Page 1

24/01/2017 Anno 5 - Online 3 SETTIMANALE GRATUITO EDITORIALE DEL DIRETTORE

La settimana di Falcao, grazie a Giovannone

Proprio nei giorni in cui il miglior giocatore di sempre sbarca ad Asti per la storica esibizione di venerdì sera, l’Aosta continua a forgiare giocatori: protagonisti del primo punto casalingo in questa difficile stagione di A2 sono Stefano Pellegrino, classe ‘97 e Andrea Di Maio, classe ‘99. La salvezza resta ancora distante ma il futsal italiano può già iniziare ad ammirare due nuovi talenti prodotti in Valle

A

ppuntamento con la storia. Quella fatta in carne e ossa. Alessandro Rosa Vieira, meglio conosciuto come Falcao, è sbarcato in Italia e precisamente nella nostra regione. Un lusso, un evento, poter ammirare il giocatore di futsal più grande di tutti i tempi. Per la prima volta nel nostro paese, ha accolto a braccia aperte l’invito del patron dell’Orange Claudio Giovannone. La finalità è quello di raccogliere i fondi per le popolazioni terremotate, l’opportunità è quello di vedere questo venerdì al PalaSanquirico un giocatore che ha appena ricevuto dalla Fifa il premio alla carriera. Maradona è stato immortalato dai fotografi mentre gli bacia le mani. I suoi gol hanno sempre fatto il giro del mondo in un battito di ciglia. La nostra redazione seguirà l’evento in ogni sua sfaccettatura partendo da domani, in cui nella Città del Palio è stata convocata la conferenza stampa per presentare l’evento che avrà il suo culmine venerdì sera. Nel frattempo il campione verdeoro, fresco di ritiro negli ultimi campionati mondiali in Colombia, ha colto l’occasione per visitare la nostra penisola. Milano, Venezia e Torino sono le tappe principali. Asti invece avrà l’onore di vederlo e ammirarlo in tutta la sua bellezza. Un grazie particolare a Claudio Giovannone: senza di lui avremo continuato ad ammirare Falcao solo dal tubo catodico. Walter Citro

Gli eroi son tutti giovani e belli


02

APPROFONDIMENTO

Online 3 - 24/01/2017

REAZIONI / Time Warp e Savigliano le società più dubbiose

Nuova C1: c’è chi dice no Walter Citro

T

utti felici e contenti. O quasi. La riforma del massimo campionato regionale non ha soddisfatto tutti, com’è logico che sia. Dalla prossima stagione, tra i tanti cambiamenti, il classico sabato pomeriggio sarà sostituito dal venerdì sera. «Non sono del tutto contrariato, ma nemmeno pienamente favorevole». Con queste parole il presidente del Time Warp, Yoram Anrico, precisa la posizione della società di Cavallermaggiore. «Ho gradito l’iniziativa di far giocare i giovani al sabato, in quanto al venerdì sera diventava un po’ problematico visto che il giorno dopo dovevano andare a scuola, ma anticipare la serie C1 porterà dei problemi a cui dobbiamo fare fronte. In primis la disponibilità dell’impianto, in quanto dobbiamo far incastrare nel migliore dei modi le richieste di altre discipline come la pallavolo. Facendo parte della polisportiva farò valere le mie ragioni, ma sono convinto che raggiungere l’obiettivo non sarà facile. Sicuramente ci sarà un problema relativo alle trasferte, in quanto qualcuno sarà costretto a prendere dei permessi lavorativi per aggregarsi al gruppo. Ci sono alcuni spostamenti che pre-

vedono ampio chilometraggio, senza sottovalutare che in inverno il tutto sarà ancora più difficile. Come Time Warp accettiamo la riforma, ci adeguiamo ma non capisco come mai in prima squadra non sia più obbligatorio l’inserimento in distinta di un paio di giovani. Il tutto non mi sembra coerente con quanto fatto fino adesso, vedi per esempio porre come obbligo la juniores». A pochi chilometri di distanza, il patron della Futsal Savigliano gli fa eco. «Non è sicuramente una soluzione che ci piace anche perché non è stato ascoltato il parere di tutte

le società. Prima di tutto, non avremo più la disponibilità del palasport e questo ci costringerà a cambiare struttura. Saremo costretti ad andare fuori città e non tutti i nostri sostenitori ci potranno seguire. Ci sarà un incremento dei costi di gestione e nello stesso momento un interesse inferiore rispetto agli anni passati. Sono deluso così come la mia dirigenza. A giugno ci siederemo intorno ad un tavolo per capire che cosa sia meglio fare. Questi tre anni di presidenza mi hanno fatto capire come questa disciplina faccia tremendamente fatica a crescere».

GIOVANI PRESIDENTI / Alberto Pettavino della Futsal Savigliano e Yoram Anrico del Time Warp

DALLA SERIE B

Carmagnola in panne, Lamberti la ricarica: «Esauriti tutti i bonus»

D

ue sconfitte, nelle ultime due giornate di campionato. La parola “crisi” non viene pronunciata anche perché “contro il Sestu viste le pesanti assenze mi aspettavo questo epilogo”. Dario Lamberti analizza il momento delicato della sua MyGlass Cld Carmagnola. «Diciamo che in queste due settimane abbiamo esaurito i bonus. Adesso non possiamo più sbagliare». Due semafori rossi ma che hanno diverse sfumature: «A Volpiano ho visto una squadra vuota, incapace di divertirsi e con un atteggiamento passivo. Sabato invece non ho visto tutto questo e abbiamo lottato con le armi che avevamo a disposizione, viste le assenze di Giuliano, Turelo e Vilmar». La “vipera” rientrerà tra due settimane non forzando i

tempi e seguendo in maniera minuziosa le tabelle di recupero imposte dai medici. «A Monza però non dobbiamo sbagliare per mantenere la vetta del girone». Un periodo non positivo nei risultati ma nemmeno sotto l’aspetto degli infortuni. «Non ho rimpianti, perché nel mercato di riparazione abbiamo cercato di muoverci nel migliore dei modi. Purtroppo in questa fase non ci sono molti giocatori appetibili e quei pochi hanno un costo importante. Diciamo che in questa fase ci avrebbe fatto comodo un giocatore come Martinez, ma ho voluto prediligere la volontà del ragazzo che voleva giocare di più». In attesa della trasferta di Monza è bene ricordare che “proprio contro il Sestu all’andata abbiamo subito l’ultima sconfitta e da quella partita abbiamo risalito la classifica fino a raggiungere il primo posto”. Lamberti è pronto a tornare sorridere.

Nazionale

Torna in campo nel fine settimana la selezione azzurra guidata da Roberto Menichelli, impegnata in un doppio test amichevole. Giovedì e venerdì gli Azzurri giocheranno a Zara contro i padroni di casa della Croazia, mentre lunedì e martedì prossimi sarà duplice sfida alla Serbia sui parquet veneti di Arzignano e Villorba

L’opinione di Sandro Dall’Agnol

Di arbitri e arbitraggi Ma le società devono responsabilizzarsi

N

el mio frequente vagare tra i vari campi e campionati, mi sono imbattuto domenica mattina in un arbitraggio che mi ha lasciato perplesso. Sfida di cartello nel torneo Allievi tra Don Bosco Caselle e Sportiamo, due tra le più interessanti e sorprendenti realtà della categoria. Partita divertente, avvincente, tecnicamente e tatticamente di buon livello, macchiata però da una direzione non all’altezza che ha finito per penalizzare duramente gli ospiti: personalità tutt’altro che travolgente, qualche lacuna nel regolamento e, soprattutto, poco utilizzo del buon senso, a mio giudizio la qualità primaria che gli arbitri dovrebbero invece possedere. Non è il primo caso e non sarà certamente l’ultimo. La mia riflessione, però, prescinde dalla partita in questione e credo debba essere più ad ampio raggio e in particolare non riguarda strettamente le capacità dei nostri fischietti. E’ la fiducia che si ripone in essi a venir meno il più delle volte. A priori e senza fondamento alcuno, come purtroppo è di uso comune nel nostro pensiero collettivo. Come uscirne? Con la formazione migliore possibile (di arbitri, giocatori, allenatori e dirigenti) e con il confronto. Ed è su questo punto che le nostre società sono chiamate al salto di qualità. Sabato mattina era in programma un incontro, rivolto a tutti, alla presenza del presidente del Comitato Regionale, dei responsabili del futsal e del settore arbitrale. Ebbene, solo una manciata di società sulle oltre quaranta iscritte ai vari campionati ha preso parte all’appuntamento. Perdendo un’occasione enorme per far sentire la propria voce e le proprie idee nella sede più opportuna. Perché poi, diciamocelo, lamentarsi degli arbitri è lo sport preferito da molti. Ma non è così che si aiuta a crescere il movimento.

