Issuu on Google+

2017

1 Introduzione alla lettura La guida che qui presentiamo vuole accompagnare amici, visitatori e residenti all’incontro con le tradizioni, la storia e le risorse del territorio veneziano, passando attraverso le 4 principali aree, Portogruarese, Altinate, Terra dei Tiepolo, Riviera del Brenta, rappresentate dai rispettivi Consorzi che coordinano le Pro Loco Veneziane 1 Portogruarese: Consorzio del Veneto Orientale 2 Altinate: Consorzio dal Sile al Piave 3 Terra dei Tiepolo: Consorzio del Decumano 4 Riviera del Brenta: Consorzio Brentadige Per ognuna di esse si troverà un breve sguardo di insieme, un richiamo ai singoli paesi e cittadine e la segnalazione di alcuni eventi particolarmente significativi. Gli appuntamenti delle feste organizzate dalle Pro Loco sono poi esposti cronologicamente, seguendo i grandi temi che aggregano la popolazione attorno alla sua identità e valorizzano il territorio: le produzioni enogastronomiche, le feste e i mercati, le rievocazioni storiche Una guida, questa, che non vuol essere esaustiva e completa, ma un modo per conoscere, ricordare e amare questa terra.

2 3 4

Portogruarese Veneto Orientale ANNONE VENETO BIBIONE CAORLE CINTO CAOMAGGIORE CONCORDIA SAGITTARIA FOSSALTA DI PORTOGRUARO PORTOGRUARO PRAMAGGIORE S. STINO DI LIVENZA SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO TEGLIO VENETO TORRE DI MOSTO

Altinate dal Sile al Piave CAVALLINO TREPORTI CEGGIA ERACLEA FOSSALTA DI PIAVE JESOLO MARCON MEOLO MUSILE DI PIAVE NOVENTA DI PIAVE QUARTO D’ALTINO SAN DONÀ DI PIAVE

Terra dei Tiepolo Decumano LIDO DI VENEZIA-PELLESTRINA MARTELLAGO MIRANO NOALE PIANIGA SALZANO SANTA MARIA DI SALA SCORZÈ SPINEA

Riviera del Brenta BrentAdige CAMPAGNA LUPIA CAMPONOGARA CAVARZERE CHIOGGIA CONA DOLO FIESSO D’ARTICO Fossò MIRA STRA VIGONOVO


CINTO CAOMAGGIORE

GRUARO

TEGLIO VENETO PORTOGRUARO FOSSALTA DI PORTOGRUARO ANNONE VENETO CONCORDIA SAGITTARIA S. MICHELE AL S. STINO TAGLIAMENTO DI LIVENZA CEGGIA

PRAMAGGIORE

Città metropolitana di Venezia

FOSSALTA DI PIAVE MEOLO QUARTO D'ALTINO

SCORZÈ NOALE MARTELLAGO MARCON S.MARIA DI SALA

SALZANO SPINEA MIRANO

NOVENTA DI PIAVE

TORRE DI MOSTO BIBIONE

MUSILE DI PIAVE

S. DONÀ DI PIAVE

CAORLE ERACLEA

JESOLO

MESTRE

CAVALLINO - TREPORTI

PIANIGA MIRA DOLO

2017

VENEZIA

STRA

FIESSO D'ARTICO FOSSÒ VIGONOVO CAMPONOGARA

LIDO DI VENEZIA

CAMPAGNA LUPIA CAMPOLONGO MAGGIORE

PELLESTRINA

Nota importante. Gli eventi possono essere modificati o integrati. Accedere al sito o facebook di ciascuna Pro Loco per gli aggiornamenti.

CHIOGGIA CONA CAVARZERE

Coordinatore Progetto, Roberto Masetto Immagini, archivio APT, archivio U.N.P.L.I. Pubblicazione realizzata con l’apporto di ricerca documentale d’archivio e fotografica dei Consorzi del Comitato delle Pro Loco del Veneziano. Foto su concessione del ministero per i beni e le attività culturali. Realizzato con il contributo della Regione del Veneto

Stampato in Italia presso Europrint srl Divieto di riproduzione o duplicazione

U.N.P.L.I. - Villa Farsetti - Via Roma 1 Santa Maria di Sala (Ve) Tel. e Fax 041.487560 E-mail: venezia@unpliveneto.it

www.unplivenezia.it


Questa pubblicazione risponde ad una necessità, nella promozione turistica, quella di avere del materiale cartaceo consultabile facilmente che raccolga le varie attività ed eventi realizzati dalle Pro Loco veneziane. L’opuscolo riporta per aree omogenee, territorialmente organizzate dall’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco Italiane) in Consorzi di Pro Loco: Veneto Orientale, Dal Sile al Piave, Decumano, Brentadige, le manifestazioni più significative che nei rispettivi Comuni le Pro Loco organizzano. Nel maggior numero dei casi si tratta di “Feste in Piazza”che coinvolgono un gran numero di persone desiderose di scoprire tradizioni popolari ma anche attente e partecipi alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, linguistico non trascurando le produzioni tipiche della terra veneziana. Non dobbiamo fermarci però alle informazioni che si trovano qui pubblicate, le Pro Loco da qualche tempo interagiscono con altri organismi del territorio e quindi pronte a inserire nella loro attività altri eventi che si possono trovare in tempo reale nei social e in tutti quei canali di comunicazione moderna. Inoltre la progettazione ed organizzazione delle attività sta assumendo delle caratteristiche più complesse con il coinvolgimento di territori più vasti a carattere regionale, nazionale ed europeo con tematismi e promozioni comuni nei settori della cultura, dell’ambiente, dell’enogastronomia e del turismo in genere, dove le Pro Loco nell’azione territoriale sviluppano al meglio la valorizzazione e tutela delle specificità locali. Quindi ribadiamo il ruolo dell’UNPLI che con le singole Pro Loco dimostra sempre maggiore impegno nell’adeguare la proposta e l’offerta turistica mantenendo e consolidando una eccellente accoglienza ed ospitalità puntando nell’identità territoriale.

Fabrizio Tonon Presidente U.N.P.L.I. Pro Loco Veneziane


PORTOGRUARESE

PORTOGRUARESE

4

U.N.P.L.I Comitato Provinciale delle Pro Loco Veneziane

CONSORZIO VENETO ORIENTALE Presidente Francesco Cappellotto

ITINERARIO Si può partire dal centro storico e turi-

stico di Caorle ed anche risalendo il fiume Livenza, attraverso Torre di Mosto, raggiungere S. Stino da qui proseguendo in bicicletta sul percorso della Strada dei Vini dirigersi verso Annone Veneto, Pramaggiore, Cinto Caomaggiore fino alla medioevale Portogruaro; da qui scendere il fiume Lemene per arrivare ai siti archeologici di Concordia Sagittaria (l’antica Julia Concordia). Riprendendo la strada si toccano i centri di Fossalta di Portogruaro e Teglio per ridiscendere verso il mare passando a S. Michele al Tagliamento, arrivando sulla spiaggia di Bibione da qui tra le pinete e il sito di interesse comunitario di Vallevecchia terminare il nostro viaggio.

STORIA La zona, un tempo coperta di foreste,

come testimoniano alcuni boschi residui, cominciò ad acquistare importanza durante l’epoca romana, e soprattutto dal I sec. d. C. grazie al passaggio della via Annia, e della Postumia e verso nord, della via Claudia Augusta. Il centro più rilevante fu appunto Julia Concordia, soggetta a un’opera di centuriazione di cui ancora porta l’impronta. Con la decadenza di Roma e l’arrivo dei Barbari,

l’antica civiltà fu salvaguardata dalle Abbazie, Summaga e in particolare quella di S. Maria in Sylvis a Sesto al Reghena, sottoposta al patriarcato di Aquileia. Dall’inizio del 1400 fu la repubblica di Venezia a imporre il suo potere su queste terre, potere che durerà fino alla caduta del 1797 ad opera di Napoleone. Dopo la parentesi austro-ungarica le terre diventarono finalmente italiane. E furono teatro, soprattutto nella prima guerra mondiale, di aspri combattimenti destinati a lasciare profonde ferite. Tornata la pace, ripresero le opere di bonifica, lo sviluppo dell’agricoltura, e negli ultimi anni, quello turistico sulle coste e commercialeindustriale all’interno. Senza tuttavia violentare i grandi spazi marcati dai salici e da antichi mulini visitabili.

a sinistra: la Cattedrale dedicata a S. Stefano e il campanile di Caorle, sotto: i mulini di Stalis sul Lemene


7

Caorle

Torre di Mosto

Oltre ad essere una località balneare Caorle è conosciuta soprattutto per il suo caratteristico centro storico a ridosso del mare e per il suo porto peschereccio, di pregio anche l’area lagunare di Brussa e Vallevecchia con i tipici casoni e pinete. Interessanti, nell’entroterra sono anche i borghi rurali di Ca’ Corniani e S.Gaetano dove si fermò anche Hemingway. Da vedere l’antica cattedrale, il campanile, il cimitero napoleonico, il santuario della Madonna dell’Angelo, il museo all’aperto di Scogliera viva. Caorle è definita anche Città dello sport per i suoi numerosi avvenimenti sportivi ed anche per le numerose piste ciclabili, una partendo dal centro cittadino raggiunge P.S.Margherita, Altanea e Duna Verde che sono altre aree turistiche del comune.

Il territorio di Torre di Mosto, attraversato dalla via Annia che collegava Roma ad Aquileia, fu caratterizzato dalla presenza di una turris di guardia eretta dai romani nel V secolo per vigilare e fare da baluardo alle scorrerie dei Barbari provenienti da nord. In seguito il territorio, impaludatosi anche a causa delle inondazioni dei fiumi Piave e Livenza, fu abitato da contadini che edificarono un borgo dove già esisteva una robusta torre difensiva eretta dai Dogi. Nel 1411 il villaggio di Torre fu completamente distrutto dagli Ongari; nel corso dei secoli la torre e il villaggio vennero ricostruiti grazie al contributo della nobile famiglia veneziana Da Mosto, a cui si deve il nome attuale del centro. Oggi Torre di Mosto è una località dalla vocazione agricola che vanta anche un consistente sviluppo nell’artigianato, nell’industria e nel turismo, con la valorizzazione del patrimonio storico (Museo della Civiltà contadina di Boccafossa) e naturalistico (aziende agrituristiche, itinerari fluviali, parchi a destinazione ricreativa e sportiva).

PORTOGRUARESE

PORTOGRUARESE

6

info: Adriano Lorenzon 335 1287066 mail: prolocotorredimosto@libero.it fb: www.facebook.com/torredimostoproloco

Il centro storico

info: Fabrizio Tonon 0421 83233 348 3620588 mail: prolococaorle.ve@gmail.com sito: www.prolococaorle.it fb: www.facebook.com/www.prolococaorle.it Il fiume Livenza

EPIFANIA INCENDIO VARIE "CASERE"

gennaio

SAGRA DI CALENDIMAGGIO

28 aprile / 14 maggio

SERATA ENOGASTRONOMICA PIATTO TRADIZIONALE

febbraio

SAGRA DI S. ANTONIO

2 / 18 giugno

SERATA TUTELA E VALORIZZAZIONE PATRIMONIO STORICO LINGUISTICO

marzo

RADUNO MOTO D'EPOCA

04 giugno

SETTIMANA DEDICATA AGRICOLTURA AMBIENTE E TIPICITA'

maggio

MOSTRA MERCATO DELLE CILIEGE

11 giugno

LE VIE DEI COLORI: VARIE ZONE CITTADINE

giugno / settembre.

SAGRA DI SANT'ANNA

7 / 16 luglio

UN MARE DI LATTE E FORMAGGI

luglio

FESTA DELLE RANE

4 / 7 agosto

PELLEGRINAGGIO LAGUNA DI CAORLE CELEBRAZIONI MARINARE

settembre

FIERA DI SAN MARTINO

20 ottobre / 11 novembre

SPETTACOLI DI MISTERO

novembre

MERCATINI DI NATALE

03 dicembre

BOSCHI A NATALE E PRESEPI IN FAMIGLIA

dicembre

CASERA

05 gennaio 2018


Affreschi del Pordenone nella parrocchiale di Corbolone

9

S. Stino di Livenza

Annone Veneto

Un centro caratterizzato dall’acqua - quella del fiume Livenza, che nei tempi antichi si confondeva alle foci con lagune e barene - e dal vino - quello DOC Lison Pramaggiore. Le viti furono coltivate già prima dell’anno 1000, sotto il dominio dei monaci di Sesto. Furono poi i Patriarchi di Aquileia che vi fecero costruire un castello. E infine le terre e gli abitati - fra cui Corbolone, di cui ricordiamo la chiesa di S. Marco che passarono sotto la Repubblica di Venezia. Numerose le ville costruite nel XVII e XVIII secolo, visibili sia nel centro che nei sobborghi (Villa Calzavara, Migotto, ecc.). Riporta a quando la zona era coperta di foreste il giovane Bosco di Bandiziol e Prasaccon, con i suoi itinerari ciclabili.

Uno dei principali centri della produzione enologica veneta, tra la via Postumia e la Triestina: fin dall’epoca della Serenissima, un rincorrersi di vigneti di Tocai, Merlot, Cabernet, Malbech, Pinot, Refosco e tanti altri… fonte di vini poi celebrati nella festa della vendemmia, o gustati insieme alla “polenta e osei”. Dopo la visita alle cantine e alle latterie (siamo in zona di produzione del Montasio), in paese resta da visitare l’antica chiesa di S. Vitale, con opere del 1500; nei pressi si incontrano ancora, case rurali e ampie zone verdi.

