Issuu on Google+

RITIRATA Briefing e recon


PROLOGO Dopo il degenerare delle relazioni tra Russia e Georgia , ai diplomatici dell'ambasciata Russa a Gudauta non è stato permesso di lasciare il paese. Per liberarli , nella nottata , un gruppo di blindati e forze speciali , sono penetrati da Adler con l'intento di fare un blitz prelevando il personale e riportarlo rlo oltre confine. Il tutto doveva essere fatto prima dell'alba per sfruttare l'oscurità , ma qualche cosa è andato storto e all'alba il convoglio si trova intrappolato ntrappolato nelle vicinanze dell'aeroporto di Gudauta. I Georgiani hanno annusato quale potrebbe essere la posizione del convoglio e quindi stanno mandando delle pattuglie , di terra e aria , ad intercettarlo e distruggerlo. ============================== ================================================== ====================


Il nostro compito sarà di fare in modo che il convoglio arrivi ad un punto di recupero, presidiato da nostri soldati e mezzi , dove il personale diplomatico sarà prelevado da elicotteri per essere portato in salvo. Il volo ANGEL1 ( 2xMi8) preleverà il personale diplomatico una volta che i blindati saranno arrivati al punto di recupero; una volta che i 2 Mi8 saranno in zona sicura , daranno l'RTB a tutti i velivoli. A questo scopo è stato istituito un gruppo aeronavale con la portaerei Kuznetsov come base di lancio degli aerei/elicotteri: -4xSu25T: basati sull' aeroporto di ADLER e con il compito SEAD atto a mantenere pulita la zona di transito/recupero del convoglio -4xSu33: basati sulla Kuznetsov , con il compito di fronteggiare le minaccie aeree dirette contro il convoglio -8xKa50: basati sulla Kuznetsov , con il compito di proteggere il convoglio lungo la strada e mantenere sicura la zona di recupero

ANALISI MINACCE

I Georgiani non posseggono aerei da caccia , ma hanno Su25 e Mi24 che lancieranno sicuramente contro il convoglio. Inoltre la rete SAM comprende una parte IR ( SA9 , IGLA) e una Radar ( SA8 , SA11) tutti letali e in gran quantità.


Le pattuglie alla ricerca del nostro convoglio non hanno una provenienza conosciuta ma si stanno propagando a macchia di leopardo e quindi non sappiamo la loro provenienza. Gli elicotteri hanno la parte pi첫 pericolosa e una volta in territorio nemico si troveranno in mezzo a minaccie imprevedibili.

A.T.O.

Callsign

Velivolo

Task

Base

EAGLE

4Xsu33

TARCAP

KUZNETSOV

PANTE

4XSU25T

SEAD

ADLER

DRAGO1

3XKA50

ESCORT

DRAGO2

3XKA50

CAS

ID / RNW

Alternato

ID / RNW

ADLER

7/24

KUZNETSOV

ADLER

7/24

KUZNETSOV

ADLER

7/24

7/24


PIANO DI VOLO DRAGO1

Il volo DRAGO1 , dopo aver superato il BE , si porterà nella zona recupero e creerà una zona sicura in un raggio di circa 10km controllando e distruggendo ogni attività nemica che cercherà di entrare nella zona sia da terra che dall'aria. Siccome nella zona si troveranno sicuramente delle minaccie SAM radar non rilevabili dal Ka50 , i leader dovranno essere consantemente informati dalla SEAD sulla presenza o meno dei SAM e quindi agire di conseguenza. KUZNETSOV collocata allo ST4


PIANO DI VOLO DRAGO 2

Il volo DRAGO 2 , intercetterà ORSO1 allo ST3 e lo seguirà a vista lungo il suo percorso proteggendolo dalle minaccie a 360°. Per il discorso SAM radar valgono le stesse considerazioni fatte per DRAGO1. KUZNETSOV collocata allo ST5


PIANO DI VOLO PANTE ( PAKAGE LEADER)

Il volo PANTE terrà libera l'area operazioni dai SAM radar e da possibili lanciatori SAM IR. Sarà suo compito tenere costantemente informati tutti i voli sull'attività SAM in zona ( sopratutto gli elicotteri).


PIANO DI VOLO EAGLE

EAGLE terrà libera la zona operazioni da tutte le minaccie aeree: per quanto riguarda gli elicotteri , visto che abbiamo un numero cospicuo di questi mezzi alleati in zona , prima di sparare l'identificazione dovrà essere visiva. Per quanto riguarda eventuali Su25 nemici , basterà dichiarare un raygun prima di aprire il fuoco.


REGOLE DI GIOCO Gli aeromobili messi a disposizione per l'operazione , sono superiori alla composizione dei voli , questo perchĂŠ sono previsti aerei/elicotteri in sostituzione. Per la precisione i mezzi in scorta sono: -2x Ka50 -2xSu33

Questo vuol dire che sono permessi alcuni rientri in caso di abbattimento , limitati ai mezzi disponibili. Quindi i primi due piloti abbattuti appartenenti ai mezzi sopraindicati , potranno rientrare. Rientri extra sono ammessi solo per problemi tecnici.


ritirata