VI mediante l’impiego dei motori BlueEfficency Power. Tutti i motori utilizzano

il sistema di iniezione ad alta pressione basato sul principio common rail. Il complesso sistema di post-trattamento dei gas di scarico impiega il ricircolo dei gas di scarico, il catalizzatore ossidante, il filtro antiparticolato e la tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction) con iniezione di AdBlue. Rispetto ai consumi, l’adozione della tecnologia Euro VI non impatta sul dispendio energetico, anzi, il consumo di carburante tende ad essere inferiore rispetto a quello dei motori della precedente generazione. Il telaio OC 500 RF è equipaggiato di cambio Mercedes-Benz manuale a sei marce (di serie). Nuovo è il Mercedes-Benz GO 250-8 PowerShift manuale a otto marce automatizzato, cambio sviluppato specificamente per il segmento autobus. Il telaio OC 500 LE viene invece fornito con cambio automatico ZF EcoLife, disponibile anche per gli autobus su base OC 500 RF 19 30/36/39.

Altri articoli Mercedes-Benz: www.bustocoach.com/it/node/1583/articoli-costruttore-europa

Più leggero, efficiente, silenzioso, ecologico e capiente. È l’ultimo Enviro400, modello della gamma Alexander Dennis Limited

200 migliorie e che risulta più leggero, efficiente nei consumi, silenzioso, ecologico e capace in termini di trasporto. Il veicolo è innanzitutto 400 chilogrammi più leggero e ha una capienza maggiorata offrendo fino a sette posti passeggero in più rispetto al modello standard. La trazione è affidata a un robusto 6,7 litri Cummins a norme Euro VI. Tra gli altri perfezionamenti, oltre all’accesso e alla facilità di manutenzione, si segnala il nuovo sistema di riscaldamento e ventilazione che assicura una temperatura costante in tutto l’autobus. Inoltre, il nuovo Enviro400 adotta il sistema

brevettato di Alexander Dennis di vetri a sgancio rapido che riduce notevolmente i tempi di sostituzione delle finestre passando da tre ore a soli tre minuti. L’Enviro400 si rinnova anche nel look proponendo una sagoma elegante dalle linee moderne e curve. La parte interna, sia al piano inferiore che superiore, è stata studiata in modo che forme, colori e materiali si fondano insieme, il tutto senza compromettere lo spazio a disposizione dei passeggeri o le dimensioni dei sedili. Colin Robertson, amministratore delegato di ADL, ha rivelato alla stampa che «l’Enviro400 vanta oltre 400 ordini in cantiere. Di questi, quasi 120 verranno espletati nei prossimi 12 mesi nei confini del Regno Unito».

Altri articoli Alexander Dennis: www.bustocoach.com/it/node/910/articoli-costruttore-europa


BusToCoach on-line Magazine - Giugno 2014

HIGH TECH STORE

IN MOSTRA AL BUSWORLD TURKEY

ALLISON Cambi automatici e FuelSense per ridurre i consumi di carburante.

FOGMAKER Sistemi anti incendio ad acqua nebulizzata per il vano motore.

BUDORA Porte e rampe per ogni tipo di autobus, conformi alla direttiva 2001/85/EC. CUMMINS Debuttano in Turchia i motori Euro VI della serie ISB diesel e ISL gas.

SEGE Due nuovi sedili dedicati agli autobus da turismo (nella foto) e intercity.

YILKAR Condizionatori a tetto da 12 a 50 kW. Nella foto i modelli S per minibus.

AUTOADAPT Piattaforme di sollevamento Braun UVL, Vista Split e Millenium.

VOITH Con il cambio automatico Diwa.6, l’Aquatarder SWR e il compressore aria.

SAFKAR Condizionatori a tetto da 7,5 a 44 kW. Nella foto il modello ES204 da 14 kW.

TEQ Nuovo cruscotto digitale con due display integrati che sostituiscono tutti gli strumenti.


