Issuu on Google+

-MSGR - 01 NAZIONALE - 1 - 22/05/10-N:RIBATTE

CONCESSIONARIA

Concessionaria

RENAULT FIORI

Fiat Fiori

ROMA - Via della Maglianella, 35

ROMA - Via della Maglianella, 35 Tel. 06 6650241

Tel. 06 6650241

PRIMA EDIZIONE - NAZIONALE 7 Abbinamenti facoltativi (da aggiungere al prezzo del quotidiano). Nel Lazio, Marche, Abruzzo e Molise: con fascicolo “MINERALI e GEMME da tutto il Mondo” q 7,99; con volume “LE GRANDI BATTAGLIE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE” q 9,99; con DVD “IL COMMISSARIO MONTALBANO” q 7,99; con volume “CAPOLAVORI della letteratura straniera” q 6,50. Nel Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo e Molise: con “FIAT STORY COLLECTION” q 9,99; con fascicolo “CARTE da GIOCO” q 7,99. 7 Prezzi promozionali: nella provincia di Macerata q 0,70. Nelle restanti province delle Marche q 0,50. 7 Tandem con altri quotidiani (non acquistabili separatamente): nelle province di Brindisi, Lecce e Taranto Il Messaggero + Quotidiano q 1,00, la domenica con Tutto Mercato q 1,20. Nel Molise: Il Messaggero + Il Quotidiano del Molise q 1,00. Nella provincia di Reggio Calabria Il Messaggero + La Gazzetta del Sud q 1,00. In Abruzzo e Umbria ll Messaggero + Corriere dello Sport-Stadio q 1,00

INTERNET: www.ilmessaggero.it Sped. Abb. Post. legge 662/96 art. 2/19 Roma

Vita artificiale

LA SCIENZA NEL MISTERO DI UN DONO di FRANCESCO PAOLO CASAVOLA

I

L TRAPIANTO di un nucleo sintetico nella cellula di un batterio è il nuovo passo della scienza, compiuto da Craig Venter e dai suoi collaboratori, dopo aver realizzato un trapianto di nucleo da un batterio ad un altro. Il prossimo traguardo sarà presumibilmente produrre un batterio totalmente sintetico. Vasta eco è seguita alla notizia di questo evento scientifico, e non solo nel mondo degli studiosi e ricercatori, ma anche in quello della più generale opinione pubblica. È il caso di chiedersene il perché. Quanto agli uomini di scienza, essi non possono che sentirsi gratificati di un ennesimo risultato raccolto su una via intrapresa da lungo tempo, che non è più quella della mera conoscenza, da cui derivavano, secondo una terminologia convenuta, le scoperte, ma della produzione di artifici, secondo quella terminologia, le invenzioni. I greci indicavano questa attività umana, parallela a quella della natura, con il verbo tecnologhein. Da cui le nostre tecnologie. E non per nulla la presente fase della scienza più correttamente è da chiamarsi delle tecnoscienze. I filosofi della scienza sapranno spiegare che senza annodare, conoscere e fare, la conoscenza resterebbe certo approssimativa, si completa invece e si approfondisce nella sua utilizzazione tecnologica.Ma fuori della cerchia delle professioni scientifiche si suscitano stati d’animo ambivalenti, di grandi speranze e di timori. Le prime si muovono intorno all’attesa di ottenere dalla scienza un costante miglioramento della vita, fino a quella frontiera della morte, che si vorrebbe vedere abolita. Ancora i Greci chiamavano gli uomini i mortali, invidiando i coabitatori della terra ch’erano ai loro occhi gli dei, appunto perché immortali. Il consenso, in qualche misura acritico, di cui godono per questa parte le tecnoscienze, si modula sulla corda segreta, o per pudore taciuta, di vivere tanto a lungo da beneficiare di una scienza che dispensa la immortalità. Per altro verso si teme che dal regno della natura, l’umanità traslochi progressivamente in quello artificiale, delle molecole sintetiche, delle combinazioni di biologia e di macchinismi, di automi senzienti e pensanti che si autodeterminano, insomma in un’era che già si usa chiamare del post-umano. Entrambe le risposte sono emotive, dipendendo dal confronto primordiale dell’uomo con la trascendenza della divinità. CONTINUA A PAG. 26

ANNO 132 - N˚ 139

e 1,00 Italia

IL GIORNALE DEL MATTINO

Labozzadeldecreto/Irimborsielettoraliscendonoda1euroa50centesimiperognivoto

Lamanovradimezzaifondiaipartiti Roma,ipotesidiunpedaggiosulRaccordo.Protezionecivile,stopaisuperpoteri ROMA K C’è anche il dimezzamento dei rimborsi elettorali per i partiti, che passeranno da un euro a cinquanta centesimi a votante, nel pacchetto sui costi della politica inserito nella manovra correttiva allo studio del governo. Dello stesso capitolo fa parte il sostanziale ridimensionamento dei poteri straordinari che erano stati attribuiti alla Protezione civile, e che sono stati al centro delle polemiche politico-giudiziarie degli ultimi mesi. Nel testo è prevista anche la possibilità per l’Anas di introdurre il pedaggio sulla propria rete autostradale e sui raccordi, compreso il Gra di Roma.

BLITZ NELLA SEDE DI “MILITIA”

I carabinieri: progettavano azioni violente

Roma, scritte e minacce contro ebrei e Alemanno: denunciati 4 neofascisti

PAGINE DI VITA Seinuncolposolo vengonotraditi l’amore e l’amicizia Maurizio Costanzo a pag. 26

VERTICE DI BRUXELLES

Pattodistabilità,l’Europaaccelera BerlusconieBarroso:altaglisprechi di CRISTINA MARCONI

D

ISCIPLINA di bilancio, competitività delle economie più deboli, meccanismo di gestione delle crisi e governance economica non sono temi che possono aspettare. Vanno affrontati subito, senza avventurarsi in una modifica del Trattato che richiederebbe tempo e sforzi. È questo il messaggio emerso dalla prima riunione della task force guidata dal presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, secondo cui «c’è stato un ampio consenso sul fatto di avere delle sanzioni finanziarie e non finanziarie» per i Paesi in deficit eccessivo. L’articolo a pag. 2

Ilsottosegretarioamericanoallagiustizia:timoriperleindagini.Poifrena:nessunaingerenza

GliUsa:intercettazioniessenziali Alfano:«Nientelimitipermafiaeterrorismo,laprivacyvagarantita» ROMA K Sulle intercettazioni la perplessità di un vice-sottosegretario Usa solleva nuove polemiche: «Le intercettazioni sono uno strumento essenziale per le indagini» nella lotta alla mafia. Ma poi frena: «Non spetta a me giudicare l’Italia». Il Guardasigilli Alfano dopo aver giudicato positivamente la smentita americana, precisa che «non c’è nessun limite», né restrizione, per i reati di mafia e terrorismo. Sale la protesta della Fieg e di Montezemolo. Berlusconi è molto preoccupato, fa sapere che sarà approvata una versione soft, ma non sarà snaturato il testo della legge. In Aula la maggioranza punta a un maxi-emendamento sul quale chiederà la fiducia.

La sede di Militia a Vigne Nuove, a Roma. A fianco la palestra dell’associazione di estrema destra

ESTREMA DESTRA/IL NUCLEO VIOLENTO

TATUAGGI, RING E NOSTALGIE di CLAUDIO MARINCOLA

V

IGNE Nuove, periferia nordorientale della Capitale. Il feudo di Militia è un locale a doppia saracinesca incastrato tra i palazzoni dell’Ater. Al piano terra c’è la sala tatuaggi, al secondo la palestra intitolata a Primo Carnera, che mostra i guantoni su un vecchio manifesto. È il gigante buono che fa a pugni per far studiare i figli e dopo ogni vittoria invia due telegrammi: il primo alla mamma, il secondo al Duce. Sull’altra parete, quasi scontato, un classico: Mussolini con l’elmetto da soldato. È qui, tra questi amuleti apparentementeinnocui, che i carabinieri deiRos sono venuti a cercare le cellule impazzite dell’estrema destra romana.

CACACE, STANGANELLI E TERRACINA ALLE PAG. 6 E 7 IL DOSSIER SULLE SPESE PER LE INTERCETTAZIONI DI MARTINELLI

L’articolo a pag. 15

DE SANTIS A PAG. 15

Briatore,sequestrato il maxi-yacht

Corti a pag. 18

IL

CONTI E RIZZI ALLE PAG. 2 E 3 IL DOSSIER SULLE MISURE ALLO STUDIO DI CIFONI

I CONFINI DELLA SCIENZA

Ilpresidenteamericanoavviaun’indagine.LaChiesa:ilDnaèmotore,nonvita

Cellulaartificiale,ObamaeVaticanofrenano dal nostro corrispondente ANNA GUAITA

C

New York REARE la vita artificiale è stato facile. Ma è anche giusto? Il giorno dopo l’annuncio di Craig Venter (nella foto), il mondo si chiede se quella prima cellula costruita dal nulla rappresenti un rischio per il pianeta, come fu la creazione della bomba atomica, o costituisca una grande promessa di progresso per l’umanità. E dovunque si guardi, si nota la stessa incertezza. Il Vaticano ad

esempio ha espresso ammirazione per questo «segno della grande intelligenza dell’uomo», come ha commentato il cardinale Angelo Bagnasco, che però ha anche ammonito sulla necessità che la «scoperta sia commisurata alla dimensione etica». Che è poi esattamente quello che ha detto - con diverse parole anche il presidente Barack Obama. Che Obama sia un grande fautore della scienza, è cosa arcinota, e anzi è bene ricordare che una delle sue prime decisioni da presidente fu proprio di liberalizzare la ricerca genetica sulle cellule staminali, che era stata invece controllata fortemente dal suo predecessore. L’articolo a pag. 5

GIANSOLDATI A PAG. 5 VITA ARTIFICIALE/DOMANDE E RISPOSTE

LA FINALE DI CHAMPIONS

LaSpezia/Ilmanageraccusatodievasionefiscaleecontrabbando

LA SPEZIA K La Guardia di finanza ha sequestrato il maxi yacht di Flavio Briatore, accusato di contrabbando e di evasioneIva per 4 milioni di euro. Abordo c’erano la moglie, Elisabetta Gregoraci, e il figlioletto Falco Nathan. «Presto sarà tutto chiarito», ha detto Briatore.

SABATO 22 MAGGIO 2010 - S. RITA DA CASCIA

I

N QUESTE ore, a Padova, in una casa di reclusione, e a Roma, presso il partito Radicale, si discute sui problemi relativi alle carceri. A Padova l’incontro ha avuto come titolo “Spezzare la catena del male”, con la richiesta di rispetto dei diritti delle persone. C’eraad esempio Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, sulla cui morteè ancorain corsoun’inchiesta. Mentre a Roma alcune associazioni, con anche Don Mazzi e DonCiotti, hanno affrontato e dibattuto lo stesso importante argomento. M.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inter-Bayern sulla vetta d’Europa e Roma si scopre un po’ tedesca di MARIO AJELLO

T

IFARE Inter o tifare Bayern,nella partitissima di questa sera? Il dubbio non sfiora i tifosi della Roma. Sono pronti a sedersi davanti alla tivvù e a sperare - a colpi di malocchio - nel tonfodell’Inter. Nelle case di Testaccio, anche in quellediesimi professionisti, è tutto pronto per la “jella night” e al primo fallo dei tedeschi su Balotelli si sentirà il grido: «Urrà!». E se segna il Bayern e poi vince al 92’ grazie a un gol in fuorigioco non ne parliamo. Continua a pag. 26

FERRETTI NELLO SPORT

Ilsegno dellaVergine corre verso la fortuna

B

UONGIORNO, Vergine! È arrivata la vostra Luna di maggio, annuncia amore.Untempo,questomese era soprattutto la festa dell’amore, ma adesso sembra che la gente sia interessata o distratta da altro e non ricorda che si può essere felici con un solo fiore. È vero che non avete avuto tanti transiti amorosi e passionali, negli ultimi due mesi, ma questa bella Venere in un punto spensierato del vostro cielo inizia a stuzzicare il cuore e i sensi.Però sietetroppo condizionati dall’orologio, il tempononhasemprel’importanza che si crede, rilassatevi, vivete tutti i piaceri che offre la vita - auguri! © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’oroscopo a pag. 21


-MSGR - 20 CITTA - 2 - 22/05/10-N:

2

PRIMO PIANO

I NODI DELL’ECONOMIA

IL MESSAGGERO

LA CRISI

SABATO 22 MAGGIO 2010

IL VERTICE A BRUXELLES

Il ministro Tremonti soddisfatto: «La riunione è andata bene, bisogna proseguire tutti insieme»

Riforma del Patto e lotta al debito, l’Ecofinvuoleaccelerareitempi Berlusconi: la Ue ha vissuto al di sopra delle sue possibilità di CRISTINA MARCONI

BRUXELLES - Disciplina di bilancio, competitività delle economie più deboli, meccanismo di gestione delle crisi e governance economicanon sono temiche possono aspettare. Vanno affrontati subito, senza avventurarsi in una modificadel Trattato che richiederebbe tempo e sforzi. E’ questo il messaggio emerso dalla prima riunione della ‘task force’ guidata dal presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, secondo cui «c’è stato un ampio consenso sul fatto di avere delle sanzioni finanziarie e non finanziarie» per i paesi in deficit eccessivo e «tutti sono pronti ad andare avanti verso un Patto di stabilità e di crescita forte». Sulla stessa linea il messaggio emerso dall’incontro tra ilpremier Silvio Berlusconi e il presidente della Commissione Ue José Manuel Barroso. «C’è la piena consapevolezza che tutti i paesi europei fino ad ora hanno vissuto al di sopra delle proprie possibilità», ha spiegato Berlusconi, sottolineando l’importanza di un «coordinamento di tutte le nostre politiche economiche, tutte tese alla riduzione della spesa e dei costi pubblici». Barroso ha ringraziato «dal profondo del cuore» l’Italia per «il contributo dato alla soluzione» della crisi dell’euro. In base alle nuove regole in discussionea BruxelLA POSIZIONE les, nessun paese vedere chiuDI BARROSO potrà sa una procedura per disavanzo ec«Grazieall’Italia cessivo se anche il non avrà per ilcontributo debito iniziato a scendein modo considato in un momento re stente. Al termine difficile» diunariunionedurata appena tre ore e seguita da un breve incontro dei soli rappresentanti di Eurolandia, il ministro francese Christine Lagarde, in conferenza stampa congiunta con il tedesco Wolfgang Schaeuble, ha dichiarato: «Lasciamo stare il Trattato e concentriamoci su quello che possiamo realizzare nel breve termine». E lo stesso Schauble ha ammesso: «Siamo tutti d’accordo con la linea di Lagarde». Berlino ha scatenato le ire degli altri paesi dell’Unione europea quando, martedì scorso, ha annunciato una parziale messa al bando delle vendite allo scoperto. Realizzando la più plateale di una serie di mosse dal sapore unilaterale e poco europeista. Per poi presentarsi alla riunione di ieri con un piano in nove punti per il «rafforzamento dell’Eurozona» fatto di misure drastiche come la sospensione dei fondi europei e dei diritti di voto per gli Stati in situazione irregolare, la valutazione dei progetti di finanziaria da parte della Banca centrale europea, l’indicazione, nella Costituzione di ciascun paese, di un obiettivo dideficit massimoe lapossibilità di lasciar fallire uno Stato. Quest’ultima misura e la sospensione del diritto di voto chiederebbero una revisione del Trattato, mentre l’imposizione di una regola nelle Costituzioni nazionali non è piaciuta a molti. Al termine di una riunione «andata bene», con una «buona discussione» e delle «buone idee», il ministro del Tesoro Giulio Tremonti ha spiegato: «Ho finito parlando con il mio collega tedesco e gli ho citato un poeta tedesco (Goethe ndr) che dice il primo passo e libero, ma il secondo è obbligatorio e dobbiamo farlo insieme. Mi sembra che ci siamo intesi». La prossima riunione della task force si terrà il 7 giugno a Lussemburgo e le conclusioni verranno discusse già al vertice dei capi di Stato di fine giugno, con l’obiettivo di approvarle ad ottobre. «Ci sono dei punti del testo tedesco che bisogna fare nostri», ha concesso Lagarde, sottolineando come l’Europa continui a muoversi all’insegna della solidarietà. «Nessun paese sarà lasciato solo lungo la strada». Il presidente Van Rompuy non ha chiuso la porta alla possibilità di una modifica del Trattato in futuro, ma ha sottolineato come per ora la priorità sia “lavorare rapidamente». Bene le Borse, con Wall Street in forte recupero. Positiva anche Piazza Affari. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LAPAROLA

CHIAVE

PATTO DI STABILITA’ Il Patto di stabilità e crescita (PSC) è un accordo stipulato dai paesi dell’Unione Europea ma che riguarda soprattutto i 16 Paesi aderenti all’euro. In pratica obbliga i Paesi a portare il deficit annuale al di sotto del 3% e a ridurre il debito verso il 60% del Pil. Il Patto ha mostrato grosse crepe negli ultimi due anni e ora sarà rivisto per renderlo più stringente.

GLI OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE

Unmeccanismo pergestirela crisi e tenere sotto controllo icontipubblici

IL CONVEGNO

Bazoli: «Al Paese servono riformeimportanti Noa leggi ad personam»

L’ANALISI

Prodi: l’Europa si è mossa in ritardo Mal’ex premier promuovel’Unione: ha laforza per resistere allacrisi dal nostro inviato FABRIZIO RIZZI

BOLOGNA - Prodi vorrebbe un’Europa più forte politicamente, non solo di grandi dimensioni economiche, ma assegna un giudizio di sufficienza alle misure assunte da Bruxelles per affrontare la crisi greca. Probabilmente, se l’intervento fosse stato più rapido, sarebbe stato meglio per tutti, dal momento che «una crisi minore è diventata una crisi maggiore per effetto delle indecisioni e dei ritardi». Ma nello «scorso week-end», rileva, «sono state prese decisioni che misembrano sufficienti per potere, in qualche modo, porre fine alla crisi». E sottolinea che il vero nodo è «mettere in atto la potenzialità politica con un’azione finalmente comune e decisa». In ogni caso, il voto del Professore è positivo, almeno in questo frangente. Perché l’Europa, dice, «ha la forza economica

e la potenzialità politica per resistere a questa ed altre crisi». Ma più che all’Europa, ieri, l’ex premier si è dedicato all’Africa, riunendo a Bologna capi di Stato, ministri, esponenti dei governi e delle organizzazioni internazionali, Onu e Unione africana, ambasciatori. Un parterre variopinto, pieno di colori e di folclore: molti calzavano scarpe dorate, altre signore esibivano collane trapuntate di pietre preziose. Gheddafi ha telefonato facendo gli auguri. Se a Roma, quando era a Palazzo Chigi, gli applausi erano assai rari, specie da alcuni leader della sua coalizione, ieri, a Palazzo Nettuno, ne ha raccolti tantissimi, in particolare dagli africani. Se finora le relazioni «sono state bilaterali», e ciò ha «frammentato i rapporti e le politiche», Prodi ha incalzato l’Occidente a ispirarsi per gli aiuti al piano Marshall, come gli Stati Uniti fecero con

l’Europa a conclusione del secondo conflitto mondiale. Ovvero un piano «non limitato alle infrastrutture, ma anche alla ricostruzione della struttura finanziaria ed economica, senza dimenticare che il piano Marshall ha stimolato in Europa, un’idea di cooperazione che ha portato alla nascita dell’Unione europea». Il dibattito è stato intenso. L’Africa vuole adesso un seggio, al Consiglio di sicurezza dell’Onu, con diritto di veto. Se ne è fatto portavoce, il presidente del Senegal, Abdoulaye Wade, il quale non ha nascosto di voler realizzare un altro obiettivo: ovvero gli Stati Uniti d’Africa. L’ex presidente del Sudafrica, Thabo Mbeki, ha ricordato che «sul percorso verso l’unità c’è l’accordo di tutto, ma la sfida è capire come bisogna procedere. Bisogna stabilire una base politica comune». © RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA - Il Paese ha bisogno di riforme importanti, non necessariamente di «grandi riforme». Altro che leggi ad personam. E’ Giovanni Bazoli, presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, a dire basta al “non governo” nell’intervento inviato al al convegno “La regola mancante, organizzato da Fondazionetica. «Non è più accettabile» la situazione in cui si dibatte ormai da decenni l’Italia, chiarisce Bazoli. Una situazione di «non governo» in cui le classi dirigenti «si sono trovate d’accordo nel non assumersi la responsabilità di scelte strategiche e di riforme complessive». Il nostro Paese, sostiene Bazoli, «ha bisogno di riforme importanti, che svecchino le istituzioni, e che le modernizzino». Al contrario, il Parlamento ha prodotto «nella maggior parte dei casi leggine, se non leggi ad personam, che tutelano interessi di pochi, finalizzate a gestire il consenso senza gestire il Paese». E «il problema di legalità» resta. Così come restano le molte cose da fare. Un primo passo «verso l’efficienza complessiva del sistema istituzionale può essere la semplificazione normativa», un secondo quello di privilegiare le riforma organiche e un terzo quello del controllo.

Nella bozza in via di definizione viene eliminata l’ampia autonomia finanziaria Controllo preventivo della Corte dei conti ROMA K Via i super-poteri della Protezione civile. Con la motivazione di mettere sotto controllo i costi, la manovra dovrebbe intervenire in modo abbastanza pesante sulla struttura gestita da Guido Bertolaso, al centro delle polemiche politico-giudiziarie degli ultimi mesi. Di fatto, dopo il fallito tentativo di trasformare in società per azioni una parte del Dipartimento, il testo attualmente allo studio (anIL NODO cora suscettibile di modifiDEGLI APPALTI che) ne riporta in un ambito di normalità il raggio di che si era esteso Circoscritta azione, anche ad eventi non strettaacasieccezionali mente classificabili come emergenze. lapossibilità Da alcuni anni la Protezione civile era stata via via diderogare allenorme incaricata di una serie di compiti diversi dall’intervento in situazioni di calamità, ma che si caratterizzavano per l’urgenza di portare a termini i lavori, al di là delle procedure ordinarie ritenute eccessivamente paralizzanti: è il caso di eventi come i vertici G8, i campionati mondiali di nuoto, ma anche le celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia. Ora questo stato di cose dovrebbe cambiare. Innanzitutto, viene precisato che le calamità naturali che giustificano il ricorso a mezzi e


-MSGR - 20 CITTA - 3 - 22/05/10-N:

IL MESSAGGERO

I NODI DELL’ECONOMIA

SABATO

3

PRIMO 3 PIANO 3

LA CRISI

22 MAGGIO 2010

LA MANOVRA

Taglio ai rimborsi elettorali che dovrebbero passare da un euro a 50 centesimi Per i bilanci dei ministeri decurtazione lineare del 10 per cento

Dimezzatoilfinanziamentoaipartiti Spuntailpedaggioperilraccordoanulare Stretta sull’uso dei contanti per combattere l’evasione fiscale di LUCA CIFONI

ROMA K Non solo i tagli alle retribuzioni di ministri e sottosegretari (del 10-15 per cento) e AUTO BLU dei dirigenti (potrebbero fermarsi MENO POTENTI al 5 per cento al di sopra degli 80.000 Limite euro). Il pacchetto della manovra coralla cilindrata rettiva dedicato ai di 1600 costi della politica comprende anche centimetri cubici il dimezzamento dei rimborsi elettorali che passerà da un euro a cinquanta centesimi a votan-

LAPAROLA

CHIAVE

RIMBORSI ELETTORALI Dal 2002 se un partito prende l’1% dei voti ottiene il rimborso elettorale dal fondo di 469 milioni di euro per 5 anni di legislatura (quasi 93 milioni annuali). Dal 2006 il rimborso viene erogato per 5 anni anche se nel frattempo (com’è accaduto nel 2008) si svolgono altre elezioni politiche. Insomma, alcuni partiti prendono ancora i rimborsi delle elezioni 2006 anche se nel 2008 non si sono presentati.

IL SUMMIT

Lungo incontro a Palazzo Chigi con il ministro dell’Economia per analizzare nel dettaglio tutti gli interventi allo studio di MARCO CONTI

ROMA - «Altro che storie, qui rischiamo di mettere le mani nelle tasche degli italiani e comunque ci voglio veder chiaro perché su questa manovra lui si prende i meriti del rigore e io i fischi per i tagli». Silvio Berlusconi le cifre esatte della manovra le cominciate a vedere solo ieri sera durante il nuovo incontro notturno a palazzo Chigi con il superministro dell’Economia con il quale il rapporto rimanefreddo. Itecnici del Tesoro lavoreranno anche nel weekend, mentre il ministro Tremonti, prima del nuovo incontro serale con Berlusconi, è stato di nuovo a Bruxelles lasciando a Manuel Barroso il compitodi convincereil Cavaliere della necessità di un intervento immediato di correzione dei

Ilpremiereiltimoredinuovetasse I DUBBI E I RISCHI

«Nonbisogna metterelemani nelletasche degliitaliani»

conti pubblici italiani. «Stavolta servono soldi veri perché la Germania non scherza e chi non si adegua è fuori», sosteneva ieri un ministro preoccupato per l’ennesimo taglio lineare chesi abbatterà su tutti i dicasteri. Difficile per ilCavaliere sostenere che non si mettono le mani nelle tasche degli italiani se si chiudono alcune finestre pensionistiche, o se si tagliano gli stipendi dei dirigenti pubblici (misura definita dal premier «comunista»), o se si mettono i ticket sulle visite specialistiche, o se si obbligano i comuni ad alzare le rendite catastali. Ovviamente i paletti del premier

stanno rendendo più complicato il lavoro dei tecnici di via XX Settembre e il quadro si complica sea ciò si aggiunge la freddezza con la quale ieri l’altro il presidente della Camera ha accolto il racconto via telefono fatto dal titolare dell’Economia. Ieri sera sono proseguiti i contatti tra Berlusconi e Tremonti, ma la fretta con la quale il primo intende chiudere la faccenda per timore della reazione dei mercati, si scontra con la voglia del premier di vederci chiaro. Forse già oggi, o al massimo domani, Gianni Letta accompagnerà Tremonti nell’incontro con il presidente della

LA LINEA DEL RIGORE

Lacrisiglobale impone scelte nonpopolari

Camera, così come ad un nuovo faccia a faccia con il capo dello Stato. Obiettivo del superministro è quello di evitare i tempi lunghi e lasciare il Paese un’altra settimana in balia degli speculatori. Non tutti però nel Pdl hanno la stessa fretta: «Serve la massima condivisione con le parti sociali e un momento di discussione anche nel Pdl», spiega Andrea Ronchi, ministro molto vicino a Fini. Pur condividendo la linea del rigore, Berlusconi non si aspettava di dover sostenere una manovra così pesante: Ventotto miliardi di euro tra decreto e ddl. Una manovra che non solo rischia di vanificare gli effetti del taglio dell’Ici, ma che azzera ogni prospettiva di taglio delle tasse per l’intera legislatura e che rischia di annullare anche il federalismo fiscale. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ALTRE MISURE ALLO STUDIO TAGLIO ENTI INUTILI

PROTEZIONE CIVILE

CONTANTI E BANCHE

Possibile soppressione degli enti come Isae, Isfol e Ice che potrebbero essere assorbiti dai ministeri di riferimento

In vista una riduzione dei poteri della Protezione Civile con limitazioni all’autonomia finanziaria

Verrebbe ridotto il limite antiriciclaggio di 12.500 q per contanti e assegni bancari

Scure sui superpoteri della Protezione Civile Limitato il raggio d’azione alle grandi calamità per evitare altri casi G-8 poteri straordinari, e dunque la dichiarazione dello stato di emergenza con relative ordinanze, sono quelle tali da determinare situazioni di gravi rischio per l’integrità della vita umana. Inoltre la durata degli stati di emergenza dovrà essere limitata al tempo necessario per i primi interventi, con limitata possibilità di proroga. Per le ordinanze servirà comunque il concerto con il ministero dell’Economia; la possibilità di derogare alle normative sugli appalti sarà circoscritta a casi assolutamente eccezionali e passerà di regola per una gara informale con almeno cinque operatori, salvo il caso in cui le circostanze lo rendano effettiva- Guido Bertolaso mente impossibile. In ogni caso i contratti stipulati dovranno essere trasmessi entro dieci giorni all’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici, che provvederà ai necessari controlli, inoltrando la segnalazione alla Corte dei Conti qualora sia riscontrato il danno erariale. Le ordinanze poi non potranno prevedere trattamenti economici particolari per il personale, salvo che nel primo periodo di emergenza (per

un massimo di sei mesi): le deroghe attualmente in vigore dovrebbero decadere. Sarà impossibile spostare i fondi da una contabilità all’altra, e le ordinanze saranno sottoposte al controllo preventivo della Corte dei Conti, salvo la possibilità di dichiararle efficaci in via provvisoria, in casi motivati. Ma la normalizzazione investirà anche la stessa presidenza del Consiglio dei ministri. Fino ad oggi Palazzo Chigi gode di un bilancio autonomo, che ora verrebbe soppresso; viene salvata solo l’autonomia organizzativa e regolamentare. Le risorse finanziarie finiscono quindi nel bilancio dello Stato in un apposito stato di previsione. Anche i bilanci della Corte dei Conti e del Consiglio di Stato entreranno nell’orbita di quello dello Stato. A Palazzo Chigi inoltre sarà istituito un ufficio centrale di bilancio della Ragioneria generale dello Stato, sul modello di quello presente negli altri ministeri. Il suo compito sarà esercitare il controllo di regolarità amministrativa e contabile sulle attività della Presidenza. La strut-

tura attuale che svolgeva questa funzione presso il Segretariato generale della stessa presidenza passa al ministero dell’Economia. C’è infine una norma che riguarda proprio il ministero dell’Economia e che rappresenta un’eccezione rispetto al IL BILANCIO programma di limitazione DI PALAZZO CHIGI delle assunzioni confermato dal decreto per la generalità delle amministrazioni pubbli- Non sarà più che. Viene autorizzata infatti autonomo: la spesa di 20 milioni per un programma straordinario di arriva l’ufficio reclutamento di personale di alta professionalità, con due della Ragioneria compiti specifici: il lavoro di preparazione del federalismo fiscale e la messa a regime della nuova legge di stabilità, al posto delle vecchie procedure di bilancio. L. Ci. © RIPRODUZIONE RISERVATA

te. Sul fronte strettamente fiscale ci sono ancora alcuni nodida sciogliere, e si inseguono voci di una qualche forma di prelievo patrimoniale. È stata invece inserita nel decretouna norma chedà la possibilità all’Anas di applicare il pedaggio sulle autostrade gestite direttamente, tra cui il Grande raccordo anulare di Roma. Per l’approvazione del decreto l’appuntamento resta in linea di massima a martedì, anche se non sono esclusi slittamenti legati alle turbolenze politiche.Èattesa perle prossime ora una convocazione formale delle parti sociali. La riduzione dei costi della politica e dell’amministrazione pubblica abbraccia quasi tutte le istituzioni e i settori della macchina statale. Al momento per ministri e sottosegretari è prevista una riduzione del 10-15 per cento del trattamento economico del 2010, che eventualmente (ma non è ancora certo) potrebbe essere estesa ai parlamentari. È previsto inoltre che gli eletti possanopercepire solo unrimborso spese in caso abbiano ulterioriincarichi da parte della pubblica amministrazione: per i gettoni di presenza ci sarà un limite di 30 euro a seduta. Nella pubblica amministrazione le spese per consulenzeemssioni dovranno essere ridotte del 50 per cento, quelle per convegni e sponsorizzazioni dell’80. Anche per la formazione le uscite saranno dimezzate, mentre per le autovetturedi servizio è prevista la limitazione della cilindrata a 1.600 centimetri cubici. Queste misure non riguarderanno direttamente le Regioni, le quali però si vedranno trattenere una quota del 5 per cento dei propri trasferimenti, che sarà di nuovo resa disponibile per quelle che si adegueranno alla cura dimagrante. I bilanci dei ministeri subirannoun ulteriore tagliolineare del 10 per cento, dopo le decurtazioni decise con la manovra del 2008; le leggi di spesa i cui stanziamenti non siano state utilizzate tra 2007 e 2009 vengono abrogate, e i relativi proventi andranno ad abbattere il debito pubblico. Ilcapitolodella soppressione degli enti è in corso di revisione, forse anche a seguito delle proteste che continuano ad arrivare dagli interessati: nel mirino ci sono Isae, Isfol, Ias, Ice (che sarebbe assorbito dal ministero degli Esteri) l’Ente italiano montagna e una lunga serie di realtà minori. Per la generalità dei dipendenti pubblici è previsto per tre anni il blocco di fatto delle retribuzioni al livello del 2010; il rinnovo dei contratti è sospeso nello stesso periodo e vengono anche recuperati gli stanziamenti per l’indennità di vacanza contrattuale aggiuntivi rispetto a quella già in godimento. Gli scatti di anzianità e gli altri automatismi sono congelati per tre anni.I dirigenti dovrebberosubire una decurtazione pari al 5 per cento per le retribuzioni superiori a 80.000 euro. Questa norma però è oggetto di attento esame per la possibile incostituzionalità, visto che interverrebbe su contratti sot-

toscritti. Il blocco del turn over di personale, e dunque delle assunzioni, è prolungato fino al 2013 ed esteso a settori che godevano di eccezioni. Ad esempio le università (il risparmio sarebbe di 24 milioni nel 2011 e di 300 a regime) e gli enti di ricerca. Vengono sospese fino a tutto il 2013 le norme sui premi di risultato messe a punto dal ministro della Funzione pubblica Brunetta. Sul fronte previdenziale, l’ipotesi base prevede il passaggio a due finestre di uscita all’anno per la pensione di vecchiaia e una per la pensione di anzianità. Ma esiste anche una versione più estrema della norma che stabilisce una sola finePENSIONI stra all’anno DI ANZIANITA’ per tutte le tipologie di Dimezzate le finestre di uscita dal lauscita voro. Entrenel 2011 rà nel pacchetto lanuova stretta sulle pensioni di invalidità e l’introduzioDIPENDENTI ne di un limite di reddito PUBBLICI perl’indenniContratti fermi tà di accome stipendi pagnamencongelati al to. livello 2010 C’è poi la parte relativa alle entrate. Pare confermatoilpiano di regolarizzazione FALSI delle unità INVALIDI immobiliare Lotta ai falsi non accatainvalidi e tetto state; il miniall’indennità di stero delaccompagnamento l’Economia avrebbe messo in cantiere una stretta fiscale sui fondiimmobiliaSANATORIA ri. Nel pacchetto anIMMOBILI ti-evasione Si potranno saràprobabilregolarizzare le case non mente incluaccatastate so un passo indietro rispetto alle scelte fatte nel2008intema di uso del AlI COSTI DELLA contante. lora il goverPOLITICA no di centro-destra riRiduzione del 10-15% per le portò a indennità dei 12.500 euro ministri la soglia oltre la quale è vietatoil trasferimentodi contante e l’emissione di assegni trasferibili, che l’esecutivo Prodi aveva abbassato a 5.000 euro: ora invece la soglia dovrebbe essere riportata verso il basso. Infine resta sullo sfondo qualche provvedimento fiscale straordinario: si parla, ma la voce non trova conferma, di una forma di prelievo patrimoniale.

LE MISURE

© RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 4 - 22/05/10-N:

4

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


-MSGR - 20 CITTA - 5 - 22/05/10-N:

IL MESSAGGERO

GENETICA

SABATO

5

PRIMO 5 PIANO 5

IL FUTURO

22 MAGGIO 2010

I CONFINI DELLA RICERCA

Il giorno dopo l’annuncio di Venter il mondo si interroga: «Ridurre i rischi e identificare i confini entro i quali agire»

Cellulaartificiale,idubbidiObama IlVaticano:«Nonècomunquevita» IdubbieticidelpresidenteUsa.Bagnasco:«C’èammirazioneperlascoperta»

La prima cellula artificiale creata in laboratorio

dal nostro corrispondente ANNA GUAITA

NEW YORK - Creare la vita artificiale è stato facile. Ma è anche giusto? Il giorno dopo l’annuncio di Craig Venter, il mondo si chiede se quella prima cellula costruita dal nulla rappresenti un rischio per il pianeta, come fu la creazione della bomba atomica, o costituisca una grande promessa di progresso per l’umanità. E dovunque si guardi, si nota la stessa incertezza. Il Vaticano ad esempio ha espresso ammirazione per questo «segno della grande intelligenza dell’uomo», come ha commentato il cardinale Angelo Bagnasco, che però ha anche ammonito sulla necessità che la «scoperta sia commisurata alla dimensione etica». Che è poi esattamente quello che ha detto - con diverse parole anche il presidente Barack Obama. Che Obama sia un grande fautore della scienza, è cosa arcinota, e anzi è bene ricordare che una delle sue prime decisioni da presidente fu proprio di liberalizzare la ricerca genetica sulle cellule staminali, che era stata invece controllata fortemente dal suo predecessore. Ieri dunque Obama ha scritto una lettera di suo pugno alla Commissione per lo studio della Bioetica. La lettera, indirizzata alla presidente della Commissione, Amy Gutman, che è anche rettore dell’Università della Pennsylvania, ordina di condurre uno studio di sei mesi per accertare gli effetti che tale scoperta può avere «sulla medicina, sull’ambiente e la sicurezza nazionale». Il presidente chiede che la commissione raccomandi quale strada seguire perché «l’America tragga benefici da questo nuovo campo della scienza, ma riducendone i rischi e identificando gli appropriati confini etici entro cui agire». Barak Obama Qualcuno ha però sostenuto che ci vorrebbe piuttosto una moratoria. Jim Thomas, un attivista canadese che da tempo è in polemica con Craig Venter, chiede che si adotti al livello mondiale una moratoria di sei mesi sulla “biologia sintetica”, in modo che tutti i Paesi abbiano il tempo di adottare leggi “sincronizzate” che la regolino. Uno dei timori più grandi infatti è che la biologia sintetica cada nelle mani dei terroristi, che potrebbero creare laboratori clandestini e produrre germi letali. Ma Venter è in disaccordo: «E’ vero che ci sarà un lieve aumento del rischio - ha commentato Ma c’è anche una crescita esponenziale dei vantaggi per l’umanità». Insomma: la biologia artificiale potrebbe creare nuovi carburanti, limitare l’effetto serra, e rivoluzionare la medicina. Oppure potrebbe portare alla creazione di germi che ci uccidono. La scelta è nostra, dice Venter. Ma Obama, e presumibilmente altri leader di altre nazioni, pensano che sia bene saperne di più, ed eventualmente porre dei confini etici alla nuova scienza. Sarà questo anche il tema di riflessione, in Italia, del presidente della commissione di bioetica Casavola e del presidente della commissione biotecnologie Santi che a proposito terranno una riunione congiunta.

NOVELLI

«LontanidaBladeRunner, puntiamoamicrobi“capaci”» Risponde Giuseppe Novelli, preside della facoltà di Medicina a Tor Vergata 1) Sì, quella creata da Craig Venter si può a tutti gli effetti chiamare vita artificiale. Fino ad oggi siamo riusciti a creare piccoli pezzettini di dna artificiale che poi venivano inseriti in genomi naturali. Venter è andato oltre. Ha saputo rimescolare e creare un nuovo codice genetico assemblando pezzi di dna naturali insieme ad altri ricostruiticompletamente in laboratorio. Il risultato finale è un nuovo codice genetico completo che non esiste in natura, e dunque è artificiale, al punto da contenere un vero e proprio marchio di fabbrica. 2) Siamo lontani anni luce dai Novelli Replicanti di Blade Runner. La strada per arrivare a creare un organismo complesso è ancora molto lunga e sono convinto che non sia questo poi l’obiettivo di questa straordinaria ricerca. E’ invece molto più realistica la prospettiva che lo stesso Venter ha indicato, quella cioè di elaborare delle strutture molto semplici, dei piccoli microbi, che abbiano qualche particolare qualità. Per esempio quella di mangiare l’anidride carbonica dall’atmosfera. O quella di digerire il petrolio disperso in mare. 3) Questo esperimento non è solo un esercizio di ingegneria genetica, ma un vero capolavoro. Negli ultimi anni questo settore della ricerca ha fatto passi in avanti da gigante. Ora però Venter ha aperto un nuovo orizzonte, mettendo a punto una tecnica che gli permette di rimescolare il materiale genetico, e di usarlo come crede. 4) No non credo che questo tipo di scoperte abbiano una diretta implicazione dal punto di vista etico. In questo caso la scoperta di Venter apre una porta molto interessante anche sotto il profilo della bioetica perchè ci pone davanti alla questione del dna minimo. Grazie a questo tipo di ricerca potremo infatti capire qual è la minima porzione di dna necessaria per avere una forma di vita. E’ un tema che, sono certo, appassionerà il dibattito filosofico nei prossimi anni. © RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE REAZIONI

La Chiesa incoraggia gli scienziati «Ma ilDna è soltanto il motore» di FRANCA GIANSOLDATI

CITTA’ DEL VATICANO - Adelante con juicio. La realizzazione in laboratorio della prima cellula artificiale in grado di replicarsi, viene valutata positivamente in Vaticano. Ad una condizione, che le scoperte scientifiche fatte nel campo della genetica non vadano a cozzare con due principi essenziali, da una parte il rispetto della vita umana e dall’altra l’uguaglianza tra gli uomini. Se sussistono questi presupposti, allora la Chiesa non può che «incoraggiare» gli scienziati ad andare avanti. Il primo cardinale a commentare il grande passo che è stato fatto nel campo della genetica, è stato il cardinale Bagnasco. Avvicinato Il cardinale Angelo Bagnasco da alcuni giornalisti mentre stava entrando nel duomo di Torino per l’ostensione della Sindone, si è rallegrato perchè ha intravisto «un ulteriore segno della grande intelligenza dell’uomo che è un dono di Dio, un dono - ha detto - che gli serve per conoscere meglio il creato». Poi ha ribadito che l’attività scientifica non può essere priva di responsabilità etiche perchè sarebbe foriera di problemi. In queste poche frasi è racchiusa tutta la visione della Chiesa in materia e il percorso che è stato fatto dal Concilio Vaticano II

in poi. Paolo VI, Giovanni Paolo II, che ha anche dedicato al problema una enciclica, la Fides et Ratio e ora Benedetto XVI hanno pronunciato una sfilza di interventi sul rapporto che intercorre tra scienza e fede. In sostanza, nella visione cristiana, il lavoro scientifico svolto nei laboratori e nei centri di ricerca non potrà mai divenire il criterio ultimo del bene che, invece, deve restare l’uomo e la sua dignità. La scienza a servizio dell’uomo e non viceversa. Va da sè che le ricerche dal punto di vista etico se non mettono in discussione la vita umana possono procedere senza sollevare riserve morali. Se, per esempio, laricerca comporta una alterazione sostanziale sugli embrioni viene considerata negativamente e come tale rifiutata. L’Osservatore Romano, pubblicando la notizia in prima pagina, ha rammentato che «l’ingegneria genetica può fare del bene: basti pensare alle possibilità di curare malattie cromosomiche. Si tratta solo di unire al coraggio la cautela». Per la scoperta di Craig Venter - definita «un risultato interessante» - si tratta quindi di vedere quali ulteriori sviluppi avrà. «Il peso del Dna, insomma, ègrande e grandisono leaspettative nella scienza genetica. Tuttavia, il Dna pur essendo un ottimo motore, non è la vita». Il processo accelerato con cui la biologia e la medicina stanno avanzando, assieme all’utilizzo di tecniche sempre più sofisticate di diagnosi e di intervento terapeutico, stanno inevitabilmente sollevando interrogativi in campo teologico fino a trent’anni fa inediti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2

E’ vera vita artificiale? Dov’è il discrimine tra dna sintetico e vita artificiale? Verso quali sviluppi portera’ questa scoperta? Dalla cellula all’organismo?

3 4

Cosa vuol dire per la scienza? Si tratta di un costoso esercizio o avrà implicazioni tecnologiche? La creazione di questa cellula artificiale pone o no questioni di natura etica?

Interviste a cura di EMANUELE PERUGINI

MARINI

«Labioeticadevevalutareleapplicazioni industrialideirisultatiscientifici» Risponde Luca Marini, vicepresidente del Consiglio nazionale di bioetica 1) Indubbiamente, la scoperta di Venter potrebbe condurre a un radicale mutamento del nostro modo di concepire la vita, al di là dell’aggettivo “artificiale”. Non va però dimenticato che in questa stessa direzione operano già da tempo, in convergenza tra di loro, alcuni settori di punta dell’innovaMarini zione,costituiti dalle nanotecnologie, dalle neurotecnologie, dalle tecnologie della comunicazione e dalla robotica. 2) Secondo alcuni, dietro le prime applicazioni della biologia sintetica in campo ambientale o energetico, si celerebbe la volontà degli scienziati di creare nuove forme di vita umana, in una sorta di delirio di onnipotenza. Francamente, mi sembra una ricostruzione strumentale di un percorso molto più complesso.

3) Ritengo che gli sviluppi principali saranno propriamente di natura tecnologica, in grado di aprirelastradaanumeroseapplicazioni industriali e commerciali. Qui, forse, risiede l’elemento più controverso della biologia sintetica, e cioè quello legato alla sua dimensione “bioeconomica”, che secondo alcunipotrebbe condurreaformedimercificazionedel corpoumano.Persciogliere questi nodi è inutile sollevare questioni ideologiche; occorre, invece, fornire risposte concrete, quali, ad esempio, la revisione della disciplina brevettuale. 4) Il ruolo della bioetica non è quello di porre limiti alla ricerca, a meno di non voler rinunciare espressamentealprogressoscientifico,ma quello di valutare sotto il profilo etico le applicazioni tecnologico-industriali dei risultati scientifici. In questa prospettiva, le applicazioni della biologia sintetica dovrebbero permettere alla bioetica di riscoprire il suo ruolo fondamentale, che in Italia tende ad appiattirsi sulle posizioni politicamente dominanti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

CABIBBO

«Manonsono organismi artificiali al 100 per cento» Risponde Nicola Cabibbo, presidente dell’Accademia pontificia delle scienze 1) A voler essere precisi quelli creati da Craig Venter non sono degli organismi artificiali al cento per cento. La maggior parte del loro codice genetico non è infatti un prodotto di sintesi chimica. Si tratta di un riassemblamento di materiale genetico naturale, al quale è stato aggiunto anche un po’ di dna artificiale. In questo senso non possiamo sostenere che si tratti di una forma di vita del tutto artificiale. Però dobbiamo ricordare che il prodotto finale è un organismo del tutto nuovo che non esiste in natura e che, in parte,è stato fabbricato a tavolino. Cabibbo 2) Siamo ben lontani dalla realizzazione di organismi complessideltutto artificiali.Perarrivare acrearlinon basta saper rimescolare pochi frammenti di dna, come è stato fatto in questo caso. Certo però ora l’obiettivo è quello di riuscire ad arrivare a creare deibatteriche nonsolo sianoingradodi sopravvivereediriprodursi,ma anchedi farecoseutili:per esempio ripulire l’ambiente o produrre vaccini. 3) Per quanto raffinato, questo esperimento non rappresenta certo solo un esercizio scientifico. Le applicazioni pratiche di questa tecnologia sono infatti molte. Già oggi usiamo i batteri per la sintesi di nuove medicine, per esempio l’insulina, e usiamo microrganismi anche per altre azioni di bonifica ambientale. Anche se non ci troveremo a far fronte a queste applicazioni nel breve termine, sono sicuro che questa scoperta può contribuire, e non poco ad ampliare e non poco, questi settori. Poi non va sottovalutato l’enorme contributo di questa ricerca alla comprensione dei meccanismi di funzionamento della vita. 4) Per il momento dalla ricerca di Craig Venter non vedo emergere particolari implicazioni di natura etica. Certo, in questi casi occorre muoversi con la massima cautela e controllo, ma fino a quando questo tipo di ricerche rimarranno confinate all’ambito dei batteri, dubito che possano nascere problemi di questo tipo. RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 6 - 22/05/10-N:

6

PRIMO PIANO

IL GOVERNO

LA POLITICA

Il relatore del ddl intercettazioni dal premier «Andremo avanti, anche con la fiducia»

Cosa prevede il disegno di legge

La maggioranza prepara un maxiemendamento ROMA - Anche gli americani. Se il ddl intercettazioni aveva vita difficile in Senato, adesso, dopo la protesta di Lanny Breur, vice-sottosegretario alla Giustizia Usa, in allarme c’è Silvio Berlusconi. Un segnale chiaro malgrado la smentita fatta dallo stesso Breuer, riconosciuta dal Guardasigilli Angelino Alfano. Se a Palazzo Grazioli si afferma che «non c’è stata protesta ufficiale presso le autorità di Washington, perché non si trattava di un parere ufficiale», in realtà il premier si è mostrato preoccupato. In particolare nei confronti della coalizionedi centrodestra. La nuova linea è che il testo da approvare dev’essere più morbido, senza snaturarne il senso, e comunque non deve causare «pericolosespaccature». Il riferimento principale è ai «finiani» che, pur garantendo obbedienza allamaggioranza, preferirebbero il testo votato dalla Camera nel giugno 2009 in quanto ritenuto «piùequilibrato». Ma c’è un occhio di riguardo anchenei confronti del Quirinale che l’anno scorso aveva formulato più di un dubbio di legittimità costituzionale della legge. Il Colle sta seguendo attentamente l’iter parlamentare. L’irritazione del premier non deriva però soltanto dalle critiche del vice-sottosegretario americano, quanto dalle posizioni espresse dallo Stato

SABATO 22 MAGGIO 2010

Alfano: nessun limite per mafia e terrorismo di FABRIZIO RIZZI

IL MESSAGGERO

LA GIUSTIZIA

maggiore dei media, il presidente Fieg, Malinconico, e quelle di Luca di Montezemolo. Un clima da assedio, così il premier si sarebbe lasciato andare con i più stretti collaboratori. La giornata si è infiammata quando Lanny A.Breuer, vice sottosegretario al Dipartimento penale, a Roma alla vigilia della visita americana del presidente Napolitano, ha parlato di preoccupazione se arriverà una legge che impedisca «ai magistrati italiani di fare l’ottimo lavorosvolto finora». Poi sono piovute le precisazioni dello stesso Breuer, malgrado la miccia fosse già accesa con reazioni politiche a valanga.Filippo Berselli,presidente della commissione giustizia del Senato, ad esempio, parlava di «inammissibili in-

LAPAROLA

CHIAVE

MAXIEMENDAMENTO E’ una proposta di modifica di un disegno di legge da parte del governo, che implica una ampia riscrittura del testo all’esame del Parlamento. Sullo stesso maxiemendamento sempre più frequentemente l’esecutivo pone la fiducia, in modo da blindare il provvedimento facendo decadere automaticamente tutti gli altri emendamenti Silvio Berlusconi con il premier bulgaro Bojko Borisov

LE PRINCIPALI NORME SULLE INTERCETTAZIONI Per i magistrati QUANDO POSSONO INTERCETTARE Solo in presenza di gravi indizi di reato e se i controlli sono assolutamente indispensabili per le indagini L'AUTORIZZAZIONE ALLE CAMERE Va chiesta anche se un parlamentare parla a un'utenza controllata di terzi

DA CHI DEVONO ESSERE AUTORIZZATI Dal Tribunale del capoluogo del distretto riunito in composizione collegiale

PER QUANTO TEMPO Non più di 75 giorni complessivi (30+15+15+15)

FINO AL RINVIO A GIUDIZIO Vietato pubblicare atti di indagini o intercettazioni, anche sotto forma di riassunto

A PROCEDIMENTO IN CORSO Vietato pubblicare notizie di un procedimento penale in corso

VIETATE LE RIPRESE TV Per riprendere un processo ci vuole il consenso di tutte le parti interessate

PENE PREVISTE Arresto fino a 30 giorni sostituibile con ammenda da 2.000 a 10.000 euro salvo recidività

PENE PREVISTE Ammenda da 1.000 a 5.000 euro

NESSUNA CONDANNA Per il giornalista professionista che effettua riprese e registrazioni nell'ambito del diritto di cronaca ANSA-CENTIMETRI

Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano

terferenze»da parte degliamericani. Poi, però, Breuer ha precisato: «Non spetta a me entrare nel merito di decisioni politiche o giudiziarie riguardanti l’Italia»,che, tra l’altro, dice di non conoscere. Una nota del ministro Alfano attutisce il colpo. Buona la precisazione di Washington, ha aggiunto, «l’esponente Usa non ha inteso in alcun modo entrare in valutazioni di merito sulla legislazione italiana in materia di intercettazioni che ha esplicitamente dichiarato di non conoscere». Ed ha puntualizzato che nel nuovo testo «non è stata introdotta alcuna limitazione», né è stata prevista «alcuna restrizione» per i reati di mafia e terrorismo. E comunqueègarantita un’infor-

«PIENA INTESA CON GLI USA»

«Lottiamo insieme contro il crimine»

mazione trasparente e non il diritto a una divulgazione illecita. Mentre sta accadendo tutto questo, Roberto Centaro, relatore Pdl in commissione al Senato, va a colloquio con Berlusconi a Palazzo Grazioli. Non esclude il ricorso alla fiducia quando il testo, che sarà votato lunedì prossimo in sedutanotturna, approderà in aula, probabilmente il 7 giugno prossimo. Il governo punta a un maxi-emendamento attraverso il quale chiedere la fiducia all’Aula del Senato. Ma nella maggioranza sta prevalendo l’idea di non forzare troppo, che altre correzioni verranno fatte, che «il testo cheuscirà definitivamente dall’Aula, sarà molto diverso da quello attuale». Come vuole Berlusconi, bisogna smussare, attutire. Anche se il frastuono è già alto. © RIPRODUZIONE RISERVATA

TENSIONI NEL PDL

Il presidente della Camera ironizza sul “cesarismo”

Ma su intercettazioni e federalismo i finiani frenano Berlusconi: basta col controcanto, comunque non ha ripercussioni sul governo di CLAUDIA TERRACINA

ROMAK Stretto tra le critiche alla legge sulle intercettazioni, in discussione al Senato, le spinte e controspinte sulla manovra da 28 miliardi, e le accelerazioni della Lega per ottenere alla svelta il federalismo fiscale, Silvio Berlusconi tiene a precisaredi «non puntare affatto alle elezioni anticipate»ea ridimensionare il dissenso di Gianfranco Fini. Il gelo tra i due, comunque, continua. E se ne fanno interpreti i fedelissimi dell’ex leader di An, da Bocchino, a Granata, a Briguglio, che non fanno mancare le loro critiche al testo che limita drasticamente gli ascolti disposti dalla magistratura, ma anche al ddl anti-corruzione, che vorrebbero più severo. Il presidente della Camera, da parte sua, continua ad avanzare riserve sul federalismo, che lo porta a lanciare un monito alla commissione Bicamerale «a non avere fretta nell’esame dei decreti delegati, perché c’è in gioco la coesione sociale». Occorre prudenza da opporre alla precipitazione della Lega, è l’esortazione, alla quale Berlusconi risponde, attraverso le confidenze fatte a Bruno Vespa, invitando l’alleato ribelle «a non fare sempre il controcanto». Al solito, le esternazioni del premier a Vespa per l’ennesimo libro, che stavolta si chiama ”Nel segno del Cavaliere”, vengono fatte trapelare al momento opportuno. Quelle uscite ieri suonano come una replica, pur antecedente, agli ap-

punti,mossi dal presidente della Camera nella sua “lectio magistralis” all’università di Firenze, nella quale rivendica, una volta di più «il ruolo del Parlamento mentre ci si confronta su federalismo e unità nazionale». «Nord e sud non possono che crescere insieme», avverte Fini, citando le parole del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano. E sottolinea che «l’unità del Paese e il sistema delle autonomie non possono essere viste in contrapposizione, ma come piena realizzazione del disegnopluralistico della democrazia IL PREMIER AL previsto dalla COLLEGA BULGARO Costituente, che trovò applicazione «Ioete nella Costituzione repubprimi blicana.Lecanelgradimento ratteristiche dell’italianità inEuropa» nascono dalla pluralità di territori, che caratterizzano l’identità nazionale- avverte- e questa pluralità è un patrimonio unico in Europa e nel mondo. E se non scade nel localismo è arricchimento, che fa dell’italianità un patrimonio inestimabile». Ma attenzione, ammonisce Fini, «se è vero che la diffusione sul territorio di centri di responsabilità politica consente ai cittadini di avvicinarsi alle istituzioni, riducendo le distanze, è altrettanto vero che servono misure idonee per favorire il controllo da parte degli amministrati». Inoltre, insiste «è nel Parlamento che si esprime l’unità del Paese, un luogo dove non si marginalizzano differenze e confronti, ma avviene un dibattito libero e ampio».

Berlusconi, nelle sue confidenze a Vespa, non è tenero con Fini. «Gli ho detto che per litigare bisogna essere in due e io non litigo con nessuno», ripete, tornando a ribadire che «non si può ricoprire una carica istituzionale ”super partes” e fare nello stesso tempo il controcanto al governo, alla maggioranza che ti ha eletto e al movimento di cui sei espressione. Comunque- concludele ripercussioni sul governo e la maggioranza, che sono forti e coese sia alla Camera, che al Senato, sono pari a zero». Da parte sua, il cofondatore del Pdl non risparmia una battuta al veleno, ricordando Camillo Benso, conte di Cavour, «il più grande artefice dell’unificazione italiana, che fu sempre immune dal cesarismo e tenne sempre in grande considerazione ilruolo del Parlamento, tanto da affermare che la sola rappresentazione del popolo si trova in questa Camera». A buon intenditor, poche parole.. E Italo Bocchino rincara la dose intervenendo suldisegno di leggeanti-corruzione. «Riteniamo che ci voglia l’interdizione perpetua- insiste- non c’è una sola ragione per cui un parlamentare condannato per corruzione dopo cinque anni debba tornare in Parlamento. Proponiamo questo al Pdl. Se sono contrari, ci dicano perche». D’altronde, parlando a Bari nel circolo di ”Generazione Italia”, Bocchino dice chiaramente che «il Pdl in questo momento è una piramide che ha la base e la punta, ma mancano tutti i pez-

Per i giornalisti

zi intermedi. Non può reggere una piramide del genere». Il presidente del Consiglio non replica e si dedica ai suoi impegni istituzionali, come l’inaugurazione di una statua dedicata al poeta bulgaro, Ivan Vazov, durante la quale l’ambasciatore bulgaro, compie una piccola ”gaffe”, salutando

CITTÀ

DI GROTTAGLIE PROVINCIA DI TARANTO

Il Sindaco porta a conoscenza che il Consiglio Comunale nella seduta del 30 aprile 2010 ha adottato la seguente variante: Variante Urbanistica progetto di Riqualificazione dell’Area compresa tra le infrastrutture del centro abitato e la nuova area aeroportuale. La delibera anzidetta unitamente a tutta la documentazione tecnica nella stessa elencata sarà depositata a partire dal 25/05/2010 presso il Settore Affari Generali del Comune per 30 giorni consecutivi durante i quali chiunque può prenderne visione e potrà nei 30 gironi successivi alla scadenza del deposito, proporre osservazioni a tutela del pubblico interesse. Dalla Residenza Municipale, 20/05/2010 IL SINDACO - Dr. Raffaele BAGNARDI

CROCE ROSSA ITALIANA Il Comitato Centrale C.R.I. di Roma Via Toscana, 12 - 00187 Roma ha indetto una gara (Procedura Aperta) per l’affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria del Centro di Educazione Motoria di Pozzuoli (NA). La documentazione di gara potrà essere visionata sul sito internet http://www.cri.it/ dal giorno 10 maggio 2010. Il bando di gara è stato pubblicato il giorno 12 maggio 2010 come stabilito dalle procedure, all’Albo Pretorio del Comune di Pozzuoli (NA).

Berlusconi come «presidente della Repubblica». E il premier sorride e con un gesto della mano sembra voler dire scherzosamente «dopo», salvo poi congratularsi con il primo ministro bulgaro, Borisov, «perchè noi due siamo i più popolari d’Europa». © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL QUIRINALE

L’attesa del Colle Napolitanosperanellecorrezionideifiniani di PAOLO CACACE

ROMA - La consegna, più che mai, è quella del silenzio. Inutile tentare di strappare commenti, indicazioni, valutazioni sul Colle della grande bufera politica che avvolge il ddl sulle intercettazioni. La spiegazione è sempre la stessa. Si tratta di un provvedimento ancora in discussione in un ramo del Parlamento; solo quando sarà approvato in via definitiva e arriverà sul tavolo di Napolitano sarà passato al setaccio dallo staff giuridico per individuare eventuali, palesi, profili d’incostituzionalità, gli unici che potrebbero indurre il capo dello Stato a non firmarlo; non certo le e-mail che - pur copiose - in queste ore arrivano al Quirinale suggerendo al presidente di non firmare. Ma stavolta la ragione del riserbo è ancora più forte perché sul Colle non si esclude (o, per meglio dire, si spera) che alla Camera il testo possa essere emendato almeno nei suoi punti più indigesti e controversi che riguardano ad esempio la garanziadi maggio- SALVAGUARDARE ri spazi al diritto di cronaca ovvero le sanzioni agli editori. In questo senso, I TRE EQUILIBRI il presidente della Camera, Fini, potrebbe giocare un ruolo significativo; Diritto alle indagini, anche perché a capodella commissione giustizia della Camera c’è una alla privacy ”finiana” doc, Giulia Bongiorno, po- e alla libertà co incline a far passare provvedimenti liberticidi. E riflette, in qualche distampa modo, le preoccupazioni del Colle (espresseprobabilmente anche al leader Pd, Bersani, ricevuto ieri) la presa di posizione di un altro finiano doc, Fabio Granata, secondo cui il testo va migliorato in almeno tre punti: salvaguardare il doppio binario sulle indagini di mafia, allargarlo ai reati collegati e non bloccare le intercettazioni ambientali. D’altra parte, la posizione di Napolitano sull’argomento non è mai cambiata ed è fondata sulla necessità di salvaguardare l’equilibrio fra tre principi: 1) la possibilità che la magistratura compia indagini; 2) il diritto di ogni cittadino alla privacy, 3) la libertà di stampa e d’informazione. Oggi questo equilibrio rischia di essere compromesso; di qui i dubbi di Napolitano che comunque, questa volta, non vuole esercitare alcuna moral suasion perché si tratta di un metodo che rischia di legargli le mani. Sul Colle si spera che sia il governo a promuovere le necessarie correzioni per evitare un nuovo braccio di ferro; anche perché - qualcuno osserva - con i tempi che corrono tra crisi economica e indagini giudiziarie, il Cavaliere ha davvero interesse ad aprire un altro fronte conflittuale? © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 7 - 22/05/10-N:

IL MESSAGGERO

LA POLITICA

SABATO

7

PRIMO 7 PIANO 7

LA GIUSTIZIA

22 MAGGIO 2010

LA RIFORMA

Il sottosegretario americano alla Giustizia, Brauer: difendere l’ottimo lavoro dei giudici italiani

L’ANALISI

Da“Pizzaconnection” aFalcone,un’alleanza preziosaperWashington

Usa:intercettazioniessenziali Poifrenano:nessunainterferenza

dal nostro corrispondente ANNA GUAITA

Glieditori:queidivietisonopressioni.IlPd:ostruzionismodoveroso di MARIO STANGANELLI

ROMA - «Non vorremmo mai che succedesse qualcosa che impedisse ai magistrati italiani di fare l’ottimo lavoro svolto finora: le intercettazioni sono uno strumento essenziale per le indagini». A dirlo - nel mezzo della contesa a tutto campo sul ddl delle intercettazioni in discussione alSenato - è il sottosegretario Usa alla Giustizia, condelega allacriminalità organizzata, Lanny A. Brauer. L’esponente dell’Amministrazione Obama, nel corso di una conferenza stampa all’ambasciata americana, sottolinea che «la legislazione italiana è stata finora molto efficace. L’Italia - aggiunge Brauer - ha fatto grandi progressi nelle indagini e nel perseguimento dei gruppi mafiosi entro i suoi confini e non vorremmo che qualcosa impedisse a questo lavoro di continuare». Più tardi, per evitare incidenti diplomatici, con una nota precisa: «Non spetta a me entrare nel merito di decisioni politiche o giudiziarie riguardanti l’Italia... Non conosco i provvedimenti legislativi in discussione». Ma il caso intanto è scoppiato. Al di là dei punti di vista d’oltreoceano, il provvedimentodelgoverno sembra incontra-

L’ALLARME DI MANGANELLI

IlcapodellaPolizia: «OgginelnostroPaese noncisonoaltri strumenti cui ricorrere» re una montante opposizione. Gli editori, in prima fila, a carico dei quali il contestato ddl prevede pesanti sanzioni fino a 465 mila euro - in caso di pubblicazione di atti secretati. Il presidente della Fieg, Carlo Malinconico, denuncia «sanzioni che non hanno altra giustificazione se non quella di esercitare pressione sugli editori che in molti casi rischiano la stessa sopravvivenza» e avverte «il dovere di dire ad alta voce

che i punti critici per la libertà distampadanoisegnalati ancora restano». Il rappresentante degli editori osserva quindi che «si cerca di giustificare queste sanzioni con la necessità di reprimere gli eccessi dell’informazione. Ma - aggiunge - c’è già la responsabilità penale, oltre che del giornalista, del direttore responsabile e la responsabilità civile di tutti, editore compreso. Quante responsabilità si vogliono? La verità è conclude Malinconico - che le sanzioni agli editori sono in contrasto col divieto di intromissione dell’editore nella confezionedegliarticoli». Allarmato anche il capo della Polizia Antonio Manganelli: «In Italia oggi - osserva il prefetto - non c’è un complesso di altri strumenti a cui far ricorso, come per esempio negli Usa». Manganelli, peraltro, non ha dubbi sulla necessità di impedire «gli

abusi che derivano dalle intercettazioni con la divulgazione mediaticadi fatti,persone, conversazioni e cose che nulla hanno a che fare con le indagini». Il capo della Polizia, tuttavia, guarda con un certo ottimismo alla possibilità che in Parlamento «si arrivi, come sembra stia avvenendo, a un punto di incontro». Ottimismo non si sa

LAPAROLA

Forze di polizia negli Usa

CHIAVE

OSTRUZIONISMO E’ la strategia parlamentare con cui le opposizioni rallentano al massimo l’iter di un provvedimento sostenuto dalla maggioranza. Si parla di ostruzionismo tecnico quando le minoranze fanno ricorso alle norme regolamentari ed agli usi parlamentari

quanto fondato, dal momento che alle Camere si è ancora al muro contro muro: a fronte del relatoreCentaro che non prevede alcuna marcia indietro della maggioranza, anche a costo di far ricorso alla fiducia sul ddl, Pier Luigi Bersani fa appello a quelle che la sua capogruppo in Senato, Anna Finocchiaro, chiama «forme non ortodosse di protesta». «Di fronte a norme del genere - afferma il segretario Pd - per l’opposizione è doverosa ogni pratica ostruzionistica. Ci batteremo perché non diventi impossibile illuminare i fatti di malversazione e di corruzione. La giusta esigenza di eliminare l’abuso delle intercettazioni e la loro diffusione si sta ribaltando - conclude Bersani - in norme che danneggianogravemente le indagini e mettono un bavaglio all’informazione sconosciuto ad ogni Paese democratico». © RIPRODUZIONE RISERVATA

NEW YORK - Può sembrare che i commenti del vicesegretario della giustizia Usa, Lanny Breuer, sulla scottante questione delle intercettazioni, costituiscano un’intromissione negli affari di un altro Stato. Ma i rapporti Usa-Italia nella lotta al crimine organizzato sono oramai da vari decenni così profondi che volano al di sopra dei confini e degli interessi nazionali. Basta tenere presente come mai Breuer si trovi in Italia: il 23 maggio parteciperà a Palermo a una cerimonia di commemorazione del giudice Giovanni Falcone. Pochi in Italia sanno che un busto del giudice è stato eretto nel mezzo del cortile dell’Fbi a Washington. Fu Louis Freeh, allora capo del Bureau, a volerlo nel 1994 in omaggio alla memoria di ”un uomo coraggioso” che ”a rischio della vita” aveva stretto con gli Stati Uniti un’alleanza contro il crimine organizzato. L’alleanza di Freeh e Falcone era nata nel mezzodi una storica inchiesta, la Pizza Connection, che si concluse con un lungo processo nel 1985 e sgominò un vasto sistema di traffico di eroina. Quel processo vide la nascita di un organismo di collaborazione Usa-Italia, l’Italian-American Working Group, una commissione di 14 specialisti di entrambi i Paesi dedicata alla lotta contro il crimine organizzato e i suoi traffici. Nel 2004, per approfondire questo rapporto è stato aggiunto il Pantheon Project, che trasferiva due agenti Fbi a lavorare con la polizia italiana e due agenti italiani all’Fbi. Il Working Group combatte contro il crimine organizzato negli Usa sulla base della Racketeer Influenced and Corrupt Organizations Act, noto come Rico, una legislazione che permette ampio ricorso alle intercettazioni, e che grazie ad esse ha ottenuto molti successi. E’ dunque più che comprensibile che Breuer voglia ricordare che finora la collaborazione è stata ”ottima” e si auguri che continui a esserlo.© RIPRODUZIONE RISERVATA

IL DOSSIER

Indieci anni,intercettati 30 milioni di italiani, 72 ogni 100mila abitanti:unrecord

di MASSIMO MARTINELLI

ROMA - I risultati investigativi parlano da soli: dalle indagini su Fastweb alla cattura dei superlatitanti, fino al grande scandalo della Criccopoli di Balducci, le cornette dei telefoni ”aperte” hanno fornito un aiuto decisivo. Ma parlano anchei numeri, che in questo caso sonopreceduti dal simbolo dell’euro. E il bilancio che ne viene fuori farebbe rabbrividire qualsiasi contabile: nel 2007 le intercettazioni sono costate dieci milioni di euro, nel 2008 sedici milioni, nel 2009 (calcoloaggiornatoal mesedinovembre) ventitrè milioni, circa il 67 per cento rispetto al totale generale delle spese sostenute nel grande comparto Giustizia. Premessa indispensabile: l’aumento delle intercettazioni conferma l’impegno crescente della Procura, come dimostrano le indagini e gli arresti eccellenti. E c’è da aspettarsi che adesso, se le intercettazioni saranno razionalizzate, a giovarsene possano essere le indagini su mafia e terrorismo, che avranno più risorse a

dalle regole. A questo proposito c’è un rapporto dell’Eurispes che afferma, ad esempio, che in dieci anni sarebbero stati intercettati trenta milioni di italiani, che sono più della metàdellapopolazione. Il conto sarebbe stato fatto in questo modo: sulla base dei decreti di autorizzazione a mettere sotto controllo una linea telefonica, gli espertiEurispes hanno calcolato che ognuno di quei telefoni ha parlato almeno con cento persone, tra parenti, amici,colleghi di lavoro e fornitori di servizi. Succede che ognuno dice qualcosa; e all’altro capo della linea ogni frase viene soppesata e può dare l’avvio a nuoveintercettazioni. Una sorta di effetto domino che gli avvocatichiamano ”intercettazioni a rete”, oppure a strascico, come le chiamano gli avvocati penalisti, che ormai hannoil vezzodi misurare l’importanza dai casi di cui si occupano dal numero di faldoni pieni di chiacchiere che vengono depositati in udienza.

Il67%dellespesedellaGiustiziaèdestinatoagli“ascolti”

Riducendo le intercettazioni per i reati minori, le registrazioni si potranno concentrare su mafia e terrorismo

23 Milioni spesi nel 2009

72 Intercettati ogni 100mila abitanti

disposizione. Intanto i costi del noleggio delle apparecchiature e delle compagnie telefoniche gravano pesantemente sul bilancio di fine anno. Molte imprese vantano crediti considerevoli, a cui si aggiunge la difficoltà di pagare sia per la carenza di personale sia per la mancanza cronica di fondi. Ancora più preoccupante è il criterio di gestione, che solo negli ultimi mesi il dicastero di via Arenula ha provato a raddrizzare. Perché almeno un terzo di quella somma astronomica finisce in tasca ai gestori telefonici. Che, non si sa bene per quale motivo, vengono pagati “a cottimo”, cioè ad ogni intercettazione. Mentre, tanto per guardarci intorno, lo stesso servizio in Germania viene paga-

to “a forfait”; cioè si stipula un contratto e si paga sempre la stessa cifra, sia che vengano effettuate dieci intercettazioni, sia che ne vengano effettuate cento. In Italia, invece, il business della intercettazioni ha alimentato le casse delle grandi compagnie telefoniche in maniera irragionevole per moltissimi anni. Uno dei motivi di tanto ascolto è possibile individuarlo nella passione smisurata degli investigatori italiani per questo tipo di strumento. Lo conferma l’istituto internazionale tedesco Max Planck, che già nel 2006 avvisava che l’Italia era in assoluto il paese in cui venivano dispostepiù intercettazioni: 72 ogni 100mila abitanti. L’Olanda era al secondo posto con 62 intercettazioni,

mentre al terzo posto c’era la Svizzera, con 32 intercettazioni ogni centomila cittadini. La chiosa, tutta teutonica del Max Planck, riguardava l’utilità di tanti ascolti. Perché, evidenziava l’Istituto, che pur largheggiando in intercettazioni, l’Italia conserva un elevatissimo tasso di criminalità organizzata con intere regioni che sono ancora sotto il controllo di associazioni del crimine organizzato. Ma queste considerazioni, a leggere i dati del Viminale, lasciano il tempo che trovano. Piuttosto di qualche utilità era il confronto tra il numero elevatissimo di intercettazioni in Italia e quelle che avvengono Oltreoceano, dove si ascolta un telefono ogni duecentomila abitanti. Addirittura meno di quante ne vengono

effettuate nel più sobrio paese europeo, l’Austria, con 18 telefonate intercettate ogni duecentomila abitanti. Ma in questo caso, e qualche 007 lo avrà già capito, il dato è drogato. Perché il conteggio del Max Planknon tiene conto dei sistemi più evoluti di spionaggio che sono in voga all’ombra della Casa Bianca, dove sistemi con Echelon o Carnivore sono in grado di tenere sotto controllo intere cittadine, apparentementesenza alcuna autorizzazione. Un discorso a parte merita proprio la privacy, come testimoniato più volte dai richiami del Garante, Francesco Pizzetti, ogni qualvolta si è presentata il rischio di ascolti a strascico, cioè indiscriminati, o di archiviazione dei dati fuori

30 Milioni di italiani intercettati in 10 anni

1 Telefono ogni 200 mila intercettato negli Usa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LA PROTESTA di MARIO AJELLO

Fra piazza eweb, eccoil partito trasversaledegli “antibavaglisti”

ROMA - Un piccolo podio, fatto con una pila di giornali, issato di fronte a Montecitorio. I giornali che «saranno vuoti di notizie a causa dello sciaguratissima legge-bavaglio», gridano gli oratori, hanno insomma già cambiato destinazione d’uso. Sono diventati un palchetto dal quale i leader, i militanti e i semplici passanti di questa sorta di partito degli «Anti-bavaglisti» scaricano la loro rabbia viola e in viola sono i cartelli che dicono «No alla legge sulla stampa». Il partito degli «Anti-bavaglisti» un po’ è sceso in piazza (l’ex garante della privacy, Stefano Rodotà: «Luigi Einaudi diceva”conoscere perdeliberare”. Ma ora ci impediscono di conoscere!»), molto dilaga sul web e in tanti casi annovera super-big sia local sia global, come Luca Cordero di Montezemolo o l’australiano Rubert Murdoch (ieri il sondaggio di Sky-Tg-24 dava questo risultato: l’81 per cento degli intervistati è contrario al ddl sulle intercet-

uguale più corruzione». E c’è chi fa partire una colletta, per comprare due pagine sul New York Times e sull’Herald Tribune, dove lanciare l’allarme. Dall’estero, arriva la notizia che Freedom House - che monitorizza il livello di libertà d’informazione in tutti i Paesi del mondo - sta ulteriormente declassando l’Italia a causa del «ddl maledetto». Contro cui si terrà un happening lunedì al Teatro dell’Angelo - con costituzionalisti e direttori di giornali - e un concerto di protesta il 19 giugno a Piazza Navona. Dobe «chiederemo - annuncia il leader del popolo viola, Gianfranco Mascia - le dimissioni di tutta la cricca». Ma è il web la grande valle di lacrime edi mobilitazione. Appelli, forum, cortei virtuali, catene di foto di gente imbavagliata e con un post-it anti ddl appiccicato sulle labbra e raccolte di firme al grido: «Imbavagliateci tutti». Che è sulla falsa riga di quel «Ammazzateci tutti» che i ragazzi di Locri urlarono contro le cosche. Ma in questo caso, il nemico sono le cricche.

