Page 1

Dicembre 2002

Notiziario

Anno I - Numero 5

C

BY A LE

E

MARCO

Sommario

Buon Natale ari amici,

1

Lettere dei Consoli

2

Dolores e Vincenzo Stelle di Natale

3

Stefano Capretti

4

pd

fM ac

hi

ne

tri

al

ve r

si on

Buon Natale a tutti! é arrivata troppo veloce questa nuova festa natalizia. Ricordo sempre con tenerezza quando anni fa un vecchio amico sacerdote ritornando in Parrocchia dall’Hogar, la notte di Natale, portando stretto tra le mani un libro si é chinato su un cane che stava sulla porta e gli disse: “Buon Natale anche a te amico cane” (Leopoldo). Un buon Natale non si nega a nessuno... Quante speranze, quante illusioni, quanti sogni in vista del Natale.!! Quest’anno poi sono molte le famiglie che finalmente festeggiano un Natale con uno o più bambini . Quanto è triste il focolare spento, tanto é bello il focolare con i bambini. Preghiamo Gesú Bambino che muova i cuori dei burocrati affinché presto tanti altri bambini possano avere piú che un regalino, una carezza di mamma e di papá come l’ebbe Lui (Gesú) quando nacque in Betlemme. Auguri di cuore a tutti grandi e piccini, che il nuovo anno 2003 porti loro pace e bontá. Con affetto,

Saluti di Natale

Pagina 1

Los niños del Centro de Protección de Menores de Quinta de Tilcoco, le desean una Serena Fiesta Navideña

Anno I — Numero 5


Non appena arrivato all’ambasciata del Cile presso la santa sede, un anno fa, l’ex console del Cile a Roma Sig. Rolando Drago, mi telefonò per raccomandarmi l’Associazione Famiglie Adottive Pro ICYC, il quale era diretto da Gianni Palombi, con cui parlai più tardi.

pd

fM ac

hi

ne

tri

al

ve r

si on

Rimasi impressionato dall’entusiasmo, la generosità e la creatività nel svolgere progetti ed iniziative destinate a favorire una più rapida ed affettuosa integrazione di bambini e dei giovani cileni nella società italiana. Il Sig. Palombi insieme ad altri membri del Direttivo sottolineavano che lo spirito che esiste nell’Associazione era che i giovani non perdessero le loro radici. Essere italiani senza lasciar di essere cileni. Nel recente Convegno Nazionale di Prato, ho conosciuto il Padre Alceste ed ho capito l’orizzonte spirituale che infonde la sua opera in Cile. L’affetto e la conoscenza dei bambini e dei genitori e qualcosa che in realtà impressiona. Il Padre appartiene ad un gruppo di Sacerdoti e religiosi italiani che si distinguono per il loro abnegato e dedicato lavoro in Cile a favore di chi ne ha più bisogno. I miei più sinceri auguri all'Associazione, al suo Direttivo ed al Padre Alceste. JUAN ANIBAL BARRIA Consigliere Ambasciata del Cile presso LA SANTA SEDE Pagina 2

Anno I — Numero 5


Caro Padre Alceste, sono Dolores, anzi, da un anno a questa parte, Gioia. E’ già passato un anno da quell'indimenticabile giorno in cui abbiamo messo i piedi in Cile. Era una bellissima giornata di sole e noi eravamo così emozionati da non riuscire quasi a respirare. Penso di aver lasciato un pezzetto del mio cuore lì vicino a Lei, e so anche quale parte del cuore...mi mancate moltissimo. Ma ho qui vicino a me una personcina che ogni volta che la guardo mi viene da piangere dalla "felicità" e quindi non mi farà mai dimenticare tutti i momenti vissuti lì. Non pensavo si potesse essere così innamorati; si perchè io e Vincenzo siamo proprio innamorati di nostro figlio, non passa attimo in cui non ci chiediamo come possiamo aver vissuto fino all'anno scorso senza di lui e non c'è sera che, accompagnandolo a letto, non pensiamo a quanto è stato prezioso il nostro aspettare. Caro Padre Alceste dobbiamo ringraziare il Signore che ci ha fatto incontrare e ringraziare Lei che ha quel dono di leggere nel cuore e di averci dato l'amore. Lei fa e farà sempre parte della nostra famiglia e rimarrà per sempre nei nostri cuori e nel cuore dei nostri cari. Roberto scrive sempre delle lettere a me e Vincenzo per dirci quanto ci vuole bene, ma ieri mi ha colpito il fato che per la prima volta ha scritto una letterina ai nonni che diceva così: "Gesù ti ringrazio perchè mi hai dato un nonno e una nonna così bravi. Nonno ti voglio tanto tanto bene, nonna ti voglio tanto tanto bene". Roberto sta bene e ci dà molte soddisfazioni e tanti pensieri, proprio come è giusto che sia per un bambino della sua età. Spero che anche Lei stia bene e che il Signore abbia sempre un occhio di riguardo per chi come Lei aiuta i suoi figli meno fortunati.