BusToCoach on-line Magazine - Giugno 2014

OTOKAR - Tempo apre la stagione ISTANBUL 2014 dei grandi Saloni internazionali con la quinta edizione

del biennale Busworld Turkey. Appuntamento importante per fare il punto sullo stato di salute dell’industria locale, nelle sue proiezioni sul mercato interno e su quelli esteri. Sul versante della produzione, gli indicatori sono tutti positivi. Continua la crescita dei Minibus (monopolio di Ford Otosan che produce principalmente per l’export) arrivati a sfiorare le 38mila unità. Va bene anche la produzione di Midibus che dopo il tonfo del 2009 (meno 75% rispetto alle 10.660 unità del 2008), sono in progressiva risalita e hanno chiuso il 2013 a quota 5.197 (+25% sul 2012). E i lunghi (Bus & Coach) che continuano ad aumentare toccando il record delle 8.345 unità (+30% sul 2012). Ma dove vanno questi autobus? Per i Minibus, il dato è sbilanciato in favore delle esportazioni ad opera di Ford Otosan (quasi 35mila veicoli) e per il fatto che le rilevazioni fornite da OSD (fonte principale per le nostre tabelle) non tengono conto dei tan-

OTOKAR - Navigo C (Sultan City)

NON SOLO PER LA TURCHIA

Alla 5a edizione del Busworld di Istanbul, l’industria locale conferma il monopolio sul mercato interno. Sforna nuovi modelli e si contende le importanti quote di export

ti allestimenti realizzati su base Mercedes Sprinter, Iveco Daily, Wolkswagen e Renault. Nei Midibus, il mercato interno recupera

Minibus

PRODUZIONE IN TURCHIA 2008 2009 2010 2011

2012

2013

21.123

11.829

16.978

22.475

29.335

37.750

Midibus

10.660

2.624

2.658

3.509

4.158

5.197

Bus & Coach

7.526

5.931

5.268

6.907

6.427

8.345

Totale produzione

39.309

20.384

24.904

32.891

39.920

51.292

AUTOBUS TIPO

Fonte: Otomotiv Sanayii Derneği (OSD).

terreno e ne assorbe circa 4.000 unità (ma erano 7.000 nel 2007), lasciandone un migliaio all’export (erano più del doppio fino al 2008). Sul mercato interno prosegue lo spostamento della richiesta verso i veicoli di maggiore capacità che nel 2013 sono arrivati a superare i 4.000 veicoli (+67% sul 2012), due terzi dei quali in versione Citybus. Più 10% anche le esportazioni che sfiorano i 4,500 veicoli, trainate da Mercedes Benz Türk (2.861 veicoli). Ad occupare i due padiglioni dell’Istanbul Expo Center, oltre ad una marea di specialisti in componentistica, quasi al completo la

OTOKAR - Navigo U (Sultan Maxi) rappresentanza dei costruttori turchi. Oltre a BMC che ha cessato le attività alla fine del 2012, unici assenti la Man Türk (come nelle scorse edizioni) e Temsa (in recupero sul mercato interno ma in calo sull’export). Come sempre assenti anche i marchi europei, giustificati da un mercato, quello turco, poco incline all’importazione di autobus. Da oltre frontiera si sono viste la Samauto (Uzbekistan) e la Oghab dall’Iran. Nell’insieme, il Busworld Turkey ha saputo attrarre ben 248 espositori (76 dall’estero) e 12.425 visitatori provenienti da 84 Paesi.

Otokar in pole position

A fare gli onori di casa ci ha pensato la Otokar, l’azienda del Gruppo Koc (di cui fa parte anche Ford Otosan), che ancora una volta ha presentato dati di ottima salute, con il fatturato in crescita del 40%. Il 2013 è stato chiuso con un aumento del 57,3% delle vendite di autobus rispetto al 2012, arrivando a quota 4.043 veicoli. Sul mercato interno l’aumento è stato del 62,5%, confermando ancora una volta il primato dell’azienda nel segmento dei Midibus (2.508 veicoli) e la crescita progressiva nei lunghi, passati in cinque anni da meno di 200 a quota 1.084.


VENDITE SUL MERCATO INTERNO PER COSTRUTTORI

AUTOBUS TIPO

2008

2009

2010

2011

2012

2013

758

197

292

3

-

-

Ford Otosan

3.617

3.796

4.611

6.591

n.d.

n.d.

Karsan

1.211

2.268

2.317

2.963

n.d.

n.d.

MINIBUS BMC

Otokar

540

276

274

145

31

22

6.126

6.537

7.494

9.702

n.d

n.d

A. Isuzu

1.515

520

762

1.031

932*

859*

Karsan

1.816

0

0

0

n.d.

n.d.

