Issuu on Google+

tipomagazine.it

n.65 dal 1 novembre al 1 dicembre 2013 euro zero

classici restaurati aperto festival autori in prestito teatro festival escher digital garden assistant professor

Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - DCB Reggio Emilia

TIPO


#haicapito di Max Cavassa

Ci sono momenti in cui si pensano cose che però non hanno, ancora, un contorno ben preciso. Non sono sogni, ma assomigliano un po’, ai sogni. Sono momenti come quelli in cui si pensa alla faccia di un vecchio amico e non la si ricorda più molto bene. E allora si comincia a raffrontare, a provare a mettere insieme i pezzi. Un sogno di un certo tipo, una faccia tipo quella di Cassel, un cane tipo Lassie. E mentre certe cose che non hanno, ancora, un contorno ben preciso, continuano a non averlo, si scopre il contorno netto di tipo, che è tipo quello...

TIPO

Stampa: Digiterl Tipolitografia dei F.lli Terzi, via Don P.Borghi - San Martino in Rio (RE)

Pocket Magazine mensile culturale, numero 65 autorizzazione del Tribunale di Reggio Emilia, n. 1172 del 3/11/2006

Redazione e pubblicità: tel. 328 5364109 email info@pocketmagazine.it

pocket

pocketmagazine.it

Direttore editoriale: Max Cavassa Direttore responsabile: Luca Vecchi

Hanno collaborato: Alberto Zanetti, Sara Cilloni, Federica Galli, Luca Di Mira, Monica Riccò Panciroli, Stefano Prati, Alida Melacarne

Immagine di copertina: Francesco Zaia www.flickr.com/photos/56324301@ N00/6953460751/ L’editore è a disposizione per eventuali diritti d’autore degli aventi diritto con i quali non è stato possibile comunicare e per eventuali non volute omissioni nella citazione delle foto riprodotte. L’editore non è responsabile per l’uso di marchi, foto e slogan da parte degli

inserzionisti e per eventuali cambiamenti ed errori nelle date e negli orari degli appuntamenti segnalati. Si raccomanda di verificare sempre telefonicamente l’effettivo svolgimento degli eventi. Nessuna parte della pubblicazione può essere riprodotta o rielaborata in qualsiasi forma senza il consenso dell’editore. Pocket Magazine normalmente segnala le date nel raggio di circa 100 km, per l’elenco completo consultare i siti ufficiali degli artisti.


cose belle concerti

teatro

Classici restaurati

Un’indagine della rivista 8½ ha rivelato che molti universitari sono autentici analfabeti filmici. Non sanno dire, ad esempio, che film sia quello dove “due bikers attraversano

l’America per andare al carnevale di New Orleans” (e voi? lo sapete?). Evidentemente nessuno li aveva portati a una rassegna come questa che inanella una serie memo-

mostre

eventi

rabile in fulgide copie garantite dalla Cineteca di Bologna: dal Gattopardo a La febbre dell’oro, da Hiroshima mon amour a Ninotchka. Solo così si può sperimentare l’autentica magia del cinema come capitò al futuro regista JP Melville quando tra la folla sugli Champs-Élysées scorse una nuca pelata. Gli ricordava quella dell’Erich Von Stroheim ufficiale tedesco nell’immortale La grande illusione e gli indirizzò una famosa battuta del film. Il tizio si voltò ed era proprio il carismatico attore che, commosso, rispose a tono... (a.z.)

IL CINEMA RITROVATO. CLASSICI RESTAURATI IN PRIMA VISIONE da settembre 2013, un titolo al mese

CINEMA IN TUTTA ITALIA INFO: WWW.ILCINEMARITROVATO.IT/ IL-PROGETTO

sagre

Traiettorie 23 TRAIETTORIE 23

fino al 23 novembre

PARMA, CASA DELLA MUSICA - CASA DEL SUONO - TEATRO REGIO INFO: WWW.TRAIETTORIE.IT

È partita lo scorso 2 ottobre la XXIII edizione della rassegna di musica moderna e contemporanea. Questi gli appuntamenti da qui al termine della manifestazione: il 2 novembre ensemble Accroche Note con musiche tra gli altri di Ravel e Debussy; il 9 novembre Mario Caroli al flauto e Roberta Gottardi al clarinetto con musiche tra gli altri di Debussy, Varèse, Benjamin. Musica elettronica con Fons Adriaensen e i suoi Cieli sopra Venezia il 16 novembre, mentre chiude l’Ensemble Prometeo il 23, con un programma tra Bach e Ferneyhough.

cinema

ARIOS(t)O ANTONELLA DE NISCO. ARIOS(T)O

fino al 25 novembre

REGGIO E., CIRCOLO DEGLI ARTISTI INFO: 0522 554711

L’artista reggiana attraverso materiali poveri ed installazioni ambientali alimenta fascinose utopie. La mostra s’intitola ARIOS(t)O, gioco di parole che vuole onorare la memoria del grande poeta ma anche evocare una particolare idea di spazio: arioso, leggero, libero da ogni costrizione. Il percorso espositivo comprende 12 installazioni, che conducono il visitatore dal viale alberato alla zona cortiliva, fino alle sale espositive e alle stanze affrescate. Opere realizzate appositamente per l’occasione e progetti del passato, accomunati dall’interesse per il paesaggio e la natura.


Bologna Jazz Festival BOLOGNA JAZZ FESTIVAL

fino al 27 novembre

BOLOGNA, LUOGHI VARI INFO: BOLOGNAJAZZFESTIVAL.COM

Il jazz prende sul serio gli obiettivi dell’internazionalismo: le forze creative devono unirsi, abbattere le barriere e procedere in territori inesplorati. Ne darà dimostrazione il live del Jan Garbarek Group che comprende, oltre al leader norvegese, il tedesco Rainer Brüninghaus, il brasiliano Yuri Daniel, e l’indiano Trilok Gurtu. Magica conclusione di una kermesse rizomatica (DeJohnette, Douglas, Bollani, Petrella, Berne, McLaughlin...) diffusa tra teatri, arene, cantine, caffè... (a.z.)

Taisuke Koyama

TAISUKE KOYAMA. RAINBOW VARIATIONS AND OTHER WORKS fino al 30 novembre

MODENA, METRONOM INFO: WWW.METRONOM.IT

A differenza della Dorothy del Mago di Oz, Taisuke Koyama non vuole ritrovarsi sopra l’arcobaleno, ma dentro di esso. La sua serie più famosa sfrutta il fenomeno dell’iride, i suoi colori e la sua simbolicità per sondare inganni, manipolazioni e aggiusta-

menti della percezione con l’ausilio del lavoro del tempo, degli agenti atmosferici, della tecnologia. Può darsi che usciti da questa mostra esclamiate come Godard “Non è sangue, è rosso”.

Finalmente Domenica

verso un dialogo tra Andrea Sassi (direttore di dispari&dispari) e le artiste Katrin Plavcak, Charlotte Cullinan e Jeanine Richards. Stag inquadra una posizione per la pittura quando questa è instabile, mutevole e gestuale - o anche quando diviene uno spazio tra passato e futuro, realtà e finzione.

5

FINALMENTE DOMENICA fino all’1 dicembre

REGGIO E., SALA DEGLI SPECCHI DEL TEATRO VALLI INFO: 0522 458811

Tornano le mattine di Finalmente Domenica, che prosegue fino all’1 dicembre, con la presentazione del libro Mancarsi di Diego De Silva. E a novembre? Il 3 ecco Di mamma ce ne è più di una, di Loredana Lipperini, il 10 David Riondino e la Banda di Quartiere in Favole al telefono di Gianni Rodari, il 17 Marco Aime e Davide Papotti presentano L’altro e l’altrove. Antropologia, geografia e turismo, il 24 Inventare il vero: la musica di Verdi, con Giovanni Bietti.

