Issuu on Google+

OLTRE Timothy Hofmann


1


“Come figli raccolti in braccio da questa nave che non sa partire, ricamiamo il mare con lo sguardo a punta, l’ancora più grossa ce l’abbiamo qui“ - Davide Van De Sfroos -

A tutti i miei amici e la mia famiglia, che mi sostengono sempre, oltr’alpe e non.

2


Quindi questa volta è una decisione seria?

Una delle tue famose "decisioni radicali" ?

Ah ah ah..

Prendimi pure in giro se vuoi, mia cara Elisa. La tua ironia non ti salverĂ  questa volta. Lo so che ti manchero'. Ăˆ per te che mi preoccupo.. come sopravviverai senza di me?

E in questo momento mi sentirei di prenderti a schiaffi.

. . Beh sei tu che mi hai detto di fare cio' che sento..

Smettila di farmi sentire in colpa.. 3


Tra l'altro ancora non mi hai detto cos'è successo. Non eri al compleanno di tuo nonno?

È già abbastanza difficile cosi'. Puoi immaginare che voglia che c'avevo.

Infatti. Per carità, voglio bene a mio nonno, ma quando organizza questi ritrovi famigliari. .

Parenti che vedo ogni morte di Papa e nemmeno ci capiamo quando parliamo.

Rinuncio a discutere con te.

A Interlaken poi! Che cazzo c'è li? L'unica cosa figa è il Greenfield.

Greenfield? È uno di quei festival metallosi a cui vai tu? Bah.

E il viaggio com'è andato?.. Aline?

4


Chiedo a papà se ci compra una roba da mangiare, ok?

Amore?

Tesoro hai fame? Vuoi che prendo qualcosa?

Amore, già che ci sei prendi qualcosina da sgranocchiare?

Andiamo che se no facciamo tardi.

Ci sarà già tanto da mangiare quando saremo arrivati. Teniamoci l'appetito. 5


Allora hai già chiamato qualche amico che stà a Berna?

Meglio cominciare a cercare un appartamento, non trovi?

No non ancora..

È importante che lo trovi per tempo, sai?

Ma non ci sarà nessuno prima di settembre!

Mi sono iscritta all'associazione studentesca pero'.

Vedremo.

Cosi' puoi andare su presto e cominciare già ad ambientarti prima che cominci la scuola!

Con chi parlero'?

Suvvia, sarà il momento migliore per cominciare.

Vedrai che non appena ti farai qualche amica non avrai più problemi.

6

Se ti fossi impegnata di più al liceo avresti meno difficoltà Vedrai che poi ci saranno solo vantaggi nel parlare tedesco.


Ti sei fatta un bel pisolino vedo.

ne? Aline?

Tesoro svegliati!

Siamo arrivati. . su!

Dov'è la piccola peste?

Aline? 7


Non me li fai gli auguri?

Nonnooo! Come stai? Tanti auguri! !

Sempre piĂš giovane! . .almeno nello spirito! Ah ah ah!! Ma che ci fate a 'sti capelli voi ragazzi? Allora, pronti i bagagli?

E tu come stai? Andiamo dentro dai, sono giĂ  tutti arrivati!

8


Andiamo a salutarli.

..

Hans, fratello maggiore di mio padre.

Kornelia, figlia di Hans. Io e lei comunichiamo (poco)in inglese, è più facile per entrambe.

Hanna, nonna materna. 90 anni ma ancora bella vispa!

Jerôme, fratello di mia madre. Insegna alla Kunstschule di Zurigo.

Simon, un qualche cugino. Stà a Winterthur, non mi ricordo che faccia. .

Deborah, sorella di mia e. Bruno, altro fratello di mio padre. Almeno lei sa un pochino dimadr no. Il più piccolo e di italiano. Ha solo un anno in meno di lui. Benjamisin,ccugi uro il più timido.

Halo

Wie geht es?

. .Ooh schatzli! 9


Allora come andiamo? Ti sei gustata tutto?

Eh? ma.. sĂŹ, certo! Allora, che hai? Ti vedo un po' impensierita.

Fammi compagnia, che per restare giovani bisogna stare tra i giovani! Eh eh!

Oh suvvia, che sarĂ  mai? Mica devi partire oltre oceano come mio padre! . .