Otokar

1.321

734

894

1.269

1.671

2.508

Temsa

1.360

501

404

740

481

592

Totale Midibus

6.012

1.755

2.060

3.040

3.084

3.959

501

567

401

270

130*

0

Totale Minibus MIDIBUS

KARSAN - Avancity+ CNG

KARSAN - Atak

KARSAN - Star

KARSAN - JEST

BUS & COACH BMC Karsan MAN

0

0

0

1

61*

580*

237

375

332

366

331

407

Mercedes Benz Türk

775

489

725

1.099

1.107

1.174

Otokar

249

197

274

517

521

1.084

Temsa Totale Bus & Coach

183

159

258

304

260

661

1.945

1.787

1.990

2.557

2.410

4.027

Fonte: Otomotiv Sanayii Derneği (OSD). *) Stime BusToCoach.

Bene anche l’export con 429 veicoli che hanno segnato una crescita del 23,6%. Su un’area espositiva suddivisa in due parti, “Bus Terminal” per gli autobus da turismo e “City Square” per gli urbani, Otokar ha portato al Busworld ben nove modelli. A fianco dei turistici Vectio T (Doruk T per la Turchia) da 10 metri e 43 posti, Navigo T da 7,1 metri e 27 posti (Sultan S) o 8,4 metri per 35 posti (Sultan Mega) e all’intercity Territo U (Kent U) da 12 metri e 51 posti, ha fatto la sua prima apparizione in un salone il 7,2 metri Tempo da 27 posti, con pavimento rialzato e tre gradini a chiocciola sull’ingresso anteriore, del quale sono già state vendute 350 unità a soli 5 mesi dal suo ingresso sul mercato.

Mai visto prima invece il Navigo U da 7,7 metri destinato al mercato turco con il nome Sultan Maxi e la particolarità di poter caricare fino a sette carrozzelle mediante una terza porta centrale a piano pavimento e un sollevatore installato nella bagagliera sottostante. Infine, nello spazio Otokar dedicato ai veicoli urbani, un Kent C low floor da 12 metri, un Vectio C low entry da 9,2 metri (Doruk LE) e un Navigo C da 7,2 metri (Sultan City) con pavimento ribassato sulla terza porta, corridoio rialzato di due gradini e salita anteriore a fianco del posto guida rialzato.

Karsan debutta in casa

Dopo aver debuttato nel panorama internazionale dell’autobus al salone di Kortrijk

dello scorso anno, Karsan gioca le sue carte sul mercato interno turco, proponendo gli stessi modelli ma nella loro veste definitiva. Quindi, il minibus Jest da 5,85 metri di lunghezza per 2 metri di larghezza, con pavimento ribassato nella parte centrale, posto per 15 passeggeri seduti (Classe B) più 6 in piedi (Classe A) e motore anteriore FPT con potenza di 126 cavalli in Euro V. Quelli che erano dei prototipi da 8,15 metri di lunghezza per 2,4 di larghezza entrano nella produzione di serie rispettivamente con i nomi Atak e Star. Il primo ha il pavimento ribassato fino all’asse posteriore e può trasportare fino a 50 passeggeri, 23 dei quali seduti più carrozzella. Il secondo, per servizi shuttle e turistici, ha il pavimento interno

a circa un metro da terra, posto per 31 sedili passeggero e 4,25 metri cubi di bagagli. Il motore posteriore è per entrambi l’FPT da 150 cavalli in Euro V/Eev abbinato al cambio ZF manuale o automatico. In mostra anche i due urbani low floor a metano Avancity+ da 12 e 18 metri frutto della collaborazione con l’italiana Bredamenarinibus. Il primo monta motore Mercedes da 276 cavalli, il secondo si affida al Man da 310 cavalli.

Isuzu anche da 12 metri

Non solo mini e midibus per Anadolu Isuzu. Al Busworld di Istanbul è stato presentato il nuovo urbano 12 metri low floor Citiport allestito con 24 posti a sedere (compresi i


AUTOBUS TIPO

EXPORT PER COSTRUTTORI 2008

2009

2010

2011

2012

2013

MINIBUS BMC

31

0

22

2

81

0

14.239

9.603

12.385

20.142

16.315

34.629

Karsan

0

71

9

12

n.d.

8

Otokar

0

0

9

7

25

27

14.270

9.674

12.416

20.163

16.590

34.664

A. Isuzu

1.032

565

494

429

943

744

Karsan

476

0

0

0

n.d.

n.d.