Don Bosco Caselle e Sportiamo unite nell’abbraccio finale

Coppa Italia U21

Sarà la Poggibonsese l’ultimo ostacolo per l’Orange nella corsa alla Final Eight Gara d’andata in Toscana il 2 febbraio, ritorno l’8 al Palasanquirico SITO WEB: www.tiroliberoweb.it SOCIETA’ EDITRICE: Sportech srl via Bibiana 108 - 10147 Torino PER INFO e PUBBLICITA’: redazione@tiroliberoweb.it

DIRETTORE RESPONSABILE: Walter Citro

Fabio Amoruso (346.255.16.25)

CAPOSERVIZIO: Sandro Dall’Agnol

REGISTRAZIONE: Tribunale di Torino

HANNO COLLABORATO: Alessandro Pambianchi, Alessandro Turello

numero 27 del Registro Giornali e Periodici

MARKETING E GRAFICA: Fabio Amoruso, Fabrizio Tosatto

del 17 settembre 2013


SERIE A2/B

03

SERIE B / I galletti risorgono contro la Rhibo e la salvezza si riavvicina

Città di Asti, ora ci siamo RHIBO

CITTA’ DI ASTI Grazia Tomassetti

3 4

Casalone Tutilo Piazza Gerlotto Dotto Tranchero Barolo Bergia Ferrara Ortalda Callegari

ALL. VISCONTI

Tropiano Scano Sorce Banzato Celentano Carè Maschio Costa S. Cannella Costa R. Bouanani Mendes

ALL. LOTTA

Reti: Ortalda, Tutilo, Dotto (R); Cannella, Mendes, Costa, Maschio (C) Arbitri / Urban di San Donà di Piave Zorzetto di San Donà di Piave Crono / Adilardi di Collegno

I

Fossano (Cn)

l Città di Asti riesce finalmente a conquistare i tre punti fuori casa, e sono punti davvero di platino. Quello dei biancorossi infatti sembrava essere un vero tabù, il bottino delle loro trasferte si fermava, infatti, a quota un punticino strappato in un unico pareggio con il Monza. Il derby piemontese termina invece 4-3 per gli astigiani, nonostante l’assenza di Santin, che scontava l’espulsione patita nel match contro il Saints Pagnano. Per la Rhibo Fossano è invece una cocente battuta d’arresto che però non compromette di fatto nulla in termini di classifica. Inutile ribadire quanto proprio la classifica sia bugiarda per i galletti, chiunque incontri la squadra di mister Lotta sa che i ragazzi che dirige non sono una squadra da bassa classifica, bensì «una delle squadre più forti del campionato», a detta dello stesso mister Visconti. Quello contro la Rhibo Fossano è a tutti gli effetti uno scontro ad armi pari, deciso solo all’ultimo dalla testardaggine di un “Rudy” Mendes in duello continuo con

Casalone, che per tutto il primo tempo gli nega ogni spiraglio. Non si può certo dire che i padroni di casa abbiano sottovalutato il match. Scendono in campo con la tensione giusta, ma subiscono subito il castigo di Costa. La squadra di Fossano risponde a tono e chiude il primo tempo su un 2-1 che lascia ben sperare i tifosi di casa. L’evento che cambia le carte in tavola avviene nella ripresa: il gol di capitan Ma-

IN RISALITA / Lotta e il Città di Asti vedono la luce

schio spegne gli entusiasmi dei ragazzi di mister Visconti, che da questo momento perdono la bussola e si chiudono in difesa, concedendo comunque spazi senza invece più riuscire a proporsi in avanti. É poi Cannella a firmare il 3-2 sfruttando la sua imponenza fisica e tecnica. A pochi minuti dalla fine, la Rhibo tenta il tutto per tutto con il portiere di movimento, ma sono ancora gli astigiani ad approfittarne con Mendes che finalmente realizza la finalizzazione personale. Il match termina con un solo gol di scarto che fa guadagnare ai biancorossi la giusta dose di coraggio per la prossima sfida contro la L84. Rimane cauto invece mister Lotta, per lui è solo «un piccolo passo in avanti»; il messaggio è quello di rimanere concentrati in vista del prossimo derby, questa volta con la terza in classifica. Di contro, ai suoi mister Visconti non ha molto da recriminare: «Abbiamo dato tutto, e tutti in campo hanno raggiunto la sufficienza». La strada per la salvezza prosegue, prossima tappa l’abbordabile sfida di sabato contro una Mediterranea sempre più in grossa crisi.

MyGlass&L84, settimana no MYGLASS

SESTU

0

4

FERNANDEZ SACHET BUSSETTI OANEA SOLAVAGIONE Cafagna Lorusso Lisa Novelli Vigliaturo Silvestri Pereira

Erbì Cau Vaccargiu Mura Nurchi Rocha Wilson Rufine Setzu Fois Ruggiu Soro

ALL. MACCIONI

ALL. RUFINE

Reti: pt 4’21” Rufine; st 4’58” Mura, 11’17” Wilson, 14’40” Nurchi Arbitri / Lanuti di Modena Mavaro di Parma Crono / Boni di Torino Ammonito / Rocha

S

ettimana davvero da dimenticare per la MyGlass Cld Carmagnola che incassa la terza sconfitta consecutiva, compresa l’eliminazione patita martedì scorso in Coppa Italia (stesso destino della L84), e viene raggiunta proprio dalla compagine sarda del Città di Sestu, ora tornata ad essere avversario decisamente pericoloso. Le squalifiche di capitan Giuliano e del capocannoniere Turelo, unite alla presenza solo per onor di firma del rientrante Vilmar Pereira, si rivelano un fardello pesantissimo per Tiziano Maccioni. Oanea e Solavagione provano a scuotere inizialmente i gialloneri, ma la rete di Rufine dopo poco più di quattro minuti incanala la sfida sui binari preferiti dai cagliaritani. I giovincelli della MyGlass provano a rilanciare le azioni giallonere, ma Erbì è sempre pronto su Novelli e Solavagione così come su Sachet. La ripresa, così, si rivela un vero e proprio assolo del Sestu che allunga con Mura e chiude i conti con Wilson e Nurchi. Fernandez Dominguez si alza a portiere di movimento, ma nulla aiuterà più i carmagnolesi a rialzarsi. Ora, la lotta per la promozione diretta si fa accesa come non mai, la trasferta di Monza sarà di quelle da non sbagliare.

SAINTS

L84

AOSTA

OLIMPUS

5

3

2

2

Levati Albani Piazza Barbone Maggioni Seggio Zaninetti Divino Ballesta Cavadini Mauri Reale

Zamburlin Bonzetti Fuoco Iovino Cantone Marchiori Caddeo Cerbone El Adlani De Lima Di Ciommo

LUBERTO CALLI ROSA SANCHEZ BIROCHI Di Maio Mazzi Pellegrino Iurmanò Veronesi Henrique

DEL FERRARO L. DEL FERRARO M. DI EUGENIO F. BACARO DI EUGENIO A. Cintado Marchetti Pizzoli A. Pizzoli L. Milani Bardoscia

Online 3 - 24/01/2017

CLASSIFICA B SEDICESIMA GIORNATA Mediterranea-Bergamo 3-8 Rhibo-Città di Asti 3-4 MyGlass Carmagnola-Sestu 0-4 Domus Bresso-Monza 4-4 Saints-L84 5-3 Pavia-Lecco 6-2 Real Cornaredo-San Biagio 12-0 PT G V N P F S SESTU 35 16 11 2 3 77 46 CARMAGNOLA 35 16 11 2 3 92 56 L 84 34 16 11 1 4 78 50 SAINTS 32 16 9 5 2 69 45 R. CORNAREDO 28 16 7 7 2 79 58 LECCO 28 16 9 1 6 64 57 MONZA 25 16 7 4 5 59 52 RHIBO 22 16 7 1 8 67 64 BERGAMO 19 16 6 1 9 62 86 DOMUS 15 16 4 3 9 63 87 PAVIA 14 16 4 2 10 70 80 CITTÀ DI AT 14 16 4 2 10 59 74 MEDITERRANEA 13 16 4 1 11 58 86 SAN BIAGIO 6 16 2 0 14 51107 PROSSIMO TURNO (28/01) Lecco-Domus Monza-MyGlass Carmagnola Città di Asti-L84 Rhibo-Mediterranea San Biagio-Pavia Bergamo-Real Cornaredo Sestu-Saints Pagnano

MARCATORI 30 RETI: Turelo (Carmagnola) 28 RETI: Sachet (Carmagnola) 22 RETI: Insinna (Rhibo) 20 RETI: Scandaliato (Real Cornaredo) 19 RETI: El Adlani (L84) 16 RETI: Di Gregorio (Monza) 15 RETI: Pereira (Carmagnola), Caglio (Lecco),

Mietto, Arrais (Mediterranea), Fernando (Pavia), Ruggiu (Sestu)

CLASSIFICA A2 SEDICESIMA GIORNATA Aosta-Olimpus Roma B&A Orte-Prato Castello-Milano Atlante-F.lli Bari Real Arzignano-Ciampino PesaroFano-Cagliari Capitolina-Bubi Merano PT PESAROFANO 41 R. ARZIGNANO 37 MILANO 32 PRATO 31 B&A ORTE 27 ATLANTE 27 OLIMPUS 25 CIAMPINO 24 BUBI 21 CAGLIARI 17 CAPITOLINA 14 F.LLI BARI 13 AOSTA 4 CASTELLO 3

G V 16 13 16 11 16 10 16 10 16 8 16 9 16 7 16 7 16 6 16 4 16 3 16 3 16 1 16 0

2-2 4-5 2-7 6-1 4-3 4-1 5-4 N 2 4 2 1 3 0 4 3 3 5 5 4 1 3

P F S 1 74 38 1 73 36 4 75 46 5 64 44 5 77 71 7 64 59 5 62 63 6 58 60 7 59 69 7 41 53 8 47 63 9 60 79 14 37 74 13 41 77

PROSSIMO TURNO (28/01)

ALL. LEMMA

ALL. DE LIMA

Reti: 2 Cavadini, Zaninetti, Barbone, Mauri (S); El Adlani, Marchiori, Perino (L)