Ieri sit in a Montecitorio, preparando una nuova Piazza Navona. E fioccano le invocazioni a Napolitano: non firmare

Il sit di protesta contro il ddl intercettazioni ieri in davanti a Montecitorio

tazioni) o Carlo Malinconico che è il presidente della Fieg. Per non parlare dell’Ordine dei giornalisti o della Fnsi che lanciano lo sciopero dell’informazione. Gli «Anti-bavaglisti» sono molto trasversali. E anche pezzi della destra giornalistica, e perfino testate della famiglia Berlusconi, non vedono di buon occhio le nuove norme in cottura al Senato e sulle quali pure Fini non è convinto affatto. I comitati di redazioni delle testate Mediaset, dal Tg5 a Studio Aperto, hanno annunciato cheparteciperanno a tutte le forme di lotta. Intanto, davanti alla Camera, si sale sulla pila dei giornali e ci si scaglia contro l’ennesima «porcata berlusconiana».C’è chi invoca Napolitano: «Non firmare quell’obbrobrio!». C’è chi grida contro il Pd: «Dove sei?». In piazza sventola lo striscione: «Meno informazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 8 - 22/05/10-N:

8

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


-MSGR - 20 CITTA - 9 - 22/05/10-N:

IL MESSAGGERO

APPALTI G8

SABATO

9

PRIMO 9 PIANO 9

LE INDAGINI

22 MAGGIO 2010

L’INCHIESTA

Perugia scava nel computer di Zampolini in cerca di tangenti, mentresiattendonolerogatoriedisposteinbancheestere

GRANDI EVENTI

Perugia,ipm:nessunatto suBondieMatteoli

Nelmirinonomineeprocedure, laprocura“entra”neiministeri

Iministri:«Maiavutocontiinbancheestere»

SarannoascoltatiicapidigabinettodiBondieLunardi di VALENTINA ERRANTE eventi”. ROMA - Adesso tocca a Salvo Si discute di modalità e proNastasi e Claudio Gelati. Ri- cedure per le nomine. A partire spettivamente capi di Gabinet- da quella di Riccardo Miccito del ministro della Cultura ché, siciliano, con un curriSandro Bondi e dell’ex mini- culum a dir poco discutibile, a stro Pietro Lunardi, quando direttoredei lavori per il restauera a capo del dicastero di Por- ro dei nuovi Uffizi. Una decita Pia. sione assunta con il placet dello I pm toscani Giuseppina stesso Bondi. Ma Miccichè Mione e Luca Turco, che han- non è l’unico. Era stato proprio no già chiuso una Salvo Nastasi, caparte dell’inchiepo di gabinetto sta sull’appalto del ministro, a codella scuola dei ANCHE UFFIZI municare ad AnMarescialli di Figelo Balducci, in renze e si accingo- E AUDITORIUM una telefonata inno a presentarsi al tercettatadai caraprocesso il 15 giu- Ipmindaganoanche binieri del Ros nel gno continuano 2009, gli incarichi vanno avanti con suiNuoviUffizi che il presidente le indagini. Non delConsiglio supeesulrestauro solo su quell’apriore per i Lavori paltocheil costrut- dell’Auditorium pubbliciaveva votore Riccardo Fuluto con forza: si voleva ripren«Mauro Della dersi a tutti i costi, Giovampaola sogma anche sui lavori di restauro getto attuatore», Enrico Bentidei Nuovi Uffizi e su quelli del voglio responsabile unico del nuovo Auditorium realizzato procedimento e Riccardo Micdall’architetto Paolo Desideri. cichè, l’ingegnere con un’unica E così, dopo avere sentito Clau- esperienza da manager in una dio Iafolla, capo di Gabinetto società di parrucchieri, «diretdell’attuale ministero per le In- toredei lavori». Tra le esperienfrastrutture, hanno deciso di ze di Micciché spicca anche interrogare anche le persone quella di liquidatore di più vicine agli altri ministri un’azienda agrigentina in odor coinvolti nelle indagini. Tutti di mafia. Poi, un incarico alla testimoni. I verbali saranno Maddalena per il G8. poi trasmessi ai pm di Perugia E intanto anche le indagini Sergio Sottani e Marzia Tavar- della procura di Perugia vanno nesi, i magistrati umbri compe- avanti. La Guardia di finanza tenti sulle indagini relative ad cerca adesso nei computer delappalti e affari dei ”Grandi l’architetto Angelo Zampolini i segreti della cricca. L’uomo che ha consegnato i 900 mila euro per l’appartamento dell’ex ministro Claudio Scajola potrebbe avere conservato i dati sulle altre operazioni ancora alcentro delle indagini e soprattutto sui passaggi di denaro che

proprioZampolini avrebbeeseguito per conto di Diego Anemone. Un lavoro analogo a quellocompiuto sul pcdel commercialista Stefano Gazzani, accusato, come Zampolini, di avere riciclato il denaro. Per entrambi l’analisi investigati-

In alto il ministro Sandro Bondi, nel tondo Angelo Balducci

va vera e propria sul materiale informatico non è ancora cominciata. E a Perugia sono ancora attesi i risultati delle rogatorie disposte in Svizzera, San Marino, Lussemburgo per analizzare i conti correnti bancari della maggior parte delle persone coinvolte nell’indagine sugli appalti per i Grandi eventi. Ieri i magistrati hanno incontrato Andrea De Gennaro, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Roma. Durante il vertice si è parlato dela lista Anemone e delle rogatorie ancora in corso. © RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA - Il Pdl, l’ala di An in testa, fa quadrato. Piove solidarietà per i ministri Sandro Bondi e Altero Matteoli, che smentiscono ogni coinvolgimento nell’inchiesta perugina sugli appalti dei Grandi eventi. L’occasione sono le indiscrezioni su presunL’AVVOCATO ti accertamenti DI ZAMPOLINI bancari dei pm di Perugia in re«Nessunadomanda lazionealle posizioni dell’ex misuquestioni nistro PietroLunardi e dei minicheriguardano striBondi eMatquestepersone» teoli. Una decina di passaggi di denaro su un conto in una filiale Unicredit a Lussemburgo. Gli inquirenti smentiscono: «non ci sono atti di indagine nei quali si faccia il nome di Bondi e Matteoli». E sulla stessa linea è l’avvocato Grazia Volo, legale di Angelo Zampolini, l’architetto accusato di avere riciclato i soldi del costruttore

Diego Anemone.Erano lestesse indiscrezioni ad attribuire a Zampolini dichiarazioni sui ministri. Ma l’avvocato puntualizza: «Angelo Zampolini non è stato neanche interrogato su questioni relative ai ministri Matteoli e Bondi. Quindi non poteva fornire risposte a domande che non gli sono state fatte». Poi, Grazia Volo aggiunge che al suo assistito, per quanto concerne lavori di ristrutturazione di un immobile del ministro Pietro Lunardi, è stato chiesto se «avesse fatto la Dia e ha risposto di averla sottoscritta, ma di non avere seguito i lavori». Intanto gli interessati annunciano querele. «Non ho mai avuto conti nè disponibilità in banche estere, tanto meno in filiali di banche italiane operanti in Lussemburgo», dice Matteoli.E Bondi commenta:«Sapevo di vivere in un paese barbaro e incivile, almeno per le persone oneste, ma non fino a questo punto. E’ una notizia semplicemente comica». Val.Err. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA STRATEGIA DI PALAZZO CHIGI

IlCavaliere:oralamanovra,lineadirettaconilColle di MARCO CONTI

ROMA - «Il fango del giornale amico», come lo chiama l’azzurro Mario Valducci, ieri ha colpito nuovamente facendo crescere la fibrillazione nel governo e nel partito di maggioranza. Le ultime novità non hanno impressionato più di tanto Silvio Berlusconi e ciò conferma la tesi di coloro che sostengono come il Cavalieresi siafattogià un quadro abbastanza esauriente su come operava la ”cricca” e che prima di tirare le somme attende di vederesinoachepuntoleprocureintendano affondare il colpo. La durata dell’interim allo Sviluppo

Economico è strettamente collegata all’eventualitàchealtriministri,dopoScajola, sia colpiti da provvedimenti giudiziari. Per la verità l’ex titolare di via Veneto non haricevutonessun avvisodigaranziaeciò allarma quanti nel Pdl sostengono la tesi del complotto. La crisi economica blinda il governo. Al punto che ieri lo stesso Cavaliere escludeva con forza la possibilità delle elezioni anticipate. Resta però la preoccupazione per il progressivo indebolimento della maggioranza e del governo che fatica a mettere insieme le cifre della manovra e che non riesce a portare a compimento la legge sulle intercettazioni. Con i sondaggi in picchiata, anche quelli relativi al gradimento personale, ancheieri Berlusconi ha preso parte ad un

paio di conferenze stampa, senza domande. Non è solo l’irritazione nei confronti delle cifre fornite ieri dal Tesoro ad obbligarlo al silenzio, ma anche le performance di alcuni esponenti del centrodestra finiti nelle inchieste di Perugia. Resta comunque forte la voglia del presidente del Consiglio di far piazza pulita nel governoenel partitoanchedeisolosospettati. La scelta dei tempi sarà però molto ponderata, visto che ora il primo obiettivo del premier è la messa in sicurezza del Paese dagli speculatori.Non cadere, ma continuare a logorarsi, è il cruccio del presidente del Consiglio. Non c’è solo il Carroccio pronto ad approfittare della situazione di difficoltà del Pdl, ma anche pezzi importanti di quello che dovrebbe essere il partito unico del centrodestra. Il

fatto che nel frullatore delle indiscrezioni siano finiti esponenti dell’ormai ex An e non finiani, è per Berlusconi la conferma di una strategia tesa a cercare un’alternativa all’interno dello stesso schieramento. Prima di mettere in panchina non solo le «mele marce», ma anche solo i sospettati, Berlusconi attende tempi migliori tenendosi in stretto rapporto con il Quirinale che a suo tempo condiviso i motivi che portarono il Cavaliere ad assumere l’interim dello Sviluppo Economico. Nel Pdl c’è chi teme che Berlusconi sia costretto a barattare con i finiani e un pezzo di opposizione, il via libera alla manovra economica in cambio di un ammorbidimento del testo sulle intercettazioni e un inasprimento del ddl anticorruzione. © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 10 - 22/05/10-N:

10

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


-MSGR - 20 CITTA - 11 - 22/05/10-N:R.CITTA'

IL MESSAGGERO

LA POLITICA

SABATO

11

PRIMO 11 PIANO 11

LE QUESTIONI APERTE

22 MAGGIO 2010

L’ASSEMBLEA PD

«Berlusconihafallito.Noiprepariamol’alternativa.Mase cisarà l’emergenzaistituzionale, non citireremo indietro»

LA POLEMICA

LaBusilascialaconduzione «NonmiriconoscopiùnelTg1» Minzolini:nessunaepurazione

Bersanidacombattimento: «Sfidoilgovernosullacrisi»

di MARIO AJELLO

Eilsuoappello all’unitàvieneaccoltodallaminoranza di CLAUDIO SARDO

ROMA - Aveva promesso un discorso d’attacco. E Pier Luigi Bersani è stato di parola. «Berlusconi non può più dare un orizzonte nuovo al Paese». LaLega è la paladina del «federalismo delle chiacchiere» e copre le «leggi speciali sugli appalti così utili ai ladroni di Roma». Quello di Tremonti è un «fallimento totale» nel controllodella spesa. Nella relazione all’Assemblea nazionale del Pd, peraltro, il segretario ha unito i toni duri con un’analisi allarmata della crisi: «Senza crescita non terremo i conti a posto e non convinceremo i mercati». La crisi, secondo Bersani, sarà ancora lunga e pesante e anche per questo il Pd deve rimettere in cima all’agenda i temi sociali. Intanto la sfida al governo sulla manovra, la sottolineatura del ruolo di «alternativa» del Pd, l’energia dei passaggi più polemici sono anche servite a Bersani per rispondere alle querelle interne su leadership, primarie e «politicismi fatti in casa». Non ci servono, ha detto, «girotondi su noi stessi». E così in nome di un rilancio del Pd in sintonia con il Paese ieri si è realizzata una tregua con la minoranza. «Finalmente è entrata aria fresca» ha commentatoMassimo D’Alema.La minoranza però adesso chiede a Bersani di non mettere ai voti, ma di usarli come base di discussione i documenti su lavoro, riforme istituzionali, giustizia, green economy, Europa, università (che invece la maggioranzavorrebbe formalmente approvare oggi). Del resto, prima di lanciare il suo appello all’unità (il Pd è «un patrimonio non frazionabile in feudi o ambizioni personalistiche» e sarebbe bene «non ossificare gli schieramenti congressuali»), Bersani aveva riconosciuto che i limiti del Pd nell’interpretare «il disagio e l’inquietudine» del Paese. Poi toni energici e analisi allarmate sono stati usati per tutti i temi caldi. La cricca: «Non è solo un problema di mele marce, come dice Berlusconi, ma del cesto, cioè del sistema» (e Rosy Bindi ha rincarato: «La questione morale è oggi un’Opa ostile alla democrazia»). Le misure anticorruzione: sono solo «acqua fresca». La legge sulle intercettazioni: il Pd è pronto all’ostruzionismo. La Rai e il caso Santoro: «È come se l’Inter spendesse milioni per mandare via Balotelli». Comunque il perno della relazione di Bersani sono state la crisi e la manovra. «Siamo pronti a confrontarci con il governo - ha detto - ma solo su una vera manovra economica e non sul tirare a campare». Finora, ha insistito il leader Pd, Berlusconi «non ha fatto sul serio». Ora «deve metterci la faccia». Nella sfida Bersani ha fatto alcune proposte: alleggerire il fisco su lavoro, famiglie e imprese e «mettere il carico» su rendita e ricchezza; recuperare l’evasione con strumenti della tracciabilità; puntare sui piccoli cantieri anziché sul ponte sullo Stretto. Bersani intende preservare il profilo europeista del Pd (tanto che sull’Europa federale ha annunciato battaglia nella famiglia dei socialisti e dei democratici). Ma sulla manovra non farà sconti al governo. Sarà anche il modo per tenere il Pd in tensione sui temi socia-

li. E per ribadire che la propostapolitica delPd è«l’alternativa». «L’emergenza invece - ha aggiunto - non è una proposta ma può essere un fatto e di fronte ad un fatto una grande forza nazionale sa prendersi le proprie responsabilità». E anche sull’ipotesi di un governo d’emergenza in caso di caduta

di Berlusconi, un tempo motivo di contrasto interno, ora c’è unità nel Pd. Infine le alleanze: per Bersani il dialogo è aperto contuttele opposizioni,radicali compresi. Ma il messaggio a Di Pietro e De Benedetti è aspro: «Non è neppure immaginabile l’alternativa a Berlusconi contro o senza il Pd».

Pier Luigi Bersani A destra, Maria Luisa Busi al Tg1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LA MINORANZA

Il gelo di Veltroni: «Sì all’unità, ma doveva valere pure prima» ROMA - Appelli all’unità? «Sono d’accordo», fa Walter Veltroni. D’accordo d’accordo?, insinuano i giornalisti. A questo punto l’ex leader agita la testa, si guarda attorno, si riavvicina ai microfoni e quasi sotto voce aggiunge: «Certo, d’accordo, ma se valeva anche ieri era meglio, no? Comunque, vale per l’oggi, io non ho mai lavorato a impallinare leader, uno sport in voga nel centrosinistra, sette leader bruciati uno dopo l’altro mentre di là son sempre gli stessi, e non tutti erano andati male alle elezioni». Non è proprio uno sfogo, quello di

Veltroni, ma qualche stilettata ben indirizzata l’ex leader dimessosi senza che nessuno glielo chiedesse non rinuncia ad assestarla. A cominciare dal giudizio sulla relazione di Bersani, alla quale Veltroni concede la sufficienza risicata con la classica formula «una buona base di discussione». Oltre, c’è solo pollice verso. Preceduto da una corposa intervista al Fatto dove riconosce apertamente le distanze da D’Alema e dove per la prima volta rivendica di aver vinto lui politicamente rispetto all’ex amico Massimo («la costruzione del Pd voluta da me e da Prodi fin dal ’96 è la mia vittoria politica»), Veltroni ha mantenuto la

promessa di presenziare all’assemblea programmatica del partito. Sicché, non appena Bersani finisce di parlare, nella sala si formano due distinti e distanti capannelli: uno in prima fila all’estrema destra attorno a D’Alema, aria distesa, cravatta regimental, con Migliavacca prudentemente in mezzo a separarlo dalla Serracchiani; l’altro capannello all’estrema sinistra, in quinta fila attorno a unoscravattato Veltroni,l’immancabile Verini a fianco e una fila di persone che va a stringergli la mano. Una sfida che non si ripeterà oggi dal palco: D’Alema interverrà, Veltroni no. N.B.M. © RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA - Nella legislatura berlusconiana fra il 2001 e il 2006, quando comunque il Tg1 era meno iper-governativo di adesso, veniva rimproverato ai conduttori di sinistra di privilegiare la propria vanità di video-star alla coerenza del lasciare il posto in video, non riconoscendosipoliticamente nel prodotto che ogni sera veicolavano. Maria Luisa Busi, invece, adesso,daconvinta anti-minzoliniana ha deciso di togliere il Maria Luisa proprio volto Busi dal Tg1 dell’Augusto e di rinunciare alla conduzione. Ha appeso nella bacheca della redazione una lettera rivolta al direttore, lunga tre cartelle e mezzo. «Non mi riconosco più nel Tg1», vi si legge. E ancora: «Caro direttore, considero la linea editoriale che hai voluto imprimere al giornale una sorta di dirottamento, a causa del quale il Tg1 rischia di schiantarsi contro una definitiva perdita di credibilità nei confronti degli spettatori». Gelida la risposta di Minzolini: «La Busi mi rivolge accuse pesanti, ma senon condi-

vide la linea editoriale del tiggì per cui lavora allora è giusto che rinunci. Ma sia ben chiaro, è una sua scelta. Non condivido nulla delle cose che scrive. E non parliamo di epurazione». IlBusipensiero formato bachecacontinua così: «Come i giornalisti della carta stampata possono togliere la firma dai pezzi in cui non si riconoscono, così gli anchorman e le anchorwoman possono togliere il loro Laura volto da un tg Chimenti che non condividono». Subito il Pd e l’Italia dei Valori si schierano con la tele-giornalista, e subito Lupi, Capezzone e il Pdl la attaccano. La sinistra in Cda, con Rizzo Nervo, chiede ai vertici di Viale Mazzini «un intervento immediato» nelle situazione che s’è creata al tiggì, anche prima della vicenda della Busi, con le rimozioni di giornalisti non in linea rispetto alla politica editoriale del direttore. E l’Usigrai: «Nobile grido quello di Maria Luisa». E la Fnsi: «Questo gesto indica un malessere diffuso». E il Cdr del Tg1: «La sua decisione è una spia di disagio». A sua volta, Minzolini racconta che da un po’ stava pensando di spostare la Busi dalla conduzione del tiggì delle venti: «Ne avevo accennato, ma soltanto in maniera ipotetica, con alcuni stretti collaboratori in redazione. Forse, sarà arrivata la voce anche alla Busi». La quale avrebbe anticipato Minzolini e si sarebbe auto-rimossa. La missiva comparsa nella bacheca della palazzina della redazione a Saxa Rubra continua così: «Amo questo giornale - scrive la Busi - dove lavoro da 21 anni. Perchè è un grande giornale. È stato il giornale di Vespa, Frajese,Longhi, Morrione, Fava, Giuntella. Il giornale delle culture diverse, delle idee diverse. Le conteneva tutte, era questa la sua ricchezza. Era il loro giornale, il nostro giornale. Anche dei colleghi che tu, caro direttore Minzolini, hai rimosso dai loro incarichi e di molti altri qui dentro che sono stati emarginati. Questo è il giornale che ha sempre parlato a tutto il Paese. Il giornale degli italiani. Il giornale che ha dato voce a tutte le voci. Non è mai stato il giornale di una voce sola». E’ l’accusa di essere un ”epurator” quella che più dà fastidio a Minzolini. «Sotto la mia direzione sono stati assunti diciotto precari», replica l’Augusto, «e homantenuto tuttii capiredattori. Ma di che cosa parliamo?». Si difende Minzolini, ma al Settimo Piano di Viale Mazzini, sulla poltrona di presidente della Rai, c’è Paolo Garimberti, spesso accusato da sinistra di essere troppo morbido nei confronti dei panzer berlusconiani, il quale stavolta sembra schierarsi, a modo suo, con la conduttrice che toglie il proprio volto dal video. «La decisione di Maria Luisa Busi di lasciare la conduzione del Tg1 delle 20 osservaGarimberti- è un ulteriore e preoccupante segnale di unasituazione che richiedemassima attenzione da parte dei vertici dell’azienda, un’attenzione che sollecito da tempo nella sede deputata, cioè il Cda, nel pienorispetto delle responsabilità che fanno capo al direttore generale». Intanto, però, la post-Busi è già pronta. Sarà con ogniprobabilità LauraChimenti, uno dei volti più promettenti del Tg. Ovviamente minzoliniana. © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 12 - 22/05/10-N:

12

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


-MSGR - 20 CITTA - 13 - 22/05/10-N:

IL MESSAGGERO

LA POLITICA

SABATO

13

PRIMO 13 PIANO 13

LE QUESTIONI APERTE

22 MAGGIO 2010

L’UDC

Seconda giornata a Todi del seminario della Fondazione Liberal. Referendum sullo Scudocrociato. Il segretario centrista: serve un governo di unità nazionale

Avantiversoilpartito dellaNazione Cesa:noiprontiafarcidaparte Concorsoperilnuovosimbolo.DeMita: ilsistemacosìnonregge più dal nostro inviato CLAUDIO RIZZA

TODI K Per fondare un nuovo partito bisogna sciogliere quello vecchio. E il segretario udc Cesa si commuove mentre annuncia che darà spazio alla generazione dei giovani e avverte: «Per cambiare passo serve un’altra politica, un altro governo, un governo di unità nazionale, o chiamatelo come volete, e altri protagonisti». Anche il simbolo, lo scudocrociato, potrebbecambiare: «Lasciamo la massima libertà, il nuovo simbolo lo decideranno gli elettori. Ma se dipendesse da me vorrei che il simbolo storico dello scudo crociato restasse». Uno dei più vecchi, l’ultra ottantenne ex dc De Mita, che sembra un sessantenne, spiega il presente e guarda oltre l’orizzonte: il sistema non regge più, questa è una crisi peggiore di Tangentopoli, non per i risvolti penali ma perché K dice K la pubblica opinione pensa che gli interessi passano solo per le consorterie, che è sparita la tutela del diritto e la politica è «una casta», cioè ormai estranea al Paese. Il nome provvisorio è «partito della Nazione», ma se ne cerca uno più accattivante, assieme al nuovo simbolo, con un concorso via Internet. Dunque, annuncia Cesa, bisogna «andare oltre l’Udc, per dar vita ad un nuovo, vero partito che guardi lontano, che lanci la

LAPAROLA

CHIAVE

PARTITO DELLA NAZIONE ”Verso il partito della Nazione è il titolo del seminario (a Todi) dell’Udc, che vuole lanciare un nuovo soggetto politico: «Un nuovo partito capace di “ricucire” la nazione e la Repubblica. Un nuovo partito di ispirazione cristiana e liberale. Un nuovo partito promotore di una grande rassemblement riformista per fare della ‘rivoluzione liberalè non più un sogno irrealizzato ma una realtà di governo».

sfida per il governo del domani, perchè non possiamo stare a guardare mentre l’Italia rischia di fare la fine della Grecia, di finire in un baratro». L’esecutivo nazionale è già stato azzerato, ora i garanti faranno partire la svolta. L’Udc di oggi scommette contro il bipolarismo ormai consunto, un Pdl e un governo incapaci di reggere di fronte alla crisi, e un’opposizione più sfilacciata e confusa che mai. «Questa politica e questo bipolarismo non sono più credibili». Responsabilmente, i centristi non affonderanno il governo Berlusconi: «Di fronte al-

l’emergenza mi auguro che il governo e Tremonti riescano a tappare la falla con questa manovra da 26 miliardi di euro ed esamineremo con attenzione e senza pregiudizi ma con rigore le misure che verranno presentate in Parlamento». Nei tre anni che mancano alla fine della legislatura bisogna dunque prepararsi e non vivere della rendita di quel 6% che ha garantito ai centristi la sopravvivenza elettorale. Servono un respiro più largo, nuova linfa e nuovi ingressi, così come chiede la società: le stesse cose dice Marcegaglia in Confindustria, la Cisl, l’associazio-

La tre giorni Come ogni anno è im corso a Todi il Seminario della Fondazione Liberal

Pier Ferdinando Casini e Lorenzo Cesa. Sopra, Ciriaco De Mita

neItalia Futura di Montezemolo, tanti centristi del Pd, l’Api rutelliana, il mondo dei piccoli e medi imprenditori, le famiglie strozzate da fisco e crisi, stanchi delle promesse roboanti e mai mantenute. Un partito

che pensi al bene del Paese, pronto a confrontarsi con tutti, e che butti nella spazzatura scontri, insulti, finti nemici, e quest’Italia rissosa che non se ne può più. © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL DOSSIER

Famiglia, liberalizzazioni & C, il programma è già pronto Pensioni La riforma è ormai indispensabile a partire dall’innalzamento dell’età pensionabile

Tasse Riduzione della pressione fiscale sulle imprese piccole e medie e rimodulazione per le famiglie

Uscire dalla crisi economica agendo su spesa pubblica e riforme. Ecco i punti-chiave del Partito della Nazione Energia dal nostro inviato

TODI K Come si recupera la competitività del sistema Italia? Ecco il faro che guida il partito centrista che sarà, il cui nome provvisorio è Partito della Nazione. Il programma ufficiale, è chiaro, ancora non è scritto, ma il canovaccio politico-economico-etico è pronto. TRE EMERGENZE La morsa sociale della crisi è la prima emergenza. La paura del declino accelerata dal crac greco e dall’incompiutezza europea. Quindi in ritorno di un crescente discredito verso la politica, che contraddice le illusioni create dalla Seconda Repubblica. LA SPESA PUBBLICA Prima grande modernizzazione è il taglio strutturale ella spesa pubblica. Dunque, non tagli episodici per tappare i buchi, ma tagli definitivi. Che prevede cinque capitoli. PENSIONI La riforma delle pensioni partendodall’innalzamento dell’età pensionabile, come consiglia

l’invecchiamento della popolazione e l’innalzamento della vita media. E quindi sostegno alle fasce più deboli. FISCO Riduzione della pressione fiscale sulle imprese, soprattutto le piccole e medie, e rimodulazione per le famiglie, partendo dai nuclei più numerosi. LIBERALIZZAZIONI Farle davvero, partendo dalle aziende collegate alle amministrazioni locali, «spezzando il potere delle corporazioni». RICERCA Un nuovo piano di sviluppo anche per Innovazione e Formazione. Senza capitale umano non si vincono le sfide della globalizzazione. ENERGIA Ritorno del nucleare e apertura alle nuove fonti d’energia, cioè alla green economy tanto cara ad Obama. RIFORMA ETICA Dovrà rispondere intanto ad alcune esigenze

PRONTA CONSEGNA

TI ASPETTIAMO SABATO 22 e D O M E N I C A 2 3 MAGGIO.

RECUPERARE COMPETITIVITÀ

Ma i temi etici restano centrali

insopprimibili, che fanno da cornice: il ritorno dello Stato della politica con la “p” maiuscola, cioè una forte etica, senso di responsabilità e rispetto delle regole. Una politica che abbia come obiettivo la difesa dell’interesse nazionale e non delle casacche di partito. Senso del dovere, coraggio civico. Ecco gli ingredienti indispensabili alla vita pubblica. Contro la dittatura della volgarità televisiva e mediatica. Un partito che ridia importanza al senso dell’autorità decaduto nella scuola, nella famiglia e nello Stato. GOVERNO DI UNITA’ NAZIONALE Ecco, tutti questi sono i motivi che, per i centristi, portano alla necessità di stringere un nuovo patto tra gli italiani e di varare un a sorta di grande coalizione alla tedesca, un governo di unità nazionale, l’unico in grado di affrontare tutte queste sfide e le grandi modernizzazioni che richiedono «misure anche assai impopolari». C.Rz. RIPRODUZIONE RISERVATA

Ritorno del nucleare e apertura a nuove fonti di energia

Ricerca Nuovo piano di sviluppo anche per innovazione e formazione


-MSGR - 20 CITTA - 14 - 22/05/10-N:

14

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


-MSGR - 20 CITTA - 15 - 22/05/10-N:R.CITTA'

CRONACHE fax: 06 4720676

Quattro indagati, tra cui Maurizio Boccacci, noto estremista di destra.Gli investigatori: «Erano pronti per il salto di qualità»

ANTISEMITISMO A ROMA

BlitzdeiRosnellasededi“Militia” ProgettavanoazioniviolentecontrogliebreiromanieilsindacoAlemanno di GIULIO DE SANTIS

LAPAROLA

CHIAVE

ROMA - Scritte antisemite contro le vittime della Shoah. E frasi d’odio indirizzate a Gianni LEGGE MANCINO Alemanno. Una spirale di follia e di violenza che aveva tre La cosiddetta legge Mancino (25 obiettivi. La comunità ebrai- L’IRRUZIONE DEI CARABINIERI giugno 1993) condanna gesti, azioni e ca, il suo presidente, Riccardo NELLA PALESTRA slogan legati all’ideologia nazi-fascista, Pacifici, e l’attuale sindaco di e aventi per scopo l’incitazione alla Roma, che ha espresso solidaviolenza e alla discriminazione per rietà allo stesso Pacifici per il Alleprimeoredell’alba progetto contro di lui. Era que- l’operazioneneilocali motivi razziali, etnici religiosi o stoil disegno di quattrocomponazionali. La legge punisce anche nenti del gruppo “Militia”, doveerastata organizzata l’utilizzo di simbologie legate a adesso indagati dalla Procura suddetti movimenti politici. di Roma conle accuse di apolo- una“adunanzanazionale” gia del fascismo, diffusione di idee fondate sull’odio razziale ed etnico e violazione della Legge Mancino del ‘93, che punisce xenofobia e razzismo. Il gruppo sarebbe in attività dal gennaio del 2009. La loro prima firma, contro il sindaco di Roma: “Alemanno con l’Anpi (Associazione nazionale partigiani, ndr). Il più infame di tutti quanti”. Ma il principale obiettivo del delirio senza freni era il progetto antisemita: “Gli ebrei INSULTI A SCHIFANI devono sapere che noi semo tutti matti”. È una VICINO AL VERANO delle frasi pronunciate lo scorso 3 febbraio 2010 di CLAUDIO MARINCOLA da Stefano Schiavulli mentre parla con MauriROMA - Vigne Nuove, perifezio Boccacci, due dei quattro indagati del grupria nordorientale della Capitapo. Oltre a Boccaci e Schiavulli, ad essere le.Il feudo di Militia è un locale indagati sono Massimiliano De Simone e Giua doppia saracinesca incastraseppe Pieristè. Tutti i membri del gruppo, to tra i palazzoni dell’Ater. Al hanno precedenti penali e provengono da ampiano terra c’è la sala tatuaggi, bienti radicati nell’estremismo politico di deal secondo la palestra intitolata stra. Ieri tuttavia il gruppo Militia ha ricevuto a Primo Carnera, che mostra i un colpo duro, forse decisivo. Le prime ore guantoni su un vecchio manifedell’alba hanno accompagnato l’operazione dei sto. E’ il gigante buono che fa a carabinieri del Ros che hanno eseguito perquisi- Scritte di Militia comparse vicino pugni per far studiare i figli e zioni locali e personali nei confronti degli espo- al Verano il 25 settembre 2008 dopo ogni vittoria invia due nenti dell’organizzazione. Gli agenti hanno telegrammi.ilprimo allamamsequestrato un machete, mazze da baseball e SCRITTE CONTRO ma, il secondo al Duce. Sull’albastoni. È stata rinvenuta una corposa a docu- PACIFICI E ALEMANNO tra parete, quasi scontato, un mentazione ideologica di estrema destra, insieclassico: Mussolini con l’elmetme a manifesti e striscioni a firma “Militia”. to da soldato. Tra il materiale sequestrato anche una divisa E’ qui, tra questi amuleti dell’esercito israeliano. I carabinieri hanno fatapparentemente innocui che i to irruzione nella “Palestra Popolare Primo carabinieri dei Ros sono venuti Carnera”, sede di “Militia”, e alla Discoteca a cercare le cellule impazzite “Kinky Club”. Gli aderenti al gruppo avrebbedell’estrema destra romana. ro dovuto riunirsi oggi nella dedicata a Primo Sotto i guantoni hanno trovato Carnera per una “adunanza nazionale”, seconmazze da baseball, machete, do quanto si è appreso, finalizzata all’espansiobastoni e documentazione vanedel movimento. Un raduno che, come sostenrie. gono i Ros, puntava ad allargarsi per “diventare Scritte antisemite apparse il 6 Le riunioni si tenevano a una formazione più ampia volta ad aggregare novembre 2008 su ponte Nenni bordo ring. La boxe è sempre attorno a sè ulteriori movimenti con vocazione stata un pretesto, un terreno di destra estrema”. Secondo la ricostruzione MINACCE AGLI IMMIGRATI fertile per disperdere certe andegli inquirenti il nuovo soggetto politico avreb- SULLA TANGENZIALE EST sie. Anche ai tempi dell’Msi di be dovuto perseguire finalità antidemocratiche Michelini, del resto, il pugilato proprie del partito fascista, esaltando la violenera uno sfogo naturale. In certi za come metodo di lotta per fini di natura locali ricavati nei sottoscala si xenofoba e denigrando le istituzioni, primo fra respirava un misto di muscolatutti proprio il sindaco di Roma Alemanno. Lo re nostalgia, fanatismo e sottoscopo degli indagati e del gruppo in gestazione sarebbe stata la diffusione di “idee fondate sull’odio razziale ed etnico nei confronti, in particolare, del presidente della comunità ebraica Riccardo Pacifici e della comunità ebraica. Non sarebbe mancati attacchi violente anche all’intera comunità rumeni. Violenza sul cam- Scritte contro gli immigrati po che sarebbe stata coordinato con azioni comparse il 19 novembre 2008

I RAID DI MILITIA

violente anche attraverso la rivista “Insurrezione”. Avevano anche programma gesti violenti contro RiccardoPacifici, presidente della comunità ebraica romana. Lo scorso 28 febbraio si sarebbero resi responsabili dell’annerimento delle “pietre di inciampo”, poste in Piazza Rosolino Pilo 17, in memoria delle vittime della persecuzione nazista in Roma. “Nulla mi sorprende. A nome della comunità ebraica e a nome mio personale - ha commentato il presidente della Comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici - voglio fare un plauso ai Ros per il coraggioso e determinato blitz che è stato effettuato. E’ evidente che a questo punto la palla passa alla magistratura”. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA SEDE

Machete e bastoni sotto i guantoni da boxe Le riunioni dei militanti si tenevano a bordo del ring di una palestra a Montesacro proletario, tutto incalanato L’ingresso dentro i codici della noble art. della palestra intitolata a Cosa è cambiato? Più che mili- Primo Carnera tanti quelli di Militia sembra- a Vigne Nuove no gli adepti di una setta. «Con loro non abbiamo mai avuto problemi, puliscono le strade, tagliano l’erba, sono bravi ragazzi. La loro sede era un luogo abbandonato, ci andavanoi tossici a iniettarsi le siringhe. Hanno fatto tutto loro, pa«MIO FIGLIO E’ vimenti, scaANCORA BAMBINO» le,interni»,dicono quelli Il padre di uno degli del bar, giovani con i pantaindagati: «A casa loni da lavoro sporchi di cal- nostra nessuno ha mai ce. avuto quelle idee» Sul muro della palestra sileggonoquesti versi : «Io combatto anche per te uomo qualunque ma tu non mi ascolti/Io muoio anche per te uomo qualunque ma tu mi disprezzi/Perché?». E via su questo registro fino alsacrificio umano, «losplendido sangue color rubino, io te lo dono...». Le scritte in rima baciata, i graffiti, le azioni moleste non bastavano più. Il gruppo dei capi aveva in mente qualcos’al-

LE REAZIONI

Alemanno: «Un’ombra scura sulla città» Pacifici: «Un plauso ai carabinieri, ora tocca alla magistratura». Polverini: «Segnale concreto» di FABIO ROSSI

ROMA - “Militia” rappresentava «un ombra scura sulla città». A Roma c’è soddisfazione unanime per l’operazione dei carabinieri dei Ros, e pienasolidarietà alla Comunità ebraicalocale. LaCapitale, per una volta, parla con una voce sola, dopo il blitz contro il gruppo di estremisti di destra. «Credo sia stato giusto l’intervenRiccardo Pacifici to delle forze dell’ordineperchéqueste minacce, questa specie di ombra scura sulla città era molto fastidiosa e negativa - dice il sindaco Gianni Alemanno,unodei bersagliprincipa-

li degli attacchi di Militia - Spero si faccia chiarezza e si attribuiscano tutte le responsabilità». Alemanno esprime solidarietà «alla comunità ebraica e al presidente Riccardo Pacifici, perché c’era un progetto di aggressione fisica anche nei suoi confronti». «Nulla mi sorprende - commenta lo stesso Pacifici - A nome della Comunità ebraica e a nome mio personale voglio fare un plauso ai Ros per il coraggioso e determinato blitz che è stato effettuato. È evidente che a questo punto la palla passa alla magistratura». Anche la governatrice del Lazio, Renata Polverini, si congratula con i militari per l’operazione messa a segno: «Un segnale concreto per contrastare forme di razzismo, intolleranza e di estremismo politico». Con un avvertimen-

to: «Occorre fermare rigurgiti di violenza, accertare le responsabilità e non lasciarle impunite», sottolinea la presidente della Regione. NicolaZingaretti, presidente della Provincia di Roma, parla di «un folle e pericoloso piano di aggressione, per colpire simboli e valori in cui noi tutti ci riconosciamo. Non possiamo continuare a vivere - continua Zingaretti - in una tensione costante che alcune forze estremistiche cercano di imporci, ma che incontrerà la ferma opposizione di tutti». L’azionedelle forze dell’ordine, «è estremamente positiva - argomenta Esterino Montino, capogruppo del Pd in consiglio regionale - perché brucia sul nascere la possibile evoluzione violenta delle attività del gruppo». «I fatti hanno dimostrato che tenere alta la guardia sulla recrude-

scenza dell’antisemitismo non è solo retorica mauna necessita indifferibile», spiega il coordinatore romano del Pdl, Gianni Sammarco. «È giusto intervenire contro ogni forma di intolleranza, razzismo e di estremismo politico», rimarca Luciano Ciocchetti, segretarioregionale dell’Udc. E Giorgio Ciardi, delegato capitolino alla sicurezza, sottolinea come «l’amministrazio- Gianni Alemanno ne Alemanno sia impegnata nell’affermazione della cultura dell’accoglienza nella legalità e contro ogni razzismo». © RIPRODUZIONE RISERVATA

tro. Alcuni hanno diviso la militanza nell’Msi con gli ex dirigenti di An. Danno del tu a chi governa i municipi e gli enti locali. Da qui la voglia di rappresaglia, l’accusa di “tradimento» rivolta a tutti e al loro bersaglio preferito: il sindaco di Roma Gianni Alemanno. Vigne Nuove è l’estensione di un toponimo. Sorse 30 anni fa quando le borgate ormai non c’erano più. Oltre Val Melaina, oltre la Città Giardino e il Tufello. Nel 1948 De Sica ci girò “Ladri di biciclette”. Ma il furto della bici - come ha già scrittoWalter Siti, curatore delle opere di Pasolini - nel film avvenne ai Parioli. Glialveari alti 9piani parlano il linguaggio osceno di tutte le periferie moderne. Luoghi senza identità. Cosa a cui loro, Boccacci, Schiavulli, De Simone, Pieristé, tengono molto. Leader per adolescenti con la camicia nera, che partono da Ciampino e impiegano un’ora per arrivare col bus a Vigne Nuove. Essere detestati è la loro naturale vocazione, combattere il buon senso e il perbenismo. Il motto scritto all’ingresso avverte: «Non c’è peggiore nostalgia che rimpiangere ciò che non è successo». Qualcosa di eclatante insomma andava fatto. Serviva azione come per gli skin-head dei libri di Nicolò Ammaniti. L’odio razzista, la simpatia per Hamas, le minacce a Riccardo Pacifici, la solidarietà a Priebke. Va bene. Cioè male.

ABCD

Ma è un impasto assurdo che non ha mai contagiato nessuno.Lontanodalla palestreniente svastiche, al massimo una frase del Marchese del Grillo scolpita su un muro («noi siamo noi e voi non siete un c...», o un generico “civis romanus sum”. Lontani per fortuna i tempi in cui a Montesacro giovani di destra e di sinistra cadevano come mosche per difendere una piazza, una via o semplicemente un bar col flipper. «Tutte le mattine che passo davanti alla casa di Valerio Verbano non riesco a non pensare al dolore di quei genitori - ricorda, amaro, il signor Rodolfo, 76 anni - la storia di quel ragazzo di sinistra ucciso a 19 anni sotto gli occhi della madre mi sconvolse». Suo figlio è uno dei 4 appartenenti a Militia accusati, tra l’altro, di aver compiuto azioni contro la comunità ebraica romana. «In casa nostra nessuno ha mai avuto quelle idee mio figlio cambiò ai tempidel liceo, quandofrequentava il Giulio Cesare e aveva 16 anni. Ora ne ha 42 ma a volte mi sembra ancora un bambino. Un bambino che si è perso». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fondato nel 1878

Direttore Responsabile: ROBERTO NAPOLETANO Vicedirettori: STEFANO BARIGELLI (Vicario) ALESSANDRO BARBANO GIANCARLO MINICUCCI Redattori Capo Centrali: ALESSANDRO DI LELLIS (Responsabile) RAFFAELE ALLIEGRO, ANGELA PADRONE, MASSIMO PEDRETTI, LUCIA POZZI Responsabile Regioni: LUCIANO DI DOMENICO Presidente: FRANCESCO G. CALTAGIRONE Vicepresidente: GAETANO CALTAGIRONE Amministratore Delegato: ALBINO MAJORE Consiglieri: ALESSANDRO CALTAGIRONE AZZURRA CALTAGIRONE CARLO CARLEVARIS MARIO DELFINI Direttore Generale: FABRIZIO CAROTTI Il Messaggero S.p.A. Sede legale Via del Tritone, 152 - 00187 Roma - Tel. 0647201 G Copyright Il Messaggero S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati. Piemme S.p.A. - Concessionaria di pubblicità Via Montello, 10 - 00195 Roma - Tel. 06377081 Registrazione R.S. Tribunale di Roma n. 164 del 19/6/1948 Stabilimenti stampa de «Il Messaggero»: Il Messaggero S.p.A., viale di Torre Maura 140, Roma; Litosud - Centro Stampa di Pessano con Bornago (MI); Gazzetta del Sud Calabria S.p.A., Rende (CS) località Lecco; Unione Sarda S.p.A., 09100 Cagliari viale Elmas; S.E.S. Società Editrice Siciliana S.p.A., Messina via Bonino 15c.

La tiratura di venerdì 21 maggio 2010 è stata di 296.654 copie

Certificato ADS N. 6822 del 1-12-2009


-MSGR - 20 CITTA - 16 - 22/05/10-N:

16

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


-MSGR - 20 CITTA - 17 - 22/05/10-N:

17

IL MESSAGGERO SABATO

CRONACHE 17

22 MAGGIO 2010

VENEZIA

VIA CAPACI E VIA D’AMELIO

Giùdalponte,siuccide a17anni:prima l’annunciosuFacebook

GaspareSpatuzzaraccontòdiunuomo chepartecipò al “caricamento”del tritolo di LUCIO GALLUZZO

CALTANISSETTA - La Procura antimafia indaga uno 007 del Sisde (oggi Asi) che avrebbe avuto un ruolo nella strage di via D’Amelio. Non solo: anche sul proscenio delle indagini per la strage di Capaci(domenicaPalermo ne ricorderà il 18/mo anniversario) sembra incedere una analoga presenza. Punto di partenza di questasvolta sono tretestimonianze. Il pentito Gaspare Spatuzza ha riferito che “un soggetto dell’ età di circa 50 anni” presenziò al caricamento con tritolo della “126” destinata ad esplodere 24 ore più tardi in via D’ Amelio. Il “soggetto” era sconosciuto a Spatuzza e nell’ occasione non gli fu “presentato ritualmente”. Per rintracciare questo “estraneo”- che tuttavia aveva accesso ad un’ operazione segretissima, che si svolgeva in un garage “di famiglia”- i magistrati hanno mostrato al pentito le foto del personale Sisde del ‘92. Spatuzza lo ha riconosciuto e la sua indicazione è stata poi rafforzata da Massimo Ciancimino. Il figlio “dichiarante” di don Vito nella stessa foto ha rivisto uno degli agenti dei servizi in contatto con suo padre. Ora si cercano riscontri alle identificazioni su foto. Da via D’Amelio a Capaci: anche il pentito Gioacchino La Barbera si stupì quando durante i sopralluoghi sull’ autostrada per individuare il luogo più adatto all’ attentato a Falcone si rese conto che nella squadra in cui era stato inseri-

StragidiPalermo,duepentiti accusano:«C’erauno007» IlfunzionarioindagatodallaProcuraantimafia Via D’Amelio dopo la strage in cui restò ucciso il giudice Borsellino (nel tondo)

to figurava anche una persona che lui vedeva per la prima volta e che non gli venne presentata dai boss che dirigevano il “lavoro”.

Il puzzle che si va delineando a Caltanissetta sembra rispondere alla domanda che il 24maggio del 1992il presidente della Camera Oscar Luigi

Scalfaro, inserì nella commemorazione delle vittime di Capaciu davanti alla Camere in seduta plenaria. Il Presidente di Montecito-

IL RIESAME

Caso Gugliotta, scarcerati i due abruzzesi LANCIANO (Chieti)- Sono tornati in libertà Emanuele De Gregorio e Stefano Carnesale, gli studenti di Gessopalena (Chieti), entrambi diciannovenni, arrestati il 5 maggio scorso nel corso degli scontri del dopo partita Roma-Inter. Il loro caso era salito alla ribalta insieme a quello di Stefano Gugliotta, il giovane ripreso in un video mentre veniva malmenato da agenti delle forze dell’ordine e poi arrestato e rimasto in galera a Regina Coeli fin quando il magistrato non ne ha disposto la scarcerazione, accusando un agente di polizia di lesioni gravi volontarie. Nei confronti due due studenti abruzzesi ieri il tribunale del Riesame di Roma ha revocato l’ iniziale provvedimento di custodia cautelare emessa dal gip e il successivo relativo agli arresti domiciliari deciso il 14 maggio. Nei confronti dei due giovani lo stesso Tribunale

ha disposto il solo obbligo di firma. De Gregorio, studente di economia, era tornato a Gessopalena per i domiciliari, mentre Carnesale aveva scelto di rimanere a Roma dove studia farmacia. L’altro ieri, nel corso dell’udienza, il pm aveva parere favorevole alla revoca della custodia cautelare chiedendo per giovani solo l’obbligo di firma in caserma, che lo stesso tribunale del Riesame ha ritenuto essere il solo provvedimento a cui gli studenti dovevano incorrere sin dal primo momento dell’indagine. Nel corso della sua richiesta lo stesso pm aveva riconosciuto che nei confronti dei due giovani c’era stato un provvedimento sproporzionato e senza distinguo sulle loro posizione rispetto ai fatti accaduti e alle posizioni degli altri arrestati. Lo scorso sabato, 15 maggio, a Gessopalena si era svolta una fiaccolata di solidarietà a favore degli studenti.

rio che 24 ore si sarebbe trasferito al Quirinale, si chiese se la responsabilità della strage fosse solo della mafia. Ma più recentemente, il 27 ottobre scorso era stato Piero Grasso, Procuratore dela Dna, a prospettare davanti alla Commissione Antimafia la presenza a Capaci di una ‘’entità esterna’’. Dato per acquisito il ruolo dei boss, Grasso aveva prospettato “l’intuizione, il sospetto, chiamiamolo come vogliamo, che ci sia qualche entità esterna che abbia potuto agevolareo nell’ideazione, nell’istigazione, o comunque possa aver dato un appoggio all’attività della mafia’’. E del resto, aveva poi aggiunto, “ perché si passò dall’ipotesidi colpire Falcone sparandogli per strada a Roma” alla scelta di una strage con 500 kg di tritolo a Capaci? E cioè: perché fu preferita a una modalità ‘’chiaramente stragista ed eversiva, chi ha indicato a Riina questa modalità con cui si uccide Falcone? Finché non si risponderà a questa domanda sarà difficile cominciare ad entrare nell’ordine di effettivo accertamento della verità che è dietro a questi fatti’’.

Nella foto Stefano Gugliotta dopo il rilascio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VENEZIA - Mi suicido e lo dico su Facebook. Il social network più diffuso tra i ragazzi diventa sempre più spesso il macabro tabellone web dove lanciare l’ultimo saluto alla vita. Era già successo. È accaduto un’altra volta, l’altro ieri, in Veneto, dove un diciassettenne veneziano, Luca, ha lasciato in bacheca ai suoi amici questo messaggio: «Mi fa schifo vivere così. Però non dimenticatemi». Dopodiché ha inforcato il motorino, ha raggiunto il ponte della Vittoria a San Donà di Piave (Venezia) e si è buttato nel fiume, poco prima di mezzanotte. Qualcuno ha udito le sue grida di aiuto, hanno tentato di scorgerlo tra le acque scure del fiume. Non c’è stato nulla da fare. Il corpo di Luca è stato recuperato solo stamattina, dopo un giorno mezzo di ricerche, settanta metri più a valle del punto da cui si era lanciato nel Piave. Nella foto su Facebook, Luca appare con il volto un pò GENOVA, 14ENNE serio, in t-shirt blu, i TENTA IL SUICIDIO bei capelli lunghi con il ciuffo da una parte. «Basta, sono Dopo un rimprovero stanco di tutto e tutti - aveva scritto sul peravermesso web - Non mi fido più di nessuno, mi fa sulsocialnetwork troppo schifo vivere fotodiunprofessore così e ci sono troppo dentro per venirne fuori. Voglio andarmene da qui, mi servirebbe un pò di relax... Chiedo solo una cosa alle persone che ci tengono a me: non dimenticatemi». Episodioanalogo a Genova: un ragazzo di 14 anni l’altra sera, dopo essere stato sgridato dai familiari e convocato dal preside della sua scuola per aver messo su Facebook alcune immagini irriguardose di una insegnante, ha tentato di togliersi la vita lanciandosi dal quarto piano della sua abitazione. Un albero ha attuti la caduta, e ora si trova ricoverato in prognosi riservata al reparto rianimazione dell’ospedale San Martino. Le sue condizioni sono però molto gravi.

TUA A 8.900* EURO. SCEGLI LA STRADA PIÙ SEMPLICE. A MAGGIO NISSAN MICRA EASY È TUA CON RADIO E CLIMA INCLUSI

A TASSO 0 SENZA ANTICIPO**.

*NISSAN MICRA EASY 1.2 3P CON RADIO E CLIMA A € 8.900, PREZZO CHIAVI IN MANO E IPT ESCLUSA, COMPRENSIVI DI € 3.350 DI SCONTO SUL PREZZO DI LISTINO APPLICATO IN CASO DI PERMUTA O ROTTAMAZIONE. **ES. DI FINANZIAMENTO: ANTICIPO ZERO, IMPORTO FINANZIATO € 8.900, 24 RATE DA € 378,40. LIFE INCLUSA. TAN 0%, TAEG 3,52%. SPESE DI GESTIONE PRATICA € 250 + IMPOSTA DI BOLLO. SALVO APPROVAZIONE NISSAN FINANZIARIA. OFFERTA VALIDA FINO AL 31/05/2010. FOGLI INFORMATIVI PRESSO LA RETE DEI CONCESSIONARI NISSAN E SUL SITO WWW.NISSANFINANZIARIA.IT IL MODELLO IN IMMAGINE È INSERITO A TITOLO DI ESEMPIO. MESSAGGIO CON FINALITÀ PROMOZIONALE. EMISSIONI CO2 (G/KM): 139. CONSUMI CICLO COMBINATO (L/100KM): 5,9.

Autogiapponese

Mirauto

Numero Sette

Regie Auto

V. di Settebagni, 702 (USC.9 GRA) Tel. 06 266868 V. Francesco Denza, 54 - Tel. 06 80690057

V. di Tor Cervara, 36 - Tel. 06 41205657 V. di Torre Spaccata, 111 - Tel. 06 2678941 V. Prenestina, 400 - Tel. 06 21808140

Gruppo Cresci Automobili

V. delle Antille, 44 - Ostia Lido (RM) - Tel. 06 5640635 V. della Scafa, 260 - Fiumicino (RM) - Tel. 06 6581455

V. Quirino Majorana, 110 - Tel. 06 55123211 V. Cristoforo Colombo, 342 - Tel. 06 5136075 V. Appia, Km 17.400 - Ciampino (RM) - Tel. 06 79341375


-MSGR - 20 CITTA - 18 - 22/05/10-N:RIBATTUTA

18

IL MESSAGGERO SABATO

CRONACHE

22 MAGGIO 2010

A PORTO LOTTI

Abordoc’eranomoglieefiglio.Il“ForceBlue” intestatoaunasocietàdelleIsoleVergini

Sequestratoilmegayacht diBriatore:contrabbando LaguardiadiFinanza:evasaIvaper4milioni di RENZO CORTI

GENOVA - Per il piccolo Falco Nathan era una sorta di battesimo del mare. Per la mamma Elisabetta, che di cognome fa Gregoraci, l’occasione per rilassarsi su 62,33 metri di yacht, un concentrato di tecnologia, lusso e acciaio, passando le proprie giornate dalla palestra al bagno turco per finire nella sala cinema o, accontentarsi alla peggio, di un plasma da 60 pollici. Per il papà Flavio Briatore, invece, un giochetto che costa caro. Per godersi il suo “Force Blue” – accusa la Guardia di Finanza - il manager piemontese ha messo assieme una fila di azioni illegali che non potevano che portare a una conseguenza: il sequestro dello yacht. Avvenuto mentre la Gregoraci si preoccupava di chiedere ai militari saliti sullo yacht di levarsi quantomeno le scarpe, come vuole la prassi. Dura la vita dei vip. Dura e limitata, adesso che la nave co-

struita otto anni fa dai cantieri Royal Denship è costretta all’ormeggio alla Spezia, nel lussuoso Porto Lotti, quello dove ormeggiava anche Calisto Tanzi, ma per Briatore nessun crac. Secondo la Guardia di Finanza l’operazione era più articolata, ancorché molto in voga nel mondo delle imbarcazioni di lusso. “ForceBlue”–le cuiiniziali guarda a caso coincidono con Flavio Briatore, e ora con quelle del figlio Falco - è uno yacht ufficialmente iscritto al registro navale delle Isole Vergini britanniche. E apparterrebbe, sempre ufficialmente, a una società di chartering: dovrebbe essere affittata, insomma, a chi ne fa richiesta, con cifre che partono da circa 30mila euro al giorno. Soloche, secondo l’indagine, il principale e unico utilizzatore era FlavioBriatore. Dico-

Materiale dello scafo: acciaio Velocità massima: 17 nodi

Alloggi in cabine al piano motori: 17 membri equipaggio, 12 ospiti

lungo 62,33 metri Nome “Force Blue” (già “Big Roi”) Costruzione cantieri Royal Denship (2002)

Riadattamenti: Arredamenti Porto Genova (2006 e 2007) Interni: Celeste dell’Anna

«Nonserviva lo spiegamento diforze»

largo 11,38 metri

BREVE

INTEGRAZIONE

“Unsolomondo”,nellescuole progettodiCeccherinieBaglioni

Designer: arch. Tom Fexas

LA REAZIONE DEL MANAGER

IN

Il megayacht

no i giudici: «Era stata creata un’interposizione fittizia tra la società cui è intestato lo yacht, la Autumn, e Briatore, in realtà unico utilizzatore dello yacht». Briatore che però si “dimenticava”, utilizzandolo prevalentemente in acque comunitarie, di pagare l’Iva. Questo il motivo per cui l’accusa nei confronti del manager è di contrabbando. Dato che il valore approssimativo del «Force Blue» è di almeno 20 milioni di euro, l’Iva evasa si aggirerebbe sui 4 milioni. E poi sarebbero state evase le impostesui riforni-

COMFORT Bar Sala cinema Tv al plasma da 60' Sala incontri Sala parrucchiere Palestra Bagno turco Stanza massaggi Bagno di fanghi Vari idromassaggi

menti di carburante (700mila litri di gasolio da quando la situazione è monitorata, ovvero circa un anno), per un ammontare di circa 550mila euro di accise e 250mila euro di Iva. La legge comunitaria prevede infatti che gli yacht immatricolati all’estero possano fare carburante senza pagare l’accisa a condizione che entro le otto ore dal rifornimento siano fuori dalle acque territoriali comunitarie. Provvedimento che il «Force Blue» non era solito rispettare. Che cosa rischia Briatore? Una multa da cinque a dieci volte l’Iva evasa, ma anche da tre a cinque anni di reclusione,

Occupa il volume di 30 pullman turistici Prezzo di nole gg (una settiman io a per viaggi nel Mediterran eo)

235.000-24

(bassa-alta st 5.000 agione) + spese

ROMA - Si chiama «Un solo mondo.Integrazione: costruire insieme il presente, per abitare il futuro insieme», il progetto nazionale di educazione interculturale, frutto della collaborazione tra Osservatorio Permanente Giovani Editori e Fondazione ÒScià. Il progetto, nato da un’idea di Andrea Ceccherini, presidente dell’Osservatorio, e di Claudio Baglioni, si svolgerà nell’anno scolastico 2009/2010 nel contesto dell’iniziativa nazionale «Il Quotidiano in Classe».

MEDICINA DELLO SPORT se ci sono le aggravanti, che nel caso del «Force Blue» sussisterebbero perché il valore del contrabbando supera i 3500 mila euro di diritti evasi e perché è commesso con altri delitti contro l’erario. Briatore avrebbe confidato tutto il proprio rammarico per lavicenda,soprattutto per il “trauma” vissuto da moglie e figlio: «Il sequestro si poteva evitare, senza forzare una madre e un bambino di due mesi a lasciare bruscamente l’imbarcazione. La questione si sarebbe potuta chiarire senza tanta pubblicità e con un tale spiegamento di forze».

PortoRico,Pigozzipresidente dellaFederazioneinternazionale ROMA - Il professor Fabio Pigozzi è il nuovo presidente della Federazione internazionale di medicina dello sport. L’elezione è avvenuta ieri a Puerto Rico in occasione del congresso mondiale di Medicina dello Sport. «Ho sempre nutrito grande stima nei confronti di Fabio Pigozzi che ho anche chiamato a far parte del Consiglio superiore di sanità, e sono molto lieto del prestigioso incarico», ha commentato il ministro della Salute Fazio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TRIBUNALE DELL’AJA

Diamanti dal dittatore: Naomi dovrà testimoniare NEW YORK - Quaranta candeline guastate da una «mezza dozzina» di diamanti di sangue: le nuove accuse di un’ex agente guastano il party dell’anno organizzato per oggi a Cannes dal boyfriend miliardario Vlad Doronin per i 40 anni della top model Naomi Campbell . Si tratta di una maxifesta, e tuttavia, come nelle favole, una fatina maligna si prepara a guastarle il party. Guai in arrivo che la riavvicinano al suo ex Flavio Briatore a cui è stato sequestrato lo yachtperuna sospettaevasione fiscale. In una dichiarazione al tribunale speciale dell’Aja per la Sierra Leone contro l’ex presidente della Liberia Charles Taylor, l’ex agente della modella Naomi Campbell, a destra, e l’ex Carole White ha testimo- presidente liberiano Charles Taylor niato di aver visto uomini inviati da Taylor che consegnavano a Naomi «una mezza dozzinà di diamanti grezzi». La deposizione ha indotto i procuratori internazionali a chiedere ai giudici di imporre alla top model di sfilare davanti a loro raccontando la sua versione dei fatti. Tra i capi di imputazione per Taylor, accusato di avere fomentato la guerra civile in Sierra Leone usando i “diamanti di sangue” per pagare mercenari, ci sono omicidi, stupri, mutilazioni, riduzione in schiavitù. Sta ai giudici dell’Aja decidere se ascoltare Naomi. Finora la top si è rifiutata di dire la sua. Giorni fa la AbcNews aveva chiesto alla Campbell se fosse vero che aveva ricevuto le pietre, ma l’irascibile Naomi aveva sbatacchiato la telecamera del producer della rete e negato di aver mai ricevuto niente.

ROMA

Enav,indagineinProcura La replica: nessuna irregolarità ROMA - Alcuni uomini di vertice dell’Enav, l’Ente nazionale di assistenza al volo, sarebbero stati iscritti nel registro indagati della Procura di Roma nell’ambito di un’inchiesta condotta dal pm Emanuele Di Salvo, che riguarda alcune presunte manomissioni dei bilanci a seguito dell’acquisto, da parte di Enav, di un ramo d’azienda della Vitrociset, una società specializzata nel controllo del traffico aereo, avvenuto alla fine del 2006. A far decollare l’indagine sarebbe stata la denuncia di un ex dirigente Enav, già capo della Funzione ”Programmazione e Controllo”, che avrebbe raccontato alla Finanza di essere stato allontanato dall’azienda per essersi rifiutato di sottoscrivere un documento dal quale risultava che l’Enav aveva raggiunto l’obbiettivo di ridurre i propri costi del 5 per cento, così come previsto da una normativa appena entrata in vigore. Il funzionario, che ha già avviato anche un procedimento civile per contestare il suo licenziamento, avrebbe poi riferito agli investigatori i suoi dubbi circa l’opportunità di alcune assunzioni operate da Enav negli ultimi anni, di figli e parenti di magistrati della Corte dei Conti e in servizio al Tribunale di Roma e Civitavecchia, che avrebbero potuto intralciare eventuali indagini sull’Ente. L’inchiesta del pm Di Salvo è decollata dopo alcuni mesi di quiescenza, il primo marzo scorso, quando sono stati iscritti i primi nomi nel registro indagati. Da parte sua, l’Enav chiarisce di non essere al corrente di alcun esposto nè di alcuna indagine in corso in merito all’ipotesi di presunto falso in bilancio. E fa sapere che eventuali assunzioni di figli di magistrati sono parecchio datate nel tempo, e che tutelerà le proprie ragioni innanzi alla magistratura per i danni eventuali arrecati all’immagine aziendale. M.Mart. © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 19 - 22/05/10-N:

ESTERI e-mail: esteri@ilmessaggero.it

Il siluro che ha ucciso 46 marinai riapre scenari drammatici di FABIO MORABITO

Non sono passati neanche tre anni dall’accordo di pace tra Corea del Sud e Corea del Nord, 57 anni dal fragile armistizio che chiuse una guerra che vide quattro milioni di morti. E ora, tra le due Coree, la tensione è drammatica, gli scambi d’accuse tali che sembra necessario un intervento internazionale. Che Hillary Clinton, segretario di Stato degli Stati Uniti, ieri a Tokyo dove ha incontratoilministro degli Esteri giapponese Katsuya Okada, ha chiesto nei termini di una «risposta forte». Una “lezione” da concordarsi con gli alleati. «La Corea del Nord - ha detto Hillary Clinton - deve capire che atti provocatori comportano conseguenze e che non possiamo accettare che questo attacco resti senza risposta». Ma gli Stati Uniti si confronteranno anche con la Cina, che resta ancora l’unico amico di peso di Pyongyang. Un’amicizia interessata, e non solo per ragioni economiche (Pechino è di gran lunga il più forte partner commerciale del regime nordcoreano). Cina e Nord Corea sono confinanti, a dividere i due Paesi è una frontiera lunga mille chilometri, e un tracollo della dittatura di Kim Jong-il potrebbe provocare l’invasione di milioni di profughi. Lunedì prossimo Hillary Clinton sarà a Pechino, e mercoledì a Seul. Due appuntamenti in agenda che diventano, all’improvviso, l’occasione e il rischio di una scommessa diplomatica: avere la Cina al fianco in una condanna a Pyongyangpotrebbe disinnescare la politica delle provocazioni di Kim Jong-il. A scatenare la nuova crisi sono stati i risultati di un’in-

ESTREMO ORIENTE

fax: 06 4720629

Seul: «E’ una provocazione sconsiderata» La replica: «Pronti a un conflitto totale»

Due Coree, parole di guerra Clinton: dobbiamo reagire Hillary lunedì a Pechino per isolare Pyongyang chiesta sull’esplosione che il 26 marzo scorso spaccò in due la corvetta sudcoreana Cheonan, in viaggio lungo il labile confine d’acqua LA SOLUZIONE: tra i due Paesi. SANZIONI DELL’ONU Morirono46 marinai. I risultati La proposta americana dell’inchiesta, condotta da una sarà un intervento commissione indelle Nazioni Unite ternazionale con inquirenti statunitensi,australiaA destra, marines ni,britannici, svedesi e rappresudcoreani di sentanti delle Nazioni Unite guardia al confine (il cui Segretario generale Ban con la Corea del Ki-moon è sudcoreano) non Nord

lasciano dubbi. In un mare infestato da sottomarini più cheda pesci, a colpirela corvetta, secondo l’inchiesta, è stato un siluro nordcoreano. «Prove false» reagisce Pyongyang, che minaccia «guerratotale», mentre Seul manda messaggi tra prudenza e indignazione. Il presidente sudcoreano, Lee Myung-bak ha invitato il governo a trovare «contromisure sistematiche e risolute» perché «questo tipo di provocazione sconsiderata non si possa più ripetere», ma aggiungendo anche che la vicenda «è talmente grave da non permettere il minimo errore». Quanto basta per escludere una rappresaglia militare, in attesa che a sbrogliare la difficile matassa ci pensino gli Stati Uniti o, meglio ancora, le Nazioni Unite. Ma le sanzioni dell’Onu devono passare dal consenso di Pechino, che ha il “potere di veto” in Consiglio di Sicurezza. Convincere l’alleato cinese è la scommessa di Hillary Clinton. Ricordando, magari, che concedere libertà di siluro nel Mar Giallo non è salubre per nessuno. © RIPRODUZIONE RISERVATA

THAILANDIA/ LA TESTIMONIANZA di STEFANO TRINCIA

Dopo il caos della “marea rossa“ - di camicie e di sangue - torna l’ordine nelle strade di Bangkok. Lo ha annunciato ieri alla nazione il primo ministro Abhisit Vejjajiva, sottolineando come il paese sia ormai sotto controllo ma anche come la Thailandia abbia davanti a sé «sfide enormi» per riprendere il cammino della normalità e dello sviluppo. Davanti ai suoi concittadini il premier si è impegnatoaportare avanti un L’IMPRENDITORE piano di riconcinazioITALIANO UGOLINI liazione nale basato su «partecipazio«Se muore il re ne, democrazia giustizia». la Thailandia eAbhisit non ha rischia di tornare però fatto riferimento all’ipotenel caos» si di elezioni anticipate, un passo che costituiva la principale richiesta del fronte delle “camicie rosse” guidate dall’ex premier Thaksin. Secondo quanto spiega un imprenditore italiano da vent’anni attivo in Thailandia la cautela di Abhisit è comprensibile: «La situazione rimane ancora molto incerta - ci ha detto Roberto Ugolini, Managing Director della catena Watermark -

Il Premier Abhisit: «Ristabilito l’ordine nel Paese» Ma a Bangkok è calma apparente sia dal punto di vista politico che economico. La Thailandia riuscirà anche quest’anno a mettere a segno un Pil positivo, ma la crisi degli ultimi mesi ha colpito duramente l’economia. L’occupazione ha subito una flessione del 50-60 per cento, mentrei danni provocati dai disordini ammontano a quasi dieci miliardi di dollari, più di quanto abbia fatto lo tsunami del 2004». Un raffronto che Ugolini può fare con cognizione di causa, perché è proprio a Pukhet, paradiso tropicale a sud di Bangkok devastato dall’onda killer di sei anni fa, che ha la sua base operativa: «Pukhet si è ripresa pienamente dallo tsunamici spiega - ma l’impatto della crisi politica si è fatto sentire, anche a causa della bassa stagione turistica gli alberghi sono semivuoti». «La situazione migliorerà rapidamente rassicura il vice capo della polizia di Pukhet Chaiwat Ouikhum con cui parliamo al telefono - i ribelli stanno tornando verso le loro regioni di

Il premier Abhisit Vejjajiva

origine a nord del paese, e la normalizzazione è in atto». Ma si tratta di un equilibrio precario che potrebbe essere facilmente alterato dalla sorte del re Bhumibol, anziano e molto malato: «Il re sta male, non è sceso in campo in alcun modo durante la crisi - osserva Roberto Ugolini - se lo avesse fatto richiamando all’ordine le fazioni in lotta la calma sarebbe immediatamente tornata perché la gente lo adora. Ma se dovesse morire per la Thailandia si aprirebbero scenari preoccupanti». Il figlio del re e probabile erede della corona non è affatto amato, diversamente dalla figlia che è benvoluta ma in quanto donna non ha accesso al trono: «La regina non gode di buona fama, anche perché ha le mani in pasta nella crisi ed appoggia le “camicie gialle” pro governative mentre la “camicie celesti“ sono fedeli al re e quelle rosse all’ex premier il multimiliardario Thaksin - continua Ugolini - se Bhumibol dovesse venire a mancare il Paese si ritroverebbe in balia di se stesso, senza un’autorità nazionale riconosciuta e le guerre intestine potrebbero riprendere con rinnovato vigore». © RIPRODUZIONE RISERVATA

PAKISTAN

Proteste a Islamabad

Talebani fanno esplodere con la dinamite due spie Usa MIRANSHAH (Pakistan) - Raccapricciante esecuzione pubblica in Pakistan: un gruppo di talebani ha fatto esplodere con la dinamite due uomini sospettati di essere delle spie al servizio degli americani. Cinque talebani con i volti coperti hanno ammanettato le due “spie”, gli hanno piazzato delle cinture imbottite di esplosivo come quelle che utilizzano solitamente gli attentatori suicidi e, prima di farli esplodere, li hanno esposti ad una sorta di gogna facendoli sfilare lungo le strade di Datta Kheil, un villaggiodella regione tribale del Nord Waziristan pachistano, al confine con l’Afghanistan. Decine di persone hanno assistito all’esecuzione sommaria, non si sa se volontariamente o perché costretti dai talebani, eseguita nella piazzaprincipale del villaggio,inmodo che tutti vedessero che cosa capita a chi collabora con gli americani. I due, secondo i talebani, avevano passato all’intelligence Usa le coordinare di alcune postazioni degli insorti, bombardate poi con i droni, gli aerei senza pilota utilizzati sempre più spesso dagli americani in missioni ad alto rischio. Le esecuzioni, di cui parla oggi una fonte dell’intelligence pachistana,sono solo leultime di una serie di centinaia di uccisioni di persone accusate di collaborare con gli Stati Uniti o con l’esercito di Islamabad.


-MSGR - 20 CITTA - 20 - 22/05/10-N:

20

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

Nuova Opel Corsa.

Il tuo nuovo movimento.

Nuovo design Nuovi interni, vetri posteriori oscurati e volante rivestito in pelle.

Fino a 31 km/l 1.3 CDTI 95 CV. Ciclo extraurbano.

Sabato 22 e Domenica 23.

Basse emissioni da soli 98 gr C02

ESP®Plus di serie

Nuovo design, nuovi motori, un nuovo primato: il più basso consumo nella categoria, fino a 31 km/l. Da soli 98 g di CO2. Da 9.100 € solo a maggio.

Pronta Consegna!

anche in versione

Nuova Opel Corsa. Un nuovo design, nuovi interni, nuovi motori Euro 5. Tua anche GPL Tech. Sempre con la sicurezza dell’ESP®Plus di serie, obbligatorio dal 2011. maggio

Club con climatizzatore La foto può avere accessori ottenibili a richiesta.

AUTOIMPORT Via Salaria, 729 (Urbe) Tel. 06.88.648.1 Via Tiburtina, 1166 (GRA usc.13) Tel. 06.41.16.177 Via Veturia, 49 (Alberone) Tel. 06.78.46.01 Via Collatina, 114 Tel. 06.25.88.047 Via Prenestina, 1183 (GRA) Tel. 06.22.42.82.62

SIGMA AUTO EURAUTO

Via Casilina, 1807 Tel. 06.20.74.47.16 Via O. da Gubbio, 209 (Marconi) Tel. 06.55.66.044 Via Trionfale, 14123 (ang. Cassia) Tel. 06.30.31.00.55 www.autoimport.it

Via Mattia Battistini, 167 Tel. 06.61.24.01 Via Anastasio II, 356 Tel. 06.39.74.93.57 www.sigmaauto.it

Via Ostiense, 941 (Torrino Nord) Tel. 06.52.07.81 www.eurauto.it

Aperti sabato e domenica intera giornata

iniziative

MARINAUTO OSTIA - Viale A. Zambrini, 5/41 Tel. 06.56.20.081 POMEZIA - L.go G. Mameli, 218 Tel. 06.91.60.11.78/80 NETTUNO - P.zza IX Settembre 1943 Tel. 06.98.06.386/7 www.marinauto.it


-MSGR - 20 CITTA - 21 - 22/05/10-N:

21

IL MESSAGGERO SABATO

ESTERO 21

22 MAGGIO 2010

Le dimissioni di Dennis Blair, capo dell’Intelligence nazionale

WASHINGTON di FLAVIO POMPETTI

NEW YORK - L’amministrazione Obama ha perso mercoledì sera il primo pezzo, o meglio la prima carica di un certo peso delgabinetto presidenziale, se si eccettua la brevissima tenuta di Bill Richardson al ministero del Commercio, caduta in seguito a sospetti sul ruolo dell’ex governatore del New Mexico in un contratto governativo. Qualche commentatore sarcastico ha insinuato che l’erosione sia dovuta al roditore (topo, ratto o forse una piccola talpa) che da qualche tempo si aggira nei giardini della Casa Bianca, e che ieri è spuntato per la gioia dei fotografi davanti al podio di Obama durante una conferenza stampa nel Rose Garden. La vittima è l’ammiraglio Dennis Blair, che da 16 mesi dirigeval’ufficiodellaIntelligence nazionale, una sorta di comando supremo delletanteforze separate che lavorano nel campo dei servizi segreti. Una carica di emergenza, creata daGeorgeBush dopo la verifica del fallimentodeiservizi in occasione dell’azione terrorista dell’11 settembre 2001. L’idea era quella di unificare in un solo ufficio il coordinamento di Cia, Fbi e unità antiterroristiche militari e civili; tutte agenzie che da tempi

IL TOPO E IL PRESIDENTE Stupore e divertimento alla Casa Bianca durante una conferenza stampa di Barack Obama, quando un topolino è sbucato da un cespuglio ed è passato davanti al leggio presidenziale. A sinistra, l’ammiraglio Dennis Blair

ha finito per contraddire alcune delle decisioni prese dal direttore dell’Intelligence, fino a cancellare e sostituire alcuni degli agenti internazionali nominati. A determinare la caduta sono stati comunque i più recenti attentati terroristici che sisono verificati nel territorio americano, sotto il naso dei servizi segreti. Un rapporto redatto dalla commissione Intelligence del senato lo scorso fine settimana individuava 18 incongruenze ed errori delle agenzie che hanno permesso al giovane Farouk Abdulmutallab lo scorso giorno di Natale di salire a bordo di un aereo diretto da Amsterdam a Detroit fasciato di esplosivo. L’amministrazioneaveva bisogno di far cadere una testa, e Blair ha finito per offrirla «suo malgrado» come ha scritto nel comunicato di addio. Tra i possibili rimpiazzi si fa ora il nome del generale luogotenente dell’aeronautica James Clapper, vicino al segretariodella Difesa Robert Gates e benvisto da diversi politicirepubblicani. Non è detto comunque che la sua nomina da sola riuscirà a garantire il fragile equilibrio tra le formidabili forze in campo. Forse la conclusione più onesta della vicenda è che tale acrobazia di bilanciamento tra Pentagono, Cia, ed Fbi è un’operazione impossibile.

Tempesta sui servizi segreti «Inetti contro il terrorismo»

Cadono le prime teste dopo lo smacco di Times Square immemorabili lottano tra loro per lo spartizione dei attribuzioni. Nella pratica il lavoro del coordinatore si è rivelato difficilissimo:quattro amministratori si sono già succeduti sulla poltrona incluso Blair, che ha rassegnato le dimissioni la sera di mercoledì alla fine di un lungo incontro con il presidente Obama. I dissapori tra i due erano noti da tempo, e la minaccia di

r ARIETE 21 Marzo 20 Aprile

s TORO 21 Aprile 21 Maggio

Viva la stagione dei Gemelli, vi porterà successo! Giorno ottimo per stringere nuovi rapporti di lavoro, collaborazioni, favorite le operazioni bancarie. Viaggi, riunioni sociali, simpatico anche il rumore degli amici. L’uscita del Sole provoca agitazione, ma si tratta di un fermento creativo eccezionale, promettente il settore degli affari finanziari. Come un toro lanciatevi nell’arena professionale, attaccate prima di essere attaccati. Amore e fortuna.

L’UOMO-BOMBA DEL GIORNO DI NATALE

Un rapporto del Senato ha individuato 18 errori in un solo caso abbandono era stata già lanciata altre volte in passato da Blair,il quale in diverse occa-

t GEMELLI 22 Maggio 21 Giugno

u CANCRO 22 Giugno 22 Luglio

Risveglio con Sole nel segno, la vita si rinnova. Vivete questogiorno come un momento di preparazione, riparate qualcheerrorediimpostazione, controllate i collaboratori. Rinasce la voglia dell’anima gemella. Sole in posizione nascosta, ogni tanto guardatevi alle spalle, non tutte le persone sono corrette e ben educate. Non dovete essere generosi con i vostri rivali, concentratevi sul vostro successo, pensate a voi stessi.

sioni nell’ultimo anno si era trovato in contrapposizione frontale sia con il capo dello staff Leon Panetta che con il direttore dell’antiterrorismo della Casa Bianca John Brennan. Blair si era schierato a difesa della Cia, e al suo fianco aveva cercato di resistere al tentativo dell’amministrazione di ridurne il potere. La Casa Bianca che ha invece un forte atteggiamento interventista in tema di sicurezza nazionale,

v

Attività indipendenti in crescendo, così aumentano le possibilità di trovare nuovi lavori e nuove fonti di guadagno. Consideriamo fortunata l’odierna Luna anche per le questioni familiari, riunioni, incontri, viaggi.

LEONE 23 Luglio 22 Agosto

w

A causa della forte influenzadiNettuno (medicina),dobbiamo chiamaretutti i segni alla cautela nella salute. Oggi non siete nemmeno brillanti come al solito, Luna può essere invece utile per le questioni di famiglia. Cercate l’amore.