PORTOGRUARESE

PORTOGRUARESE

8

Affresco nella chiesa di S. Vitale

info: Gianfranco Lazzer 348 0929803 mail: prolocosanstino@ gmail.com

info: Paolo Bidinotto 349 1472106 mail: prolocoannoneveneto@ libero.it fb: www.facebook.com/ ProLocoAnnone

La Salute

CARNEVALE DEI BAMBINI

19 febbraio

FESTEGGIAMENTI DI SAN GIUSEPPE BIVERONE

12 19 marzo

FIERA DEI FIORI

16 aprile

S. STNO INSIEME ... (TEATRO, MUSICA, SPORT, CINEMA, ECC.)

giugno luglio agosto

FESTEGGIAMENTI D'AGOSTO LA SALUTE DI LIVENZA

20 27 agosto

FESTEGGIAMENTI D'AGOSTO SETTE SORELLE

20 27 agosto

FESTEGGIAMENTI SETTEMBRINI FIERA DI S. STINO

3 10 settembre

FESTEGGIAMENTI SETTEMBRINI CORBOLONE

17 24 settembre

MARCIA DEE VIOE

marzo

FIERA DEI COLORI E SAPORI AUTUNNALI

15 ottobre

CALICI DI STELLE

agosto

FESTA DEL VOLONTARIATO

08 dicembre

ANNONE IN FESTA

settembre

NATALE IN PIAZZA CONCORSO "ADDOBBA IL TUO PAESE"

dicembre

NATALE INSIEME

dicembre


11

Pramaggiore

Cinto Caomaggiore

Il cuore dell’area dei Vini DOC Lison Pramaggiore, dove ha sede anche l’Enoteca Regionale e la Mostra nazionale vini (ad aprile). Questa cittadina - con il borgo di Belfiore - era considerata il vigneto della Repubblica Serenissima, che da qui ricavava buona parte dei vini gustati nei palazzi veneziani. Mantiene tracce dello sviluppo dell’epoca medievale e rinascimentale, soprattutto grazie alle chiese di S. Marco, S. Giacomo e dell’Assunta a Blessaglia. Esiste anche un museo della civiltà contadina presso il vecchio mulino di Belfiore.

Cinto, località di origine antica, collocata tra fiumi dove ancora oggi si trovano esempi di campi chiusi da salici. Merita qui una passeggiata la zona dei laghetti: un’area verde in cui l’acqua riemerge, dal Lemene, dal Reghena e dal Caomaggiore, dove ora è possibile pescare, e che presto diventerà zona protetta. Le sponde sono ricche di vegetazione e popolate da aironi e cormorani; le acque sono ricche di pesci e di gamberi di fiume. Restano anche da vedere alcune ville e la chiesa di Settimo, del XV secolo.

info: Fabio Vivan 0421 200759 fb: www.facebook.com/ProLocoPramaggiore

PORTOGRUARESE

PORTOGRUARESE

10

info: Debora Nonis 345 1089996 mail: prolococintocao@libero.it fb: www.facebook.com/prolococinto

La Madonna lignea nella chiesetta della Madonna della Concessione

Panorama e boschetti nelle Cave di Cinto

Interno del Museo della Civiltà Contadina

FESTA DEL PIOPPARELLO

ottobre

CINTO IN FIORE

09 aprile

CINTO D'AUTUNNO

17 settembre

MARCIA DEI 3 LAGHI

01 ottobre


Il Comune di Portogruaro

13

Portogruaro

Concordia Sagittaria

Una delle città più caratteristiche dell'intero veneto, ricca di tradizioni e di cultura, mantiene ben visibili le testimonianze del suo ricco passato, medievale prima e rinascimentale poi. Per citare le più importanti, ricorderemo: l'imponente ed elegantissimo municipio coronato dai tipici "merli" della fazione ghibellina, i palazzi e le chiese del centro storico, le originali calli dell'urbanistica veneziana, l'infilata dei portici che fiancheggiano i due assi principali della città attraversata dal fiume Lèmene, le porte urbiche con le iscrizioni dedicatorie dei podestà veneziani. L'importanza di Portogruaro a partire dal XII secolo derivava dalla sua posizione strategica tra Venezia ed Aquileia,quale "porta" di accesso ai mercati del nord (Austria, Germania). Di assoluta importanza il suo bellissimo Museo Nazionale Concordiese, ricco dei reperti archeologici della vicina Concordia Sagittaria, e meritevoli di una visita anche l'originale Museo Paleontologico e l'interessante Museo della città. Di risonanza internazionale infine il suo Festival Musicale estivo a cura della Fondazione Musicale S. Cecilia. A pochi chilometri di distanza, da non perdere Summaga con la sua medievale abbazia benedettina, Lison cuore della produzione enologica DOC e Portovecchio con la villa Bombarda Furlanis circondata da un ampio parco attraversato dal fiume Lèmene.

All’incrocio della Via Annia (131 a.C.) e della Via Postumia (148 a.C.), poco lontano dall’odierno centro di Concordia, sorse una “Statio” come posto di ristoro per legionari, corrieri e commercianti. Durante il II triunvirato (Ottaviano, Marcantonio e Lepido) fu fondata tra il 42 e il 40 a.C., la colonia IVLIA CONCORDIA (Sagittaria è solo un’aggiunta della fine del 1800 per ricordare l’importantissima fabbrica di frecce romana) mediante l’invio di un certo numero di cittadini romani con il compito di consolidare le conquiste e coltivare le terre. I coloni erano abitanti che godevano della piena cittadinanza romana e le colonie ebbero pure lo scopo di offrire una decorosa sistemazione ai veterani delle guerre. Le antiche origini di Concordia non debbono tuttavia dimenticare il presente: oggi essa è un Comune della provincia di Venezia di oltre diecimila abitanti, centro agricolo, artigianale e commerciale, in continua espansione, grazie alla sua gente attiva e laboriosa, ricca di vitalità e ingegno, nello sforzo di costruire un futuro migliore.

info: Francesco Boschin 335 8030659 mail: info@prolocoportogruaro.it sito: www.prolocoportogruaro.it fb: www.facebook.com/portogruaro.proloco

PORTOGRUARESE

PORTOGRUARESE

12

Adiacente alla piazza della cattedrale su iniziativa della Pro Loco il 24 ottobre 2009 è stato innalzato un monumento a Papa Wojtyla a ricordo della Sua storica visita a Concordia Sagittaria il I° Maggio 1992. Veduta dall'alto del Battistero

LE BEFANE

06 gennaio

CARNEVALE IN PIAZZA

28 febbraio

TERRE DEI DOGI

13 14 maggio

FESTIVAL DELLA MUSICA

giugno

CITTA' VIVA MERCOLEDI' MUSICALI

dal 28 giugno al 26 luglio

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA

agosto / settembre

"LA CASERA SUL FIUME LEMENE"

05 gennaio 17

MADONNA DELLA PESCHERIA

15 agosto

CONCORSO "RENGA D'ORO"

22 febbraio

MADONNA DEL ROSARIO BORGO SAN GIOVANNI

01 ottobre

FESTA DEA RENGA

02 marzo

SAPORI E COLORI

28 29 ottobre

FESTEGGIAMENTI DI SANTO STEFANO

29 luglio / 3 agosto

FIERA DI SANT'ANDREA

19 25 26 novembre

PRESEPI DI NATALE EMERCATINI DI NATALE

dicembre. / 6 gennaio 2018

2° sabato di ogni mese

"LA CASERA SUL FIUME LEMENE"

05 gennaio 2018

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO

info: Davide Del Negro 335 5261662 mail: proloco.concordia@libero.it sito: www.prolococoncordia.it fb: www.facebook.com/ProLocoConcordia


15

Fossalta di Portogruaro Numerose le attrazioni nel territorio di questo centro moderno: le tracce dei tentativi di razionalizzare la produzione agricola e la comunità come ad Alvisopoli con la Villa Mocenigo, l’Oasi WWF e l’antico borgo di Villanova con la sua quercia; la possibilità - come a Fratta - di ritrovare i luoghi descritti dal Nievo nel romanzo “Le confessioni di un Italiano”, le chiese e le aree come quelle di Vado e di Gorgo, di origine antica e legate, come dice il nome, al fiume.

Teglio Veneto

PORTOGRUARESE

PORTOGRUARESE

14

Ricorda con il nome le foreste di tigli che lo circondavano, poi disboscate per far spazio a viti ed altre colture. Fu già parrocchia nel XII secolo, sotto giurisdizione del Vescovo di Concordia. Oltre alle chiese con dipinti notevoli, va ricordato l’oratorio risalente al 1200, che serviva per le riunioni dei capifamiglia, con un bell’atrio del Rinascimento. info: Filippo Ramon 349 1312392 mail: prolocotegliese@gmail.com sito: www.prolocotegiese.altervista.org fb: www.facebook.com/proloco.tegliese

Facciata di Villa Reis e Oratorio di S.Antonio

La quercia millenaria a Villanova

info: Rino Collauzzo 347 8709815 mail: prolocofossaltese@libero.it

BOSCO IN FESTA PEDALATA PER LE STRADE DEL NIEVO

01 maggio

FESTA S. LUCIA A FRATTA

1 / 21 maggio

RASSEGNE CORI FOLKLORISTICI

maggio giugno

FESTA PAESANA DI ALVISOPOLI SAGRA DI S. LUIGI

2 / 25 giugno

FESTA DI S. ANTONIO

7 / 9 14 / 16 luglio

FESTA DELLA MADONNA DELLA NEVE A STIAGO

29 30 luglio 5 6 agosto

SPORT IN "PIASSA"

1 / 4 agosto

FESTA DELL'ASSUNTA E DELL'EMIGRANTE

5 / 15 agosto

FOSSALTA IN ROSA

23 / 25 settembre

FESTA DELLA FOGHERA

06 gennaio 18

CARNEVALE FOSSALTESE

11 febbraio 18


17

San Michele al Tagliamento

La Barchessa di Villa Mocenigo sotto, i casoni

San Michele al Tagliamento, con le sue località di Cesarolo, San Giorgio, Villanova, San Mauro, Pradis, pur avendo avuto una sua lunga storia, di questa ha potuto conservare molto poco, a causa delle distruzioni prodotte dai bombardamenti aerei nella seconda guerra mondiale (1944-45). Il suo patrimonio storico-culturale, perciò, risulta gravemente impoverito. San Michele ha ricostruito il suo tessuto urbano, che si presenta con un volto moderno, ilare e ordinato. Un ambiente caratteristico di piccola cittadina dalla precisa fisionomia, che vuole crescere mantenendo però la propria identità.

Bibione

PORTOGRUARESE

PORTOGRUARESE

16

Una delle più belle spiagge dell’Adriatico, ampia e con un mare pulito tanto da meritare la Bandiera Blu e la certificazione ambientale EMAS. All’organizzazione ricettiva, alle ampie pinete, si affiancano oggi le Terme per la cura e il benessere del corpo. Alle sue spalle, laguna e aree verdi di bonifica, in cui è possibile svolgere percorsi in bicicletta, fino ad arrivare al capoluogo, S. Michele, posto sul fiume Tagliamento. info: Tiziano Bozzetto 335 6595270 mail: proloco@bibione.com sito: www.bibione.com

info: Luigino Poletti 335 5328921 mail: proloco.sanmichele@alice.it fb: www.facebook.com/ prolocosanmichelealtagliamento

La spiaggia e le terme di Bibione

TRADIZIONALE "FOGHERA"

05 gennaio 2017

FESTEGGIAMENTI DI SAN MICHELE

giugno

FIERA DEI OSEI

settembre

CASTAGNATA

novembre

TRADIZIONALE "FOGHERA"

05 gennaio 2018

CINEMA ALL'APERTO BIBIONE UN MARE DI FESTE

15 giugno / 31 agosto 8 dicembre / 7 gennaio 2018


19

CONSORZIO DAL Sile AL Piave Presidente Mariangela Doretto ITINERARIO

Partendo dal sito archeologico di Altino si spazia nelle aree verdi di Quarto e Marcon per proseguire tra il Sile ed il Piave verso Meolo,Musile, Fossalta e Noventa da qui con un ampio percorso tra le campagne coltivate si arriva a Ceggia per poi raggiungere S.Donà e scendere al mare ed al paese di Eraclea e proseguire per Jesolo ed il suo lido da qui si percorre la penisola sabbiosa del Cavallino-Treporti fino a Punta Sabbioni in splendidi ambienti lagunari veneziani. Una terra sospesa tra la laguna e l’Adriatico, ma che vive tra i fiumi: uno più calmo, il Sile che scende attraverso spazi verdi, uno che può essere più impetuoso, il Piave, che scende dalle montagne e alterna fasi di secca ad altre quasi torrenziali. La parte finale del corso del Piave fu spostata alla fine del ’600 verso nord, per andare a sfociare presso Jesolo, mentre nel suo vecchio letto fu deviato il più placido Sile. Tutte operazioni che mutarono il territorio, condizionando lo sviluppo dei centri interni e favorendo il sorgere dei grandi cordoni sabbiosi che oggi ospitano migliaia di turisti con le località balneari più note. Rese fertilissime dalle bonifiche e dalle altre opere idrauliche, queste zone un tempo coperte da boschi furono uno dei teatri principali della Grande Guerra quando il Piave divenne il simbolo della resistenza e della riscossa italiana.