...una settimana di allegria!!!

ve r

si on

Per il mese di Giugno 2003 cinquanta bambini di Quinta saranno a Roma per una settimana. Chiunque volesse offrire ospitalità ad uno o piu’ di questi angioletti per questo periodo, , è pregato di contattare Gianni Palombi al seguente numero: 06.2017694 (ore serali)

Un grande bacio da Dolores, Vincenzo e Roberto

* * *

tri

ne

hi

*

fM ac

*

Progetto di assistenza medica ai nostri bambini - Presentato in collaborazione con Nidoli e Rotari Club di Varese e Parrocchia S. Lucia di Prato. Progetto per fondo solidario rotativo ai giovani di Gorbea di Santiago presentato alla ESSEGIELLE ONG di Roma del Padre Vincenzo Molinaro. Progetto di appoggio ai giovani che terminano la loro preparazione scolastica e non hanno dove andare. Compra una casa collettiva NIDOLI— Regione Lombardia. Adozione a distanza per 30 bambini— Fondazione NIDOLI. Presentazione progetto reinserimento bambini e giovani nelle famiglie di origine o vicine o adottive—Regione Lombardia. Stelle con cometa UNITALSI Campana (Napoli) invita 50 dei nostri bambini dopo l prima metà di giugno ed un pellegrinaggio Napoli Lourdes/Roma al ritorno a Roma si prevede un soggiorno di una settimana presso famiglie amiche; possibilmente in quei giorni il lancio del libro “Dalle Ande agli Appennini con amore” di Susanna Cudini. Quale di questi sogni o progetti ci porterà Gesù Bambino o la Befana? Quando Gesù Bambino mi troverà un aiuto valido per queste magnifi che opere visto che io non ne sopporto più il peso?

pd

*

al

STELLE DI NATALE

Padre Alceste Pagina 3

Anno I — Numero 5


C

arissimo Padre Alceste,

si on

un anno fa, in questi giorni, eravamo da te a Quinta de Tilcoco per adottare le nostre splendide Andrea, Joselyn e Estefania. Pochi giorni fa, il 17 novembre, abbiamo festeggiato in famiglia un anno di conoscenza, il primo anniversario di quel primo incontro all’aeroporto di Santiago che per noi, come per molte altre famiglie tue amiche, ha significato l’inizio di una nuova vita (lo dico senza retorica, ma mi pare proprio che sia una espressione adeguata). Dicevo a cena che per noi quella data è un po’ come il compleanno dei figli in una famiglia “normale”, perché è il giorno in cui loro tre sono entrate nella nostra vita di genitori. Sono proprio entrate così, non con il primo strillo dopo il parto, ma con quei visini un po’ timorosi che ci guardavano dall’alto mentre noi arrivavamo pieni di valigie e dovevamo ancora passare il controllo documenti. Dopo un anno che siamo una “famigliona” (come dice spesso la Lucia) sento veramente il bisogno di ringraziare il Signore, e te che ne sei stato lo strumento, per questa cosa che ci è capitata, che per quanto desiderata supera di gran lunga tutte le aspettative che avevamo. Però, a parte la fatica, io sono veramente contento, perché ogni giorno c’è qualche scoperta, qualche passo avanti, qualcosa di nuovo che si impara. A scuola in particolare, soprattutto adesso che è ricominciato a settembre il nuovo anno scolastico dopo il primo “di assestamento”, si vedono dei progressi notevoli. Un momento bellissimo della giornata è quando, prima di addormentarsi, diciamo insieme la preghiera. Dopo l’Ave Maria ed il Veni Sancte Spiritus, loro partono sempre tutte e tre con le loro preghiere personali, come tu hai loro insegnato, e ne vengono fuori di bellissime. L’altro giorno la Joselyn ci ha folgorato con questa preghiera: “Io prego il Signore perché il babbo non lasci la mamma, e la mamma non lasci il babbo, e perché siano contenti di averci adottato”. Un altro classico, soprattutto della Stefania, è di pregare “perché non faccia più arrabbiare il babbo e la mamma, e le sorelle, e le maestre”. Da parte mia, Lucia ed io preghiamo di non sciupare questo dono grandissimo che il Signore ci ha fatto e che tu ci hai consegnato, che si sappia veramente amarle ed educarle, cioè far emergere il loro cuore e la loro umanità.

al

ve r

Mi trovo spesso a parlare con persone che si stupiscono di quello che, dicono loro, noi abbiamo fatto. In realtà mi pare che non siamo stati noi a “fare”, abbiamo solo dato credito a quello che abbiamo visto e a quello che ci è capitato, che abbiamo percepito come carico di promessa buona per la nostra vita. Come dice Chesterton “la vita è la più grande delle avventure, e solo l’avventuriero la scopre”. Noi siamo alla scoperta.

tri

Un grande abbraccio, e un saluto a tutti gli amici di Quinta.

ne

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione

Stefano Capretti

pd

fM ac

hi

Famiglie Adottive Pro ICYC, augura a tutti i soci, ai loro cari ed a quanti si sono prodigati per il bene dei bimbi senza una famiglia, di trascorrere un sereno Natale e di ricevere dal Nuovo Anno i doni piu’ belli e piu’ desiderati! NUMERI e INDIRIZZI

Sito Internet dell’Associazione Sito Internet di Padre Alceste E-mail di Padre Alceste

Tel. di Padre Alceste in Cile (istituto)

Tel. di Padre Alceste in Cile (parrocchia)

www.adozionefamiglieicyc.org www.es.geocities.com/icyccl Icyccp@ctcinternet.cl 0056/72541271 0056/72541232

c/c postale Associazione Famiglie Adottive N.ro: 17179045 Pro I.C.Y.C. Pagina 4

Notizie Flash Numero di copie spedite del giornalino: 350. Si è riunito il 12 Ottobre, a Firenze, il Consiglio Direttivo dell’Associazione. Nel corso della seduta si è deliberata la richiesta di trasformazione in ONLUS dell’Associazione. Il 30 Novembre, a Roma, l’Assemblea dei Soci ha accolto la richiesta di Trasformazione. Il 7 Dicembre, a Bologna, si è svolto un incontro tra l’Associazione ICYC e la Fondazione P. Nidoli. Ricordiamo che l’Associazione vive di contributi volontari e quindi si invitano i soci attuali e tutti coloro che desiderano partecipare al sostentamento della stessa a versare la somma inerente la quota annuale.

Anno I — Numero 5

Notiziario 2002-12  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you