Otokar

345

244

142

114

206

235

Temsa

318

256

171

104

24

6

2.171

1.065

807

647

1.189

985

579

220

325

267

71

1

0

0

0

75

n.d.

15

MAN

1.538

1.180

834

1.216

885

898

Mercedes Benz Türk

2.670

2.335

1.792

1.919

2.230

2.864

Ford Otosan

Totale Minibus MIDIBUS

Totale Midibus

ISUZU - Citiport

ISUZU - Visigo

BUS & COACH BMC Karsan

Otokar

61

76

131

90

116

167

Temsa

662

659

468

637

745

530

5.510

4.470

3.550

4.204

4.059

4.501

Totale Bus & Coach

Fonte: Otomotiv Sanayii Derneği (OSD).

tre in coda a fianco dell’armadio motore) più area carrozzella con tre strapuntini e pedana manuale sull’ingresso centrale. Il motore è il Cummins da 289 cavalli a norme Euro VI (non richieste in Turchia), giusto per sottolineare la forte proiezione sull’export del costruttore turco che nel 2013 ha venduto fuori dai propri confini 744 midibus. Tutti esposti sotto i riflettori di Istanbul i modelli di questa taglia. Dagli ultimi arrivati a motore posteriore Visigo da 9 metri per i servizi turistici e Citibus da 9,5 ribassato fino alla seconda porta, fino alla serie dei Novo da 7,5 metri a motore anteriore, esposti nelle versioni Lux e Ultra (turistici) e City. Assieme al classico Turquoise con capacità da 19 a 33 posti a seconda

GULERYUZ - Cobra GM 220 LF delle versioni (Vip, con carrozzella disabili o standard).

Guleryuz e TCV per la città

Tutti dedicati al trasporto urbano i tre veicoli Cobra esposti da Guleryuz in rappresentanza degli 11 che compongono la gamma. Non poteva mancare il due piani da 11 metri con rampa manuale sulla seconda porta e motore Daf da 360 cavalli abbinato al cambio automatico ZF. Già visto due anni fa anche il 12 metri ribassato urbano GD 272 LF con motore Man da 290 cavalli, cambio automatico e posto per 28 passeggeri seduti, 70 in piedi e una carrozzella. Affiancato dalla versione accorciata a 9,3 metri GM 220 LF e 220 cavalli di potenza Man.

TCV - Karat CNG

Già visto al Busworld di due anni fa l’urbano da 10,7 metri della TCV (Turkish Commercial Vehicles), azienda di progettazione in quel di Kocaeli. Ora si chiama Karat (prima Centravel) ma il resto è lo stesso: pavimento completamente ribassato, motore FPT Tector da 194 kW accoppiato al cambio automatico Allison T280R a sei marce e spazio per 27 posti a sedere (più il posto carrozzella) e 65 passeggeri in piedi. Avevano promesso di farne anche la versione a gas e così è stato. In questo caso il Karat è nella versione da 12 metri e motore è il Man CNG da 206 kW.

Mercedes e Setra al Top

Importante la presenza di Mercedes Benz Türk al Busworld di Istanbul. Così come

lo è da 46 anni sul mercato turco, tanto che nel segmento Bus & Coach si può dire che la metà dei veicoli prodotti in Turchia esce dallo stabilimento di Hosdere (4.001 autobus nel 2013). Il mercato interno ne ha assorbiti 1.174 (+6% rispetto al 2012) mentre 2.864 (+28,4%) sono stati esportati in Europa. Da quando nel 1968 è iniziata la produzione, sono stati 70mila gli autobus che sono usciti dalle linee di montaggio di Mercedes Benz Türk, un traguardo esibito al Busworld con il Travego 15 SHD marcato proprio con questo numero e decorato sulle fiancate con la riproduzione dei biglietti di viaggio delle 297 aziende di trasporto che hanno scelto in questi anni gli autobus Mercedes. In mostra anche gli altri modelli Mercedes,


MERCEDES - Conecto i ben noti Tourismo e Conecto (variante del Citaro), quest’ultimo sia in versione da 12 metri sia articolata da 18. Il Busworld è stato inoltre l’occasione per introdurre anche in Turchia la nuova Serie 500 della Setra TopClass, con il tre assi S 517 HDH. Un concentrato di stile e tecnologia affiancato dai nuovi ComfortClass S 515 HD e S 516 HD/2, tutti rigorosamente con motori Euro VI di serie anche se non richiesti dalle norme turche.