ALL. ROSA

ALL. RANIERI

Reti: 14’38’’ s.t. Di Maio (A), 15’10’’ L. Pizzoli (O), 18’ Pellegrino (A), 18’52’’ Milani (O) Arbitri / Basile di Torino

Arbitri / Sodano di Bologna Cannizzaro di Ravenna Crono / Spinazzola di Barletta

Cammarano di Nichelino Crono / Scarafia di Casale Monferrato Ammonito / L. Pizzoli (O) Espulso / 16’ s.t. Bacaro (O)

Bubi Merano-PesaroFano Olimpus Roma-Arzignano Cagliari-Milano Ciampino-Castello Prato-Capitolina F.lli Bari-B&A Orte Atlante-Aosta


SERIE C2/D

04

Online 2 - 17/01/2017

Online 3 - 24/01/2017

RISULTATI E MARCATORI GIRONE A

Amela, scatto da salvezza Mostro Bojino Eporedia-R. Canavese 2-4 Reti: El Hajjam, Scalco (E); 2 Pignocco, Prudente, Morrone (R) Cinzano-Val d Lans 4-8 Reti: Varetto S., Zaru, Gaglianese S., Velonà (C); 3 Demuro, 2 Salzotto, 2 Albiero, Rinarelli (V) 8-4 Valtournenche-Pro Vc Reti: 3 Vallet, 2 Brunet, 2 Perron, Basso (V); 2 Ottavi, Manna, Tabbia (P) 11-8 CafasseB.-P.Casalbor. Reti: 6 Bojino, 2 Rubino, Rachele, Gugliermetti, Leporis (C); 3 Carta, 2 Denaro, Boriano, Viano, aut. (P) 6-3 Città di Vc-Esseti Reti: 2 Amela, Carpo, Manfrinato, Albergoni (C); Annunziata, Lo Giusto, Brunelli (E) 5-5 Pratiglione-B. Ticino Reti: 2 Raveraira, 2 Luccioni, Clingo (P); 3 Saida, Isabella, Baratti (B)

SERIE C2 GIR A DODICESIMA GIORNATA Eporedia-Real Canavese Cinzano-Val d Lans Valtournenche-Pro Vercelli CafasseBal.-Pro Casalborgone Città di Vc-Esseti Pratiglione-Borgo Ticino PT R. CANAVESE 33 VAL D LANS 25 PRO VERCELLI20 VALTOURNENCHE 19 B. TICINO 19 EPOREDIA 18 PRO CASALB. 16 CAFASSEBAL. 14 CITTÀ DI VC 12 CINZANO 11 ESSETI 11 PRATIGLIONE 10

G V 12 11 12 8 12 6 12 6 12 5 12 6 12 5 12 4 12 4 12 3 12 3 12 3

N 0 1 2 1 4 0 1 2 0 2 2 1

P 1 3 4 5 3 6 6 6 8 7 7 8

2-4 4-8 8-4 11-8 6-3 5-5

F S 76 36 71 45 52 53 53 43 72 52 52 48 43 63 43 51 45 55 44 62 47 67 37 60

PROSSIMO TURNO (30/01) Real Canavese-Pratiglione Borgo Ticino-Valtournenche Esseti-Eporedia Val d Lans-Città di Vercelli Pro Casalborgone-Cinzano Pro Vercelli-CafasseBalangero

MARCATORI 32 RETI: Prudente (Real Canavese) 21 RETI: Agbi (Pro Vercelli) 18 RETI: Barbale (Borgo Ticino), El Hajjam (Eporedia) 16 RETI: Vallet (Valtournenche) 15 RETI: Isabella (B. Ticino), Carpo (Città di Vc), Peruzzo (R. Canavese), Salzotto (Lans) 12 RETI: Boriano (Pro Casalborgone) 11 RETI: Saida (B. Ticino), Amela (Città di Vc), Gaglianese S., Nitti (Cinzano), Zuld (Lans)

RISULTATI E MARCATORI C2 GIRONE B

Squillo Lenci Dorina torna a sorridere A. Nichelino-Perosa 5-2 Reti: 2 Bellanti, 2 Villi, Dagostino (A); 8-6 Lenci-Villafalletto Reti: 3 Danna, Dellarovere, Capodanno, Cristofari, Nese, Baglio (L); 4 Perano, Servetti, Delija (V) 6-2 Dorina-Pasta Reti: 2 Frandina, Caputo, Zebelloni, Barbera, Gasperini A. (D); 2 Nigero (P) Bardonecchia-Olympia P. 5-3 Reti: 2 Perruquet, 2 Curcio, 2 Raschillà (B); Ferrero, Olmo, Manzi (O) 7-1 Fucsia-Bra Reti: 2 Alberti, Baseggio, Cotza, Galuppo, Passarino, Vassallo (F); Badellino (B) 8-5 Sermig-Or.Cervere Reti: 3 Assabil, 2 Ballarin, 2 Hkaik, Cuna (S); 3 Morosi, Molino, Raimondi (O)

RISULTATI E MARCATORI D GIRONE B

Orbassano e Orange al sole Turbo Usai Orange-Pinerolo 11-3 Reti: 3 Itria 2 Costa, 2 Ghouati, Torino, Pallaro, Curallo, Meyer (A); 2 Creunto, Signoretta (P) 3-3 A. Boschese-Lisondria Reti: Castellano, Arellano, Barbiero (A); 2 Chakour, Caruso (L) 4-3 In Zona 5-I Giovani At Reti: 3 Usai, Jacopo (I); Delmastro, Stefanini, Pellitteri (G) La Granda-Candiolo

Futsal Coach

Ultimissime ore per iscriversi al secondo clinic organizzato dal Top Five in collaborazione con i tecnici dell’Orange, Davi Alves e Edu Dias. Già una cinquantina di allenatori hanno fornito la propria adesione all’evento di domenica, un’occasione da non perdere per tutti coloro che vogliano accrescere le proprie competenze

nd

Gara non disputata per il campo non tracciato: palla al Giudice Sportivo.

R.Mirafiori-Gem 11-7 Reti: 3 Irimia, 2 Campolongo, 2 Fernandez, Tanasa, Luis Vasquez, Colosimo, Marashi (R); 2 Gaidano, 2 Nicotina, 2 Molineri L., Bertoglio (G) S.Orbassano-PancaCasta 7-3 Reti: 3 Costanza, Borello G., Borello A., Sampò, Bardella (S)

SERIE C2 GIR B QUINDICESIMA GIORNATA Aurora Nichelino-Perosa 5-2 Lenci-Villafalletto 8-6 Dorina-Pasta 6-2 Bardonecchia-Olympia Piossasco 6-3 Fucsia-Bra 7-1 Sermig-Orange Cervere 8-5 Riposa: Avis Isola PT G V N P F S AVIS ISOLA 30 13 9 3 1 66 33 SERMIG 29 14 9 2 3 71 58 DORINA 27 14 8 3 3 76 63 VILLAFALLETTO 26 14 8 2 4 88 65 FUCSIA 25 13 7 4 2 68 43 A. NICHELINO 25 14 8 1 5 57 64 PASTA 21 14 7 0 7 66 56 BARDONECCHIA21 14 6 3 5 61 48 BRA 14 14 4 2 8 44 59 PEROSA 12 14 3 3 8 30 47 LENCI 10 14 2 4 8 57 82 O. PIOSSASCO 9 14 3 0 11 57 84 O. CERVERE 7 14 2 1 11 38 77 PROSSIMO TURNO (30/01) Avis Isola-Bardonecchia Ol.Piossasco-Sermig Pasta-Lenci Perosa-Fucsia Or.Cervere-Dorina Villafalletto-A. Nichelino Riposa: Bra

23 RETI: Perano (Villafalletto) 21 RETI: Servetti (Villafalletto) 20 RETI: Perruquet (Bardonecchia) 19 RETI: Nigero (Pasta), Nese (Lenci) 18 RETI: Villì (Aurora Nichelino), Tallone (Villafalletto) 17 RETI: Alberti, Baseggio (Fucsia) 15 RETI: Zedda (Dorina) , Ballarin (Sermig) 14 RETI: Ternavasio (Bra)

SERIE D GIR B

PT S. ORBASSANO 27 ORANGE 24 PINEROLO 18 R. MIRAFIORI 18 PANCACASTA 14 CANDIOLO 12 LISONDRIA 8 GEM 8 I GIOVANI AT 7 LA GRANDA 6 IN ZONA 6 A.BOSCHESE 5

G 9 9 9 9 9 8 9 9 9 8 9 9

V 9 8 6 6 4 3 2 2 2 2 2 1

N 0 0 0 0 2 3 2 2 1 0 0 2

P 0 1 3 3 3 2 5 5 6 6 7 6

Napolitano da padrone Colpo Pazzion CUS PO-Forno 11-1 Reti: 6 Napolitano, Vivarelli, Vacchi A., Garavaglia, Nkouka, Chiò G. (C); Genisio (F) 8-4 Grosso-Ceres Reti: 3 Vottero, 2 Perucca, Moraru, Miele, Fiorio Pla (G); 2 Lauro, Pocchiola, Perella (C) 6-3 Santa Rita-La Chivasso Reti: 3 Calgaro, Silvi, Ellena, Garreffa (S); 2 Maugeri, Papillo (C) 3-4 SanRemo72-Pazzion Reti: 2 Tumminello, Rossetti (S); 2 Bernaverain, Ribeiro Silva, Bellomo (P)