Quarto d’Altino Luogo di origine di coloro che fondarono Venezia, scacciati dai barbari, fu uno dei centri principali preromani e poi romano del Triveneto, nodo di comunicazioni, luogo ricco di reperti (da santuari e necropoli). Oggi il Museo e l’area archeologica sono visitabili per ammirare collezioni di vetri, busti, altari, tracce di mosaici, e una nuova sede si sta approntando in spettacolari casoni. Ma Altino si trova oggi in un’ampia zona verde, tipico paesaggio della bonifica, che si affaccia sulla laguna, con villaggi che furono di pescatori e contadini, come Trepalade e Portegrandi: la strada provinciale corre verso il Parco del Sile e costituisce parte di un itinerario naturalistico, con un centro didattico. Nuovi itinerari sulla laguna con partenze in motonave da Altino verso Torcello e Burano e partenze da Portegrandi verso Venezia e le sue isole. Quarto d’Altino è attraversata dal fiume Sile, all’interno del parco del Sile dove si possono effettuare escursioni in motonave e lungo le piste ciclabili arrivare fino ad Altino per poi ritornare lungo il percorso della memoria ed arrivare fino a Treviso lungo la pista ciclabile.

ALTINATE

ALTINATE

U.N.P.L.I Comitato Provinciale delle Pro Loco Veneziane

Reperti archeologici di epoca romana al Museo

STORIA Colonizzata dal I sec. a. C. dai Romani, che con la centuriazione (dove le terre non erano paludose) crearono alcune vie importanti, fra cui l’Annia (che andava fino ad Aquileia), la Postumia e la Claudia Augusta, l’area ha avuto a lungo un ruolo di straordinaria importanza. I centri principali, posti sulle vie citate, furono Altino e Concordia. Che però dal II sec. si avviarono a una lenta decadenza, pur diventando sedi vescovili, fino a soffrire per i rischi di impaludamento. Devastate dal 452 al VII sec. da ripetute invasione barbariche (a partire da quella degli Unni condotti da Attila), le terre furono evacuate dagli abitanti che, come quelli di Aquileia, Oderzo o Asolo, si rifugiarono sulle isole della laguna come Torcello per fondare infine Venezia che secoli dopo sarebbe diventata, di queste bellissime campagne, la capitale, fino all’arrivo di Napoleone, poi degli Asburgo e infine del Regno d’Italia.

info: Giulia Buso 339 7870350 ufficio IAT: 342 1473082

PAN E VIN SUL SILE

05 gennaio 17

SFILATA NOTTURNA DI CARRI MASCHERATI

febbraio 17

MOSTRE IN PIAZZA

aprile / maggio

FESTA DELLO SPORT

giugno

FESTA DI MEZZA ESTATE

luglio

FESTA DI SAN MARTINO

novembre

MERCATINI DI NATALE E CORSA DEI BABBO NATALE

dicembre

ARRIVA BABBO NATALE

24 dicembre

CIN CIN INSIEME

31 dicembre


Particolare del tabernacolo in pietra policroma della chiesa di S. Giorgio

21

Marcon

Meolo

Il territorio di Marcon nonostante sia rimasto silente lungo il percorso dei secoli passati, vanta una storia millenaria dato che il toponimo compare per la prima volta in un documento del 997 del vescovo di Treviso Rozone che donava il territorio Marconio all'abbazia benedettina di Mogliano, infatti uno dei luoghi di maggiore interesse è la Chiesa di San Giorgio che risale al XII secolo. La sua natura di zona boschiva e umida, in passato non ha mai attirato i nobili veneziani ad insediarsi come invece è capitato per altre zone rurali, a differenza di adesso che grazie all'incentivo dato dalla presenza del polo commerciale che ogni anno vede aumentare le attività commerciali, grazie alla presenza dell'aeroporto, della stazione dei treni e dell'autostrada, grazie a tutti questi fattori Marcon è diventata una meta molto ambita per viverci, in quanto offre la tranquillità di una zona residenziale con i comfort di una città moderna. Come se non bastasse la cittadinanza è molto attiva a livello sociale: sono registrate più di 70 attività sociali, ricreative e culturali, inoltre presso il moderno Centro De André, che ospita la biblioteca comunale, vengono spesso organizzati interessanti incontri culturali dai temi più svariati, concerti e quant'altro. Come non ricordare poi nel territorio l'Oasi Naturalistica di Gaggio della Lipu e il campo di volo istituito durante la prima guerra mondiale. In un forte connubio tra presente e passato Marcon e i suoi abitanti stanno costruendo il proprio futuro utilizzando dove serve le risorse del luogo e altrimenti mettendosi in gioco e creando nuove occasioni per le generazioni future.

Una delle cittadine in cui più si percepisce l’antica presenza della Serenissima, grazie alla presenza di numerose ville costruite dal 1500 al 1750, tra cui palazzo Cappello, oggi sede municipale, Villa Priuli (con i sui mascheroni), Villa De Marchi, Villa Corner, Villa Folco Drena con il suo parco e gli affreschi del Tiepolo nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni Battista. Possibili oggi passeggiate e tratti sul fiume, con visita a Villa Malipiero con il suo sitema di insediamenti rurali, Ponte Catena, ecc. Il centro di documentazione storico etnografica “G. Pavanello” studia il territorio e sviluppa gli scavi archeologici che rilevano le origini romane dell’area.

info: Diego Zorzi 340 4770151 mail: proloco.marcon@gmail.com fb: https://m.facebook.com/Proloco-Marcon-Unpli-

CARNEVALE

12 marzo

A ZAMPE MARCON FESTIVAL

fine aprile / primi maggio

MARCON SOUND FESTIVAL

agosto

info: Giuseppe Visentin 335 7879482 mail: prolocomeolo2015@gmail.com fb: www.facebook.com/prolocomeolo

APETTANDO "FATTI D'ARTE" SERATA MUSICALE CARNEVALE MEOLESE CON SFILATA CARRI ALLEGORICI RACCOGLIAMO LE ERBE SPONTANEE USCITA AL BOSCO BELVEDERE FESTA DELLE ASSOCIAZIONI E FESTA DEL BASTARDINO OPERA IN ARENA A VERONA "FATTI D'ARTE" FESTIVAL ARTISTICO

ALTINATE

ALTINATE

20

Passeggiata lungo il fiume e Palazzo Cappello in Piazza Martiri

febbraio marzo aprile maggio agosto settembre


23

Musile di Piave

Fossalta di Piave

Musile di Piave: uno dei punti in cui si percepiscono sottili i confini tra acqua e terra e dove furono fatti i primi interventi idrici di Venezia: lo scavo di canali, come la Fossetta, e la intestadura del Piave, che qui fu prima arginato e poi deviato, mentre nel letto della Piave Vecchia fu fatto scorrere il Sile. Interessanti sono i percorsi naturalistici, con possibilità di visitare anche il centro didattico. Caratteristica la medievale Torre del Caligo (sorta nei pressi di antico monastero), accanto al canale omonimo, dalla quale si controllavano i traffici fluviali.

Anche Fossalta, collocata su un guado del Piave e comoda per i collegamenti tra Altino e Oderzo, fu importante nell’antichità; da qui - dove erano concentrati i forni - il pane veniva posto su barche e raggiungeva Venezia. A causa delle devastazioni della Grande Guerra (in questi luoghi combatté anche Hemingway e vi fu ferito) mantiene pochi monumenti del passato. Oggi ospita un piccolo museo etnografico.

info: Luigino Lessi 348 7353939 mail: info@prolocomusile.it fb: www.facebook.com/proloco.musile

ALTINATE

ALTINATE

22

info: Pierluigi Perissinotto 333 3160029 mail: prolocofossaltina@gmail.com sito: www.prolocofossaltina.it Il ponte di barche sul fiume Piave

Il placido fiume Sile ed il ponte di barche a Caposile

PAN E VIN

05 gennaio

PEDALAR GUSTANDO

maggio

MARATONA CICLOTURISTICA

settembre

SAN MARTIN

novembre

PAN E VIN

05 gennaio 2018

FESTA DEL SOCIO SAGRA PAESANA: MOSTRA SCUOLE PROFUMI D'AUTUNNO MARCIA DELLA PACE

giugno fine luglio / primi agosto ottobre dicembre


25

Noventa di Piave

Ceggia

Centro di origine antica, e scalo di merci sul Piave, conserva resti romani emersi di recente, fra cui una villa e costruzioni dei primi secoli d. C., con pavimenti a mosaico. Ebbe una fioritura sotto i Veneziani, e si arricchì di ville e luoghi sacri. Ma qui furono anche violenti i combattimenti della Prima Guerra mondiale, che portarono molte distruzioni. La chiesa parrocchiale conserva ancora arredi sacri e statue, ed esistono oratori antichi.

Il bel centro agricolo si trova nella pianura tra i fiumi Piave e Livenza. Nel secolo XII, fu anche posto di dogana: al ponte pedonale sul Piavon, può essere una curiosità legittima vedere, su una antica casa, una lapide del 1727, con l’indicazione dei pedaggi della dogana fluviale. Ceggia riesce a coniugare bene la sua vitalità agricola con le diverse attività artigianali e industriali. Il visitatore, perciò, può vedere così un centro cittadino vivace e un ambiente rurale aperto al nuovo, pur conservandone le caratteristiche più tipiche così interessanti per storia e per la particolare situazione idrogeologica legata ai corsi d’acqua. Al centro dell’abitato, è interessante la Villa Bragadin del’500, nel cui parco è conservata una vera da pozzo tardorinascimentale (1591). Nella località Pra’ Di Levada, sorge Villa Franchin, della seconda metà del secolo XVII, che ha una sua storia: apparteneva originariamente al monastero agostiniano delle suore di Murano. Soppresso questo (1810), il complesso edilizio passò in mani private. Da non dimenticare il Carnevale, una bella tradizione che si è imposta per la fantasia e la lavorazione dei carri mascherati.

info: Sebastiano Zanutto 348 7143904 mail: info@ proloconoventadipiave.it fb: www.facebook.com/ ProlocoNoventadiPiave

Il centro storico e uno scorcio dell’oasi naturalistica lungo il fiume Piave

ALTINATE

ALTINATE

24

info: Filippo Citton 348 0813118 mail: presidente@prolococeggia.it sito: www.prolococeggia.it fb: www.facebook.com/www. prolococeggia.it

CARNEVALE CILENSE

19 26 28 febbraio 28 maggio

FESTIVAL DI PRIMAVERA E MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO E ROBE VECE

maggio

PREMIO POESIA DORETTO LUCIANO

FESTIVAL COUNTRY

luglio

FESTEGGIAMENTI DI SAN LUIGI

giugno

NOVENTA IN PIAZZA

settembre

TRIANGOLARE DELLA SOLIDARIETA'

giugno

dicembre

MERCATINI DI NATALE

dicembre

NATALE NOVENTANO


La Piazza ed il Municipio

27

San Donà di Piave

Eraclea

Tra il fiume Piave e il Livenza questa moderna cittadina nata in tempi antichissimi tra le paludi circostanti il basso decorso della Piave é cresciuta come polo di riferimento di tutto il territorio circostante. Teatro delle violente battaglie sul Piave tra gli eserciti austriaco ed italiano durante il primo conflitto mondiale, è stata poi interamente ricostruita. Ha una economia basata su una fiorente agricoltura e attività industriali, artigianali, commerciali. È sede della Camera di Commercio con la “Borsa“ del vino e dei prodotti agricoli. Fu al centro dell’importante opera di bonifica del basso Piave, iniziata ai tempi della Repubblica di Venezia e proseguita fino a tutto il 1900. Il comprensorio, quasi sotto il livello del mare, è salvaguardato da ben 27 grandi impianti idrovori che garantiscono il prosciugamento e lo scolo delle acque. I turisti visitatori possono scoprire i percorsi naturalistici lungo la Golena del Piave e i numerosi canali della bonifica. L’importante Museo della bonifica, permette di conoscere tutte le fasi di queste grandi opere, supportato da notevole materiale etnografico, archeologico e naturalistico.

Eraclea, fino ad alcuni decenni fa, è stata un paese ad occupazione prevalentemente agricola. La situazione si è modificata in seguito alla meccanizzazione, che ha comportato una netta diminuzione di addetti, e allo sviluppo parallelo di attività artigianali, commerciali, dell’edilizia e della piccola e media industria. Per quanto riguarda l’economia del paese, il fatto più rilevante nel secondo dopoguerra è stato lo sviluppo della località balneare di Eraclea Mare, nota come “Perla verde dell’Adriatico”. La vasta pineta rigogliosa, la spiaggia attrezzata, le acque del mare, tra le più pulite dell'Adriatico, fanno di Eraclea Mare la meta preferita da turisti provenienti da tutta Europa.

ALTINATE

ALTINATE

26

info: Renata Mattiuzzo 331 9506234 mail: info@prolocosandonadipiave.it sito: www.prolocosandonadipiave.it fb: www.facebook.com/prolocosandonadipiave

CARNEVALINSIEME

febbraio

SAN DONA' IN FIORE

25 aprile

SERATA DEL GUSTO

giugno

CENA IN PIAZZA

06 agosto

UN MARE DI FIABE

22-23 aprile

PATTO D'AMISTA'

07 agosto

LA MILLE PINI AUTO D'EPOCA

14 maggio

FIERA DEL ROSARIO

30 settembre / 2 ottobre

LA VIA DEI SAPORI GASTRONOMIA IN PIAZZA

21 maggio

FESTA DE A POENTA BIANCA E ...