VERGINE 23 Agosto 22 Settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FRANCIA

Maxi-furto al museo L’allarme era difettoso e i ladri lo sapevano di FRANCESCA PIERANTOZZI

PARIGI - Sapeva, o più probabilmente “sapevano”, tutto, i ladri che l’altra notte hanno trafugato dal Museo di arte moderna di Parigi cinque tele di Matisse, Picasso, Léger, Braque e Modigliani. Sapevano che il sistema d’allarme anti-intrusione era difettoso da due mesi, che il volume era troppo basso per allertare chicchessia. Conoscevano l’area di ripresa delle telecamere e avevano preso accuratamente nota dei turni e degli spostamenti dei tre guardiani in servizio la notte tra mercoledì e giovedì. Questi i primi elementi dell’indagine sul «furto del secolo» che ha provocato un diluvio di polemiche sui sistemi di sicurezza, spesso inefficaci se non fatiscenti, nei musei parigini. L’assessore alla cultura Christophe Girard ha assicurato ieri che né il municipio né la direzione del Mueso erano stati informati del guasto al sistema. L’operazione non è stata comunque opera di qualche bontempone alle prime armi. «Penetrare in questo modo in un museo - ha detto Girard - smontare un vetro, scegliere precisamente cinque tele, e andarsene riuscendo ad eluderetre agentidella sicurezza e le telecamere di sorve- L’opera di Pablo Picasso rubata glianza è un’azione impressionante, può essere soltanto opera di grandi “professionisti”». Se le tele di Picasso, Matisse, Braque e Léger si trovavano tutte nella stessa sala, per la bellissima «Donna col ventaglio» di Modigliani i ladri hanno dovuto correre un rischio supplementare e spingersi fino a una sala più lontana. Il valore dei quadri oscillerebbe, secondo gli esperti, intorno ai 200 e anche ai 300 milioni di euro, cifra lontana dai 100milioni avanzati ieri dal municipio. Si tratta di quadri famosissimi e dunque invendibili sul mercato. Se l’ipotesi di un «collezionista pazzo» disposto a sborsare una fortuna per ammirare dei capolavori in una cantina sembra improbabile, gli investigatori non escludono la pista del «sequestro». In cambio delle tele, i ladri-rapitori potrebbero chiedere un riscatto al museo. L’unico rischio, secondo un agente - è che «i ladri, presi dal panico davanti al valore del loro bottino, lo distruggano». © RIPRODUZIONE RISERVATA

x BILANCIA 23 Settembre 22 Ottobre

y SCORPIONE 23 Ottobre 22 Novembre

Viaggi, vicini e lontani, saranno una costante nel mese dei Gemelli. Mercurio in postazione brillante per i contatti professionali,sapete trovare parole giuste e, cosa anche più importante, le persone giuste. Sole in Gemelli è come se fosse nel vostro segno,occupa infatti l’ottava “casa” zodiacale, che è poi la vostra. Qualsiasi progetto di riforma parte favorito, disciplinatevi soltanto nel rapporto con il denaro.

z SAGITTARIO 23 Novembre 21 Dicembre

o CAPRICORNO 22 Dicembre 20 Gennaio

Collaborazioni. Primo scontro Sole-Urano-Saturno, una decisione drastica può dare effetti desiderati, ma è imporante non parlare troppo né prima né dopo. Stelle che non vogliono ritorni, meglio rischiare con le novità.

p

E’ normale sentirsi nervosi e irrequieti, siamo tutti sottoposti all’influsso dei Gemelli, segno dell’Italia. Seguite l’andamento generale, ma poi fate cose diametralmenteopposte, vincerete prima e più di tutti.

q

ACQUARIO 21 Gennaio 18 Febbraio

PESCI 19 Febbraio 20 Marzo

Dopo le ultime due settimane con stelle non proprio amiche, oggi il primo influsso positivo di Sole-Luna. Idue luminari tolgonoquellaspecie dibenda dagli occhi, aiutano a vedere subito una nuova bellissima possibilità! Richiamo passionale.

Doppio giorno, diciamo così. Una parte del vostro cielo è tempestosa, un’altraserena. Emozioni straordinarie, in ogni caso. Pazienza in famiglia, Saturno agita tutti; influenza in agguato. Vita sociale, per non pensare solo ai soldi.

IL TEMPO OGGI

DOMANI

DOPODOMANI

A

I numeri più in ritardo

B

Bari

Num.

63

80

rit.

124

63

59

57

54

48

46

45

41

41

Cagliari

Num.

35

7

16

27

57

37

32

73

49

52

rit.

112

94

77

73

56

53

52

49

47

46

Firenze

Num.

34

90

31

60

6

36

81

49

83

17

rit.

72

70

51

48

47

46

41

41

39

37

Genova

Num.

53

30

12

32

56

51

87

78

54

60

rit.

64

61

61

56

56

54

54

53

50

47

Milano

Num.

16

59

66

81

84

6

65

72

14

40

rit.

53

49

47

46

44

42

41

38

33

33

Napoli

Num.

23

43

61

51

21

59

52

30

71

29

rit.

89

79

79

70

68

67

54

50

44

39

Palermo

Num.

1

85

4

10

57

34

27

73

89

20

rit.

89

77

71

62

60

54

51

49

49

43

Roma

Num.

70

73

49

10

39

47

43

4

55

rit.

66

49

47

46

41

40

36

33

33

32

Torino

Num.

9

76

63

82

86

47

42

52

59

77

rit.

77

75

69

57

56

55

50

50

48

47

Venezia

Num.

10

9

67

76

72

51

42

23

85

22

rit.

109

82

77

57

56

47

47

46

46

39

Tutte

Num.

59

13

4

68

47

51

78

81

1

57

rit.

10

7

6

6

5

5

5

5

4

4

Nazionale

Num.

55

70

88

40

78

84

2

50

79

28

rit.

104

95

51

48

43

41

40

38

34

32

Alta pressione Sereno

Poco Nuvoloso

Bassa pressione Fronte freddo

Nuvoloso Fronte caldo Coperto Calmo Pioggia

Poco mosso Mosso

Precipitazioni Molto mosso

NORD: bel tempo prevalente, salvo acquazzoni diurni su basso Piemonte e Prealpi lombardo-venete. Temperature in ascesa, massime tra 24 e 27. CENTRO: da poco a parzialmente nuvoloso. Brevi acquazzoni diurni attesi su entroterra sardo, medio-basso Lazio, dorsale e Ovest Toscana. Temperature in ascesa, massime tra 20 e 25. SUD: soleggiato su Calabria e Sicilia. Parzialmente nuvoloso altrove con acquazzoni pomeridiani su dorsale, metapontino e Murge. Temperature in lieve ascesa, massime tra 20 e 24.

NORD: modesta variabilità su Alpi orientali, Prealpi lombardo-venete, dorsale emiliana e mantovano con temporali diurni. Sole altrove. Temperature in lieve ascesa, massime tra 25 e 28. CENTRO: poche nubi al mattino. In giornata sviluppo di temporali lungo l'Appennino. Temperature in lieve ascesa, massime tra 22 e 26. SUD: incremento diurno dell'instabilità con piogge su alta Calabria, Est Sicilia, dorsale e Lucania. Bello altrove. Temperature in ascesa, massime tra 21 e 25.

TEMPERATURE ITALIANE Ancona Aosta Bari Palese Bologna Bolzano Cagliari Campobasso Catania Cuneo Firenze Genova

Min

Max

14 10 14 14 11 12 11 13 12 11 17

21 28 20 26 28 25 18 25 25 24 23

Imperia L'Aquila Lecce Messina Milano Napoli Palermo Perugia Pescara Pisa Potenza

NORD: soleggiato, salvo modesti addensamenti su Alpi, Prealpi e dorsale. In nottata nubi in aumento sul Friuli. Temperature stabili, massime tra 25 e 29. CENTRO: bel tempo su coste e pianure. Maggior variabilità su dorsale e rilievi sardi con locali temporali diurni in rapido dissolvimento. Temperature in lieve ascesa, massime tra 23 e 27. SUD: acquazzoni sparsi sulla Sicilia in estensione alla Calabria. Più stabile altrove, salvo brevi temporali diurni sulla dorsale. Temperature in ascesa, massime tra 22 e 26.

1025

Min

Max

16 8 12 15 15 14 12 6 14 11 10

21 18 21 22 28 20 20 21 20 23 17

Min

Reggio Calabria 15 Roma Ciampino 11 Roma Fiumicino 12 15 Como S.M. di Leuca 15 11 Torino 16 Trieste 14 Venezia 13 Verona

1015 55N

Max

22 24 24 24 20 27 23 24 27

1025 1025

1030

50N

1020

1030

1015 45N

1015

1010

1020

40N

1015 10 W

5W

0

1015 5E

10 E

15 E

1010 20E

25E

35N

Temporale Grandine

Forza 0/3 Forza 4/5

Neve

Forza 6/7

Nebbia

Forza 8/9

TEMPERATURE ALL'ESTERO Amsterdam Atene Bangkok Belgrado Berlino Bruxelles Bucarest Buenos Aires Copenaghen Francoforte Gerusalemme

Min

Max

8 14 30 15 14 9 13 17 13 15 19

13 21 40 19 19 20 18 20 18 21 32

Min

15 Helsinki Hong Kong 25 21 Il Cairo 15 Lisbona 10 Londra 13 Madrid 11 Monaco 17 Mosca New York 12 12 Parigi Stoccolma 12

VOLVO V50 POLAR 1.6 D DRIVe CON ECOINCENTIVI VOLVO, OFFERTA VALIDA SOLO PER LE AUTO DISPONIBILI PRESSO LE CONCESSIONARIE

Max

19 30 32 30 24 28 19 23 20 23 20

28

39

37

69

71

75

12

67

9

Serie classiche: gli ambi più attesi BARI cadenza 9

ROMA cadenza 9

ROMA decina 90-9

VENEZIA figura 4

IL 63 SU BARI CONSOLIDA LA SUA LEADERSHIP Sfumata l’occasione di vedere anche il 33 su Torino tra i ritardatari a tre cifre, riparte la caccia ai quattro centenari, capitanati sempre dall’inafferrabile 63 su Bari, che manca all’appello dal 4 agosto 2009 e conta 124 turni di latitanza. Alle sue spalle il terzetto 35 su Cagliari, 10 su Venezia e 55 su Nazionale. a cura di

IL “6” OGGI VALE 76 MILIONI Il jackpot stasera vale 76 milioni tondi tondi, quarta vincita più alta di sempre in Italia alle spalle dei 100 milioni vinti a Catania nel 2008. La sestina aspetta ancora il 60, a sole due lunghezze dai 100 turni consecutivi di assenza.

La top 10 dei ritardatari Numero

60 72 3 10 53

rit.

98 92 74 59 44

Numero

73 89 51 63 12

rit.

42 41 39 38 37


-MSGR - 20 CITTA - 22 - 22/05/10-N:

ECONOMIA fax: 06 4720597 Euro/Sterlina +0,69%

Euro/Franco +1,62%

Euro/Yen +0,13%

Ftse Italia All Share +1,19%

20992

1

1,2497

1

0,87035

1

1,4408

1

1,26

0,880

1,45

115,559

1,24

0,865

1,42

113,739

1,22

0,850

14/05 17/05 18/05 19/05 20/05 21/05

1,39

14/05 17/05 18/05 19/05 20/05 21/05

20417

+1,32%

19.535,91

Ftse Italia Mid Cap +1,08%

23206

Ftse Italia Star -0,17%

22.462,64

10769

10.360,24

112,08

19766

111,919

14/05 17/05 18/05 19/05 20/05 21/05

20.103,93

Ftse Mib

19179

14/05 17/05 18/05 19/05 20/05 21/05

14/05 17/05 18/05 19/05 20/05 21/05

22134

14/05 17/05 18/05 19/05 20/05 21/05

ANSA-CENTIMETRI

Euro/Dollaro +1,32%

10323

14/05 17/05 18/05 19/05 20/05 21/05

14/05 17/05 18/05 19/05 20/05 21/05

Il Senato approva le nuove regole per Wall Street. Norme per tutelare i consumatori ed evitare crisi di sistema

ABI

Usa, via libera alla riforma della finanza

Micheli torna in esecutivo L’associazione verso la svolta

Obama: «Non vogliamo punire le banche, ma proteggere l’economia» dal nostro corrispondente ANNA GUAITA

Consumi max ciclo

Il governo potrà prendere il controllo e liquidare grandi società il cui fallimento minaccerebbe il sistema

RISCHI GLOBALI Un organismo di controllo (FSOC) garantirà un sistema di allarme preventivo dei rischi sistemici

OPERAZIONI DERIVATI Saranno fatte attraverso una stanza di compensazione centrale per garantire maggiore trasparenza

grandi istituti finanziari vicini al fallimento, e così il principio del ”too big to fail” viene buttato alle ortiche. Sarà anche istituito un nuovo controllo sulle agenzie di rating, soprattutto per evitare l’esistenza di conflitti di interesse. E verrà sottratto alla Federal Bank il controllo disupervisionesu migliaia di piccole banche locali, mentre le verrà lasciato quello sulle banche più grandi. Infine, memori dell’effetto catastrofico della bolla del sub-prime, in cui decine di migliaia di americani sono stati sedotti dalle banche e si sono fatti convincere a comprare case che non potevano permettersi, per divenire inadempienti non appena la rata del mutuo aumentava, la nuova legge chiede che l’acquirente presenti solide e precise garanzie di liquidità. Il capo della maggioranza democratica al Senato, Harry Reid, ha ieri commentato che ”il rodeo di Wall street è finito”, e che ”d’ora innanzi non si scommetterà più con i soldi della gente”. Ma il suo oppositore, il senatore repubblicano Richard Shelby, ha risposto che la legge così com’è ”rallenterà la crescita”perchè penalizza aziende grandi e piccole. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il presidente Obama

BANKITALIA

Banche italiane più attive nel settore dei derivati ROMA - Le posizioni in essere su credit-default swap delle banche italiane sono in aumento, con un +2,3% per i ‘cds’ comprati e un +4,4% per quelli venduti. Lo scrive la Banca d’Italia in una nota relativa alle posizioni in essere in derivati delle banche italiane a fine dicembre 2009, basate su un campione dei gruppi bancari più operativi nel settore e cioè Unicredit, Intesa Sanpaolo, Monte dei Paschi di Siena, Banco Popolare, Ubi Banca. Secondo lo studio, a fine 2009 i credit-default swap acquistati (contratti con cui ci si assicura dal rischio fallimento di un’emittente di titoli) avevano raggiunto i 376,2 miliardi di dollari.

MILANO - Francesco Micheli rientranell’esecutivoAbialposto di se stesso e completa il quartetto di rappresentanti di Intesa Sanpaolo. Mercoledì scorso in contemporanea con la nomina alla presidenza di Biis, l’ex dg della Superbanca è stato cooptato nel governo dell’Abi,dicuifacevapartemaera uscitoinfebbraioinconseguenza del suo avvicendamento con Marco Morelli alla guida della banca dei territori. Di posti vacanti in quota Intesa ce n’erano due, Micheli e Enrico Salza:Micheli si è ripreso ilsuo posto vista la fresca nomina al verticediBiiseMorellisostituiscel’ex presidente del consiglio di gestione. I due affiancano Giovanni Bazoli e Corrado Passera. Le cooptazioni sono avvenute nella riunione che ha postolebasiperlanuovagovernance dell’associazione proposta dal lodo-Patuelli dove sarà prevista la ”turnazione” alla presidenza fra chi è designato dallebanchechehannorappresentantidirettiechisaràindicatodaistitutirappresentatiattraversoilmeccanismodeiquartili. Il 3 giugno nella riunione dei saggidovrebbeesseredatol’imprimatur alla nuova governanceespianarelastradaallanomina di Giuseppe Mussari.

UN COMPLEANNO RICCO DI SORPRESE. FESTEGGIATE combinato e emissioni max CO2: 4,6 l/100 km e 109 g/km per 107; 7,3 l/100 km e 135 g/km per 206 Plus. Immagini inserite a scopo illustrativo.

con clima servosterzo e doppio airbag a € 88,00 x 36 con finanziamento incluso, successive 48 x € 258,00, ipt e spese rottamazione escluse anticipo zero con targa entro il mese. Scade il 31/05/2010.

Peugeot 107 Desir 3p con servosterzo e airbag a € 77,00 x 36 con 36 mesi finanziamento incluso, successive 48 x € 226,50, ipt e spese rottamazione escluse, tan 9%, taeg 9,58% anticipo zero. Peugeot 206 plus Gpl 3p Urban 1.1

NEW YORK - Un anno dopo averpromessoal resto del mondouna grande riformadel sistema finanziario in grado di impedire il ripetersi della catastrofica crisi del 2008, Barack Obama è sulla dirittura d’arrivo: nella sera di giovedì il Senato ha votato con 59 voti contro 39 un pacchetto di riforme che cambierà la faccia del mondo finanziario, imponendo maggiori controlli e limitazioni. La legge dovrà essere riconciliata con la versione approvata alla Camera a dicembre. E si prevede che le prossime settimane vedranno un riaccendersi del dibattito, ma l’approvazione finale della legge e la sua firma da parte di Obama in tempo per la scadenza simbolica del 4 luglio, festa dell’Indipendenza, è data per scontata. La legge approvata dal Senato è più severa di quella scelta dalla Camera, e questo è un dato inatteso che ha spinto critici come il Nobel per l’economia, Paul Krugman, a dirsi ”soddisfatti” e pronti a perdonare il fatto che in essa rimangano ancora punti ”deboli”. Obama, nel commentare il voto ha spiegato che la legge non intende ”punire le banche”,

“TOO BIG TO FAIL”

ma offrire ”regole semplici e responsabili” per ”proteggere l’intera economia e il popolo americano”.Wall Street, ha aggiunto Obama, ”ha fallito nel suo tentativo di ostruzionismo”. Tre mila lobbysti erano stato assunti dalle aziende di Wall Street, al costo di un miliardo e mezzo di dollari, proprio per evitare la riforma. Dunque, le 1500 pagine di questa legge, la cui vastità non ha precedentise non nelle riforme apportate dal presidente FranklinDelano Rooseveltnegli anni Trenta, prevedono varie novità: ci saranno nuovi sistemi di monitoraggio, con la formazione del Financial Stability Oversight Council,al quale viene dato il compito di lanciare l’allarme in caso di rischiper il sistema. Verràcreata un’agenzia che proteggerà i consumatori, il Bureau of Consumer Financial Protection. Mentre nuove regole imporranno alle banche di scorporare le attività di trading sui derivatiodi mantenerli separati dalle divisioni bancarie (i titoli derivati secondo molti hanno contribuito alla crisi del 2008). Le autorità di regolamentazione avranno inoltre il potere di ridimensionare e di facilitare la liquidazione di

VI ASPETTIAMO DA MAGNETIQUE SPA, LA NUOVA ORGANIZZAZIONE PEUGEOT A ROMA.

CON NOI!

Anche s e dom abato 22 enica 23

PEUGEOT 206 Plus da

Solo da noi con Formula Light Magnetique

7.950 €

tua da

88 €

al mese

CON ASSICURAZIONE INC/FURTO X 24 MESI IN OMAGGIO

CON CLIMATIZZATORE, SERVOSTERZO E DOPPIO AIRBAG

Solo da noi con Formula Light Magnetique tua da

77€

PEUGEOT 107 da

al mese

CON ASSICURAZIONE INC/FURTO X 24 MESI IN OMAGGIO

MAGNETIQUE S.p.A. La tua Nuova Peugeot a Roma

6.950 €

CON SERVOSTERZO E DOPPIO AIRBAG

MAGNETIQUE

MAGNETIQUE

MAGNETIQUE

MAGNETIQUE

MAGNETIQUE

MAGLIANA

EUR

APPIA

CENTRO RIPARAZIONI

RIETI

NUOVO

NUOVO - USATO

NUOVO - USATO

Via della Magliana, 82

Via Baldovinetti, 42-48

Via Appia Nuova, 1208

ASSISTENZA E RICAMBI NUOVO - USATO ASSISTENZA E RICAMBI Via Baldovinetti, 50 Via Tancia, 70

06.55273095

06.89685618

06.71289867

06.51539643

0746.218581


-MSGR - 20 CITTA - 23 - 22/05/10-N:

23

IL MESSAGGERO SABATO

ECONOMIA 23

22 MAGGIO 2010

AUTO

Fiat, Marchionne scalda i motori: Chrysler in Borsa nel 2011 Il numero uno del Lingotto lancia la nuova Jeep Cherokee: «E’ il segno della rinascita». Costerà 500 dollari in meno ROMA K Il ritorno di Chrysler a Wall Street è in preparazione per il prossimo anno. L’Ipo (initial public offering) dovrebbe avvenire «probabilmente nel 2011», ha detto a Toronto l’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne. Nel suo giro in Canada e negli Usa, il numero uno del Lingotto a colto l’occasione per presentare la nuova Jeep Grand Cherokee, auto-simbolo delmarchio americano, che sarà venduta al prezzo massimo di 30.995 dollari (la Laredo 4x2) e a 32.995 (il modello 4x4) a partire dal mese prossimo e comunque a 500 dollari in meno rispet-

to al modello attualmente in circolazione. «È il segno della rinascita K ha dettoMarchionne presentandola vettura a Detroit, accolto dagli operai con una vera ovazione K e rappresenta il meglio di Chrysler: la direzione verso cui stiamo andando nel produrre alta qualità, veicoli a tecnologia avanzata. Siamo fiduciosi che la Grand Cherokee riceverà il riconoscimento che merita fin dal primo momento in cui, a giugno, toccherà la strada». Marchionne ha colto l’occasione del tour americano per ricordare che il piano Fabbrica Italia, con la chiusura di Termini Imerese e lo spostamento

NUOVO STOP A MIRAFIORI

Dal28giugno al4luglio tornalacassa integrazione

della Panda a Pomigliano, e il passaggio della produzione da 800.000 a 1,6 milioni di veicoli (compresi i furgoni commerciali), «è essenziale per assicurare il futuro della base manifatturiera italiana». Le sue parole sono state apprezzate dalla Borsa dove il titolo Fiat ha chiuso in rialzo del 2,85% a 8,65 euro. Il lingotto ha anche incassato la conferma del giudizio «buy» da parte di Goldman Sachs che però ha abbassato il prezzo obiettivo da 16 a 15 euro. «Il dialogo tra Fiat e governo continua con tutta l’attenzione al piano industriale ealle sue ricadute sull’occupazione delle diverse unità produttive», ha

detto ieri il ministro Sacconi. E proprio ieri il gruppo ha annunciato ai sindacati nuove chiusure degli stabilimenti per cassa integrazione. Fiat Mirafiori si fermerà completamente per una settimana, dal 28 giugno al 4 luglio prossimi. Per le linee Musa, Punto e Idea la cassa integrazione scatterà dal 21 giugno, mentre per i lavoratori dellaMultipla partirà dal 16 giugno. Dal 28 giugno al 3 luglio, scatterà la cassa per i lavoratori di Melfi (Potenza) mentre a Termini Imerese la fabbrica si fermerà dal 21 al 30 giugno. B.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Salgono del 12,6% in aprile, il saldo con l’import però è in rosso per 1 miliardo

Esportazioni extra-Ue in crescita ma il petrolio appesantisce i conti ROMA K Buone notizie dall’export verso i l’1,8% per l’export e dello 0,3% per le paesi extracomunitari, in crescita anche ad importazioni. Positivo anche il consuntivo aprile, e di un positivo 12,6% rispetto al trimestrale dell’export: +6% sui tre mesi 2009. Meno esaltanti, invece, quella per la precedenti, mentre le importazioni salgono bilancia commerciale. del 14%. In linea l’andamento del primo Con le importazioni in quadrimestre: +8,9% aumento del 24% e la bolletl’export, mentre sale al 13% ta energetica sempre più caMADE IN ITALY FORTE l’incremento delle importara, il saldo commerciale con zioni cento, con un saldo SUI NUOVI MERCATI i partner commerciali extra commerciale pari a meno Ue è in rosso per 1,042 7,063 miliardi contro i I migliori risultati miliardi, in nettissimo peg4,818 di “rosso” registrati gioramento rispetto al “neanno prima. nei paesi emergenti un Ben ro” (più 100 milioni) di un diversi sarebbero i anno prima. conti al netto del “pesante” ma salgono anche Le cifre fanno parte delcomparto energetico. La bile vendite negli Usa lancia con i paesi extra Ue le stime preliminari sull’interscambio con i paesi non sarebbe attiva per 8,943 mieuropei diffuse dall’Istat, liardi (in lieve caso sul 2009 che darà le cifre definitive il 15 giugno quando si era attestata a 9,513). prossimo. Così, se il vice ministro allo Sviluppo Depurati del fattore stagionale, i dati economico Adolfo Urso può dirsi abbastandicono poi che la crescita su base mensile za soddisfatto sia dei risultati colti sui (aprile contro marzo 2010) risulta del- mercati rappresentati dai paesi emergenti

ECO

FLASH

COMPAGNIE

British Airways in rosso: 425 milioni di sterline British Airways ha archiviato il 2009-2010 con una perdita netta record: 425 milioni di sterline, in aumento del 19% rispetto al rosso del precedente esercizio. Si tratta anche della più ampia perdita registrata dalla compagnia aerea (nella foto uno dei suoi aerei) da quando, nel 1987, è stata privatizzata. Unaperformance compromessa dagli scioperi e dalla neve che hanno caratterizzato l’attività dello scorso inverno, anche se il vettore nel frattempo grazie agli sforzi di ristrutturazione - è riuscito a ridurre i costi di quasi un miliardo di sterline. La compagnia aerea, che ha deciso di non pagare alcun dividendo, ha previsto di ritornare in pareggio già con l’anno fiscale in corso.

BANCHE

Intesa, Micheli nuovo presidente di Biis

con rimbalzi di robusta entità nell’export verso il Mercosur (+66,6%), l’Asean (+21,6%), l’Oceania (+20,8%) e la Cina (+17,8%) che di quelli colti sul tradizionale “big market” americano (+17,1%), è poi forzato a sua volta a rilevare che «l’Italia continua a pagare più di altri partner europei il caro petrolio». Non a caso, il bollettino Istat sul fornte importazioni riporta al primo posto la crescita di quelle dai paesi Opec (+33,6%), seguiti da Giappone (+28,8%), dalla Russia (+25,1%, e anche qui è evidente il peso del fattore energia) dalla Turchia e dai paesi Asean (entrambi +24,5%). Più debole invece l’andamento degli acquisti da altre aree extra-Ue. Scendono quelloi dall’Oceania e altri territori (meno 4,4%) e dagli stessi Stati Uniti (meno 1,4 %). Quanto all’andamento per settori, «tutti i raggruppamenti principali per tipologia di beni mostrano incrementi tendenziali dei flussi», certifica l’Istat a proposito

E’ Francesco Micheli, ex direttore generale responsabile della rete retail di Intesa SanPaolo, il nuovo presidente del consiglio di amministrazione di Biis. A dare il via libera alla nomina è stata l’assemblea ordinaria della banca del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata al settore pubblico allargato. La stessa riunione che ha accolto le dimissioni di Mario Mauro, che ha ricoperto tale incarico da aprile 2008.

CARBURANTI

Aumentano le esportazioni italiane

dlel’export, segnalando andamenti positivi superiori alla media si rilevano per l’energia (+55,7%), per i prodotti intermedi (+15,1%), per i beni di consumo (+13,9 per cento), e in particolare per i beni di consumo durevoli (+17,7%). Anche per le importazioni i segnali di crescita sono generalizzati, con incrementi superiori alla media per i prodotti intermedi (43%) e l’energia (26,4). An. Pa.

Via libera dell’Antitrust Ue all’unione Total Italia-Erg Via libera dell’Antitrust europeo alla joint venture tra Total Italia e Erg nella distribuzione dei carburanti in quanto la concentrazione «non è tale da ostacolare in maniera significativa la concorrenza effettiva nello Spazio economico europeo o in una sua parte sostanziale». La nuova società avrà una quota del mercato rete del 12% e vendite di carburanti per 3,4 milioni di tonnellate l’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ENERGIA

Auto elettrica, lo sprint dell’Authority Via libera al doppio contatore per ricaricare anche a casa o in azienda ROMA K Auto elettrica, ora sarà possibile ricaricarla anche a casa. Lo sprint arriva dall’Autorità per l’Energia che ha approvato una delibera con la quale sarà più semplice, sia che si tratti di una casa privata che di uno spazio o pertinenza condominiale (naturalmente con il consenso degli altri condomini), avere il proprio punto di rifornimento. Infatti, finora, ai clienti domestici era vietato avere più punti di fornitura. Ora diventa possibile avere un contatore in casa ed un altro, per esempio, in garage. Il provvedimento dell’Autorità si estendeanchealle aree aziendali destinate a parcheggi delle flotte di veicoli. Il prezzo? Sarà quello deciso dal fornitore sul mercato libero. L’Autorità ha esteso la possibilità del doppio contatore anche per l’utilizzo delle pompe di calore nelle abitazioni, che finora era disponibile solo per quei clienti domestici con contatore fino a 3 kilowatt. Ora

Il presidente dell’Autorità dell’Energia, Alessandro Ortis

questa possibilità si estende anche agli altri che avessero potenze superiori (per esempio 4,5 o 6 kilowatt). L’intento è chiaro: è di promuovere un maggior uso delle pompe di calore per il caldo e il freddo che consentono vantaggi economici e in termini di emissioni di Co2.

I DATI DI APRILE

La decisione dell’Autorità arrivaproprio mentresta decollando il piano dell’Enel per le prime 100 Smart elettriche a Roma, Milano e Pisa. E mentre è operativo anche l’accordo tra Renault e A2A per le auto elettriche a Milano e Brescia. La nuova mobilità piace agli italiani: secondo una ricerca

presentata da Federutility al Festival dell’Energia in corso a Lecce, oltre il 70% degli automobilisti sarebbe disponibile a comprarne una mentre uno su dieci la comprerebbe di sicuro se fosse in commercio. Il 54% chiede garanzie per una buona autonomia di chilometraggio e più punti di ricarica; il 45% vorrebbe incentivi pubblici e il 40% vorrebbe che le elettriche costassero come le auto in commercio. Parlare di energia non può non affrontare anche il tema nucleare. L’Enel ha portato a Lecce un mega-stand da 120 metriquadri interamente dedicato ad informare sull’elettricità prodotta con centrali nucleari: dagli aspetti scientifici, alla tecnologie, alla sicurezza, alle scorie. E’ la prima volta che il tema vieneaffrontato in contatto diretto con i cittadini. L’idea è di «aprire un confronto di idee, aperto, basato su elementi oggettivi e dati scientifici». B.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA

CARBURANTI

Statali, in un anno le assenze Benzina, da lunedì i prezzi per malattia aumentate del 10,7% potrebbero scendere di 2 centesimi

L’Associazione Arma Aeronautica Aviatori d’Italia - partecipa al dolore dei familiari per la scomparsa del

Demoskopea S.p.A. e la famiglia CEPELLI si uniscono al dolore per la prematura scomparsa del

Generale di Squadra Aerea

Prof.

UMBERTO BERNARDINI

GIAMPAOLO FABRIS

ROMA K Sono in arrivo ribassi sui prezzi dei carburanti. È quanto prevede la Figisc Confcommercio, secondo la quale da lunedì i prezzi dovrebbero calare «mediamente di un paio di centesimi di euro al litro». «Questa settimana - sostiene Luca Squeri, Presidente dell’associazione dei gestori - a differenza di quella precedente il prezzo alla pompa non si è ancora adeguato in misura sufficiente alle variazioni internazionali. Se ciò sembra parzialmente giustificato per la benzina, per recuperare i margini sacrificati la scorsa settimana, non lo è però ugualmente per il gasolio». La Figisc si attende quindi, «anche in ragione delle variazioni in diminuzione del Platt’s di giovedì 20, già sin da lunedì che i prezzi diminuiscano ancora mediamente di un paio di centesimi tra benzina e gasolio». Nel panorama europeo l’Italia mantiene il nono posto per il prezzo della benzina nella classifica dei ventisetti Paesi comunitari.

PASQUALINO SPADAFORA Giornalista

Roma, 20 maggio 2010

fondatore della Societa’.

L’Aeronautica Militare partecipa con profondo cordoglio la scomparsa del

Milano, 22 maggio 2010

A

Gen. S.A. cong

UMBERTO BERNARDINI

Il giorno 20 Maggio un tragico incidente ha troncato la vita di

Roma, 22 maggio 2010 Funeraria Officia Roberto Zega tel. 06-78.40.300

GIULIO MELMELUZZI

Il Presidente e tutti i Soci del ROTARY CLUB ROMA NORD partecipano commossi alla scomparsa del caro amico

Piangono la sua immatura perdita il padre MARCELLO la madre MARGHERITA LENTI, la sorella ANNA, il fratello CARLO con FLAMINIA e le amatissime nipoti GAIA e ALESSIA.

Gen. S.A.

Roma, 21 maggio 2010

I funerali si svolgeranno lunedi 24 Maggio alle ore 11,30 nella Parrocchia di Santa Chiara piazza dei Giuochi Delfici.

Il giorno 21 Maggio 2010 ci ha improvvisamente lasciati

Roma, 22 maggio 2010

UMBERTO BUFFOLO affranti ne danno la triste notizia la moglie GIOVANNA, i figli EMANUELA e ANDREA, con GIUSEPPE, LUDOVICA e NICOLO’.

La zia GIULIANA con i figli STEFANO con SUSANNA e BARBARA con FABIO partecipano con immenso dolore la perdita di

GIULIO

Roma, 21 maggio 2010 LUDOVICA e NICOLO’ danno immenso affetto un ultimo bacio a

con

Nonno UMBERTO

Roma, 22 maggio 2010

GIUSEPPE e MEMI CHIARAMONTE BORDONARO con ASSIA e MANFREDI LUIGI e ALBERTA PERRELLI ORESTE ed ALESSANDRA ROSA EMILIO TOMMASI si stringono con affetto a GIOVANNA EMANUELA e ANDREA nel ricordo dell’amico di sempre Dott.

UMBERTO BUFFOLO Roma, 22 maggio 2010

Il Presidente, il Vicepresidente, il Direttore Generale, il Rettore, i colleghi tutti della Luiss Libera Universita’ Internazionale degli studi sociali Guido Carli partecipano commossi al dolore della Sig.ra RITA DE CESARIS per la scomparsa del padre

CESARE Roma, 21 maggio 2010 I soci, il Consiglio di Amministrazione e i dipendenti della Rogedil Servizi e della Rogedil Costruzioni partecipano commossi al dolore per la scomparsa del

ARMANDO DE LILLO Roma, 22 maggio 2010 A.Z.E.T.A. Srl 06 784 784 9

I funerali avranno luogo il 22 maggio 2010 alle ore 11 presso la chiesa dell’ospedale S. Filippo Neri di Roma. Roma, 22 maggio 2010

TRIGESIMI e ANNIVERSARI 22/05/2007

22/05/2010

Mia cara ANNA quanto ci manchi, GIANNI, ALESSANDRO. 22 Maggio 1999

22 Maggio 2010

Sono trascorsi 11 anni da quando ci ha lasciati

CLAUDIA ORESTANO Nel ricordo continuo, il papa’ SALVATORE con la famiglia ne rammenta la simpatia e l’intelligenza a chi L’ha conosciuta e Le ha voluto bene.

ANNALISA ed ALBERTO SAGNA si associano al grande dolore della famiglia per la scomparsa di

Roma, 21 maggio 2010

Presidente

tutti i suoi familiari, sgomenti, lo piangono.

ANNA MARIA MASSIMI

UMBERTO BERNARDINI Socio Onorario e Fondatore del Club.

On. Fun. SENATORE 06/808.54.54

ROMA K Ad aprile le assenze per malattia dei dipendenti pubblici sono aumentate, rispetto allo stesso mese del 2009, del 10,7%; al netto del diverso andamento temporale registrato dal rischio influenza tra il 2009 e il 2010 l’incremento si stima del 9% circa. Ad aggiornare i dati il ministero della Funzione pubblica che registra un incremento anche degli eventi di assenza per malattia superiori a 10 giorni (+13,6%) mentre calano le assenze per altri motivi (-1,0%). Dopo il primo anno di applicazione della legge n. 133/2008, che ha portato a una riduzione media delle assenze del 38%, prosegue la fase di assestamento del fenomeno, con oscillazioni lacui ampiezza varia anche infunzione dei fenomeni epidemiologici. Nel secondo anno di applicazione (giugno 2009-aprile 2010) si registra infatti una riduzione delle assenze per malattia pro-capite del 31,1% rispetto ai valori prevalenti prima dell’entrata in vigore della norma (giugno 2007-aprile 2008).

All’alba del 21 maggio 2010, munito dei conforti religiosi ci ha lasciati

GIULIO Roma, 22 maggio 2010 Dolorosamente colpiti dalla scomparsa inaspettata del caro

NECROLOGIE PARTECIPAZIONI SERVIZIO TELEFONICO orario: tutti i giorni compresi i festivi dalle 9.00 alle 19.30

TEL.

GIULIO GIAMPIERO, WANDA e famiglia. Bobbio, 22 maggio 2010

199.303.586 06-66.19.22.34

Costo: 0,0264 centesimi di euro al minuto con uno scatto alla risposta di 0,0612 centesimi di euro

FAX 06-66.19.22.33 E-mail: necro.messaggero@numeroblu.it SPORTELLI/ORARIO

Il giorno 20 Maggio 2010, confortato dall’affetto della sua famiglia, e’ venuto a mancare

MANLIO MOMO I funerali si terranno nella Chiesa dell’Immacolata a San Lorenzo alle ore 12,00 di sabato 22 Maggio. Roma, 22 maggio 2010

EDOARDO SANGUINETI Uomo di poesia e concretezza piena, incommensurabile. Anche lui figlio di una Liguria antica con Genova anima. Serenythade. “Ad compendium et continuum vitae omnes”. BRUNO MAMELI, autore e compositore, vox. Cagliari, 22 maggio 2010 A.Se.F. Tel. 010.291.54.01

BUFFETTI BUSINESS Via S. Costanza, 31 (Zona Trieste-Salario) - Roma Lun-Ven: 9.30-13/15.45-18 Sab: 9-12.30 BUFFETTI BUSINESS P.le Clodio, 62 (Zona Prati) - Roma Lun-Ven: 9.30-13/15.30-18 Sab: 9-12.30 BUFFETTI Via Tuscolana, 486 (metro Arco di Travertino) - Roma Lun-Ven: 9.30-13/15.30-18 Sab: 9-12.30 BUFFETTI BUSINESS V.le Pinturicchio, 32 (Flaminio-Ponte Milvio) - Roma Lun-Ven: 9.30-13/15.30-18 Sab: 9-12.30 BUFFETTI BUSINESS V.le Beethoven, 18 (EUR) Lun-Ven: 9.30-18 Sab: 9-13 AUTOSCUOLA CARPEGNA P.zza Carpegna, 40 (Zona Aurelio) - Roma Lun-Ven: 9.30-13/15.30-18 Sab: 9-12.30 BUFFETTI BUSINESS Via F. Ozanam, 64 (Monteverde) - Roma Lun-Ven: 9.30-13/15.30-18 Sab: 9-12.30 BUFFETTI BUSINESS CORSO VITTORIO EMANUELE II° n. 341, Roma Lun-Ven: ore 9,00-13,00/15,30-19,00 sabato 9,00/12,30 SPORTELLO OSTIENSE Via Gaspare Gozzi, 123 (metro B San Paolo) Lun-Ven: 9.30-13/14-18 Sab: 9-12.30 BUFFETTI BUSINESS Piazza Esquilino 3-4 (Zona Stazione Termini) Lun-Ven: ore 9,30-13/15,30-18 sabato 9,30-13

Abilitati all’accettazione delle carte di credito


-MSGR - 20 CITTA - 24 - 22/05/10-N:

24

IL MESSAGGERO SABATO

ECONOMIA

22 MAGGIO 2010

FONDI D’INVESTIMENTO data

var. %

ITALIANI

8 8a+ Eiger 8a+ Gran Paradiso 8a+ Latemar 8a+ Monviso

A Abis Flessibile

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

4,209 5,223 5,010 5,077

-1,87 -0,25 -0,50 -0,63

20/05 5,636 0,00

Agora Cash c 20/05 5,533 Agora Equity c 20/05 3,793 Agora Selection c 20/05 4,855 Agora Valore Protetto 20/05 6,272 AgoraFlex b 20/05 6,769 Alarico Re c 20/05 4,225 Alboino Re c 20/05 5,251 Alkimis Cap Ucits 20/05 4,956 Alleanza Obbligaz. c 20/05 5,400 Allianz Az Paesi Emer L c 20/05 8,880 Allianz Az Paesi Emer T c 20/05 8,762 Allianz Az. Ita. All Stars c 20/05 3,946 Allianz Azioni America L c 20/05 13,417 Allianz Azioni America T c 20/05 13,305 Allianz Azioni Europa L c 20/05 15,124 Allianz Azioni Europa T c 20/05 14,928 Allianz Azioni Glob L c 20/05 2,934 Allianz Azioni Glob T c 20/05 2,883 Allianz Azioni Italia L c 20/05 18,545 Allianz Azioni Italia T c 20/05 18,237 Allianz Azioni Pacifico L c 20/05 5,237 Allianz Azioni Pacifico T c 20/05 5,139 Allianz F100 L c 20/05 4,043 Allianz F100 T c 20/05 3,970 Allianz F15 L c 20/05 5,413 Allianz F15 T c 20/05 5,336 Allianz F30 L c 20/05 5,210 Allianz F30 T c 20/05 5,135 Allianz F70 L c 20/05 27,220 Allianz F70 T c 20/05 26,677 Allianz Liquidita’ A c 20/05 5,585 Allianz Liquidita’ AT c 20/05 5,059 Allianz Liquidita’ B c 20/05 5,708 Allianz Monetario b 20/05 15,897 Allianz Multi20 c 20/05 5,909 Allianz Multi50 c 20/05 4,895 Allianz Multi90 c 20/05 3,655 Allianz MultiAmerica c 20/05 5,238 Allianz MultiEuropa c 20/05 6,721 Allianz MultiPacifico c 20/05 6,873 Allianz Reddito Euro L b 20/05 32,967 Allianz Reddito Euro T b 20/05 32,302 Allianz Reddito Glob L b 20/05 16,679 Allianz Reddito Glob T b 20/05 16,358 Alpi Obbligazionario Int. b 20/05 7,218 Alpi Risorse Naturali c 20/05 5,611 Alto America Az. c 20/05 4,494 Alto Azionario c 20/05 13,312 Alto Bilanciato c 20/05 16,163 Alto Internazion. Obbl. b 20/05 6,633 Alto Internazionale Az. c 20/05 4,138 Alto Monetario c 20/05 7,052 Alto Obbligazionario c 20/05 8,719 Alto Pacifico Az. b 20/05 5,733 AmEuSet2016 20/05 4,852 Amu EurUSA15 20/05 4,788 Amundi Absolute 20/05 5,247 Amundi Azionario Trend c 20/05 96,324 Amundi Azioni QEuro c 20/05 11,518 Amundi Breve Termine c 20/05 7,466 Amundi Corporate 3 anni 20/05 102,575 Amundi Corporate Giu 2012 20/05 5,096 Amundi Dyn. Allocation c 20/05 5,199 Amundi Eonia 20/05 102,054 Amundi Equipe 1 c 20/05 5,252 Amundi Equipe 2 c 20/05 5,175 Amundi Equipe 3 c 20/05 5,165 Amundi Equipe 4 c 20/05 4,764 Amundi Eu Doppia Opp 2014 20/05 5,112 Amundi Eur Cina Ripr 2015 20/05 4,862 Amundi Eureka Bric Rip 2014 20/05 5,173 Amundi Eureka China D.Win 20/05 5,426 Amundi Eureka Do Win 2013 20/05 4,827 Amundi Eureka Double Call 20/05 5,415 Amundi Eureka Double Win 20/05 5,477 Amundi Eureka Dragon 20/05 6,109 Amundi Eureka Ripr.2 2014 20/05 4,849 Amundi Eureka Ripresa 2014 20/05 5,129 Amundi Europe Equity c 20/05 3,980 Amundi For.EU.Eq. Op 2013 20/05 4,416 Amundi For.EurEqOp2 2013 20/05 4,424 Amundi For.GaEMEqRe 2014 20/05 5,022 Amundi For.Gar.2012 20/05 5,101 Amundi For.Gar.2013 20/05 4,923 Amundi For.Gar.Due 2013 20/05 4,951 Amundi For.Gar.Em.MrkEq.Recall 2013 20/05 0,00 Amundi For.Gar.Eq. Re. 2013 20/05 4,918 Amundi For.Gar.Eq.Recall Due 2013 20/05 4,918 Amundi For.Gar.EqRe 14 20/05 5,255 Amundi For.Gar.HiDiv 14 20/05 4,926 Amundi For.Gar.Mer. Emer. 20/05 5,709 Amundi For.Priv.Div. Opp. 20/05 4,960 Amundi Global Emerging Eq c 20/05 4,864 Amundi Global Equity c 20/05 4,245 Amundi Liquidità c 20/05 8,938 Amundi MultiCorporate Dic 2012 20/05 5,031 Amundi Obbligaz. Euro b 20/05 5,525 Amundi Pacific Equity c 20/05 4,749 Amundi Piu’ c 20/05 5,614 Amundi Premium Power c 20/05 5,112 Amundi Private Alfa 20/05 4,815 Amundi QBalanced c 20/05 8,457 Amundi Qreturn c 20/05 5,275 Amundi Soluzione Azioni c 20/05 4,663 Amundi Soluzione Tassi c 20/05 4,839 Amundi Strategia 95 c 20/05 4,933 Amundi Usa Equity c 20/05 4,156 ANM Americhe c 20/05 8,826 ANM Anima America c 20/05 3,964 ANM Anima Asia c 20/05 6,187 ANM Anima Convertibile c 20/05 6,058 ANM Anima Emerging Mkts c 20/05 9,275 ANM Anima Europa c 20/05 3,657 ANM Anima Fondattivo c 20/05 13,457 ANM Anima Fondimpiego c 20/05 19,810 ANM Anima Fondo Tranding c 20/05 12,284 ANM Anima Liquidità c 20/05 6,603 ANM Anima Obbl.Euro c 20/05 7,097

-0,20 -1,56 -0,17 0,00 0,06 -1,42 -2,03 0,00 -0,37 -2,79 -2,81 -1,03 -3,38 -3,39 -1,90 -1,90 -2,46 -2,50 -1,30 -1,30 -1,04 -1,04 -2,27 -2,29 -0,17 -0,17 -0,48 -0,48 -1,46 -1,46 -0,04 -0,02 -0,04 0,01 -0,20 -0,73 -1,56 -1,58 -2,06 -1,35 0,18 0,18 0,68 0,68 0,13 -2,72 -3,13 -1,90 -1,28 0,45 -2,50 -0,16 -0,06 0,19 0,00 0,00 0,00 -0,41 -1,67 -0,11 0,00 0,00 -0,27 0,00 -0,23 -0,39 -0,62 -1,20 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 -2,12 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 5,024 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 -2,39 -1,69 -0,07 0,00 0,05 -0,90 -0,16 -0,37 0,00 -0,28 -1,93 -0,32 -0,27 -0,54 -1,73 -2,88 -3,18 -1,06 -0,84 -1,89 -1,22 -1,23 -0,56 -1,81 -0,03 -0,21

data

ANM CapitalePiù Comp.Az. ANM CapitalePiù Comp.Bil.15 ANM CapitalePiù Comp.Bil.30 ANM CapitalePiù Comp.Obb. ANM Corporate Bond ANM Emerging Mkts Bond ANM Emerging Mkts Equity ANM Euroland ANM Europa ANM Europe Bond ANM Flessibile ANM Fondo Liquidità ANM Iniziativa Europa ANM Internazionale ANM Italia ANM Managers&Co. Comp.30 ANM Managers&Co. Comp.50 ANM Managers&Co. Comp.70 ANM Managers&Co. Comp.90 ANM Mix ANM Monetario ANM Obiettivo Rendimento ANM Pacifico ANM Pianeta ANM Premium-Protetto ANM Risparmio ANM Sforzesco ANM Tesoreria-Imprese ANM Valore Globale ANM Visconteo Aqqua Arca 27 az. Estere Arca Azioni America Arca Azioni Europa Arca Azioni Far East Arca Azioni Italia Arca Azioni Paesi Emerg. Arca BB Arca Bond Arca Bond Corporate Arca Bond Dollari Arca Bond Paesi Em. Arca Bt Breve Term. Arca BT-Tesoreria Arca Cap. Gar. Dic 2013 Arca Cap.Gar. Giu 2013 Arca CeBoGlE Arca Ced.Bo.2015 Alto Pot Arca Ced.Corp.Bond II Arca Ced.Corp.Bond III Arca Ced.Gov.Eu. Bond Arca Ced.Gov.EU.Bond II Arca Ced.Gov.Eu.Bond III Arca Cedola Corp.Bond Arca Cinquest.-Comp. A/B 25 Arca Cinquest.-Comp. C 50 Arca Cinquest.-Comp.D/E 75 Arca Corporate BT Arca MM Arca Obbligaz. Europa Arca Rendimento Assol t3 Arca Rendimento Assol t5 Arca RR Arca TE Aureo Azioni Globale Aureo Cash Dynamic Aureo Defensive Aureo FF 1Classe Crescita Aureo FF 1Classe Dinamico Aureo FF 1Classe Flessibile Aureo FF 1Classe Valore Aureo Finanza Etica Aureo Flex Euro Aureo Flex Italia Aureo Flex Opportunity Aureo Liquidità Aureo Obblig. Globale Aureo Plus Aureo Rendim. Ass. Azimut Bil. Azimut Garanzia Azimut Reddito Euro Azimut Reddito Usa Azimut Scudo Azimut Solidity Azimut Str. Trend Azimut Trend Azimut Trend America Azimut Trend Europa Azimut Trend Italia Azimut Trend Pacifico Azimut Trend Tassi Azioni Stati Uniti 500

c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05

4,494 5,229 4,929 5,472 7,348 6,059 6,690 4,087 11,935 7,598 2,787 7,580 6,188 12,503 13,919 5,309 4,971 4,465 3,994 5,615 12,127 5,800 4,832 10,081 6,525 7,769 10,015 6,892 19,740 34,032 4,879 10,890 16,249 8,677 5,653 17,740 9,103 29,764 13,096 7,051 9,558 13,057 8,723 5,751 5,216 5,003 4,999 4,921 5,066 4,994 5,131 4,995 4,991 5,360 5,423 4,515 3,286 5,488 14,716 8,321 5,089 4,914 9,003 16,357 8,405 5,192 5,051 3,668 3,924 5,411 4,942 6,078 9,198 15,997 4,778 5,710 8,048 5,918 5,523 22,721 12,284 15,647 6,349 7,576 7,884 4,985 18,266 9,146 11,606 13,753 6,451 8,917 3,760

-1,81 -0,29 -0,55 0,00 -0,16 -0,49 -2,90 -1,66 -1,68 0,14 -1,10 -0,04 -2,17 -1,02 -1,47 -0,56 -1,13 -1,80 -2,47 -0,37 -0,07 -0,12 -0,98 0,70 0,03 -0,05 -0,02 -0,06 -2,10 -0,39 0,00 -2,45 -3,34 -1,80 -0,62 -1,42 -2,45 -0,99 0,48 -0,09 0,45 -0,75 -0,10 -0,10 -0,29 -0,40 0,00 -0,22 -0,02 -0,02 -0,10 -0,08 -0,02 -0,04 -0,77 -1,38 -2,03 -0,15 -0,10 -0,18 -0,41 0,00 -0,07 -0,77 -2,56 -0,12 -0,14 -1,35 -0,78 -0,37 -0,38 -0,21 -1,08 -0,96 -0,60 -0,02 0,12 -0,30 -0,65 -0,94 -0,03 0,13 0,36 -0,34 -0,17 -0,97 -2,92 -1,60 -0,81 -1,55 -0,28 0,05 -3,17

B Banco Posta Azion. Euro

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

4,119 5,285 3,431 5,286 5,258 5,426 5,882 5,919 6,182 6,893 22,146 16,350 6,716 6,570 9,124 3,849 6,341 5,866 21,854 5,499 3,819 6,548 6,069 6,960 14,729 9,012 10,869 2,618 4,812 15,624 22,125 22,965

-1,55 -0,26 -2,81 -0,02 -0,08 -0,02 -0,07 -0,44 -0,05 -0,04 -1,48 -0,13 -0,12 -1,29 -1,95 -2,11 -1,58 -3,71 -1,06 -0,06 -0,88 0,00 -0,38 0,12 -3,46 -3,13 -1,83 -1,84 -2,00 -1,79 -0,02 -0,68

Banco Posta Extra BancoPosta Az. Internaz. BancoPosta Centopiu’ BancoPosta CentoPiu’ 07 BancoPosta Inv Pr 90 BancoPosta Mix1 BancoPosta Mix2 BancoPosta Monetario BancoPosta Obbligaz. Euro Bg Focus Azionario Bg Focus Monetario Bg Focus Obbligazionario Bim Az. Small Cap Italia Bim Azionario Europa Bim Azionario Globale Bim Azionario Italia Bim Azionario Usa Bim Bilanciato Bim Corporate Mix Bim Flessibile Bim Obblig. Breve Term. Bim Obblig. Globale Bim Obbligazionario Euro Bnl Azioni America Bnl Azioni Emergenti Bnl Azioni Europa Crescita Bnl Azioni Europa Dividendo Bnl Azioni It PMI Bnl Azioni Italia Bnl Cash Bnl Obbl Emergenti

data

var. %

var. %

Bnl Obbl Euro BT Bnl Obbligazioni Dollaro Ml/t Bnl Obbligazioni Euro Ml/t Bnl per Telethon Bnl Protezione Bnl Target Return Conservativo Bnl Target Return Dinamico Bnl Target Return Liquidità BNPP 100% e Piu’ Gr Asia BNPP 100% e Piu’ Gr Eur BNPP Equipe Attacco BNPP Equipe Centrocampo BNPP Equipe Difesa BP Step BP Trend BPVi Azionario Europa BPVi Azionario Intern. BPVi Azionario Italia BPVi Breve Termine BPVi Obblig. Intern. BPVi Obbligaz. Euro

b 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05

7,524 6,617 6,904 5,962 22,655 5,061 12,499 9,974 5,401 5,082 4,549 4,856 5,429 4,997 4,977 3,614 3,388 4,324 6,274 6,103 6,713

0,04 0,59 0,19 -0,02 0,25 -0,22 -0,67 -0,01 -0,28 -0,24 -0,44 0,00 0,00 0,00 -0,16 -1,71 -2,67 -1,32 -0,10 0,02 -0,02

C Carige Azionario America A

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

2,423 5,045 5,898 4,727 5,457 5,055 5,620 6,578 5,196 4,516 6,316 11,666 5,682 6,171 10,886 4,597 4,640 5,453 5,507 5,397 5,524 5,552 5,670 3,066 7,982 5,013 4,969 3,923 5,700 4,852 5,424 4,673 5,113 5,159 5,149 7,244 7,823

-3,66 -1,87 -3,53 -1,13 -0,27 -0,55 -0,71 -0,08 0,00 -0,02 -0,02 0,06 0,21 0,20 0,12 -2,34 -2,32 -0,22 -0,20 -0,85 -0,83 -0,61 -0,65 -2,45 -2,15 -1,61 -0,10 -1,83 -0,68 -1,46 -0,35 -1,64 -0,16 -0,29 -0,35 -0,58 -0,05

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

5,049 6,270 6,037 4,129 7,480 5,980 4,895 10,246 17,275 5,655 14,578 4,038 23,505 8,744 5,308 15,031 3,236 20,551 7,539 4,344 34,621 7,900 8,638 12,335 7,603 7,167 10,718 3,885 8,587 5,168 5,130 5,112 5,126 5,253 5,132 4,969 5,230 5,305 5,172 6,092 11,058 14,029 15,187 5,597 7,072 5,238 5,320 5,456 5,224 5,495 4,910 13,357 16,475 7,643 7,684 7,273 7,448 8,860 7,468 5,439 8,098 5,922 6,848 6,115 23,792 5,997 5,997

-0,43 -0,02 -0,48 -1,67 -0,45 -1,95 -1,90 -1,53 -2,85 -2,58 -2,40 -2,65 -1,63 -2,54 -1,87 -1,55 -2,27 -3,88 -2,67 -1,23 -1,00 -0,59 -3,29 -1,70 -1,72 -2,68 -1,49 -1,15 -2,48 -0,14 -0,12 -0,14 -0,14 -0,11 -0,19 -0,12 -0,21 -0,23 -0,14 -0,28 -0,49 -0,21 -0,07 -0,20 -0,60 -1,13 -0,52 -0,22 -0,13 -0,20 0,00 0,03 -0,51 -0,09 -0,08 -0,11 -0,11 0,45 -0,11 0,00 0,00 -0,44 -0,28 -0,99 -1,54 -0,15 -0,15

Carige Azionario Europa A Carige Azionario Intern. A Carige Azionario Italia A Carige Bilanciato 10 Carige Bilanciato 30 Carige Bilanciato 50 Cl.A Carige Corporate Euro A Carige Flessibile Cl.A Carige Flessibile Piu’ Cl.A Carige Liquidità Euro A Carige Monetario Euro A Carige Obbl. Euro LT A Carige Obbl. Internazionale A Carige Obbligazionario Euro A Civ. Forum Iulii Azione Cl.A Civ. Forum Iulii Azione Cl.B Civ. Forum Iulii Prudenza Cl.A Civ. Forum Iulii Prudenza Cl.B Civ. Forum Iulii Rendita Cl.A Civ. Forum Iulii Rendita Cl.B Civ. Forum Iulii Strategia Cl.A Civ. Forum Iulii Strategia Cl.B Consultinvest Alto Div. Consultinvest Azione Consultinvest Bilanciato Consultinvest Breve Term Consultinvest Global Consultinvest High Yield Consultinvest Mercati Em Consultinvest Monetario Consultinvest Multi Flex Consultinvest Obbl. MT Consultinvest Obbligaz. Consultinvest Plus Consultinvest Reddito CS Monetario - I

E EC Focus Cap Pro 12/14 Epsilon Cash Epsilon DLongRun Epsilon QEquity Epsilon Qincome Epsilon QReturn Epsilon QValue Eurizon Az. Asia Nuove Eco Eurizon Az. Finanza Eurizon Az. Int. Etico Eurizon Az. Salute e Amb. Eurizon Az. Tecn.Avanz Eurizon Az.ALto Dividendo Euro Eurizon Az.EnMatPrime Eurizon Az.EuropaMult Eurizon Az.Italia 130/30 Eurizon Az.MondoMult Eurizon Az.PMI Amer. Eurizon Az.PMI Europa Eurizon Az.PMI Italia Eurizon Bilan.Euro Multimanager Eurizon DiversEtico Eurizon F. Az.America Eurizon F. Az.Euro Eurizon F. Az.Europa Eurizon F. Az.Internazionali Eurizon F. Az.Italia Eurizon F. Az.Pacifico Eurizon F. Az.Paesi Emer Eurizon F. Garantito 03/13 Eurizon F. Garantito 06/12 Eurizon F. Garantito 09/12 Eurizon F. Garantito 12/12 Eurizon F. Garantito 2sem06 Eurizon F. Garantito 2tri07 Eurizon F. Garantito 3tri07 Eurizon F. Garantito 4tri07 Eurizon F. Garantito Isem06 Eurizon F. Garantito Itri07 Eurizon F. Ob. Cedola Eurizon F. Ob. Emergenti Eurizon F. Ob. Euro Eurizon F. Ob. Euro B/T Eurizon F. Ob. Euro Corp. Eurizon F. Ob. Euro HY Eurizon F. Profilo Din. Eurizon F. Profilo Moder. Eurizon F. Profilo Prud. Eurizon F. Rend.Ass 2anni Eurizon F. Rend.Ass 3anni Eurizon F. Rend.Ass 5anni Eurizon F. Tesor.Dollaro Eurizon F. Tesor.Dollaro $ Eurizon F. Tesoreria Euro A Eurizon Focus Tesor Eu B Eurizon Liquidità cl. A Eurizon Liquidità cl. B Eurizon Ob. Internaz. Eurizon Obb. Euro C. BreveT. Eurizon Obblig. Etico Eurizon Obiettivo Rend.to Eurizon Rendita Eurizon Soluzione 10 Eurizon Soluzione 40 Eurizon Soluzione 60 Eurizon Team 1 Eurizon Team 1 Cl G

data

Eurizon Team 2 Eurizon Team 2 Cl G Eurizon Team 3 Eurizon Team 3 Cl G Eurizon Team 4 Eurizon Team 4 Cl G Eurizon Team 5 Eurizon Team 5 Cl G Euromob. Azioni Internazionali Euromob. Azioni Italiane Euromob. Bilanciato Euromob. Conservativo Euromob. Dinamico Euromob. Em.Markets Bond Euromob. Europe E. F. Euromob. Internation. B. Euromob. Moderato Euromob. Prudente Euromob. Real Assets Euromob. Reddito Euromob. Strategic Flex Euromob. Total Return Flex 2 Euromob. Total Return Flex 3

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

5,661 5,653 4,719 4,737 3,943 3,964 3,770 3,790 11,580 17,888 26,100 11,074 31,353 7,163 12,740 8,802 6,469 8,472 4,162 15,530 13,334 6,608 4,593

-0,34 -0,32 -0,53 -0,55 -1,00 -0,97 -1,44 -1,41 -1,76 -1,38 -0,89 -0,02 -1,29 -0,91 -1,61 -0,06 -0,37 -0,05 -0,60 0,01 -0,74 -0,18 -0,33

F Federico Re

c 20/05 5,200 c 20/05 12,693 20/05 14,601 c 20/05 12,304 c 20/05 9,537 c 20/05 9,115 c 20/05 10,421 c 20/05 8,825 c 20/05 8,338 c 20/05 11,753 c 20/05 15,521 c 20/05 8,175 20/05 98,282 c 20/05 81,200 c 20/05 115,975 b 20/05 121,599 c 20/05 45,748 c 20/05 10,003 20/05 95,370 c 20/05 8,041 c 20/05 12,163 c 20/05 14,776 c 20/05 16,858 c 20/05 6,638 c 20/05 14,327 c 20/05 14,102 c 20/05 4,674 c 20/05 6,403 c 20/05 6,421 c 20/05 6,639 c 20/05 6,628 c 20/05 6,351

-0,12 -2,42 0,00 -0,77 -0,02 -0,85 -2,41 -1,26 -2,02 -2,95 -1,73 -2,00 0,00 -1,59 -0,06 0,11 -0,87 -1,40 0,00 -0,08 -1,69 -0,63 -1,48 -2,48 -1,38 -0,11 -0,21 -0,13 -0,11 -0,50 -0,09 -0,56

c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

4,948 7,643 7,845 9,712 9,846 7,521 7,575 7,016 7,052 6,340 9,989 10,258 13,926 0,000 13,922 14,327 10,013 10,188 6,356 6,304 6,515 6,673 5,404 8,850 12,334 5,382 5,317 5,443 6,220 0,000 16,602 17,001 11,524 11,826 8,194 8,279 15,051 15,194 7,070 7,178 6,707 6,809 12,336 12,651 14,167 5,000 5,068 4,746 10,975 7,811 9,270 6,942 8,876 2,474 14,166 5,838 5,840

-0,76 -2,95 -2,94 0,48 0,48 -0,11 -0,11 -0,06 -0,06 -0,11 -0,73 -0,77 -4,03 0,00 -2,62 -2,62 -0,61 -0,62 -0,17 -0,17 -1,66 -1,67 0,00 -0,46 -1,03 -0,09 -0,08 -0,17 -0,40 0,00 -2,04 -2,05 -1,31 -1,30 -0,16 -0,17 -0,11 -0,11 -0,28 -0,26 0,33 0,34 -0,59 -0,59 0,02 0,00 0,06 -1,41 -3,33 -1,71 -1,33 -1,00 -2,54 -2,90 -0,69 -0,05 -1,70

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

4,349 4,400 4,018 4,057 16,839 16,819 29,770 6,205 17,043 19,875 9,335 17,512 12,079

-1,32 -1,30 -0,67 -0,66 -0,02 0,80 -1,03 -0,63 -1,80 -1,43 -0,27 -3,34 -1,57

Fideuram Azione Fideuram Moneta Fideuram Performance Fideuram Security FMS - Absolute Return FMS - Eq.Glob.Resources FMS - Equity Asia FMS - Equity Europe FMS - Equity Gl Em Mkt FMS - Equity New World FMS - Equity Usa Fondaco Absolute Return Fondaco Eu Sri Eq. Beta Fondaco Euro Cash Fondaco Eurogov Beta Fondersel Fondersel America Fondersel Duemila Fondersel Euro Fondersel Europa Fondersel Int. Fondersel Italia Fondersel Oriente Fondersel P.M.I. Fondersel Reddito Fondo Fucino Dynamic Formula 1 - Alpha Plus 20 Formula 1 Conservative Formula 1 High Risk Formula 1 Low Risk Formula 1 Risk

G GestiBrasile Gestielle America Cl.A Gestielle America Cl.B Gestielle Bond Dollars Cl.A Gestielle Bond Dollars Cl.B Gestielle BT Euro Cl.A Gestielle BT Euro Cl.B Gestielle Cash Euro Cl.A Gestielle Cash Euro Cl.B Gestielle Cedola Gestielle Cina Cl.A Gestielle Cina Cl.B Gestielle East Europe Cl.A Gestielle East Europe Cl.B Gestielle Em. Mkt. Cl.A Gestielle Em. Mkt. Cl.B Gestielle Em. Mkt.B. Cl.A Gestielle Em. Mkt.B. Cl.B Gestielle Etico Per Ail Cl.B Gestielle Etico Per Ail Cl.A Gestielle Europa Cl.A Gestielle Europa Cl.B Gestielle GA PLUS Gestielle Gl. Asset 1 Gestielle Gl. Asset 2 Gestielle Harmonia Dinamico Gestielle Harmonia Moderato Gestielle Harmonia Vivace Gestielle India Cl.A Gestielle India Cl.B Gestielle Internazionale Cl.A Gestielle Internazionale Cl.B Gestielle Italia Cl.A Gestielle Italia Cl.B Gestielle LT Euro Cl.A Gestielle LT Euro Cl.B Gestielle MT Euro Cl.A Gestielle MT Euro Cl.B Gestielle Obbl. Corporate Cl.A Gestielle Obbl. Corporate Cl.B Gestielle Obbl. Intern. Cl.A Gestielle Obbl. Intern. Cl.B Gestielle Pacifico Cl.A Gestielle Pacifico Cl.B Gestielle Total Return Gestielle TR Ob. Cedola GestiTROPiu Gestnord Asset Allocation Gestnord Azioni America Gestnord Azioni Europa Gestnord Azioni Italia Gestnord Azioni Pacifico Gestnord Azioni Paesi Em. Gestnord Azioni Trend Sett. Gestnord Bilanciato Euro GROUPAMA I. Bond Sel.Funds GROUPAMA Italia Eq. Sel.Fund

I IGM FdF Bilanciato Az. Cl.A IGM FdF Bilanciato Az. Cl.B IGM FdF Flessibile Cl.A IGM FdF Flessibile Cl.B Imi 2000 Imi Bond Imi Capital Imi East Imi Europe Imi Italy Imi Rend Imi West Imindustria

data

var. %

Intesa CC Prot.Dinamica Intra Assoluto Intra Azionario Area Euro Intra Azionario Internaz. Intra Flessibile Intra Obb. Euro Intra Obb. Euro BT Investitori America Investitori Europa Investitori Far East Investitori Flessibile

c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

K Kairos P. Income Fund

b 20/05 6,691 0,02

Kairos P. Small Cap Kairos Partners

c 20/05 8,990 -0,80 b 20/05 5,695 0,21

L Laurin Eurostock

c 20/05 3,536 -1,50

LaurinMoney Leonardo 80/20 Leonardo Italian Opp. Leonardo Monetario Leonardo Obbligaz.

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

M M.Gestion Trend Global

c 20/05 4,908 -1,17

Macro F.0. MC G.FdF America A MC G.FdF America B MC G.FdF Asia A MC G.FdF Asia B MC G.FdF Bilanciato A MC G.FdF Bilanciato B MC G.FdF Europa A MC G.FdF Europa B MC G.FdF Flx Low Vol A MC G.FdF Flx Low Vol B MC G.FdF Flx.HighVol. A MC G.FdF Flx.HighVol. B MC G.FdF Flx.Med.Vol. A MC G.FdF Flx.Med.Vol. B MC G.FdF Global Bond A MC G.FdF Global Bond B MC G.FdF High Yield A MC G.FdF High Yield B MC G.FdF Megatr. Wide A MC G.FdF Megatr. Wide B MC G.FdF Paesi Emerg. A MC G.FdF Paesi Emerg. B Mediolanum Borse Int. Mediolanum Intermoney Mediolanum R.I.Cre. Mediolanum Ri.Mo. Mediolanum Vasco De Gama

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

3,862 5,301 4,168 6,693 3,769 6,064 4,500 6,039 3,421 5,229 5,219 4,264 3,622 5,662 3,749 5,356 5,301 7,244 5,236 6,915 4,031 8,495 3,978 13,934 6,341 15,084 5,475 10,020

-1,30 -1,96 -1,95 -0,61 -0,61 -0,90 -0,90 -2,47 -2,48 -0,06 -0,08 -0,58 -0,58 -0,68 -0,69 0,08 0,08 -0,08 -0,08 -2,22 -2,21 -2,94 -2,93 -2,06 -0,24 -1,17 -0,06 -0,30

N Nextam Par. Flessibile

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

4,633 4,623 5,936 5,765 5,968 6,578 6,177 5,236 15,152 8,948 7,592 17,313 8,886 3,845 3,909 4,803 4,876 4,373 4,429 5,675 5,665 7,549 7,591 4,055 4,055 5,849 5,888 5,811 5,854 6,547 6,624 5,996 6,064 7,359 7,469 5,414 5,438 5,652 5,735 5,630

-0,90 -1,53 -1,35 -0,23 -0,50 -0,15 -0,07 -0,89 0,50 -0,07 -0,13 -0,06 -0,63 -3,32 -3,34 -2,10 -2,09 -1,40 -1,40 -1,22 -1,39 -0,59 -0,58 -1,51 -1,51 -0,05 -0,05 -0,17 -0,19 0,00 0,00 -0,17 -0,18 -0,82 -0,81 0,04 0,06 -0,81 -1,46 -0,41

c 20/05 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

3,820 4,534 3,780 4,052 2,712 3,348 4,366 5,019 6,132 7,720 6,938 6,952 6,654 5,277 5,220 2,693

-2,05 0,00 0,00 -3,27 -1,63 -0,65 -2,35 -1,41 -0,10 -0,72 0,14 -0,10 -0,11 -0,08 -1,23 -2,39

20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05

72,586 7,116 3,440 3,975 2,768 11,784 3,680 6,285 6,483 13,574 10,087 5,062 13,192 4,782 6,623 10,025 8,261 5,354

0,00 -0,06 -1,52 -2,00 -1,28 -1,50 -0,73 -1,55 -3,57 -1,52 -3,45 0,02 -0,04 -0,04 0,14 -0,72 0,01 -0,13

Nextam Part. Az. Europa Nextam Part. Bilanciato Nextam Part. Liquidità Nextam Part. Obbl. Misto Nordfondo Etico Obbl. Misto Nordfondo Liquidità Nordfondo Obbl. Conv. Nordfondo Obbl. Dollari Nordfondo Obbl. Euro B.T. Nordfondo Obbl. Euro Corp. Nordfondo Obbl. Euro M.T. Nordfondo Obbl. Paesi Em. NorVega Az. America Cl.A NorVega Az. America Cl.B NorVega Az. Asia Cl.A NorVega Az. Asia Cl.B NorVega Az. Europa Cl.A NorVega Az. Europa Cl.B NorVega Az. Italia Cl.A NorVega Az. Italia Cl.B NorVega Flessibile A NorVega Flessibile B NorVega Mobiliare RE Cl.A NorVega Mobiliare RE Cl.B NorVega Monetario Cl.A NorVega Monetario Cl.B NorVega Obb. Euro BT Cl.A NorVega Obb. Euro BT Cl.B NorVega Obb. Euro Cl.A NorVega Obb. Euro Cl.B NorVega Obb. Internaz. Cl.A NorVega Obb. Internaz. Cl.B NorVega Obb. Paesi Em. Cl.A NorVega Obb. Paesi Em. Cl.B NorVega Rendimento Cl.A NorVega Rendimento Cl.B NorVega Sintesi Audace NorVega Sintesi Dinamico NorVega Sintesi Moderato

O Obiettivo Nordest Sicav Open Fund Ritorno Ass.Var2 Open Fund Ritorno Ass.Var4 Optima Azionario America Optima Azionario Europa Optima Azionario Far East Optima Azionario Internazionale Optima Azionario Italia Optima Money Optima Obb. Em. Market Optima Obbl. Euro Global Optima Obbligazionario Euro Optima Reddito B.T. Optima Riserva Euro Optima Small Caps It. Optima Tecnologia

P Paritalia Orchestra Passadore Monetario Pepite Pepite Bric Pepite Fondi Pioneer Az. Crescita Pioneer Az Area Pacifico Pioneer Az Valore Eur Dis Pioneer Az. Am. Pioneer Az. Europa Pioneer Az. Paesi Em. Pioneer Liquidita’ Euro Pioneer Monet. Euro Pioneer O.Euro C.Et. Dis Pioneer Obb. Euro Dis Pioneer Obb. Paesi E. Dis Pioneer Obb. Più Dis Pioneer Target Controllo

data

var. %

5,643 5,682 5,281 5,260 6,346 6,003 5,626 3,603 4,674 4,964 6,147

6,900 5,985 8,026 6,054 7,576

-0,49 0,57 -1,33 -3,13 0,17 0,03 -0,20 -3,04 -1,54 -0,92 -0,70

-0,04 -0,66 -1,32 -0,17 -0,07

var. %

Pioneer Target Equilibrio Pioneer Target Sviluppo Prima Fix Emergenti A Prima Fix Emergenti Y Prima Fix High Yeld Y Prima Fix High Yield A Prima Fix Imprese A Prima Fix Monetario Y Prima Geo Asia Y Prima Geo Europa Y Prima Geo Italia Y Prima Geo PaesiEm. Y Prima Fix Imprese Y Prima Fix Monetario A PRIMA Fix Obbl. BT Y PRIMA Fix Obbl. Glob Y PRIMA Fix Obbl. MLT Y Prima Fix Obbligazionario Bt Prima Fix Obbligaz. Globale Prima Fix Obbligazionario Mlt Prima Forza 1 A Prima Forza 1 Bond Y Prima Forza 2 A Prima Forza 2 Y Prima Forza 3 Cl.A Prima Forza 3 Cl.Y Prima Forza 4 Cl.A Prima Forza 4 Cl.Y Prima Forza 5 Cl.A Prima Forza 5 Cl.Y Prima Geo America A PRIMA Geo America Y Prima Geo Asia A Prima Geo Eu PMI Alto Pot A Prima Geo Euro A Prima GEO EURO CL Y Prima Geo Euro Pmi A Prima Geo Euro Pmi Y Prima Geo Europa A Prima Geo Globale A Prima Geo Globale Y Prima Geo Italia A Prima Geo PaesiEm. A Prima Strategia E.PMI Alto P Y Prima Strategia Ita AltoPoten. Y Prima Strategia A-RT 100 Cl.A Prima Strategia A-RT 200 Cl.A Prima Strategia A-RT 50 Cl.A Prima Strategia Eur.AltoPoten. A Prima Strategia Ita AltoPoten. A PrimaFix Monetario I PRIMAforza 1 B PRIMAforza 2 B PRIMAforza 3 B PRIMAforza 4 B PRIMAforza 5 B PRIMAstrat A-RT 100 Y PRIMAstrat A-RT 200 Y PRIMAstrat A-RT 50 Y PRIMAstrat Eu AltoPot Y Profilo Best Funds Profilo Elite Flessibile

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 b 20/05 c 20/05 b 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

R Ritorni Reali

c 20/05 5,899 -0,20

S Sai America

c 20/05 11,573 -3,66

Sai Bilanciato Sai Eurobbligazionario Sai Europa Sai Fdf Pacifico

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

5,347 22,451 12,746 13,016 7,850 7,703 6,506 8,574 6,580 10,372 12,685 5,777 6,589 8,493 10,154 9,395 5,810 10,138 9,369 5,797 5,101 5,136 4,646 4,694 4,955 5,036 4,303 4,380 3,862 3,930 4,265 4,397 6,360 13,842 5,798 5,978 18,409 18,974 10,053 23,555 24,297 12,340 5,591 13,820 4,805 5,132 4,900 16,393 2,230 4,758 8,589 5,102 4,647 4,955 4,304 3,864 5,144 4,913 16,415 2,248 5,892 5,493

3,652 12,847 9,630 3,325

-0,37 -0,49 -0,69 -0,69 -0,88 -0,88 -0,11 -0,05 -1,04 -1,74 -1,27 -2,23 -0,09 -0,04 -0,05 0,70 -0,10 -0,05 0,69 -0,10 0,08 0,06 0,02 0,02 -0,50 -0,49 -1,15 -1,15 -1,58 -1,58 -3,13 -3,13 -1,04 -0,68 -1,53 -1,52 -2,62 -2,61 -1,76 -2,42 -2,42 -1,27 -2,22 -0,68 0,29 -0,12 -0,14 -0,05 -0,13 0,27 -0,04 0,06 0,00 -0,52 -1,15 -1,58 -0,12 -0,12 -0,06 -0,09 -0,29 -0,74

-1,88 -0,11 -1,87 -1,89

data

Sai Fdf Paesi Emergenti Sai Globale Sai Italia Sai Linea Aggressiva Sai Linea Dinamica Sai Linea Prudente Sai Liquidità Sai Obblig. Corporate Sai Obblig. Internazion. Sai Performance Sofia Flex Soprarno 0 Rit. Ass. 6 B Soprarno 0 Ritor. Ass 6 Cl.A Soprarno 1 Rit. Ass. 5 B Soprarno 1 Ritor. Assol 5 Cl.A Soprarno Azioni Euro 50 Soprarno Azioni Giappone 225 Soprarno Contrarian B Soprarno Contrarian Cl.A Soprarno Global Macro B Soprarno Global MacroA Soprarno Inflaz. 1,5% B Soprarno Inflaz. 1,5% Cl.A Soprarno Pronti Termine Soprarno Relat. Value B Soprarno Relative Value Cl.A Symphonia MS Adagio Symphonia MS America Symphonia MS Asia Symphonia MS Europa Symphonia MS Largo Symphonia MS P. Emer. Symphonia MS Vivace Symphonia SC Asia Flessibile Symphonia SC Az. Euro Symphonia SC Az. Internaz. Symphonia SC Az. Italia Symphonia SC Az. Ita SmallCap Symphonia SC Bil. Equil. Italia Symphonia SC Bond Flessibile Symphonia SC Fortissimo Symphonia SC Italia Flessibile Symphonia SC Monetario Symphonia SC Obb.Area Eur. Symphonia SC Patrim.Glob.R. Symphonia SC Patrim.Globale Synergia Az. Europa Synergia Az. Globale Synergia Az. Italia Synergia Az. Sm.Cap It. Synergia Azionario Usa Synergia Bilanciato 15 Synergia Bilanciato 30 Synergia Bilanciato 50 Synergia Monetario Synergia Obbl Corporate Synergia Obbl. Euro BT Synergia Obbl. Euro MT Synergia Tesoreria Synergia Total Return

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 18/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05

var. %

5,639 8,287 15,516 3,406 4,316 4,843 11,495 6,600 8,240 17,273 0,692 5,092 5,316 5,347 5,328 3,569 2,988 3,635 3,627 5,126 5,074 5,558 5,529 5,129 5,519 5,464 5,917 3,983 5,190 5,190 5,661 12,320 5,094 5,955 5,173 6,313 9,814 3,417 5,200 5,165 2,517 4,832 7,428 9,535 7,051 5,107 5,682 5,942 5,349 5,318 6,203 5,256 5,366 5,486 5,010 5,403 5,068 5,221 5,038 5,197

-2,84 -3,00 -1,49 -1,93 -1,55 -0,96 -0,13 -0,05 -0,06 -0,23 -0,43 -0,08 -0,23 -0,17 -0,17 -1,41 -1,29 -1,54 -1,52 -0,43 -0,41 -0,16 -0,16 0,00 0,14 0,13 -0,90 -2,33 -1,67 -1,50 -1,46 -2,64 -2,21 -1,00 -1,67 -2,46 -1,44 -1,21 -0,56 -0,17 -1,83 -0,92 -0,11 -0,03 -0,26 -1,28 -1,88 -2,24 -1,38 -1,08 -3,99 -0,19 -0,46 -0,78 -0,04 -0,02 0,00 0,08 -0,02 -0,46

* RISULTATO A UN ANNO Tutte le quotazioni dei Fondi di investimento, italiani, assicurativi, esteri autorizzati, sono pubblicate in versione integrale anche sul sito www.ilmessaggero.it/borsa

ACEA S.p.A.