Stag STAG

fino al 5 dicembre

REGGIO E., DISPARI&DISPARI PROJECT INFO: DISPARIEDISPARI.ORG

L’evento riunisce il lavoro di 35 artisti internazionali che lavorano nelle città di Londra e Berlino, concepito attra-

ParmaJazz Frontiere

PARMAJAZZ FRONTIERE FESTIVAL 2013 - RUMORI SENSIBILI fino all’8 dicembre

PARMA, LUOGHI VARI INFO: 0521 238158

Ora che la dimensione volatile della musica è tornata predominante, il jazz celebra la propria vittoria: quali altre performance live – dagli standard alla sperimentazione – possono eguagliare quelle della musica nata alla foce del Mississippi poco più di un secolo fa? La rassegna porta ogni anno a Parma chicche internazionali: quest’anno occhi su Tim Berne, Jim Black, Franco D’Andrea (foto), Michele Rabbia, Eivind Aarset oltre a una pletora di giovani. Dateci dentro! (a.z.)

Aperto festival

Settimana conclusiva per Aperto 2013, festival di arti varie che movimenta l’autunno reggiano. Il 13 novembre Yuval Avital al Teatro Cavallerizza presenta Noise for Syd. Icon/sonic tribute to Syd Barrett, tributo al Cappellaio Matto dei Pink Floyd. Dal 15 al 17 tre grandi appuntamenti con Wayne McGregor | Random Dance, che presenta i nuovi spettacoli Atomos (prima nazionale al Teatro Valli il 15) e Scavenger (prima assoluta alla Collezione Maramotti il 16 e 17). Ancora il 15 novembre, serata elettronica + visuals con Alva Noto / Byetone al Teatro Ariosto, mentre la danza è di nuovo protagonista il 16 novembre con la Compagnia Virgilio Sieni che al Teatro Cavallerizza presenta in prima assoluta il nuovo spettacolo Esercizi di primavera. Wayne McGregor | Random Dance (foto di Dario Lasagni)

FESTIVAL APERTO – INVENTARE IL VERO fino al 17 novembre

REGGIO E., TEATRI VALLI, ARIOSTO, CAVALLERIZZA, CHIOSTRI DI SAN PIETRO, COLLEZIONE MARAMOTTI INFO: 0522 458811


6

Botero

BOTERO A PARMA

fino all’8 dicembre

PARMA, PALAZZO DEL GOVERNATORE INFO: 0521 571132

Autori in prestito

Per un momento non saranno libri, dischi o film a essere in prestito, ma le esperienze degli autori (scrittori, musicisti, disegnatori, attori), speciali bibliotecari per un giorno. L’edizione 2013 di Autori in Prestito, curata da Paolo Nori, ritorna in dodici biblioteche della provincia di Reggio, con altrettanti autori. Cose che ci governano, il titolotema, sono le opere (libri, film, dischi) che lasciano il segno su ognuno e formano così i nostri gusti. Gli appuntamenti: Carlo Boccadoro (5/11, Guastalla), Carlo Lucarelli (6/11, Castelnovo ne’ Monti), Mariangela Gualtieri (8/11, Luzzara), Manuel Agnelli (9/11, Novellara), Michela Murgia (10/11, Albinea), Daniele Benati (23/11, Baiso), Sandrone Dazieri (24/11, Brescello), Ivano Marescotti (28/11, Casina), Ermanno Cavazzoni (30/11, Reggiolo), Makkox (7/12, Cavriago), Silvia Avallone (9/12, Campagnola Emilia). Foto di Luca Carlino

AUTORI IN PRESTITO - COSE CHE CI GOVERNANO fino al 9 dicembre

BIBLIOTECHE DI REGGIO EMILIA E PROVINCIA INFO: WWW.ARCIRE.IT

Lo sguardo sul mondo di Fernando Botero, con le sue inconfondibili volumetrie sproporzionate e le sue forme esagerate, arriva nel cuore della città ducale. Il percorso espositivo si compone di quarantasette opere in gesso che lo stesso artista di origini colombiane ha selezionato appositamente per questa mostra, che rappresentano un riassunto della produzione artistica dell’autore dal 1973 ad oggi e che finora sono state esposte soltanto una volta.

Ori reggiani GLI ORI DELLA TERRA REGGIANA

fino al 15 dicembre

provincia di Reggio Emilia INFO: 0522 444413

Novembre di sagre, con il tartufo primattore a Cavola di Toano nelle domeniche del 3 e del 10 con la Festa del Tartufo, mentre a Viano sabato 9 e domenica 10 si festeggerà quello della Valle del Tresinaro. A Casalgrande il 10 invece,

L’Arte della sfoglia, promossa all’interno della Festa dell’Agricoltura di Salvaterra. Si va di maiale la prima domenica di dicembre a Rubiera, col classico Gnocco, salame e... fantasia.

Sarmede

LE IMMAGINI DELLA FANTASIA. MOSTRA INTERNAZIONALE D’ILLUSTRAZIONE PER L’INFANZIA fino al 19 gennaio 2014

Sàrmede (Tv), Casa della Fantasia INFO: 0438 959582

Storie maya e atzeche protagoniste della mostra di Sarmede: il Messico è il Paese della Fiaba della XXXI edizione. Serpenti piumati, fantasmi, amori tra sole e luna, pipistrelli bellissimi e leggeri colibrì popolano le fiabe, i miti e le leggende della multiforme tradizione messicana. Accanto all’omaggio alla Nazione ospite, la mostra proporrà ai suoi visitatori anche la grande carrellata del meglio che il settore dell’illustrazione per l’infanzia abbia proposto a livello mondiale.

Rodin

RODIN. IL MARMO, LA VITA

fino al 26 gennaio 2014

MILANO, PALAZZO REALE INFO: WWW.MOSTRARODIN.IT

August Rodin, il faro della scultura di fine Ottocento, ha sempre avuto un debole per

Michelangelo Bonarroti e la sua estetica del non-finito. Oggi una prestigiosa esposizione avvicina i capolavori del francese e la Pietà Rondanini del genio cinquecentesco conservata proprio nel capoluogo meneghino. A cosa servono le mostre se non a sfidare il tempo, mettere in comunicazione i secoli, a far incontrare finalmente coloro che erano contemporanei per elezione? (a.z.)

Iceage ICEAGE

mercoledì 6 novembre

BOLOGNA, LOCOMOTIV INFO: 3480833345

Hanno circa 20 anni a testa, sono in quattro, sono danesi e sono incazzati come delle pantere. Con You’re Nothing sono al secondo album. Se il disco d’esordio (New brigade) era caratterizzato da un’urgenza e una potenza irresistibili, in queste nuove 12 tracce, per un totale di 29 minuti, i quattro ventenni non si limitano a esprimere emozioni ma le esasperano sottolineandone gli eccessi, tra punk, hardcore, atmosfere goth e rabbia sorda.


Body Worlds

Floor, Four Tet, Fuck Buttons, Jon Hopkins (foto), The Haxan Cloak... Glamorama! (a.z.)

GUNTHER VON HAGENS. BODY WORLDS

dal 6 novembre 2013 al 16 febbraio 2014

Bologna, ex GAM Galleria d’Arte Moderna (Sala Maggiore) INFO: bodyworldsinthecity.it A Gunther Von Hagens non bastavano una storia da perseguitato politico nella Germania Est e una bella carriera in medicina. Così un giorno ha invenato la plastinazione, procedimento per conservare l’interno dei corpi di umani e animali (ossa, tessuti e muscoli) per studio e divulgazione. L’incredibilie risultato di questa incredibile vicenda, è una mostra itinerante che, pur tra qualche polemica (si tratta pur sempre di cadaveri), attira milioni di visitatori in tutto il mondo. (a.z.)

#C2C13

#C2C13 – INTERNATIONAL FESTIVAL OF MUSIC & ARTS dal 7 al 10 novembre

TORINO, LUOGHI VARI INFO: clubtoclub.it/2013-it Se fossi il personaggio di un romanzo di Brett Easton Ellis sarei vestito alla moda, terrei a freno l’angoscia con mezzi più o meno leciti e sentirei sulla mia pelle lo spirito del tempo. A questo punto sarei quasi costretto, se mi trovassi in Italia, a fare un giro dalle parti di Torino per l’appuntamento più hype del periodo, potendo scegliere, giusto per limitarsi ai più noti, tra Andy Stott, Factory

contraddistingue è una qualità rara e calviniana: la leggerezza. (a.z.)