Beh sai, per questa storia della partenza..

come? 10


Si beh.. Mio padre e i suoi fratelli partirono il secolo scorso per l'America..

Ma.. PerchĂŠ . .non lo sapevo?

Sai, per via del lavoro.. Dimenticavo che forse tu non lo sapevi.

Ecco..

Beh, le conosci le idee di tuo padre, no? Riguardo il sostenimento dell'economia locale.. Verso chi entra ed esce dai confini. . Loro fecero parte di quella generazione che dalla fine dell'800 si videro costretti a emigrare.

Ma è..

Emigrarono quindi verso quella che chiamavano "Terra Promessa". Quanta propaganda ricevevano. La maggior parte dei giovani erano esperti nel settore agricolo quindi trovarono fortuna in California. Uno dei miei zii si fece famiglia laggiĂš. . .Gli altri tornarono.

ASSURDO!!!

11

..


Esco un attimo.

12


È una questione di qualità. È una questione di qualità. È una questione di qualità. O una formalità. Non ricordo più bene. Una formalità.

Io sto bene. Io sto male. Io non so cosa fare. Non ho arte ne parte non ho niente da insegnare. È una questione di qualità. una formalità.

13


UNA FORMALITĂ€!!

Sei qui per dirmi di rientrare?

No, sono qui per dirti che ti voglio bene e che voglio che tu sia felice, a prescindere dal rapporto con tuo padre.

Me ne sono accorta sai. .

. . Che il trasferimento a Berna non la senti come una cosa tua. Ci speravo pero'..

14


Credi che non l'abbia già fatto? A partire dal fatto che non condivido nessuna delle idee di mio padre.

Beh no. In realtà non è che abbia avuto molto tempo per rifletterci!

E che il futuro che desidero è completamente diverso da quello che lui spera per me!

Forse è il caso di cominciare a farlo allora, non credi? Come si fa a trovare un'identità in un paese di cui ne è privo?

Voglio dire.. già solo tra di noi parliamo ben 4 lingue. . .e a malapena ci capiamo! Questo suo non riuscire a guardare oltre le vette delle montagne che gli sono attorno. Beh noi non siamo mica dei robot, neh? Tuo padre è un sempre tuo padre. Vuole solo che le persone a lui care siano al sicuro e stiano bene.

Forse se non senti più tuo questo posto, ci sarà sempre qualcosa che puoi fare.

15


..

Ăˆ giusto partire.. Ma non a Berna. Oltre..

16


W.W.O.O.F. eh? E quindi?

Sembra che stai abbaiando! Sei possa Elisa!

Beh si! Ăˆ una figata! Praticamente ti iscrivi e prendi contatto con le fattorie che sono anche iscritte nel programma.

Stabilisci un periodo e vai a lavorare da loro, in cambio di vitto e alloggio!

E questo si puo' fare in ogni angolo del mondo! Ma ci pensi? Mica male! In fondo lavorare nella natura t'ha sempre appassionata, no?

Esatto! Ed ho giĂ  un buon programma!

Ah sei riuscita a rintracciarli per finire?

S ĂŹ!

Figo! E tuo padre come l'ha Mah.. presa? pensavo peggio alla fine, sai?

Se tutto va bene poi dovrei riuscire a raggiungere la famiglia in California! 17


Si' che mi mancherai, scema! Su, accompagnami. .

Beh dai, mal che vada verrai diseredata a vita! Eh eh eh!

. .che devo ancora comprare le ultime cose da ficcare in zaino!

Fine. 18


19


20


Artworks

21


22


23


24


25


26


Timothy Hofmann, classe 1987, ha vissuto a Lugano, Ginevra e Bologna. Influenzato dai grandi maestri del fumetto quali Schulz, Watterson, Pratt, Ortolani, Kochalka, Boulet e O’Malley, nel 2010 da vita al suo blog thequickpeep.net, con l’intento di pubblicare brevi strisce umoristiche liberamente ispirate dalla propria quotidianità, dal tratto veloce ed essenziale (da qui il titolo, tradotto ‘La Rapida Sbirciata’). Nel 2012 esce una prima raccolta: The Quick Peep VOL. 1 (autoprodotta).

27


e-mail: th2_87@hotmail.com blog: www.thequickpeep.net


OLTRE