Piazzale Ostiense n. 2 - 00154 ROMA

AVVISO DI RETTIFICA GARA N. 68/ATO2 Con riferimento alla procedura aperta avente ad oggetto l'esecuzione dei "Lavori di ampliamento del serbatoio di Albuccione esi­ stente nel Comune di Guidonia Montecelio". - indetta da Acea S.p.A., in nome e per conto di Acea ATO2 S.p.A. - Gruppo Acea S.p.A., con bando pubblicato sulla 5ª Serie speciale della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 40 del 09 Aprile 2010 - si comunica che sulla 5ª Serie speciale della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 56 del 17 maggio 2010 è stato pubblicato apposito avviso di rettifica, recante la proroga dei termini di ricezione delle offerte. Copia dell'avviso è disponibile sul sito www.acea.it - sez. Fornitori - Area Gare in corso, pagina Lavori idrici - Gara n. 68/ATO2.

www.acea.it

PUBBLICITÀ DEI BILANCI DEGLI ENTI PUBBLICI Lg. n. 67 del 25.02.1987 Art. 6: “Le Regioni, le Province, i Comuni con più di 20.000 abitanti, i loro consorzi e le aziende municipalizzate... (omissis)... nonché le Unità Sanitarie Locali che gestiscono servizi per più di 40.000 abitanti devono pubblicare in estratto, su almeno due giornali quotidiani aventi particolare diffusione sul territorio di competenza, nonché sù almeno un quotidiano nazionale e su un periodico, i rispettivi bilanci.” (omissis)

Il Messaggero è il quotidiano che per le sue caratteristiche meglio risponde a questi requisiti e per questo Piemme, sua concessionaria esclusiva di pubblicità, ha istituito una speciale unità di lavoro per rispondere alle esigenze di informazione e a quelle operative degli enti e della pubblica amministrazione.


-MSGR - 20 CITTA - 25 - 22/05/10-N:

25

IL MESSAGGERO SABATO

ECONOMIA 25

22 MAGGIO 2010

FONDI D’INVESTIMENTO data

var. %

data

data

var. %

data

var. %

c 20/05 8,150 -0,29 c 20/05 4,566 -1,02

UBI Pra. Port. Prudente UBI Pra. Tot.Ret.Dinamico UBI Pra. Tot.Ret.Moderato A

20/05 6,110 0,00 c 20/05 4,949 -0,30 b 20/05 5,141 0,02

b 20/05 2,283 0,62

UBI Pra. Tot.Ret.Moderato B Ubi Pramerica Azioni Europa

b 20/05 5,159 0,02 c 20/05 5,270 -2,06

b 20/05 4,368 0,18

UBI Pramerica Euro Bt

c 20/05 6,740 -0,06

Bpn Un Futur

b 14/05 3,060 1,66

UBI Pramerica Euro Cash

c 20/05 7,265 -0,06

UBI Pramerica Euro Corporate UBI Pramerica Total Retur. Pru.

c 20/05 7,777 -0,12 b 20/05 10,571 0,03

Bpn Un Overl CU V Allegro

b 14/05 5,590 2,01 18/05 4,460 0,00

CU V Andante

b 18/05 6,600 0,61

Unibanca Azionario Europa Unibanca Monetario

c 20/05 5,610 -1,73 c 20/05 5,724 -0,09

CU V Balan. CU V EB $ B

c 19/05 5,350 -0,37 b 19/05 5,760 1,05

Unibanca Obbligazionario Euro

c 20/05 5,824 -0,02

Unibanca Plus

c 20/05 5,257 -0,23

CU V EB Dutc CU V EB EmuB

c 19/05 3,080 -2,84 19/05 7,210 0,00

c 20/05 4,584 -2,86

CU V EB Eur. CU V EB ITF

c 19/05 3,660 -2,66 b 19/05 1,350 0,75

CU V EB Jap.

b 19/05 2,630 2,34

CU V EB NA

b 19/05 2,890 0,70

CU V Eur.

c 19/05 5,530 -1,78

CU V Eur. CU V Eur.C

c 19/05 3,830 -1,29 c 18/05 29,430 -0,03

CU V Gl. B CU V Global

c 19/05 5,170 -0,19 c 19/05 4,910 -1,41

CU V Japan

b 18/05 27,040 0,04

T Talento c.America

c 20/05 84,528 -1,40

Talento Comp. Asia

c 20/05 104,054 -1,56

Talento c.Europa

c 20/05 114,029 -1,31

Teodorico Monetario

c 20/05 7,455 -0,08

Total Return Total Return Obblig.

U UBI Pra Privilege 1

c 20/05 5,560 -0,59

UBI Pra Privilege 2

c 20/05 5,508 -0,94

UBI Pra Privilege 3

c 20/05 5,349 -1,29

UBI Pra Privilege 4

c 20/05 5,030 -1,70

UBI Pra Privilege 5

c 20/05 4,724 -2,24

UBI Pra. Active Beta

c 20/05 4,707 -0,23

UBI Pra. Active Duration

20/05 5,659 0,00

Zenit Obbligazionario Cl.I Zenit Zerocento FdF

ASSICURATIVI I valori si riferiscono al prospetto dei Fondi del giorno lavorativo precedente.

UBI Pra. Alpha Equity

c 20/05 5,113 -0,20

V Valori Resp. Azionario

UBI Pra. Az. Merc. Emerg.

c 20/05 9,748 -3,08

Valori Responsabili Bilanciato

c 20/05 6,548 -1,83

UBI Pra. Azionario Etico

c 20/05 4,599 -1,33

Valori Responsabili Monetario

20/05 5,882 0,00

UBI Pra. Azioni Euro

c 20/05 5,160 -1,51

Valori Responsabili Ob. Misto

c 20/05 6,114 -0,26

UBI Pra. Azioni Globali

c 20/05 4,236 -2,53

UBI Pra. Azioni Italia

c 20/05 4,496 -1,53

VGR Coro Tesoreria Volterra Dinamico

c 20/05 5,635 -0,04 c 20/05 5,354 -0,11

UBI Pra. Azioni Pacifico

c 20/05 6,213 -1,13

UBI Pra. Azioni Usa

c 20/05 3,961 -3,39

Volterra TR Glob. Volterra TR Obblig.

b 20/05 5,474 0,02 b 20/05 5,205 0,04

UBI Pra. B. Euro Ris. Cont.

c 20/05 5,744 -0,49

UBI Pra. Euro M/L Term.

c 20/05 6,951 -0,01

VRG Coro Reddito VRG Coro Rendimento

b 20/05 5,726 0,18 c 20/05 5,253 -0,46

UBI Pra. Obb. Dollari

b 20/05 5,425 0,31

Z Zenit Absolute Return Cl.I

20/05 5,824 0,00

CU V Plus

c 19/04 10,986 -0,10

UBI Pra. Obb. Gl. Alto Ren.

c 20/05 8,426 -0,81

Zenit Absolute Return Cl.R

20/05 5,743 0,00

UBI Pra. Obb. Glob. Corp.

b 20/05 6,792 0,02 b 20/05 6,007 0,65

UBI Pra. Port. Aggressivo

c 20/05 5,081 -1,40

c 20/05 8,387 -1,76 c 20/05 8,275 -1,76 c 20/05 7,525 -0,16

c 19/05 4,480 -1,97 b 18/05 10,940 0,09

UBI Pra. Obb. Globali

Zenit Azionario Cl.I Zenit Azionario Cl.R Zenit Monetario Cl.I

CU V Prest. CU V Pro. CU V Pro. 70 CU V Pro. 80

c 19/05 5,640 -0,53 c 19/05 5,710 -0,35

UBI Pra. Port. Dinamico

c 20/05 5,503 -0,74

Zenit Monetario Cl.R

c 20/05 7,482 -0,16

CU V Pro. 90

c 19/05 5,760 -0,17

UBI Pra. Port. Moderato

c 20/05 5,926 -0,10

Zenit Obbligazion. Cl.R

c 20/05 8,100 -0,30

CU V Tech.

c 19/05 2,080 -0,48

CU V Mosso

18/05 5,300 0,00

var. %

data

CU V Usa C. Ina Val Att Ina Val Est NV Ina Va At Rea Bil. Agg Rea Bil. Att Rea Cap Eu Rea Din Prot Rea Imp Em Rea Imp It

c 18/05 19/05 b 19/05 b 19/05 b 17/05 b 17/05 b 17/05 b 17/05 b 17/05 b 17/05

Rea Imp Mon Rea L Equ

b 17/05 7,349 1,38 c 18/05 9,191 -0,37

Rea L Futuro Rea L Gar Rea Obbl. Rea Trasf. Sai Alfa2000 Sai Beta2000 Sai Omeg2000 Sai Quota

c 18/05 b 17/05 b 17/05 c 17/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

7,451 9,277 12,043 9,728 4,740 4,720 7,160 20,270

-0,90 1,50 1,44 -0,08 -1,04 -0,21 -0,14 -0,05

Capital Italia Flex Dinam E Flex Growth E Fondit Bnd Eu High Yield T Fondit Bnd Glb Em Mkt T

c 20/05 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05

71,310 0,000 0,000 13,830 10,201

-2,19 0,00 0,00 -0,61 -0,68

Fondit Eq Glb Em Mkt T Fondit Eq Pacif ex Japan T Fondit Eur Bnd Short T T

c 20/05 10,591 -2,59 c 20/05 3,555 -2,76 20/05 8,012 0,00

Fondit Flexib Dynamic T Fondit. Bond Eu High Yield R

c 20/05 5,740 -3,48 c 20/05 13,769 -0,62

27,860 4,121 1,198 7,900 6,670 8,782 12,814 13,013 14,486 6,830

-0,04 0,00 0,59 0,15 1,72 1,61 1,29 0,36 3,74 1,08

ESTERI AUTORIZZATI

Fondit. Bond Glb Em Mkt R Fondit. Eq. Glb Em Mkt R Fondit. Eq. Pacif. ex Japan R Fondit. Eq. Usa Blue Ch T Fondit. Eq. Usa Blue Ch. R Fondit. Euro Bnd Short T R Fondit. Euro Corporate Bd R Fondit. Flexible Dynamic R

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 20/05 c 20/05 c 20/05

Fondit. Flexible Growth R Fondit. Flexible Opportunity R

var. %

data

Fonditalia Eu Yield Plus R Fonditalia Eu Yield Plus T Fonditalia Euro B. Long T R Fonditalia Euro B. Med. T R Fonditalia Euro Currency R Fonditalia Euro Cyclicals R Fonditalia Euro Defensive R Fonditalia Euro Financials R

c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

c 20/05 8,654 -0,51 c 20/05 7,782 -0,38

Fonditalia Euro T.M.T T Fonditalia Euro T.M.T. R

c 20/05 5,136 -1,29 c 20/05 5,097 -1,28

Fonditalia Bond Usa R Fonditalia Bond Usa T Fonditalia Core 1 R Fonditalia Core 1 T Fonditalia Core 2 R Fonditalia Core 2 T Fonditalia Core 3 R Fonditalia Core 3 T

b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

Fonditalia Flex Em. Mkts R Fonditalia Flex Em. MktsT T Fonditalia Flex Multi R Fonditalia Flex Multi T Fonditalia Flexib Growth T Fonditalia Flexib Income T Fonditalia Flexib Opp T Fonditalia Flexible Income R

c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05 c 20/05

Fonditalia Eq. Europe R Fonditalia Eq. Europe T

c 20/05 8,392 -1,75 c 20/05 8,469 -1,75

Fonditalia Global R Fonditalia Global T

c 20/05 108,572 -1,40 c 20/05 109,530 -1,39

Fonditalia Eq. Italy R Fonditalia Eq. Italy T Fonditalia Eq. Japan R Fonditalia Eq. Japan T

c 20/05 c 20/05 b 20/05 b 20/05

Fonditalia Inflat Linked T Fonditalia Inflation Linked R Interf. Bond Euro High Yield Interf. Bond Glb Em Mkt

b 20/05 b 20/05 c 20/05 c 20/05

Fonditalia Eu B. Long T T Fonditalia Eu B.Med. T T Fonditalia Eu Corp Bnd T

b 20/05 7,459 0,32 b 20/05 11,138 0,09 c 20/05 8,471 -0,08

Interf. Bond Japan Interf. Bond USA Interf. Eq. Glb Em Mkt

b 20/05 6,215 1,94 b 20/05 7,878 0,63 c 20/05 8,688 -2,65

Fonditalia Eu Currency T Fonditalia Eu Cyclicals T

b 20/05 7,884 0,01 c 20/05 10,354 -2,71

Interf. Eq. Japan H Interf. Eq. Pacif. ex Japan

c 20/05 2,237 -1,54 c 20/05 5,019 -2,81

Fonditalia Eu Defensive T Fonditalia Eu Financials T

c 20/05 10,823 -1,41 c 20/05 5,121 -1,71

Interf. Eq. Pacif. ex Japan H Interf. Eq. USA

c 20/05 4,505 -1,16 c 20/05 5,275 -3,74

10,158 10,485 3,527 8,816 8,737 7,972 8,425 5,726

9,061 9,128 10,306 10,382 9,951 10,032 9,888 9,984

9,978 10,071 2,755 2,781

-0,68 -2,59 -2,76 -4,11 -4,12 0,00 -0,08 -3,49

0,64 0,64 -0,59 -0,59 -1,01 -1,02 -1,28 -1,29

-1,47 -1,47 0,36 0,36

data

var. %

9,417 9,478 7,400 11,068 7,851 10,245 10,709 5,085

2,451 2,475 9,401 9,459 8,728 8,517 7,826 8,480

13,889 13,809 7,565 10,455

-0,07 -0,07 0,33 0,08 0,01 -2,71 -1,42 -1,70

-0,53 -0,48 -0,79 -0,84 -0,51 -0,16 -0,37 -0,15

0,14 0,14 -0,64 -0,70

Interf. Eq. USA H Interf. Equity Europe Interf. Equity Italy Interf. Equity Japan Interf. Euro Bond Long T Interf. Euro Bond Med. T Interf. Euro Corporate Bd Interf. Euro Currency Interf. Euro Short T 1-3 Interf. Euro Short Term 3-5 Interf. Global Interf. Inflation Linked Interf. Int. Sec. New Economy Interfund System 100 Interfund System 40 Interfund System 80 Interfund System Flex Italfortune Global Equities Pioneer CIM EuroFixIncome Pioneer CIM GlobalEquity Ras Lux B. Europe Ras Lux Equity Europe Ras Lux Short T. Dollar Ras Lux Short T. Eur.

var. %

c 20/05 4,809 c 20/05 5,361 c 20/05 7,795 b 20/05 2,828 b 20/05 8,383 b 20/05 8,340 c 20/05 5,020 20/05 6,675 c 20/05 6,989 b 20/05 11,698 c 20/05 54,770 b 20/05 13,729 c 20/05 33,052 c 20/05 9,492 c 20/05 11,107 c 20/05 10,091 c 20/05 10,277 c 20/05 18,330 b 20/05 16,121 c 20/05 31,893 b 20/05 58,142 c 20/05 37,091 c 20/05 144,652 c 20/05 65,604

-3,65 -2,17 -1,48 0,39 0,31 0,08 -0,06 0,00 -0,04 0,09 -1,78 0,11 -2,57 -0,23 -0,09 -0,25 -0,42 -0,27 0,16 -2,36 0,12 -1,80 -0,52 -0,09

Indici Banca Fideuram (30.12.98 = 100) c 20/05 106,670 c 20/05 87,990 c 20/05 109,860 c 20/05 131,760

Generale Azionari Bilanciati Obbligazion.

-0,29 -1,64 -0,64 -0,08

( A cura dell’ Agenzia Radiocor )

* RISULTATO A UN ANNO

MERCATI AZIONARI AZIONI

prezzo rifer.

diff. %

min. anno

max anno quantità

A A.S. Roma A2A Acea Acegas-APS Acotel Group Acque Potabili Torino Acsm-Agam Actelios AdF - Aeroporto di Firenze Aedes Aeffe Aicon Alerion Clean Power Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pellettieri Apulia Prontop Arena Arkimedica Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Meridionali Azimut Holding

b 0,720 c 1,144 c 7,530 c 3,860 b 57,400 b 1,510 0,900 c 3,455 b 13,300 c 0,190 c 0,294 b 0,265 c 0,549 b 3,538 c 12,670 c 0,450 b 0,378 c 0,025 c 0,397 b 1,550 b 4,343 b 15,010 c 8,645 b 9,770 c 19,750 b 7,155

2,49 -0,44 -0,07 -2,89 1,63 2,10 0,00 -1,00 4,89 -2,06 -2,49 1,15 -0,27 0,50 -0,71 -1,10 1,48 -1,60 -0,25 0,06 5,72 0,40 -0,12 1,30 -1,25 2,21

B B&C Speakers

c b c c b c b b b b b b b b b b c

2,858 1,553 2,690 0,513 7,100 7,395 8,675 3,340 3,520 6,700 4,000 0,445 3,883 3,885 9,780 4,360 2,570 1,820 42,600 0,017 8,595 0,397 0,659 5,650 0,570 1,207 0,396 1,311 4,745 4,190 1,012 20,500 1,838 29,840 0,928 1,254 5,275 0,175 5,945 0,798 9,320 5,495

-3,05 2,457 3,095 2,98 1,515 2,023 -0,19 2,659 2,990 -4,91 0,514 0,619 1,50 6,791 8,635 -0,07 6,447 7,791 1,94 8,482 11,380 2,14 3,296 4,198 2,62 3,455 5,568 5,43 6,393 7,605 0,76 3,898 4,833 1,14 0,441 0,677 0,32 3,812 4,348 1,17 3,709 4,127 2,84 9,504 10,903 3,32 4,141 5,481 -1,15 1,915 3,225 0,00 1,780 2,219 -3,07 42,355 51,981 0,00 0,017 0,083 4,82 7,958 12,059 -0,50 0,387 0,495 3,78 0,641 0,753 0,36 5,527 6,738 -0,09 0,564 0,722 -0,08 1,199 1,600 -4,81 0,415 0,645 0,77 1,337 1,561 -1,81 4,651 6,594 0,60 3,152 4,321 0,00 1,010 1,709 0,00 19,000 21,000 0,33 1,374 1,809 2,19 29,603 35,352 1,31 0,881 1,407 0,00 1,157 1,392 -3,83 4,446 5,950 -2,89 0,173 0,240 -1,57 5,372 6,802 -1,05 0,794 1,204 0,38 9,146 12,034 0,73 5,444 7,651

3315 3701564 700 235354 625836 15042 406048 72301 6164394 607421 2281 513519 23752 33681 3176 9937092 157779 0 5566 0 30115 24380 80325 261737 1715597 8410 309230 79263 179772 111228 0 0 12329 1674 2275 500 438119 3147286 4281423 523566 1544811 109433

4,215 2,293 1,070 2,055 1,962 0,244 0,033 4,045 0,338 2,350 19,710 1,950 0,358 4,858 2,330 2,553 0,331 0,127 0,753 1,401 0,515 1,440 0,653 0,560 0,290 0,795 23,240 4,315 3,928 1,498 0,165 0,960

-2,77 4,255 5,824 2,80 2,269 3,157 0,94 0,946 1,146 3,74 2,018 2,454 -1,90 1,751 2,172 0,00 0,245 0,315 0,00 0,032 0,056 0,19 3,505 4,160 5,63 0,296 0,416 2,51 2,204 2,690 0,66 19,564 24,257 -2,50 1,850 2,460 -1,92 0,361 0,843 -1,62 4,398 5,170 0,87 2,322 3,354 2,51 2,351 2,760 -0,45 0,332 0,569 -4,09 0,128 0,189 3,43 0,740 1,033 -0,99 1,405 1,929 -0,77 0,508 0,695 -0,28 1,440 2,161 -5,77 0,623 0,790 0,72 0,557 0,954 0,00 0,272 0,324 -0,69 0,782 1,200 -0,81 22,661 25,646 2,25 4,068 5,714 2,08 3,869 5,690 1,01 1,505 1,910 -2,65 0,165 0,231 0,95 0,754 1,131

7600 323726 314 21450 118808 403235 0 2938298 65000 30210 87896 2118 5777075 3893 273599 620 15979 1303677 53342 6659238 36690 9225 639631 117137 4000 9809 220 321315 1149731 52759 31503 35148

1,157 -0,26 1,098 1,386 3,313 1,61 3,231 6,134 0,840 0,00 0,829 1,061 b 15,850 1,67 15,705 20,475

55364 66157 6250 265144

Banca Carige Banca Carige risparmio Banca Finnat Banca Generali Banca Ifis Banca Pop. dell’E. Romagna Banca Pop. dell’Etruria e Lazio Banca Pop. di Milano Banca Pop. di Sondrio Banca Pop. di Spoleto Banca Profilo Banco di Desio e della Brianza B.co Desio e Brianza rnc Banco di Sardegna rnc Banco Popolare Basicnet Bastogi BB Biotech Bca Pop.Ital. warr 2010 Bco Santander C.Hispano Bee Team Beghelli ord Benetton Group Beni Stabili Best Union Company Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bim Bioera Boero Bartolomeo Bolzoni Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc Brembo ord Brioschi Bulgari Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc

C Cad It Cairo Communication Caleffi Caltagirone Caltagirone Editore Cam-Fin Camfin 09-11 warr. Campari Cape Live Carraro Cattolica Assicurazione Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Centrale LatteTorino Ceramiche Ricchetti CHL Ciccolella Cir Class Editori(ex scis.) Cobra Cofide Cogeme Set Compagnia Immobiliare Az. Conafi Prestito’ Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Credito Artigiano Crespi Csp

D D’Amico Dada Damiani Danieli

c b c b b c c c b c b

b b b c c c c b b c b b b c

b b b b c c c b b c c b c c c c b c c b b b c b c b

0,692 1,141 7,232 3,767 55,669 1,483 0,851 3,409 12,674 0,192 0,293 0,265 0,485 2,889 12,674 0,451 0,374 0,025 0,385 1,475 4,200 14,873 8,309 8,931 16,000 6,999

1,041 109961 1,465 13107029 8,031 838391 4,336 10282 72,282 1540 1,924 39858 1,082 8848 3,882 36253 14,309 1 0,253 6119738 0,539 111693 0,349 74030 0,636 186533 4,208 547089 15,402 534181 0,779 10265 0,459 21785 0,041 2301235 0,741 249245 1,700 124375 6,248 1415310 18,958 4042997 9,456 2269204 11,489 142527 24,278 1210 9,908 1887841

AZIONI

prezzo rifer.

diff. %

min. anno

max anno quantità

Danieli rnc Datalogic De’ Longhi Dea Capital Diasorin Digital Bros Dmail Gr. DMT-Digital Mult.Tech

b 8,615 1,23 8,666 11,166 c 3,495 -1,83 3,479 4,103 c 3,250 -1,52 2,763 3,582 b 1,193 1,79 1,107 1,379 c 29,500 -1,11 23,514 30,278 c 1,590 -0,81 1,595 2,334 c 4,145 -3,27 4,079 5,698 b 12,920 1,73 11,536 17,524

E Edison

c b b

Edison risparmio Editoriale L’Espresso EEMS El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Enia Erg Erg Renew Ergy Capital Esprinet Eurotech Eutelia Everel Group Exor Exor prv Exor risp Exprivia

F Fastweb

c c c b b c b b c b c c b b b c

0,913 1,265 1,835 1,440 11,900 1,592 4,200 3,570 1,200 24,000 15,550 5,690 9,845 0,760 0,640 6,355 2,000 0,114 0,000 12,940 8,060 9,545 0,887

-0,49 0,32 2,63 0,00 -0,83 -1,97 -0,47 0,35 0,00 1,91 -0,06 0,98 0,31 0,00 -5,04 0,47 -2,32 -1,72 0,00 3,27 4,54 3,08 -0,84

0,907 1,254 1,802 1,026 11,369 1,561 3,521 3,544 1,224 22,595 15,353 5,228 9,089 0,671 0,504 6,111 1,990 0,111 0,000 10,937 6,116 8,215 0,885

235222 21305 118186 114466 89030 15019 8658 148388

1,156 2847675 1,566 10535 2,428 1314349 1,719 1525501 13,003 4684 1,996 67667 4,412 4602 4,240 82387866 1,480 0 27,750 10185 18,634 29257405 6,311 224858 10,776 484902 0,978 143454 1,207 273938 9,840 175102 2,919 152842 0,396 467814 0,000 0 14,361 864431 8,746 1008830 10,140 14203 1,267 62187

c 12,790 -0,54 12,807 19,304 80042 b 8,650 2,85 7,690 10,931 39451129 b 4,938 2,65 4,732 6,413 398202 b 5,350 2,69 4,997 6,726 336277 b 3,448 0,36 3,366 4,758 1823 c 3,980 -1,67 3,979 4,565 1090 c 0,466 -5,96 0,406 0,730 60758 c 0,138 -0,07 0,133 0,205 33694 b 9,225 0,27 8,767 11,359 4637503 c 0,555 -1,33 0,505 0,597 11060 b 8,600 0,82 8,431 12,155 3294250 b 6,175 0,65 6,139 8,243 271875 1,100 0,00 1,057 1,242 0

Fiat Fiat prv Fiat rnc Fidia Fiera Milano Filatura di Pollone Finarte Casa D’Aste Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai rnc Fullsix

G Gabetti 09/13 warr. Gabetti Property Solutions Gas Plus Gefran ord Gemina Gemina rnc Generali

c c b c b

0,100 0,00 0,096 0,143 0 0,340 -2,86 0,348 0,657 118297 5,630 -0,88 5,425 6,472 7202 2,255 1,12 2,028 2,485 9378 0,515 -0,10 0,517 0,668 1215748 1,497 0,00 1,363 1,701 0 14,820 2,56 14,229 19,099 14246360

AZIONI

prezzo rifer.

Geox S.p.A. Gewiss Gr. Minerali Maffei Granitifiandre Greenvision Gruppo Coin

b b

H Hera I I Grandi Viaggi

diff. %

min. anno

max anno quantità

b c b

4,060 4,91 3,420 0,59 5,200 0,00 3,000 0,67 4,320 -7,89 4,830 3,54

3,879 2,637 4,518 2,977 4,358 3,997

5,316 3,512 5,411 3,808 7,242 5,568

2966759 45820 2000 80545 2920 284270

b

1,519

1,510

1,741

1677274

0,13

c 0,857 -1,55 0,861 1,045 9146 c 1,208 -2,34 1,178 1,599 684593 b 14,750 0,20 12,833 15,120 90378 b 0,823 2,11 0,771 0,954 311411 b 1,937 3,31 1,891 2,605 7994662 b 8,060 2,68 7,619 8,649 701 b 8,595 0,59 7,823 10,303 527154 c 7,505 -3,91 7,605 8,491 2157 2,180 0,00 2,007 2,482 0 b 0,495 3,02 0,315 0,636 8396 c 0,860 -0,58 0,586 0,965 3715 c 3,983 -0,44 3,156 4,081 92447 0,306 0,00 0,222 0,310 0 b 2,188 3,31 2,095 3,196 217271716 b 1,797 2,69 1,737 2,489 8033367 c 0,048 -4,00 0,049 0,091 461101 0,007 0,00 0,007 0,014 0 c 1,317 -4,57 1,321 1,587 4672

IGD-Imm. Grande Distrib. Ima Immsi Impregilo Impregilo rnc Indesit Indesit rnc Industria e Innovazione Intek Intek risp Interpump Interpump 09/12 warrant Intesa Sanpaolo ord Intesa Sanpaolo rnc Invest e Sviluppo Inv. e Svil. warr 2009 Irce

prezzo rifer.

c b c b b c

J Juventus FC K K.R.Energy (ex Kaitech)

b

0,804

1,01

0,764

0,909

95309

c c

0,058 -0,69 4,128 -0,60 2,550 0,00 0,266 -2,74 0,567 4,32

0,058 4,107 2,176 0,261 0,549

0,199 9,128 2,881 0,363 0,701

980491 88377 1100 1155549 15600

b 1,945 0,52 1,868 2,497 b 2,778 2,40 2,687 3,962 b 0,308 0,98 0,304 0,370 b 12,750 2,74 12,459 14,793 c 19,500 -2,60 17,871 21,790

67433 668794 4014 1860527 2003869

Kerself Kinexia KME Group KME Group rnc

c b

L La Doria Landi Renzo Lazio Lottomatica(ex NewGame) Luxottica

M Maire Tecnimont

-2,45 +1,25

2.229,04

+1,50

N Nice

VAR.%

Milano (Ftse Italia All Share)

50.060,54

+1,25

Milano (Ftse/Mib)

19.535,09

+1,32

Francoforte (Dax)

5.829,25

-0,66

Londra (Ft 100)

5.062,95

-0,20

Parigi (Cac 40)

3.430,74

-1,78

Tokyo (Nikkei) New York (Nasdaq)

max anno quantità

1,366 2,670 0,176 3,520 6,900 3,760 22,450 17,740 1,613

9.784,50

ATTUALE

min. anno

b c

10.193,39

BORSA

diff. %

Iride Isagro It Holding IT WAY Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc IW Bank

Management e Capitali Marcolin Mariella Burani Fashion Group MARR Mediacontech Mediaset ord. Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridiana Fly Meridie Meridie warr 2011 Mid Industry Cap Milano Assicurazioni Milano Assicurazioni rnc Mirato Mittel MolMed Mondadori Mondo HE Mondo Tv Monrif Monte Paschi Siena Montefibre Montefibre rnc Monti Ascensori Mutuionline

INDICI AZIONARI

New York (Dow Jones)

AZIONI

b c

b b b b b b b

b c b c b c c b b c b c

c

Noemalife

2,710 0,157 1,800 2,523 7,025 2,600 5,230 6,160 3,470 2,630 0,108 0,455 0,019 12,150 1,472 1,680 0,000 3,460 1,288 2,410 0,124 6,785 0,433 0,899 0,142 0,481 1,126 5,190

1,64 1,295 1,517 -0,93 2,664 3,688 0,00 0,184 0,184 -0,21 3,335 3,865 0,07 6,871 10,280 -1,05 3,754 5,455 1,08 22,445 32,985 1,84 17,334 23,365 -0,31 1,625 1,991

1794600 15579 0 1665 1275198 358638 30446 52554 24678

0,37 2,283 3,270 1930732 -0,70 0,130 0,170 235828 0,00 1,314 1,944 45787 0,00 2,574 2,574 0 0,07 5,907 7,135 145840 0,97 2,412 3,348 1319 0,67 5,178 6,487 7956464 1,82 5,973 8,827 8764615 0,22 3,418 4,568 2732934 3,95 2,363 2,720 67878 0,56 0,105 0,158 458150 0,00 0,451 0,600 0 0,00 0,015 0,027 0 0,00 12,000 15,490 0 1,17 1,457 2,179 954382 -1,18 1,693 2,373 32557 0,00 0,000 0,000 0 0,29 3,271 4,136 7902 -1,23 1,189 1,886 60985 1,05 2,371 3,228 649371 -0,08 0,123 0,180 102450 -1,24 6,688 8,095 2946 1,88 0,410 0,481 5962 2,33 0,881 1,333 34534375 -4,95 0,119 0,206 234110 0,31 0,255 0,521 9350 -1,92 1,135 1,457 9600 0,00 5,118 5,970 4521

3,030 0,00 5,990 -0,17

2,503 5,381

3,137 6,243

15576 1677

2,61 2,92 3,04 3,20 3,23 3,12 3,29 3,38 3,42 3,42 3,42 3,49 3,49 3,60 3,40 3,72 3,87 3,90 4,02 4,16

105,40 107,14 106,51 104,20 101,36 106,16 103,65 104,88 102,92 100,95 98,82 96,87 147,00 141,10 101,90 104,80 106,21 129,85 121,60 106,50

REDDITO FISSO OBBLIGAZIONI TITOLO ABN AMRO 25/10/04-15 ABN AMRO 28/01/09-14 Intesa SanPaolo 05/04/04-11

Cedola in cor. 3,00 2,38 0,19

Prezzo d’asta 105,57 100,92 99,24

rend. effett. 1,52 1,82 1,61

Prezzo sottosc. 105,44 101,00 99,42

Cedola in cor. 0,50 0,50 0,55 0,55 0,45 0,56 0,45 0,47 0,49 0,47 0,45 0,47

Prezzo d’asta 100,00 100,01 99,84 99,65 99,27 99,03 98,64 98,18 97,98 97,59 97,11 96,54

rend. effett. 0,00 0,93 1,13 1,21 1,35 1,38 1,43 1,47 1,45 1,43 1,44 1,48

Prezzo sottosc. 100,00 100,01 99,82 99,64 99,27 99,07 98,64 98,16 97,96 97,59 97,11 96,55

CCT TITOLO Cct 01/06/03-10 Cct 01/12/03-10 Cct 01/05/04-11 Cct 01/11/04-11 Cct 01/03/05-12 Cct 01/11/05-12 Cct 01/07/06-13 Cct 02/05/07-14 Cct 01/12/07-14 Cct 01/09/08-15 Cct 01/07/09-16 Cct 01/03/10-17

S S S S S S S S S S S S

BTP TITOLO Btp 01/11/99-31 Btp 18/03/02-33 Btp 01/08/03-34 Btp 15/09/04-35 Btp 01/08/05-37 Btp 01/08/07-39 Btp 16/09/09-40 Btp 28/10/00-41 Btp 01/11/99-10 Btp 15/09/04-10 Btp 17/06/05-10 Btp 01/08/07-10 Btp 01/02/01-11 Btp 01/11/01-11 Btp 15/03/06-11 Btp 18/09/06-11 Btp 03/03/08-11 Btp 01/09/08-11 Btp 01/08/01-12

S S S S S S S S S S S S S S S S S S S

Tasso in cor. 6,00 5,75 5,00 2,35 4,00 5,00 5,00 2,55 5,50 0,95 2,75 4,50 5,25 1,90 3,50 3,75 3,75 4,25 5,00

Prezzo d’asta 114,99 112,15 102,93 104,09 89,12 102,89 102,31 101,19 101,91 100,68 100,10 100,66 104,32 101,68 101,78 102,83 101,77 103,34 105,40

rend. effett. 4,21 4,24 4,22 3,19 4,22 4,24 4,28 3,56 0,37 0,00 0,00 0,32 0,92 0,48 0,84 1,08 0,67 1,03 1,13

Prezzo sottosc. 114,92 111,90 103,17 104,10 89,27 102,86 102,47 101,28 101,91 100,70 100,09 100,66 104,43 101,68 101,93 102,79 101,76 103,32 105,49

Btp 30/03/07-12 Btp 17/04/07-12 Btp 15/10/07-12 Btp 02/03/09-12 Btp 01/07/09-12 Btp 04/01/10-12 Btp 01/08/02-13 Btp 01/02/03-13 Btp 15/04/08-13 Btp 15/12/08-13 Btp 02/02/04-14 Btp 18/02/04-14 Btp 15/06/09-14 Btp 01/09/04-15 Btp 02/05/05-15 Btp 15/01/10-15 Btp 01/03/06-16 Btp 01/02/02-17 Btp 15/03/06-17

S S S S S S S S S S S S S S S S S S S

1,85 4,00 4,25 3,00 2,50 2,00 4,75 4,25 4,25 3,75 4,25 2,15 3,50 4,25 3,75 3,00 3,75 5,25 2,10

103,43 104,24 105,51 102,25 101,45 100,17 107,08 106,38 105,95 104,93 107,01 104,02 104,06 107,23 104,95 101,73 104,94 112,58 102,19

1,29 1,20 1,36 1,33 1,48 1,66 1,46 1,66 1,60 1,84 1,97 1,98 2,00 2,10 2,27 2,26 2,43 2,67 2,76

Btp 02/01/07-17 Btp 03/09/07-18 Btp 02/05/08-18 Btp 01/02/03-19 Btp 23/05/08-19 Btp 03/11/08-19 Btp 04/05/09-19 Btp 01/02/04-20 Btp 01/10/09-20 Btp 01/03/10-20 Btp 01/02/06-21 Btp 23/04/10-21 Btp 01/11/93-23 Btp 22/12/93-23 Btp 15/03/07-23 Btp 11/04/08-23 Btp 01/03/09-25 Btp 01/11/96-26 Btp 01/11/97-27 Btp 01/11/98-29

S S S S S S S S S S S S S S S S S S S S

4,00 4,50 4,50 4,25 2,35 4,50 4,25 4,50 4,25 4,00 3,75 2,10 9,00 8,50 2,60 4,75 5,00 7,25 6,50 5,25

BOT/MERCATO TELEMATICO

VALUTE QUOTAZIONI INDICATIVE Ieri

Prec.

Lire

Dollaro Usa

b

1,249

1,233 1.549,387

Sterlina Inglese

b

0,870

0,864 2.224,702

Franco Svizzero

b

1,440

1,417 1.343,885

Yen Giapponese

b 112,080 111,930

Corona Danese

7,442

7,442

17,275 260,160

Corona Svedese

b

9,831

9,738

196,955

Corona Norvegese

b

8,143

8,045

237,783

Corona Ceca

b

25,917

25,913

74,710

Fiorino Ungherese

c 281,330 283,000

6,882

Zloty Polacco

c

Corona Estone

4,153

4,188

466,234

15,646

15,646

123,750

b

1,340

1,312 1.444,223

Dollaro Neozelandese b

1,865

1,841 1.037,936

Dollaro Australiano

b

1,513

1,492 1.279,332

Rand Sudafricano

b

9,920

9,804

Dollaro Canadese

103,44 104,16 105,27 102,18 101,35 100,25 107,01 106,29 106,11 104,85 107,04 104,16 104,15 107,21 105,22 101,81 105,04 112,59 102,30

SCADENZA BOT 15/06/10 BOT 15/07/10 BOT 16/08/10 BOT 15/09/10 BOT 15/10/10 BOT 15/11/10 BOT 15/12/10 BOT 14/01/11 BOT 15/02/11 BOT 15/03/11 BOT 15/04/11 BOT 16/05/11

Giorni vita res. 21 51 83 113 143 174 204 234 266 294 325 356

prezzo 99,974 99,908 99,848 99,765 99,698 99,617 99,460 99,379 99,230 99,165 98,973 98,818

rendim. netto 0,000 0,550 0,550 0,670 0,660 0,700 0,840 0,870 0,940 0,930 1,050 1,040

105,43 107,11 106,52 104,01 101,31 105,95 103,49 104,79 102,70 100,91 98,90 96,90 146,90 141,10 102,19 104,76 105,95 129,94 121,29 106,23

METALLI (in Euro)

Oro fino (per gr.)

Domanda

offerta

28,198

30,109

AZIONI

Novare

O Olidata

c

Omnia Network

P Panariagroup Ind.Ceram. Parmalat SpA Parmalat warrant 2015 Piaggio Pierrel Pierrel 2008/2012 warrant Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. Real Estate Pirelli & C. rnc Poligrafica S.Faustino Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pramac Premafin Finanziaria Premuda Prima Industrie Prysmian

R Ratti RCF Rcs MediaGroup Rcs MediaGroup rnc RDB Recordati Reno de Medici Reply Retelit Retelit 08/11 warr Richard Ginori 1735 Risanamento Rosss

S Sabaf S.p.a.

b b c c b c c b b

c c c b b b c c c c c b b c b c

prezzo rifer.

diff. %

min. anno

max anno quantità

1,190

0,00

1,150

1,190

0

0,368 -1,34 0,000 0,00

0,363 0,000

0,581 0,000

27591 0

1,769 1,911 0,910 2,185 3,590 0,283 2,198 1,225 0,428 0,319 0,538 10,370 0,500 0,768 1,289 0,956 0,785 6,785 11,760

0,68 1,727 2,200 4046 0,16 1,732 2,139 14490912 0,00 0,741 1,093 0 -0,68 1,817 2,537 1001381 -0,28 3,560 5,101 5781 0,00 0,203 0,340 0 0,80 2,108 3,048 9499 -2,85 1,048 1,373 4941 -0,58 0,366 0,467 81892831 0,16 0,318 0,539 6638921 1,51 0,436 0,562 559078 0,00 10,053 12,321 0 0,00 0,423 0,542 27899 -0,90 0,676 0,876 35465 -0,85 1,003 2,361 58480 -0,36 0,946 1,069 388451 4,67 0,700 1,050 8380 1,19 6,703 9,174 3196 4,35 11,285 15,762 4434161

0,179 0,870 1,166 0,703 2,080 5,745 0,191 15,640 0,357 0,081 0,056 0,319 0,760

-0,56 0,180 0,285 0,00 0,867 0,981 -2,91 1,033 1,419 -0,71 0,692 0,821 0,00 2,009 2,298 -0,35 5,113 5,957 -3,79 0,172 0,259 0,39 14,953 17,268 1,86 0,348 0,475 0,00 0,077 0,137 -1,05 0,055 0,110 1,11 0,317 0,436 -2,63 0,741 1,258

72956 3300 512389 43039 8856 615380 505716 1805 20463 0 1122658 205671 20212

Sadi Saes Saes rnc Safilo Group Saipem Saipem risp (old rnc) SARAS Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle risp Servizi Italia SIAS Snai Snam Rete Gas Snia 2010 warrant Snia Bpd Socotherm Sogefi Sol Sole 24 Ore Sopaf Sorin Stefanel Stefanel risp. STMicroelectronics N.V.

17,500 c 0,426 b 5,175 c 4,140 c 7,560 b 25,950 28,100 b 1,618 c 8,460 c 6,230 c 0,600 c 0,135 1,370 c 4,953 c 6,560 b 2,310 c 3,453 0,003 0,099 1,425 c 1,922 b 4,243 c 1,440 0,079 b 1,410 c 8,300 c 168,700 b 6,335

0,00 15,264 17,660 5462 -1,16 0,400 0,509 13500 1,07 5,096 6,200 29479 -1,49 4,158 5,597 26364 -2,45 6,110 9,720 294586 2,00 23,078 29,959 4490510 0,00 23,000 29,930 0 2,99 1,583 2,311 4496414 -6,93 8,504 10,720 1134 -2,43 5,755 8,028 13445 -1,32 0,551 0,736 109918 -1,88 0,136 0,207 11757400 0,00 1,000 1,750 0 -0,95 4,730 5,622 1100 -0,91 6,243 7,476 196593 1,76 2,178 3,116 292099 -1,00 3,379 3,805 17099924 0,00 0,002 0,006 0 0,00 0,081 0,138 0 0,00 1,452 1,452 0 -0,47 1,797 2,411 91357 0,18 3,620 4,529 15586 -1,10 1,457 1,958 90772 0,00 0,079 0,131 325602 0,71 1,195 1,567 629800 -1,78 8,198 17,500 3255 -4,96 3,550 177,500 3 1,04 5,823 7,982 8982552

T Tamburi

b

1,71 0,00 0,00 4,31 -0,54 -0,46 1,18 -0,50 0,59 0,26 0,00 -1,53 -0,07 4,16 0,00 0,09

TAS Telecom Italia Media Telecom Italia Media rnc Telecom Italia rnc Telecom Italia(già Olivetti) Tenaris Terna TerniEnergia Tiscali Tiscali 09/14 w Tod’s Toscana Finanza Trevi Finanziaria Industriale Trevisan TXT

U UBI Banca

b c c b c b b c c b b

1,191 12,320 0,577 0,678 0,822 0,967 14,570 2,995 3,390 0,118 0,003 52,190 1,455 11,510 0,719 5,750

1,182 12,128 0,561 0,683 0,762 0,935 14,309 2,868 1,875 0,117 0,003 45,757 1,234 11,143 0,722 5,599

1,389 14,859 1,006 1,031 0,900 1,138 17,411 3,233 4,863 0,187 0,005 56,321 1,480 13,152 0,722 7,293

5341 0 1181087 14374 64236315 156008458 5500452 26089496 58137 25048301 0 88666 80400 258787 0 2292

225,175

Uni Land UniCredit UniCredit rnc Unipol Unipol priv

b b b c b b

7,805 3,86 0,554 0,45 1,759 2,45 2,443 -1,51 0,720 1,48 0,520 1,86

7,600 10,441 6547390 0,554 0,950 354402 1,683 2,336 792012701 2,472 2,949 27234 0,697 0,974 12120791 0,486 0,641 10505601

225,175

V Valsoia

b

Viaggi del Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Assicurazioni

b c b

4,398 0,40 0,138 0,00 1,360 2,26 4,140 -1,43 3,590 4,74

4,152 0,139 1,300 4,142 3,447

4,548 0,139 1,478 4,731 4,026

9 0 900 14213 37091

0,048 0,106 0,062 2,368 0,053 0,022 0,018 0,030 0,022

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

0,045 0,099 0,059 2,280 0,029 0,018 0,018 0,029 0,022

0,152 0,250 0,087 5,288 0,092 0,040 0,026 0,087 0,050

0 0 0 0 0 0 0 0 0

b c

5,655 2,91 0,091 -0,55

5,113 0,090

7,219 0,187

379800 46746

c c c

4,300 -0,46 0,515 -0,58 0,510 -0,87

3,799 0,389 0,482

4,538 0,613 0,647

19222 7556 82

Argento (per kg.)

402,836

464,811

Sterlina (v.c)

196,253

225,175

Sterlina (n.c)

196,253

Sterlina (post.74)

196,253

A cura della

195,180

Ogni giovedì ti aspetta un nuovo appuntamento di lavoro. Informazioni e prenotazioni PIEMME SpA Concessionaria di pubblicità Tel. 06.37708536

W W Mediobanca 11 War Ergy Capital 11 Warr Aedes 14 Warr BPM 09-13 Warr Intek 08/11 Warr KME Group 06-11 Warr KME Group 09-11 Warr Kre 09/12 Warr UBI 09-11

Y Yoox Yorkville Bhn

Z Zignago Vetro Zucchi Zucchi rnc


-MSGR - 20 CITTA - 26 - 22/05/10-N:R.CITTA'

26

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

VITA ARTIFICIALE La scienza nel mistero di un dono SEGUE DALLA PRIMA PAGINA di FRANCESCO PAOLO CASAVOLA

Diventare immortale e diventare creatore sono state aspirazioni variamente represse, ma paradossalmente riemergenti proprio in epoche di trionfo della razionalità scientifica. Ecco perché con qualche ansia si va ad interrogare la religione, a torto disinterpretata almeno nella sua versione del Cristianesimo, come antagonista della scienza. Si dimentica che è proprio del Cristianesimo il postulato che la fede cerca l’intelletto. Ebbene chi attendeva un grido d’allarme della Chiesa ha ascoltato risposte fiduciose nella intelligenza umana, dono di Dio. Potranno nascere obiezioni etiche ai passi della scienza. Ma esse realisticamente porranno il tema ineludibile di quanto l’esistenza umana tragga giovamento o nocumento dalle utilizzazioni dei ritrovati delle tecnoscienze. Ma questo cercare insieme, la religione e la scienza, il bene della comunità umana, è il segno più alto dell’avanzamento morale della modernità. Che sta nel riconoscere i limiti dell’umano, dinanzi ai misteri del senso della vita, dinanzi all’ignoto che sarà sempre l’inabolibile orizzonte delle scienze della natura. © RIPRODUZIONE RISERVATA

di MAURIZIO COSTANZO

H

OricevutodaAndreaunae-mailinteressante. Leggiamola insieme. «Gentile signor Costanzo, mi chiamo Andrea e ho 38 anni. Attualmente sono single, lavoro da quando avevo 19 anni e ho sempre fatto l’idraulico. Conduco una vita abbastanza regolare, mi divido tra il lavoro e un po’ di svago. Ho tanti amici e in modo particolare sono legato ad un mio vecchio compagno di scuola. Tra noi c’è stata da sempre una grandissima amicizia. Lui è sposato ed ha una figlia e come me fa l’idraulico». «Pur facendo lo stesso lavoro siamo sempre stati indipendenti, ognuno ha avuto la propria clientela K prosegue Andrea K ma non le nascondo che avendo lui più spese da sostenere rispetto me, non sono mancate le volte in cui gli ho “ceduto” dei clienti. Senza gesti eclatanti e senza troppe spiegazioni, si è

FINALE CHAMPIONS Inter-Bayern sulla vetta d’Europa SEGUE DALLA PRIMA PAGINA di MARIO AJELLO

C’è qualcuno che è addirittura pronto a scendere in piazza, perinneggiare ai teutonici vendicatori: «Danke!». E pensare che la logica vorrebbe che i romanisti tifassero Inter. Non perchè si tratta di una squadra italiana, l’unico italiano è Moratti. Ma perchè, se stasera la spuntano i nerazzurri, nella stagione successiva alla prossima l’Italia avrà diritto - secondo la classifica Uefa a quattro squadre in Champions e la quarta potrebbe essere la Roma. E invece se vince il Bayern ne avremo solo tre, il che potrebbe essere una complicazione per i lupetti. Ma ovviamente, sulla ragione prevale il cuore e il cuore (quello giallorosso ha anche la voce) grida: «Forza crucchi!». Così s’imparano i tifosi nerazzurri che hanno esposto lo striscione contro Totti, e Balotelli che ha detto «nonnetto» (e anche di peggio) al Pupone, e Chivu - cuore ingrato! - che ha fatto gestacci e lanciato una bottiglietta contro la tribuna Tevere. E Oriali che, dopo la finale di Coppa Italia, ha detto

«io con i giornalisti romani non ci parlo»? Per non dire di Mourinho... Ruggini. Rivalità. E allora «vola, tedesco vola», stasera intonerà qualcuno (mailaziali, no)per incoraggiare ogni singolo giocatore del Bayern. Del resto, aio romanisti, i tedeschi stanno simpatici. Se non altro in omaggio a Rudy Voller: «Vola, tedesco, vola....». Proprio perchè c’era Voller, ad esempio, facemmo il tifo per la Germania, nella finale del mondiale del ’90 contro l’Argentina, e mentre piovevano fischi sull’inno dei sudamericani, Maradona s’arrabbiò. Dicendo: «Figli di puta!». Intanto, in attesa della finalissimadi Champions,su Facebook spopola il Gufo Anti-Inter Fan Club. «Vogliamo vedere lo sconfitto Mourinho che prende a calci la panchina», è la speranza dei più. E tanti gufetti - dallo sguardo che «tocchete» o che «levete», come si dice a Roma - s’affacciano qua e là sulla Rete, e qualcuno diventa parlante e rassicura i tifosi giallorossi: «Adesso mi aspettauna super-impresa. Farò il possibile per tutti voi». © RIPRODUZIONE RISERVATA

di CARLA COLLICELLI*

T

RATTO caratteristico dell’evoluzione dei consumi alimentari e del bere nel periodo più recenteèl’importanzadella dimensione relazionale esociale che questi consumi hanno assunto. In particolare spicca l’esempio del cosiddetto fenomeno dell’HappyHour,lo spuntino,epiùche altrol’aperitivo, consumato in un locale confortevole, per lo piùcon gli amici,diventato per larghi strati della popolazionegiovanileitaliana e mondiale, specie nelle città, un forte momentodi aggregazionesociale spesso addirittura in sostituzione della cena. Sullo sfondo dell’evoluzionedeiconsumialimentari, di cui l’Happy Hour è solol’esempiopiùeclatante, assistiamo in Italia a fenomeni contrastanti: una riduzione generale delconsumodell’alcol,soprattuttodivino;l’aumento della platea dei consumatori, specie di quelli moderati; lo spostamento degli equilibri tra diverse bevandealcoliche,conaumento della birra e, più recentemente,degliaperitivi; la riduzione del numero dei “grandi consumatori” tra gli uomini

VISTO DA ME Alcol, i giovani e gli abusi adulti (-1,7% per 4 e più unità alcoliche quotidiane tra il 2005 e 2007); la crescita dei consumi di qualità e del “buon bere”, specieneiceti più acculturati,neigiovani,nelledonne. Ciò corrisponde per moltiversiallapermanenza di quella connotazione culturalecheèstatadefinita di “società bagnata”, tipica dei paesi del Mediterraneo, caratterizzata da un consumo regolare, moderato e durante i pasti, contrapposta alla cosiddetta “cultura asciutta” dei Paesi del nord Europa, caratterizzata da un modello di consumo di alcolpiùrarefattoneltempo e collocato specie fuori pasto e nei weekend, con frequenza di eccessi di tipo trasgressivo. All’incrocio tra le tendenze indicate si riscontrano alcune evidenze recentichedestano unamotivata preoccupazione sociale,dalcosiddetto“sballo del sabato sera” alla guidain stato di ebbrezza, e in generale dagli eccessi saltuari. Le situazioni a rischio più evidenti si rispecchiano nei dati del-

l’8,6% degli uomini che ancora consumano 4 o più unità alcoliche ogni giorno, del 15,7% degli uomini e del 4,2% delle donne che hanno un consumo non così alto ma considerato comunque nonmoderato(rispettivamente 2-3 unità alcoliche per i maschi e 1-2 per le femmine), del 3,5% dei minori maschi e dello 0,9% delle minori tra 11 e 17 anni che hanno anch’essi un consumo non moderato,dei16.150incidenti e 721 morti in strada nelle notti del venerdì e del sabato, spesso legate adunconsumoeccedentario di alcol, del l0,8% (13,1% degli uomini e 3,1% delle donne) che hanno assunto 6 o più bicchieri in una unica occasione almeno una volta nell’anno trascorso, e dell’1% dei giovani tra 15 e 19 anni che si sono ubriacati almeno una volta nell’anno. Le ricerche mostrano cometuttociòsiariconducibileinlargapartea fenomeni diffusi di disagio socialechesitendeasottovalutare, e all’indebolimento dei legami comunitari .

Se in un colpo solo vengono traditi l’amore e l’amicizia creata tra di noi una sorta di “collaborazione”. Qualche volta gli chiedevo di sostituirmi pur non avendone bisogno e lui si rendeva disponibilesapendo bene quali fossero le reali intenzioni del gesto. A me non è mai pesato questo comportamento perché come le dicevo all’inizio, mi lega a lui un profondo e sincero affetto, come se fosse un fratello». «Il mese scorso K va avanti il racconto K mi ha confidato di avere iniziato una relazione extraconiugale con una ragazza che gli ha fatto perdere la testa. I loro incontri avvengono lontano da occhi indiscreti, lontano dalla città in cui viviamo. Quindi ci sono da pagare conti di alberghi, di pranzi e cene, tutti a carico del mio amico. Nonostante la delusio-

neche ho avuto nelloscoprire questo latopoco sincero di lui non ho voluto dare giudizi affrettati,perònon lenascondoche,inmaniera implicita così come d’altronde era nato, di colpo ho messo fine al nostro “tacito accordo”. Cioè non me la sono sentita di continuare a “collaborare” con lui sapendo che il mio mancato guadagno potesse alimentare in qualche modo la relazione del mio amico con quella ragazza». «Non ha tardato ad arrivare ilmomentoincuiluinonsolomiharinfacciato di essere sleale K conclude Andrea K ma mi ha accusato di essere invidioso perché lui ha due donne e io sono single. Ripeto non mi piace dare giudizi, ma non mi piace neanche essere preso in giro: penso che il mio amico

mi abbia mancato di rispetto. Ora lui ha decisodi interrompere la nostra amicizia ed è come se mi avesse voltato le spalle un fratello. Sono convinto di essere nel giusto e che lui sia accecato da questa nuova fiamma, ma vorrei lo capisse anche lui». Ho l’impressione che lei si trovi in una situazione abbastanza aggrovigliata. Purtroppo dovrà passare del tempo prima che il vostro rapporto torni ad essere quello che era, ammesso che ciò possa accadere. Credo che lei si sia comportato per come si è sentito di fare, perciò volti pagina e guardi avanti. Per la Pagina di vita pubblicata la settimana scorsa dal titolo “Quando i genitori provocano sofferenza favorendo una figlia” sono

Per citare alcuni dei più importantidiquesti fattori basti pensare alla sindrome da debolezza identitaria degli adolescenti e di molti giovani, legata alle carenze nella trasmissione intergenerazionale dei valori, che spinge versola ricerca diriscatto edi identità in forme di sfida e trasgressione; al disagio di molti immigrati, dovuto all’abbandono forzato deipropricontestidiorigine; alla precarietà sociale elavorativa;all’amplificazione, ad opera dei mezzi dicomunicazione di massa, di stili di vita e di comportamenti di consumo a rischio; all’indebolimento dei fattori di protezione spontanea che la società italiana possiede (famiglia, scuola, controllo sociale diffuso). Ciò che servirebbe è una maggiore consapevolezza del rischio connesso al consumo delle bevande alcoliche nella popolazione generale e in alcune fasce di popolazione particolarmente esposte (anziani, giovani,donne),edaccantoa ciòun maggiore sostegno alle politiche di salute pubblica finalizzate alla prevenzionedeldanno alcol correlato. * Vicedirettore Censis © RIPRODUZIONE RISERVATA

arrivati nel forum dei commenti. Ve ne propongo qualcuno. In buona fede... Cara Anna la situazione che descrivi è comune a molte famiglie con più di un figlio. Sono certa però della buona fede dei tuoi genitori che sono convinti di essere stati imparziali. Ti consiglio di lasciar perdere per il passato però per il futuro punta i piedi e fai in modo che disuguaglianze tra te e tua sorella non ce ne siano più. Tempo per riflettere... Parli con i suoi genitori e dia loro il tempo per riflettere di quante volte sia stata messa da parte a favore di sua sorella minore. Parli anche con sua sorella perché sono sicura che anche lei si è accorta della disparità di trattamento e non la faccia tacere oltre. Auguri. mauriziocostanzo@soloposta.it © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il design nel tuo giardino e gli accessori più esclusivi per arredare i tuoi spazi all’aperto FLAG STORE ROMA

FLAG STORE ROMA SUD

Via di Valle Lupara, 10 G.R.A. Uscita 31 Ponte Galeria 00148 Roma - tel. +39 06 65002886 flagroma@emu.it aperto tutti i giorni

Via Passolombardo, 2 00044 Vermicino - Roma tel. +39 06 7200051 flagromasud@emu.it aperto dal lunedì al sabato

QUESTA SETTIMANA IN OFFERTA Axa colore arancio - blu - verde sedia pieghevole € 114 € 59

SPONSOR UFFICIALE:

ROMA

THE ROAD TO CONTEMPORARY ART


-MSGR - 20 CITTA - 27 - 22/05/10-N:

CULTURA & SPETTACOLI e-mail: cultura@ilmessaggero.it

fax: 06 4720462

IL LIBRO

A5annidallamorte diWillEisner,maestro dellagraphicnovel, trevolumiriuniscono latrilogiadeisuoititoli piùcelebriinuna speciale edizione critica

Guglielmi, lo scrittore e l’ossessione della verità di FILIPPO LA PORTA

H

di RENATO GAITA

T

RENTADUE anni fa, nel 1978, Will Eisner dà vita al suo pionieristico Contratto con Dio. Nelle prime scene, il protagonista, un ebreo del Bronx, Frimme Hersh, sotto una pioggia torrenziale ritorna a casa dal funerale della giovane figlia. Anni dopo Will Eisner confessa che tale premessa si basava sulla prematura scomparsa della sua unica figlia, Alice. Una tragediacheaveva segnato profondamente la sua vita e quella di sua moglie Ann. Quel libro a fumetti è il primo graphic novel della storia dei comics. Eisner diventa definitivamente una leggenda nel mondo dei fumetti. Oggi i graphic novel vanno molto di moda. Non c’è casa editrice che non pubblichi opere del genere. Sono molti gli autori affermati e di prestigio in questo campo: da Joe Sacco con i suoi autentici reportage giornalistici a fumetti come Palestina o Gorazde area protetta a Marjane Satrapi con Persepolis. Bene, a 24 anni, cioè nel 1941, molto prima che le strisce e le nuvolette venissero prese sul serio, Eisner dimostraunapreveggenza incredibile, affermando in un articolo che i fumetti erano «l’embrione di una nuova forma d’arte, il romanzo illustrato». Per più di sessant’anni, una ventina di graphic novel e centinaia di storie all’attivo, l’autore newyorchese (era nato nel 1917 a Brooklyn) ha concretizzato questa visione, ispirando moltissimi artisti e dimostrando che i comics sono un genere letterario, “letteratura disegnata” amava dire un altro grande maestro, Hugo Pratt, il creatore dell’intramontabile Corto Maltese. A cinque anni dalla sua scomparsa, la Fandango libri ripropone in una speciale edizione critica in tre volumi la trilogia eisneriana, Contratto con Dio (192 pagine, 14 euro), Dropsie Avenue (184 pagine, 14 euro), La forza della vita (152 pagine, 14 euro). Sono lunghe storie corali, che hanno il respiro di grandi romanzi.

Lo schema è una griglia di 9x9 caselle, in cui sono evidenziati 9 "settori" quadrati di 3x3 caselle ciascuno. Alcune caselle riportano un numero, altre sono vuote. Il gioco consiste nel riempire tutte le caselle in modo tale che ogni riga, ogni colonna e ogni settore contenga tutti i numeri da 1 a 9, senza alcuna ripetizione. Nell'esempio, nel terzo settore il numero 7 andrà per forza in g3, poiché è già presente nella colonna h (in h5), nella riga 1 (in b1) e nella riga 2 (in e2).

Qui accanto, Will Eisner accanto al suo eroe, The Spirit. Sopra, le copertine di “La forza della vita” e “Dropsie Avenue” A sinistra, l’altra copertina della trilogia, “Contratto con Dio”

zione. È per questo che Will Eisner era convinto che il fumetto «ha tutto il diritto di essere considerato letteratura perché le immagini sono impiegate come un linguaggio. Quando questo linguaggio viene impiegato per fornire idee e informazioni non è più un intrattenimento visivoprivo di significato. Diventa un mezzo di comunicazione che racconta storie». Come dimostra in Contratto con Dio, una svolta rivoluzionaria. Le quattro storie brevi che compongono il libro offrono una realistica descrizione della vita degli anni Trenta nel Bronx, affrontando con un taglio a volte autobiografico argomenti come il dolore, l’amore, la solitudine e la fede che il fumetto raramente aveva toccato. Nello struggente Dropsie Avenue, invece, l’autore si cimenta nel racconto della nascita, della vita e della morte di una strada del Bronx e dei suoi abitanti, dalla New Amsterdam coloniale alla Grande Depressione fino al degrado urbanodegli anni Settanta. Ecco, l’opera di Will Eisner spazia dalle avventure fantastiche e fuori dell’ordinario di Spirit a vere e proprie “commedie umane” sullo sfondo di New York, confermandosi nello stesso tempo sublime, profondo e ironico esploratore dell’anima e del mondo ebraici. Non stupisce, perciò, che fin dal 1988 gli Oscar del fumetto americano si chiamino Eisner Awards. Un riconoscimento all’artista ancora vivo e in piena attività, ma già considerato un maestro, testimonianza del suo fondamentale contributo all’arte del fumetto.

Il romanziere con la

Che mettono in evidenza, come ha scritto un critico, e «sviscerano il senso profondo dell’esistenza, arrivando a toccare questioni che rimangono generalmente senza risposta». Mentre per un altro «la forza narrativa del suo tratto pone Eisner al fianco di scrittori come Bernard Malamud e Isaac Bashevis Singer». Ma accanto ai romanzi disegnati, Will Eisner affianca per anni una lunga attività d’insegnamento, che conside-

ra un’integrazione fondamentale alla sua opera di autore. E così, tra il 1952, l’anno in cui si concluse l’esperienza di The Spirit (il suo personaggio più conosciuto, il detective con la mascherina, divertente satira dei primi supereroi), e il 1978, in cui pubblicò Contratto con Dio, il cartoonist insegna e studia il suo linguaggio preferito. Dalle lezioni tenute nella New York’s School of visual arts ricava due saggi: Comics and sequential art (Fumetto e arte

matita

sequenziale), e Graphic storytelling and visual narrative (Narrare per immagini). Questi due fondamentali testi sono ora pubblicati insieme in un pregevole libro della Bur Rizzoli, “Will Eisner. L’arte del fumetto” (358 pagine, 25.90 euro), a cura di due giovani studiosi di comics, Fabio Gadducci e Mirko Tavosanis. Eisner passa minuziosamente in rassegna i molteplici aspetti del fumetto. Lettura, immagini, ritmo, espressività,

scrittura e arte sequenziale. E poi come raccontare una storia,leimmagini comestrumenti della narrazione, stile del disegno e racconto, idee e processo di scrittura. L’artista di New York svela i processi creativi, il dietro le quinte del fumetto e mostra come i comics sono davvero una macchina complessa in cui si intrecciano lo spazio, il tempo, il ritmo, la storia, i personaggi, gli oggetti. Dove tutto è frutto di scelte precise, motivate dalla narra-

IL PREMIO A GENOVA

Gli “Andersen” per l’infanzia. Piccoli autori crescono A

PPRODA a Genova e si fa in due il “Premio Andersen - Il mondo dell’infanzia”, il più importante riconoscimento italiano per autori, illustratori e addetti ai lavori nell’editoria per ragazzi. Sarà infatti il Museo Luzzati a Porta Siberia ad ospitare la 29. edizione del Premio, che lascia così lo splendido scenario di Sestri Levante per una location prestigiosa. Oggi e domani (Giornata nazionale della promozione della lettura) libri, autori e piccoli lettori saranno dunque indiscussi protagonisti. Il momento clou dei numerosi eventi in programma, sarà certamente la cerimoniadi consegna degli “Andersen”, considerati gli Oscar italiani della letteratura per l’infanzia (oggi alle 15). E ancora una volta le scelte della giuria (la redazione della

7 2 3 1 6

6

9 6

8 3 1 7

1

Scrivere un numero da 1 a 9 in ogni casella bianca. La somma di ogni segmento di linea orizzontale o verticale deve essere uguale alla cifra segnata a sinistra o sopra il segmento corrispondente. Un numero può essere usato una sola volta in ogni segmento orizzontale o verticale

9

3 cifre

5 cifre

6 cifre

5 4

2 1 9

Incrocio del 3 col 4: il 3 si ottiene solo come somma di 1 e 2, il 4 solo come somma di 1 e 3, dunque nella casella comune ci va l'1; poi si aggiunge il 2 per completare la somma 3 e il 3 per completare la somma 4. Nella riga col 20 c'è un 3, e nelle due caselle vuote la somma che manca è 20-3=17; 17 in due cifre si ottiene solo con 8 e 9; nella colonna dell'11 c'è già un 2 quindi il 9 non ci può stare perchè il totale supererebbe 11. Quindi la sequenza della riga col 20 è 3 - 8 - 9. Per completare le ultime due caselle ci possono andare solo un 1 e un 5.

ni) come “miglior libro mai premiato” e a Il libro delle Terre immaginate di Guillaume Duprat (L’ippocampo junior), “migliorlibro di divulgazione”. L’alboillustrato più bello? Hänsel e Gretel di Lorenzo Mattotti (Orecchio acerbo). Un premio alla grande illustrazione è anche quello conferito a Beatrice Alemagna, che si affianca ai riconoscimenti per Gek Tessaro (“miglior autore completo”) e Anna Vivarelli(“migliore scrittore”). Infine, un piccolo grande libro, a cui è andato il premio speciale della giuria: Come insegnare a mamma e a papà ad amare i libri per bambini, di Alain Serres e Bruno Heitz (Nuove Edizioni Romane). Un Andersen strameritato. (F. Ian.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CARTELLONE TEATRO OGGI NON ESCE PER MANCANZA DI SPAZIO USCIRA’ DOMANI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TABELLA SOMME UNIVOCHE 2 cifre

4 cifre

8 5 8 9 1

7 6

rivista Andersen insieme ai fondatori della Libreria dei ragazzi di Milano) hanno fatto centro, portando in primo piano il meglio della variegata produzione editoriale di settore. I libri più belli del 2009, divisi per fasce d’età, sono: Tararì tararera... di Emanuela Bussolati (Carthusia) per la categoria 0/6 anni; Natale bianco Natale Nero di Bèatrice Fontanel e Tom Shamp (Jaka Book) nei 6/9 anni; L’asinello d’argento di Sonya Hartnett (Rizzoli) nei 9/12 anni e Il libro di tutte le cose di Guus Kuijer (Salani) per lettori di oltre 12 anni. L’Andersen va anche a Biancaneve, una fiaba pop-up teatrale di Jane Ray (Il Castoro) come “miglior libro fatto ad arte”, a C’era una volta un topo chiuso in un libro di Monique Felix (Emme edizio-

7 cifre

8 cifre

3 4 16 17 6 7 23 24 10 11 29 30 15 16 34 35 21 22 38 39 28 29 41 42 36 37 38 39 40 41 42 43 44

1+2 1+3 7+9 Per risolvere 8+9 1+2+3 lo schema aiutatevi 1+2+4 con la tabella 6+8+9 dei numeri 7+8+9 obbligati 1+2+3+4 1+2+3+5 5+7+8+9 6+7+8+9 1+2+3+4+5 1+2+3+4+6 4+6+7+8+9 5+6+7+8+9 1+2+3+4+5+6 1+2+3+4+5+7 3+5+6+7+8+9 4+5+6+7+8+9 1+2+3+4+5+6+7 1+2+3+4+5+6+8 2+4+5+6+7+8+9 3+4+5+6+7+8+9 1+2+3+4+5+6+7+8 1+2+3+4+5+6+7+9 1+2+3+4+5+6+8+9 1+2+3+4+5+7+8+9 1+2+3+4+6+7+8+9 1+2+3+5+6+7+8+9 1+2+4+5+6+7+8+9 1+3+4+5+6+7+8+9 2+3+4+5+6+7+8+9

19

16

4

7

12

15

8 3

21

10

6 4

16

15 19 3

12 16 9

18 34 23 17

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 7 4 5 1 2 8 3 6

8 5 6 4 7 3 1 9 2

2 3 1 6 9 8 5 4 7

3 6 2 9 8 1 4 7 5

4 8 5 7 2 6 3 1 9

1 9 7 3 4 5 6 2 8

7 1 9 8 5 4 2 6 3

5 2 3 1 6 7 9 8 4

6 4 8 2 3 9 7 5 1

5 1 2 7 9 4 3 1 1 3 3 1 7 8 3 5 3 4 1

3 8

30 17 17

23

O FINALMENTE capito, leggendo Il romanzo e la realtà(Bompiani), perché Angelo Guglielmi, classe 1929, è uno dei nostri più vitali e meno prevedibili critici letterari. Perché tutto ciò che scrive nasce sempre da una ossessione, come ogni vera ricerca intellettuale e morale. L’ossessione di Guglielmi è quella della verità: ciò a cui ogni artista mira e anche ciò che il critico tenta ogni volta di mettere in luce nello scrutinio di un’opera. Di qui il suo rifiuto del realismo, dell’imitazione della mera apparenza, poiché dalla metà dell’800 questa apparenza delle cose non coincide più con la loro verità trascendente, meno ovvia. L’arte di avanguardia dunque non è affatto formalista, ma si serve del formalismo per snidare il reale, che poi è il “rovescio delle cose”, il lato in ombra, l’inafferrabile. E in letteratura è fondamentale la lingua che si usa. Perfino Saviano riesce a raccontare una realtà piattamente cronachistica, sviscerandone il nucleo più autentico grazie a una “strategia espressiva” fatta di accumulazione (gaddiana) e di fisicizzazione di pensieri e sentimenti( ad es. l’odore: odore dei luoghi, del sangue, dell’economia, del vero…). Di Guglielmi apprezzo lo sguardo lo stile brusco, frontale, spesso ruvidamente semplificatore. Sarei tentato di attribuirgli le attitudini che ritrova nel Moravia saggista: anche lui cioè mi sembra felicemente “ingenuo” e “arrogante”! A volte rispunta il neoavanguardista: perciò il Guglielmi recensore è più immaginativo e con una visione più grandangolare del Guglielmi ideologo.Ad esempioquando sostiene perentoriamente, con determinismo storicistico, che dopo Cézanne non si può più dipingere un volto con due occhi, un solo naso e la bocca al posto giusto.. No, dopo Cézanne si è dipinto anche in modo tradizionale, senza necessariamente rinunciare alla vocazione “contundente” propria dell’arte. Alla fine conta solo il risultato, sia che uno scrittore opti per la riproduzione naturalistica e sia che inclini a una prosa espressionista. E il risultato è, come sapeva Stendhal, e come Guglielmi concorderebbe, soltanto dire la “verità, l’aspra verità”.

18 16 16

24 24

6 9 8 1 7 6 1 3 4 9 1 2 1 2 1 9 4 3 5 1

6 8 9 5 2

1 5 6 2


-MSGR - 20 CITTA - 28 - 22/05/10-N:

28

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

Offerta valida fino al 31/05/2010 a fronte di rottamazione di qualsiasi usato. Il veicolo da rottamare deve essere intestato al proprietario da almeno 6 mesi. Solo per vetture in stock, grazie al contributo dei FordPartner. IPT esclusa. Consumi da 4,1 a 7,1 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 107 a 129 g/km. La vettura in foto può contenere accessori a pagamento. Esempio di finanziamento su New Fiesta plus 1.2. 16v 60CV 3 porte. IPT esclusa. Prezzo di vendita € 9.000; anticipo € 3.748,39 e 36 rate da € 90 al mese (escluse spese incasso RID € 2,50 al mese) e valore futuro garantito di € 4.255. Servizi assicurativi FCE compresi: guida protetta e assicurazione sul credito, spese amministrative € 250,00. Tan 9,95%. Taeg 13,14%. Salvo approvazione FCE Bank p.l.c. Per informazioni sulle condizioni generali del finanziamento fare riferimento alla brochure informativa disponibile sul sito www.ford.it.

Fiesta. The New Ford. € 9.000 Solo a maggio.