Escher

Fermata provvisoria

ESCHER: LE DUE FACCE DEL GENIO, FRA MATEMATICA E STORIA DELL’ARTE

venerdì 8 novembre

REGGIO E., UniMoRe INFO: 0522 454437

FERMATA PROVVISORIA di e con david riondino RUBIERA (RE), TEATRO HERBERIA INFO: 0522 621133

Garbato, ironico, colto, Riondino dagli anni ‘70 attraversa la vita culturale italiana passando disinvoltamente dal cantautorato (ha scritto il testo di Maraicaibo, quello con “mare forza nove”), il cinema (molti lo ricordano nel primo Salvatores di Kamikazen), televisione (Quelli che il calcio, Maurizio Costanzo Show). Tutte queste esperienze affiorano nei suoi spettacoli, ma con discrezione dal momento che ciò che li

venerdì 8 novembre

Arte e scienza sembrano abitare stanze diverse di una stessa casa: non si vedono a lungo, poi improvvisamente si incontrano riconoscendosi, salvo poi perdersi di nuovo. Di questa convivenza contrastata parleranno a Reggio lo storico dell’arte Marco Bussagli e il “matematico impenitente” Piergiorgio Odifreddi. Casus belli la mostra a Palazzo Magnani dedicata all’olandese Maurits Cornelis Escher, maestro della grafica e signore dell’illusione. (a.z.)

Selton SELTON

sabato 9 novembre

CAVRIAGO (RE), CALAMITA INFO: 3381222640

La band brasiliana dopo due album – il primo, Banana à milanesa, fantastica integrazione tra le atmosfere brasileire e dialetto meneghino, – e un numero impressionante di concerti nel nostro paese, nel 2013 ha dato alle stampe Saudade, realizzato con la collaborazione di Tommaso Colliva (Calibro 35, Franz Ferdinand, Muse) e con la partecipazione di Dente (“Piccola sbronza”) e Arto Lindsay. Nella loro musica ci sono i colori dei suoni anni ’60, la coralità tipica della West Coast americana e reminiscenze samba e tropicaliste. Sul palco sono coinvolgenti e divertenti, tra nebbie e saudade.


S TA G I O N E

www.solaresdellearti.it/teatrodellebriciole


Immanuel Casto IMMANUEL CASTO

sabato 9 novembre

BOLOGNA, LOCOMOTIV INFO: 3480833345

Al secolo Manuel Cuni di Bergamo, Casto ha cinque anni di carriera vissuti embrionalmente su Youtube, collezionando milioni di visite grazie a raffinati e alquanto spiazzanti videoclip, e perfezionando un preciso stile musicale da lui definito “Porn Groove”. El Pais ne parla così: “Cantare del sesso (esplicito) senza rinunciare ad essere chic”. Fa venire in mente Gainsbourg e ha l’aria di essere un complimento.

999 999

domenica 10 novembre

BOLOGNA, FREAKOUT INFO: facebook.com/ pages/FreakoutClub/162409987235269

Sembrano tornare dal passato, i 999. Invece ci sono sempre stati, da quando nel 1976 cominciarono a strapazzare gli strumenti seguendo quell’onda punk che pareva inarrestabile. Per qualche anno ad un passo dalla gloria, ma quel passo non ci fu. Tuttavia i 999 continuano a rappresentare/conservare una specie di energia primigenia, coniugata ad una spiccata tendenza alla melodia. Sono un pezzo di storia, e la storia siamo noi (cit.).

Arctic Monkeys ARCTIC MONKEYS

mercoledì 13 novembre

Local Natives

ASSAGO (MI), MEDIOLANUM FORUM INFO: 02 30515020

LOCAL NATIVES

sabato 9 novembre

BOLOGNA, ESTRAGON INFO: 051 323490

La band di Los Angeles ha solo due album all’attivo, ma che album! Il primo, Gorilla Manor, è stato acclamato dalla critica e considerato “Best New Music Debut Album” e poi è arrivato Hummingbird, un altro passo verso una ricerca di perfezione pop attraverso stilemi psychofolk. L’appuntamento di Bologna è importante, anche per verificare la capacità di trasferire dal vivo tutte le sottigliezze da studio.

za, tra proprietà e lavoro, produzione e consumo, cittadino e Stato”. Oggi questo “contesto” sembra essersi allargato al mondo intero con la corruzione dilagante e le imprese criminali che speculano nella crisi. A Reggio ne parleranno amministratori, magistrati (Davigo) e giornalisti (Tizian, Gomez, Nuzzi). Per ricordare e non arretrare. (a.z.)

Reggio contro le mafie REGGIO CONTRO LE MAFIE 12, 22 novembre e 3 dicembre

Reggio E., Sala del Tricolore, piazza prampolini Info: reggiocontrolemafie.it

Nel 1972 Leonardo Sciascia scriveva che “la mafia... si pone come intermediazione parassitaria, con mezzi di violen-

I ragazzini incazzatissimi di Whatever People Say I Am, That’s What I’m Not, uscito col botto nel 2006, sono cresciuti. Dalla periferia ormai preistorico industriale di Sheffield sono finiti a registrare l’ultimo album in California al Rancho de la Luna. Sono delle star, già. Meritate star, già, perché in ogni passo/album fatto dopo il botto, i ragazzi hanno sempre cercato qualcos’altro. E l’hanno sempre trovato. Grandi e complessi, grande complesso!

9

Teatro festival

XXXI appuntamento di Fondazione Teatro Due con la danza, la drammaturgia e la musica contemporanee, italiane e internazionali, che anche quest’anno, posto ad apertura di stagione, rilancia la vocazione di Teatro Due alla produzione e all’apertura verso le realtà internazionali più interessanti. Il mese di novembre presenta (dal 12 al 15) la performance de Il pomeriggio del Fauno, creazione di Balletto Civile/Michela Lucenti, un primo studio ispirato al poema sinfonico di Claude Debussy; il testo dell’inglese Duncan Macmillan, Lungs (dall’8 al 30), messo in scena da Massimiliano Farau (foto) dopo i successi americani e londinesi; la commedia amara La società (15 e 16), in cui gli autori e interpreti Lino Musella e Paolo Mazzarelli indagano “quel seme della discordia che si nasconde in ogni tentativo di società, e prima ancora in ogni uomo che dica ‘io’”.

TEATRO FESTIVAL 2013

fino al 14 dicembre

PARMA, TEATRO DUE INFO: 0521 230242


Viva l’Italia

10

VIVA L’ITALIA. LE MORTI DI FAUSTO E IAIO

dal 13 al 17 novembre

MODENA, TEATRO DELLE PASSIONI INFO: 059 2136021

Enigma Escher

In mostra la produzione dell’incisore e grafico olandese, dai suoi esordi alla maturità, con ben 130 opere provenienti da prestigiosi musei, biblioteche, istituzioni nazionali e collezioni private. A Palazzo Magnani sono riunite xilografie e mezzetinte che presentano le costruzioni di mondi impossibili, le esplorazioni dell’infinito, le tassellature del piano e dello spazio, i motivi a geometrie interconnesse che cambiano gradualmente in forme via via differenti. “Con le mie stampe - scrisse Escher - cerco di testimoniare che viviamo in un mondo bello e ordinato e non in un caos senza forma, come sembra talvolta. I miei soggetti sono spesso anche giocosi: non posso esimermi dallo scherzare con le nostre inconfutabili certezze. Per esempio, è assai piacevole mescolare sapientemente la bidimensionalità con la tridimensionalità, la superficie piana con lo spazio, e divertirsi con la gravità...”. Maurits Cornelis Escher, Nastro di Möbius II (Formiche rosse)

L’ENIGMA ESCHER. PARADOSSI GRAFICI TRA ARTE E GEOMETRIA fino al 23 febbraio 2014

REGGIO E., PALAZZO MAGNANI INFO: 0522 444408

“La storia è un incubo da cui cerco di svegliarmi” confessa Dedalus nell’Ulisse. E proprio la storia nei suoi aspetti più odiosi, reconditi e feroci fu quella che incrociò la sorte dei due diciottenni uccisi per strada a Milano il 18 marzo del 1978. Neo-fascisti, il caso Moro, servizi segreti: tante piste, nessuna giustizia. A tenere viva l’indignazione ecco lo spettacolo di Roberto Scarpetti diretto da un grande del teatro come César Brie che, a suo tempo, conobbe la dittatura argentina. (a.z.)