MARCATORI

NONA GIORNATA Orange-Pinerolo A. Boschese-Lisondria In Zona 5-I Giovani At La Granda-Candiolo R. Mirafiori-Gem Sp. Orbassano-PancalieriCastagnole

RISULTATI E MARCATORI D GIRONE A

11-3 3-3 4-3 nd 11-7 7-3 F S 65 25 81 20 53 49 53 50 45 45 32 31 41 45 45 57 51 74 38 54 21 53 31 53

PROSSIMO TURNO (30/01) Candiolo-PancalieriCastagnole Gem Tarantasca-In Zona 5 e non solo I Giovani Astigiani-Audace Boschese Lisondria-Orange Pinerolo-La Granda Real Mirafiori-Sp. Orbassano

MARCATORI 24 RETI: Costanza (Sp.Orbassano) 19 RETI: Demasi (Giovani At), Preci (Lisondria) 18 RETI: Marashi (Real Mirafiori) 14 RETI: Creunto (Pinerolo) 13 RETI: Torino (Orange) 12 RETI: Castellino (La Granda), Serredi, Tagliarino (PancaCasta) 11 RETI: Bertoglio (Gem) 10 RETI: Molineri M. (Gem), Stefanini N. (Giovani At) e altri tre

2-2 Villarbasse-Sportiamo Reti: Vinnolo, Bernardo (V); Allovio, Castellano (S)

SERIE D GIR A UNDICESIMA GIORNATA CUS PO-Forno 11-1 Grosso-Ceres 8-4 Santa Rita-La Chivasso 6-3 Gattico-Pertusa stasera SanRemo72-Pazzion 3-4 Villarbasse-Sportiamo 2-2 Riposa: A. Taurinense PT G V N P F S CUS PO 20 10 6 2 2 60 25 GROSSO 20 10 6 2 2 40 34 SANTA RITA 19 9 6 1 2 49 31 FORNO 19 10 6 1 3 51 43 SPORTIAMO 18 9 5 3 1 48 23 CERES 18 9 6 0 3 41 35 VILLARBASSE 17 9 5 2 2 53 36 PERTUSA 13 8 4 1 3 36 31 LA CHIVASSO 9 10 2 3 5 44 54 A. TAURINENSE 8 9 2 2 5 34 43 SAN REMO 72 4 9 1 2 6 30 46 PAZZION 3 10 1 0 9 23 80 GATTICO 1 8 0 1 7 21 49 PROSSIMO TURNO (30/01) A.Taurinense-Ceres La Chivasso-CUS PO Pazzion-Gattico Pertusa-Santa Rita Sportiamo-San Remo72 Villarbasse-Grosso Riposa: Forno

MARCATORI 21 RETI: Miranda (Sportiamo) 15 RETI: Pocchiola (Ceres), Fiore (Taurinense), Vinnolo (Villarbasse) 14 RETI: Lillaz (La Chivasso), Parisi (Santa Rita), Scara (Villarbasse) 13 RETI: Vottero (Grosso) 12 RETI: Pomponio (Forno), Tumminello (SanRemo72) 11 RETI: Napolitano (CUS PO), Maugeri (La Chivasso)


FEMMINILE

05

Online 3 - 24/01/2017

Sarà doppio incarico per il tecnico, con l’obiettivo di risalire la china

Real Canavese: ora c’è Berardi Sandro Dall’Agnol

P

oco importa che il Borgonuovo fosse una delle squadre più in forma del campionato: la marcia del Top Five non ammette interruzioni e si arricchisce di un nuovo capitolo che ha come principale protagonista Tiziana Emmanuello e la sua quaterna che stordisce le giovanissime settimesi, in partita di fatto solamente nella prima frazione chiusa sotto di appena una

rete. Si riscattano I Bassotti che mantengono così la momentanea seconda piazza e respingono l’assalto del Fucsia. Le nicesi hanno superato una prova di maturità tutt’altro che banale contro il Duomo Chieri: sfida che si è dimostrata altamente equilibrata, decisa dalla maggior concretezza di Parlagreco e compagne nel capitalizzare le palle inattive. Ritorna il sereno anche in casa Toro: il successo contro la Buttiglierese è la dimostrazione pratica di un

gruppo che non vuole mollare e rimette decisamente nel mirino quel quinto posto che può valere la qualificazione ai playoff. Pazza idea che potrebbe albergare nuovamente nelle menti bianconere di una Juve che continua a risalire con costanza e determinazione e con Siccardi ancora una volta donna-copertina nell’ampio trionfo sul Real Canavese fanalino di coda. Società canavesana che, nel frattempo, ha deciso di affidare le ragazze alle cure di

Davide Berardi, tecnico che sta dominando la serie C2 con la formazione maschile, un po’ sulla falsariga di quanto proposto dallo Sportiamo con Luca Gualco. A Berardi, che sarà coadiuvato da Vota e Formica, il compito di provare a risollevare una classifica sin qui parecchio deficitaria, ma soprattutto il ben più importante incarico di costruire una base solida per la continuazione e lo sviluppo del progetto nei prossimi anni.

SERIE C TREDICESIMA GIORNATA Toro-Buttiglierese Fucsia-Duomo Aosta-I Bassotti Juve-Real Canavese Borgonuovo-Top Five Riposa: Sportiamo PT TOP FIVE 34 I BASSOTTI 27 FUCSIA 25 DUOMO 21 SPORTIAMO 19 TORO 15 JUVE 13 BORGONUOVO 13 BUTTIGLIERESE 9 AOSTA 7 R. CANAVESE 5

G V 12 11 12 9 12 8 12 6 11 6 11 5 12 4 12 4 12 3 12 2 12 1

N 1 0 1 3 1 1 1 1 0 1 2

P 0 3 3 3 4 5 7 7 9 9 9

2-1 3-1 0-8 5-0 2-7

F S 58 16 69 42 48 25 63 29 65 45 40 36 41 59 48 73 32 59 28 68 27 67

PROSSIMO TURNO (29/01) Sportiamo-Aosta Real Canavese-Fucsia I Bassotti-Juve Top Five-Toro Duomo-Borgonuovo Riposa: Buttiglierese

MARCATORI 31 RETI: Giuliano (Sportiamo) 25 RETI: Ferri (I Bassotti) 20 RETI: Biasiolo (Duomo) 18 RETI: Falbo (Sportiamo) 17 RETI: Distefano Ga. (Borgonuovo), Emmanuello (Top Five)

Real Canavese

Buttiglierese

16 RETI: Cianciaruso (I Bassotti) 15 RETI: Biagioli (Fucsia) 14 RETI: Veglio (Buttiglierese), Siccardi (Juve) 13 RETI: Di Savino (Duomo), Ranieri (Top Five) 12 RETI: Sarlo (Borgonuovo), Gangheri (Toro)

Battuta di misura la Buttiglierese, la corsa ai playoff potrebbe non essere compromessa

Gangheri-Motta: il Toro è vivissimo JUVE

R.CANAVESE

BORGONUOVO

TOP FIVE

FUCSIA

DUOMO

AOSTA

I BASSOTTI

5

0

2

7

3

1

0

8

TURANO FERNANDES GAZA NICOLO’ SICCARDI Cintura Calluso Zingarelli

Perino G. Lembo Spinelli Palazzo Cena Santomauro Favarin Perino V.

MORINO BAGNASCO PARLAGRECO BIGGI POGGIO Volpe Biagioli Piccatto Cavagnino Rota

TORAZZI DI SAVINO CHENNA R. CHENNA C. BIASIOLO Mattana Musso Barillà

Seris Presciani Gyppaz J. Gyppaz S. Longo Bari Ducly Costabloz Birardi

ASCOLI MARRARI ANTONAZZO FERRI CIANCIARUSO Onate Napoleone Ferrero Mondiglio

ALL. PAVONE

ALL. BERARDI

Reti: 2 Siccardi, Nicolò, Gaza, aut. (J)

PECORARO STELLA AURIEMMA TOFFETTI GASTALDELLO PICERNO LE PERA EMMANUELLO DISTEFANO GA. RANIERI Bisacca Ferro Distefano Gr. Ciuro Garbagnati Forno Cutugno

ALL. FRETTI

ALL. NESTASIO

Reti: Auriemma, Distefano Ga. (B); 4 Emmanuello, Ranieri, Ciuro, Ferro (T)

ALL. OSTANEL

ALL. CHERI

Reti: 2 Parlagreco, Biggi (F); Chenna C. (D)

ALL. CONCIO

ALL. CAPRIO

Reti: 2 Antonazzo, 2 Ferri, 2 Cianciaruso, Napoleone, Marrari (B)

TORO

BUTTIGLIERESE

2

1

VALENTINO MILANI MOTTA DIAFERIA GANGHERI CENTOLANZA BRUOGNOLO VEGLIO SCANNELLA PORCARI Rutigliano Laraia

ALL. CORVINO

ALL. VIZZINI

Reti: Gangheri, Motta (T); Veglio (B)