Due proposte dall’Iran

La prima attraverso la Akia Hess Otomotiv che mettendo assieme le competenze di Akia (Iran) e Hess (Svizzera) ha iniziato a produrre direttamente in Turchia, in quel di Bursa anche in funzione del progetto per il nuovo Metrobus di Istanbul. Tre i veicoli in mostra, tutti urbani a pavimento ribassato della serie Ultra. Si tratta di un 9,3 metri da 25 posti a sedere più 50 in piedi e area carrozzella, con porta centrale doppia e singola sugli sbalzi anteriore e posteriore, motorizzato Cummins da 207 cavalli Euro V. Vi è poi la versione da 12 metri, dove i posti a sedere sono 27 e quelli in piedi 72, più carrozzella, sempre con motore Cummins ma da 300 cavalli. Lo stesso veicolo è stato esposto anche nella versione CNG con una elegante carenatura sul tetto per mascherare l’ingombro delle bombole del gas. Arriva invece direttamente dall’Iran il turistico Dorsa della Oghab Afshan. Frutto

MERCEDES - Travego

SETRA - ComfortClass 500

SETRA - TopClass 500

della collaborazione stretta con Scania dal 2001, è un 12,6 metri di lunghezza per 3,8 di altezza, proposto in allestimento Vip con 25 poltrone in pelle con poggia gambe, disposte su file 2+1. Il posto guida è ribassato di tre gradini rispetto al pavimento interno e il motore è ovviamente Scania, la potenza 410 cavalli ma le emissioni inquinanti sono ancora al livello Euro III.

Dall’Uzbekistan verso Sud

Con due veicoli destinati principalmente ai mercati del Medio Oriente e dell’Africa, si è presentata al Busworld anche la SamAuto, azienda dell’Uzbekistan che dal 2006 opera in collaborazione con Isuzu Motors e Itochu Corporation. Si è visto il 6,9 metri HD41 da 45 posti (18 a sedere) con porte a doppia anta stretta die-

OGHAB - Dorsa Vip

SAMAUTO - LE60

AKIA - Ultra 12 CNG


BUR-CAN

VIP DESIGN tro al primo asse e sullo sbalzo posteriore. Il pavimento interno è rialzato di tre gradini e il motore anteriore è l’Isuzu da 121 cavalli in Euro II. Il secondo veicolo è l’8 metri LE60, con pavimento ribassato fino alla porta centrale, 25 posti a sedere su un totale di 56 e il motore, in questo caso posteriore, è il Cummins da 185 cavalli in Euro IV.

Minibus con effetti speciali ESREF

OMNIBUS TRADING

DOCTOR VIP

KARTEX

KARTEX

Tanti, come di consueto, i locali specialisti in allestimenti interni per minibus, tutti proiettati su soluzioni di gran lusso, con utilizzo di rivestimenti di pregio, sistemi di illuminazione speciali, potenti impianti audio-video e configurazioni a salotto. Tutti molto simili. Realizzati su Sprinter 416 o su Volkswagen Crafter quelli di Minibus Center con finiture in radica e pelle, comandi touchscreen per la regolazione dei sedili, dell’uscita dei tavolini e quant’altro. Nello stand anche un Multi taxi a 12 posti su Citroen Jumper, anche in questo MINIBUS CENTER caso con luci inAltri articoli su Eventi Internazionali www.bustocoach.com/it/node/2439/articoli_nref_eventi

VIP DESIGN terne ad effetti speciali. Stessi eccessi di lusso negli allestimenti di Ertex, di Erduman, di VIPdesign (dal Belgio) che gli accessori interni li fa gestire via tablet o di Kartex con i suoi Renault Master e Mercedes Sprinter 516. Più sobrio lo Sprinter 519 da 20 posti di Erener. Tutti su Iveco invece gli allestimenti di Bur-Can che a fianco di un Daily da 19 posti con doppia porta centrale per il trasporto pubblico, ha esposto anche uno shuttle con 20 sedili in pelle, semplice ma ben fatto. Con pavimento centrale ribassato e rampa manuale lo Sprinter City Bus di Esref a 16 posti. E per finire, l’olandese Omnibus Trading che ha messo al centro delle sue proposte il Sunrise Cabrio a 32 posti su Daily, con zona passeggeri apribile a scorrimento su tetto e lati.