08 ottobre

SFILATE DI MODA IN PIAZZA

30 giu-28 lug-18 ago

MANIFESTAZIONI NATALIZIE

08 dicembre

FESTA DELLA BIRRA IN PIAZZA

8/10 settembre

info: Roberto Ongaro 339 5610120 mail: ongaroroberto73@alice.it


29

Jesolo

Cavallino - Treporti

Una spiaggia frequentata e ricca di svaghi, che accontenta tutti; ma anche una località con una lunga storia, a partire dall’epoca romana, in cui il nome fu Equilium e poi Jesolo. In certi periodi la collocazione sul mare era vista come rifugio dai barbari, ma in altri si percepì il rischio dell’impaludamento e della malaria. Anche questa zona, chiamata poi Cava Zuccherina, fu interessata dalle opere di sistemazione idrica, visto che il Piave vi fu fatto sfociare. Oggi alle sue foci c’è ancora il tipico borgo di pescatori di Cortellazzo.

Cavallino: un cordone tra mare e laguna, oggi ricco di campeggi e villaggi turistici integrati nel verde, con residui di dune fossili, nato per i depositi fluviali nei secoli scorsi. Le Porte del Cavallino un tempo impedivano il mescolarsi di acque dolci (della Piave Vecchia) e salate. La zona - ancora con ampi spazi dedicati agli orti con rinomate produzioni, anche biologiche- è ricca di tracce del mondo rurale, di contadini e pescatori, con i vecchi borghi di Treporti e Lio Piccolo, raggiungibili anche con belle biciclettate.

Info: Alberto Mecchia 339 4004762 mail: proloco.jesolo@libero.it sito: http://www.jesolo.it/pro-loco.html fb: www.facebook.com/prolocodijesolo

ALTINATE

ALTINATE

28

info: Antonella Vianello 335 7017352 mail: proloco.cavallino@libero.it fb: www.facebook.com/proloco.cavallino

Litorale di Jesolo, dal faro di Cavallino verso Est

Il cavallino

FESTA DEI FIORI

maggio

FESTA DI S. GIOVANNI

giugno

FESTA DELL’ANGURIA

luglio

GARA DI BOCCE

agosto

FESTA DELL’UVA

settembre

MANIFESTAZIONI NATALIZIE

dicembre

SAGRA DELLA MADONNA DEL CARMINE A SACCAGNANA SAGRA DI SANTA FILOMENA SFILATA CARRI ALLEGORICI IN NOTTURNA A CA' DI VALLE

luglio agosto agosto


Terra dei Tiepolo

U.N.P.L.I Comitato Provinciale delle Pro Loco Veneziane

Consorzio del Decumano Presidente Roberto Gallorini ITINERARIO

L’itinerario, che permette di incontrare tracce storiche dal Medioevo al Settecento, parte da Scorzè, scende fino alla rocca di Noale e attraversa l’area della centuriazione romana arrivando a S. Maria di Sala e Pianiga. Si riprende quindi la strada per Mirano e Spinea, proseguendo poi per Salzano e deviando a nord verso Martellago. Da qui si raggiungono le isole di Lido di Venezia e Pellestrina dove si conclude il percorso.

STORIA

L’area del Decumano si colloca tra Venezia, Treviso e Padova, all’incrocio di numerose vie di comunicazione, e comprende i comuni di Scorzè, Noale, S. Maria di Sala, Pianiga, Mirano, Spinea, Salzano e Martellago. La zona prende nome dalla grande centuriazione dei Romani che nella loro opera di organizzazione del territorio, dalle città agli accampamenti, usavano tracciare due assi principali: il Cardo (da nord a sud) e il Decumano, in direzione est - ovest. I terreni destinati a essere distribuiti ai coloni, attraversati da questi due assi, venivano

ulteriormente suddivisi con altre linee, in modo da formare un reticolato che permettesse l’orientamento e l’esatta attribuzione delle terre dell’“ager publicus”. Nel territorio centrale dell’odierna provincia di Venezia l’operazione, compiuta nel primo secolo (periodo in cui Padova divenne municipium), fu particolarmente precisa ed evidente, tanto da essersi mantenuta ai giorni nostri, così che l’area è definita del “graticolato romano” e conserva l’antico impianto non solo nella suddivisione dei campi ma perfino in molti toponimi della zona, come via Desman. L’opera di centuriazione si affiancava alle grandi vie di comunicazione dell’epoca latina, come la via Annia (da Adria ad Aquileia), la Postumia (da Genova) e la Claudia Augusta (diretta verso l’attuale Austria) e alla gestione dei corsi d’acqua, oltre che all’edificazione di centri importanti. La storia successiva, dopo le invasioni barbariche, è legata via via al predominio delle città di Treviso, Padova, Venezia e dei vari feudatari, vescovi e signori locali, dalla famiglia Tempesta a quella di Ezzelino da Romano. Finché, tra la fine del Trecento e l’inizio del Quattrocento, iniziò il dominio della Serenissima Repubblica. Dominio finito nel 1797, quando Venezia crollò davanti a Napoleone per passare poi sotto la dominazione austriaca, conclusasi con le guerre di indipendenza e l’annessione al Regno d’Italia.

Santa Maria di Sala: evento in Villa Farsetti


Vecchi mulini a Cappella di Scorzè e la facciata di Villa SoranzoConestabile

33

Scorzè

Noale

La bimillenaria sistemazione agraria della campagna dell'entroterra veneziano offre l’impressione di trovarsi in un continuo succedersi di orti, ville e giardini, poichè quel che i romani tracciarono ed ordinarono nel territorio, una popolazione attenta ed abile conservò e mantenne nei secoli. I campi sapientemente squadrati, gli abitati sparsi eppur frequenti, i docili corsi d’acqua che alternano case e campagna giustificano qui più che altrove la creazione del concetto urbanistico di città diffusa. E a Scorzè, interamente coperta dall'antica, misteriosa e anomala centuriazione di Altino, gli insediamenti storici rurali e la significativa presenza di ville venete giocano con la terra e l'acqua nella creazione di un territorio unico. Posto agli estremi confini meridionali di una fascia di affioramento di risorgive tra le più importanti d'Europa, il territorio di Scorzè gode di un fertilissimo limo che ora è in grado di offrire la produzione agricola più ricca e variegata dell'intera area: il Radicchio di Treviso IGP, l'Asparago di Badoere IGP, il Biso di Peseggia De.Co., la patata americana, il kiwi, e molti altri prodotti vengono celebrati con manifestazioni gastronomiche che registrano ogni anno diverse decine di migliaia di visitatori.

La cittadina di Noale si caratterizza per essere al centro di un ideale triangolo che ha per vertici le città storiche di Venezia, Padova e Treviso, trovandosi all’incrocio dei principali assi stradali di collegamento. Oggi si possono ancora visitare i luoghi storici dell’epoca medievale: la rocca, le torri, la loggia e i tanti palazzi affrescati che rendono suggestive le due piazze porticate del centro storico. Fedele alla sua vocazione commerciale e alla sua vocazione di città ‘a misura di famiglia’ oggi ospita numerosi mercati e fiere come la mostra mercato Noale in Fiore che richiama più di 70 mila visitatori. All’epoca medievale è ispirata la rievocazione del Palio, ambientata nel periodo in cui il castello era retto dai signori Tempesta. Nella solennità del Corpus Domini viene realizzata l’Infiorata, nell’ambito della quale si svolge una rassegna di arte madonnara. Da qualche anno a Ferragosto si organizza una tavolata tra le torri per gustare i ‘bovoeti’, le lumachine preparate secondo la ricetta veneziana. Molto suggestivo il rito propiziatorio che si svolge attorno al fuoco nel giorno dell’Epifania con la presenza di figuranti in costume.

info: Lorenzo Michielan 041 446650 mail: info@prolocoscorze.it sito: www.prolocoscorze.it fb: www.facebook.com/proloco. scorze

Terra dei Tiepolo

Terra dei Tiepolo

32

Noale in fiore

info: Enrico Scotton 041 440805 mail: info@proloconoale.it sito: www.proloconoale.it fb: https://it-it.facebook.com/Pro-LocoNoale-121289454602635/

CARNEVALE A SCORZE'

febbraio

FESTA DELL'ASPARAGO E DELLA FRAGOLA

5 / 14 maggio

FESTA DEI BISI PESEGGIA

26 maggio / 5 giugno

NOALE IN FIORE

09 aprile

FESTA DEL POMODORO CAPPELLA DI SCORZE'

21 / 31 luglio

PALIO DI NOALE

10 11 giugno

RASSEGNA ORGANISTICA INTERNAZIONALE CAPPELLA DI SCORZE'

15 22 ottobre

INFIORATA DEL CORPUS DOMINI

18 giugno

FESTA E MOSTRA DEL RADICCHIO RIO SAN MARTINO

3 / 19 novembre

BOVOETI DAY

15 agosto

CONCERTO DI NATALE GARDIGIANO

26 dicembre

PIROLA PAROLA DELL'EPIFANIA

06 gennaio 18

PANAIN (PANE E VIN) GARDIGIANO

05 gennaio 18

MERCATINI DELL'ANTIQUARIATO

2^ domenica del mese (esclusi aprile, luglio, agosto)


Villa Farsetti

35

S. Maria di Sala

Pianiga

Siamo nel bel mezzo dell’area del graticolato: strade squadrate, terreni agricoli che seguono ancora l’antica centuriazione, paesaggi rurali con corsi d’acqua e casali che lasciano il posto a paesaggi industriali ma anche ad architetture di pregio, come la settecentesca Villa Farsetti di cui oggi si può ammirare gran parte nel centro del paese, circondata dal parco. Anche la chiesa parrocchiale - edificata nel 1600 circa, era inserita un tempo nelle strutture del potere dei feudatari. A Caltana (situata all’incrocio tra cardine e decumano) troviamo la chiesa settecentesca e Villa Piatti, e poi Villa Emo, ed altre costruite nel 1600 e 1700 lungo il Desman (da S. Angelo): Villa Conti, Villa Minio, Villa Morosini. Ma anche altri sono i punti interessanti: Stigliano, in cui nell’area già dall’anno mille fu costruita una fortezza, dove già sorgeva un castrum romano, fortezza che poi i Carraresi e i Veneziani trasformarono nel castello oggi visibile. Il borgo rimane quello tipico dell’antichità, con le case coloniche e i mulini intorno alla fortezza. Rievocazioni medievali sono presenti e ricca è la stagione di eventi.

Collocato tra la Riviera del Brenta e il Miranese (quindi già in zona pianeggiante del graticolato), è un centro che deve la sua importanza allo sviluppo agricolo (si ricordano i possedimenti di Veneziani e Padovani, spesso dati in mezzadria) e successivamente a quello artigianale e industriale; i prodotti degli orti di Pianiga, fra cui i piselli, sono oggetto ancora oggi di sagre tipiche. Le sue origini sono medievali, e al XII sec. risalgono le notizie di attività in questa località (e delle vicine Mellaredo e Cazzago) e della fondazione della chiesa dedicata a S. Martino, che fu nei secoli rimaneggiata e restaurata di recente, e in cui si trovano ancora bassorilievi e dipinti notevoli del 1500 e del 1600, con un interessante battistero. Risulta essere una delle chiese meglio conservate della zona. La canonica attuale faceva parte di un complesso padronale agricolo del 1400; tra le dimore dei veneziani si nota ancora Villa Rizzi e altre palazzine.

Terra dei Tiepolo

Terra dei Tiepolo

34

Facciata e campanile della chiesa di S.Martino

info: Roberto Masetto 041 487560 mail: info@prolocoitalia.it sito: www.prolocosantamariadisala.it fb: www.facebook.com/ProlocoSMSala

info: Vanis Zorzato 041 469687 mail: prolocopianig@virgilio.it fb: www.facebook.com/prolocodipianiga

MOSTRA DEL RADICCHIO TARDIVO IGP LA CASA DELLE FIABE E IL GIARDINO INCANTATO

25 26 novembre

CENTENARIA FIERA DEI BISI

27 maggio / 6 giugno

26 dic - 6 - 7 gennaio 2018

SAGRA DI SAN MARTINO

4 / 13 novembre


La piazza animata dal “Zogo dell’Oca”

37

Mirano

Spinea

Centro importante per storia e per attività e commerci, dà il nome all’area centrale della provincia di Venezia “il Miranese” e si distingue per il centro storico caratteristico, con le case di stile veneto con portici, le ville e i giardini anche nel centro (la Morosini, la Cabrini, la Giustinian, la Barbarigo, ecc.), per i ricordi della famiglia Tiepolo (che a Zianigo possedeva una villa), e per le manifestazioni varie e originali: dai mercatini dell’antiquariato al Gioco dell’Oca, alle manifestazioni nelle dimore storiche.