Con IdeaFord tua a € 90 al mese. sabato 22 e domenica 23

AutoRoma 06 20 66 93 05 Via Casilina, 1680 Via Collatina, 52/a Largo Lanciani, 18 Via Appia Nuova, 541/a Via Tuscolana, 1830

Carpoint 06 51 76 22 280

fordstar 06 33 235 1

06 561 931

Via Pontina, 343

Via Flaminia, 1113

Via Aurelia, Km 23,8

(G.R.A. 26 – dir. Pomezia

(G.R.A 6 – dir. centro)

(G.R.A. 1 – dir. Fregene-Aranova)

Via della Pisana, 477

Via Salaria, 1282

V.le G. Marconi, 313

(G.R.A 8 – dir. Settebagni)

P.zza S. Giovanni di Dio, 39/44

VELLETRI Via Appia Sud, 25/27

Via di Torrevecchia, 180

ARICCIA Via Nettunense km 6,5

POMEZIA Via dei Castelli Romani, 63

V.le degli Ammiragli, 87

DRAGONA Via P. A. Casamassa, 60/62 OSTIA LIDO Via Capitan Casella, 56 CIVITAVECCHIA Via Alfio Flores, 7 (Zona Industriale)


-MSGR - 20 CITTA - 29 - 22/05/10-N:

29

CULTURA 29 & SPETTACOLI 29

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

CONTROLUCE

A destra una scena di “Hors la loi” Nel tondo, il regista del film Rachid Bouchareb (a sinistra) con gli attori Jamel Debbouze (al centro) e Roschdy Zem

Unoschiaffoaifrancesi e alla loro memoria rimossa, coraggiosomasenzastile dal nostro inviato FABIO FERZETTI

dal nostro inviato GLORIA SATTA

CANNES - Mai come quest’anno il Festival ha affrontato la Storia, spaziando dal passato di Hors la loi all’attualità del Cia-gate, del crack economico, della guerra in Iraq. Alla Semaine de la Critique ha vinto Armadillo, documentario-choc sull’Afghanistan. E mentre il regista tailandese Apichatpong Weerasethakul parlava del suo Paese in fiamme («se il governo precipita, cadremo in mano alle mafie»), mentre Ken Loach attaccava Cameron («bloccherà la guerra in Iraq solo se servirà»), mai si erano viste sulla Croisette misure di sicurezza tanto imponenti. Tutte per il film di Rachid Bouchareb, dedicato alla strage di Setif che nel 1945 costòla vitaa migliaia di persosolo per annunciare il verdet«Il film non è un campo di ne e viene considerata la ”pro- tutt’altro che rasserenato. Il regista, che ha lavorato battaglia ma intende aprire un DOMANI to. Sulla Croisette, il toto-Palva generale”della grande rivolvede favoriti tre candidati: con finanziamenti sia algerini dibattito sereno su un passato ta algerina del ’54. LA PALMA D’ORO ma la commedia amara di Mike Cannes in stato d’assedio: sia francesi «col pieno accordo prossimo che appartiene alla Leigh Another Year, Biutiful di polizia armata nelle strade, di due ministri», si è affannato storia di tutti. Mi rendo conto Inàrritu con un Bardèm da che i rapporti tra Francia e Favoriti Inàrritu a gettare acqua sul fuoco: giornalisti perquisiti, guardie ovazione, il commovente Des in sala, regista e attori sotto «Queste polemiche mi sor- Algeria non sono ancora distee Mike Leigh hommes et des dieux di Beauprendono», ha detto a Cannes. si e proprio per questo sogno scorta. Una sui sette monaci-martiri. un dialogo pacifico, anche se la manifestazioTra gli attori vois Tra gli attori, Javier Bardém Francia dimostra ancora una ne di protesta battersi con il nostro certa resistenza a confrontarsi Bardèm e Germano potrebbe c’è stata, ma Elio Germano protagonista con il passato. Da parte mia ben lontano unanimamente elogiato di La non c’è animosità. Smentisco dal red carpet nostra vita, con il Mathieu categoricamente che il goverdove la mond’indipendenza che interpreta Amalric di Tournée, con Jim no di Parigi abbia esercitato tée des marpressionisul Festival per ritira- la mamma dei tre protagoni- Broadbent (nel film di Leigh). ches si è svolre il film e ringrazio Frémaux sti, esclama tra gli applausi: Tra le donne, sono in lizza ta tra balli e di avermi invitato». Si sente «Sullo schermo ho trasferito l’ingleseLesley Manville(ancomusica. Sono coraggioso?«Macché coraggio- tutto il dolore della mia vita. ra Another Year), Yoon sfilati simpaso, faccio cinema». Aggiunge il Sono la madre del mondo inte- Hee-jeong, la coreana nonna tizzanti del di Poetry. E magari Juliette produttorefranco-tunisinoTa- ro». Front NatioSiamo alla fine. I giurati Binoche, magnificamente rirakBen Hammar: «Sarà ilpubnal, reduci, blico a giudicare», mentre l’at- guidati da Tim Burton doma- presada Kiarostami emattatriex coloni rimtrice algerina Chafia Boudraa, ni si riuniranno in un luogo ce sul manifesto del Festival. patriati branun’ex pasionaria della guerra segreto dal quale emergeranno © RIPRODUZIONE RISERVATA dendo cartelli e scandendo slogan. Il GLI ITALIANI film, che racconta un’epopea familiare, ha incendiato il Festivalchesichiude domani. Lapolemi- “Le quattro volte” di Michelangelo Frammartino ca infuriava da settimane. dal nostro inviato calzante dell’Italia berlusconiana, non ot- Cleveland vs Wall Street, Illegal, Des homIl franco-algerino Bouchareb è CANNES - Un primo riconoscimento per tiene l’unanimità. Per Le Monde, è «mo- mes et des Dieux, Fair Game, Biutiful, Su stato accusato di negazionil’Italia c’é già. Le quattro volte di Miche- desto e tonico», una storia commovente le mani,The Mythof the American Sleeposmo, soprattutto da destra, per langelo Frammartino, che aveva entusia- «in cui ogni somiglianza con l’atmosfera ver, Hors la loi. E Cinecittà Luce distribuiaver denunciato le efferatezze smato la stampa internazionale, ha vinto regnante in Italia, il culto del denaro, non rà l’Autobiografia di Nicolai Ceausescu. dei francesi ma non la risposta la ”Europa Cinemas Label” alla Quinzai- è fortuita». Libération apprezza il «mélo La Fondazione Roberto Rossellini ha altrettanto violenta degli algene, vale a dire il premio come miglior film senza lacrime» ma non condivide il finale presentato l’Enciclopedia Audiovisiva rini. La colonizzazione è ancoeuropeo: riceverà il supporto degli eser- speranzoso. Negativa la critica di La della storia di Rossellini, curata dal figlio ra un nervo scoperto e il clima, centi di Europa Cinemas. Fa festa anche il Croix, inneggiante Radio France. La clas- Renzo e Felice Farina per Cinecittà Luce. cane Vuk, che compare in una lunga sifica quotidiana di ”Le film Français” Contiene l’intera opera del maestro scom65 anni dopo quel massacro, è parso nel ’77 dopo aver premiato a Cansequenza, vincitore del PalmDog, attribu- non va oltre le due stellette, con pollice nes, come presidente della giuria, Padre verso di Nouvel Observateur e Cahiers du ito da una giuria inglese al migliore interpadrone dei Taviani: un atto rivoluzionaprete a quattro zampe. Invece La nostra Cinéma. rio, trattandosi del primo film prodotto vita divide la critica francese. Benissimo Gli italiani lasciano la Croisette con dalla televisione. Elio Germano, lodato da tutti, mentre il un discreto bottino di film d’autore. Sono Gl. S. film di Luchetti, considerato un ritratto stati comprati The Housemaid, Monsters, © RIPRODUZIONE RISERVATA

A Cannes proteste e polemiche per il film “Hors la loi” che rievoca una strage del periodo coloniale

L’Algeriaincendiailfestival Il regista Bouchareb: basta scontri, è l’ora del dialogo

Quinzaine, premio a Frammartino Luchettidivide la stampafrancese

CANNES - Una raffica di chiodi e cocci di vetro sparata contro la piaga mai rimarginata dell’Algeria. È Hors la loi, “Fuori legge” di Rachid Bouchareb, che batte bandiera francese ma conosce un solo punto di vista, quello algerino. Da Freud in poi, si chiama “ritorno del rimosso”. Provate a rimuovere un contenuto sgradito dalla Storia (o dall’inconscio) e si ripresenterà con rinnovata violenza. Come succede appunto con Hors la loi. A quasi mezzo secolo dall’indipendenza algerina, la Francia non ha mai fatto davvero i conti con il suo passato coloniale. Il cinema poi ha sempre girato alla larga dal soggetto, troppo scottante per milioni di pieds noirs rimpatriati (i francesi d’Algeria) o lo ha trattato coi guanti. Basta ricordare che La battaglia d’Algeri di Gillo Pontecorvo in Francia è stato proibito fino al 1971. Mettiamoci anche la rabbia delle banlieues di questi anni, ed ecco che un regista non particolarmente sottile come Bouchareb invece dei guanti si infila i guantoni. Prologo, 1925: un contadino algerino si vede togliere dai coloni francesi le terre che lavora da generazioni. Poi è già il 1945, 8 maggio. Mentre Parigi festeggia la Liberazione a Sétif, Algeria, i nativi sfilano pacificamente chiedendo pari diritti. Ma i coloni sparano, dai balconi e dalle jeep militari. La mattanza lascia a terra 102 europei e un numero di algerini che varia fra i 1.165 e i 15.000, a seconda delle fonti (altro che “memoria condivisa”!). Bouchareb comunque massimizza l’orrore (moglie sfigurata, bambino in una pozza di sangue). E prosegue con un impossibile incrocio fra Rocco e i suoi fratelli (la trama), e un poliziottesco italiano anni 70 (lo stile). Ora siamo nelle baracche delle periferie parigine, 1955, dove tre fratellidi Sétif lottano contro il colonialismo. Ognuno a modo suo. Uno (Sami Bouajla) è un dirigente del Fronte di Liberazione Nazionale, Fln. Un altro (Jamel Debbouze) sogna di diventare Regista e protagonista di un impresario di boxe e intanto fa i “Lo zio Boonmee” soldicon night e prostituzione a Pigalle (soldi benedetti per le casse dell’Fln). Il terzo infine, reduce dalla IL TAILANDESE guerra d’Indocina (Roschdy Zem), fa “LO ZIO BOONMEE” l’unica cosa che sa fare: uccide nemici e traditori, sia pure a malincuore. Il resto segue con rozza Una fantasticheria spettacolarità e nessuno sconto ai di grande finezza francesi l’escalation della lotta armata. Gli algerini non sono solo martiri, Che può piacere cimancherebbe: ci sonoanche i politici in esilio che soffiano sul fuoco della a Tim Burton repressione per mobilitare lo sdegno internazionale (lo stesso Bouajla provoca una retata della polizia durante le nozze del fratello a fini di propaganda). In guerra tutto è lecito, tanto più che i francesi hanno poteri speciali (La Main Rouge, fantomatica banda criminale creata dal governo per permettere ai poliziotti di scavalcare la legge). Però ridurre tutto a una serie di sparatorie e scene d’azione, come in un brutto western metropolitano, è semplificatorio, inopportuno, forse controproducente. Le buone cause meritano buoni film. Hors la loi rievoca le tappe fondamentali di una storia rimossa ma resta enfatico, approssimativo, molto al di sotto delle sue possibilità. Stupisce comunque che un film così duro abbia visto la luce. In Italia un progetto cento volte più blando sul nostro passato coloniale non supererebbe nemmeno l’anticamera di un produttore. Dal minimo dello stile al massimo della raffinatezza con il rarefatto e spesso incantevole Lo zio Boonmee che si ricorda delle sue vite anteriori, fantasticheria del tailandese Apichatpong Weerasethakul sull’eterno ciclo delle rinascite che coniuga lo stile ipnotico del regista a una sorprendente inventiva formale. Mogli defunte che riappaiono serafiche in veranda (e si prendono amorosamente cura del marito malato, perché «i morti non sono legati ai luoghi, sono legati alle persone»); un figlio scomparso da anni che torna in forma di tenero scimmione dagli occhi rossi (credeteci o meno, un’immagine indimenticabile); una principessa sfigurata dal vaiolo che trova un’estasi non solo fisica perdendo vesti e gioielli nell’amplesso con un pesce gatto... Un film unico, lontano da tutto e magicamente vicino a ogni spettatore. Che forse incanterà anche Tim Burton, presidente della giuria. © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 30 - 22/05/10-N:

30

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

ROMA

THE ROAD TO CONTEMPORARY ART

MACRO M U S E O D ’A R T E C O N T E M P O R A N E A R O M A


-MSGR - 20 CITTA - 31 - 22/05/10-N:

SPORT e-mail: sport@ilmessaggero.it

CHAMPIONS dal nostro inviato MIMMO FERRETTI

fax: 06 47887668

A Madrid la sfida che può sancire il trionfo e l’addio del tecnico nerazzurro

Una notte da tripla

MADRID - Stadio “Santiago Bernabeu”, ore 20,45: Bayern Monaco contro Inter, finale di Champions League. Josè Mourinho, una coppa dalle grandi orecchie in bacheca (Porto, 2004) contro Louis van Gaal, già salito sul tetto d’Europa con l’Ajax (1995): chi vince in un sol colpo centra la doppietta della storia, conquistando il trofeo con due squadre diverse (come è riuscito finora solo a Ottmar Hitzfeld e Ernst Happel) e la tripletta dell’anno, visto che sia Inter che Bayern hanno già portato a casa campionato e coppa nazionale. Si gioca in un “Bernabeu” equamente diviso a metà tra tifosi milanesi e bavaresi (la soleggiata e calda Madrid invasa e colorata fin da ieri pomeriggio), e non v’è dubbio che i tifosi neutrali, tipo quelli del RealMadrid, saranno dalla parte di Mourinho, annunciato comeprossimo allenatore delle merengues. In più, BAYERN MONACO INTER l’Inter è la squaGol subiti PALMARES PALMARES dra che ha elimiReti fatte Reti fatte 22 Scudetti 18 Scudetti nato il Barcello47 46 na e da queste 15 Coppa di Germania 6 Coppa Italia 2,23 Media gol Miglior realizzatore in stagione Media gol 1,73 parti certe cose 3 Supercoppa di Germania 4 Supercoppa Italiana nonpassanoinosPartite giocate in stagione Partite giocate in stagione Robben 22 28 Milito servate. Mou6 Coppa di Lega Tedesca 2 Champions League rinho stasera poFalli commessi a partita 2 C. Germania meridionale 3 Coppa UEFA 11 13 trebbe/dovrebbe pareggiate pareggiate 5 Campionati di Baviera 2 Coppe Intercontinentale essere per l’ulti8,8 9,6 ma volta sulla 1 Coppa di Germania mer. Ammonizioni panchina dell’In8 7 4 Champions League perse perse ter (ieri l’ha fatto 68 134 33 36 capire in tutti i 1 Coppa delle Coppe vinte vinte modi...) e, ironia Espulsioni 1 Coppa UEFA del destino, pro4 9 2 Coppe Intercontinentale prio nella casa della sua futura squadra. Da queSE L’INTER VINCE PRIMA DEI RIGORI 4 ITALIANE IN CHAMPIONS ste parti, in pochi hanno dubbi: la Solo una vittoria dell’Inter nei 90’ o ai supplementari, può garantire all’Italia la partecipazione prossima settidi 4 squadre nell’edizione 2011-2012 della Champions. Nel ranking Uefa, la Germania mana (martedì, al momento precede l’Italia di 0,155 punti. Se i nerazzurri battessero il Bayern Monaco pare: 30 mln di prima dei calci di rigore, il calcio italiano effettuerebbe il prezioso sorpasso stipendio per tre anni. Occhio ai colpi di coda, però...)dovrebbeesserci il nero su bianco del portoghesecon FlorentinoPerezeall’In- ETO’O CERCA L’IMPRESA ter non resterà altrodafare chetro- E SOGNA UN MILIONE DI EURO varsiun altro allenatore, con Sini- Il camerunense ha già segnato sa Mihajlovic, (nona caso)stase- e vinto nelle due finali col Barça: ra in tribuna a Madrid, in pole il premio di Moratti se si ripete position (anche se ieri si è inconI DUE ALLENATORI trato conla Samp).Ma attenzione a Pep Guardiola... Sulpiano tecnico,ilconfronto tra Inter e Bayern - non solo analizzando i numeri stagionali - appare equilibrato. Per i nerazzurri si tratterà dellapartita numero 56, mentre per il Bayern la 52: l’Inter ne ha vinte 36 mentre il Bayern è fermo a dal nostro inviato dal nostro inviato 33. I tedeschi MADRID - Louis van Gaal da quell’orecchio non ci sente. I MADRID - Josè Mourinho parla (in inglese, portoghese, italiahanno segnato favori di Ovrebo contro la Fiorentina? Macchè. Dettagli, a suo no, spagnolo...) molto di se stesso, e del proprio futuro - facendo 116 reti (2,23 la dire. Anzi, i favori gli arbitri li hanno fatti agli altri, Inter capire un sacco di cose: siamo ai saluti? - e meno della partita di media-gara) concompresa. «In partite così importanti, i dettagli fanno la differen- stasera. «Io al Real? Chi gioca una finale di Champions, non può tro le 97 (1,73 za e l’arbitro lo è. Perché è un fattore che non può essere pensare ad altre cose. Io, perciò, penso sola alla gara con il mg) dell’Inter, controllato da allenatore e giocatore. Secondo me Chelsea, Bayern, e ci penso come a un sogno, non un’ossessione. Poi, ma la differenza Manchester United e soprattutto Barcellona sono le migliori in finita la partita vita nuova per tutti, non solo per me: vacanze, un l’hanno fatta le Europa, ma poi ci vuole anche un pizzico di fortuna per andare altro club, mare, montagna... Io adesso non posso dire che sarà la partite nelle riavanti, come accaduto per noi contro il Manchester United. Il mia ultima partita all’Inter, ma se la mia decisione tra quattro, spettive coppe Barcellona gioca il calcio migliore, cinque giorni sarà una allora si potrà nazionali, con i ma se l’arbitro non fa quello che dire che questa sarà stata l’ultima. bavaresi a valandeve fare allora c’è un problema. Per ga contro formaMOU, IN DONO Quando ho vinto la Champions nel gli spagnoli c’era un calcio di rigore VAN GAAL, sapevo che era l’ultima: oggi zioni di categorie che non è stato dato. Platini e Blatter ANCORA FRECCIATE UNA CORONA 2004, non posso dire la stessa cosa». inferiori. Diego devono far qualcosa per far cambiaMilito è il miE ancora. «La finale è la partita rele cose», ilvirgolettato dell’olandeglior bomber delUn giornalista più importante della mia carriera, la se. Domanda dalla platea: Mou- «L’arbitro non l’Inter, 28 reti; è l’Eldorado del calcio, IL TECNICO rinho è il più grande allenatore della è un dettaglio e russo gliela regala Champions Arjen Robben quello dei tedema per me la prossima partita è vostra epoca? «Della sua epoca. Per schi, 22 gol. Traducendo i nu- DEL BAYERN quelle precedenti non posso certo in partite così può e in cambio riceve sempre la più importante, anche se meri,vien fuori chele duefinaliparlare di me... Lui al Real? Non giochi in Coppa Italiacontroil LivorL’olandese dico niente perché non voglio inste, pur seguendo strade tattifare la differenza» la giacca della tuta no. La Champions vale più del monha vinto sette scudetti fluenzare le decisioni di Mourinho. che diverse, sono sostanzialdiale per club, vincerla sarebbe una (3 con l’Ajax, uno Ma il pubblico di Madrid è molto mente sulla stessa riga. L’Inter, cosa bellissima.Io vorrei fare qualcocon l’AZ Alkmaar, esigente sul piano dello spettacocheha maggiori/migliori indivisa per regalarla a Moratti, così a Appiano mette la sua foto 2 con il Barcellona, lo...», la frecciata di van Gaal. dualità, cura soprattutto la fase accanto a quella del padre. L’arbitro? E’ il top anche per lui: non E ancora. «Io gioco in attacco, gioco per il pubblico e nella mi preoccupo, anche se il Bayern contro la Fiorentina è stato 1 con il Bayern) oltre a difensiva; il Bayern, che ha un 6 coppe e supercoppe metà campo degli avversari; Mourinho, invece, si difende. Non favorito. E so che gli italiani non interisti faranno il tifo per il so se tatticamente abbia imparato qualcosa da me, ma la nazionali. Con l’Ajax preparazione psicologica della partita quella sì. Noi allenatori Bayern, ma è la normalità. Il calcio italiano mi ha migliorato, ha poi conquistato una dobbiamo convincere i giocatori a vincere, è questa la nostra certo: un allenatore deve cambiare calcio e paesi, solo così può Coppa Intercontinentale arte. Mourinho preferisce un gioco più difensivo perchè ha poi i crescere», ha chiuso prima di accettare (ma senza toccarla...) una una Champions e una giocatori che gli risolvono le partite, ma lui ha fatto dell’Inter una corona da Re regalatagli da un inviato russo in cambio della giacca della tuta. squadra vincente».

L’Inter di Mourinho contro il Bayern di van Gaal: tutti a caccia di un tris che vale un posto nella storia

BAYERN MONACO INTER BAYERN MONACO (4-4-2): 22 Butt; 21 Lahm, 5 Van Buyten, 6 Demichelis, 28 Badstuber; 10 Robben, 17 van Bommel, 31 Schweinsteiger, 8 Altintop; 25 Müller, 11 Olic. In panchina: 1 Rensing, 26 Contento, 30 Lell, 23 Pranjic, 44 Tymoshchuk, 33 Gomez, 18 Klose. All.: Van Gaal INTER (4-2-3-1): 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 26 Chivu; 4 Zanetti, 19 Cambiasso; 27 Pandev, 10 Sneijder, 9 Eto’o; 22 Milito. In panchina: 1 Toldo, 2 Cordoba, 23 Materazzi, 5 Stankovic, 7 Quaresma, 11 Muntari, 45 Balotelli. All.: Mourinho Arbitro: Webb (Ing). Assistenti: Mullarkey (Ing) e Cann (Ing). Quarto uomo: Atkinson (Ing) Tv: ore 20.45 Rai Uno, Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD, Mediaset Premium Calcio HD

I numeri della sfida

116

97

52

56

«Io gioco per lo spettacolo «L’ultima partita? Lo era lui vince difendendosi» quando vinsi col Porto...»

Supercoppa Uefa (e 1 anche col Barça)

M.F.

M.F.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

IL TECNICO DELL’INTER Oltre ai 6 scudetti vinti (due a testa con Porto, Chelsea e Inter) Mou ha vinto: 1 Coppa Uefa, 1 Coppa di Portogallo, 1 Supercoppa, una Champions col Porto; 2 Coppe di Lega, 1 Coppa d’Inghilterra, 1 Supercoppa con il Chelsea; 1 Supercoppa e una Coppa Italia con l’Inter

giocopiùtendente allo spettacolo, curasoprattutto lafase offensiva. Sia Mou e che van Gaal, allievo e maestro ai tempi del Barcellona, puntano forte sul collettivo, chiedendo ai propri giocatori quantità di qualità e sacrificio. Ma, ed è doveroso ricordarlo, se l’arbitro Ovrebo (che proprio ieri si è ritirato) non avesse così pesantemente danneggiato la Fiorentina e favorito il Bayern, stasera van Gaal sarebbe a casa in poltrona e non in panchina al “Bernabeu”. L’Inter (seguita in tribuna anche dal presidente del SenatoSchifani, in rappresentanza del Capo dello Stato) torna dopo 38 anni a giocare una finale di Coppa dei Campioni, trofeo che manca in sede dal 1965: era, quella, la Grande Inter di Angelo Moratti, ma questa del figlio Massimo, conti alla mano, non le è da meno. Dopo cinque scudetti di fila, a Moratti (che ieri ha seguito l’allenamento dell’Inter alla Ciudad Deportiva del Real Madrid: una scelta di Mourinho, abbracciato a lungo dal presidente) non resta altro che vincere anche in Europa e centrare un’altra tripletta, dopo i successi targati papà e Helenio Herrera del 1964 e del ’65. «E’ il giorno per me emotivamente più importante», ha chiosato Moratti, disposto a coprire di oro i propri giocatori in caso di successo. Serata di stelle luccicanti, al “Bernabeu”. Da Lucio, ex Bayern, agli ex merengues Wesley Sneijder (se vince, l’Inter dovrà dare 3 mln a Florentino Perez) e Robben, cacciati in malo modo la scorsa estate da Madrid, fino a Samuel Eto’o che giocherà per la terza volta una finale di Champions: nelle due precedenti occasioni, il camerunensenon soltanto ha vinto (Barcellona 2006 e 2009), ma è anche andato in gol. Riuscisse a segnareanchestasera, si avvicinerebbe ulteriormente a Alfredo Di Stefano che fece sette gol in cinque finali di fila, dal 1956 al ’60. Se poi riuscisse a vincere la Champions (collezionando così il suo secondo triplete consecutivo), in cambio riceverebbe da Moratti un ulteriore premio di un milione di euro. Bene no? © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 32 - 22/05/10-N:

32

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


-MSGR - 20 CITTA - 33 - 22/05/10-N:R.CITTA'

33

IL MESSAGGERO SABATO

SPORT 33

22 MAGGIO 2010

MERCATO di STEFANO CARINA

La società pensa all’azzurro, aspetta Adriano e torna a invaghirsi di Mutu

Roma, un po’ di Pepe

ROMA – La suggestione Adriano (per la quale rimane il nodo contratto – richiesta iniziale di 4 milioni – e le remore per l’aspetto extracalcistico) si confondono con le notizie che rimbalzano da Madrid con il Real (di Mourinho?), prossimo ad avanzare un’offerta di 50 milioni per De Rossi. A Trigoria ne prendono atto, ribadendo come Daniele sia incedibile. E così, in TOTTI E LA COPPA ITALIA attesa del doppio RESPINTO IL RICORSO incontro Sensi-Ranieri e Sensi-Mazzoleni, si La Corte Federale pensa in primis ai rinnovi con- conferma al capitano trattuali. A giorni le quattro giornate verranno ufficializzati quello di di squalifica Julio Sergio (sino al 2014) e di Cassetti (biennale) mentre per Taddei l’intesa è vicina. Ranieri è stato chiaro: vuole gente che gli possa dare spinta sulle fasce e che gli permetta, all’occorrenza, di trasformare il 4-4-2 di partenza in un 4-3-3. Per questo Sopra, Totti all’ingresso è tornato in voga in Federcalcio ieri insieme il nome di Pepe all’avvocato Antonio Conte (che interessa an- A destra, Simone Pepe, che a Fiorentina classe ’83, ala dell’Udinese e Juventus). L’esterno piace ma costa: valu- be finire anche Rosi). Intanto tazione intorno agli 8-9 milioni dalla Romania si parla di un di euro. Troppo per le casse nuovo ritorno di fiamma della giallorosse. Il ds Pradè ha però Roma per Mutu: pista da seguiuna pedina di scambio, Curci, re, soprattutto qualora emergesche interessa e non poco l’Udi- sero difficoltà in sede di mercanese, prossima a vendere Han- to. Curiosità: oggi si gioca la danovical Bayern Monaco (sen- finale di Champions a Madrid. za contare che in Friuli potreb- Se il Bayern Monaco dovesse

Piace a Ranieri l’esterno dell’Udinese: in Friuli può andare Curci

L’ALTRO MERCATO

Samp, idea Mihajlovic Inzaghi firma il rinnovo di LUCA PASQUARETTA

ROMA - E’ tempo di mercato. E’ tempo di consultazioni. Voci, telefonate e incontri si susseguono ad un ritmo serrato. Del Neri alla Juve ha dato il via al valzer delle panchine. Per quella della Samp sono in corsa Mihajlovic, Di Carlo e Giampaolo. Il tecnico del Catania sarebbe in pole position e ieri è stato avvistato a Genova, dove ha incontrato il patron Garrone, il nuovo ds Doriano Tosi e il dg Sergio Gasparin, deciso a non perdere tempo: «Nelle prossime ore decideremo, laprossimasettimana saprete tutto». I dubbi diMihajlovicsono legati all’Inter. Se Mourinhodovessesalutarel’Italia dopo la finale di Champions - ormai è quasi certo - Sinisa sarebbe uno dei papabiliper la succesSinisa Mihajlovic, ora al Catania sione dello Special One insieme a Benitez, SINISA IERI A GENOVA Capello e ZenI giochi sono MA CON TANTI DUBBI ga. tutti ancora tutti da fare. Come al Il tecnico del Catania Milan, dove nel svieè entrato in lizza con frattempo ne mentita la vosulla cessione Di Carlo e Gianpaolo, ce del club. Allegri Galma lui aspetta l’Inter lali certezza, e Tassotti le scommesse,Lippi il sogno. Anche da queste parti hanno fretta. Ieri la società ha comunicato che Filippo Inzaghi ha prolungato il contratto di un anno, fino al giugno 30 giugno 2011. A proposito di attaccanti, Berlusconi continua a coltivare il progetto Ibrahimovic. Per il Premier, Zlatan sarebbe l’uomo giusto. A Galliani piace anche Eder dell’Empoli e il centrocampista del San Paolo Hernanes. Da sciogliere il dubbio Ronaldinho. Sulfronte giocatorila Juve, dopo aversistemato tecnico e dirigenti, sonda il mercato con molta attenzione. Pazzini (Giovinco potrebbe essere la parziale contropartita), Aquilani e Bonucci le prime scelte. Si punta sul Made in Italy. Potrebbe rientrare Criscito. Piacciono anche Kjaer, Cassani, Palombo e Kolarov. A Torino è caccia agli esterni. Ribery, Krasic, Di Maria e Vargas gli obiettivi. Particolarmente attivo anche il Palermo. Se dovesse partire Cavani i rosanero potrebbero puntare su Maccarone. In serie B, il Siena lascia libero Alberto Malesani e starebbe per accogliere Antonio Conte. Siamo solo all’inizio, se queste sono le premesse, sarà un’estate incandescente. © RIPRODUZIONE RISERVATA

SI DONA IL SANGUE

All’Olimpico festa benefica in memoria di Fioravanti

vincere, anche Toni riceverà il premio di 250mila euro. Intanto ieri la Corte di Giustizia federale, ha respinto il ricorso della Roma e confermato a Totti le quattro giornate di squalifica e l’ammonizione, inflitte a seguito della finale di coppaItalia. Non è andato quin-

di in porto il ricorso avanzato dal calciatore, assistito dall’avvocato Conte, che ha provato a spiegare come il suo gesto, seppur deprecabile e per il quale anche ieri si è scusato, andasse comunque considerato un fallo di gioco effettuato a seguito di una “brutale provocazione”. Il

ROMA – L’intento è nobile, la festa è assicurata. Questa mattina, presso lo stadio Olimpico, avrà luogo l’iniziativa “Insieme alla Roma per donare la vita”, dedicata a Luciano Fioravanti, zio di Rosella, scomparso nel 2005. L’apertura dei cancelli dello stadio è prevista per le ore 8. Prima di gustarsi la partita amichevole (due tempi da 25 minuti) fra la Primavera di De Rossi e la prima squadra, ci sarà l’opportunità di donare il sangue presso i centri operativi allestiti per l’occasionedalla Croce Rossa Italiana che provvederà poi a distribuirlo in sedici centri trasfusionali della capitale. «Il sangue non si compra, né si fabbrica. E’ per questo che, per salvare la vita di tanti, c’è bisogno che in tanti lo donino», è lo slogan delProfessorTartaglione, responsabile di Ematologia del Complesso Integrato Columbus-Università Cattolica del Sacro Cuore, cui si deve il coordinamento della mani- Rosella Sensi festazione. E’ il quinto anno che la società giallorossa è promotrice di questo evento al quale si abbina al ricordo di Luciano Fioravanti, il dirigente della As Roma prematuramente scomparso nel 2005 e cognato dell’altrettanto compianto presidente Franco Sensi. Dopo oggi, ultimo impegno stagionale giovedì prossimo in amichevole a L’Aquila. S.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA

calcio a Balotelli, quindi, non è mai stato al centro della discussione, essendo poco difendibile. Si è cercato, invano, disoffermarsi sulla commisurazione della pena. Il giudice Tosel aveva punito Totti per aver tenuto un “comportamento scorretto nei confronti di un avversario (prima sanzione) e per avere inoltre, al 43˚ del secondo tempo, nel corso di un’azione di giococon il pallone non raggiungibile, colpito intenzionalmente un avversario con un calcio ad una gamba”. La Roma ha provato a far passare la linea, tra l’altro prevista dal codice di Giustizia Sportiva, per la quale è prevista una sanzione di due giornate in caso di “condotta gravemente antisportiva” più unaterza che arriva per comportamento violento e premeditazione (mancando tra l’altro le possibili aggravanti dei gradi di capitano – Totti non li aveva essendo entrato nel secondo tempo - o di reiterate proteste, ingiurie o minacce). Chiaro il tentativo di far derubricare il gesto. La Corte, invece, ritenendo particolarmente violento il fallo lo ha punito già con tre giornate, infliggendone una quarta per la premeditazione. All’uscita dagli uffici di via Po poca voglia di parlare anche se poi è emerso come il ricorso mirasse soprattutto a tutelare l’immagine del calciatore che nei giorni seguenti all’accaduto è stato sottoposto ad un linciaggio mediatico, dove è stato accusato addirittura di razzismo. Ora, vista la severità adottata nei confronti del capitano, il club attende di conoscere se, e di che entità, saranno le sanzioni che verranno comminate ad alcuni (Chivu e Mourinho) tesserati dell’Inter. © RIPRODUZIONE RISERVATA

IN

BREVE

Cape Town, stadio mondiale evacuato per allarme bomba ROMA - Lo stadio di Cape Town, uno dei dieci che fra meno di tre settimane ospiteranno i Mondiali di calcio in Sudafrica, è stato evacuato ieri per il timore che ci fosse una bomba. Lo ha detto il sito di notizie onlline sudafricano ‘News24’. Il portavoce della polizia Andre Traut ha confermato che c’è stata una minaccia di attentato. In precedenzaunasitosportivo aveva informato che la polizia stava con- Stadio di Cape Town trollando lo stadio con l’ausilio di cani addestrati a fiutare esplosivi. L’allarme è cessato alle 13:15, quando la nuova struttura costruita per i Mondiali è stata dichiarata sicura. La polizia sta indagando per scoprire l’origine della minaccia.

Y OVREBO VA IN PENSIONE L’arbitro norvegese Tom Henning Ovrebo si ritira. Ovrebo, 44 anni, in carriera è stato protagonista di diversi errori, l’ultimo il gol in fuorigioco convalidato al Bayern Monaco nei quarti di Champions e costati l’eliminazione alla Fiorentina. «E stato un periodo meraviglioso, ma ho preso la decisione giusta». Y PIGOZZI PRESIDENTE FIMS Il professor Fabio Pigozzi è il nuovo presidente della Federazione internazionale di Medicina dello sport (Fims). Pigozzi, 51 anni, romano, è anche membro della Commissione Medica della Agenzia Mondiale Antidoping e prorettore Vicario dell’Università del Foro Italico (Iusm). Y BASKET NBA, SOSPESO ARBITRO Joe DeRosa, arbitro Nba, è stato sospeso per una partita dopo aver lanciato un pallone contro un tifoso. Il direttore di gara ha compiuto il gesto nell’intervallo di Orlando-Boston di mercoledì. Il tifoso stava contestando l’operato dell’arbitro. Y TENNIS, STARACE KO A NIZZA Disco rosso per Starece nella semifinale di Nizza, battuto dal francese Gasquet 7-6 (7-1), 7-6 (8-6). In finale Gasquet affronterà lo spagnolo Verdasco. Y PALLAVOLO, EUROPEI Ad Ankara, in Turchia, nella prima partita del primo torneo di qualificazione agli Europei 2011, l’Italia ha battuto soffrendo la Bielorussia 3-1 (parziali 25-22, 25-19, 19-25, 34-32). Oggi Italia-Romania. Y BECKHAM IN AFGHANISTAN David Beckham passerà il weekend in Afghanistan con i militari del contingente britannico. L’ex capitano dell’Inghilterra, in via di guarigione dopo la rottura del tendine d’Achille che gli è costata i Mondiali, è euforico: «Sarà una grande emozione, sono fiero di loro e di essere cittadino britannico».


-MSGR - 20 CITTA - 34 - 22/05/10-N:R.CITTA'

34 MERCATO

IL MESSAGGERO SABATO

SPORT

di DANIELE MAGLIOCCHETTI

ROMA - Caccia al trequartista. Il sogno è Martinez del Catania, ma dalla Francia rispunta pure il nome di Ederson. Il brasiliano è extracomunitario, e questo non depone a suo favore, ma rappresenta un vero pallino di Claudio Lotito. Insomma, dopo Pablo Pintos, il patron laziale vuole continuare a spingere sull’acceleratore e consegnare a Reja una Lazio ancora più competitiva. E su questo non ci sono dubbi. Sull’esterno del San Lorenzo si stanno definendo gli ultimi dettagli. Anche dall’Argentina, e direttamente dal club di Buenos Aires, arrivano segnali di annuncisemi-ufficiali di un’imminente chiusura della trattativa. Pure ieri mattina Radio PasionDeportiva(la stessa che ha diramato la notizia di Pintos allaLaziomercoledì pomeriggio, sera in Italia, e ripresa da alcuni siti vicini al San Lorenzo e dai blog dei tifosi argentini) ha praticamente dato per fatta la trattativa. A questo punto non resta che aspettare l’arrivo del giocatore per la firma e le rituali visite mediche. «La Lazio per comprare non habisogno di cedere», le rassicuranti parole del ds Igli Tare a Trs che ha voluto mettere in chiaro questo concetto, visto che si erano sparse voci che il club biancoceleste non potesse fare mercato se prima non vendeva qualche giocatore. Dichia-

22 MAGGIO 2010

Basket, play-off scudetto, gara1

DopoPintos Lotito prova acentrare un altro colpo daregalare aEdy Reja

Roma si butta via tra i rimpianti Caserta vince 70-65 dal nostro inviato CARLO SANTI

Jorge Andrès Barrios Martinez, 27 anni, gioca nel Catania come centrocampista offensivo; è approdato in Sicilia nel 2007 e da allora con la maglia rossoblù ha totalizzato 86 presenze e 24 reti

Operazione fantasia Lazio, nel mirino i trequartisti Ederson e Martinez SFOLTITO L’ATTACCO

CruztornainArgentina Inzaghi allenerà i giovani

razioniche potrebbero far presagire a mosse importanti da qui ai prossimi giorni, Pablo Pintos a parte. Il desiderio di allestire una formazione che non lotti per la salvezza da parte di Lotito e del suo entourage è forte. Tra gli obiettivi c’è Jorge Martinez del Catania. Una giocatore sui cui la società laziale, e non solo, ha messo gli occhi da tempo. I rapporti con il club siciliano sono buoni, ma allo stesso tempo il Catania ha invitato la Lazio a sbrigarsi, considerato che c’è il grosso rischio di infilarsi dentro un’asta. Sul talento uruguaiano ci sono due squadre

Julio Ricardo Cruz, 34 anni, in questa stagione ha giocato nella Lazio e tra campionato e coppe è sceso sul terreno di gioco 25 volte, realizzando appena 4 gol Ancora non ha deciso se smettere o meno, per ora tornerà in Argentina

ROMA - Julio Ricardo Cruz dice addio alla Lazio. Il calciatore argentino non ha esercitato l’opzione sul suo contratto che l’avrebbe legato ancora per un altro anno al club laziale e ha salutato tutti. Il saluto definitivo c’è stato martedì sera a Villa San Sebastiano in un incontro tra El Jardinero, l’agente del centravanti Jorge Cysterpiller e il presidente Claudio Lotito. I due si sono lasciati in ottimi rapporti. Ed è la prima volta, almeno negli ultimi anni, che un giocatore della Lazio lascia Formello senza sbattere la porta. Per la società biancoceleste si tratta quasi di un vero e proprio affare, anche perché andrà a risparmiare ben oltre 2 milioni di euro lordi, lo stipendio che la società avrebbe dovuto versare nei confronti del calciatore per la prossima stagione. Soldi che potrebbero far parte di un piccolo tesoretto che da qui alle prossime settimane si potrebbe accumulare. Anche Simone Inzaghi rescinde il suo contratto. Ma lui non lascia la Lazio. Il suo vecchio accordo (di un altro anno) si trasforma in un pluriennale da tecnico delle giovanili. Anche se non sono esclusi altri incarichi, sempre in quell’ambito. D.M. © RIPRODUZIONE RISERVATA

di Premier League, due spagnole, ma anche la Fiorentina. Il piano della Lazio è offrire contropartite tecniche più una somma di 5-6 milioni di euro per la metà del cartellino più il diritto di riscatto per il prossimo anno. Dando così una valutazione di circa 12 milioni di euro. Su Ederson del Lione, che piace parecchio, invece, il discorso è simile come tipo di proposta, ma molto diverso e un po’ complicato, se non altro perché si tratta di un extracomunitario. A parte Kolarov (Inter e Real), Lotito attenderà di vedere cosa succede con Makinwa (Francia e Spagna) e Cribari, forse un ritorno in Brasile. Ritorneranno in patria pure i due portieri Carrizo e Bizzarri, mentre la prossima settimana è previsto un incontro nella capitale tra il Saragozza e la Lazio per Eliseu. Gli spagnoli vorrebbero riscattare il portoghese, ma stanno tentando di avere uno sconto sui 2,8 milioni di euro pattuiti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

CASERTA - Il rimpianto per un’occasione gettata al vento. Roma lascia gara1 dei quarti alla Pepsi (70-65) dopo una partita di rincorsa, ripresa dopo 34’ (58-58) risalendo con prepotenza. Quando la Lottomatica avrebbe dovuto diventare la padrona, un’altra amnesia. Jones ha concluso un’azione da 4 punti (bomba e fallo, di Crosariol), nuovo allungo e poi canestri sciupati di una gara nervosa, con la Virtus pessima dalla lunetta (15 su 24, si può?) e con il tiro IL TABELLINO da 3 punti (4 su 22, il 18%). Percentuali deleterie in una PEPSI: Di Bella 13 (3/4, 2/7), Ere 4 serie di playoff. Se la squadra (0/2, 1/5), Bowers 6 (1/5, 0/3), di Boniciolli, che ieri non ha Jones 12 (3/5, 1/7), Kavaliauskas utilizzato Washington (3’, 2 (1/3), Koszarek 5 (0/0, 1/3), Michelori 9 (2/3), Doornekamp 19 niente ritmo, subito fuori) e (1/2, 5/7), Martin (0/0, 0/1). N.e.: neppure il centro Heytvelt, gli Cardinale, Parrillo e Zamo. ultimi arrivi che dovrebbero LOTTOMATICA: Giachetti 18 (4/8, cambiare la squadra, vuole an2/6), Jaaber 6 (2/5, 0/3), Winston dare avanti, dovrà cambiare 15 (5/9, 1/2), Gigli 4 (1/3, 0/1), subito registro. il coach, in Crosariol 8 (4/5), Dragicevic 4 ogni caso, non è preoccupato. (0/1, 1/4), Datome 10 (3/4, 0/3), De La Fuente (0/2), Washington, Roma sbatte la faccia a meVitali (0/3, 0/3). N.e.: Tonolli e tà del secondo quarto contro la Heytvelt. difesa dei padroni di casa e Arbitri: Facchini, Pozzana, Lo Guzsmarrisce l’attenzione mentre zo. la Pepsi vola. Il suo DoorNote: parziali: 13-16, 33-24, nekamps è stato bello come il 56-45. Tiri liberi: Caserta 18/27, sole, capace di partire in conRoma 15/24. Tiri da 3 punti: Casertropiede e pescare il tiro giuta 10/33, Roma 4/22. Rimbalzi: sto, sempre quello pesante (5 Caserta 42 (31 dif., 11 off.), Roma su 6 nel primo tempo, 5 su 7 40 (28 dif., 12 off.). allafine e meno male che SacriIl programma. Oggi, gara2 dei panti se l’è dimenticato in panquarti: ore 17 Armani Milano-Monca un bel po’) eludendo la zona tegranaro (1-0); ore 17.30 NGC mentre Roma dai suoi esterni Cantù-Canadian Bologna (1-0), ha avuto, ancora una volta, Montepaschi Siena-Benetton Treviassai poco, con Jaaber fermo so (1-0). alla miseria di 6 punticini. Black-out totale, a quel punto, diuna Lottomatica niente reattiva, addirittura capace di sbagliare l’ultima rimessa e regalare un fallo da 3 punti a Jones. Tutto il contrario di un inizio brioso, buona difesa con Gigli portento, ma a frenare la Virtus, che nel finale ha tentato disperatamente di riprendere possesso della sfida, aiutata da Datome mandato in campo nel secondo tempo, forse un po’ tardi. Quando Winston è tornato a segnare, a metà del quarto parziale, la Lottomatica ha bloccato Caserta che giusto ieri festeggiava l’anniversario (1991) del suo scudetto. Di nuovo, però, la foga, la voglia di prendersi la posta (una palla persa a metà campo da Vitali), ha giocato un brutto scherzo. Non c’è tempo di pensare: domani sera, di nuovo al MalaMaggiò, si gioca gara2, quella decisiva. Roma ha la possibilità di pareggiare, ma dovrà rimanere concentrata controllando, soprattutto, i dettagli. © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 35 - 22/05/10-N:R.CITTA'

35

IL MESSAGGERO SABATO

SPORT 35

22 MAGGIO 2010

MOTOMONDIALE

TENNIS

EQUITAZIONE

Rossi vola a Le Mans Stoner e le Honda in agguato

Piazza di Siena edizione record Da giovedì 80 cavalieri in concorso

Federer sogna il bis a Parigi In tabellone 13 italiani

ROMA - La sfida Rossi-Lorenzo-Stoner riparte da Le Mans dove nelle prove libere il Dottore ha subito fatto la voce grossa precedendo all’ultimo giro proprio Stoner e le Honda di Dovizioso e Pedrosa. Dopo il trionfo di Jerez, Lorenzo arriva in Francia in testa alla classifica e con la speranza di bissare il successo del 2009. Il “Bugatti”, non è un circuito favorevole alla Ducati, ma il ritmo di Stoner lascia intuire che il duello non sarà solo in casa Yamaha. Valentino vuole riprendersi la leadership e cancellare il ricordo del 2009 quando chiuse ultimo, cosa mai successa al 46. Rossi è comunque fiducioso, anche se la spalla infortunata non è ancora al 100 percento: «Sento dolore nelle staccate brusche, ma l’adrenalina potrebbe risolvere tutto. Storicamente qui, la Yamaha è sempre andata forte». M.M.

ROMA - Lo scenario unico di Villa Borghese per un’edizione da record. Numeri? Sono attesi 50 mila spettatori e 14 mila ospiti del Villaggio, il montepremi è di 515 mila euro mentre il giro d’affari è stimato in circa 6 milioni di euro. Tutto pronto dunque per l’edizione n. 78 del concorso ippico di Piazza di Siena in programma la prossima settimana. Quattro i giorni di gare, da giovedì 27 fino a domenica 30, con oltre 80 cavalieri (19 gli azzurri) in rappresentanza di 17 nazioni: le gare clou saranno la Coppa delle Nazioni (l’Italia schiererà Chiaudani, Govoni, D’Onofrio, Grassi e Toscano) in programma venerdì 28, mentre sabato sarà la spettacolare prova di Potenza a tenere banco, con il superpremio di 100 mila euro offerto da Snai al vincitore che riuscirà a superare i 2 metri e 30. La chiusura sarà affidata al Gran Premio Città di Roma, la competizione individuale più importante.

PARIGI - Con Simone Bolelli e il trentaduenne Galvani che hanno superato le qualificazioni, saranno 13 gli italiani in tabellone a Parigi, 6 nel maschile e 7 nel femminile. Buoni i sorteggi degli azzurri con Seppi che al primo turno affronta un qualificato (però potrebbe essere Bolelli...), Starace l’ucraino Marchenko, Fognini il cileno Massu e Lorenzi il tedesco Beck. Un po’ più complicato l’avvio delle ragazze con Pennetta (n. 14) contro la britannica Keothavong, Schiavone contro la russa Kuilikova e poi Errani-Schvedova (Kaz), Camerin-Bartoli (Fra), Brianti-Zvonareva (Rus), Vinci-Razzano (Fra) e Garbin-Barrois Ger). Roger Federer che difende il titolo del Roland Garros apre contro il modesto australiano Luczak e teoricamente ha Gulbis nei quarti e Murray in semi. Il campione ha detto: «Ho ottime senzazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

GIRO

Valentino Rossi

Roger Federer

In trionfo davanti a parenti e amici, il traguardo a 5 km dalla sua abitazione dal nostro inviato GABRIELE DE BARI

CESENATICO - Da 7 anni non pedala più, ma gli occhi di milioni di tifosi, lungo le strade del Giro, lo cercano ancora in mezzo al gruppo. La ”bandana” e la ”pelata” erano bersagli da catturare a ogni costo al passaggio della corsa e rappresentano semÈ IL SUO PRIMO pre le icone del ciclismo moderno. Marco SUCCESSO Pantani era il ”faro” di ogni tappa e, nono«Il sogno stante sia morto nel 2004, resta il persodi una vita naggio più amato dae nella città gli appassionati, perché la sua ombra si di Pantani» agitasempre traicorridori. Vince ancora, senza confronto, la sfida dei graffiti e dei murales lungo il percorso e la mitica bandana è tra i gadget del Giro più venduti. Il ricordo del ”pirata” è presente e galleggia nella corsa, ma è un ricordo che fa male per un campione scomparso troppo presto. Il Giro d’Italia arriva a casa di Pantani, al quale Cesenatico ha dedicato un monumento e un museo con cimeli, bici dello scalatore, foto delle storiche imprese sulle montagne del Giro e del Tour. La tomba di famiglia è meta di migliaia di visitatori di ogni regione, che portano fiori e bigliettini scritti: tifosi e gente comune

La favola di Manuel Belletti, lacrime per la vittoria: super-volata sulla strada di casa che amavano e amano ancora un protagonista che ha lasciato il segno, prima di finire tragicamente la breve esistenza, in una stanza d’albergo a Rimini, il giorno di San Valentino, stroncato da un’overdose. Nella città di Pantani vive la sua favola il giovane cesenate, Manuel Belletti (al suo primo Giro), che vince sulle strade dove si allena quotidianamente. La tappa passa davanti l’uscio di casa-Belletti, ad appena 5 chilometri dal traguardo. Ci sono tutti a incitarlo: parenti, amici, gli iscritti al suo fans club. E il romagnolo, bravo a inserirsi nella lunga fuga di giornata, si stacca sulle rampe del temuto Barbotto, ma poi rientra in discesa e sfodera una volata d’autore battendo il favorito neozelandese Henderson. Uno spunto irresistibile, che sorprende per forza, classe e tempismo. Dopo l’arrivo

Manuel Belletti, 24 anni, grafico pubblicitario, al suo primo Giro, piange sul podio di Cesenativo a pochi chilometri da casa sua. In volata ha battuto il favorito Henderson

IERI & OGGI Y ORDINE D’ARRIVO Porto Recanati-Cesenatico: 1) Belletti Manuel (Colnago-Ita)checoprei 223chilometriin 5ore 2’12”alla mediadi40,892,2)Henderson (Nzl) st, 3) Mayoz Echeverria (Esp) st, 4) Voss (Ger) st, 5) Lang (Ger) st YCLASSIFICA:1)PorteRichie(Aus)2)Arroyo(Esp)a1’42”,3)Kiserlovksi(Cro)a 1’56”, 4) Tondo Volpini (Esp) a 3’54”, 5) Agnoli (Ita) a 4’41”, 8) Sastre a 7’09”, 10) Wigginsa8’14” 13)Vinokourova9’48”,14)Karpetsa10’06”,15)Evansa11’10”, 16) Nibali 11’18” 17) Basso a 11’18”, 20) Garzelli a 12’32”, 21) Cunego a 12’32”, 22) Scarponi a 12’54. YLATAPPADIOGGI:Ferrara-Asolodi205km.conlasalitadelMonteGrappa(1˚ cat. quota 1.675), a 40 km. dal traguardo.

Manuel, grafico pubblicitario di 24 anni dalla faccia pulita, alza gli occhi al cielo e scoppia in lacrime, mentre viene acclamato come un eroe per un’impresa che resterà scolpita nel cuore dei tifosi romagnoli. «Ho realizzato il sogno della vita. Vincere vicino casa mia, nella città di Marco, una tappa del Giro. Il giorno più bello, che dedico a tutti quei tifosi che mi hanno incoraggiato lungo la strada». Dal punto di vista MONTE GRAPPA, tecnico, la frazione OGGI SI SALE con le asperità del Perticara e il Barbotto, è Una tappa un flop perché i grandi non sfruttano le cadurissima: ratteristiche del percorso, ideali per attac20 chilometri chi. Come fanno i 17 di scalata coraggiosi di giornata che prendono il largo subito e resistono fino al traguardo, tra l’indifferenza del gruppo che sale tranquillamente pensando soprattutto all’odierna, lunga e dura scalata del Monte Grappa. La prima tappa senza sussulti di questo Giro viene animata solo dal russo Karpets che prova qualcosa di concreto e rosicchia 2’24” ai migliori in classifica. Per gli altri è un’occasione persa. I 20 chilometri di ascesa al Monte Grappa e la lunghissima e impegnativa discesa potranno dare un altro scossone alla classifica, dopo il giorno di tregua. In attesa del terribile Zoncolan. © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 36 - 22/05/10-N:

36

IL MESSAGGERO SABATO

AUTO E MOTORI

22 MAGGIO 2010

SILENZIO ASSOLUTO

IL GIOIELLO DELLA PIAGGIO

Il leader allunga il passo: un Beverly tutto nuovo di ANTONINO PANE

MILANO - Duecentosettantamila Beverly. Un trionfo. Uno scooter venduto in 33 Paesi che ha portato la Piaggio a numeri di produzione molto simili a quelli di una azienda automobilistica. Un successo crescente che non deve arrestarsi: ed ecco allora che arriva la nuova versione mentre quella in vendita fino ad oggi è ancora la regina del segmento a ruota alta. Una scelta precisa, in linea - come ha spiegato Roberto Colanninno - con il fatto che i primi quattro mesi dell’anno hanno portato in casa Piaggio risultati migliori di quelli del 2009 tanto da convincere il patron della galassia Piaggio a dare il via libera a Ravi Chopra, il direttore generale di Piaggio India, per la costruzione della Vespa in India. Ma gli occhi di Colaninno non si staccano neanche per un secondo dal nuovo Beverly, dal suo look accattivante che, anche se tutto nuovo, conferma la familiarità con le precedenti versioni. Luci a led sia

GRANDE COMFORT Comodo e silenzioso, il Beverly ha vibrazioni quasi inesistenti

avanti che dietro, cuciture della sella a vista, ruote con venti razze. E poi il bauletto con apertura elettrica dove entrano ben sistemati due caschi fulljet(peraltro offertiin vendita con lo stesso colore dello scooter). Questi particolari danno al Beverly una fisionomia elegante, particolarmente adatta all’utilizzatore tipico di questo mezzo: un uomo di età compresa tra i 30 e i 50 ani. Ma le sensazioni migliori il nuovo Beverly le offre alla guida. I due motori da 125 e 300 cc, entrambi ad iniezione elettronica, assecondano una guida piacevole sia nel traffico cittadino sia sulle strade extraurbane. Poi ci sono le specifiche. Sul modello da 300 cc il freno ante-

riore da 300 millimetri riduce notevolmente lo sforzo di frenata: basti pensare che rispetto alla precedente versione la spintada applicare sulla manopola del freno in caso di emergenza si riduce del 30%. Il 125, invece, grazie all’iniezione elettronica riduce i consumi del 25% e anche i costi di manutenzione complessiva si abbattono di un buon 20%. Infine l’autonomia: il Beverly 300 monta un serbatoio di 12,5 litri:questosignifica che con un pieno si possono percorrere qualcosa come 370 chilometri. Ma i risultati migliori i tecnici Piaggio li hanno ottenuti sulla sicurezza e sul comfort. La guida è intuitiva, grazie al telaio rigido il mezzo asseconda la traiettoria desiderata in curva senza forzature. Il tunnel centrale e la struttura portante a doppia culla hanno anche il benefico effetto di ridurre le vibrazioni. Secondo i dati forniti dalla Casa proprio le vibrazioni rispetto al concorrente più vicino, l’Honda Sh 300,sono ridotte del 20%; inoltre la posizione di guida, con la seduta a 790 millimetri dal suolo, consente di sistemare le gambe in maniera corretta e di avere un facile appoggio in caso di veicolo fermo. Cinque le colorazioni disponibili, tutte molto eleganti: dal beige al nero passando per il ricercatissimo bianco e il blu. E ora i prezzi. I nuovi Beverly costano 4.290 euro quello con motore da 300 cc; 4.100 euro quello con motore da 125 cc.

IL PIÙ VENDUTO La Piaggio ha venduto 270mila Beverly. Il nuovo modello monta un disco del freno anteriore con un diametro di 300 millimetri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La Opel Ampera è spinta da un motore elettrico che eroga 111 kW e 370 Nm di coppia. Le batterie al litio garantiscono un’autonomia di 60 chilometri ad emissioni zero. Terminata l’energia vengono ricaricate da un propulsore 1.4 a benzina che fa da generatore

di NICOLA DESIDERIO

FRANCOFORTE - Estendere il concetto di ibrido e, allo stesso tempo quello di elettrico. Sta proprio nella parola “estensione” la cifra della Opel Ampera, l’elettrica ad autonomia estesa che promette con una ricarica fatta dalla spina di casa in 3 ore di percorrere 60 km per poi far entrare in azione il motore a benzina capace di assicurare altri 500 km di autonomia. Insomma meglio dell’ibrido plug-in, al quale assomiglia molto, e meglio anche dell’elettrico rispetto al quale toglie ogni ansia legata a un tema assai semplice: ci torno a casa o no? Una domanda che pone il tema tecnico essenziale per la mobilità del futuro e al quale General Motors dà la sua risposta con Ampera, attesa al debutto nel 2012 preceduta negli Usa dalla gemella eterozigote Chevrolet Volt, anche lei destinata tuttavia ad arrivare in Europa con la prospettiva di vedere ingammaancheun monovolume basato sulla stessa piattaforma definita Voltec. Il motore elettrico, l’unico ad essere collegato alle ruote, eroga 111 kW e una coppia di 370 Nm disponibile già allo spunto, garanzia di accelerazione da 0 a 100 km /h in 9 secondi, una velocità massima limitata dall’elettronica a 160 km/h e risposta immediata ogni volta che si preme l’acceleratore. A dargli nutrimento c’è una batteria agli ioni di litio che la GM stessa realizza con 220 celle fornite dalla coreana LG Chem e assemblate a

In arrivo un cambio generazionale: vetture con le batterie al litio che hanno spazio, velocità e autonomia adeguate

Aria

Opel Ampera, elettrica ad autonomia “estesa”

Brownstown Township, a pochi chilometri da Hamtramck, cittadina del Michigan dove Ampera e Volt saranno costruite. La batteria è a forma di T e si trova sotto i sedili anteriori e nel tunnel della vettura, la sua struttura esterna ha funzione portante nell’irrigidire il telaio e la sua presenza, pur pesando 180 kg e togliendo ogni speranza al quinto passeggero, consente di avere un bagagliaio di buona capacità, abbassa il baricentro e migliora il bilanciamen-

to delle masse sui due assali. Si carica attraverso lo sportellino che si trova poco sotto il retrovisore laterale lato guida, ma viene sfruttata solo a metà della sua capacità di 16 kW/h per poterne garantire una vita di 10 anni o 240mila km. L’Ampera, una volta caricata a casa, assicura 60 km di guida ad emissioni zero, poi interviene l’1,4 litri a benzina che fa da generatore supportando la ricarica della batteria. Il risultato è che i consumi sono di 1,6 litri/100

km con emissioni di CO2 pari a 40 g/km, almeno per i primi 100 km, grazie anche alla linea profilatissima. La tedesca impressiona per il silenzio “liscio” nel quale muove i primi metri e questo ingigantisce l’intrusione del motore a benzina non appena lo stato di carica della batteria cala e la richiesta di prestazioni invece cresce. Futuristico e sportivo anche l’abitacolo, con un display di fronte al pilota e uno al centro della plancia le cui visualizzazioni cambiano di colore e disposizione a seconda del tipo di guida. Particolare anche la leva del cambio che in realtà non è neppure tale, ma funziona come un automatico. La sensazione è di stare su un’auto sportiva, ma l’obiettivo dell’Ampera, prima di divertire, è rassicurare facendone un’auto di massa a partire dal lancio previsto nel 2012. È tutto da scoprire se riuscirà a farlo anche con il prezzo che, dopo l’autonomia, è la sfida principale posta dall’elettrificazione dell’automobile. © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 37 - 22/05/10-N:

37

IL MESSAGGERO SABATO

AUTO E MOTORI 37

22 MAGGIO 2010

ESORDIO IN OLANDA E PORTOGALLO

UNA “MEDIA” MOLTO ALTA

Dopo il grande interesse suscitato in Giappone e negli Stati Uniti, la Nissan Leaf è pronta allo sbarco in Europa: entro l’anno sarà in vendita in Olanda e in Portogallo

La casa tedesca del gruppo GM e la rivale giapponese sono pronte al grande passo

nuova IL PIENO ALLA SPINA La strumentazione digitale della Leaf è all’avanguardia, la ricarica si può effettuare in otto ore dalla normale presa di corrente di casa grazie ad uno sportelletto sul frontale. Con un pieno si possono percorrere 140 chilometri, la velocità massima raggiunge i 160 km/h

di SERGIO TROISE

LONDRA - L’auto elettrica è considerata da molti ancora una ipotesi. E la data di arrivo un’incognita. Ma tira un’aria nuova, in giro per il mondo, e ora anche in Europa. C’è infatti chi ha intrapreso con determinazione la strada che porta alle emissioni zero e va avanti spedito, fissando scadenze, piani di produzione, listini. È il caso della Nissan, che - forte dell’alleanza con Renault - ha appena annunciato un prezzo inferiore ai 30.000 euro (al netto degli incentivi statali) per la sua Leaf, prima auto elettrica di serie del segmento C (quello della Golf, per intendersi), pronta a debuttare in Europa (ma anche in Giappone e Usa) a partire da dicembre di quest’anno. Faranno da apripista Olan-

zionare l’acquisto. In passerella da tempo (saloni di Ginevra, Tokio, Pechino), Nissan Leaf è una sorta di maxi-Micra capace di distinguersi per le caratteristiche assimilabili a quelle di un’auto tradizionale: ha 5 porte, 5 posti, bagagliaio capiente, dotazioni complete, comprensive di climatizzatore, navigatore satellitare, retrocamera per il parcheggio, connettività con gli smart-phone, oltre che, naturalmente, un motore elettrico da 80 kW (109 cv) e la presa per la ricarica. Il tempo previsto per un pieno di energia è di 8 ore (l’ideale è farlo di notte) e l’autonomia è di 160 chilometri. Ma è prevista anche una ricarica rapida, che in 30 minuti fornisce l’80% dell’energia. La velocità massima è di 140 km/h, il costo di gestione medio circa 600 euro l’anno meno di un’auto tradizionale. Forti anche dei buoni riscontri già registrati per le prenotazioni on-line in Giappone e Usa, dove Leaf costerà l’equivalente di 24.000 e 18.760 euro, alla Nissan sono molto ottimisti. Del resto l’alleanza con Renault ha prodotto un investimento sull’auto elettrica di ben 4 miliardi di euro: un’operazione colossale, dunque, che porterà otto nuovi modelli dei due marchi, cinque fabbriche di batterie e sette impianti di assemblaggio. Tra questi c’è anche Sunderland, il maggiore del Regno Unito, dove la produzione di Leaf avrà inizio nel 2013. Tra i paesi maggiormente interessati, anche la Cina, dove nel 2011 scatteranno piani “emissioni zero” in ben 13 città pilota.

Nissan Leaf, un’auto vera a inquinamento zero da e Portogallo, poi a febbraio del 2011 sarà la volta di Irlanda e Gran Bretagna: tutti paesi i cui governi hanno varato politiche ambientali all’avanguardia, che prevedono consistenti incentivi e infrastrutture per la ricarica delle batterie. Condizioni, queste, per ora non previste in Italia, dove la Leaf arriverà a giugno 2012, ma ad un

IL LISTINO La Nissan ha illustrato il piano di lancio europeo della Leaf: nei paesi dove ci sono gli incentivi il listino partirà da meno di 30mila euro

prezzo - se così resteranno le cose - di circa 33.000 euro, ovvero il listino base senza incentivi di alcun tipo. Nei Paesi Bassi, invece, l’elettrica Nissan costerà da 6.000 a 19.000 euro in meno, grazie ai vantaggi fiscali concessi a privati e aziende. 29.995 euro il prezzo fissato in Irlanda e Portogallo, 27.471 in Gran Bretagna. Particolare importante, questi prezzi comprendono le batterie agli ioni di litio, prodotte dall’alleanza Renault-Nissan-Nec, in forza di un investimento comune di 80 milioni di euro. Da giugno l’auto sarà prenotabile on-line, entrando in un apposito sito Nissan; a novembre si potrà dare conferma, a dicembre perfe-

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mazda6, il Giappone sfida il lusso tedesco BARCELLONA - Ce ne siamo un po’ dimenticati, forse, ma i primi profeti della qualità globale sono stati i giapponesi: attenti, precisi, meticolosi, ancora oggi continuano a dare lezioni in materia, con risultati a volte sorprendenti. Prendi quelli della Mazda, piccolo marchio rimasto isolato nell’eremo produttivo di Hiroshima: niente fabbriche europee o americane, soltanto centri di design e una centrale operativa a Leverkusen per la distribuzione delle auto (e dei ricambi) nel Vecchio Continente. Orgogliosi della loro scelta, la portano avanti con coerenza, dicendosi «soddisfatti di produrre “solo” un milione e mezzo di auto all’anno, checché ne dica Marchionne», e soprattutto convinti di proporre all’attenzione del mercato auto di qualità, in grado di competere con la migliore produzione tedesca, ma con listini più convenienti. Lo hanno ribadito, i vertici giapponesi (e italiani) della casa nipponica, alla presentazione della nuova Mazda6, ovvero del facelift della fortunata “media” di segmento D: una macchina che da quando ha debuttato, nel 2002, ha fatto della sportività, del design e della tecnologia le sue armi migliori. Un’auto difficile da migliorare, dunque, dopo i primi due restyling (2005 e 2007) che ne avevano già esaltato le qualità fondamentali. Eppure i tecnici di Hiroshima ce l’hanno fatta. Pur senza stravolgere aspetto e contenuti, hanno trovato il modo di introdurre ben 400 modifiche. Quando dici: sono i dettagli che fanno la differenza. E così, ritocca le sospensioni davanti (a doppio braccio oscillante) e dietro (multilink), rivedi lo sterzo, affina l’aerodinamica, correg-

gi lo stile del frontale, metti fari diversi (auto-adattativi),ridisegna le luci posteriori, cambia i cerchi in lega da (più leggeri di un chilo ciascuno), rendi gli interni più ricchi e razionali: il risultato finale è una bella macchina di classe premium, lunga quasi 5 metri (4,755 la berlina, 4,785 la station), capace di esaltare il design sportivo, ma anche comportamento dinamico, comfort, sicurezza (5 stelle EuroNCAP), efficienza complessiva. Il discorso, naturalmente, riguarda anche le motorizzazioni, ora tutte Euro 5. Rinnovate in nome del rispetto ambientale, rispondono all’ormai irrinunciabile equazione «più prestazioni, meno consumi e meno emissioni». Il propulsore più interessante è il nuovo 2.2 diesel, ora con turbo a geometria variabile, declinato nelle potenze di 129, 163 e 180 cv. Il meno potente dei tre è il più parco, con consumi di gasolio di 5,2 l/100 km e appena 138 g/km di CO2. Ma a dire il vero anche l’high power da 180 cv se la cava bene, con consumi di 5,4 l/100 km e 142 g/km di CO2, valori in linea con quelli della versione intermedia da 163 cv. Tra i benzina, resta disponibile l’1.8 da 120 cv, ma la novità è il 2.0 litri a iniezione diretta, con potenza di 155 cv, consumi di 6,9 l/100 km ed emissioni di CO2 di 161 g/km. Tutti molto silenziosi, sono abbinati ad un cambio manuale a 6 marce, ad eccezione del 2.0 benzina, disponibile anche con un automatico a 5 rapporti. Con un listino compreso tra 22.100 e 32.600 euro, è ok anche il rapporto qualità/prezzo. Anzi, è il pregio migliore. S. T. © RIPRODUZIONE RISERVATA

MIGLIORATA IN PROFONDITÀ La nuova generazione di Mazda6 è prodotta in Giappone e sfoggia oltre 400 modifiche che migliorano qualità, sicurezza e comfort. Il nuovo motore turbodiesel è disponibile in tre diversi livelli di potenza e garantisce livelli di consumo ed emissioni molto bassi


-MSGR - 20 CITTA - 38 - 22/05/10-N:

38

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


-MSGR - 20 CITTA - 39 - 22/05/10-N:R.CITTA'

ABCD SABATO 22 MAGGIO 2010 Per la rubrica delle lettere scrivere a “Via del Tritone 152” Email: cronaca@ilmessaggero.it Il sole sorge alle Tramonta alle La luna sorge alle Cala alle Temperatura min. Max Umidità

5.44 20.30 14.36 2.13 13˚ 21˚ 48%

Carabinieri Polizia Vigili del Fuoco Guardia di Finanza Emerg. Sanitaria Questura Prefettura

Santa Rita da Cascia Nata nel 1381 sulle montagne umbre,a Roccaporena, a 13anni sposava un uomo violento e brutale che morirà assassinato. Rimasta vedova dopo 18 anni, e poi sola quando anche i due figli morirono, entrò nel monastero di Cascia.

112 113 115 117 118 06-46861 06-67291

Gli uffici della Cronaca sono aperti dalle 10 alle 24 via del Tritone 152 00187 Roma Tel: 06/4720224 - 06/4720228 Fax: 06/4720446 Comune di Roma (24h) 060606 Vigili Urbani 06-67691 Polizia Stradale 06-22101 Soccorso stradale 803116 Croce Rossa 06-5510 Emergenza in mare 1530 Telefono azzurro 19696 Guardiamedica 06-570600

Sala operativa Sociale del Comune (Giorno e notte) 800440022 Recup: prenotazioni esami clinici 803333 Centri antiveleni: Pol. Gemelli 06-3054343 Pol. Umberto I 06-49978000

Acea clienti elett. 800-199900 Acea clienti acqua 800-130331 Acea elett. guasti 800-130336 Acea acqua guasti 800-130335 Italgas 800-900999 Corpo Forestale 1515 Alcolisti anonimi 06-4825714 Pronto Farmacia 06228941

Aità pe’ la scenta Aiutare per la discesa. Si tratta insomma di un aiuto inutile, anzi dannoso, che aggrava e peggiora la situazione di chi lo riceve. (Lino Cascioli- La lingua di Roma- Il Parnaso)

METEO Viterbo

SITUAZIONE poco nuvoloso

Rieti

VENTI deboli da Nord-Ovest

ROMA Frosinone Latina

MARI mossi

StrettadelComuneperabbatterelelisted’attesa:lanuovaautocertificazioneincluderàancheautodiproprietàeiscrizioneacircoliprivati

Asili,controllisulredditodellefamiglie L’assessoreLeo:«Chiattestailfalsoperderàilposto».IncampoanchelaFinanza SICUREZZA

IL CASO

Sulla Roma-Viterbo colonnine Sos ancora impacchettate

Ostia,discoteche apertefino alle7.È polemica

Piano del Campidoglio per verificare il reale tenore di vita dei genitori dei bimbi che chiedono l’iscrizione agli asili nido comunali. Dopo le proteste delle famiglie dei bambini esclusi dalle ultime graduatorie pubblicate, adesso ci sarà una stretta nei controlli: i richiedenti dovranno dichiarare anche se posseggono auto di lusso o se sono iscritti a circoli privati. «L’Agenzia delle entrate farà più controlli - sottolinea l’assessore capitolino al bilancio Maurizio Leo - Chi ha dichiarato il falso sarà escluso dalla lista».

Il XIII Municipio prolunga l’orario: contrari residenti e forze dell’ordine

Brugnara all’interno

LA

Mameli, bambini portano un nuovo tricolore almonumento

Una colonnina Sos nella stazione Valle Aurelia

Troneggiano da mesi le colonnine Sos sulle banchine di quattordici stazioni della Fr3 Roma-Viterbo, incartate e incellofanate, ma rigorosamente ancora «inutilizzate», tuonano i pendolari. Sembra davvero una beffa «pensare di sentirti finalmente sicuro e realizzare che invece sono spente, e quindi non funzionano è davvero assurdo», si sfoga Luigi Bianco, che da anni utilizza il treno per recarsi a lavoro. «La sera, soprattutto d’inverno, prendere il treno è una desolazione spiega un’anziana signora nella stazione di Valle Aurelia - non c’è anima viva e pensare che se schiacci quel pulsante qualcuno possa sentire ti tranquillizza sicuramente». Panarella all’interno

DOPO L’AGGRESSIONE A OSTIA

«Noiprofessoriintrincea controibullidellescuole»

La scuola di Ostia dove è avvenuta l’aggressione

Dopo che un’insegnante di Ostia è stata aggredita dai parenti di una studentessa bulla che aveva rimproverato, i docenti dicono di «essere in trincea». Molti prof romani danno la colpa alle famiglie.

Troili all’interno

Stasera riaprono le discoteche in riva al mare. E quest’anno, per la prima volta, nel week end potranno rimanere aperte fino alle 7 del mattino. Lo ha deciso il XIII municipio che ha approvato una delibera sui locali notturni estivi. Niente di fatto ancora a Fregene. Mancini all’interno

Bogliolo all’interno

Prontalarivoluzione:manageracasa,arrivanoicommissari.Nuoviconfiniperleaziendesanitarie

Sanità, al setaccio i conti delle Asl Idirigentia rapporto dallapresidente Polverini per individuaregli sprechi nei bilanci Vertice del presidente della Regione, Renata Polverini con i direttori generali delle Asl. In queste ore sta verificando tutti i conti delle Aziende. Come ha giàdetto neigiorni scorsi, «stanno emergendo sprechi, stiamo recuperando soldi». Sui tagli dei posti letto ieri ha detto: «Non vogliamo tagliare, ma riconvertire». Emma Bonino ha avvertito: «Il tempo sta passando, eppure Renata Polverini sapeva che ci sono delle scadenze per presentare il piano. Così si va verso l’aumento delle tasse». Preoccupato l’Udc: «La Polverininon ci sta coinvolgendo nelle scelte». Intanto, a fine giugno scade la proroga degli incarichi di gran parte dei direttorigeneralidelle Asl. L’orientamento della Regione è di un ricambio totale, con la formula del commissariamento. Saranno ridefiniti i confini delle Asl. Il Pd: «Occhio a non creare mostri ingovernabili».

Studio Nomentano www.studionomentano.it - segreteria@studionomentano.it

Tel.0686895611

TC 64 STRATI CARDIO TC Via Nomentana 550 -Roma

MANIFESTAZIONE

GIORNO E NOTTE

IL

CONCERTO

IAO Fede! Sono Jessica, ho 16 anni e scrivoda Roma.Due annifa ho conosciuto Federico, un ragazzo buffo di cui mi sono innamorata. Non siamo mai stati insieme. Non perché non lo volessimo, ma credo che non fosse il nostro momento. Sapeva che lo amavo ma non ha fatto altro che deludermi. Così per dimenticarlo ho frequentato altri ragazzi, tra cui un secondo Federico con cui sono stata due settimane e poi l’ho lasciato e per questo ho sofferto molto.Ma il veroproblema è chedopo il mio primo amore non sono più riuscita a legarmi a nessuno. Avevo sofferto così tanto che ferivo per non essere ferita. E continuo a farlo. Orafrequentoun altroragazzo, mipiacee mifa stare bene. Il problema?! Ho paura di fare lo stesso sbaglio, di ferirlo, di non meritare l’affetto di nessuno. Non riesco a capirmi e nessuno mi capisce. Credo di non meritare l’affetto di nessuno. Scusa lo sfogo ma sono una ragazza solare, un po’ timida, molto romantica. Credo di essere tra le ultime mie coetanee a credere ancora nell’amore. Vorrei anch’io trovare l’amore, quello vero,quelloche dureràper sempre. Ma nella vita reale queste cose succedono davvero?! Ciao, Jessica! Se posso sdrammatizzare direi che non sei stata molto fortunata coi miei omonimi! Speriamo in nomi migliori! A parte gli scherzi, sì, l’amore vero esiste. Altrimenti non potremmo raccontarlo nei libri e nei film. Quando si soffre la prima reazione istintiva è di proteggersi per evitare che accada ancora. E questa difesa a volte diventa estrema, fino al punto di aggredire (metaforicamente) per non essere aggrediti. Ma così, Jessica, non si vive. Ci si trascina giorno dopo giorno finché non ci sveglieremo una mattina realizzando di aver buttato via tempo prezioso che non tornerà più. L’errore più grande che si possa commettere. Stai vivendo una storia. Perché ti tormenti con quello che sarebbe potuto essere col primo Federico? Hai fatto delle scelte. Ci sarà un motivo valido... Se non sei convinta, meglio stare da sola per un po’. Ma se stai bene, goditi la situazione. Dipende solo da te. Non c’è nulla di sbagliato in quello che fai e che senti. Cerca solo di non autocommiserarti dicendo che nessuno ti capisce. Libera la mente e il cuore.

Iltempo è prezioso enon tornapiù

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scrivete a: postagiovane@ilmessaggero.it

22 maggio 1939 Armando Trovajoli, Enrico Brignano e Gino Landi

Valerio Scanu in concerto

Brignano fa Rugantino fila di attrici per interpretare Rosetta

Valerio Scanu il vincitore di Sanremo all’Atlantic Live

Rinaudo all’interno

Zampa all’interno

Evangelisti all’interno

di ENRICO GREGORI

L

L’amore? Deve essere vissutopienamente C

ORENZO e Sabrina erano entrati nell’enoteca per bere qualcosa. «Aperitivo o happy hour?», chiese il cameriere. «Aperit...», provò a rispondere Lorenzo che, però, fu sovrastato da Sabrina. «Happy hour», disse lei ostentando una grande confidenza con le tendenze in voga. «Scusa si te sembro ’n troglodita cominciò Lorenzo con non poca titubanza - ma che sarebbe l’happy hour?». «Sarebbe un aperitivo», rispose Sabrina. Prima che Lorenzo potesse replicare, Sabrina aggiunse: «Ma è un aperitivo più simpatico, più moderno». «E più caro», aggiunse Lorenzo.

Happy hour «Non di molto, ma è una moda europea. E ormai, caro mio, siamo in Europa. Tutti i gusti e tutte le tradizioni si integrano». Mentre Sabrina stava finendo la sua spiegazione, il cameriere portò due bicchieri di vino bianco e una fiamminga nella quale c’era frittata coi funghi, due mini-porzioni di lasagne, gamberetti in salsa rosa, bruschette al pesto, fagioli con olio e cipolla, ceci, pure’ di piselli, rustici e pizzette rosse. «Che è?», fece Lorenzo sgranando gli occhi.