GIOVANILI

06

Online 03 - 24/01/2017

RISULTATI E MARCATORI UNDER 21

RISULTATI E MARCATORI JUNIORES A

L84, addio Top Five, ecco imbattibilità il capolavoro Re Solavagione Vetta Olympic Rhibo-Orange 7-12 Reti: 3 Serra, Begrese, Abdelfadel, Fusco, Callegari (R); 4 Fazio, 4 Ghouati, Occhiena, Curallo, Meyer, Monda (O) Top Five-Aosta 5-4 Reti: 3 Forino, Bevilacqua, Tedesco (T); 2 Pellegrino, Sanchez, Crestani (A) Città di Asti-Avis Isola 0-7 Reti: 2 Gianotti, Di Venanzio, Stefanato, Pulina (I) Olympic-MyGlass 0-12 Reti: 5 Solavagione, 3 Vigliaturo, 2 Lorusso, Maccagno, Novelli (C) Savigliano-I Bassotti 4-12 Reti: 2 Mazzucco, Kerbal, Oberto (S); 4 Giacometto, 2 Milani, 2 Roella, 2 Esposito F., Tufano, Sardi (B) L84-Val d Lans 10-1 Reti: 3 Torazza, 3 Bonzetti, 2 Cerbone, Di Matto, Di Ciommo (L); Zava (V)

UNDER 21 QUATTORDICESIMA GIORNATA Rhibo-Orange 7-12 Top Five-Aosta 5-4 Città di Asti-Avis Isola 0-7 Olympic-MyGlass Carmagnola 0-12 Savigliano-I Bassotti 4-12 L84-Val d Lans 10-1 L 84 ORANGE AOSTA TOP FIVE MYGLASS I BASSOTTI AVIS ISOLA SAVIGLIANO RHIBO CITTÀ DI AT OLYMPIC VAL D LANS

PT 39 36 34 28 26 21 18 15 10 9 7 6

G V 14 13 14 12 14 11 14 9 14 8 14 7 14 6 14 5 14 3 14 3 14 2 14 2

N 0 0 1 1 2 0 0 0 1 0 1 0

P F S 1 98 39 2 10943 2 88 30 4 79 54 4 89 46 7 80 62 8 66 73 9 62 99 10 69 94 11 45105 11 43131 12 70122

PROSSIMO TURNO (29/01) Orange-MyGlass Carmagnola Val d Lans-Città di Asti Avis Isola-Savigliano I Bassotti-Olympic Aosta-Rhibo L84-Top Five

MARCATORI 27 RETI: Cerbone (L84) 23 RETI: Solavagione (Cld) 20 RETI: Pellegrino (Aosta) 19 RETI: Torino (Orange), Cirillo (Lans) 18 RETI: Estedadishad (Aosta), Rahimi, Serra (Rhibo) 17 RETI: Giacometto (Bassotti) 16 RETI: Tufano (Bassotti), Cazzin (Top Five) 15 RETI: Torazza (L84), Catalano (Orange), Kerbal (Savigliano)

I Bassotti-Castellamonte 3-2 Reti: 2 Esposito S., Sardi (B); 2 Khanani (C) Olympic-Eporedia 10-2 Reti: 3 Frontera, 2 Saggin, 2 Visentin, Oberti, Balsamo, De Simone (O); 2 Formenton (E) Aurora SG-Esseti 6-4 Reti: 3 Cannella, 2 Ksouri, Pennacchioli (A); 2 Romano, 2 Fracchiolla (E) Aosta-L84 2-1 Reti: Iurmanò, Pettinari (A); Di Santo L. (L)

G

iornata da ribaltone in vetta alla classifica, laddove ora regna l’Olympic che fa un sol boccone dell’Eporedia. Merito, soprattutto, del risultato dell’Aosta che torna grande ribaltando nel giro di un minuto l’iniziale vantaggio della L84. Il prossimo match tra verdeneri e la neocapolista promette ancora scintille. Passo avanti fondamentale in chiave quarto posto per I Bassotti, la vittoria nello scontro diretto con il Castellamonte potrebbe essere decisiva.

JUNIORES GIR A UNDICESIMA GIORNATA I Bassotti-Castellamonte Olympic-Eporedia Aurora SG-Esseti Aosta-L84 Riposa: Borgonuovo

PT OLYMPIC 25 AOSTA 24 L 84 23 I BASSOTTI 18 CASTELLAMONTE 13 BORGONUOVO 12 AURORA SG 9 ESSETI 4 EPOREDIA 1

Avis Isola-Orange 2-18 Reti: 2 Colucci (I); 4 Rogina, 3 Rivella, 3 Garlisi, 3 Pace, 2 Giuliani, 2 Fiorilli, Ghobrani (O) MyGlass-A.Taurinense 6-3 Reti: 3 Tamasco D., La Torre, Sandri, Tamasco F. (C); 2 De Viti, Recchia (T) DB Caselle-Sportiamo 4-2 Reti: Giachero, Rossi, Rollero, Monti (D); Bongiovanni, Scarcipino (S) L84-Globo 2-5 Reti: Nastasi, Parrella A. (L); 2 Vaccariello T., Vaccariello S., Sandroni G., Guzzi (G) Top Five-Borgonuovo 3-11 Reti: 2 Nasser Saeed, Condorelli (T); 5 Arbore, 3 Sabato, 2 Brescia, Gaudina (B) Rhibo-Aosta 1-8 Reti: Montanaro (R); 3 Pettinari, 2 Arlian, Bisi, Ortu, Zanetti (A)

V 8 8 7 6 4 4 3 1 0

N 1 0 2 0 1 0 0 1 1

P 1 2 1 4 4 5 7 8 9

F S 56 24 68 21 63 26 56 36 47 31 31 34 25 61 27 73 17 84

PROSSIMO TURNO (28/01)

MARCATORI 28 RETI: Khanani (Castellamonte) 24 RETI: Sardi (I Bassotti) 15 RETI: Pellegrino (Aosta), Girardi (Olympic) 14 RETI: Ternico (L84) 13 RETI: Mirabelli (Aosta) 12 RETI: Pezzetti (Castellamonte) 11 RETI: Saggin (Olympic) 10 RETI: Mazzi (Aosta), Cannella (Aurora SG) 9 RETI: Cabizzosu (L84) 8 RETI: Fracchiolla (Esseti), Oberti (Olympic)

ALLIEVI TREDICESIMA GIORNATA Avis Isola-Orange MyGlass-A.Taurinense Don Bosco Caselle-Sportiamo L84-Globo Rhibo-Aosta Top Five-Borgonuovo Riposa: Time Warp PT AOSTA 34 ORANGE 30 DB CASELLE 27 SPORTIAMO 24 CARMAGNOLA 22 GLOBO 20 A. TAURINENSE 19 L 84 19 RHIBO 16 AVIS ISOLA 7 BORGONUOVO 6 TOP FIVE 6 TIME WARP 0

G V 12 11 12 10 12 9 12 8 12 7 12 6 12 6 12 6 12 5 12 2 12 2 12 2 12 0

N 1 0 0 0 1 2 1 1 1 1 0 0 0

Il Savigliano vede i playoff Pioggia Orange Sportiamo-Città di Asti Reti: 2 Fede, 2 Allovio (S)

2-18 6-3 4-2 2-5 1-8 3-11

P F S 0 87 16 2 10320 3 68 38 4 56 32 4 52 31 4 43 45 5 66 68 5 50 44 6 46 50 9 40 79 10 38 82 10 26 80 12 25115

Rhibo-Sportiamo B 7-2 Reti: 4 Rahimi, 2 Minniti, Abdelfadel (R); 2 Deiana (S) Orange-Sp. Rosta 13-0 Reti: 4 Occhiena, 2 Morrone, 2 Vitellaro, Camisola, Curallo, Pallaro, Giuliani, Rivella (O)

PROSSIMO TURNO (29/01) Top Five-Aosta Rhibo-Orange L84-A.Taurinense Don Bosco Caselle-Avis Isola Sportiamo-Time Warp MyGlass Carmagnola-Borgonuovo Riposa: Globo

MARCATORI 23 RETI: Astegiano (DB Caselle), De Viti (Taurinense) 22 RETI: Pettinari (Aosta) 21 RETI: Pace (Orange) 18 RETI: Tamasco D. (Cld) 16 RETI: Ortu (Aosta), Di Santo (L84), Vaccariello T. (Globo), Alongi (Orange) 13 RETI: Colucci (Avis Isola), Pozzo (DB Caselle), Ghobrani (Orange)

C

opertina della settimana dedicata al Savigliano che compie un passo forse decisivo nella corsa ai playoff. La vittoria sul Top Five è arrivata infatti nei minuti finali quando i ragazzi di Zaglio conducevano per 4-3 e pone ora i cuneesi in posizione di forza netta nei confronti delle rivali, prima fra tutte quello Sportiamo che si è visto imporre il pareggio casalingo dal Città di Asti. Non fa notizia, invece, la goleada Orange che prosegue la sua marcia da favoritissima al titolo regionale. RISULTATI E MARCATORI GIOVANISSIMI

RivincitAosta Giacomasso è una furia Aosta-Ceres 5-2 Reti: Piccolo, Vescio, Borracino, Zanini, Veronesi (A); Rossato, Vighetti (C) Val d Lans-A. Taurinense 3-10 Reti: 2 Magnetti D., Magnetti M. (V); 6 Giacomasso, 3 De Viti, Makhloukh (T) Sp.Rosta-Globo Reti: 4 Sandroni, Testa (G)

2-5

Orange-L84 5-1 Reti: 2 Scavino, 2 Scarabello, Demarie (O); Miccichè (L)

R

JUNIORES GIR B UNDICESIMA GIORNATA Sportiamo-Città di Asti Rhibo-Sportiamo B Orange-Sp. Rosta Savigliano-Top Five Riposa: Time Warp

4-4 7-2 13-0 5-4

4-4

Savigliano-Top Five 5-4 Reti: 3 Gerbaudo, Afrani, Oberto (S); 2 Carletto, Zanatto, Giampalmo (T)

I Bassotti-Aosta Eporedia-Aurora SG Borgonuovo-Castellamonte L84-Olympic Riposa: Esseti

RISULTATI E MARCATORI ALLIEVI

Caselle, rimonta da terzo posto Rullo Arbore

G 10 10 10 10 9 9 10 10 10

3-2 10-2 6-4 2-1

RISULTATI E MARCATORI JUNIORES B

itorna il campionato Giovanissimi che durante la lunga pausa non ha perso valori assoluti. Match clou di giornata che sorride all’Aosta, capace di prendersi la rivincita contro un Ceres che cala nel finale e vede ora avvicnarsi minacciose le rivali per la zona playoff. Anche perché davanti l’Orange non pare aver intenzione di rallentare e la prima piazza potrebbe essere già di fatto nel cassetto. Vittorie agevoli per Atletico Taurinense e Globo, le altre pretendenti alla poule per il titolo.

