Issuu on Google+

13 Marzo 2011

NUMERO 9

Report Spa- Francorchamps GP : foto e commenti. UP&DOWN. Neuroni da corsa Preview : Yas Marina Circuit Abu Dhabi: Una finale per il secondo posto!


PAGINA 1


PAGINA 2


Lo storico circuito di Spa-Francorshamps ha fatto da cornice alla penultima tappa del campionato SRF-GP2 Iron. Un incontenibile Raffaele La Sala, dopo la sbornia della vittoria del titolo iridato, non ha lasciato scampo agli avversari ed è andato a vincere in scioltezza dopo essersi assicurato anche la pole position. Alla partenza ci sono problemi per Tremonti che non riesce a schierarsi e rimane fermo ai box. Semaforo verde invece per tutti gli altri. La Sala scatta bene dalla pole seguito da Conte e dal solito reattivo Giacomelli. Poi Valeriano, Catalano, Hinde, Malingambi, Pizzirani, Doulias e Camardo. Nel corso del primo giro La Sala ha già preso qualche decimo di vantaggio, mentre nel gruppetto dietro inizia ad accendersi un po’ di bagarre. Il primo sorpasso è di Catalano, che infila Valeriano alla prima staccata salvo poi riperdere la posizione sul lungo rettilineo dopo Kemmel. Nel frattempo anche Giacomelli sta pressando Conte da vicino facendosi vedere ripetutamente negli specchietti. Conte resiste bene per un paio di giri, ma poi è costretto all’errore andando largo in curva e dando spazio a Giacomelli per la seconda posizione. Sembra che anche Valeriano possa approfittarne ma, forse disturbato dal rientro di Conte, sbaglia la frenata e va lungo contro il guardrail. Ne approfitta invece Catalano che sfrutta il momento di crisi di un Conte in evidente difficoltà e lo passa all’interno salendo virtualmente sul podio. Problemi anche per Malingambi che, dopo aver perso un paio di posizioni per un errore, perde il controllo della sua vettura sul difficile Eau Rouge, e va a sbattere violentemente contro le barriere. Per lui sarà ritiro. Stessa identica sorte tocca anche a Camardo, che però riesce a ripartire e ad arrivare ai box per le riparazioni.

Tutto questo accade mentre Doulias opera un bel sorpasso nei confronti di Pizzirani in pieno rettilineo e La Sala ha ormai un vantaggio consistente nei confronti degli inseguitori. Lo scambio di posizioni dovute ad errori reciproci tra Pizzirani e Doulias dimostra inequivocabilmente quanto sia bello e difficile lo storico circuito di Spa. Nel corso del quarto giro le barriere dell’Eau Rouge accolgono tra le loro protezioni anche la monoposto di un irriconoscibile Conte che si schianta con un botto tremendo e sarà costretto a rientrare ai box con la vettura semidistrutta. Si ritira invece Valeriano in seguito ad un'altra escursione fuori pista. Al decimo giro c’è il primo pitstop per Giacomelli che cambia gomme e prima ancora di scaldarle è già in sorpasso su Hinde per il terzo posto. La seconda piazza invece se la riprende approfittando del pitstop di Catalano. Il ritiro di Camardo coincide con l’ultimo evento di questo gran premio che si è condensato nei primi dieci giri. Le posizioni fin qui acquisite saranno infatti poi la definitiva classifica alla bandiera a scacchi. Raffaele La Sala vince quindi indisturbato la sua terza gara e allunga ancora in classifica piloti. Secondo un ottimo Giacomelli che raggiunge Conte alle spalle del leader. Per loro sarà decisiva l’ultima gara anche se Tremonti non è ancora escluso. Sul podio sale anche Catalano, che dopo la vittoria di Monaco infila un’altra bella gara. Poi Hinde, Pizzirani, Conte e Doulias. Il mondiale per squadre invece è ancora aperto per il team Ciccio Sprint che mantiene accesa una flebile speranza. Anche se con un La Sala del genere si fa veramente dura. La prossima sarà l’ultima gara di questo campionato GP2. Appuntamento dunque sul circuito Yas-Marina di Abu Dhabi anche per far festa sperando nella partecipazione di tutti i piloti del campionato. Alla prossima.