È una località che si colloca all’estremità dell’area del Decumano, verso Mestre, ed è particolarmente attiva per commerci e attività produttive. Oggi a Spinea è possibile trovare un’oasi di pace e passeggiare nel parco Nuove Gemme, che possiede anche un’area naturalistica protetta. La posizione nel graticolato - posto all’incrocio tra la centuriazione dell’Altinate e quella del Patavino, che quindi formavano, con la diversa angolazione una sorta di “spina di pesce” - diede probabilmente il nome al centro, composto da alcune località. Del periodo serenissimo restano anche qui numerose ville: Villa Lanza Rossignano, Villa Marcon, Villa Simion, Villa Bellati e altre meno conservate.

info: Roberto Gallorini 041 432433 sito: www.giocodelloca.it fb: www.facebook.com/Proloco.Mirano

Terra dei Tiepolo

Terra dei Tiepolo

36

info: Massimo Franco 335 5416345 mail: prolococittadispinea@gmail.com sito: www.prolocospinea.it fb: www.facebook.com/proloco.spinea Chiesetta di S. Maria Assunta

CARNEVALE DEI BAMBINI

26 febbraio

MERCATINO DEL RIUSO DI PRIMAVERA

23 aprile

FESTA DEL RADICCHIO

15 gennaio

MAGGIO GIOVANI

19 / 21 maggio

FESTA DEI FIORI

25 aprile

FIERA DI SPINEA: FESTIVAL DEL VINTAGE

31 agosto / 5 settembre

I ZOGHI DE QUANDO GERIMO PUTEI

27 maggio

MERCATINO DEL RIUSO D'AUTUNNO

19 novembre

FIERA DELL'OCA CON ZOGO DELL'OCA IN PIAZZA

11 / 12 novembre

MERCATINI DI NATALE

dicembre

FESTA DEL RADICCHIO

14 gennaio 2018

I PRESEPI NELLA TERRA DEI TIEPOLO

dicembre / gennaio 2018


39

Salzano

Martellago

Anche questa zona - dai terreni fertili e popolati fin dall’antichità - ha vissuto le vicissitudini comuni all’area: ma oggi possiede alcune peculiarità che la rendono meritevole di una visita e di una passeggiata. Vivo è ancora, per esempio, il ricordo delle attività come la filatura, che viene rievocata nella festa annuale: infatti importante fu la filanda di proprietà della famiglia Jacur, di cui fu anche la Villa Donà Romanini Jacur, oggi sede comunale, e risalente al XVII secolo. Tra le altre attrazioni, segnaliamo ancora dimore storiche come Villa Combi, gli oratori, il Santuario della Madonna delle Grazie e il museo Pio X. Quest’ultimo ricorda la presenza - intorno al 1870 - di Giuseppe Sarto, futuro papa Pio X, come parroco.

È accertato che la zona dove ora sorge Martellago sia stata abitata sin dall’età paleoveneta e che fosse compresa nell’agro Altinate durante l’epoca romana. In seguito alle invasioni barbariche l’insediamento originario fu abbandonato e nacque il nuovo villaggio intorno alla pieve di Santo Stefano. Incerta è l’origine del nome del paese: c’è chi lo vuole derivato da “Martis lacus” (lago di Marte), chi dal nome della famiglia Marzia, chi ne vede l’origine nella radice “mad”, cioè palude. A Martellago si trovano la cinquecentesca Villa Grimani-Morosini Ca’ della Nave, diventata in questi anni sede di un prestigioso golf club, e la settecentesca Villa FapanniCombi. A metà strada tra gli abitati di Martellago e della sua frazione Maerne si trova il Parco dei Laghetti, grande area verde gestita dal Comune e dal WWF.

info: Lucia Muffato 347 9656785 mail: prolocosalzano@libero.it sito: www.prolocosalzano.it fb: https://www.facebook.com/Pro-LocoSalzano-787107691423228/ La Villa Romanin-Jacur e la vicina Filanda

Terra dei Tiepolo

Terra dei Tiepolo

38

La Villa Grimani Morosini

info: Armando Favaretto 388 1954379 info@prolocomartellago.it sito: www.prolocomartellago.it fb: www.facebook.com/prolocomartellago

FESTA DELLA FILATURA

maggio

SAGRA DI SAN BORTOLO

agosto

FESTA DI PRIMAVERA

26 marzo

FESTA DELLA ZUCCA

ottobre / novembre

LA MOLINARA

14 maggio

NATALE INSIEME

dicembre

LA CASTELLANA

17 settembre

06 gennaio 18

MOSTRA DEI PRESEPI

17 dicembre / 6 gennaio 2018

CORRI CON LA BEFANA


Terra dei Tiepolo

40

Lido di Venezia e Pellestrina L’isola del Lido è il luogo dove la limpidezza dell’aria vivifica i colori indimenticabili delle albe sul mare e dei tramonti in laguna. Ogni stagione ha i suoi colori che vengono rappresentati dalla natura che pervade questo meraviglioso angolo della Laguna di Venezia. A soli dieci minuti da Piazza San Marco, è in grado di affascinare turisti provenienti da ogni parte del mondo. Qui ci si può rilassare passeggiando sulla finissima sabbia delle sue incantevoli spiagge, luoghi di particolare bellezza, che registi come Luchino Visconti e Sergio Leone hanno voluto immortalare nelle loro pellicole. Pellestrina è una sottile barriera di oltre 11 chilometri sospesa fra mare Adriatico e laguna, protetta dall’irruenza delle acque dai Murazzi, una delle più poderose difese a mare che la Serenissima seppe realizzare nel ’700 per salvare la sua città. Ricca di orti e piccole case colorate, l’isola è veramente una perla della natura e dell’ingegno umano, un luogo ricco di fascino dove il rapporto fra uomo e laguna è ancora stretto. Non a caso ancor oggi, benché in numero molto ridotto, le merlettaie casalinghe si raccolgono sulla porta di casa per eseguire sul tombolo il saltellante merletto a fuselli, attorniate dai profumi intensi e dimenticati, presso un lungo laguna da cui si possono ammirare tramonti scenografici. info: Micaela Salmasi 348 8040408 mail: prolocolidopellestrina@gmail.com fb: www.facebook.com/lido.veneziapellestrina

LIDO IN LOVE ... A VENEZIA E' PER SEMPRE

11 14 febbraio

IL CARNEVALE DELLO SPORTIVO

3 - 5 marzo

LIDO INCONTRA: CULTURE DEL SUO PASSATO E DEL SUO PRESENTE

20 maggio / 26 agosto

VEV VETRINA DEGLI EDITORI VENETI

29 aprile / 1 maggio

GIORNATA DELLA SICUREZZA E DEL SOCCORSO

07 maggio

FESTA DELLA SENSA AL LIDO

27 28 maggio

LIDO IN BIMBO

23 luglio

CINEMA ALL'APERTO ASPETTANDO LA MOSTRA

agosto

LIDO IN MOSTRA

30 agosto / 9 settembre.

LIDO E' SPORT

17 settembre

L'ISOLA DEL NATALE

6 dicembre / 6 gennaio 2018

Castelletto a Mirano


U.N.P.L.I Comitato Provinciale delle Pro Loco Veneziane

Consorzio Brentadige Presidente Rafaella Barbato ITINERARIO

Partiti da Mestre, si raggiunge Malcontenta per proseguire lungo il Naviglio del Brenta tra decine e decine di ville, attraversando Mira, Dolo, Fiesso d’Artico, fino ad arrivare a Stra. Da dove si può scendere verso Sud, nelle aree agricole tra Brenta e Adige, come Vigonovo, Fossò, Cona, Cavarzere, Chioggia, Camponogara e Campagna Lupia, per riprendere la statale Romea e risalire, costeggiando la laguna, fino a Marghera. È l’area celeberrima della Riviera del Brenta, quasi una prosecuzione di Venezia in terraferma, così famosa (anche per i ristoranti di pesce) da oscurare un po’ la “zona Sud”, che si affaccia sulla laguna e meriterebbe invece grande attenzione per come ha mantenuto tracce dell’antico passato e aree verdi di grande valore. Sono percorsi da fare anche con i mezzi lenti, la barca o la bicicletta, scoprendo tradizioni, storia, arte, in questi “angoli “veramente unici di pianura veneta. L’asse principale, come dicevamo, è il naviglio Brenta che scorre finalmente placido e sinuoso verso la laguna dopo che le sue acque, che scendono impetuose dalla Valsugana e sono state per secoli causa di devastanti inondazioni, sono state in larga parte deviate da un formidabile intervento idraulico della Repubblica Serenissima in un canale che si getta in mare presso Chioggia. Le vicende del territorio e dei corsi d’acqua si legano con quelle storiche, politiche e belliche. La zona infatti fu a lungo terra contesa tra i Veneziani e i Carraresi Padovani, e il fiume costituì una fondamentale via d’acqua ma anche uno strumento di lavoro, come dimostrano i mulini presenti o mille altre antiche attività, come quella delle lavandaie… Oggi, col Burchiello (il battello turistico da Padova a Venezia) e la colorata regata storica “Riviera fiorita”, il Brenta rappresenta una attrazione ricreativa e storica unica in Italia. Nella zona sud, che si contraddistingue per l’antichità degli insediamenti, si ricorda invece la lotta continua dell’uomo con l’acqua, a cui dovette per secoli strappare le terre, e che portò vita e fertilità ma anche pericoli e sofferenze.

LE VILLE

Se le ville veneziane sono diffuse in gran parte della Provincia e del territorio veneto, la Riviera del Brenta è un paesaggio unico al mondo. E non solo per la presenza di residenze di eccezionale splendore quali la “Malcontenta”, la “Wildman Foscari”, la “Pisani” o le Barchesse Valmarana e Alessandri ma per tutte le altre ville, meno famose ma non meno suggestive, che si affacciano lungo il fiume.

Imbarcazioni addobbate e rematori in costume del corteo acqueo lungo la Brenta nel corso della “Riviera Fiorita”

RIVIERA DEL BRENTA

RIVIERA DEL BRENTA

43


Sopra, Villa dei Leoni a Mira, sotto Oriago in fiore.

45

Mira

Dolo

Una delle zone più ampie e più ricche di dimore storiche e giardini, fra cui Villa Widmann Foscari (visitabile), barchessa Valmarana, Villa Alessandri e molte altre a destra e a sinistra del Naviglio, fino ad arrivare a Malcontenta, con la palladiana Villa Foscari. Oltre alle attrattive gastronomiche, molti sono gli eventi della area, compresa la stagione teatrale. Possibile svolgere anche un itinerario lungo i “tagli” delle canalizzazioni, ideale in bicicletta, e anche notare altri segni del passato, fra cui ad Oriago (citato anche da Dante) il “termine” che nel Medioevo segnava il passaggio dalla giurisdizione padovana a quella veneziana, e alcune fortificazioni (forte Poerio) appartenenti al campo trincerato di Mestre. Antiche chiese e case rurali nella zona di Gambarare e di Porto Menai possono essere scoperte con passeggiate in bicicletta.

Estesa lungo le due rive del Naviglio del Brenta, la sua storia è legata alla deviazione del Brenta – nella prima metà del 1500 - che rese possibile la costruzione dei famosi Molini completati nel 1551 assieme alla Porte Vinciane, diventando così un notevole porto fluviale ed emporio commerciale a metà strada tra Padova e Venezia. Molte le testimonianze storiche del suo vecchio assetto, dal perimetro ancora visibile delle antiche Porte del Dolo, all’Isola Bassa, alla Piazza Cantiere, allo Squero Monumentale – unico rimasto nel Veneto – ai Molini. E naturalmente molte sono le ville venete nel suo territorio ed anche nel centro storico: le ville Velluti, Tito, Badoer, nella quale è ospitato il Museo Etnografico del Villano, Grimani-Migliorini, Tron e Ferretti-Angeli, il cui progetto è di Vincenzo Scamozzi (1596) si incontrano arrivando da Venezia. Nel centro storico si trovano le ville Mocenigo-Spiga, De Goetzen, Duodo-Valeggio, Andreuzzi-Bon, Donà delle Rose-Burlini ora Gallo, Villa Concina detta dei Storti, si incontrano assieme ad altri palazzi di pregio ed al famoso Duomo di San Rocco. Proseguendo verso Padova si trovano le ville Contarini-Priuli ora Prà e Barbarigo-Massari ora sede dell’Ospedale. Dolo si distingue anche per le sue manifestazioni peculiari: il Carneval dei Storti, arrivato alla XXXIV edizione, la Sagra e Fiera di San Rocco, pluricentenaria Fiera franca del bestiame, la ricorrenza della Madonna della Salute che si celebra dal 1690 nella Chiesetta dell’Ospedale.

info: Michele Campalto 345 9182737 mail: info@prolocomira.it sito: www.prolocomira.it fb: www.facebook.com/proloco.mira

info: Giuliano Salvagnini 392 9474756 mail: prolocodolo@gmail.com sito: www.prolocodidolo.com fb: www.facebook.com/proloco.dolo

RIVIERA DEL BRENTA

RIVIERA DEL BRENTA

44

Carri del Carneval dei Storti

ORIAGO IN FIORE ORIAGO

02 aprile

DI VILLA IN VILLA

7 maggio 18 giugno 22 luglio

DI VILLA IN VILLA

16 settembre 15 ottobre

L'ASPARAGO INVILLA

21 maggio

CERNEVAL DEI STORTI

1 - 2 aprile

EVENTI ESTIVI MIRESI MALCONTENTA-MIRA PORTE-MIRA

18-29 luglio 5 agosto

SAGRA DI SAN ROCCO

11 / 21 agosto

NOTTE ROSA ORIAGO

02 settembre

FIERA DEL BESTIAME

16 agosto

COLORI D'AUTUNNO

08 ottobre

COLLABORAZIONE CON RIVIERA FIORITA

settembre

SPETTACOLI DEL MISTERO

27 28 ottobre

COLLABORAZIONE CON FAMILY RUN

ottobre

FESTA DI SAN MARTINO MALCONTENTA

12 novembre

SPETTACOLI DI MISTERO

novembre

MERCATINI DI NATALE

2 3 dicembre

FESTEGGIAMENTI MADONNA DELLA SALUTE

21 novembre

CONCERTO DI CAPODANNO

01 gennaio 2018

NATALE DOLESE

dall'8 dicembre

FESTA DEA BEFANA A MIRAPORTE

07 gennaio 2018

CARNEVAL DEI STORTI

marzo 2018


Riva della Brenta e facciata della Villa Soranzo

47

Fiesso d’Artico

Stra

Centro della Riviera del Brenta, famoso oggi per l’attività calzaturiera, ne ha seguito le vicende storiche. Deve il suo nome all’ansa - flexum - che il Brenta-Medoacus qui faceva: e il luogo era soggetto a frequenti inondazioni, finché il Magistrato alle acque G.M. Artico risolse il problema proponendo alcuni interventi sul corso d’acqua. Noto dal medioevo, fu sottoposto a vari domini e in particolare a quello Padovano, fino alla conquista da parte dei Veneziani nel 1404, che edificarono le ville sulla riva destra e sinistra del naviglio, molte delle quali ben conservate: Villa Soranzo, rinascimentale, con ancora tracce degli affreschi esterni, Villa Barbarigo, settecentesca; Villa Recanati Zucconi e Villa Contarini S. Basegio (con oratorio decorato dal Tiepolo), Villa Smania, Villa Grimaldi.