ORANGE RHIBO TOP FIVE SAVIGLIANO SPORTIAMO TIME WARP SP. ROSTA CITTÀ DI AT

PT 27 21 15 14 9 6 4 2

G 9 8 9 9 8 8 9 8

V 9 7 5 4 2 2 1 0

N 0 0 0 2 3 0 1 2

P 0 1 4 3 3 6 7 6

F S 87 12 58 33 55 38 36 49 36 41 25 53 25 63 25 58

N.B.: Sportiamo B fuori classifica PROSSIMO TURNO (28/01) Sportiamo B-Orange Città di Asti-Rhibo Time Warp-Sportiamo Sp.Rosta-Top Five Riposa: Savigliano

MARCATORI 27 RETI: Serra (Rhibo) 17 RETI: Occhiena (Orange) 16 RETI: Cazzin (Top Five) 13 RETI: Abdelfadel (Rhibo), Allovio (Sportiamo) 11 RETI: Fede (Sportiamo) 10 RETI: Meyer (Orange), Gerbaudo (Savigliano), Deiana (Sportiamo) 9 RETI: Olmo (Top Five) 8 RETI: Pallaro, Curallo, Camisola, Vitellaro (Orange), Mirabile (TW), Carletto (TF)

GIOVANISSIMI OTTAVA GIORNATA Aosta-Ceres Val d Lans-A.Taurinense Sp.Rosta-Globo Orange-L84

PT ORANGE 24 CERES 18 A. TAURINENSE 15 AOSTA 15 GLOBO 13 L 84 7 SP. ROSTA 3 VAL D LANS 0

G 8 8 8 8 8 8 8 8

5-2 3-10 2-5 5-1

V 8 6 5 5 4 2 1 0

N 0 0 0 0 1 1 0 0

P 0 2 3 3 3 5 7 8

F S 56 12 64 27 54 37 37 25 34 22 26 50 22 56 16 80

PROSSIMO TURNO (28/01) Globo-Aosta Ceres-Orange Val d Lans-L84 A.Taurinense-Sp.Rosta

MARCATORI 25 RETI: Solero (Ceres) 16 RETI: Alaria (Ceres), Sandroni A. (Globo) 13 RETI: Stella, Giacomasso (Taurinense) 11 RETI: De Viti (Taurinense) 10 RETI: Scavino (Orange) 9 RETI: Vighetti (Ceres), Scarabello (Orange), Magnetti D. (Val d Lans) 8 RETI: Galletti (Orange) 7 RETI: Losero (Ceres)


24/01/2017 Anno 2 - Numero 9 INSERTO SPECIALE

CALCIO A 7 - GIRONE E

I Citizen confermano di essere squadra adatta a ogni situazione schiantando il Blattislabbra. Boggione Ricambi e Schalke 69 devono guardarsi le spalle...

CITTADINI DI SERIE A


CALCIO A 5

08

Online 3 - 24/01/2017

GIRONE G / Gli acciacchi dei Sambucanieri regalano una serata tranquilla a Cinelli e soci

Dinamo Losca a velocità di crociera SAMBUCANIERI DIN. LOSCA

5 8

Monaciello Schilirò Mancuso Rahali Actis Bruera

D’Asario Cinelli Campos Inzisa P. Del Buono Golisano Inzisa S. Galuppi Ripari

Reti: 3’49” Campos (L), 6’ Del Buono (L). 10’ Ripari (L), 11’48” Galuppi (L), 16’ Rahali (S), 18’ Actis (S), 24’ Campos (L); 31’ Del Buono (L), 8’,12’ Actis (S), 16’ Inzisa S. (L), 23’ Golisano (L), 23’43” Actis (S).

MIGLIORI IN CAMPO

Actis Sambucanieri

Inzisa S.

Dinamo Losca

T.A.G.M.A.

Q

uesta volta il forziere dell’esperienza non basta, per arginare una Dinamo più fresca atleticamente, pur un po’ imballata dalla pausa. Ai Sambucanieri serve un po’ per carburare, ma la Losca non aspetta e con Campos apre le marcature. Dunque la Dinamo olia il suo classico giro-palla, e approfitta dello sbilanciamento oroblù in rimessa, per raddoppiare con Del Buono. I Sambucanieri si chiudono, forse troppo, e tra 10’ e 12’ Monaciello è nuovamente battuto: inserimento di Ripari ed esterno; scaltro Galuppi che calcia la punizione a sorpresa, dritta in rete. La panchina lunga consente alla Losca di correre libera da patemi, mentre i Sambucanieri s’affidano al gioco manovrato, avendo una sola alternativa. Questo frutta l’inserimento vincente di Rahali per l’14, complice qualche incertezza nerooro. Dunque i Sambucanieri si rifanno vivi dalla distanza, con Actis che trova un varco per il 24. Gli oroblù ci credono e la Losca un po’ va in affanno, con Galuppi che entra male meritandosi il giallo. C’è fallo anche poco dopo su Schilirò, ma l’arbitro non lo ravvisa: i Sambucanieri si fermano, concedendo la superiorità, ed il 2-5 a Campos. Dopo l’in-

tervallo, nonostante Del Buono colpisca ancora, la Losca deve faticare per affermarsi. Gli oroblù difendono col coltello tra i denti e Actis davanti è più che insidioso: una punizione ed un bel tiro da fuori, riaccendono il match sul 4-6. Sfortunatamente, un risentimento manda Rahali ai box, e i Sambucanieri restan senza turnover. Monaciello s’oppone fin che può, ma cede al tiro al bersaglio nerooro, e alla ribattuta di Stefano Inzisa. Dunque al 20’ un altro guaio muscolare stoppa Mancuso che fa cambio-ruolo con Monaciello. La Losca gestisce le forze, quindi c’è spazio ancora per la rete di Golisano, e quella, utile solo per il podio dei bomber, di Actis. La Losca riprende ritmo e incassa 3 punti d’oro per la lotta playoff, con nel mirino i Brazzers; i Sambucanieri, con l’infermeria piena, non possono che sperare in qualche recupero-lampo.

Golisano, Dinamo Losca

«Tra infortuni e influenze non potevano proprio fare di più. Ora speriamo di recuperare qualcuno al più presto» Emanuele Monaciello Sambucanieri

«Risultato mai in discussione. Ora siamo pronti e carichi per la prossima e fondamentale sfida contro i Brazzers» Davide Cinelli Dinamo Losca

Actis, Sambucanieri

Galuppi, Dinamo Losca

GIRONE G / Il team di Pisapia non concede sconti

Stemplari

Amarcord Brazzers T.A.G.M.A.

U

Pisapia, Brazzers

Ussia, Brazzers

n “C’era una volta..” inquadra un po’ questa gara. Infatti Stemplari e Brazzers nascono dalla scissione del Santa Maradona di qualche anno fa, dovuta, vuole la leggenda, alla rottura tra Talarico e Pisapia per cause extracalcistiche, semplificabili paragonando il primo a Maxi Lopez, il secondo a Icardi, e tenendo ben presente il nome del team di Pisapia. Sorvolando sui gioviali retroscena, il palco non è che offra tutto questo spettacolo. In effetti le aspettative per un derby caldo sono presto disattese: gli Stemplari paiono remissivi, e ciò non può che essere un fatale errore. I gialloneri premono, e fanno quantità. Ussia sblocca il risultato di sponda su un buon tiro da fuori di Consentino, quindi slalomeggia e raddoppia. Gli unici pericoli per Airola giungono da corner, ma l’estremo dei Brazzers è attento. I gialloneri controllano, i neroverdi non s’espongono, e si passa al 10’ per vedere un’altra rete, ancora di Ussia. Dall’altro lato,

Bertoli è scaltro ad approfittare di un raro errore di Consentino, per l’1-3. La rete rivitalizza gli Stemplari, ma il Brazzers alleggerisce con uno “scatto-moviolistico” di Pisapia, senza gloria. Dopo l’intervallo il Brazzers accelera: il calcio d’avvio di Curcelli fredda Bruno, tap-in di Ussia sulla riga, Curcelli semina i difensori e fa 1-6. Non siamo ancora al 4’ e Ussia ne mette altri 2: 1-8 e gara in pratica finita. Ussia scala pure in difesa per un po’, ma al 6’ torna avanti e infila sul secondo palo. Ritmo ed occasioni calano, con gli Stemplari alquanto rassegnati eccetto Bertoli, che tiene vigile Airola. Il Brazzers avanza a sprazzi (Curcelli mette il 10°), poi la firma in calce l’appone “il Mollusco” (cit. Talarico) Pisapia, con un tiro al ralenti da fuori, seguito dall’abbraccio all’ex-compagno, sulla panchina opposta. Sul finale spunti Stemplari, ma con scarse fortune: il risultato non cambia, e cala il sipario sui rinunciatari neroverdi, con un Brazzers sì forte, ma che non ha dovuto sudarsi il 7°successo consecutivo.

