Issuu on Google+

Guida

turismo ticino

Private banking, asset management, congressi, ne fanno il motore economico del Ticino.Tasse più leggere e il progetto Alptransit la avvicinano a Milano (e a Zurigo), attirando sempre più aziende italiane. E il nuovo Centro di Calcolo la pone tra le eccellenze scientifiche. Ma la città sul lago si fa anche notare per i giovani ristoratori, le gallerie d’arte e gli hotel dal fascino antico... | Luisa Taliento

F

LUGANO

inanza, economia, ma anche cultura e paesaggio.All’apparenza sembrano contrasti, ma a Lugano convivono in perfetto equilibrio. La città è il motore economico del Ticino e genera il 25% del pil del Cantone, con 30mila posti di lavoro. Le tasse

sono più leggere, si parla italiano e la posizione geografica è strategica, tra Nord e Sud Europa: per questo, sempre più aziende italiane la scelgono come base per i loro business. Lugano non è un semplice salvadanaio. I settori in espansione sono tanti,

a partire dal private banking, ottimizzazione fiscale e asset management. A questi si aggiungono il settore congressuale, l’ospedaliero e quello medico-sanitario, la ricerca scientifica e il neoterziario, ovvero creatività, innovazione e ricerca specializzata. Come dimostra

NOVEMBRE 2012

081_085_GUIDA LUGANO_ronchi.indd 81

81

06/11/12 19.49


Guida | Città d’affari

Business lunch sotto il Cenacolo Il punto di ritrovo delle menti creative che vivono e lavorano a Lugano è il Gran Caffè Al Porto. Dal 1803 non ha mai smesso di essere un luogo d’incontro di personaggi illustri, da Clarke Gable all’Aga Khan, e oggi è la meta preferita di manager alla ricerca di un elegante business-lunch, magari riservando la sala del Cenacolo con soffitto di legno e affreschi del Quattrocento. I più modaioli amano, invece, il ristorante Gabbani, un piccolo capolavoro di design nel centro di Lugano, guidato da Lino Gabbani. Si considera un self made man, partito con una salumeria e ora ai vertici gastronomici per la cucina mediterranea che ben si accompagna al Merlot del Ticino o al Fendant, vino bianco del Vallese. 82

contrasto

la recente inaugurazione del Centro Svizzero di Calcolo, dedicato alle reti di calcolo ad alte prestazioni, in cui lavorano scienziati e tecnici provenienti da dieci paesi diversi. Tra i progetti in fase di studio e realizzazione c’è l’Alptransit che permetterà alla città di giocare in maniera ancora più marcata il suo ruolo di interscambio e di servizi. Si tratta della galleria di base del Gottardo che, nel 2020, dovrebbe portare a 1 ora e 40 minuti il tempo di percorrenza tra Lugano e Zurigo e 2 ore e 40 tra Milano e Zurigo. Non bisognerà aspettare una decina d’anni, invece, per vedere l’acquaparco Splash e Spa Tamaro, che aprirà nella primavera del prossimo anno. Anche in questo caso si tratta di un investimento importante nel settore turistico, con tre aree tematiche, su una superficie di oltre 10mila metri quadri, dedicate al benessere e al tempo libero. Un’opera di basso impatto ambientale, con il continuo riciclo di calore e acqua. Lugano è anche un’ottima location per congressi e meeting che possono trovare spazio nel Palazzo dei Congressi o nell’ultratecnologica sala Metamorphosis, 450 metri quadri all’interno del prestigioso Palazzo Mantegazza. Ma si possono scegliere anche le ambientazioni poco distanti di aziende vinicole, come la Fattoria Moncucchetto, o il Castello di Morcote.

NOVEMBRE 2012

081_085_GUIDA LUGANO_ronchi.indd 82

06/11/12 19.50


Marco Ghioldi, lombardo adottato da anni dal Canton Ticino, è invece l’artefice della cucina de La Veranda, ristorante che fa parte de Les Grandes Tables de Suisse. Si trova all’interno dello Splendide Royal, albergo che ha da poco festeggiato 125 anni e ha custodito nel tempo il suo fascino. Un altro indirizzo molto amato da chi si ferma a Lugano per lavoro è quello dell’Hotel Eden. La sua storia inizia alla fine dell’Ottocento, nel comune di Paradiso, ancora oggi la più esclusiva zona residenziale. Dai primi del Novecento gli edifici diventano due, divisi dal lungolago, ma collegati internamente da un’elegante galleria. In estate è famoso per La Zattera, una terrazza galleggiante dove si ascolta musica mentre si sorseggiano calici di Champagne Heidsieck. Ma è altrettanto frequentato in inverno per

turismo ticino (5)

Sopra, piazza della Riforma e il Palazzo del Municipio. A sinistra, uno dei moderni edifici di Riva Paradiso, il quartiere più esclusivo della città. Da destra, in senso orario, la fattoria Moncucchetto; Palazzo Ransila dell’architetto Mario Botta; la storica salumeria Gabbani alla quale oggi si sono aggiunti un ristorante gourmet e un hotel di design; il Museo d’Arte.