Vero punto di inizio del Naviglio Brenta, che qui riceve le acque dopo i vari interventi dei Veneziani. Ebbe una vita legata al corso d’acqua, alla navigazione fluviale, e ancora oggi è punto di inizio di varie manifestazioni spettacolari che poi si snodano nei vari centri: dalla Riviera fiorita alla Venice Marathon. Qui dopo Villa Foscarini Rossi e la Cappello Giantin, ci si trova di fronte alla grandiosa, settecentesca Villa Pisani, museo nazionale e visitabile quotidianamente, che accolse gli ospiti più illustri nelle sue stanze regali, dipinte anche dal Tiepolo, e nei suoi giardini, ornati da labirinti, esedre e specchi d’acqua. Oltre alla Pisani, è visitabile anche Villa Foscarini Rossi (con il museo della scarpa, a onore dell’attività prevalente). Simili dimore storiche si possono vedere al di là del Naviglio, in località S. Pietro, e nella frazione Fossolovara. info: Marco Bullo 320 3940733 mail: prolocostra@libero.it fb: https://www.facebook.com/ProLocoStra

RIVIERA DEL BRENTA

RIVIERA DEL BRENTA

46

La vasca, il parco e le scuderie di Villa Pisani

info: Rafaella Barbato 328 8821795 mail: prolocofiessodartico@virgilio.it fb: https://it-it.facebook.com/Proloco-Fiesso-dArtico-222561874791741/

ARRIVANO I MAGI SUL NAVIGLIO BRUSEMO EA VECIA

06 gennaio

ROSE E NON SOLO

21 maggio

FESTA PAESANA DEL BACCALA'

30 giugno / 10 luglio

COLAZIONE SUL NAVIGLIO

10 settembre

CARNEVALE IN VILLA

05 marzo

PALIO DEL RUZZANTE

24 settembre

LUCI IN RIVIERA

17 settembre

QUATTRO MARONI ... E UN GOTO DE VIN

19 novembre

SAGRA PAESANA

07 ottobre

7 dic.embre / 6 gen 2018

NATALE IN PIAZZA

dicembre

MOSTRA DEI PRESEPI


49

Vigonovo

Fossò

Anche questo centro di origine preromana che si trova all’incrocio delle canalizzazioni (Piovego e Naviglio Brenta), tra Padova e Venezia, nella zona detta Sarmazza, ci dà la possibilità di conoscere la campagna veneta e le opere di organizzazione e colonizzazione, dall’antica centuriazione alla costruzione di ville per l’organizzazione dei poderi. Da ricordare Villa Aiaccio e anche Villa Sagredo, di un ramo della famiglia presso cui fu ospite Galileo Galilei nei suoi anni padovani. Nelle aree verdi, troviamo i resti delle antiche coltivazioni, come quelle dei gelsi.

Il comune di Fossò si stende in una fertilissima area pianeggiante, nella zona della “Riviera del Brenta” tra Padova e Venezia. Il toponimo può essere fatto derivare da “Fossadum”, riferito ad un probabile ramo minore del Brenta. Dal secondo dopoguerra il comune di Fossò ha avuto un buon sviluppo economico, che ha favorito l’incremento della popolazione, tanto che nel 1957 si è resa necessaria la costruzione di una nuova chiesa parrocchiale dedicata a San Bartolomeo. Tale edificio sorge sullo stesso sito dell’antica chiesa del 1335, di cui è possibile ammirare i resti da poco restaurati. Al suo interno il soffitto è totalmente decorato, probabilmente del veneziano Giambattista Canal. Da vedere è infine la chiesa della Beata Vergine del Rosario, ricca di affreschi raffiguranti ex voto.

Villa Sagredo e il corso del fiume Brenta

RIVIERA DEL BRENTA

RIVIERA DEL BRENTA

48

La chiesa parrocchiale di S. Bartolomeo con la Casa Molinari e sotto Villa Saggiori nella frazione di Sandon

info: Franco Soazi 338 8293121 mail: prolocofosso@gmail.com sito: www.prolocofosso.it fb: www.facebook.com/prolocofosso

info: Alexi Bottaro 347 3076595 mail: prolocovigonovo@gmail.com

VIGOROCK 2017 SAGRONE DI VIGONOVO NATALE IN PIAZZA E CONCERTO NATALIZIO

luglio / agosto settembre dicembre

FESTA DEL PESCE AZZURRO SAGRA DI SAN LUIGI RIVIERA FIORITA "FUNGO IN TAVOLA" MERCATINI DI NATALE

maggio luglio settembre settembre / ottobre dicembre


Corte Civrana

51

Cona

Cavarzere

Qui c’è un mondo particolare da scoprire, che conserva il fascino di una storia difficile, però alla fine vincente, su una terra dura da domare, servita oggi da una fitta rete scolante e da efficienti impianti idrovori. Un mondo che ci porta a scoprire la bellezza e l’originalità di tanti edifici sorti nel territorio, conservati nelle loro caratteristiche originali. È da ammirare di essi la solidità delle strutture, l’imponente aspetto, la presenza frequente di grandi porticati, il cui regolare susseguirsi richiama le costruzioni ecclesiastiche, soprattutto i chiostri e i cortili dei monasteri, specie benedettini. Come Villa Eurosia, Villa Tassi, Villa Padronale Metiche di Monsole, e poi la “Corte Civrana”, Villa Morosini-Giovannelli, c’è poi la maestosa Villa Bonicelli-Treves e infine Villa Garonzi.

Oggi Cavarzere è un centro importante, ma lo fu anche nel passato, per esser stata posta sulle vie consolari romane e per il ruolo di difesa delle terre dall’acqua e di argine (Caput Aggeris, da cui l’attuale nome). Tale difesa costò però a Cavarzere molte battaglie, di cui l’ultima durante l’alluvione del 1951, ancor oggi testimoniata dai muraglioni artistici sull’Adige. Fu inoltre considerata dalla Repubblica Veneziana un luogo di frontiera a sud, e la capitale vi lasciò come di consueto molti segni, dal leone alato che si nota sulla colonna a fianco del municipio, anch’esso in stile veneziano, al campanile e vari edifici (ma molti andarono distrutti nel corso dei secoli).

RIVIERA DEL BRENTA

RIVIERA DEL BRENTA

50

Palazzo Barbiani e il leone Marciano

info: Lina Figoni 329 4143617 mail: prolococavarzere1@gmail.com sito: https://prolococavarzere.wordpress.com/ fb: www.facebook.com/Pro-LocoCavarzere-225263597813528

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

ogni 1ª domenica del mese

SFILATA CARRI ALLEGORICI

25 marzo

FESTA DEI FIORI

30 aprile

FESTA DEGLI AQUILONI

01 maggio

CONCERTO LIRICO

luglio

GLI SCACCHI VIVENTI

agosto

RISTORANTI IN PIAZZA

07 settembre

FESTA DELLA POLENTA

2 3 9 10 settembre

FESTA DELL'ARTIGIANATO

settembre

luglio

HAPPY HALLOWEEN

31 ottobre

RADUNO "FIAT 500" E "VESPE E SCOOTER D’EPOCA"

agosto

ALBERI IN PIAZZA PER UN NATALE DI SOLIDARIETA'

5 dicembre

FIERA DI S. MATTEO

settembre

MANIFESTAZIONI NATALIZIE

5 / 24 dicembre

info: Luciano Lazzarotto 0426 355046 mail: proloco.conetta@gmail.com sito: www.conetta.org fb: /www.facebook.com/pages/Pro-Loco-di-ConaFrazione-Conetta/298249441967

FESTA DELLA PAELLA


La colonna con il Leone Marciano detto “el gato”, uno scorcio e foto aerea della bocca di porto di Chioggia,

53

Chioggia - Sottomarina Chiamata la “piccola Venezia“, allo stesso tempo città di mare e di terra, Chioggia presenta al visitatore un vivace centro urbano ricco di storia e di monumenti, e un importante centro peschereccio, ma soprattutto offre una struttura ricca di mobilità affascinante, con le sue quattro isole principali, con le sue vie, i suoi canali, i suoi caratteristici vicoli, i suoi locali, il suo mercato. Da qualsiasi punto la si osservi, Chioggia presenta angoli suggestivi, visuali uniche per la loro bellezza e originalità. Con Sottomarina, centro balneare apprezzato per le strutture e i bagni, lo sport e il divertimento, offre un ambiente particolare, conservato intatto nella sua originalità, che non cessa di stupire qualsiasi visitatore, perché in esso arte, folclore, paesaggio, tradizioni popolari si compongono in un equilibrio con la natura che nulla ha di artefatto, ma tutto sembra combinarsi con una incredibile e gioiosa spontaneità.

Campagna Lupia

RIVIERA DEL BRENTA

RIVIERA DEL BRENTA

52

Zona agricola, affacciata verso la Statale Romea, mantiene delle attrattive originali: l’area delle valli da pesca e della laguna, in parte protetti e visitabili, e resti significativi delle origini preromane e romane, in particolare a Lova e Lugo. Le zone verdi e umide più importanti sono quelli di Valle Averto, oggi oasi WWF visitabile, in cui non solo sono protette specie animali, ma è anche possibile conoscere la vita delle valli da pesca. Navigando poi è possibile vedere i casoni sulla laguna, tra cui quello originalissimo di Valle Zappa. Delle origini storiche invece rimangono alcuni reperti originali: una barca preistorica, dei bronzetti votivi, delle monete e vari reperti derivanti dal centro romano che sorse a Lova, collocata allora sulla via Popillia. Gran parte di questi reperti sono custoditi oggi presso la chiesa di Lugo. info:Michele Marchioro 340 8095255 mail: info@prolococampagnalupia.it fb: www.facebook.com/prolococampagnalupia

Casino di caccia di Valle Zappa

info: Marco Donadi 328 0057599 mail: info@prolocochioggia.org sito: www.prolocochioggia.org fb: www.facebook.com/ ProLocoChioggiaSottomarina

PRESENTAZIONE LIBRO VINCITORI PREMIO LETTERARIO CITTÀ DI CHIOGGIA

maggio

CAMPIONATO ITALIANO VELICO MINIALTURA

maggio

CHIOGGIA VELA JUNIOR

maggio

RADUNO VELE D'EPOCA "I VENTURIERI"

maggio / giugno

SAGRA DEL PESCE

luglio

CHIOGGIA VELA

settembre

MOTOR GALLERY

giugno

SPETTACOLI DI MISTERO

novembre

SAGRA DI S. PIETRO

giugno / luglio

PREMIAZIONE PREMIO LETTERARIO CITTÀ DI CHIOGGIA

dicembre

RIVIERA FIORITA RIVIERA DEL BRENTA

settembre

NATALE IN PIAZZA

dicembre

PALIO DEL RUZANTE

settembre

Natale in piazza

dicembre

CELEBRAZIONI NATALIZIE

dicembre / 6 gennaio 2018


RIVIERA DEL BRENTA

54

Camponogara Nella zona a Sud del Naviglio Brenta si possono notare - nell’incrocio di strade e canali - i segni dell’antica centuriazione. Interessante il fenomeno dei “sabbioni”, cioè delle zone più elevate a causa del lavorio sui detriti fluviali e delle frequenti inondazioni. Il centro - che il nome dalla coltivazione delle noci - possiede, con le frazioni di Prozzolo, Premaore e Campoverardo, i caratteri del sito agricolo che già fu fin dall’antichità, e in cui si trovano sia testimonianze storiche, sia presenze ambientali e di tradizioni che rendono piacevole la visita, anche con mezzi lenti. Presenti anche qui alcune ville con rustici e con oratori (Villa Bembo, del 1500, Villa Barella e Villa Papadopoli, ora municipio) e le antiche corti, come la Corte Canal e Campoverardo, con palazzi e schiere di edifici rurali. info: Emanuele Compagno 041 462369 mail: emanuele@compagno.biz sito: www.prolococamponogara.it

La Facciata di Villa Sargenti e la moderna piazza Vighizzolo nella frazione di Prozzolo