Suede SUEDE

giovedì 14 novembre

BOLOGNA, ESTRAGON INFO: 051 323490

Altro che Simon Le Bon. Negli anni ‘90 si facevano carte false per sposare Brett Anderson, arbiter elegantiarum della stagione del brit pop all’interno della quale gli Suede, suoi e di Bernard Butler, sembravano

occupare un posto ambiguo, bowiano ed effimero: allo stesso tempo lascivi e muscolari. E invece nel 2013 rieccoli con il nuovo album Bloodsport che ha esordito direttamente nella top 10 UK. Questione di stile naturalmente... (a.z.)

Il cappotto

IL CAPPOTTO di e con Vittorio Franceschi 14 e 15 novembre

CORREGGIO (RE), TEATRO ASIOLI INFO: 0522 637813

A chi ritiene che le angherie dei capi, il successo accordato ai viscidi e mediocri, la maledizione degli umili e dei modesti, lo strapotere della burocrazia e lo sconfortante scambio tra uomini e cose siano faccende odierne, bisognerebbe far imparare a memoria e recitare inginocchiato sui ceci il capolavoro di Nikolaj Vasil’evic Gogol’. Per gli altri può bastare questa riduzione teatrale del bravo ed esperto Vittorio Franceschi, beckettiano ad honorem. (a.z.)

Daughter DAUGHTER

venerdì 15 novembre

BOLOGNA, TEATRO ANTONIANO INFO: 051 505801

Il trio londinese composto da Elena Tonra, Igor Haefeli e Remi Aguilella, presenta l’album di esordio If You Leave, accolto

con favore da pubblico e critica. Dieci canzoni che sono un’istantanea di un anno nella breve vita dei Daughter. Anche se meno rarefatti, i suoni e le atmosfere ricordano un’altra band londinese di successo, gli xx. If You Leave resta comunque un’opera matura e personale, che sembra quasi in contraddizione con la giovinezza della band. Il concerto dei Daughter al Teatro Antoniano risulta già sold-out.

Ozu Film Festival OZU FILM FESTIVAL

dal 15 al 24 novembre

Province di Reggio E. e Modena Info: ozufilmfestival.com

Esiste un cineasta più lontano dalla nostra contemporaneità di Yashuiro Ozu con la sua estetica seriale e le sue storie di quotidianità nipponica che hanno splancato le porte al cinema moderno? Eppure nel cuore dell’Emilia vibra da ventuno anni un festival di cortometraggi che, nonostante la congiuntura attuale, ogni anno rinnova idee, eventi, ospiti. Il grande maestro maestro dal Wahalla della 7a arte educatamente benedice. (a.z.)


Filippo de Pisis, Il marinaio francese, 1930, olio su tela, collezione privata

La mostra è stata realizzata grazie a

In collaborazione con

Angeli Cornici, Aon Artscope Fine Art Insurance Brokers, Butterfly Transport Gazzetta di Parma, Kreativehouse, Hotel Palace Maria Luigia SINA Fine Italian Hotels, TEP, Società per la Mobilità e il Trasporto Pubblico


Parma-undicesimaedizione

ZONA 1

Teatro al Parco 5-10 novembre 2013

ZONA 2

Quartiere Oltretorrente 29 novembre - 1 dicembre 2013

zona franca

www.solaresdellearti.it/teatrodellebriciole


No Joy NO JOY

sabato 16 novembre

CARPI (MO), MATTATOIO INFO: 059 219449

“Suoniamo come se il pubblico non ci fosse e non ci importa se in sala non dovesse esserci nessuno a parte la nostra band... facciamo musica per noi stessi”. Benvenuti nel deserto del reale, chioserebbe Jean Baudrillard, o nell’età del narcisismo, suggerirebbe Christopher Lasch. Insomma non è più il r’n’r dei vostri padri. Ma se a dirvelo sono due bionde noise/poppers canadesi giunte dall’incantevole Montreal come Jasamine White-Gluz e Laura Lloyd, il conto torna. (a.z.)

Calibro 35 CALIBRO 35

sabato 16 novembre

MADONNA DELL’ALBERO (RA), BRONSON INFO: 3332097141

Inizia il nuovo tour per i Calibro 35, che porteranno sul palco di numerose città europee e di tutta Italia il nuovo disco Traditori di tutti, uscito il 21 ottobre su vinile e cd. Il gruppo si è formato nel 2007 a Milano, con un sound ispirato alle colonne sonore di molti film di genere poliziesco tipici dell’Italia degli anni Settanta. I cinque (Tommaso Colliva, Massimo Martel-

lotta, Enrico Gabrielli, Fabio Rondanini, Luca Cavina) dal vivo non si risparmiano. Aspettiamo fiduciosi.

Natura Dèi Teatri NATURA DÈI TEATRI 013_GLORIOSO

dal 16 novembre all’1 dicembre

PARMA, LENZ TEATRO INFO: 0521 270141

14 spettacoli, 23 repliche, 13 giorni di Festival per la XVIII edizione di Natura Dèi Teatri, creazioni contemporanee di teatro, musica, danza, video, performance, negli spazi post-industriali di Lenz Teatro. Le 14 creazioni internazionali sono ispirate alla suggestione concettuale proposta dagli ideatori della kermesse: “Glorioso”, secondo nucleo tematico del progetto artistico triennale cui succederà nel 2014 “I due piani”, indicazioni tratte dall’opera filosofica di Gilles Deleuze.

Scout Niblett SCOUT NIBLETT

lunedì 18 novembre

Milano, 75BEAT

martedì 19 novembre

Ravenna, Bronson Info: www.dnaconcerti.com

In genere ci si preoccupa delle ragazzine... Ma voi vorreste far uscire vostro figlio con una che se ne va in giro vestita

13

da Biancaneve e parla di far fuori l’amato? D’accordo è solo il video dell’ultimo Gun, ma già a partire dal nome Scout Niblett non sembra una tipa molto raccomandabile: forse per questo piace tanto a guastatori come Jason Molina e Steve Albini. Del resto se pensate che PJ Harvey e Cat Power, si siano rammollite, probabilmente è a lei che dovete rivolgervi. (a.z.)

Primal Scream

PRIMAL SCREAM

mercoledì 20 novembre

MILANO, ALCATRAZ INFO: 02 69016352

Non parlerò mai male di Bobby Gillespie: fa troppa paura. Ha conosciuto il baratro e il fallimento, non rinnega il socialismo, è ancora capace di scrivere un “pezzo mondo” come 2013, nove minuti di caotico vaticinio sul presente, dopo aver firmato Screamdelica, seppellito Stone Rose e Jesus and Mary Chain e meritato un posto ad honorem nel capolavoro di Ugo Leonzio, Il volo magico. Storia generale delle droghe... (a.z.)

Digital Garden

Digital Garden è il nome di una piattaforma verde su cui far fiorire nuovi progetti, dedicati all’interazione fra piante, tecnologie digitali, design e pubblico. Il progetto, sfruttando le riflessioni che il mondo vegetale silenziosamente sollecita, presenta con un programma di appuntamenti che include mostre, installazioni, workshop, incontri, menù, video, concerti. Digital Garden presenta produzioni di artisti e progetti alcuni dei quali pensati e prodotti ad hoc, raccolti attorno a tre nuclei tematici: la presa di coscienza dell’impatto ambientale e la sensibilizzazione riguardo allo spreco; l’elaborazione di modelli di sviluppo e prototipi in grado di coniugare le tecnologie più avanzate con il massimo della sostenibilità; la partecipazione individuale, spesso organizzata attraverso la community.