NOVEMBRE 2012

081_085_GUIDA LUGANO_ronchi.indd 83

83

06/11/12 19.50


Guida | Città d’affari l’Eden Spa, un’oasi di decompressione ideale per allentare lo stress con trattamenti mirati e profumati all’eucalyptus. La zona degli antiquari Questo mix di opulenza e dinamismo si percepisce passeggiando lungo via Nassa, parallela al lungolago, dove si trovano le boutique di lusso. Si chiama così perché, una volta, i pescatori vi stendevano le reti e altri strumenti di pesca (nasse) appena ancorate le barche al porto. Sua prosecuzione è la più stretta e breve via Pessina, su cui si affacciano dimore patrizie del Tre-Quattrocento con balconi, loggiati e colonne di pietra. Questa è anche la zona delle gallerie d’arte, che valgono una visita per chi desidera fare investimenti.Tra le più fornite, c’è quella di Annemarie Verna, una vetrina per l’arte minimalista e concettuale, che ha esposto anche i dipinti di James Bishop, e le sculture della statunitense Rita Mac Bride. Molto fornita la Hauser & Wirth, che rappresenta i maggiori artisti svizzeri della scena attuale, come Fischli & Weiss, Silvie Fleury e la videoartista Pippilotti Rist. Uniti dal comune denominatore della qualità sono anche gli antiquari. Che si cerchino mobili del Settecento o oggetti Art déco, si può stare certi di trovare pezzi di grande pregio, proposti da veri intenditori. Tra i migliori indirizzi ci sono quelli di David Koetser, che dal 1908 è specializzato in dipinti di antichi maestri olandesi e fiamminghi del Seicento, e quello di Edith Bader-Koller, con bronzi greci, terrecotte etrusche e gioielli antichi. Si passeggia volentieri anche nelle sale del Museo d’Arte dove, fino al 6 gennaio, si svolge Una finestra sul mondo, con opere dei più grandi rappresentanti del XXI secolo, da Magritte a Matisse, da Monet a De Chirico. Per un momento rilassante, vale la pena raggiungere il Museo e Fondazione Herman Hesse, a Montagnola, dedicato al premio Nobel per la letteratura, l’autore di Siddharta. Dal museo par una passeggiata panoramica sulla Collina d’Oro, con tappe alle case in cui visse lo scrittore e ai luoghi preferiti e che hanno ispirato i suoi romanzi. 84

NOVEMBRE 2012

081_085_GUIDA LUGANO_ronchi.indd 84

08/11/12 19.29


Capital booking Hotel Splendide Royal Riva Antonio Caccia 7 tel. 0041 919857711 www.splendide.ch Albergo storico, ospita il ristorante La Veranda, guidato dal pluripremiato chef Marco Ghioldi. Grand Hotel Eden Riva Paradiso 1 tel. 0041 919859200 www.edenlugano.ch Costruito nel 1870, ha custodito il fascino dell’epoca, ospita una Spa specializzata in trattamenti rilassanti.

turismo ticino (4)

Gabbani piazza Cioccaro 1 tel. 0041 919113083 www.gabbani.com Una perla gastronomica nel centro di Lugano, gestita da Lino Gabbani.

Informazioni Ticino Turismo tel. 0041 91 8257056, www.ticino.ch Meetings Ticino Per organizzare pacchetti e informazioni per seminari, eventi e incentive. http://meetings.ticino.ch/it 

shutterstock (2)

Sopra, il palazzo di vetro dell’assicurazione svizzera Concordia e lo storico Hotel Splendide Royal, inaugurato nel 1887, lungo la via principale che costeggia il lago. A sinistra, il bar del teatro mediatico Metamorphosis all’interno di Palazzo Mantegazza. A destra, il Gran Caffè Al Porto, salotto buono della città. Sotto, la conference hall del Palazzo dei Congressi.

Gran Caffè del Porto Via Pessina 3 tel. 0041 919105130 www.grand-cafe-lugano.ch Il salotto di Lugano, ideale per business-lunch, ma anche per ricevimenti.

NOVEMBRE 2012

081_085_GUIDA LUGANO_ronchi.indd 85

85

06/11/12 19.51


Capital_Italy_November 2012