FESTA SULL'AJA CENA SOTTO LE STELLE SAGRA DI CAMPONOGARA SPETTACOLI DI MISTERO PIZZATA DELLA SOLIDARIETÀ

RIEPILOGO CALENDARIO FESTE 2017/2018

GENNAIO MUSILE DI PIAVE

PAN E VIN

05-gen

FIESSO D’ARTICO

ARRIVANO I MAGI SUL NAVIGLIO BRUSEMO EA VECIA

06-gen

PORTOGRUARO

LE BEFANE

06-gen

MIRANO

FESTA DEL RADICCHIO

15-gen

CONCORDIA SAGITTARIA

"LA CASERA SUL FIUME LEMENE"

05-gen-17

QUARTO D’ALTINO

PAN E VIN SUL SILE

05-gen-17

S. MICHELE AL TAGLIAMENTO

TRADIZIONALE "FOGHERA"

05-gen-17

NOALE

MERCATINI DELL'ANTIQUARIATO

2^ domenica del mese

PORTOGRUARO

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO

2° sabato di ogni mese

CAORLE

EPIFANIA INCENDIO VARIE "CASERE"

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

gennaio ogni 1ª domenica del mese

S. STINO DI LIVENZA

CARNEVALE DEI BAMBINI

19-feb

CONCORDIA SAGITTARIA

CONCORSO "RENGA D'ORO"

22-feb

SPINEA

CARNEVALE DEI BAMBINI

26-feb

PORTOGRUARO

CARNEVALE IN PIAZZA

28-feb

QUARTO D’ALTINO

SFILATA NOTTURNA DI CARRI MASCHERATI

feb-17

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

CARNEVALE FOSSALTESE

11-feb-18

LIDO PELLESTRINA

LIDO IN LOVE ... A VENEZIA E' PER SEMPRE

11 14 febbraio

CEGGIA

CARNEVALE CILENSE

19 26 28 febbraio

NOALE

MERCATINI DELL'ANTIQUARIATO

2^ domenica del mese

PORTOGRUARO

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO

2° sabato di ogni mese

CAORLE

SERATA ENOGASTRONOMICA PIATTO TRADIZIONALE

febbraio

MEOLO

APETTANDO "FATTI D'ARTE" SERATA MUSICALE

febbraio

SAN DONÀ DI PIAVE

CARNEVALINSIEME

febbraio

SCORZÈ

CARNEVALE A SCORZE'

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

febbraio ogni 1ª domenica del mese

CONCORDIA SAGITTARIA

FESTA DEA RENGA

02-mar

STRA

CARNEVALE IN VILLA

05-mar

MARCON

CARNEVALE

12-mar

CAVARZERE

SFILATA CARRI ALLEGORICI

25-mar

MARTELLAGO

FESTA DI PRIMAVERA

26-mar

DOLO

CARNEVAL DEI STORTI

mar-18

S. STINO DI LIVENZA

FESTEGGIAMENTI DI SAN GIUSEPPE BIVERONE

12 19 marzo

NOALE

MERCATINI DELL'ANTIQUARIATO

2^ domenica del mese

LIDO PELLESTRINA

IL CARNEVALE DELLO SPORTIVO

3 - 5 marzo

PORTOGRUARO

2° sabato di ogni mese

MEOLO

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO SERATA TUTELA E VALORIZZAZIONE PATRIMONIO STORICO LINGUISTICO CARNEVALE MEOLESE CON SFILATA CARRI ALLEGORICI

ANNONE VENETO

MARCIA DEE VIOE

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

marzo ogni 1ª domenica del mese

ORIAGO IN FIORE ORIAGO

02-apr

FEBBRAIO

MARZO

fine luglio agosto agosto novembre fine novembre

CAORLE

marzo marzo

APRILE MIRA


CINTO CAOMAGGIORE

CINTO IN FIORE

09-apr

CHIOGGIA SOTTOMARINA

RADUNO VELE D'EPOCA "I VENTURIERI"

maggio / giugno

NOALE

NOALE IN FIORE

09-apr

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

RASSEGNE CORI FOLKLORISTICI

S. STINO DI LIVENZA

FIERA DEI FIORI

16-apr

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

maggio giugno ogni 1ª domenica del mese

SPINEA

MERCATINO DEL RIUSO DI PRIMAVERA

23-apr

GIUGNO

MIRANO

FESTA DEI FIORI

25-apr

TORRE DI MOSTO

RADUNO MOTO D'EPOCA

04-giu

SAN DONÀ DI PIAVE

SAN DONA' IN FIORE

25-apr

TORRE DI MOSTO

MOSTRA MERCATO DELLE CILIEGE

11-giu

CAVARZERE

FESTA DEI FIORI

30-apr

MIRA

DI VILLA IN VILLA

18-giu

DOLO

CERNEVAL DEI STORTI

1 - 2 aprile

NOALE

INFIORATA DEL CORPUS DOMINI

18-giu 10 11 giugno

TORRE DI MOSTO

SAGRA DI CALENDIMAGGIO

28 aprile / 14 maggio

NOALE

PALIO DI NOALE

LIDO PELLESTRINA

VEV VETRINA DEGLI EDITORI VENETI

29 aprile / 1 maggio

BIBIONE

CINEMA ALL'APERTO

15 giugno / 31 agosto

ERACLEA

22-23 aprile

TORRE DI MOSTO

SAGRA DI S. ANTONIO

2 / 18 giugno

aprile

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

FESTA PAESANA DI ALVISOPOLI SAGRA DI S. LUIGI

2 / 25 giugno

QUARTO D’ALTINO

UN MARE DI FIABE RACCOGLIAMO LE ERBE SPONTANEE USCITA AL BOSCO BELVEDERE MOSTRE IN PIAZZA

aprile / maggio

ERACLEA

30 giu-28 lug-18 ago

MARCON

A ZAMPE MARCON FESTIVAL

LIDO PELLESTRINA

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

fine aprile / primi maggio ogni 1ª domenica del mese

SCORZÈ

SFILATE DI MODA IN PIAZZA LIDO INCONTRA: CULTURE DEL SUO PASSATO E DEL SUO PRESENTE FESTA DEI BISI PESEGGIA

PIANIGA

CENTENARIA FIERA DEI BISI

27 maggio / 6 giugno

MEOLO

MAGGIO

20 maggio / 26 agosto 26 maggio / 5 giugno

CAVARZERE

FESTA DEGLI AQUILONI

01-mag

FIESSO D’ARTICO

FESTA PAESANA DEL BACCALA'

30 giugno / 10 luglio

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

BOSCO IN FESTA PEDALATA PER LE STRADE DEL NIEVO

01-mag

PORTOGRUARO

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO

LIDO PELLESTRINA

GIORNATA DELLA SICUREZZA E DEL SOCCORSO

07-mag

PORTOGRUARO

CITTA' VIVA MERCOLEDI' MUSICALI

MIRA

DI VILLA IN VILLA

07-mag

PORTOGRUARO

FESTIVAL DELLA MUSICA

2° sabato di ogni mese dal 28 giugno al 26 luglio giugno

MARTELLAGO

LA MOLINARA

14-mag

CAMPAGNA LUPIA

MOTOR GALLERY

giugno

FIESSO D’ARTICO

ROSE E NON SOLO

21-mag

CEGGIA

FESTEGGIAMENTI DI SAN LUIGI

giugno

MIRA

L'ASPARAGO INVILLA

21-mag

CEGGIA

TRIANGOLARE DELLA SOLIDARIETA'

giugno

MIRANO

I ZOGHI DE QUANDO GERIMO PUTEI

27-mag

FOSSALTA DI PIAVE

FESTA DEL SOCIO

giugno

CEGGIA

PREMIO POESIA DORETTO LUCIANO

28-mag

JESOLO

FESTA DI S. GIOVANNI

giugno

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

FESTA S. LUCIA A FRATTA

1 / 21 maggio

QUARTO D’ALTINO

FESTA DELLO SPORT

giugno

PORTOGRUARO

TERRE DEI DOGI

13 14 maggio

S. MICHELE AL TAGLIAMENTO

FESTEGGIAMENTI DI SAN MICHELE

giugno

SPINEA

MAGGIO GIOVANI

19 / 21 maggio

SAN DONÀ DI PIAVE

SERATA DEL GUSTO

giugno

ERACLEA

14 maggio

CAMPAGNA LUPIA

SAGRA DI S. PIETRO

giugno / luglio

20 maggio / 26 agosto

CAORLE

26 maggio / 5 giugno

S. STINO DI LIVENZA

LIDO PELLESTRINA

FESTA DELLA SENSA AL LIDO

27 28 maggio

CHIOGGIA SOTTOMARINA

LE VIE DEI COLORI: VARIE ZONE CITTADINE S. STNO INSIEME ... (TEATRO, MUSICA, SPORT, CINEMA, ECC.) RADUNO VELE D'EPOCA "I VENTURIERI"

giugno / settembre.

SCORZÈ

LA MILLE PINI AUTO D'EPOCA LIDO INCONTRA: CULTURE DEL SUO PASSATO E DEL SUO PRESENTE FESTA DEI BISI PESEGGIA

PIANIGA

CENTENARIA FIERA DEI BISI

27 maggio / 6 giugno

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

RASSEGNE CORI FOLKLORISTICI

SCORZÈ

FESTA DELL'ASPARAGO E DELLA FRAGOLA GARDIGIANO

5 / 14 maggio

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

maggio giugno ogni 1ª domenica del mese

LIDO PELLESTRINA

giugno luglio agosto maggio / giugno

ERACLEA

LA VIA DEI SAPORI GASTRONOMIA IN PIAZZA

21 maggio

LUGLIO

QUARTO D’ALTINO

MOSTRE IN PIAZZA

aprile / maggio

MIRA

DI VILLA IN VILLA

22-lug

CAORLE

maggio

LIDO PELLESTRINA LIDO PELLESTRINA

maggio

SCORZÈ

LIDO IN BIMBO LIDO INCONTRA: CULTURE DEL SUO PASSATO E DEL SUO PRESENTE FESTA DEL POMODORO CAPPELLA DI SCORZE'

23-lug

maggio

CHIOGGIA SOTTOMARINA

SETTIMANA DEDICATA AGRICOLTURA AMBIENTE E TIPICITA' PRESENTAZIONE LIBRO VINCITORI PREMIO LETTERARIO CITTÀ DI CHIOGGIA CAMPIONATO ITALIANO VELICO MINIALTURA

21 / 31 luglio

CHIOGGIA SOTTOMARINA

CHIOGGIA VELA JUNIOR

maggio

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

FESTA DELLA MADONNA DELLA NEVE A STIAGO

29 30 luglio 5 6 agosto

FOSSÒ

FESTA DEL PESCE AZZURRO

maggio

CONCORDIA SAGITTARIA

FESTEGGIAMENTI DI SANTO STEFANO

29 luglio / 3 agosto

MEOLO

FESTA DELLE ASSOCIAZIONI E FESTA DEL BASTARDINO

maggio

FIESSO D’ARTICO

FESTA PAESANA DEL BACCALA'

30 giugno / 10 luglio

MUSILE DI PIAVE

maggio

TORRE DI MOSTO

SAGRA DI SANT'ANNA

7 / 16 luglio

SALZANO

PEDALAR GUSTANDO FESTIVAL DI PRIMAVERA E MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO E ROBE VECE FESTA DELLA FILATURA

JESOLO

FESTA DEI FIORI

CHIOGGIA SOTTOMARINA

NOVENTA DI PIAVE

20 maggio / 26 agosto

maggio

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

FESTA DI S. ANTONIO

7 / 9 14 / 16 luglio

maggio

PORTOGRUARO

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO

maggio

PORTOGRUARO

CITTA' VIVA MERCOLEDI' MUSICALI

2° sabato di ogni mese dal 28 giugno al 26 luglio


CAMPONOGARA

FESTA SULL'AJA

fine luglio

PORTOGRUARO

FOSSALTA DI PIAVE

SAGRA PAESANA: MOSTRA SCUOLE

fine luglio / primi agosto

S. STINO DI LIVENZA

CAMPAGNA LUPIA

giugno / luglio

VIGONOVO

giugno luglio agosto

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

luglio / agosto ogni 1ª domenica del mese

CAORLE

SAGRA DI S. PIETRO S. STNO INSIEME ... (TEATRO, MUSICA, SPORT, CINEMA, ECC.) UN MARE DI LATTE E FORMAGGI

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA S. STNO INSIEME ... (TEATRO, MUSICA, SPORT, CINEMA, ECC.) VIGOROCK 2017

luglio

SETTEMBRE

CAVALLINO TREPORTI

SAGRA DELLA MADONNA DEL CARMINE A SACCAGNANA

luglio

MIRA

NOTTE ROSA ORIAGO

02-set

CAVARZERE

CONCERTO LIRICO

luglio

CAVARZERE

RISTORANTI IN PIAZZA

07-set

CONA

FESTA DELLA PAELLA

luglio

FIESSO D’ARTICO

COLAZIONE SUL NAVIGLIO

10-set

FOSSÒ

SAGRA DI SAN LUIGI

luglio

MIRA

DI VILLA IN VILLA

16-set

JESOLO

FESTA DELL’ANGURIA

luglio

CINTO CAOMAGGIORE

CINTO D'AUTUNNO

17-set

NOVENTA DI PIAVE

FESTIVAL COUNTRY

luglio

LIDO PELLESTRINA

LIDO E' SPORT

17-set

QUARTO D’ALTINO

FESTA DI MEZZA ESTATE

luglio

MARTELLAGO

LA CASTELLANA

17-set

CHIOGGIA SOTTOMARINA

SAGRA DEL PESCE

luglio

STRA

LUCI IN RIVIERA

17-set

VIGONOVO

VIGOROCK 2017

FIESSO D’ARTICO

PALIO DEL RUZZANTE

24-set

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

luglio / agosto ogni 1ª domenica del mese

ERACLEA

FESTA DELLA BIRRA IN PIAZZA

8/10 settembre

S. STINO DI LIVENZA

FESTEGGIAMENTI SETTEMBRINI CORBOLONE

17 24 settembre

S. STINO DI LIVENZA

AGOSTO

agosto / settembre giugno luglio agosto

SAN DONÀ DI PIAVE

CENA IN PIAZZA

06-ago

CAVARZERE

FESTA DELLA POLENTA

2 3 9 10 settembre

SAN DONÀ DI PIAVE

PATTO D'AMISTA'

07-ago

NOALE

MERCATINI DELL'ANTIQUARIATO

2^ domenica del mese

NOALE

BOVOETI DAY

15-ago

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

FOSSALTA IN ROSA

23 / 25 settembre

PORTOGRUARO

MADONNA DELLA PESCHERIA

15-ago

S. STINO DI LIVENZA

FESTEGGIAMENTI SETTEMBRINI FIERA DI S. STINO

3 10 settembre

DOLO

FIERA DEL BESTIAME

16-ago

LIDO PELLESTRINA

LIDO IN MOSTRA

30 agosto / 9 settembre.