«Questo è il nostro happy hour». «A me me pare ’n banchetto de matrimonio. Robba da matti, ma come famo fra tre ore a cena’?». «Oh, ma sono tutti assaggini, cose leggere. Insomma, a Londra come fanno?». «Ma che me frega a me come fanno a Londra. Se vede che lì ar posto dello stomaco ch’anno du’ zampogne». «Non farmi fare le solite figure», disse Sabrina cominciando a mangiare i gamberetti. Qualche giorno dopo, Lorenzo stava guardando la televisione mentre Sabrina si alzò per andare in cucina. «Amo’, scuseme - disse Lorenzo - già che vai dellà, me riporti du’ grisini?». «E bravo, così dopo quando si cena hai lo stomaco chiuso». © RIPRODUZIONE RISERVATA

A Roma, gruppi di studenti con l’uniforme del GUF (Giovani Universitari Fascisti) manifestano nelle piazze per festeggiare il Patto d’Acciaio fra Italia e Germania, firmato a Berlino con Hitler dal ministro degli esteri Galeazzo Ciano. Ciano, che odia i tedeschi, al ritorno a Roma racconterà barzellette antinaziste al club del golf dell’Acquasanta. Hitler, informato, si vendicherà sollecitando la sua fucilazione a Verona nel 1944. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Via Prenestina, 1520 Roma tel. 06 22.44.57.53 - Fax 06 22.44.56.63 • Via Gregorio VII, 428 Roma tel. 06 66.01.93.03 • Via C.L. Bragaglia, 102 Porta di Roma tel. 06 87.07.10.89 www.lineagaggioli.it • info@lineagaggioli.it


-MSGR - 20 CITTA - 40 - 22/05/10-N:R.CITTA'

40

CRONACA DI ROMA

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

LA CITTÀ DELLE REGOLE Dopo le proteste degli esclusi, da metà giugnosi dovrà indicare anche se sipossiede un’auto di lusso ose siè iscritti a circoli sportivi privati

LA MANIFESTAZIONE

Evvival’Italia:200bimbi portanoilnuovotricolore al monumento di Mameli di LAURA BOGLIOLO Ad oggi i bimbi ammessi sono 10.851: gli esclusi 7.860

Asili,nuovidocumentiperlegraduatorie StrettadelComune:lefamigliedovrannodichiarareoltrealredditoancheiltenoredivita di LUCA BRUGNARA Oltre alla dichiarazione del Misure più rigide e aumento reddito Isee, dovranno fornire dei controlli per evitare che i al municipio altre informazio“furbi” aggirino le regole di- ni come, per esempio,il posseschiarando il falso. Le iscrizioni so di auto di lusso, fuoristrada, agli asili nido comunali saran- l’eventuale iscrizione a circoli no sottoposte già da quest’an- sportivi privati». Fino all’inino, almomento del perfeziona- zio della prossima settimana, gli uffici nido dei mento della rimunicipi accolchiesta, a norme gono i ricorsi depiù restrittive, gli esclusi, per per garantire che MAURIZIO LEO l’accesso corri- (assessore al Bilancio) poi stilare la graduatoriadefinitisponda davvero alla situazione «L’Agenzia per le Entrate va entro metà giugno. Le novieconomica delle tà scatteranno famiglie. Lo ha faràpiùcontrolli:chiha poche settimane deciso il Campidopo, quando le doglio, con un dichiaratoilfalsosarà famigliedeibampiano elaborato biniammessi dodagli assessori al- esclusodallalista» vranno conferle Politiche edumare la domancative, Laura da. Marsilio e al Bilancio, MauriIeri, l’assessore alla Scuola zio Leo. In questi giorni, sono uscite aveva anticipato la possibilità le graduatorie provvisorie per di modifiche e integrazioni al un posto al nido nel parametro Isee. «In attesa che 2010/2011, con polemiche da la disciplina Isee, di carattere parte dei primi esclusi. «Per il nazionale - spiega Marsilio venga rivista sulla base di prinperfezionamento della domancipi corrispondenti alle mutada di iscrizione - evidenziano te esigenze dellefamiglie, interdal Comune - sarà chiesto ai verremosulla modalità divalugenitori di compilare un nuo- tazione della condizione reddivofoglio redditometro, ad inte- tuale, con iniziative simili a grazione dei moduli presentati quelle che abbiamo già varato al momento della domanda. a favore dei lavoratori atipici e nei casi in cui entrambi i genitori sono lavoratori». Attualmente, il punteggio che determina le graduatorie,è determinato da parametri sulle condizioni sociali e familiari. In caso di parità di punteggio, è

ammesso chi presenta un reddito Isee più basso. Le modifiche garantiranno una maggiore equità già per gli iscritti da settembre. «Sono ulteriori indicatori utili a fotografare con esattezza la situazione patrimoniale dei genitori - afferma Leo - ma soprattutto di un deterrente nei confronti di chi, presentando dichiarazioni dei redditi incompatibili con l’effettivo tenore di vita, cerca di ottenere la precedenza in graduatoria». In aumento, i controlli incrociati, tra anagrafe tributaria e reddito Isee dichiarato. «Roma Entrate - aggiunge Leo - verificherà la regolarità delle autocertificazioni presentate, sulla base dei riscontri con l’Anagrafe tributaria. Il Comune, poi, chiederà la collaborazione della Guardia di Finanza cui segnalerà le situazioni su cui appaiono opportune indagini più approfondite: stiamo formalizzando un protocollo d’intesa che consentirà di accertare la veridicità delle dichiarazioni rese all’atto della domanda e di sanzionare, anche con l’esclusione dalla graduatoria, chi ha dichiarato il falso». Ad oggi, i bambini ammessi sono 10.851, gliesclusi, 7.860. © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’ANNUNCIO DEL SINDACO

Edalprossimoanno via al quoziente familiare Il quoziente familiare entrerà anche nelle graduatorie per gli asili nido. L’annuncio del Campidoglio arriva nel giorno in cui Gianni Alemanno, da Parma, lancia l’appello bipartisan del “Network delle città per la famiglia”, insieme a Pietro Vignali, sindaco di Parma sostenuto da una lista civica, al primo cittadino di Bari Michele Emiliano (Pd), e al sindaco leghista di Varese Attilio Fontana. «Il quoziente familiare deve essere alla base della futura riforma del fisco, perché il sostegno alla famiglia è la miglior risposta ai problemi sociali delPaese -sottolinea Alemanno - È sulle famiglie che si forma il reddito reale del Paese, per cui la scelta a favore della famiglia è una scelta a favore della realtà». Bisogna guardare alla concretezza delle persone e capire che se c’è crisi è anche perché le famigliefanno fatica - aggiunge il sindaco di Roma - La riforma deve essere ispirata alla sussidiarietà e avere come punto di riferimento la società civile». Gianni Alemanno Barbara Saltamartini, deputata Pdl, propone «di costituire un gruppo di parlamentari bipartisan, per promuovere una riforma fiscale a favore della famiglia. E la Regione, dice Renata Polverini, vuole varare un assegno alle famiglie «sulla base del quoziente familiare, fino ad arrivare a servizi pubblici gratuiti per le famiglie, rispetto alla loro composizione e posizione economica». D’accordo con l’iniziativa di Alemanno è l’Udc: «Adesso alla giunta capitolina non resta altro che dimostrare la propria volontà politica di introdurre concretamente il “quoziente familiare” nella Capitale», commenta Alessandro Onorato, capogruppo in consiglio comunale.

C’è un nuovo Tricolore adagiato sulla scultura di Goffredo Mameli al Cimitero Monumentale Verano. Sopra è impressa lascritta “Il presidentedella Repubblica”. Alla base della scultura niente più fiori secchi e terriccio, ma garofani rossi e rose bianche. Gli angeli dell’eroe risorgimentale si sono presentati ieri mattina cantando Fratelli d’Italia e sventolando bandierine verdi, bianche e rosse. Oltre 200 bimbi di scuole elementari e medie hanno celebrato l’autore dell’Inno nell’evento Evviva l’Italia organizzato dall’Associazione culturale Fellini, dopo le denunce sul degrado del monumento. Il Quirinale ha inviato una lettera di apprezzamento dell’iniziativa e un nuovo Tricolore che ha sostituito quello logoro, con gli angoli stracciati che da tempo ricopriva la scultura dell’autore dell’Inno. Madrina dell’evento Virna Lisi, stretta al nipotino Riccardo di sei anni. «E’ sempre meraviglioso partecipare a una giornata che ha come protagonisti i bambini - ha detto la bellissima attrice - è importante ricordare l’Unità d’Italia, purtroppo i più piccoli hanno perso il senso dell’attaccamento alla patria, all’Italia, il più bel paese del mondo, ancora mi commuovo quando sento Fratelli d’Italia» Ad aprire la cerimonia Annalisa, 5 anni, che indossando una fascia tricolore ha Virna Lisi (foto SCHIAVON-TOIATI) cantato i primi versi dell’Inno. Poi una poesia, la Spigolatrice di Sapri, di Luigi Mercatini. I bimbi hanno fatto silenzio quando sulle note di Va Pensiero, cantate con particolare commozione dalla Lisi, il presidente dell’associazione, Giampiero Darini, ha voluto ricordare Luigi Pascazio e Massimiliano Ramadù, uccisi in Afghanistan. Presente alla manifestazione anche Isabella Rauti, componente dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio. «Le celebrazioni del 150˚ anniversario dell’Unità d’Italia – ha detto la Rauti – devono rappresentare per tutti, e in particolare per le giovani generazioni, l’occasione per riaffermare il senso di appartenenza alla Nazione, il valore della Patria e l’identità nazionale». «I bambini non sapevano nulla del Risorgimento spiega Lavinia Grelli, insegnate alla scuola Cavour di Castel Madama - non sapevano neanche chi fosse Mameli». Anche ieri qualcuno ha continuato ad avere dei dubbi. «Mameli è un attore!» gridava un piccolo.

Fa.Ro. © RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 41 - 22/05/10-N:

41

CRONACA 41 DI ROMA 41

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

Dastaseraapronolediscotecheinrivaalmare: dopole 3di notteriduzioni sonoredel 30 percento di GIULIO MANCINI

Ballare tutta la notte sulla spiaggia e aspettare l’alba sul bagnasciuga. Già da oggi, con l’inaugurazione della stagione fissata in una dozzina di locali, è un’emozione che si potrà provare a Ostia. In un mare di polemiche, infatti, le discoteche sono state autorizzate a restare aperte sino alle sette del mattino. Il provvedimento è stato firmato ieri dal presidente del XIII Municipio,Giacomo Vizzani. Preannunciato tre settimane fa, ha tardato per la non unanimeconvinzionedelle forze dell’ordine. Il timore è che al caos che ogni estate esplode durante la notte sul lungomare di Ostia, tra ingorghi inestricabili e decibel incontrollati, si aggiunga anche il richiamo di folle attratte da un orario che a Roma non ha precedenti nelle manifestazioni all’aperto. «L’obiettivo di questa iniziativa, che sarà sperimentata per un mese K spiega il mini-sindaco Vizzani K è quello dievitare quellaforma di schiamazzie di fracasso che si determina all’uscita in blocco dalle discoteche. I residentihanno lamentato spesso la confusione sotto lefinestre delle abitazioni che deriva dai giovani. Anche su suggerimento della polizia municipale la soluzione a questo problema potrebbe essere tenere i clienti nei locali e diluire l’orario d’uscita». La norma prevede che i disc jockey dovranno ridurre il volume dell’amplificatore del 30 per cento dalle tre e del 60 percento dalle quattro del mattino. L’apertura sino alle sette è consentita il venerdì ed il sabato. Una terza apertura settimanale è autorizzatasino alle quattro e mezza ma dovrà esserepreavvisata alle autorità almeno due giorni prima. «Restano confermate le sanzioni già previste nell’estate 2009 K aggiunge Vizzani K Chi sarà sorpreso dai fonometri Arpa con emissioni acustiche sopra i livelli consentiti, alla seconda sanzione si vedrà ritirata l’autorizzazione a restare aperti oltre le due di notte». Nell’estate passata tre discoteche sono state sanzionate ciascuna due volte (Sporting

LA CITTÀ DELLE REGOLE

Il presidente Vizzani: «Ai gestori che sforeranno perduevolteilimitisaràrevocatalalicenza»

OSTIA

Isola Tiberina, i residenti diffidano le manifestazioni «No alle manifestazioni dell’Estate romana all’Isola Tiberina». Questa volta le proteste dei residenti si sono trasformate inun atto di diffida indirizzato al Campidoglio, firmato da Dina Nascetti, presidente dell’associazione Vivere Trastevere, che richiama l’attenzionesulla presenzanell’area interessata di due ospedali:il Fatebenefratelli (con 330 posti letto per ricoveri e 50 per il day hospital) e l’Israelita. Nell’atto si diffida l’amministrazione comunale «a non rilasciare, per l’estate 2010, Isola Tiberina qualsivoglia autorizzazione temporanea per questa manifestazione all’Isola Tiberina, ravvisandovi una palese violazione del dritto, costituzionalmente garantito, alla salute dei malati». Come aree alternative, per trasferire la kermesse estiva, l’associazione propone «lungotevere Ostiense e ponte Marconi, luoghi sicuramente più confacenti».

7:00 Nel fine settimana le discoteche del Lido potranno rimanere aperte fino all’alba

FREGENE

2:00 Il Comune di Fiumicino ancora non ha deciso: lo scorso anno la chiusura era fissata alel 2

LOTTA AL RUMORE

Da stasera riaprono le discoteche sul litorale. A Ostia il municipio ha dato l’ok per rimanere aperti fino all’alba (foto IPPOLITI)

Ostia, notti senza fine: si balla finoal mattino Delibera del XIII municipio: nel week end musica fino alle 7. E Fregene ancora non ha deciso Beach, Barkabar e Open bar) e altre due una volta. Ad un ulteriore controllo, l’11 luglio, le misurazioni oltre i livelli non sono state trasformate in sanzioni «in quanto - scrivono i vigili urbani - non si è riusciti a individuare la sorgente del

disturbo». Insomma, troppo fracasso indistinto per far cessare le danze. «Uno dei tre locali sanzionati due volte ha ottenuto la sospensiva dal Tar K rivela Vizzani K ma gli altri duenon otterranno l’autorizzazione a lavorare oltre le due di

notte». Perplessità sull’utilità dell’orario-lungo sono state espresse dal dirigente del commissariato di polizia, Antonio Franco. In un colloquio con il presidente del municipio avrebbe espresso timori che

non ci siano sufficienti forze in campo per garantire la pubblica sicurezza per tutta la notte e di fronte al prevedibile assalto. La questione sarà sottoposta al Questore e, di riflesso, al Prefetto. Soddisfatti, ovviamente, i

I GIOVANI

IL MOIGE

ANTONIO AFFINITA (direttore Moige)

«Così i ragazzi si metteranno in auto ancora più stanchi»

gestori dei locali. «L’amministrazione ha condotto bene questa vicenda - dichiara Fabrizio Martiradonna, presidente dell’associazione ”Notte e vita” K In questo modo, infatti, i ragazzi non usciranno tutti contemporaneamente

«E’ una decisione assurda e pericolosa»

«Cosìsievitadiusciresconvolti ecisimetteallaguidaconlaluce»

di LAURA BOGLIOLO

«Restare qualche ora in un luogo di decompressione può essere molto utile». Marco Rinaldi, 18 anni da poco, abituale frequentatore di discoteche, crede che la chiusura posticipata possa «evitare incidenti stradali, c’è sempre chi beve tanto e sarebbe un bene potersi riposare prima di mettersi in viaggio». Ma non c’è il rischio di bere di più? «Forse, ma tutto dipende dalla persona, chi vuole sballare lo farà comunque, indipendentemente dall’orario di chiusura del locale». I giovani si appellano quindi a una sorta di autoregolamentazione, «l’unico vero salvavita». Marco racconta che alcune persone, soprattutto minorenni, «dopo la disco evitano di tornare subito a casa per non farsi vedere stravolti, restare in un luogo sicuro è sempre meglio che vagabondare». Sara Iannilli, 20 anni, appuntamento fisso in discoteca ogni venerdì e sabato da quando era 17enne. «Sei sempre un po’ sconvolta quando esci dai locali, per la musica forte o perché - spiega - c’è chi beve troppo, quindi potrebbe essere vantaggioso riposarsi». E il problema dell’alcol a tutti i costi? «La discoteca può vietare la vendita di bevande a partire da una certa ora, ma chi vuole, riesce a comunque a trovare da bere, a Testaccio ad esempio ci sono venditori ambulanti». E lo spaccio di droga? «Beh, quello... non si può proprio controllare». Resta quindi il pericolo dello sballo senza sosta, stavolta, però fino alle 7 del mattino. «Si guiderebbe con la luce» spiega Claudio Piermarini, pr, d’accordo con il nuovo orario anche se, sottolinea, «bisogna vedere a che ora stopperanno la vendita di alcolici».

«Lasciare aperte le discoteche fino alle 7 del mattino? E’ una decisione irresponsabile». Antonio Affinita, direttore generale del Movimento Italiano Genitori (Moige) non ha dubbi. «La chiusura posticipata farà aumentare il rischio degli incidenti perché i ragazzi saranno più stanchi, inoltre potrebbero essere spinti a consumare ulteriormente sostanze energizzanti o droghe per riuscire a sostenere le molte ore trascorse in discoteca». Una decisione quindi che «lascia molto perplessa» l’organizzazione dedicata ai genitori impegnati nella tutela dei propri figli. C’è il pericolo di aumentare gli incidenti stradali, vera piaga del dopo-discoteca, ma il Moige punta anche su una questione culturale. Quale insegnamento può derivare dal consentire il rientro a casa la mattina successiva all’uscita? «I ragazzi sarebbero stravolti, avrebbero una sorta di jet lag, con conseguenze negative sul ciclo sonno-veglia» che potrebbe sconvolgere i normali ritmi quotidiani dei giovanissimi. «Sarebbe ricolo» inoltre se la decisione fosse stata presa per «ridurre il problema degli schiamazzi fuori le discoteche, anche alle 7 del mattino c’è gente che dorme e che vuole stare tranquilla». Per il Moige l’unica soluzione per disciplinare il settore è assicurare «un maggiore controllo nelle discoteche in relazione alla somministrazione di alcol e del divieto di fumo all’interno dei locali». © RIPRODUZIONE RISERVATA

SARA IANNILLI (20 anni)

«Meglio rimanere inunposto primadimettersi alvolante»

L.Bog. © RIPRODUZIONE RISERVATA

dai locali e si è tenuto conto della riduzione graduale dei decibel per rispettare il riposo dei residenti». Il gruppo delle discotechedipiazzale Cristoforo Colombo, peraltro, d’intesa con il Gabinetto del Sindaco allestirà a proprie spese due aree di decompressione dove i giovani, usciti dal bombardamento acustico, potranno riprendersi prima di mettersi al volante per il viaggio di ritorno a casa. Al contrario, si mostrano preoccupati i residenti del lungomare. «Abbiamo dato il nostro nulla-osta alla sperimentazione di questa soluzione pensando al bene dei ragazzi K riassumeMarcoIschiboni, presidente dell’associazione tra comitati di quartiere Acol K In cambio, però, saremo intransigenti sulla stretta osservanza delle regole, soprattutto in fatto di inquinamento acustico». Da stasera, dunque, disc jockey e barman scatenati a Ostia. E a Fregene, spiaggia un tempo regno della movida elegante, che sarà di questa estate? L’amministrazione comunale non ha ancora varato l’ordinanza sugli orari. Il sindaco Mario Canapini già nel 2009 aveva limitato l’accensione della musica sino alle due e, in mancanza di anticipazioni, si è portati a pensare che quello saràl’orario anche perla prossima estate. © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 20 CITTA - 42 - 22/05/10-N:

42

CRONACA DI ROMA

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

SCUOLA VIOLENTA

Un’insegnante delle medie aveva rimproverato una studentessa per un’offesa aunacompagna ederastataaggreditadaiparenti, finitiinmanette

NuovaOstia,allarmedellaAsl: «Cisonoalmenoduebulliperclasse» Dopo l’episodio alla Guttuso gli psicologi temono un’escalation di GIULIO MANCINI

La scuola media “Guttuso” di via Fasan è stata il teatro dell’atto di bullismo di una ragazzina di tredici anni rimproverata da un’insegnante a sua volta aggredita dalla madre e dalla sorella. Le due donne sono state arrestate insieme al fratello della signora ed a un altro figlio, entrambi pregiudicati, che hanno reagito con violenza contro i carabinieri.

NELL’ISTITUTO DI VIA FASAN

«Non è la prima volta cheungenitore aggredisceiprof perdifendereil figlio» Fabrizio Brauzzi, psicologo che conduce lo studio sul bullismo insieme ai Servizi Territoriali per la Tutela della Salute Mentale e la Riabilitazione in Età Evolutiva, ribadisce il disagio della zona. «Purtroppo è un lavoro complicato K sottolinea K perchè bisogna intervenire su tutto il contesto per arginare il fenomeno. C’è un rischio reale di escalation rispetto alla già preoccupante situazione che presenta una media di due soggetti violenti per classe. Il pericolo è che il livello di conflitto aumenti». I dirigenti della scuola in cui è avvenuto l’episodio non voglionocommentare. Rimandano ogni appuntamento a qualche giorno di distanza. Il clima, però, è teso. «Abbiamo paura, ci sentiamo soli contro la prepotenza - sussurra una professoressa della “Amendola-Guttuso” K Non è la prima volta che un genitore aggredisce gli insegnanti per difendere a priori il proprio ragazzo, anche davanti a responsabilità evidenti. E le loro minacce non aiutano a lavorare serenamente». «LaveritàK aggiunge Marco Noli, assistente sociale impegnato da decenni a Nuova Ostia K è che il legame tra scuola e quartiere si è rotto da tempo:quell’aggressione all’insegnante è senz’altro da condannare ma il territorio non riconosce più ormai il ruolo formativo ed educativo dell’istituto scolastico. Non si lavora più sulla prevenzione, non si agisce per contrastare la povertà culturale del tessuto sociale della zona». «Fino a qualche anno fa K

ricorda Ornella Bergamini, dirigente scolastica per oltre 40 anni a Ostia K sulle aree a rischio di devianza, com’è stata per lungo tempo la Nuova Ostia, si investivano fondi per progetti mirati. Si operava su

parametri precisi: alto tasso di delinquenza, presenza di genitorialle prese condroga, prostituzione o alcolismo, detenzione di un familiare. Bene, quei problemi sono rimasti ma i tagli economici hanno fatto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Christy Turlington wears Fantasia Collection

A Nuova Ostia un ragazzino su dieci ha la vocazione del ”bullo”. Femminucce incluse. E i professori, di fronte a questa prepotenza, ignorata se non appoggiata dai genitori, si sentono come in trincea. Allarma il dato degli psicologi della Asl impegnati nel progetto di contrasto alla violenza adolescenziale. Da più di un anno l’azienda sanitaria Roma D ha messo in piedi un team di psicologi ed un centro per il trattamento dell’abuso giovanile, strumenti mirati al contrasto del fenomeno del bullismo. Ed emerge che nell’area di Ostia Ponente mediamente in ogni classe ci sono un paio di questi ragazzi difficili.

svanire ogni tentativo di azione a sostegno del ruolo di agenzia educativa della scuola». «Il problema, come si vede, non è solo quello di educare gli studentima anche di intervenire sulle famiglie K ribatte l’assessore municipale alla Scuola, Lodovico Pace K Stiamo lavorando per riqualificaretutto il quartiere, sia sotto il profilo urbanistico che dei servizi». «Non è così K contesta Sabrina Giacobbi del comitato di quartiere K Le iniziative esistenti, come per esempio lo skate-park o il giardino di piazza Gasparri, sono il frutto delle conquiste di chi ci abita. Nuova Ostia è stata abbandonata, sia riguardo alla scuola che al resto.Ed il risultato èl’esplosione di violenza che non può certo essere giustificata ma che ha le sue radici in un disagio profondo».

JOIN US TO SUPPORT CARE’S WORK TO HELP EMPOWER WOMEN WORLDWIDE.

A fianco l’esterno della Gullace; sotto il professor Marsico

I PROFESSORI

«I ragazzi “padroni” a casa, vogliono esserlo anche qui» di RAFFAELLA TROILI

A far clamore sono le maestre bulle, gli studenti bulli, ora i genitori bulli. I docenti sembranopiùrassegnatichepreoccupati e il voto più basso ma forse è meglio un non classificate, lo danno alle famiglie. A quelle che difendonolaprole,quandoprende un brutto voto, una nota, un rimprovero ma che fondamentalmente «sono assenti». Salvo

poiappalesarsiconviolenzeverbali o fisiche. «Perché i ragazzi sonosemprebravi,masecrescono in un ambiente malsano si ammalano», così Ferdinando Stirati,unalungacarrieraall’Augusto, come docente di latino e greco, dal 2000 preside del San Giuseppe a Grottaferrata. Il caso limite di Ostia non è frequentissimomaScuolaeforzedell’ordine dicono che il «fenomeno»

esiste. E parla di «sbracamento della famiglia» Stirati: «Sta scomparendo e i ragazzi, padroni a casa, vogliono esserlo anche a scuola. I genitori delegano a noi quell’educazione che non sanno dare. Ci dicono: io non ci riesco, provateci voi. E non si tratta di trasmettere quattro nozionaccemadidareun’impostazione di vita». Genitori che non si presentano alle convocazioni «mi sentivo il direttore di un orfanotrofio» e poi davanti a un rimprovero, una nota si risentono, perché «difendendo i figli, difendono se stessi». Per non parlare delle bocciature: «Ora debbo contrastare l’aggressività sia degli studenti che dei genitori con un’aggravante: essendo una scuola paritaria, visto che pagano si sentono in diritto di fare di tutto e di più. Una lunga lotta che combatto, perché desidero che questa scuola sia se non d’eccellenza, almeno al limite della decenza. E devo dire che riusciamo anche a bocciare e non ammettere... I genitori ci restano molto male, qualche offesa i prof se la prendono, quelli sensibili e intelligenti invece apprezzano». Alle medie è più diffusouncerto atteggiamentoprotettivo: «Più il bambino è piccolo più tendono a giustificarlo. Unadifesaaoltranzachepotrebbe sfociare in aggressioni dipendedallivelloculturaledellafamiglia - spiega Michele Bonocore che insegna Latino e Greco all’Augusto - Quanto avvenuto è gravissimo. Gli insegnanti sempre più tenderanno a non intervenire, quando invece sono educatori e devono farlo».MaraGallozzi insegna inglese al Pertini, Tor Bella Monaca. Insiste «sull’atteggiamento di delega che notiamoneigenitori: non sono più in grado di essere una figura di riferimento, chiedono a noi quell’autorità che non hanno». Il tono è sconsolato: «I ragazzi fanno gruppo, sono tribù, il distacco generazione è fortissimo, siaffidano con difficoltàanche a noi, forse perché abbiamo perso il nostro ruolo sociale, non c’è fiducia nella nostra professionalità e il clima aggressivo che c’è nell’aria è segno dell’epoca. Pacche, spinte, l’uso delle parole sembra dimenticato: usano le mani, nel bene e nel male» Ma il contatto è possibile a sentire Mario Calabrese, docentedimatematicaal tecnico commerciale Botticelli di Centocelle: «Hanno una gran voglia di sfogarsi. Quelli che hanno famiglieproblematichearrivanomoltoaggressivi,perriuscireacontenerli in classe, devi prima parlarecon loro: voglionouna lezione privata, ad personam». Chiude Ettore Marsico, che insegna Scienze al Russell. «Le violenze? Non sono diffuse, altrimenti dovremmo portarci l’elmetto, i genitorivengonoachiedereconto dei voti, a volte l’alunno dà di sè una valutazione tutta diversa. E dopo? Restano della loro idea però abbassano i toni...». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Flagship Store Via Vittoria 9, Roma Tel. 06 32652439 – robertocoin.com


-MSGR - 20 CITTA - 43 - 22/05/10-N:

43

CRONACA 43 DI ROMA 43

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

Lapresidentespiegailsuoobiettivo: «Nontaglieremo ipostiletto, li riconvertiremo»

I CONTI IN ROSSO

Ma gli alleati sono scontenti. Forte (Udc): «Ci sta escludendo da scelte delicate»

LA REGIONE

ManagerAsl a rapporto dalla Polverini Al setaccio i conti. Bonino: «Dubito che farà in tempo a evitare la stangata» di MAURO EVANGELISTI

Vertice di Renata Polverini con una decina di direttori generali delle Asl romane e laziali. Ieri pomeriggio hanno parlato di un progetto immediato - ma di difficile attuazione viste le carenze degli organici -: una dilatazione degli orari di apertura degli ambulatori. Ma in realtà, in queste ore, Renata Polverini (insieme al subcommissario Mario Morlacco e al consulente Andrea Urbani) sta verificando con grande attenzione tutti i conti delle Asl. Come ha già detto nei giorni scorsi, «stanno emergendo sprechi, stiamo recuperando soldi». In queste ore si è parlato anche dell’ipotesi che venissero sollevate delle osservazioni a un’azienda ospedaliera importante come il San Camillo, dove però ancora non sono arrivate obiezioni ufficiali e dove comunque il 2009 si è chiuso con la riduzione del deficit di 10 milioni di euro. Si avvicina il 31 maggio - data ultima per presentare un piano di tagli credibile ed evitare l’automatico aumento di Irpef e Irap nel Lazio e anche ieri Renata Polverini ha spiegato: «Non vogliamo tagliare i posti letto, ma abbiamo intenzione di riconvertirli. Significa rispondere a quelle esigenze di territorialità che oggi sono sentite fortemente dai cittadini. C’è troppa organizzazione e poca risposta sul territorio. In queste ore stiamo avendo incontri, metteremo in campo tutte le nostre forze perché questa regione non debba pagare oltre a un’assistenza non efficiente anche un’imposizione fiscale più alta di quella che c’è già». Emma Bonino, sua avversaria alle ultime elezioni regionali, è pessimista: «La governatrice sapeva perfettamente che il piano era scaduto e andava ripresentato. C’è da augurarsi, anche se ne dubito fortemente, che riesca a rispettare la data del 31 maggio. Altrimenti ci saranno conseguenze notevoli per i cittadini». Ma la gestione verticistica di questa emergenza - Polverini con poche persone di fiducia sta già creando nervosismo negli alleati. A partire dall’Udc. Ieri ha detto apertamente il capogruppo Aldo Forte: «E’ vero che lei è il commissario, però serve maggiore concertazione. Ci deve coinvolgere nelle scelte. Visto che sarà un piano molto doloroso, non può pensare di tenere fuori il più importante alleato». E questa gestione ristretta dell’emergenza sta suscitando qualche sussulto anche nel gruppo del Pdl. Ma il tema vero è capire cosa intende Renata Polverini quando ripete quella formula molto cara anche al suo predecessore Piero Marrazzo - «non tagliamo, ma riconvertiamo». Le strade possono essere due: visto che c’è un eccesso di letti diriabilitazione (all’80 per centodel settore privato)li si riconvertein lungodegenze-postacuzie, vale a dire per quei pazienti, soprattutto anziani stabilizzati che necessitano di cure minori, in questo modo si evita che occupino importanti (e più costosi) posti per acuti; l’altra è trasformare i letti per acuti e destinarli alle lungodegenze. Ma comunque non si risolve il problema dei piccoli ospedali. © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL DISAVANZO

FONDI BLOCCATI

1,4mld 449mln SECONDO IL PD IL 2009 SI È CHIUSO CON UN DEFICIT DI UN MILIARDO E 400; IL GOVERNO AVEVA CONTATO ANCHE 160 MILIONI DI INCERTA COPERTURA

SONO I FAS (AREE SOTTOSVILUPPATE) FERMATI DAL GOVERNO PERCHÉ NON SONO STATI PRESENTATI I BUDGET DI SPESA E IL PIANO DI TAGLI DEGLI OSPEDALI

Una corsia d’ospedale

«Pillola Ru486 solo in ospedale, con ricovero»

LA RIVOLUZIONE

Unadozzinadidirettorigenerali sonoascadenzadimandato L’Udcproponedicreare unamaxiaziendapertuttaRoma

E da fine giugno quasi tutti a casa Verso i commissariamenti. E saranno ridisegnati i confini delle Aziende

Il senatore Domenico Gramazio (Pdl) fa parte del consiglio di amministrazione dell’Asp (agenzia per la sanità)

Battesimo m Nonni e genitori festeggiano Elena Solustri nel giorno del suo Battesimo.

Compleanno m Auguri a Valerio D’Onofrio per i suoi 18 anni, papà mamma e Lorenzo. m Tanti auguri a te, tanti auguri a te, tanti auguri a Claudia, tanti auguri a te. Infiniti auguri alla nostra stellina per i suoi splendidi 8 anni da mamma Laura, papà Gian Luigi e la sorellina Flaminia.

Ci sono dodici poltrone importanti, importantissime, che si libereranno il prossimo mese e per le quali è già cominciata una corsa molto combattuta: quelle dei direttori generali delle Asl in scadenza (sono già in regime di proroga). In linea teorica, la Regione potrebbe o indire un nuovo bando o attingere alla graduatoria già esistente. «Ma c’è un’altra opzione molto più saggia - avverte Domenico Gramazio (Pdl) dal consiglio d’amministrazione dell’Asp, agenzia regionale per la sanità -: nominare dei commissari con un mandato temporale limitato. La presidente Renata Polverini ha già detto che vuole diminuire il numero delle Asl: se si nominassero i direttori generali come si farebbe poi a ridisegnare i confini delle Asl? Si rischierebbe di fare gli stessi errori di Marrazzo che ha pagato per alcune Asl due direttori». Ma sui nuovi confini delle Asl dal centro sinistra frenano. Spiega dal Partito democratico, Esterino Montino: «Rischiano di creare dei mostri ingovernabili». Andiamo per gradi. Chi sono i direttori generali in scadenza di contratto? Il 28 maggio finisce il mandato di Ilde Coiro, della Asl di Latina; il 15 giugno quello di Ernesto Petti (commissario

straordinario all’Ares, agenzia regionale per l’emergenza) e di Antonietta Costantini (commissario straordinario alla Asl di Frosinone); il grosso degli incarichi scade però il 30 giugno: Asl RmA (Carlo Saponetti), Asl RmB (Flori Degrassi), Asl RmC (Elisabetta Paccapelo), Asl RmD (Giuseppina Gabriele), Asl RmE (Pietro Grasso), Asl RmG (Giovanni Di Pilla), DOMENICO Gabriele Bellini GRAMAZIO (PDL) (Rieti), San Camillo (Luigi Macchitella), San «Le ridurremo Giovanni-Addo- ma serve tempo lorata (Luigi D’Elia). La nomi- Per questo meglio na dei nuovi diincarichi a termine» rettori generali (o dei nuovi commissari), al di là delle promesse elettorali - via i partiti dalla sanità - sarà un importante momento di messa a punto delle alleanze elettorali. A partire dal tormentato rapporto Pdl-Polverini-Udc. Però su una cosa Polverini e Udc sono d’accordo: riscrivere i confini delle Asl («cosa che però si può fare solo con legge regionale - ricorda Gramazio - servono molti mesi, per questo dico commissariamo; e penso sia giusto un ricambio totale; anche se oggi sono in tanti fra i direttori in carica a bussare

alla mia porta, a quella della Polverini o a quella di altri leader del Pdl per...riposizionarsi»). Ieri il leader dell’Udc Luciano Ciocchetti ha fatto questa proposta: «Abolizione di tutte le Asl del Comune di Roma e creazione di un’unica Asl territoriale; abolizione di tutte le Asl della Provincia di Roma e la creazione anche in questo caso di un’unica Asl territoriale per tutta la Provincia». Gramazio è prudente sull’idea di un’unica Asl per tutta Roma: «Giusto rivedere i confini e ridurre le Asl, ma ad esempio dobbiamo ripensare anche il ruolo delle aziende ospedaliere». Esterino Montino, Pd, ieri ha ripetuto: «Ridurre le Asl è questione su cui già abbiamo espresso la nostra disponibilità. Ma occorre farlo con cautela e saggezza perché c’è il rischio di creare mostri ingovernabili. Accorpare tutte le Aziende di Roma (A,B,C,D,E) in un’unica Azienda significa istituire un ente che consuma ogni anno oltre 6,5 miliardi, con decine di migliaia di dipendenti. Ognuna di queste Aziende peraltro gestisce ospedali importanti oltre a decine di presidi. A chi saranno affidati? Una nuova Lady Asl, con mostri troppo grandi, sarebbe un disastro». M.Ev. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Renata Polverini ieri mattina ha partecipato alle iniziative del Movimento per la vita (insieme al Forum delle associazioni familiari e Scienza&Vita) a 32 anni dal varo della legge 194. Al suo fianco, il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni. E sul tema dell’aborto e della Pillola Ru 486, che già aveva avuto un importante spazio nella campagna elettorale, ha spiegato: «Fino ad oggi hanno funzionato poco i consultori che sono una parte importante della legge 194 che nasce per tutelare la vita. E quindi anche sui consultori ci sarà un impegno forte per assistere le donne e le famiglie. E anche la Regione Lazio avrà il suo nido aziendale. Vogliamo reintrodurre il bonus bebè, provvedere un assegno alle famiglie sulla base del quoziente familiare. La pillola abortiva Ru486 corrisponde a un aborto terapeutico e quindi va considerata come un aborto chirurgico. La Regione rispetta la legge per questo procederà a CON IL MOVIMENTO erogare la pillola negli PER LA VITA ospedali». Isabella Rauti, Pdl, si è detta «Apriremo d’accordo sull’idea di modificare lo statuto scrivendo «la Regio- un asilo aziendale ne intende tutelare e all’interno promuovere il diritto alla vita di ogni essere dellaRegione» umano fin dal concepimento», proposta avanzata dal Movimento per la vita. Replica, dall’Idv, Giulia Rodano: «La Polverini continua a contraddirsi. Mentre dichiara che nel Lazio c’è troppa ospedalizzazione, contemporaneamente annuncia che la pillola Ru 486 verrà erogata solo con il ricovero ospedaliero». Per i Radicali il consigliere regionale Rocco Berardo e Mirella Parachini, ginecologa, dell’Associazione Luca Coscioni: «Accogliamo con sollievo le dichiarazioni della Polverini. Le linee guida della Regione in materia però non sono ancora state comunicate agli ospedali e i ginecologi non sanno cosa rispondere alle pazienti che ne richiedono l’uso. Il problema da risolvere urgentemente è rendere possibile e disponibile il reperimento della Ru 486 presso gli ospedali della nostra regione».


-MSGR - 20 CITTA - 44 - 22/05/10-N:

44

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

MOTO ROMA PRESENTA MT-03 A PARTIRE DA

€ 5.690 F.C.

XJ6 A PARTIRE DA

MOTO ROMA

€ 5.790 F.C.

DA OGGI, ANCHE SENZA USATO DA ROTTAMARE PUOI RISPARMIARE FINO A 900 EURO*. CORRI A PROVARLI DA MOTO ROMA IL 21, 22 E 23 MAGGIO.

MAJESTY 400

X-CITY 250

A PARTIRE DA

A PARTIRE DA

€ 5.990 F.C.

€ 3.790 F.C.

SOLO DA MOTO ROMA PER CHI ACQUISTA NEI GIORNI 21, 22, 23 MAGGIO UN INCENTIVO SPECIALE IN PIÙ INCLUSO NEL PREZZO.

MOTO ROMA

Via A. Vertunni, 68/72 Via Appia Nuova 616/b (Colli Albani) Via Tiburtina 598 Via della Magliana 82

Tel. 06.22444475 Tel. 06.78348284 Tel. 06.43599673 Tel. 06.5503539


-MSGR - 20 CITTA - 45 - 22/05/10-N:

45

CRONACA 45 DI ROMA 45

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

AMA

ROMA-VITERBO

Una mappa virtuale dellediscariche: 1.403sonoabusive

LeFerrovie: «Lasalacontrollo dellaPolferèinfase diristrutturazione»

di FABIO ROSSI

di ELENA PANARELLA

Troneggiano da mesi le colonnineSos sulle banchinedi quattordici stazioni della Fr3 Roma-Viterbo, incartateeincellofanate, ma rigorosamente ancora «inutilizzate», tuonano i pendolari. Sembra davvero una beffa «pensare di sentirti finalmente sicuro e realizzare che invece sono spente, e quindi non funzionano è davvero assurdo», si sfoga Luigi Bianco, che da anni utilizza il treno per recarsi a lavoro. «La sera, soprattutto d’inverno, prendere il treno è una desolazione - spiega Agnese F., un’anziana signora nella stazione di Valle Aurelia - non c’è anima viva e pensare che se schiacci quel pulsante qualcuno possa sentire ti tranquillizza sicuramente». Ma c’è chi alla fermata successiva Appiano, commenta «ma quale colonnine e colonnine, serve il personale. Quanti soldi spenderannoper tutta questatecnologia? Alla fine se qualcuno ti punta un coltello e ti chiede il portafogli, nel giro di cinque minuti si è volatilizzato nel nulla e prima che qualcuno interviene è tutto finito». Insomma, fino ad oggi sono state predisposte telecamere e colonnine Sos in 14 stazioni della linea FR3 (Cesano, Olgiata, La Storta, La Giustiniana, Ipogeo degli Ottavi, Ottavia, San Filippo Neri, Monte Mario, Gemelli, Balduina, Appiano, Valle Aurelia, San Pietro e Quattro Venti) oltre alla stazione di Roma Tuscolana, ed è possibile (nel rispetto della normativa sulla privacy), la registrazione delle immagini

LecolonnineSos?Cisono, ma funzioneranno a fine 2010 Installate in 14 stazioni. I pendolari: «E’ assurdo» Colonnine Sos “incartate” nelle stazioni di Appiano e Balduina (Foto Toiati Zeppetella)

“in loco”, cioè a circuito chiuso. Quello che manca è il collegamento con la Control Room Polfer di Termini, una sala di regia gestita totalmente dalla polizia ferroviaria.

«Entro la fine dell’anno gli impianti delle telecamere, inclusa la gestione delle colonninetelesoccorso, verrannocollegati presso la Control Room Compartimentale Polfer di

RomaTermini, cheattualmente è in fase di ristrutturazione da parte di Grandi Stazioni», fanno sapere da Ferrovie dello Stato. «Gli impianti di Muratella, Magliana e Villa Bonelli,

LE ALTRE NOTIZIE

Oggiilpremio Via al fotosegnalamento Sfidaall’ultimo gol Giornalisti nell’erba al campo della Martora perbeneficenza Ci sono anche i bimbi rom del campo nomadi di via di Salone a Roma, tra i vincitori delconcorsonazionale “Giornalisti nell’Erba”, che oggi riceveranno un premio da Roberto Natale, il segretario della Federazione Nazionale della Stampa. A Monte Porzio Catone, sotto la regia del giornale Il Refuso diretto da Paola Bolaffio, , sfileranno i 2.528 giornalisti nell’Erba provenienti da tutta Italia, tra i 5 e i 18 anni e i più bravi saranno premiati da una giuria presieduta da Luigi Contu, direttore dell’ Ansa.

Ieri mattina è cominciato il fotosegnalamento al campo nomadi La Martora, nel V municipio, cheospita 360persone tra serbi, bosniaci e romeni.L’intervento è statorealizzato dalla Questura, in collaborazione con i vigili urbani dei gruppi V e VIII, con il dipartimento Vdel Campidoglio e la Sala operativa sociale comunale. Trentaquattro le persone che, a partire dalle 9, sono state accompagnate all’Ufficio immigrazione della Questura,dove sono state eseguite le procedure di identificazione e accertamento.

Il campo nomadi della Martora

Sfida all’ultimogol perla squadra del Vaticano e la nazionale di calcio dell’esercito per una partita benefica a favore dei bambini del centro oncologico dell’Umberto I. Domenica mattina nel campo sportivo del Divino Amore, saranno quattro le squadre che si scontreranno dalle 9 alle 13: in campo anche un team locale e l’Alma Salus. L’iniziativa benefica ribattezzata Ragazzi nel pallone servirà a raccogliere fondi per gli alloggi per i familiari dei bimbi ricoverati. Il progetto è sostenuto dall’ Alma Salus Onlus.

recentemente interessati da un interventodi up-grade tecnologico, sarannoanch’essi collegati sempre presso la Control Room di Termini. Gli altri impianti previsti, nelle stazioni di Ostiense, Trastevere, Civitavecchia, Orte e Formia, l’intera linea FR8, le stazione di Campoleone, Pomezia e Torricola e Nomentana si prevede vengano realizzati entro il 2010». Ma i pendolari non ci stanno: «Ma come è possibile lasciarle per mesi e mesi in quel modo, senza sapere quando entreranno in funzione - si domanda Marco S., studente universitario - Molte sono già imbrattate con la solita vernice spray che si usa sui muri. Per il momento resta il fatto che se ti succede qualcosa devi sperare che non sia niente di grave...». «Rete Ferroviaria Italiana (nell’ambitodel compartimento di Roma) sta procedendo alla realizzazione di impianti integrati di security su stazioni, sottostazioni elettriche e imbocchi di galleria - tengono a precisare da Rfi - In 36 stazioni si prevede l’installazione di telecamere a circuito chiuso, sistemiantintrusione e controllo accessi, per la protezione delle banchine, dei sottopassi, del fabbricato viaggiatori, nonché dei locali tecnici più critici». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Centinaia di discariche abusive, inserite in una banca dati e indicate su una mappa virtuale di Google Earth. La battaglia contro il degrado, a Roma, si combatte anche con mezzi informatici. Con questo sistema, fino a oggi, sono state individuate 1.403 aree dove vengono abusivamente scaricati rifiuti di ogni tipo. Per bonificarle si spendono 3,5 milionil’anno. Ma spesso, dopo la bonifica, tornano discariche abusive nel giro di poche settimane. Con casi particolarmente allarmanti, come via della Marcigliana (nel municipio IV), via Dante da Maiano(V),via Nardodipace (VIII), via Luigi Schiavonetti (X) via dei Papiri (XII),via Ricadi(XIII), via Alessandro Marchetti (XV), via Polerà (XVII), via Andersen (XVIII) e via Pradis Pedaggi (XX). In 691 di queste aree Ama è già intervenuta provvedendo alla bonifica, al 691 SITI trasporto e allosmalGIA’ BONIFICATI timento dei rifiuti raccolti. In 208 siti leoperazionidi boniRaccolte fica sono attualmente in corso o pianifi9.500tonnellate cate per un intervendi rifiuti, al lavoro to a breve. Le altre 504 discariche si troinaltre208aree vano in siti privati non di competenza Ama e sono state segnalate ai soggetti responsabili che dovranno provvedere alla loro bonifica. Ama ha gestito direttamente la bonifica di queste aree di degrado raccogliendo fino ad oggi 9.500 tonnellate di rifiuti per un costo di circa 2 milioni di euro. «Il lavoro svolto nell’ultimo anno dall’Ama sulle discariche abusive è stato straordinario - commenta l’assessore capitolino all’ambiente Fabio De Lillo - I numeri diffusi oggi parlano chiaro: circa 700 discariche bonificate, con oltre 200 interventi attualmente in corso, dimostrano il grandissimo impegno in un settore così delicato per la città». © RIPRODUZIONE RISERVATA

AVVISO AI CLIENTI - SOSPENSIONE IDRICA IL 23 MAGGIO Per consentire i lavori di realizzazione delle stazioni Giglioli e Giardinetti a servizio della nuova linea "Metro C", è necessario spostare due grandi condotte idriche in via Casilina altezza via dell'Aquila Reale e via di Carcaricola. In conseguenza, dalle ore 00.30 alle ore 24.00 di domenica 23 maggio 2010 si verificherà un abbassamento di pressione con probabile mancanza d'acqua agli edifici ricadenti nelle seguenti zone: TOR BELLA MONACA, ARCACCI, TORRE ANGELA, TOR VERGATA (zona compresa tra via Casilina e viale della Sorbona), TORRENOVA, GIARDINETTI, TORRE MAURA, TORRE SPACCATA, FORTE CASILINO. Rimarranno alimentate le fontanelle stradali. Inoltre, dalle ore 00.30 alle ore 24.00 di domenica 23 maggio 2010 si verificherà mancanza d'acqua nelle seguenti vie: - Via Casilina (da via dei Colombi al GRA); - Via Silicella (da via Casilina sino al civico 40); - Via Sassonegro; - Via dell'Aquila Reale (da via Casilina a via dell'Airone); - Via del Fringuello (da via Casilina a via del Pettirosso). Potranno essere interessate alla sospensione anche zone e vie limitrofe a quelle sopra indicate. Al fine di ridurre i disagi, è stato predisposto un servizio di rifornimento alternativo mediante lo stazionamento di due autobotti in via Silicella angolo via Casilina e nei pressi del parcheggio del Municipio VIII sito in via di Tor Bella Monaca angolo via Domenico Parasacchi. Per i casi di effettiva ed improrogabile necessità, è stato predisposto un servizio di rifornimento con autobotti che potrà essere richiesto al numero verde 800-130335. Acea Ato 2, scusandosi per gli inevitabili disagi, invita gli utenti interessati a provvedere alle opportune scorte e raccomanda di mantenere chiusi i rubinetti durante il periodo della sospensione per evitare inconvenienti alla ripresa della normale erogazione dell'acqua. Per informazioni è possibile telefonare al numero verde 800-130335 e consultare i siti web www.aceaato2.it e www.acea.it.

TAGLIE GRANDI TAGLIE EXTRALUNGHE

SCONTI 50% FINO AL

MODA UOMO Via Merulana, 30 - ROMA - Tel. 06/44700617 Via del Gambero, 18 - ROMA - Tel. 06/6794012 MODA DONNA Via Merulana, 5 - ROMA - Tel. 06/4465873 Via della Croce, 7 - ROMA - Tel. 06/69925287 ORARIO NO-STOP 9:00-20:00

DOMENICA SIAMO APERTI IN VIA DEL GAMBERO E IN VIA DELLA CROCE

COM. EFF. VALIDA AI SENSI DI LEGGE

®


-MSGR - 20 CITTA - 46 - 22/05/10-N:

46

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


-MSGR - 20 CITTA - 47 - 22/05/10-N:R.CITTA'

47

CRONACA 47 DI ROMA 47

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

LA RAPINA FINITA NEL SANGUE ClaudioFoschini, 61anni.Vinse un premio letterario

Il sopralluogo nel punto in cui è stato ucciso il rapinatore che aveva tentato il colpo in tabaccheria

FonteNuova,ilbanditoucciso era uno scrittore di libri “noir” Quando finì in carcere scrisse un romanzo autobiografico di MASSIMO SBARDELLA e MORENA IZZO

Claudio

Scrittore noir, attore in tragedia Foschini, il greche,ma saprattutto rapinatobandito ucciso re. E così questa volta non è un dal vigilante davanti alla luogo comune dire che ”era tabaccheria scritta” la fine che il destino ha riservato a Claudio Foschini,ucciso l’altra sera a Fonte Nuova da una guarLA STORIA dia giurata durante DELLA SUA VITA un ”colpo” a una tabaccheria. Il bandito, 61 anni, era Sposato e padre spesso a Roma, ma di quattro figli abitava a San Cesareo, in via delle AcaAveva numerosi cie: sposato, 4 figli, noneraun rapinatoprecedenti penali re qualsiasi: borgataro che a 16 anni conobbe il carcere per la prima volta e che a 43 si romanzo scritto con un linguagera aggiudicato un premio lette- gio crudo, diretto, senza alcun rario. Foschini nel 1992 aveva filtro. Una storia vera, vissuta, vinto il Premio Pieve di Santo che desta l’interesse di Nanni Stefano con Storie di una mala Moretti che, nel 2001, la racconta con “In nome del popolo vita, romanzo autobiografico. italiano (di Valia Santella), uno «Era il giorno 30 luglio del 1949 dei sette film documentari che alle ore 12 - l’incipit - quando compongono I diari della Safra le baracche del Mandrione, cher,particolarmente apprezzaall’Acquedotto Felice, nascevo ti alla 58esima Mostra del cineio. In qualche modo anch’io ma di Venezia. Ma la scrittura e avevo, come Gesù, il bue e l’asi- i riconoscimenti non bastano a nello. Il bue, una puttana e l’asi- fargli cambiare vita. Era ancora nello, Agostino il ladro». Un bambino, il ladro scrittore, quando con la mamma iniziò a rubare sugli autobus di Roma. Nel libro, scritto tra il dicembre ’90 e il luglio ’91 a Rebibbia,

comincia dalla fame patita nella baracca all’Acquedotto Felice da dove, ribelle e senza regole, finisce dentro a 16 anni per un furto di auto. A 18 anni entra per la prima volta a Regina Coeli ed è dietro le sbarre che, tra una condanna e l’altra, trascorrerà pene per oltre 30 anni. L’ultima volta nel 2007, arrestato per una rapina a Colleverde di Guidonia: era rimasto in carcere, dove una volta recitò anche nell’Antigone,fino allo scorso febbraio. Quando era tornato in quella casa, nelle campagne tra Colonna e San Cesareo, dove la moglie continuava ad aspettarlo per abbracciarlo nei

rari permessi premio. Stavolta, però, il bandito scrittore ha messo la parola fine al proprio romanzo. Un movimento brusco con la sua pistola, con cui aveva minacciato e spaventato tanta gente, ha indotto il vigilante a sparare per paura di essere colpito. Un colpo al petto: Claudio Foschini non avrà altre storie da scrivere. Intanto,sulfrontedelle indagini, non risulta indagato Ubaldo S., la guardia giurata ventottenne di Mentana che ha ucciso il rapinatore. Regge la tesi della legittima difesa. Almeno per il momento non sono stati aperti procedimenti penali a suo carico. Il ragazzo ieri è stato nuovamente ascoltato dai carabinieri della compagnia di Monterotondo che gli hanno mostrato foto segnalatiche nel tentativo di individuare il complice di Foschini. Il vigilante prima di colpire Foschini ha infatti sparato quattro colpi in aria. Da alcune testimonianze sarebbe emerso che Foschini avrebbe tentato di avvicinarsialla macchina delcomplice, ma pare che lui stesso lo abbia allontanato a calci pur di fuggire. © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CASO

La strada frana, chiuso il cimitero Isola Farnese: impossibile raggiungerlo. I cittadini protestano di ELENA PANARELLA

Isola Farnese, è un piccolo borgo con un piccolocimitero storico arrivato ormai al limite della capienza, ma soprattutto con un grosso problema all’esterno da superare. «Le continue frane della collina che costeggia la strada che ti permette di raggiungerlo», raccontano ormai stanchi i residenti. L’ultima frana risale a pochi giorni fa, e per questo motivo la strada è stata interdetta a macchine e persone, con una specie di grosso cancello a rete. E così da mercoledì scorso in tanti si sono radunati, per tre giorni consecutivi, davanti all’ingresso chiuso del cimitero, per protestare e per chiedere una volta per tutte la soluzione del problema«mettere in sicurezzal’unica strada d’accesso al camposanto». «Trent’anni fa per lo stesso motivo portammo mio padre a spalla fino al cimitero, perché il terreno era franato e le macchine non potevano passare», ricorda una persona anziana. «La mancanza di informazio-

IL PADRE DELLA RAGAZZA MORTA SULLA MINICAR

PieroLupi:«Dopo quello chemi èsuccesso, nonpossonemmeno venirea trovaremia figlia»

ne e certezze crea sconforto nelle persone», sottolinea Silvia Tortora, residente anche lei nella zona da più di vent’anni e presente alla protesta. «Io non ho nessun parente sepolto in questo luogo - aggiunge - ma è assurdo che non si intervenga una volta per tutte per risolvere

il problema. Eppure in questa stessa strada fino alla scorsa settimana ci passavano anche le gite scolastiche per raggiungere la città archeologica di Vejo. Non solo, da tempo è previsto l’ampliamento del cimitero che è ormai arrivato al limite e una ristrutturazione generale, ma fino ad oggi nessuno sa niente». In questo cimitero è sepolta anche Federica, la giovane ragazza, che poco tempo fa ha perso la vita in un incidente stradale con una microcar all’Olgiata. «Dopo tutto quello che mi è successo, non posso nemmeno venire a trovare mia figlia», si sfoga Piero Lupi, il papà di Federica. Così come lui anche tante altre persone che hanno sepolti i loro cari lamentano ritardi negli interventi di messa in sicurezza della strada. Intanto dall’Ama fanno sapere che il cimitero è stato chiuso solo perché «il custode era impossibilitato a passare sulla strada a causa della frana». Ma da oggi «sarà riaperto», aggiungono dall’azienda capitolina. Il presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, tiene a precisare che «la strada è stata chiusa dalla Protezione civile, che ha dichiarato la strada impraticabile e noi l’abbiamo chiusa per evitare pericoli». E poi aggiunge: «Capisco che la situazione è delicata, su queste cose sono molto sensibile, sto cercando di velocizzare l’inizio dei lavori nonostante le sofferenze economiche che abbiamo». © RIPRODUZIONE RISERVATA

IN

BREVE

RIESAME

Incidenti, lasciano il carcere tre ultrà Lasciano il carcere tre dei quattro tifosi arrestati durante gli scontri avvenuti il 5 maggio all’esterno dell’Olimpico al termine della partita Roma-Inter. Lo ha decisoiltribunale dei Riesame. Tornano a casa dove rimarranno agli arresti domiciliari Alessio Amicone di 30 anni e Antonello Cori, mentreEmiliano Giacomobono di 36, è completamente libero.

LA STANGATA

Denuncia: vendeva vacanze inesistenti Nei giorni scorsi i poliziotti della Divisione amministrativa hanno individuato e denunciato il truffatore che durante il periodo natalizio aveva aperto conti correnti postali, partita iva e acquistato diverse sim card servendosi dell’identità di un ignaro 23enne romano. D.L.D, 26 anni offriva anche su internet case in montagna, truffando gli acquirenti.


-MSGR - 20 CITTA - 48 - 22/05/10-N:R.CITTA'

48

CRONACA DI ROMA

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

IL PROCESSO

domi di essere amico di mio figlio. Sapeva di una festa che avevamofatto pochigiorni prima, è riuscito a conquistare la miafiducia portandomi la spesa». Stesso sistema, una commissione ordinata dal figlio, la signora paga ben 2.100 euro per un ottimo computer che si rivelerà un fodero pieno di dvd. Quello delle truffe agli anziani è un fenomeno in costante aumento. Per questo le forze dell’ordinedanno alcuniconsigli. Innanzitutto diffidare di persone che propongono facili guadagni attraverso investimenti o altro. Non firmare nulla prima di aver consultato il parere di amici o parenti oppure aver sottoposto il contratto a un avvocato di fiducia.

Il racconto di una vittima: «Mi hanno anche aiutata a portare la spesa a casa» di MARTINA DI BERARDINO

Era come la legge della jungla. Cacciatori appostati in attesa di una preda. E le prede spesso erano gli anziani, vittime di esperti truffatori. Maria C. di 82 anni, ieri, ha raccontato nella prima udienza, il raggiro di cui è stata vittima. La storia risale al maggio del 2008, quando mentre scendeva da un autobus all’Eur, venivafermatadaunragazzo che la chiamava per nome. «Stavoandando a casa di mio figlio, quando mi sento chiamare da un giovane a bordo di un’auto. Mi disse che lo mandava mio nipote, aveva un fodero di un computer con qualcosa dentro. Conosceva dei particolari della nostrafamiglia, ha insistito che quello era un regalo che gli aveva ordinato mio nipote per un suo amico. Mi chiese un anticipo di 1.000 euro». La poveraanziana voleva chiamare suo nipote per sincerarsi della spesa, l’abile truffatore ha finto di chiamarlo, facendola parlare, invece, con un suo complice che le avrebbe dato l’approvazione all’acquisto. «Era molto gentile e sembrava perbene - racconta Maria - tanto che mi sono fidata ad accettare l’invito di andare a casa in auto con lui. L’ho fatto salire e ho pagato il computer. Ma quando è tornato mio nipote dall’università non c’era nessun computerma solo una valigetta vuota». Sono cinque gli imputati accusati dal viceprocuratore onorario, Alessandra De Pa-

Inoltre non si devono fornire informazioni personali, anche per telefono; non prendereappuntamenti con chi propone di illustrare prodotti da acquistare, specialmente se si è soli in casa. Se si nutrono dubbi non esitare a chiedere l’intervento dei carabinieri o della polizia telefonando al 112 o al 113.

Truffe agli anziani, 5 alla sbarra Si spacciavano per amici dei figli e vendevano pc fasulli scalis di truffa. Sono tutti napoletani esperti del tradizionale truffa del “pacco doppio pacco e contropaccotto”. Negli anni ’90 questo tipo di truffa veniva fatta anche negli autogrill. Venivano proposti affari con vi-

Sopra, un’anziana in commissariato mentre denuncia la truffa ai suoi danni

deoregistratori nuovi, che però di vero avevano solo l’involucro. All’interno c’erano solo pezzi di plastica. Sono diciassette le anziane vittime in questo processo, che tra il 2007 e il 2008 sono cadu-

te nella trappola dei pacchi. Anche Maria G.,78 anni, racconta la sua disavventura. «Era l’estate del 2008, e mentre tornavo dopo essere stata al mercato di piazza Crati, un ragazzo mi chiama dicen-

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CIAMPINO/UN ALTRO BLITZ

Sequestrati 2 immobili ai Casamonica I carabinieri: «Chiunque subisca pressioni dal clan, faccia denuncia all’Arma» Altri due immobili abusivi sono stati sequestrati dai carabinieri al clan dei Casamonica, di origine nomade, che conta più di 500 elementi, stanziatosi dal dopoguerra, a Roma, Castelli Romanie litorale laziale. Ilproprietario è stato denunciato per la realizzazione di opere edilizie abusive. «Tutte le persone che hanno subito o stanno subendo soprusi, prepotenze da un qualsiasi appartenente al clanCasamonica -dicono icarabinieri - devono presentare immediatamente, denuncia all’Arma». Nel corso di alcuni accertamenti nel comune di Ciampino è stato localizzato un altro terreno di proprietà di un appartenente al clan, sul

quale erano in corso di ultimazione due abitazioni, in parte già rifinite, in area sismica, in contrasto con i vincoli idrogeologici, archeologici e paesaggistici. L’abuso edilizio, accertato dai carabinieri della tenenza con il supporto di personale della polizia locale e dell’ufficio tecnico comunale, ha portato al sequestro dei due immobili e delle rispettive pertinenze, con l’apposizione dei sigilli. Ulteriori approfondimenti hanno consentito di accertare che l’intero terreno, di proprietà del denunciato, di circa 3.000 metri quadri, era stato lottizzato abusivamente per consentire nel tempo la realizzazione degli immobili rilevati,pertanto il proprie-

tario è stato denunciato anche per lottizzazione abusiva. Proprio due giorni fa, a Vermicino, in via Tuscolana Vecchia, è stato abbattuto un manufatto, realizzato dai Casamonica su un terreno non di loro proprietà. Dall’inizio dell’anno sono stati 20 i fabbricati, manufatti abusivi sequestrati dai carabinieri agli appartenenti al clan: una villa, con giardino e piscina per circa 500 mq, in zona Borghesiana; 10 appartamenti, sempre alla Borghesiana; un’abitazione a Ciampino; tre villini demoliti in via XXII Rubbie, a Frascati; 4 manufatti abusivi, a Ciampino, nei pressi di resti archeologici della strada romana Pedemontana dei Castelli; i due di ieri a Ciampino.

GUIDONIA

Litiga al bar e spara: uomoinfindivita Presol’aggressore di ELENA CERAVOLO

«Ora smettila di disturbare, falla finita», poi qualche parola grossa, un calcio e una provocazione: «Tanto non avrai mai il coraggio di darmi un cazzotto». Tony Capobianchi invece, 38 anni e precedenti per spaccio di droga, ha fatto di più: ha tirato fuori dalla tasca una pistola e gli ha sparato. Una discussione nata al bancone di un bar e finita a colpi di arma da fuoco nella piazza di Villalba di Guidonia ieri sera intorno alle 18 e 30. A terra, gravemente ferito, è rimasto Marco L., 38 anni. Aveva avuto una discussione poco prima con Capobianchi che all’improvviso lo ha chiamato fuori dal locale e ha premuto il grilletto. Uno, forse due colpi in piena piazza della Repubblica, a pochi metri dalla Tiburtina. Poi è sparito per le vie del quartiere. Marco L., colpito all’addome, si è accasciato a terra. Per lui è iniziata la corsa contro iltempo versol’ospedale di Tivoli dove è arriFERMATO vato in codice rosso. Aveva perso molto sanIL COMPLICE gue: dopo un intervenchirurgico è stato riIn manette anche to coveratoinrianimazione. A Villalba, subito un sorvegliato dopo gli spari, è scattaspeciale che l’ha ta la caccia all’uomo. L’obiettivo dei carabiospitato nieri della Tenenza di Guidonia era quello di disarmare il più presto possibile Tony Capobianchi. Hanno seguito le sue tracce fino ad un appartamento di uno stabile di via Trieste. L’uomo si era rifugiato in casa di un amico. Per entrare i militari, coordinati dal capitano Emanuela Rocca e dal tenente Margherita Anzini, hanno dovuto far sfondare la porta dai vigili del fuoco. L’uomo non ha opposto resistenza e si è lasciato arrestare. L’accusa per il momento: tentato omicidio. In manette con lui è finito il suo amico per favoreggiamento e perché, essendo sorvegliato speciale, non avrebbe potuto far entrare nessuno in casa. «Ero stufo di passare per quello stupido e poi ero stanco, esaurito, ho problemi con mia moglie - ha poi detto ai carabinieri Capobianchi, che ha precedenti per droga e ha detto di assumere psicofarmaci - e allora gli ho sparato». «Anche se Bruce Lee - ha aggiunto - era il più forte di tutti con un solo colpo poi anche lui è stato ammazzato». Poi ha indicato il luogo dove si era disfatto della pistola lungo il percorso verso casa dell’amico. I carabinieri hanno subito recuperato l’arma in mezzo ad un cespuglio. © RIPRODUZIONE RISERVATA


-MSGR - 01 NAZIONALE - 49 - 22/05/10-N:

49

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

TSVETAN TSVETANOV vice premier Bulgaria (da Sofia)

HASMIN FOZIA ministro Eritrea (al Cairo)

LA LOREN CON EDOARDO E CARLO di MARIA SERENA PATRIARCA

Dirigere la sua orchestra per la prima volta a Roma, e per di più di fronte al Papa: un concentrato di emozioni fortissime per Carlo Ponti, figlio di Sofia Loren, che l’altra sera ha incantato 5000 invitati nella Sala Nervi in Vaticano, dirigendo l’Orchestra Nazionale Russa nel concerto voluto dal Patriarca di Mosca Kirill I in onore di Sua Santità Benedetto XVI. Commossa mamma Sofia, in impeccabile tailleur nero con un filo di perle al collo, che a fine concerto era tra i pochi selezionati ospiti salutati direttamente dal Pa-

Sofiadopo il concerto a cena con i suoi “gioielli”

pa. Pioggia di applausi, anche daparte dell’ambasciatore russo in Italia Alexey Meshkov, per i brani di Rachmaninov e la “Canzoncina Napoletana” diNicolajRimski, poiundrappello di ospiti capitanati dal

Bellissimeinfila perilruolochefudella Ferilli. Tra loro Francesca Ceci e Karin Proia

metropolita Hilarion si è riunito a convivio a Trastevere, nel ristorantedi Francescoe Simone Panella. Qui pasta cacio e pepe ed amatriciana hanno mandato in visibìlio non solo la Loren e i figli Carlo (con la moglie Andrea) ed Edoardo ma anche monsignor Gianfranco Ravasi, presidente della PontificiaCommissionedella Cultura, la sorella di Sofia, Maria Scicolone, e l’amico di famiglia Massimo Leonardelli, Maria Pia Garavaglia.

Il patriarca Kirill I con monsignor Ravasi A destra, Edoardo e Carlo Ponti e Sofia Loren (F.Barillari)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PROVINI ROMANI

Selezioni con Trovajoli, Landi e Brignano che sarà l’interprete principale del musical

A sinistra, Daniela Terreri e Claudio Pallottini e, qui accanto Francesca Ceci e Mattia Sbragia in attesa del provino per far parte del cast del musical tra i più amati dai romani

Rugantino cerca Rosetta di FEDERICA RINAUDO

E’ lunghissima la fila all’ingresso del teatro di via Taranto nuovo spazio per lo spettacolo romano e non solo. Belle, procaci e speranzose, more, bionde e fulve un folto gruppo di attrici aspetta il provino. E che provino: si cerca Rosetta di Rugantino, la commedia musicale tra le più amate dai romani. Il resto del cast, più o meno è stato definito dai selezionatori dalla commissione presieduta da il Maestro Armando Trovajoli e dal coreografo Gino Landi due icone del musical italiano. E Rugantino chi è? «Come chi è? - dice una voce famosa dietro le quinte so’ io, Enrico Brignano. So’ svelto co’ le parole e cor cortello ed eccomi qua!». A pensarci bene anche fisicamente fa pensarea unvero Rugantino romano così come, tra le ultime interpreti, Sabrina Ferilli era stata perfetta nel ruolo di Rosetta. Per seguire le selezioni della sua Rosetta, Brignano ha attraversato la città al volo subito dopo aver girato l’ultimascena dellosceneggiato televisivo che sta realizzando. «Ci mancavo io tra i Rugantini dice l’attore che curerà anche la regia di questo musical - e questo ruolo me lo prendo un po’ con prepotenza, anche se avrei voluto ci fosse Garinei a chiamarmi. Di certo non lo deluderò e da lassù sarà fiero di rivedere uno dei suoicapolavori mantenuto egregiamente in vita per far sognare anche le nuove generazioni». E Rosetta? Fuori dalla sala delle audizioni del teatro negli ultimi tre giorni hanno sfilato in tante. E ancora ne arrivano.

A destra, Gino Landi e, qui sotto, Michele La Ginestra, Sabrina Ferilli, Simona Marchini e Maurizio Mattioli uno dei più recenti, e amati, cast di Rugantino, la celebre commedia musicale di Garinei e Giovannini

Enrico Brignano, nuovo Rugantino, scherza con Armando Trovajoli (Foto di Rino Barillari)

CAMPIONI ALLA FARNESINA

Roma e Lazio, la vacanza inizia in discoteca di MASSIMILIANO LAZZARI

Il campionato è finito ed i calciatori dove vanno? Sempre allo stadio Olimpico, o quantomeno vicino, ma in tutt’altri orari e per ballare e non per giocare a calcio. E se è temo di vacanzeeccoli divertirsi in discoteca, come l’altra sera in via dei Gladiatori dove, tra giallorossi e biancocelesti, ce ne era abbastanza per un piccolo derby. In pista per i giallorossi Daniele De Rossi e Luca Toni, Jeremy Menez e Matteo Brighi, Marco Cassetti, Julio Sergio, Riccardo Faty. In rappresentanza dei laziali c’erano Simone Inzaghi e Sebastiano Siviglia, tutti accolti e coccolati nel privé dai due pierre Fabrizio Simeoni ed Andrea Dido. Guardando tra i tavoli si scopre anche uno “straniero” tra i romanisti ed i laziali: il romanissimo Federico Macheda, attaccante del Manchester United, in questi giorni nella

Giallorossi in vacanza in discoteca: a destra, Julio Cesar, qui sotto, Luca Tony e Daniele De Rossi e, in basso, Jeremy Menez

Procaci, sensuali, dalla bellezza schietta, immediatamente convincente. Dietro le quinte appare Francesca Ceci, brava e ironica nell’ultimo lavoro di Enrico Montesano “Un sogno in famiglia”. Poco più in là s’intravede Karin Proia (ve lo ricordate lo spot “Anto’, fa caldo...”?). E se Mastro Titta sarà l’irresistibile Maurizio Mattioli e Donna Marta Paritelli sarà Gabriella Bove, per gli altri ruoli c’è ancora molto da definire. E il musical è talmente ambito che ecco bei nomi del teatro rispondere alla chiamata di Brignano, Trovajoli e Landi, come Mattia Sbragia, Daniela Terreri, Giuditta Saltarini, Paola Tiziana Cruciani e il giovane Claudio Pallottini e forse ognuno spera che Roma non faccia la stupida. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il «coniglietto» di Belen ora ce l’ha anche la de Blanck Come diceva Flaiano, Roma è una grande capitale e una città di provincia

M

A ’NDO vai se il coniglietto non ce l’hai... Eh sì, per le donne sembrerebbe esser proprio diventato un gioioso e utile accessorio per godersi la vita. Fa parte della famiglia dei cosiddetti sex toys, giocattoli erotici. Meglio noto col nome di Jack Rabbit. Proprio quello fa la felicità di Charlotte in Sex and City. Da qualche giorno il coniglietto c’è l’ha anche la vulcanica Patrizia de Blanck, la contessa più famosa d’Italia... Glielo ha regalato la deliziosa e spiritosa figliola, Giada. Al ritorno da una breve vacanza a New York dove era volata per fare shopping. E girando girando per negozi è passata davanti a un sex shop: «Ah! Ma forse qui lo trovo il coniglietto di cui mi parla sempre mammina...». E infatti l’ha trovato. E l’ha comprato, scegliendo quello celeste. C’era anche il papero vibrante, ma Giada non ha rischiato: mammina voleva Rabbit. E quando la de Blanck scartando il pacchettino, s’è trovata in mano ’sto affarino con due molli eliche a forma di orecchie, ha esclamato: «E questo?». E Giada ridendo: «E’ il coniglietto! Il coniglietto che cercavi!». Ma come si usa? Bè, te lo puoi immaginare mammina... E giù risate. Così finalmente la contessa ha scoperto che cosa era e a che serviva il famoso coniglietto invocato da Belen Rodriguez quando si trovava sull’Isola dei Famosi insieme con la contessa. «Belen diceva sempre, ah! ci vorrebbe il coniglietto... ah! se avessi il coniglietto... e io non capivo bene di che parlasse. Era diventato un tormentone...», ricorda Patrizia. Che ora ce l’ha pure lei, my god. Infine, una curiosità: ma il fidanzato di Belen (il macho tatuato ex carcerato Fabrizio Corona) lo sa che la sua caliente arghentina ha un debole per il coniglietto? INTIMO Chi ieri sera non ha visto l’ultima puntata di CiaoDarwin si è perso una esplosiva Roberta Beta in versione intimo. La ex gieffina ha infatti sfilato in guepierre, reggicalze, tacchi a spillo... Nulla da invidiare ad una pin-up. Compliments. ZIGOMATE Sul quotidiano Il Fatto tra le candidate al Gran Premio Canotto, nella sezione Zigomate oltre ad Alba Parietti, Nina Moric, Lilli Gruber, Sabrina Ferilli... è stata inserita anche Patrizia Mirigliani. Che si è infuriata: «Querelo il giornale! Non mi sono rifatta nulla, io...i mieizigomi sono naturali. E posso anche provarlo, chiaro?». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Belen Rodriguez

aldodeluca7@gmail.com

PONTECORVO Abbigliamento Donna/Taglie Grandi

Per comprendere un grande successo venite a scoprirne i particolari. capitale e grande frequentatore della vita notturna tanto che ieri sera era in un famoso ristorante di Ponte Milvio, con fidanzatae l’amico Antonio Fiore e poi è andato all’inaugurazione di un nuovo locale a Villa Borghese. E tra tanti calciatori, nella serata, a sorpresa compare anche l’attrice Laura Chiatti, da poco tornata single e corteggiatissima. Ma l’attrice è sempre rimasta al tavolo dell’amica Valentina de Laurentiis. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Anche in taglie comode

Piazza Vittorio, 100 - Tel. 06.77207533 pontecorvocerimonia.it

Anche in taglie comode

M Vitt. Emanuele


-MSGR - 01 NAZIONALE - 50 - 22/05/10-N:

50

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

MOSTRE CARAVAGGIO San Pietro in Carcere, tel. Per celebrare i 400 anni della 066780363. Orario: lun-gio scomparsa di Caravaggio vengo- 9.30-19.30, ven-sab no esposte alcune tra le opere più 9.30-23.30, domenica rappresentative dell’artista lom- 9.30-20.30. Ingresso: intero 10 bardo, provenienti dai principali euro, ridotto 7,50 euro. Fino al 29 musei del mondo. Fra queste, il giugno 2010. Bacco, Fanciullo con canestro di LA MEMORIA E LA SPERANZA frutta, Davide con la testa di Golia, ARREDI LITURGICI I musici, La Cena di Emmaus. La DA SALVARE NELL’ABRUZZO presentazione contestuale si po- DEL TERREMOTO ne come un omaggio all’unicità Oltre 200 esemplari di arredi liturdel Maestro, a conclusione del- gici ed argenti antichi emersi dalle l’anno dedicato alle sue celebra- rovine delle Chiese colpite dal zioni. Scuderie del Quirinale, Via terremoto dell’Abruzzo, tra cui la XXIV Maggio 16, tel. Cattedrale dell’Aquila e l’Abbazia 0639967500. Orario dom-gio di Collemaggio. Le opere, impor10-20,ven-sab 10-22.30. Ingres- tante testimonianza della cultura so: intero 10 euro, ridotto 7,50 locale, sono esposte con le loro euro. Fino al 13 giugno 2010. “ferite”, per invitare il pubblico ad I MUTANTI adottarle e contribuire al loro reIn mostra le opere di cinque artisti stauro. Musei Vaticani, Viale Vatidalla tecnica e dal linguaggio cano, tel. 0669884676. Orario: caratterizzati da una forte lun-sab 9-18, ultimo ingresso multiculturalità, senza che la me- alle 16. Chiuso domenica. Ingresscolanza del loro vissuto annulli so gratuito. Fino al 31 maggio le diverse storie 2010. deirispettivi passaunedì. Ingresso: ti. Tema centrale 8,50 euro. Fino al 5 di Fabiana Mendia ma non unico del settembre 2010. loro lavoro: l’identiL’ETÀ DELLA tà. Accademia di CONQUISTA Numerosi capolaFrancia, Villa Medivori di arte antica ci, Viale Trinità dei provenienti dai prinMonti, 1, tel. cipali musei euro0667611. Orario pei illustranolo stramar-dom 11-19, ordinario sviluppo lunedì chiuso. Inartistico che ha acgresso 8 euro, 5 compagnato la foreuro ridotto. Fino mazione dell’Impeal 6 giugno 2010. MIMMO JODICE ro Romano, quanLa mostra celebra do la conquista del Giacomo Costa i 50 anni di attività Mediterraneoha dedel fotografo che l’uomo e la natura terminato una rivoha saputo cogliere luzione basata sull’ con uguale intensi- Fotografa i suoi sogni influenza culturale tàtematiche socia- per raccontare la so- e scientifica della li e paesaggi natu- stanza morale di Grecia. Musei Capiun’epoca. In particolarali. 180 immagini tolini,Palazzo Caffare, Giacomo Costa, in bianco e nero per spiegare il soprav- relli,Piazzadel Camdanno forza a volti, vento della natura sul- pidoglio, 1, tel. paesaggi e oggetti, la civiltà e la forza auto- 060608. Orario svelando la magia distruttiva dell’uomo mar-dom 9-20, la e la vita celata del che crea le città e poi le biglietteria chiude mondo che ci cir- ingrandisce a dismisu- un’ora prima. Chiuconda.Palazzo del- ra, rappresenta le are- so lunedì. Ingresso: le Esposizioni, Via ne dove migliaia di per- intero11euro, ridotNazionale 194, tel. sone si incontrano per to 9 euro. Fino al 5 0639967500.Ora- la stessa passione e che settembre 2010. rio: mar-dom come il Colosseo reste- LA NATURA 10-20, ven e sab ranno luoghi visibili di SECONDO 10-22:30. La bi- unapassata storia uma- DE CHIRICO glietteria chiude na. Le opere dipinte in Circa 120 dipinti un’ora prima, chiu- 3D del ciclo “Postnatu- provenientidacolleso il lunedì. Ingres- ral”, galleria Emmeot- zionipubblicheeprivate di tutto il monso: 12,50 euro, ri- to, via Margutta 8. do illustrano l’opera dotto 10 euro. Il diDe Chirico,fondabiglietto consente di visitare tutte le mostre in corso tore dell’Arte Metafisica e fonte al Palazzo delle Esposizioni. Fino d’ispirazione per i più importanti artisti del ‘900. Filo conduttore all’11 luglio 2010. della mostra è il rapporto con la DA COROT A MONET Natura, che traspare con forza in LA SINFONIA DELLA NATURA tuttele opere, dai “paesaggi metaIn mostra oltre 170 le opere, tra fisici” alle “vite silenti”. Palazzo dipinti, fotografie d’epoca e opere delle Esposizioni, Via Nazionale su carta che ripercorrono l’evolu- 194, tel. 0639967500. Orario: zione della rappresentazione del- mar-dom 10-20, ven e sab la natura nella pittura francese 10-22:30. La biglietteria chiude dell’Ottocento, partendo dalle pri- un’ora prima, chiuso il lunedì. me innovazioni ai canoni classici Ingresso: 12,50 euro, ridotto 10 apportate dai pittori della Scuola euro. Il biglietto consente di visitadi Barbizon, per arrivare al trionfo re tutte le mostre in corso al cromatico delle Ninfee di Monet. Palazzo delle Esposizioni. Fino Complesso del Vittoriano, Via di all’ 11 luglio 2010.

vi consigliamo

DANZA

BAMBINI

I CAPRICI DI MARIANNA Ultime due recite - entrambe pomeridiane, oggi e domani - per questo riuscito balletto che valorizza tanti talenti di casa: da Alessandro Riga, oggi étoile ospite ma nato e cresciuto alla scuola di danza dellOpera, a Gaia Straccamore, da Manuel Paruccini a Damiano Mongelli. Nel difficile e ambiguo ruolo di Hermia, Carla Fracci. Teatro Nazionale, v. del Viminale 51, ore 18, info 06481601, ingresso 20 euro. CINEDANZANDO Secondo appuntamento con la breve rassegna di conferenze e proiezioni organizzata da AIRDanza e dedicata alla relazione fra danza e cinema. Una relazione sbocciata con eccellenti risultati fin dagli esordi del cinema. La mattinata si articola di due diversi momenti: Ornella di Tondo introduce il film del 1939 The Life of Vernon and Irene Castle, con Fred Astaire e Ginger Rogers, dedicato alla coppia anglo-americana che furoreggiò negli anni dieci del Novecento contribuendo a diffondere enormemente l’amore per il ballo di società. Successivamente Cristina Righi presenta La poesia della danza nel cinema d’Oriente. Casa dei Teatri, Villa Pamphili, Largo 3 Giugno 1849 ore 11.30, info www.airdanza.it, ingresso libero. (d.ber.)