BusToCoach on-line Magazine - Giugno 2014

OPTARE STRATEGY

Optare è una società con sede nel North Yorkshire (UK), controllata dalla Ashok Leyland che dal gennaio 2012 ne possiede una quota del 75%, a sua volta capofila della sezione Automotive (2,5 miliardi di dollari di fatturato) del colosso indiano Hinduja Group. Nel 2013 Optare ha venduto circa 380 autobus destinati in gran parte al mercato interno (95%). Tutti per il trasporto urbano, anche con trazione ibrida ed elettrica, con uno share in questo segmento dell’11% in UK. La gamma non comprende autobus intercity e turistici. Dallo scorso anno, nuovo Chief Executive Officier (CEO) di Optare è Enrico Vassallo, già General Manager di Irisbus Italia (2007-2011) e Presidente di FPT Industrial Latin America (2011-2012). Così traccia le linee guida per una espansione di Optare sui mercati internazionali: «Attualmente stiamo operando sul mercato australiano dove quest’anno abbiamo già venduto circa 50 unità (il mercato totale è di 600 unità) attraverso l’importatore Patico, legato al mondo Ashok

Leyland. Il Sudafrica rappresenta oggi il secondo mercato per importanza e stiamo aprendo un ufficio locale a Johannesburg congiuntamente con Ashok Leyland. Ma l’Europa è oggi la sfida più grande e pensiamo di affrontarla con interventi mirati sulle tre aree principali (Sud, Centro e Nord Europa) e lo sviluppo di una rete capillare di dealers capaci di supportare il veicolo localmente e con l’appoggio della rete di banche del Gruppo». Figura importante di questa strategia sarà David Siviero (ex Irisbus Iveco), nuovo direttore commerciale mondo che aggiunge: «Vogliamo attivare punti di eccellenza, e non solo di vendita, nei paesi strategici, per dare supporto locale a 360 gradi. Optare ha ottime chances per “uscire” dal mercato inglese, vista la tipologia di prodotto che sa esprimere. Nel Sud Europa e soprattutto in Italia il fattore carburante sui costi totali sta diventando sempre più importante. Le varianti ibride ed elettriche e il tipo di struttura leggera dei nostri autobus possono impattare positivamente su questa voce».

OPTARE - METRODECKER

DIMENSIONI 10.5 2D Lunghezza mm 10.500 Larghezza mm 2.500 Altezza mm 4.310 Passo mm 5.350 Sbalzo anteriore mm 2.760 Sbalzo posteriore mm 2.390 Diametro di volta mm 20.142 Peso a vuoto kg 9.980 Peso ammesso kg 18.000

resentato nella cornice del London Transport P Museum il nuovo due piani MetroDecker di Optare (società inglese controllata dalla Ashok

ULTRA LIGHT

Leyland, quarto produttore mondiale di autobus), con tanto di cerimonia augurale in perfetto stile indiano alla presenza di G.P. Hinduja, copresidente dell’omonimo Gruppo capofila. Dopo aver cessato nel 2008 la costruzione del due piani Olympus, il costruttore britannico torna così ad essere presente anche in questo segmento, che in UK vale il 40% del mercato totale. è


TECNICA

INTERNI

Motore OM 934 LA Cilindrata c.c. 5.100 Pot. cv(kW)/giri 231(170)/2.200 Coppia Nm/giri 900/1.200-1.600 Emissioni/sistema Euro VI/Egr + Scr Cambio Automatico ZF Freni a disco con Abs, Retarder Sospensioni Indipendenti ant.

Posti seduti / in piedi n. 63/36 H piano inferiore mm 1.830 H piano superiore mm 2.034 Altezza pavim. mm 350/2.220

Comfort

Sedili Esteban A.C. Eberspacher Vetri singoli (doppi opt.)