DIGITAL GARDEN

dal 9 novembre 2013 al 26 gennaio 2014

REGGIO E., SPAZIO GERRA INFO: 0522 585654


Parole incatenate

PAROLE INCATENATE con claudia pandolfi e francesco montanari

mercoledì 20 novembre

CASALGRANDE (RE), TEATRO DE ANDRÉ INFO: 0522 1880040

LABORATORI PMI 2013/2014 PMI LAB. “SCUOLA DI SAMBA” ore 21 Docente: Paolo Caruso gio. 7 novembre PMI LAB. “BIG BAND” Docente: Marco Ferri presentazione laboratori e PMI LAB. “ORCHESTRA SAX” sala pmi lab Docente: Marco Ferri PMI LAB. “CORO GOSPEL” Docenti: Lara Luppi, Andrea Bertorelli PMI LAB. “JAZZ” Docente: Alessandro Altarocca PMI LAB. “RITMICA FUNK/SOUL/MOTOWN” Docenti: Angelo Fauli, Paolo D’Errico, Alessandro Lugli PMI LAB. “WEATHER REPORT” Docenti: Alessandro Altarocca, Alessandro Lugli, Stefano Carrara/Paolo Gialdi PMI LAB. “TOWER OF POWER” Docenti: Daniele Morelli, Paolo D’Errico, Alessandro Lugli, Chicco Montisano PMI LAB. “STEELY DAN” Docenti: Angelo Fauli, Paolo Gialdi, Alessandro Lugli LAB. ”JAZZ TRIO” Docenti: Michele Morari, Michele Bianchi, Stefano Carrara LAB. “MUSICAL” Docenti: Daniela Galli, Giordano Gambogi PMI LAB. “ROCK” Docenti: Giacomo Voli, Mattia Rubizzi, Luca Canei

pmi lab day

Per informazioni & iscrizioni: PMI - Via Rodano, 13 Reggio Emilia info@professionalmusicinstitute.it Tel. Segreteria: 0522 654290 Tel. Direzione PMI: 338 6088002 www.professionalmusicinstitute.it

D’accordo, molti si sono affezionati a lui per l’indimenticabile personaggio del Libanese in Romanzo criminale, ma c’è vita oltre al coatto: Francesco Montanari è giovane e in teatro ha già un’esperienza solida con testi di Pinter e Letts. Qui incontrerà un’altra ex-stellina televisiva, la Claudia Pandolfi fidanzatina d’Italia nel Medico in famiglia. Segregazione, violenza, erotismo: per entrambi il gioco si fa duro con il testo tagliente e ombroso del catalano Jordi Galveran. (a.z.)

Tino Stefanoni

TINO STEFANONI. L’ENIGMA DELL’OVVIO

dal 20 novembre 2013 all’11 gennaio 2014

MILANO, GALLERIA GRUPPO CREDITO VALTELLINESE INFO: WWW.CREVAL.IT

La mostra presenta oltre cento opere, realizzate dal 1965 a oggi, in grado di documentare il percorso creativo di un artista che è riuscito a combinare gli echi della Pop Art internazionale con la razionalità della Metafisica di Carlo Carrà e di Giorgio de Chirico, con evidenti richiami alla pittura del ‘400 italiano

e, in particolare, del Beato Angelico: lavori diventati delle vere e proprie icone contemporanee.

Waterboys WATERBOYS

venerdì 22 novembre

MILANO, AUDITORIUM DI MILANO sabato 23 novembre

BOLOGNA, AUDITORIUM MANZONI

Mike Scott non si è mai fermato, sempre a rincorrere un demone fatto di rock, folk, trombe e canzoni che non finirebbero mai e che quando finiscono un po’ ci si rimane male. Quest’anno corre il 25° anniversario di Fisherman’s Blues, capolavoro che rilanciò un certo gusto folk rock. I live dei Waterboys lasciano sempre a bocca aperta e col fiatone, con certi pezzi che cominciano in sordina per poi esplodere come piccoli/ grandi Boleri, come Too close to Heaven.

Unknown Mortal Orchestra

UNKNOWN MORTAL ORCHESTRA venerdì 22 novembre

CARPI (MO), MATTATOIO INFO: 059 219449

Essere l’attuale band preferita di Courtney Love porta bene? Bisognerebbe fare un salto a Carpi e chiederlo a Ruban Nielson che ha gettato un ponte dalla natia Nuova Zelanda al resto dell’orbe terracqueo lastricandolo con lo-fi, psych-pop-blues, hip hop e ferma devozione al culto beatlesiano: sembra


che la stramba formula ingegneristica si riveli particolarmente adatta per i “viaggiatori” contemporanei che non a caso si chiamano hipster come gli eroi di Ginsberg... (a.z.)

Macchine per abitare

MACCHINE PER ABITARE. FOTOGRAFIE E DISEGNI D’ARCHITETTURA DALLA COLLEZIONE DELLA GALLERIA CIVICA DI MODENA dal 23 novembre 2013 al 26 gennaio 2014

MODENA, GALLERIA CIVICA PALAZZO SANTA MARGHERITA INFO: 059 2032911

Gabriele Basilico

GABRIELE BASILICO NELLA COLLEZIONE DELLA GALLERIA CIVICA DI MODENA dal 23 novembre 2013 al 26 gennaio 2014

MODENA, GALLERIA CIVICA PALAZZO SANTA MARGHERITA INFO: 059 2032911

Gabriele Basilico amava la fotografia e le città e, anche se il uso viaggio terreno si è interrotto il 13 febbraio 2013, le sue immagini continuano ad aprire nuove vie. Come quelle di Dancing Emilia, il reportage del 1978 su balere e neonate discoteche recuperato a nuova vita nella mostra modenese che presenta anche scatti su vedute di città europee e diversi lavori di documentazione urbana, tra cui quello memorabile sulle aree dismesse. Una “cassetta degli attrezzi” per l’avvenire. (a.z.) Gabriele Basilico, Dancing in Emilia, 1978

Quante cose passano tra il concepimento e la consegna di un’opera architettonica: correzioni, eventi sociali, fallimenti, evoluzioni dei materiali. Questa mostra illustra un simile effetto utopico nei progetti firmati da Aymonino, Branzi, Canella, Portoghesi, Rossi e negli scatti di Barbieri, Fontana, Ghirri, Hatakeyama, Jodice, Kertész, Shiraoka, Reinhart. Un architettura di sogni realizzati o infranti. (a.z.)

Bill Viola

di Duncan Macmillan con ^ĂƌĂWƵƟŐŶĂŶŽĞĂǀŝĚĞ'ĂŐůŝĂƌĚŝŶi regia DĂƐƐŝŵŝůŝĂŶŽ&ĂƌĂƵ produzione &ŽŶĚĂnjŝŽŶĞdĞĂƚƌŽƵĞ >Ă ĐŽƉƉŝĂ ĐŽŶƚĞŵƉŽƌĂŶĞĂ͕ ů͛ĞƟĐĂ ĞĐŽůŽŐŝĐĂ ĚĞŝ ŶŽƐƚƌŝ ĂŶŶŝ ϮϬϬϬ͕ ĚƵĞ ŐŝŽǀĂŶŝ ŝŶƚĞƌƉƌĞƟ ƚĂůĞŶƚƵŽƐŝ͕ ƵŶĂ ƐĐĞŶĂ ŶƵĚĂ Ğ ďĂƩƵƚĞĂƉĞƌĚŝĮĂƚŽ͗ĞĐĐŽŐůŝĞƐƐĞŶnjŝĂůŝĞůĞŵĞŶƟĚŝLungs, una ƐƚŽƌŝĂĚ͛ĂŵŽƌĞƐƉŝĂnjnjĂŶƚĞ͕ďƌƵƚĂůŵĞŶƚĞŽŶĞƐƚĂ͕ĚŝǀĞƌƚĞŶƚĞĞ ĂƩƵĂůĞ͕ĐŚĞĚăǀŽĐĞĂůůĂŐĞŶĞƌĂnjŝŽŶĞĚĞůů͛ŝŶĐĞƌƚĞnjnjĂ͘