ANIMALI E NON SOLO AL BIOPARCO Il Bioparco di Roma aderisce al Plant Conservation Day (Giornata mondiale per la conservazione delle piante) con un sabato all’insegna della botanica. Oggi una serie di attività gratuite - comprese nel biglietto d’ingresso - rivolte ai bambini. Da segnalare i laboratori ludico-didattici, la visita all’orto, la fotografia per immortalare fiori e piante. Domani invece sarà “Una giornata da carnivoro”, in occasione della campagna internazionale sulla salvaguardia dei carnivori europei. Protagonisti dell’iniziativa l’orso bruno, la lince europea e il lupo. Dalle 11 alle 17.30 attività interattive gratuite presso la Sala degli Elefanti. Piazzale del Giardino Zoologico 1. Orario: 9,30-19. Entrata gratuita per bimbi al di sotto di un metro; fino a 12 anni, 10,50 euro; adulti 12,50. Info: 063608211 e www.bioparco.it. STORIE DELLE COCCOLE Siete pronti a un viaggio in un mondo di morbide coccole, tra personaggi dolci e teneroni ma altri che di baci non ne vogliono proprio sapere? La provocazione verrà svelata con i laboratori di lettura, per bambini dai 3 ai 6 anni, in programma oggi dalle 11 alle 12, al Brucalibro, a cura di Federica Bicchieraro, grafica pubblicitaria e animatrice. Costo: 10 euro a incontro. Prenotazione obbligatoria. Libreria per bambini e ragazzi Il BrucaLibro, via Nemorense 39/B. Info: 068543931.(l.m.) Amartya Sen e, in basso a destra, Filippo Timi

Il “Festival delle Letterature” in corso alla Basilica di Massenzio di CLAUDIA ROCO

Immagini, musiche e parole. Tanto divertimento. Così si è aperta giovedì sera la nona edizione del Festival Internazionale Letterature nello scenario della Basilica di Massenzio al Foro Romano. Duemila le persone che hanno assistito alla prima serata dal titolo “La dolce vita” che - come ha spiegato dal palco l’ideatrice e direttrice artistica Maria Ida Gaeta - “ci traghetta dagli anni Sessanta celebrati da Fellini ad oggi, introducendo la formula del Festival, “La vita dolce. Il ritmo del pensiero”, in ungioco di ribaltamentoconcettuale. Nelle prossime nove serate si affronterà l’oggi attraverso altrettante parole chiave: Affetti, Denaro, Amore, Finzione, Piacere, Destino, Sfide, Ossessione, Immagine. Novità, ogni appuntamento sarà introdotto da un filosofo che in modo non accademico aprirà la riflessione”. Così, con un patchwork di

pezzi di documentari d’epoca, da “Via Veneto” di Italo Moscati a “Ennio Flaiano trent’anni dopo” di Fabrizio Corallo, da “Oceano Canada” di Andrea Andermann a “La Roma di Flaiano” di Luigi Filippo D’Amico, sulle musiche dal vivo di Rocco De Rosa, si è ricordato Ennio Flaiano: scrittore sintesidellavitalità culturale del tempo e interpreteprofetico dell’oggi. Sulla scia di immagini con paparazzi, una Lucrezia Lante della Rovere ha fatto il suo ingresso da diva, leggendo gran parte del racconto “Un marziano a Roma” e introducendo il primo scrittore di quest’edizione: Raffaele La Capria. Nella veste di testimo-

Ma non sono soltanto parole

Noveserate peraffrontarel’oggi parlandodiAffetti,Sfide, Denaro,Amore, Finzione,Piacere, Destino,Ossessione,Immagine ne, La Capria è riuscito col il suo testo - inedito come tutti quelli del Festival - a rievocare l’incanto: “ho voluto parlare ha spiegato - di quegli anni che coincidono con la mia giovinez-

za: la mia energia che si fuse con l’elisir vagante per Roma che era la Dolce Vita. Voi non potete immaginare come Roma fosseallora. Potevi incontrareFellini, Mastroianni, Antonioni e farci due chiacchiere. Un modo di incontrarsi che era far cultura”. Dopo un video con Gillo Dorfles che ha risposto in video a 10 domande create usando gli aforismi di Flaiano, Filippo Timi ha raccontato nel suo testo la sua Dolce Vita oggi. “La Dolce Vita- sostiene- esiste. Sono cambiati alcuni vizi, ma nemmeno troppo. Sono arrivato a Roma 15 anni fa e ho trovato quel

fascino, quell’apertura, quella mescolanza, che avevo visto in Fellini. Roma ti accoglie come sei”. Il prossimo appuntamento il 25 maggio, col titolo “Affetti. Addomesticare la vita: società e famiglia” con la filosofa Michela Marzano, la scrittrice indiana Anita Nair e la francese Delphine De Vigan. Il 27 maggio, invece, l’argomento sarà il “Denaro. Giro di vite: idee che muovono il mondo” con l’autrice bengalese Tahmima Anam e il Premio Nobel per l’economia Amartya Sen. © RIPRODUZIONE RISERVATA

TEATRO La stagione del teatro dei Comici di piazza Santa Chiara si chiude con La fine della fiera di Daniele Prato e Francesca Staasch, diretta da Riccardo Scarafoni, che replica fino al 30 maggio (www.teatrodeicomici.it). Il regista è impegnato anche in scena nei panni dell’”uomo che sapeva solo amare”, uno dei quattro personaggi senzanome di battesimo macon caratteristiche ben precise di questa pièce. Marco Bocci (il commissario Scialoja dellafortunata serie televisiva Romanzo Criminale) è invece quello che è capace solamente di odiare. In mezzo a questi due poli, lo ”scrittore che ha smesso di scrivere” (Fabrizio Sabatucci), e una giovane archivista (Veruska Rossi, le donne creano sempre meno problemi). In una confessione aperta al pubblico, i quattro raccontano storie disperate, ciniche, violente, e però anche leggère, romantiche, delicate. Senza paura di venir giudicati (a meno che qualcuno dal pubblico non

In scena ai Comici “La fine della fiera” regista e interprete Riccardo Scarafoni vi consigliamo di Rita Sala “Pinocchio” ancora oggi e domani Al Sistina il Pinocchio musical della Compagnia della Rancia, protagonista Manuel Frattini, regia di Saverio Marconi, musiche di Dodi Battaglia, Red Canzian e RobiFacchinetti, liriche di Stefano D’Orazio e Valerio Negrini. Ci sono di mezzo I Pooh. C’è un divo consolidato del settore (il Frattini di Peter Pan e di Robin Hood). Ci sono scene hollywoodiane e lo specialismo della Rancia. Ciò che seduce e coinvolge è però ancora il burattino-bambino di Collodi. Ancora oggi e domani.

Una delle coloratissime scene di massa del “Pinocchio” della Compagnia della Rancia con musiche dei Pooh in scena al Sistina ancora oggi e domani

decida di intervenire...) i nostri protagonisti lasciano sfilare come in un flusso di coscienza i loro pensieri, che da confusi si fanno via via più netti. Tutto quello che possiamo dire è che arriveranno a una destinazione comune, ma per il resto la compagnia preferisce mantenere il segreto. L’allestimento, spiega Scarafoni, è in qualche modo ”a conduzione familiare”: «Sono entusiasta di poter debuttare alla regia con due dei miei più cari amici e la mia compagna. Sarà una regia molto semplice, sugli attori. Grande importanza alla parola, come viene detta, cosa vuol dire, cosa nasconde. In sostanza: una luce illumina un attore che ha qualcosa da raccontare». P.Pol. © RIPRODUZIONE RISERVATA

♥♥♥ Imperdibile ♥♥ Da vedere ♥ Consigliato

AGORÀ Via della Penitenza, 33 06.6874167

COLOSSEO - NUOVO TEATRO Sala B: I love working 5 donne in carriera di G. Reina con M. Croce, C. Pavoni, F .R. Micele Picardi, B. Decorato e G.Manor. Regia di G. Reina. Ore 21.00

ANFITRIONE Via San Saba, 24 06/5750827

Il Letto Ovale di Cooney e Chapman con G. Ghittoni, F. Porfiri, C. Nusiner, L. Buzzonetti, L. Toninelli, P. Frugoni, A. Ricci, M. V. Ricci, C. Giuli. Regia di G. Franchi. Ore 17.30 e ore 20.45

I tre binari - Storia di uno scontro sociale in periferia di A. Marangon da un’idea di E. Affinati con M. Antonelli, D. Bannino, D. Bulf, M. D’Angeli, M. De Leo, L. Di Schiavi, M. Esposito, T. Federico, G. Galeone, P. Gandini, A. Giancaterina, F. Grippo, F. Hamasa, F. Kellil, M. Leporelli, F. Lisi, A. Marangon, F. R. Mazzoni, C. Mercuri, F. Merenda, G. Ortensi, A. Paggi, L. Pallini, G. Pascucci, E. Rajzan, K. Salar, S. Salucci, E. Bavarese, N. Soliman, G. Tetta, L. Travia, A. Tufo, H. Zelgai, L. Zorzoli . Regia di R. Gandini. Ore 21.00

La strada all’altezza degli occhi di D. Diamanti con T. Sensi, G. Mariani. Regia di A. Cianca. Ore 21.00

DE’ SERVI Via del Mortaro, 22 06/6795130

Zadriskie Point 4!! di M. Zadra con M. Zadra, T. Rossi Vairo, A. Salerno . Regia di M. Zadra. Ore 17.30 e ore 21.00

DEI COMICI P.zza S. Chiara, 14 06/6875579

La fine della fiera di D. Prato con M. Bocci, V. Rossi, F. Sabatucci, R. Scarafoni. Regia di R. Scarafoni. Ore 21.00

Travolti da un’insolita famiglia con L. Frazzetto, G. Lopez, P. P. Bucchi, A. Filotei. Regia di M. Milazzo. Ore 21.00

DELLA COMETA

Piazza Santa Apollonia, 11/a Novecento di A. Baricco con C. d’Elia . Regia di C. d’Elia . Ore 21.00 06/5894875

CASA DELLE CULTURE Into my own parade - omaggio a Bob Dylan di D. Bernardi con D. Bernardi . Regia di D. Bernardi .

Via del Teatro Marcello, 4 06/6784380

IL VASCELLO Carthago - un progetto multimediale di G. Troiano con A. Belardinelli, G. Troiano. Regia di G. Troiano. Ore 20.45 Pinocchio con N. Brustolon, D. Gattai. Regia di D. Gattai. Ore 16.30

La guerra fredda della famiglia Sox di G. Tocci con M. Bonetti, G. Bussi, A. Di Sante, G. Tocci, G. Vigogna . Regia di C. E. Lerici. Ore 17.00 e ore 21.00

Via G. Carini, 78 06/5881021

DUE SALA ALDO NICOLAJ Vicolo Due Macelli, 37 06/6788259

Scendono le parole, suonano le campane di G. Guardigli con E. de Palo. Regia di G. Guardigli. Ore 21.00

ELISEO Copenaghen di M. Frayn con U. Orsini, M. Popolizio, G. Via Nazionale, 183/E 06/4882114 - 06/48872222 Lojodice. Regia di M. Avogadro. Ore 20.45

FARA NUME

DEI SATIRI (SALA GRANDE)

Argot Off - Un sentiero per il futuro Dal 1 Giugno.

BELLI

Via San Crisogono, 45 06/58333253

Via Luca della Robbia, 47 06/57284637

Piazza Grottapinta, 18 06.6871639

ARGOT STUDIO Via Natale del Grande, 27 06.5898111

Miosangue di L. Lupaioli, F. Andreotti (da) con T. Scrocca, R. Conti, F. Pinti, G. Muschietti, A. Ponzano, G. Bottoni. Regia di L. Lupaioli. Ore 21.00

Via Nicola Zabaglia, 42 06/5744034

COMETA-OFF

ARGENTINA TEATRO DI ROMA Largo Argentina, 52 06/6840001

Via Capo d’Africa, 29/a 06/7004932

DI DOCUMENTI

Via D. Baffico, 161 06/5612207

I concerti del martedì diretto da M° A. Serafini Dal 25 Maggio. Ore 21.00

GHIONE Via delle Fornaci, 37 06/6372294

Golem di R. J. Moretti con R. J. Moretti, T. Parmentier (danzatore), G. Gaiani (attore), C. Ferrarini (flauto), C. E. Langheim (viola), A. Pollina (contrabbasso). Regia di E. Lovaglio. Ore 21.30

GRAN TEATRO Viale Tor di Quinto snc 06/3333571

DELLE MUSE

IL PUFF

L’eredità della principessa di M. Mancini con M. Via Forlì, 43 06.44233649-06.44119185 Santoro, C. Stacchini, M. Mancini, M. Stacchini, C. Carnevali. Regia di A. Stacchini. Ore 21.00

Via Giggi Zanazzo, 4 06.5810721

Dalla e De Gregori Ore 21.00

Lando Fiorini in: Ma ’ndo vai se il Decoder non ce l’hai di Delle Donne, Borrelli, Fiorini con C. Toscano, L. Rossi Stuart, L. di Mauro. Regia di L. Fiorini. Ore 22.30

OLIMPICO Sala Due e Foyer del teatro:Io ero con loro quando loro erano con me con R. Herliztka, P. Mannoni, F. Benedetti, S. Santospago, G. Piazza, P. Lorimer, C. Borgogni, P. Giovannucci, M. Fedele, G. Benassi, F. Fava, A. Caramel, M. Kustermann, R. Nicolini, I. Moscati, D. Bollea, E. Camurri, V. Arsillo, F. Abbate, V. Zeichen, L. Archibugi, E. Pecora. Regia di M. Kustermann. Ore 19.30 Sala Uno: L’avventura di Priscilla, la regina del deserto di G. Leva Zanetti con C. Pisciottan, F. Michel Lopes, A. Berardicurti, D. Rautnik, T. Profumi, E. Salvati, E. Mastrangelo, M. Panunzi, F. Saraulli, D. Molinari. Regia di G. Leva Zanetti. Ore 21.00 Ricordando Notre Dame di M. Mirenna con F. Mirenna, M. Mirenna, F. Capannelli, F. Mammoliti, C. Colasuonno, C. Cinti, A. Mari. Regia di M. Mirenna. Martedì 25. Ore 20.30

Piazza Gentile da Fabriano, 17 Latte & Suoi Derivati World - Tour - Shine a Latte con Latte & i Suoi Derivati - Lillo & Greg Ore 21.00 06/3265991

OROLOGIO - SALA ARTAUD Via de’ Filippini, 17/a 06.6875550

Non rubare di I. Canale con B. Casertano, D. Vanella, F. Vellei, C. Saiella, E. Nizi, I. Canale. Regia di C. Dilonardo. Ore 21.30

OROLOGIO - SALA GASSMAN Via de’ Filippini, 17/a 06.6875550

Il volo delle farfalle - la scomparsa di Emanuela Orlandi di F. Festa e M. Festa con F. Festa Ore 21.30

OROLOGIO - SALA GRANDE Due soli al comando di G. Clementi con R. Fabretti. Regia di G. Clementi. Ore 21.00

INDIA TEATRO DI ROMA

Via de’ Filippini, 17/a 06.6875550

lungotevere Vittorio Gassman Agosto ’44 - La notte dei ponti di U. Chiti e M. (già L.tevere dei Papareschi) Salvianti con G. Colzi, A. Costagli, D. Frosali, M. Salvianti, 06.6840001 - 06.684000346 L. Socci. Regia di U. Chiti. Ore 22.00 Racconti solo racconti di U. Chiti con G. Colzi, A. Costagli, D. Frosali, M. Salvianti, L. Socci, A. Venturini. Regia di U. Chiti. Ore 20.30

OROLOGIO - SALA ORFEO

LO SPAZIO TEATROLOSPAZIO.IT

Via de’ Filippini, 17/a 06/68392214

Prenotazione... Andrea Bissau di G. Renzo, A. Carvaruso con A. Moriones, A. Rettagliati, F. La Mantia, G. Amato, S. Langella, E. Radonicich. Regia di A. Carvaruso. Ore 17.00 e ore 21.00

PALLADIUM

Morrison Hotel di P. De Mejo e V. Cosmai con P. De Via Locri, 42-44 06/77076486 - 06/77204149 Mejo e la Band: V. Cosmai (voce, chitarra), D. Versino (tastiere), S. Quarantini (batteria). Regia di P.De Mejo e V. Cosmai. Ore 22.30

Piazza Bartolomeo Romano, I fiori d’arancio con G. Cavalieri, F. Padulano, F. Raia. Regia di A. Saggiomo. Ore 20.30 8 06.57332768 - 06.45553050 Primi passi sulla Luna di A. Cosentino con A. Cosentino. Regia di A. V. Franceschi . Ore 22.40

MANZONI

PETROLINI - SALA FABRIZI

Via Monte Zebio, 14/c 06/3223634

Fra un anno alla stessa ora di B. Slade con P. Longhi e I. Russinova. Regia di S. Giordani. Ore 17.00 e ore 21.00

Via Rubattino, 5 06/5757488

Né su né giù di L. Giacomozzi. Regia di L. Giacomozzi. Ore 21.00


-MSGR - 01 NAZIONALE - 51 - 22/05/10-N:

IL MESSAGGERO

51

SABATO 22 MAGGIO 2010

ROCK POP & JAZZ

MUSICA CLASSICA

DISSONANZE, SECONDA SERATA AL PALAZZO DEI CONGRESSI Stazione Tuscolana 133, 06-97277724 Seconda serata di Dissonanze, che fino a domani trasforma in un’enorme discoteca il APRE MILONGA DELLA STAZIONE Palazzo dell’Eur aperto fino alle 5 del mattino. Stasera vi ricordiamo gli appuntamenti S’inaugura il club con un omaggio al tango: sul palco la leggendaria voce di Alberto con Darkstar, Gil Scott-Heron, Jamie Lidell, The Phenomenal Handclap Band, Ginjasufi, Podestà (85 anni ma più in gamba che mai, ha debuttato negli anni ’40) e l’orchestra Jeff Mills e tanti altri. I dettagli su www.dissonanze.it. Palazzo dei Congressi, piazza Sexteto Stazo Mayor. Milonga della Stazione, via Casilina Vecchia 100, 329-9573409 ROCK AL VIPER DELUXE John Kennedy 1 THE COURTEENERS AL CIRCOLO Seconda puntata di ”Good Rockin’ Rome” con gli Adels, gli americani Charlie Roman & A due anni dall’unica apparizione in Italia torna The Caesars, i Turbolenti e varii dj. Viper Deluxe, via di Tor Cervara 109, The Courteeners, quartetto di Manchester gui334-8912475 dato dal vocalist e chitarrista Liam Fray, con MARTA GI ALL’ANGELO MAI Daniel Conan Moores (chitarra), Mark Cuppello di Marco Molendini La giovane cantautrice piemontese Marta Gi (basso) e Michael Campbell (batteria). Presenpresenta con la band The Gi Monkeys il suo tano il nuovo album ”Falcon”. Circolo degli Maurizio Giammarco al Montemartini Blue Note nuovo album ”Stranissimo viaggio”. Angelo Artisti, via Casilina Vecchia 42, 06-70305684 Mai, via delle Terme di Caracalla 55a CENTO MUSICISTI ALLA SPMT FRA GLI ALTRI APPUNTAMENTI... Maurizio Giammarco è uno dei jazzisti italiani di maggiore Doppio concerto, oggi alle 19.30 e domani alle Al Sinister Noise (via Magazzini Generali 4b) esperienza. Sassofonista, compositore, da anni efficace diret17, per ”Atlante Sonoro XXI”, con cento musicibis di ”Skronk”, festival One-Man-Band con tore della Pmjo, l’orchestra jazz dell’Auditorium, guida una sti, da Giovanna Marini ai Cori di Testaccio, dal sette protagonisti. Al Kollatino Underground formazione, i Jazz4, nata dall’idea di celebrare il jazz epiderTrio Naga alle voci di Chiara Strada, Sandra Del (via G. Sorel 10) jazz con Tony Formichella e mico e trascinante di un sax storico come quello di Johnny Maro, Evelina Meghnagi, Patrizia Rotonda, la sua folta Blue Funk Orchestra. Alla Casa Griffin, ma poi diventata pretesto per rileggere con libertà il Lucia Staccone, Valeria Villeggia. Scuola Popodel Jazz (viale Porta Rdeatina 55) suona lare di Musica di Testaccio, piazza Orazio suopassato di autore e appassionato della musica improvvisal’Ensemble del fisarmonicista Germano MazGiustiniani 4a, 06-5750376 ta. A completare il quartetto ci sono il pianista Luza Mannutzocchetti, ospite il clarinettista Gabriele MiraROAD TO RUINS ALL’INIT CLUB za, il bassista Francesco Puglisi e il batterista Marcello Di bassi. Al Lian Club (via degli Enotri 8) Quattro band per il festival Road To Ruins: due concerto acustico della cantautrice Cristina Leonardo. sono canadesi (The Diodes e Dave Rave, Donà. Montemartini Blue Note via Ostiense 106. Ore 20 e 22. ex-Teenage Head) e due, The Dissuaders e F. Z. Biglietti 7 euro. Speedy Peones, italiane. Init, Club, via della fabrizio@fabriziozampa.com

vi consigliamo di Luca Della Libera

Occhio e orecchio al giovane Järvi

vi consigliamo

Maurizio Giammarco

“ROMA SI LIBRA”

DOPO LO SCIOPERO

E intanto a Villa Borghese gli editori fanno festa

“Madama Butterfly” al Teatro dell’Opera

Apre oggi “Roma si libra. La festa degli editori e dei librai romani” nei giardini di Villa Borghese, dentro e fuori la Casa del Cinema. Nove giorni chiuderà il 30 maggio - organizzati per il II anno dalla Federlazio, a cui si è unita però per la prima volta l’Associazione librai italiani di Roma e provincia, in un’ottica sinergica tra librerie indipendenti e piccoli-medi editori. Con l’appoggiodegli Assessorati alla Cultura di Regione, Provincia e Comune, Camera di Commercio di Roma, e il patrocinio dell’Unesco e del Centro del libro, la manifestazione è stata anticipata proprio per partecipare, domani, alla prima “Giornata Nazionale per la Promozione

della Lettura”. Oggi, l’inaugurazione ufficiale alle 18, l’apertura dei circa 50 stand delle case editrici laziali, dall’Avagliano alla E/0, dalla Gremese allaNottetempo, dalla Rubbettino alla Nutrimenti, da Lapis a Sinnos, più una ventina di stand istituzionali, dal Ministero della difesa al Teatro dell’Opera. Al via anche le presentazioni con nomi che vanno da Giovanni Floris a Lina Wertmuller, da Massimo Carlotto a Piero Angela. Programma ad hoc per i bambini, gestito dall’Istituzione Biblioteche di Roma presso la Casina di Raffaello. La manifestazione avrà spazi dedicati in 25 librerie (Gruppo Arion e altre). Cla.Ro. © RIPRODUZIONE RISERVATA

DOPPIAGGIO di PIER PAOLO MOCCI

Nel prossimo, attesissimo, Toy Story 3 La grande fuga (nelle sale dal 7 luglio) ci sarà anche una voce “normale”. Ovvero di un non-attore preso “dalla strada”. Ma non si tratta di una virata verso la scuola neorealista. Si tratta semplicemente di un fortunato (e talentuoso) padre di famiglia con l’hobby della recitazione e del doppiaggio. Così, accanto a Fabrizio Frizzi (Woody, in originale Tom Hanks), Massimo Dapporto (Buzz, in inglese Tim Allen) etutti glialtri,ecco GiorgioSavoia, pubblicitario quarantenne, vincitore del concorso “Un papà per una voce” indetto per trovare una delle voci del prossimo cartoonDisney-Pixar. Battendooltre unmigliaio di pretendenti, Savoia si è aggiudicato la voce ufficiale di Army Man 1, una delle new-entry del terzo e ultimo capitolo. A convincere la nuova voce a partecipare al casting è stata la figlia, Margherita, 6 anni. «Quando mia figlia me lo ha chiesto ho pensato che non avrei avuto tempo -

Un pubblicitario e Bisio nuove voci per “Toy Story 3”

racconta il vincitore - ma alla fine mi ha convinto. Lei è una grandissima fan di Toy Story, ha tutti i pupazzi e mi ha fatto scrivere il suo nome sotto il piede dei due protagonisti, Buzz e Woody, come fa il bambino del film». La bimba, vicino al papà, aggiunge: «lo sapevo che avrebbe vinto, è stato bravissimo». A scegliere il vincitore è stata una giuria composta, tra gli altri, da Roberto Morville, direttore creativo della Disney, e da Massimo Dapporto, mitica voce di Buzz, che ha detto: «Per me doppiare Toy Story è sempre una grande emozione e un gran divertimento, poi stavolta ci sono tanti elementi nuovi. Nella storia c’è più azione e tanto divertimento, sono convinto che piacerà a grandi e piccini». Intanto dagli Stati Uniti, il regista Lee Unkrich promette puro spettacolo: «Questo episodio è arricchito con dettagli e realismo senza precedenti». Tra le nuove voci italiane anche quella di Claudio Bisio.

Un momento di “Toy Story”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

di ALFREDO GASPONI

brava attrice-cantante, voce In conseguenza dello sciopero non eccezionale ma puntuale, contro il decreto di riforma che non ha molti colori ma ti delle Fondazioni liriche che ha lascia il ricordo di frasi ben fatto saltare la “prima” di Ma- declamate (“Mai più danzar! dama Butterfly, la prima repli- Piuttosto la vita troncar!”; ca del capolavoro pucciniano “Vo’che mi veda indosso il vel al Teatro dell’Opera, quella di del primo dì”). Applaudito mercoledì, è diventata ildebut- “Un bel dì vedremo”. Ci si to. Prima dell’inizio, il rifiuto aspettava di più da Neil Shidel decreto da parte dei lavora- coff. Il famoso tenore americatori è stato ribadito con la no ha un passato d’intelligente lettura di un comunicato. Il artista ma la voce è attempata: pubblico ha applaudito com- un Pinkerton corretto ma stentoreo e con patto. E la sepoche sfumarata si è svolture, il suo. ta in tranquilForse nelle allità, una trantre repliche quillità che sarà più connon deve far vincente. Acdimenticare corato e di che i problespessore lo mi restano e Sharpless di vanno risolti. Alberto MaLo spettastromarino; colo è quello, tra i minori, collaudato e da segnalare piacevole, ilGoro diMacon le scene rio Bolognesi dell’architeteilcommissato Aldo Rosrio di Angelo si, spettacolo Nardinocchi. nato a BoloDaniel gna e già apOren aveva plauditoaRodiretto qui ma nel 2002: “Madama Butterfly” Butterfly nel una grande struttura a tre piani collegati 1990 lasciando qualche perda scale; in alto, la bandiera plessità: adesso, invece, nella americana e quella giappone- sua interpretazione le tinte forse. Il Giappone delle geishe, ti e i tempi rapidi non ostacoladei fiori, delle movenze gentili no i momenti “di conversazioc’è ma stilizzato con gusto, ne”; e oggi come ieri il maestro mette in risalto l’aderenza delnonoleografico. Il registaStefa- lostrumentaleai trapassi psicono Vizioli, evitando bozzetti- logici dei personaggi. Bene cosmo e leziosità, mette al centro ro e orchestra.Al termine cindell’azione Cio-Cio San con i que minuti di applausi cordiasuoi momenti di sconforto, i li per tutti. C’erano i sopratitosuoi lampi di vita, e con il li italiani, sempre utili: però si sacrificio finale. scrive querce, non quercie. Si E Butterfly, nella recita del- replica fino a venerdì 28 con l’altra sera con il secondo cast, diversi cast. era la cinese Xiu Wei Sun, © RIPRODUZIONE RISERVATA

Figlio e fratello di due grandidirettori d’orchestra (Neeme e Paavo), Kristjan Järvi è stato l’ultimo a salire sul podioe araggiungere rapidamente il successo internazionale. Oggi è alle 18 nella Sala Santa Cecilia al Parco della Musica, per un programma dedicato a due“classici” russi del 900: le Danze Sinfoniche di Rachmaninov e la suite dal balletto Pulcinella di Stravinsky. Completa il programma il Concerto per violoncello e orchestra del grandepianista ecompositore Friedrich Gulda, affidato a Gabriele Geminiani. Tel. 068082058.

TEATRO DELL’OPERA Proseguono le repliche della “Madama Butterfly” di Puccini. Sul podio Daniel Oren, la regia è di Stefano Vizioli; l’allestimento è del Comunale di Bologna. Gli interpreti principali sono Raffaella Angeletti, Marco Berti e Francoo Vassallo. Teatro dell’Opera, ore 18; tel. 0648601. AGIMUS Per la rassegna “Primesecuzioni” oggi si esibiscono sette Cori di voci bianche, di varie regioni italiane. I brani, selezionati da una giuria, sono di Calcagni, D’Elia, Ganzerla, Gavelli e Visioli. Il Coro di Voci Bianche Aureliano, diretto da Carmelina Sorace, esegue fuori concorso in prima assoluta “Lasciateci divertire” di Ada Gentile, su testo di Aldo Palazzeschi. Auditorio del Serafico (Via del Serafico, 1); ore 19; tel. 328 4717873 PONTIFICIO ISTITUTO DI MUSICA SACRA Il Coro polifonico dell’Istituto, diretto da monsignor Valentino Miserachs, esegue brani dei docenti dell’Istituto. Pontificio Istituto di Musica Sacra, Sala Accademica (Piazza Sant’Agostino); ore 18.30; ingresso libero. COURTIAL INTERNATIONAL Oggi si svolge una grande parata di bande musicali italiane, austriache e tedesche, in omaggio a Papa Benedetto XVI; le bande sfileranno suonando da Via della Conciliazione e nelle strade limitrofe dalle 17.30 in poi. ORCHESTRA SINFONICA DI ROMA Sarà tutto dedicato a Beethoven il concerto di domani, diretto da Francesco La Vecchia, con la partecipazione del violinista Francesco Manara e della pianista coreana Ilia Kim. Auditorium Conciliazione; domani, ore 17.30; tel. 0644252303. (l.d.l.)

LIRICA, CONCERTI PETROLINI - SALA MAGNANI Via Rubattino, 5 06/5757488

Melodie Romane a primavera con Paolo Gatti, e con G. Fini, A. Cosimato Ore 18.00

SISTINA Via Sistina, 129 06.4200711

PETROLINI - SALA PETROLINI Via Rubattino, 5 06/5757488

Psychoroscopia di G. De Nicolais. Regia di G. De Nicolais. Dal 25 Maggio. Ore 21.00

TEATRO QUIRINO VITTORIO GASSMAN ♥ Favole in viaggio di L. Saraceni con L. Saraceni e F. Bussotti, A. Basile, V. Carpitella, O. Gomis, I. Iovino, E. Mbaye, I. Mecarozzi, B. Osadare, F. Podaliri Vulpiani, L. Schiavo. Regia di L. Saraceni. Ore 10.30 Pinocchio il grande musical di S. Marconi con M. Frattini con la Compagnia della Rancia . Regia di S. Marconi. Ore 17.00 e ore 21.00

SPAZIO UNO

Macadamia Nut Brittle di Ricci/Forte con A. Gualdo, A. Via Nazionale, 183 06/4882114 - 06/48872222 Pizzalis, G. Sartori, M. Toccafondi. Regia di S. Ricci. Ore 20.45

Vicolo dei Panieri, 3 06/45540551

PRATI

TEATRO ALLO SCALO Gennarino ha fatto il voto! di P. De Filippo diretto da F. Gravina con F. Gravina, L. Mangano De Filippo, D. Gagliarde, A. Lubrano, M. Liuzzi, A. Giannone, G. Migliore, F. Puglia, I. Falco . Regia di F. Gravina. Ore 17.30 e ore 21.00

SALA UMBERTO Via della Mercede, 49 06/6794753

Dal Vesuvio al Cupolone di L. Ippolito diretto da G. Ferrara (dir. orchestra) con M. Masiello, C. Schiavone, C. Moschettino, A. Mottola, Naila, D.Sponsillo, NCretella e la partecipazione di L. Pirone. Regia di E. Castaldo. Dal 25 Maggio. Ore 21.00

Via dei Reti, 36 - S. Lorenzo Traditi di P. Ponti con M. D’Arienzo e D. Paoloni . Regia di 3406485291 / 0683602262 D. Nigrelli. Ore 21.00

TEATRO CASSIA Via S. Giovanna Elisabetta, 69 Sotto er cielo de Roma - Storia d’amore e di guerra di S. Longo, S. Iovane con M. Buzzanca, F. Nunzi e 06/96527967 C. Saint Just. Regia di C. Meloni. Ore 21.00

TEATRO DELL’ANGELO Via S. de Saint Bon, 19 06/37513571

Il Gobbo di Notre Dame di G. Di Stasio, G. M. Meloni, M. Perrella con I Pandemonium. Regia di P.Franco. Ore 21.00

P.za di Porta S. Giovanni, 10 AnArchotango con A. Ziolko e I. Sutton. Regia di A. 06/64821130-06/89531154 Ziolko e I. Sutton. Ore 21.00

SETTE Skylight di D. Hare. Regia di R. Serventi Longhi. Ore 21.00

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

FLAIANO

Viale Pietro de Coubertin, 15 Una mano per AIL - Un percorso di solidarietà lungo 7 anni Martedì 25. Ore 19.00 06/80241281 SALA TEATRO STUDIO

Via S. Stefano del Cacco, 15 Tosca di G. Puccini diretto da E. Del Buono. Regia di R. Siclari. Ore 20.00 06/6796496

SALA PETRASSI

Crooner di M. C. Abbondati con M. Cristian, A. Tallura, M. Monsè. Regia di F. Abbondati. Ore 21.00

ang. via Tor Bella Monaca-D. Lisistrata di Aristofane con R. Magara, G. Romeo, R. Scognamiglio, F. Parola, C. Rescigno, R. Romanella, A. Cambellotti, 11 Collia, M. Spagna, L. Nassi. Regia di E. Torricella. 06.2010579 Ore 21.00

SALA SINOPOLI

TEATRO TORDINONA

Via S. Lucia, 5

Sala Pirandello:Quanto manca a mezzanotte? di J. Valley con L. Colarusso, L. Sandulli. Regia di P.Scotti. Ore 21.00

TEATRO VALLE E.T.I. Via del Teatro Valle, 21 06.68803794

Piazza S. Agostino, 20/A 06/6638792

SCUOLA POPOLARE DI MUSICA DI TESTACCIO

Irene Grandi: Alle porte del sogno Lunedì 24. Ore 21.00

Atlante Sonoro XXI: Voce Ore 19.30, ore 20.15, ore Via Monte Testaccio, 91 06 5750376 - 06 5759846 20.45, ore 21.30 e ore 22.00

Concerto di primavera con A. Fascione (pianoforte), presenta L. Meo Lunedì 24. Ore 17.00

CHIESA ANGLICANA ALL SAINTS Via del Babuino, 153 06/7842702

La Traviata - Orchestra Choir and Singers Filarmonica d’Opera di Roma di G. Verdi diretto da M. Roveri / A. Meoli, maestro del Coro: F. Mancini con V. Di Marco, S. Ferri, C. Franciosi, D. Ciavoni, P.Paolucci, C. Ricci, G. Frighetto, A. Atteritano, B. Di Bagno. Regia di R. Rossi. Ore 20.30

CHIESA DI S. LUCIA DEL GONFALONE

Nascette mmiezze o’mare di A. Turco, G. Santucci. Via Giosuè Borsi, 20 06/8073040 - 06/8073041 Regia di C. Venturini. Ore 21.00

P.zza S.Maria Liberatrice, 10 Cuore aperto di P. Cigliano con C. Genolini e T. 06/5740170 - 06.5740598 Cardarelli. Voci: A. Foà e M.R. Omaggio . Regia di P. Cigliano. Ore 21.00

via dei Banchi Vecchi, 12 06/68193368

TEATRO QUARTICCIOLO

TIRSO DE MOLINA

Il mondo di Patty con Alunni della scuola elementare via Ostuni, n. 8 06.45460705 - 06.98951725 ’ Pirotta’’ e dagli allievi della scuola di danza-teatro della ’ Roma Futura’’ Ore 21.00

Via Tirso, 89 06/8411827

Concerto d’Organo con L. Purchiarioni (organo), musiche di Pergolesi, Morandi, Capocci, Ponchielli Ore 19.30

CHIESA DI ST. ANDREW Via XX Settembre, 7 06/50795558

Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra: Coro Polifonico del P.I.M.S. di Perosi, Carducci, Renzi, Casimiri,Dobici, Cammarota, Boezzi, Refice diretto da V. Miserachs Ore 18.30

con G. Geminiani (violoncello) con Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Ore 18.00

AUDITORIUM S. LUCIA

♥ Il dolore di M. Duras con Mariangela Melato. Regia di M. Luconi. Ore 20.45

I Sette Re di Roma di L. Magni con A. Peccolo, G. Nuccetelli, A. Ceraso, C. Bucci, G. Giurdanella. Regia di L. Corrao. Ore 21.00

PONTIFICIO ISTITUTO DI MUSICA SACRA

SALA SANTA CECILIA Passione Russa: Rachmaninoff diretto da K. Järvi

TEATRO TOR BELLA MONACA

Via degli Acquasparta, 16 06.68805890

Cantando sotto la storia: Amore che vieni, amore che vai con S. Argentieri, P. Turci, C. Gangarella (pianoforte e arrangiamenti), R. Albanesi (voce) Lunedì 24. Ore 21.00

TEATRO VITTORIA

TEATRO PARIOLI

SALAUNO

Via Benevento, 23 06.44236382

Vittima e carnefice di M. D’Angelo con M. Antonelli e J. Vagni. Regia di M. D’Angelo. Ore 21.00

Campagna abbonamenti 2010/11 Francesco e il Re di V. Ziccarelli con U. Pagliai, P. Gassman e P. Leroy. Regia di G. Gleijeses. Ore 16.45 Sd-b e ore 20.45 Ss-b

TEATRO TESTACCIO Via Romolo Gessi, 8 06.5755482

PICCOLO ELISEO PATRONI GRIFFI

Via degli Scipioni, 98 06/39740503

Via delle Vergini, 7 06/6794585 - 800013616

A suon di chitarra! con Quartetto Ars Nova (quartetto di chitarre) Ore 18.30

TEATRO DELL’OPERA Madama Butterfly di G. Giacosa e L. Illica (libretto) P.zza Beniamino Gigli, 1 06/48160255 - 06/4817003 diretto da D. Oren con X. Wei Sun, R. Angeletti, M. Berti, P. L. Dilengite, M. Bolognesi, F. Franci, A. Gabba, C. Striuli, A. Nardinocchi. Regia di S. Vizioli. Ore 18.00 (turno D) Terme di Caracalla: Romeo e Giulietta di da W. Shakespeare con K. Kucheruk / G. Straccamore, I. Yebra / A. Fadeyev, V. Mazzeo / P. Mongelli, D. Mongelli / C. Cocino. Regia di B. Menegatti, C. Fracci (coreogr.). Dal 1 Luglio. Ore 21.00

TEATRO NAZIONALE Via del Viminale, 51 06.47824222

I capricci di Marianna di B. Menegatti da A. de Musset con G. Straccamore, A. Riga. Regia di L. Cannito (coreog.). Ore 18.00

TEATRO SAN PIETRO La Traviata di G. Verdi diretto da M° M. Petrolo con Via Santa Maria Orchestra e Coro Lirico Sinfonico di Roma. Regia di G. Mediatrice, 24/26 06/66017910 - 06/39377094 Muller. Ore 20.45


-MSGR - 01 NAZIONALE - 52 - 22/05/10-N:

52

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

L’UNICO FILM ITALIANO IN CONCORSO AL FESTIVAL DI CANNES 2010 “Il risultato è entusiasmante e, oltre ad essere il film più intenso e maturo del regista, si impone come la migliore pellicola italiana della stagione” La Repubblica “Germano è prodigioso, la Ragonese radiosa. Film maturo, con cui Luchetti fa un grande salto di qualità”

www.thefinaldestination3d.it ADRIANO - ANDROMEDA - ANTARES - ATLANTIC - BARBERINI - BROADWAY - EUROPA GALAXY - LUX - ODEON - STARDUST VILLAGE (EUR) - STARPLEX - THE SPACE MODERNO THE SPACE PARCO DE’ MEDICI - TRIANON - UCI CINEMAS MARCONI UGC CINE’ CITE’ PORTA DI ROMA - CINEFERONIA (FIANO ROMANO) UGC CINE’ CITE’ PARCO LEONARDO (FIUMICINO) - POLITEAMA (FRASCATI) - PLANET (GUIDONIA) VIS PATHE’ (LUNGHEZZA) - CINELAND (OSTIA) AL BARBERINI ALLE ORE 10,30 E ALLE 13,00 IN V.O. IN 3D

PIETRO INNOCENZI PRESENTA

MEDUSA FILM

L’Unità

QUATTRO FONTANE - GIULIO CESARE - NUOVO SACHER - KING - EURCINE JOLLY - MAESTOSO - ALHAMBRA - ANDROMEDA - CIAK - MADISON - ODEON ROYAL - STARPLEX - THE SPACE PARCO DE’ MEDICI - UGC PORTA DI ROMA VIS PATHE’ ROMA EST (LUNGHEZZA) - CINEPLEX FERONIA (FIANO ROMANO) UGC PARCO LEONARDO (FIUMICINO) - POLITEAMA (FRASCATI) PLANET (GUIDONIA) - CINELAND (OSTIA)

“Intenso, potente, un film straordinario per una vita leggendaria” El País “Adrien Brody e Penélope Cruz sono bravissimi” El Mundo

DAVID MARIA GRAZIA ENRICO MARCO SIMONA ANNA MAURIZIO COCO CUCINOTTA LO VERSO BOCCI BORIONI SAFRONCIK NICOLOSI nel ruolo di “Caterina”

un film di

GIAN PAOLO CUGNO

la bella società con RAOUL BOVA e con la partecipazione di GIANCARLO

GIANNINI www.medusa.it

ADRIANO - AMBASSADE - ANDROMEDA - ROMA STARPLEX GULLIVER THE SPACE PARCO DE’ MEDICI - TRIANON CINEFERONIA (FIANO ROMANO) PLANET (GUIDONIA)

www.robinhood-ilfilm.it

UGC CINÈ CITÈ PARCO LEONARDO (FIUMICINO) VIS PATHÈ (LUNGHEZZA) - CINELAND (OSTIA)

AI CINEMA - FIAMMA - EDEN - EURCINE - REALE UGC CINE’ CITE’ (PORTA DI ROMA) - THE SPACE PARCO DE’ MEDICI CINEFERONIA (FIANO ROMANO) - CINELAND (OSTIA) - UGC CINE’ CITE’ (FIUMICINO)

Un film bellissimo. Corriere della Sera Interpreti straordinari e affiatati dal primo all’ultimo. Il Messaggero

PER LE SALE CONSULTA L’ELENCO DEI CINEMA

Una commedia irresistibile

(TV Sorrisi e Canzoni)

WARNER BROS. PICTURES PRESENTA UN FILM PRODOTTO DA LIONELLO CERRI

PIERFRANCESCO ALBA GIUSEPPE FAVINO ROHRWACHER BATTISTON

un film di SILVIO SOLDINI

ADRIANO - UGC CINÈ CITÈ PORTA DI ROMA - THE SPACE PARCO DE’ MEDICI CINEFERONIA (FIANO ROMANO) - UGC CINÈ CITÈ (FIUMICINO) VIS PATHE’ (LUNGHEZZA) - CINELAND (OSTIA) - PLANET (GUIDONIA)

BARBERINI - INTRASTEVERE - LUX - TRIANON

corriere.it/cosavogliodipiu

EDEN - KING - MAESTOSO - EURCINE ALCAZAR - MADISON - SAVOY - CINESTAR CASSIA THE SPACE PARCO DE’ MEDICI UGC CINE’ CITE’ PORTA DI ROMA UGC CINE’ CITE’ (FIUMICINO) CINELAND (OSTIA)


-MSGR - 01 NAZIONALE - 53 - 22/05/10-N:

IL MESSAGGERO

53

SABATO 22 MAGGIO 2010

Staserainconcerto all’AtlanticLive, siracconta ilvincitore dell’ultimoSanremo scopertodalloshow dellaDeFilippi

EVENTI

O’Connor, Buy, Gifuni a Poiesis festivaldedicato aMadre Terra di MARIA GRAZIA FILIPPI

di FABRIZIO ZAMPA

«Per tutte le volte che è un brano di notevole difficoltà vocale, ma al tempo stesso è di un’immediatezza unica. Ogni volta che lo canto penso alle strofe, così sussurrate, a volte timidamente, in altri punti con la voce che quasi tradisce rabbia,trattenendosi a malapena, per poi sfociare e esplodere nel ritornello, con quella melodia a cascata che ti avvolge e ti toglie il fiato. E’ come osservare un piccolo mondo con i dettagli e i particolari di ogni giorno, i fastidi, i litigi, le cose brutte che sono rappresentate nelle strofe, e poi i ritornelli con lo sguardo che invece può spaziare sopra i monti e al di là delle nuvole, come in un volo libero e felice». E’ questo il piccolo ma sapiente saggio con il quale Valerio Scanu, giovane vocalist cresciuto fra gli Amici di Maria De Filippi, reduce dal successo del primo cd Sentimento (nel 2009 ha venduto oltre 70 mila copie, un miracolo coi tempi che corrono) nonché vincitore dell’ultimo Sanremo, spiega al popolo la canzone del suo trionfo festivaliero, che ha lo stesso titolo del nuovo album con nove brani inediti registrati fra l’Italia e Londra con la supervisione di illustri producer, da Peppe Vessicchio a Steve Lipson, Dado Parisini, Luca Chiaravalli, Kaballà, Simone Annichiarico. Se il discorso del ragazzo Scanu suona un po’ studiato a tavolino (e infatti è riportato pari pari nel comunicato ufficiale che annuncia il suo nuovo tour) bisogna capirlo: vent’anni compiuti il 10 aprile scorso, sardo della Maddalena, Scanu ha realizzato un’impresa quasi impossibile specie in un periodo nel quale il mer-

Scanu: io, ragazzo pop, canto pergli Amicidel pubblico VENT’ANNI E 70 MILA DISCHI VENDUTI Valerio Scanu, sopra durante la finale dell’ultimo Sanremo, che ha vinto Accanto è con Alessandra Amoroso: con lei ha duettato in una delle tre sere del Festival

«Più che incidere album amo il contatto con la gente» cato discografico è fermo, ed è più che giusto che ne sia orgoglioso, che se la tiri e anche che esageri. In concerto stasera all’Atlantico Live (viale Oceano Atlantico 271d, 06-5915727) insieme alla sua band (Gabriele Gagliardo e Andrea D’Aguì alle chitarre, Francesco Lazzari al piano, Claudio Ghioni al basso e Giorgio Bellia alla batteria) si racconta con sincerità e soprattutto senza imbrogliare, cosa che chiunque altro al suo posto farebbe. «La cosa che mi piace di più - confessa subito Valerio,

70 concerti fatti l’anno scorso e altrettanti in programma nell’attuale tour appena partito - è cantare dal vivo. E’ il modo per esprimermi al meglio, perché cantare per davvero e di fronte alla gente è sempre stata la mia dimensione fin da quando ero bambino, ancora prima che pensassi di entrare in una sala d’incisione. Insomma, sono cresciuto all’insegna dello

slogan “buona la prima”. E il mio rapporto col pubblico è ottimo: stare davanti alla platea è una vera gioia, e cerco di essere il più naturale possibile». La ricetta della sua musica? «Settanta per cento pop, venti per cento classica, dieci per cento cover». Che cos’è per lei la musica? «Tutto, veramente

tutto. MipiaccionoMariah Carey, Whitney Houston, per imparare a cantare ho ascoltato Alex Baroni, Giorgia, il panorama italiano. Sono questi i miei punti di riferimento». Rock? «Sono andato a sentire i Dream Theatre, mi piacciono Bon Jovi e Bryan Adams». Scanu è più scientifico quando parla del suo concerto: «Un’ora e quarantacinque di musica curata e divisa in tre settori: una parte pop, una parte più classica e una che riprende successi internazionali di Beyoncé, Mariah Carey e Bryan Adams. E’ un concerto per tutti, sia per chi ama lo stile Bocelli, sia per chi preferisce il pop moderno, sia per chi ascolta la musica che si fa nel mondo. E proprio oggi, per chi vuol conoscermi meglio, esce il mio libro Quando parlano di me : prende il nome da una delle canzoni dell’ultimo album ed è un diario che racconta i miei vent’anni di vita». © RIPRODUZIONE RISERVATA

“Scandalosa e magnifica” è la Madre Terra celebrata da un manipolo di artisti in “Poiesis” il festival che mette insieme sullo stesso palcoscenico musica, arti figurative, teatro, cinema e poesia. Un inno alla Madre Terra, intesa come «archetipo della madre, dell’energia generatrice, la radice profonda che è dentro di noi e all’origine della vita. Qualcosa da salvaguardare e proteggere» secondo l’ideatrice del festival Francesca Merloni che ha raccolto intornoaquestotema le sensibilità di molti artisti. Pronti a portare il loro contributo, saranno a Fabriano fino a domenica Sinead O’Connor e Michael Nyman,AlessandroBergonzonieMargherita Buy, RiSinéad O’Connor chard Long e Valentino Zeichen. Ma ci sarà anche il cinema, con due giorni di proiezioni, una pazza festa gitana sulle note dei Chico & the Gypsies e i fuochi d’artificio che chiuderanno la kermesse. Un programma caleidoscopico che attraverso il festival vuole raccontare i luoghi che lo ospitano. Accade soprattutto nella sezione dedicata all’arte, curata da Angelo Bucarelli. «In questa edizione riferita alla Madre Terra - spiega Bucarelli - “Poiesis” ha voluto ampliare il suo rapporto con il visivo costellando la città con diversi sguardi anche sorprendenti e ha voluto incontrare e ricordare con un omaggio alcuni artisti che sono partiti proprio da Fabriano: Guelfo, Edgardo Mannucci, QuirinoRuggerieGiuseppe Uncini. Accanto a loro abbiamo voluto perlustrare anche la fotografia con

RICCARDO JOSHUA MORETTI in

GOLEM

Angelo Mezzanotte». Di enorme impatto la presenza di Richard Long, tra i più grandi artisti viventi di Land Art, e il suo “Campetto Line” installazione di grandi dimensioni a piazza San Giovanni Paolo. Anche cinema e spettacolo vogliono portare l’attenzione degli spettatori sul tema comune del festival. Lo farà Tatti Sanguineti, nel suo incontro pubblico con Margherita Buy, e lo farà Alessandro Bergonzoni che hapensato ad un “incontro unico” concepito appositamente per “Poiesis”. Tanti i film in programmaalCinema Montini:idocumentariTerra madre di Olmi e India di Rossellini, quindi i film La mia Africa di Pollack, Tutto su mia madre di Almodovar eIl Cielo sopra Berlino di Wenders, solo per citare alcuni titoli della selezione di Sanguineti. Michael Nyman (domani alle 20,45) e Sinead O’Connor (oggi 22,30) sono le star della sezione musicale, due nomi “garanzia” rispetto al tema della Madre Terra e dell’ambiente, protagonista anche del convegno “Il fiore del deserto: terra, energia, sostenibilità”. Ad interrogarsi sulle varie sfaccettature il geofisico Enzo Boschi, il direttore del centro studi di Slow Food Cinzia Scaffidi e il geologo Mario Tozzi. E, ovviamente, non poteva mancare la poesia: nei Giardini del Poio incontri con Maria Grazia Calandrone, Pier Luigi Cappello, Giuseppe Conte, Mariangela Gualtieri, Paolo Lisi, Davide Rondoni, Tiziana Cera Rosco e Valentino Zeichen (ingresso libero, info 0732 3455 - 0732 602708 - 0732 602712). © RIPRODUZIONE RISERVATA

Danzatore

THIERRY PARMENTIER Attore GIUSEPPE

GAIANI

Flauto CLAUDIO

FERRARINI

Viola CHRISTOPH Contrabbasso ANTONIO

E. LANGHEIM

POLLINA

Voce del Golem e di Metatron

22-23 MAGGIO 2010 ORE 21.30 TEATRO GHIONE VIA DELLE FORNACI N. 37 - ROMA Biglietteria, prevendita e informazioni: Tel. 06.6372294 - email: info@teatroghione.it

ADALBERTO M. MERLI Regia

EDDY LOVAGLIO H2S

SRL

SERVIZI PER IL FUTURO

Parma OperArt


-MSGR - 01 NAZIONALE - 54 - 22/05/10-N:

54 ✿ Per bambini

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

Per amatori

◆ Piacevole

di Fabio Ferzetti

SALA TROISI

Nella colonna dei prezzi il primo si riferise agli spettacoli pomeridiani, il secondo agli spettacoli serali

ADMIRAL ADRIANO MULTISALA Piacere, sono un po’ incinta Prince of Persia: Le sabbie del… Robin Hood The Final Destination 3D Prince of Persia: Le sabbie del… Robin Hood Iron Man 2 ◆ Oceani 3D Shadow Matrimoni e altri disastri Notte folle a Manhattan ◆ La bella società

ALCAZAR

Via Merry del Val, 14 - Tel. 06.5880099 16.00-18.15-20.30-22.30 € 7,50

Cosa voglio di più

ALHAMBRA La nostra vita Robin Hood Draquila - L’Italia che trema

Via Pier delle Vigne, 4 - Tel. 06.66012154 ◆ 16.00-18.15-20.30-22.30 € 6,00 16.00-19.00-21.30 € 6,00 ♥ 16.30-18.30-20.30-22.30 € 6,00

AMBASSADE

Via Acc. degli Agiati, 57-59 - Tel. 06.5408901 16.00-19.00-22.00 € 7,00 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,00 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,00

Robin Hood La bella società Matrimoni e altri disastri

ANDROMEDA Prince of Persia: Le sabbie del… La nostra vita ◆ Robin Hood La bella società Puzzole alla riscossa ✿ The Final Destination 3D Iron Man 2 ◆ Piacere, sono un po’ incinta

ANTARES ATLANTIC Robin Hood The Final Destination 3D Basilicata Coast to Coast ◆ Piacere, sono un po’ incinta Shadow Prince of Persia: Le sabbie del… Prince of Persia: Le sabbie del…

BARBERINI Robin Hood The Final Destination 3D The Final Destination VO3D Dieci inverni La prima cosa bella Cella 211 ♥ Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio Mine vaganti

BROADWAY The Final Destination 3D Prince of Persia: Le sabbie del… Robin Hood Robin Hood La nostra vita

Via Mattia Battistini, 191 - Tel. 06.6142649 15.30-17.50-20.20-22.40 € 7,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 16.00-19.00-22.00 € 7,00 16.00-18.10-20.20-22.40 € 7,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 16.00-18.20-20.30-22.40 € 10,00 16.00-17.50-20.20-22.40 € 7,00 16.00-18.10-20.20-22.40 € 7,00 Viale Adriatico, 15/21 - Tel. 06.8186655 16.30-18.30-20.30-22.30 € 10,00 16.00-19.00-22.00 € 7,50

The Final Destination 3D Robin Hood

CIAK

Piazza Cavour, 22 - Tel. 06.36004988 15.00-17.00-19.00-21.00-22.55 € 7,50 15.00-17.20-20.10-22.30 € 7,50 16.30-19.30-22.30 € 7,50 14.50-16.50-18.50-20.40-22.35 € 10,00 15.30-17.50-20.30-22.50 € 7,50 15.20-18.20-21.20 € 7,50 20.30-22.50 € 10,00-7,50 16.00-18.10 € 10,00 15.15-17.10-19.00-20.45-22.50 € 7,50 19.00-21.00-22.55 € 7,50 14.50-16.50 € 7,50 15.00-17.20-20.10-22.30 € 7,50

Via Tuscolana, 745 - Tel. 06.7610656 16.00-19.00-22.00 € 7,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 10,00 18.10-22.30 € 7,00 16.00-20.20 € 7,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 17.00-19.30-22.00 € 7,00 15.30-17.50-20.10-22.30 € 7,00 Piazza Barberini, 24-25-26 - Tel. 06.4821082 11.00-14.30-17.20-20.00-22.40 € 5,00-8,00 11.00-15.00-17.00-19.00-21.00-22.45 € 12,00 13.00 € 12,00 20.30 € 8,00 10.30-13.00-15.30-17.50 € 5,00-8,00 22.30 € 8,00 11.15-13.30-16.00-18.15-20.30-22.30 € 5,00-8,00 11.00-13.20-16.00-18.15-20.20-22.30 € 5,00-8,00 Via dei Narcisi, 36 - Tel. 06.2303408 16.30-18.30-20.30-22.30 € 9,00 15.30-17.50-20.10-22.30 € 6,00 16.00-19.00-22.00 € 6,00

Via Cassia, 692 - Tel. 06.33251607 16.00-19.00-22.00 € 6,50 ◆ 16.00-18.10-20.20-22.30 € 6,50

CINELAND

Via dei Romagnoli, 515 Ostia Lido - Tel. 06.561841 Cosa voglio di più 15.00-17.30-20.00-22.35 € 7,50 Oceani 3D 16.30-18.30 € 10,00 The Final Destination 3D 21.00-23.00 € 10,00 The Final Destination 16.00-18.15-20.20-22.35 € 10,00 Robin Hood 15.30-18.30-21.30 € 7,50 Puzzole alla riscossa ✿ 16.00-18.10 € 7,50 Prince of Persia: Le sabbie del… 21.00-23.00 € 7,50 Robin Hood 16.30-19.30-22.30 € 5,00-7,50 Notte folle a Manhattan ◆ 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,50 La bella società 15.30-17.50-20.10-22.30 € 7,50 The Last Song ◆ 16.00-18.10 € 7,50 Manolete 20.15-22.30 € 7,50 La nostra vita ◆ 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,50 Prince of Persia: Le sabbie del… 15.15-17.45-20.10-22.40 € 6,00-7,50 Prince of Persia: Le sabbie del… 16.30-19.00-21.30 € 6,00-7,50 Piacere, sono un po’ incinta 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,50 Iron Man 2 ◆ 16.00-19.30-22.30 € 7,50

CINESTAR CASSIA Piacere, sono un po’ incinta La bella società Basilicata Coast to Coast Cosa voglio di più

DEI PICCOLI Nat e il segreto di Eleonora Fantastic Mr. Fox

DEI PICCOLI SERA L’uomo che verrà

Via Vibio Mariano, 20 - Tel. 06.33248195 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 ◆ 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 Viale della Pineta, 15 - Tel. 06.8553485 15.40 € 5,50 ♥ 17.00-18.30 € 5,50 Viale della Pineta, 15 - Tel. 06.8553485 ♥ 20.15-22.15 € 5,50

DORIA Robin Hood Digitale Prince of Persia: Le sabbie del… Matrimoni e altri disastri

EDEN FILM CENTER

Piazza Cola di Rienzo, 74/76 - Tel. 06.3612449 16.15-18.25-20.30-22.40 € 7,50 15.45-18.00-20.15-22.30 € 7,50 15.45-17.30-19.15-21.00-22.40 € 7,50 16.10-18.20-20.30-22.30 € 7,50

Copia Conforme Cosa voglio di più Manolete Gli amori folli

EMBASSY

Via Stoppani., 7 - Tel. 06.8070245 15.30-18.30-21.30 € 7,50

Robin Hood Digitale

EMPIRE Prince of Persia: Le sabbie del…

EURCINE La nostra vita Manolete Cosa voglio di più Agora

Corso d’Italia, 107/a - Tel. 06.44292378 16.30-18.30-20.30-22.30 € 10,00

The Final Destination 3D Il concerto

FIAMMA Basilicata Coast to Coast Manolete Gli amori folli

Piazza Campo de’ Fiori, 56 - Tel. 06.6864395 ♥ 16.10-18.20-20.30-22.40 € 7,00 Via Bissolati, 47 - Tel. 06.485526 ◆ 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,50 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50

FILMSTUDIO

Via degli Orti d’Alibert, 1/c - Tel. 334.1780632 20.00 € 5,00 17.30 € 5,00 22.00 € 5,00 18.30-21.00 € 5,00

L’angelo azzurro Lulù il vaso di Pandora Ninotchka I Magi randagi

GALAXY Robin Hood Prince of Persia: Le sabbie del… The Final Destination

GIULIO CESARE La nostra vita Draquila - L’Italia che trema L’uomo nell’ombra

GREENWICH Draquila - L’Italia che trema Basilicata Coast to Coast I gatti persiani

GREGORY Robin Hood

Viale Regina Margherita, 29 - Tel. 06.8417719 15.30-17.50-20.10-22.30 € 7,00

Via Liszt, 32 - Tel. 06.45472089 ◆ 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,50 17.15-20.00-22.30 € 7,50 17.15-20.00-22.30 € 7,50

EUROPA FARNESE

Via Andrea Doria, 52-60 - Tel. 06.39721446 16.00-19.00-22.00 € 7,50 16.00-18.15-20.30-22.40 € 7,50 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,50

Via Pietro Maffi, 10 - Tel. 06.61662413 16.00-19.00-22.00 € 6,50 15.30-17.50-20.10-22.30 € 6,50 16.30-18.30-20.30-22.30 € 6,50

Viale Giulio Cesare, 229 - Tel. 06.45472094 ◆ 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 ♥ 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 17.15-20.00-22.30 € 7,50-5,50 Via G. Bodoni, 59 - Tel. 06.5745825 ♥ 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,50 ◆ 16.00-18.15-20.30-22.40 € 7,50 ♥ 16.00-18.15-20.30-22.40 € 7,50 Via Gregorio VII, 180 - Tel. 06.6380600 16.00-19.00-22.00 € 7,00

mm

Azione

Via Girolamo Induno, 1 - Tel. 06.5812495 Prince of Persia: Le sabbie del…Digitale 15.30-17.50-20.10-22.30 € 5,00-7,00

Vi consigliamo

Le novità

Piazza Verbano 5 - Tel. 06.8541195 17.30-20.00-22.30 € 7,00

Agora

Robin Hood di Ridley Scott, con Russell Crowe, Cate Blanchett, Max Von Sydow, Mark Strong, Danny Huston

R

OBIN Hood prima di Robin Hood. L’arciere di fuoco è solo un soldato di ritorno dalle Crociate con Riccardo Cuor di Leone (che qui non rivede il suolo patrio). Nottingham un borgo taglieggiato da governanti corrotti. L’Inghilterra un paese sull’orlo dellaguerra civile, minacciato dai francesi e depredato da un re avido e imbelle. Si salva la bella Marion, che Robin impalma d’ufficio prendendo l’identità del suo defunto marito. Si salva un po’ meno lo spettacolo, appesantito da troppe spiegazioni. Che Scott controbilancia con un eccesso di assedi, cavalcate, tradimenti, combattimenti, battaglie navali, bravate generiche, senza mai fugare un senso di costosa e fragorosa routine. C’è poco da fare, Il gladiatore era un’altra cosa. In 31 sale (vedi rubrica Le Trame).

SAVOY

mmm

Drammatico

Gli amori folli

di Alain Resnais, con Sabine Azéma, André Dussollier, Ma-

thieu Amalric, Anne Consigny, Emmanuelle Devos ASCIATE il buonsenso al guardaroba, qui tutto, cose, personaggi, sentimenti, è fuori squadra, non ci sono L spiegazioni psicologiche e tantomeno

sociali, tutto è trasportato dal vento capriccioso dell’immaginazione. A partire dai protagonisti, un padre di famiglia che sogna l’avventura e una dentista con l’hobby dell’aviazione che si getta in picchiata su quell’amore tutto di testa... Lelouch ne farebbe un trattato su gioie e rischi delle sbandate in età matura. Resnais (per fortuna!) ne estrae un elogio quasi surrealista dell’immaginazione e dei suoi poteri. Con un brivido metafisico nel finalissimo che sterza verso il ciclo della vita e il suo mistero. Eden, Fiamma, Intrastevere

mmm 1/2 Drammatico Draquila - L’Italia che trema L’uomo che verrà Inchiesta

di Sabina Guzzanti, con gli abitanti de L’Aquila e i protagonisti del dopo-terremoto

mmmm

di Giorgio Diritti, con Alba Rohrwacher, Maya Sansa, Greta Zuccheri Montanari, Claudio Casadio, Eleonora Mazzoni

NA città fantasma per il fantasma di un regime. Morbido, OVE mesi e una strage. Un bambino che nasce e un suadente, non dichiarato, ma regime. È la tesi sostenuta con Nmassacro che si compie. La vita quotidiana dei contadini di U dovizia di esempi da una Guzzanti poco satirica e molto Monte Sole, per cui la guerra è una remota galassia, e il lento preoccupata in questo docu-horror che dà della ricostruzione dell’Aquila un’immagine ben diversa da quella ufficiale. Centro sbarrato e militarizzato, nessuno sforzo per recuperare la città storica, massimo impulso alla new town (con annessi centri commerciali a venire), repressione di qualsiasi dissenso, uso propagandistico dell’operazione a maggior gloria del premier e della Protezione Civile. Facile dissociarsi, come fa il ministro Bondi. Più difficile confutare volti, immagini, racconti. Che lasciano addosso un disagio lucido e persistente. In 8 sale (vedi rubrica Le Trame).

mmm

Docu-film

addensarsi degli eventi che porterà all’eccidio di Marzabotto. Se troppi film storici interrogano il senno di poi, Diritti resuscita un mondo scomparso - dialetto, gesti, mentalità - per disegnare il quadro nitido e compatto di un’epoca. I contadini e i partigiani, la città e la campagna, i nazisti e i preti che cercano di arginare l’orrore. Forte, poetico, coraggioso, commovente: la Storia vista con gli occhi di chi la subisce, in testa una bambina che non parla ma capisce tutto. Dopo tanti abusi e revisionismi, è quasi un risarcimento. Dei Piccoli Sera, Metropolitan.

mm1/2

Drammatico

Fratelli d’Italia di Claudio Giovannesi, con Alin Delbaci, Masha Carbonetti, Nader Sarhan e famiglie, e docenti e allievi dell’ITC Toscanelli

di Silvio Soldini, con Alba Rohrwacher, Pierfrancesco Favino, Giuseppe Battiston, Teresa Saponangelo

I gatti persiani

mmm 1/2

di Bahman Ghobadi, con Negar Shaghaghi, Ashkan Koohzad, Hamed Behdad, Ashkan Kashanejad, Hichkas

un po’ tonto che confonde passione e bricolage... Dopo i borghesi declassati di Giorni e nuvole, Soldini torna ai sentimenti al tempo della crisi. Di solito gli adùlteri hanno solo problemi morali. Qui vincono quelli materiali. Resi con un gusto dei corpi e dei dettagli, un’attenzione alle case, alle famiglie, ai colleghi, che sono il meglio di un film trepidante ma un poco laborioso, come se nei vicoli ciechi dei protagonisti finisse anche il racconto. Malgrado scatti e paure, brividi e congetture, degli affiatatissimi Rohrwacher e Favino. In 12 sale (vedi rubrica Le Trame)

Commedia drammatica

mmm

Il concerto di Radu Mihaileanu, con Aleksei Guskov, Dmitri Nazarov, François Berléand, Mélanie Laurent, Miou Miou, Lionel Abelanski

EHERAN, oggi. Alzi la mano chi sapeva che il paese degli AJKOVSKIJ 2, la vendetta. Silurato in era Breznev per aver T ayatollah è la culla del rock. Eppure in Iran ci sono centinaia di osato difendere musicisti ebrei, un grande direttore d’orcheC band clandestine che cantano e suonano a rischio della libertà, stra russo raccatta in giro per Mosca i suoi ex-orchestrali ridotti talvolta della pelle. Ce lo racconta il regista curdo iraniano del Tempo dei cavalli ubriachi in questo viaggio nell’underground musicale iraniano che di sorpresa in sorpresa disegna il ritratto di una generazione in rivolta. E la mappa di un paese sconosciuto ma con mille anime, e traboccante di talenti. Incontri memorabili: il vecchio falsario dandy, il rapper Hichkas che canta sui cavalcavia, il giovane che inizia i bambini al piacere proibito della musica. Noi avremo la libertà. Ma un’energia così ce la sogniamo. Greenwich.

INTRASTEVERE

Vicolo Moroni, 3/a - Tel. 06.5884230 Copia Conforme 15.45-18.00-20.20-22.40 € 7,50 Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,50 Gli amori folli 16.00-18.15-20.30-22.40 € 7,50

JOLLY

La nostra vita ◆ Robin Hood Basilicata Coast to Coast ◆ Prince of Persia: Le sabbie del…

KING La nostra vita Cosa voglio di più

Via Fogliano, 37 - Tel. 06.86324730 ◆ 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 17.15-20.00-22.30 € 7,50

LUX The Final Destination 3D Piacere, sono un po’ incinta Draquila - L’Italia che trema ♥ Prince of Persia: Le sabbie del… Robin Hood Iron Man 2 ◆ Puzzole alla riscossa ✿ Robin Hood Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio

MADISON

La nostra vita ◆ Perdona e dimentica VM 14 ♥ Cosa voglio di più Oceani 3D Robin Hood Digitale Il concerto ♥ Vendicami VM 14 Departures Matrimoni e altri disastri Il Piccolo Nicolas e i suoi genitori◆ L’uomo nell’ombra Agora Mine vaganti Dragon Trainer

MAESTOSO Robin Hood Cosa voglio di più Oceani 3D La nostra vita Draquila - L’Italia che trema

METROPOLITAN Robin Hood VO in ital. Departures

Via Giano della Bella, 4/6 - Tel. 06.45472092 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 16.15-19.00-21.40-22.15 € 7,50 17.30-20.00 € 7,50 17.15-20.00-22.30 € 7,50

Via Massaciuccoli, 31 - Tel. 06.86391361 15.45-18.00-20.30-22.45 € 10,00 15.30-17.20-19.10-21.00-22.50 € 7,50 16.00-18.00-20.30-22.40 € 7,50 15.45-18.00-20.30-22.45 € 7,50 16.00-18.30-21.30 € 7,50 20.40-22.50 € 7,50 15.30-17.15-19.00 € 7,50 17.30-20.00-22.30 € 7,50 15.30

€ 7,50

Via G. Chiabrera, 121 - Tel. 06.5417926 16.20-18.30-20.50-22.50 € 7,00 22.50 € 7,00 16.00-18.20-20.45 € 7,00 16.20 € 7,50-10,00 18.00-20.30-22.50 € 7,50 16.00-18.20-20.45 € 7,00 22.50 € 7,00 22.45 € 7,00 15.30-17.05-18.45-20.50 € 7,00 16.20 € 7,00 18.20-20.40-22.50 € 7,00 16.00-18.20-20.40-22.50 € 7,00 18.35-20.45-22.50 € 7,00 15.25-17.00 € 7,00

Via Appia Nuova, 416-418 - Tel. 06.45472091 16.45-19.30-22.15 € 7,50-5,50 18.00-20.15-22.30 € 7,50 16.15 € 7,50 ◆ 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 ♥ 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 Via del Corso, 7 - Tel. 06.3200933 16.45-19.30-21.00-22.15 € 7,50 16.15-18.45 € 7,50

a campare alla meglio e porta tutti a Parigi per un grande concerto truffaldino e ripaatorio. Sarà un trionfo: della musica, della memoria, della giustizia. E di quel sogno comunitario che ha prodotto orrori nella società ma genera bellezza e armonia in musica. Metà farsa, con momenti irresistibili, metà melodramma, con inenarrabili complicazioni familiar-concentrazionarie. Fino al memorabile crescendo finale, che spreme lacrime di gioia sulle note del Concerto n. 35 per violino e orchestra di Cajkovskij. Farnese, Madison, Mignon.

L’uomo che verrà Prince of Persia VO in Ital.