Spazio per tutti

legante ma nello stesso tempo E molto facile da tenere pulito l’allestimento interno, con rivesti-

menti alle pareti e sul soffitto in ABS, mancorrenti in tubolari curvati e illuminazione a due fasce longitudinali sul soffitto con luci a Led a due intensità e attivazione separata. Sul vano della scala che porta al piano superiore, l’illuminazione è di tipo indiretto per favorirne l’uniformità. I 63 sedili imbottiti e con maniglia superiore sono suddivisi tra 22 al  piano basso e 41 al piano superiore, a cui si aggiungono 36 posti in piedi e un’area carrozzella extra

large (2.030 millimetri), di fronte alla porta centrale a doppia anta a scorrimento esterno. Sull’ingresso è montata una pedana elettrica (o manuale) a pavimento. L’altezza totale di 4,3 metri del MetroDecker consente di avere all’interno uno spazio libero verticale di

Va ricordato che Optare ha una gamma di modelli dedicata esclusivamente al trasporto urbano con veicoli da 7,2 a 12,2 metri, anche in versione ibrida ed elettrica, e che la sua quota sul mercato UK degli urbani è dell’11%. Con MetroDecker si aprono quindi nuove opportunità di crescita sul mercato interno ma anche su quelli esteri, oggi al centro dei piani di sviluppo aziendale. Costruito nel nuovo stabilimento Optare di Leeds, nello Yorkshire, il MetroDecker è un due piani da 10,5 metri di lunghezza per 4,3 di altezza, che ha nella leggerezza (meno di

1.830 millimetri al piano inferiore e di 2.034 a quello superiore. Completamente chiuso, con porta laterale vetrata, il posto guida è conforme ai criteri ergonomici della ISO 16121 e quindi con tutti gli strumenti ben in vista e facilmente raggiungibili, sia quelli in plancia

10 tonnellate il peso a vuoto) uno dei suoi principali punti di forza, essenziale per ridurre i consumi di carburante. A cui si aggiungono una indubbia qualità degli apparati tecnici e una realizzazione ben curata ed esteticamente gradevole della carrozzeria. La struttura autoportante è realizzata con profilati saldati in semi-acciaio inox e sottoposta a trattamento antiruggine sottoscocca e nelle parti esposte. Per facilitare gli interventi di manutenzione, tutti gli apparati tecnici sono accessibili dall’esterno, come ad esempio le centraline elettriche o quelle del CCTV (il si-

sia a soffitto. Il cruscotto è di tipo intelligente e riceve le informazioni via FMS-Gateway. Per il clima interno, interviene l’impianto automatico della Eberspächer con funzioni di ventilazione, riscaldamento, raffreddamento con regolazione separata per l’autista.

stema di videosorveglianza) o dell’iBus (localizzazione) alloggiate in un vano posteriore dedicato. Il gruppo motore è realizzato come powerpack estraibile ed è formato dal 5,1 litri Mercedes OM 934 LA a quattro cilindri (già utilizzato sui nuovi truck Atego), con iniezione common rail a 2.400 bar, ricircolo parziale dei gas di scarico (EGR), iniezione di AdBlue allo scarico (SCR) più filtro antiparticolato (DPF) per tenere le emissioni entro i limiti Euro VI. Montato nell’angolo sinistro con trasmissione in linea, sviluppa una potenza

massima di 170 kW (231 cavalli) e una coppia di 900 Nm tra 1.200 e 1.600 giri. Il cambio è l’automatico ZF Ecolife con rallentatore idraulico integrato e programma di gestione TopoDyn. Della ZF anche gli assali, con quello anteriore a sospensioni indipendenti, e la scatola dello sterzo. Firmato Knorr-Bremse invece l’impianto frenante su dischi, con ABS. Entro la fine del 2014 il MetroDecker sarà disponibile anche in versione a tetto scoperto e a porta singola, mentre per il 2015 sono previste le alternative ibrida ed elettrica.

Altri articoli Optare: www.bustocoach.com/it/node/1405/articoli-costruttore-europa


BusToCoach on-line Magazine - Giugno 2014

SPRINTER TRAVEL

SPRINTER MINIBUS IN EURO VI Completato il passaggio all’Euro VI di tutta la gamma degli Sprinter che escono dallo stabilimento Mercedes-Benz Minibus GmbH di Dortmund. Non solo nei motori le novità a metà del 2013 con i modelli TranIe niziato sfer (intercity polivalente), Travel (turismo) Mobility (per passeggeri disabili), il passag-

gio all’Euro VI di tutta la gamma degli Sprinter Minibus si è concluso all’inizio del 2014 con l’adeguamento anche della Serie City. La gamma di motori diesel comprende, come sempre per tutti i modelli, il quattro cilindri OM 651 da 2,2 litri di cilindrata con uno spettro di potenza compreso fra 70 kW (95 CV) e 120 kW (163 CV). Affiancato dall’unico sei cilindri montato su un veicolo commerciale europeo, ovvero il V6 da 3,0 litri di cilindrata OM 642 con una potenza di 140 kW (190 CV), riservato alla Serie Travel. I motori rimangono quindi invariati nelle loro caratteristiche fondamentali, nonché nei dati relativi alla potenza e all’andamento della coppia. Il passaggio all’Euro VI avviene grazie alla collaudata tecnologia motoristica

