Page 4

Altro colpo di scena e altro errore nel corso del quinto giro. Questa volta ne è protagonista Gioele Genazzi che parte in testacoda all’uscita di una curva e va a sbattere contro le barriere. Per il pilota svizzero è un altro ritiro che lo esclude definitivamente dalla lotta per il campionato. Nel settimo giro l’errore che non ti aspetti è quello di La Sala, che perde anche lui il controllo della sua monoposto, ma è bravo ad evitare il contatto con il guard-rail. L’errore però permette il recupero del duo Conte Giacomelli. Forse ancora scosso per l’errore, il pilota del team Gring lascia aperto qualche spiraglio e permette a Conte di infilarsi e balzare provvisoriamente al comando del GP, anche se i

due continueranno a darsi battaglia a suon di sorpassi e controsorpassi ancora per qualche giro. Dietro di loro, spettatore non pagante, Giacomelli che attende fiducioso di poter approfittare di qualche errore dei due. Mentre davanti se le suonano di santa ragione, poco più indietro segnaliamo il progressivo rientro di Valeriano nelle posizioni che contano, a pochi secondi da Giacomelli. Poi Tremonti, Pizzirani e Catalano autori di una gara momentaneamente molto regolare, e Salvi con un ottimo ottavo posto. Seguono Nicosanti e Catalano. Chiudono Fravola e Lecce che sta tentando in tutti i modi di raddrizzare una gara difficile e sfortunata.

PAGINA 3

IROn GP2 Insider numero 5  

Numero 5 23 Dicembre 2010

IROn GP2 Insider numero 5  

Numero 5 23 Dicembre 2010