♥ 17.15-20.00-22.30 17.15-20.00-22.30

MIGNON

Via Viterbo, 11 - Tel. 06.8559493 15.45-18.00-20.20-22.40 € 7,50 ♥ 17.15-20.00-22.30 € 7,50

Copia Conforme Il concerto

€ 7,50 € 7,50

NUOVO CINEMA AQUILA Robin Hood Anteprima Cella 211 Fantastic Mr. Fox Sotto il Celio Azzurro Cortometraggi Anteprima Sotto il Celio Azzurro

Via L’Aquila, 66/74 - Tel. 06.70399408 16.30-19.30-22.30 € 6,00

♥ 20.00-22.30 ♥ 17.30 22.30 17.30

NUOVO OLIMPIA NUOVO SACHER La nostra vita

€ 6,00 € 6,00 € 6,00 € 6,00

Via In Lucina, 16/g - Tel. 06.6861068 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,50 17.15-20.00-22.30 € 7,50

Fratelli d’Italia Copia Conforme VO in Ital

Largo Ascianghi, 1 - Tel. 06.5818116 ◆ 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,50

ODEON MULTISCREEN The Final Destination 3D Puzzole alla riscossa ✿ Robin Hood La nostra vita ◆ Prince of Persia: Le sabbie del… Sala riservata

Piazza S. Jacini, 22 - Tel. 06.86391361 14.45-18.00-20.30-22.45 € 10,00 15.40 € 7,50 17.30-20.00-22.30 € 7,50 15.30-17.40-20.20-22.40 € 7,50 15.45-18.00-20.30-22.45 € 7,50

POLITECNICO FANDANGO

Via G. B. Tiepolo, 13/a - Tel. 06.36004240 18.30-20.30-22.30 € 4,50-5,50

Vendicami VM 14VO italiano

QUATTRO FONTANE

Via Quattro Fontane, 23 - Tel. 06.4741515 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50 17.15-20.00-22.30 € 7,50 16.15-18.20-20.25-22.30 € 7,50

REALE

Piazza Sonnino, 7 - Tel. 06.5810234 16.00-19.00-22.00 € 7,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00

La nostra vita ◆ Draquila - L’Italia che trema ♥ Agora Non è ancora domani (La Pivellina)

Robin Hood Manolete

ROMA La bella società

ROYAL La nostra vita Agora

Via Bergamo, 25 - Tel. 06.85300948 16.00-18.15-20.30-22.40 € 7,50 16.00-19.00-22.00 € 7,50 15.30-17.50-20.10-22.30 € 7,50 16.00-18.15-20.30-22.40 € 7,50

STARDUST VILLAGE (EUR) Iron Man 2 ◆ Draquila - L’Italia che trema ♥ Puzzole alla riscossa ✿ Robin Hood Piacere, sono un po’ incinta Prince of Persia: Le sabbie del… Prince of Persia: Le sabbie del… The Final Destination 3D Robin Hood Oceani 3D

STARPLEX The Final Destination 3D Oceani 3D The Final Destination 3D Prince of Persia: Le sabbie del… La bella società Robin Hood Puzzole alla riscossa ✿ Piacere, sono un po’ incinta Robin Hood Iron Man 2 ◆ La nostra vita ◆ Prince of Persia: Le sabbie del…

TIBUR Draquila - L’Italia che trema Copia Conforme

Via di Decima, 72 - Tel. 06.52244119 20.10-22.40 € 7,50 16.45-18.50-21.30 € 7,50 16.00 € 7,50 16.30-19.30-22.30 € 7,50 18.00-20.15-22.30 € 7,50 16.45-19.20-22.00 € 7,50 15.45-18.20-21.00 € 7,50 16.00-18.15-20.20-2.30 € 10,00 15.45-18.45-21.45 € 7,50 15.45-18.00 € 10,00 Via della Lucchina, 90 - Tel. 06.30819887 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,50 16.00-17.45 € 9,00 19.30-21.30 € 9,00 17.15-19.30-21.45 € 7,50 15.50-18.05-20.20-22.35 € 7,50 16.00-18.45-21.30 € 7,50 16.00-17.55 € 7,50 20.05-22.15 € 7,50 17.15-20.00-22.45 € 7,50 16.15-18.45-21.15 € 7,50 16.10-18.10-20.10-22.10 € 7,50 15.45-18.00-20.15-22.30 € 7,50

Via degli Etruschi, 36 - Tel. 06.4957762 ♥ 16.30-18.30-20.30-22.40 € 7,00 16.00-18.15-20.30-22.40 € 7,00

TRIANON

Via Muzio Scevola, 29 - Tel. 06.7858158 Robin Hood 16.00-19.00-22.00 € 7,50 The Final Destination 3D 16.30-18.30-20.30-22.30 € 10,00 Prince of Persia: Le sabbie del tempo 15.30-17.50-20.10-22.30 € 7,50 La bella società 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,50 Iron Man 2 ◆ 15.30-17.50 € 7,50 Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio 20.30-22.30 € 7,50 The Final Destination 3D Prince of Persia: Le sabbie del… Robin Hood Robin Hood Puzzole alla riscossa ✿ Piacere, sono un po’ incinta Iron Man 2 ◆ Prince of Persia: Le sabbie del…

Via Enrico Fermi, 161 - Tel. 892.960 15.30-17.40-20.10-22.30 € 10,00 17.00-20.00-22.45 € 7,50 15.30-18.30-21.45 € 7,50 16.30-19.30-22.30 € 7,50 15.15-17.30 € 7,50 20.20-22.40 € 7,50 16.30-19.30-22.30 € 7,50 15.40-18.30-21.15 € 7,50

UGC CINÉ CITÉ PARCO LEONARDO Via Portuense,2000 -Tel.899.788.678

APESSI com’è strano amarsi a Milano se non vivi in centro N ANNO di scuola in un Istituto tecnico di Ostia in cui il 30% ma in periferia, se il tempo non basta e i soldi non ne S U degli allievi sono figli di immigrati. Tre adolescenti di origine parliamo, se lui ha moglie e figlie, lei un compagno affettuoso e romena, bielorussa e egiziana, e il

Docu-fiction

Prince of Persia: Le sabbie del… Robin Hood Digitale L’uomo nell’ombra Cosa voglio di più

UCI CINEMA’S MARCONI

Cosa voglio di più

dialogo non sempre facile con le loro famiglie,spesso legate a culture diverse da quella in cui credono. L’esigenza di non recidere le lororadici, e laspinta a un’integrazione obbligata ma carica di incognite. Insomma l’Italia di oggi raccontata dai “nuovi” italiani in un film sorridente e serissimo, inquieto e ottimista, capace di cogliere meglio di tante fiction la vitalità e le inquietudini di un paese sempre meno sicuro di sé. Coinvolgente, prezioso. Anche come antidoto a paranoie e paure. Nuovo Olimpia

Buono ♥ Imperdibile

Piazza Sonnino, 37 - Tel. 06.5812884 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,00 Via E. Filiberto, 175 - Tel. 06.70474549 ◆ 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,00 17.30-20.00-22.30 € 7,00

Prince of Persia: Le sabbie del… Prince of Persia: Le sabbie del… Dragon Trainer Iron Man 2 ◆ Fantastic Mr. Fox ♥ Agora La bella società Notte folle a Manhattan ◆ Draquila - L’Italia che trema ♥ Shadow Puzzole alla riscossa ✿ Robin Hood La nostra vita ◆ Robin Hood Prince of Persia: Le sabbie del… The Final Destination Robin Hood Iron Man 2 ◆ Scontro tra Titani ◆ Cosa voglio di più Matrimoni e altri disastri Dear John Green Zone ◆ La città verrà distrutta all’alba ◆ Cella 211 ♥ The Last Song ◆ Basilicata Coast to Coast ◆ Manolete Piacere, sono un po’ incinta Iron Man 2 ◆ The Final Destination 3D Robin Hood

14.50-17.15-19.40-22.05-00.30 14.05-16.30-18.55-21.20-23.45 14.05-16.05-18.10 20.15-22.45 15.00 17.05-19.40-22.15-00.50 15.25-17.45-20.05-22.25-00.45 14.10-16.15-18.20-20.25-22.30-00.35 14.10-16.15-18.20-20.25-22.30-00.35 22.40-00.30 14.40-16.40-18.40-20.40 15.35-18.25-21.15-00.15 15.35-17.50-20.05-22.20-00.35 16.20-19.10-22.00-00.50 15.25-17.50-20.15-22.40 15.15-17.05-18.55-20.45-22.35-00.20 14.50-17.40-20.30-23.20 15.50-18.25-21.00-23.40 17.35-22.15-00.30 15.00-19.45 20.20-22.25-00.30 15.20-17.40 15.35-17.55-20.15 22.35-00.50 17.40-20.00-22.20-00.40 15.25 14.05-16.20-22.35-00.50 18.35-20.35 14.05-16.10-18.15-20.20-22.30-00.40 14.10-16.40-19.25-22.00-00.30 14.10-16.00-18.00-20.00-22.00-00.05 14.10-17.00-19.45-22.35

UGC CINÉ CITÉ PORTA DI ROMA Prince of Persia: Le sabbie del… Matrimoni e altri disastri Cosa voglio di più La nostra vita ◆ Prince of Persia: Le sabbie del… Robin Hood Cella 211 ♥ Agora Draquila - L’Italia che trema ♥ Fantastic Mr. Fox ♥ Piacere, sono un po’ incinta Robin Hood The Final Destination Iron Man 2 ◆ Dragon Trainer Notte folle a Manhattan ◆ Puzzole alla riscossa ✿ Manolete Robin Hood Prince of Persia: Le sabbie del…

VIS PATHÈ

Notte folle a Manhattan ◆ The Final Destination 3D Robin Hood Prince of Persia: Le sabbie del… La nostra vita ◆ Iron Man 2 ◆ La bella società Shadow Piacere, sono un po’ incinta Robin Hood Robin Hood Prince of Persia: Le sabbie del… Scontro tra Titani 3D ◆ Prince of Persia: Le sabbie del… Oceani 3D

Via A.Lionello,201 - Tel. 899788678 11.15-13.50-16.15-18.40-21.10-23.40 10.50-13.05-15.10-22.30-00.35 17.20-20.00 10.40-13.00-15.20-17.40-20.05-22.20-00.30 12.00-14.35-17.00-19.30-22.00-00.25 13.10-16.10-19.05-21.55-00.40 00.15 14.55-19.35 11.25-17.30-22.10 11.10 13.20-15.30-17.45-19.55-22.05-00.15 10.55-13.45-16.45-19.40-22.30 11.00-13.35-15.25-17.15-19.05-20.55-22.45-00.40 11.15-14.50-17.25-20.00-22.35 11.20-14.05 16.20-18.20-20.20-22.20-00.20 11.15-13.40-15.40-17.40-19.55 22.15-00.15 12.25-15.15-18.15-21.05-23.55 13.00-15.25-17.50-20.15-22.40 Via Collatina, 828 - Tel. 06.22423208 14.30-16.30-18.30-20.30-22.30-0.20 € 8,00 14.25-16.20-18.20-20.20-22.20-0.20 € 10,00 16.00-19.00-22.00 € 8,00 14.30-16.50-19.10-21.30-23.45 € 8,00 15.20-17.40-20.00-22.25-0.30 € 8,00 15.00-17.30-20.00-22.30 € 8,00 15.00-17.10-19.20-21.30 € 8,00 23.30 € 8,00 15.15-17.35-20.10-22.30-0.40 € 8,00 14.30-17.30-20.30-23.30 € 8,00 15.00-18.00-21.00-0.05 € 8,00 15.20-17.40-20.00-22.20-0.35 € 8,00 20.30 € 8,00-10,00 18.20-22.35 € 8,00 14.40-16.30 € 8,00-9,00

W. V. CINEMAS PARCO DE’ MEDICI Robin Hood La bella società Agora Puzzole alla riscossa ✿ Notte folle a Manhattan ◆ Iron Man 2 ◆ Iron Man 2 ◆ The Final Destination 3D Robin Hood Robin Hood Prince of Persia: Le sabbie del… Prince of Persia: Le sabbie del… Prince of Persia: Le sabbie del… Green Zone ◆ Manolete La nostra vita ◆ Piacere, sono un po’ incinta Matrimoni e altri disastri Shadow Cosa voglio di più Scontro tra Titani 3D ◆ Oceani 3D

Viale S.Rebecchini,3-5 -Tel.892111 15.00-18.00-21.00-0.00 € 8,00 14.10-16.50-19.20-22.00-0.50 € 8,00 20.50-23.40 € 8,00 14.00-16.20-18.40 € 8,00 15.20-17.50-20.10-22.20-0.30 € 8,00 13.50-16.40-19.30-22.20-1.00 € 8,00 15.40-18.30-21.20-0.10 € 8,00 14.00-16.00-18.10-20.20-22.30-0.40 € 11,00 16.10-19.10-22.10 € 8,00 14.00-17.00-20.00-23.10 € 8,00 15.35-18.15-20.55-23.35 € 8,00 14.15-16.55-19.35-22.15-0.55 € 8,00 16.15-18.55-21.35-0.15 € 8,00 15.05-17.25-22.05-0.35 € 8,00 19.55 € 8,00 14.55-17.15-19.45-22.25-0.55 € 8,00 15.25-17.55-20.15-22.35-1.05 € 8,00 14.55-17.05-19.25-21.45-0.05 € 8,00 22.45-0.45 € 8,00 14.45-17.25-20.05 € 8,00 20.05-22.25-0.45 € 8,00-11,00 14.05-16.05-18.05 € 11,00

WARNER VILLAGE - MODERNO Prince of Persia: Le sabbie del… The Final Destination 3D Robin Hood Prince of Persia: Le sabbie del… Iron Man 2 ◆ Puzzole alla riscossa ✿

Piazza della Repubblica, 44 - Tel. 892111 15.55-18.35-21.10 € 8,00 15.40-17.40-19.40-21.40 € 11,00 16.20-19.15-22.15 € 8,00 14.50-17.30-20.00-22.30 € 8,00 18.40-21.20 € 8,00 14.30-16.35 € 8,00


-MSGR - 01 NAZIONALE - 55 - 22/05/10-N:

55

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

✿ Per bambini

◆ Piacevole

Per amatori

D’Essai AZZURRO SCIPIONI La terra vista dalla luna L’uomo che verrà Il pianeta azzurro Amarcord Orfeo 9, di T. Schipa jr. L’immagine allo specchio

CINEMA MODERNO MULTISALA Via degli Scipioni, 82 - Tel. 06.39737161 Chaplin 17.30 € 3,00-6,00 ♥ Chaplin 18.00-20.00-22.00 € 3,00-6,00 Lumiere 17.00 € 3,00-5,00 Lumiere 20.30 € 3,00-5,00 Lumiere 22.30 € 3,00-5,00 Lumiere 18.30 € 3,00-5,00

CARAVAGGIO D’ESSAI

Via Paisiello, 24/b - Tel. 06.8554210 15.45-18.00-20.15-22.30 € 3,00

E’ complicato

CINECLUB ALPHAVILLE

via del Pigneto, 283 - Tel. 339.3618216 21.00

Il vento che accarezza l’erba VM 14

TREVI - CINETECA NAZIONALE

Vicolo del Puttarello, 25 - Tel. 06.6781206

Rassegna Una vita difficile, di D. Risi Rassegna La marcia su Roma, di D. Risi Rassegna In nome del popolo italiano, di D. Risi

CINETEATRO

MULTISALA CINEMA LIDO The Final Destination 3D Sala 1 Prince of Persia: Le sabbie del… Sala 2 Robin Hood Sala 3 La nostra vita ◆ Sala 4

Piazza della Pace, 5 - Tel. 06.9844750 16.30-18.30-20.30-22.30 € 9,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 6,50 22.30 € 6,50 17.30-19.30 € 6,50 16.30-18.30-20.30-22.30 € 6,50

via delle cinque Miglia - Tel. 06.98981006 16.30-18.30-20.30-22.30 € 10,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 17.30-20.00-22.30 € 7,00 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00

BRACCIANO

VIRGILIO Prince of Persia: Le sabbie del… Sala 1 Robin Hood Sala 2

Via Flavia, 42 - Tel. 06.9987996 17.30-20.00-22.30 16.20-19.10-22.00

CERVETERI

MODERNO Robin Hood Digitale

Via Armando Diaz, 29 - Tel. 06.9941525 Sala 1 16.30-19.15-21.45 € 6,00

Via Valdossola, 177 - Tel. 06.8175275

Teatro

COLLEFERRO

Prince of Persia: Le sabbie del… Sala 8 La bella società Sala 9 Prince of Persia: Le sabbie del… Sala 10

Viale delle Provincie, 41 - Tel. 06.44236021 16.15-18.20-20.25-22.30 € 3,00

La vita è una cosa meravigliosa ◆

DON BOSCO

Via Publio Valerio, 63 - Tel. 06.71587612 18.00-21.00 € 3,00

Daddy Sitter

GRAUCO

Via Perugia, 34 - Tel. 06.7824167 21.00 17.00 19.00

Mosca non crede alle lacrime VO in ital. Nido di nobili, di A. KoncialovskijVO in ital. Mol’ba, La supplica, di T. Abuladze VO in ital.

TIZIANO D’ESSAI

Via G. Reni, 2 - Tel. 06.3236588 17.00-18.30-20.30-22.30 € 4,00

Happy Family

Metropoli ANZIO

ASTORIA Sala 1 Sala 2

Via G. Matteotti, 8 - Tel. 06.9831587 17.30-20.00-22.30 € 7,00 16.30-19.00-21.30 € 7,00

Via Consolare Latina - Tel. 06.9700588 Prince of Persia: Le sabbie del… Tognazzi 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,00 La bella società De Sica 16.00-18.00-20.10-22.30 € 7,00 The Final Destination 3D Leone 16.20-18.20-20.20-22.30 € 10,00 Iron Man 2 Digitale ◆ Visconti 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,00 Robin Hood Fellini 16.30-19.30-22.30 € 7,00 La nostra vita ◆ Corbucci 16.10-18.10-20.10-22.30 € 7,00 Piacere, sono un po’ incinta Rossellini 16.10-18.10-20.15-22.30 € 7,00 Matrimoni e altri disastri Mastroianni 16.10-18.10 € 7,00 Puzzole alla riscossa ✿ Troisi 16.20-18.20 € 7,00

FIANO ROMANO

CINEFERONIA

Via Milano 19 - Centro Comm. Feronia - Tel. 0765.451211 Robin Hood Sala 1 16.20-19.25-22.30 € 7,00 Iron Man 2 ◆ Sala 2 15.00-17.30-20.00-22.30 € 7,00 The Final Destination 3D Sala 3 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,00 La nostra vita ◆ Sala 4 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,00 Puzzole alla riscossa ✿ Sala 5 16.00-18.10 € 4,00-5,00 Notte folle a Manhattan ◆ Sala 5 20.20-22.30 € 4,00-5,00 Piacere, sono un po’ incinta Sala 6 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,00 Robin Hood Sala 7 15.00-18.05-21.10 € 7,00

DRAQUILA - L’ITALIA CHE TREMA

AGORA

Di Alejandro Amenábar. Con Rachel Weisz, Max Minghella, Oscar Isaac (Storico, 2010). Alessandria d’Egitto, 4° secolo D.C. La biblioteca della città, che custodisce il sapere del mondo antico, è messa in pericolo dagli scontri religiosi che dilagano in città. Ipazia, ultima erede della cultura antica, si batterà per mettere in salvo i valori di un’intera epoca. Admiral, Eurcine, Madison, Quattro Fontane, Royal, UGC Ciné Cité Porta di Roma, W. V. Cinemas Parco de’ Medici - The Space Cinema COPIA CONFORME Di Abbas Kiarostami. Con Juliette Binoche, William Shimell, Agathe Natanson (Drammatico, 2009). James è uno scrittore inglese, in Italia per la presentazione del suo libro. Durante una conferenza sulla relazione tra originale e copia nel mondo dell’arte, conosce una giovane gallerista con cui inizia un gioco alquanto pericoloso. Eden Film Center, Intrastevere, Mignon, Nuovo Olimpia, Tibur COSA VOGLIO DI PIÙ Di Silvio Soldini. Con Pierfrancesco Favino, Alba Rohrwacher, Giuseppe Battiston (Drammatico, 2009). Vedi rubrica Ferzetti. Alcazar, Cineland, Cinestar Cassia, Eden Film Center, Eurcine, King, Madison, Maestoso, Savoy, UGC Ciné Cité Porta di Roma, W. V. Cinemas Parco de’ Medici

Di Sabina Guzzanti. (Documentario, 2010). Vedi rubrica Ferzetti.Alhambra, Giulio Cesare, Greenwich, Lux, Maestoso, Quattro Fontane, Stardust Village (Eur), Tibur, UGC Ciné Cité Porta di Roma GLI AMORI FOLLI Di Alain Resnais. Con André Dussollier, Sabine Azéma, Emmanuelle Devos (Drammatico, 2009). Vedi rubrica Ferzetti. Eden Film Center, Fiamma, Intrastevere IL CONCERTO Di Radu Mihaileanu. Con Melanie Laurent, Alexeï Guskov, Dmitry Nazarov (Commedia, 2009). Vedi rubrica Ferzetti. Farnese, Madison, Mignon IRON MAN 2 Di Jon Favreau. Con Robert Downey Jr, Don Cheadle, Gwyneth Paltrow (Azione, 2010). Il mondo intero sa che Iron Man è il miliardario Tony Stark. Braccato dall’Esercito degli Stati Uniti che vorrebbe arruolarlo e da altri oscuri e diabolici personaggi, si trova anche a fare i conti con il passato del padre che scopre essere stato uno dei membri di un progetto terrificante. Adriano Multisala, Andromeda, Cineland, Lux, Stardust Village (Eur), Starplex, Trianon, Uci Cinema’s Marconi, UGC Ciné Cité Porta di Roma, Vis Pathè, W. V. Cinemas Parco de’ Medici - The Space Cinema, Warner Village The Space Cinema Moderno

LA BELLA SOCIETÀ Di Gian Paolo Cugno. Con Raoul Bova, Antonella Lualdi, Franco Interlenghi (Drammatico, 2009). Un film corale che nell’arco di trent’anni, dagli anni ‘60 agli anni ‘80, racconta i cambiamenti di una società quella della Sicilia dell’entroterra. Attraverso la storia di due fratelli e delle loro vite si assiste alla trasformazione di una nazione. Adriano Multisala, Ambassade, Andromeda, Cineland, Cinestar Cassia, Roma, Starplex, Trianon, Vis Pathè, W. V. Cinemas Parco de’ Medici - The Space Cinema LA NOSTRA VITA

Di Daniele Luchetti. Con Elio Germano, Isabella Ragonese, Raoul Bova (Drammatico, 2010). La giovane vita di Claudio viene sconvolta dalla morte della moglie Elena. Rimane così solo con tre figli e un vuoto da colmare. L’unica via che ha per rimuovere il dolore è rincorrere soldi, benessere e tutto ciò che non ha mai avuto. Alhambra, Andromeda, Ciak, Cineland, Eurcine, Giulio Cesare, Jolly, King, Madison, Maestoso, Nuovo Sacher, Odeon Multiscreen, Quattro Fontane, Royal, Starplex, UGC Ciné Cité Porta di Roma, Vis Pathè, W. V. Cinemas Parco de’ Medici - The Space Cinema L’UOMO CHE VERRÀ Di Giorgio Diritti. Con Alba Rohrwacher, Maya Sansa, Claudio

“Juliette Binoche è eccellente” Corriere della Sera “Ci sono meraviglie di regia...una trovata narrativa bellissima” La Stampa

ai cinema MIGNON - EDEN - INTRASTEVERE - TIBUR

NUOVO OLIMPIA in versione originale con sottotitoli

16.15-18.45-21.15 15.00-17.30-20.00-22.30 15.00-17.30-20.00-22.30

€ 7,00 € 7,00 € 7,00

FRASCATI

POLITEAMA The Final Destination 3D Prince of Persia Digitale Robin Hood La nostra vita Robin Hood Digitale Piacere, sono un po’ incinta

L.go Augusto Panizza,5 - Tel. 06.9420479 Sala 1 16.30-18.30-20.30-22.30 € 10,00 Sala 2 15.45-18.00-20.15-22.30 € 7,50 Sala 3 16.30-19.30-22.30 € 7,50 ◆ Sala 4 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,50 Sala 5 16.00-19.00-22.00 € 7,50 Sala 6 16.00-18.10-20.20-22.30 € 7,50

SUPERCINEMA

P.zza del Gesù - Tel. 06.9420193

LADISPOLI

LUCCIOLA Robin Hood

P.zza Martini Marescotti, 3/a - Tel. 06.99222698 18.00-21.30 € 6,50

MANZIANA

QUANTESTORIE

Via IV Novembre, 63 - Tel. 06.9962946 17.30-19.30-21.30 € 6,00

Matrimoni e altri disastri

MONTEROTONDO

MANCINI Robin Hood Sala 1 Prince of Persia: Le sabbie del… Sala 2

Via G. Matteotti, 55 - Tel. 06.9061888 17.00-19.20-21.45 € 6,00 18.00-20.00-22.00 € 6,00

POMEZIA

Chiuso per lavori

GENZANO

CYNTHIANUM

Viale Mazzini, 9 - Tel. 06.9364484 Prince of Persia: Le sabbie del… Sala Verde 17.30-20.00-22.30 € 7,00 La nostra vita ◆ Sala Blu 17.30-20.00-22.30 € 7,00

MODERNISSIMO

Via Cesare Battisti, 10/12 - Tel. 06.9364993 17.30-21.30 € 7,00

Robin Hood

ARISTON

DELLE PROVINCIE D’ESSAI

Robin Hood Robin Hood

The Final Destination 3D Magnum Prince of Persia: Le sabbie del… Medium Piacere, sono un po’ incinta Minimum 1 Prince of Persia: Le sabbie del… Minimum 1 La nostra vita ◆ Minimum 2

Buono ♥ Imperdibile

MULTIPLEX LA GALLERIA

Via della Motomeccanica - Tel. 06.9122893 Prince of Persia: Le sabbie del… Sala 1 16.30-18.30-20.30-22.30 € 8,00 La nostra vita ◆ Sala 2 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 Piacere, sono un po’ incinta Sala 3 16.30-18.30-20.30-22.30 € 7,00 Iron Man 2 ◆ Sala 4 16.30-19.30-22.30 € 7,00 Robin Hood Sala 5 16.30-20.30 € 7,00 Robin Hood Sala 6 18.30-22.30 € 7,00

GROTTAFERRATA

ALFELLINI Prince of Persia: Le sabbie del… Sala 1 Robin Hood Sala 2 Piacere, sono un po’ incinta Sala 3

PLANET MULTICINEMA La nostra vita ◆ A1 La bella società B2 Matrimoni e altri disastri A3 Iron Man 2 ◆ A3 Prince of Persia: Le sabbie del… B4 Puzzole alla riscossa ✿ B4 Robin Hood A5 Piacere, sono un po’ incinta B6 Robin Hood A7 Notte folle a Manhattan ◆ B8 Oceani 3D B8 The Final Destination 3D A9 Prince of Persia: Le sabbie del… B10

Casadio (Drammatico-storico, 2009). Vedi rubrica Ferzetti. Dei Piccoli Sera, Metropolitan MANOLETE

Di Menno Meyjes. Con Adrien Brody, Penelope Cruz, Nacho Aldeguer (Drammatico, 2007). Il famoso torero Manolete nel 1940 incontra la bella e forte attrice messicana Lupe Sino. Nasce un amore passionale che sconvolge la Spagna franchista e che nel 1947 termina con la morte di Manolete durante una corrida. Cineland, Eden Film Center, Eurcine, Fiamma, Reale, UGC Ciné Cité Porta di Roma, W. V. Cinemas Parco de’ Medici MATRIMONI E ALTRI DISASTRI Di Nina di Majo. Con Margherita Buy, Fabio Volo, Luciana Littizzetto (Commedia, 2009). La vita di Nanà ruota attorno a pochi interessi: la sua libreria, il suo gatto. Delusa troppe volte dall’amore, ha deciso di rinunciarci a malincuore. Quando però sua sorella più piccola si sposa, le viene affidata l’organizzazione. Sarà il momento di una lunga riflessione. Adriano Multisala, Ambassade, Doria, Madison, UGC Ciné Cité Porta di Roma, W. V. Cinemas Parco de’ Medici NON È ANCORA DOMANI (LA PIVELLINA) Di Tizza Covi. Di Rainer Frimmel. Con Patrizia Gerardi, Asia Crippa (Drammatico, 2009). La piccolissima Asia viene lasciata dalla

SAN VITO ROMANO

Viale 1° Maggio, 88 - Tel. 06.9411664 17.00-20.00-22.30 € 6,00 17.00-19.45-22.30 € 6,00 17.00-20.00-22.30 € 6,00

CINEMA TEATRO CAESAR

GUIDONIA MONTECELIO

vicolo Inversata, 5 - Tel. 0774.335087 Prince of Persia: Le sabbie del… Sala Adriana17.00-19.00-21.00 € 6,00 Sul Mare Sala Vesta 17.00-19.00-21.00 € 6,00

Via Roma - Tel. 0774.3061 15.30-18.00-20.30-22.40 € 7,00 15.30-18.10-20.30-22.40 € 7,00 20.30-22.30 € 7,00 15.30-18.00 € 7,00 20.30-22.50 € 7,00 15.00-16.50-18.40 € 7,00 16.00-19.00-22.30 € 7,00 15.00-17.00-19.00-21.00-23.00€ 7,00 17.00-20.00-22.50 € 7,00 20.30-22.30 € 7,00 15.00-16.40-18.30 € 10,00 15.00-16.40-18.30-20.40-22.40 € 10,00 15.30-18.00-20.20-22.40 € 7,00

madre su un’altalena di un parco alla periferia di Roma. Patrizia, una donna di circa cinquant’anni la trova e la porta a casa sua in un campo abitato da artisti di circo che circondano d’amore e allegria la bambina. Quattro Fontane NOTTE FOLLE A MANHATTAN Di Shawn Levy. Con Steve Carell, Tina Fey, Mark Wahlberg (Commedia, 2010). La serata romantica settimanale dei coniugi Foster si trasforma in una disastrosa e selvaggia avventura notturna. Infatti per cenare nel ristorante più in voga della città, i Foster si fingono i Tripplehorn, senza sapere che sono una coppia di ladri. Adriano Multisala, Cineland, UGC Ciné Cité Porta di Roma, Vis Pathè, W. V. Cinemas Parco de’ Medici PIACERE, SONO UN PO’ INCINTA

Iron Man 2

Via Remigio De Paolis - Tel. 06.95479184 ◆ Caesar 18.00-21.00 € 5,00

TIVOLI

GIUSEPPETTI

TREVIGNANO ROMANO

PALMA Agora Basilicata Coast to Coast

Sala A ◆ Sala B

VELLETRI

AUGUSTUS MULTISALA

Via Filippo Turati snc - Tel. 06.96149082 The Final Destination 3D Sordi 16.00-18.10-20.15-22.30 € 7,00 Prince of Persia: Le sabbie del… Volontè 16.00-18.10-20.15-22.30 € 7,00 Robin Hood Fabrizi 16.30-19.30-22.30 € 7,00 Iron Man 2 ◆ Gassman 16.00-18.10-20.15-22.30 € 7,00

PRINCE OF PERSIA: LE SABBIE DEL TEMPO Di Mike Newell. Con Gemma Arterton, Jake Gyllenhaal, Ben Kingsley (Avventura, 2010). Il principe Dastan, fuggito dalla sua amata Persia, deve allearsi con una misteriosa principessa per combattere le forze del male e proteggere un antico pugnale che ha il potere di liberare le sabbie del tempo, un dono divino che può invertire il corso del tempo e così regnare per sempre. Adriano Multisala, Andromeda, Atlantic, Broadway, Cineland, Doria, Empire, Galaxy, Jolly, Lux, Metropolitan, Odeon Multiscreen, Sala Troisi, Savoy, Stardust Village (Eur), Starplex, Trianon, Uci Cinema’s Marconi, UGC Ciné Cité Porta di Roma, Vis Pathè, W. V. Cinemas Parco de’ Medici - The Space Cinema, Warner Village The Space Cinema Moderno PUZZOLE ALLA RISCOSSA

Di Alan Poul. Con Jennifer Lopez, Alex O’Loughlin, Danneel Harris (Commedia-sentimentale, 2010). La vita di Zoe è a un bivio! Dopo anni di attese vane, il principe azzurro non si vede. La bella Zoe decide di diventare in ogni caso madre e prende un appuntamento per l’inseminazione. Ma quel giorno spunta l’uomo della sua vita. Adriano Multisala, Andromeda, Atlantic, Cineland, Cinestar Cassia, Lux, Stardust Village (Eur), Starplex, Uci Cinema’s Marconi, UGC Ciné Cité Porta di Roma, Vis Pathè, W. V. Cinemas Parco de’ Medici

V.le Garibaldi - Tel. 06.9999796 19.30-21.40 € 4,50 17.40-19.40-21.40 € 4,50

Di Roger Kumble. Con Brendan Fraser, Ken Jeong, Brooke Shields (Commedia, 2010). Una inusuale guerra contro una moltitudine di animaletti, giustamente contrariati dalla presenza umana nel loro angolo incontaminato e fermamente determinati a contrastare ogni tentativo di costruzione da parte di un immobiliare senza scrupoli. Andromeda, Cineland, Lux, Odeon Multiscreen, Stardust Village (Eur), Starplex, Uci Cinema’s

Marconi, UGC Ciné Cité Porta di Roma, W. V. Cinemas Parco de’ Medici - The Space Cinema, Warner Village - Moderno ROBIN HOOD

Di Ridley Scott. Con Russell Crowe, Cate Blanchett, Mark Strong (Avventura, 2010). Vedi rubrica Ferzetti. Adriano Multisala, Alhambra, Ambassade, Andromeda, Antares, Atlantic, Barberini, Broadway, Ciak, Cineland, Doria, Embassy, Galaxy, Gregory, Jolly, Lux, Madison, Maestoso, Metropolitan, Nuovo Cinema Aquila, Odeon Multiscreen, Reale, Savoy, Stardust Village (Eur), Starplex, Trianon, Uci Cinema’s Marconi, UGC Ciné Cité Porta di Roma, Vis Pathè, W. V. Cinemas Parco de’ Medici - The Space Cinema, Warner Village - The Space Cinema Moderno SHADOW Di Federico Zampaglione. Con Federico Zampaglione, Domenico Zampaglione, Giacomo Gensini (Horror, 2009). Una volta tornato dalla guerra in Iraq, per superare i traumi subiti, David decide di partire per l’Europa e seguire dei percorsi naturalistici. Tra la tranquillità dei boschi, conosce la bella Angeline, con cui prosegue il viaggio. Presto per i due però, inizia un vero incubo. Adriano Multisala, Atlantic, Vis Pathè, W. V. Cinemas Parco de’ Medici - The Space Cinema

Trionfo al Festival di Cannes Ovazione del pubblico e della stampa internazionale Ha rubato la scena agli altri film

QUATTRO FONTANE - GIULIO CESARE - GREENWICH MAESTOSO - LUX - TIBUR - STARDUST - ALHAMBRA UGC PORTA DI ROMA - VIS PATHÈ Lunghezza UGC CINÈ CITÈ PARCO LEONARDO Fiumicino

PER LE SALE CONSULTA L’ELENCO DEI CINEMA


-MSGR - 01 NAZIONALE - 56 - 22/05/10-N:

56

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

RAI UNO

RAI DUE

RAI TRE

CANALE 5

ITALIA 1

RETE 4

LA 7

MATTINA

MATTINA

MATTINA

MATTINA

MATTINA

MATTINA

MATTINA

6.30 Unomattina Week End Attualità 9.35 SETTEGIORNI Rubrica di politica 10.25 ApriRai Rubrica di media e comunicazione. Condotto da Cinzia Dae Ponti 10.35 Appuntamento al cinema Rubrica di cinema Che tempo fa Informazione 10.40 Tuttobenessere Rubrica di medicina. Condotto da Daniela Rosati 11.30 Occhio alla spesa Rubrica di economia. Condotto da Alessandro Di Pietro 12.00 La prova del cuoco Gioco. Condotto da Elisa Isoardi. Con Anna Moroni 13.30 Telegiornale Informazione

6.30 Tg2 Eat Parade Rubrica 6.45 Mattina in famiglia Attualità. Condotto da Tiberio Timperi, Miriam Leone 10.15 Sulla via di Damasco Rubrica di religione 10.45 QUELLO CHE Spazio settimanale di approfondimento di Rai Parlamento Attualità 11.25 ApriRai Rubrica di media e comunicazione. Condotto da Cinzia De Ponti 11.35 Mezzogiorno in famiglia Varietà. Condotto da Amadeus, Laura Barriales, Sergio Friscia 13.00 TG2 Giorno Informazione 13.25 Dribbling Mondiale Rubrica sportiva

7.45 Il videogiornale del Fantabosco Rubrica per bambini 8.40 Il mondo di Stefi Cartoni 8.55 Mystery after mystery - La Sindone raccontata dai ragazzi Cartoni 9.00 Tv Talk Talk show 10.30 Art News Rubrica di arte 11.00 TGR Bellitalia Rubrica di arte 11.30 TGR Prodotto Italia Attualità 12.00 Tg 3 Informazione Rai Sport Notizie Informazione Meteo 3 Informazione 12.30 93° Giro d’Italia - Si gira Ciclismo 12.50 93° Giro d’Italia - 14ª Tappa: Ferrara - Asolo Ciclismo

6.00 Tg 5 Prima pagina Attualità. All’interno Traffico; Meteo 5 8.00 Tg 5 Mattina Informazione 8.50 Loggione Musicale 9.40 Dietro le quinte Show 9.45 Super partes Informazione 10.40 Dietro le quinte Show 10.45 Bounce Film Commedia. Di Don Roos. Con Ben Affleck, Gwyneth Paltrow, Tony Goldwyn, Natasha Henstridge 13.00 Tg 5 - Meteo 5 Informazione 13.40 Belli dentro “Pollo al centro” Situation Comedy. Con Brunella Andreoli, Claudio Batta

6.25 7.00 9.15 9.30 9.55 10.20 10.40 10.45

6.30 Mediashopping Televendita 7.25 La Dottoressa Giò “Per amore... Solo per amore” Miniserie 9.30 Vivere meglio Rubrica di medicina. Condotto da Fabrizio Trecca 10.55 Cuochi senza frontiere Anteprima Rubrica di gastronomia. Condotto da Davide Mengacci 11.30 Tg 4 - Telegiornale - Meteo Informazione 12.00 Cuochi senza frontiere Rubrica di gastronomia 12.55 Detective in corsia “Il bigamo” Telefilm 13.50 Il tribunale di forum “Sessione pomeridiana del sabato” Rubrica. Condotto da Rita Dalla Chiesa

6.00 Tg La7 - Meteo Informazione 7.00 Omnibus Weekend Attualità 9.15 Omnibus Life - Week end Attualità 10.05 InnovatiON Rubrica 10.35 Movie Flash Rubrica di cinema 10.40 L’intervista Attualità 11.10 Movie Flash Rubrica di cinema 11.15 Matlock “Il gioco a premi” Telefilm. Con Andy Griffith, Julie Sommars, Nancy Stafford, Michael Durrell 12.30 Tg La7 Informazione 12.55 Sport 7 Informazione 13.00 Movie Flash Rubrica di cinema 13.05 Hardcastle and McCormick “Un quiz per redimersi” Telefilm

11.35 12.25 13.00 13.30 13.55

Reba Situation Comedy Cartoni animati Angel’s friends Cartoni Gormiti Cartoni Blue dragon Cartoni Beyblade Cartoni The Owl Cartoni La pupa e il secchione - Il ritorno Real Tv Tv Moda Show Studio Aperto - Meteo Informazione Studio Sport Informazione Grand Prix Moto Rubrica sportiva Grand Prix - Gran Premio di Francia: MotoGp - Prove Motociclismo

POMERIGGIO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

POMERIGGIO

14.00 Easy Driver Rubrica di motori 14.30 Le amiche del sabato Talk show Che tempo fa Informazione 17.00 Tg 1 Informazione 17.10 A sua immagine Rubrica di religione. Condotto da Rosario Carello 17.40 Tg 1 L.I.S. Informazione 17.45 Passaggio a Nord Ovest Rubrica di viaggi. Condotto da Alberto Angela 18.50 L’Eredità Quiz. Condotto da Carlo Conti

14.00 Top of the pops 2010 Musicale 15.30 Giardini e misteri “Sotto un cespuglio di cavoli” Telefilm 16.20 Kate & Emma - Indagini per due “Cani” Telefilm. Con Caroline Catz 17.05 Sereno Variabile Rubrica di viaggi 18.00 Tg 2 - Meteo 2 Informazione 18.10 Secondo Canale Videoframmenti 18.40 Speciale finale Champions League 19.30 Squadra Speciale Cobra 11 Tf.

14.00 TgR - TgR Meteo Informazione 14.20 Tg 3 Informazione 14.45 Tg 3 Pixel Rubrica di tecnologia Meteo 3 Informazione 14.50 Sabato Sport Rubrica sportiva. All’interno Sportabilia; 93° Giro d’Italia - 14ª Tappa: Ferrara - Asolo; Super 10: Benetton - Petrarca, rugby 19.00 Tg 3 Informazione 19.30 Tg Regione - Tg Regione Meteo Informazione

14.10 Verissimo di Primavera Rotocalco. Condotto da Silvia Toffanin 17.00 Il momento di tornare Film Tv Drammatico. Di Stephen Bridgewater. Con Laura Leighton, Peter Jason, Angie Dickinson, David Lee Smith. All’interno Tgcom Meteo 5 Informazione 18.50 Chi vuol essere milionario Quiz. Condotto da Gerry Scotti. All’interno Anticipazione Tg 5

15.00 Grand Prix - Gran Premio di Francia: 125 e Moto 2 prove 16.05 Ragazze nel pallone - La rivincita Film Tv Commedia. Di Damon Santostefano. Con Anne JudsonYager, Bree Turner, Kevin Cooney 17.50 Samantha chi? Telefilm 18.15 Mr. Bean Comiche 18.30 Studio Aperto - Meteo Informazione 19.00 L’amore è un trucco Film Commedia. Di Ken Kwapis. Con Fran Drescher, Timothy Dalton

15.00 Poirot - Diario di un assassino Film Tv Giallo. Di Andrew Grieve. Con David Suchet, Philip Jackson, Oliver Ford Davies, Selina Cadell 17.10 Detective Monk “Il Signor Monk e il centesimo caso” Telefilm 18.00 Vite straordinarie “Nino Manfredi” Rubrica di cultura 18.55 Tg 4 - Telegiornale - Meteo Informazione 19.35 Tempesta d’amore Soap Opera. Con Henriette Richter-Röhl

14.05 Fantomas 70 Film Commedia. Di André Hunebelle. Con Louis De Funès, Jean Marais, Mylène Demongeot, Jacques Dynam 16.00 Il ritorno di missione impossibile “Ritorno dall’aldilà - I leoni di Bajan-Du” Telefilm 18.00 Noi siamo angeli - In cerca dell’Eldorado Film Tv Commedia. Di Ruggero Deodato. Con Bud Spencer, Philip Michael Thomas, Kabir Bedi

SERA

SERA

SERA

SERA

SERA

SERA

SERA

20.00 Telegiornale Informazione 20.45 Champions League: Bayer Monaco - Inter, finalissima Calcio. In diretta da Madrid 23.00 90° Minuto Champions Rubrica sportiva. Condotto da Paola Ferrari

20.25 Estrazioni del Lotto Gioco 20.30 Tg 2 20.30 Informazione 21.05 Criminal Minds “L’uomo nero North Mammon” Telefilm 22.40 Close to Home Telefilm 23.30 Tg 2 Informazione 23.40 Tg 2 Dossier Attualità

20.00 Blob - Vota Antonio Documenti 20.10 Che tempo che fa Talk show 21.30 Ulisse, il piacere della scoperta “Inventori e invenzioni”Rubrica 23.20 Tg 3 Informazione 23.35 Tg Regione Informazione 23.40 Palco e Retropalco Teatro

20.00 Tg 5 - Meteo 5 Informazione 20.30 Striscia la notizia - La voce dell’influenza Tg Satirico 21.10 Erin Brockovich - Forte come la verità Film Drammatico. Di Steven Soderbergh. Con Julia Roberts,Albert Finney, Aaron Eckhart, David Brisbin, Dawn Didawick. All’interno Tgcom

21.10 Matilda 6 mitica Film Commedia. Di Danny De Vito. Con Mara Wilson, Danny De Vito, Rhea Perlman, Embeth Davidtz 23.05 Bowfinger Film Commedia. Di Frank Oz. Con Steve Martin,Terence Stamp, Eddie Murphy, Heather Graham. All’interno Tgcom; Meteo

20.30 Walker Texas Ranger “L’incubo” Telefilm. Con Chuck Norris 21.30 Bones “Il giocatore sott’olio Babbo Natale e la bomba” Telefilm. Con Emily Deschanel 23.20 Law & Order: Unità speciale “Gli embrioni” Telefilm. Con Christopher Meloni, Mariska Hargitay

20.00 Tg La7 Informazione 20.30 Chef per un giorno Real Tv 21.35 L’ispettore Barnaby “Quattro funerali e un matrimonio” Telefilm. Con John Nettles, Daniel Casey, John Hopkins 23.30 Victor Victoria - Senza filtro Varietà. Condotto da Victoria Cabello

NOTTE

NOTTE

NOTTE

NOTTE

NOTTE

NOTTE

NOTTE

0.10 Tg 1 Informazione 0.15 Memorie dal bianco e nero Rubrica di costume. Condotto da Enrico Vaime 0.55 Tg 1 Notte Informazione 1.05 Che tempo fa Informazione 1.10 L’appuntamento Rubrica 1.40 Appuntamento al cinema Rubrica di cinema

0.25 Tg 2 Storie. I racconti della settimana Attualità 1.05 Tg 2 Mizar Rubrica di cultura 1.30 Tg 2 Sì, Viaggiare Rubrica di viaggi 1.50 Tg 2 Eat Parade Rubrica di gastronomia 2.00 Appuntamento al cinema Rubrica di cinema

0.50 Tg 3 Informazione 1.00 Tg 3 Agenda del mondo Attualità 1.15 Il cartellone di Palco e Retropalco Rubrica. Condotto da Teresa Saponangelo 1.20 Appuntamento al cinema Rubrica di cinema 1.30 93° Giro d’Italia - Giro notte Ciclismo

0.00 Vanished “Riflessi” Telefilm 1.00 Tg 5 Notte - Meteo 5 Informazione 1.30 Striscia la notizia - La voce dell’influenza Tg Satirico 2.00 Mediashopping Televendita 2.15 La banda Film Tv Azione. Di Claudio Fragasso. Con Claudio Vanni, Edoardo Leo, Ivan Lucarelli, Lele Vannoli. All’interno Tgcom; Meteo 5

IL SATELLITE

SKY CINEMA 1 HD

FOX LIFE 15.45 16.35 17.30 19.00 19.55 20.30 21.00 22.50 23.15

SKY CINEMA FAMILY

DISCOVERY CHANNEL

17.40 Dunston - Licenza di ridere Film Commedia 19.10 Sky Cine News Rubrica 19.30 Ace Ventura - L’Acchiappanimali Film Commedia 21.00 Ember - Il mistero della città di luce Film Avventura 22.40 Australia Film Avventura 1.30 Il dottor Dolittle 4 Film Tv

15.00 16.00 17.00 18.00 19.00 21.00

SKY CINEMA MAX HD

NATIONAL GEOGRAPHIC

13.55 Deterrence - Minaccia nucleare Film Fantascienza 15.45 Blade II Film Azione 17.45 Oltre le linee nemiche Film Azione 19.20 Lo squalo bianco Shark Attack 2 Film Tv Horror 21.00 Nella rete del serial killer Film Thriller 22.50 L’ultimo contratto Film Thriller

18.10 Mystery Files Documentario 18.40 Mystery Night con Rodolfo Corsato Documentario 19.10 I misteri dell’Isola di Pasqua Documentario 20.10 Riparazioni impossibili Doc. 21.15 Megafabbriche Documentario 23.20 Mystery Night con Rodolfo Corsato Documentario

The Ex-List Serie Tv Ally McBeal Serie Tv La Tata Situation Comedy Dharma e Greg Situation Comedy Sex and the City Serie Tv La Tata Situation Comedy Grey’s Anatomy Serie Tv Modern Family Serie Tv Cold Case Serie Tv

Come è fatto Documentario Factory made Documentario Come è fatto Documentario River Monsters Documentario Top Gear Documentario Chirurgia Super: un tumore di 72 kg Documentario 22.00 Disastri aerei Documentario 23.00 Ingegneria estrema Documentario

SKY SPORT 1 HD

HISTORY CHANNEL

17.30 Goal Deejay Speciale Champions 18.00 Calcio, Notte folle a Madrid Inter, semifinali 19.00 Speciale Euro Calcio Show (Diretta) 19.30 Calcio, Notte folle a Madrid (Diretta) 20.40 Calcio, UEFA Champions League Bayern Monaco - Inter (Diretta) 0.00 Calcio, UEFA Champions League Bayern Monaco - Inter

17.55 Le SS: incarnazione del terrore Miniserie 19.00 A caccia di misteri - Il nuovo Reich Documentario 20.00 L’era spaziale: missioni fallite Doc. 21.00 A caccia di mostri - Serpenti giganti Documentario 22.00 A caccia di UFO - I segreti dell’Area 51 Documentario

17.30 Prepartita (Diretta) 17.55 Rugby, Heineken Cup Biarritz - Toulouse (Diretta) 20.00 Postpartita (Diretta) 20.15 Momenti di Golf 20.45 Golf, PGA European Tour BMW PGA Championship - 3ª giornata 22.45 Basket, Serie A Milano - Montegranaro

FOX HD 18.35 I Simpson Cartoni 19.05 La vita secondo Jim Situation Comedy 20.05 I Simpson Cartoni 21.00 Glee Serie Tv 22.45 Dr. House Serie Tv 23.40 True Blood Serie Tv 3.00 A.S. Indagine a Berlino Serie Tv 3.55 Lolle Serie Tv

0.10 Sniper 3 - Ritorno in Vietnam Film Tv Azione. Di P.J. Pesce. Con Tom Berenger, Byron Mann 2.10 Tg 4 Rassegna stampa Attualità 2.25 Ieri e oggi in Tv Special Show 3.45 Quel nostro impossibile amore Film Drammatico. Di Alfonso Balcázar Granda . Con Sara Montiel, Antonio Cifariello, Luisa Mattioli

0.35 0.55 1.30 1.35

Tg La7 Informazione M.O.D.A. Rubrica di moda Movie Flash Rubrica di cinema Prigionieri del male Film Drammatico. Di Mario Costa. Con Bernard Blier, May Britt

LEGENDA: in rosso i film, in blu l’informazione, in verde lo sport

DIGITALE TERRESTRE

DA NON PERDERE

13.10 Without A Paddle - Il richiamo della natura Film Commedia 14.50 Cadillac Records Film Drammatico 16.45 Sky Cine News Rubrica 17.05 La Pantera Rosa 2 Film Comico 18.45 Che - Guerriglia Film Biografico 21.00 Crossing Over Film Drammatico 23.00 Il peggior allenatore del mondo Film Commedia

SKY SPORT 2 HD

1.00 Poker1Mania Show. Con Ciccio Valenti, Luca Pagano 2.00 Mediashopping Televendita 2.20 Battaglia per la Terra Film Fantascienza. Di Roger Christian. Con John Travolta, Forest Whitaker 4.10 Serenity Film Fantascienza. Di Joss Whedon. Con Nathan Fillion, Gina Torres, Alan Tudyk

STUDIO UNIVERSAL

BOUNCE

ERIN BROCKOVICH

MATILDA 6 MITICA

BOWFINGER

Canale 5, ore 10.45 Buddy mira a portarsi a letto una ragazza e quindi,per guadagnare tempo,dà il suo biglietto aereo a un tizio perché prenda il suo posto a bordo. Caso vuole che il velivolo cada e il malcapitato muoia: Buddy è distrutto dai sensi di colpa, ma poi conosce la vedova,Abby…

Canale 5, ore 21.10 Erin Brockovich è una bella ragazza ed è anche una mamma sola con tre bambini da mantenere; è intelligente, decisa, molto appariscente; ne ha abbastanza degli uomini.Alla ricerca di un lavoro; incappa in un avvocato, ruvido ma di buon cuore e si fa assumere da lui.

Italia 1, ore 21.10 Matilda è una bambina straordinaria. Sfortunatamente i suoi ottusi genitori, sono troppo assorbiti dalle loro meschine esistenze per occuparsi di lei.Quando i genitori decidono di assecondare il desiderio di Matilda di frequentare la scuola, la spediscono a Crunchem Hall.

Italia 1, ore 23.05 Bowfinger è un regista-produttore fallito. Kit invece è una star del cinema d’azione, miliardario, paranoico, affiliato a una setta.Jiff è il fratello timido del divo.Quando il filmmaker, che non è mai riuscito a sfondare, legge la sceneggiatura del film “Pioggia cicciosa”...

17.45 Hollywood Collection Rubrica 18.20 Focus Show 18.32 Rambo 2 - La vendetta Film Drammatico 20.25 Inside the Actors Studio II Show 21.00 In & Out Film Commedia 22.35 Under the Influence Show 23.10 Quattro matrimoni e un funerale Film Commedia

PREMIUM CINEMA

Le mazzate di Santoro

Usa, amori di famiglia

di MARCO MOLENDINI

di MICAELA URBANO

F

ACEVA venire in mente quei teatrini di burattini che una volta c’erano nei giardinetti in cui ogni scenetta immancabilmente chiusa da una gragnuola di mazzate. L’altra sera il Michele furioso ha imbracciato la mazza e ha menato proprio come fosse alla fine di una storia. Difficile pensare che, dopo una simile tirata, il suo invito a chiedergli di restare possa essere accolto (dal centrosinistra). Insomma è come se Santoro avesse voluto colpire per tagliare definitivamente i ponti, nel caso (poco probabile) qualcuno pensasse di attraversarli. L’accordo con la Rai non è ancora firmato, ma Anno Zero gli sta stretto come la giacca che indossava e, probabilmente, gli fa gola quanto riceverà in cambio: soldi e libertà di movimento. Dopo essersi tolto un po’ di macigni dalle scarpe, Michele si è rivolto al suo pubblico, l’ha chiamato comunità e ha dato appuntamento alle fiction che farà e a un nuovo progetto tipo Rai per una notte, lanciando l’ipotesi di una social comunity televisiva: ipotesi forse velleitaria (ma non è detto che non si possa ripetere l’exploit), destinata a chiamare all’appello le legioni (in progressivo aumento) degli scontenti d’Italia. In tutto questo la Rai paga profumatamente per rinunciare a uno dei suoi programmi di maggiore ascolto. © RIPRODUZIONE RISERVATA

H

ANNO un’età indefinita - rivisitata e corretta da filler, acido iarulonico e dintorni - che va da un minimo di 40 a un massimo di 60. Ma per il pubblico, cresciuto con loro, sono sempre giovani. Hanno figli sposati, divorziati, risposati. Ciò nonostante cambiano il partner come fosse un abito. Vintage. Insomma usato, e da tutti. Tra questi il più gettonato è Ridge che fa la spola fra Brooke e Taylor dall’inizio della soap. E proprio in questi giorni mentre giurava eterno amore alla prima, ha lasciato la poverina, il loro bambino ed è tornato a casa dalla seconda - ex alcolista ed ex moglie del suo nemico e fratellastro Nick - e dai due figli adulti. Beautiful, pochi interpreti molto confusi, tre interni in tutto, un budget stracciato e un successo decennale. Una vittoria dovuta all’amore in condominio. Infatti la figlia di Brooke e di Eric Forrester, Bridget, ha sposato per la seconda volta Nick, non solo marito di Brooke e di Taylor, ma convivente della zia di Bridget... Che dire poi di Eric Forrester? E’ andato all’altare con Stephanie e con Brooke poi di nuovo con Stephanie, ha flirtato con la madre di Nick (ora fidanzata con un ragazzo più giovane del figlio), e infine ha messo la fede all’anulare di Donna, sorella di Brooke. Tutto in famiglia. Perché - si sa - guai a chi tocca la famiglia agli americani. © RIPRODUZIONE RISERVATA

14.39 Tutta colpa di Giuda Film Comm. 16.25 L’avvocato del diavolo Film Thriller 18.53 Payback Film Azione 20.40 Red Carpet Rubrica 21.00 Gran Torino Film Drammatico 23.02 La partita lenta Cortometraggio 23.15 Dietro le quinte di “La partita lenta” Show

PREMIUM CALCIO 18.00 Studio Champions League (Diretta) 20.45 Calcio, Champions League Bayern Monaco - Inter (Diretta) 22.39 Studio Champions League (Diretta) 0.03 Calcio, Champions League Bayern Monaco - Inter

MYA 11.15 Una lunga domenica di passioni Film Drammatico 13.30 Una mamma per amica II Telefilm 15.09 Grey’s Anatomy IV Telefilm 15.59 Vi presento Joe Black Film Drammatico 18.58 Parlami d’amore Film Drammatico 21.00 Una mamma per amica II Telefilm 22.40 C’è posta per te Film Commedia 0.36 Mya Mag Rubrica

JOI 17.05 17.50 18.34 19.21 20.09

Royal Pains Telefilm Kings Telefilm The Nine Telefilm The Philanthropist Telefilm E alla fine arriva mamma! II Situation Comedy 21.00 The Mentalist II Telefilm 22.33 La fabbrica di cioccolato Film Avventura

STEEL 12.45 Fringe II Telefilm 14.15 Sfera Film Fantascienza 16.25 Hellboy II - The Golden Army Film Fantastico 18.25 Hamburg Distretto 21 II Telefilm 20.10 4400 II Telefilm 21.00 Trauma Telefilm 22.50 Big Bang Theory III Situation Comedy 23.40 Galactica 80 Telefilm


-MSGR - 01 NAZIONALE - 57 - 22/05/10-N:

57

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010

A.A.A. ALLUCINANTE thaylandese irresistibile sex’appeal sentiamoci 327.94.94.655 Marconi A.A.A. BARBERINI accattivante 20enne bielorussa passionalissima cercami 334.71.99.738

ARDEA BRASILIANISSIMA NOVITÀ ALINE BIONDISSIMA ACCATTIVANTE PASSIONALISSIMAMENTE MALIZIOSA. CONOSCIAMOCI 339/73.30.180 ARDEA Litorale novità dolcissima venezuelana disponibile 100% chiamami 06.91.33.646331.40.13.855

A.A.A. CIAMPINO novità Greca bellissima ragazza chiamami 327/244.08.40

BUFFETTI BUSINESS: PRATI - PIAZZALE CLODIO n. 62, Roma dal lunedì al venerdì ore 9,00-13,00/15,30-18,00 sabato 9,30/12,30 BUFFETTI BUSINESS: EUR - VIALE BEETHOVEN n. 18, Roma (metro B fermata: Eur Palasport) dal lunedì al venerdì ore 9,00-13,00/14,30-18,00 sabato 9,30/12,30 BUFFETTI BUSINESS: TRIESTE - VIA DI S.COSTANZA n. 31, Roma Dal lunedì al venerdì ore 9,00-13,00/15,45-18,00 sabato 9,30/12,30

BUFFETTI BUSINESS: CORSO VITTORIO EMANUELE II° n. 341, Roma Dal lunedì al venerdì ore 9,00-13,00/15,30-19,00 sabato 9,00/12,30 BUFFETTI BUSINESS: PONTE MILVIO - VIALE PINTURICCHIO n. 32, Roma Dal lunedì al venerdì ore 9,00-13,00/15,30-18,00 sabato 9,30/12,30

BUFFETTI BUSINESS: VIA TUSCOLANA n. 486, Roma (metro A fermata: Arco di Travertino) Dal lunedì al venerdì ore 9,00-13,00/15,30-18,00 sabato 9,30/12,30

CENTRO PUBBLICITA’: VIA GASPARE GOZZI n. 123, Roma OSTIENSE (metro B fermata: San Paolo) dal lunedì al vener,dì ore 9,30-13,00-14,00-18,00 sabato 9,30/12,30

BUFFETTI BUSINESS: MONTEVERDE - VIA OZNAM n. 64, Roma dal lunedì al venerdì ore 9,00-13,00/15,30-18,00 sabato 9,30/12,30

AUTOSCUOLA CARPEGNA AURELIA - BOCCEA PIAZZA CARPEGNA n. 40 dal lunedì al venerdì ore 9,00-13,00/15,45-18,00 sabato 9,30/12,30

SOGGIORNI VACANZE MARE

EMILIA ROMAGNA

GABICCE Mare Hotel Sporting tre stelle Tel.0541/954600 Offertissima fino 11 giugno: 1 settimana all inclusive euro 280,00 Panoramico, sul mare, piscina, parcheggio, climatizzato. Piano famiglia. www.sportinghotelgabicce. it

RICERCA PERSONALE

AGENTI

MESSAGGI

A.A.A.A. PONTE.MILVIO trans femminilissima chiamami 339/36.97.579 A.A.A. TOGLIATTI novità Kendra bellissima transex cercami 389.34.37.486 A.A. ATLETICO Siciliano 24enne completo chiama 340/688.43.89 anche altrui A.A. BOCCEA ultra femminile trans girls bella cercami 327.15.14.694

CENTRI RELAX

A.A. TERMINI novità trans mulatta brasiliana 21enne chiamami 320.95.96.157

A. BELLISSIMA trans abbronzata 19enne brasiliana potentissima chiamami 339/50.61.395 Trionfale A. PIRAMIDE transex portoricana novità 23enne massima disponibilità tel.333/67.77.980 A. PRATI novità trans italiana dolcissima grande sensazione chiamami 393/21.65.363 MONTESACRO talenti favolosa transex stangona mulatta chiara chiamami 327/47.60.642

A.A.A.A. FRANCESINA statuaria trattamenti rigeneranti chiamami 06/70.27.671

PIAZZA.RAGUSA nuovissima transex giocherellona spettacolare potentissima emozioni chiamami 347.67.98.327

A.A.A.A. MISTERIOSA novità massaggi relax chiamami 348/21.45.396

PIRAMIDE irresistibile emozioni transex tutto naturale cercami 339.47.62.816 anche domenica

A.A.A. MASSAGGIATRICE romana preferita dagli italiani chiamami 06/78.53.126

A.A. EUR bravissima dolcissima Alyssia massaggi speciali chiamami 334/17.95.901

A. CIRCONVALLAZIONE.NOMENTANA nuovissima italiana 26enne integrale naturale tel.346.97.78.268

A. MONTEMARIO raffinatissima sarda dolci massaggi vero relax chiamami 346/16.43.541

A. TRASTEVERE massaggi completi orientale indimenticabile bravissima dolce tel.380.37.120.91

CORSO.TRIESTE tira aria di relax infinite sensazioni chiamami 333/82.43.436

DOLCE massaggio chakra integrale relax completo Prati 334/32.53.415 riservato chiamami

RELAZIONI SOCIALI A.A.A.A.A.A. ALTRUI calabrese chiamami 380.90.94.216 A.A.A.A.A.A. APPIA orientale chiamami 327/19.45.991

A.A.A.A.A.A. tel.327.74.69.663

CINESE

CINESE

PONTE.DINONA Trans bionda statuaria 1.82 attrice sexy cercami 346/23.34.396 SAN.GIOVANNI novità bellissimo boy caraibico palestrato potentissimo chiamami 389.48.85.945 SAN.GIOVANNI trans mulatta novità splendida irresistibile esageratissimo chiamami 320.01.41.946 SAN.GIOVANNI transessualissima lunga sensazione naturale anche altrui chiamami 380.78.18.449

SHAKIRA novità transessualissima sensazione naturale abbondante decoltè zona Infernetto nuovo, chiamami no stop 389.55.28.399 TERMINI transexy nera grandissime sensazioni 24h chiamami 328.86.80.062 anche domani TOGLIATTI trans grandissime emozioni 100% disponibile veramente coccolona chiamami 338.77.68.026

A.A.A. PONTENONA strepitosa moretta ventenne decoltè impazzirai chiamami 366/20.37.397 A.A.A. SALARIA incontro indimenticabile bella bionda chiamami 329/222.08.12 A.A. CENTOCELLE novità bellissima italiana da sballo chiamami 333/67.944.03

A.A. LADY angela austera ascolta segreteria 06/45.44.85.86 tel.320/08.47.141

Prenestina

A.A. TERMINI ragazza italiana nuovissima totalmente disponibile chiamami 329/31.64.556

A.A.A.A.A. ALTRUI 19enne passionale chiamami 349/54.42.757 A.A.A.A.A. ALTRUI Yumiko orientale bellissima disponibile al 100% chiamami 346.62.93.606 Piazza

A.A. CIRCONVALLAZIONE.APPIA nuovissima sexy grande decoltè chiamami 388.05.04.365

A.A. PORTONACCIO novità grande decoltè statuaria sexy chiamami 327/868.26.88

Bologna

A.A.A.A.A. CINESE San Pietro chiamami 334/24.31.621 A.A.A.A.A. FURIO Camillo giapponese chiamami 377/82.55.388 A.A.A.A.A. GIAPPONESE Batteria Nomentana chiamami 333/500.17.22 A.A.A.A.A. GIAPPONESE Piazzale Clodio tel.331/43.48.717 A.A.A.A.A. TERMINI solo giapponese tel 338/26.93.672 A.A.A.A.A. THAILANDESE Piazza Sempione chiamami 331/944.34.65 A.A.A.A.A. TOGLIATTI strabellissima ungherese cercami 327.34.10.981 A.A.A.A.A. TUSCOLANA gustosissima passionalissima chiamami 340.91.58.793 A.A.A.A. ACILIA statuaria decoltè 100% tel.340/84.54.301 A.A.A.A. APPIA stupenda bomba venezuelana chiamami 06/78.47.427 A.A.A.A. BOLOGNA ragazza dolcissima disponibile tel.06/44.26.72.04

SAN.GIOVANNI transessualissima novità grande divertimento discrezione tel 334/16.59.188

A.A.A. MARINA centralissimo duplice sensazione Tel 06/42.010.855 -334/73.77.499

Castani

A.A.A.A.A.A. TRASTEVERE orientale chiamami 327/84.34.457

A.A.A.A.A. CINESE tel.334.54.80.952

A.A.A. CLODIO coccolona irresistibile fino fine chiamami 389.17.53.645

A.A. CINECITTÀ fantastica bionda dolcissima passionalissima chiamami 327/47.81.61306.89.53.71.41

A.A.A.A.A.A. ORIENTALE Valmelaina chiamami 328.21.88.089

A.A. TUSCOLANA novità ragazzo bello atletico dotato chiamami 346/78.633.41 A.A.A. IMMOBILDREAM S.p.a. Via Dora, 2 Roma seleziona validi venditori per i propri cantieri. Ai candidati prescelti offriamo a 1.200,00 fisso mensile, incentivi piu’ provvigioni, inserimento in uno staff dinamico attento alla crescita dei propri collaboratori. Per appuntamento telefonare al numero 06.854.99.11 oppure inviare curriculum vitae al fax 06.854.31.57. In alternativa inviare la candidatura via mail immobildream@immobildream.it all’attenzione della responsabile della selezione del personale dott.ssa Mascolo

06.377083

A.A.A.A.A.A. tel.327/94.76.067

A.A.A. CINESE San Pietro nuova bellissima. Telefono: 331.95.03.440

A.A.A. MARCONI affascinante sexy curve naturali chiamami 335/61.74.875

BUFFETTI BUSINESS Piazza Esquilino 3-4 (Zona Stazione Termini) lunedì, venerdì ore 9,30-13/15,30-18 sabato 9,30-13

Piemme Spa - Servizio Accettazione annunci telefonici e informazioni - Tel.

A.A.A. CINESE ponte casilino bellissima presenza tel 339/388.55.52

A.A.A.A. CINESE balduina solo italiani chiamami 320/32.23.356 A.A.A.A. INFERNETTO abbagliante moretta chiamami 328.05.16.761 anche domenica

A. ALTRUI domicilio signora italiana 100% disponibilità riservatezza tel.338/582.36.77 A. ALTRUI primizia bionda statuaria esperta di sensazioni chiamami 327/21.68.337 A. CLODIO affascinante dea dell’amore strepitosamente tua cercami 331.62.88.733 A. CLODIO novità ragazza sexy molto disponibile 24h chiamami 329/42.28.265 A. CLODIO nuovissima provocante fino fine chiamami 327/94.78.169 anche domenica A. FLAMINIA.NUOVA passionalissima moretta emozioni naturali 24h chiamami 366.16.31.886

ARDEA novità piacevolissima tranquillamente tutto chiamami 06.91.30.619340.66.00.275 anche domani AVENTINO.PIRAMIDE sogno proibito veramente decolte abbondante chiamami 329/68.75.300 indipendetnte BARBERINI biondissima sexy olandese occhi blu duplice sensazione chiamami 366/374.83.38 BELLA polacca fiore dolcissimo ragazza. Tutti giorni. Centro. Chiamami: 331.72.67.768 BOLOGNA affascinante molto più di una bella ragazza chiamami 320/82.64.748

A. PIRAMIDE nuovissima diciannovenne italiana duplice spettacolo sexy conoscimi 392.59.36.580

CAVOUR irresistibile espertissima biondina emozioni naturali cercami 327.62.30.687 anche domani

NOMENTANA bella ragazza russa ti aspetta chiamami 366/24.50.603 anche domenica

CENTOCELLE Frassini disponibile passionale sexy tutto naturale 24ore chiamami 339.17.01.206 CIAMPINO novità bellissima bionda pazzientissima sensazioni infinite naturalissime chiamami 340/52.86.537 CIAMPINO spettacolare mora super fantasiosa abbondantissimo decoltè emozioni chiamami 333.35.81.692 CORSO.TRIESTE Alessandra stupefacente ragazza alta decoltè abbondante chiamami 338/84.22.093 CORSO.TRIESTE stravolgente dolcissima emozioni brasiliana indimenticabili chiamami 338/71.66.735 indipendente EROI gustosissima mora maliziosa esuberante decoltè tutta disponibile chiamami 348/41.66.595 EUR 19enne appena arrivata Ungheria esageratamente bella dolce chiamami 327/055.84.10 EUR 20enne novità assoluta bionda strabellissima passionale chiamami impazzirai 327/67.50.109 EUR bella esperta signora italiana decoltè educazione riservato chiamami 329/12.46.580 EUR bellissima ragazza snella dolce affascinante sexy chiamami impazzirai 347/08.942.70

FIUMICINO nuovissima biondina abbondantissimo decoltè emozioni indimenticabili coccolona chiamami 331.94.599.13

ALESSANDRINO novità giapponesina strabellissima ideale deliziosa simpatica emozioni naturali segreteria 347.50.98.166

A.A.A.A. NUOVISSIMA spagnola Montesacro tel 333/700.65.10 -06/87.19.03.82

ALTRUI donna bella discreta e professionista tutto naturale tel 327/499.96.11

A.A.A.A. TOGLIATTI sexy 22enne maggioratissima chiamami 388.38.16.566

ALTRUI nuovissima 20enne bellezza stravolgente Roma e provincia tel.347/23.75.324

A.A.A. ACILIA tornata Shamary fantastica moretta sentiamoci 345/60.30.170

ARCO.TRAVERTINO novità italiana bellissimo decoltè tutti giorni tel.333/35.87.746

METRO Furio Camillo bella signora uniche sensazionali emozioni segreteria 340/99.38.309

MONTESACRO sexy mulatta bellissima strapassionale disponibile cercami 339.88.56.800 anche domani

A. SOMALIA nuovissima ragazza universitaria dolce gentile indimenticabile 320/755.80.57 chiamami

A. TUSCOLONA esplosiva russa decoltè abbondantissimo disponibile chiamami 388.69.64.138- 06.24.40.45.91

MEDAGLIE.D’ORO vuoi provare nuovissime dolcissime emozioni chiamami impazzirai 06/39.72.33.23

CASSIA.DUE.PONTI Silvana disponibile paziente abbondante decoltè chiamami 366.38.54.063

EUR stuzzicante mora infinite emozioni naturalissime dolcissimo relax chiamami 333.57.10.926

A. TOGLIATTI spettacolare bionda naturalissimo decoltè disponibile 101% cercami 340.45.19.948

LUCREZIA BELLA MALIZIOSA BOLOGNESE IMPAZZIRAI PROVOCANTE SEGRETERIA 345/87.26.741 STAZIONE TIBURTINA

MOANA stupenda è tornata a san pietro telefono 366-4931300 06-6374028

A. PONTENONA affascinante monella grande decoltè tua 101% chiamami 346.60.66.531

A. TERMINI appena arrivata strabellissima diavoletta austriaca indimenticabile cercami 380.77.27.381

LADISPOLI Giulia Un tocco di passione nella vita Chiamami 345/341.66.66

BOLOGNA pazientissima polacca veramente bravissima disponibile stupenda travolgente chiamami 389/47.200.48

A. MAI visto così bella cinese Alessandrino indipendente chiamami 327/34.21.280 A. MONTESACRO Valsolda strepitosa bionda bravissima passionale disponibile chiamami 333/96.77.250

IRNERIO nuovissima russa bionda snella espertissima disponibile tutto chiamami 334/76.35.010

ORCHIDEE.1A semplice dolcissima disponibile torinese chiamami 346.08.04.014 Centocelle indipendente OSTIA 349/190.10.10 primissima sexy moretta italiana disponibile anche domani chiamami OSTIA bomba sexy curve strepitose provare per credere chiamami 320/78.21.004 PIAZZA.BOLOGNA novità favolosa bionda decoltè esplosivo naturale chiamami 338/87.77.391 PIAZZA.BOLOGNA nuovissima biondina irresistibilmente sexy esuberante decoltè chiamami 327/28.26.210 PIAZZA.BOLOGNA statuaria ragazza da copertina disponibile 100% chiamami 333/61.48.554 PIAZZA.LODI novità assoluta 19enne curve strepitose disponibile chiamami 327/04.08.201 PIAZZA.LODI signora spagnola grande decoltè naturale espertissima chiamami 366/59.34.080 PIRAMIDE bionda veneta 38enne disponibile rilassante chiamami 389.10.65.383 fino tardi PONTENONA 331/31.24.000 Sono la ragazza dei tuoi sogni strabellissima chiamami PONTENONA dolcissima bellissima disponibile bionda russa abbondantissimo decoltè chiamami 345.42.03.066 PONTENONA novità sexy caraibica tutta fantasia naturale chiamami 345.92.69.559327.09.09.896 PRATI bellissima brasiliana bionda decoltè abbondante emozioni naturali chiamami 389/55.55.936

SAN.GIOVANNI bellissima argentina matura 40enne bionda cercami 320.96.81.703320.94.96.080 SAN.GIOVANNI nuovissima strabellissima thaylandese snelissima provocantissima impazzirai cercami 320.94.96.080 SAN.PIETRO nuovissima thaylandese disponibile emozioni tutto impazzirai chiamami 389.10.33.434 SCONVOLGENTE Gregorio VII bollentissimo decoltè provocantissima tutta giusta telefonami 06/39.67.45.38 SOLO esclusivamente oggi bellissima hostess di passaggio contattami 331/93.31.750 Parioli SOMALIA 23enne dolcissima strabellissima biondina disponibile veramenete cercami 388.69.89.771 indipendente SOMALIA russa alta bionda relax completo contattami 334/39.89.903 anche domenica SPETTACOLARE biondina supersexy curve perfette rilassanti emozioni 06/45.48.12.85 Arbia contattami STREPITOSA morettina Talenti nuovissima meraviglioso decoltè chiamami 06/82.31.11 anche domani TIBURTINA affascinante ragazza russa disponibile naturale sexy dolce chiamami 320/63.76.685 TIBURTINA primizia bionda 22enne stangona brasiliana disponibile chiamami 334/77.92.795 indipendente TIBURTINA.STAZIONE sexy emozioni rilassanti naturali educazione chiamami 348.83.427.03- 06.45.42.94.86 TORVAIANICA accattivante italiana indeterminabili momenti disponibili relax completo tel 366/36.40.745 TORVAIANICA Silvia ultimi giorni veramente tutto emozioni indimenticabili chiamami 389/69.38.825 TRASTEVERE biondissima bravissima succulento decoltè disponibile anche domani chiamami 06/58.85.299 TRASTEVERE novità bellissima fantasiosa super disponibile per tutto chiamami 320/90.46.596 TRIONFALE.MONTEMARIO novità strepitosa dolcissima sensazionale naturale decoltè chiamami 349.44.09.164 TUSCOLANA strepitosa sexy abbondantissimo decoltè Via Egerio Levio chiamami 334/95.00.690 VALMONTONE.CAVE FORTI EMOZIONI BOLOGNESE IMPAZZIRAI CERCAMI 06.97.24.45.88 ANCHE DOMENICA VELLETRI Giulia dolcissima mora deliziosa desiderabile misure perfette chiamami 380/14.71.061

FLAMINIA.NUOVA disponibile emozioni naturali decoltè abbondante 24ore chiamami 333/60.35.432

PRATI bellissima brasiliana mora emozioni naturali disponibili tutto chiamami 327/62.85.997

FLEMING novità bellissima ragazza vogliosa di emozioni naturali chiamami 333/60.36.834

PRATI biondissima sexy fantasiosa dolcissima snellissima alta olandesina tel.366/19.38.388

VIA.TARANTO Irresistibile bellissima mora italiana super sexy chiamami 347/76.85.521

FRASCATI adiacente bellissima italiana anche domani 9.00 23.00 chiamami 366/25.38.409

RE.ROMA spettacolare nera emozioni naturali fino fine chiamami 06.70.49.61.23

VIA.TRIONFALE tornata Dayse bionda disponibile solo sabato e domenica chiamami 339/67.188.10

FRASCATI dolcissima 22enne abbonantissimo decoltè sentiamoci 06.89.76.77.28346.733.04.60 anche domani

RE.ROMA SPLENDIDA ITALIANA NUOVISSIMA BELLISSIMA DI PASSAGGIO SEGRETERIA 331/49.07.218

FURIO.CAMILLO dolcissima 40enne abbondantissimo decoltè disponibile 100% chiamami 327.90.38.439

SALARIA.348B VENERE SPLENDIDA DOLCISSIMA SCULTURA 347/85.38.464 TELEFONAMI SEMPRE

12.00- 21.00 Prati Sonia bella romana oggi domani tel.327/54.56.830

INFERNETTO Deborah biondina bella da togliere il fiato chiamami 347.74.26.742

SAN.GIOVANNI bellissima affascinante disponibile 24ore chiamami 389.87.78.402 anche altrui

9.30 dolcissima piacente signora italiana telefonare 333.80.69.763 Piazzale Clodio sempre

VESCOVIO affascinante 22enne vera femmina dolcissima sentiamoci 380.63.35.151 anche domenica

06.33.22.20.22 Flaminia italiana provocante supersexy fantasiosa decoltè d’urlo indimenticabile chiamami


-MSGR - 01 NAZIONALE - 58 - 22/05/10-N:

58

IL MESSAGGERO SABATO 22 MAGGIO 2010


Il Messaggiero - 22 Maggio 2010