BlueTec, già adottata da dieci anni sui mezzi pesanti della Stella, con iniezione di AdBlue e catalizzatore SCR. In questo contesto, i progettisti hanno ottimizzato il processo di iniezione e la combustione, come pure la pressione di sovralimentazione, ottenendo così una riduzione del consumo di carburante e una minore rumorosità. Inoltre, la modifica al processo di preiniezione ha permesso di migliorare ulteriormente la fluidità di marcia e gli intervalli di manutenzione dei motori sono stati prolungati fino a 60mila chilometri. Altri accorgimenti adottati per ridurre i consumi di carburante del nuovo Sprinter sono stati, ad esempio, la gestione intelligente dell’alternatore, l’impiego di una pompa del carburante elettrica e il funzionamento “a ruota libera” per il climatizzatore (a richiesta). E ancora, nel cambio manuale a sei è


SPRINTER MOBILITY

marce, l’utilizzo di un olio leggero riduce le perdite per attrito. Anche l’asse posteriore con minore attrito concorre a ridurre i consumi, così come il pacchetto di misure BlueEfficiency mirate ad incrementare l’efficienza. Altra novità per gli Sprinter che adottano il cambio automatico è il passaggio dal cinque marce MB G40 W5A al sette marce 7G-Tronic con convertitore di coppia, l’unico cambio automatico al mondo con sette rapporti montato su un veicolo commerciale, funziona con una nuova taratura dei punti di innesto e viene fornito in abbinamento con la funzione ECO start/stop. Provato nei dintorni di Dortmund, dove ha sede la Mercedes-Benz Minibus GmbH, si è rivelato di un comfort eccezionale, con passaggi di marcia inavvertibili da chi sta a bordo. Ad aumentare la sicurezza dei minibus Sprinter, sono previsti nuovi sistemi di assistenza alla guida che aiutano a prevenire gli incidenti: sistema di assistenza in presenza di vento laterale, funzione di avvertimento della distanza, Blind Spot Assist, sistema di assi-

SPRINTER CITY

SPRINTER TRANSFER

stenza abbaglianti e sistema antisbandamento. Tra le novità introdotte nell’equipaggiamento del posto guida si notano il nuovo volante maneggevole e il sedile di guida con nuovi rivestimenti. Lo stesso vale anche per la nuova generazione di autoradio con numerose prese d’ingresso, tastiera telefonica e rubrica, come pure il nuovo navigatore satellitare Becker MAP PILOT, installato nel vano portaoggetti e con modulo di navigazione estraibile. All'interno dei modelli Transfer e Travel, sono stati perfezionati i rivestimenti del soffitto e le nuove fasce luminose contengono elementi a Led. Altre novità sono i ripiani portapacchi, e nel caso dello Sprinter Travel anche i service set con spot di lettura e bocchette di ventilazione. Per quanto riguarda la gamma degli Sprinter Mobility, sono stati introdotti i due modelli Mobility 35 e 45, rispettivamente da 5 e 5,3 tonnellate, con pneumatici gemellati posteriori. Complessivamente, la gamma dei minibus Sprinter è composta da 16 modelli con guida a sinistra e 8 con guida a destra.

Altri articoli Mercedes-Benz: www.bustocoach.com/it/node/1583/articoli-costruttore-europa

Profile for Transport Web & C. SNC

BUSTOCOACH EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Giugno 2014  

BusToCoach è la prima piattaforma online completamente GRATUITA. Offre informazione sui veicoli per il trasporto persone in Europa attravers...

BUSTOCOACH EUROPEAN ON-LINE MAGAZINE - Giugno 2014  

BusToCoach è la prima piattaforma online completamente GRATUITA. Offre informazione sui veicoli per il trasporto persone in Europa attravers...