DALL’8 AL 30 NOVEMBRE 2013

:6*0(3,9969 regia sŝŬƚŽƌŽĚſ

produzione ^njƉƵƚŶLJŝŬ^ŚŝƉƉŝŶŐŽŵƉĂŶLJ

BILL VIOLA. THE RAFT

Ğ&ŽŶĚĂnjŝŽŶĞdĞĂƚƌŽƵĞ͕^ĐŚĂƵƐƉŝĞůŚĂƵnj'ƌĂnj͕^ƚĂĂƚƐƚŚĞĂƚĞƌDĂŝŶnj͕ ,ƵŶŐĂƌŝĂŶdŚĞĂƚƌĞŽĨůƵũʹEĂƉŽĐĂ͕ĞŶƚƌĂůƚŚĞĂƚĞƌ>ĞŝƉnjŝŐ͕ EĂƟŽŶĂůdŚĞĂƚƌĞŝŶƵĚĂƉĞƐƚ

MANTOVA, PALAZZO TE INFO: 0376 323266

hŶƉƌŽŐĞƩŽƚĞĂƚƌĂůĞŽƌŝŐŝŶĂůĞĞŶŽŵĂĚŝĐŽ͕ĚŝƐĞŐŶĂƚŽĐŽŵĞƵŶŽ ƐƉŝĞƚĂƚŽ ƌĞĂůŝƚLJ Ğ ŝƐƉŝƌĂƚŽ Ăů ĐĞůĞďƌĞ ƌŽŵĂŶnjŽ 1984 Ěŝ 'ĞŽƌŐĞ KƌǁĞůů͘hŶŽƐŚŽǁĚŝƐŽƉƌĂǀǀŝǀĞŶnjĂƐŽĐŝĂůĞĐŚĞŽīƌĞĂůƉƵďďůŝĐŽ ůĂƉŽƐƐŝďŝůŝƚăĚŝŝŶƚĞƌĂŐŝƌĞĐŽŶůĂƐĐĞŶĂǀŽƚĂŶĚŽůΖĞůŝŵŝŶĂnjŝŽŶĞ ĚĞŝƉĂƌƚĞĐŝƉĂŶƟĞĚĞƐŝŐŶĂŶĚŽŝůǀŝŶĐŝƚŽƌĞ͘

dal 23 novembre 2013 al 20 febbraio 2014 Spesso dimentichiamo che il globo non è una serie di continenti circondati dall’acqua, ma un immenso oceano occasionalmente interrotto da terre emerse. A ricordarcelo contribuisce talvolta un evento terribile e rivelatore come il naufragio che va da Lucrezio all’infinito di Leopardi. Il fuoriclasse della videoarte Bill Viola con l’opera The Raft, la zattera, rinnova l’argomento ispirato dalle meraviglie del palazzo mantovano. (a.z.)

2,3,4 DICEMBRE 2013, ORE 21.00

dĞĂƚƌŽƵĞ͕sŝĂůĞĂƐĞƫϭϮͬʹϰϯϭϮϭWĂƌŵĂ ďŝŐůŝĞƩĞƌŝĂΛƚĞĂƚƌŽĚƵĞ͘ŽƌŐͲdĞů͘ϬϱϮϭͬϮϯϬϮϰϮͲǁǁǁ͘ƚĞĂƚƌŽĚƵĞ͘ŽƌŐ


Nick Cave & the Bad Seeds NICK CAVE & THE BAD SEEDS giovedì 28 novembre

MILANO, ALCATRAZ INFO: 02 69016352

Se i gruppi sono clan, Nick Cave è senz’altro un boss anche se è difficile immaginarselo con una tutta da ginnastica alla Tony Soprano. Anche nei Bad Seeds, come in tutte le famiglie, è tutto un andare e tornare, consumare distacchi e stringere alleanze: così nell’ultimissimo Push the Sky Away, assente Mick Harvey, ecco tornare “devil in jazz” Barry Adamson con il barbuto Daren Ellis protagonista assoluto. Ma al comando c’è sempre il “man in black”. (a.z.)

Loop

Verdi, Brunello e Paolini

VERDI, NARRAR CANTANDO di e con Marco Paolini e Mario Brunello dal 28 novembre all’1 dicembre

MODENA, TEATRO STORCHI INFO: 059 2136021

Il Verdi raccontato da Marco Paolini non è solo il celebre musicista, ma un uomo dal fervente patriottismo e soprattutto un artista a tutto tondo, librettista, regista, impresario, una figura dall’enorme importanza nella costruzione di quel concetto intellegibile che è l’identità popolare del nostro paese. Nel racconto/monologo il regista e attore bellunese sarà accompagnato dal celebre violoncellista Mario Brunello.

LOOP

Massimo Volume

BOLOGNA, LOCOMOTIV INFO: 3480833345

venerdì 29 novembre

giovedì 28 novembre Quando lo shoegazing era più una questione di sporcizia che di pettinatura, gruppi come Spacemen 3 e My Bloody Valentine sapevano toccare le corde dello struggimento attraverso il furore sonico. Un ideale terzetto killer è da completare con la creatura di Robert Hampson capace di afferrare “quel tipo di atmosfera plumbea, ma immobile, che libera a poco a poco la mente e scarica il corpo”. Con Heaven’s End nel 1987 fu magia (nera); oggi i Loop ci riprovano. (a.z.)

16 NOVEMBRE 1 DICEMBRE 2013 LENZ TEATRO PARMA

MASSIMO VOLUME

MODENA, VIBRA INFO: WWW.VIBRA.TV

Uno dei gesti del rock italiano degli anni 90, era senz’altro il tic di Emidio Clementi che con la mano scendeva continuamente dalla fronte al microfono scandendo il tempo del suo personalissimo noir bolognese. Un episodio da repertoriare in un’ideale fisiognomica on stage. Chissà che il nuovo decennio non sia consacrato da qualche altro segno: intanto i Massimo Volume sono tornati e portano in giro il nuovo album dal titolo evocativo tra Kavafis e Coetzee, Aspettando i barbari... (a.z.)

Lenz Teatro Via Pasubio 3/e Parma Italy T +39 0521 270141 mob +39 335 6096220 info@lenzrifrazioni.it www.lenzrifrazioni.it


in live d lor

inizio

e poi

1

alle 2

domenica 3 novembre

whole tone trio jazz fusion

domenica 10 novembre

alex ricci & angelica dettori country pop usa

domenica 17 novembre

rosez trio

hit pop, rock, dance in chiave swing, bossa e lounge acustici

domenica 1 dicembre

lucia & diego standard jazz

domenica 8 dicembre

back 2 start coldplay tribute

domenica 15 dicembre

f4

beatles & co.

domenica 22 dicembre

t.a.b.s.

rock blues

domenica 29 dicembre

w.a.v.e. rock

NOVECENTO RITROVATO

fino al 17 novembre Reggio E., RezArte Contemporanea

LUCA MOSCARIELLO. SOTTO I CARDI fino al 24 novembre Reggio E., Bonioni Arte

FABIO BONI, ALESSANDRA CALÒ E FABRIZIO CICCONI. OFFICINE MECCANICHE REGGIANE fino al 24 novembre

Reggio E., Tecnopolo

DE PISIS EN VOYAGE. ROMA, PARIGI, LONDRA, MILANO, VENEZIA fino all’8 dicembre

Mamiano di Traversetolo (PR), Fondazione Magnani Rocca

ENRICO BAJ. BAMBINI, ULTRACORPI & ALTRE STORIE

fino al 20 dicembre

Milano, Fondazione A.Pomodoro

QUEENS OF THE STONE AGE 3 novembre birreria ristorante via san martino, 5 reggio emilia [chiuso lunedì] 3808051975 - 3403377297