PAGINA 3


LA CLASSIFICA PILOTI:

LA CLASSIFICA TEAM:

1. Raffaele La Sala ITA 121 (gia CAMPIONE)

1. GRING Racing Team 145

2. Andrea Conte ITA 61 . Tomas Giacomelli ITA 61

2. Team Ciccio Sprint 116 3. SuperSport Racing 75

4. Alex Tremonti ITA 55 4. RacingWorld.it Team 70

5. Giordano Valeriano ITA 48 5. Italia Team Racing 41

6. Fortunato Catalano ITA 40 6. Team Weel of Fire 27

7. Andrea Pizzirani ITA 27 7. Team Trimon Racing 20

8. Luca Bimbati ITA 24 8. Master Drivers Team 16

9. Gioele Genazzi SWI 16 . Albatross Racing Team 16

10. Giovanni Camardo ITA 15 10. Bernarda Racing Team 15

11. Henry Hinde ITA 14 12. Federico Centinaro ITA 13 13. Paolo Del Pio ITA 11 14. Roberto Stomeo ITA 10 . Francesco Roberto ITA 10

11. Wild Cars Team 4 . Hellas Racing Team 4 13. Ultimate Racing Team 2

16. Jhon Jairo Lecce ITA 9 17. Marco Seibald ITA 5 18. Andrea Nicosanti ITA 4 . Luca Malingambi ITA 4 . Makis Doulias GRI 4 21. Claudio Boggio ITA 2 22. Giovanni Salvi ITA 1 23. Luca Furia ITA 0 . Massimiliano Bruno ITA 0 . Stefano Schivari ITA 0 . Luca Denaroso ITA 0 . Alex Foiadelli ITA 0 . Claudio Denti ITA 0 . Ruggero Fravola ITA 0 . Davide De Poli ITA 0

PAGINA 4

14. Jamaica Racing Team 1 15. UFO Racing Team Team 0


PAGINA 5


PAGINA 6


PAGINA 7


PAGINA 8


PAGINA 9


PAGINA 10


PAGINA 11


PAGINA 12


NEURONI DA CORSA Crisi d’astinenza Primo giorno Starnutisco mentre cerco inutilmente di mettere a fuoco la scala graduata. Finalmente ci riesco e il verdetto è inappellabile. Trentanove. In effetti mi sento uno straccio e tra un colpo di tosse e l’altro riesco finalmente a trascinarmi faticosamente sul divano. Secondo giorno Appetito totalmente assente. Tosse e raffreddore mi fanno ancora compagnia, ma il divano mi infonde sicurezza. Il termometro oggi segna un bel 38 e 2. Però inizio a sentire uno strano formicolio alle mani. Terzo giorno Si comincia a smangiucchiare qualcosa. Il naso avrebbe bisogno dell’idraulico liquido, mentre la gola sembra trafitta da mille aghi. Il divano sta cominciando a prendere la forma del mio fondoschiena. Al formicolio alle mani si è aggiunto anche uno strano tremolio del piede destro (mah). Ah, il termometro è quasi sotto ai 38. Quarto giorno Tosse in miglioramento. Mi pervade un senso di spossatezza generale. Il termometro ormai viaggia costantemente attorno ai 37 e mezzo. Ma c’è una cosa strana. Quando chiudo gli occhi vedo flash continui e improvvisi. Non riesco a capire bene di cosa si tratta. Quinto giorno Finalmente ho dato un senso ai flash che vedevo. Una pista, sensazione di velocità, monoposto. Forse comincio a capire. Sesto giorno Passo una notte agitata e al mattino mi sveglio in un bagno di sudore. Mi vesto. Mi avvicino tremolante alla scrivania. Mi siedo. I polpastrelli della mie dita sfiorano la pelle del G25. Improvvisamente il formicolio alle mani scompare. Accendo il pc. La schermata di rFactor mi dà un senso di pace. Sono guarito.

PAGINA 13


Raffaele La Sala Il cannibale del campionato non ha la minima pietà nei confronti degli avversari e va a vincere in scioltezza nonostante la fresca vittoria del campionato. Insaziabile Tomas Giacomelli Ottima gara per il pilota veronese che arriva alle spalle dell’alieno e si porta in seconda posizione in campionato con ottime prospettive. “Primo degli umani” Fortunato Catalano Dopo la bella vittoria di Monaco un’altra buona prestazione per Fortunato che sale sul podio anche sul tecnico circuito di Spa. Migliorato Henri Hinde e Andrea Pizzirani Bravi ad arrivare al traguardo a pieni giri e senza commettere errori. Precisi

Andrea Conte Brutta gara per lui. Forse con la testa già in vacanza commette molti errori anche gravi. Attenzione perché il secondo posto in campionato è a rischio. Disperso Giordano Valeriano Troppi errori anche per Giordano che dopo aver perso tempo per le riparazioni decide di ritirarsi. Fallace

PAGINA 14


PAGINA 15


INFO UTILI:(Smart info) SERVER NAME: IROn2 SERVER ip: 95.110.228.150:34295 SERVER password: IROn (rispettate le maiuscole) GIOVEDI' 17 Marzo (Thursday 17/03/2011) Gara unica della durata di 50 minuti con pitstop NON obbligatorio Qualifiche: ore 21:30 durata 30 minuti nessun limite di giri. Gara: (50 minuti circa) Setup libero Pit Stop NON obbligatorio Consumo gomme: X1 Consumo carburante: X1 Danni: 75% Visuale: Abitacolo Bandiere: solo nera Partenza: Giro di formazione (dalla griglia) con partenza da fermi.

PAGINA 16


IROn GP2 Insider numero 9