STEMPLARI

BRAZZERS

Bruno Bianchini Talarico Sassanelli Romano Bertoli Allegri

Airola Pistone Bernardi Curcelli Consentino Pisapia Ussia

1 11

Reti: 3’,6’,10’ Ussia (B), 14’ Bertoli (S); 25’07” Curcelli (B), 26’ Ussia (B), 27’ Curcelli (B), 28’15”,28’30”,31’ Ussia (B), 38’ Curcelli (B), 40’37” Pisapia (B).

MIGLIORI IN CAMPO

Bertoli Stemplari Airola Brazzers


CALCIO A 5

09

Online 3 - 24/01/2017

GIRONE F / Decisiva la perla di Ingrao in inferiorità numerica, La Bibbia resta di sasso

Beverly Inps, vittoria miracolosa BEVERLY INPS

LA BIBBIA

Gnoffo Pasta Montrucchio Ingrao Manolino Simone Casavecchia

Jha De Angelis Ricci Giribaldi Salata Germinetti Mingozzi

3 2

Reti: 3 Ingrao (B); 2 Germinetti (L) Ammonito: Simone (B) Espluso: Manolino (B)

MIGLIORI IN CAMPO

Ingrao Beverly Inps

Jha

La Bibbia

Alfonso Ferrentino

I

n una sfida all’interno della quale non è mancato proprio niente, è necessario attendere gli ultimi minuti per avere un epilogo, ovvero quando Ingrao sigla la personale tripletta regalando il vantaggio al Beverly Inps che, in quel momento con un uomo in meno, si arrocca per resistere all’ultimo assalto avversario prima di poter gioire al termine di una vera battaglia. Le squadre partono entrambe schiacciando sull’acceleratore e mentre Mingozzi colpisce subito un palo, Jha inizia a esibirsi in numerosi interventi che in qualche occasione fanno gridare al miracolo. La partita risulta equilibrata e le due squadre cercano spazi per affondare il colpo sfruttando ogni centimetro che il campo di gioco offre. L’equilibrio del gioco si riflette anche sul risultato che vede le reti inviolate fino a prima frazione inoltrata. Nel momento migliore per il Beverly Inps ci pensa Ingrao a superare la difesa granitica che Jha ha imbastito da inzio gara con un tiro preciso e potente scoccato dalla fascia sinistra del campo di gioco. La sfera prende velocità e l’opposizione dell’estremo difensore avversario risulta inefficace. Così si va al riposo Anonymus 88

con il vantaggio minimo ma alla ripresa delle ostilità ci pensa Germinetti, che si trasforma in un rapace per fiondarsi su un pallone vagante in area avversaria per poi scaricarlo alle spalle di Gnoffo. Con il parziale nunovamente in equilibrio le due squadre non possono permettersi di mollare la presa e, anche se le energie iniziano a diminuire, ogni folata offensiva rischia di trasformarsi in gol. La rete viene gonfiata altre due volte dai soliti noti: prima Ingrao, in contropiede, e poi Germinetti concretizza sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sul finale la grande tensione per il risultato in bilico gioca brutti scherzi e il direttore di gara mostra il cartellino rosso a Manolino che lascia i compagni in inferiorità numerica. Proprio con l’uomo in meno Ingrao si inventa però il gol partita rubando la sfera sulla linea mediana, resistendo al ritorno della difesa avversaria per poi scaricare un bolide preciso che supera Jha. Nei pochi istanti che dividono le due compagini dal triplice fischio, i ragazzi in arancio si riversano in avanti senza riuscire ad acciuffare il pareggio e quindi costretti ad uscire sconfitti da un incontro giocato in modo spettacolare da entrambe le formazioni.

La Bibbia

GIRONE F / Drago Verde si affida ai suoi gemelli del gol

Olivetti&Auletta show Alfonso Ferrentino

G Drago Verde

Beverly Inps

uidati dalla coppia OlivettiAuletta i ragazzi del Drago Verde tornano alla vittoria travolgendo gli Anonymus 88 che non riescono ancora a sbloccarsi in questo torneo. La goleada viene inaugurata proprio da Olivetti che realizza un calcio di rigore dopo pochi minuti dall’inizio delle ostilità. Gli Anonymus non demordono e dopo poco riescono a tenere la partita aperte grazie a Ferrabone, che acciuffa il pareggio risolvendo una mischia. Il pareggio è una pura illusione perché l’equilibrio dura poco tempo dato che, prima ci pensa Roggero, e poi si scatenano Auletta e Olivetti che a suon di marcature scavano un solco incolmabile tra le due formazioni. Nonostante le praterie, a causa dello sbilanciamento in avanti, che lasciano i ragazzi del Drago Verde gli Anonymus 88, in contropiede, raccolgono poco o nulla e la partita è chiusa e sotterrata. Nella ripresa il canovaccio non cambia rispetto ai primi venticinque minuti e la

coppia, Olivetti-Auletta continuano a mettere a ferro e fuoco la metà campo avversaria costringendo gli Anonymus 88 ad affidarsi, nel tentativo di recuperare l’enorme vantaggio, solo a sporadici contropiedi o tiri da lontano che Prunetto, nella maggior parte delle occasioni, controlla con poco affanno. Gli Anonymus 88 non lesinano impegno e grinta ma non sono riusciti quasi mai ad arginare lo strapotere territoriale avversario e la fase centrale della prima frazione si è rivelata micidiale. Il finale dell’incontro racconta di un risultato definitivo che si assesta su un romboante 613 per i ragazzi del Drago Verde che, dopo lo stop della settimana scorsa, tornano a vincere e a convincere. I numeri della prestazione di Olivetti e Auletta sono impressionanti: per il primo si conta un pokerissimo di marcature oltre a numerosi legni colpiti e una mole impressionante di gioco creata; per Auletta le reti, al triplice fischio, sono addirittura sette permettendogli anche un gran balzo nella classifica marcatori.

ANONYMUS 88 DRAGO VERDE

6 13

Sarlo Bagatella Ferrabone Giosa Leonardi Buttignoni Brunello

Prunetto Olivetti Bausano Sugliano Borre Auletta Roggero

Reti: 3 Giosa (A), 2 Leonardi (A), Ferrabone (A); 7 Auletta (D), 5 Olivetti (D), Roggero (D).

MIGLIORI IN CAMPO

Leonardi Anonymus 88 Olivetti Drago Verde


10

Online 3 - 24/01/2017

PUBBLICITA’


CALCIO a 7

11

Online 3 - 24/01/2017

GIRONE F / Le doppiette di Vetrano ed Elias Kamal mandano al tappeto il Dicunt

Powertech a trazione posteriore POWERTECH

DICUNT

Prandini Briganti Cianciaruso Ciccone Di Corrado Kamal S. Kamal E. Mandarà Nardi Vetrano

Mingoia Pagliano Greco Ghirotto Trabaldo Travostino Vettorato Buoninconti Beccuti

5 2

Reti: 10’ Trabaldo (D), 18’ Beccuti (D), 21’ Vetrano (P), 24’ Kamal E. (P); 30’ Nardi (P), 50’ Vetrano (P), 51’ Kamal E. (P) Ammonito: 40’ Briganti (P)

MIGLIORI IN CAMPO

Vetrano Powertech

Trabaldo Dicunt

T.A.G.M.A.

U

na doppietta di un difensore non è da tutti i giorni» ci dice inebriato dal successo Vetrano. Sebbene la fluidità del calcio a 7 permetta di queste “prodezze”, c’è da dire che questo bis (con quello di Kamal) è importante per un Powertech che deve sudarsi il successo, partendo troppo sicuro di sé, contro un Dicunt che arriva prima sul rettangolo e si scalda a puntino per provare a sorprenderlo in avvio. La gara è subito intensa, ma il Powertech s’affida alla propria fisicità difensiva. I biancoblù di Ghirotto premono, e Prandini è tutt’altro che inoperoso, salvo dover capitolare al 10’: calcio piazzato, smorzato, e il rapace Trabaldo sblocca il risultato. Gli orange, alzano il baricentro, ma con più foga che raziocinio, mentre le repliche del Dicunt, sulle ali dell’entusiasmo portano con sé qualcosa di più concreto: percussione centrale, palla che si allunga e Beccuti che trafigge Prandini. Il “-2” accende il “sette” di Maraffino che a poco dall’intervallo, ripiana tutto sfruttando al meglio due corner: sul primo sale e rifinisce Vetrano; sul secondo, la difesa biancoblù respinge, ma sullo scarico centrale, Elias Kamal trova il varco buono per il pari.

Si va al riposo sul 2-2, e al rientro il Dicunt accusa gli sforzi profusi nel 1°tempo. Maraffino riordina i suoi, che ora paiono più attenti, e al 30’ vanno in vantaggio, ancora su palla inattiva, con Nardi. Il Powertech morde i garretti con Briganti (calmato con un giallo), ma tiene il pallino in mano. Il Dicunt però non molla e si vede a sprazzi, pur meno lucido, come testimonia la ghiotta occasione messa alta da buona posizione, al 23’. Lo scarto è minimo, ma sono più cinici gli orange, che liberano un corridoio per la discesa di Vetrano e il piatto del 42. Il Dicunt avanza troppo ricercando almeno un altro gol e, sul rilancio, felino fugge Elias Kamal e anticipa Mingoia in uscita. 5-2 un po’ bugiardo per la prestazione orgogliosa del Dicunt, ma legittimo successo di un Powertech tuttavia ancora molto altalenante.