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

SPORT IN "PIASSA"

1 / 4 agosto

SAN DONÀ DI PIAVE

FIERA DEL ROSARIO

30 settembre / 2 ottobre

DOLO

SAGRA DI SAN ROCCO

11 / 21 agosto

SPINEA

FIERA DI SPINEA: FESTIVAL DEL VINTAGE

31 agosto / 5 settembre

BIBIONE

CINEMA ALL'APERTO

15 giugno / 31 agosto

PORTOGRUARO

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA

agosto / settembre

S. STINO DI LIVENZA

FESTEGGIAMENTI D'AGOSTO LA SALUTE DI LIVENZA

20 27 agosto

CAORLE

LE VIE DEI COLORI: VARIE ZONE CITTADINE

S. STINO DI LIVENZA

20 27 agosto

CAVARZERE

20 maggio / 26 agosto

CAORLE

29 30 luglio 5 6 agosto

ANNONE VENETO

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO PELLEGRINAGGIO LAGUNA DI CAORLE CELEBRAZIONI MARINARE ANNONE IN FESTA

giugno / settembre. ogni 1ª domenica del mese settembre

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

FESTEGGIAMENTI D'AGOSTO SETTE SORELLE LIDO INCONTRA: CULTURE DEL SUO PASSATO E DEL SUO PRESENTE FESTA DELLA MADONNA DELLA NEVE A STIAGO

CONCORDIA SAGITTARIA

FESTEGGIAMENTI DI SANTO STEFANO

29 luglio / 3 agosto

CAMPAGNA LUPIA

RIVIERA FIORITA RIVIERA DEL BRENTA

settembre

LIDO PELLESTRINA

LIDO IN MOSTRA

30 agosto / 9 settembre.

CAMPAGNA LUPIA

PALIO DEL RUZANTE

settembre

SPINEA

FIERA DI SPINEA: FESTIVAL DEL VINTAGE

31 agosto / 5 settembre

CAVARZERE

FESTA DELL'ARTIGIANATO

settembre

TORRE DI MOSTO

FESTA DELLE RANE

4 / 7 agosto

CHIOGGIA SOTTOMARINA

CHIOGGIA VELA

settembre

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

FESTA DELL'ASSUNTA E DELL'EMIGRANTE

5 / 15 agosto

CONA

FIERA DI S. MATTEO

settembre

PORTOGRUARO

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO

2° sabato di ogni mese

FOSSÒ

RIVIERA FIORITA

settembre

ANNONE VENETO

CALICI DI STELLE

agosto

JESOLO

FESTA DELL’UVA

settembre

CAMPONOGARA

CENA SOTTO LE STELLE

agosto

MEOLO

"FATTI D'ARTE" FESTIVAL ARTISTICO

settembre

CAMPONOGARA

SAGRA DI CAMPONOGARA

agosto

MUSILE DI PIAVE

MMARATONA CICLOTURISTICA

settembre

CAVALLINO TREPORTI

SAGRA DI SANTA FILOMENA

agosto

NOVENTA DI PIAVE

NOVENTA IN PIAZZA

settembre

CAVALLINO TREPORTI

SFILATA CARRI ALLEGORICI IN NOTTURNA A CA' DI VALLE

agosto

S. MICHELE AL TAGLIAMENTO

FIERA DEI OSEI

settembre

CAVARZERE

GLI SCACCHI VIVENTI

agosto

VIGONOVO

SAGRONE DI VIGONOVO

settembre

CONA

RADUNO "FIAT 500" E "VESPE E SCOOTER D’EPOCA"

agosto

DOLO

COLLABORAZIONE CON RIVIERA FIORITA

settembre

JESOLO

GARA DI BOCCE

agosto

FOSSÒ

"FUNGO IN TAVOLA"

settembre / ottobre

LIDO PELLESTRINA

CINEMA ALL'APERTO ASPETTANDO LA MOSTRA

agosto

OTTOBRE

MARCON

MARCON SOUND FESTIVAL

agosto

CINTO CAOMAGGIORE

MARCIA DEI 3 LAGHI

01-ott

MEOLO

OPERA IN ARENA A VERONA

agosto

PORTOGRUARO

MADONNA DEL ROSARIO BORGO SAN GIOVANNI

01-ott

SALZANO

SAGRA DI SAN BORTOLO

agosto

STRA

SAGRA PAESANA

07-ott

LIDO PELLESTRINA

settembre


MIRA

COLORI D'AUTUNNO

08-ott

SAN DONÀ DI PIAVE

MANIFESTAZIONI NATALIZIE

08-dic

SAN DONÀ DI PIAVE

FESTA DE A POENTA BIANCA E ...

08-ott

QUARTO D’ALTINO

ARRIVA BABBO NATALE

24-dic

MIRA

DI VILLA IN VILLA

15-ott

SCORZÈ

CONCERTO DI NATALE GARDIGIANO

26-dic

S. STINO DI LIVENZA

FIERA DEI COLORI E SAPORI AUTUNNALI

15-ott

QUARTO D’ALTINO

CIN CIN INSIEME

31-dic

CAVARZERE

HAPPY HALLOWEEN

31-ott

PORTOGRUARO

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO

PORTOGRUARO

2° sabato di ogni mese

MARTELLAGO

MOSTRA DEI PRESEPI

15 22 ottobre

MIRA

MERCATINI DI NATALE

2° sabato di ogni mese 17 dicembre / 6 gennaio 2018 2 3 dicembre

NOALE

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO RASSEGNA ORGANISTICA INTERNAZIONALE CAPPELLA DI SCORZE' MERCATINI DELL'ANTIQUARIATO

2^ domenica del mese

NOALE

MERCATINI DELL'ANTIQUARIATO

TORRE DI MOSTO

FIERA DI SAN MARTINO

20 ottobre / 11 novembre

S. MARIA DI SALA

LA CASA DELLE FIABE E IL GIARDINO INCANTATO

MIRA

SPETTACOLI DEL MISTERO

27 28 ottobre

CAVARZERE

MANIFESTAZIONI NATALIZIE

PORTOGRUARO

SAPORI E COLORI

28 29 ottobre

LIDO PELLESTRINA

L'ISOLA DEL NATALE

SAN DONÀ DI PIAVE

FIERA DEL ROSARIO

FIESSO D’ARTICO

MOSTRA DEI PRESEPI

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

BIBIONE

BIBIONE UN MARE DI FESTE

DOLO

COLLABORAZIONE CON FAMILY RUN

30 settembre / 2 ottobre ogni 1ª domenica del mese ottobre

DOLO

NATALE DOLESE

2^ domenica del mese 26 dicembre 6 7 gennaio 2018 5 / 24 dicembre 6 dicembre / 6 gennaio 2018 7 dicembre / 6 gennaio 2018 8 dicembre / 7 gennaio 2018 dall'8 dicembre

FOSSALTA DI PIAVE

PROFUMI D'AUTUNNO

ottobre

CAORLE

BOSCHI A NATALE E PRESEPI IN FAMIGLIA

dicembre

PRAMAGGIORE

FESTA DEL PIOPPARELLO

ottobre

ANNONE VENETO

NATALE INSIEME

dicembre

SALZANO

FESTA DELLA ZUCCA

ottobre / novembre

CHIOGGIA SOTTOMARINA

PREMIAZIONE PREMIO LETTERARIO CITTÀ DI CHIOGGIA

dicembre

FOSSÒ

"FUNGO IN TAVOLA"

settembre / ottobre

CHIOGGIA SOTTOMARINA

NATALE IN PIAZZA

dicembre

FOSSALTA DI PIAVE

MARCIA DELLA PACE

dicembre

SCORZÈ

NOVEMBRE MIRA

FESTA DI SAN MARTINO MALCONTENTA

12-nov

FOSSÒ

MERCATINI DI NATALE

dicembre

FIESSO D’ARTICO

QUATTRO MARONI ... E UN GOTO DE VIN

19-nov

JESOLO

MANIFESTAZIONI NATALIZIE

dicembre

SPINEA

MERCATINO DEL RIUSO D'AUTUNNO

19-nov

NOVENTA DI PIAVE

NATALE NOVENTANO

dicembre

DOLO

FESTEGGIAMENTI MADONNA DELLA SALUTE

21-nov

QUARTO D’ALTINO

MERCATINI DI NATALE E CORSA DEI BABBO NATALE

dicembre

MIRANO

FIERA DELL'OCA CON ZOGO DELL'OCA IN PIAZZA

11 / 12 novembre

S. STINO DI LIVENZA

NATALE IN PIAZZA CONCORSO "ADDOBBA IL TUO PAESE"

dicembre

PORTOGRUARO

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO

2° sabato di ogni mese

SALZANO

NATALE INSIEME

dicembre

PORTOGRUARO

FIERA DI SANT'ANDREA

19 25 26 novembre

SPINEA

MERCATINI DI NATALE

dicembre

NOALE

MERCATINI DELL'ANTIQUARIATO

2^ domenica del mese

STRA

NATALE IN PIAZZA

dicembre

TORRE DI MOSTO

FIERA DI SAN MARTINO

20 ottobre / 11 novembre

VIGONOVO

NATALE IN PIAZZA E CONCERTO NATALIZIO

S. MARIA DI SALA

MOSTRA DEL RADICCHIO TARDIVO IGP

25 26 novembre

CAMPAGNA LUPIA

CELEBRAZIONI NATALIZIE

SCORZÈ

FESTA E MOSTRA DEL RADICCHIO RIO SAN MARTINO

3 / 19 novembre

SPINEA

I PRESEPI NELLA TERRA DEI TIEPOLO

PIANIGA

SAGRA DI SAN MARTINO

4 / 13 novembre

CONCORDIA SAGITTARIA

PRESEPI DI NATALE EMERCATINI DI NATALE

CAORLE

SPETTACOLI DI MISTERO

novembre

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

dicembre dicembre / 6 gennaio 2018 dicembre / gennaio 2018 dicembre. / 6 gennaio 2018 ogni 1ª domenica del mese

CAMPONOGARA

SPETTACOLI DI MISTERO

novembre

GENNAIO 2018_

CHIOGGIA SOTTOMARINA

SPETTACOLI DI MISTERO

novembre

MIRA

CONCERTO DI CAPODANNO

01-gen-18

DOLO

SPETTACOLI DI MISTERO

novembre

CONCORDIA SAGITTARIA

"LA CASERA SUL FIUME LEMENE"

05-gen-18

MUSILE DI PIAVE

SAN MARTIN

novembre

MUSILE DI PIAVE

PAN E VIN

05-gen-18

QUARTO D’ALTINO

FESTA DI SAN MARTINO

novembre

S. MICHELE AL TAGLIAMENTO

TRADIZIONALE "FOGHERA"

05-gen-18

S. MICHELE AL TAGLIAMENTO

CASTAGNATA

SCORZÈ

PANAIN (PANE E VIN) GARDIGIANO

05-gen-18

CAVARZERE

MERCATINO L'ARTE E L'ANTICO

TORRE DI MOSTO

CASERA

05-gen-18

SALZANO

FESTA DELLA ZUCCA

novembre ogni 1ª domenica del mese ottobre / novembre

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

FESTA DELLA FOGHERA

06-gen-18

CAMPONOGARA

PIZZATA DELLA SOLIDARIETÀ

fine novembre

NOALE

PIROLA PAROLA DELL'EPIFANIA

06-gen-18

SALZANO

CORRI CON LA BEFANA

06-gen-18

DICEMBRE CEGGIA

MERCATINI DI NATALE

dic-16

MIRA

FESTA DEA BEFANA A MIRAPORTE

07-gen-18

TORRE DI MOSTO

MERCATINI DI NATALE

03-dic

MIRANO

FESTA DEL RADICCHIO

14-gen-18

CAVARZERE

ALBERI IN PIAZZA PER UN NATALE DI SOLIDARIETA'

05-dic

S. STINO DI LIVENZA

FESTA DEL VOLONTARIATO

08-dic


CittĂ  metropolitana di Venezia


Feste in Piazza 2017 - Unpli Venezia