Assago (MI), Mediolanum Forum

SOUND & COMFORT FESTIVAL (KAKI KING, AGNES OBEL, LOW)

dal 4 al 6 novembre Milano Teatro Martinitt

LA FABBRICA DEI PRETI

ULRICH SCHNAUSS

Fontanellato (PR), Teatro Comunale

Modena, Vibra

15 novembre 16 novembre

Roccabianca (PR), Teatro Ragazzola

WHITE LIES

16 novembre

Milano, Magazzini Generali

ULVER with MG_INC ORCHESTRA

zona franca

16 novembre

Parma, Teatro al Parco

SUUNS

dal 5 al 10 novembre dal 29 novembre all’1 dicembre

Parma, Quartiere Oltretorrente

PERTURBAZIONE 8 novembre

Carpi (MO), Kalinka

SPARTITI (MAX COLLINI & JUKKA REVERBERI) 8 novembre

Fosdondo (RE), I Vizi del Pellicano

ENRICO RAVA & GIOVANNI GUIDI 9 novembre

Busseto (PR), Teatro Giuseppe Verdi

FRANCO BONETTI. LE METAMORFOSI DELLA MATERIA dal 9 novembre al 31 dicembre

Reggio E., Galleria d’Arte Zannoni

Parma, Teatro Regio

16 novembre

Bologna, Covo

TRES

16 novembre

dal 23 novembre al 15 dicembre

Lucca, luoghi vari

LYDIA LUNCH RETROVIRUS 23 novembre

Bologna, Senza Filtro

VERONICA AZZINARI. PASSAGGI

dal 23 novembre 2013 al 5 gennaio 2014 Carpi (MO), Spazio Meme

TOWN OF SAINTS 27 novembre

GUIM TÌO ZARRALUKI. GRIS

GOGOL BORDELLO

dal 16 novembre 2013 al 10 gennaio 2014 Parma, Loppis Galleria

MARK LANEGAN

18 novembre

Bologna, Teatro Duse

Arceto (RE), Salumeria del Rock

27 novembre

Milano, Alcatraz

30 novembre

Bologna, Estragon

GLASVEGAS

29 novembre

ANGELA HEWITT

Roncade (TV), New Age

Reggio E., Teatro Valli

Milano, Magazzini Generali

19 novembre

30 novembre

Tiziano Bianchi - Tarun Balani Collective

MY FAIR LADY

Cavriago (RE), Cantina Garibaldi

Reggio E., Teatro Valli

19 novembre

Teho Teardo e Martina Bertoni + Julia Kent

FRANCO BATTIATO - DIWAN, L’ESSENZA DEL REALE

Milano, Alcatraz

Ferrara, Circolo Zuni

Parma, Teatro Regio

14 novembre

PHOTO LUCCA EXHIBITIONS - VISIONI URBANE DI GRANDI FOTOGRAFI

Castelnovo ne’ Monti (RE), Teatro Bismantova

PIXIES

4 novembre

23 novembre

22 novembre

dal 29 novembre all’1 dicembre

BORDERLINE

30 novembre

Reggio E., Teatro Piccolo Orologio


PREVIEW

CONCERTI

The Lumineers

Massimo Volume

Estragon

(MI), Magnolia 14 dicembre, Bologna, Estragon

3 dicembre, Bologna,

The Tallest Man on Earth

5 dicembre, Segrate

14 dicembre, Milano, Ohibò Club

15 dicembre, Pisa, Leningrad

16 dicembre, Milano, Gattò

Albert Hammond Jr (Strokes)

12 dicembre, Segrate (MI), Magnolia 13 dicembre, Roma, Circolo degli Artisti 14 dicembre, Bologna, Covo

Patty Pravo

16 dicembre, Milano,

4 dicembre, Segrate

Biffy Clyro

Frightened Rabbit

4 dicembre, Milano, Tunnel

sull’Adda (MI), Live Club 7 dicembre, Bologna, Estragon

I Cani

Kodaline

18 febbraio 2014,

Circolo degli Artisti 6 dicembre, Firenze, Viper 12 dicembre, Milano, Magazzini Generali 13 dicembre, Bologna, Estragon

Tunnel

(MI), Magnolia

4 e 5 dicembre, Roma,

Villagers

5 dicembre, Milano,

6 dicembre, Trezzo

7 dicembre, Milano,

The Fratellis

8 dicembre, Milano,

Magazzini Generali

The Chameleons

11 dicembre, Milano, Lo Fi

12 dicembre, Roma, Traffic

Tunnel

13 dicembre,

Covo Club 7 dicembre, Roma, Circolo degli Artisti

14 dicembre, Prato,

6 dicembre, Bologna,

Tricky

5 dicembre, Roma,

Atlantico Club 6 dicembre, Marghera (VE), Rivolta 7 dicembre, Rimini, Velvet

Bologna, Covo Club Exenzia

Alessi’s Ark + Green Like July

11 dicembre, Genova, Garage 1517 12 dicembre, Torino, Magazzino Sul Po 13 dicembre, Piacenza, Lo Fai

Teatro Dal Verme

Damien Jurado

26 febbraio 2014, Madonna dell’Albero (RA), Bronson 27 febbraio 2014, Roma, Lanificio159 28 febbraio 2014, Milano, Arci Bellezza

Midlake

8 marzo 2014,

Milano, Tunnel

Mogwai

30 marzo 2014, Bologna, Estragon 31 marzo 2014, Milano, Alcatraz

Franz Ferdinand

10 febbraio 2014,

Roma, Auditorium Parco della Musica

3 aprile 2014, Assago (MI), Mediolanum Forum

Depeche Mode

Ligabue

Torino, Palaolimpico 20 febbraio 2014, Assago (MI), Mediolanum Forum

22 febbraio 2014,

Casalecchio di Reno (BO), Unipol Arena

Anna Calvi

21 febbraio 2014, Torino, Hiroshima Mon Amour 22 febbraio 2014, Bologna, Estragon 24 febbraio 2014, Roma, Auditorium Parco della Musica 25 febbraio 2014, Brescia, Teatro Grande

Simple Minds

25 febbraio 2014,

Milano, Alcatraz

30 e 31 maggio 2014, Roma, Stadio

Olimpico

6 e 7 giugno 2014,

Milano, Stadio S.Siro

11 giugno 2014,

Catania, Stadio Massimino 12 luglio 2014, Padova, Stadio Euganeo 16 luglio 2014, Firenze, Stadio A.Franchi 19 luglio 2014, Pescara, Stadio Adriatico 23 luglio 2014, Salerno, Stadio Arechi

Vasco Rossi

25 e 26 giugno 2014, Roma, Stadio

Olimpico

4 e 5 luglio 2014, Milano, Stadio S.Siro


frighi Sara

Reggio Emilia, 28 ottobre 2013 Converrete che il mio frigo è molto fornito e ordinato, ma non è stato messo in posa per l’occasione, il fatto è che se cerco una cosa mi piace trovarla. Ad esempio, alla mattina la sveglia suona alle 6 e quando apro lo sportello il succo d’arancia rossa deve essere ben visibile, così come la marmellata (fatta in casa). Appena sotto, uova, gocce di cioccolato e burro, ingredienti fondamentali per i miei famosi biscotti natalizi. Ai piani inferiori una salsiccia da fare con le patate e i classici per risolvere anche all’ultimo una cena: formaggi, salame e affettati. Altra faccenda sono le abbondanti cene - famose anche quelle - che preparo per amiche e amici e di cui resta solo qualche avanzo nella pentola in alto.


lusia, Bionda a cuore pieno, Cornetto di Bordeaux).