Cianciaruso, Powertech

«Loro sono una squadra ostica e noi li abbiamo presi un po’ sottogamba. Poi nel secondo tempo abbiamo accelerato» Alessandro Vetrano Powertech

«Bene così, ci siamo ripresi dall’ultima batosta. Peccato per il calo fisico, con la fatica ci siamo allungati e disuniti» Alessandro Ghirotto Dicunt

Trabaldo, Dicunt

Briganti, Powertech

GIRONE E / Tutto troppo facile contro il Blattislabbra

Il ballo dei Citizen T.A.G.M.A.

E

Gogescu, Citizen

Costella, Blattislabbra

Esposito, Blattislabbra

Molino, Citizen

’ una gara difficile da interpre-

tare quella tra Citizen e RC Blattislabbra a dispetto d’un risultato univoco, più che pronosticabile in un “testa-coda”. L’emblema ne è, nei primi minuti, Rizzi l’estremo dei gialloneri, che si siede al limite dell’area mentre l’azione langue sulla trequarti avversaria. Un Citizen a metà tra lo svogliato e il “già sicuro”, che non si danna certo l’anima per trovare in fretta la rete. Il Blattislabbra risponde con dei lanci lunghi, ma le misure non sono precise. Il gol arriva, ma il Citizen, né lo stesso autore (Accossato), si lasciano andare a esultanze evidenti. Un lampo su fallo laterale, per i biancoverdi, cade fuori bersaglio, e così il Citizen può raddoppiare, sempre con la medesima flemma ed una manovra puntuale, finalizzata da Federico Giuliani. Dunque i gialloneri fanno melina, il Blattislabbra timido s’affaccia qua e là, ma senza la necessaria grinta per superare la trincea del Citizen. Al 23’ i gialloneri decidono

che il momento è maturo per il 3°centro, e Molino non dà scampo a Bianco che bene s’era opposto ad un primo tiro avversario. Si rientra dall’intervallo e ancora cinico il Citizen colpisce, sfruttando uno sbilanciamento della linea difensiva biancoverde, e piegando le mani a Bianco con un tiro di Gogescu. I gialloneri tornano dormienti, e il Blattislabbra vede qualche varco, prendendo fiducia. É tutta facciata, e il Citizen in pratica gestisce e si fa vedere su qualche palla inattiva. Passato il 20’ la gara punta il traguardo, ma c’è spazio ancora per qualche spunto: ripartenza fulminea del Citizen con Federico Giuliani che lascia di sasso dalla distanza Bianco; quindi Luca Pascarella spezza l’inedia biancoverde nel batti e ribatti sottoporta, e mette il gol della bandiera. Chiude quindi Gogescu, che approfitta del movimento dei compagni che gli liberano il tiro velenoso da fuori. 6-1 set ed incontro al Citizen, che pare seguire un copione già scritto, con un Blattislabbra eccessivamente immedesimato nel ruolo di comparsa.

CITIZEN

BLATTISLABBRA

Rizzi Zgarian Molino Accossato Gogescu Giuliani A. Giuliani F. Provaggi

Bianco Esposito Celoria Costella Dalla Pietra Pascarella L. Pascarella M. Zizza

6 1

Reti: Accossato (C), 13’ Giuliani F. (C), 23’ Molino (C); 26’ Gogescu (C), 47’ Giuliani F. (C), 49’40” Pascarella L. (B), 50’ Gogescu (C)

MIGLIORI IN CAMPO

Gogescu Citizen Pascarella L. Blattislabbra


CALCIO a 7 - LA PARTITISSIMA

12

Online 3 - 24/01/2017

GIRONE F / Seconda vittoria per Mellace e compagni, Go Express resta fermo al palo

E’ arrivata l’ora del Tettenham GO EXPRESS

TETTENHAM

2 5

Avenatti Ieri Impellizzeri Pinizzotto Rapa M. Rapa G. Zero

Bertorello Buonocore M. Buonocore A. Daniele Mellace Orrù Stigliano Villa Visentin

Reti: 2 Pinizzotto (G), 2 Mellace (T), Visentin (T), Villa (T) Orrù (T)

Go Express

Alfonso Ferrentino

N

on basta la buona prestazione a difesa dei pali di Avenatti per fermare il Tettenham guidato da Mellace, che così raggiunge la seconda vittoria stagionale mentre il Go Express ancora non riesce a sbloccarsi. Il risultato finale fotografa una partita controllata quasi sempre da Mellace e compagni che, anche senza riuscire a dominarla, non hanno mai dato l’impressione di poter farsi sfuggire i tre punti in palio. I ritmi iniziali non sono assolutamente forsennati ed entrambe le compagini sembrano abbandonare l’idea di imbastire azioni corali e sono costrette ad affidarsi a lanci lunghi per recapitare la sfera in zona offensiva. Mentre il Tettenham inizia a rendersi pericoloso costringendo Avenatti ad intervenire svariate volte, è Pinizzot-

to che riesce a sbloccare il risultato; il primo pallone giocabile per la punta in tenuta gialla è un traversone dalla tre quarti sul quale Pinizzotto ci arriva di testa beffando, in contro tempo, Bertorello. La rete subita fa scuotere il Tettenham che in pochi minuti opera il sorpasso ribaltando il risultato e mettendosi a distanza di sicurezza. La difesa del Go Express viene assediata e manca di cattiveria agonistica lasciando troppo spazio agli avversari che arrivano facilmente alla conclusione per quanto non sempre precisa. Inoltre i reparti della compagine in tenuta gialla risultano molto distanti tra loro costringendo capitan Ieri a discese solitarie con la sfera tra i piedi o a lanci lunghi non sempre educati. Marco Rapa prova a sorprendere Bertorello rendendosi pericoloso sfruttando i calci piazzati, non trovando molta fortuna e solo pochi istanti prima del duplice fischio Pinizzotto riesce ad accorciare fissando il parziale sul 2-4. Nella ripresa la partita si trascina verso il triplice fischio con il Go Express che non riesce ad imbastire azioni offensive e quindi costretto nella propria metà campo dalla pressione degli avversari che, però, mancano di cattiveria e lucidità sotto porta non riuscendo a capitalizzare il predominio territoriale. Ci pensa Mellace a smuovere il risultato insaccando la sfera con un tracciante estremamente preciso sul quale, nonostante il volo plastico quanto spettacolare, Avenatti non può proprio arrivare.

IL PAGELLONE GO EXPRESS

TETTENHAM

Avenatti 6.5 Anche se costretto molte volte a chinarsi per raccogliere la sfera alle proprie spalle, risulta essere decisivo in numerose occasioni evitando un passivo decisamente maggiore. Ieri 6 Il roccioso capitano guida la difesa non lesinando sortite in campo avversario. Quando parte palla al piede risulta molto efficace, un po’ meno quando prova ad imbeccare i compagni con lanci lunghi. Zero 5.5 eqiufg weiug iuwegiuweNon riesce sempre ad opporre la giusta opposizione alle folate avversarie ritrovandosi, molte volte, schiacciato nella propria area di rigore. Rapa M. 6 Sulla fascia riesce ad incidere poco essendo costretto dagli avversari a ripiegare più volte. Si rende pericoloso con un paio di calci piazzati eseguiti molto bene che, però, non trovano la fortuna che meritavano. Rapa G. 6 Si sistema nel cerchio di centrocampo ma non riesce a dettare i tempi ai suoi compagni che si ritrovano costretti ad affidarsi a lanci lunghi dalle retrovie. Impellizzeri 5.5 Mette al servizio dei compagni tanta lotta in mezzo al campo ma non riesce ad essere sempre efficace in fase di interdizione. Pinizzotto 6 Quando i compagni riescono a servirlo si trasforma in un pericolo importante per gli avversari rivelandosi anche estremamente cinico.

Bertorello 6 Non impeccabile in occasione delle reti si riscatta con un paio di interventi nella prima frazione che tengono alla distanza gli avversari. Buonocore M. 6 Fa buona guardia alla propria area di rigore e all’occasione prova ad innescare i propri attaccanti con lanci dalle retrovie. Buonocore A. 6 Non fa mai mancare il suo apporto ma non riesce a lasciare il suo marchio. Daniele 6 Rincorre sempre l’azione spendendo energie che gli fanno perdere lucidità sotto porta. Mellace 6.5 Si piazza al centro del campo e cerca di dettare i tempi come un perfetto metronomo. Quando calca il campo i compagni si appoggiano a lui, quando riposa in panchina il Tettenham si affida a lanci lunghi. Orrù 6 Autore di una buona prova difensiva si dimostra anche utile nei lanci lunghi. Stigliano 6 Parte in sordina per poi crescere nella ripresa. Fa legna in mezzo al campo per poi spingere e mettere all’angolo gli avversari. Villa 6 Attivo in entrambe le fasi anche lui, con impegno e dedizione, risulta importante nella conquista della vittoria. Visentin 6 E’ il costante avamposto dei Tettenham che anche quando sono costretti a chiudersi in difesa possono contare su di lui per tenere in apprensione la difesa avversaria.

Pinizzotto, Go Express

Visentin, Tettenham

TiroLibero_Online3-2017  
TiroLibero_Online3-2017  
Advertisement