INDIVIE di FEDERICA GALLI

L’autunno è bello, ma tieni pronto l’ombrello Come dicevano i romani “se volete la pace preparatevi alla guerra”, ma ricordatevi anche di non abbandonare il vostro orticello da balcone agli attacchi di Generale Inverno. Anche in questa stagione, infatti, si possono coltivare ortaggi e godere dei frutti del nostro lavoro. Nessuno quindi batta la fiacca, questo mese si trapiantano indivie e scarole, che non sono poi tra loro molto diverse dato che l’unico modo per riconoscerle è la forma delle loro foglie: le indivie hanno foglie ricce e increspate (varietà più diffuse: Indivia di Ruffec, Riccia a cuore d’oro, di Pancalieri) mentre le scarole, invece hanno foglie dritte e lisce (varietà più diffuse: Gigante degli ortolani, Di-

Il trapianto deve essere effettuato in giornate di luna crescente (a novembre dal 5 al 17 del mese) e utilizzando vasi con larghezza e profondità minima di 20 cm riempiti in parti uguali di terriccio sciolto e humus. Sul fondo è buona pratica aggiungere qualche pietra pomice così da evitare ristagni d’acqua. Una volta trapiantate (meglio trapiantare una pianta per vaso, se questo è di dimensioni minime), le piantine dovranno essere annaffiate regolarmente e potranno essere raccolte a 60-90 giorni dalla messa a dimora. I vasi vanno posizionati in pieno sole e protetti con fogli di

plastica in caso le temperature scendano al di sotto dei 5 gradi. Gelate prolungate infatti possono danneggiare irrimediabilmente anche le varietà più resistenti come l’Artica Ascolana (indivia). Per mantenere il cuore delle vostre indivie/scarole bianco e croccante potete legare il cespo 7-10 giorni prima della raccolta e, se ne volete anche eliminare il retrogusto amarognolo dalle foglie, potete effettuare l’imbiancatura completa: dopo averle legate, dovrete coprire ogni piantina con un vaso così da mantenerla per 10-20 giorni nella totale oscurità. Assicuratevi però che le foglie siano completamente asciutte,

altrimenti potreste avere spiacevoli sorprese (come lo sviluppo di muffe) alla raccolta. Pur addolcendone il sapore, la pratica dell’imbiancatura diminuisce la quantità di sostanze nutritive, tra cui vitamina C, A e B9. Meglio quindi consumare le foglie verdi, fresche o appassite in padella e, in questo caso, accompagnate con pinoli, olive e uvetta. Se invece avete voglia di un piatto saporito, ma un pochino meno sano eccovi la ricetta delle frittele di scarola. LA RICETTA Ingredienti per 30 frittelle: 950 gr di scarola/indivia, 80 gr di olive nere denocciolate, 20 gr di capperi, 50 gr di parmigiano, 2 spicchi d’aglio, 3 uova, 1 cucchiaio di bicarbonato, olio di semi, 70 gr di farina. Preparazione: lavate e tagliate a julienne l’insalata scarola, riducete a rondelle sottili le olive nere, fate rosolare, a fuoco dolce, 2 spicchi d’aglio con poco olio. Quando sarà imbiondito, eliminate l’aglio, aggiungete la scarola e cuocete a fuoco medio per 1520 minuti, Amalgamate bene la scarola agli ingredienti rimanenti e cominciate a preparare la pastella unendo uova, bicarbonato e farina. Aggiungete poi al composto la scarola, preparate le frittelle e friggetele in olio portato a circa 180 gradi. Scolate le frittelle e asciugatele in un vassoio ricoperto di carta assorbente. Servitele tiepide o conservatele in frigo per non più di una notte. Buon appetito e buon autunno a tutti.


Le prime due le parlo, le altre non tanto. Devo molto a un lettore d’inglese dell’Università di Bari da cui ho imparato un sacco: si chiama Paul Jarvis e non finirò mai di ringraziarlo.

Assistant Professor Amanda Minervini

Come è cominciata l’avventura americana? Stavo per laurearmi in lettere a Bari. Era il 2002. Ho cominciato a preoccuparmi seriamente per il mio futuro, così ho provato a spedire ovunque, un po’ alla cieca, domande per borse di studio. Alla fine sono riuscita a vincerne una, e con quella ho iniziato il mio Master in Letteratura

Comparata negli Stati Uniti, ad Amherst, in Massachusetts. Mi ci sono voluti quasi due anni solo per arrivare a sedermi a lezione il primo giorno! Adesso insegno al Department of World Languages and Cultures della Salem State University.

Quale è stato il tuo iter scolastico? Dopo laurea e Master, ho studiato altri sette anni e ho conseguito

un Ph.D. in Italian Studies presso la Brown University. Ho studiato anche a Berlino e ho viaggiato molto per ricerca. Ho fatto otto traslochi in dieci in anni… Sto pensando a un camper.

Quante lingue hai studiato? Inglese, tedesco, latino, francese, spagnolo e un pochino di polacco ed ebraico.

La tua giornata tipo. Molto lunga! Mi alzo fra le 6 e le 7 e arrivo all’università intorno alle 8, insegno parecchie ore (4 corsi per semester – carico doppio rispetto al normale), poi mi dedico alla ricerca, spesso anche alle riunioni e agli incarichi amministrativi. Pranzo quasi sempre con qualcosa a caso, davanti a un libro o al computer. Lascio l’ufficio dopo 12 o 13 ore, a volte anche di più. Siccome sono ancora precaria, dedico moltissime ore a cercare altri lavori e a preparare le domande. Sono molto sportiva e per tanti anni ho praticato regolarmente equitazione e arti marziali, ma ora il lavoro non mi lascia quasi più tempo e devo fare salti mortali per riuscire ad

allenarmi un paio di volte a settimana.

Lavorare all’estero: com’è? Sicuramente i meriti vengono riconosciuti e il nepotismo non è un problema, ma è molto pesante. Le responsabilità sono enormi, con altissimi livelli di attenzione ai dettagli. Purtroppo anche negli Stati Uniti è diventato molto difficile ottenere lavori a lungo termine, per cui si vive sempre sospesi. Poi c’è sempre molta nostalgia per famiglia, amici e animali domestici, tutti in Italia. A dirti la verità, e nient’altro che quella, io potendo in Italia ci sarei rimasta. La tua più grande soddisfazione. Su questo non ho dubbi: i miei studenti che sommergono di soddisfazioni le mie giornate così stancanti, e aver completato il Ph.D! A queste vorrei presto aggiungere la pubblicazione della mia ricerca sulle appropriazioni della figura di San Francesco d’Assisi durante il periodo del fascismo.


CANTINA GARIBALDI serate di musica dal vivo

martedì 5 novembre

martedì 26 novembre

martedì 17 dicembre

Canzone d’autore che fonde musica popolare con influenze mediterranee, jazz e sperimentazione. Foto Valerio Lambertini

Achille Succi (sax e clarino) e Pampa Pavesi (pianoforte) per la prima volta in Cantina con Paolo Mozzoni alla batteria e Ugo Manfredi al basso.

Daniele Dall’Omo (da più di vent’anni chitarrista di Paolo Conte) col suo straordinario progetto Boogaloo, tra jazz, blues e funky.

martedì 19 novembre

martedì 3 dicembre

domenica 22 dicembre

Tiziano torna con un ospite d’eccezione. Tarun è un batterista indiano che ha studiato con lui al Berklee College of Music e fa parte del Global Jazz Institute di Boston.

Rock n’ roll, swing, surf, honky-tonk e bebop. La band statunitense torna con una formazione speciale - Chapman Sowash al trombone e Djordje Stijepovic al basso - e uno spettacolo ancora più travolgente.

Apertura domenicale straordinaria per festeggiare con i Souvenir d’Italie che per l’occasione tornano a interpretare brani classici della tradizione del Natale in stile America anni ‘50 vocalese.

Xibaba Combo Jazz

La Metralli

Tiziano Bianchi - Tarun Balani Collective

Izzy and the Catastrophics

Blue Song Quartet

Souvenir de Noël

PIAZZA GARIBALDI - CAVRIAGO (RE) tel. 335 5826060 - 0522 372065 - www.cantinagaribaldi.it Chiuso la domenica (tranne il 22 dicembre) e il lunedì


TIPO novembre 2013